Sei sulla pagina 1di 3

LA FAMIGLIA

Le Note Aromatiche
degli oli essenziali
Base, Cuore e Testa
per utilizzarli e miscelarli
in modo efficace e armonico

di Barbara Burroni
ta, le quali rappresentano caratteristiche
intermedie rispetto alle tre note di origine.
Nelle due note di collegamento BaseCuore e Cuore-Testa vengono inseriti oli
essenziali aventi caratteristiche intermedie rispetto alle tre categorie principali.
Nella nota intermedia Base-Cuore rientrano: Abete douglasia, Cacao, Cedro
atlante, Elicriso, Garofano foglie, Legno di
Rosa, Linaloe, Maggiorana, Miele, Nardo,
Neroli, Noce moscata, Origano, Rododendro, Timo bianco e Zenzero.
Nella nota intermedia Cuore-Testa
troviamo: Cardamomo, Cumino semi,
Estragone e Finocchio dolce.

Un metodo semplice per valutare se si creata una


Come miscelare gli oli essenbuona miscela quello di percepire una nuova profu- ziali per creare un profumo o
un olio da massaggio
mazione senza riconoscere i singoli componenti.
Gli oli essenziali sono rimedi naturali
molto potenti, che possono risultare
di aiuto in molteplici occasioni. Conosciuti e utilizzati da sempre in varie culture, sia occidentali che orientali, agiscono su tutti i piani dellessere (fisico,
emotivo e mentale) e vengono spesso
impiegati per migliorare lestetica del
corpo. Per questo motivo si considerano
RIMEDI OLISTICI al 100%.

ospedali per combattere le infezioni resistenti agli antibiotici di sintesi.


Esistono vari modi per classificare gli oli
essenziali: uno di questi la loro suddivisione in base allimpressione olfattiva che
suscitano. Nel XIX secolo furono elaborate
tre categorie, chiamate NOTE, che continuano ancora oggi ad essere utilizzate,
anche se si tende ad aggiungerne altre due
intermedie.

Lutilizzo che se ne pu fare vastissimo


e infatti, soprattutto in Europa Nord-Occidentale, vi si ricorre gi da tempo negli

Le note si suddividono, quindi, in Nota di


Base, di Cuore, di Testa e in due categorie
intermedie, cio Base-Cuore e Cuore-Tes-

18 | LAromatario

Gli oli essenziali possono essere miscelati


fra di loro in modo da creare un bouquet
di fragranze.
La percentuale tra gli oli essenziali utilizzati in una formula standard sia per la preparazione di un profumo che di un olio da
massaggio la seguente:
- Oli essenziali di Base 25-30%
- Oli essenziali di Cuore 10-15%
- Oli essenziali di Testa 50-60%
Si pu considerare che 1 ml di olio essenziale composto da circa 20 gocce.
Per creare un profumo si utilizza il
15-30% di oli essenziali a cui si aggiunge

LA FAMIGLIA
La Nota di Base la ritroviamo principalmente negli oli essenziali estratti
dalla corteccia e dalle radici. una
nota calda, grave e, se dovessimo fare
un paragone con le note musicali, rappresenterebbe il DO, mentre su una
scala di colori sarebbe un Viola/Marrone. Essa ci ricollega alla terra, ha una
vibrazione bassa, rilassante, sedativa
e laroma pu impiegare anche 12 ore
prima di evaporare del tutto. Gli oli
essenziali con queste caratteristiche
agiscono soprattutto sul piano corporeo e sono benefici per i polmoni,
rivitalizzano e purificano laria.
Alla Nota di Base appartengono i
se-guenti oli essenziali: Abete bianco,
Abete rosso, Albero del t, Amyris, Angelica, Basilico, Bay, Benzoino, Cannella corteccia, Cannella foglie, Carota,
Cipresso, Cisto, Elemi, Galbanum, Garofano chiodi, Ginepro bacche, Incenso,
Mirra, Muschio di quercia, Patchouli,
Pepe nero, Petit grain arancio, Pino
mugo, Pino silvestre, Regina dei prati,
Sandalo austro, Sandalo legno, Santoreggia, Storace, Timo rosso, Tolu, Tonka e
Vetiver. Il Vetiver si colloca sul primo
gradino della scala, ed quindi il
punto di partenza, la nota pi grave
tra quelle di base.
una miscela di alcool e acqua (70-85%),
di cui il 90-95% formato da alcool ed il
5-10% da acqua.
Per creare un olio da massaggio si uniscono circa 3-5% di oli essenziali ad un
olio vegetale denominato anche olio
vettore, normalmente pressato a freddo
da semi, come ad esempio di Mandorla,
Nocciola, Jojoba, Argania, ecc.
Un metodo semplice per valutare se si
creata una buona miscela quello di
percepire una nuova profumazione senza
riconoscere i singoli componenti.
Un criterio da sperimentare potrebbe essere quello di iniziare con la nota di Base,
attendere uno o due giorni e aggiungere la
nota di Cuore, attendere altri due giorni e
aggiungere la nota di testa. Prima di utilizzare la miscela, aspettare un altro giorno
o due.

La Nota di Cuore caratteristica


degli oli essenziali che si estraggono
dal fusto, dalle foglie, dai fiori e dai
petali. Le essenze di cuore sono mediamente volatili ed evaporano in circa
4 ore, agiscono sul piano affettivo ed
emotivo, sono sensuali, riequilibrano
le energie fisiche e psichiche; lavorano
sul cuore e sono ottime per la pelle.
Tra le note musicali rappresenta il FA
e nella scala di colore il Verde.
Alla Nota di Cuore appartengono i
seguenti oli essenziali: Achillea, Alloro, Aneto, Anice, Camomilla blu,
Camomilla romana, Camomilla selvatica, Campaca, Canfora foglie, Canfora
shiu dolce, Coriandolo, Frangipani, Gelsomino officinale, Gelsomino sambac,
Geranio, Ginestra, Iperico, Iris, Issopo,
Lavanda extra, Lavanda spica, Lavanda
vera, Magnolia foglie, Manuka, Melissa,
Mimosa, Mirto, Narciso, Neroli, Osmanthus, Palmarosa, Pepe verde, Petit
grain limone, Pino cembro, Rosa bourbon, Rosa bulgara, Rosa persia, Rosa
turca, Rosa-sandalo, Salvia officinalis,
Salvia sclarea, Tagete, Tuberosa, Vaniglia, Violetta e Ylang-ylang.

La Nota di Testa riguarda gli oli essenziali ricavati dalle bucce o dai frutti.
caratterizzata da una vibrazione alta:
nelle note musicali corrisponderebbe
al SI e nella scala di colori al Giallo/
Rosso degli agrumi. Gli oli essenziali
con nota di Testa sono estremamente
volatili, evaporano in fretta (2 ore
circa), sono vivaci ed estroversi
e agiscono sul piano eterico e spirituale. Essi rivitalizzano, schiariscono
le idee, sono attivanti, energizzanti e
stimolano il piano mentale.
Alla Nota di Testa appartengono i
seguenti oli essenziali: Anice stellato,
Arancio amaro, Arancio dolce, Bergamotto, Bergamotto-menta, Cajeput,
Cedro frutti, Citronella, Eucalipto, Gingergrass, Lemongrass, Limetta, Limone,
Litsea, Mandarancio, Mandarino, Menta, Niaouli, Pompelmo, Ravensara, Rosmarino cineolo, Rosmarino e Verbena
odorosa.
Il Pompelmo la nota pi alta di
tutte, lessenza pi acuta.

LA SINFONIA COLORATA DEGLI OLI ESSENZIALI

SI

Testa

LA
SOL
FA

Cuore

MI
RE
DO

Base
LAromatario | 19

LA FAMIGLIA

ESEMPI DI PRATICHE RICETTE DA REALIZZARE CON LE 3 NOTE:


Miscela per un
Massaggio Stimolante

Per creare una miscela per un massaggio stimolante si pu scegliere fra gli oli
con nota di Testa e Cuore, a cui si pu
aggiungere anche una piccola concentrazione di oli con nota di Base.
In 50 ml di olio vettore, a scelta fra olio
di Mandorle dolci, Rosa mosqueta, Jojoba
o Calendula, aggiungiamo 8 gocce di Eucalipto radiata, 5 gocce di Lavanda vera,
7 gocce di Pompelmo, 5 gocce di Rosmarino cineolo. Utilizziamolo la mattina su
tutto il corpo, privilegiando la schiena e
il collo. Si possono utilizzare anche 5-10
gocce della stessa miscela di oli essenziali,
negli appositi diffusori per aromi, oppure
versarne 2-3 gocce su un fazzoletto e annusarla nella giornata.

Miscela per un
Massaggio Rilassante

Volendo ottenere una miscela adatta a


un massaggio rilassante si scelgono normalmente oli essenziali con nota di Base

e di Cuore. Sempre in 50 ml di olio vettore aggiungiamo 10 gocce di Lavanda


vera, 10 gocce di Legno di Rosa e 5 gocce
di Geranio. Utilizziamo la stessa miscela
anche per diffusione, riducendo le proporzioni (5-10 gocce in totale), oppure ricorriamo a 2 gocce di Lavanda e 2 gocce di
Legno di Rosa insieme su un fazzoletto per
inalazioni secche.

Miscela per il Massaggio


Sensuale Femminile

Miscelare in 50 ml di olio vegetale-vettore


10 gocce di Ylang-ylang, 10 gocce di Nardo, 3 gocce di Gelsomino, 2 gocce di Rosa;
per diffusione utilizzare 3 gocce di Neroli,
2 gocce di Bergamotto, 2 gocce di Ylangylang e 1a goccia di Rosa.

Miscela per il Massaggio


Sensuale Maschile

Miscelare in 50 ml di olio vegetale, 10


gocce di legno di Sandalo, 6 gocce di Bergamotto, 5 gocce di Patchouli, 4 gocce di
Vetiver; per diffusione utilizzare 3 gocce di

legno di Sandalo, 2 gocce di Patchouli, 2


gocce di Vetiver e 1 goccia di Tolu.

Miscela per un
Bagnodoccia Stimolante

Per creare un bagnodoccia con le essenze


aromatiche bisogna utilizzare una base
neutra, priva di additivi chimici e profumi, nella quale stilleremo gli oli essenziali
prescelti. In 100 ml di detergente neutro
miscelare 15 gocce di Limone, 25 gocce di
Eucalipto citrodora e 10 gocce di Rosmarino cineolo.

Miscela per un
Bagnodoccia Idratante

Come detto in precedenza, ricorrere a un


detergente neutro e, in 100 ml, stillare 20
gocce di Mirra, 20 gocce di legno di Sandalo e 10 gocce di Benzoino.
Buona avventura e sono sicura sar un
successo!!!
Barbara Burroni
Naturopata ed esperta di Aromaterapia