Sei sulla pagina 1di 56

PROGRAMMA DIDATTICO

NATUROPATIA OLISTICA

SCUOLA di

PIACENZA

SAN PIETRO IN CERRO

MILANO

PADOVA

ROVOLON

ISTITUTO DI MEDICINA NATURALE

www.naturopatia.org

w w w . naturopatia . org

occorre insegnare la salute per conservarla.


- Ippocrate (V - IV secolo a.C.) -

Non basta prevedere la malattia per guarirla,

delle terapie naturali con gli attuali progressi nella comprensione della salute e dellessere umano stesso.
- OMS 2010 -

La Naturopatia miscela la millenaria conoscenza

Lunica certezza che nulla certo.


- Plinio il vecchio (I secolo d.C.) -

Origini e principi della naturopatia


Many of the philosophical principles that underpin naturopathic practice can be traced to the teachings of Stoicism in ancient Greece and the practice of medicine in the Hippocratic schools. In addition to these ancient roots, naturopathic practice emerged from an amalgamation of the philosophy, techniques, science and principles that typified the alternative healing systems of the eighteenth and nineteenth centuries, particularly those related to vitalism. These alternative approaches tended to focus both on health promotion and on health-care regimes that supported the patients innate healing processes.
1

LUMEN, in sintonia con il documento Benchmarks for Training in Naturopathy1, considera la Naturopatia una summa di filosofie, principi, scienze e tecniche poste alla base dei tradizionali sistemi di cura che pongono al centro della loro osservazione la salute anzich la malattia, luomo anzich il sintomo, linsieme anzich un frammento dello stesso. La Naturopatia riconosce il valore terapeutico della forza vitale insita nelle diverse manifestazioni della Natura, ivi compreso luomo, descritta dalla Medicina Ippocratica con lespressione Vis Medicatrix Naturae, dalla Medicina Cinese come Qi2 e dalla Medicina Ayurvedica come Prana3 . La Naturopatia, radice comune dei diversi rami della Medicina Naturale4, propone una responsabilizzazione alla salute attraverso criteri salutistici atti a stimolare il vitalismo5 e il recupero dellequilibrio omeostatico, tenendo in considerazione le molteplici influenze che lo condizionano e la specificit di ogni singolo individuo. Ne scaturisce, quindi, una visione secondo la quale, pur rimanendo fondamentale concentrarsi sulla promozione della salute nel quadro dei comuni regimi di assistenza sanitaria, si configura, tuttavia, come essenziale sovrintendere e sostenere gli innati processi di auto-guarigione attraverso unattivit formativa, personale e professionale atta a sviluppare maggiore attenzione alla salute, ad implementare sani stili di vita e a introdurre protocolli operativi personalizzati, concrete espressioni dellintervento olistico.

Il seguente elenco, sebbene non sia esaustivo, mostra le modalit pi comunemente usate nella pratica naturopatica6: agopuntura counseling fitoterapia idroterapia manipolazione naturopatica nutrizione omeopatia terapie fisiche

Oggi le Medicine naturali, con le loro peculiarit preventive e terapeutiche, hanno riconquistato il proprio antico ruolo di strumento per la salute e per il benessere. In questo ultimo decennio tale settore ha vissuto un esponenziale sviluppo formativo e professionale interconnesso con la crescente domanda di una medicina pi umana, capace di considerare lindividuo come

1. Benchmarks for Training in Traditional / Complementary and Alternative Medicine: Benchmarks for Training in Naturopathy, Geneva, World Health Organization, 2010, p. 17. http://www.who.int/ medicines/areas/traditional/BenchmarksforTraininginNaturopathy.pdf 2. Qi, lenergia da cui tutto origina, principio fondamentale delluniverso che condensato genera materia, rarefatto energia, si manifesta attraverso movimento e trasformazione 3. Prana il soffio invisibile che unisce tutti gli esseri viventi e che d loro vita. Il Prana lenergia indifferenziata che pervade e anima tutto il creato e che si manifesta in ogni luogo ed in ogni momento in forme sempre differenti. 4. Definita altres come Alternativa o Non Convenzionale 5. Pur con radici antiche, il vitalismo si sviluppato come sistema teorico tra la met del Settecento e la met dellOttocento ad opera del prof. G. Stahl. Tale corrente di pensiero affermava che la vita e il suo svolgersi erano espressione del flusso vitale, dal cui accentuarsi o affievolirsi dipendevano le malattie. 6. Benchmarks for Training in Naturopathy, p. 17 7. Ibidem

ununit inscindibile. Per meglio intendere i principi fondanti di questa visione, elenchiamo i punti che sono alla base della Naturopatia7: primo, non nuocere agire in collaborazione con il potere curativo della natura ricercare, individuare e trattare la causa fondamentale della malattia trattare lintera persona usando un approccio individualizzato insegnare i principi di un sano stile di vita e della prevenzione sanitaria

Le nuove figure professionali (Naturopati, Osteopati, Iridologi, ecc.), insieme ai professionisti sanitari, sono sempre pi alla ricerca di percorsi formativi studiati per offrire un servizio innovativo in sintonia con le ultime direttive OMS.

Scuola di Naturopatia LUMEN Professionalit e passione


LUMEN, Istituto di Medicina Naturale, propone corsi formativi per acquisire le competenze teorico-pratiche necessarie a intraprendere da subito la professione di Naturopata Olistico. La Scuola di Naturopatia, da ventanni, si sta evolvendo grazie a un aggiornamento continuo e a un interesse sempre attivo da parte di soci e collaboratori. Nel quadro delle sue attivit vengono proposti percorsi specifici nel settore delle Medicine Naturali o Non Convenzionali, in linea con il recente documento Benchmarks for Training in Naturopathy (Standard per la Formazione in Medicina Tradizionale / Complementare e Alternativa: Naturopatia), redatto dallOMS nel 2010, e con il VII Programma Quadro per la Ricerca e lo Sviluppo dellUnione Europea, che le segnala come utili al miglioramento della qualit della vita. Metti la tua passione in ogni lavoro e approfondisci le tue conoscenze al massimo: questa espressione ben esplicita la mission di LUMEN e latteggiamento rilevato, negli anni, in coloro che hanno scelto di specializzarsi con noi. La Scuola di Naturopatia ha sede a San Pietro in Cerro, in un meraviglioso edificio del XVII secolo, immerso nella campagna piacentina. Nellautunno 2011 sono state inaugurate due nuove sedi: una a Milano, grazie alla collaborazione con la Clinica San Pio X, e una a Rovolon, Padova, grazie alla collaborazione con Banca Etica.

Il Naturopata La legge attuale per il professionista


In general, naturopathy emphasizes prevention, treatment and the promotion of optimal health through the use of therapeutic methods and modalities which encourage the self-healing process the vis medicatrix naturae. The philosophical approaches of naturopathy include prevention of disease, encouragement of the bodys inherent healing abilities, natural treatment of the whole person, personal responsibility for ones health, and education of patients in health-promoting lifestyles. Naturopathy blends centuries-old knowledge of natural therapies with current advances in the understanding of health and human systems. Naturopathy, therefore, can be described as the general practice of natural health therapies. 8 Sebbene dal gennaio 2003 lOMS abbia sollecitato gli stati membri, con la risoluzione sulla medicina tradizionale, a regolamentare le medicine non convenzionali e integrarle nel proprio sistema nazionale sanitario, in Italia manca ancora una legge quadro sulle MNC e dunque sulla Naturopatia. In mancanza di un ordinamento nazionale ad hoc, alcune regioni hanno emanato leggi proprie per regolamentare le discipline del benessere.

Alla fine del 2010 lOMS ha pubblicato il sopracitato documento Benchmarks for Training in Naturopathy, che rappresenta un contributo prezioso, autorevole e istituzionale, alla definizione di percorsi formativi univoci e di qualit per i naturopati, a beneficio loro e dei loro utenti. Il documento propone standards formativi di base, indicando tempistiche adeguate per ogni materia suggerita ed evidenziando le competenze pratiche indispensabili per poter operare in questo settore. Queste linee guida potrebbero e/o dovrebbero rappresentare, per le autorit nazionali, un riferimento necessario per verificare la qualit dei diversi percorsi formativi e, di conseguenza, la professionalit degli operatori, a garanzia di una pratica naturopatica qualificata che protegga lutente.

In generale, la Naturopatia privilegia la prevenzione, il trattamento e la promozione della salute ottimale attraverso luso di metodi terapeutici e modalit che incoraggiano il processo di auto-guarigione - la vis medicatrix naturae. Lapproccio filosofico della Naturopatia comprende la prevenzione delle malattie, lincoraggiamento della intrinseca capacit di guarigione del corpo, il trattamento naturale di tutta la persona, la personale responsabilit per la propria salute e listruzione dei pazienti per promuovere la salute attraverso un adeguato stile di vita. La Naturopatia miscela la millenaria conoscenza delle terapie naturali con gli attuali progressi nella comprensione della salute e dellessere umano stesso. Pertanto, la Naturopatia pu essere nel complesso descritta come la pratica generale delle terapie della salute naturale. 8

8. Benchmarks for Training in Naturopathy, p. 14; questo documento fornisce parametri di riferimento per la formazione professionale di base dei naturopati e offre paradigmi per i tirocinanti con background differenti. Esso indica inoltre una revisione di ci che la comunit dei naturopati considera come controindicazioni, in modo da promuovere una pratica sicura e ridurre al minimo il rischio di incidenti. Insieme questi suggerimenti possono servire da riferimento per le istituzioni nello stabilire i sistemi di formazione, di esamina e di rilascio di autorizzazioni che sostengano la pratica qualificata della Naturopatia.

La didattica LUMEN Metodo sperimentato, sempre in evoluzione


La Scuola di Naturopatia propone una formazione interdisciplinare e multiforme, avente come finalit prioritarie: conseguire conoscenze approfondite nellambito della Medicina Naturale; acquisire capacit fondanti utili per poter valutare le diverse manifestazioni sintomatiche come espressione dellinsieme osservato; fare esperienze idonee a sviluppare capacit empatiche indispensabili per una metodologia operativa che preveda lapplicazione del pensiero olistico nellosservazione e nella valutazione dellindividuo; promuovere la riflessione su alcune tematiche relative a salute e benessere quali, tra le altre, le relazioni uomo-ambiente, la reciproca interazione tra psiche e soma, lapproccio sistemico e linfluenza delle abitudini quotidiane sulla genetica (epigenetica); acquisire metodologie per la formazione e la responsabilizzazione (empowerment) dellutente/paziente. MATERIE SCIENTIFICHE Anatomia Chimica e Biochimica Fisica Moderna Fisiopatologia Primo Soccorso Sanitario Psiconeuroendocrinoimmunologia - Pnei RIMEDI OLISTICI Armonizzazione Psicosomatica Aromaterapia Cucina Naturale Feng Shui Fiori Di Bach Fiori Italiani Fitoterapia Olistica Floriterapia Tao Introduzione alle Tecniche Corporee Omeopatia Rimedi Naturali Terapia Rieducativa Organica e Sistemica - SORT MEDICINE TRADIZIONALI Medicina Tradizionale Ayurvedica - mta Medicina Tradizionale Cinese - mtc Medicina Tradizionale Occidentale - mto MEDICINA NATURALE OLISTICA Alimentazione Naturale Deontologia delle Mnc Medicina Analogica Naturopatia Olistica Psicologia della Salute Sociologia della Salute e delle Mnc VALUTAZIONE OLISTICA Analisi Olistica Analisi Riflessa Comparata - ARC Approfondimenti di Riflessologia Podalica Olistica Cromoterapia Applicata Iridologia Olistica Kinesiologia Riflessologia Podalica Olistica - RPO TECNICHE DI COMUNICAZIONE Comunicativit Metafore per la salute Programmazione Neuro Linguistica - Pnl Sistema di Ascolto Percettivo Sensoriale - SAPS

Con queste finalit le materie sono state didatticamente suddivise per settori formativi e, contemporaneamente, organizzate in maniera sistemica per una reale preparazione olistica. Ogni settore formativo sviluppa precise capacit teorico-pratiche, che vengono sintetizzate con le seguenti denominazioni (tabella a lato).

Crediti formativi
Il percorso didattico LUMEN valutato anche in base al sistema dei crediti formativi (CF). I CF, attribuiti sulla base della partecipazione alle diverse attivit formative previste dai vari corsi di studio (lezioni pratico/teoriche, esercitazioni, seminari, laboratori, clinical training o tirocinio e prove finali), rappresentano una misura quantitativa del carico di lavoro richiesto allo studente per raggiungere i traguardi formativi previsti dal corso di studio, ma non valutano il profitto e sono quindi indipendenti dal voto conseguito a seguito del superamento di esami o prove di altro genere. Il riconoscimento totale o parziale di crediti acquisiti in precedenza dallo studente compete esclusivamente alla direzione didattica, che, nella valutazione di ogni singola posizione, terr conto della congruenza degli obiettivi formativi del corso prescelto con i contenuti e le caratteristiche degli insegnamenti e delle attivit pregresse. Per quantificare limpegno del clinical training lo studente chiamato a redigere un rapporto scritto sulle competenze acquisite durante il periodo di tirocinio, a consegnare le schede di gradimento opportunamente compilate dagli utenti e le valutazioni redatte a cura dei referenti della struttura ospitante. Convenzionalmente un credito corrisponde a 25 ore di lavoro e di formazione comprensive di studio individuale ed esercitazioni, laboratori e clinical training (vedi tabella sotto riportata).

Attivit didattica Lezione teorica Lezione pratica Clinical training Prove finali

Ore di attivit 8 12 20 5

Ore di studio individuali 17 13 5 20

Totale ore 25 25 25 25

PIANO STUDI
Come previsto dalle linee OMS 2010, il piano studi LUMEN distingue due tipi di percorsi naturopatici, in funzione della formazione precedentemente acquisita e dellesperienza clinica dello studente.

FORMAZIONE DI 1 LIVELLO

TIPO 1 Rivolto a coloro che non hanno acquisito una formazione medica o una preparazione professionale specifica nel settore della salute. Questo iter prevede un minimo di 1.500 ore delle quali almeno 400 di clinical training. I candidati devono essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di un titolo equipollente. TIPO 2 Rivolto a coloro che hanno una formazione medica o una preparazione professionale specifica nel settore della salute9. Questo iter prevede un minimo di 1.000 ore delle quali non meno di 400 di clinical training.

DURATA 3 ANNI

TIPO 1

DURATA 2 ANNI

TIPO 2

Il percorso formativo per le due tipologie organizzato in due differenti livelli. Il primo prevede un iter formativo obbligatorio che pone le basi per lacquisizione dei principi naturopatici fondamentali; il secondo offre lopportunit di organizzare un piano di studi personalizzato a completamento del percorso formativo. Approfondimenti ulteriori, riservati a studenti che desiderano leccellenza formativa o a professionisti gi operanti nel settore, sono proposti nei percorsi: Specializzazioni Pluriennali, Master e Workshop (pag. 14). Tre opportunit formative flessibili che rispondono alle molteplici esigenze personali e di lavoro. I piani di studio delineati di seguito descrivono, per ognuna delle tipologie, le diverse attivit formative che li compongono (lezioni teoriche, lezioni pratiche, clinical training).

FORMAZIONE DI 2 LIVELLO

DURATA 1 ANNO

TIPO 1

DURATA 1 ANNO

TIPO 2

9. Le figure professionali, riconosciute in ambito nazionale, a cui si fa riferimento sono: biologi, farmacisti, fisioterapisti, infermieri, nutrizionisti, odontoiatri, psicologi; in ambito sovranazionale vengono incluse altre figure professionali, tra cui i chiropratici e gli osteopati.

PIANO STUDI | TIPO 1

Formazione 1livello
Si completa in 1032 ore distribuite in tre anni nel seguente modo: 832 ore di lezioni teoriche e pratiche, suddivise in 104 moduli; 200 ore di clinical training supervisionate.

Cod. corso MS MS-A001 MS-C002 MS-F003 MS-FP004 MS-PS005 MNO MNO-AL007

FORMAZIONE 1 LIVELLO MATERIE SCIENTIFICHE Anatomia Chimica e Biochimica Fisica Moderna Fisiopatologia Primo Soccorso Sanitario MEDICINA NATURALE OLISTICA Alimentazione Naturale

MODULI ORE 23 6 2 2 8 1 4 15 6 1 7 0,5 0,5 14 4 6 4 14 4 6 4 10 6 4 28 2 10 4 12 104 TOTALE 184 48 16 16 64 8 32 120 48 8 56 4 4 112 32 48 32 112 32 48 32 80 48 32 224 16 80 32 96 832

MS-PNEI006 Psiconeuroendocrinoimmunologia - Pnei


TOTALE CREDITIVI FORMATIVI 73

Al termine del percorso prevista la discussione di una tesi.

MNO-DNT08 Deontologia delle Mnc MNO-NO009 Naturopatia Olistica MNO-PS010 Psicologia della Salute Sociologia della Salute e delle Mnc MEDICINE TRADIZIONALI Medicina Tradizionale Ayurvedica MTA Medicina Tradizionale Cinese MTC Medicina Tradizionale Occidentale MTO RIMEDI OLISTICI Armonizzazione Psicosomatica Fiori di Bach Rimedi Naturali TECNICHE DI COMUNICAZIONE Comunicazione Efficace VALUTAZIONE OLISTICA Analisi Olistica Iridologia Olistica Kinesiologia Riflessologia Podalica Olistica - Rpo MNO-SS011 MT MT-MTA012 MT-MTC013 MT-MTO014 RO RO-AP015 RO-FL016 RO-IF017 TC TC-CE018 VO VO-AO020 VO-IO021 VO-KI022 VO-RPO023

Orari di frequenza Sabato 10.00 - 19.00 Domenica 09.00 - 18.00 Per un totale di 16 ore ogni week-end

Sedi disponibili Piacenza Padova Milano

TC-SAPS019 Sistema di Ascolto Percettivo Sensoriale SAPS

10

PIANO STUDI | TIPO 1

Formazione 2livello
Si completa in 392 ore distribuite in un anno nel seguente modo: 192 ore di lezioni teoriche e pratiche, suddivise in 24 moduli, di cui 9 moduli obbligatori e 15 opzionali; 200 ore di clinical training supervisionate.

Cod. corso MNO MNO-MA024 RO RO-AR025 RO-CN026 RO-FS027 RO-FI028 RO-FT029 RO-COM-FL-030 RO-TC031 RO-OM032 TC TC-PNL033 TC-PNL034 VO VO-COM-ARC035 VO-COM-AV036 VO-CR037 VO-COM-RPOMN038 VO-COM-RPOTS039 VO-SORT040

FORMAZIONE 2 LIVELLO MEDICINA NATURALE OLISTICA Medicina Analogica RIMEDI OLISTICI 6 moduli a scelta Aromaterapia Cucina Naturale Feng Shui Fiori Italiani Fitoterapia Floriterapia Tao Introduzione alle Tecniche Corporee Omeopatia TECNICHE DI COMUNICAZIONE 4 moduli a scelta Metafore per la Salute Programmazione Neuro Linguistica- Pnl VALUTAZIONE OLISTICA 5 moduli a scelta oltre quelli obbligatori Analisi Riflessa Comparata ARC Analisi Visiva Cromoterapia Applicata Mappa Podalica Neurologica Rpo Trattamenti Specifici Terapia Rieducativa Organica e Sistemica - SORT

MODULI ORE 4 4 24 2 2 2 4 4 2 4 4 8 4 4 16 2 4 4 3 2 1 32 32 192 16 16 16 32 32 16 32 32 64 32 32 128 16 32 32 24 16 8

TOTALE CREDITIVI FORMATIVI

30

Al termine del percorso prevista la discussione di una tesi.

Orari di frequenza Sabato 10.00 - 19.00 Domenica 09.00 - 18.00 Per un totale di 16 ore ogni week-end

Sedi disponibili Piacenza Padova Milano

Moduli obbligatori

11

PIANO STUDI | TIPO 2

Formazione 1livello
Si completa in 616 ore distribuite in due anni nel seguente modo: 416 ore di lezioni teoriche e pratiche, suddivise in 52 moduli; 200 ore di clinical training supervisionate.

Cod. corso MS MNO MNO-AL007 MNO-PS010 MNO-SS011 MT MT-MTA012 MT-MTC013 MT-MTO014 RO RO-AP015 RO-FL016 RO-IF017 TC TC-CE018 VO VO-AO020 VO-IO021 VO-KI022 VO-RPO023

FORMAZIONE 1 LIVELLO MATERIE SCIENTIFICHE MEDICINA NATURALE OLISTICA Alimentazione Naturale Psicologia della Salute Sociologia della Salute e delle MNC MEDICINE TRADIZIONALI Medicina Tradizionale Ayurvedica MTA Medicina Tradizionale Cinese MTC Medicina Tradizionale Occidentale MTO RIMEDI OLISTICI Armonizzazione Psicosomatica Fiori di Bach Rimedi Naturali TECNICHE DI COMUNICAZIONE Comunicazione Efficace VALUTAZIONE OLISTICA Analisi Olistica Iridologia Olistica Kinesiologia Riflessologia Podalica Olistica - Rpo TOTALE

MODULI ORE 2 2 9 3 5 0,5 0,5 12 4 4 4 7 2 3 2 6 4 2 16 2 4 2 8 52 16 16 72 24 40 4 4 96 32 32 32 56 16 24 16 48 32 16 128 16 32 16 64 416

MS-PNEI006 Psiconeuroendocrinoimmunologia - PNEI

MNO-NO009 Naturopatia Olistica

TOTALE CREDITIVI FORMATIVI

54

Al termine del percorso prevista la discussione di una tesi.

Orari di frequenza Venerd 08.30 - 16.30

Sedi disponibili Milano

TC-SAPS019 Sistema di Ascolto Percettivo Sensoriale SAPS

12

PIANO STUDI | TIPO 2

Formazione 2livello
Si completa in 392 ore distribuite in un anno nel seguente modo: 192 ore di lezioni teoriche e pratiche, suddivise in 24 moduli, di cui 9 moduli obbligatori e 15 opzionali; 200 ore di clinical training supervisionate.

Cod. corso MNO MNO-MA024 RO RO-AR025 RO-CN026 RO-FS027 RO-FI028 RO-FT029 RO-COM-FL-030 RO-TC031 RO-OM032 TC TC-PNL033 TC-PNL034 VO

FORMAZIONE 2 LIVELLO MEDICINA NATURALE OLISTICA Medicina Analogica RIMEDI OLISTICI 6 moduli a scelta Aromaterapia Cucina Naturale Feng Shui Fiori Italiani Fitoterapia Floriterapia Tao Introduzione alle Tecniche Corporee Omeopatia TECNICHE DI COMUNICAZIONE 4 moduli a scelta Metafore per la Salute Programmazione Neuro Linguistica- Pnl VALUTAZIONE OLISTICA 5 moduli a scelta oltre quelli obbligatori Analisi Riflessa Comparata ARC Analisi Visiva Cromoterapia Applicata Mappa Podalica Neurologica Rpo Trattamenti Specifici Terapia Rieducativa Organica e Sistemica - SORT

MODULI ORE 4 4 24 2 2 2 4 4 2 4 4 8 4 4 16 2 4 4 3 2 1 32 32 192 16 16 16 32 32 16 32 32 64 32 32 128 16 32 32 24 16 8

TOTALE CREDITIVI FORMATIVI

30

Al termine del percorso prevista la discussione di una tesi.

Orari di frequenza Venerd 08.30 - 16.30

Sedi disponibili Milano

VO-COM-ARC035 VO-COM-AV036 VO-CR037 VO-COM-RPOMN038 VO-COM-RPOTS039 VO-SORT040

Moduli obbligatori

13

SPECIALIZZAZIONE PLURIENNALE
La Specializzazione Pluriennale LUMEN approfondisce e consolida conoscenze e competenze specifiche in un determinato settore della Naturopatia, permettendo lacquisizione di una maggiore professionalit. Le varie tipologie di corso, differenti per tempistica e strutturazione, sono infatti rivolte a coloro che, pur avendo gi acquisito una preparazione di base, intendono conseguire una specializzazione tematica ulteriore. SPECIALIZZAZIONI PLURIENNALI Medicina Tradizionale Cinese - MTC Medicina Tradizionale Ayurvedica - MTA Medicina Tradizionale Occidentale - MTO Omeopatia Psiconeuroendocrinoimmunologia e Medicina Analogica Counseling DURATA 4 anni 2 anni 18 mesi 2 anni 2 anni 3 anni

master
I Master sono percorsi finalizzati a formare figure professionali altamente specializzate e sono quindi rivolti a chi intende approfondire gli studi intrapresi, a chi vuole allargare le proprie conoscenze in altre aree, a chi vuole conseguire una maggiore professionalizzazione, cos da poter applicare le nozioni acquisite nei corsi. Le competenze conseguite attraverso i Master sono difficilmente acquisibili in altri modi. I piani didattici, infatti, sono strutturati sulle reali esigenze dei partecipanti e concepiti in funzione dellinserimento lavorativo. Durante lo svolgimento gli iscritti, grazie alla presenza di professionisti di settore, potranno confrontarsi con il mondo del lavoro, conoscere contesti diversi e orientare i propri percorsi professionali. MASTER Fitoterapia Cinese Nutrizione Riflessologia Podalica Olistica - rpo Comunicazione e Programmazione Neuro Linguistica Fitoterapia DURATA 18 mesi 18 mesi 1 anno 1 anno 18 mesi

Workshop
I percorsi Workshop, brevi eventi formativi supervisionati da uno o pi docenti esperti, sono rivolti a quei professionisti che intendono acquisire, ai fini unulteriore specializzazione, competenze ancora pi specifiche e mirate abilit tecniche. WORKSHOP Ginecologia e Ostetricia Dermatologia Gastroenterologia Nefrologia Otorinolangoiatria e Pneumologia Pediatria Psichiatria e Neuropsichiatria Cardiologia e Angiologia Oncologia Ortopedia e Reumatologia Endocrinologia Geriatria

14

PROGRAMMI DIDATTICI
Le materie vengono presentate sia in forma sintetica sia pi specifica, con una suddivisione in moduli formativi della durata di 8 ore ciascuno. Questa formula permette agli studenti di ampliare la propria preparazione, includendo nel piano di studi quei moduli che non appartengono al proprio percorso formativo e, contemporaneamente, permette a coloro che hanno specifici interessi di frequentare corsi monografici.

MATERIE SCIENTIFICHE medicina naturale olistica MEDICINE TRADIZIONALI RIMEDI OLISTICI TECNICHE DI COMUNICAZIONE VALUTAZIONE OLISTICA

MS mno MT RO TC VO

pag.16 pag.21 pag.25 pag.28 pag.36 pag.40

MS

Materie Scientifiche
COD. MS-A001 MODULI 6

ANATOMIA

Lanatomia, dal greco anatom = dissezione, una scienza, parte integrante della biologia, che studia la struttura e la morfologia degli organismi viventi e delle diverse parti che li compongono. Lanatomia umana la base indispensabile per lo studio e la comprensione dellanatomia comparata e della fisiologia, conoscenze fondamentali per il Naturopata. Cod. MS-A001-1 Argomento del modulo Cenni di biologia e introduzione allanatomia Programma Morfologia e struttura della cellula Vari tipi di cellule Funzioni e metabolismo cellulare Composizione molecolare Comunicazione cellulare Differenziamento Mitosi e meiosi Concetto di cellula, tessuto, organo, apparato e sistema Tipi di tessuti Principi generali di anatomia Anatomia topografica: terminologia e regioni corporee Cute Annessi cutanei Sistema osseo e articolazioni Caratteristiche e classificazione delle ossa Scheletro assile e appendicolare Cartilagini e legamenti Sistema muscolare Tipi di muscoli Anatomia microscopica e macroscopica della muscolatura scheletrica Apparato respiratorio Vie respiratorie superiori Vie respiratorie inferiori Apparato digerente Organi annessi all'apparato digerente Modificazioni nel corso della vita Apparato genitale maschile Apparato genitale femminile Modificazioni nel corso della vita e modificazioni cicliche Sistema urinario: reni e vie urinifere Organizzazione del sistema nervoso Classificazione morfologica e funzionale Neurone e cellule di sostegno Sistema nervoso centrale Encefalo Protezione del sistema nervoso centrale Sistema nervoso periferico Struttura del nervo Sistema nervoso autonomo Sistema endocrino Principali ghiandole endocrine Organi di senso Apparato cardiocircolatorio Cuore Anatomia microscopica e macroscopica dei vasi sanguiferi Sistema linfatico Vasi linfatici Organi linfoidi primari: midollo osseo e timo Organi linfoidi secondari: milza, linfonodi e MALT (tessuto linfoide associato alle mucose) Moduli Ore 1 8

MS-A001-2

Apparato tegumentale e sistema locomotore Apparati della cavit toracica-addominale Apparati della cavit pelvico-addominale Sistemi di controllo e organi di senso

MS-A001-3 MS-A001-4 MS-A001-5

1 1 1

8 8 8

MS-A001-6

Sistema circolatorio e sistema immunitario

16

Materie Scientifiche
chimica e biochimica
COD. MS-C002 MODULI 2

MS

La Chimica, dallarabo al kimiaa, quella branca delle scienze naturali che si occupa dello studio della materia e delle sue trasformazioni; lo studio della struttura elettronica degli atomi e delle molecole, elementi base della natura, e di come essi si combinano per produrre i vari stati della materia. La Biochimica costituisce un ponte fra Biologia e Chimica e studia le reazioni chimiche complesse in rapporto alla vita. Cod. MS-C002-1 Argomento del modulo Chimica organica e inorganica Biochimica Programma Introduzione alla chimica generale Atomo Legami chimici Equilibrio chimico Soluzioni Acidi e basi Soluzioni tampone Reazioni di ossidoriduzione Cenni generali di chimica organica Denominazione dei composti organici Principali categorie dei composti Introduzione Carboidrati Lipidi Vitamine Ormoni Proteine Emoglobina Mioglobina Enzimi Acidi nucleici Membrane biologiche Energia in biochimica Metabolismo cellulare Metabolismo di: carboidrati, lipidi e proteine Attivit metabolica dei principali organi Moduli Ore 1 8

MS-C002-2

fisica moderna

COD. MS-F003

MODULI 2

La fisica, dal greco physis = natura, si occupa dei fenomeni naturali che si ripetono con regolarit, allo scopo di riscontrare le leggi che regolano tale ripetitivit. Il metodo di lavoro del fisico, introdotto da Galileo intorno al 1600, il metodo scientifico, contraddistingue la fisica tra tutte le altre scienze umane e consente di prevedere, date certe condizioni, come si evolver il sistema sottoposto ad analisi. Da un punto di vista didattico, data la mole di argomenti affrontabili allinterno di questa disciplina, si deciso di trattare un argomento specifico, la gravitazione universale, in modo dettagliato, allo scopo di mostrare come opera la fisica nella raccolta, elaborazione e generalizzazione delle informazioni acquisite su un sistema. Cod. MS-F003-1/2 Argomento del modulo Conoscenza dinamica Programma Astronomia nel suo sviluppo storico dai Caldei a Tolomeo Sistema Copernicano Tycho Brahe Leggi di Keplero Visione galileiana Newton e la legge di gravitazione universale Dubbi e capacit di vedere oltre le apparenze Moduli Ore 2 16

17

MS

Materie Scientifiche
COD. MS-FP004 MODULI 8

fisiopatologia

Il termine fisiopatologia coniuga due termini: fisiologia, ossia lo studio riguardante il funzionamento degli organismi viventi e patologia, ossia lespressione comunemente utilizzata per identificare la modificazione della regolare attivit fisiologica. In questa sede si approfondiranno la fisiologia dellorganismo umano, delle parti che lo compongono e le loro alterazioni. Cod. MS-FP004-1 Argomento del modulo Introduzione alla fisiologia e alla patologia generale Apparato tegumentale e sistema locomotore Programma Cellula e metabolismo cellulare Attivit cellulari Riproduzione cellulare Cromosomi Principi generali di fisiopatologia Patologia ambientale Malattie ereditarie Concetti base di patologia cellulare Infiammazione Malattie degenerative Funzioni della cute Funzione degli annessi cutanei Alterazioni dell'omeostasi cutanea Funzioni delle ossa Accrescimento e rimodellamento osseo Meccanismi dellomeostasi del calcio Processi infiammatori delle articolazioni Fisiopatologia delle malattie osteoarticolari Funzioni della muscolatura Attivit della muscolatura scheletrica Fisiopatologia generale del tessuto muscolare Funzioni apparato respiratorio Volumi e capacit respiratorie Controllo della respirazione Fisiopatologia dell'apparato respiratorio Funzioni dellapparato digerente e degli organi annessi alla digestione Alimentazione e metabolismo Fisiopatologia generale dell'apparato digerente e del pancreas esocrino Fisiopatologia delle malattie metaboliche Fisiopatologia generale del fegato Sangue: plasma ed elementi figurati Gruppi sanguigni Coagulazione del sangue Valutazione degli esami ematici in chiave olistica Fisiopatologia generale del cuore Anatomia funzionale Propriet funzionali del tessuto cardiaco Meccanica cardiaca Gittata cardiaca Sistema dei vasi Controllo dei vasi del circolo sistemico Pressione arteriosa Ghiandole endocrine ed esocrine Ormoni messaggeri e regolatori chimici Regolazione della secrezione ormonale Controllo e feedback Ormoni all'interno della cellula Meccanismi di secrezione Importanza della regolazione ormonale nel controllo dell'omeostasi Principali tipi di ormoni e loro funzioni Lavoro muscolare: rendimento e fatica Fisiopatologia generale endocrina e della termoregolazione Squilibri ormonali: menopausa, obesit, stress Moduli Ore 1 8

MS-FP004-2

MS-FP004-3

Apparati della cavit toracica-addominale

MS-FP004-4

Sistema cardiovascolare

MS-FP004-5

Sistema endocrino

18

Materie Scientifiche
MS-FP004-6 Sistema immunitario e sistema linfatico Fisiologia del sistema immunitario Prima linea di difesa: barriere meccanico-chimiche Seconda linea di difesa: fattori dellimmunit aspecifica Terza linea di difesa: fattori dellimmunit specifica Autoimmunit Reazioni immunopatogene Organizzazione del sistema linfatico Linfa Permeabilit dei capillari linfatici Circolazione della linfa Funzioni dellapparato genitale maschile Funzioni dellapparato genitale femminile Funzioni dellapparato urinario Nefroni e formazione dell'urina Controllo della composizione del sangue Mantenimento dell'equilibrio acido-base Fisiopatologia generale del rene Alterazione dell'equilibrio acido-base Cenni di fisiologia generale dei neuroni e delle sinapsi Neurone Potenziale dazione Impulso nervoso Flusso e trasporto di sostanze lungo lassone Sinapsi elettriche e chimiche Neurotrasmettitori Recettori Cenni di fisiopatologia del sistema nervoso centrale Encefalo, cervelletto e midollo spinale: generalit e funzioni Attivit riflessa del midollo spinale Riflesso Costituenti dellarco riflesso Organi di senso Cenni sulle pi comuni patologie 1

MS
8

MS-FP004-7

Apparati della cavit pelvico-addominale

MS-FP004-8

Sistema nervoso e organi di senso

primo soccorso sanitario

COD. MS-PS005

MODULI 1

La conoscenza del Primo Soccorso dovrebbe essere patrimonio di tutta la popolazione, perch tutti potremmo potenzialmente essere vittime di incidenti o trovarci nella situazione di dover portare soccorso al prossimo. Scopo del corso pertanto quello di fornire gli elementi base per poter intervenire in situazioni di emergenza nel modo corretto, senza arrecare ulteriori danni allinfortunato, permettendo di prestare un primo soccorso il pi possibile qualificato. Cod. MS-PS005 Argomento del modulo Primo soccorso sanitario Programma Ruolo dei soccorritori occasionali Funzioni vitali Respiro e funzioni cardiocircolatorie: caratteristiche fisiologiche, alterazioni principali e relativo primo soccorso Stato di coscienza: caratteristiche, alterazioni e relativo primo soccorso Primo soccorso: teoria e pratica (ferite, emorragie, distorsioni, lussazioni, fratture, traumi, ustioni, congelamenti, folgorazioni, colpi di calore, colpi di sole, assideramenti, avvelenamenti) Soccorso occasionale in caso di trauma maggiore Moduli Ore 1 8

19

MS

Materie Scientifiche
COD. MS-PNEI-006 MODULI 4

PSICONEUROENDOCRINOIMMUNOLOGIA - PNEI

Disciplina che si occupa delle connessioni tra attitudini psico-emotive, sistema nervoso, sistema endocrino e sistema immunitario. Nella psiconeuroendocrinoimmunologia convergono, allinterno di un unico modello, conoscenze acquisite negli anni Trenta, quando Hans Selye dimostr che la reazione di stress indipendente dalla natura dello stimolo. Ricerche successive stabilirono il primo collegamento biologico tra cervello, stress e immunit; emozioni, traumi ed eventi stressanti alterano lassetto e il funzionamento del sistema immunitario. Con la PNEI si profila un modello di ricerca e di interpretazione della salute e della malattia che considera lorganismo umano come ununit interconnessa, nella quale i sistemi psichici e biologici si condizionano reciprocamente, superando la storica scissione tra mente e corpo. Cod. MS-PNEI-006-1 Argomento del modulo Relazione e integrazione tra i sistemi Programma Introduzione storica generale Linguaggio interno: comunicazione PNEI Network e modulazione Citochine e neuro peptidi Descrizione delle relazioni tra i sistemi generali di regolazione biologica: complessit, interdipendenza e integrazione nellindividuo Integrazione tra conoscenze biologiche, psicologiche, mediche, fisico-ambientali Visione psicobiologica unitaria dellessere vivente Cenni di fisica applicata alla visione PNEI Cenni di neuroscienze Rete nervosa Plasticit neuronale Dendriti e apprendimento Neuromodulazione e sinapsi Anatomia variabile e modificabilit della struttura cerebrale Cellule gliali Emozioni e cervello Ritmi cerebrali Apprendimento Sistema nervoso periferico Sistema nervoso enterico Neuroendocrinologia Nuova immunologia: sistema immunitario come organo di senso interno Equilibrio del sistema immunitario (T helper) Sistema dello stress Asse chimico e asse nervoso dello stress Interferenza fra i sistemi endocrini Modulazione del sistema dello stress Adattamento allo stress Stress e memoria Stress e malattie croniche Stress e sistema immunitario Individualit del sistema dello stress e centralit delle esperienze precoci della vita Moduli Ore 1 8

MS-PNEI-006-2

Principali assi neuroendocrini

MS-PNEI-006-3

Stress, sistema ramificato

MS-PNEI-006-4

Regolatori del network umano Modulazione del network umano: personalizzazione della cura e medicina integrata Influenza reciproca fra sistemi generali di regolazione fisiologica e psiche Epigenetica Ambiente e PNEI Alimentazione e PNEI Attivit fisica e PNEI Tecniche della mente e PNEI

20

Medicina Naturale Olistica mno


alimentazione naturale
COD. MNO-AL007 MODULI 6

Il cibo, uno dei nutrienti principali delluomo, insieme ad aria e acqua, in grado di influenzare quotidianamente lo stato di salute generando benessere o disarmonia. Ogni specifico alimento, oltre a condizionare la salute dellapparato digerente, modifica la chimica ematica e, di conseguenza, migliora o danneggia lintero organismo fino a mutare la condizione psico-emotiva. Lallievo, attraverso lo studio e la comparazione delle diverse correnti alimentariste, sviluppa tale consapevolezza pratica e pone lanalisi dellalimentazione come prioritaria nella predisposizione di un protocollo idoneo a innescare o sostenere nellindividuo gli innati meccanismi di auto-guarigione. Cod. MNO-AL007-1/2 Argomento del modulo Alimentazione e salute Programma Abitudini alimentari Fame e appetito: istinto e cultura Nutrienti essenziali Cibo e vitalismo Alimentazione e crisi di guarigione Scuole della tradizione: accenni Scuole moderne e teorie nutrizionali a confronto Test alimentare Fattori importanti per una corretta scelta alimentare Alimenti e riequilibrio della salute Rimedi alimentari Digiuno Costituenti principali dei cibi Propriet nutrizionali degli alimenti Cibo integrale e cibo raffinato Coltivazione del cibo: biologica o industriale Conservazione e trasformazione Additivi alimentari Leggere le etichette Alimentazione e prevenzione Fattori di crescita Pro-ossidanti e antiossidanti Pro-infiammatori e antinfiammatori Stile di vita e sindrome metabolica Integratori Energia e vitalismo Cibo nelle diverse Medicine Tradizionali Medicina Tradizionale Ayurvedica: alimenti sattvici, rajasici e tamasici Medicina Tradizionale Occidentale: alimenti caldi, freddi, secchi e umidi Scuola ebraica: cibo kosher e non kosher Medicina Tradizionale Cinese: natura degli alimenti e cinque sapori Filosofia Macrobiotica Principi generali George Ohsawa Regole e regimi Classificazione Yin-Yang Direzioni dellenergia degli alimenti Principi di equilibrio Alimenti e comportamento Alimenti e costituzioni Utilizzazione del modello Yin-Yang Leggi del mutamento Alimenti e cinque movimenti Tempo e spazio: fattori importanti nella scelta alimentare Alimenti-rimedi Moduli Ore 2 16

MNO-AL007-3

Propriet e chimica degli alimenti Alimentazione e prevenzione Alimentazione energetica

MNO-AL007-4 MNO-AL007-5

1 1

8 8

MNO-AL007-6

Fondamenti di macrobiotica

21

mno Medicina Naturale Olistica


DEONTOLOGIA DELLE MNC
COD. MNO-DNT008 MODULI 1

Il sostantivo deontologia, dal greco deon = dovere, indica quellinsieme di teorie che ritiene la correttezza etica come un dovere assoluto delloperatore e un diritto innegabile dellutente. La deontologia professionale, anche nel settore della Medicina non Convenzionale, propone un sistema etico che, oltre a dipendere dallesperienza soggettiva, una summa di dati oggettivi. Rispettare un determinato codice, il cui scopo impedire di ledere la dignit e la salute degli utenti, dunque un passaggio fondamentale in direzione di una professionalit completa del Naturopata e delloperatore bionaturale. Cod. MNO-DNT-008 Argomento del modulo Deontologia delle MNC Programma Inquadramento della Naturopatia Legislazione italiana Cenni e comparazione con la legislazione estera Direttive OMS Ambito professionale Terminologia professionale del Naturopata Codice deontologico Moduli Ore 1 8

naturopatia olistica

COD. MNO-NO009

MODULI 7

La Naturopatia Olistica riconosce il valore terapeutico della forza vitale insita nelle diverse manifestazioni della Natura, ivi compreso luomo, descritta dalla Medicina Ippocratica con lespressione Vis Medicatrix Naturae. Radice comune dei diversi rami della Medicina Naturale (definita altres come alternativa o non convenzionale), la Naturopatia Olistica propone un criterio salutistico atto a stimolare il vitalismo e il recupero dello stato di salute, tenendo in considerazione le molteplici influenze che lo condizionano. Cod. MNO-NO009-1 Argomento del modulo Dalle origini allepigenetica Programma Cenni storici Medicina Naturale Olistica e medicina sintomatica Salute e malattia Ruolo del sintomo Visione pluridimensionale delluomo Fenotipo e genotipo Fattori di rischio e mutazione cellulare Ontogenesi e filogenesi Dogma centrale della biologia molecolare Etologia contemporanea Neuroni specchio Retroazione della vita sul genoma Epigenoma Cenni di epigenetica Hans Selye Stress e stressor Distress e Eustress Stimolo-risposta Risposte costruttive e risposte distruttive Esperienza: opportunit e pericolo Stress espresso Stress compresso Stress e rendimento Fisiologia dello stress Stress e sistema endocrino Stress e percezione del dolore Adattamento e rilassamento, antagonisti dello stress Stress e sistema immunitario Introduzione alla PNEI Moduli Ore 1 8

MNO-NO009-2

Eustress e salute

22

Medicina Naturale Olistica mno


MNO-NO009-3 Istituzioni Abitudini sensate e insensate Specificit Visione Olistica Vitalismo Legge di Hering Tossiemia esogena ed endogena Equilibrio acido-base Teoria umorale Teoria emuntoriale Causalismo (locale, prossimale, distale e generale) Equilibrio interno-esterno Responsabilizzazione Rieducazione olistica Empatia Unit sistemica interna ed esterna Autoconoscenza Fisiologia della natura Scuole a carattere dominante fisico Scuole a carattere dominante emotivo Scuole a carattere dominante psichico Scuole a carattere dominante spirituale Bilancio salutistico Stadi della malattia Salute intestinale Flora batterica Eubiosi e disbiosi Prebiotici e probiotici Lavaggio intestinale ed enemi Salute cutanea Sudorazione attiva e passiva Emuntori primari, secondari e di sostegno Produrre empatia nel rispetto delle priorit soggettive Osservare e applicare la rieducazione olistica Limiti della visione polare Conoscenza e coerenza olistica Autoconoscenza applicata: risorsa personale e professionale Proiezione e distacco: comportamenti inibitori Attenzione/Intenzione: modelli antagonisti Identificazione dello scopo operativo olistico Valutazione dei risultati operativi 1 8

MNO-NO009-4 MNO-NO009-5

Visione poliedrica Attivazione emuntoriale e depurazione Pratica criteri professionali olistici

1 1

8 8

MNO-NO009-6/7

16

psicologia della salute

COD. MNO-ps010

MODULI 0,5

La psicologia della salute si occupa dello studio e dellapplicazione dei processi psicologici al binomio salute-malattia. Durante il corso si indagher sullapplicazione di modelli di intervento coerenti con le domande di salute, in questo momento di continuo cambiamento dovuto alle trasformazioni psico-sociali ed economiche. Cod. MNO-PS010 Argomento del modulo Psicologia della salute Programma Cambiamento: processi cognitivi e psicoemotivi Attivare processi di cambiamento nellutente Attivare processi di cambiamento nella relazione daiuto Psicologia: incontro con la Medicina Non Convenzionale Moduli Ore 0,5 4

Sociologia della salute e delle mnc

COD. MNO-SS011

MODULI 0,5

Il contributo della sociologia nel settore della salute svolge un ruolo importante nei processi di sviluppo del sistema di welfare e in particolare dei servizi sanitari e

23

mno Medicina Naturale Olistica


sociali. Le conoscenze fornite daranno le basi per una migliore comunicazione con i cittadini-utenti, per unincisiva educazione alla salute e per un miglioramento della qualit dei servizi. Cod. MNO-SS011 Argomento del modulo Sociologia della salute Programma Salute e malattia nelle loro dimensioni epistemologiche Benessere e qualit della vita nelle diverse culture Umanizzazione e personalizzazione dei servizi sanitari e sociali Evoluzione dei bisogni socio-sanitari a seguito dello sviluppo e dellinteresse diffuso per le medicine non convenzionali Moduli Ore 0,5 4

medicina analogica

COD. MNO-ma024

MODULI 4

La Medicina Analogica afferma che ogni funzione organica ha un preciso corrispettivo comportamentale che, analogicamente, esprime la medesima funzione su un altro livello dellessere umano. La fisiologia corporea qui osservata come un vero e proprio libretto di istruzioni comportamentale capace di insegnare quali siano i comportamenti pro-salute e quali, al contrario, siano pro-malattia. Allinterno di questa dimensione i diversi segnali psico-fisici divengono veri e propri modelli comunicativi capaci di svelare problemi esistenziali irrisolti e/o inascoltati. Cod. MNO-MA024-1 Argomento del modulo Pensiero analogico applicato Programma Pensiero Analogico: dalla Signatura Rerum alla Medicina Analogica Emisferi cerebrali e duplice percezione della realt Osservazione logica e analogica Sintomo, strumento comunicativo Sintomo, tempo e spazio Interpretazione analogica dei micro e macro sistemi Unit corpo, psiche ed emozioni Significati rieducativi della malattia Postura: espressione della condizione interiore Fisiologia logica e fisiologia analogica Fisiologia ordinaria e fisiologia straordinaria Soggettivit della reattivit comportamentale e organica Introduzione alla lettura analogica dellanatomo-fisiologia Cenni di lettura analogica del sistema nervoso Moduli Ore 1 8

MNO-MA024-2 MNO-MA024-3 MNO-MA024-4

Anatomo-fisiologia analogica I Lettura analogica dellanatomo-fisiologia dei sistemi: scheletrico, muscolare e cutaneo Anatomo-fisiologia analogica II Anatomo-fisiologia analogica III Lettura analogica dellanatomo-fisiologia degli apparati: cardio-circolatorio e digerente Lettura analogica dellanatomo-fisiologia di fegato e milza Lettura analogica dellanatomo-fisiologia degli apparati: nefro-urinario, riproduttivo e respiratorio

1 1 1

8 8 8

24

Medicine Tradizionali
medicina tradizionale ayurvedica - mta
COD. mt-mta012 MODULI 4

mt

Il termine Ayurveda, dal sanscrito Ayu= vita e Veda= conoscenza, unisce due antiche parole ed quindi traducibile con conoscenza della vita. La filosofia ayurvedica abbraccia numerosi campi di interesse e, grazie a una visione energetico-spirituale, insegna la relazione tra costituzione e alimentazione, tra mente e corpo, tra uomo e ambiente, tra microcosmo e macrocosmo e, cos facendo, afferma linscindibilit e la reciproca influenzabilit di qualsiasi insieme osservato. Essa un antico sistema di cura naturale capace di mettere in luce la relazione tra salute e armonia, e di coniugare i valori della tradizione, riportata dagli antichi testi vedici, con la visione moderna e scientifica del corpo e del suo funzionamento. Cod. MT-MTA012-1 MT-MTA012-2 Argomento del modulo Fondamenti Valutazione costituzionale Programma India e cultura vedica Ayurveda: definizione e scopo Sutrasthana: filosofia e principi fondamentali Panchamahabuta: cinque elementi e tre costituzioni Prakriti: natura individuale Swastavruta: mantenimento della salute Novantasei aspetti della vita Sarirstana: anatomia e fisiologia Tridosha Dhatu: tessuti corporei Mala: scorie Agni: fuoco gastrico Ama: tossine Srota: canali energetici Varma: punti energetici Chakra: centri energetici vitali Valutazione costituzionale: fisica, fisiologica, psico-emotiva Valutazione dei tridosha attraverso il polso Nutrizione in Ayurveda Profili alimentari Cicli vitali: fasi della vita umana, fasi della natura, fasi della giornata Preparazione dei cibi Dieta secondo i dosha Sei rasa (sapori) e stagioni Antidoti dei cibi Alimenti e rimedi Panchakarma: cinque tecniche di purificazione Cura dei cinque sensi Tecniche di ringiovanimento Routine igienica giornaliera Yoga: filosofia di base e pratica Chikitsa: trattamenti e applicazioni Moduli Ore 1 1 8 8

MT-MTA012-3

Regime di vita e alimentazione Tecniche di purificazione e ringiovanimento

MT-MTA012-4

MEDICINA TRADIZIONALE CINESE - mtc

COD. MT-MTC013

MODULI 6

La Medicina Tradizionale Cinese appartiene alla vasta cultura orientale dove filosofia e medicina si fondono creando ununione inscindibile ed estremamente utile per la comprensione di quei meccanismi in grado di generare condizioni di salute o malattia. Essa si sviluppa su principi olistici che permettono lapproccio alla salute attraverso larmonica interazione tra Yin e Yang, principi ancestrali complementari che generano le varie forme di vita. Il connubio tra questa antica tradizione e le odierne conoscenze scientifiche, rappresenta un valido metodo di osservazione e di intervento, capace di considerare il livello energetico e lo stato fisiologico dellessere umano.

25

mt
Cod. MT-MTC013-1

Medicine Tradizionali
Argomento del modulo Fondamenti Programma Tao, filosofia di vita Yin-Yang e loro relazione: compresenza, ciclicit, relativit, opposizione, dominanza e trasformazione Consumo reciproco di Yin e Yang Yin-Yang nella fisiologia corporea Osservazione di eccesso e carenza Dodici teoremi e sette assiomi che regolano Yin e Yang Diagrammi, trigrammi ed esagrammi Cielo anteriore e cielo posteriore Wu xing Cinque movimenti Funzione fisiologica dei visceri (Fu) e loro relazioni reciproche Influenze patogene fra organi (Zang) Utilizzazione nella diagnosi e nel trattamento Concetto, classificazione e funzioni del Qi, Shen, Jin Ye, Xue e Jing Meridiani e ramificazioni (Jing Luo) Classificazioni e funzioni dei meridiani Studio analitico dei segni patologici in relazione ai meridiani Propagazione delle energie patogene Guida alla diagnosi Relazioni fisiologiche tra organi e visceri (Zang e Fu) Contrasto tra Qi corretto e Qi patogeno Disequilibrio dello Yin e dello Yang Alterazioni della fisiologica circolazione del Qi Ispezione generale Esame dellespressione del viso (Shen) Ispezione della tinta della pelle Aspetto generale del corpo Ispezione della lingua Teorie sulle relazioni tra stato di salute e aspetto della lingua Precauzioni da prendere al momento dellesame Apporto semeiologico dellesame della lingua Raccolta dei dati anamnestici Auscultazione-Valutazione olfattiva Esame del polso Palpazione del corpo Palpazione dei muscoli Palpazione di mani e piedi Palpazione delladdome Palpazione dei punti dagopuntura Diagnosi secondo la dialettica degli otto principi diagnostici (Ba Gang) Diagnosi delle sindromi dellEnergia (Qi), del Sangue (Xue), dei Liquidi Organici (Jin Ye) Diagnosi delle sindromi semplici e complesse degli organi (Zang), dei visceri (Fu) e dei meridiani (Jing Luo) Teorie di sintesi della diagnosi delle sindromi Teoria dei sei livelli energetici o grandi meridiani Notizie storiche: generalit, Teoria dei quattro strati Teoria e sindromi del Triplice Riscaldatore Cenni storici Cardini filosofici Cinque sapori Sapori tossici Natura termica degli alimenti Direzioni degli alimenti Funzioni degli alimenti Alimenti utili per purificare il calore Elementi utili per espellere il freddo Errori alimentari comuni Regime alimentare come sistema preventivo Preferenze alimentari come strumento diagnostico Moduli Ore 1 8

MT-MTC013-2

Teoria dei meridiani

MT-MTC013-3

Semeiotica in MTC

MT-MTC013-4

Processo di diagnosi in MTC

MT-MTC013-5

Introduzione alla dietetica cinese

26

Medicine Tradizionali
MT-MTC013-6 Qi Gong e Moxa Qi Gong: antico strumento per la salute Auto massaggio e stimolazione del Qi Ritmo, stagioni e orari della pratica Attitudine, postura, respiro Otto pezzi di Broccato Moxa e principio del calore Storia e diffusione della moxa Diverse tecniche Efficacia e controindicazioni Durata e frequenza dei trattamenti Esercitazione pratica 1

mt
8

medicina tradizionale occidentale - mto

COD. MT-MTO014

MODULI 4

Con il termine Medicina Tradizionale Occidentale si identifica lantica Medicina dellOccidente. Durante le attivit didattiche gli allievi verranno accompagnati lungo un iter, compiuto nel tempo e nello spazio, finalizzato alla scoperta degli antichi saperi del mondo occidentale. Dopo un ampio excursus, si approfondiranno i fondamenti della medicina Ippocratica (460 a.C.), secondo la quale luomo era percepito come ununit inscindibile. Basata sul principio Vis Medicatrix Naturae (potere curativo innato della natura), la Medicina Ippocratica afferma che, per generare salute, necessario sostenere la naturale attivit dellorganismo nei processi di purificazione e di auto-guarigione. Cod. MT-MTO014-1 MT-MTO014-2 MT-MTO014-3 MT-MTO014-4 Argomento del modulo Sviluppo storico della medicina occidentale Teoria elementale: scuole meditterranee a confronto Sistemi di valutazione Sistemi di riequilibrio Programma Cronologia della medicina: da istintiva a scientifica Medicina Celtica Medici e Physiologoi prima di Ippocrate Polarit ed elementi: temi comuni a diversi modelli culturali Corpus Ippocratico Medicina Medioevale Medicina di Santa Ildegarda Paracelso e lAlchimia Rudolf Steiner e lAntroposofia Pro-diagnosi Fisiognomica Qualit e Temperamenti Metodiche di analisi Valutazione del regime di vita Igea e Panacea Regime Ippocratico Natura della donna Natura delluomo Arie, Acque e Luoghi Metodi applicati Moduli Ore 1 1 1 1 8 8 8 8

27

ro

Rimedi Olistici
COD. ro-ap015 MODULI 4

armonizzazione psicosomatica

Il seminario propone un nuovo punto di vista che permette di mettere in atto strategie di armonizzazione tra lindividuo e il proprio ambiente personale e professionale. Il lavoro, condotto parallelamente sulla mente e sul corpo, aiuta a conoscere se stessi intimamente e, facendo emergere le reali motivazioni che spingono allazione o allinazione, migliora la qualit della vita. Autoconoscenza, auto responsabilizzazione e comprensione, attitudini stimolate dallarmonizzazione psicosomatica, sono elementi indispensabili per il Naturopata Olistico. Cod. RO-AP015-1 RO-AP015-2 RO-AP015-3 RO-AP015-4 Argomento del modulo Neuroni a specchio e mente creativa Concentrazione, attenzione e cambiamento Meditazione e rilassamento Stati dell'uomo e autoipnosi Programma Pensiero, strumento creativo Relazioni interpersonali Rilassamento come rilasciare Tensione: origine e definizione Vivere la palestra Trasformare la sofferenza Considerazione interiore Ostacoli Talenti e Mentalit Vincente Differenza tra ci che e ci che si pensa che sia Entrare in sintonia Ammortizzatori Influenze e piani dell'uomo Distensione e concentrazione Meditazione statica Meditazione dinamica Mudra per la concentrazione Tecnica dello spostamento Postura Risultati possibili tramite la concentrazione Controllare le proprie unit attentive Autoipnosi Moduli Ore 1 1 1 1 8 8 8 8

fiori di bach

COD. RO- FL016

MODULI 6

I rimedi floreali, scoperti dal dott. Edward Bach allinizio del secolo scorso, favoriscono il contatto armonico con lEssenza individuale e aiutano lessere umano a recuperare i talenti profondamente insiti dentro se stesso. I rimedi, se opportunamente utilizzati, costituiscono un aiuto efficace per comprendere le cause pi intime del proprio disagio o malessere, agevolando il rapporto ottimale fra essenza e personalit, fra ci che lindividuo vive interiormente e ci che manifesta. Facilitando il ripristino dellomeostasi psico-emotiva, generano, come diretta conseguenza, un aumento del vitalismo e un potenziamento della forza di guarigione. Cod. RO-FL016-1 Argomento del modulo Fondamenti e scelta del rimedio Programma Edward Bach: vita e opere Filosofia del Dott. E. Bach Essenza e Personalit Causalismo emotivo della malattia Individuo e malattia: opportunit di autoconoscenza Rimedi costituzionali e rimedi transitori Preparazione dei rimedi floreali Diluizioni e posologie tradizionali Diluizioni e posologie personalizzate Rimedi e test kinesiologico Altre metodiche per lidentificazione dei rimedi Moduli Ore 1 8

28

Rimedi Olistici
RO-FL016-2 Trentotto rimedi - parte I Sette gruppi: identificazione del talento e dello squilibrio, caratteristiche comuni Trattazione dei rimedi floreali per la paura, per lincertezza, per la mancanza di interesse per il presente: talenti, squilibri, stati interni, manifestazioni esterne, effetti del rimedio Trattazione dei rimedi floreali per la solitudine, per lipersensibilit, per lo scoraggiamento e disperazione, per gli eccessi: talenti, squilibri, stati interni, manifestazioni esterne, effetti del rimedio Rescue Remedy: composizione e applicazioni Tipologie collegate ad ogni singolo fiore: espressioni quotidiane e saltuarie Reazioni e controindicazioni Gestione dellincontro floriterapico: individuazione, comunicazione e rieducazione Interazione tra rimedi floreali e altri rimedi Follow up in floriterapia Casi clinici Esercitazione pratica per lindividuazione del rimedio Psiche: collegamenti tra fiori e pensiero Tipologia floreale e frasi programmatiche Emozioni: sperimentazione individuale e collettiva degli stati collegati ai sette gruppi Tipologia floreale ed espressione emotiva Soma: alimenti, attivit motoria e tipologia floreale Analisi differenziale delle essenze floreali Rimedi floreali e fasi della vita Casi clinici Esercitazione pratica per lindividuazione del rimedio 1

ro
8

RO-FL016-3

Trentotto rimedi - parte II

RO-FL016-4/5

Tipologie floreali

16

RO-FL016-6

Rimedi floreali e piani delluomo

rimedi naturali

COD. RO- IF017

MODULI 4

Gli elementi della natura, come la storia della medicina naturale insegna, sono risorse utili a favorire il ripristino dellequilibrio psico-fisico. Per definizione, dovrebbero essere considerati rimedi naturali, indipendentemente dalle peculiari caratteristiche di ognuno di essi, solo quei sistemi di cura capaci di sostenere la fisiologica attivit dellorganismo e di riattivare, quindi, quella Vis Medicatrix Naturae cui pu ricorrere ogni individuo. Cod. RO-IF017-1 RO-IF017-2 RO-IF017-3 Argomento del modulo Argillofangoterapia Idroterapia Elioterapia,terapia cinetica e del respiro Programma Propriet dei diversi tipi di argilla Uso esterno e uso interno Bagni, cataplasmi, impiastri e frizioni Introduzione ai precursori dellidroterapia nella storia moderna Applicazione pratica delle metodiche di S. Kneipp e delle indicazioni di M.L. Acharan Ambiti di applicazione della luce Terapia cinetica: movimento e suo significato olistico Terapia del respiro: introduzione teorica e metodologia pratica Moduli Ore 1 1 1 8 8 8

29

ro
RO-IF017-4

Rimedi Olistici
Rimedi popolari e depurativi Applicazione pratica di alcuni rimedi popolari Compresse e impacchi caldi e freddi: istruzioni e applicazioni Pratiche e rimedi depurativi: stagionalit e peculiarit 1 8

ro

Rimedi Olistici Approfondimento


COD. RO-AR025 MODULI 2

aromaterapia

Laromaterapia, considerata un ramo della fitoterapia, utilizza gli oli essenziali, sostanze volatili e odorose contenute nei diversi organi della pianta (semi, radici, foglie, fiori, frutti). Gli oli essenziali, che comunemente vengono estratti tramite distillazione in corrente di vapore, sono strumenti efficaci che agiscono sul corpo e sulla psiche degli esseri viventi. Laromaterapia, inclusa fra le terapie dolci, una disciplina che unisce il piacere allutilit, realizzando interventi di provata efficacia. Cod. RO-ARO025-1 Argomento del modulo Fondamenti Programma Definizione di olio essenziale Cenni storici sull'utilizzo degli aromi Filosofia delle essenze Cenni antomo-fisiologici dell'apparato respiratorio e dell'olfatto Provenienza, estrazione e controlli di qualit degli oli essenziali Tripartizione degli oli essenziali Note di base Note di cuore Note di testa Principi attivi Controindicazioni Esercitazione pratica Metodiche di studio degli oli Oli pregiati e oli comuni: studio e valutazione olfattiva Modalit duso Modalit di conservazione Oli essenziali e stati danimo Auto-trattamento Esercitazione pratica Moduli Ore 1 8

RO-ARO025-2

Aromaterapia applicata

cucina naturale

COD. RO-CN026

MODULI 2

Sana alimentazione e cucina naturale sono due ambiti strettamente connessi fra loro: come due binari che viaggiano paralleli, alimentazione e cucina seguono lo stesso percorso per aiutarci nel raggiungimento di un buono stato di salute. La conoscenza teorica, oggi indispensabile per la scelta di un cibo salutare, deve essere abbinata ad una conoscenza pratica che trovi realizzazione nella vita di tutti i giorni: dalla spesa in primis, alla preparazione dei pasti. Cucinare, quindi, assume una valenza fondamentale per la nostra salute, in quanto realizzazione concreta di nozioni e abitudini che determinano vitalit e benes-

30

Rimedi Olistici Approfondimento

ro

sere. Per loperatore appare indispensabile conoscere i rudimenti della cucina naturale, cos da poter sperimentare in prima persona e, di conseguenza consigliare ai propri utenti come affrontare le difficolt pi frequenti in cucina, come utilizzare prodotti locali e di stagione, come conciliare i ritmi di vita con preparazioni sane ed equilibrate, come sperimentare che il connubio tra prodotti noti ed ingredienti meno usati possa condurre a felici accostamenti a sapori innovativi. Cod. RO-CN026-1 Argomento del modulo Verdure Programma Tipologia, qualit e stagionalit Utilizzo delle erbe spontanee Rivalutazione della parte edibile Pulitura naturale Principali tagli delle verdure: julienne, brunoise, fette Elementi per la cottura ottimale Principali tecniche di cottura: scottare, saltare, stufare, brasare, cuocere a pressione, bollire, dorare in forno Tempura: taglio, pastella, temperatura, servizio Verdure crude: preparazione, intagli, presentazione Verdure fermentate Condimenti occidentali e orientali Arricchire le verdure: semi oleosi, frutta oleosa, erbe aromatiche, spezie, salse, intingoli Verdure a tutto pasto, dallantipasto al dolce Degustazione Tipologia e qualit Farine, chicchi, fiocchi, germogli, pasta e prodotti trasformati Lavaggio Ammollo Tecniche base di cottura: bollire, pilaf in forno, pilaf in pentola, stufare, saltare, cottura angelica Germogliazione Decotti Insalate, zuppe, primi piatti, piatti freddi, piatti unici, dessert, ricette curative Equilibrio nella composizione del pasto Degustazione Moduli Ore 1 8

RO-CN026-2

Cereali integrali

feng shui

COD. RO- FS027

MODULI 4

Il Feng Shui, letteralmente vento e acqua, una millenaria arte orientale che unisce filosofia e architettura, conoscenza e pragmatismo nella progettazione e nellarredamento degli spazi abitativi, lavorativi e ludici. Le differenti scuole propongono antiche conoscenze sperimentate, veri e propri strumenti per generare armonia ed equilibrio con lambiente circostante. Il Feng Shui rappresenta un pratico aiuto per coloro che desiderano vivere gli spazi quotidiani con maggiore consapevolezza e per i professionisti della salute che, modificando linfluenza dellhabitat, possono potenziare il ben-essere dellessere umano. Cod. RO-FS027-1 Argomento del modulo Fondamenti Programma Relazione tra Qi e spazio abitativo Rapporto armonico tra Yin-Yang, sinonimo di benessere ambientale Cinque elementi e Feng Shui Quattro direzioni e animali celesti Sheng Qi, energia benefica: strumenti per utilizzarla Sha Qi, energia distruttiva: rimedi per disperderla Moduli Ore 1 8

31

ro
RO-FS027-2

Rimedi Olistici Approfondimento


Scuola della forma Corsi d'acqua e strade, inibizione o supporto allo scorrimento del Qi Rilevazione del baricentro dell'abitazione Osservazione e riequilibrio degli ambienti Utilizzo dei colori e dei materiali Rimedi darredamento per i diversi ambienti della casa Illuminazione e tecniche di Space Clearing Calcolo del Gua Personale Nove personalit Qi delle nove stelle Calcolo del volo delle nove stelle annuali Quattro direzioni favorevoli e quattro direzioni sfavorevoli Cinque regole fondamentali della direzionologia Propriet e caratteristiche di monti e fiumi Diagrammi fondamentali del Feng Shui Riconoscere la seduta e la facciata degli edifici Trigramma della casa e sue caratteristiche Otto stelle mobili e otto possibili reazioni del Qi Scuola delle otto case 1 8

RO-FS027-3

Scuola Xuan Kong Fei Xing e direzionologia Scuola del Ba Gua

RO-FS027-4

fiori italiani

COD. RO-FI028

MODULI 4

Il corso offre la possibilit di conoscere e sperimentare i Rimedi Floreali Italiani Flos Animi (dal latino fiore dellanimo) e i Rimedi di Fonti Italiane Fons Animi (dal latino sorgente dellanimo) nellambito di un nuovo sistema integrato che, pur rimanendo fedele ai principi della floriterapia del dottor E. Bach, trae la forza dalle propriet di diciotto fiori appartenenti a piante della flora italiana e di sette fonti presenti sul nostro territorio. Le preparazioni di questi rimedi avvengono nella natura del nostro Paese, sui monti, nelle pianure o a livello del mare, direttamente nel luogo di raccolta dei fiori e delle acque e lontano da fonti di inquinamento. Le energie di questi rimedi, per la particolare assonanza o corrispondenza armonica con noi, aiutano a ristabilire lo stato di naturale benessere. Cod. RO-FI028-1 Argomento del modulo Rimedi floreali italiani Programma Floriterapia: cenni storici e filosofici Rimedi floreali italiani: ricerca e storia Differenze fra fitoterapia e floriterapia Raccolta e preparazione dei fiori italiani Propriet vibrazionali dei diciotto rimedi floreali Presentazione di alcuni casi trattati Rimedi di emergenza: Rimedio e Crema Floreo Assunzione corretta dei rimedi Sperimentazione pratica Forza dellacqua Medicina vibrazionale Storia dei rimedi di fonti italiane Raccolta delle acque sorgive italiane Sette rimedi di fonti per i sette chakra principali Rimedio universale Scelta mirata dei sette rimedi di fonti italiane Utilizzo interno ed esterno con le acque di fonti Sperimentazione pratica Moduli Ore 1 8

RO-FI028-2

Acque di fonti italiane

32

Rimedi Olistici Approfondimento


RO-FI028-3 Rimedi floreali italiani per la comunicazione Differenze tra Floriterapia e Omeopatia Differenze e collegamenti fra i rimedi Comparazione fiori di Bach e fiori Italiani Importanza dellattenzione/osservazione nella comunicazione Violazioni nella comunicazione: generalizzazioni, deformazioni, cancellazioni Massaggio specifico con i fiori italiani Sperimentazione pratica Scelta mirata dei rimedi floreali Energia solare e dinamizzazione Miscele di rimedi di fonti Collegamenti evolutivi dei rimedi Importanza dellintento o determinazione nella relazione Responsabilit e potenziale personale Massaggio specifico con le acque di fonti Sperimentazione pratica Scelta mirata dei rimedi di fonte 1

ro
8

RO-FI028-4

Rimedi di fonti italiane per la crescita interiore

fitoterapia olistica

COD. RO-FT029

MODULI 4

Questa disciplina, fra le pi antiche, utilizza le piante medicinali per il ripristino dello stato di salute e costituisce un tesoro per tutte le Medicine della Tradizione. La Fitoterapia insegna che il benefico effetto dei principi attivi contenuti nelle piante inscindibile dalla totalit dei costituenti della pianta stessa. Curarsi con la Fitoterapia significa conoscere, in modo approfondito, le caratteristiche delle piante per poter, dopo aver valutato in modo olistico la condizione del soggetto, consigliare i rimedi adeguati. Lutilizzo appropriato dei diversi rimedi fitoterapici concorre al mantenimento o al miglioramento dellequilibrio interno dellindividuo, incrementando la forza vitale insita in esso. Cod. RO-FT029-1 Argomento del modulo Fondamenti Programma Regno vegetale e animale Classificazione delle piante Nomenclatura Evoluzione della specie Esame morfologico della pianta Raccolta delle piante Essiccazione e preparazione alla conservazione Uso delle chiavi dicotomiche per determinare famiglie, generi e specie Differenze e caratteristiche delle diverse famiglie botaniche utilizzate dalluomo: crocifere, gigliacee, composite, solanacee e ombrellifere Piante medicinali: generalit, classificazione, propriet terapeutiche Principi attivi: alcaloidi, principi amari, oli essenziali, mucillagini, saponine, tannini, flavonoidi, eterossidi Preparazione dei fitoderivati: fitocomplessi, fitopreparati Estratti secchi titolati Generalit sulle droghe officinali Tinture madri Gemmoderivati Sospensioni integrali di piante fresche Nuove tecniche di preparazione Casi clinici Moduli Ore 1 8

RO-FT029-2

Famiglie botaniche

RO-FT029-3 RO-FT029-4

Proprieta delle piante medicinali Preparati fitoterapici

1 1

8 8

33

ro

Rimedi Olistici Approfondimento


COD. RO-COM-FL-030 MODULI 2

floriterapia tao

Le conoscenze apprese nello studio della Medicina Tradizionale Cinese sono qui utilizzate per rivisitare le preziose scoperte del Dott. E. Bach. Nel 1997, la naturopata Milena Simeoni inizia ad elaborare un nuovo modello interpretativo dei trentotto rimedi floreali e, grazie allutilizzo del test kinesiologico e allosservazione olistica, identifica la loro duplice natura. Partendo dallassunto che ad ogni fiore corrisponde un talento dellanimo umano e che lo stesso pu essere vissuto in modo eccessivo o carenziale, lo studente impara a valutare, durante lapplicazione pratica della floriterapia, quale polarit del rimedio coinvolta nellindividuo osservato. Questa chiave di osservazione insegna a considerare, di ogni talento floreale, le manifestazioni in eccesso e verso lesterno e le manifestazioni in carenza e verso linterno e, cos facendo, estende il campo di osservazione, migliora la comprensione delle dinamiche interiori collegate al rimedio floreale e permette di organizzare programmi rieducativi personalizzati pi efficaci. Cod. Argomento del modulo Programma Introduzione alla Floriterapia Tao Identificazione dei trentotto talenti floreali Duplice manifestazione di ogni talento: eccessi e carenze Talenti espressi e talenti soffocati Manifestazioni interne ed esterne Identificazione dei rimedi Yin e dei rimedi Yang Comparazione tra i diversi rimedi Rimedi complementari Fiori e cinque elementi Moduli Ore 1 1 8 8

RO-COM-FL-030-1 Talenti floreali RN-COM-FL-030-2 Comparazione tra fiori ed elementi

INTRODUZIONE ALLE TECNICHE CORPOREE

COD. RO-TC031

MODULI 4

Il massaggio, dal greco massein = impastare o modellare, unantichissima forma di terapia fisica, utilizzata nel corso del tempo da differenti civilt. Il contatto fisico, manuale e con manovre precise, allevia dolori, supporta la guarigione ed considerato da tempo immemorabile uno dei nutrimenti essenziali per lessere umano e la sua salute psicofisica. Questo corso, teorico-pratico, permette allo studente di conoscere la fisiologia del massaggio e apprendere i suoi benefici nelle principali zone del corpo umano, sfruttando le proprie capacit di ascolto corporeo e adattando quindi le competenze apprese alle necessit dellutente. Cod. RO-TC031-1 Argomento del modulo Contatto, timing e ascolto Programma Cenni storici dellarte del massaggio Ascolto corporeo Timing e pressioni idonee Massaggio come strumento di comunicazione Attivazione della forza di guarigione Reazioni dello psicosoma allo stress Contatto e nutrimento ancestrale Benefici e controindicazioni Principi, effetti e fisiologia del massaggio connettivale Teoria dei foglietti embrionali Metameri Zone riflesse del tessuto connettivo Moduli Ore 1 8

RO-TC031-2

Colonna vertebrale

34

Rimedi Olistici Approfondimento


RO-TC031-3 RO-TC031-4 Viscere Cranio Principi, effetti e fisiologia del massaggio viscerale Cervello addominale Mappa Riflessa del colon Trattamento del colon e collegamenti analogici Principi, effetti e fisiologia della stimolazione cranio-sacrale Respiro della vita Armonizzazione dei tre ritmi: cardiaco, respiratorio e cranio sacrale Biodinamica cranio-sacrale 1 1

ro
8 8

omeopatia

COD. RO-OM032

MODULI 4

Lomeopatia, dal greco homoios = simile e pathos = sofferenza, un sistema terapeutico fondato sui principi formulati dal suo ideatore, il medico tedesco C. F. Samuel Hahnemann, verso la fine del XVIII secolo. In accordo con il principio latino similia similibus curentur (letteralmente le cose simili siano curate dalle cose simili), Hahnemann osserv e speriment come la sostanza naturale, che a dosi elevate provoca nella persona sana una serie di sintomi possa, se opportunamente diluita, cio assunta in dosi omeopatiche, e sottoposta alla tecnica della dinamizzazione (o succussione), divenire curativa. Da qui la nascita dei rimedi omeopatici, preparati con sostanze di origine vegetale, animale o minerale. Cod. RO-OM032-1 RO-OM032-2 RO-OM032-3 RO-OM032-4 Argomento del modulo Epistemologia e storia dellomeopatia Farmacologia e tecniche di preparazione Omeopatia costituzionale Terapia omeopatica Programma Origini e cenni storici Correnti e scuole in omeopatia: Hahnemann e Kent Unicismo, pluralismo, costituzionalismo, complessismo Propriet fisiche dellacqua Farmacodinamica sperimentale: effetti primari e secondari Preparazione del rimedio omeopatico: DH, CH, K, LM Definizione di Omeopatia Costituzionale Costituzioni Omeopatiche Differenziazione dei foglietti embrionali e loro significati Miasmi: psora, sicosi, fluorismo e tubercolismo Malattie acute e croniche: concetto di psora primaria e secondaria Analisi repertoriale dei sintomi Scelta dei rimedi secondo il criterio di similitudine Diluizione e dinamizzazione Durata dazione del rimedio, ripetizione della dose, antidoti Aggravamento omeopatico Elementi di materia medica Cenni dimmunofarmacologia omeopatica Moduli Ore 1 1 1 1 8 8 8 8

35

tc

Tecniche di comunicazione
COD. TC- CE018 MODULI 6

comunicazione efficace

La Comunicazione viene definita efficace quando il destinatario riceve chiaramente il messaggio che il mittente desiderava inviare. Saper comunicare in modo efficace le proprie idee, pensieri e progetti fondamentale per poter raggiungere il proprio intento. impossibile non comunicare: la pi famosa tra le leggi del perfetto comunicatore ci insegna che anche quando rimaniamo in silenzio una parte di noi esprime, attraverso linconscio, il nostro stato danimo e comunica allesterno come stiamo vivendo nel profondo quel particolare frangente. La Comunicazione Non Verbale il linguaggio utilizzato dallinconscio per esprimere se stesso: conoscerla e saperla tradurre fondamentale per riuscire a trasmettere i propri pensieri motivando gli interlocutori allazione. Conoscere la CNV permette di leggere il feedback di chi ci sta di fronte, anche quando non espresso. Cod. TC-CE018-1/2 Argomento del modulo Comunicazione empatica Programma Creare empatia Rapporti profondi e rapporti superficiali Sincerit e menzogna nella comunicazione Relazione sintonica e relazione distonica Successo e fallimento relazionale Rispecchiamento Ricalco Comportamento con chi soggetto gradito Comportamento con chi soggetto sgradito Comportamento con chi soggetto neutro. Parlare in pubblico: espressione, motivazione e direzione Orientare la platea verso una direzione precisa e specifica Autostima comunicativa: mi sento nel giusto, solido e a mio agio Creare un intervento Feedback, strumento positivo e costruttivo Gestione delle obiezioni Leggere nella mente Tono Volume Pausa che crea aspettativa Apertura deffetto Chiusura motivante Simbolismo comunicazionale: asta, triangolo e cerchio Atti analogici di scarico tensionale Atti analogici di verifica subliminale positiva Gestualit positiva e negativa Mimica facciale positiva e negativa Atti analogici di verifica subliminale negativa Gestione dello spazio Indicazioni di interesse e disinteresse CNV intorno a un tavolo Movimenti dei piedi Movimenti delle gambe. Moduli Ore 2 16

TC-CE018-3/4

Public speaking

16

TC-CE018-5

Simbolismo e cnv positiva

TC-CE018-6

Cnv negativa e indicazioni di interesse

SISTEMA DI ASCOLTO PERCETTIVO SENSORIALE - saps

COD. TC- SAPS019

MODULI 4

SAPS un metodo per lo sviluppo del rapporto empatico e dellascolto percettivo sensoriale. Attraverso esercizi individuali e di gruppo, attiva lascolto Olistico e insegna agli studenti come generare relazioni professionali pi intime e maggiormente sentite. Il rapporto empatico, fondamento del SAPS, uno strumento essenziale per sviluppare una visione salutistica ad ampio raggio e per favorire la comprensione di uno dei principi fondamentali della naturopatia: la specificit.

36

Tecniche di comunicazione

tc

Secondo questo postulato ogni essere irripetibile ed ogni sintomo ha una storia inscindibilmente connessa con lindividuo che lha generato; in tale prospettiva appare necessario identificare e predisporre protocolli operativi personalizzati, che tengano conto dellindividuo nella sua interezza. Il modello relazionale SAPS pu, quindi, completare la comune valutazione sintomatica e il prevalente rapporto professionale distaccato. Cod. TC-SAPS019-1 Argomento del modulo Interazione visiva Programma Funzione visiva bidirezionale: comunicazione e percezione dello stato emotivo Stimolazione visiva complementare Sensibilizzazione alla percezione visiva delle emozioni Focalizzazione dellespressione emotiva attraverso lo sguardo Amplificazione dellinterazione visiva e reazioni psico-fisiche Autovalutazione della dominanza di tale recettore Condivisione e comparazione delle esperienze individuali Interazione visiva: strumento professionale Esercizi empatici per favorire la comunicazione corporea Funzione tattile bidirezionale: comunicazione e percezione dello stato emotivo Stimolazione tattile complementare Sensibilizzazione alla percezione tattile delle emozioni Focalizzazione dellespressione emotiva attraverso il contatto Amplificazione dellinterazione tattile e reazioni psico-fisiche Autovalutazione della dominanza di tale recettore Condivisione e comparazione delle esperienze individuali Interazione tattile: strumento professionale Esercizi empatici per favorire la comunicazione corporea Funzione olfattiva bidirezionale: comunicazione e percezione dello stato emotivo Stimolazione olfattiva complementare Sensibilizzazione alla percezione olfattiva delle emozioni Focalizzazione dellespressione emotiva attraverso lolfatto Amplificazione dellinterazione olfattiva e reazioni psico-fisiche Autovalutazione della dominanza di tale recettore Condivisione e comparazione delle esperienze individuali Interazione olfattiva: strumento professionale Esercizi empatici per favorire la comunicazione corporea Funzione sonora bidirezionale: comunicazione e percezione dello stato emotivo Stimolazione sonora complementare Sensibilizzazione alla percezione sonora delle emozioni Focalizzazione dellespressione emotiva attraverso il suono Amplificazione dellinterazione sonora e reazioni psico-fisiche Autovalutazione della dominanza di tale recettore Condivisione e comparazione delle esperienze individuali Interazione sonora: strumento professionale Esercizi empatici per favorire la comunicazione corporea Moduli Ore 1 8

TC-SAPS019-2

Interazione tattile

TC-SAPS019-3

Interazione olfattiva

TC-SAPS019-4

Interazione sonora

37

tc

Tecniche di comunicazione Approfondimento


COD. TC-PNL033 MODULI 4

METAFORE PER LA SALUTE

Linconscio dotato di un linguaggio proprio: la metafora. I sogni notturni, la gestualit, labbigliamento, i gusti, i luoghi, le persone frequentate, le simpatie e le antipatie, il mondo circostante, il mondo interiore e le situazioni generate altro non sono che metafore. Esprimersi consapevolmente attraverso di esse permette di interagire profondamente con i propri interlocutori e di andare al cuore delle questioni. Saper leggere le metafore che linconscio crea aiuta a conoscere intimamente se stessi ed da ritenersi uno strumento professionale per comprendere a fondo spaccati dellaltrui realt. Cod. TC-PNL033-1 TC-PNL033-2 TC-PNL033-3 TC-PNL033-4 Argomento del modulo Linguaggio Inconscio Costruzione della metafora Stimolo metaforico Programma Linguaggio metaforico Mondo dei valori e linguaggio emotivo Messaggi: l'inconscio e la comunicazione efficace Come si costruisce una metafora (parte I) Come si costruisce una metafora (parte II): enfasi, gestualit e partecipazione Identificazione del problema Modelli di soluzione Stimolo metaforico Moduli Ore 1 1 1 1 8 8 8 8

PROGRAMMAZIONE NEUROLINGUISTICA - PNL

COD. TC-PNL34

MODULI 4

La programmazione Neuro-Linguistica una neuro-scienza che indaga i diversi livelli di comportamento e di comunicazione interpersonali e intrapersonali caratteristici del genere umano. Lo scopo di tale disciplina consiste nellindividuare e analizzare i processi cognitivi posti alla base dei comportamenti, delle attivit di pensiero e delle emozioni. Si pu definire la PNL come lo Studio della struttura dellesperienza soggettiva oppure, in modo meno formale e pi suggestivo, come un Manuale per luso della testa. In particolar modo vengono studiati ed esperiti attraverso esercizi pratici di gruppo: i sistemi rappresentazionali, le sub modalit, la calibrazione ed il linguaggio di precisione. La PNL, se utilizzata come strumento di ricerca individuale, si dimostra un potente strumento di crescita personale, utile specificamente allo sviluppo delle potenzialit e delle abilit comunicative. Cod. TC-PNL034-1 Argomento del modulo Fondamenti Programma Presupposti pragmatici della comunicazione Mappa Come ampliare la mappa Metamodello linguistico Filtri percettivi: generalizzazione, cancellazione, deformazione Sistemi rappresentazionali: visivo, auditivo, cenestesico Lavoro con le sottomodalit Costruzione del rapport: osservazione, calibrazione, rispecchiamento (parte I) Moduli Ore 1 8

TC-PNL034-2

Sistemi rappresentazionali

38

Tecniche di comunicazione
TC-PNL034-3 TC-PNL034-4 Rapport Costruire un obiettivo ecologico Costruzione del rapport: osservazione, calibrazione, rispecchiamento (parte II), ricalco e guida Segnali di accesso ai sistemi rappresentazionali Posizioni percettive Creare un obiettivo ecologico Armonizzare gli emisferi cerebrali per potenziare rendimento e concentrazione Gestire contrasti e obiezioni 1 1

tc
8 8

39

vo

Valutazione Olistica
COD. VO-AO020 MODULI 2

analisi olistica

Una corretta analisi olistica, oltre che scaturire dallosservazione globale dellindividuo e delle relazioni che il medesimo intreccia con lhabitat (umano e ambientale) nel quale inserito, il risultato di una visione olistica cio di un approccio consapevole che intenda lindividuo come ununit estremamente complessa, la cui decodifica e interpretazione, condotte a vari livelli, rendono necessario il ricorso a molteplici codici e linguaggi. Questa visione pluralista, propria della cultura olistica, si concretizza nella raccolta e acquisizione di informazioni diversificate, il cui unico scopo consiste nel riuscire a comprendere quali siano gli strumenti adatti per indagare al meglio la natura e la condizione delloggetto posto in osservazione, cos da predisporre un personalizzato, e dunque efficace, protocollo di intervento. LAnalisi Olistica consente di identificare i dati congruenti tra i diversi modelli interpretativi, di tenere in seria considerazione i dati incongruenti e, grazie ad una sequenza operativa adeguata, di rendere concretamente applicabile la multidisciplinariet proposta nel percorso formativo. Cod. VO-AO020-1 Argomento del modulo Fase analitica Programma Sistema valutativo unificato Fasi dellanalisi olistica Semeiotica olistica comparata Osservazione: locale, generale, posturale, riflessa e analogico-comportamentale Osservazione del contesto di appartenenza Ispezione auditiva (voce, tosse, respiro, ecc.) Ispezione olfattiva Palpazione riflessa (piedi, mani e polso) Palpazione strutture corporee (muscoli, dorso e addome) Colloquio e anamnesi personale e familiare Concetto di diagnosi dorgano Stesura delle valutazioni Identificazione dello scopo operativo Introduzione al progetto rieducativo personalizzato Moduli Ore 1 8

VO-AO020-2

Fase progettuale

IRIDOLOGIA OLISTICA

COD. VO-IO021

MODULI 10

LIridologia, nata in Ungheria alla fine del XIX secolo ad opera del medico omeopata Ignatz von Peczely, una tecnica di analisi riflessa fondata sul presupposto che liride rappresenti una mappa al cui interno sia riprodotto tutto il corpo umano visto nella sua anatomia e funzioni: la lettura morfologica e cromatica delliride permetterebbe, dunque, di conoscere la condizione psico-fisica e di individuare quale costituzione caratterizza lindividuo osservato. Lanalisi iridologica un valido strumento per identificare lo stato di salute psico-fisica e la reattivit dellorganismo; grazie ad essa loperatore pu stilare un protocollo finalizzato al mantenimento o al recupero dello stato di salute, ricorrendo a discipline rieducative di vario tipo. Cod. VO-IO021 -1 Argomento del modulo Fondamenti Programma Cenni storici Appunti di anatomia e fisiologia delliride Rappresentazione grafica delle diverse parti dellocchio Vitalit e debolezza Costituzioni iridee Mappa primitiva: lettura settoriale delliride Rilevazione dei segni iridei non codificati e registrazione grafica Moduli Ore 1 8

40

Valutazione Olistica
VO-IO021 -2 VO-IO021-3 Visione poliedrica Stress Cronologia delle mappe iridologiche Mappa circolare Mappa settoriale Strumentazioni di rilevazione iridologica Applicazione delle diverse mappe e rappresentazione grafica Segni iridei e sistema nervoso autonomo Segni acquisiti e genetici Equilibrio acido-base riflesso Potenzialit costituzionali Cronorischio Segni circolari: anelli nervosi, rosario linfatico, arco e/o anello senile e anello di colesterolo Solchi radiali o raggi solari Midriasi e Miosi Esercitazione pratica con iridoscopio e computer Et iridologica Terreno iridologico e vitalismo Tipologie di trama Cedimenti Iride infantile Acutizzazione, cronicizzazione e degenerazione in iridologia Diatesi Ogive e Lacune Cripte Esercitazione pratica con iridoscopio e computer Pensiero analogico applicato allanalisi iridologica Corona e talenti individuali Orlo pupillare esterno e digestione analogica Angolo di Fuchs e reattivit Solchi Radiali: trattenimento ed espressione Costituzioni e comportamento Esercitazione con iridoscopio e computer Morfologia della corona Corona, sistema endocrino e stress Sistema digestivo e somatizzazione Influenza della scuola Russa Differenziazione delle macchie Macchie tossiniche Macchie residue Interpretazione analogica delle macchie Segni topostabili e topolabili Esercitazione con strumenti video e computer Pupilla: rapporto interno/esterno OPI Morfologia dellOPI OPI e sistema immunitario OPE Comparazione tra OPI e OPE Morfologia pupillare: verticalizzazioni e ovalizzazioni Decentramento pupillare Appiattimento pupillare Mobilit pupillare Esercitazione con strumenti video e computer Valutazione settoriale della trama Segni di indebolimento Densit della trama e forza vitale Analisi iridea e capacit di recupero Rivalutazione sistemica dei diversi segni iridei Esercitazione con strumenti video e computer Mappa riflessa Diversificazione dei segni sclerali Interazione tra segni sclerali e segni iridei Esercitazione pratica e discussione Etica in iridologia Fasi dellanalisi iridologica Valutazione dei dati riflessi Sintesi conclusiva Valutazione pratica 1 1

vo
8 8

VO-IO021-4

Trama iridea

VO-IO021-5

Iridologia psico-emotiva

VO-IO021-6

Corona e pigmentazioni

VO-IO021-7

Pupilla e dintorni

VO-IO021-8

Vitalismo iridologico

VO-IO021-9 VO-IO021-10

Sclerologia Pratica di analisi iridologica

1 1

8 8

41

vo

Valutazione Olistica
COD. VO-KI022 MODULI 4

kinesiologia

La Kinesiologia Applicata osserva lindividuo inteso come un insieme coerente, composto da molti sistemi e diverse funzioni, ognuno dei quali in grado di produrre salute o malattia nellessere umano. Attraverso il test muscolare individua le debolezze del sistema, per poi agire, mettendo in campo varie tecniche di riequilibrio, al fine di provocare mutamenti posturali che, interagendo con la colonna vertebrale, migliorino la comunicazione tra il sistema nervoso centrale e il resto del corpo. Cod. VO-KI022-1 Argomento del modulo Fondamenti e tecniche introduttive Tecniche di riequilibrio dei 14 muscoli Programma Cenni storici e collegamenti con la Chiropratica Linguaggio del corpo e analisi posturale Teoria dei muscoli opposti Propriocettori muscolari: test e trattamento Test muscolare: manuale e meccanico Elettro-Agopuntura secondo la metodica del Dr. R.Voll Esercitazione pratica Tecniche di base: idratazione, switching ed eccesso di energia Conoscere e trattare i 14 muscoli Tecniche di riequilibrio muscolare: riflessi neurolinfatici del dott. Chapman; riflessi neurovascolari del dott. T. Bennet; meridiani della Medicina Tradizionale Cinese Touch For Health Esercitazione pratica Testare e riequilibrare: elevatore della scapola; flessori anteriori ed estensori posteriori del collo; trapezio medio, inferiore e superiore; bicipite e tricipite del braccio; sacrospinale; romboidi; diaframma; brachioradiale; sternocleidomastoideo Esercitazione pratica Testare e riequilibrare: tibiale anteriore e posteriore; iliaco; adduttori della coscia; piriforme; sartorio; gracile; soleo; gastrocnemio; popliteo; semitendinosi; quadrato dei lombi; addominale traverso, retto e obliquo esterno; ischiocrurale Verifica e riequilibrio della deambulazione Esercitazione pratica Moduli Ore 1 8

VO-KI022-2

VO-KI022-3

Riequilibrio muscoli arti superiori e area addominale Riequilibrio muscoli arti inferiori e area lombare

VO-KI022-4

RIFLESSOLOGIA PODALICA OLISTICA - rpo

COD. VO-RPO023

MODULI 12

Il metodo RPO propone, a sostituzione o a completamento della riflessologia plantare classica, un nuovo schema operativo basato sullattuazione di un piano personalizzato, svincolato dal sintomo e in sintonia con la globalit dellindividuo. E un metodo efficace e completo che prevede una fase analitica e una fase terapeutica. La prima prevede rilevazione, trascrizione e valutazione dei dati riflessi (forma, struttura, intensit dolorifica, reattivit, colore, ecc.) e permette di identificare il referto riflesso iniziale, traccia per lorganizzazione di un protocollo operativo personalizzato; la seconda consiste nella stimolazione manuale delle zone riflesse, per potenziare i meccanismi fisiologici pro-biotici che quotidianamente lavorano per mantenere e produrre la vita.

42

Valutazione Olistica
Cod. VO-RPO023-1 Argomento del modulo Fondamenti Programma Cenni storici Visione olistica riflessa Mappa settoriale Anatomia del piede Riflesso e ipotesi di funzionamento Mappa aree Individuazione delle zone riflesse e loro corrispondenze ossee Differenziazione delle zone riflesse: aree ed epicentri fisici, psicoemotivi ed energetici Emisferi cerebrali e informazione podalica Reazioni al trattamento riflesso Tipologie di trattamento Durata e periodicit Controindicazioni RPO, duplice strumento: analisi riflessa e massaggio podalico Analisi iniziale, intermedia e finale Manovre principali RPO Stimolazione profonda e superficiale Risposte dolenti e silenti Cenni anatomo-fisiologici della colonna vertebrale Identificazione e classificazione delle zone riflesse della colonna sullatlante RPO Collegamenti fisici (locali, prossimali, distali o generali) Collegamenti psico-emotivi Reperimento tattile delle zone riflesse considerate Registrazione grafica dei dati rilevati durante lanalisi tattile Alterazioni podaliche e rachide: piede cavo, piatto, talo, equino, torto Esercitazione pratica Cenni anatomo-fisiologici di: gabbia toracica, cingolo scapolare, arti superiori, bacino, cingolo pelvico e arti inferiori Identificazione e classificazione delle zone riflesse sullatlante RPO Collegamenti fisici (locali, prossimali, distali o generali) Collegamenti psico-emotivi Reperimento tattile delle zone riflesse considerate Registrazione grafica dei dati rilevati durante lanalisi tattile Esercitazione pratica Cenni anatomo-fisiologici Identificazione e classificazione delle zone riflesse sullatlante RPO Collegamenti fisici (locali, prossimali, distali o generali) Collegamenti psico-emotivi Reperimento tattile delle zone riflesse considerate Registrazione grafica dei dati rilevati durante lanalisi tattile Esercitazione pratica Cenni anatomo-fisiologici della circolazione arteriosa e venosa Cuore: pompa meccanica ed energetica della circolazione arteriosa Fegato: pompa energetica della circolazione venosa Identificazione e classificazione delle zone riflesse sullatlante RPO Collegamenti fisici (locali, prossimali, distali o generali) Collegamenti psico-emotivi Reperimento tattile delle zone riflesse considerate Registrazione grafica dei dati rilevati durante lanalisi tattile Esercitazione pratica

vo

Moduli Ore 1 8

VO-RPO023-2

Introduzione allanalisi tattile e sistema scheletrico riflesso I

VO-RPO023-3

Sistema scheletrico riflesso II

VO-RPO023-4

Sistema nefro-urinario e sistema riproduttivo riflessi

VO-RPO023-5

Sistema circolatorio riflesso

43

vo
VO-RPO023-6

Valutazione Olistica
Apparato respiratorio e organi di senso riflessi Cenni anatomo-fisiologici Identificazione e classificazione delle zone riflesse sullatlante RPO Collegamenti fisici (locali, prossimali, distali o generali) Collegamenti psico-emotivi Reperimento tattile delle zone riflesse considerate Registrazione grafica dei dati rilevati durante lanalisi tattile Esercitazione pratica Cenni anatomo-fisiologici Identificazione e classificazione delle zone riflesse sullatlante RPO Collegamenti fisici (locali, prossimali, distali o generali) Collegamenti psico-emotivi Reperimento tattile delle zone riflesse considerate Registrazione grafica dei dati rilevati durante lanalisi tattile Esercitazione pratica Esercitazione pratica: rilevazione dei dati dell'analisi tattile Compilazione della scheda guidata Valutazione dei dati raccolti Identificazione dello scopo operativo olistico Stesura del progetto rieducativo personalizzato Organizzazione del percorso operativo personalizzato Cenni anatomo-fisiologici Identificazione e classificazione delle zone riflesse sullatlante RPO Collegamenti fisici (locali, prossimali, distali o generali) Collegamenti psico-emotivi Reperimento tattile zone riflesse considerate Registrazione grafica dei dati rilevati durante lanalisi tattile Muscolatura riflessa: corazza emotiva Anelli muscolari podalici e Bioenergetica Alterazioni muscolari riflesse: tensione, rigidit, impenetrabilit, contrazione Ipertono/ipotono Esercitazione pratica Cenni anatomo-fisiologici Identificazione e classificazione delle zone riflesse sull'atlante RPO Collegamenti fisici (locali, prossimali, distali o generali) Collegamenti psico-emotivi Reperimento tattile zone riflesse considerate Registrazione grafica dei dati rilevati durante lanalisi tattile Alterazione generale del sistema endocrino riflesso piede ghiandolare Assi endocrino-immunitari riflessi Reattivit podalica Soglia dolorifica e tipologia podalica Esercitazione pratica Cenni anatomo-fisiologici della circolazione linfatica Milza: pompa energetica della circolazione linfatica Identificazione e classificazione delle zone riflesse sull'atlante RPO Collegamenti fisici (locali, prossimali, distali o generali) Collegamenti psico-emotivi Reperimento tattile zone riflesse considerate Registrazione grafica dei dati rilevati durante lanalisi tattile Esercitazione pratica 1 8

VO-RPO023-7

Apparato digerente riflesso

VO-RPO023-8

Analisi podalica olistica

VO-RPO023-9

Sistema muscolare riflesso

VO-RPO023-10

Sistema endocrino e sistema immunitario riflessi

VO-RPO023-11

Circolazione linfatica riflessa

44

Valutazione Olistica
VO-RPO023-12 Analisi podalica olistica Esercitazione pratica: rilevazione dei dati dell'analisi tattile Compilazione della scheda guidata Valutazione dei dati raccolti Identificazione dello scopo operativo olistico Stesura del progetto rieducativo personalizzato Organizzazione del percorso operativo personalizzato 1

vo
8

APPROFONDIMENTI METODO RPO


Cod. VO-COMAPV036-1 Argomento del modulo Analisi podalica visiva: rpo e Medicina Analogica (mA) Analisi podalica visiva: rpo e Medicina Tradizionale Occidentale (mTO) Analisi podalica visiva: rpo e Medicina Tradizionale Cinese (mTC) Analisi podalica visiva: rpo e Medicina Tradizionale Ayurvedica (mTA)

COD. vo-com-apv036/039 Programma

MODULI 9 Moduli 1 Ore 8

MA come modello interpretativo delle informazioni podaliche Significati e tendenze analogiche di: falangi, dita singole, arco digitale, metatarsi, basi metatarsali, tarso, tallone e pianta Morfologie, appoggi e andature: tendenze comportamentali Alterazioni della cute: tipologie relazionali Esercitazione pratica MTO come modello interpretativo delle informazioni podaliche Quattro elementi, dominanze e carenze riflesse osservabili su: falangi, dita singole, arco digitale, metatarso, tarso, tallone e pianta Morfologia podalica e temperamenti ippocratici Quattro qualit podaliche Mappa generale MTO Mappe settoriali MTO Esercitazione pratica MTC come modello interpretativo delle informazioni podaliche Yin-Yang e Wu Xing: dominanze e carenze riflesse osservabili su: falangi, dita singole, arco digitale, metatarso, tarso e pianta Tratto podalico dei principali meridiani Reperimento dei principali meridiani riflessi Mappa generale MTC Mappe settoriali MTC Esercitazione pratica MTA come modello interpretativo delle informazioni podaliche Cinque elementi e dosha: dominanze e carenze riflesse osservabili su: dita singole, arco digitale, metatarso, tarso e pianta Nadi e chakra principali riflessi Mappa generale MTA e chakra Mappe settoriali MTA e chakra Mappa generale elementi e dosha Mappe settoriali elementi Mappe settoriali dosha Esercitazione pratica Cenni anatomo-fisiologici del sistema nervoso centrale Identificazione e classificazione delle zone riflesse sullatlante RPO Collegamenti fisici e psico-emotivi Reperimento tattile delle zone riflesse considerate Registrazione grafica dei dati rilevati durante lanalisi tattile Trattamento riflesso specifico: sistema nervoso centrale Trattamento di sblocco: zone riflesse delle arcate dentarie Esercitazione pratica

VO-COMAPV036-2

VO-COMAPV036-3

VO-COMAPV036-4

VO-COM-RPOMN-038-1

Mappa podalica neurologica I

45

vo

Valutazione Olistica
Mappa podalica neurologica II Cenni anatomo-fisiologici del sistema nervoso periferico Identificazione e classificazione delle zone riflesse sull'atlante RPO Collegamenti fisici e psico-emotivi Reperimento tattile delle zone riflesse considerate Registrazione grafica dei dati rilevati durante lanalisi tattile Trattamenti riflessi specifici di nervi cranici, spinali e plesso brachiale Esercitazione pratica Trattamenti riflessi specifici di: trigemino e nervo sciatico Cenni anatomo-fisiologici del sistema nervoso vegetativo ed enterico Rescue points Identificazione e classificazione delle zone riflesse sullatlante RPO Collegamenti fisici e psico-emotivi Reperimento tattile delle zone riflesse considerate Registrazione grafica dei dati rilevati durante lanalisi tattile Esercitazione pratica Diversificazione delle tipologie di trattamenti (ordinario, di sblocco, delle zone corrispondenti, controlaterale, tonificante, rilassante, energetico) Autotrattamento Linfodrenaggio riflesso Metamorfica Trattamento dei chakra riflessi Introduzione alla Cromopuntura riflessa Introduzione al trattamento dei meridiani riflessi 1 8

VO-COM-RPOMN-038-2

VO-COM-RPOMN-038-3

Mappa podalica neurologica III

VO- COM-RPOTS-039

Trattamenti specifici

16

ANALISI RIFLESSA COMPARATA ARC

COD. VO-COM-ARC035

MODULI 2

Il metodo ARC, approfondimento dellanalisi olistica, insegna a comparare i dati emersi da valutazioni riflesse differenti (riflessologia podalica, iridologia, analisi della lingua, cromoterapia, floriterapia, kinesiologia, ecc.) e ad estrapolare dalle stesse informazioni coerenti per giungere ad una ipotesi valutativa olistica integrata, dettagliata e convalidata da punti vista eterogenei. Il metodo ARC , quindi, un valido strumento operativo per migliorare la propria capacit di osservazione e di comprensione della dimensione olistica e per meglio predisporsi al lavoro dequipe con altri professionisti. Cod. VO-COMARC035-1/2 Argomento del modulo Analisi Riflessa Comparata ARC Programma Procedura operativa ARC Scheda operativa e modalit di utilizzo Compilazione della scheda operativa ARC Identificazione di una sintesi valutativa dei dati rilevati e dello scopo operativo Progettazione dellintervento operativo comprendente trattamenti, rimedi e programma rieducativo Correzione, discussione e comparazione delle schede Esercitazione pratica Moduli 2 Ore 16

46

Valutazione Olistica
CROMOTERAPIA APPLICATA
COD. VO- CR037 MODULI 4

vo

La vita di ciascuno di noi caratterizzata dalla presenza del colore. Esso esercita uninfluenza talmente radicata da essere talvolta impercettibile. Nellambito del corso si rifletter su questo assunto attraverso un percorso a tappe che porter gli studenti a scoprire i vari colori di cui composta la nostra vita e, per ognuno di essi, il campo di azione, il modo e lutilizzo per migliorare e influenzare positivamente lesistenza. Nel quadro delle attivit formative si ricorrer al test dei colori di Max Luscher, strumento essenziale per comprendere la realt emozionale del soggetto trattato (peculiarit caratteriali, sfumature e contingenze legate alla situazione attuale) e per poterne fare un tassello fondamentale per lanalisi olistica. Cod. VO-CR037-1 Argomento del modulo Fondamenti Programma Essenza del colore Uso del colore nella storia Influenza del colore sullorganismo Max Luscher e il test dei colori Colori: fondamentali, anomali e ausiliari Otto simbolismi cromatici Colori e archetipi Valenza del colore: sintonico, esaltato o represso Introduzione al significato dei colori Significato degli otto colori Tipologie cromatiche Test livello 1: somministrazione, conteggio e interpretazione Sei caratteri cromatici di riferimento Introduzione al test e conteggio Blu, verde, rosso e giallo: le quattro fasi di sviluppo dellindividuo Riequilibrio cromatico: principi e rimedi Strategie: individuazione e lettura delle tendenze interiori Test livello 2: somministrazione, conteggio e interpretazione Influenza delle strategie sul comportamento manifesto Somministrazione del test Comunicazione della lettura dei risultati Pratica al test completo Moduli 1 Ore 8

VO-CR037-2 VO-CR037-3

Colore e benessere Significati inconsci del colore

1 1

8 8

VO-CR037-4

Laboratorio esperienziale

TERAPIA RIEDUCATIVA ORGANICA e SISTEMICA - SORT

COD. VO- SORT040

MODULI 1

SORT propone un prontuario terapeutico olistico organizzato, una raccolta di schemi operativi predisposti per sostenere e attivare la fisiologia corporea di organi e apparati. In sintonia con Primum non nuocere, questo modello formativo si propone di identificare i fattori inibenti il sano funzionamento fisiologico e di suggerire protocolli propositivi anzich soppressivi, pro anzich anti, rivolti alla complessit dellorgano, del sistema e delluomo anzich al sintomo. Cod. VO-ORT040 Argomento del modulo Programma Protocolli olistici di attivazione fisiologica dei diversi organi, sistemi e apparati Moduli 1 Ore 8

47

informazioni generali
Frequenza obbligatoria. La frequenza alle lezioni obbligatoria, con una tolleranza del 30% di assenze per ogni materia, fatta eccezione per particolari necessit. Eventuali recuperi o ripetizioni sono consentiti in qualunque momento dellanno senza il versamento di alcuna quota aggiuntiva, purch lo studente sia regolarmente iscritto. Tutor. Con la collaborazione di un Tutor viene pianificato e strutturato un programma formativo il pi possibile personalizzato, la cui stesura prevedr un calendario delle frequenze concepito in modo tale da rispettare impegni privati e professionali. Inoltre il Tutor sar a disposizione per la risoluzione dei problemi degli studenti, ascoltando le necessit che il corsista pu esprimere e proponendogli soluzioni utili per il suo percorso formativo. Accredito di studi precedenti. possibile, previa richiesta alla Direzione Didattica, far valere, ai fini del piano di studi, i crediti formativi acquisiti in attivit precedenti. La Direzione si riserva la facolt di valutare e decidere in merito. Esami. Gli esami, momento di attenta verifica della preparazione ottenuta, in sintonia con la qualit del percorso formativo, garantiscono lavvenuta acquisizione da parte dello studente di una professionalit di alto livello. Per gli esami teorici sono organizzate numerose sessioni durante lanno scolastico; essi si svolgeranno di sabato mattina, prima dellinizio delle lezioni. Il calendario disponibile in segreteria ed necessario prenotarsi per poterli sostenere. Per quelli pratici, invece, le sessioni sono fisse e le date sono di volta in volta concordate con i docenti. Certificazioni. Al termine dei diversi percorsi formativi verranno rilasciati vari tipi di attestati: di merito, per chi ha sostenuto gli esami. Sullattestato figureranno la durata del corso, espressa in ore, e la valutazione finale. I diversi livelli di formazione verranno certificati con attestazioni differenti e personalizzate; di partecipazione, per chi non ha sostenuto gli esami. Sullattestato verr riportato esclusivamente il numero complessivo delle ore di frequenza. Al completamento del 2 livello, dopo aver sostenuto tutti gli esami, lo studente tenuto a presentare e discutere una tesi, precedentemente concordata ed elaborata con un docente. Al termine degli studi viene rilasciato un attestato che conferisce il titolo di Naturopata.

48

CORPO DOCENTI CURRICULA BREVI

49

corpo docenti
Tiziana Bianco Naturopata e Operatore del Benessere, si specializzata in Riflessologia Podalica Olistica presso LUMEN e ha approfondito le sue conoscenze nel settore massaggi. Dal 2005 collabora con LUMEN nellinsegnamento del metodo RPO. Pierangela Borroni Fisico, si laureata in Fisica presso lUniversit Statale di Milano e ha studiato presso la Facolt di matematica di Kiev (Ucraina) le problematiche legate alla Meccanica Quantistica. Dal 2003 Tecnical support IT di unazienda che si occupa di infomobilit a livello locale. Antonio Canino Medico Chirurgo, si laureato in Medicina e Chirurgia specializzandosi in Ostetricia, Ginecologia e Anatomia Patologica; stato Consigliere presso il Consiglio di Zona 2 del Comune di Milano e Presidente della Commissione Sanit e Servizi Sociali. Chiara Cusa Medico Chirurgo, si laureata in Medicina e Chirurgia per poi specializzarsi in Medicina Interna; lavora come Dirigente Medico in ambito ospedaliero. Dal 1997 studia e pratica la Medicina Tradizionale Cinese con particolare interesse per lAgopuntura e la Fitoterapia Cinese. Ha effettuato attivit di ricerca clinica allinterno di un Dottorato presso lUniversit di Pavia occupandosi della possibilit di applicazione della Medicina Complementare in ospedale. Nello Fonzi Medico Chirurgo, Neurologo e Agopuntore, si laureato in Medicina e Chirurgia allUniversit di Milano e, dopo la specializzazione in Neurologia, ha seguito un corso di Agopuntura e Tecniche Correlate presso la Scuola San Li di Roma e un Corso Quadriennale di Perfezionamento in Agopuntura e Tecniche Complementari presso la scuola MediCina di Milano. Rosa Femia Medico Omeopata e Agopuntrice, si laureata in Medicina e Chirurgia presso lUniversit di Milano dove si poi specializzata in idrologia, climatologia e talassoterapia medica. Dal 2009 collabora con IMGEP (Istituto di medicina genetica personalizzata) nellambito degli studi inerenti le malattie geneticamente condizionate. Attualmente lavora presso lUniversit di Catania, dove titolare del Corso di Medicina integrata Ermete Trismegisto.

50

corpo docenti
Fernanda Frassi Psicologa, si laureata presso lUniversit degli studi di Padova. Dal 1999, oltre ad esercitare la libera professione, ha lavorato in qualit di docente presso diversi centri di formazione professionale della Lombardia. Dal 2009 ha iniziato la formazione in Medicina Naturale, approfondendo la Medicina Analogica e le tematiche inerenti la comunicazione empatica. Lucia Gnecchi Naturopata e Operatore del Benessere, si specializzata in Medicina Tradizionale Ayurvedica, conseguendo la formazione completa presso il Joytinat International College of Ayurveda (affiliato allAyurveda Academy - India). Attualmente insegna Medicina Tradizionale Ayurvedica e diverse discipline manuali presso LUMEN e in altre strutture formative; impegnata, inoltre, nellideazione di percorsi esclusivi per centri wellness e nella formazione continua degli operatori del benessere. Federica De Vecchi Medico Chirurgo, si laureata in Medicina e Chirurgia allUniversit di Novara con il massimo dei voti. Attualmente si sta specializzando in Cardiochirurgia presso lOspedale Maggiore della Carit di Novara. Federica De Vecchi Medico Chirurgo, si laureata in Medicina e Chirurgia allUniversit di Novara con il massimo dei voti ed attualmente si sta specializzando in Cardiochirurgia presso lOspedale Maggiore della Carit di Novara. Federico Palla Dottore Economista, si laureato in Discipline Sociali ed Economiche presso lUniversit Bocconi di Milano. Attualmente riveste lincarico di Direttore Sociale presso unazienda per la gestione dei servizi sociali a Treviglio (BG). Mario Premori Naturopata e Iridologo, ha frequentato corsi di mentalit vincente e pensiero positivo presso la Hi Performance di Milano. Dopo aver completato la formazione in Naturopatia presso LUMEN, ha frequentato un corso quinquennale condotto dal maestro cinese Liu Dong della scuola Ling Gui - Ecole de Qi Gong di Parigi - a Milano, specializzandosi in Qi Gong terapeutico. Nel 2000 ha

51

corpo docenti
partecipato ad uno stage di specializzazione Qi-Gong dei sei suoni terapeutici condotto dalla dott.ssa Ma di Pechino presso la scuola MediCina di Milano. Attualmente esercita la professione di Naturopata-Iridologo presso il Centro Tao di Limone sul Garda (BS). Alessandro Pera Cromoterapeuta, completata la sua formazione in Naturopatia presso LUMEN si specializzato in terapia cromatica presso il Centro di Psicologia Integrata di Giorgio Camattari di Milano. Attualmente collabora con i naturopati LUMEN nellambito delle analisi comparate e nellindividuazione delle tecniche di riequilibrio. Davide Maria Pirovano Naturopata e Trainer in PNL e Ipnosi Eriksoniana, ha conseguito la specializzazione in PNL e in Ipnosi Eriksoniana presso lIKOS Ageform di Bari. Fondatore dellAssociazione Culturale LUMEN, attualmente ricopre la carica di Presidente ad honorem. Si specializzato nellambito della formazione e della medicina naturale, rivestendo la carica di docente in numerosi seminari e corsi, cui si associata una vasta produzione di articoli e saggi di settore. Giacomo Matteo Pisanu Cuoco, si diplomato presso la Scuola Alberghiera di Camogli nel 2003, perfezionandosi presso La Scuola di Cucina Naturale Sana Gola di Milano. Ha frequentato vari corsi di alimentazione naturale presso il Chineclub di Milano, partecipando nel 2004 al corso di formazione per Degustatori di T a Novara. Dal 2010 sta perfezionando la propria formazione presso la scuola di Cascina Rosa, ed cuoco, per la sede di Piacenza, del Progetto DIANA 5 (Studio di Prevenzione delle Recidive del Tumore al Seno attraverso lalimentazione e lo stile di vita) condotto dal Prof. Franco Berrino della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano. Daniele Rainieri Naturopata e Iridologo di grande esperienza, si formato presso la Italian Society of Iridologist. Insegna Iridologia da diversi anni presso LUMEN ed esercita la professione di Naturopata in centri benessere di prestigio tra i quali in Centro Tao di Limone sul Garda (BS). Paolo Premori Naturopata e Iridologo, formatosi presso LUMEN, ha frequentato numerosi corsi di mentalit vincente e pensiero positivo e, utilizzando le conoscenze acquisite, ha raggiunto ottimi tra-

52

corpo docenti
guardi in campo sportivo. Esercita la professione di Iridologo presso il Centro Tao di Limone sul Garda (BS). Dal 2009 ricopre la carica di Presidente di LUMEN Associazione per la Medicina Naturale. Inoltre dal 2010 collabora con il Prof. Franco Berrino della Fondazione IRCCS (Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano) nellambito dellorganizzazione, per la sede di Piacenza, del Progetto DIANA 5 (Studio di Prevenzione delle Recidive del Tumore al Seno attraverso lalimentazione e lo stile di vita). Soili Rainieri Naturopata specializzata in Medicina Tradizionale Cinese, dopo aver completato la sua formazione in Naturopatia presso Lumen, ha conseguito il diploma in Operatore di Dietetica Cinese presso la Scuola per le Arti Mediche Orientali Tao di Bologna. Nel 2003 si specializzata nelle tecniche di riequilibrio energetico e muscolare presso lAccademia di Kinesiologia, conseguendo il IV livello di Touch for Health. Nel 2011 ha ottenuto lattestato di frequenza di I livello della scuola di Feng Shui Professional. Cristina Ronchi Farmacista e Naturopata, ha conseguito la Laurea in Farmacia presso lUniversit Statale di Milano. In seguito ha lavorato come informatore medico-scientifico per unimportante azienda farmaceutica. Dal 2000 entrata nel corpo docenti della scuola LUMEN dove insegna Chimica e Biochimica. Milena Simeoni Naturopata e Riflessologa, dal 2010 responsabile, per la sede di Piacenza, del progetto DIANA 5 (Studio di Prevenzione delle Recidive del Tumore al Seno attraverso lAlimentazione e lo stile di vita) condotto dal Prof. Franco Berrino della Fondazione IRCCS (Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano). Ha ideato i metodi Riflessologia Podalica Olistica e Medicina Analogica. Dal 1999 la direttrice didattica di LUMEN, scuola della quale fondatrice. autrice, insieme a Davide Maria Pirovano, dei manuali: Riflessologia Podalica Olistica1, Le carte dei Fiori di Bach2 e Medicina Analogica3. Elena Soldi Laureatasi in Giurisprudenza presso lUniversit di Pavia, si formata nel campo della Medicina Naturale, divenendo Naturopata e Floriterapeuta, per poi specializzarsi nellambito dellAlimentazione Naturale. Da anni si impegna nella diffusione della Medicina Naturale attraverso

53

corpo docenti
conferenze e corsi tenuti presso varie scuole di formazione, amministrazioni pubbliche e istituzioni. Dal 2010 collabora allorganizzazione, per la sede di Piacenza, del Progetto DIANA 5 (Studio di Prevenzione delle Recidive del Tumore al Seno attraverso lalimentazione e lo stile di vita) condotto dal Prof. Franco Berrino della Fondazione IRCCS (Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano). Federica Sparagna Naturopata e Operatore del Benessere, dopo la formazione in Naturopatia, si specializzata in Riflessologia Podalica Olistica presso LUMEN e ha successivamente approfondito le sue conoscenze conseguendo il master in Operatore del Benessere Olistico. Dal 2005 collabora con LUMEN insegnando a futuri Naturopati, operatori del benessere ed estetiste. Giovanna Tolio Diplomata in Naturopatia, ha successivamente conseguito un Master in Comunicazione presso listituto Italiano di Programmazione Neurolinguistica (PNL) di Milano. Esperta nelle scienze energetiche, attualmente ricercatrice e counselor. Socia fondatrice dellAssociazione Italiana di Floriterapia (F.A.I), ha scoperto i rimedi floreali e i rimedi di fonte italiani quali risultato delle sue ricerche. E inoltre autrice di due libri: Il Linguaggio dei fiori. I Rimedi Floreali Italiani Flos Animi, Le acque per i chakra. I Rimedi di Fonti Italiane Fons Animi4. Anna Villarini Biologa, si laureata in Biologia e si specializzata in Scienza e Tecnologia della Nutrizione, in Nutrizione clinica e dietetica e in Fitoterapia. Dal 2004 collabora come ricercatrice-nutrizionista presso lIstituto Nazionale per la ricerca e la cura dei Tumori di Milano nei progetti di ricerca DIANA (sulla prevenzione del tumore al seno) e come Coordinatrice del progetto di intervento nutrizionale sulle donne con tumore alla mammella denominato StuDia. Dallo stesso anno docente nei corsi di aggiornamento per operatori sanitari e nei corsi di cucina presso lIstituto Nazionale Tumori di Milano.

1. M. Simeoni, D.M. Pirovano, Riflessologia Podalica Olistica. Atlante, Piacenza 2004, I - M. Simeoni, D. M. Pirovano, Riflessologia Podalica Olistica. Le Mappe, Piacenza 2007, II - M. Simeoni, D. M. Pirovano, Riflessologia Podalica Olistica. Fondamenti, Piacenza 2005, III 2. M. Simeoni, D. M. Pirovano, Le carte dei Fiori di Bach, Novara 1998 3. M. Simeoni, D. M. Pirovano, Medicina Analogica, Novara 2010 4. G.Tolio, Il Linguaggio dei fiori. I Rimedi Floreali Italiani Flos Animi, Milano 2004 - G.Tolio, Le acque per i chakra. I Rimedi di Fonti Italiane Fons Animi, Milano 2010.

52

53

NATUROPATIA OLISTICA

SCUOLA di

Sede di PIACENZA Sede operativa e legale

Sede di MILANO Sede operativa

Sede di PADOVA Sede operativa

ISTITUTO DI MEDICINA NATURALE

Via Polignano, 5/13 - San Pietro in Cerro (Pc) tel. 0523/838172 formazione@naturopatia.org www.naturopatia.org

Casa di Cura San Pio X Via Nava, 31 - Milano Tel. 02/36555913 isoge@isoge.org - www.isoge.org www.casadicurasanpiox.it

Via Rialto, 62 - Rovolon (Pd) Tel. 040/54070281 www.lacostigliola.org