Sei sulla pagina 1di 13

Il leprotto di citt telefona al leprotto di montagna e gli chiede: Posso venire a casa tua?

Il leprotto di montagna risponde: S certo, puoi venire! Il leprotto di citt prende la valigia e si mette subito a camminare per arrivare veloce. Il leprotto di citt arriva in montagna e dice al leprotto di montagna: Ciao; non ci siamo visti da tanto tempo, come stai? Il leprotto di montagna risponde: Sto bene, andiamo a giocare? Il leprotto di citt gli risponde:

S, andiamo a sciare Che bello! Facciamo una gara? esclama il leprotto di citt. S, facciamo una gara! gli risponde il leprotto di montagna. Sono stanco! esclama alla fine il leprotto di montagna. Invece io non sono stanco! dice laltro leprotto. Alla fine Ciao! Io devo andare a casa dice il leprotto di citt allaltro leprotto. Ciao, stato bellissimo! risponde il leprotto di montagna. I.W.

Cera una volta un leprotto di citt che chiama il leprotto di montagna e gli chiede: Posso venire? S. E il leprotto di citt si mette subito ad andare in montagna. Ciao amico come stai? Bene! Che bello sciare, allora vengo tutti i giorni!. Passate molte ore, si mettono a riposare. Dopo un po si salutano perch il leprotto di citt deve ritornare a casa. Y.E.J.

Il leprotto di montagna telefon al suo amico leprotto di citt e gli disse: Puoi venire a casa mia a giocare con la neve Il leprotto di citt rispose: S, vengo subito Il leprotto di citt disse: Evviva, sto arrivando vedo le montagne che bello!! Il leprotto di montagna vide la testa del suo amico leprotto di citt. Il leprotto di montagna scese dalla montagna e and incontro al suo amico. I due leprotti si abbracciarono. Il leprotto di citt disse: Andiamo a sciare? E il leprotto di montagna rispose: S, andiamo! Ho anche preparato gli sci. Dopo il leprotto di citt prese lo slittino e il leprotto di montagna mise gli sci. Il leprotto di citt disse: Che bello, sciare! I leprotti, dopo molte ore, dissero: Andiamo in casa, fa freddo Il leprotto di montagna propose: Dico a mia mamma di farci il the caldo Il leprotto di citt rispose: S, per me va bene La mamma disse di s e li accontent. Che buono, questo the! esclamarono i due. Alle nove di sera il leprotto di citt and a casa, dalla sua mamma a dormire, salutando tantissimo la mamma del leprotto suo amico e ringrazi il leprotto di montagna per la bella giornata. L.L.

Leprotto di montagna si chiama Luca e vuole giocare, quindi telefona al suo amico Antonio, il leprotto di citt, e gli dice: Ciao Antonio, vuoi venire a giocare da me? Antonio risponde: Per me va bene, rimani in linea lo chiedo alla mamma ok! Antonio si incammina, ma prima si pettina il suo pelo morbido e lucido. Luca lo sta aspettando, poi vede una testa e grida: Ciao Antonio! E la sua mamma gli spiega: Il tuo amico Antonio ai piedi della salita Dopo tre minuti Antonio arriva: Ciao! Ciao Luca! Luca risponde: Ciao, Antonio, ti stavo aspettando Luca ha un'idea per giocare: Ho preparato uno slittino per me e due sci per te Antonio risponde: Andiamo sul Grignone: pieno di neve Luca esclama: E' vero, andiamo subito! I due si incamminano. Finalmente arrivano e fanno le gare. Dopo un'ora tornano a casa di leprotto di montagna. La sua mamma ha preparato la merenda. I due leprotti mangiano tutto e, mentre mangiano, Antonio dice: Che buono! Dopo i due si mettono davanti al camino e si fanno leggere un libro. Antonio guarda l'orologio e dice: Devo andare. Grazie di tutto! Luca gli risponde: Ti accompagno fino alla fine della discesa Alla fine della discesa i due si salutano e si danno appuntamento alla settimana dopo. S.L.

Il leprotto di montagna telefona al leprotto di citt: Vuoi venire a giocare? Il leprotto risponde: Arrivo subito! Oramai il leprotto di citt quasi arrivato: Sono quasi arrivato! Sono arrivato, che bello!! dice il leprotto di citt. Benvenuto dice il leprotto di montagna. Il leprotto di citt risponde: Andiamo a sciare? I leprotti decidono di sciare, cominciano la discesa: Che bellooooo!!!! I due leprotti alla fine tornano a casa a riscaldarsi: Ci siamo divertiti tanto!! esclamano. Pi tardi i due si salutano. Mi sono divertito! dice il leprotto di citt. Il leprotto di montagna dice: Torna presto! F.C.

Una volta il leprotto di montagna chiama lamico, leprotto di citt, e gli dice: Vuoi venire a casa mia a giocare? Quello di citt risponde: Arrivo subito! Il leprotto di citt si mette in marcia con la valigia e pensa: Non vedo lora di vedere il mio amico! Ciao, che cosa facciamo? chiede il leprotto di montagna. Andiamo subito a sciare risponde il leprotto di citt. I due amici vanno a sciare e il leprotto di citt dice:

Che bello! Alla sera, in casa, i due amici chiacchierano vicino al camino di casa e dice il leprotto di citt: Mi piaciuto tanto, ma sono molto stanco E quello di montagna dice: Anchio sono molto stanco Lamico di citt ritorna a casa e dice allamico: Ciao, ritorner presto! Ciao, ciao! G.C.

Cera una volta un leprotto di montagna che si chiamava Nicola e un leprotto di citt. Il leprotto di citt si chiamava Gigetto. Un giorno i due amici si telefonarono. Nicola disse: Vuoi venire a giocare con la neve a casa mia? Gigetto disse: Ok, arrivo subito!!! Non vedo lora!!! I due leprotti erano felicissimi. Cos Gigetto si mise subito in marcia. Dopo un po Gigetto pens: Brrr!!!! Che freddo!!!! Poi Gigetto vide che era vicino alle montagne ed esclam: Evviva!!! Evviva!!! Sono arrivato da Nicola!!!!!! Nicola, della sua baita, vide Gigetto e corse subito salutarlo, appena finito di salutarsi Nicola disse: Vuoi venire a sciare e slittare? Nicola rispose: Oh!!! S, certo, ma prima mi voglio riscaldare! I due amici giocarono fino a cena. Nicola disse:

E ora di mangiare!!! Uff!!! Ma bello slittare!!! Alla fine entrarono e mangiarono tanto. Nicola disse: Ho tanto sonno!!!!!!!!! Gigetto rispose: Andiamo subito a dormire? Nicola rispose: Ok! Andiamoci subito!!! La mattina dopo i due si salutarono e si abbracciarono. Gigetto disse: La prossima volta tocca a te, venire a casa mia!! Ti aspetto!!! Ciao, amico mio!!! A.F.

Un giorno Gigi telefona ad Alex e gli chiede: Vieni a casa mia oggi? Alex risponde: Va bene, ci vediamo fra 10 minuti Alex si mette in marcia e quando l vicino esulta di gioia: Evviva sono quasi arrivato, non ce la facevo pi ! Alex arriva a casa di Gigi e saluta: Ciao Gigi! Gigi ricambia: Ciao anche a te Alex I due vanno uno sullo slittino e uno sugli sci, perch c la neve. I due urlano insieme: Urr!!!!! Poi entrano in casa di Gigi e si riscaldano vicino al camino acceso.

Dopo un po si addormentano. Dormono per unora e si sente solo un rumore, nella casa di Gigi: Zzzz, ranf, ronf!! Quando si svegliano si salutano: Ciao, ciao E Alex se ne va. G.B.

Il leprotto di montagna telefona: Oggi vuoi venire a giocare in montagna con me? Il leprotto di citt gli rispose: S, certo che posso! Tra cinque minuti mi metto in marcia Il leprotto di citt quasi arrivato: Ah! Sono quasi arrivato, ci sono le montagne, urr, urr, urr! Il leprotto di citt dice: Eccomi! Eccomi!, gi, gi Come stai amico? E' da un po' che non ci vediamo, neh amico? dice il leprotto di montagna "Veloce, sali! Ho preso degli sci nuovi e la slitta. Vuoi provarli? S, certo che s" risponde il leprotto di citt "Aspettami, io prendo lo slittino I due leprotti adesso sono stanchi Perch non facciamo una gara di sonno? Chi si addormenta per primo vince! S, ok. Pronti via Dopo un giorno il leprotto di citt va via, saluta il coniglietto di montagna 201262929 volte A.P.

Il leprotto di montagna chiama il leprotto di citt e gli dice: Vuoi venire a casa mia? Il leprotto di citt risponde: S, arrivo tra un attimo Il leprotto di citt va in montagna con la valigia: Leprotto di montagna, ciao! Il leprotto di montagna dice: Andiamo a giocare in casa alla wii? Il leprotto di citt risponde: Che bello giocare alla wii! Il leprotto di montagna risponde: Che bello vederti! Adesso andiamo a sciare? Il leprotto di citt dice: S, andiamo a sciare! Il leprotto di montagna e il leprotto di citt ritornano a casa. Il leprotto di citt dice: Guardiamo la tele? S, guardiamo la tele! Il leprotto di citt deve tornare a casa. Il leprotto di montagna dice: Ci rivediamo presto! Leprotto di citt risponde: S, ci rivedremo presto! Ciao! T.R.

C'era una volta un leprotto di montagna che chiama al telefono il suo amico leprotto di citt: Ciao amico mio, vuoi venire a giocare insieme da me? E lui gli risponde: S, certo, arrivo tra un'ora Il leprotto di citt si incammina e canticchia: La, la, la! Poi il leprotto di citt arriva e si salutano: Ciao, ciao! Il leprotto di montagna dice: Sono felice di vederti! Quindi si mettono a giocare con le slitte. Purtroppo il leprotto di citt non sa andare sulla slitta e parte, ma, sfortunatamente, perde l'equilibrio e rotola gi. Quando si ferma tutte e due i leprotti si mettono a ridere: Ah, ah, ah!!! Tornano a casa, si siedono stanchissimi e si addormentano. Poi, quando si svegliano, il leprotto di citt si alza e va ad aprire la porta e dice: Ciao, ciao, torner a trovarti I.F.

Il leprotto di montagna telefona al leprotto di citt e gli chiede: Vuoi venire a casa mia? S, ok vengo subito! risponde il leprotto di citt. Il leprotto di citt si mette in viaggio. Sono quasi arrivato! pensa. Il leprotto di montagna gli viene incontro e gli dice: Andiamo a sciare subito? S, ok" risponde quello di citt.

Il leprotto di citt dice: Che bello andare sullo slittino! S, bello andare sullo slittino risponde il suo amico. Il leprotto di citt alla fine dice: Entriamo dentro in casa? S, andiamo! accetta il leprotto di montagna. Poi il leprotto di citt lo saluta: Devo andare a casa Allora, ciao!" dice il leprotto di montagna D.P.

Il leprotto di montagna si chiama Luca e vuole giocare con Antonio. Il suo amico Antonio risponde: Ciao Luca, voglio venire a giocare da te Antonio risponde: Per me va bene, rimani in linea che lo chiedo alla mamma ....ok Antonio si incammina, ma prima si pettinato il suo pelo morbido. Luca lo stava aspettando, poi lo vede ed esclama: Ciao, Antonio! F.A.G.

Il leprotto di montagna chiama il leprotto di citt e gli chiede: Vuoi venire da me oggi? Il leprotto di citt gli risponde: Non posso, facciamo domani? E il leprotto di montagna gli dice: Ok, va bene Il giorno dopo va come aveva promesso. Viaggia, viaggia, poi corre. Dopo un po vede il suo amico, il leprotto di montagna. Si salutano e il leprotto di citt chiede: A che cosa giochiamo? Il leprotto di montagna risponde: Giochiamo con lo slittino e con gli sci Quando sono andati a giocare, il leprotto di montagna usa gli sci, quello di citt usa lo slittino. Mentre scendono sulla neve i due leprotti esclamano contemporaneamente: Che bello!!! Dopo che hanno sciato tutti e due, infreddoliti, si scaldano davanti al camino e il leprotto di montagna dice: Che bel calduccio! Invece quello di citt dice: Che caldo! Alla sera il leprotto di citt esce di casa e dice: Ciao, devo andare in citt a casa mia! Laltro risponde: Ciao! F.C.

Il leprotto di citt chiede: Posso venire con te? Il leprotto montagna gli dice: S Il leprotto di citt sta arrivando: Oh, guarda sono quasi arrivato: uhuuuh che bello! Oh, che bello!! Non ti vedevo da tanto tempo! dice il leprotto di montagna. Andiamo a mangiare? Vuoi qualcosa? S, certo! risponde quello di citt. I leprotti vanno a sciare e quello di citt esclama: Uuuuuuuuh, che bello! Pensa il leprotto di montagna: Adesso ti raggiungo! Alla fine sono arrivati a casa felici. Oh, che sonno! dice il leprotto di montagna. Io no! esclama il leprotto di citt. Il giorno dopo il leprotto di citt saluta il suo amico: Io vado a casa. Ciao, ciao Ciao ci vediamo presto. Attento alla discesa lo saluta quello di montagna A.T.