Sei sulla pagina 1di 6

Facolt di Lingua e Cultura Italiana

REGOLAMENTO
CORSI

TESI

DI LAUREA

DI LAUREA E LAUREA MAGISTRALE

(approvato dal Consiglio di Facolt del 31 maggio 2011)


Per conseguire la laurea o la laurea magistrale necessario superare la prova finale dei
relativi corsi di studio. I requisiti per l'ammissione allesame di laurea o di Laurea
magistrale sono stabiliti dal regolamento didattico dAteneo.
Alla prova finale per il conseguimento della laurea non richiesta una particolare
originalit: deve costituire infatti unimportante occasione formativa individuale a
completamento del percorso di studi.
La prova finale per il conseguimento della laurea magistrale prevede invece la
presentazione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente.
Gli elaborati finali possono essere redatti anche in forma multimediale e in lingua diversa
dallitaliano. La tesi in lingua straniera dovr essere tuttavia accompagnata da un
riassunto della tesi stessa, redatto in lingua italiana.

Art. 1 - Relatore
Il relatore deve essere un docente titolare di un insegnamento presente allinterno del
corso di studio dello studente, con esclusione, quindi, degli insegnamenti a scelta facenti
parte di altri corsi di laurea e laurea magistrale.

Art. 2- Argomento
Largomento della tesi deve essere concordato con il docente relatore.

Art. 3 Correlatore
Il relatore suggerisce allo studente un correlatore scelto tra i docenti titolari di un
insegnamento che abbia collegamenti disciplinari con largomento trattato.
1

possibile affidare la correlazione di tesi di laurea e laurea magistrale a docenti di altre


Universit o a esperti esterni previa autorizzazione del Preside di Facolt.
Il relatore, ravvisata lopportunit, pu avvalersi di un secondo correlatore, previa
autorizzazione del Preside di Facolt.
Nel caso in cui il relatore non fornisca lindicazione del correlatore, sar cura della Facolt
individuarne uno sulla base di criteri di pertinenza disciplinare.

Art. 4 Sessioni di tesi


In un anno solare devono essere previsti non meno di 3 e non pi di 4 appelli di prove
finali di laurea e laurea magistrale.
Gli appelli saranno distribuiti nelle seguenti quattro sessioni:

sessione autunnale: novembre

sessione invernale: febbraio

sessione estiva: luglio

sessione straordinaria primaverile: aprile

Nei giorni di discussione delle tesi prevista la sospensione dellattivit didattica.


Lo svolgimento delle prove finali pubblico ed pubblico latto della proclamazione del
risultato finale.

Art. 5 Sedute di tesi


Nel corso di una giornata possono essere previste due sedute, mattutina e pomeridiana,
tenute da commissioni diverse, con obbligo per i docenti di essere presenti per la durata
dellintera seduta. Allinizio di ogni seduta, il Presidente accerter mediante appello la
presenza dei candidati e le discussioni si susseguiranno nellordine indicato dalla
Presidenza di Facolt.
Per le diverse tipologie di laurea (triennale, magistrale) devono tenersi sedute separate
con commissioni diverse. Qualora vi fosse la necessit di discutere tesi triennali e tesi
magistrali in una medesima seduta, lordine di discussione deve prevedere la separazione
delle due tipologie di lauree.

Art. 6 Commissioni di laurea


Le Commissioni, composte di norma da 11 membri e comunque da non meno di 7 per gli
esami di laurea magistrale e da non meno di 5 per gli esami di laurea, sono costituite a
2

maggioranza da professori o ricercatori della Facolt. Per ogni singolo candidato la


commissione pu essere integrata, fino ad un massimo di ulteriori due membri, da altri
docenti universitari od esperti italiani o stranieri di alta qualificazione scientifica o
professionale.
Il Presidente della commissione il professore di I fascia pi anziano in ruolo della Facolt.
In mancanza di un docente di I fascia presiede il Presidente del Consiglio di Corso o di
Area ovvero il docente di II fascia pi anziano in ruolo della Facolt.
Se il Preside di Facolt presente in commissione funge da Presidente.
Il segretario della Commissione individuato allatto della costituzione della stessa dal
Presidente ed di norma il ricercatore pi giovane in ruolo della Facolt.
La commissione nominata dal Preside.
Art. 7 - Doveri della commissione di laurea
La partecipazione alla Commissione di laurea costituisce adempimento ai doveri didattici
dei docenti ai sensi dellart. 10 del D.P.R. n. 382 del 1990.
Tutti i componenti della Commissione devono partecipare continuativamente allintera
seduta senza assentarsi. Lallontanamento, oltre a costituire comportamento censurabile
sotto il profilo deontologico fa venire meno la validit giuridica della Commissione.
dovere del Presidente della Commissione vigilare affinch nessuno, con il proprio
comportamento, turbi la seriet e il buon andamento della discussione.
vietato luso dei telefoni cellulari durante la discussione delle tesi.

Art. 8 - Assenza in commissione di laurea


Qualora un docente relatore sia sicuro di non poter essere presente, in una o pi date
stabilite dal calendario delle sedute di laurea, deve inviare una nota al Preside di Facolt
motivando la propria assenza. Il relatore tenuto, inoltre, ad inviare alla Presidenza di
Facolt il giudizio sulla tesi del laureando, con relativa proposta di punteggio.
Lo stesso dicasi per lassenza del correlatore.
La Presidenza ne dar immediata comunicazione al Presidente della Commissione.

Art. 9 - Valutazione
Per determinare il voto di laurea del candidato la Commissione di Laurea tiene conto del
punteggio derivante dalla media ponderata dei voti acquisiti mediante gli esami e vi
somma:
a) 1 punto nel caso in cui allinterno del curriculum dello studente sia presente
unesperienza Erasmus o equivalente (programmi internazionali di mobilit);

b) il punteggio relativo alla qualit della tesi di laurea o laurea magistrale e alla loro
esposizione, entro i limiti di seguito stabiliti:
Per la qualit del lavoro:
-

4 punti per una tesi ottima

3 punti per una tesi buona

1 punto per una tesi mediocre

0 punti per una tesi insufficiente

Per la discussione e lesposizione orale:


-

3 punti se ottima

2 punti se buona

1 punto se mediocre

0 punti se insufficiente

Prima dellassegnazione del punteggio, il segretario della Commissione d lettura del


curriculum degli esami sostenuti dal candidato con il relativo punteggio conseguito.
La votazione definita collegialmente dai membri della Commissione fino ad un massimo
di 110/110. La lode viene assegnata solo nel caso in cui siano garantiti tutti i parametri
prima indicati (tesi ottima ed ottima esposizione) e previa valutazione del curriculum del
candidato, con il voto unanime della Commissione.
La Commissione pu eventualmente decidere per il non superamento dellesame di laurea.

Art. 10 Criteri redazionali


Per i dettagli relativi ai criteri redazionali si far riferimento ad apposito modello comune
da inserire direttamente nel sito internet dellAteneo.
La redazione delle tesi dovr essere comunque standardizzata secondo le direttive grafiche
proprie della comunicazione dAteneo:

tipo carattere: tahoma


4

dimensione carattere: 10/12

impaginazione fronte/retro, per favorire le procedure di archiviazione

margine: giustificato

interlinea carattere: 1.5

La tesi di laurea deve corrispondere a circa 30-60 pagine.


La tesi di laurea magistrale deve corrispondere a circa 100-200 pagine.

Art. 11 - Scadenze e procedure amministrative


Gli studenti sono tenuti a prendere contatti e chiedere la tesi al relatore con congruo
anticipo rispetto alla discussione (almeno quattro mesi prima per le lauree e otto mesi
prima per le lauree magistrali).
Due mesi prima della data prevista per la sessione di laurea, e comunque entro le date di
scadenza stabilite dal calendario tesi, lo studente deve presentare alla Segreteria Studenti
Corsi di Laurea la domanda di discussione e il foglio di assegnazione tesi, oltre alla
documentazione precisata annualmente nel Manifesto degli Studi, completo di titolo
provvisorio dell'elaborato, firma del relatore e indicazione del correlatore. La domanda di
discussione tesi comprende anche la richiesta di rilascio della pergamena finale.
Almeno 20 giorni prima della data di sessione di laurea, lo studente dovr consegnare alla
Segreteria Studenti Corsi di Laurea i seguenti documenti:

n. 1 copia dell'elaborato firmata dal relatore e dallo stesso studente (non saranno
accettate tesi prive della firma del docente relatore)

una copia dello stesso elaborato in versione elettronica (file formato PDF)

la dichiarazione di autorizzazione alla consultazione della tesi presso il Sistema


bibliotecario e documentale di Ateneo

il libretto universitario.

Tutti gli esami devono essere conclusi al momento della consegna del libretto
universitario.
Per la discussione della tesi di laurea consentito avvalersi di supporti video e
presentazioni in Power Point, per i quali potr essere utilizzato soltanto il computer
predisposto dai tecnici del competente Servizio dAteneo; il candidato dovr pertanto
5

memorizzare i file su un opportuno supporto (CD, DVD o penna USB) e mettersi in


contatto con congruo anticipo con il Servizio di supporto tecnico alle attivit didattiche
dAteneo per verificarne la compatibilit.
Lo studente consegner direttamente una copia dellelaborato al docente relatore e una al
docente correlatore.
Il giorno previsto per la discussione, prima dellinizio della seduta, lo studente dovr
consegnare direttamente una copia dellelaborato alla Commissione. Il neo-laureato
tenuto a ritirare, al termine della discussione, la propria copia di tesi dal tavolo della
Commissione. Le tesi non ritirate non saranno pi disponibili e comunque lUniversit non
si assume responsabilit in caso di mancato ritiro.
Le date di scadenza per la presentazione della domanda di tesi e per la consegna della tesi
stessa saranno rigidamente rispettate dalla Segreteria Studenti Corsi di Laurea. Solo in
casi eccezionali e previa richiesta del docente relatore e non dello studente, da presentare
obbligatoriamente alla Presidenza di Facolt, potranno essere concesse proroghe in
relazione a quanto sopra.

Art. 12 - Entrata in vigore del presente regolamento


Le nuove norme entrano in vigore nella sessione estiva dellanno accademico 2010-2011.