Sei sulla pagina 1di 157

Amaranthus retroflexus

Ambrosia artemisiifolia
Angallis arvensis
Anchusa officinalis
Anemone nemorosa
Aneto
Angelica
Anice
Antennaria dioica
Arnica
Artemisia vulgaris
Asarum europaeum
Asparagus officinalis
Assenzio
Aster amellus
Atriplex hortensis
Aucuba Japonica
Nome comune : Abete bianco
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Abies alba Miller
,o
Abete bianco
,è una pianta perenne a portamento arboreo,con fusto eretto
con chioma piramidale.Può raggiungere e superare anche i 40 metri di altezza.È
anche molto
longevo,infatti può raggiugere anche i 300 anni di età. Le foglie sono allungate e
appiattite,lineari e
semplici.Sia i fiori maschili che femminili si trovano sulla stessa pianta. Quelli
maschili sono di
colore giallo,mentre quelli femminili,più vistosi,sono di colore rosso-violaceo. I
frutti sono degli
strobili di forma conica (le pigne).
Appartiene alla famiglia delle PINACEAE.
Abies alba : Habitat
È piuttosto diffuso sull'arco Alpino,nei boschi delle regioni montane dagli 800
fino a 1800 metri.
È l'unica del genere Abies che vegeta spontanea nel nostro paese.
Abies alba : proprietà medicinali
" PROPRIETÀ :
Le proprietà dell'
Abies alba
sono balsamiche, antisettiche,espettoranti,antireumatiche e
vulnerarie."
Abies alba:Utilizzo
I principi attivi contenuti in questa pianta sono,tannino, olio essenziale,
trementina e provitamina A.
Si utilizzano le foglie,le gemme e i rametti.
Si utilizza,per uso interno,come anticatarrale e blando disinfettante delle vie
urinarie sottoforma di
sciroppi, fumigazioni,decotti.
Per uso esterno come deodorante,stimolante e antisettco. L'
Abies alba
contiene la trementina,che
oltre ad avere proprietà antisettiche e antireumatiche,viene utilizzata per la
preparazione delle
vernici.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Coniferophyta
Classe: Pinopsida
Ordine: Pinales
Famiglia: Pinaceae
Genere: Abies
Specie :
Abies alba Miller

Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: P scap:
sono le Fanerofite arboree cioè piante legnose con portamento arboreo.
Corologia
: Orofite Sud Europee :
piante con areale principalmente montano o alpino dell'Europa meridionale.

Nome comune : Abete rosso o Peccio


Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Picea abies
,o
Abete rosso
è un albero maestoso e imponente che può raggiugere anche i 60 metri
di altezza.L'
Abete rosso
è una
conifera
sempreverde appartenente alla famiglia delle
PINACEAE

ed è molto diffuso in europa e nel nord America.Il legno di questa pianta ha


proprietà di
amplificazione ottime e per questo viene usato per costruire strumenti a corda.
Le pigne,chiamate anche
strobili
,sono di forma cilindrica lunghi dai 10 ai 20 centimetri. Si usano le
gemme, le foglie da sole o i rametti con le foglie.Le gemme si raccolgono in
febbraio - aprile prima
che si aprano ; le foglie ed i rametti si raccolgono tutto l'anno.
Nomi comuni:Peccio,Pigella,Albero di natale
Picea abies : Habitat
Il
Picea abies
è una conifera appartenente al corotipo boreale.
Questa pianta è diffusa in Europa,nord America e in Asia centrale e settentrionale.
Nel nostro paese è molto diffuso allo stato spontaneo dalle Alpi liguri alle Alpi
giulie e quelle
Marittime,predilige climi continentali.Il
Picea abies
viene anche utilizzato e coltivato per i
rimboschimenti.
Il
Abete rosso
è una delle piante più longeve al mondo.
Picea abies : proprietà medicinali
" PROPRIETÀ :
Le proprietà del
Picea abies
sono balsamiche, espettoranti, leggermente antisettiche, rubefacenti."
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Picea abies - Utilizzo
La fondamentale proprietà di questa pianta è quella di alleviare i disturbi delle
vie respiratorie. È
efficace come anticatarrale e disinfettante delle vie urinarie. Per l'uso esterno
sI sfruttano le
proprietà antisettiche e rubefacenti: le prime ne fanno un efficace deodorante ed
antisettico cutaneo;
le seconde un ottimo stimolante della circolazione sanguigna valido nei reumatismi.
Per uso interno si usano le gemme in DECOTTOper disturbi respiratori, i rametti e
le foglie,sempre
in decotto, per disturbi alle vie urinarie e contro i reumatismi.
Le gemme, i rametti e le foglie in decotto,per uso esterno,per attivare la
circolazione cutanea,
disinfettare e deodorare.
Nome comune
Abete rosso - Peccio
Il
Picea abies
è un 'albero alto fino a 60 metri, con tronco diritto e chioma conica relativamente
stretta.
Le foglie sono costituite da aghi appuntiti a sezione quadrangolare.
Le pigne,chiamate anche strobili, sono di forma cilindrica.Sono i fiori femminili
che,dopo
l'impollinazione, danno origine agli strobili.
I fiori femminili si chiamano Macrosporofilli, formano coni sessili nella parte
apicale dei rami,
mentre quelli maschili si chiamano Microsporofilli e generalmente si sviluppano
alla base dei coni
femminili.
È un'albero diffuso in Europa e Asia centrale e settentrionale,nel nostro paese è
presente allo stato
spontaneo dalle Alpi della Liguria alle Alpi Giulie,dall'Appennino Tosco-Emiliano
fino alla Valle
d'Aosta.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Pinophyta
Classe: Pinopsida
Ordine: Pinales
Famiglia:
Pinaceae

Genere:
Picea

Specie:
Picea abies

Forma biologica
: P scap
Tipo corologico: Eurosib.

Cencio molle
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Abutilon theophrasti Medicus
,o
Cencio molle
, è una pianta erbacea annuale, con foglie
cuoriformi,morbide e leggermente tomentose.
Il fiore è ermafrodita (hanno organi sia maschili che femminili), attinomorfe,
pentamero,caratterizzato da corolla gialla Il frutto è un mericarpo deiscente,
cuoriforme,I semi sono
cuoriformi, di colore bruno – nerastro a maturità. Originaria dell'Asia è presente
in Nord America,
Canada, nell’Europa mediterranea e sud orientale. È una pianta infestante nei campi
di mais e soia.
Questa specie deve la sua espansione all‘enorme numero di semi che produce.
L'
Abutilon theophrasti Medicus
appartiene alla famiglia delle MALVACEAE
"Le proprietà dell'
Abutilon theophrasti Medicus
sono emollienti ed antifiammatorie."
Abutilon theophrasti Medicus - Utilizzo
Le foglie contengono rutina e vengono utilizzate come emollienti nel trattamento
della dissenteria e
febbre.
I semi contengono proteine,grassi e carboidrati ed hanno potere lassativo.
Le foglie ed il fusto vengono usati per lenire le mucose del sistema respiratorio
ed urinario.
Contiene,inoltre,mucillagini e asparagina.
Photo gallery - Immagini
Abutilon theophrasti
Nome comune
Cencio molle
Il
Cencio molle
è originario dell'Asia,è naturalizzata in Nord America e nel Canada.
È una pianta che produce moltissimi semi,e questo spiega la sua rapida diffusione
come pianta
infestante.
Classificazione scientifica
Forma biologica
Corologia
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Dilleniidae
Famiglia:Malvaceae
Sottofamiglia: Malvoideae
Genere: Abutilon
Specie:Abutilon theophrasti
Forma biologica T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle
volte privo di foglie.
Tipo corologico Sudeuropa.-Sudsibera.:
sono piante con areale nelle zone calde dell'Europa e della fascia arida della
Siberia
meridionale.Si tratta quasi esclusivamente di elementi steppici.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
nome comune : Achillea millefoglie
Profilo pianta-Scheda botanica
L'
Achillea millefolium
è una pianta erbacea rustica,rizomatosa, cespitosa,perenne, che cresce
spontanea in tutte le regioni italiane, soprattutto nei prati e di cui esistono
molte sottospecie.
I fusti possono raggiungere un'altezza di 30-70 cm, sono eretti, striati,
pubescenti e ramificati
all’apice.
Le foglie hanno un'odore aromatico, sono alterne, pelose, molto frastagliate e
molli. Quelle alla
base sono picciolate e molto più lunghe di quelle cauline.
I fiori sono piccoli e dotati di 4-6 ligule di colore variabile dal bianco al rosa
intenso e sono riuniti
in infiorescenze che formano dei corimbi compatti terminali. La fioritura avviene
da giugno a
settembre. Produce un frutto,l' achenio.
Il nome
Achillea
deriva dal latino achille,cioè,pianta di Achille che,secondo la leggenda,ne avrebbe
appreso l'uso per curarsi le ferite dopo le battaglie. L'
Achillea millefolium
appartiene alla famiglia
delle
ASTERACEAE

Achillea mellefolium: Habitat


La famiglia delle
Asteraceae
(Composite)a cui appartiene l'
Achillea millefolium
,conta circa
20.000 specie diffuse a tutte le latitudini,le composite sono considerate le
dicotiledoni con caratteri
più evoluti.
L'
Achillea millefolium
appartiene al corotipo delle Cosmopolite,ed è quindi un 'erba presente in
tutto il continente Europeo, in Siberia e sull’Himalaya.
L'
Achillea
è una pianta molto tollerante che vive bene nei climi temperati o temperato freddi,
ma
che riesce a superare i freddi invernali e la siccità.
E’ una pianta poco esigente.Il suolo può essere sia acido che calcareo,anche se
preferisce suoli ben
drenati.
Achillea : proprietà e utilizzo
" Questa pianta ha proprietà vulnerarie, stimolanti, astringenti, sudorifere,
digestive, antipiretiche,
cicatrizzanti e emostatiche. "
Achillea millefolium - Utilizzo
Dell'
Achillea millefolium
vengono utilizzano le foglie e le sommità fiorite fresche od essiccate,
raccolte al tempo della fioritura.
La droga contiene
OLI ESSENZIALI
, flavonoidi,
TANNINI
, terpen-lattoni, sali minerali, resine,
cumarine, zuccheri,
ALCALOIDI
, aminoacidi, acidi ed una sostanza amara,l'achilleina. L’
Achillea
millefolium
ha moltissime proprietà ed è impiegata per diversi usi:
Gli estratti acquosi hanno proprietà stomachiche, antispasmodiche, ipotensive,
antipiretiche ed
emostatiche, inoltre possono essere impiegati nei bagni per i loro effetti calmanti
e lenitivi della
pelle e delle mucose. L’ olio essenziale serve a preparare creme e shampoo. La
droga è utilizzata
per le sue proprietà come amaro-aromatiche per preparare liquori e nella medicina
popolare è usata
come tonico, carminativo, febbrifugo, antispasmodico, astringente, cicatrizzante e
contro le
emoraggie mesturali.
Attenzione!!
Usate con cautela,secondo le prescrizioni e il controllo del medico o
dell’erborista.

Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Regno: Plantae
Divisione: Magnolyophita
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Achillea
Specie:
Achillea millefolium

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap:
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante asse fiorale eretto ed il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
:
Eurosiberiane:piante che vivono nelle zone fredde o temperato fredde dell'Eurasia.
Classificazione
scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnolyophita
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Achillea
Specie: Achillea millefolium
Forma biologica H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte
privo di foglie.
Corologia Eurosiberiane :
Sono le specie che vivono nelle zone fredde e temperato-fredde dell'Eurasia.
È una pianta con fiori di colore bianco-rosati o bianco-giallognolo.È una specie
comune
soprattutto nell'Italia settentrionale.Fiorisce in primavera - autunno.
Â

Nome comune:
Acero campestre-Acero oppio
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Acer Campestre
,o
Acero campestre,Acero oppio
, è un albero di dimensioni modeste ad
accrescimento lento,quando forma cespugli che generalmente raggiungono i 5 - 6
metri di
altezza,ma può raggiungere i 20 - 25 metri a portamento arboreo.
Le foglie dell'
Acer campestre
sono semplici,picciolate di colore verde,i fiori sono piccoli anchessi
di colore verde.
I frutti sono delle disamare alate.
Appartiene alla famiglia delle : ACERACEAE
Acer campestre :Habitat
Il genere
Acer
è un corotipo appartiene alla famiglia delle Panboreali,cioè la loro diffusione è
limitata alle zone temperato-fredde dell'emisfero boreale.
È una pianta spontanea diffusa in tutta Europa in pianura e nei boschi.
L'
Acero
preferisce terreni freschi ma poco umidi, calcarei, in posizioni ben esposte ed
anche nei
misti boschivi,collinari e submontani.Molto spesso lo troviamo in compagnia di
querce, olmi,
ornielli, ecc.
Può cresce fino a 800 - 1000 metri slm; nelle regioni più meridionali si può
trovare anche fino a m.
1500.
È diffuso in Europa ed Asia,negli Stati Uniti e Canada.In Italia è praticamente
presente in tutta la
penisola.
Acer campestre:Proprietà officinali
"Le proprietà di questa pianta sono astringente, rinfrescante,lievemente
anticoagulanti,aiuta nella
prevenzione delle calcolosi "
PRINCIPI ATTIVI : Tannini, fitosteroli, allantoina, colina.
L'
Acer campestre
è una pianta di uso domestico molto comune per la possibilità, ancor oggi molto
diffusa, di ottenere dalla linfa primaverile di una sua varietà uno sciroppo
zuccherino che, oltre a
sostituire il comune zucchero di canna o di barbabietola, ha proprietà
rinfrescanti.
Per il suo contenuto in tannini è indicato come rinfrescante ed astringente, per
applicazioni locali o
bagni su pelli arrossate e fragili.
La corteccia dell'
Acer Campestre
viene utilizzata in
DECOTTO contro gli eritemi della pelle.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta
Superdivisione: Spermatophyta
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Sapindales
Famiglia: Aceraceae
Genere: Acer
Forma biologica P-scap:
sono le Fanerofite arboree cioè piante legnose con portamento arboreo.
Tipo corologico Europee-Caucasiche :
piante con areale compreso tra Europa fino al Caucaso
Il genere Acer comprende oltre 200 specie spontanee della famiglia delle
Aceraceae .
È una pianta originaria della Cina,Nord America e Giappone.
In genere sono delle piante o arbusti che raggiugono altezze che possono andare dal
metro fino
ai trenta metri di altezza.
Di solito cresce in pianura e nelle zone collinari.
Attenzione!!
Usate con cautela,secondo le prescrizioni e il controllo del medico o
dell’erborista.
Â
Nome comune: Acero americano
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Acer negundo
,o
Acero americano
,è una pianta a portamento arboreo,o arbustivo cespuglioso.
Può arrivare a raggiungere anche i 15 metri di altezza.È un'albero ad accrescimento
rapido. Le
foglie sono imparipennate,decidue,sessili,di forma lanceolata con apice acuto e
margine dentato,o
ovoidale ellittica.Le infiorescenze maschili sono di colore giallo-verdastro
portati in corimbi eretti,
quelli femminili sono portati in amenti penduli più lunghi.I frutti sono delle
samare doppie con semi
oblunghi e corti Appartiene alla famiglia delle ACERACEAE
Acer negundo - Habitat
"È una pianta originaria del nord America.Si adatta facilmente ad ogni clima e
terreno."
Acer negundo - Utilizzo
"Dalla sua linfa si ottiene una sostanza zuccherina, chiamata sciroppo d'acero,un
dolcificante
naturale meno calorico,con un elevato contenuto di sali minerali,vitamine e
componenti
fenoliche.Questo sciroppo ha proprietà depurative ed enegirzzanti.
Viene consumato principalmente nei paesi freddi per le sue elevate calorie e
proprietà nutrizionali.
Lo sciroppo d'Acero viene utilizzato anche come prodotto dimagrante.
È molto utilizzato come albero ornamentale. "
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Sapindales
Famiglia: Aceraceae
Genere: Acer
Specie :
Acer negundo

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: P scap:
sono le Fanerofite arboree cioè piante legnose con portamento arboreo.
Corologia
: Avventizie coltivate :
sono quelle piante provenienti da altre regioni che sono state introdotte e
coltivate dall'uomo per
scopi ed usi economici, ornamentali o medicinali.
Attenzione!!
Usate con cautela,secondo le prescrizioni e il controllo del medico o
dell’erborista.

Nome comune : Aconito napello


Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Aconitum napellus
è una pianta erbacea perenne,con radice rizomatosa,carnosa di forma conica.I
fusti sono eretti e poco ramificati.Le foglie sono palmatosette,strettamente divise
alla base in lacinie
lineari e sottili,di colore verde scuro.I fiori,ermafroditi,sono riuniti in una in
una spiga
terminale,portati da peduncoli di colore viola azzurro.
I frutti sono molto numerosi,contenuti in un follicolo e sono di colore nero.
Appartiene alla famiglia delle RANUNCOLACEAE.
Aconitum napellus : Habitat
Vegeta in luoghi umidi e luminosi,nei prati,nei pascoli,ai margini dei boschi di
montagna.Nel nostro
paese è molto comune sull'arco Alpino tra i 500 e i 2500 ms.l.m.
Aconitum napellus : proprietà medicinali
"L'
Aconitum napellus
ha proprietà sedativa, antireumatica, diaforetica, analgesica, antipiretica
diuretica, irritante.
Questa pianta contiene degli alcaloidi molto pericolosi come aconitina,aconina,
Benzoil-
aconina,mesaconitina,neopellina, Può provocare irritazioni e intossicazione solo al
contatto con la
pelle.
Pianta utilizzata come rimedio omeopatico ottenuto dalla tintura madre per trattare
infiammazzioni
causate dalla esposizione al freddo., o al caldo intenso.Come rimedio Omeopatico è
utile nel
trattamento di dolori forti ed intensi,da disturbi causati da forte shock e paura.
In Fitoterapia viene utilizzata per le sue proprietà sedative,analgesiche e
antinevralgiche.
L'uso domestico è assolutamente da evitare!!!!!!!!!!!!!!
Attenzione!!!
Pianta velenosa!!Tutte le parti della pianta sono velenose.Può causare la morte per
arresto
respiratorio e edema polmonare. È una delle piante più tossiche della flora
Italiana.
Usare solo sotto stretto controllo del medico specialista.
(Omeopata,Fitoterapeuta,Erborista).
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Ranunculales
Famiglia: Ranunculaceae
Genere: Aconitum
Specie :
Aconitum napellus

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: G - rhiz :
sono le Geofite rizomatose,cioè piante perenni munite di rizoma e fusto
sotterraneo.
Corologia
: Centro-europea:
piante con areale proprio diffuso nell'Europa meridionale in ambiti montani.

Nome comune : Ippocastano


Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Aesculus hippocastanum
,conosciuto anche con il nome
Ippocastano o Castagno d'India
, è
un'albero deciduo,dal portamento maestoso.Ha foglie palmato composte,obovate e
dentate prive di
picciuolo. I fiori sono ermafroditi,portati a pannocchia eretta e sono di colore
giallo crema.La
corteccia è di colore rosso marrone o grigia.I frutti sono tondeggianti e spinosi
di colore verde,che
contengono semi di colore marrone lucido.
Appartiene alla famiglia delle Sapindaceae.
Il suo nome deriva dal Greco Ippos,che sigifica Cavallo, e Castanon,che significa
Castagno.
Aesculus hippocastanum: Habitat
Originario della Grecia del nord e Albania.Predilige terreni umidi e viene
coltivato come albero
ornamentale.
Aesculus hippocastanum : proprietà medicinali
"A quetsa pianta vengono attribuite proprietà diuretiche,
antinfiammatorie,astringenti,antipiretiche,vasocostrittice."
L'Aesculus hippocastanum contiene come principi attivi bioflavonoidi e saponine.
Nella medicina popolare viene tradizionalmente utilizzata la corteccia in
INFUSO
per stati
febbrili e come bevanda tonica.
Per uso esterno si usano i semi in
DECOTTO
nel trattamento dei gonfiori delle estremità e le
infiammazini delle emorroidi con lavaggi,impacchi e pediluvi.
Dai semi di questa pianta viene estratto un'
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Sapindales
Famiglia: Sapindaceae
Genere: Aesculus
Specie:
Aesculus hippocastanum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: P scap:
sono le Fanerofite arboree cioè piante legnose con portamento arboreo.
Corologia
: Avventizie :
sono quelle piante provenienti da altre regioni che sono state introdotte e
coltivate dall'uomo per
scopi ed usi economici, ornamentali o medicinali.
OLIO ESSENZIALE
utilizzato per trattare i reumatismi.
Viene anche usato come rimedio Omeopatico con tintura madre, per trattare varici
venose,ulcere
varicose e emorroidi.
In Fitoterapia viene utilizzato per trattare preoccupazione,scarsa
concentrazione,ansia.
Le proprietà di questa pianta sono state confermata anche da ricerche scientifiche.
Attenzione!!Nel frutto vi è una alta concentrazione di Saponine che lo rendono
molto tossico.
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.

Nome comune:Aglio comune


Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Allium sativum
,o
Aglio comune
, è un ortaggio conosciuto fin dall'antichità come alimento e
come medicamento.Originario dell’Asia e coltivato sin dall’antichità nei paesi del
Mediterraneo.
L'
Allium sativum
è una pianta bulbosa perenne che però viene coltivata con ciclo annuale.È una
pianta erbacea che può raggiungere anche un metro di altezza. Il fusto è singolo e
non ha foglie.
In estate, la pianta produce dei piccoli fiori di colore bianco-rosei o violetti.
La parte commestibile
dall'
Allium sativum
sono i bulbi molto aromatici.
L'
Allium sativum
appartiene alla famigia delle
LILIACEAE

Allium sativum:Habitat
Allo stato spontaneo L'
Aglio (Allium sativum)
non esiste, ma viene esclusivamente coltivato negli
orti e a livello industriale per il largo consumo.
L'
Aglio (Allium sativum)
appartiene al corotipo Panboreale,(Liliacee, Aceracee, Betulacee,
Caprifoliacee,Cannabacee) cioè,la sua coltivazione è limitata alle zone temperato-
fredde
dell'emisfero boreale.
Allium sativum - Proprietà
" Le sue proprietà sono ipotensive, antisettiche, espettoranti, coleretiche,
rubefacenti."
Allium sativum - Utilizzo
I suoi principi attivi sono l'olio essenziale solforato, glucosidi, fitormoni.
E’ un battericida molto attivo, può essere usato come antisettico, come preventivo
dell'influenza e
come curativo di alcune malattie delle vie respiratorie. Ha anche proprietà
antispasmodiche che
trovano applicazione nella pertosse, nelle diarree, nei crampi allo stomaco.
Per il suo gusto penetrante e il suo odore intenso, l'
aglio
viene largamente usato in cucina come
condimento e aromatizzante.
Attenzione!!
Usate con cautela,secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Liliopsida
Ordine: Liliales
Famiglia: LiliaceRae
Genere: Allium
Specie: Allium sativum
Forma biologica G - bulb :
sono le Geofite bulbose,piante perenni provviste di bulbo.
Tipo corologico Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Le sue origini sono incerte ha causa della sua coltivazione molto diffusa.
E' una pianta erbacea perenne alta fino a un metro. Oltre alla proprietà
Ipotensive,antisettiche,espettoranti,coleretiche e rubefacenti, è molto conosciuto
per le sue
proprietà aromatiche e l'utilizzo in cucina.
Allium sativum
Aglio comune – Garlic

Nome comune: Agrifoglio


Profilo pianta - Scheda botanica
Il genere
Ilex
comprende sia specie arboree che arbustive, a fogliame sempreverde o deciduo.
Le specie più utilizzate come piante ornamentali sono l'
Ilex aquifolium
,Ilex cornuta Lindl. &
Paxt.,Originario dell'Asia, l'
Ilex macrocarpa
,originario della Cina.
L'
Agrifoglio (Ilex aquifolium)
è un'albero o arbusto dioico sempreverde che può raggiungere i 10
metri di altezza, con chioma di forma piramidale.
Le foglie sono di colore verde, ma possono variare dal bianco al giallo o crema.
I suoi frutti sono di un bel colore rosso intenso che offrono un bel contrasto con
il colore verde della
pianta.
Italian name:Agrifoglio
English name: Holly
Nomi comuni:Aquifoglio,
Alloro spinoso, Pungitopo maggiore
.
Nomi dialettali:Laur selvadegh,Spinarat,Agrifeuggio,golosti,Arzìjastru,Vialòr,
Lassimistar, Spèrgil,
Laurano, Spina Christi.
L'
Agrifoglio
appartiene alla famiglia delle
AQUIFOLIACEAE

Ilex aquifolium:Habitat
L'
Agrifoglio
è una specie subatlantica ed è l'unica pianta appartenente alla famiglia delle
Aquifogilacee
.Pianta originaria dell'Europa,America e dell'Asia.Il terreno più adatto per la sua
coltivazione deve essere ben drenato,argilloso e non calcareo.
È una pianta sensibile al gelo e alla siccità,predilige una esposizione al sole
diretto.
Ilex aquifolium : Proprietà medicinali
" Le proprietà dell'
Agrifoglio
sono diuretiche, tossifughe, antireumatiche,
antiartritiche,febbrifughe."
I principi attivi sono una sostanza,la ilicina,contenuta nelle foglie che è la
responsabile dell'azione
febbrifuga e tonica e che ha caratteristiche simili alla caffeina. Inoltre foglie e
corteccia contengono
tannini pectine ecc.
Le foglie dell'
Agrifoglio
vengono impiegate soprattutto per la loro proprietà febbrifughe,
antireumatiche ed antiartritiche.
La corteccia ha proprietà febbrifughe, le radici sono diuretiche.Le bacche sono
fortemente tossiche
e possono dare nausea e vomito, perciò il loro uso è caldamente sconsigliato.
Le foglie si utilizzano per uso interno in
DECOTTO
o
TINTURA
contro la febbre ed i reumatismi.
La corteccia si usa esternamente con il decotto o tintura vinosa contro la febbre
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Ilex Aquifolium - Agrifoglio
Arboscello sempre verde con foglie alterne molto coriacee,di forma ovale o
ellittica con margine
ondulato o irregolarmente dentato e spinoso.
È molto apprezzato in tutta Europa, viene particolarmente utilizzato per le
decorazioni Natalizie.
Ilex aquifolium
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Aquifoliales
Famiglia: Aquifoliaceae
Genere: Ilex
Specie:
Ilex aquifolium

Forma biologica: P caesp


Corologia:Euri-Medit.
Â
Nome comune : Agnocasto
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Vitex agnus-castus
,o
Agnocasto
,è un piccolo arbusto che può raggiungere anche i sei metri di
altezza.Ha foglie palmato-composte,con segmenti lanceolati Le infiorescenze sono
portate a
pannocchia e sono di colore violetto e più raramente bianchi.I fiori sono
ermafroditi a forma di
campanella.I suoi frutti sono delle piccole bacche di colore marrone,con odore
aromatico e sapore
discretamente pungente.
Appartiene alla famiglia delle Verbenaceae.
Vitex agnus-castus : Habitat
Originario dell'Asia centrale è una pianta tipica del bacino del Mediterraneo.
Allo stato spontaneo vegeta sulle sponde di torrenti e ruscelli,viene coltivato per
le sue proprietà
aromatiche.
Vitex agnus-castus : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono afrodisiache, galattogene, oftalmici,
sedativo,
stomachico,anafrodisiache. "
Vitex agnus-castus - Utilizzo
Questa pianta contiene flavonoidi,lcaloidi, viticina,principi amari,olio
essenziale,vitexina,
isovitexina.
Si usano i frutti maturi o essicati. È una pianta utilizzata e consigliata alle
donne in caso di disturbi
mesturali,in menopausa,acne,come stimolante la lattazione.
È utile nel trattamento delle palpitazioni,vertigini,spasmi intestinali.
La
Vitex agnus-castus
ha un'azione estrogenica dovuta all'Acido linoleico e all'Apigenina. Molto
utilizzata nei preparati erboristici e in Omepatia.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Lamiales
Famiglia: Verbenaceae
Genere: Vitex
Specie:
Vitex agnus-castus
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
: P - caesp :
sono le Fanerofite cespugliose cioè piante legnose con portamento cespuglioso.
Corologia
: Mediterraneo - Turanico : piante il cui areale va dal Mediterraneo fino all 'Iran

Nome comune : Agrimonia


Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Agrimonia eupatoria L.
è una pianta erbacea perenne con fusto eretto,alto fino a 70-80 cm. Le
foglie sono di colore verde nella pagina superiore, di colore biancastro in quella
inferiore. Le foglie
sono pennatosette e dentellate.
I fiori,piuttosto piccoli e di un bel colore giallo vivo,sono portati su di un
racemo. Il frutto è formato
da due acheni.Questi si attaccano facilmente agli animali(e anche ai vestiti) per
favorire la
disseminazione.
L'Agrimonia eupatoria appartiene alla famiglia delle ROSACEAE.
Agrimonia eupatoria - Habitat
Nel nostro paese è comune in diverse regioni.Vegeta su terreni incolti,prati,lungo
i fossati.
Agrimonia eupatoria : proprietà medicinali
"Le proprietà dell'
Agrimonia eupatoria L.
sono astringente, tonica, diuretica, antinfiammatoria,
antiemorragica ,migliora le funzioni epatiche e della bile. "
Agrimonia eupatoria L. - Utilizzo
L'
Agrimonia eupatoria
è un'erba amara pittosto ricca di tanrnino, di resine e soprattutto di acido
salicilico.
I suoi principi attivi sono : olio etereo, una sostanza amara, eupatorina, acidi
organici, vitamine K,
Bl, quercitrina, tannini, fitosterina, alfa-almirina.
Si usano le sommità fiorite e le foglie.
Nella medicina popolare l'
Agrimonia eupatoria
viene usata come coleretico e colagogo,
nell'insufficienza e nella congestione epatica, nella colelitiasi nelle enteriti
catarrali, nelle gastriti
catarrali croniche.
Viene impiegata nel reumatismo cronico, muscolare e articolare.
USO INTERNO:
Per uso interno le sommità fiorite in INFUSO per l'insufficienza epatica e i
catarri intestinali.
USO ESTERNO:
Per uso esterno le sommità fiorite in DECOTTO per infiammazioni della gola e della
bocca,
congiuntiviti ed orticaria.
Viene utilizzata in Fitoterapia (fiori di Bach) per quelle persone che hanno una
sofferenza
interna,ma che appaione tranquille e sorridenti alle altre persone.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
r
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta
Superdivisione: Spermatophyta
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Rosales
Famiglia:Rosaceae
Genere: Agrimonia
Specie: Agrimonia eupatoria L.
Forma biologicaH - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte
privo di foglie.
Tipo corologico Subcosmopolite :
piante con areale distribuito in quasi tutte le parti della terra.
Agrimonia eupatoria- Eupatorio dei greci
Agrimonia - Eupatoria - Erba di S. Guglielmo, Erba del taglio,
Erba vetton

Nome comune : Bugola


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Ajuga reptans
,o
Bugola
,è una pianta erbacea perenne con radice fascicolata,con fusti fioriferi
eretti,mentre gli stoloni basali sono striscianti.Le foglie basali sono disposte a
rosetta,mentre le
foglie culine sono più piccole, sessili con lamina ovata di colore verde.Le
infiorescenze sono
disposte all'ascella delle brattee.I fiori sono ermafroditi, di colore blu
violetto,ma possono essere
anche bianchi.
Appartiene alla famiglia delle LAMIACEAE.
Ajuga reptans : Habitat
vegeta in prati incolti piuttosto fertili,lungo i sentieri e siepi.Pianta diffusa
in tutta Europa fino
all'Asia minore.
Ajuga reptans : proprietà medicinali
" Le proprietà dell'
Ajuga reptans
sono astringenti, antinfiammatorie,vulnerarie,antidiarroica."
La
Ajuga reptans
contiene saponine, olio essenziale, colina,tannini,flavonoidi e principi amari.
Viene utilizzata la parte aerea della pianta.
Per uso esterno si utilizza in Infuso per trattare le infiammazioni della pelle,le
emorroidi e per fare
lavaggi e sciacqui.
Per uso interno si utilizza la porzione aerea della pianta in Infuso per trattare
disturbi intestinali.
Gli estratti di questa pianta vengono utilizzati nel campo cosmetologico nella
preparazione di
prodotti contro la caduta dei capelli.
Tutta la pianta è aromatica,per questo le foglie primaverili vengono consumate in
insalata o nella
preparazione di minestroni.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
r
Nome comune
Bugola - Erba di S.Lorenzo
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Ajuga
Specie:
Ajuga reptans

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - rept :
sono le Emicriptofite scapose,piante con asse fiorale eretto e privo di foglie.
Corologia
: Europee-Caucasiche :
piante con areale compreso tra Europa fino al Caucaso.

Nome comune : Alchemilla


Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Alchemilla alpina
è una pianta erbacea perenne a portamento cespuglioso.Ha una radice grossa e
legnosa, Le foglie basali sono palmato partite di forma lanceolata seghettate
all'apice. I fiori sono
disposti in un coribo allungato e sono di colore verde-giallastro.
Appartiene alla famiglia delle ROSACEAE
Alchemilla alpina : Habitat
Si aggrappa facilmente a pareti rocciose,è comune nei pascoli di montagna,vegeta su
terreni umidi e
ben drenati
in pieno sole o in ombra parziale.
Alchemilla alpina : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono
vulnerarie,astringenti,antireumatico,diuretico, emmenagogo,
febbrifugo, sedativo, emostatico."
Alchemilla alpina - Utilizzo
Si usa in INFUSO per problemi di diarrea o mesturazioni troppo abbondanti.Per uso
esterno è utile
contro ferite e contusioni.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo la prescrizione e il controllo del medico o
dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Rosales
Famiglia: Rosaceae
Genere: Alchemilla
Specie :
Alchemilla alpina
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
: H - ros :
sone le Emicriptofite rosulate,piante con foglie disposte a rosetta basale. .
Corologia
: Artico-Alpino:
piante con areale che si estende nelle zone artiche (Groenlandia,Alaska, Siberia
settentrionale,
Scandinavia ecc..), e montagne delle zone temperate boreali (Alpi, Carpazi,
Caucaso).
Nome comune : Alchemilla
Nome comune: Alliaria comune
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Alliaria petiolata
,o
Alliaria comune
, è una pianta erbacea biennale,con radice a fittone piuttosto
ramificata.Ha il fusto eretto e pubescente non molto ramificato,leggermente peloso
alla base.
Le foglie basali sono piuttosto grandi,picciolate a forma di cuore.I fiori sono
riuniti in racemi ed
hanno quattro petali di colore bianco.I frutti sono delle silique con semi piccoli
di colore grigiastro.
Appartiene alla famiglia delle Brassicaeae.
Alliaria petiolata - Habitat
"È una pianta diffusa in Europa,Asia.Nel nostro paese è piuttosto comune,vegeta in
lughi
umidi,lungo le sponde di torrenti e fiumi. "
Alliaria petiolata - Proprietà
Le proprietà di questa pianta sono vulnerarie, espettoranti,
diuretiche,antiscorbutiche,
antisettiche,diaforetica.
Alliaria petiolata - Utilizzo
Questa pianta contiene come principi attivi olio
essenziale,glucosidi,enzimi,carotenoidi,saponine,mirosina,sinigrina. Per uso
interno si utilizza la pianta
intera in INFUSO
o in TINTURA VINOSA per il trattamento di catarri bronchiali e come depurativo
delll'organismo.
Per uso esterno,sempre in Infuso, per il trattamento di pelli arrossate.
Le foglie giovani,dall'odore caratteristico dell'aglio, vengono usate come
aromatizzante.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Dilleniidae
Ordine: Capparales
Famiglia: Brassicaceae
Genere: Alliaria
Specie:
Alliaria petiolata

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome comune : Alliaria comune

Nome comune : Cipolla


Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Allium cepa
,o
Cipolla
,è una pianta erbacea biennale.Ha
radici fascicolate e superficiali. Le foglie sono affusolate e
appuntite all'apice.Il fiore è portato da una ombrella e sono di
colore rosa o bianco.
Appartiene alla famiglia delle Liliac Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Liliopsida
Ordine: Liliales
Famiglia: Liliaceae
Genere: Allium
Specie:
Allium cepa

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: G - bulb :
sono le Geofite bulbose,piante perenni provviste di bulbo.
Corologia
: Avventizie coltivate :
sono quelle piante provenienti da altre regioni che sono state introdotte e
coltivate dall'uomo per
scopi ed usi economici, ornamentali o medicinali.
eae
Allium cepa : Habitat
È una pianta che viene coltivata soprattutto per uso alimentare.I principali
produttori sono Cina
,India,Turchia,Stai uniti.
Originaria dell'Asia occidentale.
Allium cepa : proprietà medicinali
" Questa pianta ha proprietà antinfiammatorio, antisettico,antispasmodico,
carminativo, diuretico,
espettorante, febbrifugo, ipoglicemizzante, ipotensivo, tonico."
Allium cepa:Utilizzo
Contiene vitamine B
1
,B
2
,PP,A,C e sali minerali,proteine,lipidi,carboidrati,amido,zuccheri,fibre
alimentari.
Consumata regolarmente promuove la salute generale dell'organismo,prevenendo
arteriosclerosi e
infarto.Aiuta a contenere i livelli di glicemia,quelli ematici,il colesterolo e i
trigliceridi.
Il suo succo è utile nel trattamento di punture di api e vespe,escoriazioni o
affezioni della pelle.
Aiuta il processo di cicatrizzazione delle ferite,accelerando così il processo di
guarigione.
L'
Allium cepa
è uno dei rimedi principali in Omeopatia.Viene utilizzata nel trattamento di
raffreddori e di congiuntiviti allergiche.In farmacia e in erboristeria si trovano
ottimi preparati a
base di
Allium cepa

Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Nome comune
Cipolla

Nome comune : Aloe vera


Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Aloe barbadensis miller
,o
Aloe vera
, è una pianta perenne grassa,con portamento arbustivo.
Le foglie sono semplici disposte a ciuffo,di forma lanceolata e apice acuto,sono
piuttosto carnose ed
hanno
spine su entrambi i lati della foglia.Sono di colore verde o grigio-verde I fiori
sono disposti con
infiorescenza a racemo,di colore rosso o giallo.
L'
Aloe Barbadensis Miller
è una leggendaria pianta tropicale il cui gel, contenuto all'interno delle
sue foglie, è stato usato come medicamento da secoli.La pianta dll'
Aloe vera
è conosciuta per le sue
molteplici proprietà in molte parti del mondo.
Appartiene alla famiglia delle Aloaceae.
Aloe barbadensis : Habitat
Nel mondo, l'
Aloe vera
è coltivata oltre che in Spagna, in Africa, Australia, Nordamerica, Messico,
Centroamerica, Russia, Giappone. Predilige i climi caldi e secchi.
Si presume sia originaria nel Nord Africa.
Aloe barbadensis : proprietà medicinali
" PROPRIETÀ :
Le proprietà dell'
Aloe vera
sono disintossicanti e depurative,antinfiammatorie,coagulante e
cicatrizzante, idratante,antipiretiche,anestetiche,analgesica,ha proprietà
antinvecchiamento,stimola
la produzione di endorfine,stimola il metabolismo e la crescita cellulare."
Aloe barbadensis - Utilizzo
L'
Aloe vera
contiene come principi attivi il lupeol, acido salicilico, azoto ureico, cianamide,
fenolo,
zolfo, l'antrachinone
sostanze antisettiche antimicrobiche.
Vitamine A-C-E e del tipo B,calcio, potassio,zinco, magnesio,
rame,manganese,aminoacidi,proteine
e mucopolisaccaridi.
L'uso dell'
aloe
è molto antico, come testimoniato i testi cuneiformi di alcune tavolette d'argilla
ritrovate sul finire dell'Ottocento da un gruppo di archeologi nella città
mesopotamica di Nippur, nei
pressi di Bagdad, Iraq, e databili attorno al 2000 a.c.
Da un punto di vista chimico, si possono distinguere tre grandi classi di
componenti nell'
aloe
: gli
zuccheri complessi - in particolare glucomannani tra cui spicca l'acemannano - nel
gel trasparente
interno, con proprietà immuno-stimolanti; gli antrachinoni nella parte verde
coriacea della foglia, ad
azione fortemente lassativa, e svariate altre sostanze di grande valore nutritivo,
antinfiammatorio,
antimicotico, analgesico, come sali minerali, vitamine, aminoacidi, acidi organici,
fosfolipidi,
enzimi, lignine e saponine.
Dell'
Aloe barbadensis miller
si usa la polpa interna,gelatinosa e chiara e il succo,ricavato dalla
parte verde delle foglie e di colore verde-giallognolo.
Con il gel si producono creme ad azione ammorbidente e rinfrescante.Il gel protegge
la pelle dalle
infezioni e dai funghi.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Liliopsida
Sottoclasse: Liliidae
Ordine: Liliales
Famiglia: Aloaceae
Genere: Aloe
Specie:
Aloe barbadensis Miller

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: NP :
sono le Nano-Fanerofite piante legnose con gemme svernanti.
Corologia
: Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome comune
Bismalva - Altea comune
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Althaea Officinalis
è una pianta perenne fiorifera,le cui foglie e le cime venivano mangiate crude
in insalata,o cotte come verdure. Cresce spontanea in tutta Europa nei luoghi
freschi, lungo i fiumi
ed i laghi. Il fusto può essere semplice o ramificato ed è cilindrico.Può
raggiungere i 160 cm. di
altezza.
Le foglie dell'
Althaea Officinalis
sono lobate e larghe,irregolarmente dentate, di colore grigiastro.
I fiori sono di colore rosa pallido e portano numerosi stami di colore viola-
porporino. La fioritura
avviene da giugno a settembre.
Althaea officinalis : proprietà medicinali
"Le prorpietà di questa pianta sono e mollienti, decongestionanti, espettoranti e
leggermente
lassative."
Althaea officinalis - Utilizzo
Le radici,per uso interno,(anche le foglie e i fiori) si possono usare con l'
INFUSO :
contro la tosse e le infiammazioni della bocca, della gola, dell'intestino.
Le radici,per uso esterno(anche le foglie e i fiori)si possono usare in DECOTTO:
contro le infiammazioni della pelle,della bocca e della gola.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
r
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Malvales
Famiglia: Malvaceae
Genere: Althaea
Specie:
Althaea officinalis

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Sud Est Europee:
piante con areale che si estende dalla regione Carpatica a quella Danubiana.
Nome scientifico:Althaea officinalis
Nome comune : Altea comune
famiglia : Malvacee
English name: Marsh mallow
German name: Eibisch
Spanish name: malvavisco
Nome scientifico:Physalis Alkekengi
nome comune:Alchechengi
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Alchechengi (Physalis alkekengi)
è una pianta originaria dell'Asia e dell'Europa.Appartiene alla
famiglia delle
SOLANACEAE
,come il pomodoro e la patata.
È una pianta perenne facilmente riconoscibile per i calici arancioni simili a dei
piccoli lampioni.
I fiori sono bianchi, piccoli e a forma di campanella, spuntano dall'ascella delle
foglie.Fiorisce da
Luglio a Settembre
Si coltiva facilmente ma le proprietà sono maggiori in quello spontaneo.
Questa pianta è particolarmente diffusa nel settentrione d'Italia e viene
comunemente coltivato nei
giardini al puro scopo ornamentale.
Alchechengi:Proprietà officinali
"L'Alchechengi ha proprietà diuretiche,depurative,antiuriche, antireumatiche,
antiinfiammatorie".
Principi attivi:
acido citrico, mucillagini, tannini, principi amari.
Dell'
Alchechengi
si utilizzano i frutti secchi.Il frutto fresco va consumato con
moderazione.Contiene una grandissima quantità di vitamina C, acido citrico, tannino
e zucchero.
I frutti si raccolgono alla maturazione, in agosto -settembre, e si privandolo del
calice e del
peduncolo.
In INFUSO o TINTURA VINOSA,per uso interno, si utilizzano i frutti come diuretico,
antiurico,
depurativo.
Per le pelli arrossate si usano i frutti in DECOTTO.
Dai frutti è possibile ricavarne anche un'ottima marmellata.
Il rizoma e le foglie sono molto tossiche per il loro contenuto di solanina.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Solanales
Famiglia: Solanaceae
Genere: Physalis
Specie:
Physalis alkekengi

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Nome scientifico-Physalis Alkekengi
nome comune:Alchechengi
L'
Alchechengi
ha origini in Europa e Asia.
Il fiore bianco, piccolo e a forma di campanella, spunta all'ascella delle
foglie.Molto caratteristici i
calici arancioni. Le foglie sono di colore verde chiaro e di forma ovale.
Physali alkekengi
Classificazione scientifica- Forma biologica
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Solanales
Famiglia:
Solanaceae

Genere:
Physalis
Specie:
Physalis alkekengi

Forma biologica: H scap


Tipo corologico: Euro-asiat.

Nome comune : Alloro o Lauro


Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Laurus nobilis
,o
Alloro
, è una
pianta
rustica,nota per le sue caratteristiche aromatiche.
L'
Alloro
è una vera e propria pianta,anche se si presenta in forma arbustiva perchè
sottoposto a
potatura.Ha un fusto eretto,le foglie sono di colore verde scuro,lucide nella parte
superiore,opache
in quella inferiore,bislunghe-lanceolate,pittosto coriacee e a margine ondulato.
I fiori,a forma di ombrella, sono di colore giallo.
I frutti sono di colore nero quando maturi.
Questa pianta la troviamo lungo le zone costiere settentrionali del Mar
Mediterraneo,in Spagne e
Grecia.
Nei tempi antichi era considerata una pianta sacra perchè considerato l'albero del
dio Apollo.Era
simbolo di sapienza e gloria. Appartiene alla famiglia delle LAURACEAE
Laurus nobilis : Habitat
È una pianta distribuita dalla Spagna alla Grecia e lungo le coste del
Mediterraneo.
In Italia viene coltivato nel settentrione,mentre è spontaneo nelle zone
meridionali.
Allo stato spontaneo è abbastanza raro.Predilige zone soleggiate ed un clima
caldo.Teme molto il
gelo e il freddo intenso.
Laurus nobilis:
Proprietà medicinali e aromatiche
"Le proprietà di questa pianta sono aromatiche, aperitive, digestive, stimolanti,
leggermente
antisettiche,è utile contro tosse e bronchite."
Viene utilizzato come aromatizzante generale per moltissimi alimenti, dalle carni,
al pesce, alle
verdure, alle zuppe.
Le foglie del
Laurus nobilis
, oltre che adoperate come condimento si usano in INFUSO per
problemi allo stomaco e all'intestino.
Per uso esterno si usano i frutti in TINTURA OLEOSA contro i reumatismi e le
contusioni.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
r
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Magnoliidae
Ordine: Laurales
Famiglia: Lauraceae
Genere: Laurus
Specie:
Laurus nobilis

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: P - caesp :
sono le Fanerofite cespugliose cioè piante legnose con portamento cespuglioso.
Corologia
: Steno-Mediterraneo :
piante con areale che si estende da Gibilterra al Mar Nero.
Nome comune
Alloro o Lauro
Il
Laurus nobilis
è una pianta rustica aromatica,di origini orientali,diffusa dalla Spagna alla
Grecia.
È una pianta che può raggiugere anche i 15 metri di altezza.

Nome italiano
Amaranto comune
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Amaranthus retroflexus
è una specie originaria dell'America Settentrionale.
L’apparato radicale di questa pianta si sviluppa a profondità notevoli.
L'
Amaranthus retroflexus
presenta un fusto epigeo,eretto, tomentoso e pubescente.
Le foglie sono intere, alterne, lanceolate, picciolata, con nervature piuttosto
evidenti.
L'infiorescenza si presenta con una spiga corta e densa.I fiori sono piccoli e di
colore verde,
vengono prodotti in pannocchie terminali piuttosto compatte le quali contengono un
grande numero
di semi.
Il al genere
Amaranthus
, famiglia delle Amaranthaceae,comprende circa 70 specie originarie per
lo più delle zone tropicali soprattutto America centromeridionale e Asia.
Alcune sono coltivate come piante ornamentali. Amaranthus tricolor,Amaranthus
gangeticus,Amaranthus. caudatus.
"Amaranthus retroflexus L. è una pianta molto tossica.Nelle foglie, steli, radici
contiene
nefrotossine, ossalati, nitrati,che possono causare problemi respiratori, tremori,
debolezza, possibile
aborto, coma.Può essere letale."
L'amaranto veniva usavano dagli indiani d'America come erba cerimoniale religiosa,
come
astringente per un ciclo femminile troppo abbondante e medicamento ginecologico,
gli
riconooscevano proprietà curative per l'apparato gastrointestinale, ne facevano un
infuso per il mal
di gola e ne ricavavano pane e dolci.
Per la sua tossicità l'uso domestico è assolutamente da evitare
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Rosopsida
Ordine: Caryophyllales
Famiglia: Amaranthaceae
Genere: Amaranthus
Specie:
Amaranthus retroflexus

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Amaranthus retroflexus L.
Amaranto comune
Amaranto - Blito

Ambrosia a foglie di Artemisia


Profilo pianta - Descrizione botanica
L'
Ambrosia artemisiifolia
è una pianta erbacea annuale cespugliosa quando adulta.
Presenta un fusto eretto coperto da peli,piuttosto ramificato all'apice.
Le foglie,di colore verde, sono profondamente suddivise con lamina frastagliata. I
fiori sono raccolti
in infiorescenze a capolino.E' una pianta monoica ed ha quindi sia fiori maschili
che femminili sulla
stessa pianta.I fiori maschili sono portati nella parte terminale degli
steli,quelli femminili sono
portati all'ascella delle foglie superiori.
E' di origine nord Americana.
L'
Ambrosia artemisiifolia
è molto conosciuta nel nostro paese, soprattutto per la sua grande
capacità di produrre polline e quindi le allergie.
Infatti
Ambrosia artemisiifolia
possiede il più allergenico di tutti i pollini.
Ambrosia artemisiifolia - Habitat
Cresce in prati asciutti e soleggiati, lungo gli argini dei fiumi, sui margini
delle strade e nei terreni
abbandonati.
Ambrosia artemisiifolia
Utilizzo e proprietà
In America gli indiani si spalmavano le foglie ridotte in poltiglia sulle punture
causate dagli insetti.
Le foglie in INFUSO sono utili per lavare la testa in caso di disturbi cutanei.
L'infuso delle foglie ha proprietà astringenti,allevia i crampi addominali,è utile
contro la
stitichezza,il vomito e la febbre.
L'infuso della radice è utile per le donne che hanno problemi mesturali.
È inutile ricordare che per chi soffre di allergie al polline l'uso di questa
pianta è vivamente
sconsigliato.

Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Ambrosia
Specie:
Ambrosia artemisiifolia

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Ambrosia
Ambrosia artemisiifolia
è la specie più diffusa nel Nord America.Può raggiugere anche il metro di
altezza.
Molto comune anche nel nostro paese.
È un'erba infestante e possiede il polline più allergenico.
Classificazioen scientifica
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta
Superdivisione: Spermatophyta
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Ambrosia
Specie: Ambrosia artemisiifolia
Forma biologica: T scap
Tipo corologico: Avv.
Nome comune : Buglossa comune
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Anchusa officinalis
,o
Buglossa comune
,è una pianta erbacea biennale o perenne. Ha una radice
a fittone,i fusti sono eretti o ascendenti.Le foglie sono
linear,appuntite,tomentose e ruvude al tatto.
Le infiorescenze si sviluppano all'ascella delle foglie,sono ricurve e sono formate
da piccoli fiori
tubolari di colore blu o rosso violacei.Tutta la pianta è ricoperta da una peluria
piuttosto fitta.
Appartiene alla famiglia delle BORAGINACEAE.
Anchusa officinalis : Habitat
Nel nostro paese è presente (raramente) al nord,ma è quasi scomparsa per l'uso
indiscrimanato di
diserbanti. Vegeta nei campi incolti,in aree antropizzate,lungo le strade.
Anchusa officinalis : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono diuretiche, depurative,
emollienti,sudorifere,diaforetiche."
Anchusa officinalis - Utilizzo
Di questa pianta si usano le foglie e le sommità fiorite.
Contiene cinoglossina,tannino,mucillagine e nitrato di potassio.
Si utilizzano le infiorescenze in INFUSO come sudorifero.La radice e i semi vengono
utilizzati
come espettoranti e depurativi.
Nella medicina naturale è molto considerata perchè utile nel trattamento delle
affezioni polmonari,
intestinali e cardiocircolatorie.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
r
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Lamiales
Famiglia: Boraginaceae
Genere: Anchusa
Specie :
Anchusa officinalis

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
:PONTICO :
piante con areale che si estende dall' Ucraina, Valacchia e in generale delle
regioni a nord del Mar
Nero con clima continentale steppico, con inverni freddi e estati calde.
Nome comune :Buglossa comune

Nome comune : Anemone dei boschi


Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Anemone nemorosa
, o
Anemone dei boschi
, è una pianta erbacea perenne.Fusto orizzontale di
colore
bruno giallastro.Le foglie radicali sono brevemente picciolate,di forma tripartita
IL fiore è
solitario,bianco o roseo con peduncoli curvati a maturità.I frutto sono dei piccoli
acheni,molto
pelosi di forma quasi sferica.
Appartiene alla famiglia delle RANUNCOLACEAE
Anemone nemorosa : Habitat
Pianta originaria dell'Europa,Asia,Nordamerica.Predilige le zone montane e
submontane.Gradisce
sottoboschi di latifoglie, nelle radure e nei luoghi ombrosi.
Anemone nemorosa : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono antiifiammatorie,vescicatorie."
Contiene delfinina, pelargonidina, quercetina,saponine,riterpeni,ranunculoside. Ai
giorni nostri
questa pianta è stata abbandonata dalla medicina popolare per la sua tossicità.
Questa pianta era un tempo utilizzata nella medicina popolare per trattare problemi
reumatici,emicrania,bronchiti. Per uso esterno veniva utilizzato come revulsivo e
decongestionante.
Viene utilizzata in
Omepatia
prevalentemente per le sue proprietà emmenagoghe.
Attenzione !!
Pianta tossica!!!!! Usate solo secondo le prescrizioni e il controllo del medico
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Magnoliidae
Ordine: Ranunculales
Famiglia: Ranunculaceae
Genere: Anemone
Specie:
Anemone nemorosa

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: G - rhiz :
sono le Geofite rizomatose,cioè piante perenni munite di rizoma e fusto
sotterraneo.
Corologia
: Circumboreali:
sono piante con areale nelle zone fredde e temperato-fredde di Eurasia e
Nordamerica e nelle fasce
montane.
Nome comune :Anemone dei boschi
Nome comune : Aneto puzzolente
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Anethum graveolens
è una pianta erbacea annuale.I fusti sono sottili, ramificati all'apice striati e
glabri di colore verde chiaro.
Le foglie sono alterne di colore verde con guaine che avvolgono il fusto.
I fiori sono piccoli con 5 petali di colore giallo, sono riuniti in ombrelle.La
fioritura si ha in giugno-
luglio.
L'
Anethum Graveolens
è originario del bacino del Mediterraneo e veniva usato dal popolo Ebreo
come ortaggio.Gli Egizi la utilizzavano come pianta medicinale.I romani e i greci
la utilizzavano
per il suo profumo e per le sue proprietà medicinali.
Appartiene alla famiglia delle APIACEAE
Anethum Graveolens - Habitat
Nelle nostre zone è poco diffuso,mentre cresce spontaneo nelle zone del
mediterraneo e in Asia.
Viene coltivato come pianta aromatica,gradisce posti ben esposti al sole e non teme
il gelo.
Anethum graveolens:Proprietà e utilizzo
"Le sue proprietà hanno dei discreti effetti benefici per lo stomaco: ha proprietà
digestive, aperitive,
carminative, antispasmodiche, diuretiche e anti-infiammatorie, calmanti e
preparatorie per il
sonno."
Contiene tannini, resine, mucillagini e olio essenziale.
Si utilizzano i frutti (o le sommità)in INFUSO e TINTURA VINOSA:
Per favorire la digestione e per aumentare la diuresi.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
r
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Apiales
Famiglia: Apiaceae
Specie:
Anethum Graveolens

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Nome scientifico:Anethum graveolens
Nome comune : Aneto-Finocchio bastardo
Finocchio fetido-Finocchio rizu
Italian name:Aneto
English name: Dill
Spanish name: Eneldo
Classificazione scientifica Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Apiales
Famiglia: Apiaceae
Specie: Anethum graveolens
Clicca sulle foto per ingrandire

Nome comune : Angelica


Profilo pianta - Scheda botanica
L’
Angelica arcangelica
,chiamata anche erba degli angeli, è una pianta erbacea biennale o
perenne,che può superare i due metri di altezza.
Ha un fusto eretto e molto robusto di forma cilindrica, fortemente striato e
ramificato di colore
rossiccio.
Le foglie dell'
Angelica
sono piuttosto grandi,provviste di un lungo picciolo e di una guaina molto
sviluppata che avvolge il fusto con margine seghettato,la parte superiore è di
colore verde lucido,un
po più chiare in quella inferiore.
I fiori sono piccoli di colore biancho o giallo-verdastri.La fioritura avviene
all’inizio di giugno.
Il frutto dell'
Angelica arcangelica
è un diachenio di colore che va da un giallo chiaro a marrone.
Angelica arcangelica
Habitat
Vegeta sulle zone alpine e montuose dell'Europa centrale e meridionale.
Angelica Arcangelica - Proprietà - Utilizzo
"L'
Angelica arcangelica
ha delle ottime proprietà aromatiche e digestive , che ne fa una delle
piante di maggior uso nella liquoristica tradizionale.
La sua origine è l'Europa settentrionale, cresce spontanea in luoghi incolti,nei
prati,lungo le strade.
Viene molto coltiva in Germania e Francia."
Per uso interno si usano le radici in INFUSO o TINTURA VINOSA o elisir:
Come aperitivo e digestivo.
I frutti si usano in infuso:
Come carminativo ed antispasmodico.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Apiales
Famiglia: Apiaceae
Genere: Angelica
Specie:
Angelica arcangelica

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Circumboreale - Artico - Coltivate:
sono piante con areale originario diffuso nelle zone fredde, temperato-fredde ed
artiche dell'Eurasia
che sono state introdotte dall'uomo in un territorio diverso dal suo areale
naturale,per scopi ed usi
economici,ornamentali o medicinali.
Angelica archangelica
Nome comune : Angelica
Nome comune : Anice verde
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Pimpinella Anisum
, detta anche
Anice verde
o
Anice vero
, è una pianta erbacea annuale alta
dai 30 ai 70 cm. Il fusto è cavo all’interno e piuttosto debole di forma
tondeggiante, striato,
ramificato all’apice.
I fiori sono piccoli, di colore bianco e riuniti in ombrelle.La corolla ha cinque
petali smarginati con
lacinia ripiegata. La fioritura si ha all'inizio dell'estate,(luglio-agosto).
Il frutto è un diachenio piccolo di forma ovale di colore verde tendente al giallo
che diventano scuro
quando maturo.
I semi dell'
Anice Verde
vengono utilizzati nel settore alimentare come spezia e aromatizzante.
Nell'industria liquorisatica per la preparazione di alcolici come Sambuca,Pernot
francese.
L'olio essenziale di
Anice Verde
viene utilizzato nel campo cosmetico per l'aromatizzazione di
sapone,creme,dentifrici.
Appartiene alla famiglia delle APIACEAE.
Pimpinella anisum - Habitat
È una pianta originaria dell'Egitto, Grecia, Creta Asia Minore e fu coltivata dagli
antichi Egizi.
Era molto nota ai Greci, citata anche da Plinio e Dioscoride.In Toscana era
coltivata in epoca romana. Nel
Medio Evo la sua coltivazione era molto diffusa in Europa centrale.
Per la coltivazione la
Pimpinella anisum
predilige posizioni soleggiate e luoghi caldi.Il terreno deve essere
ricco,asciutto e ben drenato.
Pimpinella anisum - Proprietà
"L'
Anice Verde
ha proprietà carminative, spasmolitiche, balsamiche,secretolitiche,galattogoga. "
La
Pimpinella anisum
contiene antinolo,metilcalvicolo,chetoneanisico,aldeide anisica,acido
anisico.
Viene usato come antispasmodico, digestivo, stimolante. Agevola le attività
digestive e limita il
meteorismo, la nausea e il vomito, inoltre svolge un'azione antibatterica ed
espettorante.
L'
Anice Verde
può essere di aiuto per combattere l'astenia accompagnata da cefalea e
affaticamento celebrale.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Apiales
Famiglia: Apiaceae
Genere: Pimpinella
Specie:
Pimpinella anisum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Nome comune : Anice Verde
famiglia : Apiaceae (Ombrellifere)
Regno: Plantae - Classe: Magnoliopsida - Ordine: Apiales -
Famiglia: Apiaceae - Genere: Pimpinella

Profilo pianta - Scheda botanica


Il genere
Arnica
si estende dall'America del Nord alla Groenlandia, Europa e Siberia.Comprende
ben 32 specie.
Le più importanti per la fitoterapia sono due:
l'
Arnica montana
e l'
Arnica chamissonis Less
.Nel nostro paese troviamo l'
Arnica montana
nei
pascoli e sui prati aridi delle regioni alpine ad una altitudine compresa fra i 500
ed i 2200 m.
L'
Arnica
è un' erbacea perenne;
il suo fusto è eretto, peloso e ghiandoloso, con 1-2 coppie di rami opposti
provvisti di 1-2 paia di
foglie cauline e foglie basali lanceolate disposte a croce.
I capolini sono unici portati all’apice degli steli o di ogni ramo. I fiori sono di
colore giallo-
aranciato,esterni ligulati quelli femminili,quelli interni sono tubulosi ed
ermafroditi. La fioritura
avviene da giugno ad agosto. Il frutto si presenta come un achenio rugoso.
Arnica montana:Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Superdivisione: Spermatophyta
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: ASTERACEAE
Genere: Arnica
Specie:
Arnica montana
Nomi comuni:
Tabacco di montagna
Betonica di monte
China dei poveri
Corologia-Forma biologica
Forma biologica: H - ros :
sone le Emicriptofite rosulate,piante con foglie disposte a rosetta basale.
Tipo corologico: Orofite Centroeuropee :
Specie dei rilievi montani dell'Europa temperata compresa tra la Francia e
l'Ucraina.
Arnica montana:Proprietà
"L'Arnica è velenosa se ingerita. A forti dosi può provocare paralisi e
tachicardia."
I preparati a base di Arnica, come TINTURE, POMATE, cerotti ecc. hanno proprietà
antisettica in caso di ferite, antiflogistica, antireumatica, antinevralgica. In
particolare
l’arnica viene impiegata negli casi di distorsioni, ematomi ed edemi da frattura,
nelle flebiti e
tromboflebiti, nei disturbi articolari, nelle foruncolosi, nelle flogosi delle
mucose orali e nelle
infiammazioni da punture di insetti.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
r

Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta
Superdivisione: Spermatophyta
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Forma biologica
: H ros
Tipo corologico
: Orof. Centro-Europ.
Nomi comuni
Tabacco di montagna
Betonica di monte
China dei poveri

Nome comune :Assenzio selvatico


Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Artemisia vulgaris
,o
Assenzio selvatico
,è una pianta erbacea con fusto ramificato legnoso di
colore rossastro, con striature marcate.Le foglie sono pennatofide,di colre verde
scuro nella pagina
superiore,color argenteo in quella inferiore.
I fiori sono di colore giallognolo o rossastri e sono portati in pannocchie.
Appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE.
Artemisia vulgaris : Habitat
vegeta negli incolti,nei prati,lungo i corsi di fiumi e torrenti.È una pianta
infestante delle
colture.Pianta diffusa, oltre che nel nostro paese anche in Europa Centrale e
Penisola Balcanica.
Artemisia vulgaris : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà toniche,emmenagoghe,
digestive,sedative."
Questa pianta contiene oli essenziali,flavonoidi, terpeni,tannini, resine, inulina,
eucaliptolo, azulene.
Si utilizza per uso esterno in INFUSO, in TINTURA, con le POLVERI, estratto fluido
o essenza,nel
campo ginecologico per trattare i crampi all'utero e per irrigazioni vaginali.
Per uso interno si utilizza la radice in infuso o polvere,per trattare
l'epilessia,casi di
amenorrea,anoressia nervosa,isterismo.
Sempre in tintura vinosa per trattare disturbi gastrici.
Viene anche utilizzata nella preparazione di liquori.
Pianta utilizzata anche nella medicina popolare Cinese e Giapponese.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Artemisia
Specie:
Artemisia vulgaris

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Circumboreali:
sono piante con areale nelle zone fredde e temperato-fredde di Eurasia e
Nordamerica e nelle fasce
montane.
Nome comune :Assenzio selvatico
Profilo pianta - Scheda botanica
Artemisia absintium
L'
Assenzio
(Artemisia Absinthium) è una pianta spontanea in gran parte delle regioni
italiane,ad
eccezione dell'estremo Sud.È comune nei terreni incolti su substrato acido, fra le
siepi e sui muri.
La specie ha portamento ascendente ed alla fioritura può raggiungere anche un metro
e mezzo di
altezza.
Le sue foglie sono pennatosette rivestite da peli setosi di colore grigio-argenteo.
Le infiorescenze sono delle pannocchie formate da capolini emisferici di colore
giallo-bruno.
Fioriscono da luglio a settembre.
Appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE
"Le proprietà dell'
Assenzio
sono toniche, stimolante, vermifughe, antielmintiche, antipiretiche,
emmenagoghe. "
Artemisia absintium - Utilizzo
Tutta la pianta di
Assenzio
è ricca di aroma e contiene principi amari. I principali componenti
dell’olio essenziale sono: tuione, fellandrene e cadinene.
Le foglie e le sommità fiorite essiccate vengono impiegate soprattutto dalle
industrie liquoristiche
per la fabbricazione di vermouth, aperitivi ed amari, dotati di potenti proprietà
amaro-eupeptiche.
Le funzioni associate all'
assenzio
sono di tonico, digestivo e antinfiammatorio.
Contiene principi attivi come l'olio essenziale, il glucoside amaro absintina,
resine e acidi organici
vari.
Si usano le sommita' fiorite o le foglie per stimolare l'appetito e favorire la
digestione.
In tempi remoti si utilizzavano le foglie e le sommità fiorite di
assenzio
come antielmintici,
antispasmodici, sedativi e stomachici. Assunto in modo esagerato, può essere
dannoso alla salute.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Artemisia
Specie:
Artemisia absinthium

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: Ch - suffr :
sono le Camefite suffruticose cioè piante perenni e legnose alla base, con gemme
svernanti.
Corologia
: E-Medit.-Montano:
sono specie con areale limitato alle coste mediterranee con un periodo estivo
secco.

Profilo pianta - Scheda botanica


Artemisia absintium
L'
Assenzio
(Artemisia Absinthium) è una pianta spontanea in gran parte delle regioni
italiane,ad
eccezione dell'estremo Sud.È comune nei terreni incolti su substrato acido, fra le
siepi e sui muri.
La specie ha portamento ascendente ed alla fioritura può raggiungere anche un metro
e mezzo di
altezza.
Le sue foglie sono pennatosette rivestite da peli setosi di colore grigio-argenteo.
Le infiorescenze sono delle pannocchie formate da capolini emisferici di colore
giallo-bruno.
Fioriscono da luglio a settembre.
Appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE
"Le proprietà dell'
Assenzio
sono toniche, stimolante, vermifughe, antielmintiche, antipiretiche,
emmenagoghe. "
Artemisia absintium - Utilizzo
Tutta la pianta di
Assenzio
è ricca di aroma e contiene principi amari. I principali componenti
dell’olio essenziale sono: tuione, fellandrene e cadinene.
Le foglie e le sommità fiorite essiccate vengono impiegate soprattutto dalle
industrie liquoristiche
per la fabbricazione di vermouth, aperitivi ed amari, dotati di potenti proprietà
amaro-eupeptiche.
Le funzioni associate all'
assenzio
sono di tonico, digestivo e antinfiammatorio.
Contiene principi attivi come l'olio essenziale, il glucoside amaro absintina,
resine e acidi organici
vari.
Si usano le sommita' fiorite o le foglie per stimolare l'appetito e favorire la
digestione.
In tempi remoti si utilizzavano le foglie e le sommità fiorite di
assenzio
come antielmintici,
antispasmodici, sedativi e stomachici. Assunto in modo esagerato, può essere
dannoso alla salute.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Artemisia
Specie:
Artemisia absinthium

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: Ch - suffr :
sono le Camefite suffruticose cioè piante perenni e legnose alla base, con gemme
svernanti.
Corologia
: E-Medit.-Montano:
sono specie con areale limitato alle coste mediterranee con un periodo estivo
secco.
Profilo pianta - Scheda botanica
Artemisia absintium
L'
Assenzio
(Artemisia Absinthium) è una pianta spontanea in gran parte delle regioni
italiane,ad
eccezione dell'estremo Sud.È comune nei terreni incolti su substrato acido, fra le
siepi e sui muri.
La specie ha portamento ascendente ed alla fioritura può raggiungere anche un metro
e mezzo di
altezza.
Le sue foglie sono pennatosette rivestite da peli setosi di colore grigio-argenteo.
Le infiorescenze sono delle pannocchie formate da capolini emisferici di colore
giallo-bruno.
Fioriscono da luglio a settembre.
Appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE
"Le proprietà dell'
Assenzio
sono toniche, stimolante, vermifughe, antielmintiche, antipiretiche,
emmenagoghe. "
Artemisia absintium - Utilizzo
Tutta la pianta di
Assenzio
è ricca di aroma e contiene principi amari. I principali componenti
dell’olio essenziale sono: tuione, fellandrene e cadinene.
Le foglie e le sommità fiorite essiccate vengono impiegate soprattutto dalle
industrie liquoristiche
per la fabbricazione di vermouth, aperitivi ed amari, dotati di potenti proprietà
amaro-eupeptiche.
Le funzioni associate all'
assenzio
sono di tonico, digestivo e antinfiammatorio.
Contiene principi attivi come l'olio essenziale, il glucoside amaro absintina,
resine e acidi organici
vari.
Si usano le sommita' fiorite o le foglie per stimolare l'appetito e favorire la
digestione.
In tempi remoti si utilizzavano le foglie e le sommità fiorite di
assenzio
come antielmintici,
antispasmodici, sedativi e stomachici. Assunto in modo esagerato, può essere
dannoso alla salute.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Artemisia
Specie:
Artemisia absinthium

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: Ch - suffr :
sono le Camefite suffruticose cioè piante perenni e legnose alla base, con gemme
svernanti.
Corologia
: E-Medit.-Montano:
sono specie con areale limitato alle coste mediterranee con un periodo estivo
secco.
Nome comune : Aucuba
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Aucuba japonica
è un piccolo arbusto sempreverde che,negli esemplari adulti,può raggiungere
anche i due metri di altezza.
Presenta una chioma piuttosto densa e rotondeggiante.Le foglie sono grandi di
colore verde brillante
variegate di bianco o di arancione a secondo della specie.
I fiori sono disposti a pannocchia e sono di colore marrone.I frutti sono delle
vistose bacche rosse e
vengono prodotte solo dagli esemplari femmina.
Appartiene alla famiglia delle Cornaceae.
Fu introdotta in Europa verso la fine del 1700.
Aucuba japonica : Habitat
Originaria del Giappone,Cina e della regione dell'Himalaya.
Vegeta e predilige posizioni semiombreggiate,temendo i luoghi in pieno sole.Resiste
bene anche a
temperature rigide.
Aucuba japonica : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono antispasmodiche,antiflogosi,detossificatore
epatico,antibatteriche,antimicotiche."
È una pianta utilizzata principalmente ad un uso ornamentale.
Si utilizzano le foglie pestate da applicare su ustioni, gonfiori, geloni ecc.. Ci
sono studi scientifici
(sperimentali) su questa pianta per i suoi componenti e le sue attività biologiche.
È stata sperimentata come fattore protettivo contro i radicali liberi prodotti
dall'esposizione ai raggi
UVB dando ottimi risultati.
In Cina,il genere
Aucuba
, viene utilizzata da tempo nella farmacopea tradizionale.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Cornales
Famiglia: Cornaceae
Genere: Aucuba
Specie:
Aucuba japonica Thunb.

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
P - caesp :
sono le Fanerofite cespugliose cioè piante legnose con portamento cespuglioso.
Corologia
Esotiche - Giappone :
sono piante introdotte volontariamente o meno dall'uomo in un territorio diverso
dal suo areale
naturale.
Nome comune :Aucuba
Â
Erbe e piante
B - C - D
Ballota nigra
Balsamina
Balsamita
Barbarea vulgaris
Bardana
Basilico
Bellis perennis
Berberis vulgaris
Betulla
Bocca di leone
Biancospino
Borragine
Bryonia dioica
Buxus sempervirens
Calamintha nepeta
Calendula
Calystegia sepium
Camomilla
Capsella bursa pastoris
Carciofo
Cardamine
Cardo Mariano
Cartamo
Carvi
Castanea sativa
Cedrus atlantica
Centaurium erythraea
Chelidonium majus L.
Chenopodium album L.
Cedrina
Cicoria
Cicuta
Cirsium arvense
Cirsium vulgare
Citrus limon
Clematis vitalba
Clerodendrum trichòtomum
Clinopodium vulgare
Cochlearia officinalis
Consolida maggiore
Convolvulus arvensis
Coriandolo
Corylus avellana
Crepis vesicaria
Cruciata laevipes
Cytisus scoparius
Datura stramonium
Daucus carota
Dragoncello
Drosera
Duchesnea indica
Nome italiano
Cimiciotta comune
Profilo pianta-Scheda botanica
La
Ballota nigra
è una pianta erbacea perenne alta 30-60 cm., con fusto quadranfolare, le foglie
sono opposte di forma ovale, dentate e pelose, di colore verde scuro. I fiori sono
riuniti in
verticillastri con un calice a 5 denti e corolla rosea o biancastra.
Habitat - Ballota nigra
La
Ballota nigra
appartiene alla famiglia delle
Lamiaceae
(Labiate) che comprende oltre 3.000
specie diffuse soprattutto nelle zone temperate e nella regione mediterranea.Sono
in maggioranza
erbe, ma anche suffutrici e arbusti.
Questa pianta cresce comunemente lungo le siepi,in luoghi incolti,lungo i muri e
lungo le strade.
Ballota nigra:Proprietà officinali
"La
Ballota nigra
ha proprietà sedative, antispasmodiche, astringenti."
I suoi principi attivi sono :un olio essenziale di odore fetido caratteristico
della pianta, principi
amari e acido gallico.
Le sommità fiorite si raccolgono tra Giugno e Agosto,quando sono sbocciate ma non
del tutto
aperte.Non raccogliere quei fiori dove si è già formato il seme.
Per uso interno si usano le sommità fiorite in Infuso per problemi di insonnia e
contro l'eccitazione
nervosa.
Per uso esterno si usano le sommità fiorite in infuso come astringente.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Ballota
Specie:
Ballota nigra

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Euro - Mediterranee :
piante con areale sulle coste mediterranee, ma può anche estendersi sia verso nord
che verso est.
Nome scientifico:Ballota nigra

Impatiens noli-tangere:Profilo pianta


La
Impatiens Noli-Tangere
è fra le piante medicinali,la più curiosa.
Ha la singolare caratteristica di sparare i semi a lunga distanza.Infatti il suo
nome deriva dalla
caratteristica del suo frutto quando maturo: se viene toccato esplode lanciando i
suoi semi. Da qui il
suo nome latino che significa non toccarmi.
Può raggiugere anche gli 80 cm. di altezza,il suo fusto è abbastanza ramificato e i
suoi fiori sono
penduli di colore giallo.
La
Impatient noli-tangere
è una pianta annuale.
Impatiens noli-tangere:Corologia e Habitad
Questa pianta è originaria dell'Africa e dell'Asia.
L'
Impatiens noli-tangere
è una pianta che predilige i luoghi umidi e piuttosto ombreggiati di tutta la zona
montana italiana.
"La
Balsamina
ha virtù diuretiche e depurative,antiinfiammatorie e vulnerarie, atte a detergere e
purificare le ferite e a favorire la cicatrizzazione. "
Un utilizzo specifico della
Impatiens noli-tangere
è quella di attenuare le infiammazioni contro le
emorroidi.
Per usi interni si utilizza la parte aerea della pianta in dec
Classificazione scientifica - Sistematica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Geraniales
Famiglia: Balsaminaceae
Genere: Impatiensotto:
per aumentare la diuresi e depurare l'organismo.
Per usi esterni si utilizza la parte aerea della pianta in decotto:
per pelli infiammate e congestionate,contro le emorroidi, per detergere le ferite
in caso di
emergenza.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Impatiens Noli Tangere
Nome comune : Balsamina
famiglia : Balsaminaceae
Nomi comuni:Erba impazienza, non mi toccare, barsamina, sensetina,noli me tangere.
English name: Rose balsam
German name: Gartenspringkraut
Spanish name: madama
Balsamita major
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Balsamita
è una pianta erbacea perenne rizomatosa con fusti eretti e ramificati, alti fino a
120
cm.È originaria dell'Asia occidentale e del Caucaso.
La
Balsamita Major
ha delle foglie alterne e coriacee dentate ai margini. I fiori sono di colore
giallo oro.
È da usare con moderazione,per il suo gusto amaro,per dare aroma a frittate,
ripieni, piatti a base di
selvaggina, torte di verdura.
"Le proprietà sono antispasmodiche, carminative, diuretiche, emmenagoghe. "
La
Balsamita major
è utile nei problemi di dispesia,cattiva digestione,meteorismo,tosse.
Le foglie vengono raccolte preferibilmente prima della fioritura e utilizzate
fresche.
È conoscita anche con i nomi:
erba amara, erba buona, erba della madonna, erba di san Pietro.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica - Sistematica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Balsamita
Specie: Balsamita major
Forma biologica: H scap
Tipo corologico: W-Asiat.
Balsamita Major
Nome comune: Balsamita o Erba di San Pietro
famiglia : Composite
Nome comune : Erba di S.Barbara
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Barbarea vulgaris
,o
Erba di Santa Barbara
,è una pianta erbacea perenne glabra,che emana un
cattivo odore.
Ha una radice a fittone,fusto striato,eretto e ramoso.Le foglie basali sono riunite
in una rosetta,sono
picciolate di forma pennatosetta.Le foglie distribuite sul fusto sono
sessili,alterne.Quelle superiori
hanno lobi laterali alla base della lamina fogliare leggermente dentate.I fiori
sono ermafroditi di
colore giallo e sono portati a grappolo.
Apartiene alla famiglia delle Brassicaceae.
Barbarea vulgaris : Habitat
Vegeta tipicamente in lughi fangosi come le rive delle risaie,in prati
incolti,lungo le sponde dei
fossati.
Barbarea vulgaris : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono antiscorbutica,vulneraria,diuretica. "
Barbarea vulgaris - Utilizzo
Le foglie,per la loro proprietà vulneraria,sono state usate con il CATAPLASMA per
trattare le
ferite.
Sempre le foglie in INFUSO veniva usato come diuretico e antiscorbutico per il loro
contenuto di
vitamina C.
Le foglie,dal sapore piuttosto amaro,vengono consumate in insalata e nella
preparazione di
minestroni.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Dilleniidae
Ordine: Capparales
Famiglia: Brassicaceae
Genere: Barbarea
Specie:
Barbarea vulgaris

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
:Cosmopolite :
pianta con areale di ampia distribuzione geografica.Sono in gran parte piante la
cui diffusione è
dovuta all'uomo.
Nome comune : Erba di Santa Barbara

Nome comune : Erba di S.Barbara


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Barbarea vulgaris
,o
Erba di Santa Barbara
,è una pianta erbacea perenne glabra,che emana un
cattivo odore.
Ha una radice a fittone,fusto striato,eretto e ramoso.Le foglie basali sono riunite
in una rosetta,sono
picciolate di forma pennatosetta.Le foglie distribuite sul fusto sono
sessili,alterne.Quelle superiori
hanno lobi laterali alla base della lamina fogliare leggermente dentate.I fiori
sono ermafroditi di
colore giallo e sono portati a grappolo.
Apartiene alla famiglia delle Brassicaceae.
Barbarea vulgaris : Habitat
Vegeta tipicamente in lughi fangosi come le rive delle risaie,in prati
incolti,lungo le sponde dei
fossati.
Barbarea vulgaris : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono antiscorbutica,vulneraria,diuretica. "
Barbarea vulgaris - Utilizzo
Le foglie,per la loro proprietà vulneraria,sono state usate con il CATAPLASMA per
trattare le
ferite.
Sempre le foglie in INFUSO veniva usato come diuretico e antiscorbutico per il loro
contenuto di
vitamina C.
Le foglie,dal sapore piuttosto amaro,vengono consumate in insalata e nella
preparazione di
minestroni.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Dilleniidae
Ordine: Capparales
Famiglia: Brassicaceae
Genere: Barbarea
Specie:
Barbarea vulgaris

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
:Cosmopolite :
pianta con areale di ampia distribuzione geografica.Sono in gran parte piante la
cui diffusione è
dovuta all'uomo.
Nome comune : Erba di Santa Barbara

Nome comune:Bardana maggiore


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Arctium lappa
,o
Bardana maggiore
,è abbastanza comune in tutta la penisola, ma è assente
nelle isole. Si trova nei prati incolti e nei boschi.Il fusto è eretto, pubescente
e ramificato.È una
pianta biennale con radice molto sviluppata
Le foglie sono a forma di cuore di colore verde nella parte superiore e di un
colore grigiastro in
quella inferiore .Sono generalmente ruvide al tatto.
I fiori sono di colore rosso porporino e sono riuniti in capolini globosi.Fiorisce
da Luglio a
Settembre.Il frutto è un achenio di colore che va dal bruno al nerastro.
Le radici si raccolgono in autunno solo dopo il primo anno di età della pianta.Le
foglie si
raccolgono da maggio a luglio prima della fioritura.
Appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE
Arctium lappa - Habitad
Questa pianta cresce soprattutto nei prati,in zone incolte su terreni soffici e ben
drenati. Sopporta
molto bene temperature anche molto rigide.
Arctium lappa:Proprietà officinali
"Le proprietà della
Arctium lappa
sono diuretiche, diaforetiche, depurative, ipoglicemizzanti,
antiforuncolose, antiacneiche, antiseborroiche, antisettiche."
Arctium lappa - Utilizzo
I principi attivi contenuti nella
Arctium lappa
sono l'olio essenziale, inulina, mucillagini, lappatina,
fitosteroli,l'acido clorogenico.
Questa pianta è nota per le sue applicazioni in caso di acne e foruncolosi.Le
foglie possono essere
utilizzate nelle insalate cotte come complemento alla normale alimentazione.
Per uso interno si utilizzano le radici in INFUSO o in TINTURA come diuretico e
depurativo.
Per uso esterno si utilizzano le radici in DECOTTO contro acne, foruncolosi, eczema
e varici.
Per uso esterno si usano le foglie fresche con il SUCCO per problemi di capelli
grassi.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Arctium
Specie:
Arctium lappa
Â
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
: H - bienne :
sono le Emicriptofite bienni,piante con ciclo vitale biennale.
Corologia
: Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Nome comune:Bardana maggiore

Nome comune : Basilico


Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Ocimum basilicum
,(Basilico), è una pianta annuale appartenente alla famiglia delle
Lamiaceae

(o Labiate), coltivata come pianta aromatica ed utilizzata in cucina per la


realizzazione di molti
condimenti.
Il
Basilico
possiede gradevoli caratteristiche aromatiche ma anche particolari virtu' salutari.
Le foglie sono lanceolate e opposte, con margini dentellati,carnose, di colore
verde intenso sul lato
superiore e verde-grigio in quello inferiore.
Presenta un fusto eretto a forma quadrangolare, ramificato in alto, cresce a
cespugli frondosi.
I frutti sono acheni ovali di colore bruno.
Il nome deriva dalla lingua greca basilikon = pianta reale,da cui basileus, re, e
in latino - basilicum,
reale, per la grande importanza conferita a questa erba.
L'
Ocimum basilicum
appartiene alla famiglia delle
Lamiaceae
(Labiate), che comprende oltre 3.000 specie
diffuse soprattutto nelle zone temperate e nella regione mediterranea.Sono in
maggioranza erbe,ma
possono essere anche suffrutici e arbusti.
Habitat: Questa pianta è originaria dell'Asia tropicale.
È spontanea in India e Africa,mentre in Italia viene coltivata come pianta
aromatica annuale.
Questa pianta predilige il clima caldo mediterraneo o tropicale,un suolo fresco e
ben drenato e una
esposizione riparata.
Può essere coltivato anche nei paesi temperati,sia in vaso che in piena terra.
Ocimum basilicum:Varietà di Basilico
Del
Basilico
esistono divere varietà e tipo di pianta.
Una varietà di questa pianta è l'
Ocimum minimum
,(Basilico a piccole foglie) dal gusto che ricorda quello del
limone,e lo troviamo nei mercati.
Abbiamo poi il
Basilico a grandi foglie
,con una varietà di aroma che va dal gelsomino,liquirizia e limone.
Il
Basilico porpora
,con delle foglie di colore porpora e fiori rosa pallido,con un aroma dolce e un pò
piccante.
Infine abbiamo il
Basilico tailandese
,con un aroma delle sue foglie che ricorda un pò la menta e i chiodi di
garofano.
Ocimum basilicum:Proprietà culinarie e officinali
"I suoi oli essenziali hanno proprieta digestive, protettive per Ie mucose delle
stomaco e
delI'intestino e antinfiammatorie.."
Le foglie fresche hanno un profumo ottimo che esalta il sapore di molti piatti.È
largamente usato anche
nella preparazione di conserve e liquori.
L'
Ocimum basilicum
è una pianta che contiene un olio essenziale ricco di estragolo ed un eugenolo,
oltre a
linalolo e terpeni.
Come
erba aromatica
fresca si usa nelle insalate, con i pomodori ben maturi, le zucchine,l'aglio,le
uova
strapazzate ecc..
Come
erba officinale
:
per uso interno si utilizzano le foglie o le sommità fiorite in
INFUSO per facilitare la digestione ed attenuare i crampi allo stomaco e
all'intestino.
Per uso esterno si utilizzano le foglie o le sommità fiorite in
INFUSO contro le infiammazioni della bocca e della gola, per purificare l'alito.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Ocimum
Specie:
Ocimum basilicum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Avventizie coltivate :
sono quelle piante provenienti da altre regioni che sono state introdotte e
coltivate dall'uomo per
scopi ed usi economici, ornamentali o medicinali.
Nome comune : Basilico

Nome comune : Pratolina o Margheritina


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Bellis perennis
,o
Pratolina
, è una erbace perenne con radice fittonante.
Ha foglie tondeggianti e a volte leggermente allungate.I fiori sono di colore
bianco quelli esterni, e
di colore giallo quelli interni.
Habitat: vegeta negli incolti,nei prati erbosi.
Nel nostro paese è molto comune.
La
Bellis perennis
appartiene alla famiglia delle ACERACEAE
"Le proprietà della
Bellis perennis
sono Diuretiche, depurative, antiinfiammatorie, diaforetiche,
leggermente lassative, astringenti. "
Bellis perennis - Utilizzo
La
Bellis perennis
contiene un olio essenziale, tannini, resine.
Per uso interno si usano i fiori o la parte aerea della pianta in INFUSO come
regolatore
delll'intestino, per stimolare la diuresi e depurare l'organismo..
Per uso esterno in infuso o polpa come lenitivo della cute e astringente.
Le foglie tenere si possono aggiungere alla insalate
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Bellis
Specie:
Bellis perennis

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - ros :
sone le Emicriptofite rosulate,piante con foglie disposte a rosetta basale.
Corologia
: Europee-Caucasiche :
piante con areale compreso tra Europa fino al Caucaso.
Nome scientifico
Bellis perennis
Nome comune
Crespino
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Berberis vulgaris
è un'arbusto sempreverde che può raggiungere anche i tre metri di altezza.
Le foglie,di colore verde,sono alterne,decidue e ovali,leggermente
picciolate,dentate e presentano
delle ciglia spinose ai bordi.
I fiori sono ermafroditi di colore giallo verdi disposti in grappoli penduli.Hanno
un odore poco
gradevole.
I frutti sono delle bacche di colore rosso e forma ovoidale.Il loro sapore è
piuttosto acidulo.
Questa specie è molto variabile e cresce spontaneo nei boschi,tra le siepi e lungo
le strade.
Il
Berberis vulgaris
è originario dell'America meridionale e dell'Africa settentrionale.
Appartiene alla famiglia delle
Berberidaceae
.
Berberis vulgaris - Proprietà medicinali
"Le proprietà del
Berberis vulgaris
sono amaricanti, toniche, astringenti, febbrifughe, depurative,
diuretiche,ipotensive "
Berberis vulgaris - Utilizzo
Il
Berberis vulgaris
contiene destrosio, levulosio, pectoso,acido malico,acido tartarico, acido
citrico, gomma, pectine e la berberina, un alcaloide vegetale che risulta,da
diversi studi scientifici
effettuati,utile nella riduzione dei trigliceridi e coloesterolo.
Sempre dalla berberina si estraeva,in passato, un colorante giallo.
I frutti del
Berberis vulgaris
hanno un buon contenuto di vitamina C.,e hanno proprietà astringenti,
antidiarroiche,antisettiche.
I frutti venivano usati dagli antichi Egizi contro la febbre.
In cucina si usano i frutti per preparare marmellate e sciroppi. Si usano le
radici,la corteccia,le
foglie e i frutti.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Ranunculales
Famiglia: Berberidaceae
Genere: Berberis
Specie:
Berberis vulgaris

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: NP :
sono le Nano-Fanerofite piante legnose con gemme svernanti.
Corologia
: Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Crespino
Il genere
Berberis
comprende circa 450 specie arbustive,caducifoglie e sempreverdi.
Molte di queste piante sono coltivate come ornamentali e per le proprietà
officinali come la

Berberis vulgaris
.

Genere Berberis
Nome italiano
Betulla
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Betula pendula
,o
Betulla bianca
, è un'albero che può raggiungere i 25 metri di altezza.
Le foglie sono di forma triangolare,alterne con il margine dentato di colore verde.
I fiori maschili e femminili (amenti o gattini) sono sulla stessa pianta.I frutti
sono a forma conica,
peduncolari che si disfano liberando i semi.
La corteccia dei rami e del trongo è liscia e di colore biancastro. La
Betula pendula
è un'albero
molto longevo,può arrivare anche a 100 anni.
Appartiene alla famiglia delle BETULACEAE.
Betula pendula - Habitat
È un'albero che si adatta facilmente a qualsiasi tipo di terreno.È nell'arco
Alpino,Europa Atlantica,Asia.
Betula pendula - Proprietà
"Le proprietà della
Betula pendula
sono diuretiche, coleretiche, ipocolesterolemizzanti,
antisettiche,astringenti, lenitive."
Betula pendula - Utilizzo
Questa pianta contiene tannini, resine, olio essenziale, betulina, glucosidi vari.
La proprietà fondamentale della
Betula pendula
è quella di stimolare la diuresi senza indurre alcun
effetto secondario sgradito.Per questo è usata per ridurre gli edemi sia di origine
renale che
cardiaca, per diminuire il tasso di albumina nelle urine, favorire l'eliminazione
di acido urico.
Si utilizzano le foglie o le gemme in INFUSO o TINTURA per aumentare la diuresi,
ridurre gli
edemi, fluidificare la secrezione biliare, ridurre il tasso di colesterolo.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Fagales
Famiglia: Betulaceae
Genere: Betula
Specie:
Betula pendula

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: P scap:
sono le Fanerofite arboree cioè piante legnose con portamento arboreo.
Corologia
: Eurosiberiane:
Sono piante che vivono nelle zone fredde o temperato fredde dell'Eurasia.
Betula pendula
Nome comune : Betulla

Nome comune
Bocca di leone
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Antirrhinum majus
,o
Bocca di leone
, è una pianta erbacea perenne.È una pianta rustica che
resiste bene a temperature molto fredde.
Il fusto è eretto e carnoso,lignificato alla base.Le foglie sono di forma
lanceolata di colore verde
scuro. I fiori hanno forma tubolare con due labelli.Possono essere di colore
giallo,rosso o rosa.Il
frutto è una capsula contenente numerosi semi.
Ha una radice a fittone. Questo genere comprende più di 40 specie di piante perenni
o annuali.
La
Antirrhinum majus
appartiene alla famiglia delle Scrophulariaceae.
Antirrhinum majus - Habitat
È una pianta originaria dell'Europa meridionale e del Nord Africa.Viene coltivata
come pianta
annuale.Allo stato spontaneo vegeta in luoghi sassosi e aridi,ai margini delle
strade,lungo i
marciapiedi.
Antirrhinum majus-Proprietà
"La
Antirrhinum majus
ha proprietà antiflogistiche, antinfiammatorie, lenitive."
Antirrhinum majus
Utilizzo
"Viene usata per lenire le infiammazioni del cavo orale e lenire le scottature.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Scrophulariales
Famiglia: Scrophulariaceae
Genere: Antirrhinum
Specie:
Antirrhinum majus
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
: Ch - frut :
sono le Camefite fruticose,cioe piante con aspetto arbustivo.
Corologia
: W - Steno-Mediterraneo:
specie con areale limitato alle coste mediterranee con un periodo secco estivo.
Nome comune
Bocca di leone
Nome comune
Biancospino comune
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Crataegus monogyna
,o
Biancospino comune
, si presenta con arbusti cespugliosi e può
raggiugere anche i 10 metri di altezza.È molto ramificato e i suoi rami sono
spinosi.
Le foglie sono alterne di colore verde,coriacee e pennatifide con 3-5 lobi
dentati.I fiori hanno la
corolla di colore bianco-rosato e sono raggruppati in coribi . I frutti sono di
forma ovale di un bel
colore rosso quando maturi.
Appartiene alla famiglia delle ROSACEAE.
Crataegus monogyna - Habitat
Il
Crataegus monogyna
è molto comune nei boschi di tutta Europa.Vegeta tipicamente nelle aree
di boscaglia e tra i cespugli.
Crataegus monogyna - Proprietà
"Le proprietà di questa pianta sono antispastiche, astringenti, ipotensive,
cardiosedative,
vasodilatatrici, depurative, diuretiche, leggermente ipnotiche, diaforetiche."
Crataegus monogyna - Utilizzo
Il
Crataegus monogyna
contiene principi attivi quali i fenolcarbossilici, triterpenici, derivati
purinici, flavonoidi,procianidine oligomere, steroli, iperoside, tannino, rutina.
Il
Biancospino
si utilizzano i fiori per uso interno sotto forma di TISANA,o inTINTURA in casi di
ipertensione e di ridotta funzionalità cardiaca, angina, tachicardia, aritmia; nei
disturbi da
menopausa e da arteriosclerosi, irritabilità, insonnia, palpitazioni, angoscia,
vertigini e vene
varicose. Il decotto di frutti è utile come diuretico.
Per uso interno si utilizzano i frutti .
in DECOTTO per problemi di ritenzione urinaria e diarrea.
Per uso esterno si utilizzano i frutti, fiori e corteccia in infuso per sciacqui e
gargarismi come
antiinfiammatorio della mucosa della bocca e delle gengive.
I frutti del
Biancospino
si usano freschi nella preparazione di marmellate, sciroppi, e svolgono
un'azione depurativa dell'organismo. I preparati cosmetici svolgono un'azione
restringente e
normalizzante sulle pelli grasse.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Rosales
Famiglia: Rosaceae
Genere: Crataegus
Specie:
Crataegus monogyna

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: P - caesp :
sono le Fanerofite cespugliose cioè piante legnose con portamento cespuglioso.
Corologia
: Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome comune:Biancospino
Il
Crataegus monogyna
è una pianta che può raggiungere altezze fra i 2 e i 12 metri.
Ha dei fiori bianco-rosati a ombrella terminale.
Si trova in Europa, Nord Africa, Asia occidentale e America settentrionale.
Nome comune : Borragine
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Borago Officinalis
(Nome comune Borragine) ha buone proprietà emollienti,
tossifughe,espettoranti,ha anche un'effetto diuretico e depurativo.
È una pianta erbacea annuale che può raggiungere l'altezza di 1 metro.
Ha un fusto principale eretto che si divide in numerosi rami secondari nelle zone
aeree terminali. Le
foglie del
Borago officinalis
sono rugose e ricoperte di peli pungenti.
I fiori sono di colore blu-violetto e raramente sono rosa o bianchi.
A seconda dell'altitudine e latidudune può fiorire da Gennaio a Giugno.
Borago officinalis: Habitat e raccolta
Il
Borago officinalis
cresce in diversi luoghi,dai bordi delle strade,ambienti ruderali,in terreni erbosi
ed
incolti.
Le foglie si raccolgono in Aprile - Giugno prima della fiorituta.I fiori si
raccolgono nel mese di Giugno - Luglio
appena si dischiudono.
"Al
Borago officinalis
vengono attribuite proprietà emollienti, espettoranti, diuretiche, sudorifere,
depurative, antireumatiche, antiinfiammatorie."
Borago officinalis - Utilizzo
Il
Borago officinalis
contiene principi attivi come :
mucillagine, olii polinsaturi (nei semi), alcaloidi pirrolozidinici (licosamina,
amabilina, supinidina,
tesinina e durrina) antociani, tannino, vitamina c.
L'infuso di fiori di
Borragine
ha buone proprietà emollienti, tossifughe, espettoranti: ha anche
un'effetto diuretico e depurativo. Le foglie, oltre all'effetto diuretico, sono
ritenute valide, come
sudorifero, nel reumatismo e nelle forme morbose eruttive caratteristiche
dell'infanzia,nonchè per
eczemi e foruncolosi.
Da recenti studi e ricerche,(da confermare e approfondire) l'uso terapeutico della
Borragine
è
sconsigliato per la presenza ,nei petali e nelle foglie,di alcaloidi
pirrolizidinici che possono essere
tossici e cancerogeni.Non ci sono problemi di tossicità per l'uso dell'olio
ottenuto per spremitura dei
semi perchè questi non contengono gli alcaloidi pirrolizidinici.
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Solanales
Famiglia: Boraginaceae
Genere: Borago
Specie:
Borago officinalis

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Euro - Mediterranee :
piante con areale sulle coste mediterranee, ma può anche estendersi sia verso nord
che verso est.
Borago officinalis
Nome comune : Borragine
famiglia : Boraginaceae.
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Solanales
Famiglia: Boraginaceae
Genere: Borago
Specie: B. officinalis
Forma biologica
: T scap
Corologia
: Euri-Medit.
Il
Borago officinalis
è una pianta diffusa ovuque.La troviamo ai margini delle strade e nei terreni
incolti. I fiori hanno una corolla con cinque petali lobati di colore violetto
intenso.
Nome comune : Vite bianca
Zucca selvatica
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Bryonia dioica
,conosciuta con il nome di
Vite bianca o Zucca selvatica
,è una pianta erbacea
rampicante perenne.Presenta una radice a fittone molto sviluppata. I fusti sono
fragili con lunghi
viticci che terminano a spirale.Ha foglie alternecon un picciuolo consistente.Hanno
forma palmato
lobate e sono di colore verde opaco.I fiori sono di colore giallo striato.Pianta
dioica,i fiori maschili
sono portati da racemi ascellari più vistosi e lunghi delle foglie,mentre quelli
femminili sono
portatida racemi più corti. I frutti sono delle bacche di colore rosso quando
maturi.
Appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae.
Bryonia dioica : Habitat
Nel nostro paese è comune in quasi tutte le regioni.Vegeta nei boschi,lungo le
siepi,in terreni
incolti.
Bryonia dioica : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà diaforetica,
espettorante,purgante,vermifughe,emetiche, emmenagoghe e irritanti."
La
Bryonia dioica
contiene glucosidi, olio essenziale,alcaloide brionicina,triterpeni. Pianta dal
sapore acro amaro.Veniva utilizzata nel trattamento dell'ipertensione,
asma,infiammazioni.Esternamente veniva utilizzata come rubefacente nel trattamento
dei dolori
muscolari.
Un tempo i germogli giovanili venivano consumati,dopo una lunga cottura,al posto
degli spinaci o
nei minestroni.
Ai giorni nostri,per la sua alta tossicità,se ne sconsiglia l'uso domestico perchè
puo provocare
vesciche,ulcerazioni cutanee e necrosi della pelle.Il suo uso è riservato
esclusivamente a persone
specializzate.
Attenzione !! Pianta tossica per uso domestico
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Dilleniidae
Ordine: Violales
Famiglia: Cucurbitaceae
Genere: Bryonia
Specie:
Bryonia dioica

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: G - rhiz :
sono le Geofite rizomatose,cioè piante perenni munite di rizoma e fusto
sotterraneo.
Corologia
: Euro - Mediterranee :
piante con areale sulle coste mediterranee, ma può anche estendersi sia verso nord
che verso est.
Nome comune
Vite bianca - Zucca selvatica
Nome comune
Albero delle farfalle
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Buddleja davidii
,o
Albero delle farfalle
,è un'arbusto con fusto legnoso alla base. Le foglie
sono stipolate,opposte,con lamina ovato lanceolata.Le foglie inferiori sono
picciolate,mentre quelle
superiori sono sessili.I fiori sono portati da una pannocchia conica e sono di
colore azzurro lilla.
Appartiene alla famiglia delle Buddlejaceae.
Buddleja davidii : Habitat
Pianta originaria delle Cina.Vegeta negli incolti,lungo le sponde di torrenti e
fossati.
Buddleja davidii : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà
antibatteriche,diuretica,cicatrizzanti,antiallergiche,
antivirali,antiossidanti,detergente. "
Buddleja davidii : Utilizzo
Contiene flavonoidi,glicosidi iridoidi, aucubina, catalpolo, saponine, triterpeni,
lignani,glicosidi
fenilpropanoidi.
Veniva utilizzata per trattare le ferite e come antibatterico.La medicina popolare
Cinese usa le
foglie fresche con il Cataplasma per curare le ferite. Usata anche per trattare
disturbi
bronchali,epatici e come tranquillante.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Buddlejaceae
Genere: Buddleja
Specie:
Buddleja davidii

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
:P - caesp :
sono le Fanerofite cespugliose cioè piante legnose con portamento cespuglioso.
Corologia
: Avventizie coltivate :
sono quelle piante provenienti da altre regioni che sono state introdotte e
coltivate dall'uomo per
scopi ed usi economici, ornamentali o medicinali.
Nome comune:
Albero delle farfalle
Nome comune : Bosso comune
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Buxus sempervirens
,o
Bosso comune
,è una pianta sempreverde,con portamento cespuglioso od
arboreo.
Le foglie sono opposte, ovali, brevemente picciolate,sempreverdi.I fiori sono
piuttosto piccoli e
sono portati all'ascella delle foglie. I fiori maschili e femminili sono separati
sulla stessa pianta.È
dai fiori femminili che si sviluppano i frutti di forma ellissoidale con semi di
colore nero.Il suo
tronco è di colore verde quando giovane,diventa giallo brunastra con il tempo
Appartiene alla famiglia delle Buxaceae.
Buxus sempervirens : Habitat
Egrave una pianta che predilige suoli calcarei.Nel nostro paese vegeta dalla
regione submontana a
quella subalpina.
Buxus sempervirens : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono antireumatica, catartica, colagogo,
diaforetica, febbrifugo,
vermifugo. "
Buxus sempervirens - Utilizzo
Questa pianta contiene vitamina C, sostanze tanniche,alcaloide.
Questa pianta è stata utilizzata in passato come sedativo e per trattare la
sifilide. Le foglie venivano
usate al posto del chinino contro la malaria.
Si utilizzavano la corteccia dei rami in DECOTTO contro la febbre e i reumatismi.Si
usavano le
foglie in INFUSO per i reumatismi e la ritenzione di urina.
Il suo uso terapeutico è stato quasi completamente abbandonato per la sua
tossicità.
ATTENZIONE!!
Pianta tossica!!!
Usate esclusivamente solo su prescrizione e controllo del medico specialista o
dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Euphorbiales
Famiglia: Buxaceae
Genere: Buxus
Specie:
Buxus sempervirens

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: NP :
sono le Nano-Fanerofite piante legnose con gemme svernanti.
Corologia
: Euro - Mediterranee :
piante con areale sulle coste mediterranee, ma può anche estendersi sia verso nord
che verso est.
Nome comune :Bosso comune
Nome italiano
Mentuccia comune - Nepetella
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Calmintha nepeta
è una pianta perenne aromatica cespugliosa.
Le sue foglie sono ovate,con il margine che può essere leggermente dentellato.
I fiori sono singoli ed appariscenti di colore violetto. I fiori sono ermafroditi.
L'odore caratteristico è simile a quello della menta.Tutta la pianta è piuttosto
aromatica.
Le foglie possono essere utilizzate come sostanze aromatizzanti. E' nativa
dell'Europa meridionale e
della Gran Bretagna
Preferisce una posizione soleggiata è terreni ben drenati.Fiorisce da giugno a
ottobre. La
Calamintha nepeta
appartiene alla famiglia delle LAMIACEAE
"Le proprietà della
Calamintha nepeta
sono aromatiche, diaforetiche, espettoranti, febrifughi e
stomachiche. "
Calamintha nepeta - Utilizzo
L'INFUSO, preparato con le foglie o con le sommità fiorite, è un buon carininativo,
aiuta la
digestione e stimola le funzioni epatiche.
Questa pianta è stata usata come
erba medicinale
in epoca medioevale come digestivo, per favorire
la sudorazione, e contro l'insonnia.
Oggi è poco utilizzata dagli erboristi moderni.
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su prescrizione del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Calamintha
Specie:
Calamintha nepeta

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Orofite S-Europee:
Sono specie montane ed alpine dei rilievi dell'Europa meridionale con diverse
suddivisioni.In base
alla loro suddivisione l'areale può gravitare verso i Balcani,la penisola
Iberica,sulla catena delle
Alpi (Settentrionale e Occidentale),Catene montane meridionali,sulle Alpi, Giura,
Carpazi.
Mentuccia comune
Nome scientifico
Calamintha nepeta
Nome comune : Calendula
Fiorrancio coltivato
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Calendula officinalis
,conosciuta anche con il nome
Fiorrancio coltivato
,è una pianta erbacea
annuale o perenne,glandolosa-pubescente.Viene coltivata come pianta ornamentale,
oltre che
officinale.È una specie polimorfa, con portamento ramificato, fusti striati,
robusti, vellutati, alti
dai30 ai 60 cm.
La
Calendula officinalis
ha foglie alterne e sessili, acute o arrotondate, più o meno pubescenti, le
inferiori sono disposte a rosetta, le superiori più lanceolate.
I fiori sono di colore gialli o giallo-arancio e sono raccolti in capolini.
Ogni pianta ne può produrre da 20 a 50. I frutti sono degli acheni curvi, tozzi e
spinosi. Il nome
Calendula officinalis
deriva dal latino Calendae,e sta a indicare la prolungata fioritura nell'arco
dell'anno e indica anche che fiorisce il primo giorno di ogni mese.
Calendula officinalis
Proprietà - Utilizzo
"La
Calendula officinalis
ha delle ottime proprietà antinfiammatorie, antisettiche, cicatrizzanti,
rinfrescanti, emollienti e dermofunzionali."
Per questo viene impiegata per produrre preparati ad uso esterno, topico o che
rientrano in
formulazioni più complesse per detergere e per l'igiene della persona. I fiori di
calendula
officinalis
vengono utilizzati anche in campo erboristico per la preparazione di tisane.
La
Calendula officinalis
possiede anche proprietà colagoghe, epatoprotettive, diaforetiche,
antielmintiche, antiulcerative, antitumorali, estrogene, antivirali.
La
Calendula officinalis
contiene i seguenti principi attivi:
caroteni, olio essenziale, mucillagini, resine.
I fiori si usano in INFUSO o TINTURA:
per favorire le mesturazioni femminili e per attenuare i dolori addominali.
I fiori o le sommità fiorite e le foglie in DECOTTO,TINTURA,polpa:
contro il rossore della pelle e per le scottature.
Per uso cosmetico si utilizzano i fiori infusi nell'acqua molto calda del
bagno.Esercita un effetto
addolcente, decongestionante ed idratante.
L'OLIO ESSENZIALEdi
Calendula
è di enorme aiuto per la nostra pelle contro le irritazioni
cutanee,le scottature solari o da freddo, arrossamenti contusioni e ferite.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Calendula
Specie:
Calendula officinalis

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Euro - Mediterranee :
piante con areale sulle coste mediterranee, ma può anche estendersi sia verso nord
che verso est.
Calendula Officinalis
Nome comune : Fiorrancio

<
Nome comune
Vilucchio bianco
Campanelle bianche
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Calystegia sepium
è una pianta erbacea perenne.
Pianta rampicante con fusto glabro, le foglie sono disposte a spirale,ondulate al
margine e dotate di
un lungo picciolo.
I fiori,di colore bianco, hanno un calice con cinque lobi,sono solitari e disposti
sull'ascella delle
fogle.
Il frutto è una capsula che può contenere da 2 a 4 semi di colore nero.
Ha una radice rizomatosa.
La
Calystegia sepium
è una pianta infestante dei vigneti,dei cereali,siepei ecc....Vegeta bene
su terreni umidi,lungo le sponde di torrenti,su terreni incolti e nelle boscaglie.
È presente in Europa, Asia, Nordafrica, Nord America, Sud America e Australia..
La
Calystegia sepium
appartiene alla famiglia delle Convolvulaceae
Calystegia sepium
Proprietà - Utilizzo
"Le proprietà della
Calystegia sepium
sono colagoga, purgante, lenitiva, febbrifuga, diuretica. "
Per favorire le funzioni del fegato e la cura della stitichezza,si usano le foglie
in INFUSO.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Solanales
Famiglia: Convolvulaceae
Genere: Calystegia
Specie:
Calystegia sepium

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scand :
sone le Emicriptofite scandenti,piante con portamento rampicante.
Corologia
: Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome scientifico
Calystegia sepium L.
Nome comune:Camomilla comune
Profilo pianta - scheda botanica
La
Matricaria recutita
o Camomilla comune,è una pianta erbacea annuale, alta 30-50 cm, con fusti
ramificati, glabri eretti o ascendenti.
Presenta delle foglie alterne, sessili, bipennatosette, divise in lacinie lineari
filamentose.
I fiori sono a infiorescenze a capolino, riuniti in corimbi. Al centro si trovano
fiori gialli, tubolari,
ermafroditi, mentre, in posizione distale vi sono fiori bianchi, ligulati,
femminili . Fiorisce da
Maggio ad Agosto.
Matricaria recutita - Habitat
È una specie originaria di tutta l'area europea e dell'Asia occidentale e
centrale.In Italia si trova
spontanea ovunque. E’ frequente nei terreni incolti e nelle campagne come
infestante.
Matricaria recutita
Proprietà - Utilizzo
"La
Matricaria Recutita
ha proprietà profumanti, aromatiche, amaricanti, antispasmodiche,
antinevralgiche, lenitive, antiarrossamento, aperitive, digestive, toniche,
stomachiche,
emmenagoghe."
La droga è costituita dai capolini disseccati. In commercio si trova anche la
cosiddetta camomilla
setacciata, costituita da soli fiori gialli, che si usano per la preparazione di
infusi.
Forme d'uso: olio essenziale, tintura, estratto, acqua distillata aromatica,
decotto.
Impieghi: profumeria, bevande salutari, liquoreria. Fitoterapia e fitocosmesi.
I principi attivi della
Camomilla
sono un'olio essenziale (contenente la sostanza calmante chiamata
Azulene), apigenina, sostanze amare.
I fiori in INFUSO e TINTURA:
per difficoltà di digestione, dolori addominali e mestruali, insonnia,eccitazione
nervosa.
Si utilizzano i fiori in INFUSO:
Per infiammazioni della cute, delle mucose della bocca e della gola.
I fiori in TINTURAoleosa:
Per attenuare dolori nevralgici e reumatismi.
L'OLIO ESSENZIALE di
Camomilla
si ottiene dalla distillazione dei capolini floreali. L'essenza di
camomilla
da beneficio per le irregolarità, e le difficoltà, mestruali, nelle vaginite nei
pruriti
genitali, nei disturbi dati dalla menopausa, Cura l'irritabilità, le convulsioni,
la febbre troppo alta, le
coliche e il mal di orecchio ai bambini. Aiuta le pelli delicate nei momenti di
infiammazione e
rossore.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Matricaria
Specie:
Matricaria recutita

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Subcosmopolite :
piante con areale distribuito in quasi tutte le parti della terra.
Nome scientifico:Matricaria recutita
Borsa del pastore,Erba di Giuda
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Capsella bursa-pastoris
è una pianta erbacea annuale.Ha fusti eretti molto spesso ramificati,e
può raggiugere anche gli 80 cm. di altezza.
Ha una la radice a fittone.
Le foglie basali sono riunite in una rosetta,la forma è variabile,da pennatifida a
intera.
Le foglie disposte sul fusto sono sessili.
I fiori sono numerosi e sono inseriti su dei racemi senza foglie,hanno quattro
sepali verdi e quattro
petali bianchi. I frutti sono triangolari,schiacciati,a forma di cuore con la base
cuneata e l’apice
incavato.
Appartenente alla famiglia delle Brassicaceae.
Capsella bursa-pastoris
Habitat
È una pianta che si adatta a diversi tipi di terreno.Vegeta negli incolti,lungo le
strade,negli orti.
Capsella bursa-pastoris
Proprietà - Utilizzo
"Le proprietà della
Capsella bursa-pastoris (L.) Medicus
sono antiemorragiche,emostatica,tonica
uterina."
I principi attivi della
Capsella bursa-pastoris
sono alcaloide burserina, un olio essenziale
solforato, tannini,derivati della colina, acido malico, acetico, citrico.
Si utilizza la porzione aerea della pianta.
La porzione aerea della pianta fresca in DECOTTO o in TINTURA per le mestruazioni
abbondanti
e dolorose.
Si impiega nelle ferite e nelle emorragie in genere.
La
Capsella bursa-pastoris
appartiene alla famiglia delle Brassicaceae.
Questa pianta è commestibile,le foglie giovani possono essere consumate in
insalata,mentre la
rosetta basale si usa per preparare minestroni.
Dai suoi semi si estrae un olio commestibile.
Attenzione!!!!
Usare sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dello
specilista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Capparales
Famiglia: Brassicaceae
Genere: Capsella
Specie:
Capsella bursa-pastoris

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - bienne :
sono le Emicriptofite bienni,piante con ciclo vitale biennale.
Corologia
: Cosmopolite :
pianta con areale di ampia distribuzione geografica.Sono in gran parte piante la
cui diffusione è
dovuta all'uomo.
Capsella bursa-pastoris
Â
Nome comune : Carciofo
Profilo pianta-Descrizione botanica
Il
Cynara Scolymus
è una pianta a rizoma sotterraneo che può raggiungere l’altezza di 1,20-1,30
m. Il fusto è eretto e termina in un capolino costituito da un ricettacolo carnoso
e da molte brattee di
colore verde o violetto che possono anche terminare con una spina.
È una pianta erbacea perenne.
Il
Carciofo
appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE
Cynaria scolimus - Habitat
Pianta che viene comunemente coltivata per il suo uso culinario.Non vegeta allao
stato spontaneo.
Cynara scolymus:proprietà medicinali
"Le proprietà del
Cynara scolymus
sono diuretiche, depurative, ipocolesterolemizzanti,
coleretiche, protettrici del fegato, digestive, amaricanti."
Cynara scolimus - Utilizzo
Questa pianta è diventata interessante come
erba medicinale
in seguito della scoperta della cinarina,che si
trova nelle foglie.Sostanza dal sapore amarognolo e che sembra migliorare la
funzione epatica e della
cistifelia, di stimolare la secrezione dei succhi digestivi, in particolare quelli
della bile.
Si usano prevalentemente il rizoma e le foglie.
Del
Cynaria scolymus
esistono diverse qualità :
in base alla peresenza delle spine quando si sviluppa può distiguersi quello
spinoso e quello
inerme.Quelli spinosi hanno i capolini che terminano con una spina,mentre quelli
inermi sono
mucronate,cioè,presentano solo una punta breve e rigida .
Il
Cynaria scolymus
può variare in base al colore del capolino, che può essere di colore violetto o
verde.
Vi è poi la varietà autunnale e la varietà primaverile.
Si usano le foglie in DECOTTO o TINTURA:
come diuretico, depurativo, epatoprotettore.
Il rizoma si usa in DECOTTO o TINTURA VINOSA:
come diuretico e aperitivo.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Cynara
Specie:
Cynara scolymus

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Steno-Mediterraneo :
piante con areale che si estende da Gibilterra al Mar Nero.
Nome comune : Carciofo
Il
Cynara scolymus
è una tipica pianta degli ambienti mediterranei.Nelle zone più calde delle
regioni mediterranee il
Cynara scolymus
è coltivato con la tecnica chiamata forzatura che ha lo
scopo di anticipare al periodo autunnale la produzione di capolini.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae - Divisione: Magnoliophyta - Classe: Magnoliopsida - Ordine:
Asterales - Famiglia:
Asteraceae - Genere: Cynara / Specie: C. cardunculus
forma biologica :H scap
Nomi dialettali:
Piemonte :Articiòch
Emilia-Romagna :Articiòc
Liguria :Articiocca
Veneto: Articioco
Sicilia :Cacòcciulu
Nome comune : Crescione dei prati
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Cardamine hirsuta
,o
Crescione dei prati
,è una pianta erbacea annuale.
Il fusto è epigeo,ascendente e piuttosto ramoso dalla base.Le foglie basali sono
pennatosette e
riunite in rosetta,mentre le foglie cauline sono più piccole.
i fiori,di colore bianco sono alla fine degli steli e riuniti in grappoli.il frutto
è una= siliqua.
Appartiene alla famiglia delle Brassicaceae.
Cardamine hirsuta : Habitat
IÈ una pianta nativa dell'Europa e Asia,ma è ormai presente in tutte le parti del
mondo.vegeta nei
campi incolti,lungo i muri e in zone umide.
Cardamine hirsuta : proprietà medicinali
" PROPRIETÀ :
Le proprietà di questa pianta sono stimolanti, espettoranti,
antiscorbutiche,vitaminizzanti,diuretiche."
Si utilizzano le foglie e i rametti
Per uso esterno si utilizza contro la perdita dei capelli.
In cucina si utilizzano le foglie,dal sapore amaro e piccante,da aggiungere alla
insalate o come
aromatizzante.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Capparales
Famiglia: Brassicaceae
Genere: Cardamine
Specie:
Cardamine hirsuta

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
Cosmopolite :
pianta con areale di ampia distribuzione geografica.Sono in gran parte piante la
cui diffusione è
dovuta all'uomo.
Nome comune : Crescione dei prati

Nome comune:Cardo Mariano


Cardo di S. Maria
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Silybum marianum
,o
Cardo Mariano
, è una pianta erbacea annuale o biennale, alta 60-150 cm,
con fusto scanalato eretto e pubescente.
Le foglie sono alterne, con macchie biancastre lungo le nervature e con margine
spinoso.Quelle
inferiori sono molto grandi, pennatifide e provviste di picciolo; quelle caulinari
sono più piccole,
sessili con base del lembo allargata.
I fiori sono generalmente di color violaceo, più raramente bianchi o rossi. Sono
riuniti in capolini
globosi portati all'apice del lungo peduncolo e circondati esternamente da un
involucro bratteale
spinoso. La corolla è divisa in cinque parti e provvista di un lungo tubo. Fiorisce
in tarda estate.
Silybum Marianum - Habitat
Il
Silybum marianum
è una pianta distribuita nella zona mediterranea.In Italia è molto comune al
sud, ma è presente anche nelle regioni settentrionali.Cresce nei campi incolti, nei
pascoli, lungo i
margini dei sentieri, tra le macerie.
Silybum marianum - Proprietà
"Le radici del
Silybum marianum
hanno proprietà diuretiche e febbrifughe, le foglie hanno
soprattutto proprietà aperitive."
Silybum marianum - Utilizzo
Questa pianta impiegata nella profilassi e nel trattamento di danni epatici di
origine tossico-
metabolica, nelle alterazioni funzionali del fegato durante e dopo epatiti, nelle
epatopatie
degenerative croniche (cirrosi, statosi epatica), nelle epatopatie latenti; come
colagogo a supporto
dei disturbi funzionali del fegato e delle vie biliari.
Dal
Silybum marianum
si estrae dai semi la silimarina, un complesso flavonico costituito da
silibina, silidianina e silicristina, inoltre sono ricchi di sostanze grasse
rappresentate da acido
linoleico ed oleico.
Il
Silybum marianum
è pianta nota fin dai tempi più antichi quando veniva usata come
antiemorragico e depurativo.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni e controllo del medico o dell’erborista.
Silybum marianum - Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Silybum
Specie:
Silybum marianum
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
- H - bienne :
sono le Emicriptofite bienni,piante con ciclo vitale biennale.
Corologia
- Mediterraneo - Turanico :
piante il cui areale va dal Mediterraneo fino all 'Iran.
Silybum Marianum
Nome comune:Cardo Mariano
famiglia : Asteracee

Nome comune :Zafferanone coltivato


Cartamo
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Carthamus tinctorius
è una pianta annuale, alta da 20 a 60 centimetri, con foglie di forma ovale
allungata, spinose, verde chiaro con lievi maculature gialle, ricche di vitamina C.
I fiori molto piccoli di colore giallo-arancione, e sono riuniti in capolino a
corolla gamopetala,
ovario infero. Nel capolino, i fiori sono uguali, ermafroditi, con corolla regolare
tubulosa. .
Sono circondati da vistose brattee che terminano con filamenti a ciglia. I petali
sono utilizzati come
sostitutivo dello zafferano, oppure per colorare stoffe, produrre cosmetici o
ricavarne la cartamina,
usata dai pittori.
Appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE
Carthamus tincorius - Habitat
Pianta di origini Africane e Orientali,viene coltivata come pianta annuale per
estrarre dalle corolle
la cartamina che è un colorante per i cibi dal sapore che ricorda un po’ quello
dello zafferano.
Carthamus tinctorius
Proprietà
"Il
Carthamus tinctorius
è tenuto in considerazione per alcuni suoi costituenti di interesse
farmaceutico come i glucidi, lipidi, protidi, vitamina C, cellulosa, un olio
incluso fra i grassi
insaturi, con azione anti-colesterolo."
Carthamus Tincotius - Utilizzo
Di questa pianta si utilizzano i fiori per la loro spiccata proprietà coloranti.
Serve ai pittori e alla
preparazione artigianale di un colore decisamente rosso e viene impiegato per
ravvivare la tinta di
liquori, bibite, sciroppi.
L'olio contenuto nei semi di
Carthamus tinctorius
è molto amaro, ed esercita una buona funzione
purgativa e dopo un'opportuna depurazione,per renderlo gradevole al palato, viene
consigliato alle
persone che seguono una dieta priva di grassi animali e povera di quelli
vegetali.L'uso di olio
essenziale di
Carthamus tinctorius
viene raccomandato agli obesi, ai cardiopatici e a quanti
denunciano fenomeni di arteriosclerosi.
Si usa la parte terminale del capolino.
I principi attivi sono la cartamina e neocartamina che sono dei coloranti
flavonici.
Il
Carthamus tinctorius
veniva usato dagli antichi Egizi per tingere le bende delle mummie.
Attenzione!
Usate con cautela e solo su prescrizioni e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Carthamus
Specie:
Carthamus tinctorius

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte privo di
foglie.
Corologia
- N/N
Carthamus Tinctorius
Nome comune :Zafferanone coltivato
Il
Carthamus tinctorius
è una pianta erbacea annuale o biennale.
Ha una radice fittonante e fusto eretto ramoso.Cresce in terreni incolti, in orti e
giardini, è rara allo
stato spontaneo.
Nome comune:Cumino dei prati
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Carum Carvi
o
Cumino dei Prati
, è una pianta erbacea annuale con proprietà
aromatiche,aperitive,digestive.
Ha una radice fusiforme; fusti eretti e striati, ramificati e glabri.
Le foglie sono bislunghe bipennatosette con segmenti opposti divisi.
I fiori sono composti da ombrelle di colore bianco con cinque piccoli petali
ovoidali. La fioritura
avviene in giugno-luglio.
Il frutto è un diachenio di colore bruno quando maturo ed hanno un sapore simile
all'anice.
Il
Carum carvi
appartiene alla famiglia delle APIACEAE
Nomi dialettali : Caréf, Caréo, Comin, Ciarèi,Carieso.
Carum carvi - Habitat
questa pianta predilige un clima caldo,luoghi erbosi e ben soleggiati,terreni ben
drenati.
Carum carvi :Proprietà Officinali
"Le proprietà del
Carum carvi
sono aromatizzanti, aperitive, digestive, antispasmodiche,
carminative, antisettiche."
Contiene come principi attivi ,olio essenziale costituito principalmente da carvone
e limonene.
Le sue proprietà sono capaci di facilitare la digestione, eliminare il meteorismo
ed ha un blando
effetto antisettico intestinale. Gli oli essenziali vengono utilizzati
nell'industria cosmetica per la loro
fragranza. Le radici della pianta possono essere consumate bollite come le carote.
I frutti si usano in DECOTTO o TINTURA:
come digestivo e antispasmodico e per purificare l'alito
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Apiales
Famiglia: Apiaceae
Genere: Carum
Specie:
Carum carvi

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.

Corologia
: Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome scientifico:Carum Carvi
Nome comune
Castagno comune
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Castanea sativa
,o
Castagno comune
, è una pianta decidua a portamento arboreo che può
raggiungere i 25 metri di altezza.
Sviluppa un grosso fusto di forma colonnare,la corteccia è liscia e lucida di
colore grigio-brunastro.
Le foglie sono di forma lanceolata,alterne ed hanno un breve picciolo.
I fiori di colore biancastro,sono unisessuali,quelli maschili sono riuniti in
piccoli amenti eretti,
quelli femminili sono isolati o riuniti in gruppi. Il frutto è un achenio che tutti
conosciamo con il
nome di castagna. La
Castanea sativa
è una delle più importanti essenze forestali dell'Europa
meridionale.
Il suo frutto,la castagna,è utilizzato da tempi remoti per la produzione di farine.
La
Castanea sativa
appartiene alla famiglia delle FAGACEAE
Castanea sativa - Habitat
Pianta che vegeta nelle regioni dell'Europa Occidentale,dalla penisola Iberica al
Caucaso.Nel nostro
paese il suo areale si estende dal versante Tirrenico all'Arco Alpino.
Castanea sativa
Proprietà
"Le proprietà della
Castanea sativa
sono tossifughe, astringenti, antispasmodiche,antibatteriche,
antinfiammatorie, antivirali, antiossidanti, analgesiche. "
Castanea sativa
Utilizzo
I principali principi attivi della
Castanea sativa
sono tannini,aminoacidi,triterpeni, flavonoidi
derivati dalla quercetina, sali minerali,vitamine.
Di questa pianta oltre che alle note castagne si utilizzano le foglie,la corteccia
dei rami e i ricci.
Le foglie,essendo ricche di tannini,hanno una forte attività astringente.
Per uso interno si usano le foglie in INFUSO o in TINTURA come sedativo della tosse
e blando
antisettico delle vie respiratorie.
Per uso esterno si usa la corteccia in DECOTTO per pelli arrossate,fragili e
delicate.
Il decotto di ricci ha un'azione antidiarroica.
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Fagales
Famiglia: Fagaceae
Genere: Castanea
Specie:
Castanea sativa

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- P - scap:
sono le Fanerofite arboree cioè piante legnose con portamento arboreo.
Corologia
- SE-Europeo :
specie montane ed alpine dei rilievi dell'Europa meridionale,con areale gravitante
verso SE.
Castanea sativa

Nome comune - Cedro dell'Atlante


Profilo pianta-Scheda botanica
Il
Cedrus atlantica
è un maestoso albero sempreverde che allo stao spontaneo può
superare i 40 metri di altezza.Le foglie sono aghiformi sempreverdi.
Il portamento è conico con rami ascendenti largamente distanziati.
La corteccia è di colore grigiastro,negli esemplari più vecchi diveta rugosa e si
screpola in placche
sottili.
I fiori sono unisessuali su coni eretti giallastri quelli maschili,di colore verde
rossastro quelli
femminili.
i frutti sono conici a forma di barile,con portamento eretto.Da giovani sono di
colore verde -
viola,marroni quando maturi.
Il suo legno è molto pregiato e per questo molto adatto per la costruzione di
mobili e lavori di
ebanisteria.
Il
Cedrus atlantica
appartiene alla famiglia delle PINACEAE
Cedrus atlantica - Habitat
La sua zona di origine è l'Algeria e il Marocco.È molto diffuso sulla catena
montuosa dell'Atlante
dove vegeta dai 1500 agli oltre 2.000 metri di altezza.Lo troviamo facilmente nei
parchi come
albero ornamentale.
Cedrus atlantica
Proprietà
"Le proprietà del
Cedrus atlantica
sono antibatterico, antisettico, antiaterosclerotico, cicatrizzante,
lipolitico, tonico linfatico, mucolitico."
Cedrus atlantica - Utilizzo
I componenti principali del
Cedrus atlantica
sono atlantone, cariofillene, cedrolo, cadinene.
Questa pianta è indicata per infezioni, eczema prurito, aterosclerosi, cellulite,
disturbi del circolo
linfatico, ritenzione idrica, sindrome premestruale, bronchiti.
Dal legno del
Cedrus atlantica
si estrae un olio essenziale utile contro le infezioni delle vie
respiratorie e urinarie, dermatiti, acne, micosi, punture d'insetti.
Il legno del
Cedro
veniva usato come incenso dagli antichi Egizi e nel Tibet.
In Tibet viene ancora usato nella medicina tibetana.
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Pinophyta
Classe: Pinopsida
Ordine: Pinales
Famiglia: Pinaceae
Genere: Cedrus Specie:
Cedrus atlantica

Forma biologica - Cororlogia


Forma biologica
- P - scap:
sono le Fanerofite arboree cioè piante legnose con portamento arboreo.
Corologia
– Atlante
Nome scientifico
Cedrus atlantica
Questa pianta cresce spontanea in Africa del Nord,Marocco e Algeria.In Europa si è
affermata come
pianta ornamentale.
Nome comune : Centaurea minore
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Centaurium erythraea
,o
Centaurea minore
,è una pianta erbacea annuale con fusto eretto
ramoso, le foglie basali sono disposte a rosetta ,ovato ottuse.Le foglie del fusto
sono opposte e
sessili.La radice è a fittone.
I fiori,disposti a coribo,sono nemerosi di colore rosa molto marcato.Il suo frutto
si presenta come
una capsula contenete numerosi semi
di colore brunastro.
Appartiene alla famiglia delle Gentianaceae.
Centaurium erythraea : Habitat
Pianta diffusa in Europa,Asia occidentale e Africa settentrionale.Vegeta in luoghi
erbosi,piuttosto
freschi e umidi.
Centaurium erythraea : proprietà medicinali
" PROPRIETÀ :
Le proprietà di questa pianta sono antiinfiammatorie,amaricanti,
aperitive,digestive,
febbrifughe,depurative."
Centaurium erythraea - Utilizzo
Erba piuttosto amara,e per la sua proprietà amaricante,stimola e rafforza le
funzioni
digestive,stimola anche l'appetito e aumenta la produzione di bile.
Si può utilizzare in INFUSO come digestivo,per disturbi gastrici e
febbrifugo.Sempre in infuso per
lavaggi in caso di problemi di pelle arrossata ed eruzioni cutanee.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo su prescrizioni e controllo del medico o
dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Gentianales
Famiglia: Gentianaceae
Genere:Centaurium
Specie :
Centaurium erythraea

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - bienne :
sono le Emicriptofite bienni,piante con ciclo vitale biennale.
Corologia
: Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome comune : Centaurea minore
Celidonia - Chelidonia grande
Erba da porri
Profilo pianta-Scheda botanica
La
Chelidonium majus L.
è una pianta erbacea perenne,con fusto prostrato,ascendente,ramoso con
peli sparsi.
Dai rametti della pianta,se incisi, fuoriesce un liquido di colore giallo-arancio
dal sapore acre. Le
foglie sono alterne con segmenti lobati di colore verde nella pagina superiore,più
chiare nella
pagina inferiore.
Le foglie cauline sono sessili,mentre quelle inferiori sono picciolate.
I fiori formano piccole ombrelle apicali e sono di colore giallo.
I frutti di questa pianta sono delle capsule allungate che contengono molti semi.
Habitat : vegeta in luoghi ombrosi,lungo le strade,fiorisce dalla primavera
all'autunno.Nel nostro
paese è molto comune.
l nome deriva da
chelidon
che in greco significa rondine, in quanto fiorisce nella stagione delle
rondini. Il
Chelidonium majus
appartiene alla famiglia delle Papaveraceae.
Chelidonium majus - Habitat
vegeta in luoghi ombrosi,lungo le strade,fiorisce dalla primavera all'autunno.Nel
nostro paese è
molto comune.
Chelidonium majus - Proprietà
"Le proprietà della
Chelidonium majus
sono antispasmodiche, antibatteriche,
antivirali,sedative,caustica ."
Questa pianta concentra le sostanze farmacologicamente attive nella sua parte
aerea.
La
Chelidonium majus
ha come principi attivi degli alcaloidi, chelidonia, cheleritrina,
sanguinarina, benzofenantridine,olio essenziale, acido chelidonico, acido
nicotinico, acido malico,
acido citrico, flavonoidi, carotenoidi, saponina.
Viene impiegata nella preparazione di farmaci spasmolitici, calmanti,
batteriostatici.
Il lattice che fuoriesce dalla pianta è molto pericoloso se ingerito.Provoca
bruciori alla gola e alla
faringe,paralisi, vomito e anche il coma.
È invece utile ed efficace per uso esterno,contre le verruche, porri, psoriasi,
eczemi.
Viene utilizzata in modo sicuro in Erboristeria,Omeopatia e Fitoterapia,dove potete
trovare dei
preparati per disturbi spastici delle vie biliari, del tratto gastrointestinale,
preparati ad azione
analgesica e sedativa del sistema nervoso centrale.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Papaverales
Famiglia: Papaveraceae
Genere: Chelidonium
Specie:
Chelidonium majus

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Nome scientifico
Chelidonium majus L.
Farinaccio bianco
Farinello
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Chenopodium album
è una pianta erbacea annuale molto robusta.
Il fusto è eretto e glabro,ramificato di colore verde chiaro con sfumature
rossastre.
La foglie sono alternate e di forma lanceolata,leggermente dentate con un
rivestimento biancastro
sulla pagina inferiore. Le foglie sono di colore verde chiaro.
I fiori sono piuttosto piccoli di colore verde riuniti in pannocchie La radice è
fittonante. I frutti sono
degli acheni verdastri con un solo seme di colore nero.
Il
Chenopodium album
appartiene alla famiglia delle Chenopodiaceae.
Chenopodium album - Habitat
è pianta infestante,la troviamo ovunque,incolti,terreni coltivati,lungo le
strade,lungo fiumi e
torrenti.
Chenopodium album
Proprietà - Utilizzo
"Le proprietà del
Chenopodium album
sono ipotensive,antispasmodiche,antiflogistico,
antireumatico."
I principali principi attivi del
Chenopodium album
sono
ascaridolo,cimene,canfora,limonene,terpeni,vitamine e sali minerali.
I semi,inoltre, sono ricchi di proteine, vitamina A, calcio, fosforo e potassio.
Anche se questa pianta non trova utilizzo nella erboristica moderna,un tempo si
utilizzavano le
foglie applicate come IMPACCO per trattare punture si insetti,dolori
reumatici,colpi di sole. Le
foglie dei giovani germogli possono essere consumate come un ortaggio a foglia,o
cotte a
vapore.Devono essere consumate moderatamente perchè contengono,in quantità
moderata,delle
saponine.
Le foglie e i semi contengono vitamina A,Tiamina,Riboflavina,Niacina,minerali come
il
Fosforo,Calcio,Magnesio,Zinco,Potassio,Ferro,Sodio.
Contengono,inoltre,Proteine,Grassi,Carboidrati.
In nord America i semi maturi vengono macinati ed aggiunti alla farina per fare il
pane.
In India è una pianta ampiamente coltivata e consumata. In Asia viene coltivata
come mangime per
gli animali.
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su prescrizione del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Caryophyllales
Famiglia: Chenopodiaceae
Genere: Chenopodium
Specie:
Chenopodium album

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
- Subcosmopolite :
piante con areale distribuito in quasi tutte le parti della terra.
Nome scientifico
Chenopodium album
Il
Farinaccio bianco
o
Chenopodium album
, è un pianta pittosto infestante.Lo troviamo su tutto
il territorio fino alla fascia montana.
Lippia triphylla
Nome comune : Cedrina
famiglia : Verbenacee
La
Cedrina
(Lippia triphylla) è un piccolo arbusto caducifoglio con rami legnosi eretti e
angolosi.
Le foglie della
Cedrina
sono intere e lanceolate, se strofinate emanano un forte profumo di limone.
I fiori di colore purpureo-chiaro, sono riuniti in numerose spighe allungate.
La
Cedrina
è originaria del Cile e del Perù e fu importata in Europa dagli Spagnoli.
"Le proprietà della
Cedrina
sono antinfiammatorie, antipiretiche, sedative, antinevralgiche,
antidispeptiche, coleretiche, antispastiche, eupeptiche, antilitiasiche."
Lippia triphylla :coltivazione
La riproduzione della
Lippia trphylla
avviene per talea perchè il seme non è quasi mai fertile, e va effettua
in primavera avanzata e in tarda estate in terreno piuttosto leggero, poroso e
annaffiando
abbondantemente.
Lippia Triphylla: Utilizzo
La
Cedrina
è usata generalmente in forma di TISANA per ottenere bevande confortevoli e
gradite,
come componente aromatica in liquoreria.
Sotto il profilo delle proprietà si possono ascrivere alla
Cedrina
quelle di stimolare l'appetito,
aiutare la digestione, eliminare i gas intestinali ed esercitare una blanda azione
antispasmodica e
sedativa generale.
L'olio essenziale viene usato in profumeria per saponi, dentifrici e cosmetici.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Lamiales
Famiglia: Verbenaceae
Genere: Lippia
Specie :
Lippia triphylla

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- P - caesp :
sono le Fanerofite cespugliose cioè piante legnose con portamento cespuglioso.
Corologia
- Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
NESSUNA FOTO DISPONIBILE
Nome italiano
Cicoria comune
Radicchio selvatico
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Cichorium Intybus
,conosciuta con il nome di
Radicchio selvatico o Cicoria comune
, è una
pianta perenne, di aspetto erbaceo, eretto, ramosa con fusti ispidi, flessuosi e
zizaganti alti sino a
150 cm.
La radice porta una rosetta basale di foglie picciolate, lobate e pelose. I fiori
sono capolini ascellari
avvolti da brattee cigliate; quelle esterne sono corte ed ovali mentre le interne
oblunghe, lanceolate
e dritte. Tutti i fiori sono ligulati di un colore azzurro intenso,raramente sono
bianchi o rosa.I fiori si
chiudono nel pomeriggio e con il brutto tempo.
I frutti sono acheni di color sabbia.
La
Cichorium intybus
appartiene alla famiglia delle
ASTERACEAE
Cichorium intybus - Habitat
Nel nostro paese è piuttosto comune.Vegeta negli incolti,nei prati,lungo i margini
delle starde.
Cichorium intybus
Proprietà - Principi attivi
"Le proprietà della
Cichorium intybus
sono:
Amaricanti, digestive, coleretiche, depurative, diuretiche,leggermente sedative."
I principi attivi sono :
Inulina, principi amari, sali minerali (radici), acido dicaffeiltartarico (foglie).
Vengono usate e radici e le foglie.
Per uso interno le radici in DECOTTO o TINTURA VINOSA:
come depurativo per l'organismo,e le foglie in INFUSO
Per uso esterno si usano le radici o le foglie:
come rinfrescante, emolliente.
Le foglie si possono usare anche in cucina per preparare delle
insalate...decisamente amare.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Cichorium
Specie:
Cichorium intybus

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome italiano : Cicoria comune

Nome comune
Cicuta maggiore
Proflio pianta - Scheda botanica
Il
Conium maculatum
,o
Cicuta maggiore
, è una pianta biennale, che in autunno forma una grande
rosetta e in primavera emette un fusto grosso,molto ramificato di forma cilindrica
di colore verde
glauco con numerose macchioline rosse,vuoto all'interno.
Le foglie basali sono grandi e picciolate, quelle cauline sono dotate di guaina e
sono divise in
segmenti lanceolati profondamente dentati.
Il
Conium maculatum
ha i fiori riuniti in infiorescenze ad ombrella.I fiori sono di colore bianco.
I frutti sono di colore verde grigio,a forma di cuore.Il frutto intero è inodore,
se schiacciato emana
un odore simile all'urina di topo.
Il
Conium maculatum
appartiene alla famiglia
delle Apiaceae
Conium maculatum - Habitat
Pianta di origini Europee,vegeta lungo le sponde di torrenti,lungo le strade,nei
prati.
Conium maculatum
Proprietà - Principi attivi
"Le sue proprietà sono paralizzanti a livello delle funzioni neuromuscolari,
analgesiche,
antispaspmodiche.
Nonostante la sua tossicità può essere usato nel trattamento di forme spastiche
dell’apparato
respiratorio,nell’asma, nei crampi gastrici. Viene utilizzato per le sue proprietà
analgesiche contro
nevralgie e per alleviare i dolori del cancro. "
La parte attiva è costituita dalle foglie.I componenti principali sono degli
alcaloidi derivati dalla piridina,la
coniina (la più tossica),la conidrina, l’esperidina,sostanze carotenoidi coloranti
e acido clorogenico.
Questa pianta era già nota nei tempi antichi come pianta tossica e
medicamentosa.Veniva utilizzata contro
le nevralgie, tetano, epilessia,asma,arcotica,antispasmodica.Viene utilizzata in
Omeopatia sotto forma di
tintura madre per trattare diversi disturbi.Viene preparata con le sommità fiorite.
La
Cicuta
veniva utilizzata dai greci come pianta medicinale,ma anche come veleno per le
esecuzioni.
Lo stesso Socrate fu ucciso dagli ateniesi con il veleno di
Conium maculatum
.
Attenzione!!
Questa pianta è molto tossica e può essere anche mortale.
Usare con la massima cautela e solo prodotti Omeopatici su controllo e prescrizione
del medico
specialista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Apiales
Famiglia: Apiaceae
Genere: Conium
Specie:
Conium maculatum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome comune : Cicuta maggiore

Nome italiano
Cardo campestre - Stoppione minore
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Cirsium arvense L.
,o
Cardo campestre
, è una pianta erbacea perenne il cui fusto è eretto e
pubescente,solcato,che può raggiungere anche 1.5 m. di altezza,piuttosto ramoso
nella parte
superiore della pianta.
Le foglie sono alternate,pubescenti e pennato-lobate,lanceolate con margine
dentato-spinoso.
Le infiorescenze terminali sono di colore rosa porpora e sono ermafroditi.I
capolini sono formati sia
da fiori maschili che femminili ed hanno un profumo simile al muschio.
I frutti sono acheni.I semi hanno un piccolo pappo setoloso per facilitarne la
dispersione ad opera
del vento .
Sono molto ghiotti dei semi del
Cirsium arvense
i Cardellini.
Il
Cirsium arvense L.
appartenente alla famiglia delle ASTERACEAE.
Cirsium arvense - Habitat
È una pianta originaria dell'area mediterranea.Questa pianta vegeta bene sugli
argini dei fiumi e dei
canali , nei luoghi erbosi,negli incolti.
Cirsium arvense
Proprietà - Principi attivi
"Le proprietà del
Cirsium arvense
sono digestive, lenitive,depurative,lassative,
antiflogistica,emmenagoga,astringente,
diuretica,epatoprotettrice,emetica,tonica."
Si utilizzano le radici per stimolare la digestione,per depurare il fegato,come
lassativo e contro il
prurito cutaneo.
Le foglie giovani si usano in cucina lessate con aglio e olio.La radice veniva
masticata per trattare il
mal di denti,per stimolare la digestione ed eliminare i gas intestinali È anche un
buona pianta
mellifera.
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su prescrizione del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Cirsium
Specie:
Cirsium arvense
Â
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
- G - rad :
sono le Geofite radicigemmate,piante perenni dove le gemme sono portate da
bulbi,tuberi e rizomi.
Corologia
- Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Stoppione minore - Scardaccione
Spione, Cirsio.
Nome scientifico : Cirsium arvense L.

Nome italiano
Cardo asinino
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Cirsium vulgare
,o
Cardo asinino
.è una pianta erbacea biennale piuttosto spinosa,le radici sono
grosse e molto svilupate. I fusti sono eretti a rami divaricati,alti fino a
150cm.,ramificati,con
inserzioni alari e spinose.
Le foglie alla base sono di un colore grigio-azzurro,tomentose,pennatopartite e
spinose. Quelle
superiori,che terminano nelle ali,sono ovato-lanceolate.
Le foglie hanno un sapore amarognolo e sono commestibili.
I fiori hanno una corolla violacea e sono ermafroditi,formano capolini
solitari,circondati da
involucri tomentosi e da brattee lanceolate.
Il
Cirsium vulgare
appartenente alla famiglia delle
ASTERACEAE.
Cirsium vulgare - Habitat
Pianta diffusa in tutta Europa,in America e Asia occidentale.Vegeta negli
incolti,nei prati,lungo le
strade e i margini dei fossati.In molte zone è considerata erba invasiva.
Cirsium vulgare
Proprietà - Principi attivi
"Le proprietà del
Cirsium vulgare
sono toniche,diaforetiche,emmenagogo,
antiemorroidale,antireumatica. "
I principi attivi del
Cirsium vulgare
sono degli amari e lattoni sesquiterpenici.
Si utilizzano le foglie sotto forma di impiastro.
La raccolta và effettuata tra luglio e agosto,durante la fioritura.
Per scopi alimentari in alcune zone vengono utilizzati i fiori, le foglie e le
radici.
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su controllo e prescrizione del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Cirsium
Specie:
Cirsium vulgare
Â
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
- G - rad :
sono le Geofite radicigemmate,piante perenni dove le gemme sono portate da
bulbi,tuberi e rizomi.
Corologia
- Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Stoppione maggiore
Cardoncello maggiore
Nome scientifico
Cirsium vulgare (Savi) Ten.

Nome comune : Limone


Profilo pianta - Scheda botanica
IIl
Citrus Limon
,o
Limone
, è un arbusto di grandi dimensioni sempreverde.
Le foglie sono alterne,di colore verde di forma ovale.I fiori sono molto profumati
di colore bianco.
Il
Citrus limon
appartiene alla famiglia delle Rutaceae.
Citrus limon : Habitat
Il
Citrus limon
è originario dell'India e dell'Indocina.
È una pianta sensibile al freddo.Viene coltivato è necessita di un clima
mediterraneo.
Citrus limon : proprietà medicinali
" PROPRIETÀ :
Il
Citrus Limon
ha proprietà aromatizzanti, digestive,astringenti, depurative, antisettiche,
revulsive, vitaminizzanti,antianemico, vermifugo,diuretico, calmante."
Principi attivi:
limonene, flavonoidi, isoprenoidi amari, vitamina C,vitamine del gruppo B,vitamina
A e PP.
Si utilizza il succo e la sua scorza.
Viene utilizzato principalmente come bevanda e come aromatizzante. Veniva
utilizzato per
prevenire lo scorbuto,il suo succo è anche un battericida molto efficace,utile nel
trattamento delle
malattie reumatiche.
Dalla sua buccia si ricava un olio essenziale con proprietà rubefacenti e
carminative. Il componente
responsabile del suo sapore aspro è l'acido citrico.
È utile contro le infiammazioni di gola e bocca.
Le foglie hanno proprietà calmanti e antispasmodiche.Il succo è utile in caso di
diarrea e abbassare
la pressione arteriosa.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Sapindales
Famiglia: Rutaceae
Genere: Citrus
Specie :
Citrus limon

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: P scap:
sono le Fanerofite arboree cioè piante legnose con portamento arboreo.
Corologia
: Avventizie coltivate :
sono quelle piante provenienti da altre regioni che sono state introdotte e
coltivate dall'uomo per
scopi ed usi economici, ornamentali o medicinali.
Nome comune : Limone

Nome italiano
Clematide comune
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Clematis Vitalba
è una pianta perenne ha portamento rampicante, con fusto legnoso.
Le foglie sono opposte di forma lanceolata od ovata con margine intero o un po’
dentate,caduche a
portamento irregolare.
I fiori sono bianchi o bianco-verdognoli,ermafroditi, hanno un profumo delicato,
sono riuniti a
grappolo.
I frutti sono degli acheni piumosi.
Appartiene alla famiglia delle RANUNCOLACEAE
Clemantis vitalba - Habitat
Pianta considerata infestante.Vegeta negli incolti,ai margini di fossati e
torrenti.Si adatta bene a
diversi tipi di suolo.
Clemantis vitalba
Proprietà
"Le proprietà dell'
Clematis vitalba
sono purgativa, diuretica, rubefacente ."
Clemantis vitalba - Utilizzo
I costituenti principali della
Clematis vitalba
sono alcaloidi,protoanemonina, anemonina,saponine,
materie resinose, pectine,fitosterolo.
Un tempo venivano consumati i giovani germogli,mentre le foglie venivano consumate
come
diuretico e analgesico perchè non si conoscevano ancora le potenzialità tossiche di
questa pianta.
È
una pianta velenosa
per la presenza di alcaloidi e saponine.
Queste sostanze possono provocare ulcerazioni ed irritazioni cutanee.
Viene utilizzata in modo sicuro come rimedio erboristico per trattare nevralgie e
la scabbia. È usata
in modo sicuro nella medicina Omeopatica per curare le pustole,le infiammazioni,la
depressione e
le amnesie.
Questa pianta è usata anche come rimedio nei fiori di Bach.
Attenzione!!
Pianta tossica
Usare solo preparazioni erboristiche od omeopatiche e solo su prescrizione e
controllo del medico
specialista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Ranunculales
Famiglia: Ranunculaceae
Genere: Clematis
Specie:
Clematis vitalba

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- P - lian :
sono le Fanerofite lianose cioè piante legnose con portamento rampicante.
Corologia
- Europee-Caucasiche :
piante con areale compreso tra Europa fino al Caucaso.
Nome scientifico
Clematis vitalba

Nome comune
Clerodendro
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Clerodendrum trichòtomum
un grande arbusto che può raggiungere e superare i 4 metri di
altezza.
Le foglie sono decidue, grandi, ovali, opposte, lisce nella pagina superiore e
leggermente pelose su
quella inferiore con i margini leggermente dentati. Se le foglie sono strofinate
emettono un
caratteristico odore.
I fiori sono particolari, molto profumati, piccoli, con il calice di colore bianco
rosato con quattro
stami molto lunghi stellati, riuniti in grandi corimbi molto profumati.
La particolarità sono i frutti che sono delle bacche rotonde racchiuse da un calice
a forma di
lanterna di colore blu-nero.Diventano scuri all'apertura del calice, diventando
blu-viola.
I frutti potrebbero essere tossici.
Appartiene alla famiglia delle Verbenaceae.
Clerodendrum trichòtomum - Habitat
È una pianta originaria della Cina e del Giappone. In Italia è la specie
ornamentale più comune.
La pianta fiorisce e fruttifica verso la fine dell'estate ed in autunno.
Clerodendrum trichòtomum - Proprietà
Le foglie hanno proprietà ipotensive,analgesiche,sedative.
In alcuni paesi le foglie di questa pianta sono mangiate dopo essere state
bollite,vengono
utilizzate,per uso esterno, nel trattamento delle dermatiti.Per uso interno vengono
utilizzate per
trattare l'ipertensione,dolori articolari e artrite. Le bacche sono usate come
colorante.
I semi,opportunamente trattati,vengono utilizzate per eliminare i pidocchi.
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Verbenaceae
Genere: Clerodendrum
Specie:
Clerodendrum trichotomum

Forma biologica -Corologia


Forma biologica
- P - scap:
sono le Fanerofite arboree cioè piante legnose con portamento arboreo.
Corologia
- Esotiche-Asiatiche - Coltivate:
Sono quelle specie introdotte dall'uomo in un territorio diverso dal suo areale
naturale,per scopi ed
usi economici, ornamentali o medicinali.
Clerodendrum trichòtomum
Nome comune : Consolida minore
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Clinopodium vulgare
,o
Consolida minore
,è una pianta erbacea rizomatosa pubescente.Il fusto è
eretto,quafrangolare,semplice e leggermente ramificato.
Le foglie sono opposte di forma ovale o oblunga,sono pelose e brevemente peduncole.
I fiori sono
di colore rosa porporino, portati in grappoli ascellari delle foglie superiori,sono
ermafroditi.
Appartiene alla famiglia delle Lamiaceae.
Clinopodium vulgare : Habitat
Vegeta nei sottoboschi,lungo le rive di fiumi e torrenti,ai margini delle
strade.Ampiamente diffuso
negli Stati Uniti, Europa e Asia.
Clinopodium vulgare : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono cardiotoniche, carminative,
espettoranti,aromatiche,astringenti,diaforetiche."
Clinopodium vulgare - Utilizzo
Questa pianta viene indicata in particolare per trattare la cattiva digestione,le
coliche e le
emicranie,i disturbi gastrointestinali e delle vie urinarie.Viene utilizzata anche
contro l’insonnia, il
nervoso e lo stress. Usi cosmetici: Per uso esterno viene utilizzata in preparati
per bagni deodoranti
e tonificanti. Per uso culinario vengono utilizzate le foglie,usate per insaporire
cibi, salse,od anche
per essere consumate in insalata. L'industria ricava dalle foglie un colorante
giallo o bruno.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Clinopodium
Specie :
Clinopodium vulgare

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Circumboreali:
sono piante con areale nelle zone fredde e temperato-fredde di Eurasia e
Nordamerica e nelle fasce
montane.
Nome comune
Consolida minore
Â

Nome comune :Coclearia medicinale


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Cochlearia officinalis
,o
Coclearia medicinale
,è una pianta erbacea perenne o annuale con steli
eretti,foglie basali ovoidali, con lungo picciuolo,di colore verde scuro.
I fiori sono ermafroditi e sono riuniti in un racemo,hanno quatro petali e quattro
sepali,sono di
colore bianco.
Appartiene alla famiglia delle BRASSICACEAE.
Cochlearia officinalis : Habitat
È una pianta spontanea in gran parte dell'Europa.È una pianta alofita,cioè,
predilige ambienti
salini,si trova facilmente nei pressi della costa.
Cochlearia officinalis : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà lassative, disinfettanti,
diuretiche,antiscorbutiche,stimolanti."
La
Cochlearia officinalis
contiene olio essenziale, coclearina, resina, enzimi e vitamina C.
Questa pianta veniva utilizzata,per il suo alto contenuto di vitamina C, dai
marinai che dovevano
restare per lungo tempo in mare come antiscorbuto.
Favorisce la digestione,ed ha una azione antidolorifica.
Si utilizzano le foglie in INFUSO per trattare lo scorbuto,come antireumatico,
antisettico,
antiasmatico e dimagrante.Pianta usata anche come rimedio Omeopatico.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Dilleniidae
Ordine: Capparales
Famiglia: Brassicaceae
Genere: Cochlearia
Specie :
Cochlearia officinalis

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: W-Europee :
specie con areale centrato sulle coste atlantiche d'Europa,in particolare Europa
occidentale dalla
Scandinavia alla Pen. Iberica
Nome comune : Coclearia medicinale
Nome comune
Consolida Maggiore
Profilo pianta - Scheda botanica
Il genere di
Symphytum officinale
conta,in base allla classificazione,una ventina di specie.
Sono piante che si presentano sotto molti aspetti morfologici diversi,come il
colore dei fiori,il
numero dei petali dei fiori.
La
Consolida maggiore
,conosciuta anche con il nome di Erba di S.Lorenzo, è una pianta perenne
con fusti di forma quadrangolare molto ramificati all'apice.Ha una radice
fusiforme, grossa di colore
brunastro.
Le foglie sono di forma ovale o lanceolate e appuntite all'estremità.I fiori si
formano a grappoli e
sono penduli.Il colore può essere viola,rosa e più raramente bianchi.Il calice è
tubuloso a forma di
imbuto.
È una pianta che cresce nei boschi in zone ombrose e umide.
Symphytum officinalis
Proprietà - Principi attivi
Habitat
"Le proprietà della
Consolida Maggiore
sono astringenti,espettoranti,emollienti,
decongestionati,lenitive,analgesiche,tonico stimolanti."
La
Symphytum officinale
è presente in quasi tutta l’Europa, anche nella penisola Scandinava, si
riproduce in tutta la parte centrale del continente asiatico ed è naturalizzata in
nord America, ama
terreni ricchi d’acqua, non appartiene alla flora tipica mediterranea, quindi è
assente in alcune
regioni meridionali.È una pianta comune nelle regioni settentrionali e centrali.
Cresce nei prati umidi o paludosi, lungo i fossati, in luoghi riparati e incolti;
fiorisce da maggio ad
agosto sino a 1.500 m.
Symphytum officinale
Raccolata - utilizzo
Si utilizzano le radici,le foglie e le sommità fiorite.
La radice si raccoglie in autunno o in primavera,mentre le foglie e le sommità
fiorite si raccolgono
all'inizio della fioritura(Giugno-Agosto). Le sostanze contenute nella
Consolida maggiore
sono
mucillagine, resina, tannino, acido clorogenico, gomma, colina, amido e asparagina.
Per uso interno si usano le radici o le fogli in INFUSO o in TINTURA,come
astringente e
antidiarroico.
Per uso esterno si usano le radici o le foglie in infuso o polpa per infiammazioni
della pelle come ,
pruriti, screpolature, piaghe e ferite.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Boraginaceae
Genere: Symphytum
Specie:
Symphytum officinale
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- Europee-Caucasiche :
piante con areale compreso tra Europa fino al Caucaso.
Nome comune
Consolida Maggiore
Â

Nome comune : Vilucchio comune


Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Convolvulus arvensis
,o
Vilucchio comune
,è una pianta strisciante o rampicante perenne.
Ha radice ramificata e allungata,i fusti sono volubili,glabri,ramificati,e possono
essere lunghi anche
più di due metri.Si arrampica facilmente ad altre erbe,o alle recinzioni.Le foglie
sono
picciolate,alterne,con lamina ovata o astata,di forma lanceolata. I fiori sono
peduncoli, disposti
singolarmente o a coppie,e sono portati all'ascella delle foglie.Possono essere di
colore bianco,
rosato,o con bande bianche alternate a bande rosate.I frutti sono a forma capsulare
di colore scuro.
Appartiene alla famiglia delle Convolvulaceae.
Convolvulus arvensis : Habitat
Pianta infestante piuttosto dannosa,difficile da estirpare.Vegeta nei prati
incolti,sulle sponde di
fossati.Nel nostro paese è comunissima.
Convolvulus arvensis : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà diuretiche, lassative,purganti."
Convolvulus arvensis:Utilizzo
Questa pianta contiene tannini,flavonoidi, saponine,alcaloidi,glicoside.
Nella medicina popolare si utilizza la pianta,in particolare la radice, in Infuso,
Polveri,
Decotti,succo fresco,come lassativo e tonico della digestione.
Pianta utilizzata nella preparazione di rimedi Omeopatici.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
egno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Solanales
Famiglia: Convolvulaceae
Genere: Convolvulus
Specie:
Convolvulus arvensis

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: G - rhiz :
sono le Geofite rizomatose,cioè piante perenni munite di rizoma e fusto
sotterraneo.
Corologia
: Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome comune : Vilucchio comune
Nome comune : Coriandolo
Profilo pianta - Scheda botanica
La pianta del
Coriandrum Sativum
(Coriandolo) non ha un odore piacevole, mentre i suoi frutti
essicati, hanno un'aroma fresco e gradevole.
II
Coriandrum Sativum
è una pianta erbacea annuale, alta 30-70 cm.Ha un fusto diritto di forma
cilindrica molto ramificato di colore verde,alcune volte rossastro.
Le foglie alla base sono appena incise e sono provviste di gambo, mentre qielle
superiori sono
divise in lacinie molto sottili.
I fiori del
Coriandolo
sono pittosto piccoli e sono raggruppati in ombrelle. La corolla ha 5 petali di
colore bianchi/rosati. Il calice ha 5 denti di forma ovale lanceolati. La fioritura
avviene in giugno-
luglio.
Il suo frutto è globoso con un colore che può andare dal giallo-paglierino al
marrone chiaro.
Appartiene alla famiglia delle APIACEAE
"Il
Coriandrum sativum
ha proprietà aromatizzanti, aperitive, digestive,
carminative,antispasmodiche, antisettiche."
Coriandrum sativum: Coltivazione - Raccolta - Habitat
La semina deve essere effettuata in primavera ,in zone soleggiate in un terreno
piuttosto fertile.
La raccolta del
Coriandrum sativum
deve essere effettuata nel mese di Luglio, prima che i semi
cadano perchè troppo maturi.
Crese preferibilmente in prati abbastanza umidi.
I suoi principi attivi sono l'olio essenziale (linalolo, pinene), mucillagini,
tannini.
Le caratteristiche salutari del
Coriandolo
sono quelle di favorire i processi digestivi, di eliminare i
crampi allo stomaco, i dolori colici e il mal di testa conseguenti alla cattiva
digestione.
Si utilizzano i frutti in INFUSO o TINTURA per favorire la digestione, eliminare i
gas intestinali,
attenuare i crampi addominali.
Pianta utilizzata per aromatizzare zuppe e insalate.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Apiales
Famiglia: Apiaceae
Genere: Coriandrum
Specie:
Coriandrum sativum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
Corologia - SW-Mediterraneo:
specie con areale limitato alle coste mediterranee.
Coriandrum sativum
Nome comune : Coriandolo
Il
Coriandrum sativum
è una pianta originaria dell'Oriente.È una pianta erbacea annuale.
I fiori sono ad ombrella di colre bianco - rosati.Utilizzata fin dai tempi antichi
come pianta
aromatica e medicinale.Le foglie e i semi sono utilizzati nella cucina indiana e
latino americana.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae - Divisione: Magnoliophyta - Classe: Magnoliopsida - Ordine: Apiales
- Famiglia:
Apiaceae- Genere: Coriandrum - Specie: C. sativum
Nomi comuni: Erba cimicina - Calandri - Pitartola.

Nome comune :Nocciolo comune


Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Corylus avellana
,o
Nocciolo comune
,è una pianta o arbusto caducifoglio che può essere a
portamento cespuglioso o ad albero. Ha foglie di colore verde,alterne,caduche,
semplici, bifacciali e
tonde,con apice acuminato,doppia dentatura,con nervature molto evidenti,pelosa.I
fiori maschili
sono disposti in amenti penduli,di colore giallastro.I fiori femminili sono meno
vistosi, ed hanno un
piccolo ciuffetto di stimmi di colore rosso vivo.I frutti sono le note nocciole.
Appartiene alla famiglia delle BETULACEAE
Corylus avellana : Habitat
È una pianta presente allo stato spontaneo in Europa medidionale,Asia occidentale e
nord
Africa.Vegeta su terreni incolti e terreni abbandonati. Viene coltivato sia per il
suo frutto che come
albero ornamentale.
Corylus avellana : proprietà medicinali
" PROPRIETÀ :
A questa pianta vengono attribuite proprietà astringente, antiemorragico,
rinfrescante,antinfiammatorio, vasoprotettore, astringente, depurativo. "
Corylus avellana:Utilizzo
Del
Corylus avellana
si utilizza la corteccia,le foglie,i fiori maschili e i frutti.
Nelle varie parti della pianta,corteccia,foglie,frutto,sono contrenuti
fenoli,flavonoidi,tannini,resine,flobafene, acido stearico,sitosterina, betulina,
olio
essenziale,saccarosio,principi amari,vitamine A,B1,B2,E,C (nei frutti). Per uso
interno si utilizzano
le foglie in INFUSO per trattare disturbi circolatori,varici, dermatosi,
infiammazioni intestinali,
edemi alle gambe e per depurare l'organismo.
Con il DECOTTO per trattare le dermatosi,vasocostrittore e depurativo.Per uso
esterno si utilizza in
Infuso o Decotto per trattare piaghe,ulcere, irritazioni della pelle,
emorroidi,delle mucose,per
detergere ferite e lievi abrasioni.
Per uso interno si utilizza la corteccia per trattare gli stati febbrili,mentre per
uso esterno si utilizza
con il Decotto per trattare piaghe,ulcere,ragadi. I fiori maschili si utilizzano in
Infuso per trattare
raffreddori,bronchiti,l'influenza,affezioni febbrili.
Viene utilizzato in Fitoterapia e Gemmoterapia.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Fagales
Famiglia: Betulaceae
Genere: Corylus
Specie:
Corylus avellana

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: P - caesp :
sono le Fanerofite cespugliose cioè piante legnose con portamento cespuglioso.
Corologia
: Europee-Caucasiche :
piante con areale compreso tra Europa fino al Caucaso.
Nome comune : Nocciolo comune
Nome comune
Radicchiella vescicosa
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Crepis vesicaria
,o
Radicchiella vescicosa
,è una pianta erbacea annuale o biennale,fusto
lignificato di colore rossastro, peloso,eretto e ramoso.Le foglie basali sono
disposte a rosetta,nella
maggior parte dei casi sono pennatosette, a volte possono essere lobate o intere.I
fiori sono
numerosi, raccolti in un racemo corimboso e sono di colore giallo.
Appartiene alla famiglia delle Asteraceae.
Crepis vesicaria : Habitat
Nel nostro paese è piuttosto comune.Vegeta lungo i muri,negli incolti,lungo i
margini stradali,lungo
le sponde di torrenti e fiumi.
Crepis vesicaria : proprietà medicinali
"Questa pianta ha proprietà
diuretiche,ipoglicemizzanti,disintossicanti,depurative,amaro toniche."
Crepis vesicaria:Utilizzo
Questa pianta contiene delle sostanze fenoliche,con proprietà antiossidanti nei
confronti dei radicali
liberi.Sono anche utili nella prevenzione di malattie cardiovascolari.
La pianta è commestibile e si consumano le foglie della rosetta basale in
insalata,lessata o cotta
come gli spinaci,aggiunta ad altre insalate o nella preparazione di minestre e
frittate.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Crepis
Specie :
Crepis vesicaria

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Medit.Atlantico-(Euri):
piante con areale sulle coste atlantiche e mediterranee dell'Europa.
Nome comune : Radicchiella vescicosa

Nome comune : Crocettona comune


Erba croce-Croce dei fossi
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Cruciata laevipes
,o
Crocettona comune
,è una pianta erbacea perenne,con fusti
eretti,ramificati alla base.
Le foglie hanno forma ovata o lanceolata e sono disposte in verticilli di 4,sono
piuttosto
pelose,come tutta la pianta.I fiori sono molto piccoli di colore giallo pallido, e
sono raccolti in
infiorescenze all'ascella delle foglie.I frutti sono dei diacheni di forma tonda e
colore nerastro.
Appartiene alla famiglia delle Rubiaceae.
Cruciata laevipes : Habitat
Vegeta nei prati,su terreni incolti,ai margini delle strade,lingo le sponde di
fossati e torrenti.Nel
nostro paese è comune su tutto il territorio.
Cruciata laevipes : proprietà medicinali
" PROPRIETÀ :
A questa pianta vengono attribuite proprietà
vulnerarie,antireumatiche,diuretiche,astringenti,
aperitive."
Cruciata laevipes:Utilizzo
È una pianta poco utilizzata ai giorni nostri.Nel passato era ritenuta un'ottima
pianta da utilizzarsi
sia per uso esterno che interno.
Venivano utilizzate le foglie in DECOTTO per trattare le ostruzioni
intestinali,stimolare
l'appetito,contro i reumatismi.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Rubiales
Famiglia: Rubiaceae
Genere: Cruciata
Specie:
Cruciata laevipes

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Nome comune : Crocettona comune
Nome comune :Ginestra dei carbonai
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Cytisus scoparius
, o
Ginestra dei carbonai
,è una pianta arbustiva decidua,con fusto eretto e
angoloso, con foglie piccole,decidue,stipolate,picciolate e trifogliate.Le foglie
superiori sono sessili.
I fiori sono di colore giallo oro,ermafroditi e molto profumati. Il frutto è un
legume appiattito di
colore nero che contiene diversi semi di colore marrone.
Appartiene alla famiglia delle FABACEAE
Cytisus scoparius : Habitat
Arbusto comune nel nostro paese.Vegeta nei terreni incolti,nelle radure.È
originaria dell'Europa
centrale o meridionale, si è diffusa anche n Asia e Sud Africa.
Cytisus scoparius : proprietà medicinali
"A questa pianta vengono attribuite proprietà vasocostrittrice,
cardiotonica,catartica,diuretica,emetica."
Cytisus scoparius:Utilizzo
Contiene alcaloidi come la sparteina,arotamnina e
genisteina,drossitiramina,epinina,tiramina,scoparina,aminoacidi,
tannini,cere,coparina,grassi,zuccheri.
Questa pianta viene utilizzata in alcune preparazioni toniche,lassative e
diuretiche.In erboristeria si
possono trovare preparati soprattutto con proprietà diuretiche.
Nella medicina popolare veniva utilizzata per trattare infiammazioni muscolari e
ascessi.
La sua attività principale,deprimente cardiaca,è dovuta ad un alcaloide,la
sparteina,che è molto
tossica.
Attenzione!!
Questa pianta può essere tossica per uso domestico!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Fabales
Famiglia: Fabaceae
Genere: Cytisus
Specie:
Cytisus scoparius

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: P - caesp :
sono le Fanerofite cespugliose cioè piante legnose con portamento cespuglioso.
Corologia
: Europee :
piante con areale piuttosto ampio che si estende in tutta Europa.
Nome comune : Ginestra dei carbonai

Nome comune
Stramonio - Erba del diavolo
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Datura stramonium
o
Stramonio,Erba del diavolo
, è una pianta erbacea a ciclo annuale.
Presenta una radice a fittone e fusto eretto.
Le foglie sono semplici e alternte, di grandi dimensioni.I fiori sono ermafroditi
con calice di forma
allungata composto da 5 sepali a lobi saldati,di colore bianco con sfumature
violacee di forma
tubolare.
La fioritura avviene tra luglio ed ottobre i fiori rimangono chiusi durante il
giorno.Si aprono durante
la notte.
Lo
Stramonio
è diffuso in America, Asia ed Europa.Vegeta in campi incolti e lungo le strade.
Nel nostro paese è presente in gran parte delle regioni.
La
Datura stramonium
appartiene alla
famiglia delle SOLANACEAE
Datura starmonium - Habitat
Questa pianta è diffusa in America, Asia ed Europa.Vegeta in campi incolti e lungo
le strade. Nel
nostro paese è presente in gran parte delle regioni.
"Questa pianta viene utilizzata dall’industria farmaceutica per le sue proprietà
antinfiammatorie,
antiasmatiche, antispasmodiche, allucinogene, ipnotiche,narcotiche e calmanti del
dolore."
Datura starmonium - Utilizzo
La
Datura stamonium
un tempo veniva usata solo contro l'asma .
È una pianta molto velenosa per l'elevato contenuto di potenti alcaloidi. Viene
chiamata
Erba del
diavolo
per le sue proprietà di potente allucinogeno.
Non viene più utilizzata dalla medicina popolare perchè il genere Datura (Datura
inoxia, Datura
metel ecc...) è molto velenoso con potenti proprietà allucinogene.Infatti veniva
usata dagli sciamani
e dagli stregoni nei loro rituali magici.
I semi e la pianta sono molto tossici e possono essere anche mortali. Oggi viene
utilizzata in modo
sicuro solo in Fitoterapia solo per alcune patologie.
L'uso domestico è caldamente sconsigliato.

Attenzione!!
Pianta velenosa per uso domestico
Usare solo preparazioni farmaceutiche o Fitoterapeutiche e solo su prescrizione e
controllo del medico
specialista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Solanales
Famiglia: Solanaceae
Genere: Datura
Specie:
Datura stramonium

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
- Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Nome scientifico
Datura stramonium

Datura innoxia Miller


Nome italiano
Carota selvatica
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Daucus carota
,o
Carota selvatica
, è una pianta erbacea biennale, che può raggiungere anche i
100 cm.di altezza.
Le foglie sono divise,picciolate e pelose.
Le infiorescenze sono ad ombrella con peduncoli eretti quando fioriti. I fiori sono
di colore bianco o
roseo.
Ha una radice lunga a fittone di forma affusolata,di colore giallastro.Il frutto è
un achenio di colore
brunastro.
È presente su tutto il territorio ed è considerata pianta infestate.
Vegeta in posti piuttosto assolati,nei prati ed in ambienti rurali.
La
Daucus carota
appartiene alla famiglia delle APIACEAE
Daucus carota - Habitat
È presente su tutto il territorio ed è considerata pianta infestate.
Vegeta in posti piuttosto assolati,nei prati ed in ambienti rurali.
Daucus carota
Proprietà - Principi attivi
"La
Daucus carota
ha proprietà diuretiche, antiinfiammatorie, aperitive."
Nella
Daucus carota
sono presenti diversi principi attivi come acetone, asarone, colina, etanolo,
acido formico, saccarosio, glucosio,glutatione, asparagina, Carotene, vitamine B1,
B2, C, PP, E,
D,sali minerali e pectite.
Per uso alimentare si possono usare le foglie in insalata e,dopo bollitura, la
radice.
Dai suoi semi si estrae un olio essenziale utilizzato in liquoristica e per la
preparazione di sostanze
aromatiche, fragranze per saponi, detergenti, lozioni e profumi.
La radice,ricca di beta-carotene è utilizzata nel campo cosmetologico come
componente per la
preparazione di creme antirughe.
È una pianta utilizzata in fitoterapia come pianta vitaminica,
rimineralizzante,diuretica e
stimolatrice delle difese immunitarie.
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su prescrizione del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Apiales
Famiglia: Apiaceae
Genere: Daucus
Specie:
Daucus carota

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- H - bienne :
sono le Emicriptofite bienni,piante con ciclo vitale biennale.
Corologia
- Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Carota selvatica
Nome scientifico
Daucus carota

Nome comune
Dragoncello o Estragone
Profilo pianta -Scheda botanica
L'
Artemisia Dracunculus
,o
Dragoncello
, è una pianta erbacea perenne, alta di solito tra i 70 e gli
80 cm, con fusti glabri, molto ramificati che tendono a lignificare alla base.
Le foglie sono glabre e quelle basali sono ripartite, mentre quelle caulinari sono
lanceolate, intere o
poco dentellate.
I fiori dell'
Artemisia dracunculus
sono piccoli e di colore bianco-giallognolo molto spesso sono
sterili. Sono riuniti in capolini globosi e penduli, ricurvi e peduncolati.Il
frutto è un achenio di
piccole dimensioni e di color bruno scuro.
Appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE
Artemisia dracunculus - Habitat
Pianta originaria della Siberia e della Russia.Nel nostro paese è una pianta
coltivata e la si trova allo
stato spontaneo molto raramente.
Artemisia dracunculus - Proprietà
"Le proprietà dell'
Artemisia dracunculus
sono aromatiche,digestive,diuretiche
febbrifugo,vermifugo."
Artemisia dracunculus
Principi attivi - Utilizzo
Contiene dei principi attivi come l'olio essenziale (estragolo), cumarine, tannini.
Le foglie contengono sali minerali e vitamine (A e C)
L'
Artemisia dracunculus
è una pianta aromatica molto usata in gastronomia, dove serve
soprattutto per insaporire insalate e salse. Molto usato è anche l'aceto
aromatizzato con
Dragoncello
.
Si usano le foglie e le sommità fiorite in INFUSO o TINTURA:
come digestivo, per trattare la flatulenza, nausea e singhiozzo.
Veniva utilizzata con il CATAPLASMA per alleviare dolori reumatici,la gotta e il
mal di denti.
L'olio essenziale che si ricava dalle foglie viene utilizzato in Fitoterapia per
trattare i problemi
digestivi e mestruali.Questo olio viene anche utilizzato come aromatizzante
alimentare.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Artemisia
Specie :
Artemisia Dracunculus
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
- Ch - suffr :
sono le Camefite suffruticose cioè piante perenni e legnose alla base, con gemme
svernanti.
Corologia
- Sarmatico -Siberiano :
sono quelle specie che hanno il loro areale che si estende dalla Russia europea
alla Siberia.
Artemisia dracunculus
Nome comune:Dragoncello o Estragone
famiglia : Astraceae
L'
Artemisia dracunculus
è una pianta originaria della Russia meridionale e della Siberia.Nel
nostro paese è molto diffusa soprattutto in Toscana.Ama i lughi soleggiati,terreni
sabbiosi e
fertili.Può essere coltivata solo per divisione in cespi o per talea,in quando
molto raramente produce
semi fertili.
Nome comune : Drosera a foglie rotonde
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Drosera rotundifolia
,o
Drosera a foglie rotonde
, è un'erba perenne carnivora con radice
fibrosa di forma cilindrica. Le foglie sono obovate con un picciuolo piuttosto
lungo.Sono disposte a
rosetta e presentano dei lunghi tentacoli rossastri che producono un liquido
vischioso per catturare
gli insetti.
Fiorisce da Aprile a Settembre producendo dei fiori bianchi.È una delle piante
carnivore più diffusa.
Appartiene alla famiglia delle Droseraceae.
Drosera rotundifolia : Habitat
In Italia è piuttosto rara e la si può trovare casualmente lungo l'arco alpino e
prealpino.
La sua distribuzione è cosmopolita limitata all'emisfero settentrionale.Vegeta
principalmente in
prati umidi delle zone alpine.In Italia e nell'unione Europea è una specie
protetta.
Drosera rotundifolia : proprietà medicinali
" PROPRIETÀ :
Ha proprietà espettorante, decongestionante, antispastica, antibiotica,
disinfettante,
antiinfiammatoria,antibatterico, antispasmodico, espettoranti e ipoglicemiche."
Principi attivi contenuti nella pianta sono naftochinoni, acidi tannico, malico e
folico, cera, resina,
vitamina C, flavonoidi.
Viene utilizzata nel trattamento di bronchite cronica e asma.
Uso interno:
viene utilizzata contro tosse,pertosse, asma, catarro, tubercolosi, laringiti,
tracheiti, dolori articolari,
reumatismi.
Uso esterno:
viene utilizzata per eliminare verruche,porri e callosità.
Ha la proprietà di rilassare i muscoli delle vie respiratorie, facilitando così la
respirazione
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Caryophyllales
Famiglia: Droseraceae
Genere: Drosera
Specie:
Drosera rotundifolia

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
H - ros :
sone le Emicriptofite rosulate,piante con foglie disposte a rosetta basale.
Corologia
Circumboreali:
sono piante con areale nelle zone fredde e temperato-fredde di Eurasia e
Nordamerica e nelle fasce
montane.
Nome comune :
Drosera a foglie rotonde
Nome comune : Falsa fragola
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Duchesnea indica
, o
Falsa fragola
,è una pianta erbacea perenne stolonifera con radice
fascicolata. Le foglie sono trifogliate,sono dentate e picciolate.I fiori sono
attiformi con cinque
petali di colore giallo. Il frutto,simile ad una fragola,è di colore rosso e di
forma subsferica.
Appartiene alla famiglia delle ROSACEAE.
Duchesnea indica : Habitat
Predilige terreni umidi e ben drenati.Vegeta nei boschi,su terreni incolti,nei
prati.È di origine
Asiatiche.
Duchesnea indica : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà anticoagulanti, antisettichi,
depurative,febbrifughe."
Duchesnea indica:Utilizzo
Contiene zuccheri,proteine,vitamina C.
Vengono utilizzati i fiori in INFUSO come attivante la circolazione sanguigna.La
pianta viene
utilizzata in DECOTTO per trattare ascessi,foruncoli e ustioni.
Il frutto è sgradevole è insapore.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Rosales
Famiglia: Rosaceae
Genere: Duchesnea
Specie:
Duchesnea indica

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
:H - ros :
sone le Emicriptofite rosulate,piante con foglie disposte a rosetta basale.
Corologia
: Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Nome comune : Falsa fragola
Erbe e piante
E - F - G - H
Â
Echium vulgare
Edera
Edera terrestre
Elicrisio
Epilobium hirsutum L.
Erica
Erigeron canadensis
Equsetum arvense
Erodium cicutarium
Eschscholzia californica
Eupatorium cannabinum
Euphorbia lathyris
Felce maschio
Ficus carica
Fieno grecoFumaria officinalis
Filipendula ulmaria L.Maxim
Finocchio
Fiordaliso
Fragola selvatica
Galega officinalis L.
Galeopsis tetrahit
Galinsoga
Galium aparine
Galium verum
Gelsomino
Geum urbanum
Genziana maggiore
Geranium dissectum
Geranium molle
Ginepro
Ginkgo biloba
Hydrangea macrophylla
Hypochoeris radicata
Nome comune
Erba viperina
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Echium vulgare L.
è una pianta erbacea biennale o perenne.Le foglie sono alterne,lanceolate
nella rosetta basale,all'apice sono acute.Le foglie inserite nel fusto sono sessili
e lanceolate.
I fiori sono portati a spighe e sono formate da fiori subsessili si colore viola
azzurri con gemme
porpora. Il frutto è un achenio racchiuso nel calice. Il fusto è semplice ed
eretto,con la superficie
ricoperta da lunghi peli ispidi.
L'
Echium vulgare
appartiene alla famiglia delle Boraginaceae.
Echium vulgare - Habitat
Vegeta bene su prati e terreni incolti,lungo le strade,vicino ai fossati e ai
ruscelli.
Echium vulgare - Proprietà
"Le proprietà dell'
Echium vulgare
sono diuretiche,
depurative,antinfiammatorie,sudorifere,emollienti "
I principi attivi contenuti nell'
Echium vulgare L.
sono antociani,mucillagini,glucoside e nitrati.
Le mucillagini contenute nell'
Echium vulgare
venivano usate per calmare la tosse secche e per
favorire l’espettorazione.
Un tempo si mangiavano le foglie bollite per eliminare i dolori addominali e per
ripulire l’intestino.
Le foglie in DECOTTO per sedare la tosse.
Le radici e le foglie si usano come emollienti, espettoranti e contro la tosse.
È anche una buona pianta mellifera.
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su prescrizione del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Boraginaceae
Genere: Echium
Specie:
Echium vulgare
Â
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
- H - bienne :
sono le Emicriptofite bienni,piante con ciclo vitale biennale.
Corologia
- Europee :
piante con areale piuttosto ampio che si estende in tutta Europa.
Nome scientifico
Echium vulgare L.
Nomi comuni:
Erba viperina,Viperina azzurra, Lingua di cane, Erba rogna,Echio,Echium vulgare

Nome comune
Edera comune - Edera rampicante
Profilo pianta - Descrizione botanica
L'
Hedera helix
,o
Edera comune
, è una pianta rampicante sempreverde che può raggiungere i 20
m di altezza.
I fusti sono legnosi e aderiscono ai muri,ai rami, ai tronchi e a qualsiasi cosa
che gli consenta una
sviluppo verticale.
Quando gli mancano i supporti per svilupparsi in altezza,l'
Hedera helix
assume un portamento
strisciante.
Le foglie sono lucide di colore verde scuro con nervature chiare e spesso sono
molto evidenti sulla
pagina superiore della foglia. Nella pagina inferiore la foglia assume un colore
più pallido.
I fiori sono emafroditi riuniti in ombrelle sferiche con calice e corolla
pentameri.
I frutti sono delle bacche globose di forma ovoidale,verdi inizialmente e quando
iniziano a maturare
vanno da un colore bruno-rassastro ad un nero-bluastro quando maturi.
Appartiene alla famiglia delle Arialiaceae.
Hedera helix - Habitat
È una pianta che si adatta facilmente a diversi tipi di terreno.Vegeta aderente ai
rami degli alberi,dei
pali,lungo i muri.In Italia è praticamente presente in tutte le Regioni.
Hedera helix
Proprietà - Principi attivi
"L'
Hedera helix
ha proprietà sedative dello stimolo della tosse, espettoranti, antinevralgiche,
analgesiche, anticellulitiche,astringente."
I principi attivi dell'
Hedera helix
sono :
Saponosidi (ederina, ederagerina, ederacoside), flavonoidi, acidi clorogenico e
caffeico,quercetina,rutina,fitosteroli,zuccheri, carotenoidi.
Si usano le foglie e i rametti
USO ESTERNO
si usano le foglie come anestetico, antinevralgico, anticellulitico in INFUSO in
DECOTTO o in
TINTURA VINOSA
Per uso interno viene utilizzata molto raramente,e solo su prescrizione e controllo
medico,in Tintura
o estratto fluido come balsamica ed espettorante.
Attenzione!!
I frutti sono molto velenosi
Usare solo preparazioni commerciali e solo secondo le prescrizioni e il controllo
del medico o
dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Apiales
Famiglia: Araliaceae
Genere: Hedera
Specie:
Hedera helix

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- P - lian :
sono le Fanerofite lianose cioè piante legnose con portamento rampicante.
Corologia
- Euro - Mediterranee :
piante con areale sulle coste mediterranee, ma può anche estendersi sia verso nord
che verso est.
Nome italiano
Edera comune

Nome comune : Edera terrestre


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Glechoma hederacea
,o
Edera terrestre
,è una pianta erbacea perenne,con radice stolonifera.I
fusti,a sezione quadrangolare,è strisciante,prostrato e pubescente.Le foglie sono
picciolate con
margine crenato di forma cuoriforme.I fiori sono peduncoli,ermafroditi, disposti
all'altezza delle
foglie superiori e sono di colore violaceo.
Appartiene alla famiglia delle LAMIACEAE
Glechoma hederacea : Habitat
Vegeta ai bordi di fossati e ruscelli,negli incolti e in zone piuttosto umide.
Glechoma hederacea : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono espettorante,antiflogistica, astringente,
vermifuga,diuretica,tonica."
Glechoma hederacea - Utilizzo
Pianta già conosciuta fin dai tempi antichi per le sue proprietà benefiche.Nel
cinquecento era
recensita nell'
Herbolario volgare di Venezia
,uno dei primi documenti di medicina scritto in lingua
volgare.
Questa pianta contiene olio essenziale,marrubina,tannini, saponine, colina.
È una pianta molto apprezzata dalla medicina popolare.
Si usa in INFUSO
o in DECOTTO per il trattamento del catarro bronchiale, enfisema, faringite,
influenza, raffreddore,
asma, bronchite.
Si utilizza con l' IMPACCO per l'enire infiammazioni della pelle e ustioni leggere.
Le giovani foglie,dal sapore amaro,vengono consumate aggiunte alle insalate o come
erba
aromatizzante.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Glechoma
Specie:
Glechoma hederacea

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - rept :
sono le Emicriptofite scapose,piante con asse fiorale eretto e privo di foglie.
Corologia
: Circumboreali:
sono piante con areale nelle zone fredde e temperato-fredde di Eurasia e
Nordamerica e nelle fasce
montane.
Nome comune : Edera terrestre

Nome comune:
Elicrisio - Perpetuini d'Italia
L’
Helichrysum italicum
è una pianta aromatica perenne.
Il suo portamento è piuttosto compatto, con fusti legnosi contorti, alti 25-40 cm,
rami arcuati,
ascendenti rivestiti di peli lisci che al tatto tendono a staccarsi.
Le foglie sono fitte, lineari,di colore verde-argentato, quelle inferiori patenti e
tomentose, lunghe 1-
5 cm e larghe circa 1 mm.
I fiori sono prevalentemente tubulosi, di colore giallo chiaro, riuniti in capolini
conici in cui
prevalgono quelli maschili. I capolini sono a loro volta riuniti in corimbi molto
densi .
Appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE.
Helicrysum italicum - Habitat
È una pianta originaria dell'Europa Meridionale.Vegeta negli incolti,lungo le coste
e luoghi
rocciosi.Nel nostro paese è diffuso principalmente in meridione e nelle isole.
Helicrysum italicum - Prorpietà
" L'
Helichrysum italicum
ha proprietà antinfiammatorie, ermofunzionali, antiallegiche,
antieczematose, antibatteriche, stimolanti epatiche e gastriche."
I suoi principi attivi sono l'olio essenziale (pinene, eugenolo, linalolo), acido
caffeico e flavonoidi.
Si usano le sommità fiorite in DECOTTO :
contro la tossse,come espettorante, antiasmatico e antinevralgico.
Si usano le sommità fiorite in DECOTTO o TINURA OLEOSA:
per curare le scottature solare, contro gli eczemi e la psoriasi, per gli edemi
delle gambe.
A livello culinario si utilizzano le foglie,con aroma al curry,per insaporire
minestre,risotti,piatti a
base di carne.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Helichrysum
Specie:
Helicrysum italicum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- Ch - suffr :
sono le Camefite suffruticose cioè piante perenni e legnose alla base, con gemme
svernanti.
Corologia
- Sud Europee : sono piante con areale distribuito prevalentemente nelle zone calde
dell'Europa meridionale.
Nome italiano
Perpetuini d'Italia
L'
Helichrysum italicum
è originario dell'Europa meridionale.Cresce lungo le costiere, in luoghi
rocciosi.
È una pianta perenne molto utilizzata in profumeria, ma anche per le sue proprietà
officinali.
Nome comune
Garofanino d'acqua - Viola di palude
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Epilobium hirsutum
,o
Garofanino d'acqua
,è una pianta erbacea perenne che può raggiugere
anche i due metri di altezza.
Ha il rizoma che si allunga scorrendo sul suolo (stolonifero). Le foglie sono
semplici, ovali o
opposte,oblunghe lanceolate con il margine dentellato quasi senza peluria. Il fusto
è
eretto,ramificato e leggermente glabro. Il fiori sono ermafroditi con corolla di
quattro petali ed è di
colore rosa porpora. Il frutto è una capsula pubescente con semi piuttosto pelosi.
L'
Epilobium hirsutum
appartiene alla famiglia delle
Onagraceae
.
Epilobium hirsutum - Habitat
È molto comune su tutto il territorio.
Il suo habitat ideale sono fossi, paludi, corsi d’acqua, campi e luoghi umidi .
Epilobium hirsutum
Proprietà - Principi attivi
"Le proprietà dell'
Epilobium hirsutum
sono astringenti ed emmenagoghe."
I suoi principi attivi sono flavonoidi, derivati dell'olio di canfora,quercetina,
miricetina, b-
sitosterolo, sitosterolglicosidi, derivati dell'acido gallico.
È una pianta che può essere utile contro la dissenteria,infezioni
bronchiali,infiammazioni,disturbi
della prostata.
In passato è stata usata,per uso esterno, per curare le infiammazioni della
boca,dermatiti e faringiti.
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su prescrizione del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Myrtales
Famiglia: Onagraceae
Genere: Epilobium
Specie :
Epilobium hirsutum
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome scientifico
Epilobium hirsutum

Nome comune : Erica carnicina


Profilo pianta - Scheda botanica
IL'
Erica carnea
,o
Erica carnicina
, è una pianta erbacea cespugliosa perenne sempreverde,con
fusto strisciante che forma dei
cuscuni a livello del terreno.Le foglie sono aghiformi di colore verde.I fiori sono
riuniti in grappoli
e sono di colore rosa o anche bianchi.II frutto è una capsula che contiene numerosi
semi.
Appartiene alla famiglia delle ERICACEAE
Erica carnea : Habitat
Nel nord d'Italia è piuttosto comune sulle Alpi e Prealpi.Vegeta su prati,nei
pascoli e pendii sassosi
fino ai 2500 metri.
È una pianta che viene utilizzata per i rimbiscimenti di aree degradate.Viene anche
usata come
pianta ornamentale.
Erica carnea : proprietà medicinali
" PROPRIETÀ :
Le proprietà di questa pianta sono
diuretiche,antisettiche,sudorifere,secretive,antireumatiche,decongestionanti."
L'
Erica carnea
contiene come principi attivi acido ursolico, gentisico, protocatechico,arbutina.
Si utilizzano le sommità fiorite.
I fiori,per la loro propietà diuretica,vengono utilizzati in INFUSOcome potente
urinario in caso di
cistiti,calcoli renali,problemi alla prostata,
e per l'eliminazione degli acidi urici.
Le sommità fiorite,tritate finemente,vengono utilizzate per la preparazione di
maschere
decongestionanti.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Ericales
Famiglia: Ericaceae
Genere: Erica
Specie:
Erica carnea

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
Ch - suffr :
sono le Camefite suffruticose cioè piante perenni e legnose alla base, con gemme
svernanti.
Corologia
Orofite Sud Europee :
piante con areale principalmente montano o alpino dell'Europa meridionale.
Nome comune : Erica carnicina

Nome comune:
Saeppola canadese
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Erigeron canadensis L.
,o
Saeppola canadese
,è una pianta erbacea annuale o biennale piuttosto
pelosa.
Ha un fusto eretto e ramificato all'inflorescenza. Le foglie sono ovali e
allungate,picciolate e a volte
dentate. I fiori vengono prodotti in infiorescenze piuttosto dense.Quelli
periferici sono di colore
bianco o rosati, mentre quelli centrali sono bianchi o giallastri.
Il frutto è un achenio secco di colore marrone pallido con il pappo di colore
bianco grigiastro.
La Erigeron canadensis L. appartiene alla famiglia
delle ASTERACEAE
Sinonimi:
Conyza canadensis L.,Trimorpha canadensis L.

Erigeron canadensis - Habitat


E' una pianta originaria dell'America del nord e America Centrale. Vegeta su rive
di fossati e
torrenti,terreni incolti piuttosto umidi.
Erigeron canadensis
Proprietà - Principi attivi
"Le proprietà della
Erigeron canadensis L.
sono: ipoglicemiche,astringenti,vermifughe,diuretiche,
toniche,astringenti, omeopatiche,."
La
Erigeron canadensis
è una
pianta medicinale
ricca di oli essenziali,tannini gallici, acido o-
benzibenzoico, steroidi, stigmasterolo, flavonoidi.
Si usano i fusti in INFUSO contro le infezioni intestinali e urinarie. In cucina
sono usate le foglie in
insalata o cotte o bollite ma con moderazione in quanto sono piuttosto amare.
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su prescrizione del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Erigeron
Specie :
Erigeron canadensis
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
- T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
- Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Saeppola canadese,Erigero
La Saeppola canadese appartiene al genere
Erigeron
,che comprende una cinquantina di specie in
gran parte di origine americana.
Nome comune : Equiseto dei campi
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Equisetum arvense
, o
Equiseto dei campi
,è una pianta erbacea perenne,con rizoma striciante
tuberifero.Gli steli sono eretti di forma cilindrica,esili di colore verde scuro e
foglie squamose quelli
sterili. I fusti fertili sono di colore biancastro o rossicci,con spiga terminale.
Appartiene alla famiglia delle Equisetaceae.
Equisetum arvense : Habitat
Vegeta in luoghi umidi,lungo i bordi delle strade,sponde di torrenti e
fossati.Diffuso in in tutta
l'Eurasia,nel nostro paese è molto comune.
Equisetum arvense : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà diuretiche, rimeniralizzanti,
coagulante."
Equisetum arvense:Utilizzo
Ha un'alto contenuto di calcio,sali di potassio,glucosidi
flavonoidici,silice,equisetonina, flavonoidi,
sostanze amare e saponine. Si utilizzano i fusti sterili.
Si utilizza in INFUSO per problemi articolari,reumatismi,artriti,
artrosi,ritenzione idrica e cellulite.
Per uso esterno si utilizza il DECOTTO per trattare ferite purulente,per fermare le
emorragie
nasali,emorroidi.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Pteridophyta
Classe: Equisetopsida
Ordine: Equisetales
Famiglia: Equisetaceae
Genere: Equisetum
Specie:
Equisetum arvense

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: G - rhiz :
sono le Geofite rizomatose,cioè piante perenni munite di rizoma e fusto
sotterraneo.
Corologia
: Circumboreali:
sono piante con areale nelle zone fredde e temperato-fredde di Eurasia e
Nordamerica e nelle fasce
montane.
Nome comune : Equiseto dei campi
Nome comune :Becco di grù comune
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Erodium cicutarium
,conosciuta con il nome di
Becco di grù comune
,è una pianta erbacea
annuale o biennale,molto pelosa.Ha una radice a fittone.I fusti sono ascendenti o
sdraiati.Le foglie
sono pennatosette o bipennatosette,con apice acuto. I fiori sono inseriti
all'ascella della foglia
superiore a formare una ombrella con diversi fiori di colore violaceo.Il frutto è
un'achenio
allungato, peloso,che a maturità diventa arcuato.
Appartiene alla famiglia delle Geraniaceae.
Erodium cicutarium : Habitat
Vegeta nei prati incolti,ai margini dei sentieri.
Erodium cicutarium : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà diuretiche, astringenti,
antidiarroiche."
Erodium cicutarium:Utilizzo
Contiene acidi organici,tannini, grassi.
Per uso interno si utilizza la porzione aerea della pianta
in INFUSO contro la ritenzione idrica,mesturazioni abbondanti e contro la diarrea.
Per uso esterno per trattare pelli arrossate,screpolate o irritate.
Un tempo le madri in allattamento mangiavano le foglie e la radice per aumentare il
flusso latteo.
La pianta ha un sapore simile al prezzemolo.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Geraniales
Famiglia: Geraniaceae
Genere: Erodium
Specie:
Erodium cicutarium

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Subcosmopolite :
piante con areale distribuito in quasi tutte le parti della terra.
Nome comune :
Becco di grù comune

Nome comune :
Papavero della California
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Eschscholzia californica
,o
Papavero della California
,è una pianta erbacea perenne,con fusti
prostrati che cespugli alti dai 40 ai 50 cm. di colore verde glauco.Le foglie sono
alterne,picciolate e
frastagliate di colore verde cinerino.I fiori sono portati singolarmente e possono
essere di colore
bianco,giallo o arancio.Alcune varietà hanno un colore rosso intenso.I semi sono
contenuti in un
baccello e sono molto numerosi.
Appartiene alla famiglia delle Papaveraceae.
Eschscholzia californica : Habitat
vegeta su terreni ben drenati,sciolti,sabbiosi e ricchi di materia
organica.Predilige posizioni
soleggiate.
Eschscholzia californica : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà sedative,diuretiche,analgesiche."
Eschscholzia californica:Utilizzo
L'
Eschscholzia californica
contiene protopina,criptopina,cheleritrina e chelidonina,degli alcaloidi
che hanno effetto sedativo,equilibrante e antistress.Contiene,inoltre,glucosidi
flavonici e in quantità
minime,la morfina. Gli indiani d'America utilizzavano le foglie cotte per trattare
il mal di denti.
In erboristeria si trovano preparati di
Eschscholzia californica
utili nel trattamento di
insonnia,ansia, tensione nervosa.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Ordine: Papaverales
Classe: Magnoliopsida
Famiglia: Papaveraceae
Genere: Eschscholzia
Specie:
Eschscholzia californica

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Avventizie coltivate :
sono quelle piante provenienti da altre regioni che sono state introdotte e
coltivate dall'uomo per
scopi ed usi economici, ornamentali o medicinali.
Nome comune :
Papavero della California
Nome comune
Canapa acquatica
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Eupatorium cannabinum
,o
Canapa acquatica
ha,nella parte sotterranea, un rizoma da cui
sorgono diversi fusti aerei.
Nella parte aerea il fusto è eretto, striato e legnoso alla base.Il fusto è
semplice e ramificato solo
nella parte alta,di colore rossiccio rivestito da peli increspati.Le foglie sono a
disposizione opposta e
sono brevemente picciolate di forma palmato/lobata.
I fiori sono ermafroditi di colore roseo porporino. Il frutto è un achenio di forma
ovale.
Appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE
Eupatorium cannabinum - Habitat
È una pianta di probalili origini Euroasiatiche e Nordafricane.Pianta erbacea
acquatica perenne che
cresce in luoghi umidi, boschi freschi, argini dei fiumi, dei canali e dei fossi.
Eupatorium cannabinum L.
Proprietà - Principi attivi
"La medicina popolare attribuisce all'
Eupatorium cannabinum L.
proprietà diaforetiche,
febbrifughe, lassative, toniche, diuretiche, depurative e colagoghe."
Questa pianta contiene resina,tannini,inulina, olio volatile, eupatorina.
Si utilizzano il rizoma, le foglie e le sommità fiorite.
Per uso interno vengono utilizzati i fiori e le foglie per trattare problemi di
artriti, reumatismi,
raffreddori con febbre e influenza,lo scorbuto,bronchiti.
Per uso esterno si utilizza il rizoma per trattare casi di psoriasi, eczemi,
foruncolosi, ulcere,
piaghe.È utilizzata principalmente come erba dissintossicante. La pianta non è
commestibile,l’
Eupatorium cannabinum L.
contiene degli alcaloidi pirrolizidinici molto
tossici,sospettati di indurre il cancro e cirrosi epatica.In quantità elevate può
essere anche mortale.
Attenzione!!!
La pianta è tossica per uso domestico
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni e il controllo del medico o
dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Eupatorium
Specie:
Eupatorium cannabinum
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome scientifico
Eupatorium cannabinum
Nome comune : Euforbia catapuzia
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Euphorbia lathyris
,o
Euforbia catapuzia
, è una pianta erbacea biennale,con fusto eretto molto
foglioso.Le foglie sono di forma lanceolata,sono sessili e glabre.Le foglie alla
base sono curoifotmi.
L'infiorescenza è molto grande e disposta ad ombrella,con fiori circondati da
brattee gialle.
Appartiene alla famiglia delle Euphorbiaceae.
Euphorbia lathyris : Habitat
La possiamo trovare negli incolti,lungo le sponde di fossati,negli orti e nei
giardini.Predilige
posizioni soleggiate.
Euphorbia lathyris : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà antisettiche,
diuretiche,emetiche,purganti,antitumorali. "
Euphorbia lathyris - Utilizzo
L'
Euphorbia lathyris
contiene acido euforbico, esculetina,euforbolo, euforbina e euforbone.
Un tempo si utilizzava il lattice bianco prodotto da questa pianta per trattare
calli,verruche e
duroni.Si estraeva,dai semi, un olio che veniva ustato come violento purgativo.Il
lattice e le foglie
venivano utilizzati nel trattamento della sciatica e artrite.
Il lattice è altamente irritante e provoca infiammazzioni e ulcerazioni anche
gravi.
Oggi l'
Euphorbia lathyris
non viene più utilizzata nella medicina popolare per la sua alta tossicità.
Veniva utilizzata negli orti per contrastare ed eliminare la presenza delle talpe.
Questa pianta rientra nella lista del Ministero della Salute per l'impiego non
ammesso nel campo
degli integratori alimentari.
Attenzione!!!!
Questa pianta è molto tossica,evitare qualsiasi uso domestico.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Euphorbiales
Famiglia: Euphorbiaceae
Genere: Euphorbia
Specie:
Euphorbia lathyris

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - bienne :
sono le Emicriptofite bienni,piante con ciclo vitale biennale.
Corologia
: Mediterraneo - Turanico :
piante il cui areale va dal Mediterraneo fino all 'Iran.
Nome comune : Euforbia catapuzia

Nome comune:Felce Maschio


Profilo pianta - Descrizione botanica
Il
Dryopteris filix-mas
,o
Felce naschio
, è una pianta erbacea perenne con rizoma legnoso avvolto
da squame brune lignificate.
Le foglie sono lunghe e pennatosette con segmenti lanceolati, il picciuolo è breve
e ricco di squame
e peli ferruginei.
Questo tipo di
Dryopteris
è la più comune nei nostri boschi.La riproduzione avviene per mezzo di
spore contenute nella parte inferiore delle foglie in un involucro chiamato
sporangi.
Appartiene alla famiglia delle Dryopteridaceae.
Dryopteris filix-mas - Habitat
Pianta originaria dell'Europa , Asia e Nord America .Vegeta preferibilmente in zone
ombreggiate e
nei sottoboschi.
"Le Proprietà del
Dryopteris filix-mas
sono antiparassitarie, analgesiche,
antireumatiche,antibatterica,febbrifugo, vermifugo,vulneraria"
Le proprietà dei rizomi di questa pianta sono particolarmente attive nei confronti
di tenie e ascaridi i
quali, una volta paralizzati dai principi attivi contenuti nella pianta,vengono
eliminati dall'intestino
mediante un purgante.
Le fronde e i rizomi sono utili per le loro proprietà antiartritiche e
antireumatiche; vengono usati, in
forma di polpa o TINTURA, per uso esterno.
Per uso esterno viene utilizzata la radice in CATAPLASMA per trattare
pustole,ascessi e foruncoli.
Le fronde di felce maschio allontanano le cimici e i parassiti dall'uomo. In
veterinaria la polvere del
rizoma è usata come vermifugo.
Attenzione!!!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizioni e controllo del medico o
dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Pteridophyta
Classe: Pteridopsida
Ordine: Dryopteridales
Famiglia: Dryopteridaceae
Genere: Dryopteris
Specie:
Dryopteris filix-mas
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
- G - rhiz :
sono le Geofite rizomatose,cioè piante perenni munite di rizoma e fusto
sotterraneo.
Corologia
- Subcosmopolite :
piante con areale distribuito in quasi tutte le parti della terra.
Nome comune:Felce Maschio
Nome comune : Fico comune
Profilo pianta - Scheda botanica
p>Il
Ficus carica
,conosciuto con il nome di
Fico comune
,è una pianta perenne monoica, con portamento
maestoso,a volte cespuglioso.Le foglie sono picciolate,tribolate,semplici di colore
verde,ruvide nella pagina
superiore.
Il tronco è liscio di colore grigiastro.
Appartiene alla famiglia delle Moraceae.
Ficus carica : Habitat
vegeta negli orti,nei campi incolti.Viene coltivato per il suo frutto.Pianta
originaria dell'Asia.
Ficus carica : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà lassative, mineralizzanti,
tonificanti,
vitaminiche,digestive,dietetiche."
Ficus carica:Utilizzo
Contiene acidi organici,oligoelementi,enzimi,vitamine A, C, PP, B2,
B1,minerali,terpeni,
furanocumarine, xantotoxina, lattice.
Vengono utilizzati i frutti .
Il frutto,sia fresco che secco, è un'ottimo alimento con buone proprietà
salutari.Nel frutto fresco
sono contenuti enzimi digestivi che facilitano l'assimilazione dei cibi.
Per uso interno si usano i frutti secchi in DECOTTO come sedativo della tosse e
blando emolliente.
Per uso esterno sempre i frutti secchi in Decotto per trattare pelli infiammate e
come emolliente.
Il lattice del frutto acerbo o delle foglie può essere usato per trattare
porri,calli e verruche.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Hamamelidae
è Ordine: Urticales
Famiglia: Moraceae
Genere: Ficus
Specie:
Ficus carica

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: P scap:
sono le Fanerofite arboree cioè piante legnose con portamento arboreo.
Corologia
: Mediterraneo - Turanico :
piante il cui areale va dal Mediterraneo fino all 'Iran.
Nome comune : Fico comune
Nome comune : Fieno greco
La più utile proprietà della
Trigonella foenum -graecum
è quella nutritiva e ricostituente.
La
Trigonella foenum-graecum
è inoltre utile per aumentare la secrezione lattea delle nutrici.
Il
Fieno greco
è una pianta erbacea annua, pubescente.Ha un odore caratteristico che lo rende di
difficile utilizzo.
Le foglie trifogliate e alterne sul fusto.Il picciolo ha alla base,due piccole
brattee lanceolate.I fiori
sono sessili e normalmente sono solitari,di colore bianco o tendente al giallastro.
È una pianta originari del Medio Oriente e del Nord Africa. Viene coltivata
soprattutto per
l'industria profumiera e si può trovare spontaneo nelle zone submontane.
Appartiene alla famiglia delle FABACEAE.
Trigonella foenum-graecum:utilizzo
I suoi principi attivi sono delle mucine, alcaloidi trigonellina, albumina, olio
grasso, principi amari.
La
Trigonella foenum-graecum
ha proprietà ricostituenti, stimolanti, espettorali, dietetiche,
vermifughe.
Si usano i semi in POLVERE o in TINTURA VINOSA:
come ricostituente, nei casi di dimagrimento.
Questa pianta è ricca di ferro ed è quindi indicata per combattere le anemie.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Fabales
Famiglia: Fabaceae
Genere: Trigonella
Specie:
Trigonella foenum-graecum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
- Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Trigonella foenum -graecum
Nome comune : Fieno greco
famiglia:Fabaceae(Solanacee)
Regno: Plantae - Classe: Magnoliopsida - Ordine: Fabales
La
Trigonella foenum-graecum
è una pianta erbacea annuale della famiglia delle leguminose
(Fabacee/Solanacee).
Pianta proveniente dall'Asia Occidentale.Produce semi di forma romboidale di colore
marrone-
rossiccio che vengono raccolti in piena maturazione.
Nome comune : Fumaria comune
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Fumaria officinalis
è una pianta erbacea annuale o biennale,con fusto ascendente o sdraiato
molto ramificato di colore rosso porpora.Ha radice a fittone di colore biancastro.L
e foglie sono
glabre e picciolate,alterne e pennatosette.
I fiori sono portati in racemi terminali di colore rosa porporino.
Appartiene alla famiglia delle Papaveraceae.
Fumaria officinalis : Habitat
Vegeta nei campi,sulle sponde di risaie,lungo le strade,negli incolti.È infestante
delle culture e degli
orti.
Fumaria officinalis : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà
lassative,diuretiche,depurative,stomachiche,toniche."
Fumaria officinalis:Utilizzo
Contiene berberina,protopina,acido
fumarico,tannino,potassio,flavonoidi,mucillagini.
Nei tempi passati veniva utilizzata principalmente come lassativo e stimolante
della bile.
Si utilizza la parte aerea della pianta in INFUSO come tonico stimolante,e come
depurativo.
È una pianta regolatrice epatobiliare,anti-arteriosclerosi,utile nel trattamento
delle emorroidi e le
dermatosi.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Magnoliidae
Ordine: Papaverales
Famiglia: Papaveraceae
Genere: Fumaria
Specie:
Fumaria officinalis

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome comune : Fumaria comune
Nome italiano
Olmaria comune
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Filipendula ulmaria L.Maxim
,o
Olmaria comune
,è una pianta erbacea perenne alta da 60 a
150 cm. Le foglie sono pennate di colore verde scuro sulla pagina superiore, mentre
sono biancastre
e pelose sulla pagina inferiore. I fiori,ermafroditi, sono di colore bianco
crema,piccoli e profumati
raccolti in infiorescenze a corimbo.
Il fusto rigido e pittosto robusto di colore bruno-verdastro.
I frutti sono avvolti a spirale e contengono i semi di colore brunastro.
La
Filipendula ulmaria
appartiene alla famiglia delle Rosaceae.
Filipendula ulmaria - Habitat
Originaria dell'Europa occidentale e l'Asia e stata introdotta con succeso anche in
Nord America.
Vegeta nei prati umidi e lungo le rive di fossi e torrenti.
Filipendula ulmaria
Proprietà - Principi attivi
"Le proprietà della
Filipendula ulmaria
sono astringente, depurativa, diuretica, antispasmodica,
coleretica. "
Le parti aeree della
Filipendula ulmaria
contengono un olio essenziale ricco di derivati dell’acido
salicilico,flavonoidi e vitamina C ,acido gallico, acido salicilico, acido tannico,
aldeide salicilica,
metil salicilato.
Uso interno:
In INFUSO come bevanda aromatica e depurativa,contro la diarrea, disturbi gastrici,
iperacidità.
Uso esterno:
Sempre in infuso per le distorsioni e contusioni.
La pianta intera possiede un odore gradevole.Veniva sparsa sui pavimenti per
profumare gli
ambienti.
Usata per insaporire vino, birra e diversi tipi di aceto.
La
Filipendula ulmaria
contiene delle sostanze chimiche che vengono utilizzate
nell'aspirina
.

Ricerche scientifiche hanno dimostrato le proprietà di questa pianta che sono


uricosurica,
antinfiammatoria, diuretica, diaforetica.
Attenzione!
L'uso è sconsigliato a persone allergiche all'Aspirina o con problemi di asma.
Usare solo su prescrizione e controllo del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Rosales
Famiglia: Rosaceae
Genere: Filipendula
Specie :
Filipendula ulmaria

Forma biologica - Corolgia


Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- Eurosiberiane :
Sono le specie che vivono nelle zone fredde e temperato-fredde dell'Eurasia.
Nome scientifico
Filipendula olmaria

Nome comune:Finocchio selvatico


Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Foeniculum Vulgare
o
Finocchio selvatico
è un'erbacea perenne rustica che ha un profumo
molto più intenso di quello del
Finocchio
coltivato.
Tutta la pianta è commestibile: i semi,le radice, lo stelo e le foglie.
Ha un fusto eretto striato, molto ramificato di forma cilindrica.
Il
Foeniculum vulgare
ha delle foglie finissime molto aromatiche e di un bel colore verde lucente.
I fiori sono piccoli di colore giallo riuniti in ombrelle.Fiorisce in estate.
Il
Foeniculum vulgare
è molto coltivato negli orti per la produzione del grumolo,costituito
dall'insieme delle guaine fogliari, di colore biancastro e dall'aspetto carnoso.
Appartiene alla famiglia delle APIACEAE
"Il
Foeniculum vulgare
ha proprietà aromatiche.digestive, carminative,
diuretiche,antispasmodiche, leggermente anitsettiche."
I suoi principi attivi sono l'olio essenziale (fenolo, estragolo), anetolo,
fencone, chetone anisico,
dipinene, canfene, fellandrene, dipentene e acido metilcavicolo.
La radice si usa in DECOTTO come diuretico.
I frutti si possono usare in INFUSO come aperitivo, digestivo, antispasmodico e
antifermentativo
intestinale.Per uso esterno (l'infuso) contro le palpabre arrossate e contro
l'alito cattivo
Attenzione!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Apiales
Famiglia: Apiaceae
Genere: Foeniculum
Specie :
Foeniculum vulgare
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- S-Mediterraneo:
sono specie con areale limitato alle coste mediterranee.
Foeniculum vulgare
Nome comune:Finocchio selvatico
Il
Foeniculum Vulgare
o
Finocchio selvatico
è un'erbacea perenne rustica che ha un profumo
molto più intenso di quello del
Finocchio
coltivato.
Tutta la pianta è commestibile: i semi,le radice, lo stelo e le foglie.
Famiglia Apiaceae.
Nome comune :Fiordaliso vero
Profilo pianta - Sheda Botanica
La
Centaurea cyanus
,o
Fiordaliso vero
, è una pianta erbacea annuale che cresce nei campi di
cereali.Purtroppo è una pianta segnalata(in diverse regioni)in via di estinzione a
causa dello sconsiderato
utilizzo di diserbanti.
La
Centaurea cyanus
può raggiungere un’altezza di 30-80 cm, i fusti sono ascendenti, flaccidi con
pelosità
ragnatelosa, ampiamente ramosi.
le foglie sono da lanceolate a lineari, acute, per lo più intere.
I fiori si formano su peduncoli allungati e sono di colore azzuro-violetto. Le
radici sono fascicolate e
piuttosto superficiali. Il frutto è un achenio.
Di questo genere ( Centaurea) si conoscono circa 500 specie annuali,biennali e
perenni.
La
Centaurea cyanus
appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE
Centaurea cyanus - Habitat
Vegeta nei luoghi erbosi,nei campi coltivati a grano,negli incolti.
"La
Centaurea cyanus
ha proprietà leggermente astringenti, antiinfiammatorie, diuretiche e
tossifughe."
PRINCIPI ATTIVI :
Flavonoidi, antociani, pectine.
Si usano i fiori in INFUSO come astringente intestinale e leggero diuretico.
I fiori in infuso (per uso estero) per palpebre infiammate,mucose della bocca e
della gola
infiammate.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Rosopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Centaurea
Specie:
Centaurea cyanus

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
- Steno-Mediterraneo :
piante con areale che si estende da Gibilterra al Mar Nero.
Nome comune :Fiordaliso vero
CENTAURE NIGRA - CENTAUREA PSEUDOPHRYGIA - CENTAUREA CALCITRAPA
Â
Genere centaurea
Nome comune : Fragola selvatica
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Fragaria vesca
,o
Fragola selvatica
, è una pianta erbacea perenne con radice rizomatosa,con
fusti esili eretti.
Ha foglie trifogliate e dentellete,riunite in piccoli ciuffi alla base e sono di
colore verde brillante. I
fiori,di colore bianco, non sono numerosi,i frutti sono di colore rosso scarlatto,
e sono di consistena
globosa.
Appartiene alla famiglia delle ROSACEAE.
Fragaria vesca : Habitat
Vegeta spontanea lungo le sponde di fossati,nel sottobosco,prediligento terreno
fresco e
soleggiato.Viene anche coltivata per il suo frutto,la Fragola. È originaria
dell'Europa e dell'Asia.
Fragaria vesca : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono dietetiche, aperitive, depurative, diuretiche,
astringenti,antiinfiammatorie,ipotensive. "
Fragaria vesca - Utilizzo
Questa pianta contiene acido salicilico,mucillagini,tannini,glucosidi,
flavonoidi,sali potassici e
Vitamina C,A, B.
Per uso interno si utilizza il rizoma in DECOTTO come stimolante
l'appetito,depurare l'organismo e
aumentare la diuresi.
Sempre per uso interno si utilizzano le foglie in INFUSO in caso di diarree,per
aumentare la diuresi.
Per uso esterno si utilizza il rizoma o le foglie in Decotto per trattare le
infiammazioni della bocca.
Il succo che si ricava dal frutto può essere applicato per lenire delle lievi
scottature solari.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Rosales
Famiglia: Rosaceae
Genere: Fragaria
Specie:
Fragaria vesca

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - rept :
sono le Emicriptofite scapose,piante con asse fiorale eretto e privo di foglie.

Corologia
: Eurosiberiane :
Sono le specie che vivono nelle zone fredde e temperato-fredde dell'Eurasia.
Nome comune : Fragola selvatica
Nome comune
Carpaggine - Ruta di Capra
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Galega officinalis
,conosciuta con il nome di
Carpaggine o Ruta di Capra
,è una pianta
erbacea perenne che cresce su terreni freschi e umidi, rive dei fossi e fiumi.Ha un
corto rizoma da
cui si dirama un abbondante sistema radicale.
I fiori,di colore lilla o celeste,sono riuniti in racemi all'ascella delle foglie
superiori,hanno un corto
peduncolo con una brattea molto sottile alla base.
Le foglie sono alterne di forma oblungo lanceolate.
La
Galega officinalis
è originaria del Medio Oriente, ma è naturalizzata in Europa, in Asia
occidentale.
Appartiene alla famiglia delle FABACEAE .
Galega officinalis - Habitat
Nel nostro paese è piuttosto comune.Vegeta lungo le rive di fossati,dei
canali,lungo le strade.
Galega officinalis
Proprietà - Principi attivi
"Le proprietà della
Galega officinalis
sono ipoglicemizzanti, rinfrescanti,stimolatrici della
secrezione lattea. "
La
Galega officinalis
era conosciuta fin dal Medioevo.Infatti veniva utilizzata per alleviare i
sintomi del diabete mellito.
In passato veniva usata come diuretico, vermifuga, anticonvulsivante.
Si utilizza la parte aerea della pianta da raccogliere all'inizio della
fioritura.Più avanti si possono
recidere solo i rami con i fiori evitando di raccogliere quelli con i frutti.
USO INTERNO:
La parte aerea della pianta come coadiuvante nel diabete leggero in INFUSO o
TINTURA
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su prescrizione medica o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Fabales
Famiglia: Fabaceae
Genere: Galega
Specie :
Galega officinalis

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- E-Europ.-Pontiche : piante con areale centrato attorno al Mar Nero
Nome scientifico
Galega officinalis
NOMI COMUNI:
Aruta caparia - Baravocce - Capraggine - Chiappamosche - Giarga - Lavamani - Ruta
di capra.

Nome comune
Canapetta comune
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Galeopsis tetrahit
,o
Canapetta comune
,è una pianata erbacea a ciclo annuale,con fusto a
portamento eretto e ascendente ramoso nella parte alta del fusto.Le foglie sono di
forma ovale,sono
picciolate,opposte con margine dentato.
Le infiorescenze sono disposte nelle ascelle fogliari.I fiori sono ermafroditi,e
possono avere la
corolla di colore rosa, giallastra o bianca. Appartiene alla famiglia delle
LAMIACEAE.
Galeopsis tetrahit : Habitat
È diffusa in tutta Europa,vegeta negli incolti,lungo i margini di strade e
torrenti.
Galeopsis tetrahit : proprietà medicinali
"A questa pianta vengono attribuite proprietà
astringenti,antispasmodiche,espettoranti, diuretiche."
Galeopsis tetrahit : Utilizzo
In questa pianta sono contenuti acido
silicico,tannini,resine,glucosidico,saponine.
Si utilizzano le foglie con la TISAClassificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asterida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Galeopsis
Specie:
Galeopsis tetrahit

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
NA
per trattare problemi dell'apparato respiratorio,come tosse e catarro.Per uso
esterno viene utilizzata
per trattare pelli arrossate o congestionate.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Nome comune :Canapetta comune
Nome comune
Galinsoga comune
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Galinsoga parviflora
è una pianta erbacea perenne.I suoi fusti sono piuttosto ramificati. Le
foglie sono di forma ovale,sono opposte,piuttosto dentate,con lamina ruvida e apice
accuminato. I
fiori sono piccoli e portati da peduncoli ascellari.I fiori esterni sono liguati di
colore bianco,mentre
quelli interni sono gialli e tubulosi.
La
Galinsoga parviflora
appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE
Galinsoga parviflora - Habitat
È una pianta originaria del Sudamerica, ed è diventata infestatnte in gran parte
dell'Europa. Vegeta
negli incolti,negli orti e ai margine delle strade.
Galinsoga parviflora -Proprietà
"Pianta ipoglicemica,galattogoga,
diaforetica,diuretica,astringente."
Galinsoga parviflora
Utilizzo
Se strofinata sul corpo, l'impianto è utile nel trattamento delle punture di ortica
Il succo della pianta
viene applicato per curare le ferite, aiuta a coagulare il sangue dei tagli freschi
e delle ferite.
In Colombia è utilizzata come erba per speziare le minestre.
Le foglie, il fusto e i germogli di fiore,crudi o cotti,vengono consumati in
aggiunta alle zuppe e agli
stufati.Possono essere essiccati e macinati e utilizzati successivamnete come
aromatizzante nelle
zuppe.
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su prescrizione del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Galinsoga
Specie :
Galinsoga parviflora

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
- Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Nome comune
Galinsoga comune
Nome comune : Attaccamani
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Galium aparine
,o
Attaccamani
,è una pianta erbacea annuale,ascendente o strisciante che si
arrampica molto facilmente ad altre piante.I fusti sono molto ruvidi e sono muniti
di piccoli uncini.
Le folgie possono essere lineari lanceolate o ellittiche,ruvide al tatto,munite di
piccoli uncini. I
fiori,di colore bianco, sono molto piccoli,ermafroditi,riuniti in cime ascellari.
Appartiene alla famiglia delle Rubiaceae.
Galium aparine : Habitat
Vegeta comunemente ai bordi delle strade,nei campi incolti e tipicamnete in zone
riparate e umidi.È
comune in tutta l'Europa continentale.
Galium aparine : proprietà medicinali
"A questa pianta vengono attribuite proprietà
diuretiche,depurative,antinfiammatorie,leggermente
astringente,diaforetica,febbrifugo, tonico."
Galium aparine:Utilizzo
Di qiesta pianta si utilizza la parte aerea della pianta.
Contiene monotropeina, asperuloside,aucubina,acidi
polifenolici,flavonoidi,tannini,cumarina.
Questa pianta ha una lunga storia nella medicina popolare,utilizzata ampiamente
dalla moderna
erboristeria. Ottimo diuretico,utilizzata per trattare problemi di psoriasi,eczemi
e come
disintossicante. Pianta utilizzata sia per uso esterno che per uso interno,per
trattare ulcere,ferite e
problemi della cute.
In Omeopatia,essendo un'ottimo drenante linfatico, viene utilizzato per trattare
cistiti,galattorrea,seno fibrocistico.Utilizzato,in associazione ad altri rimedi
naturali, come
coadiuvante nelle neoplasie sia benigne che maligne.
Questa pianta,come la maggior parte del genere Galium,gode di un'ottima fama nella
Fitoterapia
moderna,per le sue proprietà toniche linfatiche e antiinfiammatorio.
Le foglie,dal sapore amaro,vengono consumate crude o cotte,o aggiunte a zuppe e
minestroni.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Gentianales
Famiglia: Rubiaceae
Genere: Galium
Specie:
Galium aparine

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Nome comune : Attaccamani
Nome comune
Caglio zolfino
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Galium verum L.
è una pianta erbacea perenne che può raggiungere anche il metro di altezza. I
fusti sono cilindrici e glabrescenti.
Le foglie sono strette ed hanno una disposizione verticillata di 8 o 12 elementi.
I fiori sono ermafroditi, molto piccoli di colore giallo intenso portati da brevi
peduncoli disposti in
folte pannocchie.
Il
Galium verum
appartiene alla famiglia delle Rubiaceae.
Nomi comuni: Caglio zolfino,Caglio vero,Erba zolfina,Caglio giallo
Galium verum - Habitat
Questa pianta è presente su tutto il territorio,lo troviamo in campi incolti,lungo
i margini stradali.
Galium verum
Proprietà - Principi attivi
"Le proprietà del
Galium verum
sono diuretiche, antireumatiche, antispasmodiche, sedativa,
astringente."
I componenti principali di questa pianta sono glucosidi, acidi organici vari,
tannini.
Di questa pianta si utilizzano le sommità fiorite.
Era utilizzata principalmente come diuretico e nel trattamento delle patolofie
della pelle. Uso
interno:
Si usano le sommità fiorite in INFUSO come sedativo, antispasmodico e astringente.
Uso esterno: Si usano le sommità fiorite in infuso o polpa,per le infiammazioni
della pelle.
Anticamente veniva usato per far cagliare il latte per la produzione del formaggio.
Dal rizoma e dai fiori si possono ottenere delle sostanze coloranti.
Attenzione!!
Usare solo su prescrizione e controllo del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Rubiales
Famiglia: Rubiaceae
Genere: Galium
Specie:
Galium verum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
- Europee-Caucasiche :
piante con areale compreso tra Europa fino al Caucaso.
Galium verum
Erba zolfina
Nome comune
Gelsomino comune - Gelsomino bianco
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Jasminum officinale
,o
Gelsomino comune
,è un'arbusto dal portamento rampicante,con una
fioritura vistosa e molto profumata.Ha foglie imparipennate,caduche a forma
lanceolata,appuntite
all'apice.
I fiori,di colore bianco,sono molto profumati,ermafroditi e sono riuniti in
infiorescenze terminali o
ascellari.Il frutto è un follicolo che quando maturo libera dei semi piumosi.
Questa genere
comprende circa 200 specie rampicanti sempreverdi a fioritura invernale e
primaverile. È il fiore
nazionale del Pakistan.
Appartiene alla famiglia delle Oleaceae.
Jasminum officinale : Habitat
È di origini Asiatiche.Pianta coltivata a scopo ornamentale,piuttosto resistente
alla basse
temperature.
Gradisce posizioni soleggiate o in mezz'ombra.In alcune zone il
Jasminum officinale
si può
trovare allo stato spontaneo.
Jasminum officinale : proprietà medicinali
"A questo arbusto sono attribuite proprietà antidepressive, antisettiche,
antispasmodiche,rilassanti,
sedative,emmenagoghe."
Jasminum officinale:Utilizzo
Pianta utilizzata in Aromaterapia con un olio essenziale per trattare
depressione,tosse,diminuzione
del desiderio sessuale,ansia.
Usato anche a livello dermatologico come antisettico e antiinfiammatorio.
In Asia vengono utilizzati i fiori in INFUSO come rinfrescante per gli occhi.Le
foglie vengono
utilizzate per trattare raffreddore e sinusute. Per chi ha la pelle secca e
screpolata è un ottimo
rimedio utilizzato in bagni o massaggi rilassanti,utile per trattare dermatiti ed
eczemi. Viene
utilizzato anche per la preparazione di profumi.L'olio ricavato da questa pianta è
molto
costoso,pensate che per estrarre 100gr. di essenza ci vogliono più di un milione di
fiori,che devono
essere raccolti all'alba e a mano.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Scrophulariales
Famiglia: Oleaceae
Genere: Jasminum
Specie :
Jasminum officinale
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
: P - caesp :
sono le Fanerofite cespugliose cioè piante legnose con portamento cespuglioso.
Corologia
: Avventizie coltivate :
sono quelle piante provenienti da altre regioni che sono state introdotte e
coltivate dall'uomo per
scopi ed usi economici, ornamentali o medicinali.
Nome comune
Gelsomino comune - Gelsomino bianco
Nome comune : Cariofillata comune
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Geum urbanum
,o
Cariofillata comune
,è una pianta erbacea con fusto eretto.Ha un rizoma corto
e robusto.Le foglie basali sono disposte a rosetta,pennatosette,dentate di forma
ovale.Le foglie
cauline sono sessili.
I fiori sono di colore giallo-oro,ermafroditi e profumati.Il frutto è un achenio
peloso di colore rosso-
scuro,di forma simile ad un amo.
Appartiene alla famiglia delle ROSACEAE
Geum urbanum : Habitat
Nel nostro paese è piuttosto diffusa.Vegeta nei boschi,in luoghi ombrosi e freschi.
Geum urbanum : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono astringente,antisettico, aromatico,
astringente, diaforetica,
febbrifugo, stomachico,antiinfiammatora,
febbrifughe,cardiotoniche."
Geum urbanum - Utilizzo
In Fitoterapia si utilizza come stimolante l'appetito e la digestione.Per uso
esterno si usa come
colluttorio in gargarismi per le infiammazioni della bocca. Si utilizza in INFUSO
nel trattamento
della diarrea e nei disturbi intestinali. Le giovani foglie vengono utilizzate in
cucina come
aromatizzante nella preparazione di stufati e zuppe,oppure in insalata insieme ad
altre erbe.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Rosales
Famiglia: Rosaceae
Genere: Geum
Specie :
Geum urbanum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Circumboreali:
sono piante con areale nelle zone fredde e temperato-fredde di Eurasia e
Nordamerica e nelle fasce
montane.
Nome comune
Cariofillata comune
Nome comune:
Genziana maggiore
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Gentiana lutea
,o
Genziana Maggiore
è una pianta erbacea perenne,con radice rizomatosa. Ha
le foglie basali opposte disposte a rosetta, di colore verde chiaro.Lungo il fusto
le foglie sono
opposte e sessili. I fiori sono emafroditi di colre giallo e a forma di stella.Sono
riuniti all'ascella
delle foglie superiori.
I frutti che produce sono di forma ovale e contengono i semi di colore brunastro.
Appartiene alla famiglia delle Gentianaceae .
Gentiana lutea - Habitat
Vegeta nei prati,nei pascoli montani dai 1000 agli oltre 2000 di altezza.
Gentiana lutea
Proprietà medicinali
"Le sue proprietà sono aromatiche, amaricanti, aperitive, digestive, colagoghe,
coleretiche,
febbrifughe."
I suoi principi attivi sono sostanze amare (genziopicrina), alcaloidi (genzianina),
zuccheri, enzimi.
La
Gentiana lutea
è senz'altro una delle più valide piante digestive e febbrifughe;è un componente
fondamentale di liquori,amari aperitivi e digestivi,bibite analcooliche e preparati
farmaceutici.
Si usa la radice in DECOTTO o TINTURA:
per favorire la digestione, stimolare l'appetito, attenuare le febbri.
Le sue radici vengono utilizzate dalle industrie farmaceutiche, distillerie, in
omeopatia
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Gentianales
Famiglia: Gentianaceae
Genere: Gentiana
Specie :
Gentiana lutea

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- Orofite S - Europee : piante con areale principalmente montano o alpino
dell'Europa
meridionale.
Gentiana lutea

Nome comune: Geranio sbrandellato


Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Geranium dissectum
,o
Geranio sbrandellato
,è una pianta erbacea annuale,con fusto eretto
molto ramificato e peloso.Le foglie sono picciolate e profondamente divise,i fiori
sono ermafroditi,e
sono di colore porpora chiaro. Appartiene alla famiglia delle Geraniaceae.
Geranium dissectum - Habitat
"Pianta di origine Euroasiatica,vegeta comunemente ai margini stradali,prati
incolti su terreni
comunque asciutti.
In alcune zone è considerato infestante."
Geranium dissectum - Proprietà
Le proprietà di questa pianta sono
antinfiinfiammatorie,cicatrizanti,astringente,emostatico,tonico.
Geranium dissectum - Utilizzo
È una pianta ricca di tannino,in particolare le radici.
Si utilizzava in INFUSO la pianta intera o solo le radici per trattare la
dissenteria,diarrea,mesturazioni
eccessive,emoraggie.
Per uso esterno veniva utilizzata per trattare emorroidi,ferite,infiammazioni della
bocca.
Dai fiori viene ricavato un colorante marraone.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Geraniales
Famiglia: Geraniaceae
Genere: Geranium
Specie:
Geranium dissectum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Nome comune : Geranio sbrandellato
Nome comune : Geranio volgare
Profilo pianta - Scheda botanica
iL
Geranium molle
,o
Geranio volgare
, è una pianta erbacea annuale o biennale. I fusti sono eretti
o ascendenti,pelosi e scanalati.Le foglie alla base sono picciolate,incise
profondamente,quelle
cauline hanno un picciolo ridotto. I fiori sono ermafroditi di colore rosa marcato.
<="" p="">
Geranium molle : Habitat
Nel nostro paese è comune,vegeta nei prati incolti,in ambiente non troppo umido.
Geranium molle : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono antisettico, astringente, tonico,vulneraria."
Geranium molle - Utilizzo
Contiene come principi attivi tannino e terpeni.
Questa pianta viene utilizzata per chi ha problemi di forfora.Non si hanno notizie
su un uso
culinario di questa pianta.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Geraniales
Famiglia: Geraniaceae
Genere: Geranium
Specie :
Geranium molle

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Nome comune : Geranio volgare

Nome comune - Ginepro


Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Juniperus Communis
,o
Ginepro comune
è un'arbusto ramoso sempreverde,che può raggiugere
anche i 10 metri di altezza.
Le foglie del
Juniperus communis
sono aghiformi di colore verde argenteo.
È una pianta dioica , i fiori maschili sono riuniti in piccoli amenti di colore
giallastro,mentre i fiori
femminili sono generalmente isolati e di colore verdastro.Il frutto è a forma
sferica di colore verde
quando immaturo,di colore bluastro quando maturo.
Appartiene alla famiglia delle
Cupressaceae
.
Juniperus communis - Habitat
Pianta che resiste alle temeprature piuttosto rigide.Predilige terreni ben drenati,
e vegeta nei
sottoboschi.È presente dalla pianura alla zona montana
Juniperus communis - Proprietà
"Le proprietà di questa pianta sono aromatizzanti, diuretiche, antisettiche,
balsamiche."
Contiene come principi attivi olio essenziale, pinene, limonene, idrocarburo,
junene, acidi glicolico,
glicerico, ascorbico, formico, malico, resina, juniperina, flavonoidi, proteine,
pentosani.
La più importante proprietà del
Juniperus communis
è quella di aumentare la diuresi; questa
attività, utile ai reumatici, agli artritici e ai gottosi, è stata studiata e
confermata da autori moderni e
dipende principalmente dalla presenza, nella droga, di un OLIO ESSENZIALE. Questo è
inoltre un
disinfettante delle vie urinarie e respiratorie, è un valido stimolante della
digestione, un
antifermentativo intestinale, un espettorante e un sedativo della tosse.
Per uso esterno le bacche di
Ginepro
vengono utilizzate come stimolanti della circolazione cutanea.
Le foglie e il legno di
Juniperus communis
hanno, per uso esterno, le stesse proprietà delle
bacche.
Riepilogo:
Apparato digerente:
favorisce la digestione a l'eliminazione di gas da fermentazione e/o putrefazione
intestinale.
Apparato urinario:
favorisce il filtraggio dell'urina e aiuta i reni a funzionare meglio, elimina le
cistiti.
Per il sangue:
Ha un effetto depurativo e attiva la circolazione; decongestiona le emorroidi.
Sistema nervoso:
elimina i disturbi dovuti da stress.
Per il parto:
ne facilita lo svolgimento.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Pinophyta
Classe: Pinopsida
Ordine: Pinales
Famiglia: Cupressaceae
Genere: Juniperus
Specie:
Juniperus communis

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- P - caesp :
sono le Fanerofite cespugliose cioè piante legnose con portamento cespuglioso.
Corologia
- Circumboreali:
sono piante con areale nelle zone fredde e temperato-fredde di Eurasia e
Nordamerica e nelle fasce
montane.
Nome italiano
Ginepro comune
Il genere
Juniperus
comprende una sessantina di specie,sia arboree che arbustive.
Le varietà,molto nemerose,vengono coltivate per abbellire i giardini e decorare i
parchi.

Nome comume : Ginco


Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Ginkgo biloba
è l'unico genere sopravvissuto a una classe di piante primitive che risalgono a
circa 200 milioni di anni fa.
Ha foglie a forma di ventaglio spesso dentate con numerose nervature di colore
verde chiaro e di un
bel giallo brillante in autunno.
I frutti sono carnosi,simili a prugne di colore giallo verdi,a maturità sono
arancio marrone.
È una pianta arborea e dioica ,che può raggiunge un'altezza di 30-40 m.
È un albero originario della Cina appartenente alla famiglia delle
Ginkgoaceae
.
Ginkgo biloba - Habitat
Pianta coltivata per secoli dai Monaci cinesi.Predilige posizioni soleggiate e
sopporta molto bene
temperature rifide.
Ginkgo biloba - Proprietà
A questa pianta antichissima vengono attribuite proprietà antinfiammatoria,
antiallergica,
antivirale,antispasmodica.
È un vasoregolatore,vasocostrittore venoso,vasodilatatore delle arterie,rinforza la
resistenza dei
capillari.
Ginkgo biloba - Utilizzo
Le foglie di
Ginkgo biloba
contengono terpeni, polifenoli, flavonoidi.
Le foglie e i semi vengono utilizzati nella medicina cinese per curare le malattie
polmonari.
Dalle sue foglie si ottiene un estratto dalle molte funzioni benefiche sia sulla
parte psicologica, che
su quella fisica dell'individuo.Avrebbero anche un'azione vasodilatatrice con
attività sulle funzioni
cerebrovascolari e vengono utilizzate per combattere la malattia di Alzheimer.
Le foglie attuano un'azione di regolazione sulla circolazione e di opposizione ai
radicali liberi
rallentando i fenomeni di ossidazione.Per uso esterno vengono utilizzate le
foglie,da cui si ricava
dopo bollitura,una poltiglia da usarsi nel trattamento dei geloni.I frutti se
ingeriti possono provocare
infiammazzioni delle mucose,e possono provocare cefalea,vomito,dermatiti e diarrea.
Attenzione!!
Usare sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o
dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Ginkgophyta
Classe: Ginkgoopsida
Ordine: Ginkgoales
Famiglia: Ginkgoaceae
Genere: Ginkgo
Specie:
Ginkgo biloba

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- P - scap:
sono le Fanerofite arboree cioè piante legnose con portamento arboreo.
Corologia
- E - Asiatiche - Coltivate:
Sono quelle specie introdotte dall'uomo in un territorio diverso dal suo areale
naturale,per scopi ed
usi economici, ornamentali o medicinali.
Ginkgo

Nome comune : Ortensia


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Hydrangea macrophylla
,o
Ortensia
,è una pianta a portamento arbustivo,con infiorescenze
riunita in coribi sferici di colore rosa, rosse,bianche o azzurre.I fiori sono
sterili.Le foglie sono
ellittiche,ovali, ed hanno il margine leggermente seghettato. Appartiene alla
famiglia delle
Saxifragaceae.
Hydrangea macrophylla : Habitat
È una pianta coltivata,originaria di Cina e Giappone,predilige zone ombreggiate ed
annaffiature e
concimazioni piuttosto frequenti.
Hydrangea macrophylla : proprietà medicinali
" Le proprietà dell'
Hydrangea macrophylla
sono diuretica,antimalarica,antitosse."
Hydrangea macrophylla:Utilizzo
Le radici di Ortensia venivano utilizzate dagli indiani d'America come
diuretico,mentre gli estratti
di radice venivano impiegati per trattare il meteorismo e la dispepsia.Si possono
trovare in
erboristerie e farmacie specializzate dei preparati appositi.In Giappone,in
occasione di particolari
cerimonie,viene preparato un tè di foglie e corteccia.
Si dice che sia un antimalarico più potente del chinino.
Assolutamente da evitare l'uso domestico perchè è una pianta molto tossica.
Attenzione !!
Pianta tossica
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Rosales
Famiglia: Saxifragaceae
Genere: Hydrangea
Specie:
Hydrangea macrophylla

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: NP- Caesp :
sono le Nano-Fanerofite cespugliose cioè piante legnose con portamento cespuglioso
e gemme
svernanti.
Corologia
: Esotiche -Asiatiche - Coltivate:
Sono quelle specie introdotte dall'uomo in un territorio diverso dal suo areale
naturale,per scopi ed
usi economici, ornamentali o medicinali.
Nome comune : Ortensia
Nome comune :Costolina giuncolina
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Hypochoeris radicata
,o
Costolina giuncolina
,è una pianta erbacea perenne commestibile,con
rizoma legnoso. Le fogile basali sono spatolate,pennato-lobate che si sviluppano in
una rosetta
basale.Presenta un fusto eretto,glabro e privo di foglie.
All'apice del fusto si forma un capolino con fiori di colore giallo
intenso,questi,quando
maturi,producono degli acheni.
Appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE.
Hypochoeris radicata : Habitat
Vegeta lungo le sponde di torrenti,lungo i margini delle strade.Nel nostro paese è
molto comune.
Hypochoeris radicata : proprietà medicinali
"A questa pianta vengono attribuite proprietà
depurative,calagoghe,emollienti,digestive,amaricanti e
toniche."
Hypochoeris radicata:Utilizzo
Si possono utilizzare le foglie in INFUSO come bevanda depurativa,digestiva e
tonica.
Per uso alimentare la rosetta basale è un piatto di verdura molto saporito,dal
sapore amarognolo,si
possono lessare o aggiunte ad altre erbe,può essere aggiunta alle frittate o
consumata nello stesso
modo degli spinaci.
Attenzione !!
Usate sempre con cautela
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Hypochoeris Specie :
Hypochoeris radicata

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - ros :
sone le Emicriptofite rosulate,piante con foglie disposte a rosetta basale.
Corologia
: Europee-Caucasiche :
piante con areale compreso tra Europa fino al Caucaso.
Nome comune :Costolina giuncolina
Â
Erbe e piante
I - L - M - N
Iperico
Iris pseudacorus
Isatis tinctoria
Issopo
Lactuca serriola
Lamium album
Lamium amplexicaule
Lamium galeobdolon
Lamium maculatum
Lamium purpureum
Lavanda
Lapsana communis
Lepidium virginicum
Linaria vulgaris
Leucanthemum vulgare
Levistico
Lino
Lonicera caprifolium
Lonicera japonica
Lotus corniculatus
Lunaria annua
Luppolo
Lycopus europaeus L.
Lythrum salicaria
Maggiorana
Mahonia aquifolium
Malva alcea
Malva silvestre
Medicago sativa
Meliloto
Melissa
Menta
Mirtillo
Myosotis sylvatica
Morus alba
Muscari
Noce comune
Nome comune
Iperico - Erba di S.Giovanni
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Hypericum perforatum
,o
Erba di S.Giovanni,Iperico
, è una pianta erbacea che cresce dal
mare fino alla montagna, nella radura o nelle praterie di alta quota. È una pianta
biennale o perenne
alta dai 20 agli 80 cm.
Le foglie dell'
Hypericum perforatum
sono opposte ed ellittiche e presentano numerose ghiandole.
I fiori sono raccolti in corimbi ramificati che si trovano all' apice della
pianta , sono di colore giallo
intenso e fioriscono a maggio.
Appartiene alla famiglia delle Guttiferae.
Hypericum perforatum - Habitad
L'
Hypericum perforatum
è originario dell’arcipelago britannico, è oggi diffuso in tutto il mondo
ed è presente praticamente in tutte le regioni d'Italia.
"Le proprietà di questa pianta sono aromatizzanti, digestive, antispasmodiche,
ipotensive,astringenti, antiinfiammatorie, cicatrizzanti."
Hypericum perforatum - Utilizzo
Contiene flavonoidi,l' iperina,rutina,quercitina,acido caffeico e
clorogenico,ipericina e pseudo-
ipercina,iperforina.
Viene impiegato nel settore liquoristico per le sue interessanti proprietà
aromatiche e digestive. Per
uso interno è utilite come antispasmodico e ipotensivo.
Ha anche una buona azione antisettica, è valido anche come cicatrizzante e
antiinfiammatorio su
ferite, piaghe,emorroidi e ustioni.
Nella medicina popolare e in fitoterapia,era ed è ancora utilizzato per trattare
depressione,stati
febbri, dissenteria,emorragie.
Per le sue
proprietà
questa
pianta
viene sottoposta a molti studi farmacologici. Le prove di
laboratorio hanno verificato la sua efficacia come antiinfiammatorio e contro la
tubercolosi.
Si stà verificando anche la sue efficacia contro AIDS,contro diverse forme di
cancro,l'Alzheimer.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Theales
Famiglia: Guttiferae
Genere: Hypericum
Specie :
Hypericum perforatum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome italiano
Iperico
Nomi comuni:
Iperico - Erba di San Giovanni - Pilatro - Cacciadiavoli - Millebuchi - Erba dellÂ
´olio rosso - Erba
trona
Nome comune : Giaggiolo acquatico
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Iris pseudacorus
,o
Giaggiolo acquatico
,è una pianta erbacea perenne,con un grosso rizoma
ramificato.Il fusto è rigido ed eretto di forma cilindrica.Le foglie sono erette ed
accuminate di
colore verde-grigio,di forma spadiforme.
I fiori sono inodori di colore gialli,portati da un lungo peduncolo all'ascella
della spata.
Appartiene alla famiglia delle Iridaceae.
Iris pseudacorus : Habitat
Vegeta in luoghi umidi,nei pressi di paludi,fossi e fiumi.
Iris pseudacorus : proprietà medicinali
"A questa pianta vengono attribuite proprietà emetiche,emmenagoga,astringente,
odontalgica,toniche, rinfrescanti, lassative, stomachiche, diuretiche. "
Iris pseudacorus : Utilizzo
Contiene olio essenziale,irsina e tannini,carboidrati e resine
In erboristeria si trovano preparati di questa pianta per trattare verminosi,ferite
ed ulcere,leucorrea.
In epoca remota gli Egizi estraevano da questa pianta un olio essenziale che veniva
utilizzato in riti
religiosi. Disocrate la prescriveva per trattare la febbre,tosse e le ulcere.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Liliopsida
Ordine: Liliales
Famiglia: Iridaceae
Genere: Iris
Specie:
Iris pseudacorus

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: G - rhiz :
sono le Geofite rizomatose,cioè piante perenni munite di rizoma e fusto
sotterraneo.
Corologia
: Eurasiatico-Temperato :
sono piante con areale distribuito nelle Zone temperate dell’Europa e dell’Asia
occidentale.
Nome comune : Giaggiolo acquatico

Nome comune : Glasto comune


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Isatis tinctoria
,o
Glasto comune
,è una pianta erbacea biennale,pelosa ed infestante.Ha foglie
basali disposte a rosetta, mentre queslle del fusto sono galuche e astate.I fiori
sono portati a grappoli
penduli e sono di colore giallo. I frutti sono delle silique pendule di colore
scuro in cui sono
contenuti i semi.
Appartiene alla famiglia delle Brassicaceae.
Isatis tinctoria : Habitat
Si presume sia di origini Asiatiche e dell'Europa sud orientale.Vegeta negli
incolti,lungo le
strade,nei vigneti.
Isatis tinctoria : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà antibatteriche, antitumorale,
antivirale,
astringente,febbrifugo."
Isatis tinctoria : Utilizzo
Per uso esterno questa pianta viene utilizzata,con preparati erboristici,per
trattare
influenza,encefalite,parotite, meningite,eruzioni cutanee.
Da studi recenti è stato scoperto che questa pianta può prevenire il cancro avendo
una quantità di
glucobrassicina molto maggiore (circa 20 volte)di quella contenuta nei broccoli.
Questa pianta fu ampiamente coltivata per estrarre dalle foglie un tintura blu-
indaco utilizzata
nell'industria tessile come colorante,(da qui il nome di Pianta da blu o Blu
celtico),come foraggio e
erba medica
.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Capparales
Famiglia: Brassicaceae
Genere: Isatis
Specie:
Isatis tinctoria

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - bienne :
sono le Emicriptofite bienni,piante con ciclo vitale biennale.
Corologia
: Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Nome comune : Glasto comune
Nome comune : Issopo
Profilo pianta - Scheda botanica
L'
Hyssopus Officinalis
,o
Issopo
, è una pianta erbacea perenne, aromatica alta 30-50, ma può
raggiungere il metro di altezza.Ha un fusto quadrangolare e ramificato, legnoso
alla base ed erbaceo
nella parte superiore.
Le foglie sono opposte di forma oblunga-lanceolata con una nervatura
evidenziata.Sono lievemente
pelose e di colore verde intenso.Dalle foglie viene estratto un olio usato
dall'industria profumiera e
dalle distillerie.
Appartiene alla famiglia delle LAMIACEAE
Hyssopus officinalis - Habitat
L'
Hyssopus officinalis
cresce in luoghi aridi e rocciosi, nei pascoli e preferibilmente in zone
calcaree.Crese in
pianura e fino a 1200 metri.È originario dell'Europa del sud e dell'Asia
occidentale.
" Proprietà:
stimola la circolazione e l’irrorazione sanguigna,è usato nel trattamento delle
ulcerazioni della gola,
ma anche in caso di tonsilliti, tossi, raffreddori, bronchiti affezioni polmonari,
sotto forma di infuso
o gargarismi."
Hyssopus officinalis - Utilizzo
La droga è costituita sia dalla pianta che dall’essenza. L’olio essenziale contiene
molti principi
attivi come pinocanfone ed isopinocanfone, isomeri della canfora, cineolo, linalolo
e terpineolo.
Viene impiegato in erboristeria con preparati per trattare la tosse,l'asma,il
raffreddore e il catarro
bronchiale.Questa pianta viene impiegata per diversi usi:
l’olio essenziale viene usato per profumare saponi, creme, lozioni e profumi.
Per uso alimentare gli estratti e l’olio essenziale vengono impiegati nella
preparazione di amari,
liquori, bevande analcoliche, sottaceti, sughi di carne, gelatine, e prodotti
dolciari.
L'
Hyssopus officinalis
è un po amaro dal sapore di menta.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Hyssopus
Specie:
Hyssopus officinalis

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- Ch - suffr :
sono le Camefite suffruticose cioè piante perenni e legnose alla base, con gemme
svernanti.
Corologia
- Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Nome comune
Issopo

Nome comune :Lattuga selvatica


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Lactuca serriola
,o
Lattuga selvatica
,è una pianta erbacea biennale o annuale.
Ha un fusto eretto e peloso di colore rossastro che contiene un lattice di colore
bianco che indurisce
al contatto con l'aria. Le foglie sono frastagliate,di forma lanceolata oblungha,
pennate quelle
basali.Sono di colore verde glauco,munite di piccole spine ai margini.I fiori,di
colore giallo, sono
portati da peduncoli raccilti in ampie pannocchie.Il frutto è un'achenio di colore
grigiastro.
Appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE.
Lactuca serriola : Habitat
La possiamo trovare in città lungo i marciapiedi,ai bordi delle strade,nelle
aiuole,negli incolti.Nel
nostro paese è pianta molto comune.
È una delle piante selvatiche più comuni nel bacino del Mediterraneo.
Lactuca serriola : proprietà medicinali
"A questa pianta vengono attribuite proprietà afrodisiache,antispasmodiche,
digestive, diuretiche,
ipnotiche,narcotiche e sedative."
Lactuca serriola:Utilizzo
Contiene il lactucarium,lattucina, mannite,acidi,enzimi,asparagina. Questa pianta
veniva utilizzata
per trattare le irritazioni delle vie aeree,come
sedativo,anafrodisiaco,ipnotico,antispasmodico.
Veniva utilizzata con il CATAPLASMA per trattare ematomi,contusioni e irritazioni
della pelle.
La rosetta giovane,quando i suoi principi ipnotici e tossici sono poco
pronunciati,veniva consumata
in insalata associata ad altre erbe. Dai semi viene prodotto un'olio
commestibile.Il Lactucarium
contenuto nella pianta ha effetti simili ,ma più blandi,all'oppio.
Attenzione!
Pianta leggermente tossica.
Evitare l'uso domestico.
Usare con cautela e solo ed esclusivamente su prescrizione e controllo di un
professionista qualificato.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Lactuca
Specie:
Lactuca serriola
Â
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
:H - bienne :
sono le Emicriptofite bienni,piante con ciclo vitale biennale.
Corologia
: Sudeuropeo - Sudsiberiano :
sono piante con areale distribuito nelle zone calde dell'Europa e nella fascia
arida della Siberia
meridionale.
Nome comune : Lattuga selvatica

Nome comune
Falsa ortica bianca
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Lamium album
,o
Falsa ortica bianca
,è una pianta erbacea perenne,con radice a rizoma
piuttosto lunga.Il fusto è eretto,quadrangolare e ricoperto di peli.Le foglie sono
opposte di forma
ovale acuta,quelle inferiori hanno un picciolo piuttosto pronunciato e sono
dentate,quelle superiori
hanno un picciolo più corto.I fiori sono portati in verticilli all'ascella della
foglia e sono di colore
biancastro.
Appartiene alla famiglia delle LAMIACEAE.
Lamium album : Habitat
Nel nostro paese è presente in tutta la penisola,è assente nelle isole.Vegeta negli
incolti,ai margini
di fossati e delle strade.
Lamium album : proprietà medicinali
"A questa pianta vengono attribuite proprietà
antinfiammatoria,decongestionante,depurative,
espettoranti,astringente,toniche,vulnerarie."
Lamium album:Utilizzo
Questa pianta contiene tannini,oli eterei,mucillagini,saponine,sali di potassio.
Viene utilizzata principalmente come tonico uterino(ridurre il flusso mesturale
eccessivo,arrestare il
sangunamento).
Si utilizza in INFUSO per trattare problemi renali,della vescica,diarrea,problemi
mesturali.Pianta
utilizzata anche come rimedio Omeopatico.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Lamium
Specie:
Lamium album

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Nome comune
Falsa ortica bianca
Nome comune : Falsa ortica reniforme
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Lamium amplexicaule
,o
Falsa ortica reniforme
,è una pianta erbace annuale,con steli e foglie
ricoperti da una fine peluria.Le foglie sono opposte, arrotondate e sessili. I
fiori sono
ermafroditi,zigomorfi,di colore rosa porporino, portati in verticilli all'ascella
delle foglie.
Appartiene alla famiglia delle LAMIACEAE
Lamium amplexicaule : Habitat
È una pianta che predilige suoli ben drenati.Vegeta negli orti,negli incolti e
lungo i margini di
torrenti.
Pianta originaria dell'Europa,nord Africa e Asia occidentale.
Lamium amplexicaule : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono antireumatico, diaforetica, eccitante,
febbrifugo, lassativo e
stimolante."
Lamium amplexicaule - Utilizzo
Contiene mucillagini, tannino,saponine,sali di potassio.
Nella medicina popolare viene impiegata per guarire le ferite,come rilassante il
sistema
nervoso,come espettorante. Per uso alimentare si utilizzano le foglie giovani in
aggiunta alle
insalate.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Lamium
Specie:
Lamium amplexicaule

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Falsa ortica reniforme

Nome comune : Lamio giallo


Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Lamium galeobdolon
,conosciuto con il nome di
Lamio giallo
,è una pianta erbacea perenne,con
fusti semplice ed eretti, leggermente peloso.Le foglie sono di forma ovale,dentate
e picciolate e
acuminate all'apice,di colore verde con sfumature argentee.L'infiorescenza viene
portata in diversi
verticilliascellari lungo il fusto.I fiori sono ermafroditi di colore giallo.Ha
radice rizomatosa
strisciante.
Appartiene alla famiglia delle LAMIACEAE.
Lamium galeobdolon : Habitat
Vegeta in luoghi umidi,prati,incolti.Viene anche coltivata come pianta
ornamentale.Pianta
originaria dell'Europa e del Caucaso.
Lamium galeobdolon : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà vulnerarie,antispasmodiche,
depurative,espettoranti,astringenti."
Lamium galeobdolon:Utilizzo
Questa pianta contiene , mucillagini, tannino, saponine,sali di potassio,oli
eterei.
La medicina popolare utilizza questa pianta per trattare ferite,per attenuare gli
spasmi muscolari,per
facilitare l'espulsione delle secrezioni bronchiali,per rafforzare l'organismo.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Lamium
Specie:
Lamium galeobdolon

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Europee-Caucasiche :
piante con areale compreso tra Europa fino al Caucaso.
Nome comune : Lamio giallo

Nome comune : Falsa ortica


Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Lamium maculatum
,o
Falsa ortica macchiata
, e una pianta erbacea perenne. Presenta degli
stoloni striscianti che radicano con molta facilità.I fusti sono ricoperti da una
leggera peluria, ed
hanno una forma tipica quadrangolare.Le foglie hanno forma ovale o cuoriforme,con
il bordo
inciso. I fiori sono di colore,più raramente bianchi.
Appartiene alla famiglia delle LAMIACEAE.
Lamium maculatum : Habitat
Vegeta nei prati,negli orti,negli incolti,in zone ombreggiate.
Lamium maculatum : proprietà medicinali
" PROPRIETÀ :
Le proprietà di questa pianta sono depurative, astringenti,
antiemorragiche,vulnerarie,
antispasmodiche,espettoranti."
Lamium maculatum - Utilizzo
Principi attivi contenuti in questa pianta sono tanni, saponine tritriterpeniche,
glucosidi flavonici,
mucillagine, acido gallico, olio essenziale, sali potassici,lamiina.
Si utilizzano le sommità fiorite in INFUSO per problemi di seborrea e infezioni
della pelle.
Per uso alimentare si possono consumare le foglie crude in insalata oppure
cotte.Sono da
raccogliere prima della fioritura.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Lamium
Specie:
Lamium maculatum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Nome comune : Falsa ortica

Nome comune : Ortica rossa


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Lamium purpureum
,o
Ortica rossa
,è una pianta erbacea annua,con fusto eretto e prostrato.
Le foglie sono di forma cuoriforme con margine dentato,sono opposte e lungamente
picciolate,di
colore rossastro. I fiori sono di colore violaceo e sono portati in verticillastri
apicali.
I frutti sono degli acheni di piccole dimensioni.
La appartiene alla famiglia delle LAMIACEAE
Lamium purpureum : Habitat
Vegeta negli orti,ruderi,incolti.È presente in Europa, compresa la Gran Bretagna,
la Norvegia da
sud e da est verso il Mediterraneo.
Lamium purpureum : proprietà medicinali
" PROPRIETÀ :
Le proprietà di questa pianta sono diaforetica, purgante, diuretica,
stitica,astringente,antisettica,vulneraria. "
Lamium purpureum - Utilizzo
Viene utilizzata nella medicina popolare per guarire le ferite,per attenuare gli
spasmi muscolari e
rilassare il sistema nervoso.
Può favorire l'espulsione delle secrezioni bronchiali.
Il DECOTTOdella pianta è particolarmente utile per controllare qualsiasi tipo di
emorragia Le
foglie della possono essere consumate crude come l'insalata,o cotte e condite con
olio.
La fondamentale proprietà di questa pianta è quella di alleviare i disturbi delle
vie respiratorie. È
efficace come anticatarrale e disinfettante delle vie urinarie. Per l'uso esterno
sI sfruttano le
proprietà antisettiche e rubefacenti: le prime ne fanno un efficace deodorante ed
antisettico cutaneo;
le seconde un ottimo stimolante della circolazione sanguigna valido nei reumatismi.
Per uso interno si usano le gemme in DECOTTOper disturbi respiratori, i rametti e
le foglie,sempre
in decotto, per disturbi alle vie urinarie e contro i reumatismi.
Le gemme, i rametti e le foglie in decotto,per uso esterno,per attivare la
circolazione cutanea,
disinfettare e deodorare.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Lamium
Specie:
Lamium purpureum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Nome comune : Ortica rossa

Nome comune :Lavanda


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Lavanda
è una pianta perenne alta da 40 a 100 cm.Ha proprietà Aromatiche, purificanti,
antisettiche, sedative,antispasmodiche.
La
Lavanda
è originaria delle Regioni mediterranee.In Italia viene comunemente coltivata.
Ha foglie sessili lanceolate ed opposte. Sono di consistenza coriacea.
I fiori della
Lavanda
sono piccoli e di un colore azzurro-violetto intenso. Sono raccolti in verticilli
che formano dei lunghi spicastri portati alla fine di sottili peduncoli. Il calice
è tubuloso e
tormentoso mentre la corolla è bilabiata, con labbro superiore bilobato e quello
inferiore trilobato.
Fiorisce da giugno a settembre.I frutti sono piccoli tetracheni oblunghi lucidi.
Lavandula officinalis
Classificazione-Corologia-Forma biologica
Forma biologica : NP :
sono le Nano-Fanerofite piante legnose con gemme svernanti.
Tipo corologico: W-Steno-Medit.
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Lamiales
Famiglia: LAMIACEAE
Genere:
Lavandula

Lavandula officinalis
Proprietà - Principi attivi
"Le proprietà della
Lavanda
sono:
Aromatiche, purificanti, antisettiche, sedative,antispasmodiche."
PRINCIPI ATTIVI :
Olio essenziale (linaiolo, geraniolo, borneolo, cineolo, acetato di linalile),
cumarina, acido
cumarinico. .
Alla
Lavanda
sono riconosciute anche le proprietà di sedare la tosse, favorire l'espettorazione,
attenuare gli eccessi di asma. In forma di TISANA la
Lavanda
fluidifica la bile e aiuta il fegato.
I fiori, privi del peduncolo, si utilizzano in INFUSO :come disinfettante delle vie
urinarie, per
combatte il mal di testa di origine nervosa e le vertigini.
Sempre i fiori per uso esterno in TINTURA: come blando disinfettante della pelle e
delle mucose
boccali.
L' OLIO ESSENZIALE di
Lavanda
ha un potere battericida ed antinfiammatorio e per questo torna
utile nelle affezioni infettive dell'apparato respiratorio, digerente (diarree
infettive e coliti, enteriti,
vermi intestinali e parassiti), urogenitale ( perdite vaginali, cistiti, malattie
veneree ) della bocca
(ascessi afte gengiviti ) e della pelle ( ferite, piaghe scottature, foruncoli
,eritemi, infezioni ). Ottimo
come deodorante personale e degli ambienti, ottimo per preparazioni cosmetiche per
tutti i tipi di
capelli e di pelle.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Lavandula officinalis

Nome comune : Lassana


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Lapsana communis
,o
Lassana
,è una pianta erbacea annuale,con radice fittonante ben
sviluppata,glabra o pubescente nella parte inferiore.
Il fusto è esile ed eretto,ramificato nella parte superiore.Le foglie sono
picciolate con margine
dentato.Le foglie cauline sono sessili di forma lanceolata ovata.I fiori sono dei
coribi molto
numerosi di colore giallo.
Appartiene alla famiglia delle Asteraceae.
Lapsana communis : Habitat
Nel nostro paese è molto comune.È diffusa in Europa e in Asia.Vegeta in luoghi
ombrosi e
umidi,negli orti,negli incolti e lungo i muri.
Fiorisce da Maggio a Ottobre
Lapsana communis : proprietà medicinali
" Questa
pianta
ha proprietà purgative, rinfrescanti,emollienti."
Lapsana communis:Utilizzo
Per uso esterno viene utilizzata con il Succo per trattare le screpolature delle
labbra e come
cicatrizzante.
Con il Cataplasma per trattare le ragadi al seno.
Per uso alimentare vengono consumate le foglie giovani in insalata,lessate o
cotte,o in aggiunta ad
altre insalate.Ha un sapore amarognolo che ricorda quello del Tarassaco.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Lapsana
Specie :
Lapsana communis

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
: Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome comune : Lassana
Nome comune
Lepidio della Virginia
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Lepidium virginicum
, o Lepidio della Virginia è una pianta erbacee annuale o biennale. Le
foglie sono sessili, lineari o lanceolate. Le Infiorescenze sono disposte in racemi
laterali.
I fiori sono piccoli e di colore biancho.I fiori si sviluppano alle estremità dei
gambi in una
infiorescenza densa.
Il
Lepidium virginicum
appartiene alla famiglia delle Brassicaceae.
Lepidium virginicum - Habitat
È originaria degli Stati Uniti. È una pianta infestante nella maggior parte delle
colture e si trova ai
bordi delle strade e in genere su terreni soleggiati ed asciutti.
Lepidium virginicum
Proprietà - Principi attivi
"Le proprietà del
Lepidium virginicum
sono antiasmatiche,antiscorbutiche,
antielmintica,bechica,cardiotonica,diuretica. ."
Le foglie contengono proteine, vitamina A e vitamina C.
La pianta è commestibile.Le foglie giovani possono essere consumate sia crude che
cotte in
insalata.
I semi sono commestibili e dal sapore piccante, e per questo possono essere usati
in sostituzione del
pepe.
Le foglie sono nutrienti e disintossicanti.In passato sono state usate per curare
la carenza di
vitamina C e il diabete.
Il seme è antiasmatico,cardiotonico e diuretico, e viene usato nel trattamento di
asma e tosse.
La radice viene utilizzata per il trattamento del catarro in eccesso.
Attenzione!!
Usare con cautela e solo su prescrizione del medico o dell'erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Capparales
Famiglia: Brassicaceae
Genere: Lepidium
Specie:
Lepidium virginicum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
- Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Nome scientifico :
Lepidium virginicum L.
Specie originaria del Nordamerica e diffusa nel nostro paese già dall'ottocento.
Era coltivata come pianta officinale con proprietà antiscorbuto.
Nome comune
Lanajola comune
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Linaria vulgaris Miller
è una pianta perenne di aspetto erbaceo, il rizoma è strisciante, legnosa
alla base.I fusti sono eretti,pelosi e ramosi.
Le foglie sono sono sessili, alterne di forma lanceolata.
I fiori sono eliotropici,formano un grappolo dapprima conico, poi allungato.Il
fiore,di colore giallo ,
ha una macchia arancione sulla volta arcuata del labbro inferiore. I frutti sono
capsule ovoidi, che
contengono una gran quantità di piccoli semi neri.
Appartine alla famiglia delle Scrophulariaceae.
Linaria vulgaris - Habitat
La possiamo trovare nella maggior parte dell'Europa e del nord Asia, dal Regno
Unito verso sud
fino alla Spagna, a ovest, e ad est della Siberia occidentale e la Cina.
La pianta è diffusa in luoghi ruderali, lungo le strade.
Linaria vulgaris - Proprietà - Utilizzo
"La
Linaria vulgaris Miller
ha proprietà astringente, emolliente, depurativa, diuretica e lassativa"
È un'erbe dal sapore acre e amaro.
Per uso interno la possiamo usare in caso di disturbi della pelle, enterite,
epatite, problemi alla
cistifellea e edema. Per uso esterno può essere utile contro emorroidi, eruzioni
cutanee, piaghe ed
ulcere. I fiori sono commestibili e si possono consumare in insalata
insalata.Bisogna raccoglieri
quando giovani.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Scrophulariales
Famiglia: Scrophulariaceae
Genere: Linaria
Specie :
Linaria vulgaris

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.
Lanajola comune

Nome comune :Margherita comune


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Leucanthemum vulgare
, o
Margherita comune
,è una pianta erbacea perenne,con un fusto
eretto e rugoso.Le foglie alla base sono sessili,cauline di forma lanceolata,con
margine dentato.Le
infiorescenze sono portate da capolini di forma tonda, con fiori di colore bianco
all'esterno,gialli
all'interno.La radice è rizomatosa.
Appartiene alla famiglia delle ASTERACEAE
Leucanthemum vulgare : Habitat
Vegeta negli incolti,lungo le rive dei fossi e torrenti,ai bordi delle strade.
Leucanthemum vulgare : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà astringenti,tossifughe,
antispasmodiche,diaforetica,emmenagoga."
Leucanthemum vulgare - Utilizzo
Per uso interno si utilizzano i capolini in INFUSO per trattare i dolori addominali
e come sedativo
contro la tosse.Per uso esterno,sempre in infuso, si possono fare degli sciacqui e
gargarismi per
trattare le infiammazioni della bocca,
delle gengive,della gola, e scottature lievi.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Leucanthemum
Specie :
Leucanthemum vulgare

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
:H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: Eurosiberiane:
Sono piante che vivono nelle zone fredde o temperato fredde dell'Eurasia.
Nome comune : Margherita comune
Nome comune
Sedano di monte - Levistico
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Levisticum officinale
,o
Sedano di monte
,è una pianta erbacea perenne dal profumo intenso e
piacevole. Il suo fusto è eretto molto ramificato verso la cima della pianta e può
superare il metro di
altezza.
Le foglie sono grandi bipennatosette con segmenti di forma romboidale lobate o
dentate nella metà
superiore.
I fiori sono di colore giallo riuniti in ombrelle.
I frutti,o semi, sono degli acheni di forma appiattita con tre coste dorsali.
Appartiene alla famiglia delle APIACEAE
Levisticum officinale - Habitat
Pianta probabilmente di origini Asiatiche.Si trova spontaneo in molte zone del
settentrione.
Levisticum officinale
Proprietà - Utilizzo
" Le proprietà del
Levitiscum officinale
sono dieretiche,antisettiche,carminative,toniche e
digestive."
Si utilizzano i frutti,le foglie e la radice.
La radice del
Levitisco
si prepara facendola lessare.Il suo consumo favorisce l'attività renale, riduce
i ristagni di liquidi, e migliora le funzioni digestive.
In cucina si utilizzano le foglie fresche o essiccate per insaporire bolliti o
minestre.Può sostituire il
prezzemolo nei minestroni,nelle frittate e nei piatti a base di pollo.
Attenzione!!
Usate con cautela,secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Apiales
Famiglia: Apiaceae
Genere: Levisticum
Specie:
Levisticum officinale

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono
comportandosi
come piante indigene con le quali entrano in competizione.
Levitiscum Officinale: Levitisco
famiglia Ombrellifere
Nome comune
Lino comune - Lino coltivato
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Lino
(Linum Usitatissimum) è una pianta erbacea annuale con un unico fusto cilindrico
leggermente ramificato in alto.
Le foglie del
Lino
sono sessili e alterne con tre nervature longitudinali di colore verde.
I suoi fiori sono di un bel colore azzurro.
I semi sono ovali colore rosso ruggine contenuti in una capsula globosa.
Famoso è l'olio di
lino
per lucidare i legni dei mobili o per diluire i colori per dipingere.
È anche consigliato al consumo umano.
Appartiene alla famiglia delle LILIACEAE
Linum usitatissimum - Habitat
Pianta coltivata nelle regioni temperate per i suoi semi e la sua fibra.Originaria
delle regioni
temperate e subtropicali.
Linum usitatissimum
Proprietà - Utilizzo
"Le proprietà del
Lino
sono emollienti, antiinfiammatorie,lassative e diuretiche."
I suoi proncipi attivi sono mucillagini, grassi, proteine, enzimi, fosfatidi,
steroli,triterpeni, glicosidi
cianogenetici.
La pianta del
Lino
è utile nel trattamento domestico di molte affezioni (tramite i semi).
Ricchi di mucillagini, i DECOTTIsono utili, come emollienti e antiinfiammatori, in
tutti i disturbi
dell'apparato digerente, respiratorio e urinario.
Per uso esterno i DECOTTIdi semi di
Lino
sono utili per le dermatosi, i pruriti della pelle, le
scottature e gli arrossamenti della gola. L'impiego più diffuso dei semi di
Lino
è comunque quello
per CATAPLASMI risolventi ed emollienti nelle tossi catarrali, che danno sollievo e
facilitano
l'espettorazione.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Euphorbiales
Famiglia: Linaceae
Genere: Linum
Specie:
Linum usitatissimum

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- T - scap :
sono le erofite scapose,cioè piante con portamento strisciante e con fusto eretto
il più delle volte
privo di foglie.
Corologia
- Coltivate :
sono quelle piante che vengono coltivate dall'uomo per scopi ed usi economici,
ornamentali o
medicinali.
Nome comune
Lino
Nome comune : Caprifoglio comune
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Lonicera caprifolium
,o
Caprifoglio comune
,è una pianta arbustiva rampicante. Le foglie
sono,nei fusti sterili,brevemente picciolate,mentre picciolate solo le foglie
inferiori nei fusti fertili.
I fiori sono profumati,ermafroditi di colore giallo crema.I frutti sono delle
bacche di colore rosso.
Appartiene alla famiglia delle Caprifoliaceae.
Lonicera caprifolium : Habitat
Nel nostro paese è piuttosto comune.Vegeta preferibilmente ai margini dei boschi,in
luoghi
ombrosi,lungo i tralicci,sui muri.
Lonicera caprifolium : proprietà medicinali
" A questa pianta vengono attribuite proprietà diuretica, lassativa,
emetica,emolliente,
vulneraria,espettorante,antiinfiammatorie."
Lonicera caprifolium:Utilizzo
Contiene tannini,oli essenziali,glucosidi,acido salicilico. Le foglie e i fiori
hanno proprietà
antispasmodiche, emollienti, espettorantui. Viene utilizzata esternamente come
tonica cutanea e
nelle stomatiti.Internamente viene utilizzata per trattare febbre,infiammazioni
della gola, artrite
Utilizzata nei rimedi di Bach,e il suo olio essenziale in Aromaterapia.
Attenzione !!
I frutti sono velenosi
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Dipsacales
Famiglia: Caprifoliaceae
Genere: Lonicera
Specie:
Lonicera caprifolium

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: P - lian :
sono le Fanerofite lianose cioè piante legnose con portamento rampicante.
Corologia
: Sudeuropeo - Sudsiberiano :
sono piante con areale distribuito nelle zone calde dell'Europa e nella fascia
arida della Siberia
meridionale.
Nome comune : Caprifoglio comune

Nome comune : Caprifoglio giapponese


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Lonicera japonica
,o
Caprifoglio giapponese
,è una pianta rampicante sempreverde.Le foglie
sono lanuginose ed hanno una forma ovata e sono di colore verde chiaro. I fiori
hanno forma
tubulosa,sono portati all'ascella delle foglie, e sono riuniti in coppie
isolate.Sono di colore bianco e
gialli. Il frutto è una bacca di colore nero non commestibile. Questo genere
comprende 200 specie
c.a. i piante legnose con portamento arbustivo o rampicante,diffuse in tutto
l'emisfero boreale.
La
Lonicera japonica
appartiene alla famiglia delle Caprifoliaceae.
Lonicera japonica : Habitat
Pianta originaria dalla Cina e dal Giappone.È una pianta coltivata come ornamentale
che si adatta
bene anche al freddo intenso.
Lonicera japonica : proprietà medicinali
" Questa pianta ha proprietà
antibatteriche,antinfiammatorie,antispasmodiche,depurative,diuretiche,febbrifughe."
Lonicera japonica:Utilizzo
Vengono utilizzati gli steli e i fiori in Infuso nel trattamento delle infezioni
delle vie
respiratorie,dissenteria,raffreddori, enteriti.Per uso esterno vengono utilizzati i
fiori per trattare le
infiammazioni della pelle e le eruzioni cutanee.
Attenzione !!
I frutti sono velenosi
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Dipsacales
Famiglia: Caprifoliaceae
Genere: Lonicera
Specie:
Lonicera japonica

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: P - lian :
sono le Fanerofite lianose cioè piante legnose con portamento rampicante.
Corologia
: Esotiche-Asiatiche:
Sono quelle specie introdotte dall'uomo in un territorio diverso dal suo areale
naturale,per scopi ed
usi economici, ornamentali o medicinali.
Nome comune : Caprifoglio giapponese
Nome italiano
Ginestrino comune
Profilo pianta - Scheda botanica
La
Lotus corniculatus
,o
Ginestrino comune
, è una leguminosa conosciuta fin dai tempi antichi
come pianta da foraggio.
È una piantina perenne con una radice legnosa,steli eretti o striscianti.
Le foglie sono glabre e con pochi peli, hanno cinque foglioline.I fiori hanno un
calice tubulare che
termina con cinque denti sottili. La corolla è di colore giallo vivo ed è
costituita da cinque petali,due
inferiori due laterali.
La
Lotus corniculatus
appartiene alla famiglia delle FABACEAE o Leguminose.
Lotus corniculatus - Habitat
Cresce su terreni incolti,nei pascoli, nei prati .Nel nostro paese è molto
comune.Vegeta fino a
m.1800 di altitudine.
Lotus corniculatus L.
Proprietà - Utilizzo
"Le proprietà della
Lotus corniculatus L.
sono antispasmodiche,
ipoglicemica,cardiotonica,carminativa,ricostituente,
vermifuga,febbrifuga, sedativa e tonica."
Questa pianta contiene glicosidi flavonoidici e fenolici,composti cìanogenetici e
acido cianidrico.
Si utilizza la pianta intera fiorita,frutti e foglie.
Dai frutti si ricavano degli oli essenziali aromatici, sfruttati nella medicina
popolare per le loro
proprietà stimolanti e carminative. Le foglie vengono usate in cucina come
aromatizzanti.
L'INFUSO di fiori ha azione sedativa ed è utile nei casi di
angoscia,depressione,insonnia e
tachicardia.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Fabales
Famiglia: Fabaceae
Genere: Lotus
Specie :
Lotus corniculatus
Forma biologica - Corologia
Forma biologica
- H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
- Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.
Nome scientifico
Lotus corniculatus L.

Nome comune :Monete del papa


Profilo pianta - Scheda botanica
La
Lunaria annua
,o
Monete del papa
,è una pianta erbaceaa perenne rustica,con fusti eretti e
robusti, di forma cilindrica,legnosi alla base.Le foglie sono irregolarmente
dentate di colore
verde,quelle inferiori sono opposte con lungo picciuolo, quelle superiori sono
sessili,più piccole e di
forma lanceolata.
I fiori sono ermafroditi e sono riuniti a racemo,di colore rosa-lillà.I frutti
hanno forma ellittica
arrotondata piuttosto appiattita, di colore verde che,in seguto,diventa grigiastro.
Appartiene alla famiglia delle Brassicaceae.
Lunaria annua : Habitat
È una specie spontanea nei luoghi boschivi, ombrosi e umidi.È originaria
dell’Europa sud-orientale.
Viene molto spesso coltivata come pianta ornamentale.
Lunaria annua : proprietà medicinali
" Le proprietà di questa pianta sono diuretiche,antiscorbutiche,stomachiche."
Lunaria annua:Utilizzo
Contiene alcaloidi,acidi grassi,enzimi, glicosidi,vitamina C e antiossidanti. Viene
utilizzata in
Fitoterapia,dove dalle parti aeree della pianta viene ricavata una tintura madre
con proprietà
antiscorbutiche e stomachiche.
Le foglie e le radici venivano consumate in insalata per le loro proprietà
diuretiche.
Attenzione !!
Usate con cautela e solo secondo le prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Capparales
Famiglia: Brassicaceae
Genere: Lunaria
Specie:
Lunaria annua

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
: H - scap :
sono le Emicriptofite scapose,cioè piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il
più delle volte privo
di foglie.
Corologia
: SE-Europa :
specie montane ed alpine dei rilievi dell'Europa meridionale,con areale gravitante
verso SE.
Nome comune : Monete del papa
Nome comune : Luppolo
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Luppolo
(Humulus Lupulus) è una pianta erbacea perenne raggiungere un'altezza di circa
sette
metri e vive nelle regioni temperate.
Il fusto è lungo e flessibile , ricoperti all'esterno da piccole spine grazie alle
quali si aggrappano a
qualsiasi sostegno. Questi fusti che si avvolgono a spirale, girando sempre in
senso orario,
consentono alla pianta di sollevarsi da terra.
Le foglie del
Luppolo
sono irregolari, infatti hanno da tre a cinque lobi, ruvide al tatto.
Il
Luppolo
ha fiori maschili e femminili che crescono su piante distinte.
Sono di un colore verde giallastro e fioriscono in estate. I fiori più ricercati
sono quelli femminili
usati dall'industria della birra.
Appartiene alla famiglia delle Cannabaceae.
Humulus lupulus - Habitat
Vegeta spontaneo ai margini dei boschi,lungo le sponde di torrenti e fiumi.Nel
nostro paese è
comune nel settentrione.
Humulus lupulus
Proprietà - Utilizzo
"Le proprietà di questa pianta sono aromatizzanti, amaro-toniche, antisettiche,
antispasmodiche,
diuretiche,
febbrifughe, ipnotiche,sedative della sfera nervosa e sessuale."
I principi attivi sono:
Resina, OLIO ESSENZIALE, flavonoidi, antociani, steroli, sostanze estrogene.
Il sapore piuttosto amaro giustifica la capacità di questa pianta di rafforzare e
stimolare la
digestione aumentando la secrezione gastrica. Nella medicina popolare viene
utilizzato per trattare
diverse patologie,come crampi, tosse,diarrea, contusioni, febbre,infiammazioni.
Le infiorescenze si utilizzano per problemi di insonnia,per alleviare gli stati
ansiosi e normalizzare i
processi digestivi.
Attenzione!!
Usate con cautela e solo su prescrizioni del medico o dell’erborista.
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Urticales
Famiglia: Cannabaceae
Genere: Humulus
Specie:
Humulus lupulus

Forma biologica - Corologia


Forma biologica
- P - lian :
sono le Fanerofite lianose cioè piante legnose con portamento rampicante.
Corologia
- Europee-Caucasiche :
piante con areale compreso tra Europa ed esteso fino alle regioni del Caucaso.
Nome comune : Luppolo
Nomi dialettali : Fioranzés, Bruscanzoi, Ortìs Bruscàndoi,Ligabosch.
Nomi comuni:Luppolo, Ligaboschi.
Nome italiano
Marrubio d'Acqua
Profilo pianta - Scheda botanica
Il
Lycopus europaeus L.
o
Marrubio d'acqua
è una pianta perenne nel genere
Lycopus
.
È una pianta originaria dell'Europa e dell'Asia.
Ha un fusto eretto ed ispido,foglie opposte, glabre, ellittico-lanceolate, dentate
vicino all’apice e
intere vicino alla base.
I fiori sono ermafroditi con corolla bianca o rosa-violacea con chiazze purpuree.La
sua radice è un
rizoma.
Frutto formato da quattro nucule. Il suo
habitat
preferito sono soprattutto le zone umide,lungo le
rive di fossi e torrenti.
Appartiene alla famiglia delle LAMIACEAE
Nomi comuni: Marrubio d'Acqua,Erba sega comune,Piede di lupo.