Sei sulla pagina 1di 2

di Marilena Borello

docente
di Economia aziendale

INDIRIZZI

Scambio economico,
calcoli percentuali
e riparti
1

Economia aziendale
Classe 1a

Abbina a ogni termine della prima colonna la corrispondente definizione.


1
2
3
4
5

Definizioni
A una conseguenza della specializzazione del lavoro e della diversificazione produttiva
B Consiste nellutilizzo di beni o servizi per
il soddisfacimento dei bisogni
C la rinuncia al consumo di beni attuali
per soddisfare i bisogni futuri
D Si attua con il trasferimento dei beni nel
tempo e nello spazio
E la trasformazione fisico-tecnica di beni
in altri beni

Termini
Produzione diretta
Consumo
Scambio
Produzione indiretta
Risparmio

Completa la seguente frase utilizzando i termini sotto riportati.


Il ............, che consiste nella ............ di beni contro altri ............, la pi ............
forma di ............. Attualmente, nei paesi ............, linsieme degli scambi avviene
sul ............, con l............ della .............
rapporto, arretrati, acquisizione, baratto, moderna, marginale, istituzione, evoluti, attivit, servizi, scambio, intermediazione, servizi, moneta, mercato, compravendita, prezzo, controparte, cessione, beni, luogo, antica, valuta

Il signor Raul Genco ha acquistato kg 10.500 lordi di una certa merce al prezzo
di listino di euro 3.250 la tonnellata netta, tara 5% del peso netto. Il trasporto, del
costo di euro 673, ha causato un calo del 2%. La merce stata poi rivenduta a un
prezzo che ha consentito un utile pari al 25% del ricavo. L utile conseguito stato
ripartito per limporto di euro 4.320 tra due collaboratori in base alle ore di lavoro effettuate, che sono risultate: 100 ore per A e 80 ore per B, mentre il resto
stato trattenuto dal signor Genco.
Determina:
a.
b.
c.
d.

il costo complessivo e unitario della merce acquistata;


lutile totale conseguito;
le quote di utile spettanti ai due collaboratori;
la percentuale di utile che il signor Genco ha trattenuto per s.

SOLUZIONI
1

1
e

2
b

3
a

4
d

5
c

Il baratto, che consiste nella cessione di beni contro altri beni, la pi antica
forma di scambio. Attualmente, nei paesi evoluti, linsieme degli scambi avviene
sul mercato, con lintermediazione della moneta.

ELEMOND SCUOLA & AZIENDA

ESERCIZI
DI ECONOMIA
AZIENDALE

kg 10.500 = tonnellate 10,50 peso lordo


peso netto peso lordo

100
x=

105

peso netto peso lordo

: 10,50

10,50  100
= 10 tonnellate nette
105

Costo della merce euro (3.250  10)


+ costi di trasporto
costo complessivo
p. in partenza

p. a destino

100

98

euro
euro
euro

p. in partenza

10

32.500,00
673,00
33.173,00

p. a destino

98  10
= 9,8 tonnellate a destino
100
euro (33.173 : 9,8) = euro 3.385 costo complessivo per tonnellata

x=

p.v. unitario

100

costo unitario

75

p.v. unitario

costo unitario

3.385

3.385  100
= euro 4.513,33 prezzo di vendita unitario
75
euro (4.513,33  9,8) = euro 44.230,63 ricavo complessivo
euro (44.230,63 33.173) = euro 11.057,63 utile complessivo
4.320
100 = euro 2.400 quota spettante ad A

100 + 80
80 = euro 1.920 quota spettante di B
euro 4.320
x=

euro (11.057,63 4.320) = euro 6.737,63 utile trattenuto da signor Genco


da cui: x =

6.737,63  100
= 60,93% percentuale di utile trattenuta dal signor Genco
11.057,63