Sei sulla pagina 1di 13

Politecnico di Milano, Facolt di Architettura e Societ Corso di Laurea in Scienze dellArchitettura

laboratorio di rappresentazione
prof. Andrea Rolando, arch. Francesco Guerini. arch. Francesca Cor, arch Michela Galli.

modalit di svolgimento del laboratorio


lezioni ed esercitazioni
Il laboratorio si fonda su lezioni teoriche che troveranno applicazione nelle esercitazioni, ovvero nella redazione di una serie di tavole, sviluppate singolarmente dagli studenti. Lelaborazione delle tavole avverr prevalentemente in aula con il supporto dei docenti, tuttavia sar comunque necessario svolgere una parte del lavoro anche in autonomia fuori dagli orari di lezione. Lo svolgimento delle esercitazioni in aula sar monitorato dal personale del corso e sar considerato determinante per la frequenza al laboratorio che obbligatoria. Le lezioni teoriche affrontano i fondamenti della disciplina, le metodologie della geometria proiettiva e i temi collegati alla rappresentazione architettonica, gli studenti sono tenuti ad assistervi, a partecipare attivamente e ad approfondire i contenuti delle lezioni attraverso le indicazioni bibliografiche generali del corso e quelle puntuali che saranno comunicate al termine di ogni lezione. Gli studenti terranno traccia delle lezioni in un quaderno che verr valutato insieme agli altri elaborati in sede di esame.

tavole
Le tavole saranno elaborate prevalentemente su cartoncino bianco di grammatura uguale o superiore a 200g/m in formato A3 (420x297mm). Le tavole elaborate al CAD potranno essere stampate su carte di grammatura inferiore o carta da lucido. In ogni caso non saranno accettate tavole di formato superiore allA3 (420x297mm). Lelenco delle tavole allegato alla documentazione distribuita allinizio del laboratorio. Ogni tavola deve comprendere le informazioni specificate, nel contenuto e nella forma, nellelenco seguente: un cartiglio esaustivo di tutte le informazioni relative allautore (nome, cognome, matricola), al laboratorio (Politecnico di Milano, facolt, nome del laboratorio, docenti), alla tavola (titolo, numero della tavola); il numero dordine dello studente (crescente, a partire da 1, in base alla propria collocazione nellelenco degli iscritti); il numero dordine, da porre nellangolo in alto a destra, sar assegnato dai docenti a fronte dellelenco definitivo degli iscritti; una squadratura che sia sistema di riferimento per il posizionamento degli strumenti di disegno; la presenza di tutti questi elementi, disegnati con cura e precisione, condizione necessaria per la valutazione della tavola: tavole che non presentino queste caratteristiche di base non sono da considerarsi complete e pertanto non saranno valutate.

check list

Oltre alla verifica di queste condizioni-base ogni studente sar tenuto a osservare le indicazioni contenute in una check list fornita dalla docenza in associazione ad ogni tavola. La check list riporta i requisiti minimi che devono essere soddisfatti dalla tavola presentata, lo studente dovr verificare prima di consegnare la tavola il rispetto di tali requisiti. Le check list, distribuite dai docenti in formato A4 diviso a met in lungo (105x297mm) saranno fisicamente allegate alle tavole sul lato corto a sinistra in modo tale che ogni tavola sia accompagnata, sul lato sinistro dalla check list corrispondente. La check list conterr anche appositi spazi la cui compilazione riservata ai docenti e che in sede di valutazione forniranno elementi utili a ricostruire la storia di ogni singola tavola. Per accedere alla valutazione ogni tavola dovr contare almeno due revisioni in aula.

consegna finale delle tavole

Alla fine del corso, in ogni caso entro la consegna per lesame, le tavole devono essere rilegate (sul lato corto e con spiralatura metallica) in un quaderno formato A3 (la rilegatura va fatta sul lato sinistro, lo stesso al quale allegata la check list, in modo tale che, a quaderno aperto, si possa vedere sulla pagina sinistra il fronte della check list e su quella destra il fronte della tavola. cosa gradita che il quaderno non sia appesantito da copertine e fondali di cartoncino rigido n da copertine di carta acetata. Nel caso non si possa evitare dinserire una copertina al quaderno questa dovr riportare in alto a destra il numero dordine.

Le tavole devono essere consegnate Il quaderno deve contenere solo e soltanto le versioni definitive delle rilegate in album di formato A3. tavole elaborate e le relative check list. Eventuali altri elaborati saranno consegnati in sede desame.

modello
Il laboratorio prevede un modulo di modelli per larchitettura, il cui svolgimento consiste, dopo opportune premesse teoriche, nella progettazione e realizzazione di un modello (maquette) di una parte di un esempio di architettura indicato dalla docenza. Sar necessario un sopralluogo nel quale gli studenti accompagnati dai docenti rileveranno qualitativamente le strutture geometriche fondamentali che caratterizzano ledificio da analizzare. La modellazione sar la fase finale di un processo di analisi e rielaborazione concettuale dei processi geometrici alla base della generazione della forma in architettura, a cui contribuiscono gli aspetti costruttivi e tecnici. Il modello prodotto deve essere rappresentativo del processo di analisi e rielaborazione di ogni singolo studente. Indicazioni pi specifiche e puntuali saranno divulgate nelle lezioni relative al modulo didattico.

modalit desame
Gli esami relativi al laboratorio si svol- prova scritto grafica; consiste gono in forma scritto-grafica e oranello svolgimento di un esercizio le. Lammissione allesame subordidi geometria proiettiva coerente al nata alla valutazione positiva di tutte programma e collegato al lavoro le tavole. Pertanto lesame si struttura svolto durante il laboratorio; in tre fasi: prova orale; consiste nella consegna, sette giorni prima discussione di argomenti della data desame presso la teorici e applicativi affrontati portineria del dipartimento DIAP durante le lezioni o richiamati (via Bonardi, 3, 1 piano), del dalla bibliografia assegnata; quaderno delle tavole definitive. durante la prova orale sar Le tavole devono essere chiesto di commentare una delle consegnate entro le ore dodici immagini proiettate durante le (12:00) del giorno fissato*. le lezioni o citate in bibliografia. tavole devono essere consegnate una settimana prima per poterne La valutazione positiva di tutte le tavoconsentire la valutazione da le condizione necessaria per lamparte del personale docente. missione allesame, il superamento Lesito della valutazione sar della parte scritto-grafica condizione comunicato in sede desame; necessaria per lammissione allorale. non sono ammesse eccezioni o ritardi alla consegna; la mancata Con il superamento di tutte e tre le consegna delle tavole entro i fasi di valutazione si considera supetermini prefissati impedisce di rato lesame. La valutazione finale sostenere lesame; i quaderni il risultato del confronto delle tre fasi che contengono tavole valutate (tavole, scritto e orale). negativamente saranno restituiti agli studenti che dovranno integrare o rifare le stesse tavole entro la data di consegna relativa allappello successivo;

chiarimenti
Per ulteriori chiarimenti e informazioni circa le modalit di svolgimento del laboratorio e dellesame si invitano gli studenti a chiedere al personale docente durante gli orari di lezione con domande aperte a tutti, in modo che anche le risposte possano essere utili a tutti. In ogni caso possibile contattare i docenti attraverso i contatti istituzionali della facolt e gli orari di ricevimento. Si invitano gli studenti ad utilizzare la propria email ufficiale del politecnico e non quella personale (yourID@studenti.po limi.it).

* Per esempio, se la data desame fissata al 21 giugno, la consegna dovr avvenire entro e non oltre le ore 12:00 del 14 giugno.

Politecnico di Milano, Facolt di Architettura e Societ Corso di Laurea in Scienze dellArchitettura

elenco delle tavole


numero e1 e2 0 1 2 3 4 5 6 7 e3 8a 8b 9 e4 10 11 12 titolo della tavola Ex-tempore di azzeramento: linee e griglie Ex-tempore di rilievo: analisi per elementi progetto del layout e del font personale ridisegno di una immagine della Chiesa di Mogno (Mario Botta) prospettiva della Chiesa di Mogno (Mario Botta) prospettiva (con resa grafica dei materiali) della Chiesa di Mogno (Mario Botta) assonometria dal basso della Cappella al cimitero di Rotterdam (Mecanoo Achitects) assonometria dal basso della Cappella al cimitero di Rotterdam (Mecanoo Achitects) CAD ridisegno Glenn Murcutt Proiezioni ortogonali ribaltamento rilievo dellappartamento eidotipo rilievo dellappartamento 1:50 CAD disegno dellappartamento 1:50 CAD rilievo e disegno di un serramento CAD rilievo della pensilina alla M1 S.Raffaele eidotipo sezione della pensilina alla M1 S.Raffaele restituzione restituzione prospettica da fotogramma singolo progetto del modello pensilina alla M1 S.Raffaele

tavola 0
prospettiva della Chiesa di Mogno (M.Botta) proiezioni prospettiche

tavola 1
layout
squadratura cartiglio

ridisegno di una immagine della Chiesa di Mogno (M.Botta) proiezioni prospettiche

layout
squadratura

la squadratura presente ed usata come riferimento per il posizionamento degli strumenti di disegno
cartiglio

la squadratura presente ed usata come riferimento per il posizionamento degli strumenti di disegno

il testo disegnato su linee di costruzione tutti i campi del cartiglio sono compliati (ateneo, anno accademico, laboratorio, docenti, studente, matricola, titolo e numero della tavola) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

il testo disegnato su linee di costruzione tutti i campi del cartiglio sono compliati (ateneo, anno accademico, laboratorio, docenti, studente, matricola, titolo e numero della tavola) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

contenuti
font

contenuti
visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione (resa dei materiali)
codici

il font disegnato su una struttura di linee di costruzione


layout

il layout della tavola progettato secondo criteri specifici (indicare di seguito quali):

revisioni
data di revisione

docente

revisioni
data di revisione

docente

versione tavola

versione tavola

tavola 2
prospettiva della Chiesa di Mogno (M.Botta) proiezioni prospettiche

tavola 3
prospettiva della Chiesa di Mogno (M.Botta) proiezioni prospettiche e resa dei materiali

layout
squadratura

layout
squadratura

la squadratura presente ed usata come riferimento per il posizionamento degli strumenti di disegno
cartiglio

la squadratura presente ed usata come riferimento per il posizionamento degli strumenti di disegno
cartiglio

il testo disegnato su linee di costruzione tutti i campi del cartiglio sono compliati (ateneo, anno accademico, laboratorio, docenti, studente, matricola, titolo e numero della tavola) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

il testo disegnato su linee di costruzione tutti i campi del cartiglio sono compliati (ateneo, anno accademico, laboratorio, docenti, studente, matricola, titolo e numero della tavola) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

contenuti
geometria

contenuti
geometria

le linee di costruzione sono visibili per ogni punto di controllo della costruzione geometrica I grafici sono in corrispondenza (allineamento tra piante/prospetti/sezioni) i metodi della geometria sono stati applicati correttamente
codici

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione

le linee di costruzione sono visibili per ogni punto di controllo della costruzione geometrica I grafici sono in corrispondenza (allineamento tra piante/prospetti/sezioni/prospettiva) i metodi della geometria sono stati applicati correttamente agli elementi e ai punti della costruzione geometrica stato assegnato la corretta nomenclatura (ad esempio: LO, LT, P, r, , Tr,t, eccetera)
codici

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione

revisioni
data di revisione

docente

revisioni
data di revisione

docente

versione tavola

versione tavola

tavola 4
layout
squadratura cartiglio

assonometria ortogonale isometrica dal basso (edificio tipo la cappella al cimitero di Rotterdam, Mecanoo architects) proiezioni assonometriche

tavola 5
layout
squadratura

modello 3d al CAD e proiezione su piani (edificio tipo la cappella al cimitero di Rotterdam, Mecanoo architects) proiezioni assonometriche, proiezioni ortogonali

la squadratura presente ed usata come riferimento per il posizionamento degli strumenti di disegno

la squadratura presente ed usata come riferimento per il posizionamento dei grafici


cartiglio

il testo disegnato su linee di costruzione tutti i campi del cartiglio sono compliati (ateneo, anno accademico, laboratorio, docenti, studente, matricola, titolo e numero della tavola) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

tutti i campi del cartiglio sono compliati (ateneo, anno accademico, laboratorio, docenti, studente, matricola, titolo e numero della tavola) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)

impaginazione

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

i grafici sono impaginati in funzione della corrispondenza geometrica, della gerarchia e leggibilit

contenuti
geometria

contenuti
geometria

le linee di costruzione sono visibili per ogni punto di controllo della costruzione geometrica I grafici sono in corrispondenza (allineamento tra piante/prospetti/sezioni) i metodi della geometria sono stati applicati correttamente la vista assonometrica dal basso
codici

I grafici sono in corrispondenza evidente attraverso linee di proiezione (allineamento tra le viste ortogonali) nel piano orizzontale visibile la sezione orizzontale delledificio (la planimetria)
codici

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione

revisioni
data di revisione

docente

revisioni
data di revisione

docente

versione tavola

versione tavola

tavola 6
layout
squadratura cartiglio

ridisegno di una architettura in scala 1:50 (Glenn Murcutt) proiezioni ortogonali

tavola 7
layout
squadratura cartiglio

ribaltamento di una figura piana, vera forma e grandezza proiezioni ortogonali

la squadratura presente ed usata come riferimento per il posizionamento degli strumenti di disegno

la squadratura presente ed usata come riferimento per il posizionamento degli strumenti di disegno

il testo disegnato su linee di costruzione tutti i campi del cartiglio sono compliati (ateneo, anno accademico, laboratorio, docenti, studente, matricola, titolo e numero della tavola) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

il testo disegnato su linee di costruzione tutti i campi del cartiglio sono compliati (ateneo, anno accademico, laboratorio, docenti, studente, matricola, titolo e numero della tavola) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

contenuti
geometria

contenuti
geometria

le linee di costruzione sono visibili per ogni punto di controllo della costruzione geometrica I grafici sono in corrispondenza (allineamento tra piante/prospetti/sezioni) i metodi della geometria sono stati applicati correttamente
codici

le linee di costruzione sono visibili per ogni punto di controllo della costruzione geometrica I grafici sono in corrispondenza (allineamento tra piante/prospetti/sezioni) i metodi della geometria sono stati applicati correttamente
codici

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione

revisioni
data di revisione

docente

revisioni
data di revisione

docente

versione tavola

versione tavola

tavola e3
rilievo dellappartamento in scala 1:50 - eidotipo proiezioni ortogonali

tavola 8a
rilievo dellappartamento in scala 1:50 - restituzione proiezioni ortogonali - disegno in pianta

layout
iscrizioni

layout
squadratura

leidotipo contiene tutte le informazioni minime necessarie (nome del rilevatore, data, scala grafica approssimativa) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

la squadratura presente ed usata come riferimento per il posizionamento degli strumenti di disegno
cartiglio

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

il testo disegnato su linee di costruzione tutti i campi del cartiglio sono compliati il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

contenuti
geometria

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

le linee di costruzione sono visibili per ogni punto di controllo della costruzione geometrica I grafici sono in corrispondenza (allineamento tra piante/prospetti/sezioni) i metodi della geometria sono stati applicati correttamente
codici

contenuti
geometria

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione
rilievo

le linee di costruzione sono visibili per ogni punto di controllo della costruzione geometrica I grafici sono in corrispondenza i metodi della geometria sono stati applicati correttamente
codici

i metodi del rilievo sono selezionati e applicati in funzione delloggetto del rilievo (planimetria, scale, dettagli) sono presenti e ben visibili i sistemi di riferimento (poligonali, piani di riferimento orizzontali/verticali) sono visibili le misure rilevate (trilaterazioni, ecc...)

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione
rilievo

i metodi del rilievo sono selezionati e applicati in funzione delloggetto del rilievo (planimetria, scale, dettagli) sono presenti e ben visibili i sistemi di riferimento (poligonali, piani di riferimento orizzontali/verticali) sono visibili le misure rilevate (trilaterazioni, ecc...)

revisioni
data di revisione

docente

revisioni
data di revisione

docente

versione tavola

versione tavola

tavola 8b tavola 9
disegno dellappartamento in scala 1:50 proiezioni ortogonali - disegno in pianta

rilievo e disegno del serramento al CAD, scala 1:20 proiezioni ortogonali, proiezioni assonometriche

layout
squadratura

layout
squadratura

la squadratura presente ed usata come riferimento per il posizionamento degli strumenti di disegno
cartiglio

la squadratura presente ed usata come riferimento per il posizionamento degli strumenti di disegno
cartiglio

il testo disegnato su linee di costruzione tutti i campi del cartiglio sono compliati (ateneo, anno accademico, laboratorio, docenti, studente, matricola, titolo e numero della tavola) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

il testo disegnato su linee di costruzione tutti i campi del cartiglio sono compliati (ateneo, anno accademico, laboratorio, docenti, studente, matricola, titolo e numero della tavola) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

contenuti
geometria

contenuti
geometria

le linee di costruzione sono visibili per ogni punto di controllo della costruzione geometrica I grafici sono in corrispondenza (allineamento tra piante/prospetti/sezioni) i metodi della geometria sono stati applicati correttamente
codici

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione (1:50)

le linee di costruzione sono visibili per ogni punto di controllo della costruzione geometrica I grafici sono in corrispondenza (allineamento tra piante/prospetti/sezioni) i metodi della geometria sono stati applicati correttamente, con particolare attenzione allorientamento delle sezioni e alla correttezza delle proiezioni (faccia esterna/interna del serramento)
codici

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione

revisioni
data di revisione

docente

revisioni
data di revisione

docente

versione tavola

versione tavola

tavola e4
rilievo di strutture voltate - eidotipo (pensilina terminale S.A.T. al San Raffaele)

tavola 10
disegno di strutture voltate - sezione prospettica proiezioni prospettiche (sulla base del rilievo e4)

layout
iscrizioni

layout
squadratura

leidotipo contiene tutte le informazioni minime necessarie (nome del rilevatore, data, scala grafica approssimativa) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

la squadratura presente ed usata come riferimento per il posizionamento degli strumenti di disegno
cartiglio

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit (la tavola stata progettata prima di essere disegnata)

il testo disegnato su linee di costruzione tutti i campi del cartiglio sono compliati (ateneo, anno accademico, laboratorio, docenti, studente, matricola, titolo e numero della tavola) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

contenuti
geometria

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

le linee di costruzione sono visibili per ogni punto di controllo della costruzione geometrica I grafici sono in corrispondenza (allineamento tra piante/prospetti/sezioni) i metodi della geometria sono applicati correttamente
codici

contenuti
geometria

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione
rilievo

le linee di costruzione sono visibili per ogni punto di controllo della costruzione geometrica I grafici sono in corrispondenza (allineamento tra piante/prospetti/sezioni) i metodi della geometria sono stati applicati correttamente
codici

i metodi del rilievo sono selezionati e applicati in funzione delloggetto del rilievo (planimetria, scale, dettagli) sono presenti e ben visibili i sistemi di riferimento (poligonali, piani di riferimento orizzontali/verticali) sono visibili le misure rilevate (trilaterazioni, ecc...)

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione

revisioni
data di revisione

docente

revisioni
data di revisione

docente

versione tavola

versione tavola

tavola 11
restituzione prospettica da fotogramma singolo proiezioni prospettiche

tavola 12
progetto del modello proiezioni ortogonali, assonometriche, prospettiche

layout
squadratura

layout
cartiglio

la squadratura presente ed usata come riferimento per il posizionamento degli strumenti di disegno
cartiglio

il testo disegnato su linee di costruzione tutti i campi del cartiglio sono compliati (ateneo, anno accademico, laboratorio, docenti, studente, matricola, titolo e numero della tavola) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

il testo disegnato su linee di costruzione tutti i campi del cartiglio sono compliati (ateneo, anno accademico, laboratorio, docenti, studente, matricola, titolo e numero della tavola) il numero dordine presente, in alto a destra (con la tavola in orizzontale)
impaginazione

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

i grafici sono impaginati in funzione della loro gerarchia e leggibilit

contenuti
geometria

contenuti
geometria

le linee di costruzione sono visibili per ogni punto di controllo della costruzione geometrica I grafici sono in corrispondenza (allineamento tra piante/prospetti/sezioni) i metodi della geometria sono stati applicati correttamente nel fotogramma gli spigoli verticali delledificio sono paralleli tra loro
codici

le linee di costruzione sono visibili per ogni punto di controllo della costruzione geometrica I grafici sono in corrispondenza (allineamento tra piante/prospetti/sezioni) i metodi della geometria sono stati applicati correttamente
codici

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione e alle intenzioni di progetto
progetto

visibile la differenza tra linee di costruzione/proiezione/sezione i codici utilizzati sono coerenti alla scala di rappresentazione

i grafici sono esplicativi della analisi geometrica, delle scelte costruttive e dei materiali che si intende utilizzare

revisioni
data di revisione

docente

revisioni
data di revisione

docente

versione tavola

versione tavola