Sei sulla pagina 1di 2

UNITA 26 - I DEBITI: SCRITTURE CONTABILI

1 Nel contratto di mutuo l'impresa si impegna a rimborsare l'ente finanziatore


mediante: Un piano di ammortamento prestabilito che prevede il pagamento di rate
comprensive sia di una quota di capitale sia di una quota di interessi
2 Il D.Lgs. 139/2015 ha modificato l'art. 2426, comma 1, n 8), c.c, prevedendo che:
I debiti debbano essere valutati in base al criterio del costo ammortizzato
3 Le imprese che redigono il bilancio in forma abbreviata e le microimprese possono
valutare i debiti: Al valore nominale (oltre che al costo ammortizzato)
4 La scrittura contabile in caso di pagamento di una rata comprensiva delle quota
capitale e quota interesse sarà: Mutui e interessi passivi in dare e Banca c/c in avere

5 Se il pagamento è anticipato, cioè avviene all'inizio del periodo di riferimento, a fine


esercizio si dovrà rilevare: Un risconto attivo
6 Se il pagamento è posticipato, cioè avviene all'inizio del periodo di riferimento, a
fine esercizio si dovrà rilevare: Un rateo passivo
7 L'art. 2410 c.c., dispone che le società per azioni, ma anche le società in accomandita
per azioni, possano: Emettere prestiti obbligazionari
8 Ai sensi dell'art. 2412 c.c., le obbligazioni possono essere emesse per un importo
non superiore:
Al doppio del capitale sociale, della riserva legale e delle altre riserve disponibili risultanti
dall'ultimo bilancio approvato
9 Il D.Lgs. 139/2015 ha modificato l'art. 2426, comma 1, nn. 7) e 8), c.c, prevedendo
che al 1° gennaio 2016 gli aggi e disaggi su prestiti debbano essere valutati:
Al costo ammortizzato
10 In caso di emissione del prestito obbligazionario sopra la pari, si rileva in bilancio:
Un aggio di emissione in avere

UNITA 27 - I FONDI RISCHI E ONERI E IL TFR SECONDO IL CODICE CIVILE E GLI OIC
1 La voce "fondi per rischi e oneri" va inserita: Nello stato patrimoniale, tra le passività
2 La voce "accantonamenti per rischi" va inserita: Nel conto economico, tra i costi
3 Ai sensi dell'art.2424 bis del cc, accantonamenti per rischi ed oneri sono destinati
soltanto a coprire perdite o debiti:
Di natura determinata, esistenza certa o probabile, ammontare indeterminato
4 Un evento è ritenuto probabile se:
Il suo accadimento è ritenuto verosimile, piuttosto che il contrario in base a motivi e argomenti
oggettivi e attendibili

5 Un evento è ritenuto possibile se:Il suo accadimento dipende da una eventualità che può
o meno verificarsi, ossia il grado di accadimento dell'evento futuro è inferiore al probabileù
6 Un evento è ritenuto remoto se: Il suo accadimento ha scarsissime possibilità di verificarsi
7 Per gli eventi remoti: Non è necessario effettuare stanziamenti in bilancio o fornire
informazioni in nota integrativa
8 Per gli eventi possibili:
Non è necessario effettuare stanziamenti in bilancio ma è obbligatorio dare ogni informazione
utile in nota integrativa
9 Rappresenta un esempio di fondo per oneri: Il fondo per garanzia prodotti
10 Ai sensi dell'OIC 31, nelle aziende con meno di 50 dipendenti:
Il TFR può essere gestito internamente oppure tramite fondi di previdenza complementare

UNITA 28 - I FONDI: SCRITTURE CONTABILI


1 I fondi rischi sono caratterizzati da: Esistenza incerta
2 I fondi oneri sono caratterizzati da: Esistenza certa
3 Il principio contabile OIC 31, prevede che un fondo non può iscriversi:
Per coprire rischi generici
4 Il principio contabile OIC 31 prevede che, in relazione al loro grado di realizzazione
ed avveramento, gli eventi futuri si distinguono in: Probabili, possibili e remoti
5 Nel fondo di quiescenza rientrano i fondi:
Diversi dal trattamento di fine rapporto, ma che hanno scopo previdenziale

6 I fondi pensione integrativi derivanti da accordi aziendali o collettivi rientrano nella


voce: Fondo di quiescenza
7 L'accantonamento per lavori ciclici di manutenzione è rilevato nella categoria:
Fondo per altri oneri

8 L'accantonamento per oneri derivanti da operazioni e concorsi a premio deve


essere rilevato: Nel conto economico in dare
9 L'accantonamento al fondo manutenzione per il ripristino dei beni gratuitamente
devolvibili: E' parzialmente deducibile
10 Con riferimento al fondo imposte differite sono differenze permanti:
Quelle che non hanno alcun effetto sugli esercizi successivi, e sono determinate ad esempio
da costi non deducibili o da ricavi non imponibili