Sei sulla pagina 1di 0

Neurostimolazione Neurostimolazione Interattiva Interattiva con InterX con InterX Neurostimolazione Neurostimolazione Interattiva Interattiva con InterX con

n InterX
per la per la Riabilitazione Riabilitazione Veloce Veloce dello dello Sportivo Sportivo
Cos la Neurostimolazione Interattiva?
La Neurostimolazione Interattiva fu inventata in Russia negli
anni 80 da A.A. Karasev e negli anni seguenti fu
ulteriormente sviluppata da un gruppo di scienziati di
T il i l i ti Taganrog, per il programma spaziale sovietico.
Gli inventori hanno ricevuto molti riconoscimenti dal governo
russo. Nel 1986 il primo strumento per la Neurostimolazione p p
Interattiva, dopo aver ricevuto lapprovazione del Ministero
della Sanit, cominci ad essere distribuito in Russia. Tutti i
successivi sviluppi della tecnologia edi protocolli di
li i t ti iti d A A K applicazione sono stati eseguiti da A.A. Karasev,
Y.V.Gorfinkel, A.I.Nadtochy, A.N.Revenko, J .Z.Grinberg.
La terapia fu introdotta in Gran Bretagna nel 1995 e da p g
allora si diffusa in tutto il mondo.
Dal 2004 questa tecnologia viene prodotta negli Stati Uniti
dalla Neuro Resource Group con il nome di InterXtherapy e dalla Neuro Resource Group con il nome di InterXtherapy e
si sta diffondendo grazie alla sua re-ingenierizzazione, alla
semplificazione dellinterfaccia con lutente ed allalta qualit
dei componenti utilizzati. p
Cos la Neurostimolazione Interattiva?
La La Neurostimolazione Neurostimolazione Interattiva combina: Interattiva combina: La La Neurostimolazione Neurostimolazione Interattiva combina: Interattiva combina:
Importante azione antalgica Importante azione antalgica
Azione sul Sistema Nervoso Centrale (ipotalamo e Azione sul Sistema Nervoso Centrale (ipotalamo e ( p ( p
corteccia visiva del cervello) corteccia visiva del cervello)
Atti il t i t di t l i ll d i Atti il t i t di t l i ll d i Attiva il nostro sistema di autoregolazione alla produzione Attiva il nostro sistema di autoregolazione alla produzione
Neuropeptidi Neuropeptidi e Peptidi Regolatori al fine di ridurre i tempi di e Peptidi Regolatori al fine di ridurre i tempi di
recupero da una patologia recupero da una patologia recupero da una patologia. recupero da una patologia.
Cos la Neurostimolazione Interattiva? Cos la Neurostimolazione Interattiva?
Viene utilizzato un dispositivo Viene utilizzato un dispositivo
elettromedicale (InterX) che
emette degli impulsi elettrici
bif i i i id li i h bifasici sinusoidali smorzati che
grazie al feedback interattivo si g
modificano autonomamente a
seconda dellimpedenza cutanea
Cosa fa InterX?
Goal:
Riduzione del Dolore e dellEdema Riduzione del Dolore e dellEdema
Aumento Range of Motion
Rid i d i t i di i it ll f i Riduzione dei tempi di pieno ritorno alla funzione
Gli t di li i i ff tt ti fi d h id i t Gli studi clinici effettuati fino ad ora hanno evidenziato:
Riduzione del Dolore
A R f M i Aumento Range of Motion
Riduzione Edema
Miglioramento del Processo di Guarigione del Tessuto
Neuro Resource Group 2007, Inc. All rights reserved.
Perch Perch
la Terapia InterX la Terapia InterX
cos efficace e su che cos efficace e su che
principi si basa? principi si basa?
Perch cos efficace?
Specificit della Stimolazione(Scansione)
Le citochine Pro-Infiammatorie del tessuto Sottocutaneo causano una reazione autonoma (sistema
nervoso simpatico) della cute (risposta galvanica)
Aumento della Risposta Galvanica = Diminuzione dellImpedenza Cutanea Aumento della Risposta Galvanica = Diminuzione dell Impedenza Cutanea
InterX in grado di riconoscere le
alterazioni dellImpedenza Cutanea e di
conseguenza pu essere utilizzato per
localizzare i punti di trattamento ottimali
A i i i l ti l t h i f i th l l bi h i l ili f h k l t l An in vivo microanalytical technique for measuring the local biochemical milieu of human skeletal
muscle.
Jay Shah, Terry Phillips, Jerone Danoff and Lynn Gerber J Appl Physiol 99: 1977-1984, 2005
The Evaluation of Electrodermal Properties in the Identification of Myofascial Trigger Points
Sarah P. Shultz, MEd, Jeffrey B. Driban, MEd, Charles B. Swanik, PhD June 2005 y
Neuro Resource Group 2007, Inc. All rights reserved.
1 Scansione 1. Scansione
InterX viene utilizzato per eseguire una p g
scansione larea intorno ad un punto di dolore o
di una patologia per identificare le aree ottimali di
t tt t (A Atti ) h trattamento (Aree Attive) che sono
neurologicamente collegate al punto di dolore o
della patologia della patologia
Su che principi si basa?
QUAL E LA RELAZIONE TRA
IMPEDENZA CUTANEA IMPEDENZA CUTANEA
ALTERATA ED UNA ALTERATA ED UNA
PATOLOGIA?
Scansione: Infiammazione Impedenza Cutanea
Lo stimolo doloroso raggiunge
attraverso il SNC varie strutture
sovraspinali coinvolte
nellelaborazione del dolore:
Formazione Reticolare
Midollo Allungato
Talamo
Ipotalamo
Ipofisi
Sistema Limbico
Corteccia Cerebrale
Lattivit del nervo simpatico
genera una diminuzione
dellimpedenza cutanea
Corteccia Cerebrale
U ti l l d
Linfiammazione dei tessuti
causa un edema
Un particolare canale nervoso dar
innervazione ad una famiglia di tessuti
organizzazione segmentale
causa un edema
localizzato e laumento del
flusso ematico,
influenzando i nervi locali
del simpatico del simpatico
Le modifiche biochimiche rilevate nei Trigger Point Miofasciali attivi sono il risultato di uno stimolo
doloroso che genera un aumento del flusso ematico e della secrezione della ghiandola sudorifera e
dei dotti. Laumento della sudorazione pu portare alla variazione della resistenza cutanea. S.Shultz
QUALE LA RELAZIONE TRA IMPEDENZA
CUTANEA ALTERATA E LA
L t f i
NEUROSTIMOLAZIONE INTERATTIVA?
La cute fornisce
evidenza fisiologica di una disfunzione interna
accesso terapeutico alla disfunzione
LA CAPACIT CUTANEA DINAMICA LA CAPACIT CUTANEA DINAMICA
EVIDENZA / ACCESSO UN DEI PRINCIPI
FONDAMENTALI DELLA TERAPIA InterX FONDAMENTALI DELLA TERAPIA InterX

Come entra in gioco la


Neurostimolazione Interattiva? Neurostimolazione Interattiva?
Il trattamento specifico e
lemissione di corrente
text text
Inner
Electrode
Outer
Electrode
elettrica dosata
concepita per stimolare i
nervi recettori della cute,
incluse le fibre sensorie
Epidermis
Dermis
incluse le fibre sensorie
AA e C (che e C (che
trasmettono la trasmettono la
sensazione dolorosa) sensazione dolorosa).
Superficie
cutanea
Conduzione lungo la superficie cutanea
Elettrodo
Esterno
Elettrodo
Interno
Elettrodo
Esterno
La chiusura del circuito tra gli
elettrodi attraverso il derma,
permette alla corrente di fluire
La corrente ad alta densit diretta in modo
specifico alle Aree Attive. La neurostimolazione
p
verso gli strati interni dei tessuti e
stimolare le fibre nervose.
p
interattiva causa una risposta focalizzata del
SNC con rilascio di neuropeptidi e peptidi
regolatori specifici
Che tipo di effetto Antalgico? Che tipo di effetto Antalgico?
Leffetto Antalgico derivante dalla Terapia InterX
causato principalmente dallattivazione del sistema
Nervoso centrale (cascata di citochine encefaline Nervoso centrale (cascata di citochine, encefaline,
dinorfine etc.) e per questo motivo si osserva in questi casi:
Durante il trattamento.
Permane al termine del trattamento
S ti i li t l di Spesso continua a migliorare per un certo lasso di
tempo dopo la fine del trattamento
S ? Su che principi si basa?
COME FUNZIONA IL NOSTRO
ORGANISMO E QUALE IL ORGANISMO E QUALE IL
RUOLO DELLA TERAPIA UO O
INTERX IN CASO DI
PATOLOGIA? PATOLOGIA?
CUTE ORGANO NEURO-ENDOCRINO
Le interazioni Neurocutanee
influenzano una serie di funzioni noradrenalina
STRESSORE
CENTRALE
fisiologiche e fisiopalogogiche:
Crescita Cellulare
Risposta Immunitaria
cortisolo
Risposta Infiammatoria
Processo di Guarigione
Una stretta interazione
ltidi i l t multidirezionale tra
neuromediatori, recettori ad alta
affinit e proteasi regolatoria
i lt i d i l l
Pericolo
Periferico
coinvolta in modo cruciale nel
mantenimento dellintegrit del
tessuto e nella regolazione della
risposta infiammatoria cutanea risposta infiammatoria cutanea.
NEUROPEPTIDI ORMONI PROTEASI CITOCHINE
Physiol Rev 86: 13091379, 2006
doi:10.1152/physrev.00026.2005;.
NEUROPEPTIDI, ORMONI, PROTEASI, CITOCHINE
Quale il ruolo della neurostimolazione interattiva
in queste situazioni?
Cosa pu fare e come lavora?
noradrenalina
NUOVO CENTRO
DOMINANTE
Quando il programma di riparazione,
controllato dal centro dominante nel cer ello
Cosa pu fare e come lavora?
cortisolo
controllato dal centro dominante nel cervello,
non abbastanza efficace, possiamo
ottenere pi risultati usando le abilit del cos
detto extra cervello, costituito dalla cute.
Appoggiando o facendo scorrere InterX sulla pp gg
cute si ottiene informazione della
disfunzione. Attraverso uninterazione
dinamica tra InterX e organismo viene
emesso un impulso elettrico specifico a
seconda dellalterazione riscontrata...
Tali impulsi riescono a stimolare le fibre
A e C, che sono in grado di far arrivare il
segnale specifico dellalterazione a livello
sottocorticale.
Quando il cervello riceve i segnali dal nuovo
agente di stimolazione (gli impulsi elettrici),
forma un nuovo centro dominante ed un
nuovo sistema funzionale.
Questo sistema avr il compito di ristabilire Questo sistema avr il compito di ristabilire
lomeostasi
STIMOLAZIONE InterX
Physiol Rev 86: 13091379, 2006
doi:10.1152/physrev.00026.2005;.
2 Target 2. Target
Il t tt t f li t i d Il trattamento pu essere focalizzato in modo
molto specifico a queste terminazioni
nervose nervose.
Questa stimolazione, ad alta densita di unArea
Attiva una delle ragioni per cui InterX Attiva una delle ragioni per cui InterX
significativamente cos efficace.
Perch cos efficace?
Impulso interattivo che si modifica autonomamente
Permette, attraverso la scansione cutanea, di localizzare le Aree di
alterazione dellimpedenza cutanea = AreeAttive = Aree di trattamento
Ottimali Ottimali
Parametri controllati dallelettrofisiologia cutanea; limpulso si modifica
autonomamente in funzione delle caratteristiche elettrofisiologiche
della cute (Impedenza), quindi ogni impulso unico
Evita ladattamento dellorganismo alla terapia
Ovvia ad un problema importante dei trattamenti fisici strumentali: la
DOSIMETRIA e non eroga trattamento in aree che non lo necessitano
Ha una finestra dazione a 360 Ha una finestra dazione a 360
Neuro Resource Group 2007, Inc. All rights reserved.
Perch cos efficace?
Corrente ad alta densit (Target)
Trattamento non limitato dalla contrazione muscolare
Corrente diretta in modo specifico ai recettori nervosi cutanei p
Efficace su tessuti profondi e traumi
Spesso genera riduzione del dolore immediata, duratura e con effetti
cumulativi
Sollecita una risposta maggiore dellorganismo rispetto
ad altri trattamenti grazie a:
Atti i d l Si t O i E d Attivazione del Sistema Oppiaceo Endogeno
Effetto cascata di Neuropeptidi/Citochina
Risposta del Sistema Nervoso Centrale
Neuro Resource Group 2007, Inc. All rights reserved.
Caratteristiche dellimpulso interattivo
MicroCorrente Diretta e Alternata
E
MilliCorrente Alternata
MicroCorrente
Alternata
40KHz
MilliCorrente Alternata
Vengono emesse simultaneamente
ad ogni impulso
MicroCorrente
Diretta
MilliCorrente
Alternata
ad ogni impulso
Non a Contattocon la cute
1-10KHz
V
A Contatto con la cute
La forma donda
sinusoidale bifasica
smorzata sensibile ai
bi ti
La forma dona CAMBIA in
funzione delle alterazioni che
legge nel tessuto
cambiamenti
dellimpedenza cutanea
Ogni impulso unico
Copyright Neuro Resource Group 2007
Cosa Cambia?
Voltaggio
Smorzamento del picco Interattivi Dipendenti dallImpedenza
Frequenza Interna
Voltaggio
Interattivo
MilliAmp MicroAmp
Smorzamento del picco
Interattivo
Frequenza Interattiva
CC
U
T
E
Quando lInterX non a contatto con la cute il segnale risulta simile a quello rappresentato a sinistra. Quando lInterX applicato alla cute, la cute
diventa parte integrante di un circuito elettrico. Come risultato, il segnale in uscita dellInterX varia a seconda delle caratteristiche
E
Frequenza Frequenza dellimpulso 1 1- -10 10 KHz KHz Frequenza Frequenza dellimpulso 1 1- -10 10 KHz KHz
elettrofisiologiche cutanee (tra cui limpedenza)
Risposta fisiologica ad un trauma = Infiammazione
La Neurostimolazione Interattiva pu essere utilizzata a
qualsiasi stadio del processo infiammatorio
Riesacerbazione
Azione antalgica
l d t
o
n
e

T
i
s
s
u
t
a
l
e
Esacerbazione
veloce e duratura
grazie a:
- Un nuovo centro
dominante nel cervello
riduce lattivit del
centro di controllo del
dolore
I
n
f
i
a
m
m
a
z
idolore
- Viene ridotto ledema
sulla zona di
trattamento. Questo
perch viene ridotta la
pressione sul nervo
t
In Fase Acuta Iniziale
-Attenua la risposta
neurologica al trauma
-Riduce liper-reazione
dellorganismo al
In Fase Acuta Infiammata
Ridurr gli effetti
dellinfiammazione:
-Diminuzione dellIperemia e
dellEdema a seguito del
In Fase Riparazione/Rimodellamento
sar daiuto ad accelerare la
Riabilitazione stimolando:
- La micro-circolazione (aumentando
lapporto di ossigeno e di sostanze
dell organismo al
trauma e di
conseguenza
laccumulo eccessivo
di essudato
infiammatorio.
dell Edema a seguito del
trattamento
-Riduzione del Dolore
Studi Termografici dimostrano
una riduzione della
temperatura tissutale
nutritizie nei tessuti)
- Il flusso linfatico per la rimozione
delle cellule necrotiche
- La mobilitazione di Neuropeptidi ed
altri mediatori per la riparazione
tissutale p
successivamente al
trattamento.
tissutale
- Il rilassamento muscolare e la
rieducazione motoria.
3 Dinamico
Terapia Attiva a
supporto del
3. Dinamico
Elettrodo Sfere Grandi
Elettrodo Multiflex
trattamento
Utilizzabile per
Stimolazione dei Trigger Points
Rilascio Miofasciale
M i
D la possibilit di trattare punti multipli
mentre si aumenta la funzione attraverso
lesercizio terapeutico
Massaggio
Aumenta
Range of
motion motion
Flessione
Funzione
La combinazione di neurostimolazione e
Da utilizzare durante lesercizio o lo
stretching e pi in generale per rendere il
trattamento non operatore dipendente
pressione (compressione ischemica)
migliora i risultati, meno dolorosa per i
pazienti e meno stancante per il
terapista
trattamento non operatore dipendente
p
Aumento della Funzione
Neuro Resource Group 2007, Inc. All rights reserved.
Alcuni degli effetti della Neurostimolazione
Interattiva
1. Effetto antalgico immediato e duraturo grazie a:
Attivazione del sistema oppiaceo endogeno (rilascio di endorfine,
dinorfine enchefaline etc ) dinorfine, enchefaline etc.)
Un nuovo centro dominante nel cervello riduce lattivit del centro di
controllo del dolore
Viene ridotto ledema sulla zona di trattamento Questo perch viene Viene ridotto l edema sulla zona di trattamento. Questo perch viene
ridotta la pressione sul nervo.
2 Effetto anti edema 2. Effetto anti-edema
Questo risultato dellincremento del flusso ematico e della
riduzione della permeabilit dei vasi sanguigni
3. Effetti anti-infiammatori
Anche questo conseguenza della regolazione della circolazione
sanguigna e dellinfluenza dei neuropeptidi della regolazione sanguigna e dell influenza dei neuropeptidi, della regolazione
ormonale ecc.
Riabilitazione post chirurgica e post traumatica Riabilitazione post chirurgica e post traumatica
I
Riduzione dei tempi di riabilitazione da traumi sportivi Riduzione dei tempi di riabilitazione da traumi sportivi
ed altri traumi acuti ed altri traumi acuti
N
D
Terapia antalgica in caso di dolore acuto e cronico e Terapia antalgica in caso di dolore acuto e cronico e
conseguente aumento dellescursione articolare conseguente aumento dellescursione articolare
I
C
gg
Miglioramento della rieducazione neuro Miglioramento della rieducazione neuro--muscolare muscolare
A
Z
Rilassamento muscolare e riduzione di crampi o Rilassamento muscolare e riduzione di crampi o
spasmi muscolari spasmi muscolari
I
O
N
Vascolarizzazione locale Vascolarizzazione locale
Neuropatie Neuropatie
N
I
Neuropatie Neuropatie
CONTROINDICAZIONI GENERALI CONTROINDICAZIONI GENERALI
Pazienti con un pacemaker cardiaco a stimolazione fissa. Pazienti con un pacemaker cardiaco a stimolazione fissa.
I
N
Gravidanza Gravidanza
Utilizzo su varici Utilizzo su varici
Posizionamento dellelettrodo sul seno carotideo e/o Posizionamento dellelettrodo sul seno carotideo e/o
b l b l
C
N
D
I
transcerebrale transcerebrale
Pazienti soggetti a convulsioni Pazienti soggetti a convulsioni
Dolore non diagnosticato (finch non sono state stabilite le cause Dolore non diagnosticato (finch non sono state stabilite le cause
i t i h i t i h ))
O
N
I
C
A
eziopatogeniche eziopatogeniche))
CONTROINDICAZIONI DETTATTE DALLASSENZA CONTROINDICAZIONI DETTATTE DALLASSENZA DI DI STUDI STUDI
CLINICI AL RIGUARDO CLINICI AL RIGUARDO
Posizionamento dellelettrodo su tumori maligni Posizionamento dellelettrodo su tumori maligni
T
R
A
Z
I
Posizionamento dell elettrodo su tumori maligni Posizionamento dell elettrodo su tumori maligni
E RACCOMANDATA ESTREMA CAUTELA NELLUTILIZZO E RACCOMANDATA ESTREMA CAUTELA NELLUTILIZZO
Uso sulle mucose Uso sulle mucose
Uso su muscoli laringei o faringei: gli impulsi elettrici generati Uso su muscoli laringei o faringei: gli impulsi elettrici generati
O
I
O
N
Uso su muscoli laringei o faringei: gli impulsi elettrici generati Uso su muscoli laringei o faringei: gli impulsi elettrici generati
possono causare spasmi muscolari e possono causare spasmi muscolari e
difficolt di respirazione difficolt di respirazione
N
I
InterX approvato dalla FDA (Food and Drug InterX approvato dalla FDA (Food and Drug
Administration) americana per:
Sollievo sintomatico e gestione del dolore cronico
intrattabile
Trattamento aggiuntivo nella gestione del dolore post
chirurgico e post traumatico c u gco e pos au a co
InterX un dispositivo elettromedicale di Classe 2A
marchiato CE per la terapia antalgica
Neuro Resource Group 2007, Inc. All rights reserved.
Tempo di Trattamento: Tempo di Trattamento:
Da 5 a 30 minuti
Tecniche:
Passiva e Dinamica
Operatore Dipendente / Indipendente Operatore Dipendente / Indipendente
Goal:
Riduzione del Dolore
Aumento della Funzione
Assistere /accelerare il ritorno alla piena funzionalit
Case Study Post Infortunio
ATLETA DELLA NAZIONALE INGLESE DI RUGBY
Giorno 1: 14 Settembre Giorno 1: 14 Settembre
Strappo di II Grado del
Bicipite Femorale
Giorni 2 22: Trattamento: Giorni 2-22: Trattamento:
4 sedute InterX al giorno
Terapia Manuale e Riabilitazione Intensiva
Gi 20 3 Ott b Giorno 20: 3 Ottobre
Ripresa degli allenamenti a pieno regime
Giorno 23: 6 Ottobre:
Quarti di Finale di Coppa del Mondo
Latleta ha giocato tutta la partita
Latleta non ha avuto recidive sino ad ora
Materiali e metodi Materiali e metodi
Durante le ultime universiadi
Nazionale di Hockey su ghiaccio Nazionale di Hockey su ghiaccio
10 atleti
Maschi
19 25 aa 19 25 aa
Lesioni Legamento Crociato
6 I/ 4 II
Roberto Bergamo FT, D.O.
Linee Guida per la Prognosi Linee Guida per la Prognosi
Lesioni I
No interruzioni totali
Lesioni II
I t i tti it d i
No interruzioni totali
Sorveglianza
necessaria
Interruzione attivit dai
5 ai 21 gg
Inizio muscolazione ai
necessaria
Ripresa
potenziamento ai 3 gg
Inizio muscolazione ai
6 gg
Ripresa graduale p g
Deciso controllo alla
ripresa
Roberto Bergamo FT, D.O.
Protocollo di trattamento Protocollo di trattamento
Multiflex Multiflex
Osteopatia
Terapia InterX
2-3 sedute/die 2 3 sedute/die
Painting
Multipoint Multipoint
Tecnica dinamica
Sti l i tibi l Stimolazione ramo tibiale
1 vv/die
Roberto Bergamo FT, D.O.
Risultati Risultati
6 atleti con I 6 atleti con I
2 sedute/die x 2 gg
4 tl ti II 4 atleti con II
3 sedute/die fino a termine torneo (5 20)
NESSUN ATLETA HA INTERROTTO
LATTIVITA AGONISTICA L ATTIVITA AGONISTICA
Roberto Bergamo FT, D.O.
Risultati Risultati
Associazione Terapia Manuale / InterX
Buoni i risultati soggettivi
Lesioni II Lesioni I Lesioni II Lesioni I
No danni secondari a iperstimolazione
Gli atleti non hanno avuto recidive
Roberto Bergamo FT, D.O.
Sport Professionistico
Utili t i Utilizzatori
NFL
Dallas Cowboys
NBA
Los Angeles Clippers
Dallas Cowboys
Atlanta Falcons
Baltimore Ravens
Washington Redskins
Oakland Raiders
Los Angeles Clippers
Milwaukee Bucks
Utah Jazz
Houston Rockets
Oakland Raiders
Carolina Panthers
Miami Dolphins
Tennessee Titans
Buffalo Bills
Minnesota Timberwolves
Phoenix Suns
Golden State Warriors
Buffalo Bills
Green Bay Packers
San Francisco 49ers
Miami Heat
CALCIO
Modena
CLINICA MOBILE
NAZIONALE ITALIANA DI HOCKEY
- Modena
- Bologna
- Montichiari
KAROLINA KOSTNER (PATTINAGGIO
ARTISTICO)
MARIA SHARAPOVA (TENNIS)
Sport Professionistico
Utilizzatori Utilizzatori
NHL
Columbus Blue Jackets
Team Olimpici USA
N i l M hil S i
Columbus Blue Jackets
Mighty Ducks
Chicago Blackhawks
Nazionale Maschile Sci
Nazionale Slittino
Ultimate Fighting
Major League Baseball
Kansas City Royals
Baltimore Orioles
San Francisco Giants
Ultimate Fighting
Mark Weir
Diego Sanchez
San Francisco Giants
Houston Astros
Texas Rangers
Detroit Tigers
Boxing
Oscar De La Hoya
Detroit Tigers
Grazie per la vostra attenzione