Sei sulla pagina 1di 8

la pi antica medicina indiana.

Vecchia di cinquemila anni, in questo Paese l'ayurveda si insegna in pi di cento universit e si pratica in quasi duemila ospedali: Da noi ci sono gli ospedali come i vostri e quelli ayurvedici spiega Raj Vir Mittal, direttore dell'Ufficio nazionale del turismo indiano. Cos come nelle nostre universit si pu scegliere se studiare la medicina diciamo cos "occidentale" oppure preferire il corso in "medicina naturale e ayurvedica": si studiano insieme fino alla laurea, poi bisogna optare per una delle due specializzazioni, naturale o ayurvedica. Una medicina, quest'ultima, che si pu praticare in uno studio o in spiaggia, sulle rive dei fiumi, nei giardini, pregando, meditando ... Il nostro modo di curarci molto diverso dal vostro ...Certe cose vi sembreranno strane. Io, per esempio, vengo da una famiglia istruita di Delhi, ma a casa mia non si sono mai usate medicine. Per i malanni pi comuni, qualsiasi mamma indiana sa come curare i figli: conosce le tisane, le erbe, i rimedi naturali. Da noi curarsi, mangiare, meditare, pregare, sono tutt'uno. Fa tutto parte della stessa filosofia. In India, un dottore ayurvedico ha a disposizione pi di ventimila farmaci. E se non ne avesse alcuno, pu sempre ricorrere ad altro: meditazione, cibo, spezie, massaggi. Perch l'ayurveda, Io dice la parola stessa (in sanscrito), la "scienza della vita" e coinvolge ogni aspetto dell'esistenza. Sia chiaro, un delizioso massaggio a quattro mani male non fa, ma se vogliamo arrivare in buona salute a cent'anni, aspettativa di vita del tutto normale per chi segue l'antica dottrina indiana, dovremo fare qualcosina di pi. Anzi, molto di pi. Invecchiare l'errore di un intelletto che si identifica solo con il fisico dicono i sacri testi. Noi siamo ben di pi di un "fisico". L'ayurveda una medicina olistica. Il termine, sconosciuto fino a non molti anni fa e probabilmente entrato nelle nostre orecchie grazie all'omeopatia, ci ha fatto balenare la complessa ma rassicurante idea che l'essere umano non sia solo carne. E che non si curi facendolo "a pezzi", isolando una parte malata (e magari provocando guasti in un'altra), ignorando che cosa mangiamo, in che condizioni viviamo, che lavoro facciamo, di che umore siamo. Nella dottrina ayurvedica, invece, ogni aspetto considerato, catalogato, inglobato in un sistema dove tutto pu portare malessere o

"

Sopra, un massaggio pizhichil praticato in un centro della regione del Kerala in India. Si fa con pezzuole impregnate di olio caldo passate sul corpo.A sinistra: attaccata a una corda per "alleggerirsi", la massaggiatrice usa i piedi. Sotto, erbe e spezie usate nella composizione dei prodotti. Nella foto grande a destra, interno di una farmacia ayurvedica.

E tu che tipo sei?


L.:ayurveda individua tre tipologie psicofisiologiche e le chiama con i nomi dei tre dosha, le tre forze fondamentali: Vata, Pitta, Kapha.Yi elenchiamo le caratteristiche principali di ciascuno, ma in realt non esistono tipi "puri": in ciascuno di noi si "mescolano" caratteristiche dei tre dosha. -

Garantisce salute e bellezza


Se in Occidente l'ayurveda spesso associata a centri estetici, creme ben confezionate e trattamenti per signore benestanti, perch essa non disdegna il lato estetico. Anzi, garantisce longevit e bellezza. Promette di vivere pi a lungo, pi sani e felici. Anche se noi consumisti, avidi di pelli lisce e toniche, nemici di rughe, chiazze e flaccidezze, generosi di denaro e avari di tempo, ci siamo tuffati nell'apparire, forse trascurando un po' troppo l'essere.

Vata. esile,agile, tende ad

avere la pelle secca e a soffrire pi il freddo che il caldo. Spesso irrequ ieto, incostante, indeciso,sensibile ed emotivo, comunque allegro. Si entusiasma facilmente,poi lascia le cose a

met. Molto intelligente, non ha una buona memoria a lungo termine. Il sonno leggero, facilmente interrotto nei periodi

74

ditensione. nel pienodelle sue forze al mattinoe al pomeriggio e haunaparticolare sensibiliter udito e tatto. p

provocato

diventa aggressivo. nel

spende volentieri. Lo stress pu demotivarlo e e fargli perdere le energie.

stimolano il flusso energetico, rilassano, rassodano. Un'altra"celebrit" Io Shirodara:prima ayurvedica di fare il massaggio

pieno delle sue forze a mezzogiorno. Nottambulo.si acuto la vista. stanca difficilmente

Ha il sonno pesante e il risveglio lento; raggiunge il massimo delle energie a fine mattina e alla sera. Ha una particolare sensibilit per olfatto e gusto. Per ogni tipo prevista una cura specifica. In ogni caso i trattamenti pi conosciuti sono i massaggi
Il

non disprezza l'alcol.lI senso pi

Pitta. Sportivo,

si versa un olio sulla fronte lentamente e in modo uniforme. Stimola direttamente il sistema nervoso

Kapha.Ha una costituzione

dinamico.suoi i capelli ono s morbidi e lucenti, la pellecalda,chiara. sensibile sole. Ha una buona al circolazione.suda facilmente.Tollera poco il caldo.soprattutto se secco. molto perspicace.Lo stress gli fa perderelapazienzae venire disturbi gastricLTendeempre a una meta s precisa. forte,determinato e non

robusta,ossa grosse, la pelle fresca e grassa, capel li forti,lucidi, morbidi,tendenti grasso; soffre il freddo. Molto affidabile,emana tranquillit e affabilit, costante, coscienzioso,generoso; ha un'ottima memoria a lungo termine. Non si adatta subito alle novit. Si accontenta di ci che ha,ma ama il lusso e al

centrale e dura 15-20 minuti. Il Garshan, invece, fatto con guanti di seta grezza, senza utilizzare oli ed utile per attivare il metabolismo a predominanza soprattutto Kapha. nei tipi ~

Abhyanga per i quali si utilizzano oli scelti a seconda del tipo e possono essere fatti da una o due persone che lavorano in perfetta

8
~

Ai Pitta si consiglia, invece, il massaggio Ghee, che depura e ringiovanisce. Per curare vengono utilizzati anche impacchi a base di oli,erbe, composti di terre,sempre scelti

'" ~
~

"'

sincronia.Sono

molto importanti

nella fase del Panchakarma (purificazione) perch facilitano

rimandamai l'azione. Ha senso dell'umorismo. di compagnia ma se

l'eliminazione delle tossi ne. Inoltre,

in base alla tipologia.

75

benessere, ma senza confusione alcuna. Tutto rientra in una logica. La logica, o le leggi della natura: noi non dobbiamo fare altro che conoscerle e seguirle. Non che questo sia semplice. Ma, abbiate pazienza, volete o no vivere cent'anni in perfetta salute?

Le tre forze fondamentali


Il concetto base della filosofia ayurvedica che ogni forma di vita governata da una combinazione di tre forze fondamentali, dette dosha. Che sono Vata (aria ed etere), Pitta (fuoco, con una leggera influenza di acqua), Kapha (acqua e terra). Quando in un organismo le tre forze si integrano in maniera equilibrata e anmonica, la salute perfetta, il livello di vitalit al massimo, le potenzialit fisiche e psichiche si possono esprimere al meglio e nessuna malattia pu minare questo stato di grazia. Sia chiaro, non si tratta di un gradino sul quale salire per poi riposare a vita: uno stato da raggiungere, mantenere, difendere con impegno. Come arrivarci, tanto per cominciare? Perch sar meglio partire dal presupposto che nessun divoratore di hamburger chez MacDonald's, nessun manager stressato e frequentatore compulsivo di palestre, l'abbia gi raggiunto. E poi, chi di noi esente da acciacchi, o meglio, da squilibri, alzi la mano. In ciascun individuo una delle tre forze, uno dei tre dosha, predominante. La medicina ayurvedica ci d infiniti strumenti per mantenerci in salute, ma il primo passo, la diagnosi, non si pu fare da soli. Soltanto uno specialista pu capire di che tipo e grado il nostro squilibrio, qual il nostro dosha predominante, in che stato sono gli altri due. Noi facciamo un esame dell'iride, ascoltiamo la storia di ogni persona, "monitoriamo" i suoi

Tre diversi momenti della fabbricazione dei prodotti ayurvedici. Nella foto in alto a destra, noci di cocco spaccate a met. l'olio estratto da questo frutto alla base di tutti gli oli essenziali utilizzati nei trattamenti ayurvedici.

AIVata siaddice l'aerobica


Secondo la filosofia ayurvedica, ciascuna tipologia di persona ha un suo sport ideale. Quindi, premesso che passeggiare all'aria aperta fa bene a tutti,ecco quali sono le attivit fisiche giuste per ognuno: Se la tipologia a predominanza Vata, si consigliano yoga,danza, aerobica,ciclismo. corsa, vela, cavallo, trekking,alpinismo, nuoto, scherma. Via libera a tennis, calcio, corsa, aerobica, danza, canottaggio, bodybuilding per i Kapha.

Ideali per i Pitta: sci,

76

polsi, diamo un questionario spiega Alexander Kirchler che, con la moglie Gabriella, gestisce il padiglione ayurveda dell'hotel Mirabell, a Valdaora. Cos si individua il tipo, si stabiliscono insieme i trattamenti da fare, si danno consigli di alimentazione. Le cause dello squilibrio possono essere diverse, perch tutto influenza il nostro organismo: il clima, l'ambiente in cui viviamo, Io stress, la mancanza di una dimensione spirituale. E su tutto si pu intervenire pristinare un salutare equilibrio. per ri-

Dall'alto: massaggio njavarakizhi praticato con sacchetti di mussola contenenti riso caldo ed erbe. Nel massaggio sirodhara, invece, l'olio caldo viene versato lentamente sulla fronte. Recipienti contenenti olio caldo e sacchetti di mussola usati per il massaggio pizhichil (nella foto grande nella pagina a destra). Qui sotto, un trattamento sirovasthi, usato nella cura della paralisi facciale.

Primo: purificarsi dalle tossi ne


In genere si inizia con il Panchakarma, la purificazione, quella parte di cura che elimina le scorie, le tossi ne, ci che non abbiamo ben metabolizzato: residui di cibo, ma anche dispiaceri non "digeriti", veleni che respiriamo o conflitti irrisolti. Poi si passa alla rigenerazione, che mira a ripristinare e stabilizzare l'equilibrio dei dosha. Della medicina ayurvedica esistono diverse versioni e diversi adattamenti all'Occidente, ma protagonisti assoluti sono sempre i cinque sensi, nel bene e nel male: cos come l'eccessiva stimolazione di un senso pu creare un danno, allo stesso modo la terapia pu utilizzare il senso pi recettivo. Ma mirer a un allenamento sensoriale globale. Sono previsti trattamenti che passano attraverso il tatto (massaggi, yoga, esercizio fisico), l'udito (musicoterapia, meditazione, canti), la' vista (cromoterapia), il gusto (tisane, cibo), l'olfatto (aromaterapia, spezie), e che coinvolgono anche il "sesto senso": la meditazione parte fondamentale della terapia perch il livello di consapevolezza interiore

Se segui queste regole, camperai fino a cent'anni

Alzatevi in modo naturale, meglio tra le sei e le otto, evitando di usare la sveglia. Bevete subito un bicchiere d'acqua tiepida, fate un po' di attivit fisicanon troppo impegnativa e/o meditazione, poi una leggeracolazione. Se non vi possibile fare regolarmente dei massaggi,

imparate l'automassaggio (con l'olio pi indicato per il vostro tipo). Il Vata dovrebbe fario tutti i giomi; gli altri, due o tre volte la settimana. Rispettate i vostri ritmi e non fate nulla forzatamente: n l'attivit fisican, se possibile, il lavoro. Non esagerate con la quantit di sport; il movimento

deve essere piacevole. Gli stimoli corporei vanno sempre ascoltati e soddisfatti.

*
*

Il pasto principale il pranzo, mentre si consiglia una cena leggera. importantissimo mangiare cibi adatti a noi, freschi,

il primo passo evitare di mangiarecontrovoglia e poi optate per alimenti dal profumo e dal saporegradevoli. Quindi, cibatevi solo quando avete veramente fame e quando il pasto precedente stato digerito completamente. La regola saziarsisenza riempire Io stomaco ottre i due terzi:

di buona qualit. Ancora pi importante digerire bene. Per digerire bene, appunto,

78

Dolce o salato? Ai dosha la sentenza * Vata.


Ha una capacit digestiva variabile e mangia piuttosto velocementeDeve limitare il consumo di cibi troppo secchi, freddi e crudi e preferire quelli dolci e cotti. Salle spezie forti (in particolare cannella, zenzero, curcuma,anice, cumino,chiodi di garofano, radice di

liquerizia),miele,latticini e latte (mai come bevanda ai pasti, n associato ad alimenti salati o acidi). Grano e avena,riso rosso e riso basmati.Tutte le minestre, tranne le zuppe fredde; carne bianca, frutti di mare. No a leguminose, verdure crude, cavoli, insalata. Pitt:a.Dotato di una notevole capacit digestiva e buon appetito, preferisce cibi e bevande fredde. Deve limitare il consumo di alimenti molto piccanti,acidi,amari e caldi e optare per cibi dolci e delicati. S con moderazione alle spezie: meglio finocchio, curcuma,zenzero, coriandolo, cannella, poco pepe nero. Avena,grano, orzo, riso bianco, riso basmati;leguminose (tranne le lenticchie). Olio di semi di girasole,olio di cocco,latte non ai pasti, n associato ad alimenti salati o acidi. Latticini in quantit limitate,albume d'uovo. Frutta e verdura dolci. Carne bianca e selvaggina in quantit limitataYietati miele, yogurt e prodotti a base di latte acido;meglio limitare le uova intere; segale, mai s,grano saraceno, miglio. Frutta e verdura amara e aspra.

Kapha. Tende ad avere difficolt di digestione e a ingrassare;dimagrisce a fatica. Deve limitare il consumo di cibi

troppo freddi e umidi e preferire alimenti piccanti,amari,sempre molto digeri bili, bere poco (tende alla ritenzione dei liquidi),meglio se bevande calde da sorseggiare lentamente. Sa tisane,caff caldo, spezie piccanti (soprattutto zenzero, cannella,curcuma,chiodi di garofano, pepe nero, cardamomo,senape), miele, orzo, segale, riso basmati, miglio, mais, leguminose (tranne la soia), frutta secca;carne bianca e selvaggina in quantit moderata. No a cibi dolci, grassi, latticini, uova,grano,avena, soia;verdure e frutta dolci e che contengono molta acqua.

quindi,mai alzarsi da tavola con una sensazione di pesantezza.

stagioni: d'invemo meglio evrtane alimenti troppo fneddi e secchi; d'estate caldi e piccanti. No alle bevande fnedde: acqua calda e tisane stimolano la digestione. Dedicate mezz'ora al giorno alla medITazione. Oppune al nelax, il pi profondo possibile:

disintossicane la mente importante quanto mantenene sano il corpo. Allenate i vostri sensi con dolcezza. Fate massaggi per stimolane iItatto, aromaterapia per l'olfatto, cromoterapia per la vista e musicoterapia per l'udrto. AI gusto ci pensa il cibo.

Mangiatestando seduti, con calma,in buona compagnia,possibilmente in un ambiente piacevole e rilassante, evitando di parlane o rideretroppo.

Ilcibo deve adattarsi alle

79

importante

per il nostro benessere. Ma l'a-

richiesto di mangiare cibi impossibili da trovare. Bisogner per fare una buona scorta di spezie, questo s, perch hanno una grandissima importanza: anice, ginepro, noce moscata, zenzero, cannella, chiodi di garofano oppure timo, possono dawero fare miracoli per la nostra salute.

mico o nemico numero uno dell'essere umano sempre il cibo. Una delle pi importanti funzioni Agni, il "fuoco digestivo", ma anche la "fiamma vitale" che si spegne alla nostra morte e risplende quando siamo sani, la forza che fa arrivare a ogni cellula le sostanze nutritive e brucia tutti gli scarti.

Affidatevi

a un esperto

La salute vie n mangiando


Ogni alimento, ma anche il modo di mangiare, il luogo o la compagnia, stimola il nostro Agni in senso positivo o negativo. I cibi, poi, hanno obiettive propriet fisiche (Guna) e sapori dominanti (Rasa) che mandano messaggi ai dosha. Ogni pasto dovrebbe contenere tutti i Rasa (dolce, acido, salato, piccante, amaro, aspro), in proporzioni diverse a seconda delle nostre esigenze. In linea di massima, bene mangiare alimenti che riducano leggermente la forza del nostro dosha dominante e rafforzino quelli secondari. Concetti questi non semplicissimi, ma gli esperti assicurano che con un po' di allenamento diventa tutto automatico. E poi, non pensate a diete da fame, o a prodotti difficili da trovare sul mercato. Questo tipo di alimentazione studiato per poter essere seguito ovunque, in qualsiasi Paese del mondo, con quello che si ha a disposizione spiega Alexander Kirchler. A parte qualche adattamento, non vi verr'

E se queste non bastano, ci sono poi degli "integratori": tisane, erbe mediche e medicinali in quantit. In ogni caso, evitate l'autoprescrizione. Perch, se si vogliono fare le cose per bene, bisogna mettersi nelle mani di un esperto. Come Kirchler il quale, sulla base delle sue esperienze, dice che il tipo Vata si entusiasma subito, giura che far tutto, che seguir ogni indicazione, ma poi non ha pazienza, non si applica. Il tipo Pitta, invece, spesso un manager superimpegnato, ma con molta volont: se si impone le cose, poi le fa. Il tipo Kapha, al contrario, assimila lentamente: deve frequentare il centro almeno due o tre volte. Dopodich sar "ayurvedico" per sempre. Forse voi non Io diventerete mai. Ma potete anche limitarvi a qualche massaggio, ogni tanto, quando avete un po' di tempo oppure rubare spizzichi di saggezza ayurvedica tipo: "mangia con calma e in buona compagnia", "evita di fare un lavoro che ti rende infelice". C' da scommettere che gi comincerete a stare meglio. E vi pare poco?

I paradisi dell'ayurveda

In Italia Padiglione ayurveda, Hotel Mirabell,Valdaora,Val Pusteria

piscine,idromassaggie altre delizie). L'haaffidataadAlexander Kirchler, naturopata, il quale, con la moglie Gabriella,accoglie i clienti per il counselling iniziale, per scegliere i singoli trattamenti o i pacchetti. Una giornata del benessere costa 320.000 lire; il programma di cinque giorni per manager stressati, un milione e 300.000 lire. La Rserve,Caramanico Terme (Pescara), 85/9239502, 0 www.lareserve.it. Immersa nel meraviglioso

(AltoAdige),0474/496191, www.mirabell.it. Il suo simbolo Aurora,la farfalla dell'alba, che rappresenta la bellezza del corpo, dello spirito e dell'anima. Heinrich Goller, proprietario del Mirabell, miracolato qualche anno fa da una cura,ha voluto inserire un'oasi ayurvedica nel grande centro benessere dell'hotel (1.200 metri quadri di saune,

80

Nella pagina precedente, due momenti

del trattamento

nethradhara

che prevede

un bagno d'olio per gli occhi. In alto a sinistra, un medico ayurvedico indiano; a destra e qui sotto: nelle farmacie ayurvediche si trovano tutti i tipi di piante ed essenze utilizzate per questo tipo di medicine. Qui a sinistra, una maschera le cellule del viso.

di bellezza studiata per rigenerare

paesaggioel Parco Nazionale d dellaMaiella,La Rserve prevede questitrattamenti: dal massaggio ayurvedicopraticato con i piedi

immersion

nella patria scegliete il Kerala,

yoga, meditazione. L'Ufficio nazionale del turismo materiale indiano pu fornirvi

dell'ayurveda,

regione del sud dell'India ad alta densit di paradisi del corpo e dell'anima. Come il Coconut Lagoon, resort sulle rive del lago Vembanadu. Si arriva solo in barca e sembra di piombare di colpo in

* *

Millenaria Veda,

Bologna, 05 I /235007. Scuola Joytinat con centri a

e indirizzi sicuri:gli alberghi e i centri specializzati nelle cure ayurvediche selezionati e controllati comitato 9, sono

(www.joytinat.it)

(130.000

lire l'uno, 740.000 il

Milano (02/70633908),Trieste (0403/220384), (O I 0/2758507). si trovano Genova In queste sedi

pacchetto di 7) ai benefici vapori termali.Lalbergo-centro benessere(in questo periodo sette notti costano 1.400.000 lire) offre IO diversi "sentieri", ovvero programmi di trattamento specifici per ogniesigenza.

da un apposito governativo

gli indirizzi delle altre

in un altro secolo:si dorme caratteristici lodge di legno, qui da

(Milano,viaAlbricci

citt italiane dove potete frequentare Charjsat

02/804952-8053506).

i tarawad, trasportati

diverse parti del Kerala per preservarli dalla distruzione. sullago,gite

QUI STA DI CASA LA SAGGEZZA

In India
Sedesiderate invece fare una full

Si fanno crociere ecologiche,

* *

la scuola. Global Health,Varese,

0332/242744. Associazione

c.y Surya,
I 2863,

Istituto

italiano di ayurveda, I 1116.

Milano,02/487

massaggi ayurvedici,

Firenze,055/47

www.cysurya.milano.it.

81