Sei sulla pagina 1di 2

Corso di economia aziendale

A.A. 2014-2015
La situazione dei conti dellimpresa Lupetto Srl al 31/12 presenta i seguenti saldi:
CONTI
Attrezzature
Fabbricati
Cliente Masci
Cliente Quaglia
Cambiali attive
Crediti diversi
IVA a credito
Erario c/acconto Irap
Erario c/acconto Ires
IVA a debito
Banco di Sardegna c/c
Cassa
Dipendenti c/recupero contributi
Capitale Sociale
Riserva legale
Fondo TFR
Fornitore Branchini
Fornitore Pineta
Mutui passivi
Enti previdenziali (debito)
Erario c/ritenute Irpef
F.do svalutazione crediti
F.do amm.to attrezzature
F.do amm.to fabbricati
Materie c/acquisti
Oneri bancari
Interessi passivi
Stipendi e salari
Oneri sociali
Sconti cambiari
Variazione rimanenze materie
Variazione rimanenze prodotti
Oneri diversi di gestione
Resi su vendite
Prodotti c/vendite
Interessi attivi
Fitti attivi
Altri proventi
totali

DARE

AVERE

540.000,00
850.000,00
80.000,00
34.000,00
25.000,00
100.000,00
10.000,00
15.000,00
20.300,00
12.000,00
6.600,00
1.420,00
700.000,00
75.000,00
53.700,00
30.000,00
76.000,00
50.000,00
12.400,00
4.400,00
800,00
324.000,00
840.000,00
2.945.000,00
1.400,00
1.400,00
284.000,00
88.750,00
180,00
44.000,00
20.000,00
2.000,00
6.000,00
3.500.000,00
300,00
6.800,00
15.000,00

Dopo aver indicato i suddetti importi nella corretta sezione (Dare o Avere) ed aver individuato il saldo del
conto Banca (Carige c/c), si provveda a rilevare in P.D. le seguenti operazioni di assestamento dei conti a
fine esercizio:
1. Dallestratto conto bancario del Banco di Sardegna risultano maturati interessi a credito per 150,00
soggetti a ritenuta fiscale del 26%, interessi a debito per 320,00 e spese di tenuta conto per 25,00.
2. Nel mese di dicembre si sono consegnati prodotti per 4.800,00 (+ IVA 22%) accompagnati da
documento di trasporto ma non ancora fatturati.
3. Nel mese di dicembre si sono ricevute materie prime per 10.400,00 accompagnate da documento di
trasporto ma non ancora fatturate.

Corso di economia aziendale


A.A. 2014-2015
4. Il 15/01 del prossimo esercizio si riscuoteranno interessi per 24,00 relativi ad una cambiale (di
4.000,00) rinnovata in data 01/12 con scadenza il 15/01.
5. Il 01/03 del prossimo esercizio si dovr pagare il canone semestrale per la manutenzione delle
attrezzature pari a 6.600,00
6. Il 01/02 del prossimo esercizio si dovr pagare il premio assicurativo pari a 1.600,00, relativo al
periodo 01/10 01/02.
7. Entro il 10/01 del prossimo esercizio si dovr procedere al pagamento della rata semestrale del
mutuo, scadente il 31/12. La rata composta da 2.700,00 di quota capitale e 800,00 di quota
interessi.
8. Si imputa lindennit di trattamento di fine rapporto (TFR) di competenza dellesercizio per
22.648,00 e si storna il conto dipendenti c/recupero contributi.
9. Si rilevano rimanenze di materie per 70.000,00 e di prodotti per 18.000,00.
10. Durante lesercizio stata costruita in economia unattrezzatura, sostenendo costi per materie e
manodopera per complessivi 7.000,00.
11. Si calcolano gli ammortamenti sulla base delle seguenti aliquote:
Attrezzature: 20% (si tenga conto anche dellattrezzatura di cui al punto 10);
Fabbricati: 3%
12. Nellanno stato riscosso un fitto per un locale che la societ ha concesso in locazione nel corso
dellesercizio incassando in data 1/11 il canone semestrale anticipato di 6.000,00.
13. In data 10/12 stato scontato un effetto scadente il 09/01 dellanno successivo, con il calcolo di sconti
cambiari per 77,30.
14. Si svalutano del 2% i crediti commerciali esistenti alla fine dellesercizio.
15. Si liquidano le imposte, IRES e IRAP, di competenza dellesercizio che ammontano rispettivamente a
18.000,00 e 17.000,00. Si tengano presenti gli acconti gi corrisposti, come risulta dalla situazione
contabile, e la ritenuta sugli interessi attivi.
Dopo aver liquidato lIVA del mese di dicembre, si proceda alla chiusura dei conti ed alla determinazione del
reddito desercizio e del correlato capitale di funzionamento.
Infine, si effettui la riapertura dei conti e si proceda alla contabilizzazione delle seguenti operazioni relative
al nuovo esercizio:
a) Si effettua lo storno delle rimanenze di magazzino e dei risconti ai relativi conti di reddito
interessati;
b) Il 05/01 viene emessa fattura n. 1 sul cliente Loddo per 4.800,00 (+ Iva 22%) relativa ai prodotti
consegnati con DDT nellesercizio precedente (punto 2);
c) Il 10/01 si procede al pagamento della rata semestrale del mutuo scaduta il 31/12;
d) In data 15/01 si riscuotono in contanti 24,00 per gli interessi relativi ad una cambiale con
scadenza 15/01 (di cui al punto 4)
e) Il 16/01 si eseguono, tramite banca, i pagamenti delle ritenute IRPeF, dellIVA e del debito verso gli
Istituti di previdenza;
f) Il 19/01 si riceve fattura n. 4 del fornitore Pineta relativa allacquisto di materie per 10.400,00
(+IVA 22%) effettuato nel precedente esercizio (punto 3);
g) Il 23/01 viene stralciato un credito di 4.000,00 verso il cliente Quaglia, poich ritenuto inesigibile.