Sei sulla pagina 1di 5

Materiale didattico di Matematica –Studio di funzioni con moduli

Anna Mineo

STUDIO DI FUNZIONI CON MODULI

Le situazioni che di solito si presentano quando si deve studiare una funzione che contiene dei
moduli sono le seguenti:
 tutta l’espressione analitica della funzione è interna al modulo ovvero l’equazione si
presenta nella forma y  f x  .

 f x  se f x   0
Si osserva che f x    .
 f x  se f x   0
Nel caso dato è conveniente studiare la funzione di equazione y  f x  e rappresentarne il

grafico. Il grafico di y  f x  si ricava dal grafico della funzione y  f x  per quegli

intervalli in cui f x   0 e dal grafico di  f x  per quegli intervalli in cui f x   0 . In


concreto si opera una simmetria rispetto all’asse delle x dei soli archi di curva i cui punti
hanno ordinata negativa. Sarà poi necessario studiare la continuità e la derivabilità della
funzione per i punti in cui f x   0 .
 La funzione è del tipo y  f x  dove f x  è un’espressione che contiene alcuni termini in

modulo e altri senza. Ad esempio y  x  x 3  1 . In questo caso si deve conoscere come

varia il segno degli argomenti di tali moduli e poi studiare la funzione che si ottiene quando:
o essi sono positivi o nulli;
o essi sono negativi.
Infine si uniscono i due grafici trovati.

x2
ESEMPIO: Studiare la funzione di equazione y  .
x 1

La funzione data è del tipo evidenziato sopra, si procede quindi studiando la funzione di
x2
equazione y  .
x 1
 Il dominio della funzione è l’insieme D   ,  1   1,   .
 La curva passa per l’origine degli assi ed è positiva per x>-1 ( negativa per x<-1)
 La funzione non presenta simmetrie particolari.
 Comportamento della funzione agli estremi degli intervalli del dominio:
Materiale didattico di Matematica –Studio di funzioni con moduli
Anna Mineo

x2 x2
lim   lim    la retta x = -1 è un asint. verticale
x  1 x 1 x  1 x 1
x2
lim    la funzione non ammette asintoti orizzontali
x   x  1

Si ricerca la presenza di asintoti obliqui:

f x  x2  x2 
m  lim  lim 2 1 q  lim  f x   mx  lim   x   1
x   x   x  x x   x   x  1
x  

La retta y  x  1 è un asintoto obliquo.

x 2  2x
 La derivata prima della funzione è f ' x   . Essa si annulla in
x  12
x  0 e x  2 . Con lo studio del segno della derivata prima, analizzando gli
intervalli di monotonia si deduce che: x=0 è un punto di minimo relativo mentre
x=-2 è un punto di massimo relativo.

 La derivata seconda della funzione è f ''


x   2
. La derivata seconda non si
x  13
annulla mai e quindi non ci sono punti di flesso; inoltre essa è positiva per x>-1 e
quindi in tale intervallo volge la concavità verso l’alto ( nell’intervallo x<-1 volge la
concavità verso il basso).

Il grafico della funzione studiata è quindi:

-15 -10 -5 0 5 10 15
Materiale didattico di Matematica –Studio di funzioni con moduli
Anna Mineo

x2
Il grafico della funzione y  è invece:
x 1

-15 -10 -5 0 5 10 15

ESEMPIO 1

x 2  x  x 1
Studiare la funzione y  e disegnarne il grafico.
x 2 1

La funzione data è definita nell’insieme R -  1

La presenza del termine x  1 impone di definire f x  nel seguente modo:

 x 2  x  x 1 x 2  2x 1
  se x  1
f x    x 2
 1 x 2
 1
 x  x  x 1  x 1
2 2
se x  1, x  1
 x 2 1 x 2 1

Di seguito si riportano tre grafici: i primi due sono i grafici delle due funzioni razionali fratte,
mentre il terzo grafico è l’unione dei due grafici precedenti.
Materiale didattico di Matematica –Studio di funzioni con moduli
Anna Mineo

ESEMPIO 2

4x 2
Studiare la funzione y  e disegnarne il grafico.
x4  x

Per determinare il campo di esistenza della funzione bisogna risolvere l’equazione

(*) x - 4 + x= 0.

È evidente che questa equazione non ammette soluzioni, in quanto non esistono valori della
variabile che annullano contemporaneamente i due moduli.

Ne consegue che la (*) non ammette soluzioni, e che il campo di esistenza della funzione è
l’insieme R dei numeri reali.

La funzione data si decompone nelle seguenti tre funzioni razionali :

Si osservi che la decomposizione della funzione y nelle funzioni y1 , y2 , y3 si può determinare


analizzando i termini che si presentano in valore assoluto. Infatti, osservato che:
Materiale didattico di Matematica –Studio di funzioni con moduli
Anna Mineo

e costruito il seguente grafico:

si deduce che il denominatore della funzione assegnata si decompone come:

 4 - x - x = 4 - 2x se x < 0,

 4-x+x=4 se 0  x  4,

 x - 4 + x = 2x - 4 se x > 4.

Il grafico della funzione data è riportato nella figura.