Sei sulla pagina 1di 4

12/9/2015

Rischio Vesuvio - Risk Vesuvius : Vesuvio: il terremoto del 9 ottobre 1999 chiuse un ciclo?

domenica19luglio2015

Vesuvio: il terremoto del 9 ottobre 1999 chiuse un ciclo?

Il Cono centrale del Vesuvio e l'orlo calderico del Monte Somma

RischioVesuvio:nel1999sifuvicinialpanicodiMalKo
Il 9 ottobre 1999 una scossa di terremoto con una magnitudo 3,6
(Md) localizzata nellarea craterica del Vesuvio a 3,8 chilometri di
profondit dal livello medio mare, fu nettamente avvertita dalla
popolazione vesuviana che rimase sgomenta, non solo per la sua
evidentepercettibilit,masoprattuttoperchlenergiaprovenivadal
ventredeltemutomontevulcanico.L'11ottobrealle4.35unareplica
sismicadaM2.9dellascalaRichter...
Il Comune di Portici, con cui eravamo in collegamento in ragione di
unastrettacollaborazioneintemadirischiovulcanico,ciriferchela
situazione era di ansia crescente tra i cittadini che chiamavano
preoccupati al numero verde (H24) dellufficio comunale di
protezione civile. Un servizio permanente che avevamo instaurato
qualcheannoprimaperchleemergenzeingenere,maanchequelle
sismiche e vulcaniche, hanno la caratteristica di potersi presentare
conunacertarapidit,inqualsiasigiornoeaqualsiasiora
Le richieste telefoniche dellutenza allarmata riguardavano
prevalentemente un'unica e angosciosa e fondamentale domanda:
dobbiamo scappare? La risposta sulle prime non era semplice e
scontata,perchsitrattavadelterremotopienergeticodal1944
ovverodall'ultimaeruzionedelVesuvio.Rispondemmoaitantiappelli
telefonicichealmomentononceranopresuppostidiallarmeeche
bisognavaattendereunpodigiornipercapiresequellascossaaveva
unsignificatoimportante.Cirendemmocontobenprestocheanche
allOsservatorio Vesuviano erano dubbiosi e preoccupati e solo col
passaredelleoreedeigiornioforsedeimesisisarebbepotutodare
un significato alla spallata sismica che diede linaspettata sveglia ai
vesuviani.
Nel frattempo conoscendo la localizzazione di qualche pozzo
profondo in localit Boscotrecase, cercammo di renderci utili
partecipando a sondaggi sulle temperature dellacqua insieme a
personaledellOsservatorioVesuviano.IlcomunediPorticiavevatra
le attrezzature una sonda immergibile idonea a questo scopo. Nei
due pozzi monitorati la temperatura dellacqua a 125 metri di
profonditsuperavadipocoi30C.Trattandosidisitinoncensitiin
data:text/html;charset=utf-8,%3Ch2%20class%3D%22date-header%22%20style%3D%22margin%3A%200px%3B%20position%3A%20relative%3B%20font-s
precedenza, il valore non risult particolarmente indicativo per la

1/4

12/9/2015

Rischio Vesuvio - Risk Vesuvius : Vesuvio: il terremoto del 9 ottobre 1999 chiuse un ciclo?

precedenza, il valore non risult particolarmente indicativo per la


mancanza di riferimenti passati. Passammo allora ad analizzare la
temperaturanelpozzocampionediTorredelGreco.Inquestocaso
scendemmo da una botola ubicata sul livello stradale e per alcuni
metri nel sottosuolo. Da qui cera laccesso alla canna di pozzo. La
temperatura che rilevammo dabbasso non si discostava dai valori
basediriferimento.Ildatocheciallarmmoltoinvece,cifudatodal
sensore elettrochimico collegato a un apparecchio portatile che
avevamo per sicurezza aggrappato alla cintura: dopo pochi secondi
incominci ad emettere un cicalio assordante, intermittente e non
tacitabile, perch l'apparecchio aveva rilevato il superamento della
soglia limite di sopravvivenza allanidride carbonica (CO2). Il locale
era letteralmente invaso dal gas asfissiante proveniente dal pozzo
saturo, fatta eccezione per la parte alta del locale areato appena
dallabotolaaperta
A distanza di qualche giorno lex direttore dell'Osservatorio
Vesuviano, Prof. Giuseppe Luongo, inizi una querelle contro la
Dott.Lucia Civetta, allora direttrice in carica, perch a suo dire con
quelterremotobisognavapassareaunlivellodiattenzionevulcanica.
LostessolivellodiallertachecaratterizzaoggiiCampiFlegrei

Gli attuali livelli di allerta vulcanica

DallOsservatorio invitarono alla calma e soprattutto evidenziarono


che il dato anomalo riguardava un solo parametro e non gli altri.
Risposta un po vera e un po governativa Per affrontare questa
diatriba che aggiunse ansia ai cittadini, pubblicammo in tutta fretta
unnumerospecialedellinformacomune,ungiornalelocaleeditodal
comune porticese e distribuito nelle piazze, in cui cercammo di
spiegare come stavano i fatti aggiungendo elementi di tranquillit
vertenti tutti sulla gran mole di lavoro e sugli importanti risultati
raggiunti nel campo della prevenzione e delloperativit a livello
comunale. In quel periodo al governo della citt cera il
sindacoLeopoldo Spedaliere, personaggio forse anche controverso,
ma dal punto di vista della protezione dei cittadini dal pericolo
vulcanico,sidistinseperruoloecompetenza.

data:text/html;charset=utf-8,%3Ch2%20class%3D%22date-header%22%20style%3D%22margin%3A%200px%3B%20position%3A%20relative%3B%20font-s

2/4

12/9/2015

Rischio Vesuvio - Risk Vesuvius : Vesuvio: il terremoto del 9 ottobre 1999 chiuse un ciclo?

L'edizione straordinaria dell'informa comune Portici .

Della diatriba scientifica possiamo aggiungere che in realt Luongo


aveva ragione, perch il livello di attenzione implica semplicemente
una maggiore attivit di sorveglianza geochimica e geofisica dei
parametri del vulcano: non altro, ed era esattamente quello che
occorrevafareinquelmomento.Conunaspallatasismicadiqueltipo
non bisognava aspettare il cambiamento di altri parametri
perdrizzare le orecchie, soprattutto se questi valori non venivano
acquisiti in tempo reale grazie a stazioni automatiche. Daltra parte
per, possiamo garantire che in quel contesto fatto di ignoranza
generalizzata anche da parte dei comuni a proposito dei livelli di
allerta vulcanica e delle fasi operative corrispondenti, dichiarare lo
stato di attenzione equivaleva ad accendere forse la miccia del
panico,mapiancoradelridicoloperchsisarebbemessoinrisalto
lacolpevoleassenzadeipianidievacuazione.
Pi di qualcuno nel bailamme delle notizie cambi aria La verit
sull'interafaccendafuchesipassneifattiaunostatodiattenzione
vulcanica senza per questo dichiararlo. Una soluzione veramente
salomonica...
Oggi seguiamo con interesse le dissertazioni e gli argomenti che
propone lavvocato Giuseppe DAniello da un apposito sito web, a
proposito di un sistema di monitoraggio vulcanico (Vesuvio) che
presenta falle su molti lati, soprattutto sullacquisizione in tempo
realedeidatiriguardantilachimicadellefumaroleeisegnalisismici
particolarmente disturbati dal passaggio dei bus turistici allinterno
della Riserva naturale statale Tirone Alto Vesuvio. Un andrivieni
meccanico tra l'altro in contrasto con le necessit dichiarate di
equilibrioambientaledell'oasi...
Dagli scritti dellavvocato ci sembra di capire che il presidente
dellINGV,StefanoGresta,siaseccatodaquestopuntigliosointeresse
scientifico di DAniello che segnala discrasie nel sistema di
sorveglianza. Interesse centrato soprattutto sugli aspetti che
riguardano il monitoraggio dei parametri fisici e chimici del Vesuvio.
Riteniamo che la semplice appartenenza alla zona rossa Vesuvio,
quale area geografica dove non garantito limprescindibile diritto
data:text/html;charset=utf-8,%3Ch2%20class%3D%22date-header%22%20style%3D%22margin%3A%200px%3B%20position%3A%20relative%3B%20font-s
alla sicurezza, dia titolo per pretendere di sapere cosa accade

3/4

Rischio
Vesuvio
- Risk
Vesuvius
: Vesuvio: il terremoto
del 9 ottobre 1999 chiusediritto
un ciclo?
quale area geografica
dove
non
garantito
limprescindibile
alla sicurezza, dia titolo per pretendere di sapere cosa accade
all'interno delle strutture statali di monitoraggio, visto che la
previsione dellevento eruttivo rimane non gi larma, ma lunica
speranza per non essere investiti improvvisamente da una colata
piroclasticaincandescente.NeconseguechelINGVdeverispondere
nel concreto agli interrogativi e alle segnalazioni dei cittadini a
prescindere,perchsolodall'efficienzaedall'efficaciadellapraticadi
monitoraggio in tempi reali dei parametri vulcanici, si possono
coglieresulnascereisalvificiprodromipreeruttivi.
Laparteistituzionaleamministrativa(DipartimentoProtezioneCivile
e Comuni) hanno dalla loro il secondo elemento della sicurezza.
Infatti, se anche lOsservatorio Vesuviano riuscir a cogliere sul
nascereisintomidiunpossibilerisvegliodelVesuvio,sarnecessario
rendere operativo un piano di evacuazione che oggi non c'! C
lobbligosistilarliper,acuradeiComunivesuvianieflegreientroil31
dicembredel2015,penalaperditadeifinanziamentieuropeistanziati
adhoc.Staremoavedere

12/9/2015

Seilvulcanoavrlabontdimantenerelasuapacegeologicaalmeno
fino a questa data e lOsservatorio Vesuviano metter in secondo
piano il geotermico e le trivellazioni concentrandosi sulla
sorveglianza vulcanica con tutta l'efficacia possibile, probabilmente
incominceremo a mettere insieme i tasselli giusti della sicurezza
areale dei tre distretti vulcanici napoletani, a tutto vantaggio del
giuridicoesuperioreinteressepubblico.
Il presidente dell'INGV si rimbocchi le maniche e aguzzi l'ingegno
organizzativo e operativo della struttura che dirige, in modo che si
tenga alto il concetto che uno dei ruoli fondamentali della scienza
consistenell'evitarecheuneventonaturalecomeun'eruzione,possa
trasformarsiinunaimmanecatastrofe...

data:text/html;charset=utf-8,%3Ch2%20class%3D%22date-header%22%20style%3D%22margin%3A%200px%3B%20position%3A%20relative%3B%20font-s

4/4