Sei sulla pagina 1di 11

Object 1

I principi della Identit del S attraverso l'Ho'oponopono

1. Luniverso fisico una manifestazione dei miei pensieri. 2. Se i miei pensieri sono negativi creano una realt fisica negativa. 3. Se i miei pensieri sono perfetti creano una realt fisica colma di Amore. 4. Io sono al 100% responsabile nel creare il mio universo fisico cos com'. 5. Io sono al 100% responsabile nel correggere i pensieri negativi che creano una realt indesiderata. 6. Non esiste nulla l fuori! Ogni cosa esiste come un pensiero nella mia mente.

L'Ho'oponopono - che in hawaiano significa "mettere le cose al giusto posto" - una metodica di purificazione e guarigione che deriva dalla tradizione Kahuna, lo Sciamanesimo Hawaiano (kahuna letteralmente significa: "colui che detiene un segreto", per esteso indica chiunque sia esperto in qualcosa). Secondo molte culture polinesiane l'errore di una persona (rabbia, recriminazioni, senso di colpa, ecc) causa malattia per s e per la famiglia o la comunit. La guarigione inizia con la confessione dell'errore. Nella pratica dell'Ho'oponopono tradizionale un kahuna lapa'au (uno sciamano guaritore) guida la riunione dei membri coinvolti nel problema in una preghiera iniziale e poi nella discussione e nella confessione. Il problema pu essere risolto solo quando tutti hanno mostrato un sentimento di pentimento e di perdono. Ci si aspetta che tutti collaborino e non che rimangano fermi su posizioni di accusa. Uno o pi momenti di silenzio possono essere intramezzati per aiutare la riflessione e, alla fine, ciascuno libera, rilascia gli altri. Il passato viene chiuso e con una festa cerimoniale si conclude l'evento. Nel 1976 Morrnah Nalamaku Simeona (1913-1992), una Kahuna Lapa'au insignita nel 1983 del titolo di "Tesoro vivente delle Hawaii", inizi a modernizzare la procedura facendola diventare da inter-personale a intra-personale. In questo cambiamento fu influenzata dalla sua educazione cristiana, dagli studi filosofici sull'Induismo e dalle letture di Edgar Cayce. La nuova procedura era basata sull'armonizzazione delle tre parti interiori di s (Sovraconscio/ Aumakua/ Padre, Conscio/ Uhane/ Madre - Subconscio/ Unihipili/ Figlio) che, una volta in equilibrio, potevano tornare a risuonare perfettamente con Dio.

Morrnah Nalamaku Simeona, colei che ha codificato l'Ho'oponopono moderno Simeona present il suo metodo alle Nazioni Unite, in molti stati Usa e in almeno altre quattordici nazioni, tra cui Germania, Francia, Svizzera, Russia e Giappone. Scrisse "Identit del S attraverso Ho'oponopono - Base 1", "Base 2" (da leggere dopo due anni di pratica) e "Base 3" (da leggere dopo cinque anni di pratica). I periodi di pratica erano considerati necessari per sviluppare un profondo rispetto per la Presenza Divina.

Nel metodo di Simeona la risoluzione di un problema, essenzialmente, viene affidata a Dio tramite una specifica invocazione (di cui esistono pi versioni). Spesso ricorre la frase finale: "Ed fatto!" che stabilisce che l'arbitrio dell'essere umano lascia completamente il posto a Dio! Di seguito due formulazioni utilizzate che ho rintracciato online da siti in lingua inglese.
Divino Creatore: Padre, Madre, Figlio in Uno. Se io (noi) ____________________, la mia (la nostra) famiglia, I miei (nostri) parenti e I miei (nostri) avi abbiamo offeso te, ____________________ la tua famiglia, i tuoi parenti o i tuoi avi, con pensieri, parole ed azioni dall'inizio della creazione al presente. Umilmente, umilmente, io (noi) ti chiediamo (chiediamo a tutti voi) perdono per tutti i miei (nostri) errori, risentimenti, colpe, acredini, cattiverie, traumi, dolori, offese, blocchi, ecc , che io (noi) ho (abbiamo) accumulato dall'inizio fino al presente, per favore perdonami! (Risposta) Si, _________________, io (noi) ti perdoniamo! Lascia che quest'acqua pulisca, purifichi e mi (ci) liberi, chi ha offeso e chi stato offeso, dai vincoli spirituali, mentali, materiali, finanziari e karmici. (Nota: oggi l'uso dell'acqua non strettamente necessario, un gesto simbolico di spruzzare pu essere sufficiente). Espelli dai nostri banchi di memoria tutti i blocchi e le memorie non desiderate e negative che ci collegano, ci annodano, ci legano e ci vincolano assieme. Spezza, libera, slega e rilascia queste memorie e blocchi non voluti. Trasmuta queste energie indesiderate in "Pura Luce"! Riempi gli spazi che queste energie occupavano con la Luce Divina! Lascia che l'Ordine Divino, la Luce, l'Amore, la Pace, l'Equilibrio, la Comprensione, la Gioia , la Saggezza e l'Abbondanza si manifestino per noi attraverso il Potere Divino del Divino Padre, Creatore di tutta la vita, Madre, Figlio in Uno, nel quale noi troviamo supporto, riposo e ritroviamo il nostro essere Ora e per sempre. Amen!

"The Script" un'altra versione dell'invocazione di Simeona che potete trovare nella sua versione originale in inglese all'indirizzo: www.squidoo.com/the-script
Spirito/ Superconscio, per favore localizza l'origine dei miei sentimenti /pensieri di (inserisci il sentimento negativo ci che vuoi risolvere sotto) _______________________ Riporta ogni livello, strato, area ed aspetto del mio Essere alle origini. Analizza e risolvi tutto perfettamente, con la Verit di Dio. Attraversa tutte le generazioni del tempo e dell'eternit, guarendo ogni problema e le sue ramificazioni a partire dall'origine. Fallo in accordo con il volere di Dio affinch io sia, nel presente, colmo di Luce e Verit, dell'Amore e della Pace di Dio, di perdono per me stesso per le mie percezioni erronee, di perdono per ogni persona, luogo, circostanza ed evento che abbia contribuito a questo sentimento/pensiero. Con il Perdono Totale e l'Amore Incondizionato io permetto ad ogni problema fisico, mentale, emozionale e spirituale e ai comportamenti inappropriati basati sulle origini negative registrate nel mio DNA, di trasformarsi. Io scelgo di essere __________________

Io mi sento ______________________ Io sono _____________________ (inserisci il positivo di ci che vuoi essere negli spazi bianchi) Ed fatto! E' guarito! Adesso compiuto! Grazie, Spirito, per essere venuto in mio aiuto ed avermi aiutato a realizzare la pienezza della mia creazione. Grazie, grazie, grazie! Ti amo e prego Dio, da cui provengono tutte le benedizioni.

Nel dicembre 1982 lo psicologo dr. Ihaleakala Hew Len apprese da Simeona l'Ho'oponopono, con qualche resistenza iniziale, quella stessa resistenza che ciascuno di noi potrebbe incontrare di fronte ad una metodica tanto fuori dall'ordinario. Per ben due volte, infatti, dopo aver gi pagato la retta di iscrizione, usc dalla sala dove si teneva il seminario (un suo commento fu: "Parlava con gli spiriti e sembrava matta!"). Solo al terzo tentativo il dr. Len si impegn a partecipare fino in fondo al seminario e, da quel momento, la sua vita cambi per sempre! Da allora fino al momento della morte di Simeona (avvenuta nel1992), sar a fianco della Maestra; dieci anni intensi in cui apprende il senso profondo dell'Identit del S e in cui si impegna a trasmetterlo all'umanit. Le luci della ribalta internazionale sull'Ho'oponopono arrivano solo nel 2006 grazie ad un articolo apparso sul web ("Il terapeuta pi strano del mondo" - "The World's Most Unusual Therapist") scritto da Joe Vitale, un esperto motivazionale gi apparso in "The Secret". L'articolo inizia cosi: "Due anni fa, sentii parlare di un terapeuta che, alle Hawaii, cur un intero reparto di pazzi criminali, senza mai vederne nemmeno uno. Lo psicologo studiava la cartella di uno dei pazienti e guardava dentro di s per vedere come aveva creato la malattia di quella persona. Migliorando se stesso, il paziente migliorava! Quando sentii questa storia per la prima volta, pensai fosse una leggenda urbana. Come potrebbe qualcuno guarire qualcun altro, guarendo s stesso? Come potrebbe, anche il pi grande maestro di auto-miglioramento curare un pazzo criminale? Non aveva alcun senso. Non era logico, quindi accantonai la storia. Ad ogni modo, la sentii nuovamente un anno dopo. Seppi che il terapeuta aveva usato un processo di guarigione hawaiano chiamato Ho'oponopono. Non ne avevo mai sentito parlare, tuttavia non riuscivo a togliermelo dalla mente. Se la storia fosse stata vera, avrei dovuto saperne di pi." Leggi l'intero articolo su: http://www.rosacroceoggi.org/ho-oponopono/storia.htm L'articolo viene letto da milioni di persone e questo stimola Joe Vitale a scrivere, nel 2007, "Zero Limits", un libro in cui sviscera tutto ci che riuscito ad apprendere sull'Ho'oponopono. Ritengo che dobbiamo molto a Joe Vitale per aver avuto la lungimiranza di intuire l'enorme valore di questo metodo, ancora prima di aver compreso con esattezza di cosa si trattasse, e per averlo condiviso con tutti!

Joe Vitale e il dr. Len (il berretto da baseball, che non toglie mai, gli serve per ricordarsi di non essere intellettuale)

Tramite la pratica dell'Identit del S attraverso l'Ho'oponopono, il dr. Len stato capace di curare un intero reparto di psichiatria criminale all'Hawaii State Hospital, dove ha prestato servizio dal 1984 al 1987. Il reparto era ad alta sicurezza, i pazienti venivano legati, gli episodi di violenza erano all'ordine del giorno, i congedi per malattia del personale erano frequenti, lo stato della struttura era pessimo e non esistevano programmi riabilitativi. Dopo i tre anni di lavoro su di s, in cui il dr. Len non ha praticamente mai visitato i suoi pazienti ma ha solo fatto Ho'oponopono in modo costante, le celle di isolamento non erano pi in uso, gli atti di violenza erano estremamente rari, i pazienti iniziavano responsabilmente ad occuparsi di s e vari programmi di riabilitazione erano avviati. Il reparto stesso miglior molto anche dal punto di vista materiale e logistico e la qualit della vita fu nettamente migliorata. Da l a poco il reparto sarebbe stato chiuso definitivamente, tutti i pazienti vennero rilasciati tranne due (che non guarirono mai e che furono cos trasferiti altrove). L'intera storia stata confermata a Joe Vitale da Omaka-A-Kala Hamaguchi, che nel periodo in cui il dr. Len ha lavorato in ospedale faceva l'assistente sociale. Hamaguchi osserv di persona gli incredibili cambiamenti avviati da questo strano psicologo che "sembrava non fare quasi nulla. Non faceva esami, accertamenti, diagnosi, non forniva terapie e non faceva nessun test psicologico. Arrivava spesso in ritardo e non partecipava alle riunioni sui casi clinici!"
Come funziona l'Ho'oponopono

Alla base dell'Identit del S attraverso l'Ho'oponopono c' il concetto dell'assunzione di responsabilit al 100% su tutto ci che ci accade, direttamente o indirettamente. Se una cosa si presenta nella nostra vita, allora ne siamo responsabili al 100%; l'abbiamo letteralmente creata noi e, come l'abbiamo creata, possiamo anche lasciarla andare. Questo significa che se siamo dei terapeuti e si presenta a noi un paziente malato di cancro noi abbiamo creato quel cancro. Se abbiamo un capo di governo che non ci piace noi abbiamo messo quella persona al potere. Se vediamo un incidente avvenire davanti ai nostri occhi o anche se, semplicemente, vediamo la notizia al telegiornale noi abbiamo creato quell'incidente! E cos via, nel bene e nel male, per tutto ci che arriva nella sfera della nostra percezione! Noi siamo i responsabili, al 100%, di ci che percepiamo perch creiamo la realt istante per istante: tutto ci che sta intorno a te in questo preciso momento, lo hai creato tu! Il concetto in s sconvolgente e non facile da accettare, dona per anche il 100% di libert! Se noi non avessimo creato la realt che sperimentiamo non potremmo neppure cambiarla. Ricordiamoci che solo a partire da questo principio che il dr. Len ha potuto curare un reparto intero di criminali psichiatrici; solo assumendosi il 100% di responsabilit di tutto ci che lo sconvolgeva nel leggere le schede dei suoi pazienti! Secondo me possiamo concepire che la realt una nostra creazione al 100% in due modi: 1) considerando la realt un sogno (concetto presente in varie visioni esoteriche e spirituali), per cui ogni aspetto che scorgiamo non altro che una sfumatura del sogno che stiamo facendo; 2) considerando la realt una mutuo accordo tra soggetti, anche se del tutto inconsapevole. Vengono giocati dei ruoli reciproci sulla base delle aspettative di chi sta interagendo con noi. Da questo secondo punto di vista, ciascuno invita nella propria realt le altre persone e questo avviene con una precisione totale, tramite un meccanismo "chiave-serratura" assolutamente perfetto: una donna che ha bisogno di un carnefice sul piano relazionale, che le faccia un certo tipo

di violenza verbale e le dimostri con i fatti che, per lui, lei non vale nulla, trover la persona esatta per soddisfare i propri bisogni inconsci e - allo stesso tempo - sar la vittima ideale per quel determinato carnefice lei cercava lui e lui cercava lei ed inevitabilmente si trovano! In quest'ottica noi chiediamo agli altri non solo di condividere la nostra realt, ma anche di comportarsi secondo le nostre aspettative. Gli altri fanno lo stesso con noi e ciascuno perfetto nel proprio ruolo! Chi abbiamo invitato nella nostra vita? Chiunque compaia nel nostro campo percettivo! Che sia una persona a noi vicina o un assassino di cui abbiamo letto di sfuggita nel giornale. Se abbiamo un capo autoritario e dispotico, lui esiste nella nostra vita solo perch era ci che inconsciamente volevamo e che, quindi, abbiamo attratto. Se modifichiamo interiormente la nostra concezione del rapporto con l'autorit, si modificher anche l'atteggiamento del capo nei nostri confronti e questo potr avvenire in due modi: a) il nostro capo sceglie di vivere una nuova realt in cui progressivamente rispettare i propri sottoposti; b) il nostro capo non ha nessuna intenzione di modificare il suo atteggiamento e, in tal caso arriver un altro capo (o perch l'azienda cambia i suoi dirigenti o perch noi cambiamo azienda, il tutto secondo le "linee di minor resistenza", quelle in cui il cambiamento pi semplice e fluido). Ogni persona pu scegliere di entrare o no nella nostra realt; ma se vi entra si impegna anche a comportarsi come noi vogliamo che si comporti, di fatto perch come lei stessa ha scelto di comportarsi. Anche noi ci impegniamo a comportarci come lei ci vuole, perch esattamente il modo in cui noi stessi abbiamo scelto di agire.

Le scelte che portano in essere la realt che sperimentiamo possono avere due origini: a) sorgere dalle memorie condivise dell'umanit, dalla sua creazione ad oggi (memorie che, n pi n meno, sono completa spazzatura); b) nascere direttamente dall'ispirazione Divina del Qui ed Ora. In effetti, secondo l'Ho'oponopono noi non abbiamo il controllo della nostra vita, per possiamo solo scegliere se essere guidati dalle memorie o dall'ispirazione! Quindi chi decide per noi? O le memorie del passato (le spine) o l'ispirazione divina (la rosa). Secondo l'Ho'oponopono noi abbiamo il potere di scegliere ma nessun controllo! Le memorie risiedono nel subconscio e sono sempre erronee, distorcono la perfezione del Divino che in noi! Ognuno perfetto, ci che non sono perfette sono le memorie subconscie e tali memorie prendono le decisioni per noi. Con un'adeguata pulizia possiamo far s che il Divino ci invii i giusti suggerimenti (le ispirazioni) e noi possiamo cos seguire correttamente il flusso della Vita!
Lo scopo dell'Ho'oponopono in sintesi : 1) Connettersi con la Divinit istante per istante. 2) Chiedere che quell'istante, con tutto ci che contiene, sia pulito e purificato dalle memorie. Questo solo la Divinit pu farlo! La pratica fondamentale dell'Identit del S attraverso l'Ho'oponopono, cos come ci stata trasmessa dal dr. Len, la ripetizione di quattro frasi: "Ti amo. Mi dispiace. Ti prego, perdonami. Grazie!"

La frase completa va ripetuta incessantemente e permette di purificare tutto ci che cade sotto la nostra attenzione. Contiene le vibrazioni energetiche di Forze Spirituali molto potenti: l'Amore, l'Assunzione di Responsabilit insieme al Pentimento, il Perdono, la Gratitudine. Nel pronunciare le frasi possiamo entrare in sintonia, consapevolmente, con queste Forze, ma anche il solo ripetere un po' meccanicamente le frasi offre dei notevoli risultati, le Forze Divine agiranno comunque! Ho'oponopono , quindi, una metodica di libert dal passato, che permette di liberare l'Anima dalle memorie erronee per sperimentare la dolcezza e la purezza della Divinit! Di fatto, noi non siamo qua sulla Terra per salvare nessuno - gli altri sono gi perfetti - ma solo per pulirci dalle memorie. Tale pulizia permette di percepire nuovamente l'unit con il Divino e di vivere nella perfezione che ci destinata! Solo l'ispirazione, infatti, permette di agire in conformit a tale Perfezione. L'Identit del S attraverso l'Ho'oponopono in grado di portare i miracoli nella vita di ogni praticante, ma non un metodo facile, richiede una pulizia costante, incessante. A titolo di esempio il dr. Hew Len beve acqua blu solarizzata (un cleaning tool, vedi pi sotto) dal momento in cui si sveglia fino a quando va a letto ed applica in modo continuativo le frasi di purificazione. Secondo questa concezione ogni dolore che sperimentiamo non altro che una memoria! Gli eventi dolorosi che viviamo non sono la causa del nostro dolore, ma solo la conseguenza delle memorie di sofferenza che erano gi dentro di noi. Sono loro che hanno creato il dolore e che lo continueranno a creare e a ricreare ancora. Il dr. Len fa notare che Shakespeare chiamava queste sofferenze "pianti gi pianti". Non sarebbe ora di smettere di piangerli? "Io sono l'auto-consumatore dei miei dolori" affermava il poeta inglese John Clare, sintetizzando cos la miseria che, in effetti, ciascuno di noi vive nel quotidiano. Attraverso l'Ho'oponopono colleghiamo la nostra identit, la nostra mente con la Sorgente Originaria. A connessione avvenuta chiediamo all'Amore o Dio di correggere i pensieri erronei che sono diventati il problema su cui abbiamo portato l'attenzione. In pratica non facciamo altro che connetterci alla Fonte Divina e chiedere che ci aiuti a rilasciare tutti i pensieri erronei, le credenze limitanti consce o inconsce che hanno generato il problema con cui ci stiamo confrontando. Quando un terapeuta opera tramite l'Ho'oponopono su un paziente in pratica chiede: "Mi dispiace per i miei pensieri erronei che hanno provocato il problema a me e al mio paziente, ti prego, perdonami!" La richiesta un metodo che si basa su: 1) responsabilizzazione, 2) pentimento, 3) perdono. L'Amore inizia il processo mistico di trasmutazione dei pensieri erronei in modo da liberare la mente, facendola tornare allo stato di Vuoto, al Livello Zero, il livello della vera libert. Ciascuno di noi pu, quindi, utilizzare tutte le persone che entrano nella propria vita per portare a compimento la propria completa guarigione. Questo un aspetto sorprendente dell'Ho'oponopono! Durante un seminario in Irlanda il dr. Len ha affermato: "Io sono un consulente nelle Hawaii, guadagno $ 500 l'ora, quindi non ho bisogno di fare seminari. Io faccio seminari al solo scopo di guarirmi. E voi siete le persone che io ho invitato ad entrare nella mia realt per poter guarire me stesso." Le frasi possono essere ripetute nella loro formulazione standard, oppure possiamo assemblarle in modo creativo, ad esempio ripetendo: "Ti Amo, Ti Amo, Ti Amo, Ti amo, Ti Amo, Ti Amo, Ti Amo, " e poi ogni tanto "Ti prego Perdonami!" o "Grazie!" oppure inserendo delle invocazioni personali: "Dio Padre, Madre e Figlio in Uno, ti prego di ripulirmi da tutti i pensieri erronei e da tutte le emozioni negative che stanno agendo in (questa situazione)". Personalmente a volte uso la ripetizione "Grazie Dio, Grazie Dio, Grazie Dio, " che mi mette nella percezione che il cambiamento e la necessaria pulizia siano gi avvenuti, o anche la formula "Nell'Amore e nel Perdono di Dio mi Purifico completamente e torno allo Zero!"

Il dr. Len ha specificato anche che la frase: "Ti Amo" sovrasta di importanza le altre tre e se qualcuno si sentisse a disagio nei passaggi successivi pu anche saltarli. Il pentimento non va inteso, comunque, nella comune accezione religiosa, piuttosto come un chiedere scusa per il fatto di essere stato incosciente nell'aver fatto agire una memoria, che ha determinato il problema che stiamo trattando. -------------------------------------------

Per approfondire il funzionamento dell'Ho'oponopono ritengo sia essenziale leggere il libro: "Zero Limits" di Joe Vitale con Ihaleakala Hew Len (Ed. Il Punto d'Incontro) Alcuni riferimenti webgrafici per chi conosce la lingua inglese sono: www.self-i-dentity-through-hooponopono.com (Sito ufficiale) http://en.wikipedia.org/wiki/Ho%27oponopono (Wikipedia) www.peacefuldoc.com (Blog "Ho'oponopono for the Doctor's Soul")

Struttura del S nell'Ho'oponopono

Ecco la struttura del S fornitaci dal dr. Lee, espressa come se ogni aspetto si autopresentasse.

1. Identit del S: "Io sono l'Identit del S. Sono composto di quattro elementi: la Divina Intelligenza, la Mente Super Conscia, la Mente Conscia e la Mente Subconscia. Le mie fondamenta, Vuoto ed Infinito sono l'esatta replica della Divina Intelligenza." 2. Divina Intelligenza: "Sono la Divina Intelligenza. Sono l'Infinito. Creo le Identit del S e le Ispirazioni. Trasmuto le memorie nel vuoto." 3. Mente Superconscia: "Io sono la Mente Superconscia. Supervisiono la Mente Conscia e Subconscia. Rivedo e faccio gli appropriati cambiamenti per la Mente Conscia, nelle invocazioni Ho'oponopono alla Divina Intelligenza Sono insensibile alle memorie ricorrenti della Mente Subconscia. Sono sempre uno con il Divino Creatore." 4. Mente Conscia: "Sono la Mente Conscia. Ho il dono della scelta. Posso permettere alle memorie incessanti di imporre la loro esperienza alla Mente Subconscia e me, oppure posso iniziare a liberarmi di loro attraverso un incessante Ho'oponopono. Posso formulare le invocazioni verso la Divina Intelligenza." 5. Mente Subconscia: "Io sono la Mente Subconscia. Sono il magazzino di tutte le memorie accumulate dall'inizio della creazione. Sono il luogo dove le esperienze vengono vissute come memorie ricorrenti o come Ispirazioni. Sono il luogo dove i problemi vivono come conseguenze delle memorie."

6. Vuoto: "Sono il vuoto. Sono il fondamento dell'Identit del S e del Cosmo, sono da dove sorgono le Ispirazioni dalla Divina Intelligenza, l'Infinito. Le Memorie ricorrenti della Mente Subconscia mi spostano ma non mi distruggono, precludendo l'arrivo delle Ispirazioni dalla Divina Intelligenza."

"Il Vuoto il terreno comune, il livellatore, delle Identit del S, sia 'animate' che 'inanimate'. il fondamento indistruttibile ed eterno dell'intero cosmo visibile ed invisibile." "Le memorie sono compagne costanti della Mente Subconscia. Non lasciano mai la Mente Subconscia per andare in vacanza. Non lasciano mai la Mente Subconscia per andare in pensione. Le Memorie non si fermano mai nelle loro incessanti ripetizioni! Come le memorie, l'incessante Ho'oponopono non deve mai andare in vacanza. L'incessante Ho'oponopono non deve mai andare in pensione. L'incessante Ho'oponopono non deve mai dormire. L'incessante Ho'oponopono non si deve mai fermare!" Le memorie risiedono nel Subconscio (il Bambino) ed proprio il Subconscio a guidare le azioni fatte dalla mente conscia, sporcato da tutti i pensieri ripetitivi e da tutte le credenze dell'umanit sin dai tempi della sua creazione. Corrisponde al concetto di Inconscio Collettivo di Jung. Ma da dove vengono queste memorie, questa spazzatura? Il dr. Len afferma che non ci dato di sapere, solo Dio lo sa! Solo il Divino conosce l'origine delle nostre memorie erronee e solo Lui le pu ripulire. Noi possiamo giusto azzardare l'ipotesi che le memorie nascano dall'operato dell'ego, che - separatosi da Dio - ha cercato di operare delle scelte ed affrontare le situazioni di vita a modo suo; non essendo per in grado di valutare correttamente pressoch nulla (la mente cosciente elabora 40 informazioni al secondo e in realt arrivano al cervello 40 milioni di informazioni al secondo) ecco che sono sorti comportamenti erronei e reiterati che residuano come memorie collettive.
Assumersi la totale responsabilit

La chiave di tutto questo processo "essere disposti a" se siamo disposti ad assumerci la responsabilit al 100% di tutto ci che incontriamo, allora ci che facciamo in noi stessi tutto ci che necessita di essere fatto per guarire ogni malattia, risolvere ogni problema, curare qualsiasi disagio. Se siamo disposti a ritenerci responsabili di OGNI cosa cada sotto la nostra percezione, diventiamo anche potenti oltre misura, sebbene quella potenza provenga dal Divino e non certamente da noi in quanto esseri umani. Se accettiamo di essere solo dei co-creatori, al 50%, al 30%, al 20%, al 5% allora possiamo guarire o risanare una determinata situazione solo al 50%, al 30%, al 20%, al 5%! Se non ci sentiamo in nessun modo responsabili allora non possiamo fare nulla. N per noi n per gli altri. E' questo il senso intimo delle parole, riferite a Ges: "Egli ha lavato i peccati degli uomini e li ha espiati!" Solo con la completa assunzione di responsabilit si possono fare miracoli e risanare il mondo. Altri importanti personaggi che hanno applicato questo principio sono stati il Mahatma Ghandi e Nelson Mandela.

La nostra identit il S, l'Io Sono, il Divino! E abbiamo bisogno di tornare alla nostra Vera Identit! Essere il proprio S permette di sperimentare la perfezione nella vita. Lo scopo della Vita essere il proprio S e questo si pu raggiungere solo attraverso una completa pulizia. Se permettiamo ai pensieri tossici ed erronei di guidare la nostra vita ecco che sperimentiamo dolore, mancanza, separazione e uno stato di necessit.

Essere il nostro S, ora e per sempre il solo scopo della vita secondo l'Identit del S attraverso Ho'oponopono. Ad un certo punto dell'esistenza essenziale comprendere che per la mente non esiste un fuori e che il S solo interiore e da riscoprire. "Beati i puri di cuore (mente a Livello Zero) perch vedranno Dio (l'Ispirazione)" (Mt 5,8) - "Cercate prima il Regno di Dio (la purezza della mente, il Livello Zero) e tutto il resto vi verr dato in aggiunta!" (Mt 6,33) Quando torniamo al Livello Zero, allo Stato Puro del S, la mente riceve una sorta di manna, ci che gli hawaiani chiamano "HA" ("il Respiro della Vita") e questo respiro ristabilisce la Vera Vita nella mente! Una volta che siamo ripuliti dalle memorie la nostra vita sar in accordo con quella perfezione interiore che non mai venuta meno, ma che sempre stata soffocata. Non abbiamo neppure necessit di focalizzarci su degli obiettivi da raggiungere, in quanto di fatto non sta a noi figurarci come dovrebbero essere le cose nella nostra vita, sta all'Amore, a Dio. La pratica dell'Ho'oponopono va oltre la mera applicazione della Legge di Attrazione e va oltre anche il Reality Transurfing, dove comunque necessario comprendere il nostro fine e la nostra porta. E' un affidamento completo alla nostra perfezione interiore e a Dio tramite una pulizia progressiva di tutto ci che offusca la nostra intima essenza Divina. L'individuo non deve sforzarsi di cercare la propria strada, essa emerger naturalmente mano a mano che la pulizia procede e la vita diventer miracolosa!
Cleaning Tools - Strumenti di Pulizia

Alcuni degli strumenti usati per pulire dalle memore possono sembrare strani o addirittura assolutamente sciocchi, ma dipende esclusivamente da che punto di vista li consideriamo. In effetti sono solo dei simboli che, a livello intuitivo, sono stati associati ad un campo morfico di purificazione energetica. Se utilizziamo questi strumenti associandovi l'intenzione di ripulire le memorie subconscie, essi funzioneranno anche per noi, non importa quanto sciocco possa sembrare. Se, invece, non sentiamo una risonanza con questi strumenti, allora non affatto necessario utilizzarli. E' vero anche che, una volta compreso il senso dell'Identit del S attraverso l'Ho'oponopono, molte esperienze del quotidiano possono diventare momenti di purificazione, sempre che vi associamo tale intenzione: esporsi al vento, fare una doccia, stare davanti ad un fuoco scoppiettante (secondo Leonard Or, padre del Rebirthing, il fuoco purifica dalla pulsione di morte che esiste in ciascuno di noi), ecc

Acqua Blu Solarizzata - Introdurre dell'acqua in una bottiglia di vetro blu ed esporla ai raggi solari o ad una lampada ad incandescenza (no a fluorescenza) per 15-60 minuti. Il tappo non deve essere metallico. L'acqua pu essere utilizzata per bere, cucinare o qualsiasi altro uso. Esercizi di Respirazione - Adatti per moltissimi usi, quali cancellare memorie negative, sciogliere la depressione, chiudere tutte le porte psichiche che sono state aperte inavvertitamente. Un esercizio consiste nell'inalare tramite il naso (visualizzando di inspirare l'Energia Divina) contando fino a sette energizzando ogni cellula, tessuto ed organo del corpo, trattenere contando fino a sette per permettere al corpo di riposare momentaneamente e rigenerarsi, esalare dalla bocca contando fino a sette (visualizzando di rilasciare ogni tossina ed impurit), esalare dalla bocca contando fino a sette. Il tutto da ripetere per sette o nove volte. Questo talvolta chiamato il "Respiro di Ha" (la Vita). Ceeport - Esistono vari prodotti (tutti venduti con marchio registrato) che riportano la scritta "Ceeport" (Clean, erase, erase, as you return to port - Pulisci, cancella, cancella, mentre ritorni al Porto, cio alla Fonte, al livello Zero). La scritta firmata dal dr. Ihaleakala Hew Len ed ha il potere di favorire la pulizia di qualsiasi oggetto, situazione o luogo dove venga apposta. Ghiaccio Blu (Blue Ice) - cleaning tool da pronunciare a voce alta o interiormente. Goccia di Rugiada (Dew Drop) - cleaning tool da pronunciare a voce alta o interiormente. Campanelle, campanule (Bluebells) - il nome di questi fiori pu essere pronunciato a voce alta o interiormente. Gomma da cancellare - prendere una matita nuova che abbia una gomma da cancellare sull'estremit finale e picchiettare tale estremit su una lettera, un'email, una foto, la tua fronte o tutto ci che pu rappresentare un problema. Suggerisco, come consiglio personale, nel fare questo di ripetere mentalmente: "Cancella, cancella, cancella". Fragole - l'ingestione di fragole (secondo il dr. Len basterebbe anche solo una molecola di fragola) favorisce la pulizia e in particolare quella che connessa ai problemi di peso. Mirtilli - l'ingestione di mirtilli (idealmente anche solo di una molecola) favorisce la pulizia e in particolare apre le dimensioni angeliche durante il processo di pulizia. Aiuta negli stati depressivi. Cioccolata Calda - uno speciale cleaning tool da bere che si prefigge come scopo di porre il Divino come prima cosa ed oltre a tutto. Aiuta a pulire eoni di tempo in cui il mondo o i soldi sono stati messi dinnanzi al Divino. Felce il nome pu essere espresso a voce alta o ripetuto silenziosamente nella propria mente oppure possiamo anche fisicamente toccare la pianta. Succo di Arancia - Simbolicamente rappresenta la Luce di Dio. Pu essere utilizzato per ripulire il mal utilizzo fatto sui soldi. Immagina di riempire un bicchiere di succo di arancia e dentro di te afferma: "Riempio mentalmente un bicchiere di succo d'arancio fino al colmo". Riempilo e metti l'identit dei soldi nel succo come a collocarla in una sensazione di benessere che controbilancia il cattivo uso fatto sino ad oggi (ad es. usando delle carte di debito). Ripeti anche "Mi dispiace, perdonatemi per non avervi usato correttamente, per aver abusato di voi, per avervi speso in cose che non mi servivano, ecc Mi dispiace tanto, Per favore perdonatemi. Grazie!" Altri cleaning tool che possono essere mangiati sono: Gelato alla Vaniglia - Mais (corn chips, blue corn chips, blue cornmeal in particolare della "Arrowhead Mills Company") - Gingersnap Cookies (biscotti allo zenzero) - Candy Cane (bastoncini di zucchero) Pancake (frittelle americane) - M&M's - Jelly belly (caramelle di gelatina) - Pretzel (un tipico pane intrecciato tedesco). Cuscino di piume - dormirci sopra aiuta a ripulire le memorie connesse a piani di istintualit "bestiale". Foglia verde d'acero - uno strumento di pulizia da portare con s. Funziona nelle depressioni profonde, nella sensazione di non essere amati, apprezzati o sostenuti e quando si vorrebbe rinunciare alla vita. Palma Bottiglia - visualizzarla ha l'effetto di gettare delle fondamenta nella mente affinch l'ispirazione Divina si installi e cresca ogni giorno di pi. Ved. www.miraclesandinspiration.com/hooponopono4.html

<!-google_ad_client = "pub-1672974370588512"; /* Forum */ google_ad_slot = "7288409021"; google_ad_width = 468; google_ad_height = 60; //-->google_protectAndRun("ads_core.google_render_ad", google_handleError, google_render_ad); Vai al capitolo precedente - [ INDICE ] - Vai al prossimo capitolo