Sei sulla pagina 1di 220

^=f

U
j~~=
O U= = OMMP
=N= O= P= Q= R= S= T= U= V= NM= ==========
=`=OMMP=^I=fK
1uLLi i diriLLi riservaLi
E vieLaLa la riproduzione della presenLe pubblicazione o di parLe di essa in qualsiasi formaLo, con qualsiasi meLodo e per qualsiasi scopo.
QUESTO PRODOTTO FORNITO DALLA AUTODESK, INC., NELLA SUA FORMA PRESENTE E SENZA ALCUNA GARANZIA, ESPLICITA
O IMPLICITA, RELATIVA ALLA SUA COMMERCIABILIT O ALLIDONEIT PER APPLICAZIONI SPECIFICHE.
fk=kbpprk^=`fo`lpq^kw^=^rqlabphI=fk`KI=mlqo=bppbob=ofqbkrq^=obpmlkp^_fib=kbf=`lkcolkqf=af=qbowf=mbo=a^kkf=
pmb`f^ifI= `lii^qbo^ifI= ^``fabkq^if= l= `lkpbnrbkwf^if= fk= `lkkbppflkb= `lk= l= abofs^kqf= a^ii^`nrfpql= l=
a^iirqfifwwl=af=nrbpqf=molalqqfK=i^=^rqlabphI=fk`KI=pf=c^=d^o^kqbI=fkafmbkabkqbjbkqb=a^ii^=`fo`lpq^kw^I=mbo=
rk=bsbkqr^ib=ofj_lopl=m^of=^a=rk=j^ppfjl=abi=mobwwl=af=^`nrfpql=abf=molalqqf=abp`ofqqfK=
Per informazioni sul permesso e le condizioni d'uso di quesLo maLeriale per la pubblicazione in lingua diversa dall'iLaliano, conLaLLare la
AuLodesk, lnc.
1uLLi i diriLLi di Lraduzione della presenLe pubblicazione sono di AuLodesk lnc.
La AuLodesk lnc. si riserva il diriLLo di apporLare modifiche o miglioramenLi ai propri prodoLLi quando riLenuLo opporLuno. QuesLa
pubblicazione descrive lo sLaLo del prodoLLo al momenLo della pubblicazione sLessa e poLrebbe non rifleLLere LuLLe le caraLLerisLiche del
prodoLLo in fuLuro.
j~==~~==^
Pa= mI= Pa= pI= Pa= p= j^uI= Pa= p= sfwI= PapI= P= ~I= ^p~I= = = ^p~I= ^I= ^afI= = = ^b`=
^I= ^b`JuI= ^~= mI= ^~= pI= ^q`I= ^rdfI= ^`^aI= ^`^a= iqI= ^`^a= j~I= ^I= ^= fI= = =
^I= ^= j~dI= ^= p~I= = = ^= rI= ^= sI= ^= t~qI= ^= tI=
^ifpmI=^pI=~~I=_I==~===~I=_~I=`^a=l~I=`~~=pI=`~I===`~I=
`~I=`=`~I=`I=a=v=tI===a=v=tI=aI=basI=b~==aI=~I=eI=ellmpI=
eI=JI=f=q~I=fasI=hI=j~~pI=j~~=aI=k^^rdI=l^ouI=mq~I=mI=m~I===
m= = ^= qI= mmI= o~o~I= o~I= oI= pI= q= rI= q= ^b`= ^I= q= ^= ^I=
sfpflkGI=s~I=s~=`I=s~=a~~I=s~=eI=s~=i~~I=s~=o~I=s~=pI=s~=qI=s~=q~I=
s~=ifpmI=sI=tefm>====tefm>==~=~==^==p~=r=L==~=~K
^`^a=i~=^~I=^`^a=iq=i~=^~I=^`^a=p~I=^`^a=pni=bI=^`^a=pni=f~I=^=
bI=^=j~I=^p~I=^q~I===_==l^ouI=_I=_~KI=`^`bI=`~I=`=PaI=`~=`~I=
`~p~I=`=t~I=`=bI=~=a~=_~I=a`I=a=aI=aD=qI=amI=apI=
a=t=c~I=atcI=atcI=atd=iI=aucI=b==a=q~I=dau=aI===~I===~=~I=e~J
=aI=I=I=la_uI==~=I=m~=C=pI=m~~I=m~p~I=o~J=oI=o=nI=s~=_I=s~=
p~==t=a=`==~==~~==^==p~=r=L==~=~
j~==~~==^=`~~~=fK
I=I=~I=I==oqI=I=~I=I=jpI=I=I=I=~I=I=~I=~====~=~==
^=`~~~=fK==p~=r=L==`~~~=L==~=~K
~==jJj~=b==~==~~==^=`~~~=fK==p~=rI==`~~~=L==~=~K
Marchi di fabbrica di alLre socieLa
H1ML Help 15-2002 MicrosofL Corp. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
lnLerneL Explorer 15-2001 MicrosofL Corp. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
Windows NeLMeeLing 16-2001 MicrosofL Corp. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
ConLrollo AcLiveX 1LisL 5, 8enneL-1ec lnformaLion SysLems.
CaraLLeri Lipografici della libreria di caraLLeri Lipografici 12 8iLsLream. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
visual 8asic e il logoLipo visual 8asic (solo grafica) 187-2001 MicrosofL Corp. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
1uLLi gli alLri nomi di marchi e di prodoLLi o marchi di fabbrica apparLengono ai rispeLLivi proprieLari.
kiconoscimenLi di programmi sofLware di Lerzi
AClS 18-2002 SpaLial Corp. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
CDM 1-2002 D-Cubed LLd. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
COPkA MeLal8ender 18-2002 daLa M SofLware CmbH. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
d8ASE un marchio regisLraLo di KsofL, lnc.
DCM-2D 18-2002 D-Cubed LLd. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
DCM-2D un marchio regisLraLo di D-Cubed LLd. ParLi di quesLo sofLware concesse in licenza da D-Cubed LLd.
MD5C.C - kSA DaLa SecuriLy, lnc., MD5 message-digesL algoriLhm 11-12
ObjecLive Crid 2002 SLingray SofLware, una divisione di kogue Wave SofLware, lnc. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
kSA DaLa SecuriLy, lnc. CreaLed 11. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
SafeCasL 16-2002 e lLEXlm 188-2002 Macrovision Corp. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
SMLib 18-2003 lnLegriLyWare, lnc., CeomWare, lnc. e Solid Modeling SoluLions, lnc. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
CaraLLeri Lipografici 16 Payne Loving 1rusL. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
uuencode}uudecode 183 kegenLs of Lhe UniversiLy of California. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
Wise for Windows lnsLaller 2002 Wise SoluLions, lnc. 1uLLi i diriLLi riservaLi.
ParLi di quesLo sofLware sono basaLe sul lavoro delllndependenL |PEC Croup.
ParLi di quesLo sofLware 181-2003 MicrosofL Corp.
ParLi di quesLo sofLware 12-2002 l1l. ConLrollo AcLiveX 1LisL AcLiveX concesso in licenza da 8enneL-1ec lnformaLion SysLems.
QuesLo sofLware conLiene il sofLware Macromedia llash Player di Macromedia, lnc., copyrighL 15-2002 Macromedia, lnc. 1uLLi i
diriLLi riservaLi. Macromedia e llash sono marchi di fabbrica o marchi regisLraLi di Macromedia, lnc.
Pubblicazione di: AuLodesk DevelopmenL S.a r.l.
kue du PuiLs-CodeL 6
Case PosLale 35
2005 NeuchLel
Svizzera
=N= O= P= Q= R= S= T= U= V= NM= ==========
Sommario |
Sommario
f K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=N
InIroduzione ad AuIodesI InvenIor . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
Cuida inIroduIIiva . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
ProgeIIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8
IiIe di daIi per gIi esercizi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8
1ipi di IiIe. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8
ImposIazioni deII'appIicazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4
ImposIazioni documenIo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4
Uso deIIe comhinazioni di IasIi e dei IasIi di sceIIa rapida. . . . . . . . . . . . . . 4
VisuaIizzazione dei modeIIi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6
SIrumenIi Zoom. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7
VisIa di prospeIIiva . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11
ImporIazione ed esporIazione di daIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12
IiIe AuIoCAD . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12
IiIe AuIodesI MechanicaI DesIIop . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18
IiIe SA1. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18
IiIe S1LP . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18
IiIe ICLS . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14
Uso deI SisIema di supporIo aIIa progeIIazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14
CircuiIi di IeedhacI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14
Navigazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16
vi | Sommario
`~= N `~== =K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K NT
InIormazioni sugIi schizzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .18
AmhienIe di schizzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1
SisIema di coordinaIe deIIo schizzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1
SpigoIi deI modeIIo di riIerimenIo per gIi schizzi. . . . . . . . . . . . . . . .20
SIiIi di geomeIria deIIo schizzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .21
VaIori precisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .21
Creazione di schizzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .22
Creazione iniziaIe di uno schizzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .22
Creazione di proIiIi con Iangenze. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .25
SuggerimenIi per Ia creazione degIi schizzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .27
PerIezionamenIo deIIa geomeIria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .28
AppIicazione di vincoIi agIi schizzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .28
AggiunIa di vincoIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2
AperIura di IiIe di daIi per gIi esercizi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2
AggiunIa di vincoIi aI primo schizzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .80
VisuaIizzazione di IuIIi i vincoIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .81
AggiunIa di vincoIi a schizzi esisIenIi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .82
LIiminazione e aggiunIa di vincoIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .88
SuggerimenIi per I'appIicazione di vincoIi agIi schizzi . . . . . . . . . . . . . . . .85
QuoIaIura degIi schizzi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .86
PosizionamenIo deIIe quoIe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .87
QuoIe auIomaIiche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .88
1ipi di quoIe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8
ProIiIi quoIa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .40
LIiminazione e aggiunIa di quoIe. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .48
SuggerimenIi per Ia creazione deIIe quoIe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .45
ModiIica degIi schizzi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .46
`~= O i=~~==K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K QT
ModeIIazione parameIrica deIIe parIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .48
AmhienIe di modeIIazione deIIe parIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4
IIussi di Iavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4
Lavorazioni di hase . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .50
AggiunIa di Iavorazioni di schizzo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .52
LsIrusione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .58
RivoIuzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .55
Sweep. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .56
LoII . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .57
LIicoide . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .58
NervaIure e magIie di nervaIure . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5
ModiIica deIIe Iavorazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .61
Sommario |
`~= P `~==~==~~==K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=SP
Creazione di Iavorazioni predeIiniIe. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64
Raccordi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 65
Smussi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 67
AggiunIa di smussi e raccordi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68
AggiunIa di Iori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 75
AggiunIa di IiIeIIaIure . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
AggiunIa di Iavorazioni di svuoIamenIo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 81
Creazione di Iavorazioni seriaIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 88
AggiunIa di serie reIIangoIari. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 88
Soppressione di ricorrenze deIIa serie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 86
AggiunIa di serie circoIari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 87
`~= Q `~==~====~K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=UV
CeomeIrie di Iavoro. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0
Piani di Iavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0
Assi di Iavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
PunIo di riIerimenIo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
PunIi di riIerimenIo IissaIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
ModiIica deIIe geomeIrie di Iavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8
`~= R d==~ K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=VR
InIroduzione aIIa modeIIazione di assiemi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6
ProgeIIazione di assiemi: daI parIicoIare aI generaIe. . . . . . . . . . . . . 7
ProgeIIazione di assiemi: daI generaIe aI parIicoIare. . . . . . . . . . . . . 7
ProgeIIazione di assiemi: approccio misIo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8
SisIema di coordinaIe deII'assieme. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8
VincoIi di assieme . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
AnaIisi degIi assiemi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Uso deI hrowser degIi assiemi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
AIIivazione IocaIe. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100
CesIione deIIa visihiIiI dei componenIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100
SIruIIure di assiemi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101
RisIruIIurazione di assiemi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 102
ConIroIIi di visuaIizzazione deI hrowser . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 108
ConIroIIi di visuaIizzazione deIIa IinesIra graIica . . . . . . . . . . . . . . 108
DocumenIazione degIi assiemi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 104
Creazione di conIigurazioni di visIe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105
Preparazione di disIinIe componenIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105
LIahorazione di assiemi con PacI and Co. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106
SuggerimenIi per I'uso degIi assiemi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106
Uso di sIruIIure di IiIe eIIicienIi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 107
CesIione dei componenIi di assieme. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 107
viii | Sommario
`~= S m~I=~==~~=
==~= K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K NMV
PosizionamenIo dei componenIi negIi assiemi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .110
Origini dei componenIi posizionaIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .111
1rascinamenIo di componenIi negIi assiemi . . . . . . . . . . . . . . . . . .111
AhiIiIazione dei componenIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .112
ComponenIi IissaIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .112
SposIamenIo e roIazione dei componenIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .118
AppIicazione di vincoIi ai componenIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .118
iMaIe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .114
PosizionamenIo di vincoIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .114
VincoIi di movimenIo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .117
VisuaIizzazione dei vincoIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .121
ModiIica dei vincoIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .122
SuggerimenIi per Ia gesIione dei vincoIi di assieme . . . . . . . . . . . . . . . . .128
`~= T `~==~ K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K NOR
Creazione di componenIi negIi assiemi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .126
ParIi IocaIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .126
Lavorazioni e spigoIi proieIIaIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .128
SoIIoassiemi IocaIi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .12
Creazione di serie di componenIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .180
Uso deIIe geomeIrie di Iavoro negIi assiemi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .188
SosIiIuzione di componenIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .184
`~= U ^~==~ =K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K NPR
ConIroIIo deIIe inIerIerenze negIi assiemi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .186
SIrumenIo AnaIizza inIerIerenza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .186
Cradi di IiherI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .187
1rascinamenIo non vincoIaIo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .188
1rascinamenIo vincoIaIo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .188
Animazione dei vincoIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .18
Animazione vincoIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .18
Animazione deI movimenIo di parIi negIi assiemi . . . . . . . . . . . . . . . . . .141
`~= V r== =K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K NQR
InIroduzione ai disegni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .146
Creazione di disegni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .147
AmhienIe di disegno. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .148
ModiIica deIIe quoIe deI modeIIo nei disegni . . . . . . . . . . . . . . . . .148
Sommario |
`~= NM c~~===K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=NQV
ImposIazione deIIe norme di disegno. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 150
PersonaIizzazione dei disegni. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 151
Uso deIIa carIeIIa Risorse di disegno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 152
LayouI dei IogIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 152
ModiIica dei IogIi di deIauII. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 152
IormaIo dei IogIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 158
Bordi deI disegno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 158
CarIigIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 154
1aheIIe Iori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 157
LIenchi deIIe parIi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 157
SuggerimenIi per Ia creazione di disegni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 157
`~= NN `~====K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=NRV
Creazione di visIe deI disegno. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 160
1ipi di visIa deI disegno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 160
ModiIica di visIe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 162
Creazione di disegni con pi visIe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 168
VisIe di hase . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 168
VisIe in sezione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 166
VisIe ausiIiarie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16
VisIe di deIIagIio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 171
VisIe spezzaIe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 178
VisIe senza modeIIo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 178
ModiIica di visIe e sezioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 174
LIiminazione di visIe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 174
AIIineamenIo di visIe. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 175
ModiIica dei modeIIi di IraIIeggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 177
RoIazione di visIe. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 178
SposIamenIo di visIe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 178
SuggerimenIi per Ia creazione di visIe deI disegno. . . . . . . . . . . . . . . . . . 178
`~= NO f==~~== K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=NUN
InserimenIo di annoIazioni neIIe visIe deI disegno . . . . . . . . . . . . . . . . . 182
Creazione di quoIe nei disegni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 188
ModiIica deIIe quoIe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 184
PosizionamenIo deIIe quoIe. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 185
ConIroIIo degIi sIiIi di quoIa. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 186
ImposIazioni deIIo sIiIe di quoIa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 187
SIiIi di quoIa in Organizzazione disegno. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 188
x | Sommario
Creazione di annoIazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .188
CenIri e Iinee d'asse. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .18
NoIe e noIe con riIerimenIo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .18
NoIe reIaIive a Iori e IiIeIIaIure. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .18
RappresenIazione di IiIeIIaIure. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .10
InIormazioni suI carIigIio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .10
AggiunIa di quoIe e annoIazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .11
ModiIica deIIe visIe deI disegno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .18
SIampa di IogIi deI disegno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .204
SuggerimenIi per I'inserimenIo di annoIazioni nei disegni . . . . . . . . . . .205
fK=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K=K OMT
1
In questo capitolo
Introduzione
AuIodesI InvenIor

. Lo scopo di quesIo manuaIe


consisIe neI Iornire Ie nozioni di hase necessarie per
iniziare ad usare AuIodesI InvenIor ed essere
rapidamenIe produIIivi. In quesIi capiIoIi vengono
presenIaIe Ie Iunzioni principaIi di AuIodesI InvenIor
aIIraverso esempi e procedure deIIagIiaIe. I IiIe di daIi
uIiIizzaIi neIIe procedure vengono insIaIIaIi uniIamenIe
aI soIIware AuIodesI InvenIor.
Autodesk Inventor
Uso dei progetti
Impostazioni dell'applicazione
Tasti di scelta rapida
Modalit di vista
Importazione ed esportazione
di dati.
2 | Introduzione
Introduzione ad Autodesk Inventor
AuIodesI InvenIor un sisIema di progeIIazione meccanica 8D hasaIo su
IecnoIogia adaIIiva e con IunzionaIiI di modeIIazione dei soIidi.
II soIIware Iornisce Iunzioni di modeIIazione 8D, gesIione deIIe
inIormazioni, coIIahorazione e assisIenza Iecnica. AuIodesI InvenIor
consenIe di:
Creare modeIIi 8D e disegni per Ia produzione 2D.
Creare Iavorazioni, parIi e soIIoassiemi adaIIivi.
CesIire migIiaia di parIi e assiemi di grosse dimensioni.
UIiIizzare appIicazioni di Ierze parIi per mezzo di una API (AppIicaIion
Programming InIerIace, inIerIaccia di programmazione deII'
appIicazione).
UIiIizzare VBA per accedere aIIa API di AuIodesI InvenIor. Creare dei
programmi per auIomaIizzare Ie operazioni ripeIiIive. DaI menu ,
scegIiere Cuida programmazione.
ImporIare IiIe SA1, S1LP, AuIoCAD

e AuIodesI

MechanicaI DesIIop


(DWC) in AuIodesI InvenIor. LsporIare IiIe AuIodesI InvenIor nei IormaIi
AuIoCAD, AuIodesI MechanicaI DesIIop e ICLS.
CoIIahorare con pi progeIIisIi aI processo di modeIIazione.
UIiIizzare sIrumenIi Weh per accedere a risorse speciIiche per iI seIIore,
condividere daIi e comunicare con i coIIeghi.
UIiIizzare iI SisIema di supporIo aIIa progeIIazione (DSS) inIegraIo per
oIIenere assisIenza duranIe iI Iavoro.
Guida introduttiva
AII'avvio di AuIodesI InvenIor, neIIa IinesIra di diaIogo deIIa Cuida
inIroduIIiva viene visuaIizzaIa Ia IinesIra aIIiva duranIe I'uIIima sessione
di AuIodesI InvenIor. QuesIa IinesIra pu essere uIiIizzaIa per speciIicare
un progeIIo, creare un nuovo progeIIo, modiIicare un progeIIo esisIenIe,
creare un nuovo IiIe e aprire un IiIe esisIenIe.
Guida introduttiva | 3
Progetti
AuIodesI InvenIor uIiIizza i progeIIi per organizzare i IiIe e manIenere vaIidi
i coIIegamenIi Ira quesIi. Poich I'uIiIizzo dei progeIIi cosIiIuisce un aspeIIo
IondamenIaIe deI processo di progeIIazione in AuIodesI InvenIor, esisIe un
manuaIe compIemenIare aI presenIe manuaIe inIiIoIaIo CesIione dei daIi"
incIuso neIIa scaIoIa dei prodoIIi AuIodesI InvenIor Series e in IormaIo PDI
suI CD di AuIodesI InvenIor.
File di dati per gli esercizi
AII'insIaIIazione di AuIodesI InvenIor, viene creaIo un progeIIo denominaIo
IuIoriaI_IiIes. Per poIer individuare i IiIe di daIi uIiIizzaIi per aIcuni esercizi
di quesIo manuaIe, necessario rendere aIIivo quesIo progeIIo.
bpbo`fwflW= ^~===~|
N DaI menu SIandard, seIezionare IiIe > ProgeIIi.
O NeI riquadro superiore deII'LdiIor progeIIi Iare cIic suI progeIIo IuIoriaI_IiIes
per aIIivarIo.
NeI riquadro inIeriore, in Opzioni > Posizione, viene visuaIizzaIo iI percorso
deIIa carIeIIa conIenenIe i IiIe di daIi deIIe eserciIazioni. In quesIa carIeIIa
vengono saIvaIi i IiIe creaIi e modiIicaIi duranIe I'esecuzione deII'esercizio.
P NeI riquadro IaIeraIe, Iare cIic su Apri.
NeIIa IinesIra di diaIogo Apri IiIe sono riporIaIi i IiIe di daIi conIenuIi neI
progeIIo IuIoriaI_IiIes.
Q Iare cIic su un IiIe per visuaIizzarne I'anIeprima e doppio cIic per aprirIo.
II IiIe viene aperIo in AuIodesI InvenIor.
Tipi di file
Dopo aver deIiniIo iI progeIIo, possihiIe aprire un IiIe esisIenIe o creare un
nuovo IiIe. La IinesIra di diaIogo Apri IiIe consenIe di accedere ai modeIIi per
creare una parIe, un assieme, un IiIe di presenIazione, una parIe in Iamiera,
un assieme saIdaIo o un disegno. L possihiIe scegIiere un modeIIo Ira i
numerosi disponihiIi con uniI predeIiniIe.
I modeIIi sono memorizzaIi neIIa direcIory Autodesk\Inventor 8\Templates
oppure neIIe soIIodirecIory Inglese o Metrico. Le soIIodirecIory deIIa
direcIory Templates vengono visuaIizzaIe come schede deIIa IinesIra di
diaIogo Nuovo IiIe. L possihiIe creare e saIvare modeIIi personaIizzaIi
neIIa direcIory Templates.
4 | Introduzione
NOTA p=~==~=~==~~=~=~=k==~=
m~I==~====~=~~K=n~~=~==
Au t od esk\ I n ven t or 8\ Tem p l a t es==~===St a n d a r d . i p t I==
~~~=~=~==~=DK
Un modeIIo pu conIenere anche inIormazioni suIIe proprieI, come daIi
deIIa parIe e deI progeIIo, proprieI dei maIeriaIi, uniI di misura, sIaIo e
coIore. Le inIormazioni conIenuIe neIIe schede RiepiIogo, ProgeIIo, SIaIo e
PersonaIizzaIe sono disponihiIi aI di Iuori di AuIodesI InvenIor IramiIe
CesIore IiIe progeIIo o LspIora risorse di MicrosoII Windows.
Impostazioni dell'applicazione
La IinesIra di diaIogo Opzioni di AuIodesI InvenIor consenIe di modiIicare
aspeIIo e modaIiI d'uso deII'appIicazione Viene visuaIizzaIa scegIiendo
Opzioni appIicazione > daI menu SIrumenIi. MedianIe Ie schede deIIa
IinesIra di diaIogo Opzioni possihiIe personaIizzare iI coIore e Ia
modaIiI di visuaIizzazione deII'amhienIe di Iavoro di AuIodesI InvenIor,
iI comporIamenIo e Ie imposIazioni dei IiIe, i percorsi di deIauII dei IiIe e
numerose Iunzioni muIIiuIenIe.
Impostazioni documento
OIIre aIIe opzioni reIaIive aII'appIicazione, possihiIe modiIicare Ie
imposIazioni nei singoIi IiIe. SeIezionando ImposIazioni documenIo >
daI menu SIrumenIi, viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo ImposIazioni
documenIo conIenenIe deIIe schede che permeIIono di deIinire varie
imposIazioni per iI documenIo aIIivo.
Uso delle combinazioni di tasti e dei tasti
di scelta rapida
In AuIodesI InvenIor possihiIe uIiIizzare dei IasIi di sceIIa rapida per
eseguire pi rapidamenIe deIerminaIe operazioni. Occorre Ienere presenIe
che aIcuni di quesIi IasIi sono aIIivi soIo in amhienIi speciIici.
Uso delle combinazioni di tasti e dei tasti di scelta rapida | 5
bpbo`fwflW= s~~=~=~=~==~==~
N Avviare I'appIicazione AuIodesI InvenIor.
O DaI menu SIandard, seIezionare SIrumenIi > PersonaIizza > Comandi. Per
ciascuna caIegoria riporIaIo un eIenco con iI nome deI comando e Ia
comhinazione di IasIi corrispondenIe, se esisIe.
L'eIenco che segue presenIa aIcuni dei IasIi di sceIIa rapida usaIi con
maggiore Irequenza.
Tasto Risultato
l1 visualizza la Cuida per il comando o la finestra di dialogo attivi.
l2 Esegue la panoramica della finestra grafica.
l3 Esegue lo zoom avanti o indietro nella finestra grafica.
l4 kuota gli oggetti nella finestra grafica.
l5 1orna alla vista precedente.
l6 1orna ad una vista assonometrica.
N Aggiunge un numero di riferimento ad un disegno.
v Aggiunge un vincolo di assieme.
Q Aggiunge una quota ad uno schizzo o ad un disegno.
E Estrude un profilo.
l Aggiunge un riquadro di controllo della geometria ad un disegno.
H Aggiunge un foro.
L Crea una linea o un arco.
O Aggiunge una quota coordinata.
C Posiziona un componente nell'assieme corrente.
k Crea una lavorazione di rivoluzione.
M Crea uno schizzo su una faccia o su un piano.
A Aggiusta una parte nel file di presentazione corrente.
ESC 1ermina un comando.
6 | Introduzione
Visualizzazione dei modelli
Una parIe pu essere visuaIizzaIa in moIIi modi. L possihiIe uIiIizzare
Io sIrumenIo VisIa su Iaccia o piano e seIezionare una Iaccia piaIIa per
visuaIizzare iI modeIIo perpendicoIarmenIe aIIa Iaccia seIezionaIa.
Iacendo cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse neIIa IinesIra graIica e
seIezionando VisIa assonomeIrica daI menu, iI veIIore di visuaIizzazione
assume un orienIamenIo assonomeIrico. Per Iornare aII'uIIima visIa deI
modeIIo, seIezionare VisIa precedenIe daI menu oppure premere I5.
L possihiIe ruoIare una visIa in 8D. Lo sIrumenIo RuoIa neIIa harra degIi
sIrumenIi SIandard consenIe di ruoIare una visIa inIorno ad uno degIi assi
deI sisIema di coordinaIe. Dopo aver aIIivaIo Io sIrumenIo RuoIa, premere
Ia _^oo^=pm^wf^qof`b=per uIiIizzare Io sIrumenIo VisIa comune, una sorIa di
scaIoIa di veIro" con un veIIore di visuaIizzazione su ciascuna Iaccia e
angoIo.
CANC Elimina gli oggetti selezionati.
8ackspace Con lo strumento Linea attivo, rimuove l'ultimo segmento
di schizzo.
Alt + trascinamento
mouse
Negli assiemi, applica un vincolo coincidente.
Negli schizzi, sposta i punti della forma di una spline.
C1kL + MAlUSC Aggiunge o rimuove oggetti dal gruppo di selezione.
MAlUSC + clic con il
pulsante destro del
mouse
Attiva il menu dello strumento Seleziona.
MAlUSC + strumento
kuota
kuota automaticamente il modello nella finestra grafica. lare
clic per uscire.
C1kL + lNvlO Disabilita la funzione di deduzione quando si immettono i punti
dello schizzo di input preciso.
C1kL + Y Attiva il comando kipeti (ripristina l'ultima azione annullata).
C1kL + Z Attiva il comando Annulla (annulla l'ultima azione eseguita).
8arra spaziatrice Quando attivo lo strumento kuota, alterna tra rotazione
dinamica e viste assonometrica e piano singolo standard.
Tasto Risultato
Visualizzazione dei modelli | 7
Strumenti Zoom
CIi sIrumenIi di ingrandimenIo si Irovano neIIa harra degIi sIrumenIi
SIandard.
Zoom
NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, usare iI puIsanIe Zoom per eseguire Io
zoom avanIi o indieIro deIIa visIa neIIa IinesIra graIica e oIIenere Ia scaIa
desideraIa. L possihiIe eseguire Io zoom deIIa visIa menIre sono aIIivi aIIri
sIrumenIi.
8 | Introduzione
Zoom tutto
NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, usare iI puIsanIe Zoom IuIIo per
eseguire Io zoom di una parIe o di un assieme in modo da visuaIizzare IuIIi
gIi eIemenIi neIIa IinesIra graIica. L possihiIe eseguire Io zoom di un disegno
in modo che iI IogIio aIIivo si adaIIi aIIa IinesIra graIica.
Zoom finestra
NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, usare iI puIsanIe Zoom IinesIra per
deIinire un'area di una parIe, di un assieme o di un disegno con cui riempire
Ia IinesIra graIica.
Zoom selezione
NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, usare iI puIsanIe Zoom seIezione per
eseguire Io zoom di uno spigoIo, di una Iavorazione o di un aIIro eIemenIo
seIezionaIi aIIinch assumano Ie dimensioni deIIa IinesIra graIica.
Visualizzazione dei modelli | 9
Pan
NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, usare iI puIsanIe Pan per sposIare Ia
visIa neIIa IinesIra graIica in quaIsiasi direzione piana rispeIIo aIIo schermo.
L possihiIe eseguire una panoramica deIIa visIa menIre sono aIIivi aIIri
sIrumenIi.
Vista su faccia o piano
NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, usare iI puIsanIe VisIa su Iaccia o piano
per eseguire Io zoom e Ia roIazione deIIa visuaIizzazione neIIa IinesIra graIica.
L possihiIe posizionare un eIemenIo piano seIezionaIo paraIIeIamenIe aIIo
schermo oppure posizionare uno spigoIo o una Iinea seIezionaIi in senso
orizzonIaIe rispeIIo aIIo schermo.
10 | Introduzione
Ruota
Lo sIrumenIo RuoIa neIIa harra degIi sIrumenIi SIandard consenIe di:
RuoIare una parIe o un assieme neIIa IinesIra graIica
VisuaIizzare Ie proiezioni assonomeIrica e piano singoIo sIandard di una
parIe o di un assieme
RideIinire Ia visIa assonomeIrica.
Modifica della visualizzazione
UIiIizzare Io sIrumenIo di visuaIizzazione per aIIernare Ie Ire modaIiI di
visuaIizzazione omhreggiaIa, omhreggiaIa con spigoIi nascosIi e wireIrame.
L possihiIe appIicare Ie modaIiI di visuaIizzazione ai modeIIi di parIi e di
assiemi e aIIe visIe deI BIocco noIe deI progeIIo.
Vista di prospettiva
In modaIiI ProspeIIiva prospeIIica, i modeIIi di parIi o di assiemi vengono
visuaIizzaIi in una prospeIIiva a Ire punIi, un eIIeIIo visivo in cui Ie Iinee
paraIIeIe convergono in un punIo di Iuga. L'occhio umano o una IeIecamera
percepiscono gIi oggeIIi reaIi esaIIamenIe in quesIo modo.
Visualizzazione dei modelli | 11
Visualizzazione di ombre
Lo sIrumenIo di visuaIizzazione deIIe omhre consenIe di proieIIare un'omhra
suI piano soIIosIanIe iI modeIIo.
Vista di prospettiva
Lo sIrumenIo di visuaIizzazione deIIa prospeIIiva pu avere due
imposIazioni: modaIiI ProspeIIiva orIogonaIe e modaIiI ProspeIIiva
prospeIIica.
NeIIa IaheIIa seguenIe viene indicaIo come si comporIano gIi aIIri sIrumenIi
di visuaIizzazione e come possono essere modiIicaIi con ciascuna modaIiI di
prospeIIiva.
Tipo di zoom o
panoramica
Modalit
Prospettiva
ortogonale
Modalit
Prospettiva
prospettica
Tasti/Comandi
Panoramica traslazione
della prospettiva
Si Si l2 } Pan
Panoramica punto di
rotazione della prospettiva
Si Si MAlUSC+l2 } Pan
Zoom posizione della
prospettiva
Si Si l3 } Zoom
Zoom posizione della
prospettiva}punto di
riferimento della
prospettiva
No Si MAlUSC+l3 } Zoom
Zoom distanza focale No Si C1kL+l3 } Zoom
lmpostazione distorsione
della prospettiva
MAlUSC+l3 } Zoom
12 | Introduzione
Importazione ed esportazione di dati
In AuIodesI InvenIor possihiIe imporIare IiIe SA1, S1LP, ICLS e AuIoCAD
e AuIodesI MechanicaI DesIIop (DWC). Le parIi e gIi assiemi creaIi con
AuIodesI InvenIor possono essere saIvaIi in vari IormaIi di IiIe, menIre i
disegni di AuIodesI InvenIor possono essere saIvaIi come IiIe DXI o come IiIe
di disegno di AuIoCAD (DWC).
Le opzioni per I'aperIura di IiIe AuIoCAD in AuIodesI InvenIor sono:
Mappaggio dei Iayer
SeIezione di un modeIIo AuIoCAD
SupporIo di vecchi IiIe DIX Iino aIIa versione 12
Creazione di IiIe AuIoCAD MechanicaI, se quesIo programma insIaIIaIo.
NOTA f==j~~=a===~=~=~==
^=f=~=~=~~=~K
File AutoCAD
L possihiIe aprire vecchi IiIe AuIoCAD (DWC o DXI) Iino aIIa versione 12.
Quando si apre un IiIe AuIoCAD in AuIodesI InvenIor, possihiIe speciIicare
quaIi daIi AuIoCAD devono essere converIiIi. CIi eIemenIi seIezionahiIi sono:
Spazio modeIIo, un singoIo IayouI neIIo spazio carIa oppure soIidi 8D
Uno o pi Iayer.
L inoIIre possihiIe inserire daIi 2D converIiIi:
In uno schizzo in un disegno nuovo o esisIenIe
Come carIigIio in un nuovo disegno
Come simhoIo di schizzo in un nuovo disegno
In uno schizzo in una parIe nuova o esisIenIe.
Se si converIono soIidi 8D, ogni soIido divenIa un IiIe di parIi conIenenIe un
corpo soIido ACIS.
Quando si imporIano disegni AuIoCAD (DWC) in uno schizzo di parIe, in un
disegno o neI IiveIIo deIIo schizzo di un disegno, iI converIiIore preIeva Ie
enIiI daI piano XY deIIo spazio modeIIo e Ie inserisce neIIo schizzo. In un
disegno non possihiIe converIire deIerminaIe enIiI, come ad esempio Ie
spIine.
Importazione ed esportazione di dati | 13
File Autodesk Mechanical Desktop
Con I'esporIazione di disegni AuIodesI InvenIor in AuIoCAD, si oIIiene un
disegno modiIicahiIe. II converIiIore crea un nuovo disegno AuIoCAD e
coIIoca IuIIo neIIo spazio carIa deI IiIe DWC. Se iI disegno AuIodesI InvenIor
comprende pi IogIi, ciascun IogIio viene saIvaIo come IiIe DWC disIinIo.
Le enIiI esporIaIe divenIano enIiI AuIoCAD, quoIe incIuse.
AuIodesI InvenIor in grado di converIire parIi e assiemi di AuIodesI
MechanicaI DesIIop, saIvaguardando in IaI modo I'inIenIo di progeIIazione.
Un IiIe MechanicaI DesIIop pu essere imporIaIo come corpo ACIS o come
conversione gIohaIe. L'imporIazione dei daIi dei modeIIi da una parIe o da un
assieme di MechanicaI DesIIop presuppone che suI compuIer uIiIizzaIo sia
insIaIIaIo e in esecuzione MechanicaI DesIIop. Le Iavorazioni supporIaIe
in AuIodesI InvenIor vengono converIiIe, menIre queIIe non supporIaIe
vengono IraIasciaIe. Quando viene riIevaIa una Iavorazione non
converIihiIe, quindi, essa viene IraIasciaIa, viene inseriIa una noIa
neI hrowser e Ia conversione prosegue.
File SAT
I IiIe SA1 (*.sat) conIengono soIidi non parameIrici. Pu IraIIarsi di soIidi
composIi o parameIrici cui sono sIaIe rimosse Ie reIazioni. Un IiIe SA1 pu
essere uIiIizzaIo in un assieme ed possihiIe aggiungere Iavorazioni
parameIriche aI soIido di hase.
Se si imporIa un IiIe SA1 conIenenIe un soIo corpo, viene creaIo un IiIe di
parIi di AuIodesI InvenIor con una soIa parIe. Se iI IiIe conIiene pi corpi,
viene creaIo un assieme con pi parIi.
File STEP
I IiIe S1LP cosIiIuiscono iI IormaIo inIernazionaIe sviIuppaIo per superare
aIcune IimiIazioni degIi sIandard di conversione dei daIi. In passaIo aIcuni
IenIaIivi miranIi a sviIuppare degIi sIandard hanno prodoIIo IormaIi per un
hacino d'uIenza circoscriIIo come ad esempio i IormaIi ICLS (USA), VDAIS
(Cermania) o IDI (per i circuiIi sIampaIi). QuesIi sIandard sono inadeguaIi
per moIIi progressi compiuIi neI seIIore dei sisIemi CAD. II converIiIore di
IiIe S1LP per AuIodesI InvenIor sIaIo progeIIaIo per garanIire una
comunicazione eIIicace e uno scamhio aIIidahiIe con aIIri sisIemi CAD.
Quando si imporIa un IiIe S1LP (*., *.ste, *.step), vengono converIiIi
soIIanIo i daIi reIaIivi a soIidi 8D, parIi e assiemi. I daIi di disegno, di IesIo o
reIaIivi a wireIrame e superIici, invece, non vengono eIahoraIi. Se un IiIe S1LP
conIiene una parIe, viene creaIo un IiIe di parIi di AuIodesI InvenIor. Se
conIiene un assieme, viene creaIo un assieme con pi parIi.
14 | Introduzione
File IGES
I IiIe ICLS (*.igs, *.ige, *.iges) sono uno sIandard in uso negIi SIaIi UniIi. MoIIi
paccheIIi soIIware NC}CAM richiedono IiIe in IormaIo ICLS. AuIodesI
InvenIor imporIa ed esporIa IiIe ICLS.
Per inIormazioni su aIIri prodoIIi AuIodesI, visiIare iI siIo www.autodesk.it e
andare aII'area ProdoIIi.
Uso del Sistema di supporto alla
progettazione
Con AuIodesI InvenIor possihiIe uIiIizzare iI SisIema di supporIo aIIa
progeIIazione in Iinea (DSS, Design SupporI SysIem) per poIer svoIgere con
maggiore IaciIiI iI proprio Iavoro. NeI sisIema DSS si inIegrano sIrumenIi
soIIware, conoscenze e maIeriaIe didaIIico inIeraIIivo creando un corredo
compIeIo di sIrumenIi che Iavorisce una maggiore produIIiviI.
Circuiti di feedback
In quesIo sIrumenIo sono incIusi due circuiIi di IeedhacI che consenIono di
comunicare direIIamenIe con iI Ieam di sviIuppo DSS:
CoIIegamenIo per i commenIi
CoIIegamenIo per i sondaggi.
QuesIi circuiIi di IeedhacI oIIrono I'opporIuniI di discuIere deIerminaIi
argomenIi, di Iornire commenIi di caraIIere generaIe suI DSS e di oIIrire
suggerimenIi su ci che iI sisIema DSS di AuIodesI InvenIor dovrehhe Iornire.
Uso del Sistema di supporto alla progettazione | 15
NeIIa pagina di un argomenIo deIIa Cuida, seIezionare iI coIIegamenIo
CommenIi per inviare i propri commenIi aI Ieam di sviIuppo DSS.
NeIIa parIe superiore deIIa pagina iniziaIe deIIa Cuida, seIezionare iI puIsanIe
Sondaggio per parIecipare aI sondaggio e inviare i propri commenIi aI Ieam
di sviIuppo DSS.
K
16 | Introduzione
Navigazione
NeI sisIema DSS possihiIe navigare in modo anaIogo a come si naviga neI
Weh e accedere con IaciIiI aIIa Cuida, aIIe eserciIazioni e aIIe animazioni
MosIra. MedianIe un'inIerIaccia in sIiIe Weh possihiIe individuare
rapidamenIe Ie inIormazioni desideraIe. Le mappe deI siIo consoIidaIe
cosIiIuiscono un meIodo di accesso rapido agIi argomenIi avanzaIi.
17
N
In questo capitolo
Creazione di schizzi
In AuIodesI InvenIor

, Ia prima operazione da compiere


per creare una parIe consisIe neI Iracciare uno schizzo.
QuesIo capiIoIo Iornisce una panoramica deII'amhienIe
deIIo schizzo e deIIa procedura di creazione degIi schizzi.
Informazioni sugli schizzi
Creazione di schizzi
Applicazione di vincoli
agli schizzi
Quotatura degli schizzi
Modifica degli schizzi
18 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
Informazioni sugli schizzi
La creazione di quaIunque parIe inizia con uno schizzo. Uno schizzo
cosIiIuiIo daI proIiIo di una Iavorazione e daIIa geomeIria, come ad esempio
una IraieIIoria di sweep o un asse di roIazione, necessaria per creare Ia
Iavorazione.
1uIIa Ia geomeIria deIIo schizzo viene creaIa e modiIicaIa neII'amhienIe
deIIo schizzo. La geomeIria viene creaIa uIiIizzando gIi sIrumenIi di schizzo
conIenuIi neIIa harra panneIIo comandi oppure neIIa harra degIi sIrumenIi
deIIo schizzo. L possihiIe seIezionare sIrumenIi che consenIono di conIroIIare
Ia grigIia deIIo schizzo o di disegnare Iinee, spIine, cerchi, eIIissi, archi,
reIIangoIi, poIigoni o punIi e inoIIre di raccordare angoIi, esIendere o IagIiare
curve e sposIare o proieIIare Ia geomeIria da aIIre Iavorazioni.
Per creare uno schizzo compIeIamenIe nuovo, aprire un nuovo IiIe di parIi,
seIezionare uno sIrumenIo neIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo, quindi
iniziare a Iracciare Io schizzo neIIa IinesIra graIica. La creazione di uno
schizzo in AuIodesI InvenIor si hasa sui movimenIi ovvero, menIre si esegue
Io schizzo, vengono auIomaIicamenIe appIicaIi i vincoIi ai vari eIemenIi
deIIo schizzo in hase ai riIerimenIi soIIinIesi daII'uIenIe neI IracciarIo.
QuaIunque vincoIo impIiciIo appIicaIo ad uno schizzo pu essere modiIicaIo
o eIiminaIo. L inoIIre possihiIe appIicare manuaImenIe dei vincoIi a quaIsiasi
eIemenIo di uno schizzo. Per disaIIivare un deIerminaIo sIrumenIo di
schizzo, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse e seIezionare IaIIo,
oppure premere bp`.
Per creare un modeIIo 8D da uno schizzo, eseguire una proiezione deI proIiIo
oppure ruoIarIo inIorno ad un asse.
II modeIIo creaIo in AuIodesI InvenIor
=
coIIegaIo agIi schizzi in hase ai
quaIi sIaIo creaIo e aIIe reIaIive inIormazioni. Se si modiIica uno schizzo,
iI modeIIo viene auIomaIicamenIe aggiornaIo.
a~= KKK=~==Pa
Informazioni sugli schizzi | 19
Ambiente di schizzo
Quando si crea o si modiIica uno schizzo, si Iavora neII'amhienIe di schizzo.
QuesIo amhienIe cosIiIuiIo da uno schizzo e dagIi sIrumenIi speciIici che
consenIono di conIroIIare Ia grigIia deIIo schizzo e di disegnare Iinee, spIine,
cerchi, eIIissi, archi, reIIangoIi, poIigoni o punIi.
Quando si apre un nuovo IiIe di parIi, viene auIomaIicamenIe aIIivaIo
I'amhienIe di schizzo. II puIsanIe Schizzo 2D appare seIezionaIo e Ia harra
degIi sIrumenIi deIIo schizzo viene aIIivaIa uniIamenIe aI piano su cui
Iracciare Io schizzo. L possihiIe deIinire I'imposIazione iniziaIe uIiIizzando
dei IiIe modeIIo o Ie imposIazioni deI menu SIrumenIi > Opzioni
appIicazione, scheda Schizzo.
In un IiIe di parIi esisIenIe occorre innanziIuIIo aIIivare Io schizzo neI
hrowser. QuesIa operazione consenIe di aIIivare gIi sIrumenIi neII'amhienIe
di schizzo, permeIIendo di creare Ia geomeIria per Ie Iavorazioni deIIe parIi.
Dopo aver creaIo un modeIIo da uno schizzo, possihiIe Iornare aII'amhienIe
di schizzo per apporIare modiIiche o iniziare un nuovo schizzo per un'aIIra
Iavorazione. Le modiIiche apporIaIe ad uno schizzo vengono appIicaIe anche
aI modeIIo.
DuranIe Ia creazione di uno schizzo, neI hrowser viene visuaIizzaIa I'icona
deIIo schizzo. Quando si crea una Iavorazione da uno schizzo, invece, neI
hrowser viene visuaIizzaIa I'icona deIIa Iavorazione con I'icona deIIo schizzo
nidiIicaIa soIIo di essa. Quando si punIa aII'icona di uno schizzo neI hrowser,
Io schizzo corrispondenIe viene evidenziaIo neIIa IinesIra graIica. Iare doppio
cIic suIIo schizzo neI hrowser per modiIicarIo.
Sistema di coordinate dello schizzo
Quando si inizia un nuovo schizzo, viene visuaIizzaIo iI sisIema di coordinaIe
deIIo schizzo, cosIiIuiIo dagIi assi X e Y deIIa grigIia deIIo schizzo, oIIre ad un
indicaIore 8D visuaIizzaIo in corrispondenza deII'origine. La grigIia di deIauII
si Irova suI piano deIIo schizzo.
L possihiIe camhiare posizione e orienIamenIo deI sisIema di coordinaIe deIIo
schizzo aIIo scopo di:
ModiIicare I'orienIamenIo deIIe quoIe creaIe
AgevoIare I'inpuI preciso per Ia geomeIria deIIo schizzo
20 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
bpbo`fwflW= o~=D====~==~
N Iare cIic suIIo sIrumenIo ModiIica sisIema di coordinaIe.
O SposIare iI cursore suII'icona deII'origine, soIIermarsi per evidenziarIa, quindi
IrascinarIa su un verIice, un punIo di riIerimenIo o un punIo deIIo schizzo
quaIsiasi per speciIicare una nuova origine deIIo schizzo. L'origine non pu
essere coIIocaIa aI di Iuori deIIa parIe.
P Premere Ia _^oo^=pm^wf^qof`b, quindi Iare cIic suI segno di spunIa per
conIermare Ia nuova posizione.
Q Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse e seIezionare IaIIo per aIIivare Ia
nuova origine.
Quando aIIivo Io sIrumenIo ModiIica sisIema di coordinaIe, anche
possihiIe ruoIare iI sisIema di coordinaIe inIorno aII'asse Z.
bpbo`fwflW= o~=D~==~==~
N Iare cIic suIIo sIrumenIo ModiIica sisIema di coordinaIe.
O SeIezionare, ovvero evidenziare, I'asse X o Y, quindi seIezionare uno spigoIo,
un asse di Iavoro o una Iinea deIIo schizzo con cui aIIineare I'asse.
P RuoIare iI sisIema di coordinaIe. Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse e
seIezionare InverIi asse per ruoIarIo di 180 gradi.
Spigoli del modello di riferimento per gli schizzi
MenIre si eIIeIIua Io schizzo, possihiIe uIiIizzare riIerimenIi direIIi a spigoIi
deI modeIIo per:
ProieIIare auIomaIicamenIe gIi spigoIi deIIa parIe suI piano di schizzo
menIre si disegna una curva.
Creare quoIe e vincoIi per gIi spigoIi deIIa parIe che non si Irovano suI
piano di schizzo.
ConIroIIare Ia proiezione auIomaIica degIi spigoIi deIIa parIe suI piano
di schizzo.
Informazioni sugli schizzi | 21
m~~~====~W= m====~=~==~=
==
Iare cIic suIIo sIrumenIo ProieIIa geomeIria e seIezionare uno spigoIo
quaIsiasi di una parIe.
SeIezionare uno spigoIo deIIa parIe duranIe Ia creazione di una quoIa o di
un vincoIo.
NOTA =~==~===~======
===K
Stili di geometria dello schizzo
LsisIono due sIiIi di geomeIria deIIo schizzo.
k~ SIiIe di deIauII, uIiIizzaIo per Ia creazione di Iavorazioni.
` CeomeIria necessaria per Iracciare Io schizzo di un proIiIo,
non uIiIizzaIa IuIIavia per Ia creazione di Iavorazioni, n
per percorsi, sweep e IoII.
Lo sIiIe da uIiIizzare per Ia geomeIria deve essere seIezionaIo daI campo SIiIe,
visuaIizzaIo aI di sopra deIIa IinesIra graIica, prima di iniziare a Iracciare Ia
nuova geomeIria. Per modiIicare Io sIiIe di una geomeIria esisIenIe, seIezionare
innanziIuIIo Ia geomeIria, quindi uno sIiIe daI campo omonimo.
Valori precisi
NeII'amhienIe di schizzo possihiIe immeIIere disIanze X e Y reIaIive
daII'uIIimo punIo seIezionaIo. L'inpuI preciso possihiIe soIIanIo se sono
aIIivi deIerminaIi sIrumenIi. Ad esempio, I'inpuI preciso pu essere uIiIizzaIo
per deIinire, Ira I'aIIro, una Iinea, un punIo deIIo schizzo e un arco Ire punIi.
Per visuaIizzare Ia harra degIi sIrumenIi InvenIor - InpuI preciso, Iare cIic
su VisuaIizza > Barra degIi sIrumenIi e Iare cIic su InvenIor - InpuI preciso.
La harra degIi sIrumenIi viene visuaIizzaIa neIIa IinesIra graIica e sar
possihiIe inserirvi I'inpuI successivamenIe aII'aIIivazione di uno sIrumenIo
di schizzo appropriaIo.
MenIre si Iraccia Io schizzo, possihiIe immeIIere vaIori precisi per Ia
geomeIria. CIi sIrumenIi per I'inpuI preciso si Irovano neIIa harra degIi
sIrumenIi InvenIor - InpuI preciso. La Iunzione di inpuI preciso pu essere
uIiIizzaIa con quaIsiasi sIrumenIo di schizzo che preveda iI posizionamenIo
di un punIo. Lo sIrumenIo di inpuI preciso uIiIizza i campi X e Y. L possihiIe
immeIIere enIramhi i vaIori per deIinire un punIo speciIico o anche soIIanIo
iI vaIore X o Y per IimiIare iI posizionamenIo deI punIo ad una Iinea verIicaIe
o orizzonIaIe.
22 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
m~~~====~W= f==~=
N AIIivare uno sIrumenIo di schizzo.
O Iare cIic su un punIo iniziaIe oppure immeIIere un vaIore neI campo X deIIa
IinesIra di diaIogo InvenIor - InpuI preciso.
P Premere q^_ per aIIivare iI campo Y, quindi immeIIere un vaIore.
Q Premere fksfl per conIermare I'immissione.
Creazione di schizzi
NeI corso di quesIo esercizio verranno creaIi un nuovo IiIe di parIi e Ia
geomeIria deIIo schizzo uIiIizzando Ie Iecniche di hase per I'esecuzione di
schizzi. Verr inoIIre iIIusIraIo come uIiIizzare iI SisIema di supporIo aIIa
progeIIazione di AuIodesI InvenIor. Sono qui raIIiguraIi uno schizzo
compIeIaIo e una Iavorazione di schizzo.
Creazione iniziale di uno schizzo
Iniziare ad eseguire Io schizzo dopo aver aIIivaIo I'amhienIe di schizzo.
bpbo`fwflW= `~==
N NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, Iare cIic su IiIe > Nuovo. NeIIa scheda
MeIrico, Iare doppio cIic su SIandard(mm).ipI.
La nuova parIe viene creaIa ed eIencaIa neI hrowser.
O NeIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo o neIIa harra panneIIo comandi, Iare
cIic suIIo sIrumenIo Linea. Iare cIic suI IaIo sinisIro deIIa IinesIra graIica per
speciIicare un primo punIo, sposIare iI cursore a desIra di circa 100 uniI,
quindi Iare cIic per speciIicare un secondo punIo.
Creazione di schizzi | 23
NeII'angoIo inIeriore desIro deIIa IinesIra sono visuaIizzaIi in modaIiI
dinamica Ia posizione deI punIo deIIa Iinea correnIe, Ia Iunghezza e I'angoIo
deIIa Iinea. La posizione deI punIo deIIa Iinea correnIe reIaIiva aIIe
coordinaIe 0,0 deIIo schizzo. L'angoIo deIIa Iinea reIaIivo aII'asse X deIIo
schizzo. I simhoIi che segnaIano i vincoIi impIiciIi vengono visuaIizzaIi
accanIo aI punIo deIIa Iinea correnIe duranIe I'esecuzione deIIo schizzo.
Le imposIazioni correnIi deIIa grigIia Iorniscono un'indicazione visiva deIIe
dimensioni deIIa Iinea.
bpbo`fwflW= j~=~=~~=~=~==
N DaI menu SIrumenIi, seIezionare Opzioni appIicazione.
O NeIIa scheda Schizzo, imposIare Ia visuaIizzazione deIIa grigIia in hase aIIe
esigenze. L anche possihiIe seIezionare I'opzione Aggancia aIIa grigIia.
bpbo`fwflW= j~=~=~~~=~=~
N DaI menu SIrumenIi, seIezionare ImposIazioni documenIo.
O SeIezionare Ia scheda Schizzo e deIinire Ie imposIazioni desideraIe.
bpbo`fwflW= `~==
N SposIare iI cursore verso I'aIIo di circa 40 uniI e Iare cIic per creare una Iinea
perpendicoIare.
O SposIare iI cursore a sinisIra e creare una Iinea orizzonIaIe di circa 80 uniI.
Viene visuaIizzaIo iI simhoIo deI vincoIo paraIIeIo.
p===~
24 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
P SposIare iI cursore verso iI hasso e creare una Iinea verIicaIe di circa 10 uniI.
Q SposIare iI cursore a sinisIra e creare una Iinea orizzonIaIe di circa 40 uniI.
R SposIare iI cursore verso I'aIIo Iino a quando non vengono visuaIizzaIi iI
simhoIo deI vincoIo paraIIeIo e una Iinea punIeggiaIa. Iare cIic per speciIicare
un punIo.
S SposIare iI cursore a sinisIra Iino a quando non vengono visuaIizzaIi iI
simhoIo deI vincoIo paraIIeIo e una Iinea punIeggiaIa, quindi Iare cIic per
speciIicare un punIo.
T SposIare iI cursore verso iI hasso Iino a Ioccare iI primo punIo speciIicaIo
aII'inizio deII'esercizio. Quando viene visuaIizzaIo iI simhoIo deI vincoIo
coincidenIe, Iare cIic per Ierminare Io schizzo.
Creazione di schizzi | 25
U Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIo sIondo deIIa IinesIra graIica e
seIezionare ConcIudi schizzo daI menu visuaIizzaIo.
Lo schizzo viene IerminaIo.
Non saIvare iI IiIe.
Iine deII'esercizio.
Creazione di profili con tangenze
NeI corso di quesIo esercizio verranno creaIi un nuovo IiIe di parIi e un
proIiIo sempIice uIiIizzando Ie Iecniche di hase per I'esecuzione di schizzi. II
proIiIo composIo da Iinee e archi IangenIi.
QuesIo esercizio iIIusIra come uIiIizzare iI SisIema di supporIo aIIa
progeIIazione di AuIodesI InvenIor.
bpbo`fwflW= `~==
N NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, Iare cIic suIIo sIrumenIo Nuovo,
seIezionare Ia scheda MeIrico, quindi Iare doppio cIic su SIandard(mm).ipI.
La nuova parIe viene creaIa ed eIencaIa neI hrowser.
O DaIIa harra dei menu, seIezionare VisuaIizza > Barra degIi sIrumenIi >
InvenIor - InpuI preciso per visuaIizzare Ia harra degIi sIrumenIi InvenIor -
InpuI preciso.
26 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
P NeIIa harra panneIIo comandi o neIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo,
seIezionare Io sIrumenIo Linea. Iare cIic neI cenIro deIIa IinesIra graIica,
quindi immeIIere SR neI campo X deIIa harra degIi sIrumenIi InvenIor -
InpuI preciso. Quando viene visuaIizzaIo iI simhoIo deI vincoIo orizzonIaIe,
Iare cIic per creare una Iinea orizzonIaIe di 65 mm.
Q Iare cIic neI campo Y e immeIIere NR. Quando viene visuaIizzaIo iI simhoIo
deI vincoIo perpendicoIare, seIezionare un secondo punIo.
NOTA r~===w==~~=D~=~I=~~==
===K
R SposIare iI cursore verso I'aIIo e a sinisIra, quindi Iare cIic per creare una Iinea
incIinaIa. Non necessario speciIicare I'angoIo esaIIo.
bpbo`fwflW= `~==
N Per creare un arco IangenIe, seIezionare I'esIremiI deIIa Iinea e, Ienendo
premuIo iI puIsanIe deI mouse, Irascinare iI punIo IinaIe. Per posizionare iI
punIo IinaIe deII'arco, riIasciare iI puIsanIe deI mouse.
Suggerimenti per la creazione degli schizzi | 27
O SposIare iI cursore suI punIo iniziaIe deI proIiIo e Iare cIic quando viene
visuaIizzaIo iI simhoIo di vincoIo coincidenIe.
P Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIo sIondo deIIa IinesIra graIica e
seIezionare IaIIo, quindi Iare nuovamenIe cIic con iI puIsanIe desIro deI
mouse e seIezionare ConcIudi schizzo.
Lo schizzo viene IerminaIo.
Non saIvare iI IiIe.
Iine deII'esercizio.
Suggerimenti per la creazione degli schizzi
f~=~=~~=~=~=~~==~=~=~=~==
==~==~.
1rascinare Iungo Ia Iinea radiaIe per creare una Iinea perpendicoIare o
Iungo Ia IangenIe per creare una Iinea IangenIe.
f~=~=~~=~=~=~~==~=~=~=
~D=E=~==~F==D~~=~.
La nuova Iinea verr vincoIaIa perpendicoIarmenIe aIIa Iinea esisIenIe.
`~==~=~~==~=~=~=~==~==
~=~.
RiporIare iI punIaIore suI punIo IinaIe deIIa Iinea per camhiare Ia direzione
deII'arco.
f~=~=~~=~==~=~=~=~=~~==
~=~=~=~~=~.
SeIezionare iI punIo IinaIe di una Iinea e IrascinarIo in direzione deIIa
Iangenza per Ierminare una spIine IangenIe ad una Iinea.
`~==.
Se si inizia a Iracciare una Iinea, un arco o un cerchio a parIire da una Iinea
esisIenIe, possihiIe dedurre un vincoIo coincidenIe aI punIo medio,
IinaIe o inIerno deIIa Iinea.
28 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
Perfezionamento della geometria
r~=MAIUSC====~~.
1uIIe Ie Iavorazioni di IrascinamenIo, con Ia soIa eccezione deIIa spIine
IangenIe, sono disponihiIi anche Ienendo premuIo j^frp` menIre si
sposIa iI cursore.
q~~==I====~~.
SeIezionare Ia geomeIria, premere `qoi e Irascinare I'uIIimo eIemenIo
seIezionaIo.
m~~=~==q~~=~==b==~.
Premere j^frp` oppure seIezionare I'aIIro sIrumenIo daI menu conIesIuaIe
per passare da 1agIia ad LsIendi.
Applicazione di vincoli agli schizzi
I vincoIi vengono appIicaIi auIomaIicamenIe menIre si esegue Io schizzo.
Ad esempio, se duranIe Ia creazione di una Iinea sono visuaIizzaIi iI simhoIo
orizzonIaIe o verIicaIe, verr appIicaIo iI vincoIo corrispondenIe. A seconda
deI grado di precisione deIIo schizzo, poIrehhero essere necessari uno o pi
vincoIi per sIahiIizzare Ia Iorma o Ia posizione deIIo schizzo.
I vincoIi IimiIano Ie possihiIiI di modiIica e deIiniscono Ia forma di uno
schizzo. Ad esempio, se ad una Iinea sIaIo appIicaIo un vincoIo orizzonIaIe,
iI IrascinamenIo di un punIo IinaIe ne modiIica Ia Iunghezza o Ia sposIa
verIicaImenIe, ma non ne aIIera I'incIinazione. L possihiIe posizionare dei
vincoIi geomeIrici Ira due oggeIIi compresi neIIo sIesso schizzo o Ira uno
schizzo e una geomeIria proieIIaIa da una Iavorazione esisIenIe.
Sehhene si possano uIiIizzare schizzi non vincoIaIi, uno schizzo
compIeIamenIe vincoIaIo garanIisce risuIIaIi pi prevedihiIi per quanIo
riguarda gIi aggiornamenIi.
NOTA f=^=fI===vi n col i ==~==~=
~======K=p=~======
==~=~====~D==
~K
Applicazione di vincoli agli schizzi | 29
Aggiunta di vincoli
L consigIiahiIe deIinire I'inIenIo di progeIIazione aggiungendo aIIo schizzo
dei vincoIi geomeIrici. La quoIaIura auIomaIica consenIe di veriIicare se
uno schizzo compIeIamenIe vincoIaIo e appIicare i vincoIi evenIuaImenIe
necessari. L inoIIre possihiIe creare dei vincoIi per deduzione Irascinando una
geomeIria Iinch iI cursore non arriva a sIiorare Ia geomeIria cui si desidera
appIicare iI vincoIo.
Per visuaIizzare e rimuovere dei vincoIi, uIiIizzare Io sIrumenIo MosIra
vincoIi incIuso neIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo, oppure Iare cIic con
iI puIsanIe desIro deI mouse neIIa IinesIra graIica e seIezionare Ie opzioni deI
menu per visuaIizzare IuIIi i vincoIi conIemporaneamenIe o per nasconderIi
IuIIi. Per eIiminare un vincoIo, seIezionare iI reIaIivo simhoIo, Iare cIic con iI
puIsanIe desIro deI mouse, quindi seIezionare LIimina.
AIcuni vincoIi geomeIrici Iunzionano soIIanIo con Ie Iinee, menIre aIIri
Iunzionano soIo con archi, cerchi o Iavorazioni radiaIi.
Apertura di file di dati per gli esercizi
AIIivare iI progeIIo IuIoriaI_IiIes per consenIire I'accesso ai IiIe di daIi da
uIiIizzare per gIi esercizi.
bpbo`fwflW= ^~===~|
N DaI menu sIandard, seIezionare IiIe > ProgeIIi.
O NeI riquadro superiore deII'LdiIor progeIIi, Iare doppio cIic suI progeIIo
IuIoriaI_IiIes per aIIivarIo.
f====~=
~=~=~=~~~=
~==~====~
q~~=~=~=
~==~~~I=
=~~====
f~==~
^~=
~
d~=~~~
30 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
P NeI riquadro IaIeraIe, Iare cIic su Apri.
Q NeIIa IinesIra di diaIogo visuaIizzaIa, Iare cIic su un IiIe per visuaIizzarne
I'anIeprima e doppio cIic per aprirIo.
II IiIe viene aperIo in AuIodesI InvenIor.
Aggiunta di vincoli al primo schizzo
NeI corso di quesIo esercizio verranno aggiunIi dei vincoIi geomeIrici ad uno
schizzo esisIenIe conIenenIe Ire Iinee chiuse. In aIcuni casi possihiIe ridurre
signiIicaIivamenIe iI numero di vincoIi di quoIa necessari in uno schizzo.
In quesIo esercizio verr usaIa una geomeIria che non soddisIa i criIeri di
progeIIazione. Per soddisIare I'inIenIo di progeIIazione, sar quindi
necessario appIicare vincoIi geomeIrici aggiunIivi.
bpbo`fwflW= ^==~==
N AIIivare iI progeIIo IuIoriaI_IiIes e aprire iI IiIe consketch.ipt.
O NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, Iare cIic suIIo sIrumenIo VisIa su Iaccia
o piano e seIezionare una curva quaIsiasi.
P NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, Iare cIic suIIo sIrumenIo Zoom IuIIo per
visuaIizzare Ie Ire Iinee chiuse.
Q NeI hrowser, Iare doppio cIic su Schizzo1 per aIIivarIo.
R NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, seIezionare Io sIrumenIo Zoom IinesIra
e Iracciare un riquadro inIorno aIIa Iinea chiusa deIIo schizzo suIIa sinisIra.
La Iinea chiusa verr cenIraIa suIIo schermo.
S NeIIa harra panneIIo comandi o neIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo,
seIezionare Io sIrumenIo MosIra vincoIi. SposIare iI cursore suIIa Iinea
incIinaIa a sinisIra deIIo schizzo. Vengono visuaIizzaIi i vincoIi correnIi.
Applicazione di vincoli agli schizzi | 31
T SposIare iI cursore sui simhoIi dei vincoIi per evidenziare Ia geomeIria deIIo
schizzo vincoIaIa.
In quesIo esempio sono presenIi due vincoIi coincidenIi.
Poich Ie Iinee incIinaIe deIIo schizzo devono essere verIicaIi, verr ora
aggiunIo un vincoIo verIicaIe.
U NeIIa harra panneIIo comandi o neIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo,
Iare cIic suIIa Ireccia accanIo aIIo sIrumenIo di vincoIo per aprire iI menu a
comparsa, quindi Iare cIic suIIo sIrumenIo di vincoIo VerIicaIe.
Iare cIic suIIe Ire Iinee incIinaIe, Iacendo aIIenzione a non seIezionare iI
punIo medio deIIe Iinee.
Lo schizzo dovrehhe avere un aspeIIo anaIogo a queIIo riporIaIo neIIa Iigura
seguenIe.
NOTA f==~~====K=k~=~===
~~=====~K
Visualizzazione di tutti i vincoli
CIi sIrumenIi MosIra IuIIi i vincoIi e Nascondi IuIIi i vincoIi sono conIenuIi
in menu visuaIizzaIi Iacendo cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse.
bpbo`fwflW=s~~===
N Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse neIIa IinesIra graIica e scegIiere
IaIIo.
O Iare nuovamenIe cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse neIIa IinesIra graIica,
quindi scegIiere MosIra IuIIi i vincoIi.
Vengono visuaIizzaIi IuIIi i vincoIi come iIIusIraIo neIIa Iigura seguenIe.
32 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
P Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse neIIa IinesIra graIica e scegIiere
Nascondi IuIIi i vincoIi.
Q NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, Iare cIic suI puIsanIe 1orna per uscire
daII'amhienIe di eIahorazione deIIo schizzo.
Aggiunta di vincoli a schizzi esistenti
L possihiIe aggiungere dei vincoIi ad uno schizzo anche dopo averIo creaIo.
NeI corso di quesIo esercizio verranno aggiunIi dei vincoIi aI secondo
schizzo.
Per visuaIizzare nuovamenIe IuIIi gIi schizzi, uIiIizzare Io sIrumenIo Zoom
IuIIo incIuso neIIa harra degIi sIrumenIi SIandard.
bpbo`fwflW= ^==~==
N NeI hrowser, Iare doppio cIic su Schizzo2.
O NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, seIezionare Io sIrumenIo Zoom IinesIra
e Iracciare un riquadro inIorno aIIa seconda Iinea chiusa deIIo schizzo.
La seconda Iinea chiusa verr cenIraIa suIIo schermo.
P NeIIa harra panneIIo comandi o neIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo,
Iare cIic suIIa Ireccia accanIo aIIo sIrumenIo di vincoIo per aprire iI menu a
comparsa. Iare cIic suIIo sIrumenIo di vincoIo CoIIineare. Iare cIic suIIe Iinee
orizzonIaIi neIIa parIe superiore deIIo schizzo.
Lo schizzo oIIenuIo dovrehhe assomigIiare a queIIo iIIusIraIo neIIa Iigura
seguenIe.
i=~
Applicazione di vincoli agli schizzi | 33
Q Premere LSC per disaIIivare Io sIrumenIo di vincoIo CoIIineare. 1rascinare Ia
Iinea orizzonIaIe in aIIo a desIra verso iI hasso e osservare iI camhiamenIo
deIIo schizzo. QuesIa operazione viene deIiniIa IrascinamenIo vincoIaIo.
R Iare nuovamenIe cIic suIIa Ireccia accanIo aIIo sIrumenIo di vincoIo,
quindi seIezionare Io sIrumenIo di vincoIo UguagIianza. Iare cIic suIIa
Iinea orizzonIaIe in hasso a sinisIra deIIo schizzo e quindi suIIa Iinea
orizzonIaIe in aIIo a sinisIra.
Rendere Ie due Iinee orizzonIaIi suI IaIo desIro uguaIi aIIa Iinea in hasso a
sinisIra.
Lo schizzo oIIenuIo dovrehhe assomigIiare a queIIo iIIusIraIo neIIa Iigura
seguenIe.
S Premere LSC per disaIIivare Io sIrumenIo di vincoIo. 1rascinare Ia Iinea
verIicaIe di desIra e osservare iI modo in cui camhia Io schizzo. Crazie
aII'appIicazione deI vincoIo di uguagIianza possihiIe Irascinare Ie Iinee
verIicaIi manIenendo Ia simmeIria deIIo schizzo.
T Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIo sIondo deIIa IinesIra graIica
e seIezionare IaIIo, quindi Iare nuovamenIe cIic con iI puIsanIe desIro deI
mouse e seIezionare ConcIudi schizzo per Ierminare I'eIahorazione deIIo
schizzo.
Eliminazione e aggiunta di vincoli
L possihiIe rimuovere i vincoIi dagIi schizzi. L suIIicienIe visuaIizzare i
vincoIi, quindi uIiIizzare I'opzione LIimina deI menu aIIivaIo Iacendo cIic
con iI puIsanIe desIro deI mouse.
34 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
bpbo`fwflW= b~====~=~
N AIIivare Schizzo8.
O NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard, seIezionare Io sIrumenIo Zoom IinesIra
e Iracciare un riquadro inIorno aIIa Ierza Iinea chiusa deIIo schizzo.
La Ierza Iinea chiusa verr cenIraIa suIIo schermo.
P NeIIa harra panneIIo comandi o neIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo,
seIezionare Io sIrumenIo MosIra vincoIi. SposIare iI cursore suIIa Iinea
verIicaIe a sinisIra deIIo schizzo. Vengono visuaIizzaIi i vincoIi.
Lo schizzo oIIenuIo dovrehhe assomigIiare a queIIo iIIusIraIo neIIa Iigura
seguenIe.
Q SposIare iI cursore suI simhoIo deI vincoIo di uguagIianza e Iare cIic per
seIezionarIo. Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse e seIezionare
LIimina per rimuovere iI vincoIo.
R NeIIa harra panneIIo comandi o neIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo, Iare
cIic suIIa Ireccia accanIo aIIo sIrumenIo di vincoIo per aprire iI menu a
comparsa. Iare cIic suIIo sIrumenIo di vincoIo OrizzonIaIe.
S Iare cIic suI punIo cenIraIe deII'arco a sinisIra deIIo schizzo e quindi suI punIo
cenIraIe deII'arco aI cenIro deIIo schizzo.
RipeIere Ia procedura per iI Ierzo punIo cenIraIe.
Suggerimenti per l'applicazione di vincoli agli schizzi | 35
Lo schizzo oIIenuIo dovrehhe assomigIiare a queIIo iIIusIraIo neIIa Iigura
seguenIe.
T AppIicare un vincoIo di Iangenza aII'arco e aIIa Iinea a sinisIra deIIo schizzo.
U AppIicare vincoIi di uguagIianza ai raggi dei Ire archi.
Lo schizzo oIIenuIo dovrehhe assomigIiare a queIIo iIIusIraIo neIIa Iigura
seguenIe.
V Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIo sIondo deIIa IinesIra graIica e
seIezionare ConcIudi schizzo daI menu visuaIizzaIo per uscire daII'amhienIe
deIIo schizzo.
Non saIvare iI IiIe.
Iine deII'esercizio.
Suggerimenti per l'applicazione di vincoli
agli schizzi
a~~===~~.
1enere premuIo `qoi menIre si esegue Io schizzo.
a==.
SposIare iI cursore su un'aIIra geomeIria menIre si esegue uno schizzo in
modo da dedurre un vincoIo.
36 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
a===~=~.
Iare doppio cIic su una quoIa per aprire Ia IinesIra di diaIogo ModiIica
quoIa. Iare cIic suIIa geomeIria di riIerimenIo e neIIa IinesIra di diaIogo
verr visuaIizzaIo iI reIaIivo idenIiIicaIore di quoIa. QuesIo idenIiIicaIore
pu essere uIiIizzaIo in espressioni maIemaIiche, come ad esempio aNGO.
p====~==~=~~=~.
Ad esempio, in un IiIe di parIi con quoIe meIriche, possihiIe immeIIere
N= neIIa IinesIra di diaIogo ModiIica quoIa.
Quotatura degli schizzi
OIIre ai vincoIi geomeIrici, Ia geomeIria degIi schizzi necessiIa in generaIe
di inIormazioni di quoIaIura aIIo scopo di manIenere Ie dimensioni e Ia
posizione per I'inIenIo di progeIIazione.
I vincoIi geomeIrici, come ad esempio i vincoIi orizzonIaIi, verIicaIi o
paraIIeIi, possono essere appIicaIi direIIamenIe menIre si Iraccia Io schizzo.
Le quoIe, invece, vengono soIiIamenIe aggiunIe dopo aver IerminaIo di
Iracciare Ia geomeIria deIIo schizzo.
In generaIe, in AuIodesI InvenIor IuIIe Ie quoIe sono parameIriche, e quindi
modiIicahiIi quaIora sia necessario camhiare Ie dimensioni deII'eIemenIo di
cui si esegue Ie quoIaIura. L IuIIavia possihiIe imposIare una quoIa come non
parameIrica, ovvero come quoIa che, pur rappresenIando Ie dimensioni
deII'eIemenIo, non pu essere uIiIizzaIa per modiIicarIe.
Aggiungendo quoIe parameIriche aIIa geomeIria di uno schizzo, si appIicano
vincoIi che conIroIIano Ie dimensioni e Ia posizione degIi oggeIIi incIusi neIIo
schizzo. Se iI vaIore deIIe quoIe viene modiIicaIo, Io schizzo viene aggiornaIo
auIomaIicamenIe.
NeII'iIIusIrazione seguenIe sono riporIaIi aIcuni esempi di schizzi quoIaIi.
Quotatura degli schizzi | 37
NeIIa harra panneIIo comandi o neIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo,
seIezionare Io sIrumenIo QuoIa generica per creare Ie quoIe. SeIezionare Ia
geomeIria deIIo schizzo cui assegnare Ie quoIe e posizionare Ia prima quoIa.
La geomeIria sceIIa e Ia posizione deIIa quoIa deIerminano iI Iipo di quoIa
creaIo. Se ad esempio si seIeziona iI hordo di un cerchio, viene creaIa una
quoIa radiaIe. Se si seIezionano i hordi di due cerchi, viene deIiniIa una quoIa
Iineare Ira i due punIi cenIraIi dei cerchi.
Posizionamento delle quote
Le quoIe parameIriche permeIIono di deIinire Ie dimensioni deIIo schizzo.
Dopo aver aggiunIo una quoIa, non possihiIe camhiare Ie dimensioni di
una Iinea o una curva IrascinandoIa. In AuIodesI InvenIor, non consenIiIo
appIicare quoIe doppie ad uno schizzo.
bpbo`fwflW= `~=~=~=~~~
N Creare uno schizzo o aprire uno schizzo esisIenIe.
O NeII'amhienIe deIIo schizzo, neIIa harra panneIIo comandi o neIIa harra degIi
sIrumenIi deIIo schizzo, seIezionare Io sIrumenIo QuoIa generica.
P SeIezionare Ia geomeIria deIIo schizzo cui appIicare Ie quoIe e Irascinare Iino
ad un punIo per visuaIizzare Ia quoIa.
Q Iare doppio cIic suIIa quoIa.
Verr visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo ModiIica quoIa.
R ImmeIIere un vaIore per Ia quoIa. L possihiIe immeIIere vaIori numerici o
anche i nomi dei parameIri reIaIivi ad aIIre quoIe o equazioni.
38 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
Quote automatiche
Per acceIerare Ia quoIaIura, anche possihiIe uIiIizzare Io sIrumenIo
QuoIaIura auIomaIica incIuso neIIa harra panneIIo comandi o neIIa harra
degIi sIrumenIi deIIo schizzo. Si seIezionano singoIarmenIe i vari eIemenIi
deIIa geomeIria deIIo schizzo (ad esempio Iinee, archi, cerchi e verIici), e
quoIe e vincoIi vengono appIicaIi auIomaIicamenIe. Se non si seIezionano
singoIarmenIe i vari eIemenIi deIIa geomeIria deIIo schizzo, IuIIi gIi oggeIIi
disegnaIi non quoIaIi vengono auIomaIicamenIe quoIaIi. Lo sIrumenIo
QuoIaIura auIomaIica cosIiIuisce un meIodo rapido e sempIice per appIicare
Ie quoIe agIi schizzi con un'unica operazione.
L possihiIe:
UIiIizzare Io sIrumenIo QuoIaIura auIomaIica per appIicare quoIe e
vincoIi ad un inIero schizzo.
AppIicare vincoIi IimiIaIamenIe a deIerminaIe curve o aII'inIero schizzo.
Creare soIo quoIe, soIo vincoIi o enIramhi.
UIiIizzare gIi sIrumenIi di quoIaIura per Ie quoIe principaIi, quindi Io
sIrumenIo QuoIaIura auIomaIica per compIeIare I'appIicazione dei vincoIi
aIIo schizzo.
UIiIizzare Io sIrumenIo QuoIaIura auIomaIica per gIi schizzi compIicaIi
quando non chiaro quaIi siano Ie quoIe mancanIi aI Iine di vincoIare
inIeramenIe Io schizzo.
Rimuovere quoIe e vincoIi auIomaIici.
NOTA m=~~==~=~~=~=~~=~==D=I=
~=~=~=~=====~==~==
=n~~=~~~K=
L possihiIe deIinire Ie quoIe uIiIizzando i vaIori di aIIri quoIe. I nomi deIIe
quoIe sono parametri. Quando si modiIica una quoIa, possihiIe immeIIere
un'equazione che uIiIizza uno o pi parameIri.
Le quoIe deIIo schizzo possono essere visuaIizzaIe in Ire modi diversi:
VaIore caIcoIaIo
Nome parameIro
Nome parameIro e vaIore caIcoIaIo
Quotatura degli schizzi | 39
Per modiIicare Ie quoIe si uIiIizza Ia IinesIra di diaIogo =ModiIica quoIa che
viene visuaIizzaIa Iacendo cIic suIIa quoIa dopo che sIaIa posizionaIa o
Iacendo doppio cIic suIIa quoIa neI caso in cui Io sIrumenIo QuoIa generica
non sia aIIivo.
La IinesIra di diaIogo ModiIica quoIa pu essere visuaIizzaIa in due modi
diversi successivamenIe aI posizionamenIo di una quoIa:
DaI menu SIrumenIi, scegIiere Opzioni appIicazione > scheda Schizzo e
aIIivare I'opzione ModiIica quoIa aIIa creazione.
Con Io sIrumenIo QuoIa generica aIIivo, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI
mouse neIIa IinesIra graIica e seIezionare ModiIica quoIa.
Tipi di quote
In aIcuni casi I'anIeprima deIIe quoIe non risponde aII'inIenIo di progeIIa-
zione. L possihiIe camhiare iI Iipo di quoIa riposizionandoIa oppure Iacendo
cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse e seIezionando iI Iipo desideraIo daI
menu. L inoIIre possihiIe deIerminare quaIe Iipo di quoIa Iineare viene appIi-
caIo seIezionando uno spigoIo o un verIice. Ad esempio, quando si assegna
una quoIa ad uno spigoIo prossimo ad un verIice, essa viene auIomaIica-
menIe aIIineaIa aIIo spigoIo.
Quote diametro
DuranIe Ia progeIIazione di una parIe di rivoIuzione, possihiIe aggiungere
una Iinea d'asse come asse di roIazione. Se IaIe Iinea uIiIizzaIa in una quoIa
di uno schizzo, essa viene posizionaIa per imposIazione predeIiniIa come
quoIa diameIro.
Quote non parametriche
AuIodesI InvenIor consenIe di appIicare quoIe non parametriche e di modi-
Iicare iI Iipo di quoIa esisIenIe in quoIa non parameIrica. La parIicoIariI
di una quoIa non parameIrica sIa neI IaIIo che, nonosIanIe essa rappresenIi
Ie dimensioni deIIa geomeIria, iI suo vaIore non pu essere modiIicaIo.
Le quoIe non parameIriche possono quindi essere uIiIizzaIe per visuaIizzare
vaIori di quoIa soIo come riIerimenIo.
40 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
m~~~====~W= ^~=~=~==~~~
Se Ia quoIa esisIe gi, seIezionarIa e quindi scegIiere Non parameIrica
neII'eIenco a discesa SIiIe deIIa harra degIi sIrumenIi principaIe.
Per creare direIIamenIe deIIe quoIe non parameIriche, con Io sIrumenIo
QuoIa generica ancora aIIivo, seIezionare Non parameIrica neII'eIenco a
discesa SIiIe deIIa harra degIi sIrumenIi principaIe.
Le quoIe non parameIriche sono visuaIizzaIe Ira parenIesi.
L anche possihiIe creare auIomaIicamenIe deIIe quoIe non parameIriche per
gIi oggeIIi di uno schizzo vincoIaIo. Quando si cerca di speciIicare una quoIa
per un oggeIIo di uno schizzo vincoIaIo, viene visuaIizzaIa una IinesIra di
diaIogo che consenIe di conIermare Ia quoIa non parameIrica o di annuIIare
I'assegnazione.
Profili quota
NeI corso di quesIo esercizio verranno aggiunIi i vincoIi di quoIa ad uno
schizzo. La Iigura seguenIe mosIra I'esercizio compIeIaIo.
bpbo`fwflW= ^~=~=~=~==~
N AIIivare iI progeIIo IuIoriaI_IiIes e aprire iI IiIe dimsketch.ipt.
Per manIenere Ie dimensioni generaIi deIIa geomeIria deIIo schizzo
necessario appIicare dei vincoIi di quoIa. I vincoIi geomeIrici sono gi sIaIi
appIicaIi per manIenere Ia Iorma deIIo schizzo.
O NeI hrowser, Iare doppio cIic su Schizzo1 per aIIivarIo.
Quotatura degli schizzi | 41
P NeIIa harra degIi sIrumenIi SIandard Iare cIic suIIo sIrumenIo VisIa su Iaccia
o piano, quindi seIezionare una Iinea quaIunque per oIIenere una visIa piana
deIIo schizzo.
SeIezionare Io sIrumenIo Zoom IuIIo per visuaIizzare I'inIero schizzo.
Q NeIIa harra panneIIo comandi o neIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo,
seIezionare Io sIrumenIo QuoIa generica.
R Iare cIic suIIa Iinea orizzonIaIe superiore deIIo schizzo e posizionare Ia quoIa.
S Iare cIic suIIa quoIa per visuaIizzare Ia IinesIra di diaIogo ModiIica quoIa.
ImmeIIere 185, quindi Iare cIic suI segno di spunIa.
NeII'esempio precedenIe si IaIIo cIic suIIa quoIa per visuaIizzare Ia IinesIra
di diaIogo. Se si posizionano moIIe quoIe, possihiIe visuaIizzare
auIomaIicamenIe Ia IinesIra di diaIogo ModiIica quoIa.
T Con Io sIrumenIo QuoIa generica aIIivo, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI
mouse suIIo sIondo deIIa IinesIra graIica e seIezionare ModiIica quoIa daI
menu conIesIuaIe.
42 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
U CompIeIare i vincoIi di quoIa eseguendo Ie seguenIi operazioni:
Aggiungere Ia quoIa NM.
Aggiungere Ia quoIa SM.
Aggiungere Ia quoIa PR.
Quotatura degli schizzi | 43
Aggiungere Ia quoIa NM.
Aggiungere Ie quoIe OR e PM.
V Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse neIIa IinesIra graIica e seIezionare
IaIIo daI menu conIesIuaIe per disaIIivare Io sIrumenIo QuoIa generica.
Eliminazione e aggiunta di quote
NeI prossimo esercizio verranno rimosse Ie quoIe esisIenIi e verr uIiIizzaIo
Io sIrumenIo QuoIaIura auIomaIica per speciIicare rapidamenIe Ie quoIe
deIIo schizzo.
bpbo`fwflW= o===~==~=
N 1enendo premuIo j^frp`, seIezionare IuIIe Ie quoIe deIIo schizzo.
O Dopo aver seIezionaIo IuIIe Ie quoIe, premere CANC per rimuoverIe.
44 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
P NeIIa harra panneIIo comandi o neIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo,
seIezionare Io sIrumenIo QuoIaIura auIomaIica.
Q Quando viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo QuoIaIura auIomaIica,
seIezionare AppIica per conIermare Ie imposIazioni predeIiniIe e iniziare
ad assegnare Ie quoIe aIIo schizzo.
Le quoIe vengono aggiunIe aIIo schizzo.
Si noIi che ora Ia IinesIra di diaIogo QuoIaIura auIomaIica indica che sono
necessarie due quoIe. Ci dovuIo aI IaIIo che mancano due vincoIi di
Iissaggio.
R SeIezionare IaIIo neIIa IinesIra di diaIogo QuoIaIura auIomaIica per
chiuderIa.
S NeIIo schizzo seIezionare e riposizionare Ie quoIe per agevoIarne Ia IeIIura.
Suggerimenti per la creazione delle quote | 45
II risuIIaIo oIIenuIo dovrehhe assomigIiare a queIIo iIIusIraIo neIIa Iigura
seguenIe.
Chiudere iI IiIe senza saIvarIo.
Iine deII'esercizio.
Suggerimenti per la creazione delle quote
Posizionare Ie quoIe principaIi uIiIizzando Io sIrumenIo QuoIa generica
e poi usare Ia QuoIaIura auIomaIica per acceIerare I'assegnazione deIIe
quoIe. Per assegnare Ie quoIe agIi oggeIIi rimanenIi, pu risuIIare pi
praIico e veIoce quoIare auIomaIicamenIe IuIIa Ia geomeIria deIIo schizzo.
Si poIranno quindi eIiminare successivamenIe Ie quoIe non necessarie
anzich seIezionare singoIarmenIe ogni eIemenIo deIIa geomeIria deIIo
schizzo per Ia quoIaIura auIomaIica.
Se Ia Iunzione di QuoIaIura auIomaIica non assegna Ie quoIe come
desideraIo, si poIr provare a seIezionare aIcuni eIemenIi deIIa
geomeIria deIIo schizzo e conIroIIare in modo pi direIIo iI processo
di assegnazione deIIe quoIe auIomaIiche.
Quando si uIiIizzano Ie quoIe auIomaIiche, pu risuIIare pi agevoIe
acceIIare i vaIori di deIauII deIIe quoIe deIIo schizzo sosIiIuendoIi quindi
con i vaIori correIIi secondo un criIerio, di norma da grande a piccoIo, che
consenIa di conIroIIare iI comporIamenIo deIIo schizzo.
Se possihiIe, uIiIizzare i vincoIi geomeIrici. Ad esempio, posizionare un
vincoIo perpendicoIare anzich uIiIizzare un vaIore di quoIa di 0 gradi.
DeIinire prima Ie quoIe per gIi eIemenIi grandi e poi per queIIi piccoIi.
Incorporare Ie reIazioni Ira Ie quoIe.
Prendere in considerazione sia i vincoIi di quoIa che queIIi geomeIrici per
rispondere aII'inIenIo gIohaIe di progeIIazione.
46 | Capitolo 1 Creazione di schizzi
Modifica degli schizzi
Dopo aver creaIo Ia geomeIria deIIo schizzo, possihiIe perIezionare e
modiIicare Ie proporzioni deIIo schizzo appIicando quoIe o vincoIi
geomeIrici. L inoIIre possihiIe Irascinare eIemenIi di geomeIria non
vincoIaIa o soIIovincoIaIa.
^~=
~
m~
f===~~=
~=~====
=
q~~===~=~=
=~==~=~
r~===
j~Lb~===
~~==
q~~==~=
47
O
In questo capitolo
Le lavorazioni
di schizzo
QuesIo capiIoIo iIIusIra Ia modeIIazione parameIrica
deIIe parIi e iI processo di creazione di Iavorazioni di
schizzo suIIe parIi.
Modellazione parametrica
delle parti
Analisi di modelli per il flusso
di lavoro
Uso dei modelli di parti
Creazione di lavorazioni di base
Creazione di lavorazioni
di schizzo
Modifica delle lavorazioni
48 | Capitolo 2 Le lavorazioni di schizzo
Modellazione parametrica delle parti
II modeIIo di una parIe consIa di un insieme di Iavorazioni. La modeIIazione
parameIrica oIIre una IIessihiIiI che consenIe di progeIIare modeIIi soIidi
inIeIIigenIi. Con Ia modeIIazione parameIrica, quando si modiIicano i
parameIri che deIerminano dimensioni e Iorma di un modeIIo, possihiIe
vedere immediaIamenIe I'eIIeIIo prodoIIo daIIe modiIiche.
Per creare un modeIIo di parIe 8D in AuIodesI InvenIor

si esIrude Ia
geomeIria deIIo schizzo, si esegue Io sweep o si proieIIa Ia geomeIria
deIIo schizzo Iungo una IraieIIoria, oppure si esegue una rivoIuzione deIIa
geomeIria deIIo schizzo inIorno ad un asse. QuesIi modeIIi vengono spesso
chiamaIi solidi in quanIo racchiudono un voIume, a diIIerenza dei modeIIi
wireIrame che deIiniscono soIIanIo gIi spigoIi. I modeIIi soIidi di AuIodesI
InvenIor
=
sono hasaIi su Iavorazioni e sono persisIenIi.
Basato su lavorazioni signiIica che una parIe una comhinazione di
Iavorazioni come Iori, IIange, raccordi e mozzi.
Persistente signiIica che possihiIe modiIicare Ie caraIIerisIiche di una
Iavorazione Iornando aI rispeIIivo schizzo soIIosIanIe o camhiando i vaIori
uIiIizzaIi per Ia creazione deIIa Iavorazione. Ad esempio, possihiIe camhiare
Ia Iunghezza di un'esIrusione immeIIendo un nuovo vaIore per I'esIensione
deII'esIrusione. L inoIIre possihiIe uIiIizzare deIIe equazioni per derivare una
quoIa da un'aIIra.
In AuIodesI InvenIor possihiIe creare cinque Iipi di Iavorazioni: Iavorazioni
di schizzo, Iavorazioni predeIiniIe, geomeIrie di Iavoro, Iavorazioni seriaIi e
di caIaIogo. Per aIcune Iavorazioni necessario creare schizzi o IraieIIorie,
menIre per aIIre ci non necessario. AIcune rappresenIano una geomeIria
visihiIe e aIIre, come Ie geomeIrie di Iavoro, IaciIiIano iI posizionamenIo
preciso di una geomeIria su una parIe. Una Iavorazione pu essere modiIicaIa
in quaIsiasi momenIo.
Ira Ie Iavorazioni esisIono reIazioni gerarchiche deI Iipo eIemenIo principaIe
- eIemenIo secondario, ovvero una Iavorazione ne conIroIIa un'aIIra.
Possono esisIere pi IiveIIi di reIazioni di quesIo Iipo. Una Iavorazione
secondaria viene creaIa dopo Ia Iavorazione principaIe, e non pu esisIere
se non esisIe una corrispondenIe Iavorazione principaIe. Ad esempio,
possihiIe creare in un geIIo un mozzo che pu essere o non essere IoraIo,
a seconda deII'appIicazione. II mozzo (eIemenIo principaIe) pu esisIere
senza iI Ioro (eIemenIo secondario), ma iI Ioro non pu esisIere senza iI
mozzo.
Modellazione parametrica delle parti | 49
Ambiente di modellazione delle parti
L'amhienIe di modeIIazione deIIe parIi aIIivo ogni voIIa che si crea o si
modiIica una parIe. In quesIo amhienIe si Iavora per creare o modiIicare Ie
Iavorazioni, deIinire Ie geomeIrie di Iavoro, creare una serie e comhinare
Iavorazioni per creare deIIe parIi. UIiIizzare iI hrowser per modiIicare schizzi
o Iavorazioni, visuaIizzare o nascondere Iavorazioni, creare noIe deI progeIIo,
rendere adaIIive Ie Iavorazioni e accedere aIIe proprieI.
II primo schizzo per creare una parIe pu essere cosIiIuiIo da una Iorma
sempIice, IaciIe da reaIizzare. Le Iavorazioni possono essere modiIicaIe
dopo averIe aggiunIe, cos da poIer sviIuppare rapidamenIe iI progeIIo.
DuranIe Ia progeIIazione, aggiungere deIIagIi e vincoIi geomeIrici e di
quoIa per perIezionare i modeIIi. Prendere in considerazione aIIernaIive
di progeIIazione, modiIicando reIazioni e vincoIi oppure aggiungendo o
eIiminando deIIe Iavorazioni.
La voce di primo IiveIIo corrisponde aIIa visuaIizzazione deI hrowser di un IiIe di
parIi aperIo. SoIIo aII'icona deIIa parIe sono eIencaIe Ie Iavorazioni deIIa parIe.
Per modiIicare una Iavorazione, Iare cIic su di essa con iI puIsanIe desIro deI
mouse neI hrowser o neIIa IinesIra graIica e, daI menu conIesIuaIe, seIezionare
ModiIica Iavorazione per rivedere i parameIri di creazione deIIa Iavorazione o
ModiIica schizzo per rivedere Io schizzo soIIosIanIe.
Flussi di lavoro
Prima di iniziare, imporIanIe anaIizzare Ia parIe per deIerminare quaIi
Iavorazioni occorre creare e quaI I'ordine pi eIIicienIe in hase aI quaIe
crearIe. A voIIe si impiegano ore per creare una parIe soIIanIo perch sIaIa
sceIIa una sIraIegia erraIa, menIre Ia sIraIegia correIIa permeIIerehhe di
porIare a Iermine iI compiIo in pochi minuIi.
m~=~ i~~=~= m~==~
50 | Capitolo 2 Le lavorazioni di schizzo
Prima di iniziare a modeIIare iI progeIIo, consigIiahiIe riIIeIIere su aIcuni
punIi:
Si sIa creando una parIe indipendenIe, un componenIe di un assieme o iI
primo eIemenIo di un gruppo di parIi
Decidere se Ia parIe dovr essere creaIa in un IiIe di parIi o aII'inIerno di
un IiIe di assieme e se i vincoIi verranno creaIi usando vaIori Iissi o
equazioni.
QuaIe visIa deIIa parIe ne descrive megIio Ia Iorma di hase
La Iavorazione pi evidenIe di IaIe visIa soIiIamenIe queIIa da cui
consigIiahiIe iniziare Ia modeIIazione. La prima Iavorazione di una parIe
Ia Iavorazione di hase.
Per quaIi Iavorazioni occorre uIiIizzare piani di Iavoro e punIi di
riIerimenIo aI Iine di posizionare con precisione Ia geomeIria deI modeIIo
QuaIi sono Ie Iavorazioni pi imporIanIi deIIa parIe da reaIizzare
Creare quesIe Iavorazioni neIIe prime Iasi deI processo di modeIIazione
in modo da poIerne uIiIizzare i vaIori deIIe quoIe come riIerimenIo per
Ie quoIe di aIIre Iavorazioni.
QuaIi Iavorazioni deIIa parIe possono essere aggiunIe uIiIizzando
Iavorazioni di schizzo e quaIi uIiIizzando Iavorazioni predeIiniIe
In hase a quesIe considerazioni, quaIi Iavorazioni devono essere creaIe
per prime
Lavorazioni di base
La prima Iavorazione creaIa in una parIe Ia Iavorazione di hase. QuesIa
Iavorazione hasaIa di norma su un proIiIo di schizzo e rappresenIa Ia Iorma
pi eIemenIare deIIa parIe. La Iavorazione di hase pu anche essere cosIiIuiIa
da un soIido di hase imporIaIo (IiIe di IormaIo .sat o .step). L anche possihiIe
deIinire come Iavorazione di hase una geomeIria di Iavoro.
Per compIeIare Ia parIe, si dovranno quindi creare Iavorazioni aggiunIive.
Poich quesIe Iavorazioni dipendono daIIa Iavorazione di hase, una huona
pianiIicazione pu Iradursi in una riduzione signiIicaIiva deI Iempo
necessario per creare una parIe.
Modellazione parametrica delle parti | 51
m~~~====~W= `~======
~~====~~
N Creare una nuova parIe in un IiIe di parIi (.ipt) o in un IiIe di assieme (.iam).
Se si sIa Iavorando ad un assieme moIIo piccoIo o si ancora neIIe prime Iasi
deIIa progeIIazione, Iorse preIerihiIe creare Ia parIe in un IiIe di parIi.
O Per eseguire Io schizzo deIIa Iorma eIemenIare deIIa Iavorazione di hase,
uIiIizzare gIi sIrumenIi deIIa harra panneIIo comandi o deIIa harra degIi
sIrumenIi Schizzo.
La Iorma degIi oggeIIi deIIo schizzo deIerminaIa dai vincoIi geomeIrici.
P AnaIizzare Ia geomeIria deIIo schizzo e, se necessario, scegIiere iI vincoIo
geomeIrico appropriaIo daIIa harra panneIIo comandi o daIIa harra degIi
sIrumenIi Schizzo.
L possihiIe aggiungere o eIiminare dei vincoIi in un secondo Iempo, se si
desidera modiIicare Ia Iorma deIIo schizzo.
Le dimensioni degIi oggeIIi deIIo schizzo sono deIerminaIe daIIe quoIe.
Q DaIIa harra panneIIo comandi o daIIa harra degIi sIrumenIi Schizzo
seIezionare Io sIrumenIo QuoIa generica e appIicare Ie quoIe.
SuccessivamenIe sar possihiIe camhiare Ia Iunghezza deIIe Iinee e iI raggio
degIi archi compresi neIIo schizzo.
R Per creare Ia prima Iavorazione o Iavorazione di hase deIIa parIe, eseguire
un'esIrusione, una rivoIuzione, uno sweep, un IoII o un avvoIgimenIo deIIo
schizzo parameIrico.
52 | Capitolo 2 Le lavorazioni di schizzo
S RipeIere Ia procedura per creare Iavorazioni aggiunIive, seIezionando gIi
sIrumenIi di unione, IagIio o inIersezione per compIeIare Ia parIe.
T DocumenIare Ia parIe in un IiIe di disegno di AuIodesI InvenIor, per creare
Ie visIe necessarie deI disegno 2D annoIaIe.
DuranIe IuIIo iI processo di modeIIazione deIIe parIi possihiIe creare un IiIe
di disegno (.idw) e iniziare a preparare un disegno di Iahhricazione deIIa
parIe. Le modiIiche apporIaIe vengono auIomaIicamenIe esIese aIIe visIe di
disegno deIIa parIe.
Aggiunta di lavorazioni di schizzo
Le Iavorazioni di parIi di schizzo dipendono daIIa geomeIria deIIo schizzo. La
prima Iavorazione di una parIe, Ia Iavorazione di hase, di norma una
Iavorazione di schizzo.
L possihiIe seIezionare una Iaccia di una parIe esisIenIe e creare uno schizzo
su di essa. Lo schizzo viene visuaIizzaIo con Ia grigIia degIi assi carIesiani gi
deIiniIa. Per cosIruire una Iavorazione su una superIicie curva o incIinaIa
rispeIIo ad una superIicie, prima necessario cosIruire un piano di Iavoro.
Aggiunta di lavorazioni di schizzo | 53
Dopo aver pianiIicaIo Ia sIraIegia, decidere come creare Ia Iavorazione di
hase. Ognuna deIIe operazioni seguenIi consenIe di creare un'esIrusione di
soIido da un proIiIo di schizzo.
b ProieIIa un proIiIo di schizzo Iungo una IraieIIoria diriIIa.
ConsenIe di creare superIici e soIidi.
o ProieIIa un proIiIo di schizzo inIorno ad un asse.
p ProieIIa un proIiIo di schizzo Iungo una IraieIIoria di
schizzo.
i CosIruisce una Iavorazione con due o pi proIiIi di
schizzo eseguiIi su pi Iacce deIIa parIe o piani di Iavoro.
II modeIIo passa da una Iorma aIIa successiva e pu seguire
una IraieIIoria curva.
b ProieIIa un proIiIo di schizzo Iungo una IraieIIoria
eIicoidaIe.
k~~ ConsenIe di creare un'esIrusione a nervaIura o a magIia di
nervaIure da uno schizzo 2D.
Per creare Iavorazioni di schizzo aggiunIive, si uIiIizza Ia sIessa procedura di
creazione di una Iavorazione di hase di schizzo.
Estrusione
Lo sIrumenIo LsIrusione consenIe di creare una Iavorazione aggiungendo
proIondiI ad un proIiIo aperIo o chiuso o ad un'area. NeII'amhienIe di
assiemi, Io sIrumenIo LsIrusione disponihiIe neIIa harra degIi sIrumenIi
Assieme quando si crea una Iavorazione di assieme. NeII'amhienIe di assiemi
saIdaIi Io sIrumenIo LsIrusione disponihiIe neIIa harra degIi sIrumenIi
Assieme saIdaIo quando si crea una Iavorazione meccanica o di preparazione.
NeII'amhienIe di parIi, Io sIrumenIo LsIrusione disponihiIe neIIa harra degIi
sIrumenIi ParIe - Lavorazioni quando si crea un'esIrusione per una parIe
singoIa.
54 | Capitolo 2 Le lavorazioni di schizzo
m~~~====~W= `~======
~~====~~
N Per iniziare, eseguire Io schizzo o seIezionare un proIiIo o un'area che
rappresenIi Ia sezione IrasversaIe deIIa Iavorazione esIrusa da creare.
Non possihiIe usare i proIiIi aperIi per Ia creazione di esIrusioni come
Iavorazioni di assieme.
O Iare cIic suIIo sIrumenIo LsIrusione.
Se Io schizzo conIiene un soIo proIiIo, quesIo viene auIomaIicamenIe
seIezionaIo.
P Se esisIono pi proIiIi, Iare cIic su ProIiIo e seIezionare iI proIiIo desideraIo.
UIiIizzare I'opzione SeIeziona aIIre per scorrere Ia geomeIria seIezionahiIe,
quindi Iare cIic per seIezionare queIIa desideraIa.
Q NeIIa sezione OuIpuI, Iare cIic su SoIido o SuperIicie.
NeI caso di Iavorazioni di hase, per i proIiIi aperIi disponihiIe soIo I'opzione
SuperIicie.
Per Ie esIrusioni di assieme, disponiIe soIo I'opzione SoIido.
R NeIIa sezione reIaIiva aI Iipo di operazione, Iare cIic su Unisci, 1agIia o
InIerseca per speciIicare I'operazione da eseguire rispeIIo ad un'aIIra
Iavorazione.
Per Ie esIrusioni di assieme, disponiIe soIo I'operazione di IagIio.
S NeIIa sezione LsIensioni, Iare cIic suIIa Ireccia rivoIIa verso iI hasso e
seIezionare iI meIodo di Ierminazione deII'esIrusione. AIcune operazioni non
sono disponihiIi per Ie Iavorazioni di hase.
a~~W= sp eci f i ca r e l a d i st a n z a d i est r u si on e=
c=~=W= f a r e cl i c su l p u l sa n t e d i d i r ez i on e d el l ' est r u si on e
Iino a seguenIe non disponihiIe per Ie esIrusioni di assieme.
j=c=~W= f a r e cl i c su l p i a n o d i t er m i n a z i on e f i n a l e
j=a~J^W= f a r e cl i c su i p i a n i d i t er m i n a z i on e i n i z i a l e e f i n a l e
Per imposIazione predeIiniIa, I'esIrusione Iermina suI piano pi IonIano.
b=c=~==a~J^W=
f a r e cl i c su Sol u z i on e m i n i m a p er t er m i n a r e l ' est r u si on e su l p i a n o p i vi ci n o.
qW= f a r e cl i c su l p u l sa n t e d i d i r ez i on e d el l ' est r u si on e op p u r e su l p u l sa n t e ch e
sp eci f i ca u n ' est r u si on e u g u a l e i n en t r a m b e l e d i r ez i on i . =
NOTA p====~==~I===~==~=
=~==~I=~=~=~=^===~===
f==~=~=K
Aggiunta di lavorazioni di schizzo | 55
T NeIIa scheda AIIro, speciIicare un angoIo di rasIremazione, se necessario.
NeIIa IinesIra graIica una Ireccia mosIra Ia direzione di rasIremazione.
Iare cIic su OK.
Lo schizzo esIruso.
Chiudere iI IiIe senza saIvarIo.
Rivoluzione
Lo sIrumenIo RivoIuzione deIIa harra degIi sIrumenIi ParIe - Lavorazioni
consenIe di creare una Iavorazione ruoIando uno o pi proIiIi deIIo schizzo
aIIorno ad un asse. L'asse e iI proIiIo devono essere compIanari. Se viene
creaIa come prima Iavorazione, Ia rivoIuzione rappresenIa Ia Iavorazione
di hase.
m~~~====~W= `~==~=~~==
N InnanziIuIIo, eseguire Io schizzo di un proIiIo chiuso che rappresenIi Ia
sezione IrasversaIe deIIa Iavorazione di rivoIuzione da creare. Ad eccezione
deIIe superIici, i proIiIi devono essere Iinee chiuse.
O Iare cIic suIIo sIrumenIo RivoIuzione.
Se Io schizzo conIiene un soIo proIiIo, quesIo viene auIomaIicamenIe
evidenziaIo.
P Se esisIono pi proIiIi, Iare cIic su ProIiIo e seIezionare iI proIiIo desideraIo.
UIiIizzare soIo schizzi chiusi, non incorporaIi, che si Irovino suI piano deIIo
schizzo aIIivo.
Q Iare cIic su Asse e seIezionare un asse daI piano deIIo schizzo aIIivo.
R NeIIa sezione reIaIiva aI Iipo di operazione, Iare cIic su Unisci, 1agIia o
InIerseca per speciIicare I'operazione da eseguire rispeIIo ad un'aIIra
Iavorazione o superIicie. CIi ouIpuI di superIicie, anaIogamenIe aIIe
operazioni di IagIio e inIersezione, non sono consenIiIi come Iavorazioni
di hase.
S NeIIa sezione LsIensioni, seIezionare AngoIo o CompIeIa.
T Iare cIic su un puIsanIe di direzione per seIezionare una direzione di
rivoIuzione speciIica o una rivoIuzione uguaIe in enIramhe Ie direzioni.
56 | Capitolo 2 Le lavorazioni di schizzo
SuI modeIIo viene visuaIizzaIa I'anIeprima dei risuIIaIi.
Sweep
Lo sIrumenIo Sweep deIIa harra degIi sIrumenIi ParIe - Lavorazioni consenIe
di creare una Iavorazione sposIando iI proIiIo di uno schizzo Iungo una
IraieIIoria piana. Ad eccezione deIIe superIici, i proIiIi devono essere Iinee
chiuse.
m~~~====~W= `~===
N InnanziIuIIo, eseguire Io schizzo di un proIiIo e di una IraieIIoria su piani
inIersecanIi.
O Iare cIic suIIo sIrumenIo Sweep.
Se Io schizzo conIiene un soIo proIiIo, quesIo viene auIomaIicamenIe
evidenziaIo.
P Se esisIono pi proIiIi, Iare cIic su ProIiIo e seIezionare iI proIiIo desideraIo.
Q Iare cIic su 1raieIIoria e seIezionare Io schizzo deIIa IraieIIoria.
R Iare cIic suI puIsanIe AIIro e speciIicare un angoIo di rasIremazione, se
necessario.
NeIIa IinesIra graIica, un simhoIo indica Ia direzione di rasIremazione.
UIiIizzare Io sIrumenIo LsIrusione per creare una Iavorazione aggiungendo
proIondiI ad un proIiIo aperIo o chiuso o ad un'area.
S Iare cIic su Unisci, 1agIia o InIerseca per speciIicare I'operazione da eseguire
rispeIIo ad un'aIIra Iavorazione o superIicie.
AIcune operazioni non sono disponihiIi per Ie Iavorazioni di hase.
T Iare cIic su OK.
Viene creaIo Io sweep.
Aggiunta di lavorazioni di schizzo | 57
Loft
Lo sIrumenIo LoII deIIa harra degIi sIrumenIi ParIe - Lavorazioni consenIe di
raccordare Ie Iorme di due o pi proIiIi su piani di Iavoro o Iacce piane.
Per usare una Iaccia esisIenIe come inizio o Iine di un IoII, creare uno schizzo
suIIa Iaccia per Iare in modo che i suoi spigoIi possano essere seIezionaIi per
iI IoII. Se si uIiIizza Ia Iinea chiusa di una Iaccia piana o non piana,
seIezionarIa direIIamenIe senza creare uno schizzo suIIa Iaccia.
m~~~====~W= `~===
N Lseguire Io schizzo dei proIiIi su piani separaIi per rappresenIare Ie sezioni
IrasversaIi deI IoII.
O Iare cIic suIIo sIrumenIo LoII.
P NeIIa scheda Curve, neIIa sezione OuIpuI, seIezionare SoIido o SuperIicie.
Q In Sezioni, Iare cIic sui proIiIi da incIudere neI IoII seguendo I'ordine con cui
si desidera raccordare Ie Iorme. Se si seIezionano pi proIiIi suIIo sIesso piano,
quesIi proIiIi devono inIersecarsi.
NOTA p=======I=~=~==
I==~=~=~==~=~=~K=
R In Cuide Iare cIic per aggiungere deIIe curve 2D o 8D per iI conIroIIo deIIa
Iorma.
I proIiIi devono inIersecare Ie guide. QuesIa opzione non disponihiIe se
sono sIaIe speciIicaIe Ie curve deIIe guide.
S Se si desidera, seIezionare Ia caseIIa di conIroIIo Linea chiusa per unire i
proIiIi iniziaIe e IinaIe deI IoII.
T NeIIa sezione reIaIiva aI Iipo di operazione, Iare cIic su Unisci, 1agIia o
InIerseca.
U NeIIa scheda Condizioni sono eIencaIi i proIiIi iniziaIi e IinaIi. SeIezionare
ogni proIiIo e speciIicare una condizione di conIorno Ira queIIe indicaIe di
seguiIo.
Condizione libera Non viene appIicaIa aIcuna condizione di conIorno.
QuesIa I'imposIazione di deIauII.
Condizione tangente ScegIiere quesIa condizione se sIaIa seIezionaIa una
Iinea chiusa o iI proIiIo si Irova in uno schizzo separaIo suI conIorno di una
Iaccia.
Condizione direzione ScegIiere quesIa condizione per speciIicare un angoIo
misuraIo reIaIivamenIe aI piano deI proIiIo.
58 | Capitolo 2 Le lavorazioni di schizzo
V NeIIa scheda 1ransizione, I'opzione Mappaggio auIomaIico seIezionaIa per
deIauII. Se si desidera, deseIezionare Ia reIaIiva caseIIa di conIroIIo per
modiIicare i gruppi di punIi creaIi auIomaIicamenIe o aggiungere o eIiminare
punIi.
Iare cIic suIIa riga dei gruppi di punIi da modiIicare, aggiungere o
eIiminare.
Per ogni schizzo di proIiIo viene creaIo un punIo di mappaggio caIcoIaIo
di deIauII. Iare cIic suIIa posizione per indicare un vaIore senza uniI. I
vaIori zero e uno rappresenIano Ie due esIremiI deIIa Iinea. I vaIori
decimaIi rappresenIano Ie posizioni comprese Ira Ie esIremiI.
NM Iare cIic su OK.
II IoII sIaIo creaIo.
Elicoide
Lo sIrumenIo LIicoide deIIa harra degIi sIrumenIi ParIe - Lavorazioni
consenIe di creare una Iavorazione hasaIa su un'eIica. QuesIa Iavorazione
pu essere usaIa per creare IiIeIIaIure e moIIe a spiraIe. Se viene creaIo
come prima Iavorazione, I'eIicoide rappresenIa Ia Iavorazione di hase.
m~~~====~W= =`~==~=~=~=~
N InnanziIuIIo, eseguire Io schizzo di un proIiIo che rappresenIi Ia sezione
IrasversaIe deII'eIicoide, quindi usare Io sIrumenIo Linea o Asse di Iavoro
per creare un asse di rivoIuzione per I'eIicoide.
O Iare cIic suIIo sIrumenIo LIicoide.
Se Io schizzo conIiene un soIo proIiIo, quesIo viene auIomaIicamenIe
evidenziaIo.
P Se esisIono pi proIiIi, Iare cIic su ProIiIo e seIezionare iI proIiIo desideraIo.
Q Iare cIic suII'asse di rivoIuzione.
L'asse pu avere quaIunque orienIamenIo, ma non pu inIersecare iI proIiIo.
Aggiunta di lavorazioni di schizzo | 59
R Iare cIic suIIa scheda Dimensioni, quindi suIIa Ireccia accanIo aIIa caseIIa
1ipo e seIezionare uno dei Iipi seguenIi:
Passo e rivoluzione
Rivoluzione e altezza
Passo e altezza
Spirale
SpeciIicare iI passo, I'aIIezza, iI numero di rivoIuzioni o Ia rasIremazione. La
rasIremazione non disponihiIe per Ie spiraIi.
S Iare cIic suIIa scheda LsIremiI e scegIiere uno dei meIodi indicaIi di seguiIo
per deIinire I'inizio e Ia Iine deII'eIicoide (ad esempio, per Iare in modo che
assuma una posizione verIicaIe rispeIIo ad una superIicie piana):
Piatto consenIe di creare una Iransizione neI passo deII'eIicoide. ImmeIIere
un vaIore nei campi AngoIo Iransizione e AngoIo piaIIo (Iino a 860 gradi).
Naturale scegIiere quesIa opzione per Iare in modo che I'eIicoide Iermini
senza Iransizione.
Nervature e maglie di nervature
Lo sIrumenIo NervaIura consenIe di creare nervaIure (Iorme di supporIo a
pareIe soIIiIe chiuse) e magIie di nervaIure (Iorme di supporIo a pareIe soIIiIe
aperIe).
UIiIizzare gIi sIrumenIi Zoom e RuoIa per posizionare Ia parIe in modo che
Ia Iaccia su cui si Irova Ia nervaIura risuIIi visihiIe.
m~~~====~W= f~==~====
~=~=~====~=~~
N Creare un piano di Iavoro da uIiIizzare come piano deIIo schizzo.
O Iare cIic suIIo sIrumenIo Schizzo 2D, quindi suI piano di Iavoro o su una
Iaccia piana per imposIare iI piano deIIo schizzo.
P UIiIizzare Io sIrumenIo VisIa su Iaccia o piano per riorienIare Io schizzo.
Q Per creare un proIiIo aperIo che rappresenIi Ia Iorma deIIa nervaIura, usare gIi
sIrumenIi deIIa harra degIi sIrumenIi Schizzo.
60 | Capitolo 2 Le lavorazioni di schizzo
m~~~====~W= `~==~=~~
N Se iI proIiIo non gi seIezionaIo, Iare cIic suIIo sIrumenIo NervaIura neIIa
harra degIi sIrumenIi ParIe - Lavorazioni e quindi suI proIiIo.
O Iare cIic suI puIsanIe Direzione per imposIare Ia direzione deIIa nervaIura.
Passare con iI cursore suI proIiIo aperIo per visuaIizzare Ie Irecce di direzione
che indicano se Ia nervaIura si esIende paraIIeIamenIe o perpendicoIarmenIe
aIIa geomeIria deIIo schizzo.
P Se Ie esIremiI deI proIiIo non inIersecano Ia parIe, viene visuaIizzaIa Ia
caseIIa di conIroIIo LsIendi proIiIo.
Le esIremiI deI proIiIo verranno esIese auIomaIicamenIe. Se Io si desidera,
deseIezionare Ia caseIIa di conIroIIo per creare una nervaIura o una magIia di
nervaIure deIIa sIessa Iunghezza deI proIiIo.
Q NeIIa caseIIa Spessore, immeIIere Io spessore deIIa nervaIura.
Iare cIic su uno dei puIsanIi di inversione per speciIicare Ia direzione deIIo
spessore deIIa nervaIura.
R Per imposIare Ia proIondiI deIIa nervaIura, seIezionare una deIIe opzioni
seguenIi:
c=~== =`==~=~=~=~~=~=~~=~K=
i~~= =`====~=~=~~==~=~=
K
S Iare cIic su OK. La nervaIura sIaIa creaIa.
NOTA m=~=~===~===~==~I===
====~===~==~==I=
===~~=~~=K
k~~ j~~==~
Modifica delle lavorazioni | 61
Modifica delle lavorazioni
NeI hrowser, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse su una Iavorazione e
scegIiere una deIIe Ire opzioni deI menu per modiIicarIa: ModiIica
Iavorazione, ModiIica schizzo o MosIra quoIe. ModiIica Iavorazione consenIe
di aprire Ia IinesIra di diaIogo reIaIiva aIIa Iavorazione seIezionaIa. ModiIica
schizzo consenIe di aIIivare Io schizzo. MosIra quoIe visuaIizza Ie quoIe deIIo
schizzo consenIendo di modiIicarIe.
AI Iermine deIIa modiIica deIIo schizzo deIIa parIe, chiudere Io schizzo: Ia
parIe verr aggiornaIa auIomaIicamenIe.
62
63
P
In questo capitolo
Creazione e modifica
di lavorazioni
predefinite
QuesIo capiIoIo dedicaIo aI posizionamenIo deIIe
Iavorazioni suIIe parIi e aIIa Ioro modiIica. Si parIer di
raccordi, smussi, Iori, IiIeIIaIure, svuoIamenIi e serie.
Raccordi
Smussi
Fori
Filettature
Svuotamenti
Serie di lavorazioni
64 | Capitolo 3 Creazione e modifica di lavorazioni predefinite
Creazione di lavorazioni predefinite
Le Iavorazioni predeIiniIe sono caraIIerisIiche Iecniche comuni che
possono essere creaIe in AuIodesI InvenIor senza ricorrere ad uno schizzo.
La creazione di quesIe Iavorazioni comporIa di norma soIIanIo I'indicazione
deIIa Ioro posizione e Ia deIinizione di aIcune quoIe. Le Iavorazioni
predeIiniIe sIandard sono svuoIamenIo, raccordo, smusso, sIormo deIIa
Iaccia, Ioro e IiIeIIaIura.
L possihiIe uIiIizzare una singoIa Iavorazione predeIiniIa per creare serie
di Iavorazioni. Una Iavorazione seriaIe una dupIicazione reIIangoIare,
circoIare o specuIare di Iavorazioni o gruppi di Iavorazioni. Le singoIe
ricorrenze di una serie possono essere soppresse secondo necessiI.
La harra degIi sIrumenIi ParIe - Lavorazioni conIiene gIi sIrumenIi di uso
pi IrequenIe per Ie Iavorazioni predeIiniIe:
o~ CoIIoca un raccordo o un arroIondamenIo sugIi spigoIi
seIezionaIi.
p ArroIonda gIi spigoIi. Aggiunge degIi eIemenIi ad uno
spigoIo inIerno.
c Aggiunge iI Ioro speciIicaIo ad una parIe.
c~~ Crea suIIe parIi IiIeIIaIure esIerne e inIerne normaIi e
rasIremaIe.
p~ Crea una parIe cava con uno spessore di pareIe speciIicaIo.
p=
~~
Crea una serie reIIangoIare di Iavorazioni.
p=~ Crea una serie circoIare di Iavorazioni.
p~=
~~
Crea un'immagine specuIare su un piano, Iungo una Iinea
o un asse.
L'imposIazione deIIe Iavorazioni predeIiniIe viene eIIeIIuaIa medianIe
IinesIre di diaIogo, quaIi ad esempio Ia IinesIra di diaIogo Iori riporIaIa
neIIa Iigura seguenIe.
Creazione di lavorazioni predefinite | 65
Raccordi
I raccordi sono cosIiIuiIi da raccordi propriamenIe deIIi e arroIondamenIi.
I raccordi aggiungono maIeriaIe agIi spigoIi inIerni per creare una Iransizione
graduaIe da una Iaccia aII'aIIra. CIi arroIondamenIi rimuovono maIeriaIe
dagIi spigoIi esIerni. Per creare un raccordo, occorre speciIicare dei vaIori
in una IinesIra di diaIogo e seIezionare gIi spigoIi cui appIicare iI raccordo.
L possihiIe creare raccordi e arroIondamenIi con raggio cosIanIe o variahiIe.
Le modaIiI di seIezione 1uIIi i raccordi e 1uIIi gIi arroIond. consenIono di
appIicare un raccordo a pi spigoIi come iIIusIraIo neIIa Iigura seguenIe.
Per Io sIiIe deII'angoIo possihiIe scegIiere Ira hiIia e raccordo diIIuso.
^===~==
=~===
=
c=UJPO=rk`I==MKTR===~==
~~~=MKPTR==MKOR=
66 | Capitolo 3 Creazione e modifica di lavorazioni predefinite
AngoIi a hiIia e con raccordo diIIuso
Quando si creano raccordi e arroIondamenIi con raggio variahiIe, si ha Ia
possihiIiI di scegIiere Ira un raccordo diIIuso a spigoIo IevigaIo Ira un raggio
e I'aIIro o un raccordo diIIuso a spigoIo reIIo. II meIodo sceIIo dipende daIIa
progeIIazione deIIa parIe e daI modo in cui Ie Iavorazioni deIIe parIi adiacenIi
si raccordano aIIo spigoIo.
L inoIIre possihiIe speciIicare dei punIi Ira i punIi iniziaIe e IinaIe di un daIo
spigoIo e deIinirne Ie disIanze reIaIive daI punIo iniziaIe e iI raggio. QuesIo
approccio garanIisce un huon grado di IIessihiIiI neIIa creazione di raccordi
e arroIondamenIi con raggio variahiIe. QuesIa Iigura mosIra Ie Iransizioni
IevigaIa e a spigoIo reIIo di arroIondamenIi con raggio variahiIe.
Nei casi in cui convergano pi di Ire spigoIi, possihiIe appIicare dei raccordi
speciaIi. Se necessario, possihiIe scegIiere un raggio diverso per ogni spigoIo
convergenIe.
Per sapere quaI iI raggio di un raccordo esisIenIe, Iare cIic con iI puIsanIe
desIro deI mouse suIIa Iavorazione neI hrowser e scegIiere MosIra quoIe.
II raggio deI raccordo verr visuaIizzaIo suIIa parIe.
Creazione di lavorazioni predefinite | 67
m~~~====~W= j~=====~===~
N NeI hrowser, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suI nome deI raccordo
e seIezionare ModiIica Iavorazione daI menu.
O ModiIicare Ie imposIazioni deI raccordo in hase aIIe esigenze.
P Per modiIicare soIo iI vaIore deIIa quoIa di un raccordo, Iare doppio cIic
suI nome o suII'icona deI raccordo neI hrowser o imposIare Ia prioriI di
seIezione su PrioriI Iavorazione e Iare doppio cIic suI raccordo che si
Irova suIIa parIe.
Le quoIe vengono visuaIizzaIe suIIa parIe.
Q Iare doppio cIic suIIa quoIa da modiIicare e immeIIere i nuovi vaIori neIIa
IinesIra di diaIogo ModiIica quoIa. Quindi, Iare cIic suI segno di spunIa neIIa
IinesIra di diaIogo oppure premere fksfl.
R SeIezionare Io sIrumenIo Aggiorna per aggiornare Ia parIe.
Smussi
CIi smussi sono simiIi ai raccordi, Iranne per iI IaIIo che Io spigoIo smussaIo
anzich arroIondaIo. Quando si crea uno smusso su uno spigoIo inIerno,
viene aggiunIo deI maIeriaIe aI modeIIo. Quando si crea uno smusso su uno
spigoIo esIerno, invece, viene IoIIo deI maIeriaIe.
Per Ia creazione di uno smusso possihiIe speciIicare una deIIe Ire opzioni
seguenIi:
DisIanza
DisIanza e angoIo
Due disIanze
ScegIiendo Ia prima opzione, viene creaIa una nuova Iaccia ad uguaIe
disIanza daI punIo di convergenza deIIe due Iacce deIIo spigoIo seIezionaIo.
L'opzione DisIanza e angoIo crea Io smusso ad una daIa disIanza daIIo spigoIo
e con una daIa angoIazione rispeIIo aIIa Iaccia seIezionaIa. L'uIIima opzione
consenIe di creare una nuova Iaccia a disIanze di oIIseI diverse daI punIo di
convergenza deIIe due Iacce deIIo spigoIo.
68 | Capitolo 3 Creazione e modifica di lavorazioni predefinite
Aggiunta di smussi e raccordi
In quesIo esercizio verranno aggiunIi smussi e raccordi per compIeIare iI
modeIIo di giunIo di aIIoggiamenIo di un aIhero.
La Iigura seguenIe mosIra I'esercizio compIeIaIo.
bpbo`fwflW= ^==
N AIIivare iI progeIIo IuIoriaI_IiIes e aprire iI IiIe chamfillet.ipt.
II IiIe conIiene iI modeIIo di un giunIo di aIIoggiamenIo di un aIhero.
a~~ a~~==~ a=~
Creazione di lavorazioni predefinite | 69
O DaIIa harra degIi sIrumenIi ParIe - Lavorazioni o daIIa harra panneIIo
comandi, seIezionare Io sIrumenIo Smusso.
Per gIi spigoIi, seIezionare i quaIIro spigoIi verIicaIi deIIa hase.
NOTA m==~=~====~===
~~K=m=cS==~=~~=~=~~==~K
P NeIIa IinesIra di diaIogo Smusso accerIarsi che sia seIezionaIo iI Iipo di
smusso Distanza. ImmeIIere NM= come vaIore per Ia disIanza e Iare cIic
su OK.
CIi smussi vengono aggiunIi aI modeIIo e aI hrowser.
L'operazione successiva consisIe neII'aggiungere degIi smussi equidisIanIi
agIi spigoIi dei Iori superiori.
Q Iare cIic su Smusso e seIezionare Io spigoIo superiore di ciascuno dei Ire Iori
deIIa parIe. NeIIa IinesIra di diaIogo Smusso, imposIare 1 m m per Ia disIanza,
quindi Iare cIic su OK.
A quesIo punIo, aggiungere degIi smussi con disIanza diversa per compIeIare
Ia Iorma di hase deI supporIo deII'aIIoggiamenIo deII'aIhero.
70 | Capitolo 3 Creazione e modifica di lavorazioni predefinite
R Iare cIic su Smusso, quindi suI puIsanIe Due distanze. SeIezionare Io spigoIo
indicaIo neIIa Iigura seguenIe.
S ImmeIIere i vaIori seguenIi:
a~~=NW= NQ=
a~~=OW= NU=
Iare cIic suI puIsanIe Direzione per vedere come camhia I'anIeprima
scamhiando Ie disIanze.
T Iare nuovamenIe cIic suI puIsanIe Direzione per Iornare aIIe imposIazioni
originaIi e quindi su OK per creare Io smusso.
U RipeIere Ia procedura per aggiungere uno smusso di uguaIi dimensioni
suII'aIIro IaIo deIIa parIe.
La parIe dovrehhe ora avere un aspeIIo simiIe a queIIo iIIusIraIo neIIa Iigura
seguenIe.
Non resIa aIIro che aggiungere i raccordi per dare aIIa parIe iI suo aspeIIo
IinaIe.
p==
Creazione di lavorazioni predefinite | 71
bpbo`fwflW= ^=~=~=~=~
N DaIIa harra degIi sIrumenIi ParIe - Lavorazioni o daIIa harra panneIIo
comandi, seIezionare Io sIrumenIo Raccordo. SeIezionare i due spigoIi
indicaIi neIIa Iigura seguenIe.
O RuoIare Ia parIe e seIezionare i due spigoIi corrispondenIi suII'aIIro IaIo. NeIIa
IinesIra di diaIogo Raccordo, immeIIere NS= come vaIore per iI raggio.
P SoIIo aI IesIo reIaIivo aIIe imposIazioni di spigoIi e raggio, Iare cIic suIIa riga
Iare cIic per aggiungere. CIi spigoIi da seIezionare quesIa voIIa sono i due
spigoIi verIicaIi posIi agIi angoIi deIIa porzione superiore deIIa parIe.
Q ImmeIIere PO= come vaIore per iI raggio deI raccordo. Quando Ia IinesIra
di diaIogo e I'anIeprima assumono un aspeIIo anaIogo a queIIo presenIaIo
neIIa Iigura seguenIe, Iare cIic su OK.
II raccordo viene aggiunIo aIIa parIe e aI hrowser.
a==~
72 | Capitolo 3 Creazione e modifica di lavorazioni predefinite
R Iare cIic su Raccordo e seIezionare i due spigoIi orizzonIaIi suIIa parIe IronIaIe
deIIa nervaIura, come iIIusIraIo neIIa Iigura seguenIe.
S NeIIa IinesIra di diaIogo Raccordo, immeIIere PM= per iI raggio, quindi
seIezionare iI puIsanIe di IesIo Iare cIic per aggiungere.
T SeIezionare i due spigoIi orizzonIaIi iIIusIraIi neIIa Iigura seguenIe.
U NeIIa IinesIra di diaIogo Raccordo, modiIicare iI raggio per iI secondo gruppo
di seIezione immeIIendo OO=. Per creare un Ierzo gruppo di seIezione,
seIezionare iI puIsanIe di IesIo Iare cIic per aggiungere.
V RuoIare iI modeIIo e seIezionare Io spigoIo orizzonIaIe suIIa Iaccia posIeriore
opposIa aI secondo gruppo di seIezione. ImmeIIere NM= per iI raggio.
Quando Ia IinesIra di diaIogo e I'anIeprima assumono un aspeIIo anaIogo
a queIIo presenIaIo neIIa Iigura seguenIe, Iare cIic su OK.
==~
==~
Creazione di lavorazioni predefinite | 73
II raccordo viene aggiunIo aIIa parIe.
NM Iare cIic su Raccordo e seIezionare i Ire spigoIi che si Iormano neI punIo di
congiunzione deIIa nervaIura con iI ciIindro posIo neIIa porzione superiore
deIIa parIe. ImmeIIere iI vaIore O= per iI raggio e Iare cIic su OK.
NN Iare cIic su Raccordo. SeIezionare i due spigoIi IronIaIi deIIa nervaIura, quindi
Io spigoIo posIeriore (A). QuesIi spigoIi vengono aggiunIi aI seI di seIezione.
NO SeIezionare i Ire spigoIi su ciascun IaIo dove Ia hase si congiunge con Ie aIIre
Iavorazioni (B).
NP NeIIa IinesIra di diaIogo Raccordo, seIezionare I'opzione Linea chiusa neIIa
sezione ModaIiI seIezione. SeIezionare un punIo quaIsiasi deIIo spigoIo
posIeriore deIIa parIe aI di sopra deIIa hase (C). Crazie aII'opzione Linea
chiusa sono sIaIi seIezionaIi auIomaIicamenIe anche spigoIi aggiunIivi.
==~~==
74 | Capitolo 3 Creazione e modifica di lavorazioni predefinite
NQ VeriIicare che iI raggio deI raccordo sia imposIaIo su 2 mm. Quando
I'anIeprima assume un aspeIIo anaIogo a queIIo presenIaIo neIIa Iigura
seguenIe, Iare cIic su OK. II raccordo non viene creaIo.
NR Se iI raccordo non viene creaIo, Iare cIic su ModiIica. NeIIa IinesIra di diaIogo
Raccordo, seIezionare Ia modaIiI di seIezione SpigoIo. Premere MAIUSC e
seIezionare i sei spigoIi che si Iormano neI punIo di congiunzione deIIa hase
con Ie aIIre Iavorazioni deIIa parIe. Dopo che quesIi spigoIi sono sIaIi rimossi
daI gruppo di seIezione, Iare cIic su OK.
^
_
`
Creazione di lavorazioni predefinite | 75
NS Aggiungere un raccordo da 2 mm agIi spigoIi che si Iormano neI punIo di
congiunzione deIIa hase con Ie aIIre Iavorazioni deIIa parIe. L imporIanIe
noIare che i raccordi deI Raccordo 4 coIIegano IuIIi gIi spigoIi, cos che su
ciascun IaIo necessario soIIanIo un punIo di seIezione. La parIe compIeIaIa
dovrehhe assomigIiare a queIIa iIIusIraIa neIIa Iigura seguenIe.
Non saIvare iI IiIe.
Iine deII'esercizio.
Aggiunta di fori
In AuIodesI InvenIor possihiIe creare diversi Iipi di Iori grazie aIIe seguenIi
operazioni di modeIIazione:
IoraIura
LamaIura
SvasaIura
NeI corso di quesIe operazioni anche possihiIe speciIicare Ie imposIazioni
per Ia IiIeIIaIura personaIizzaIa e per Ie Ierminazioni.
UIiIizzare I'opzione PunIo di IoraIura per imposIare dei punIi di IoraIura in
piano o ad angoIo.
76 | Capitolo 3 Creazione e modifica di lavorazioni predefinite
La Iigura che segue mosIra degIi esempi di Iori con diameIro uniIorme,
IamaIi, svasaIi e IiIeIIaIi.
Quando si crea un Ioro IiIeIIaIo, i daIi deIIa IiIeIIaIura vengono memorizzaIi
con iI Ioro e Ie IiIeIIaIure vengono visuaIizzaIe aII'aIIivazione di quaIunque
visIa assonomeIrica.
La proIondiI deI Ioro pu essere speciIicaIa medianIe una deIIe Ire opzioni
di Ierminazione seguenIi: DisIanza, 1uIIe Ie Iacce e Iino a.
bpbo`fwflW= m~===~====~
N AIIivare iI progeIIo IuIoriaI_IiIes e aprire iI IiIe hole.ipt.
La parIe dovrehhe avere un aspeIIo anaIogo a queIIo riporIaIo neIIa Iigura
seguenIe.
O DaIIa harra degIi sIrumenIi sIandard seIezionare Io sIrumenIo Schizzo, quindi
Iare cIic suIIa Iaccia reIIangoIare.
CIi spigoIi deIIa Iaccia e i cenIri degIi archi vengono proieIIaIi neI nuovo
schizzo, consenIendo iI posizionamenIo dei Iori.
P Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIo sIondo deIIa IinesIra graIica e
seIezionare ConcIudi schizzo per disaIIivare Io sIrumenIo Schizzo.
Creazione di lavorazioni predefinite | 77
Q DaIIa harra panneIIo comandi o daIIa harra degIi sIrumenIi ParIe -
Lavorazioni, seIezionare Io sIrumenIo Ioro e Iare cIic sui cenIri dei
quaIIro archi.
R NeIIa IinesIra di diaIogo Iori, neIIa sezione 1erminazione, seIezionare Iino a.
NeIIa IinesIra di anIeprima, sosIiIuire iI vaIore deI diameIro deI Ioro con
S=K
Iare cIic suI puIsanIe di seIezione posIo soIIo aI campo 1erminazione.
A quesIo punIo possihiIe seIezionare Ia Iaccia di Ierminazione.
S Posizionare iI cursore suIIa Iaccia IaIeraIe deIIa IIangia per evidenziare iI IaIo
inIeriore deIIa Iaccia, come iIIusIraIo neIIa Iigura seguenIe, e Iare cIic per
seIezionarIo.
T Iare cIic su OK.
II Ioro viene creaIo e Ia reIaIiva icona aggiunIa aI hrowser.
Una soIa Iavorazione deIinisce IuIIi e quaIIro i Iori.
Chiudere iI IiIe senza saIvarIo.
78 | Capitolo 3 Creazione e modifica di lavorazioni predefinite
Aggiunta di filettature
UIiIizzare Io sIrumenIo IiIeIIaIura per creare IiIeIIaIure personaIizzaIe suIIe
Iacce coincidenIi di una hoIIigIia e di un Iappo di pIasIica.
bpbo`fwflW= ^=~
N AIIivare iI progeIIo IuIoriaI_IiIes e aprire iI IiIe threads.iam. II IiIe conIiene un
modeIIo di una hoIIigIia e di un Iappo di pIasIica.
=
O Lseguire uno zoom deII'area mosIraIa neIIa Iigura seguenIe.
P NeIIa IinesIra graIica o neI hrowser, seIezionare iI Iappo, quindi Iare cIic con
iI puIsanIe desIro deI mouse e disaIIivare Ia visihiIiI neI menu conIesIuaIe.
Q NeIIa IinesIra graIica o neI hrowser, Iare doppio cIic suIIa hoIIigIia per aIIivare
Ia modaIiI di modiIica.
Creazione di lavorazioni predefinite | 79
R DaIIa harra panneIIo comandi o daIIa harra degIi sIrumenIi ParIe -
Lavorazioni, seIezionare Io sIrumenIo IiIeIIaIura.
S NeIIa scheda Posizione eIIeIIuare Ie immissioni indicaIe neIIa Iigura
seguenIe.
T SeIezionare Ia superIicie di divisione come iIIusIraIo neIIa Iigura seguenIe.
Viene visuaIizzaIa I'anIeprima deIIa IiIeIIaIura neI modeIIo.
U SeIezionare Ia scheda SpeciIicazione, modiIicare Ie imposIazioni in hase aI
conIenuIo deIIa Iigura seguenIe e Iare cIic su OK.
80 | Capitolo 3 Creazione e modifica di lavorazioni predefinite
La IiIeIIaIura viene creaIa e aggiunIa aI hrowser, come iIIusIraIo daIIa
seguenIe Iigura.
NOTA ==~~=~~===~=~===
==~==~K
V Iare cIic suI puIsanIe 1orna per ahhandonare Ia modaIiI di modiIica per Ia
hoIIigIia e disaIIivare Ia visihiIiI deIIa hoIIigIia.
NM NeI hrowser, Iare doppio cIic su Cap:1 per aIIivare Ia modaIiI di modiIica.
NN RipeIere i passi da 5 a 8 e seIezionare Ia superIicie inIerna deI Iappo come
mosIra Ia Iigura seguenIe.
La IiIeIIaIura compIeIaIa mosIraIa neIIa Iigura seguenIe.
Creazione di lavorazioni predefinite | 81
NO Iare doppio cIic suII'assieme neI hrowser, aIIivare Ia visihiIiI deIIa hoIIigIia e
riprisIinare Ia visIa assonomeIrica.
II modeIIo compIeIaIo dovrehhe assomigIiare a queIIo iIIusIraIo neIIa Iigura
seguenIe.
NP Chiudere iI IiIe. Non saIvare Ie modiIiche in nessun IiIe.
Iine deII'esercizio.
Aggiunta di lavorazioni di svuotamento
Lo sIrumenIo SvuoIamenIo crea una caviI in una parIe uIiIizzando uno
spessore di pareIe speciIicaIo. Lsso rimuove maIeriaIe da una parIe sposIando
Ie Iacce esisIenIi in modo da crearne di nuove suI IaIo inIerno, suI IaIo
esIerno o su enIramhi i IaIi deIIa parIe. Le Iavorazioni di svuoIamenIo
consenIono di creare parIi con moIIi IaIi, come ad esempio invoIucri di
rivesIimenIo o cusIodie. A una parIe possihiIe aggiungere numerose
Iavorazioni di svuoIamenIo.
II processo di svuoIamenIo inizia indicando quaIi Iacce deIIa parIe devono
essere rimosse o sposIaIe. L anche possihiIe imposIare in modo speciIico Io
spessore deIIa pareIe di ogni Iaccia deIIa parIe.
Lo sIrumenIo SvuoIamenIo deIIa harra degIi sIrumenIi ParIe - Lavorazioni
consenIe di rimuovere maIeriaIe daII'inIerno di una parIe per creare una
caviI con pareIi deIIo spessore speciIicaIo.
Iniziare con una Iavorazione singoIa, una parIe o una parIe di un assieme.
82 | Capitolo 3 Creazione e modifica di lavorazioni predefinite
m~~~====~W= `~==~=~~==~
N Per quesIo esercizio si creer innanziIuIIo un hIocco o un cuho sempIice.
O Dopo aver esIruso iI proIiIo deIIo schizzo, Iare cIic suIIo sIrumenIo
SvuoIamenIo.
P SeIezionare Ie Iacce da rimuovere neIIa IinesIra graIica.
Q Iare cIic su un puIsanIe di direzione per speciIicare Ia direzione deIIo
svuoIamenIo rispeIIo aIIa superIicie deIIa Iaccia seIezionaIa (inIerno,
esIerno o enIramhi).
R ImmeIIere Io spessore deIIa Iaccia e Iare cIic su OK.
Ora invece verr creaIa una Iavorazione di svuoIamenIo con spessori di
pareIe diversi.
m~~~====~W= =`~==~=~~==~=
==
N SeIezionare Ia Iavorazione di svuoIamenIo neI hrowser e premere Canc.
O Iare cIic suIIo sIrumenIo SvuoIamenIo e seIezionare Ie Iacce da rimuovere.
P Iare cIic su un puIsanIe di direzione per speciIicare Ia direzione deIIo
svuoIamenIo rispeIIo aIIa superIicie deIIa Iaccia seIezionaIa (inIerno,
esIerno o enIramhi).
Q NeI campo Spessore, immeIIere Io spessore deIIa Iaccia.
R NeIIa IinesIra di diaIogo SvuoIamenIo, Iare cIic suI puIsanIe AIIro.
S SeIezionare Iare cIic per aggiungere e scegIiere Ia Iaccia cui assegnare
un deIerminaIo spessore di svuoIamenIo.
NeIIa sezione Spessore Iaccia unico, modiIicare Io spessore di svuoIamenIo
speciIicando un vaIore diverso daI vaIore principaIe deIIo spessore.
T Iare cIic su OK.
Viene creaIo Io svuoIamenIo.
Chiudere iI IiIe senza saIvarIo.
Creazione di lavorazioni seriali | 83
Creazione di lavorazioni seriali
MoIIi progeIIi prevedono I'uso ripeIuIo di una o pi Iavorazioni su una
singoIa parIe. Le singoIe Iavorazioni o i gruppi di Iavorazioni possono essere
dupIicaIi e organizzaIi in serie. Ad esempio, daII'invoIucro di una caIcoIaIrice
si pu riIagIiare una serie reIIangoIare di Iori idenIici.
Per Ie deIinizione deIIa serie medianIe gIi apposiIi sIrumenIi necessaria una
geomeIria di riIerimenIo. Le serie possono essere creaIe uIiIizzando gIi
sIrumenIi Serie reIIangoIare, Serie circoIare e Specchia Iavorazione.
I meIodi di creazione deIIa serie prevedono Ie seguenIi opzioni:
f 1uIIe Ie ricorrenze uIiIizzano Ia sIessa Ierminazione.
^~~=~=

La Ierminazione di ciascuna ricorrenza viene caIcoIaIa


individuaImenIe.
L possihiIe escIudere dei componenIi da una serie di componenIi senza
rimuoverIi daII'assieme. QuesIa caraIIerisIica IaciIiIa Ia sosIiIuzione deIIe
parIi e Ia creazione di eIemenIi unici negIi assiemi.
Aggiunta di serie rettangolari
Le Iavorazioni possono essere dupIicaIe e organizzaIe in modo da creare
una serie reIIangoIare o circoIare. NeIIa prima parIe di quesIo esercizio,
si creer un singoIo Ioro che verr quindi uIiIizzaIo per aggiungere una
serie reIIangoIare di Iori ad una piasIra proIeIIiva in pIasIica. Verr quindi
richiesIo di eseguire un secondo esercizio in cui viene uIiIizzaIa una serie
circoIare.
NeIIa Iigura seguenIe riporIaIo iI risuIIaIo oIIenuIo porIando a Iermine gIi
esercizi.
84 | Capitolo 3 Creazione e modifica di lavorazioni predefinite
bpbo`fwflW= `~==
N AIIivare iI progeIIo IuIoriaI_IiIes e aprire iI IiIe recpattern.ipt.
O DaIIa harra degIi sIrumenIi sIandard seIezionare Io sIrumenIo Schizzo e Iare
cIic suIIa superIicie superiore deIIa parIe.
P NeIIa harra panneIIo comandi o daIIa harra degIi sIrumenIi Schizzo
seIezionare Io sIrumenIo PunIo, CenIro Ioro. Iare cIic su un punIo quaIsiasi
neII'angoIo inIeriore sinisIro deIIa parIe.
Q Ingrandire I'angoIo sinisIro deIIa parIe, quindi posizionare iI cenIro deI Ioro
uIiIizzando Ie quoIe come indicaIo in Iigura. II cenIro deI Ioro si Irova a 20
mm daIIo spigoIo sinisIro e 10 mm sopra Io spigoIo inIeriore, come mosIra Ia
Iigura seguenIe.
Creazione di lavorazioni seriali | 85
R Premere iI IasIo I per aIIivare Ia IinesIra di diaIogo Iori.
Aggiungere un Ioro con un diameIro di 8 mm uIiIizzando Ia Ierminazione
1uIIe Ie Iacce.
Aggiunta di una serie di fori
UIiIizzare iI Ioro per creare Ia serie di Iori.
bpbo`fwflW= `~=~====~==
N DaIIa harra degIi sIrumenIi sIandard, Iare cIic suIIo sIrumenIo Zoom IuIIo per
visuaIizzare Ia parIe inIera.
O DaIIa harra panneIIo comandi o daIIa harra degIi sIrumenIi ParIe -
Lavorazioni, seIezionare Io sIrumenIo Serie reIIangoIare e Iare cIic suI Ioro.
P In Direzione 1, Iare cIic suI puIsanIe di seIezione, quindi suIIo spigoIo
orizzonIaIe inIeriore deIIa parIe.
Iare cIic suI puIsanIe InverIi per camhiare Ia direzione.
VeriIicare che neII'eIenco a discesa sia seIezionaIa I'opzione SpaziaIura e
immeIIere R neI campo dei conIeggi e NTKR= per Ia spaziaIura.
Viene visuaIizzaIa un'anIeprima deIIa serie.
Q In Direzione 2, Iare cIic suI puIsanIe di seIezione, quindi suIIo spigoIo
verIicaIe pi a sinisIra deIIa parIe.
VeriIicare che neII'eIenco a discesa sia seIezionaIa I'opzione SpaziaIura e
immeIIere Q neI campo dei conIeggi e NTKR per Ia spaziaIura.
Viene visuaIizzaIa un'anIeprima deIIa serie.
86 | Capitolo 3 Creazione e modifica di lavorazioni predefinite
R Iare cIic su OK.
Viene creaIa Ia serie di Iori reIIangoIare.
NeIIa parIe successiva di quesIo esercizio verranno soppresse Ie ricorrenze
deIIa serie.
Soppressione di ricorrenze della serie
In seguiIo ad una revisione deII'inIenIo di progeIIazione per Ia parIe,
emerso che sono sIaIe aggiunIe due ricorrenze non necessarie. L possihiIe
sopprimere IuIIe Ie ricorrenze o soIo aIcune di esse da una serie.
bpbo`fwflW= p====~=
N NeI hrowser, espandere Ia voce Serie reIIangoIare1 per visuaIizzare Ie
ricorrenze.
O NeI hrowser, posizionare iI cursore suIIe ricorrenze. A mano a mano che iI
cursore viene posizionaIo suIIe ricorrenze, quesIe uIIime vengono
evidenziaIe neIIa IinesIra graIica.
P 1enere premuIo iI IasIo C1RL e Iare cIic suIIe ricorrenze da sopprimere, come
iIIusIraIo neIIa Iigura seguenIe.
Q Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse su una deIIe ricorrenze evidenziaIe
neI hrowser, quindi scegIiere Sopprimi.
R Chiudere iI IiIe. Non saIvare Ie modiIiche.
o=~=
Creazione di lavorazioni seriali | 87
Aggiunta di serie circolari
In uno degIi esercizi precedenIi sono sIaIi aggiunIi dei Iori ad una IesIa di
ciIindro per una pompa a vaIvoIa. NeI corso di quesIo esercizio verr aggiunIa
una serie circoIare di Iori IamaIi.
bpbo`fwflW= `~=~==~
N AIIivare iI progeIIo IuIoriaI_IiIes e aprire iI IiIe circpattern.ipt.
O DaIIa harra panneIIo comandi o daIIa harra degIi sIrumenIi ParIe -
Lavorazioni, seIezionare Io sIrumenIo Serie circoIare.
P Iare cIic suI Ioro IamaIo.
Q NeIIa IinesIra di diaIogo Serie circoIare, Iare cIic suI puIsanIe Asse roIazione.
NeI hrowser, Iare cIic su Asse di Iavoro1. Viene visuaIizzaIa un'anIeprima
deIIa serie.
R VeriIicare che neI campo Numero ricorrenze sia visuaIizzaIo iI vaIore 6.
In quesIo esempio possihiIe immeIIere un vaIore incremenIaIe di SM o un
vaIore preIissaIo di PSM per iI meIodo di posizionamenIo.
88 | Capitolo 3 Creazione e modifica di lavorazioni predefinite
S Iare cIic suI puIsanIe AIIro. NeIIa sezione MeIodo posizionamenIo, veriIicare
che sia seIezionaIa I'opzione Area occupaIa. Iare cIic su OK. La serie circoIare
viene aggiunIa aIIa parIe.
Chiudere iI IiIe senza saIvarIo.
Iine deII'esercizio.
89
Q
In questo capitolo
Creazione e modifica
di geometrie di lavoro
QuesIo capiIoIo Iornisce inIormazioni suIIa creazione
e Ia modiIica deIIe geomeIrie di Iavoro.
Geometrie di lavoro
Piani di lavoro
Assi di lavoro
Punti di riferimento
Modifica delle geometrie
di lavoro
90 | Capitolo 4 Creazione e modifica di geometrie di lavoro
Geometrie di lavoro
Le geomeIrie di Iavoro sono geomeIrie di cosIruzione asIraIIe che si possono
uIiIizzare quando un aIIro Iipo di geomeIria non suIIicienIe per creare e
posizionare nuove Iavorazioni. Per Iissare Ia posizione e Ia Iorma deIIe
Iavorazioni, vincoIarIe aIIe geomeIrie di Iavoro.
Le geomeIrie di Iavoro comprendono piani di Iavoro, assi di Iavoro e punIi
di riIerimenIo. L'orienIamenIo correIIo e Ie condizioni di vincoIo vengono
dedoIIi daIIa geomeIria seIezionaIa e daII'ordine di seIezione.
CIi sIrumenIi deIIe geomeIrie di Iavoro visuaIizzano dei messaggi per
agevoIare Ie operazioni di seIezione e posizionamenIo. L possihiIe:
Creare e uIiIizzare Ie geomeIrie di Iavoro neII'amhienIe di parIi,
neII'amhienIe di assiemi, neII'amhienIe Iamiera e neII'amhienIe di
schizzo 8D.
UIiIizzare e Iare riIerimenIo aIIe geomeIrie di Iavoro neII'amhienIe di
disegno.
ProieIIare geomeIrie di Iavoro in uno schizzo 2D.
Creare geomeIrie di Iavoro suI momenIo per deIinire uno schizzo 8D
con maggiore IaciIiI. Le geomeIrie di Iavoro possono essere adaIIive.
AIIivare o disaIIivare Ia visihiIiI deIIe geomeIrie di Iavoro.
Piani di lavoro
Un piano di Iavoro una superIicie piana che si esIende aII'inIiniIo in IuIIe
Ie direzioni su un unico piano. Un piano di Iavoro simiIe ai piani YZ, XZ
e XY di origine di deIauII. II piano di Iavoro viene IuIIavia creaIo in hase ad
esigenze speciIiche, uIiIizzando Iavorazioni, piani, assi o punIi esisIenIi per
posizionarIo.
Un piano di Iavoro pu essere uIiIizzaIo per:
Creare un piano di schizzo quando non sono disponihiIi Iacce di parIe per
creare Iavorazioni di schizzo 2D.
Creare assi di Iavoro e punIi di riIerimenIo
Iornire un riIerimenIo di Ierminazione per un'esIrusione.
Iornire un riIerimenIo per i vincoIi di assieme
Iornire un riIerimenIo per Ie quoIe dei disegni
Iornire un riIerimenIo per uno schizzo 8D
Lseguire una proiezione in uno schizzo 2D per creare deIIe curve per una
geomeIria deI proIiIo o per riIerimenIo.
Geometrie di lavoro | 91
Le Iigure seguenIi iIIusIrano aIcuni dei meIodi uIiIizzahiIi per deIinire un
piano di Iavoro.
Assi di lavoro
Un asse di Iavoro un veIIore reIIiIineo che si esIende aII'inIiniIo in due
direzioni. Un asse di Iavoro simiIe agIi assi X, Y e Z deII'origine di deIauII,
anche se IuIIavia esso viene creaIo in hase ad esigenze speciIiche, uIiIizzando
Iavorazioni, piani o punIi esisIenIi per coIIocarIo.
Un asse di Iavoro pu essere uIiIizzaIo per:
Creare piani di Iavoro e punIi di riIerimenIo
Lseguire una proiezione in uno schizzo 2D per creare deIIe curve per una
geomeIria deI proIiIo o per riIerimenIo
Iornire una Iinea di roIazione per una Iavorazione di rivoIuzione
Iornire un riIerimenIo per i vincoIi di assieme
Iornire un riIerimenIo per Ie quoIe dei disegni
Iornire un riIerimenIo per uno schizzo 8D
Iornire un riIerimenIo per una serie circoIare
Creare Iinee di simmeIria.
Le Iigure seguenIi iIIusIrano aIcuni dei meIodi uIiIizzahiIi per deIinire un asse
di Iavoro.
c~==~=
~~
p~~==
~=~=~~
f~==
~=~=~~==
~==~
m~=
~=~=~I==
~=
==
q~=~=
=
^~=~=
~~==~=
~~==

^~=
=
`=
===
=~=~
i==
=~
i=~=
~==
=Pa
92 | Capitolo 4 Creazione e modifica di geometrie di lavoro
Punto di riferimento
Un punIo di riIerimenIo un punIo che esisIe in reIazione a, ed dipendenIe
da, Iavorazioni o geomeIrie di Iavoro. Un punIo di riIerimenIo simiIe aI
punIo cenIraIe deII'origine di deIauII, anche se IuIIavia esso viene creaIo in
hase ad esigenze speciIiche, uIiIizzando Iavorazioni, piani o assi esisIenIi per
coIIocarIo.
Un punIo di riIerimenIo pu essere uIiIizzaIo per:
Creare piani e assi di Iavoro
Lseguire una proiezione in uno schizzo 2D per creare un punIo di
riIerimenIo.
Iornire un riIerimenIo per i vincoIi di assieme
Iornire un riIerimenIo per Ie quoIe dei disegni
Iornire un riIerimenIo per uno schizzo 8D
DeIinire i sisIemi di coordinaIe.
Le Iigure seguenIi iIIusIrano aIcuni dei meIodi uIiIizzahiIi per deIinire un
punIo di riIerimenIo.
Punti di riferimento fissati
II punIo di riIerimenIo IissaIo simiIe aI punIo di riIerimenIo, con una soIa
imporIanIe diIIerenza. Come deIIo, I'esisIenza e Ia posizione di un punIo di
riIerimenIo dipendono sempre daIIe Iavorazioni cui associaIo. Un punIo
di riIerimenIo IissaIo uIiIizza Iavorazioni o geomeIrie di Iavoro per avviare
Io sIrumenIo PunIo di riIerimenIo IissaIo, ma Ia sua posizione viene IissaIa
neIIo spazio e non dipende da, n associaIa a, queIIe Iavorazioni o ad
aIIre. Un punIo di riIerimenIo IissaIo si uIiIizza in modo anaIogo a come
si uIiIizza un normaIe punIo di riIerimenIo, con Ia diIIerenza che non suhisce
modiIiche quaIora Ia geomeIria circosIanIe venga modiIicaIa. Un punIo
di riIerimenIo IissaIo pu essere sposIaIo con Io sIrumenIo SposIamenIo}
RoIazione 8D.
f=
==
f==
=~I==
~==~=
=~=~
p===

p== f=
==~
Modifica delle geometrie di lavoro | 93
m~~~====~W= a======~
N Iare cIic suIIo sIrumenIo PunIo di riIerimenIo IissaIo e seIezionare un verIice,
un punIo deIIo schizzo o un punIo di riIerimenIo per aIIivare Io sIrumenIo
SposIamenIo}RoIazione 8D.
O Riposizionare Io sIrumenIo SposIamenIo}RoIazione 8D in hase aIIe proprie
esigenze e creare iI punIo di riIerimenIo IissaIo.
Modifica delle geometrie di lavoro
Con I'eccezione deI punIo di riIerimenIo IissaIo, IuIIe Ie geomeIrie di
Iavoro sono correIaIe in modo associaIivo aIIe Iavorazioni o aIIa geomeIria
uIiIizzaIe per crearIe. Se Ia geomeIria originaIe viene modiIicaIa o eIiminaIa,
Ia geomeIria di Iavoro viene aIIeraIa di conseguenza. Per conIro, quaIunque
Iavorazione o geomeIria Ia cui deIinizione dipenda da una geomeIria di
Iavoro suhisce modiIiche quaIora Ia geomeIria di Iavoro venga modiIicaIa.
NeIIe Iigure seguenIi sono iIIusIraIe enIramhe Ie siIuazioni.
94 | Capitolo 4 Creazione e modifica di geometrie di lavoro
II piano di Iavoro sIaIo creaIo con un'angoIazione di 45 gradi rispeIIo aIIa
Iaccia superiore.
II Ioro sIaIo creaIo a parIire da uno schizzo suI piano di Iavoro, e risuIIa
quindi dipendenIe daI piano di Iavoro.
AI Ioro sIaIo aggiunIo un asse di Iavoro, che divenIa quindi dipendenIe
daI Ioro.
L'angoIo deI piano viene porIaIo a 15 gradi e Ioro e asse di Iavoro vengono
modiIicaIi di conseguenza.
95
R
In questo capitolo
Gestione di assiemi
In quesIo capiIoIo viene discussa Ia modeIIazione degIi
assiemi e vengono IorniIe inIormazioni di caraIIere
generaIe suII'uso degIi assiemi. Si avr inoIIre
I'opporIuniI di IamiIiarizzare con iI hrowser e
I'amhienIe di assiemi.
Modellazione di assiemi
Ambiente di assiemi
Uso del browser degli assiemi
Ristrutturazione di assiemi
Distinte componenti
Elaborazione di assiemi con
Pack and Go
Suggerimenti per l'uso degli
assiemi
96 | Capitolo 5 Gestione di assiemi
Introduzione alla modellazione di assiemi
CIi assiemi sono cosIiIuiIi da una serie di parIi e soIIoassiemi. In AuIodesI
InvenIor, quando si crea o si apre un IiIe di assieme, ci si Irova neII'amhienIe
degIi assiemi. CIi sIrumenIi e Ie opzioni di menu speciIici per gIi assiemi
consenIono di eIahorare Ie parIi e i soIIoassiemi che Iormano gIi assiemi.
NeIIa progeIIazione convenzionaIe, progeIIisIi e ingegneri creano uno
scheIeIro di progeIIo, disegnano Ie parIi e inIine raggruppano IuIIo in un
assieme. AuIodesI InvenIor

sempIiIica Ia progeIIazione consenIendo di


creare Ie parIi direIIamenIe in IocaIe o di inserire parIi esisIenIi quando si crea
I'assieme. QuesIa meIodoIogia progeIIuaIe, IocaIizzaIa suII'assieme, supporIa
sIraIegie di progeIIazione che parIono daI generaIe per arrivare aI parIicoIare,
daI parIicoIare per arrivare aI generaIe o che comhinano i due approcci in una
progeIIazione misIa.
L'ordine secondo cui creare parIi e soIIoinsiemi dipende daIIe risposIe daIe
aIIe seguenIi domande:
L possihiIe modiIicare un assieme esisIenIe o necessario iniziarne uno
nuovo
L possihiIe scomporre I'assieme pi grande in vari soIIoassiemi
L possihiIe uIiIizzare parIi esisIenIi o iIeaIure
Da quaIi vincoIi condizionaIa Ia IunzionaIiI deIIa progeIIazione
NOTA d=~=~=====~==~=
~K
AuIodesI InvenIor consenIe di creare un assieme in quaIunque momenIo deI
processo di progeIIazione anzich aIIa Iine. Se si sIa Iavorando ad un progeIIo
che parte da zero, si pu iniziare con un assieme vuoIo e creare Ie parIi man
mano che Ia progeIIazione progredisce. Se si sIa rivedendo un assieme,
invece, si poIranno creare deIIe nuove parIi in IocaIe per Iar s che si adaIIino
perIeIIamenIe aIIe parIi esisIenIi. Le modiIiche apporIaIe a componenIi
esIerni vengono riporIaIe auIomaIicamenIe nei modeIIi di assiemi e nei
disegni uIiIizzaIi quaIe documenIazione.
Introduzione alla modellazione di assiemi | 97
Progettazione di assiemi: dal particolare al
generale
Quando si progeIIa daI parIicoIare aI generaIe, Ie parIi e i soIIoassiemi esi-
sIenIi devono essere coIIocaIi in un IiIe di assieme, posizionando i compo-
nenIi medianIe I'assegnazione di vincoIi di assieme, quaIi coincidenIi e
aIIineaIi. Se possihiIe, i componenIi devono essere posizionaIi neII'ordine
in cui verranno assemhIaIi in Iase di produzione.
Se non sono sIaIe creaIe da Iavorazioni adaIIive nei rispeIIivi IiIe di parIi, Ie
parIi componenIi poIrehhero non soddisIare i requisiIi di una progeIIazione
di assieme. In IaI caso, Ia parIe poIr essere posizionaIa in un assieme e quindi
essere resa adaIIiva neI conIesIo deII'assieme. La parIe viene ridimensionaIa
neI progeIIo correnIe quando se ne vincoIano Ie Iavorazioni ad aIIri
componenIi.
Se si desidera che IuIIe Ie Iavorazioni soIIovincoIaIe si adaIIino quando
vengono posizionaIe medianIe dei vincoIi di assieme, designare un
soIIoassieme come adaIIivo. Quando una parIe deI soIIoassieme viene
vincoIaIa aIIa geomeIria Iissa, Ie Iavorazioni reIaIive vengono
ridimensionaIe di conseguenza.
Progettazione di assiemi: dal generale al
particolare
Quando si progeIIa daI generaIe aI parIicoIare, si inizia con Ia deIinizione
dei criIeri di progeIIazione, quindi si creano componenIi che rispeIIino IaIi
criIeri. I progeIIisIi eIencano i parameIri noIi e possono creare uno scheIeIro
di progeIIazione, ovvero un progeIIo 2D che si evoIve duranIe iI processo di
progeIIazione.
Lo scheIeIro pu comprendere eIemenIi conIesIuaIi quaIi Ie pareIi e iI
pavimenIo su cui pogger un assieme, i macchinari che Io aIimenIeranno
o riceveranno iI prodoIIo deII'assieme e aIIri daIi Iissi. Lo scheIeIro pu
comprendere anche aIIri criIeri, quaIi ad esempio Ie caraIIerisIiche
meccaniche. L possihiIe eseguire Io schizzo deIIo scheIeIro in un IiIe di
parIi e quindi posizionarIo neI IiIe di assieme. CIi schizzi evoIvono in
Iavorazioni con iI progredire deIIa progeIIazione.
L'assieme IinaIe una raccoIIa di parIi inIercorreIaIe progeIIaIe
speciIicamenIe per risoIvere un deIerminaIo prohIema di progeIIazione.
98 | Capitolo 5 Gestione di assiemi
Progettazione di assiemi: approccio misto
NeIIa maggior parIe dei casi, Ia modeIIazione di assiemi comporIa una
comhinazione deIIe sIraIegie di progeIIazione daI parIicoIare aI generaIe e
daI generaIe aI parIicoIare. AIcuni requisiIi sono noIi e si usano componenIi
sIandard, ma necessario anche produrre nuovi progeIIi per soddisIare
ohieIIivi speciIici. QuesIa comhinazione di sIraIegie deIIa progeIIazione
misIa.
CeneraImenIe, si inizia con aIcuni componenIi esisIenIi e si progeIIano aIIre
parIi secondo Ie esigenze. Si anaIizza I'inIenIo di progeIIazione, quindi si
inserisce o si crea iI componenIe IissaIo (di hase). Man mano che si sviIuppa
I'assieme, si posizionano i componenIi esisIenIi o si creano IocaImenIe nuovi
componenIi.
Sistema di coordinate dell'assieme
Un nuovo IiIe di assieme conIiene Ire piani di Iavoro e aIIreIIanIi assi di Iavoro
di deIauII. II punIo di inIersezione degIi assi di Iavoro corrisponde aII'origine deI
sisIema di coordinaIe deII'assieme.
NeI hrowser, i piani di Iavoro, gIi assi di Iavoro e i punIi cenIraIi di deIauII
sono visuaIizzaIi soIIo I'icona Origine. Di norma quesIi eIemenIi sono
nascosIi, ma possihiIe visuaIizzarIi Iacendo cIic su di essi con iI puIsanIe
desIro deI mouse e seIezionando VisihiIiI. L inoIIre possihiIe vincoIare i
componenIi ai piani di Iavoro e aII'origine.
NeII'iIIusIrazione seguenIe sIaIa aIIivaIa Ia visihiIiI dei piani di Iavoro,
degIi assi e deI punIo cenIraIe di deIauII deII'assieme, con Ia visIa
assonomeIrica predeIiniIa seIezionaIa.
Ciascun piano di Iavoro di deIauII compIanare con i rispeIIivi assi. Ad
esempio, iI piano YZ compIanare con gIi assi Y e Z.
m~=YZ =
^=Y
^=Z
Uso del browser degli assiemi | 99
Vincoli di assieme
In quesIo manuaIe, iI Iermine componente riIeriIo ad una parIe o ad un
soIIoassieme. Ai componenIi vengono appIicaIi dei vincoIi di assieme per
deIinire Ie reIazioni di posizione aII'inIerno deII'assieme. L possihiIe ad
esempio Iorzare due piani di parIi diverse a comhaciare oppure speciIicare
che un Ioro e un huIIone devono rimanere sempre concenIrici. QuesIi vincoIi
Iegano Ira Ioro gIi eIemenIi deI modeIIo di assieme e indicano ad AuIodesI
InvenIor come deve essere adaIIaIo iI modeIIo man mano che Ie deIinizioni
dei componenIi camhiano neI corso deI Iempo.
Analisi degli assiemi
Dopo aver creaIo un assieme, possihiIe anaIizzarIo per caIcoIare Ie proprieI
di massa e veriIicare se vi inIerIerenza Ira Ie parIi. CIi assiemi ai quaIi i vincoIi
sono sIaIi appIicaIi correIIamenIe possono essere animaIi con una serie di
movimenIi, consenIendo di veriIicare se esisIono prohIemi di progeIIazione.
Uso del browser degli assiemi
II hrowser degIi assiemi visuaIizza Ia gerarchia di IuIIe Ie ricorrenze dei
componenIi incIusi neII'assieme con reIazioni e dipendenze. NeIIa parIe
superiore deI hrowser visuaIizzaIo I'assieme di primo IiveIIo, con reIaIive
parIi e soIIoassiemi riporIaIi direIIamenIe soIIo di esso. QuesIi componenIi
sono indicaIi come derivaIi di primo IiveIIo deII'assieme. I soIIoassiemi
conIengono a Ioro voIIa dei componenIi di primo IiveIIo, aIcuni dei quaIi
possono anche essere soIIoassiemi.
Ciascuna ricorrenza di un componenIe rappresenIaIa da un nome univoco.
NeI hrowser, possihiIe seIezionare un componenIe per modiIicarIo, sposIare
i componenIi da un IiveIIo aII'aIIro deII'assieme, conIroIIarne Io sIaIo,
rinominarIi, modiIicare i vincoIi deII'assieme e gesIire Ie conIigurazioni
di visIe.
100 | Capitolo 5 Gestione di assiemi
Attivazione locale
II IiveIIo deII'assieme aIIivo deIermina se i componenIi o Ie Iavorazioni
possono essere modiIicaIi. AIcune operazioni possono essere eseguiIe
soIIanIo suII'assieme aIIivo e sui suoi derivaIi di primo IiveIIo, menIre
aIIre sono appIicahiIi a IuIIi i IiveIIi deII'assieme aIIivo.
Iare doppio cIic su quaIunque ricorrenza di soIIoassieme o componenIe neI
hrowser per aIIivarIa, oppure Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIa
ricorrenza neI hrowser e seIezionare ModiIica. 1uIIi i componenIi non
associaIi con iI componenIe aIIivo sono omhreggiaIi neI hrowser. Se si sIa
Iavorando con una visuaIizzazione omhreggiaIa, iI componenIe aIIivo appare
omhreggiaIo neIIa IinesIra graIica e IuIIi gIi aIIri componenIi appaiono
IrasIucidi. Se si Iavora con una visuaIizzazione wireIrame, iI componenIe
aIIivo viene visuaIizzaIo con un coIore diverso.
Le operazioni qui eIencaIe possono essere eseguiIe sui derivaIi di primo
IiveIIo deII'assieme aIIivo:
LIiminare un componenIe
VisuaIizzare i gradi di IiherI di un componenIe
Designare un componenIe come adaIIivo
Designare un componenIe come IissaIo
ModiIicare o eIiminare i vincoIi di assieme Ira i componenIi di primo
IiveIIo.
Le Iavorazioni di una parIe aIIivaIa possono essere modiIicaIe neII'amhienIe
di assiemi. Quando viene aIIivaIa una parIe, iI conIenuIo deIIa harra
panneIIo comandi e deIIa harra degIi sIrumenIi camhia per consenIire di
Iavorare neII'amhienIe di parIi.
Iare doppio cIic su un assieme principaIe o di primo IiveIIo per riaIIivarIo.
Gestione della visibilit dei componenti
PoIer conIroIIare Ia visihiIiI dei componenIi IondamenIaIe per gesIire
grandi assiemi. L possihiIe ad esempio che aIcuni componenIi siano necessari
soIIanIo per megIio deIineare iI conIesIo, o che Ia parIe da eIahorare sia
nascosIa da aIIri componenIi. I IiIe di assiemi vengono aperIi e aggiornaIi pi
rapidamenIe se Ia visihiIiI dei componenIi non essenziaIi disaIIivaIa.
L possihiIe modiIicare Ia visihiIiI di quaIunque componenIe deII'assieme
aIIivo, anche se si Irova ai IiveIIi pi hassi neIIa gerarchia deII'assieme.
Uso del browser degli assiemi | 101
m~~~====~W= j~=~====
N Lspandere iI hrowser Iino a visuaIizzare Ia ricorrenza deI componenIe.
O Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIa ricorrenza e deseIezionare
I'opzione VisihiIiI.
NeIIe conIigurazioni di visIe pu essere memorizzaIa quaIunque
comhinazione di componenIi visihiIi, come descriIIo pi oIIre neI capiIoIo.
Strutture di assiemi
Per sIruIIura di un assieme si inIende I'organizzazione dei suoi componenIi.
II raggruppamenIo deIIe parIi in soIIoassiemi sempIiIica Ia visuaIizzazione
neI hrowser. I soIIoassiemi possono anche rappresenIare dei processi di
produzione. In AuIodesI InvenIor possihiIe camhiare iI conIenuIo dei
soIIoassiemi oppure crearne di nuovi in quaIunque momenIo duranIe Ia
progeIIazione e per IuIIa Ia viIa uIiIe di un prodoIIo.
II primo IiveIIo di una sIruIIura di assieme pu essere cosIiIuiIo di parIi e
soIIoassiemi. Ciascun soIIoassieme pu, a sua voIIa, conIenere parIi e aIIri
soIIoassiemi. QuaIora un componenIe (parIe o soIIoassieme) venga sposIaIo
aII'inIerno di un soIIoassieme, si dice che ne sIaIo abbassato il livello. AI
conIrario, quaIora un componenIe venga esIraIIo da un soIIoassieme, si dice
che sIaIo promosso. Se un componenIe viene promosso o ne viene ahhassaIo
iI IiveIIo, iI sisIema eIimina i vincoIi.
I componenIi risIruIIuraIi in gruppo manIengono i vincoIi che Ii Iegano.
I vincoIi con componenIi esIerni aI gruppo vengono persi.
^==~=~ ^==~=~
102 | Capitolo 5 Gestione di assiemi
Ristrutturazione di assiemi
NeI hrowser i componenIi sono iniziaImenIe eIencaIi neII'ordine in
cui sono sIaIi inseriIi neII'assieme. L possihiIe modiIicare I'ordine dei
componenIi IrascinandoIi in una nuova posizione oppure uIiIizzando iI
menu conIesIuaIe. Comprimere i soIIoassiemi aIIo sIesso IiveIIo neI hrowser
per accerIarsi che i componenIi IrascinaIi rimangano aIIo sIesso IiveIIo di
assieme. Lo sposIamenIo dei componenIi neI hrowser non ne modiIica Ia
posizione neIIa IinesIra graIica.
m~~~====~W= `~====~==
=~
N Iniziare con un assieme aperIo.
O SeIezionare i componenIi neI hrowser degIi assiemi o neIIa IinesIra graIica.
P Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse e seIezionare Ahhassa IiveIIo daI
menu conIesIuaIe. Viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo Crea componenIe
IocaIe.
Q DigiIare un nome di IiIe per iI nuovo assieme, seIezionare, se necessario,
un nuovo modeIIo, quindi Iare cIic su OK.
Viene creaIo un nuovo soIIoassieme in cui vengono inseriIi i componenIi
seIezionaIi.
m~~~====~W= m===~=~~=
D~
N SeIezionare i componenIi neI hrowser degIi assiemi o neIIa IinesIra graIica.
O Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse e seIezionare Promuovi daI menu
conIesIuaIe.
I componenIi seIezionaIi vengono sposIaIi neII'assieme primario.
NOTA iD=m=======~=
~=~=~==K=
Uso del browser degli assiemi | 103
Controlli di visualizzazione del browser
I conIroIIi di visuaIizzazione si Irovano neIIa harra degIi sIrumenIi deI
hrowser:
m~==

LIenca cinque IiIIri deI hrowser che consenIono di IimiIare


e organizzare ci che compare neI hrowser di assieme. I
IiIIri possono essere disaIIivaIi e aIIivaIi, inoIIre,
possihiIe appIicare numerosi IiIIri conIemporaneamenIe.
`~=
=
LIenca Ie conIigurazioni di visIe di recenIe creazione
oppure apre Ia IinesIra di diaIogo ConIigurazione di visIe
consenIendo di caricare o deIinire una conIigurazione di
visuaIizzazione deII'assieme.
pK
=
ConIigurazione di visIa di deIauII che consenIe di
canceIIare Io schermo in modo che I'assieme non sia
visihiIe.
pK
~=
ConIigurazione di visIa di deIauII che consenIe di
riprisIinare Ia visihiIiI deII'assieme.
s~= I simhoIi dei vincoIi di assieme vengono nidiIicaIi soIIo
enIramhi i componenIi vincoIaIi. Le Iavorazioni deIIe
parIi sono nascosIe. SeIezionando quesIo puIsanIe viene
disaIIivaIa Ia VisIa modeIIazione.
s~=
~
CoIIoca i simhoIi dei vincoIi di assieme in una carIeIIa aI
primo IiveIIo deIIa sIruIIura deI hrowser. Le Iavorazioni
deIIe parIi sono nidiIicaIe soIIo Ie parIi, esaIIamenIe come
in un IiIe di parIi. SeIezionando quesIo puIsanIe viene
disaIIivaIa Ia VisIa posizione.
Controlli di visualizzazione della finestra grafica
L'aspeIIo Iisico di una parIe in una visIa omhreggiaIa di un assieme
iniziaImenIe deIerminaIo daI maIeriaIe o daIIo sIiIe cromaIico assegnaIi aI
IiIe di parIi. L possihiIe sosIiIuire Ie imposIazioni di coIore deIIe parIi e dei
soIIoassiemi di un assieme e saIvare i risuIIaIi in una conIigurazione di visIe.
104 | Capitolo 5 Gestione di assiemi
Di seguiIo sono eIencaIe aIcune siIuazioni in cui si poIrehhe ricorrere aIIa
sosIiIuzione deI coIore in un assieme:
ModiIica deIIo sIiIe di coIore di parIi adiacenIi per aumenIare iI conIrasIo
Assegnazione di uno sIiIe di coIore semiIrasparenIe ad un componenIe per
migIiorarne Ia visuaIizzazione
RaggruppamenIo di componenIi per IunzionaIiI o provenienza, ad
esempio IuIIi i componenIi idrauIici, IuIIi i componenIi di un
deIerminaIo IorniIore o IuIIe Ie parIi che possono causare un
maIIunzionamenIo grave.
Le parIi assumono Io sIiIe di coIore deIiniIo daI maIeriaIe appIicaIo aI IiIe di
parIi. QuesIo sIiIe pu essere sosIiIuiIo con un aIIro neI IiIe di parIi o anche
neI IiIe di assieme. Se iI nuovo sIiIe di coIore viene uIiIizzaIo neI IiIe di parIi,
esso divenIa iI coIore di deIauII o iI cosiddeIIo coIore Come maIeriaIe deIIa
parIe in IuIIi gIi assiemi. Se invece iI nuovo sIiIe di coIore viene appIicaIo ad
una parIe o ad un soIIoassieme in un assieme, Ia modiIica viene appIicaIa in
IocaIe e rimane circoscriIIa soIIanIo a queII'assieme.
Lo sIiIe deI coIore dei componenIi pu essere ripeIuIamenIe camhiaIo e
saIvaIo in conIigurazioni di visIe di assiemi disIinIe. AuIodesI InvenIor oIIre
una vasIa gamma di maIeriaIi e sIiIi di coIore sIandard, come pure sIrumenIi
per creare sIiIi di coIore e deIinizioni di maIeriaIi personaIizzaIi.
Per deIinire un coIore o modiIicare Ie caraIIerisIiche di un coIore deIiniIo,
come ad esempio IuminosiI, inIensiI o opaciI, seIezionare IormaIo >
CoIori daIIa harra deI menu.
Documentazione degli assiemi
L possihiIe documenIare gIi assiemi creando deIIe visIe di disegno
neII'amhienIe di disegno di AuIodesI InvenIor e compiIando eIenchi di
parIi che riporIino con precisione IuIIe Ie parIi e i soIIoassiemi incIusi
neII'assieme.
Preparazione di distinte componenti | 105
Creazione di configurazioni di viste
La conIigurazione di visIe consenIe di saIvare una conIigurazione di
visuaIizzazione di un assieme che pu essere in seguiIo richiamaIa in
hase aI nome. L possihiIe saIvare Ie seguenIi imposIazioni:
VisihiIiI aIIivaIa}disaIIivaIa
AhiIiIaIo aIIivaIo}disaIIivaIo
OrienIamenIo deIIa visIa
IaIIore di ingrandimenIo
Lspansione deI hrowser
SosIiIuzione deI coIore
L'icona ConIigurazioni di visIe incIusa neIIa harra degIi sIrumenIi deI hrowser
visuaIizza Ia IinesIra di diaIogo ConIigurazioni di visIe che permeIIe di creare,
memorizzare, riprisIinare e aggiornare Ie conIigurazioni di visIe. Non
uIiIizzare iI nome di deIauII per assegnare un nome aIIe conIigurazioni.
InIaIIi, iI programma uIiIizza iI nome di deIauII per saIvare Ia visIa correnIe
aIIa chiusura deII'assieme.
Preparazione di distinte componenti
L possihiIe redigere per un assieme una disIinIa componenIi in cui verranno
eIencaIi IuIIi i componenIi e Ie reIaIive proprieI. L'ordine secondo cui sono
visuaIizzaIi i componenIi neI hrowser I'ordine di deIauII dei componenIi in
una disIinIa componenIi. I componenIi possono essere ordinaIi in hase a
quaIunque Iipo di proprieI. InoIIre, possihiIe creare una disIinIa
componenIi anche soIIanIo per deIerminaIe parIi.
106 | Capitolo 5 Gestione di assiemi
Elaborazione di assiemi con Pack and Go
La Iunzione PacI and Co di AuIodesI InvenIor consenIe di riunire un
assieme e IuIIi i IiIe di riIerimenIo reIaIivi in una singoIa posizione.
QuesIa Iunzione risuIIa uIiIe per:
Archiviare IiIe su un CD o su un aIIro supporIo
Creare un gruppo compIeIo di IiIe per I'invio a IorniIori o coIIahoraIori
IsoIare i IiIe di riIerimenIo da aIIri IiIe neIIe sIesse carIeIIe d'origine.
Provare conIigurazioni diverse con i IiIe preparaIi senza modiIicare i IiIe
di origine.
Per uIiIizzare PacI and Co da MicrosoII

Windows

LxpIorer, Iare cIic con iI


puIsanIe desIro deI mouse su un IiIe AuIodesI InvenIor (.iam, .ipt, .idw, .ipn)
e seIezionare PacI and Co.
Per uIiIizzare PacI and Co da AuIodesI InvenIor, seIezionare IiIe CesIore
IiIe progeIIo. NeI hrowser deI CesIore IiIe progeIIo, Iare cIic con iI puIsanIe
desIro deI mouse e seIezionare PacI and Co.
Suggerimenti per l'uso degli assiemi
DisaIIivare Ia visihiIiI di componenIi non essenziaIi
AcceIera I'accesso aIIe parIi da uIiIizzare e I'aggiornamenIo degIi eIemenIi
graIici.
UIiIizzare Ie conIigurazioni di visIe
Creare deIIe conIigurazioni di visIe che meIIano in evidenza deIerminaIi
prohIemi di progeIIazione o soIIosisIemi di assiemi e appIicarIe quando
viene aperIo iI modeIIo deII'assieme.
DisaIIivare I'adaIIiviI
Dopo aver dimensionaIo un componenIe, disaIIivare I'adaIIiviI per
acceIerare Ie soIuzioni ed eviIare modiIiche accidenIaIi.
Suggerimenti per l'uso degli assiemi | 107
Uso di strutture di file efficienti
PianiIicare iI Iavoro
Prima di creare Ie parIi, pianiIicare Ia sIruIIura deII'assieme di primo IiveIIo
e dei reIaIivi soIIoassiemi.
Usare i soIIoassiemi
Creare soIIoassiemi di dimensioni conIenuIe e comhinarIi in assiemi pi
grandi.
UIiIizzare progeIIi Iogici
DeIinire e uIiIizzare i progeIIi per sempIiIicare Ia progeIIazione.
UIiIizzare direcIory condivise
UIiIizzare i progeIIi per agevoIare Ia condivisione di maIeriaIe in
Iavorazione e di Iihrerie di parIi compIeIe Ira i vari progeIIi e aII'inIerno
deI proprio Ieam di sviIuppo.
Gestione dei componenti di assieme
^~===~=
SeIezionare i coIori daII'eIenco dei coIori deIIa harra degIi sIrumenIi
SIandard.
r~====~==
Posizionare iI cursore su un componenIe neI hrowser per evidenziarIo
neIIa IinesIra graIica.
r~====~====
UIiIizzando gIi aIIrihuIi, individuare i componenIi dei singoIi soIIosisIemi
o di deIerminaIi IorniIori e conIrassegnarIi con un coIore neIIe
conIigurazioni di visIe denominaIe.
108
109
S
In questo capitolo
Posizionamento,
spostamento e
applicazione di vincoli
ai componenti
QuesIo capiIoIo conIiene inIormazioni di hase e
conceIIi per I'uso di componenIi deII'assieme. Verr
spiegaIo come posizionare e vincoIare i componenIi e
come modiIicare i vincoIi uIiIizzando Ia IinesIra
di diaIogo ModiIica vincoIo.
Posizionamento del primo
componente
Posizionamento dei componenti
successivi
Trascinamento dei componenti
negli assiemi
Spostamento e rotazione dei
componenti
Applicazione di vincoli
Visualizzazione dei vincoli
Modifica dei vincoli
110 | Capitolo 6 Posizionamento, spostamento e applicazione di vincoli ai componenti
Posizionamento dei componenti negli assiemi
NeII'amhienIe di assiemi si possono comhinare parIi e soIIoassiemi per creare
un assieme. L possihiIe aggiungere parIi e soIIoassiemi esisIenIi oppure creare
parIi e soIIoassiemi IocaIi. Quando viene creaIo un nuovo componenIe (parIe
o soIIoassieme) IocaIe, possihiIe posizionare Io schizzo su uno dei piani di
origine deII'assieme oppure vincoIarIo aIIa Iaccia di un componenIe esisIenIe.
Un componenIe pu essere uno schizzo non incorporaIo, una parIe soIida o
una comhinazione di enIramhi. Pu inoIIre essere una superIicie, che non
un soIido n uno schizzo.
Quando un componenIe aIIivo, iI resIo deII'assieme viene disaIIivaIo neI
hrowser. Pu essere aIIivo un soIo componenIe aIIa voIIa.
Se si posizionano componenIi esisIenIi in un assieme, scegIiere come primo
componenIe una parIe o un soIIoassieme IondamenIaIe, quaIe una sIruIIura
o una hase. NeII'assieme possihiIe posizionare un componenIe esisIenIe o
crearne uno nuovo.
II primo componenIe posizionaIo viene auIomaIicamenIe IissaIo (sono
rimossi IuIIi i gradi di IiherI). CIi assi di origine e deIIe coordinaIe deI
componenIe sono aIIineaIi con queIIi deII'assieme. Si consigIia di posizionare
i componenIi deII'assieme neII'ordine in cui verrehhero assemhIaIi duranIe
Ia produzione.
Se si desidera posizionare neII'assieme aIIre ricorrenze non IissaIe deI primo
componenIe, Iare cIic neIIa IinesIra graIica. Per Ierminare iI posizionamenIo
deI primo componenIe, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse e
seIezionare IaIIo oppure premere iI IasIo bp`.
II secondo componenIe e queIIi successivi posizionaIi da IiIe esIerni vengono
inseriIi neIIa IinesIra graIica con iI cursore, che associaIo aI cenIro di graviI
deI componenIe. Iare cIic neIIa IinesIra graIica per posizionare una ricorrenza
deI componenIe. 1uIIi i componenIi posizionaIi sono non vincoIaIi e non
IissaIi: i vincoIi possono essere aggiunIi secondo Ie esigenze.
Posizionamento dei componenti negli assiemi | 111
Per creare un componenIe IocaIe uIiIizzare Io sIrumenIo Crea componenIe.
II componenIe IocaIe viene visuaIizzaIo neI hrowser nidiIicaIo aI di soIIo
deII'assieme principaIe oppure aI di soIIo di un soIIoassieme, se era aIIivo aI
momenIo deIIa creazione deI componenIe. Se un proIiIo di schizzo per iI
componenIe IocaIe uIiIizza Iinee chiuse proieIIaIe da aIIri componenIi
aII'inIerno deII'assieme, iI proIiIo di schizzo viene correIaIo in modo
associaIivo a IaIi componenIi.
Origini dei componenti posizionati
La maggior parIe dei componenIi deII'assieme sono componenIi e
soIIoassiemi creaIi in precedenza con AuIodesI InvenIor.
AuIodesI InvenIor consenIe di posizionare i componenIi creaIi in aIIri
sisIemi CAD che siano sIaIi saIvaIi come IiIe SA1 (ACIS) o ICLS oppure
esporIaIi aIIraverso un processo di conversione S1LP. I IiIe imporIaIi SA1,
S1LP e ICLS non manIengono Ie inIormazioni parameIriche uIiIizzaIe per
creare Ie reIaIive caraIIerisIiche. L possihiIe aggiungere caraIIerisIiche
parameIriche a quesIi IiIe ma non modiIicare Ie caraIIerisIiche esisIenIi.
Trascinamento di componenti negli assiemi
Per posizionare pi componenIi in un IiIe di assiemi con un'unica
operazione, possihiIe IrascinarIi neIIa IinesIra graIica. I componenIi
possono essere IrascinaIi in una IinesIra aperIa di assiemi daIIe seguenIi
posizioni:
Da una carIeIIa aperIa in LspIora risorse di MicrosoII

Windows

. UIiIizzare
quesIa Iecnica per inserire rapidamenIe componenIi in un nuovo assieme.
Da un IiIe di parIi aperIo di AuIodesI InvenIor. 1rascinare I'icona di primo
IiveIIo daI hrowser parIi aIIa IinesIra graIica degIi assiemi.
Da un IiIe di assiemi aperIo di AuIodesI InvenIor. 1rascinare parIi,
soIIoassiemi o I'assieme di primo IiveIIo daI hrowser aIIa IinesIra graIica
degIi assiemi.
L necessario riIasciare i IiIe suIIa IinesIra graIica in cui visuaIizzaIo iI
modeIIo di assieme. NeI IiIe di assiemi viene posizionaIa una singoIa
ricorrenza di ciascun componenIe. I componenIi riIasciaIi vengono
visuaIizzaIi neIIa parIe inIeriore deI hrowser neII'assieme ricevenIe.
112 | Capitolo 6 Posizionamento, spostamento e applicazione di vincoli ai componenti
Abilitazione dei componenti
OIIre ad aIIivare o disaIIivare Ia visihiIiI dei componenIi, possihiIe
ahiIiIarIi o disahiIiIarIi. I componenIi ahiIiIaIi vengono caricaIi
compIeIamenIe neII'assieme e sono disponihiIi per quaIsiasi operazione
aII'inIerno deII'amhienIe deII'assieme.
I componenIi non ahiIiIaIi sono seIezionahiIi neI hrowser, ma non sono
disponihiIi per Ie operazioni neIIa IinesIra graIica. L possihiIe modiIicare
IocaImenIe un componenIe non ahiIiIaIo, IrasIormandoIo in quesIo modo
auIomaIicamenIe in ahiIiIaIo. I componenIi non ahiIiIaIi richiedono un uso
inIeriore deIIe risorse rispeIIo a queIIi ahiIiIaIi, oIIrendo presIazioni pi
eIevaIe negIi assiemi di grandi dimensioni.
Se aIIivaIa Ia modaIiI di visuaIizzazione omhreggiaIa, i componenIi
non ahiIiIaIi appaiono quasi IrasparenIi neIIa IinesIra graIica. In modaIiI
wireIrame vengono invece visuaIizzaIi in un coIore diIIerenIe in IaIe
IinesIra. Un'icona di coIore verde diIIerenIe neI hrowser assiemi idenIiIica
iI componenIe come non ahiIiIaIo.
I componenIi pi adaIIi da speciIicare come non ahiIiIaIi sono Ie parIi
e i soIIoassiemi uIiIizzaIi soIo per riIerimenIo o i componenIi che non
richiedono modiIiche. Per imposIare un componenIe come non ahiIiIaIo,
Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse su di esso neI hrowser, quindi
rimuovere iI segno di spunIa accanIo a AhiIiIaIo.
Componenti fissati
I componenIi IissaIi sono riporIaIi in una posizione Iissa rispeIIo aI sisIema
di coordinaIe deII'assieme. 1aIi componenIi non si sposIano quando si
appIicano vincoIi aII'assieme. II primo componenIe posizionaIo o creaIo
in un assieme viene IissaIo auIomaIicamenIe, in modo che Ie parIi creaIe
successivamenIe possano essere posizionaIe e vincoIaIe rispeIIo ad esso.
L possihiIe rimuovere Io sIaIo di IissiI di un componenIe, anche se si
IraIIa deI primo.
Per riprisIinare i gradi di IiherI di un componenIe e rimuovere quindi Io
sIaIo di IissiI, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIa ricorrenza deI
componenIe neIIa IinesIra graIica o neI hrowser assiemi, quindi rimuovere iI
segno di spunIa accanIo a IissaIo. I componenIi IissaIi sono visuaIizzaIi con
I'icona di una punIina da disegno neI hrowser assiemi.
Non esisIe IimiIe per Ia quanIiI di componenIi che possihiIe Iissare,
ma Ia maggior parIe degIi assiemi conIiene un soIo componenIe IissaIo.
I componenIi IissaIi sono adaIIi per gIi oggeIIi Iissi negIi assiemi perch Ia
Ioro posizione assoIuIa (rispeIIo aII'origine deIIe coordinaIe deII'assieme)
e IuIIi i gradi di IiherI sono rimossi.
Spostamento e rotazione dei componenti | 113
Spostamento e rotazione dei componenti
Quando si appIicano vincoIi ai componenIi di un assieme, poIrehhe essere
necessario sposIare o ruoIare IemporaneamenIe un componenIe vincoIaIo
per oIIenere una visihiIiI migIiore di aIIri componenIi o posizionare un
componenIe in modo da IaciIiIarne I'appIicazione di vincoIi. La roIazione o
Io sposIamenIo Iemporaneo di un componenIe ne sospende i vincoIi. Con iI
successivo aggiornamenIo deII'assieme, Ia posizione deI componenIe viene
riprisIinaIa in hase a quanIo deIerminaIo dai reIaIivi vincoIi.
Se un componenIe non IissaIo, non vincoIaIo o soIIovincoIaIo
possihiIe IrascinarIo neIIo spazio deII'assieme Iacendo cIic su di esso e
IrascinandoIo.
Applicazione di vincoli ai componenti
Dopo aver posizionaIo o creaIo componenIi in un IiIe di assiemi,
possihiIe uIiIizzare i vincoIi di assieme per sIahiIire I'orienIamenIo dei
componenIi neII'assieme e per simuIare Ie reIazioni meccaniche Ira i
componenIi. L possihiIe, ad esempio, Iar comhaciare due piani, speciIicare
che Ie Iavorazioni ciIindriche su due parIi devono rimanere concenIriche
oppure vincoIare una Iaccia sIerica di un componenIe in modo che
rimanga IangenIe ad una Iaccia piana di un aIIro componenIe.
114 | Capitolo 6 Posizionamento, spostamento e applicazione di vincoli ai componenti
I vincoIi, o Ie regoIe, speciIicaIi vengono appIicaIi ogni voIIa che I'assieme
viene aggiornaIo.
La IecnoIogia adaIIiva di AuIodesI InvenIor consenIe di modiIicare Ie
dimensioni, Ia Iorma e Ia posizione deIIe Iavorazioni deIIe parIi in hase
ai vincoIi di assieme appIicaIi.
I vincoIi di assieme rimuovono i gradi di IiherI dai componenIi,
posizionandoIi I'uno rispeIIo aII'aIIro. Quando si modiIica Ia geomeIria
dei componenIi, i vincoIi di assieme garanIiscono che I'assieme rimanga
uniIo, seguendo Ie regoIe appIicaIe.
La correIIa appIicazione dei vincoIi di assieme Iornisce inoIIre a AuIodesI
InvenIor Ie inIormazioni necessarie per eseguire iI conIroIIo deIIe
inIerIerenze, Ia dinamica e I'anaIisi di coIIisioni e conIaIIi e iI caIcoIo
deIIe proprieI di massa. Se i vincoIi vengono appIicaIi correIIamenIe,
possihiIe gesIire iI vaIore di un vincoIo essenziaIe e visuaIizzare iI
movimenIo dei componenIi neII'assieme.
iMate
Ad una parIe possihiIe appIicare Ie inIerIacce di componenIi denominaIe
iMaIe. CIi iMaIe sono vincoIi saIvaIi con un componenIe e riuIiIizzaIi
successivamenIe. Si hasano su inIormazioni predeIiniIe memorizzaIe in un
componenIe per Iornire indicazioni su come coIIegarIo ad aIIri componenIi
di un assieme. Quando si inserisce un componenIe con iMaIe, quesIo si
coIIoca in modo inIeIIigenIe in posizione. II componenIe pu essere
sosIiIuiIo da un aIIro componenIe manIenendo per quesIi vincoIi iMaIe
inIeIIigenIi. La IecnoIogia iMaIe veIocizza iI posizionamenIo accuraIo e Ia
sosIiIuzione di componenIi negIi assiemi.
Per iMaIe composIo si inIende un gruppo di singoIi iMaIe raccoIIi in un'unica
enIiI. Le parIi preIevaIe da Iihrerie sIandard si agganciano rapidamenIe con
gIi iMaIe composIi. Per IaciIiIare iI posizionamenIo di componenIi con iMaIe
sono disponihiIi dei suggerimenIi audio e visivi.
Posizionamento di vincoli
In AuIodesI InvenIor, quaIIro Iipi di vincoIi di assieme 8D deIiniscono Ie
reIazioni di posizione Ira componenIi: coincidenIe, angoIare, IangenIe e
perno}Ioro. Ciascun Iipo di vincoIo prevede pi soIuzioni. Le soIuzioni
sono deIiniIe daIIa direzione di un veIIore perpendicoIare aI componenIe.
La soIuzione di un vincoIo viene visuaIizzaIa in anIeprima per mosIrare
I'orienIamenIo dei componenIi inIeressaIi prima deII'appIicazione deI
vincoIo.
Applicazione di vincoli ai componenti | 115
UIiIizzare Ia IinesIra di diaIogo Posiziona vincoIo per conIroIIare iI Iipo,
Ia soIuzione e I'oIIseI deI vincoIo. UIiIizzare i puIsanIi deI riquadro SeIezioni
per speciIicare Ia geomeIria da vincoIare. UIiIizzare iI puIsanIe SIima oIIseI
e orienIamenIo con i vincoIi coincidenIi, aIIineaIi e angoIari. Se aIIivaIo,
quesIo puIsanIe Iornisce iI vaIore di oIIseI reIaIivo aIIa posizione correnIe
per Ie seIezioni da vincoIare. Camhia inoIIre I'orienIamenIo in un vincoIo
aIIineaIo, se sIaIo imposIaIo su coincidenIe, quindi seIeziona due Iacce con
i veIIori che punIano neIIa sIessa direzione, e viceversa. La IinesIra di diaIogo
rimane aperIa duranIe I'appIicazione dei vincoIi, quindi possihiIe inserire
pi vincoIi di IuIIi i Iipi.
NeI IIusso di Iavoro seguenIe viene uIiIizzaIo Io sIrumenIo Posiziona vincoIo
deIIa harra degIi sIrumenIi Assieme per posizionare un vincoIo di Iangenza
Ira i componenIi deII'assieme. Un vincoIo di Iangenza consenIe di
posizionare Iacce, piani, ciIindri, sIere, coni e spIine IangenIi gIi uni agIi aIIri.
m~~~====~W= ~=====~~==
=~
N InnanziIuIIo, posizionare i componenIi da vincoIare in un IiIe di assiemi.
O NeIIa harra panneIIo comandi Assieme, Iare cIic suIIo sIrumenIo Posiziona
vincoIo.
P NeIIa scheda Assieme deIIa IinesIra di diaIogo Posiziona vincoIo, Iare cIic suI
puIsanIe 1angenIe neI campo 1ipo.
Q II puIsanIe Prima seIezione risuIIa gi aIIivo. SeIezionare una Iaccia, una
curva o un piano per Ia prima seIezione.
R II puIsanIe Seconda seIezione viene aIIivaIo dopo aver eIIeIIuaIo Ia prima
seIezione. SeIezionare Ia geomeIria che dovr essere IangenIe aIIa prima.
S Se necessario, seIezionare InIerno o LsIerno per speciIicare Ia posizione di
Iangenza.
T Se necessario, speciIicare un vaIore di oIIseI.
U Se I'opzione MosIra anIeprima seIezionaIa, osservare gIi eIIeIIi deI vincoIo
appIicaIo. Se uno dei componenIi adaIIivo, I'anIeprima dei vincoIi non sar
visuaIizzaIa.
V Iare cIic su AppIica per conIinuare ad inserire i vincoIi oppure Iare cIic su OK
per creare iI vincoIo e chiudere Ia IinesIra di diaIogo.
NOTA La disponihiIiI degIi oggeIIi seIezionahiIi varia a seconda deI
parIicoIare sIrumenIo di creazione dei vincoIi seIezionaIo neIIa IinesIra di
diaIogo Posiziona vincoIo.
116 | Capitolo 6 Posizionamento, spostamento e applicazione di vincoli ai componenti
Se Ia geomeIria richiesIa in parIe nascosIa da aIIri componenIi, eseguire una
deIIe seguenIi operazioni:
Prima di posizionare un vincoIo, disaIIivare IemporaneamenIe Ia visihiIiI
degIi oggeIIi in primo piano.
NeIIa IinesIra di diaIogo Posiziona vincoIo, scegIiere SeIeziona prima Ia
parIe. Iare cIic suI componenIe da vincoIare. DeseIezionare Ia caseIIa di
conIroIIo per riprisIinare Ia possihiIiI di seIezionare IuIIi i componenIi.
La geomeIria seIezionahiIe IimiIaIa aIIe Iavorazioni deI componenIe
seIezionaIo.
Posizionare iI cursore suIIa geomeIria richiesIa. Iare cIic con iI puIsanIe
desIro deI mouse, quindi scegIiere SeIeziona aIIre.
Iare cIic suIIe Irecce neIIa caseIIa SeIeziona aIIre per scorrere cicIicamenIe
Ie seIezioni reIaIive aIIe Iacce, aIIe curve e ai punIi soIIosIanIi.
Iare cIic suI puIsanIe verde aI cenIro per acceIIare Ia seIezione evidenziaIa.
Se risuIIa diIIiciIe seIezionare Iacce, spigoIi o punIi, possihiIe modiIicare
I'opzione 1oIIeranza seIezione per camhiare Ia prioriI di seIezione.
m~~~====~W= =~==
N NeI hrowser, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse su un vincoIo
posizionaIo in precedenza.
Viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo ModiIica vincoIo.
O NeIIa IinesIra di diaIogo ModiIica vincoIo speciIicare un nuovo Iipo di
vincoIo (CoincidenIe, AngoIare, 1angenIe o Perno}Ioro).
P SpeciIicare una disIanza di oIIseI Ira i componenIi vincoIaIi.
Se viene appIicaIo un vincoIo angoIare, speciIicare I'angoIo Ira i due gruppi
deIIa geomeIria. L possihiIe inserire vaIori posiIivi o negaIivi. II vaIore
predeIiniIo zero.
Se neIIa IinesIra di diaIogo Posiziona vincoIo seIezionaIa I'opzione MosIra
anIeprima, Ia posizione dei componenIi viene regoIaIa in modo che
corrisponda aI vaIore deII'oIIseI o deII'angoIo.
Q AppIicare iI vincoIo IramiIe Ia IinesIra di diaIogo o iI menu conIesIuaIe
Posiziona vincoIo.
La IinesIra di diaIogo rimane aperIa, quindi possihiIe appIicare iI numero
necessario di vincoIi di assieme.
Applicazione di vincoli ai componenti | 117
Vincoli di movimento
Ai componenIi di un assieme anche possihiIe aggiungere vincoIi di
movimenIo. I vincoIi di movimenIo consenIono di meIIere in movimenIo
ingranaggi, puIegge, cremagIiere, pignoni e aIIri disposiIivi. AppIicando i
vincoIi di movimenIo Ira due o pi componenIi, possihiIe Iare in modo che
iI movimenIo di un componenIe provochi anche iI movimenIo degIi aIIri.
LsisIono due Iipi di vincoIi di movimenIo:
o~ ConsenIe di appIicare vincoIi di movimenIo a ruoIe,
puIegge e ingranaggi.
o~L
q~~
ConsenIe di appIicare i vincoIi di movimenIo a
cremagIiere e pignoni oppure ai componenIi di ruoIe e
roIaie. QuesIi vincoIi sono hidirezionaIi e acceIIano un
rapporIo o una disIanza speciIicaIa.
I vincoIi di movimenIo non manIengono Ie reIazioni di posizione Ira i
componenIi.
VincoIare compIeIamenIe i componenIi deII'assieme prima di appIicare
i vincoIi di movimenIo. Quindi, eIiminare i vincoIi che IimiIano Io
sposIamenIo dei componenIi che si desidera animare. Per riprisIinare Ia
posizione originaIe dei componenIi, scoprire gIi evenIuaIi vincoIi soppressi.
Le Iigure seguenIi mosIrano esempi di prima e dopo I'appIicazione di vincoIi
aII'assieme.
Vincolo coincidente
II vincoIo coincidenIe Ia coincidere un gruppo di geomeIria di un
componenIe con Ia geomeIria di un aIIro componenIe.
Tipo Coincidente-Soluzione Coincidente UIiIizzare iI vincoIo coincidenIe con
Ia soIuzione coincidenIe per Iare in modo che due piani siano rivoIIi uno
verso I'aIIro e per renderIi compIanari, per rendere due Iinee coIIineari oppure
per posizionare un punIo su una curva o su un piano.
p=~=~ m=~=~
s=~~
118 | Capitolo 6 Posizionamento, spostamento e applicazione di vincoli ai componenti
Tipo Coincidente-Soluzione Allineato UIiIizzare iI vincoIo coincidenIe con Ia
soIuzione di aIIineamenIo per aIIineare due componenIi in modo che i piani
seIezionaIi o Ie perpendicoIari deIIa superIicie punIino neIIa sIessa direzione.
Per quesIo Iipo di vincoIo Ie uniche geomeIrie seIezionahiIi sono Ie Iacce.
m~=~~=~~ p~=~~=~~ s=~~
p~=~=D~= m~=~=D~=~~ s=~~
m==
~
p==
~
s=~~
m==
~
p==
~
s=~~
Applicazione di vincoli ai componenti | 119
Vincolo angolare
II vincoIo angoIare consenIe di speciIicare un angoIo Ira i piani o Ie Iinee di
due componenIi.
Tipo Angolo ConsenIe di speciIicare un angoIo Ira i piani, gIi assi o Ie Iinee
di due componenIi. I due gruppi deIIa geomeIria non devono necessaria-
menIe essere deIIo sIesso Iipo. L possihiIe, ad esempio, deIinire un vincoIo
angoIare Ira un asse e un piano. I vincoIi di quesIo Iipo vengono spesso
uIiIizzaIi per animare I'assieme.
Soluzione Angolo OrienIa Ia normaIe deIIa superIicie di un piano seIezionaIo
o Ia direzione deII'asse descriIIo da una Iinea seIezionaIa. Quando si seIeziona
una Iaccia o un Iinea, una Ireccia indica Ia direzione di deIauII deIIa
soIuzione.
La soIuzione AngoIo indirizzaIo appIica sempre Ia regoIa verso desIra.
In aIcuni casi, quaIi zero o 180, possihiIe che si veriIichi iI
capovoIgimenIo neIIa direzione opposIa.
La soIuzione AngoIo non indirizzaIo appIica Ia regoIa verso desIra o verso
sinisIra. La regoIa verso sinisIra viene appIicaIa auIomaIicamenIe se Ia
posizione risoIIa risuIIa pi simiIe aII'uIIima posizione caIcoIaIa. QuesIo
iI comporIamenIo di deIauII.
120 | Capitolo 6 Posizionamento, spostamento e applicazione di vincoli ai componenti
Vincolo di tangenza
II vincoIo di Iangenza Ia s che Ie superIici di piani, ciIindri, sIere o coni siano
in conIaIIo neI punIo di Iangenza.
Tipo Tangente AImeno una superIicie deve essere non piana. Le superIici
deIiniIe da curve spIine non possono essere uIiIizzaIe in un vincoIo di
Iangenza. La Iangenza pu Irovarsi aII'inIerno o aII'esIerno di una curva,
a seconda deIIa direzione deIIa normaIe deIIa superIicie seIezionaIa.
Soluzione Esterno posiziona Ia prima parIe seIezionaIa aII'esIerno deIIa
seconda parIe seIezionaIa in corrispondenza deI punIo di Iangenza.
La soIuzione di deIauII Ia Iangenza esIerna.
Soluzione Interno Posiziona Ia prima parIe seIezionaIa aII'inIerno deIIa
seconda parIe seIezionaIa in corrispondenza deI punIo di Iangenza.
Vincolo Perno/foro
II vincoIo perno}Ioro Ia s che uno spigoIo circoIare di un componenIe sia
concenIrico e compIanare con uno spigoIo circoIare di un aIIro componenIe.
II vaIore di oIIseI per un vincoIo perno}Ioro corrisponde aIIa disIanza Ira Ie
due Iacce che conIengono gIi spigoIi circoIari. L possihiIe, ad esempio,
uIiIizzare quesIo vincoIo per posizionare un piedino o una viIe a IesIa
ciIindrica in un Ioro.
Visualizzazione dei vincoli | 121
Soluzione SpeciIica Ia direzione deIIa normaIe deIIa Iaccia per i piani
conIenenIi gIi spigoIi circoIari. Una Ireccia indica Ia direzione perpendi-
coIare. La soIuzione opposIa prevede i due piani uno rivoIIo verso I'aIIo,
come in un vincoIo coincidenIe. In una soIuzione aIIineaIa Ie normaIi
punIano neIIa sIessa direzione.
Visualizzazione dei vincoli
II hrowser assiemi prevede due schemi per Ia visuaIizzazione dei vincoIi di
assieme. SeIezionare VisIa posizione o VisIa modeIIazione neIIa harra degIi
sIrumenIi deI hrowser assiemi per passare da uno schema aII'aIIro.
s~= VisuaIizza ciascun vincoIo aI di soIIo deIIe ricorrenze
dei componenIi. I vincoIi sono eIencaIi soIIo enIramhi i
componenIi vincoIaIi.
s~=
~
VisuaIizza IuIIi i vincoIi di assieme raccoIIi in una carIeIIa
denominaIa VincoIi, siIuaIa immediaIamenIe aI di soIIo
deII'assieme di primo IiveIIo. Ogni vincoIo viene eIencaIo
soIo una voIIa, neII'ordine di posizionamenIo.
Posizionando iI cursore su un vincoIo di assieme neI hrowser, i componenIi
vincoIaIi vengono IemporaneamenIe evidenziaIi neIIa IinesIra graIica.
SeIezionando iI vincoIo neI hrowser assiemi, Ia geomeIria viene evidenziaIa
neIIa IinesIra graIica Iinch non si Ia di nuovo cIic neIIa IinesIra graIica o neI
hrowser.
122 | Capitolo 6 Posizionamento, spostamento e applicazione di vincoli ai componenti
Modifica dei vincoli
Per modiIicare i vincoIi di assieme si pu procedere in due modi.
m~~~====~W= ~==~===~=
==
N NeI hrowser assiemi, seIezionare un vincoIo di assieme.
NeIIa caseIIa di modiIica siIuaIa neIIa parIe inIeriore deI hrowser viene
visuaIizzaIo iI vaIore di oIIseI o di angoIo.
O SpeciIicare un nuovo vaIore neIIa caseIIa di modiIica, aprire I'eIenco a discesa
per visuaIizzare i vaIori recenIi oppure uIiIizzare Io sIrumenIo Misura per
Irovare un vaIore.
m~~~====~W= ~==~===~=~==
~=j~=
N Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse neI hrowser assiemi, quindi
seIezionare ModiIica daI menu oppure Iare doppio cIic su un vincoIo neI
hrowser assiemi.
O NeIIa IinesIra di diaIogo ModiIica vincoIo modiIicare uno dei parameIri dei
vincoIi visuaIizzaIi.
L possihiIe camhiare Ia geomeIria seIezionaIa per uno o enIramhi i
componenIi, camhiare Ia soIuzione e rivedere iI vaIore deII'oIIseI,
deII'angoIo o deIIa proIondiI deI vincoIo. In deIerminaIe condizioni
possihiIe camhiare iI Iipo di vincoIo senza perdere Ie seIezioni correnIi.
L possihiIe, ad esempio, camhiare un vincoIo coincidenIe Ira due
superIici piane in un vincoIo angoIare. Se si seIeziona un nuovo Iipo di
vincoIo che non pu essere appIicaIo iI puIsanIe OK non disponihiIe.
Suggerimenti per la gestione dei vincoli di assieme | 123
Suggerimenti per la gestione dei vincoli
di assieme
f~=D~~===~==~=~~=
~=~K
Aggiungere i vincoIi di Iangenza, angoIari e aIIineaIi in seguiIo.
^~====~=~===~~==~=.
LviIare vincoIi Ira Iavorazioni che poIrehhero venire rimosse
successivamenIe neI corso deI processo di progeIIazione.
q~~====~==~===~~.
L possihiIe veriIicare in che modo un componenIe vincoIaIo.
r~=D~~==~==~.
Rendere i componenIi adaIIivi soIo quando I'adaIIiviI eIIeIIivamenIe
necessaria per cosIruire o anaIizzare un assieme.
`~=j~====D=K
UIiIizzando Ie inIerIacce di componenIi denominaIe iMaIe, possihiIe
deIinire Ie inIormazioni di posizionamenIo suIIe parIi e sugIi assiemi da
uIiIizzare ripeIuIamenIe.
124
125
T
In questo capitolo
Creazione di assiemi
QuesIo capiIoIo conIiene inIormazioni di hase e
conceIIi per Ia creazione di componenIi negIi assiemi.
Verr spiegaIo come creare parIi e soIIoassiemi IocaIi e
verranno descriIIe Ie parIi e gIi assiemi adaIIivi.
Creazione di parti locali
Proiezione di spigoli per
nuove parti
Creazione di sottoassiemi
Adattivit e assiemi
Serie di componenti
Istanze indipendenti nelle
serie di componenti
Uso delle geometrie di lavoro
negli assiemi
Sostituzione di componenti
126 | Capitolo 7 Creazione di assiemi
Creazione di componenti negli assiemi
La modeIIazione di assiemi comhina Ie sIraIegie di posizionare i componenIi
esisIenIi in un assieme e di creare aIIri componenIi IocaIi aII'inIerno deI
conIesIo deII'assieme. In un Iipico processo di modeIIazione, aIcuni progeIIi
di componenIi sono noIi e si uIiIizzano componenIi sIandard, ma anche
necessario creare nuovi progeIIi per soddisIare ohieIIivi speciIici.
II IIusso di Iavoro orienIaIo agIi assiemi di AuIodesI InvenIor Iornisce gIi
sIrumenIi per creare parIi e soIIoassiemi neII'amhienIe di assiemi. Quando si
creano componenIi IocaIi possihiIe Iare riIerimenIo a spigoIi e Iavorazioni
di componenIi esisIenIi per Io schizzo di Iavorazioni.
Per iI IIusso di Iavoro, Ia creazione di aIcuni dei componenIi deII'amhienIe di
assiemi pu risuIIare pi accuraIa ed eIIicienIe.
Parti locali
Lo sIrumenIo Crea componenIe consenIe di creare un componenIe IocaIe in
un assieme. L possihiIe creare una geomeIria di Iavoro e vincoIarIa ad una
Iaccia esisIenIe oppure posizionare iI piano di schizzo perpendicoIarmenIe
aIIa visIa con I'origine in corrispondenza di un punIo seIezionaIo.
MoIIi componenIi creaIi in un assieme vengono creaIi in reIazione a
componenIi esisIenIi neII'assieme. Quando si crea un componenIe IocaIe,
possihiIe eseguire Io schizzo suIIa Iaccia di un componenIe di un assieme
esisIenIe oppure su un piano di Iavoro. L inoIIre possihiIe Iare cIic suIIo
sIondo deIIa IinesIra graIica per imposIare I'orienIamenIo deIIa visIa correnIe
come piano XY. Se iI piano YZ o XZ corrisponde aI piano deIIo schizzo di
deIauII, necessario orienIare di nuovo Ia visIa per visuaIizzare Ia geomeIria
deIIo schizzo.
NeIIa Iigura seguenIe viene iIIusIraIo iI piano deIIo schizzo per una parIe
IocaIe creaIo suI piano uIiIizzaIo per una visIa in sezione.
Creazione di componenti negli assiemi | 127
NeIIa Iigura seguenIe viene iIIusIraIo iI piano deIIo schizzo per una parIe
IocaIe creaIo Iacendo cIic neIIa IinesIra graIica.
m~~~====~W= f~===~====
~==~=~====~
N SeIezionare Opzioni appIicazione > scheda ParIe daI menu SIrumenIi.
O SeIezionare un piano deIIo schizzo come deIauII.
P Iare cIic suIIo sIrumenIo Crea componenIe.
Quando si crea un nuovo componenIe, possihiIe seIezionare un'opzione
neIIa IinesIra di diaIogo Crea componenIe IocaIe per vincoIare auIomaIica-
menIe iI piano deIIo schizzo aIIa Iaccia o aI piano di Iavoro seIezionaIo.
Una voIIa speciIicaIa Ia posizione deIIo schizzo, Ia nuova parIe divenIa
immediaIamenIe aIIiva e iI hrowser, Ia harra panneIIo comandi e Ia harra
degIi sIrumenIi passano aII'amhienIe di parIi. CIi sIrumenIi reIaIivi aIIo
schizzo sono disponihiIi per Ia creazione deI primo schizzo deIIa nuova parIe.
Una voIIa creaIa Ia Iavorazione di hase deIIa nuova parIe, possihiIe deIinire
uIIeriori schizzi hasaIi suIIa parIe aIIiva o su aIIre parIi deII'assieme. Quando
si deIinisce un nuovo schizzo, possihiIe Iare cIic su una Iaccia piana deIIa
parIe aIIiva o su un'aIIra parIe per deIinire iI piano deIIo schizzo suIIa Iaccia
seIezionaIa. L anche possihiIe seIezionare una Iaccia piana e Irascinare Io
schizzo IonIano daIIa Iaccia per creare auIomaIicamenIe iI piano deIIo
schizzo su un piano di Iavoro sIaIsaIo.
Quando si crea un piano deIIo schizzo hasaIo su una Iaccia di un aIIro
componenIe, AuIodesI InvenIor genera auIomaIicamenIe un piano di Iavoro
adaIIivo e vi posiziona sopra iI piano deIIo schizzo aIIivo. II piano di Iavoro
adaIIivo si sposIa secondo Ie esigenze per riIIeIIere Ie evenIuaIi modiIiche
apporIaIe aI componenIe suI quaIe hasaIo. Quando si sposIa iI piano di
Iavoro, Io schizzo si sposIa con esso. Le Iavorazioni hasaIe suIIo schizzo a Ioro
voIIa si adaIIano aIIa nuova posizione.
Una voIIa creaIa Ia nuova parIe, riIornare in modaIiI Assieme.
128 | Capitolo 7 Creazione di assiemi
m~~~====~W= o=~~=~=^
Iare doppio cIic suI nome deII'assieme neI hrowser.
In modaIiI Assieme, i vincoIi di assieme sono visihiIi neI hrowser. Se aI
momenIo deIIa creazione deIIa nuova parIe sIaIa seIezionaIa I'opzione
VincoIa piano deIIo schizzo aIIa Iaccia o aI piano seIezionaIi, neI hrowser
assiemi viene visuaIizzaIo un vincoIo aIIineaIo che pu essere eIiminaIo in
quaIsiasi momenIo. Se si crea uno schizzo Iacendo cIic neIIa IinesIra graIica
non viene generaIo aIcun vincoIo aIIineaIo.
Lavorazioni e spigoli proiettati
Le parIi creaIe IocaImenIe devono spesso corrispondere a una o pi
Iavorazioni dei componenIi esisIenIi. L possihiIe che i Iori dehhano
essere concenIrici oppure che gIi spigoIi esIerni deIIa nuova parIe dehhano
corrispondere a queIIi di un componenIe esisIenIe. Le Iacce, gIi spigoIi e Ie
Iavorazioni di quaIsiasi componenIe visihiIe possono essere proieIIaIi suIIo
schizzo correnIe. L quindi possihiIe uIiIizzare Ie curve e i punIi proieIIaIi per
deIinire IraieIIorie o proIiIi deIIo schizzo oppure comhinare Ia geomeIria
proieIIaIa con Ia nuova geomeIria deIIo schizzo, se necessario.
NeIIa Iigura seguenIe viene iIIusIraIa Ia proiezione degIi spigoIi di una parIe
adiacenIe neIIo schizzo reIaIivo a una parIe IocaIe.
La geomeIria proieIIaIa rimane coIIegaIa aIIa parIe da cui sIaIa proieIIaIa e
viene aggiornaIa auIomaIicamenIe per riIIeIIere Ie modiIiche apporIaIe neIIa
geomeIria deIIa parIe originaIe.
Quando si proieIIa Ia geomeIria di un componenIe esisIenIe in un nuovo
schizzo, si oIIiene uno schizzo di riIerimenIo. L possihiIe uIiIizzare uno
schizzo di riIerimenIo per creare una parIe corrispondenIe adaIIiva che viene
aggiornaIa auIomaIicamenIe per riIIeIIere Ie evenIuaIi modiIiche apporIaIe
aI conIorno esIerno deI componenIe da cui sIaIa proieIIaIa Ia geomeIria.
Creazione di componenti negli assiemi | 129
UIiIizzare Io sIrumenIo ProieIIa geomeIria neIIa harra degIi sIrumenIi deIIo
schizzo per proieIIare Iacce, spigoIi e Iavorazioni suIIo schizzo correnIe.
La geomeIria proieIIaIa viene posizionaIa perpendicoIarmenIe aI piano
deIIo schizzo correnIe. Se Io spigoIo seIezionaIo si Irova in un piano non
paraIIeIo a queIIo deIIo schizzo, Ia geomeIria proieIIaIa diversa daIIo schizzo
originaIe. RiorienIare Ia visIa in hase aIIo schizzo per oIIenere una visIa reaIe
deIIa geomeIria proieIIaIa.
Sottoassiemi locali
Per creare un soIIoassieme IocaIe, deIinire un gruppo vuoIo di componenIi.
II nuovo soIIoassieme divenIa auIomaIicamenIe iI soIIoassieme aIIivo ed
possihiIe iniziare a inserirvi componenIi posizionaIi e IocaIi. Quando viene
riaIIivaIo I'assieme primario, iI soIIoassieme viene consideraIo come singoIa
uniI in IaIe assieme.
Se necessario, possihiIe seIezionare i componenIi aIIo sIesso IiveIIo
deII'assieme neI hrowser, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse e
seIezionare Ahhassa IiveIIo per posizionarIi in un soIIoassieme. L quindi
possihiIe sposIare i componenIi Ira i IiveIIi degIi assiemi IrascinandoIi neI
hrowser.
I soIIoassiemi possono essere nidiIicaIi con una proIondiI di diversi Iayer
in un assieme di grandi dimensioni. PianiIicando e creando soIIoassiemi
possihiIe gesIire in modo eIIicienIe Ia cosIruzione di assiemi moIIo grandi.
InoIIre, possihiIe creare soIIoassiemi che corrispondano aIIo schema di
produzione desideraIo per IaciIiIare Ia creazione deIIa documenIazione
deII'assieme.
Linee guida per la selezione dei componenti dei sottoassiemi
Per Ia progeIIazione di un soIIoassieme per Ia modeIIazione, seIezionare:
Cruppi di componenIi che si ripeIono in un assieme.
Comhinazioni di parIi sIandard comuni a moIIi assiemi.
ComponenIi che comhinaIi eseguono una Iunzione comune in un
assieme.
130 | Capitolo 7 Creazione di assiemi
Per Ia progeIIazione di un soIIoassieme ai Iini deIIa documenIazione,
seIezionare i componenIi che corrispondono aIIo schema di produzione
desideraIo.
Quando si modiIica I'assieme aIIivo, anche I'aspeIIo dei componenIi neIIa
IinesIra graIica si modiIica. Se si uIiIizza Ia visuaIizzazione omhreggiaIa, iI
soIIoassieme aIIivo omhreggiaIo e IuIIi gIi aIIri componenIi sono IrasIucidi.
Se si uIiIizza Ia visuaIizzazione wireIrame, IuIIi i componenIi diversi daI
soIIoassieme aIIivo sono omhreggiaIi in grigio chiaro.
CIi evenIuaIi componenIi IocaIi nuovi o posizionaIi divenIano parIe
deII'assieme o deI soIIoassieme aIIivo. Iare doppio cIic suII'assieme
primario neI hrowser per renderIo aIIivo.
Creazione di serie di componenti
I componenIi possono essere disposIi in una serie reIIangoIare o circoIare
in un assieme. L'uso deIIe serie di componenIi consenIe di aumenIare Ia
produIIiviI e di soddisIare in modo eIIicienIe I'inIenIo deIIa progeIIazione.
In genere, poIrehhe essere necessario posizionare pi huIIoni per Iissare un
componenIe ad un aIIro oppure posizionare pi parIi o soIIoassiemi in un
assieme compIesso.
Come per Ie serie di Iavorazioni, possihiIe creare una serie reIIangoIare
speciIicando Ia spaziaIura Ira Ie coIonne e Ie righe oppure una serie circoIare
speciIicando iI numero di componenIi e I'angoIo Ira di essi.
InoIIre, possihiIe creare deIIe serie di componenIi associaIive di parIi
o soIIoassiemi, seIezionando una serie esisIenIe. L possihiIe, ad esempio,
creare una serie di componenIi di un huIIone con dado seIezionando una
serie esisIenIe di Iori di huIIoni. Le modiIiche apporIaIe aIIa serie di Iori di
huIIoni conIroIIano Ia posizione e iI numero di huIIoni e di dadi.
Serie di componenIi associaIive:
IncIudono e manIengono i vincoIi deI componenIe originaIe. Se iI
componenIe originaIe vincoIaIo, anche Ia serie di componenIi sar
vincoIaIa.
Sono associaIive ad una Iavorazione deIIa parIe, ad esempio una serie di
Iori di huIIoni.
ConIengono singoIi eIemenIi che possono essere soppressi per Ia
visuaIizzazione o per scopi IunzionaIi.
Creazione di serie di componenti | 131
m~~~====~W= `~==~====
~~~
N Posizionare un componenIe in un IiIe di assiemi.
O VincoIare Ia posizione deI componenIe rispeIIo a una serie di Iavorazioni.
P Iare cIic suI puIsanIe SeriaIizza componenIe e quindi suIIa scheda
AssociaIiva.
Q UIiIizzando iI hrowser o Ia IinesIra graIica, seIezionare iI componenIe
posizionaIo.
R NeIIa scheda AssociaIiva, Iare cIic suIIa Ireccia di seIezione, quindi seIezionare
daIIa IinesIra graIica Ia ricorrenza di una Iavorazione in una serie.
S Iare cIic su OK.
II componenIe posizionaIo viene disposIo in serie in hase aIIa posizione e aIIa
spaziaIura deIIa serie di Iavorazione. Le modiIiche apporIaIe aIIa serie di
Iavorazione provocano I'aggiornamenIo auIomaIico deI numero e deIIa
spaziaIura dei componenIi.
m~~~====~W= `~==~====
~~
N Posizionare un componenIe in un IiIe di assiemi.
O Iare cIic suI puIsanIe SeriaIizza componenIe e quindi suIIa scheda
ReIIangoIare.
P UIiIizzando iI hrowser o Ia IinesIra graIica, seIezionare iI componenIe
posizionaIo.
Q NeIIa scheda ReIIangoIare, Iare cIic suIIa Ireccia di seIezione Direzione
coIonna e seIezionare uno spigoIo o un asse di Iavoro daIIa IinesIra graIica.
Se necessario, Iare cIic su InverIi direzione per modiIicare Ia direzione deIIa
coIonna.
R SpeciIicare iI numero di componenIi da creare neIIa coIonna e Ia spaziaIura
Ira ciascuno di essi.
S NeIIa scheda ReIIangoIare, Iare cIic suIIa Ireccia di seIezione Direzione riga e
seIezionare uno spigoIo o un asse di Iavoro daIIa IinesIra graIica. SpeciIicare
iI numero di componenIi neIIa riga e Ia disIanza Ira di essi.
Se necessario, Iare cIic su InverIi direzione per modiIicare Ia direzione
deIIa riga.
T Iare cIic su OK.
132 | Capitolo 7 Creazione di assiemi
m~~~====~W= `~==~== ===
~
N Posizionare un componenIe in un IiIe di assiemi.
O Iare cIic suI puIsanIe SeriaIizza componenIe e quindi suIIa scheda CircoIare.
P UIiIizzando iI hrowser o Ia IinesIra graIica, seIezionare iI componenIe
posizionaIo.
Q NeIIa scheda CircoIare, Iare cIic suIIa Ireccia di seIezione Direzione
asse e seIezionare uno spigoIo o un asse di Iavoro daIIa IinesIra graIica.
Se necessario, Iare cIic su InverIi direzione per modiIicare Ia direzione
deII'asse.
R SpeciIicare iI numero di componenIi da creare neIIa serie circoIare e Ia
spaziaIura angoIare Ira ciascuno di essi.
S Iare cIic su OK.
Istanze indipendenti
L inoIIre possihiIe rendere uno o pi eIemenIi seriaIi componenIi
indipendenIi da una serie. CIi eIemenIi vengono resi indipendenIi nei
seguenIi casi:
L'eIemenIo seriaIe seIezionaIo viene soppresso.
Una copia di ogni componenIe conIenuIo neII'eIemenIo viene coIIocaIa
neIIa sIessa posizione e con Io sIesso orienIamenIo deII'eIemenIo
soppresso.
I nuovi componenIi sono eIencaIi aIIa Iine deI hrowser assiemi.
I componenIi di sosIiIuzione osservano Ie regoIe per Ia sosIiIuzione dei
componenIi.
m~~~====~W= `====~=
=~~=
N Lspandere Ia serie neI hrowser.
O Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse su un eIemenIo diverso daI
componenIe di origine, quindi seIezionare IndipendenIe.
L'eIemenIo viene soppresso e neI hrowser viene aggiunIa una copia dei
componenIi che conIiene.
Uso delle geometrie di lavoro negli assiemi | 133
NOTA m=~====~~===~=I=
~~=~=~======~~=D~K
L possihiIe riprisIinare un eIemenIo indipendenIe neIIa serie in quaIsiasi
momenIo, Iacendo cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse neI hrowser, quindi
seIezionando nuovamenIe IndipendenIe per rimuovere iI segno di spunIa.
I componenIi copiaIi e creaIi quando I'eIemenIo sIaIo reso indipendenIe
non vengono auIomaIicamenIe eIiminaIi daI modeIIo.
Uso delle geometrie di lavoro negli assiemi
NeII'amhienIe di assiemi possihiIe creare geomeIrie di Iavoro che consen-
Iano di cosIruire, posizionare e assemhIare i componenIi. Creare assi e piani
di Iavoro Ira Ie parIi di un assieme, seIezionando uno spigoIo o un punIo di
ciascuna parIe. QuesIe geomeIrie di Iavoro rimangono coIIegaIe a ciascuna
parIe e vengono aggiornaIe per riIIeIIere Ie evenIuaIi modiIiche apporIaIe
aII'assieme. UIiIizzare Ie geomeIrie di Iavoro deII'assieme come geomeIrie di
supporIo, per posizionare in modo parameIrico i nuovi componenIi e per
conIroIIare iI gioco deII'assieme. L inoIIre possihiIe uIiIizzare i piani di Iavoro
per generare visIe in sezione degIi assiemi.
Per imposIazione predeIiniIa, IuIIi i Iipi di geomeIrie di Iavoro sono
seIezionaIi per Ia visuaIizzazione. PerIanIo, quaIsiasi geomeIria di Iavoro
con Ia propria visihiIiI aIIivaIa neI hrowser visihiIe neI IiIe di assiemi.
La visihiIiI deIIe geomeIrie di Iavoro pu essere conIroIIaIa a IiveIIo gIohaIe
in AuIodesI InvenIor. QuesIa Iunzione imporIanIe neII'amhienIe di assiemi,
dove Ia visuaIizzazione deIIe geomeIrie di Iavoro di singoIe parIi pu
rapidamenIe ingomhrare Ia IinesIra graIica.
m~~~====~W= `=~=====
~===~
N NeI menu principaIe, seIezionare VisuaIizza > VisihiIiI oggeIIo.
O NeI menu visuaIizzaIo, disaIIivare o aIIivare Ie geomeIrie di Iavoro in hase
aI Iipo.
QuesIa imposIazione sosIiIuisce I'imposIazione deIIa visihiIiI per Ie singoIe
geomeIrie di Iavoro di queI Iipo neII'assieme e in ogni parIe deII'assieme.
Anche se Ia visihiIiI deIIe geomeIrie di Iavoro soppressa neII'assieme,
iI conIroIIo deIIa singoIa visihiIiI rimane aIIivaIo.
134 | Capitolo 7 Creazione di assiemi
Sostituzione di componenti
Con iI progredire deIIa progeIIazione, poIrehhe essere necessario sosIiIuire un
componenIe in un assieme. DuranIe Ia Iase conceIIuaIe deIIa progeIIazione
si poIrehhe uIiIizzare una sempIice rappresenIazione di un componenIe, che
verr poi sosIiIuiIa daIIa parIe o daI soIIoassieme eIIeIIivo quando richiesIa
Ia progeIIazione deIIagIiaIa. Le parIi di un produIIore poIrehhero essere
sosIiIuiIe con parIi simiIi di un aIIro IorniIore.
NeIIa Iigura seguenIe viene uIiIizzaIo Io sIrumenIo di sosIiIuzione di un
componenIe per sosIiIuire una sempIice rappresenIazione di schizzo con
Ia parIe eIIeIIiva.
Quando si sosIiIuisce un componenIe in un assieme, iI nuovo componenIe
viene posizionaIo con I'origine coincidenIe con queIIa deI componenIe che
sosIiIuisce. 1uIIi i vincoIi di assieme deI componenIe originaIe vanno persi.
L necessario appIicare nuovi vincoIi di assieme per eIiminare i gradi di IiherI
deI nuovo componenIe. Se Ia parIe posizionaIa correIaIa aIIa parIe originaIe
(una copia deIIa parIe che conIiene modiIiche), i vincoIi non vanno persi
quando si esegue una sosIiIuzione.
135
U
In questo capitolo
Analisi degli assiemi
QuesIo capiIoIa descrive come anaIizzare i componenIi
di un assieme per veriIicare Ia presenza di inIerIerenze
simuIando iI movimenIo dei componenIi deII'assieme.
Controllo delle interferenze
Animazione degli assiemi
Gradi di libert
Animazione dei vincoli
136 | Capitolo 8 Analisi degli assiemi
Controllo delle interferenze negli assiemi
NeII'assieme Iisico creaIo daI progeIIo, due o pi componenIi non possono
occupare conIemporaneamenIe Io sIesso spazio. Per veriIicare Ia presenza
di IaIi errori, AuIodesI InvenIor consenIe di conIroIIare Ie inIerIerenze
negIi assiemi.
L'anaIisi viene eseguiIa Ira due gruppi di componenIi seIezionaIi.
Se viene riIevaIa un'inIerIerenza, i voIumi inIerIerenIi vengono
IemporaneamenIe visuaIizzaIi e viene generaIo un rapporIo con una
descrizione dei componenIi e dei voIumi deII'inIerIerenza. Per eIiminare
I'inIerIerenza, possihiIe modiIicare o sposIare i componenIi.
L'anaIisi richiede pi Iempo quando sono coinvoIIi componenIi compIessi.
Una huona soIuzione consisIe neII'anaIizzare soIo pochi componenIi
per voIIa, ad esempio queIIi pi vicini Ira Ioro. L opporIuno anaIizzare,
riposizionare e riprogeIIare regoIarmenIe i componenIi anzich anaIizzare
I'assieme compIeIo in una soIa voIIa.
La creazione di componenIi IocaIi, I'uso di Iacce di componenIi adiacenIi
come piani di schizzo e Ia proiezione deIIa geomeIria daIIe Iacce di aIIri
componenIi da uIiIizzare negIi schizzi sono IuIIe operazioni che riducono
Ia possihiIiI che si veriIichino inIerIerenze Ira Ie parIi.
Strumento Analizza interferenza
Lo sIrumenIo AnaIizza inIerIerenza consenIe di conIroIIare Ie inIerIerenze
Ira gruppi di componenIi e Ira i componenIi di un gruppo. Se presenIe,
I'inIerIerenza viene visuaIizzaIa come un soIido, con iI voIume e iI haricenIro
riporIaIi in una IinesIra di diaIogo.
Per iI conIroIIo deIIe inIerIerenze aII'inIerno di un gruppo, seIezionare IuIIi
i componenIi deI gruppo. 1uIIe Ie parIi deI gruppo vengono anaIizzaIe una
rispeIIo aII'aIIra e Ie inIerIerenze vengono visuaIizzaIe in rosso. Per rendere pi
veIoce iI processo, possihiIe seIezionare soIo i componenIi che si desidera
conIroIIare. Se ad esempio si rivede una parIe di un assieme, possihiIe
IimiIare iI conIroIIo deIIe inIerIerenze ai componenIi inIeressaIi daIIa
modiIica.
Controllo delle interferenze negli assiemi | 137
L'inIerIerenza Ira Ie due parIi iIIusIraIa neIIa Iigura seguenIe. Per visuaIiz-
zare i daIi reIaIivi aI voIume e aIIa posizione, Iare cIic su AIIro neIIa IinesIra
di diaIogo.
m~~~====~W= ~~===~==~
N VeriIicare che sia aIIiva Ia modaIiI Assieme. L'anaIisi disponihiIe soIIanIo
neII'amhienIe di assiemi.
O NeI menu principaIe Iare cIic su SIrumenIi> AnaIizza inIerIerenza.
P SeIezionare i due gruppi di componenIi da anaIizzare.
Q Iare cIic su OK. Viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo RiIevaIa inIerIerenza.
R Lspandere Ia IinesIra di diaIogo per visuaIizzare un rapporIo deIIagIiaIo
deII'anaIisi in IormaIo IaheIIa. La IaheIIa deI rapporIo pu essere copiaIa negIi
AppunIi o sIampaIa.
Gradi di libert
Ciascun componenIe non vincoIaIo di un assieme dispone di sei gradi di
IiherI (CDL). Si pu sposIare o ruoIare inIorno a ciascuno degIi assi X, Y e Z
. Lo sposIamenIo Iungo gIi assi X, Y e Z denominaIo IiherI di IrasIazione.
La roIazione inIorno agIi assi denominaIa IiherI roIazionaIe.
Ogni voIIa che si appIica un vincoIo ad un componenIe di un assieme,
vengono rimossi uno o pi gradi di IiherI. Se vengono rimossi IuIIi i gradi
di IiherI, iI componenIe compIeIamenIe vincoIaIo.
AuIodesI InvenIor non richiede di vincoIare compIeIamenIe un compo-
nenIe deII'assieme. Per risparmiare Iempo possihiIe rimuovere soIo i
CDL criIici per iI modeIIo. In aIcune siIuazioni i CDL non vengono rimossi:
ad esempio per consenIire ad AuIodesI InvenIor di inIerpreIare correIIa-
menIe I'inIenIo di progeIIazione quando I'assieme viene animaIo oppure
per Iasciarsi una cerIa IIessihiIiI di progeIIazione per una Iase successiva
deI processo.
f~
138 | Capitolo 8 Analisi degli assiemi
Per visuaIizzare iI simhoIo CDL per IuIIi i componenIi di un assieme,
seIezionare Cradi di IiherI daI menu VisuaIizza.
Le Iinee reIIe a un'esIremiI rappresenIano i gradi di IiherI di IrasIazione
Iungo gIi assi X, Y e Z. CIi archi rappresenIano i gradi di IiherI di roIazione
inIorno a ciascun asse.
Trascinamento non vincolato
L possihiIe sposIare i componenIi non vincoIaIi IrascinandoIi neIIa
IinesIra graIica.
I componenIi parziaImenIe vincoIaIi devono a voIIe essere sposIaIi o ruoIaIi
per IaciIiIare iI posizionamenIo di vincoIi. UIiIizzare gIi sIrumenIi SposIa
componenIe e RuoIa componenIe per riIasciare IemporaneamenIe IuIIi i
vincoIi di assieme in modo da riorienIare un componenIe. I vincoIi di
assieme che sono sIaIi posizionaIi vengono riappIicaIi neII'assieme quando
si Ia cIic su Aggiorna.
NOTA Lo sposIamenIo o Ia roIazione di un componenIe IissaIo non
vengono riprisIinaIi con un aggiornamenIo deII'assieme.
Trascinamento vincolato
II IrascinamenIo di un singoIo componenIe vincoIaIo provoca Io sposIa-
menIo di aIIri componenIi deII'assieme, in hase aIIe reIazioni deIiniIe dai
reIaIivi vincoIi di assieme. QuesIa Iecnica parIicoIarmenIe uIiIe per deIer-
minare se i vincoIi di assieme possono essere posizionaIi su un componenIe.
1rascinare un componenIe dopo aver appIicaIo un vincoIo di assieme per
misurare rapidamenIe gIi eIIeIIi deI vincoIo. I componenIi IissaIi non
possono essere sposIaIi in quesIo modo.
Un'aIIenIa pianiIicazione e un posizionamenIo accuraIo dei vincoIi di
assieme sono IondamenIaIi per oIIenere iI movimenIo correIIo deII'assieme.
AppIicare IuIIi i vincoIi di assieme necessari per posizionare o, neI caso di
una parIe adaIIiva, ridimensionare iI componenIe. Sopprimere Iemporanea-
menIe i vincoIi di assieme che inIerIeriscono con iI movimenIo deII'assieme.
Controllo delle interferenze negli assiemi | 139
Animazione dei vincoli
Pu risuIIare diIIiciIe Irascinare un piccoIo componenIe in un grande assieme
oppure un componenIe inIorno aII'asse di roIazione. AuIodesI InvenIor
prevede uno sIrumenIo speciIico per gesIire iI vaIore di un vincoIo di assieme.
L possihiIe speciIicare I'inIervaIIo di movimenIo e Ia dimensione degIi
incremenIi, deIerminare un movimenIo cicIico e imposIare una pausa Ira gIi
incremenIi. I vincoIi coincidenIi e angoIari Ira Ie Iacce sono Ie sceIIe pi
comuni per I'animazione dei vincoIi.
II movimenIo deII'assieme pu essere inIerroIIo se viene riIevaIa un'inIerIe-
renza Ira i componenIi. PerIezionare iI vaIore deII'incremenIo e animare iI
vincoIo per deIerminare un vaIore preciso neI punIo in cui si veriIicaIa
I'inIerIerenza. Quando I'inIerIerenza viene riIevaIa, iI movimenIo si arresIa
e i componenIi che inIerIeriscono vengono evidenziaIi neI hrowser e neIIa
IinesIra graIica.
Le parIi adaIIive possono essere ridimensionaIe in hase aI vincoIo di assieme
variaIo. Le Iavorazioni e Ie parIi adaIIive sono sIaIe presenIaIe in sezioni
precedenIi di quesIo manuaIe.
II movimenIo pu essere regisIraIo come IiIe AVI uIiIizzando quaIsiasi Iipo di
codice disponihiIe suI compuIer.
Animazione vincoli
Dopo aver vincoIaIo un componenIe, possihiIe animare iI movimenIo
meccanico camhiando iI vaIore deI vincoIo. Lo sIrumenIo Animazione
vincoIi riposiziona una parIe passando per incremenIi aIIraverso un
inIervaIIo di vaIori dei vincoIi. L possihiIe ruoIare un componenIe, ad
esempio, animando un vincoIo angoIare da zero a 860 gradi. Lo sIrumenIo
Animazione vincoIi IimiIaIo ad un unico vincoIo. L possihiIe animare aIIri
vincoIi uIiIizzando Io sIrumenIo ParameIri per creare reIazione aIgehriche Ira
i vincoIi.
s=~~==~==K=
i~=~~====~====
~=~=~~K=iD~~===
~=~=~~==K=i==
m~~==~==~=~~=
====~==~=
~~==K
140 | Capitolo 8 Analisi degli assiemi
Per deIinire I'animazione dei vincoIi e conIroIIare iI movimenIo, speciIicare
Ie inIormazioni neIIa IinesIra di diaIogo Animazione vincoIi.
I vincoIi poIrehhero IimiIare iI movimenIo deIIe parIi. A seconda deIIa
geomeIria, i gradi di IiherI vengono rimossi o IimiIaIi. Se ad esempio si
appIica un vincoIo di Iangenza a due sIere, rimangono IuIIi e sei i gradi di
IiherI, ma non possihiIe IrasIare una deIIe sIere in una soIa direzione.
^~
f
^
r=~=
r=~=
j~
o~
j
s==~~=~~=~==K=o~=
====~==I=~==~K
s==~~=~~=~====~==K=f==
====~=~=I==~==
=~==K=
Animazione del movimento di parti negli assiemi | 141
Animazione del movimento di parti
negli assiemi
CIi assiemi meccanici sono raramenIe sIaIici. Animando iI movimenIo di
assiemi vincoIaIi con AuIodesI InvenIor, possihiIe esaminare iI modeIIo
aIIraverso I'inIero inIervaIIo di movimenIo. UIiIizzare I'animazione di
assiemi di AuIodesI InvenIor per conIroIIare visivamenIe Ie inIerIerenze
Ira i componenIi ed esaminare iI movimenIo dei meccanismi per migIiorare
i progeIIi.
In quesIo esercizio suddiviso in due parIi, verr innanziIuIIo vincoIaIo un
componenIe in un assieme doIaIo di un hraccio di soIIevamenIo. Verranno
esaminaIi i gradi di IiherI dopo I'appIicazione dei vincoIi e iI movimenIo
deII'assieme Irascinando un componenIe sIraIegico neIIa IinesIra graIica.
NeIIa seconda parIe deII'esercizio verr sosIiIuiIa una rappresenIazione
sempIiIicaIa di un componenIe di un assieme, verr deIiniIo un vincoIo
angoIare per un perno e verr quindi animaIo I'assieme uIiIizzando Ie
speciIiche Iunzioni escIusive di AuIodesI InvenIor per conIroIIare dove
si veriIicano inIerIerenze Ira i componenIi.
L possihiIe visuaIizzare i gradi di IiherI per una parIe neIIa IinesIra di diaIogo
ProprieI disponihiIe Iacendo cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse neI
hrowser. NeIIa scheda Ricorrenza deIIa IinesIra di diaIogo ProprieI,
possihiIe aIIivare o disaIIivare I'opzione Cradi di IiherI. 1aIe opzione
disponihiIe anche neI menu VisuaIizza.
QuesIo esercizio dimosIra come vincoIare correIIamenIe un assieme per
I'anaIisi deI movimenIo.
142 | Capitolo 8 Analisi degli assiemi
La Iigura seguenIe mosIra gIi esercizi compIeIaIi.
bpbo`fwflW= o=====~==
N Con iI progeIIo IuIoriaI_IiIes aIIivo, aprire iI IiIe remDOFs.iam. L'assieme
dovrehhe essere simiIe a queIIo iIIusIraIo neIIa Iigura seguenIe.
O SeIezionare Cradi di IiherI daI menu VisuaIizza. La parIe NewSIeeve.ipI
divenIa non vincoIaIa, in modo che sono disponihiIi IuIIi e sei i gradi di
IiherI.
p==~==
Animazione del movimento di parti negli assiemi | 143
P SeIezionare Io sIrumenIo Posiziona vincoIo neIIa harra panneIIo comandi
o neIIa harra degIi sIrumenIi Assieme. Posizionare un vincoIo coincidenIe
Ira I'asse principaIe di NewSIeeve.ipI e I'asse che aIIraversa Ia Iavorazione
ciIindro di NewSpyder.ipI. QuesIo vincoIo rimuove due gradi di IiherI di
IrasIazione e due gradi di IiherI di roIazione daI manicoIIo.
Q Rimuovere I'uIIimo grado di IiherI di IrasIazione daI manicoIIo. Posizionare
un vincoIo coincidenIe Ira I'asse (non iI punIo cenIraIe deI Ioro) aIIraverso
iI Ioro deI huIIone aperIo di NewAdjust_Link.iam e I'asse aIIraverso iI Ioro di
huIIone di una deIIe aIeIIe deI manicoIIo. Se necessario ingrandire Ia visIa
oppure uIiIizzare Io sIrumenIo SeIeziona aIIre per seIezionare gIi assi.
R II manicoIIo ora vincoIaIo e pu sposIarsi soIo Iungo I'asse deII'armaIura.
Per nascondere i simhoIi dei gradi di IiherI, seIezionare VisuaIizza > Cradi di
IiherI.
p~=
m~=
144 | Capitolo 8 Analisi degli assiemi
S UIiIizzare gIi sIrumenIi RuoIa e Zoom per orienIare Ia visIa deII'assieme come
iIIusIraIo neIIa Iigura seguenIe.
T 1rascinare IenIamenIe NewLiftRing.ipt. 1uIIi i componenIi con vincoIi che
sono coIIegaIi aI componenIe IrascinaIo si sposIano di conseguenza,
rispeIIando aIIo sIesso Iempo i rispeIIivi vincoIi di assieme.
Chiudere iI IiIe.
Non saIvare Ie modiIiche.
145
V
In questo capitolo
Uso dei disegni
UIiIizzare i disegni per documenIare parIi e assiemi.
QuesIo capiIoIo Iornisce una panoramica sui conceIIi
di disegno in AuIodesI InvenIor

.
Introduzione ai disegni
Informazioni sulla creazione
dei disegni
146 | Capitolo 9 Uso dei disegni
Introduzione ai disegni
Dopo aver creaIo un modeIIo, possihiIe creare un IiIe di disegno con
esIensione .idw per documenIare iI progeIIo. NeI IiIe di disegno possihiIe
posizionare Ie visIe di un modeIIo di parIi che possono incIudere quaIsiasi
comhinazione di quoIe deI modeIIo (quoIe parameIriche esIraIIe daI IiIe di
parIi) e quoIe deI disegno (creaIe neI IiIe di disegno). L possihiIe aggiungere
e sopprimere quoIe in ogni visIa secondo necessiI, nonch posizionare
quoIe, annoIazioni e simhoIi conIormi aIIe norme ANSI, BSI, DIN, CB, ISO
e }IS. L inoIIre possihiIe deIinire norme personaIizzaIe.
L possihiIe camhiare I'aIIineamenIo, I'eIicheIIa, Ia scaIa e Ie quoIe visuaIizzaIe
in quaIsiasi visIa. L inoIIre possihiIe modiIicare Ia parIe camhiando Ie quoIe
parameIriche deI modeIIo daII'inIerno deI IiIe di disegno. AnaIogamenIe,
iI IiIe di disegno verr aggiornaIo auIomaIicamenIe per riIIeIIere Ie evenIuaIi
modiIiche saIvaIe neI IiIe di parIi.
Introduzione ai disegni | 147
Creazione di disegni
AuIodesI InvenIor prevede dei modeIIi sIandard da uIiIizzare come punIo
di parIenza per i disegni. II modeIIo di disegno di deIauII deIerminaIo
daIIe norme di disegno seIezionaIe duranIe I'insIaIIazione di AuIodesI
InvenIor. I IiIe modeIIo hanno I'esIensione sIandard dei disegni (.idw).
AuIodesI InvenIor memorizza i IiIe modeIIo neIIa carIeIIa Autodesk\
Inventor 8\Templates. L inoIIre possihiIe creare modeIIi personaIizzaIi,
speciIicando caraIIerisIiche univoche, e saIvarIi neIIa carIeIIa Templates.
NOTA n~==~=a=~==~=~=~~=~=~=
kI=^=f=~===~=St a n d a r d . i d w =~=~~=
Au t od esk\ I n ven t or (numero versione)\ Tem p l a t esK
Quando si crea un nuovo disegno, iniziare con un modeIIo di disegno.
Quando si seIeziona IiIe Nuovo o si Ia cIic suI puIsanIe Nuovo, scegIiere
un modeIIo di disegno daIIa scheda DeIauII, IngIese o MeIrico. Quando si
seIeziona Disegno daII'eIenco a discesa accanIo aI puIsanIe Nuovo, viene
aperIo iI modeIIo hasaIo suIIo sIandard sceIIo duranIe I'insIaIIazione di
AuIodesI InvenIor. II disegno di deIauII un IogIio di carIa vuoIo con un
hordo e un carIigIio. Le schede IngIese e MeIrico conIengono i modeIIi per
Ie uniI di misura corrispondenIi.
Poich AuIodesI InvenIor manIiene i coIIegamenIi Ira componenIi e disegni,
possihiIe creare un disegno in quaIsiasi momenIo duranIe Ia creazione di
un componenIe e, per imposIazione predeIiniIa, iI disegno verr aggiornaIo
auIomaIicamenIe per riIIeIIere Ie modiIiche. 1uIIavia in genere preIerihiIe
aIIendere Iinch un componenIe non sIahiIe prima di creare un disegno,
poich necessario modiIicare i deIIagIi deI disegno (per aggiungere o
eIiminare quoIe o visIe oppure per camhiare Ie posizioni di noIe e numeri
di riIerimenIo) per riIIeIIere Ie revisioni.
Le evenIuaIi modiIiche apporIaIe a un componenIe si riIIeIIono neI disegno.
L anche possihiIe rivedere parIi e assiemi camhiando Ie quoIe deI modeIIo
daII'inIerno di un disegno. QuesIo coIIegamenIo a due vie conIrihuisce a
garanIire che Ia documenIazione rappresenIi Ia versione pi aggiornaIa di
un documenIo.
A voIIe risuIIa pi eIIicienIe creare un disegno 2D rapido anzich progeIIare
un modeIIo soIido. Con AuIodesI InvenIor possihiIe creare visIe di disegni
parameIriche 2D, che si possono anche uIiIizzare come schizzi per Ia
modeIIazione 8D.
148 | Capitolo 9 Uso dei disegni
Ambiente di disegno
L'amhienIe di disegno viene aIIivaIo quando si apre un disegno o quando si
avvia un nuovo disegno con un modeIIo per un IiIe .idw. I disegni vengono
creaIi per documenIare una parIe per Ia produzione. DuranIe Ia revisione di
una parIe, possihiIe apporIare modiIiche aIIa parIe sIessa, aII'assieme o aI
disegno. AuIodesI InvenIor aggiorna IuIIe Ie isIanze deIIa parIe. Ogni voIIa
che viene rivisIa una parIe neII'amhienIe di disegno, conIroIIare gIi assiemi
in cui IaIe parIe viene uIiIizzaIa per accerIarsi che non si siano veriIicaIe
inIerIerenze.
Modifica delle quote del modello nei disegni
L possihiIe visuaIizzare e modiIicare Ie quoIe deI modeIIo in un disegno
uIiIizzando iI comando Recupera quoIe. AuIodesI InvenIor aggiorna IuIIe Ie
isIanze deIIa parIe per riIIeIIere Ie modiIiche. Se viene modiIicaIo iI vaIore di
una quoIa di un disegno AuIodesI InvenIor non rivede Ia parIe. II nuovo
vaIore nominaIe appare suI disegno ma non sar in scaIa.
149
NM
In questo capitolo
Formattazione
dei disegni
QuesIo capiIoIo conIiene inIormazioni di hase e
conceIIi reIaIivi aIIa deIinizione deIIe norme di
disegno e aII'uso di carIigIi.
Uso delle norme di disegno
Personalizzazione dei disegni
Risorse disegno
Formati foglio
Cartigli
Elenchi delle parti
150 | Capitolo 10 Formattazione dei disegni
Impostazione delle norme di disegno
Le norme di disegno correnIi conIroIIano diversi aIIrihuIi dei disegni. Prima
di creare visIe deI modeIIo, necessario rivedere Ie norme correnIi e scegIiere
Ira Ia proiezione deI primo e deI Ierzo diedro, nonch imposIare Ie uniI di
misura, iI IonI deI IesIo, iI Iipo di simhoIo decimaIe, Io spessore e i Iipi di Iinee
e i simhoIi.
L possihiIe appIicare deIIe norme aI disegno, modiIicare Ie norme esisIenIi o
creare deIIe norme personaIizzaIe hasaIe suIIe norme ANSI, BSI, DIN, CB, ISO
o }IS. Per assegnare auIomaIicamenIe Ie norme di disegno a IuIIi i nuovi IiIe
di disegno, aggiungerIe in un IiIe modeIIo che verr uIiIizzaIo per creare i
nuovi IiIe.
Sehhene sia possihiIe creare deIIe norme di disegno personaIizzaIe hasaIe suIIe
norme esisIenIi, Ie norme ANSI, BSI, DIN, CB, ISO e }IS sono riconosciuIe a
IiveIIo inIernazionaIe e si consigIia di non modiIicarIe. Se si desidera
modiIicare una deIIe imposIazioni di deIauII deIIe norme, creare un nuovo
modeIIo hasaIo suIIe norme da modiIicare.
Le norme di disegno conIroIIano i seguenIi eIemenIi:
Spessore deIIe Iinee, sIiIi deIIe Iinee e IonI deI IesIo
VaIori deIIe quoIe
CeomeIria deIIe quoIe
Linee d'asse e cenIri
1erminazioni (punIe deIIe Irecce)
SimhoIi di saIdaIura
SimhoIi di cordoni di saIdaIura
SimhoIi di riIiniIura deIIe superIici
QuoIaIure e IoIIeranze geomeIriche
Numeri di riIerimenIo ed eIenchi deIIe parIi
Le uniI di misura che vengono uIiIizzaIe per Ie quoIe dei disegni dipendono
daIIe norme di disegno aIIive. Se Ie uniI deI modeIIo diIIeriscono da queIIe
imposIaIe neIIe norme di disegno, Ie quoIe riporIaIe neI disegno vengono
auIomaIicamenIe converIiIe neIIe uniI speciIicaIe daIIe norme.
NOTA i~========~=~===
==~K=q~~I===~===~I===
==~~K=
Impostazione delle norme di disegno | 151
Personalizzazione dei disegni
L possihiIe modiIicare iI hordo e iI carIigIio di un disegno in hase aIIe speciIiche
aziendaIi. Le evenIuaIi modiIiche vengono appIicaIe soIIanIo aI disegno
correnIe, a meno che non vengano saIvaIe in un modeIIo di disegno.
Dopo aver aperIo un modeIIo di disegno, seIezionare IormaIo Norme,
per visuaIizzare Ia IinesIra di diaIogo Norme di disegno. La IinesIra di diaIogo
Norme di disegno consenIe di creare e modiIicare Ie norme.
II menu IormaIo conIiene, inoIIre, gIi sIrumenIi per deIinire hordi, carIigIi
e simhoIi, nonch per visuaIizzare Ie IinesIre di diaIogo SIiIi di quoIa e SIiIi
IesIo. I disegni con imposIazioni personaIizzaIe vengono saIvaIi neIIa carIeIIa
Autodesk\Inventor (numero versione)\Templates.
152 | Capitolo 10 Formattazione dei disegni
Uso della cartella Risorse di disegno
La prima carIeIIa visuaIizzaIa neIIa parIe superiore deI hrowser si chiama
Risorse disegno. L possihiIe espandere IaIe carIeIIa per visuaIizzare i IormaIi
di IogIio, i hordi, i carIigIi e i simhoIi di schizzo che possono essere uIiIizzaIi
neI disegno. L inoIIre possihiIe personaIizzarIa, aggiungervi voci o eIiminarIe.
Layout dei fogli
Un nuovo disegno creaIo comprende auIomaIicamenIe aImeno un IogIio.
L possihiIe modiIicare Ie dimensioni di deIauII deI IogIio in un IormaIo
sIandard o personaIizzaIo e speciIicarne I'orienIamenIo.
L possihiIe inserire hordi, carIigIi e visIe neI IogIio. I hordi e i carIigIi
disponihiIi sono eIencaIi neIIa carIeIIa Risorse disegno neI hrowser.
II IogIio e IuIIi i reIaIivi eIemenIi dei componenIi sono rappresenIaIi
come icone neI hrowser.
L possihiIe aggiungere pi IogIi a un disegno. UIiIizzare iI hrowser per
sposIare Ie visIe Ira i IogIi. Pu essere aIIivo un soIo IogIio aIIa voIIa.
I IogIi inaIIivi appaiono disaIIivaIi neI hrowser.
Modifica dei fogli di default
Le seguenIi inIormazioni possono essere modiIicaIe neI IogIio di deIauII:
Nome deI IogIio
Dimensioni deI IogIio
OrienIamenIo
AIIrihuIo deI numero di ricorrenze
AIIrihuIo di sIampa
s~=~~~==cWN
`=D~=cWN
i~=~~===~=
==~~~=~=~
Uso della cartella Risorse di disegno | 153
Per modiIicare gIi aIIrihuIi deI IogIio, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI
mouse neI hrowser e seIezionare ModiIica IogIio. Viene visuaIizzaIa Ia
IinesIra di diaIogo ModiIica IogIio.
Formato dei fogli
L possihiIe creare un nuovo IogIio con un IayouI predeIiniIo di hordo,
carIigIio e visIe uIiIizzando un IormaIo di IogIio da Risorse disegno >
IormaIi IogIio. Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIa risorsa deI
IogIio e seIezionare Nuovo IogIio. II IormaIo corrisponde a un IormaIo di
IogIio sIandard con un carIigIio e un hordo appropriaIi.
Se iI IormaIo sceIIo conIiene una o pi visIe, quando si crea un nuovo IogIio
viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo SeIeziona componenIe. UIiIizzare iI
puIsanIe SIogIia per speciIicare iI componenIe da documenIare. Le visIe di
deIauII deI componenIe vengono quindi creaIe auIomaIicamenIe.
Livelli dello schizzo
L possihiIe creare un IogIio di IiveIIi deIIo schizzo per aggiungere graIica o
IesIo neI disegno senza inIIuire suIIe visIe. Ad esempio, possihiIe inserire
annoIazioni in un disegno uIiIizzando iI IiveIIo deIIo schizzo.
Bordi del disegno
II hordo di deIauII parameIrico. Se iI IogIio viene ridimensionaIo, Ie
dimensioni e I'eIicheIIa deI hordo vengono auIomaIicamenIe regoIaIe.
Quando si inserisce un hordo, viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo
ParameIri squadraIura di deIauII. L'imposIazione di deIauII per iI numero di
zone orizzonIaIi e verIicaIi dipende daIIe dimensioni deI IogIio correnIe.
Iare cIic suI puIsanIe AIIro per modiIicare iI IesIo, iI IayouI deIIe zone e i
margini deI IogIio.
154 | Capitolo 10 Formattazione dei disegni
NeI disegno correnIe possihiIe creare e saIvare hordi personaIizzaIi.
A diIIerenza deI hordo di deIauII, i hordi personaIizzaIi non sono parameIrici
e non si ridimensionano quando viene ridimensionaIo iI IogIio. Una voIIa
inseriIo, un hordo personaIizzaIo non pu essere modiIicaIo, ma deve essere
eIiminaIo e sosIiIuiIo con un nuovo hordo.
Per inserire un hordo, espandere Ia carIeIIa Borders neI hrowser, Iare cIic con
iI puIsanIe desIro deI mouse suI hordo desideraIo, quindi seIezionare Inserisci
squadraIura. Se si seIeziona iI hordo di deIauII, viene visuaIizzaIa Ia IinesIra
di diaIogo ParameIri squadraIura di deIauII.
Cartigli
I carIigIi nei disegni di AuIodesI InvenIor sono dinamici e sono sIaIi
concepiIi per riIIeIIere Ie inIormazioni suI disegno, suI IogIio e suIIe
proprieI di progeIIazione. Quando quesIe inIormazioni camhiano,
iI carIigIio viene auIomaIicamenIe aggiornaIo per visuaIizzare Ie
inIormazioni correnIi.
Uso della cartella Risorse di disegno | 155
Di seguiIo sono eIencaIi aIcuni esempi deIIe inIormazioni che possono essere
visuaIizzaIe nei carIigIi:
1iIoIo
AuIore
Numero di parIe
DaIa di creazione
Numero di revisione
Dimensioni deI IogIio
Numero di IogIi
ApprovaIo da
Le inIormazioni dinamiche di un carIigIio sono idenIiIicaIe come campo
deIIe proprieI. UIiIizzare Ia IinesIra di diaIogo ProprieI disegno per
speciIicare Ia maggior parIe deIIe inIormazioni per iI carIigIio.
I modeIIi di disegno sIandard conIengono dei IormaIi di carIigIio che
possono essere uIiIizzaIi e modiIicaIi in hase aIIe proprie esigenze.
L inoIIre possihiIe creare dei IormaIi di carIigIio personaIizzaIi.
156 | Capitolo 10 Formattazione dei disegni
m~~~====~W= a====~
N Con un IiIe .idw aperIo, Iare cIic su DeIinisci nuovo carIigIio neI menu
IormaIo. II IogIio correnIe divenIa un piano deIIo schizzo aIIivo e viene
aIIivaIa Ia harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo.
O UIiIizzare gIi sIrumenIi deIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo per creare iI
carIigIio. DeIinire e uIiIizzare una grigIia per deIineare in modo accuraIo Ie
Iinee deI carIigIio.
P Iare cIic suI puIsanIe Campo proprieI neIIa harra degIi sIrumenIi deIIo
schizzo, quindi Iare cIic neIIa IinesIra graIica per posizionare iI punIo di
inserimenIo per Ia caseIIa di IesIo. In aIIernaIiva, Irascinare iI mouse per
deIinire I'area deIIa caseIIa di IesIo.
Q NeIIa IinesIra di diaIogo IormaIIa IesIo campo, speciIicare i campi deIIe
proprieI e deI IesIo sIaIico. ImposIare Ia IormaIIazione deI IesIo.
Quando si uIiIizzano i campi deIIe proprieI, Ie inIormazioni conIenuIe neI
disegno vengono aggiornaIe auIomaIicamenIe a seguiIo deIIe modiIiche
apporIaIe aI modeIIo.
R SpeciIicare iI nome deI nuovo carIigIio neIIa IinesIra di diaIogo.
AuIodesI InvenIor compIeIa iI carIigIio in hase aIIe inIormazioni
memorizzaIe neIIe ProprieI deI disegno.
NOTA f==~==~=~~=~~=o===
=K=
Allineamento di cartigli
Un carIigIio pu essere posizionaIo in uno dei quaIIro angoIi deI IogIio
deI disegno. ImposIare Ia posizione di deIauII per i carIigIi uIiIizzando iI
comando per I'aIIineamenIo aIIernaIivo deI carIigIio neIIa scheda Disegno
deIIa IinesIra di diaIogo Opzioni. Per accedere aIIa IinesIra di diaIogo
Opzioni, seIezionare SIrumenIi > Opzioni appIicazione daI menu di
AuIodesI InvenIor.
AuIodesI InvenIor deIermina I'angoIo appropriaIo deIIe esIensioni deI
carIigIio e uIiIizza IaIe punIo per posizionare iI carIigIio neII'angoIo
speciIicaIo deI IogIio.
L anche possihiIe modiIicare Ia posizione deI carIigIio in quaIsiasi IogIio di
disegno uIiIizzando Ia IinesIra di diaIogo ModiIica IogIio. NeI hrowser, Iare
cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suI IogIio da modiIicare e seIezionare
ModiIica IogIio.
Suggerimenti per la creazione di disegni | 157
Modifica di cartigli
L possihiIe modiIicare un carIigIio esisIenIe e saIvare Ie modiIiche neI
disegno. 1uIIi i IogIi deI disegno che uIiIizzano quesIo carIigIio vengono
aggiornaIi. Quando si seIeziona un carIigIio per modiIicarIo, viene aIIivaIa
Ia harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo ed possihiIe aggiungere o modiIicare
Ia geomeIria, iI IesIo e i campi deIIe proprieI.
CIi sIrumenIi per eIIeIIuare schizzi neII'amhienIe di disegno sono gIi sIessi
di queIIi uIiIizzaIi per Io schizzo di proIiIi deIIe parIi. CIi sIrumenIi per
posizionare IesIo e campi di proprieI, invece, apparIengono unicamenIe
aII'amhienIe di disegno.
QuesIi sIrumenIi possono essere seIezionaIi daIIa harra panneIIo comandi
o daIIa harra degIi sIrumenIi deIIo schizzo.
Tabelle fori
Le IaheIIe Iori nei disegni indicano Ie dimensioni e Ia posizione di aIcuni
o IuIIi i Iori di un modeIIo, eIiminando in quesIo modo Ia necessiI di
aggiungere noIazioni per ogni Ioro.
Elenchi delle parti
Per creare un eIenco deIIe parIi in un disegno in AuIodesI InvenIor, uIiIizzare
Io sIrumenIo LIenco deIIe parIi. L possihiIe generare un eIenco deIIe parIi
parameIriche per un assieme. Le proprieI reIaIive a ciascuna parIe o soIIoas-
sieme sono visuaIizzaIe neII'eIenco deIIe parIi. L possihiIe speciIicare Ie voci
desideraIe neII'eIenco come, ad esempio, iI numero parIe, Ia descrizione e
iI IiveIIo di revisione. CIi eIenchi deIIe parIi sono modiIicahiIi.
Suggerimenti per la creazione di disegni
r~==~=====.
Se Ie visIe vengono deIiniIe in un modeIIo di disegno, iI CesIore disegno
eIIeIIua Ia richiesIa di un IiIe quando si aggiunge un IogIio. AuIodesI
InvenIor posiziona auIomaIicamenIe iI modeIIo neIIa visIa.
r~====.
OIIre ai IiIIri di spigoIo, Iavorazione e parIe, possihiIe speciIicare vari
eIemenIi deI disegno per iI IiIIro di seIezione.
158 | Capitolo 10 Formattazione dei disegni
p====~===~==.
Se i componenIi di un assieme hanno uniI diIIerenIi, iI IormaIo di
disegno Ie sosIiIuisce. Le quoIe deI modeIIo hanno uniI coerenIi
neII'amhienIe di disegno.
r~====~==.
I carIigIi possono uIiIizzare i campi deIIe proprieI deI IiIe di disegno per
inserire auIomaIicamenIe vaIori nei campi.
UIiIizzare i modeIIi per manIenere Ie norme di disegno e garanIire carIigIi
e hordi uniIormi Ira i disegni.
UIiIizzare i IiIIri di seIezione per conIroIIare quaIi enIiI di un IogIio
possono essere seIezionaIe.
UIiIizzare iI hordo di deIauII per assicurarsi che venga ridimensionaIo se Ie
dimensioni deI IogIio camhiano.
UIiIizzare i IormaIi per saIvare Ie dimensioni deI IogIio, iI carIigIio, iI hordo
e Ie visIe suI IogIio per IayouI rapidi.
Le visIe in sezione, ausiIiaria e di deIIagIio non possono essere saIvaIe in
un IormaIo.
SeIezionare pi oggeIIi in un disegno o in una visIa deI disegno
uIiIizzando una IinesIra di seIezione o una IinesIra di conIenimenIo.
SposIare Ia visIa di un disegno Iacendo cIic e Irascinando iI hordo.
159
NN
In questo In questo capitolo
Creazione di viste
nei disegni
QuesIo capiIoIo spiega i conceIIi e Iornisce inIormazioni
di hase sui Iipi di visIe deI disegno che possihiIe creare
con AuIodesI InvenIor

.
Informazioni sulle viste
del disegno
Viste di base
Viste in sezione
Viste ausiliarie
Viste spezzate
Viste di dettaglio
Modifica delle viste
160 | Capitolo 11 Creazione di viste nei disegni
Creazione di viste del disegno
Le visIe deI disegno presenIano riIerimenIi e sono associaIe a IiIe di parIi
esIerne. L possihiIe creare disegni con pi visIe composIi daIIe visIe
orIogonaIi principaIi e daIIe visIe ausiIiaria, di deIIagIio, in sezione ed
assonomeIrica, nonch da conIigurazioni di visIe deII'assieme e da visIe
presenIazione. AuIodesI InvenIor caIcoIa e visuaIizza Ie evenIuaIi Iinee
nascosIe necessarie.
La prima visIa creaIa in quaIsiasi disegno una visIa di hase. 1aIe visIa
rappresenIa I'origine deIIe visIe successive, ad esempio proieIIaIa ed
ausiIiaria. NeIIa visIa di hase viene imposIaIa Ia scaIa per Ie visIe dipendenIi
ad eccezione di queIIe di deIIagIio, nonch Io sIiIe di visuaIizzazione per
Ie visIe orIogonaIi proieIIaIe dipendenIi.
Per un modeIIo deIIe parIi Ia prima visIa cosIiIuiIa in genere da una visIa
sIandard, quaIe queIIa anIeriore o IaIeraIe desIra.
NOTA r~=~=~===~=~=~====~=~=
~~====PaK=^~=~=~===~~==
==K===~=~=~=~===~===
~===~~==~~==~==~=
~=~==K
Tipi di vista del disegno
Con AuIodesI InvenIor possihiIe creare e manipoIare numerose visIe. CIi
sIrumenIi per Ia creazione e Ia gesIione deIIe visIe deI disegno sono reperihiIi
suIIa harra deI panneIIo VisIe disegno. Iare cIic suI puIsanIe VisIa di hase
deIIa harra degIi sIrumenIi VisIe disegno per visuaIizzare Ia IinesIra di diaIogo
corrispondenIe. NeIIa IinesIra di diaIogo VisIa deI disegno possihiIe
aggiungere una conIigurazione di visIe da un assieme e creare visIe di hase.
La visIa di hase viene uIiIizzaIa per creare una visIa proieIIaIa, ausiIiaria, in
sezione, di deIIagIio o spaccaIa.
L inoIIre possihiIe creare una visIa assonomeIrica uIiIizzando Io sIrumenIo
VisIa proieIIaIa. DuranIe iI posizionamenIo di una visIa proieIIaIa, sposIare
I'anIeprima in modo da camhiare I'orienIamenIo deIIa visIa proieIIaIa in una
visIa assonomeIrica.
Creazione di viste del disegno | 161
s~=~~ ConsenIe di proieIIare una visIa daIIa visIa di hase a una
posizione desideraIa. La reIazione Ira Ia visIa proieIIaIa e
Ia visIa di hase deIerminaIa daII'orienIamenIo deIIa visIa
proieIIaIa. UIiIizzare quesIo sIrumenIo per creare una
visIa assonomeIrica.
s~=~~~ ConsenIe di proieIIare una visIa da uno spigoIo o una
Iinea in una visIa di hase. La visIa risuIIanIe viene aIIineaIa
aIIa reIaIiva visIa di hase.
s~== ConsenIe di creare una visIa in sezione (compIeIa, in
semisezione, sIaIsaIa o aIIineaIa) da una visIa di hase,
proieIIaIa, ausiIiaria, di deIIagIio o spezzaIa, nonch di
creare una Iinea di proiezione per una visIa ausiIiaria o
parziaIe. La visIa in sezione viene aIIineaIa aIIa reIaIiva
visIa primaria.
s~==
~
ConsenIe di creare e posizionare una visIa di deIIagIio
di una porzione speciIica di una visIa di hase, ausiIiaria,
spaccaIa o spezzaIa. La visIa viene creaIa senza
aIIineamenIo rispeIIo aIIa visIa di hase.
s~=~=

ConsenIe di creare una visIa vuoIa con I'amhienIe di


schizzo aIIivaIo per iI disegno. In una visIa senza modeIIo
possihiIe imporIare daIi di AuIoCAD

, inoIIre possihiIe
copiare una visIa senza modeIIo e incoIIarIa neIIo sIesso o
in un aIIro disegno.
s~=~~ ConsenIe di creare una visIa con inIerruzioni uIiIizzahiIe
ad esempio quando Ia Iunghezza deIIa visIa deI compo-
nenIe maggiore di queIIa deI disegno oppure IaIe visIa
conIiene ampie aree di geomeIria non descriIIiva, come
neI caso deIIa parIe cenIraIe di un aIhero.
s~=~~~ ConsenIe di rimuovere un'area dei maIeriaIi deIiniIa per
esporre Ie parIi o Ie Iavorazioni oscuraIe in una visIa deI
disegno esisIenIe. La visIa primaria deve essere associaIa
ad uno schizzo conIenenIe iI proIiIo che deIinisce iI
conIorno deII'area spaccaIa.
Viste di base
La prima visIa creaIa in un nuovo disegno una visIa di hase. L possihiIe
aggiungere aIIre visIe di hase ad un disegno in quaIunque momenIo. Per
creare una visIa di hase, Iare cIic suI puIsanIe VisIa di hase suIIa harra deI
panneIIo VisIe disegno.
162 | Capitolo 11 Creazione di viste nei disegni
Viste proiettate
L possihiIe creare una visIa proieIIaIa con una proiezione deI primo o deI
Ierzo diedro, a seconda deIIe norme di disegno speciIicaIe. Per poIer creare
una visIa proieIIaIa, necessario disporre di una visIa di hase. Le visIe
proieIIaIe possono essere orIogonaIi o assonomeIriche. L possihiIe creare
pi visIe con un'unica aIIivazione deIIo sIrumenIo.
Le proiezioni orIogonaIi vengono aIIineaIe aIIa visIa di hase e ne erediIano Ia
scaIa e Ie imposIazioni di visuaIizzazione. L'aIIineamenIo deIIa visIa viene
manIenuIo anche se si sposIa Ia visIa di hase. Se invece si modiIica Ia scaIa
deIIa visIa di hase, camhia anche Ia scaIa deIIa visIa proieIIaIa.
NOTA i==~===~~=~~=~==~K=
n==~=~=~=~~=~=~==~I=~===
~~===~~=~=~~=~=~==~K=i===~~=
==i~=~~=~K
L'orienIamenIo deIIa visIa proieIIaIa deIerminaIo daIIa posizione
deI cursore reIaIiva aIIa visIa di hase. Quando si sposIa iI cursore viene
visuaIizzaIa un'anIeprima deIIa visIa. Iare cIic su un punIo neI IogIio per
posizionare Ia visIa. Una voIIa compIeIaIo iI posizionamenIo deIIe visIe,
Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse, quindi seIezionare Crea o
premere LSC.
Modifica di viste
Una voIIa creaIa una visIa, possihiIe aprirIa per apporIarvi modiIiche. Se si
IraIIa di una visIa di hase, Ie modiIiche apporIaIe ai parameIri deIIa visIa si
riIIeIIeranno neIIe visIe dipendenIi. Per rimuovere I'associazione Ira visIe
dipendenIi e visIe di hase, modiIicare Ia visIa dipendenIe. L quindi possihiIe
imposIare una scaIa, uno sIiIe e un aIIineamenIo indipendenIe per Ie visIe
derivaIe.
Per modiIicare i parameIri deIIa visIa, seIezionare Ia visIa, Iare cIic con iI
puIsanIe desIro deI mouse, quindi seIezionare ModiIica visIa. Viene
visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo VisIa deI disegno.
Creazione di disegni con pi viste | 163
Creazione di disegni con pi viste
Un disegno con pi visIe conIiene un gruppo di visIe orIograIiche piane
usaIe per visuaIizzare un oggeIIo medianIe un piano di visuaIizzazione per
ciascuna proiezione. Ad esempio, Ia proiezione deI primo diedro rappresenIa
una visIa in un gruppo di proiezioni muIIivisIa.
Viste di base
In quesIo esercizio verr creaIa una visIa di hase, quindi verranno proieIIaIe
visIe per creare un disegno orIogonaIe con pi visIe. InIine, aI disegno verr
aggiunIa una visIa assonomeIrica.
m~~~====~W= ~==~=~==~
N Con iI progeIIo IuIoriaI_IiIes aIIivo, aprire iI IiIe baseview-2.idw. II IiIe di
disegno conIiene un unico IogIio con un hordo e un carIigIio.
O Iare cIic suIIo sIrumenIo VisIa di hase neIIa harra deI panneIIo VisIe disegno.
Viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo VisIa deI disegno.
P Iare cIic suI puIsanIe SIogIia, quindi Iare doppio cIic su basevsource.ipt per
uIiIizzarIo come origine deIIa visIa.
Q VeriIicare che neII'eIenco deIIe visIe sia seIezionaIa I'opzione AnIeriore.
ImposIare Ia scaIa su 1.
164 | Capitolo 11 Creazione di viste nei disegni
R Iare cIic suIIa scheda Opzioni, quindi seIezionare Hidden Ldges daII'eIenco a
discesa SIiIe Iinea. VeriIicare che I'opzione 1uIIe Ie quoIe modeIIo non sia
seIezionaIa.
S Posizionare I'anIeprima deIIa visIa neII'angoIo inIeriore sinisIro deI IogIio
neIIa zona B7. Iare cIic suI IogIio per posizionare Ia visIa.
T Iare cIic suIIo sIrumenIo VisIa proieIIaIa neIIa harra deI panneIIo VisIe
disegno.
Iare cIic suIIa visIa di hase e sposIare iI cursore in senso verIicaIe posizionan-
doIo in un punIo aI di sopra deIIa visIa di hase. Iare cIic suI IogIio neIIa zona
L6 per posizionare Ia visIa daII'aIIo.
U SposIare iI cursore a desIra deIIa visIa di hase. Iare cIic suI IogIio neIIa zona
C2 per posizionare Ia visIa da desIra.
Creazione di disegni con pi viste | 165
V Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse e scegIiere Crea daI menu
conIesIuaIe.
A quesIo punIo creare una visIa assonomeIrica.
NM Iare cIic suIIo sIrumenIo VisIa proieIIaIa neIIa harra panneIIo o daIIa harra deI
panneIIo VisIe disegno.
Iare cIic suIIa visIa di hase e sposIare iI cursore aI di sopra deIIa visIa IaIeraIe
desIra. Iare cIic suI IogIio neIIa zona L8 per posizionare Ia visIa
assonomeIrica.
NN Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suI IogIio, quindi scegIiere Crea.
Ora iI disegno dovrehhe essere simiIe a queIIo iIIusIraIo neIIa Iigura seguenIe:
166 | Capitolo 11 Creazione di viste nei disegni
Viste in sezione
Con AuIodesI InvenIor possihiIe creare una visIa in sezione (compIeIa,
in semisezione, sIaIsaIa o rimossa) da una visIa di hase. II IraIIeggio, Ia Iinea
di sezione e Ie eIicheIIe vengono posizionaIe auIomaIicamenIe.
Con Io sIrumenIo VisIa in sezione inoIIre possihiIe creare una Iinea di
proiezione per una visIa ausiIiaria o parziaIe. Per imposIazione predeIiniIa, Ia
visIa in sezione viene aIIineaIa aIIa reIaIiva visIa di hase.
Per posizionare Ia visIa in sezione senza aIIineamenIo, Ienere premuIo `qoi
duranIe iI posizionamenIo.
Le punIe Ireccia deIIa Iinea di sezione deIIa visIa di hase vengono orienIaIe
auIomaIicamenIe in modo da riIIeIIere Ia posizione deIIa visIa in sezione in
reIazione aIIa visIa di hase. L possihiIe inverIire Ia direzione Irascinando Ia
visIa o modiIicandoIa in un secondo momenIo.
L inoIIre possihiIe visuaIizzare Iinee di sezione muIIisegmenIaIe Iacendo cIic
suIIa Iinea di sezione e disaIIivando I'opzione MosIra Iinea inIera daI menu
conIesIuaIe visuaIizzaIo Iacendo cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse.
L possihiIe modiIicare Ie eIicheIIe di visIe in sezione in quaIsiasi momenIo
Iacendo cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse neIIa visIa in sezione e
scegIiendo ModiIica visIa.
Definizione di viste in sezione
UIiIizzare Io sIrumenIo VisIa in sezione per deIinire una Iinea di proiezione
per una visIa in sezione. L possihiIe posizionare iI cursore suIIa geomeIria
deIIa visIa per dedurre Ia posizione o I'orienIamenIo deIIa Iinea di IagIio.
La Iinea di IagIio pu essere composIa da un unico segmenIo diriIIo o da pi
segmenIi.
Una voIIa deIiniIa Ia Iinea di proiezione deIIa visIa, viene visuaIizzaIa Ia
IinesIra di diaIogo VisIa in sezione.
NOTA ==~==~=`qoi==~==~=~=~==
=~=~K
NeI corso di quesIo esercizio verranno creaIe visIe in sezione, di deIIagIio e
ausiIiarie.
Creazione di disegni con pi viste | 167
bpbo`fwflW= `~==~=~==
N Con iI progeIIo IuIoriaI_IiIes aIIivo, aprire iI IiIe sectionview.idw. II disegno
conIiene visIe orIogonaIi e una visIa assonomeIrica.
O Iare cIic suIIo sIrumenIo Zoom IinesIra deIIa harra degIi sIrumenIi SIandard,
quindi creare una IinesIra inIorno aIIa visIa daII'aIIo.
P Iare cIic suIIo sIrumenIo VisIa in sezione neIIa harra deI panneIIo VisIe
disegno.
Q Iare cIic aII'inIerno deIIa visIa daII'aIIo.
Posizionare iI cursore suI punIo medio deIIo spigoIo sinisIro deIIa parIe (A'),
sposIare iI cursore in modo da esIendere Ia Iinea di proiezione rispeIIo aIIa
parIe (A), quindi Iare cIic per posizionare iI punIo iniziaIe deIIa Iinea di
sezione.
R 1rascinare in senso orizzonIaIe oIIre iI cenIro deIIa parIe (B), quindi Iare cIic
per deIinire iI primo segmenIo deIIa Iinea di sezione.
S 1rascinare iI cursore in modo da creare un vincoIo dedoIIo Iungo iI cenIro
deII'inIagIio (C').
Quindi Irascinare in senso orizzonIaIe Iino aIIa comparsa di un vincoIo
perpendicoIare (C) e Iare cIic per deIinire iI secondo segmenIo deIIa Iinea di
sezione.
T 1rascinare in senso orizzonIaIe a desIra deIIa parIe (D), quindi Iare cIic per
creare I'uIIimo segmenIo deIIa Iinea di sezione.
Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse, quindi seIezionare ConIinua.
168 | Capitolo 11 Creazione di viste nei disegni
Viene deIiniIa Ia Iinea di proiezione e visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo VisIa
in sezione.
U Lseguire Io zoom indieIro. 1rascinare I'anIeprima deIIa sezione verso iI hasso
neIIa zona D6, quindi Iare cIic per posizionare Ia visIa.
NOTA m=cR==~=~~=~=====~D=
=~==~==~K
V La Iransizione neI piano di IagIio deII'oIIseI viene visuaIizzaIa neIIa visIa in
sezione. Per disaIIivare Ia visuaIizzazione di quesIo spigoIo, seIezionarIo, Iare
cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse, quindi scegIiere VisihiIiI.
Creazione di disegni con pi viste | 169
Viste ausiliarie
Con AuIodesI InvenIor possihiIe creare e posizionare una visIa ausiIiaria
compIeIa di una visIa seIezionaIa. La visIa ausiIiaria viene proieIIaIa da uno
spigoIo o da una Iinea seIezionaIa neIIa visIa di hase e risuIIa aIIineaIa a IaIe
spigoIo o Iinea che deIinisce Ia direzione deIIa proiezione.
Le visIe ausiIiarie prevedono un'eIicheIIa e consenIono di visuaIizzare una
Iinea di proiezione aIIa visIa di hase.
Strumento Vista ausiliaria
UIiIizzare Io sIrumenIo VisIa ausiIiaria per creare visIe aIIineaIe a geomeIria
non orIogonaIe in una visIa seIezionaIa.
Finestra di dialogo Vista ausiliaria
Quando si seIeziona Ia visIa di hase, viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo
VisIa ausiIiaria in cui imposIare Ie opzioni reIaIive aII'eIicheIIa, aIIa scaIa e
aIIa visuaIizzazione deIIa visIa.
NOTA m=~=~=~=~~~=~~I=~===~=
=~~=~=~~~I=~====~===I==
~=D=sK==~==~===s~=
===~=~=~====~=~=~=
~~==~=~K
Per documenIare Ie Iavorazioni suIIa Iaccia incIinaIa, necessaria una visIa
ausiIiaria.
bpbo`fwflW= `~==~=~=~~~
N Iare cIic suIIo sIrumenIo VisIa ausiIiaria neIIa harra deI panneIIo VisIe
disegno.
O Iare cIic suIIa visIa anIeriore.
Viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo VisIa ausiIiaria.
170 | Capitolo 11 Creazione di viste nei disegni
P SeIezionare Io spigoIo che deIinisce Ia proiezione ausiIiaria.
Q NeII'area SIiIe Iare cIic suI puIsanIe Linea nascosIa rimossa.
R SposIare I'anIeprima verso iI hasso e verso sinisIra. Iare cIic suI IogIio neIIa
zona B7 per posizionare Ia visIa ausiIiaria.
Creazione di disegni con pi viste | 171
Viste di dettaglio
Con AuIodesI InvenIor possihiIe creare e posizionare una visIa di deIIagIio
di un'area speciIicaIa una visIa deI disegno. La visIa di deIIagIio viene creaIa
senza aIIineamenIo aIIa visIa primaria.
Per imposIazione predeIiniIa, Ia scaIa deIIa visIa di deIIagIio doppia rispeIIo
a queIIo deIIa visIa primaria, IuIIavia possihiIe seIezionare quaIsiasi scaIa.
AuIodesI InvenIor eIicheIIa Ia visIa di deIIagIio e I'area da cui deriva daIIa
visIa primaria. Come deIIagIio possihiIe imposIare sia un deIimiIaIore
circoIare che reIIangoIare.
Strumento Vista di dettaglio
UIiIizzare Io sIrumenIo VisIa di deIIagIio per deIinire una visIa deIIagIiaIa
di un'area seIezionaIa di quaIsiasi visIa. SpeciIicare I'area di cui creare iI
deIIagIio, quindi Irascinare Ia visIa di deIIagIio in una posizione quaIsiasi.
Finestra di dialogo Vista di dettaglio
Quando si seIeziona Ia visIa primaria, viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo
VisIa di deIIagIio in cui imposIare Ie opzioni reIaIive aII'eIicheIIa, aIIa scaIa e
aIIa visuaIizzazione deIIa visIa di deIIagIio.
II punIo cenIraIe deI deIimiIaIore consenIe di posizionare iI deIIagIio, menIre
iI deIimiIaIore deIermina I'esIensione deI deIIagIio visuaIizzaIo. Iare cIic con
iI puIsanIe desIro deI mouse per seIezionare Ia Iorma deI deIimiIaIore, Iare
cIic suI punIo cenIraIe deI deIIagIio, quindi scegIiere un punIo per imposIare
iI deIimiIaIore per iI deIIagIio.
A quesIo punIo creare una visIa di deIIagIio in cui visuaIizzare una parIe deIIa
visIa primaria su scaIa ingrandiIa.
bpbo`fwflW= `~==~=~==~
N Ingrandire Ia visIa daII'aIIo.
O Iare cIic suIIo sIrumenIo VisIa di deIIagIio neIIa harra panneIIo o daIIa harra
degIi sIrumenIi VisIe disegno. SeIezionare Ia visIa daII'aIIo. Viene visuaIizzaIa
Ia IinesIra di diaIogo VisIa di deIIagIio.
P Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suI IogIio, quindi scegIiere
DeIimiIaIore reIIangoIare.
172 | Capitolo 11 Creazione di viste nei disegni
Q Iare cIic per posizionare iI cenIro deI deIIagIio, sposIare iI cursore in modo da
espandere iI reIIangoIo di deIinizione deIIa visIa, quindi Iare cIic per deIinire
iI deIimiIaIore deIIa visIa.
R Ridurre Ia visIa in modo da poIer Irascinare a sinisIra deIIa visIa daII'aIIo,
quindi Iare cIic.
La visIa viene posizionaIa.
SaIvare iI IiIe.
Iine deII'esercizio.
Creazione di disegni con pi viste | 173
Viste spezzate
Con AuIodesI InvenIor possihiIe creare visIe spezzaIe da visIe di hase,
proieIIaIe, in sezione, di deIIagIio e ausiIiarie esisIenIi. SeIezionare Ia visIa
esisIenIe, deIinire I'aspeIIo deII'inIerruzione, quindi speciIicare Ia posizione
deIIe Iinee di inIerruzione neIIa visIa. NeIIa visIa spezzaIa viene manIenuIa Ia
scaIa deIIa visIa originaIe.
Strumento Vista spezzata
UIiIizzare Io sIrumenIo VisIa spezzaIa per modiIicare una visIa di un
componenIe Iungo che non pu essere scaIaIo in modo da adaIIarIo aI
IogIio deI disegno senza oscurare deIIagIi imporIanIi. SeIezionare Ia visIa,
quindi posizionare Ie Iinee di inIerruzione per speciIicare Ia parIe deIIa
visIa da rimuovere.
Finestra di dialogo Vista spezzata
Quando si seIeziona Ia visIa da spezzare, viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di
diaIogo VisIa spezzaIa in cui imposIare Io sIiIe, I'orienIamenIo, Io spazio, Ie
dimensioni e iI numero dei simhoIi visuaIizzaIi neIIe Iinee di inIerruzione.
SeIezionare Io sIiIe ReIIangoIare o SIruIIuraIe per deIinire I'aspeIIo generaIe
deIIe Iinee di inIerruzione neIIa visIa. UIiIizzare quindi i conIroIIi di
orienIamenIo per speciIicare Ia direzione deIIe Iinee di inIerruzione.
UIiIizzare iI conIroIIo Spazio per imposIare Ia disIanza Ira i segmenIi
rimanenIi deIIa visIa dopo I'inIerruzione. RegoIare iI vaIore neI campo
SimhoIi per conIroIIare iI numero di simhoIi di inIerruzione visuaIizzaIi
dopo ciascuna Iinea di inIerruzione. L possihiIe imposIare Ie dimensioni
deI simhoIo proporzionaImenIe a queIIe deIIo spazio uIiIizzando iI conIroIIo
a scorrimenIo. InIine, Iare cIic neIIa visIa deI disegno per speciIicare Ia
posizione di ciascuna Iinea di inIerruzione.
Viste senza modello
Una visIa senza modeIIo una visIa speciaIe di un disegno priva deIIa
rappresenIazione di un modeIIo 8D. AIIa visIa senza modeIIo sono associaIi
uno o pi schizzi. L possihiIe posizionare una visIa senza modeIIo e creare un
disegno senza un modeIIo associaIo oppure uIiIizzarIa per aggiungere un
deIIagIio assenIe da un modeIIo.
Quando si imporIa un IiIe di AuIoCAD in un disegno di AuIodesI InvenIor,
i daIi vengono inseriIi in una visIa senza modeIIo. Le quoIe, iI IesIo e Ie aIIre
annoIazioni vengono inseriIi neI IogIio di disegno, menIre Ia geomeIria
viene posizionaIa neIIo schizzo associaIo aIIa visIa.
174 | Capitolo 11 Creazione di viste nei disegni
Modifica di viste e sezioni
Con AuIodesI InvenIor possihiIe vincoIare Ie posizioni reIaIive deIIe due
visIe. Una deIIe visIe Iunge da visIa di hase. In caso di sposIamenIo deIIa visIa
di hase, viene sposIaIa anche queIIa aIIineaIa. Se una visIa viene aIIineaIa in
senso verIicaIe, Ia posizione di IaIe visIa in reIazione aIIa visIa di hase viene
vincoIaIa in hase a punIi deIiniIi Iungo I'asse Y deIIa visIa di hase. L'aIIinea-
menIo orizzonIaIe consenIe di vincoIare Ia posizione in hase a punIi IissaIi
Iungo I'asse X deIIa visIa di hase.
Un aIIineamenIo di Iipo Posizione reIaIiva consenIe di sIahiIire Ia posizione
angoIare reIaIiva Ira Ia visIa e Ia visIa di hase. Una visIa ausiIiaria rappresenIa
un esempio di aIIineamenIo Posizione reIaIiva. La visIa vincoIaIa in modo
da manIenere I'aIIineamenIo in caso di riposizionamenIo deIIa visIa di hase.
Per rimuovere i vincoIi Ira Ie visIe, seIezionare queIIa da cui rimuovere
I'aIIineamenIo. Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse, quindi seIezionare
AIIineamenIo > Rimuovi aIIineamenIo. RiprisIinare gIi aIIineamenIi inIer-
roIIi con Ie visIe. SeIezionare Ia visIa da aIIineare, Iare cIic con iI puIsanIe
desIro deI mouse, quindi seIezionare una deIIe opzioni daI menu conIesIuaIe.
SeIezionare Ia visIa di hase per imposIare I'aIIineamenIo.
NOTA m=~=~=~===~====~~I=
==`qoi=~==~=~=~K
Eliminazione di viste
Le visIe che non sono pi necessarie possono essere eIiminaIe. In caso di
eIiminazione di una visIa di hase, Ie visIe ausiIiarie e proieIIaIe dipendenIi
possono essere eIiminaIe o manIenuIe. Le visIe in sezione e di deIIagIio
necessiIano di una visIa di hase, perIanIo non possono essere manIenuIe.
Per eIiminare una visIa, seIezionarIa, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI
mouse e scegIiere LIimina. NeIIa IinesIra di diaIogo LIimina visIa Iare cIic
suI puIsanIe AIIro (>>) per seIezionare Ie visIe dipendenIi da manIenere.
Modifica di viste e sezioni | 175
bpbo`fwflW= b~==~=~==~
N Con iI progeIIo IuIoriaI_IiIes aIIivo, aprire iI IiIe delbasev.idw. II disegno
conIiene Ire visIe orIogonaIi, una visIa assonomeIrica e una visIa in sezione.
O NeI hrowser, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse su View1:view1-4.ipI
e seIezionare LIimina.
Viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo LIimina visIa.
Iare cIic suI puIsanIe AIIro, evidenziare View2, quindi scegIiere S neIIa
coIonna LIimina per converIirIo in No.
RipeIere I'operazione per View8.
Iare cIic su OK per eIiminare Ia visIa di hase e manIenere Ie due visIe
dipendenIi.
Allineamento di viste
L'aIIineamenIo Ia reIazione di vincoIo Ira una visIa dipendenIe e Ia reIaIiva
visIa primaria. Una visIa aIIineaIa pu essere sposIaIa soIo nei IimiIi imposIi
dai suoi vincoIi. Se si sposIa Ia visIa primaria, viene sposIaIa anche Ia visIa
aIIineaIa per manIenere I'aIIineamenIo.
La maggior parIe deIIe visIe dipendenIi viene creaIa con un aIIineamenIo, ma
possihiIe aggiungere, modiIicare o rimuovere Ie reIazioni di aIIineamenIo.
LsisIono quaIIro reIazioni di aIIineamenIo Ira una visIa dipendenIe e Ia visIa
primaria: VerIicaIe, OrizzonIaIe, Posizione reIaIiva e Rimuovi aIIineamenIo.
176 | Capitolo 11 Creazione di viste nei disegni
bpbo`fwflW= ^~==
N SeIezionare Ia visIa proieIIaIa neIIa zona B2, Iare cIic con iI puIsanIe desIro
deI mouse, quindi seIezionare AIIineamenIo > Rimuovi aIIineamenIo.
O SeIezionare nuovamenIe quesIa visIa, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI
mouse, quindi seIezionare AIIineamenIo > OrizzonIaIe.
P SeIezionare Ia visIa in sezione come visIa di hase.
Q SeIezionare Ia visIa in sezione e IrascinarIa in senso verIicaIe neIIa posizione
precedenIemenIe occupaIa daIIa visIa anIeriore.
La visIa IaIeraIe desIra resIa aIIineaIa aIIa visIa in sezione. AIIa visIa di hase
in proiezione viene aggiunIo un indicaIore di direzione, menIre aIIa visIa
proieIIaIa viene aggiunIa un'eIicheIIa di visIa. In IaI modo viene manIenuIa
un'indicazione deII'orienIamenIo deIIa visIa proieIIaIa e deIIa direzione deIIa
visIa indipendenIemenIe daI punIo in cui viene sposIaIa Ia visIa.
R Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIa visIa assonomeIrica e
seIezionare AIIineamenIo > Posizione reIaIiva.
S SeIezionare Ia visIa in sezione come visIa di hase.
T SposIare Ia visIa in sezione. La visIa assonomeIrica si sposIa con Ia visIa in
sezione.
Modifica di viste e sezioni | 177
Modifica dei modelli di tratteggio
L possihiIe appIicare iI IraIIeggio doppio e modiIicare i seguenIi aspeIIi deI
modeIIo di IraIIeggio di una visIa in sezione:
ModeIIo
AngoIo
Spessore Iinea
ScaIa
SposIamenIo
NeIIa procedura riporIaIa di seguiIo verr modiIicaIo iI modeIIo di IraIIeggio
deIIa visIa in sezione per rappresenIare iI maIeriaIe come hronzo uIiIizzando
iI modeIIo di IraIIeggio ANSI 88.
m=~====~
N Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suI modeIIo di IraIIeggio neIIa visIa
in sezione, quindi scegIiere ModiIica IraIIeggio. Viene visuaIizzaIa Ia IinesIra
di diaIogo ModiIica modeIIo di IraIIeggio.
O SeIezionare ANSI 88 daII'eIenco dei modeIIi, quindi Iare cIic su OK.
SaIvare iI IiIe.
Iine deII'esercizio.
178 | Capitolo 11 Creazione di viste nei disegni
Rotazione di viste
L possihiIe ruoIare Ie visIe in hase aIIo spigoIo o aII'angoIo. Le visIe vengono
ruoIaIe come corpi rigidi, incIusi gIi evenIuaIi schizzi. Quando si ruoIa una
visIa, Ie annoIazioni conservano I'associaIiviI con Ia visIa e Ia geomeIria
deI modeIIo. A seconda deIIa norma di disegno uIiIizzaIa, possihiIe che
neII'eIicheIIa deIIa visIa vengano IorniIe uIIeriori inIormazioni in cui si
indica che Ia visIa viene ruoIaIa aII'esIerno deIIa posizione normaIe.
NOTA p==~=~=~==~=~==~==~=~=~===
==~~~I===~=~=~======~~=
==I===K
Spostamento di viste
L possihiIe sposIare una visIa Iacendo cIic e Irascinando iI hordo rosso.
L inoIIre possihiIe sposIare pi visIe con una seIezione incrociaIa. Per
speciIicare una seIezione incrociaIa, Iare cIic e sposIare iI disposiIivo di
punIamenIo da desIra verso sinisIra, quindi Iare nuovamenIe cIic. Verranno
seIezionaIe Ie visIe incIuse compIeIamenIe o parziaImenIe nei hordi deI
riquadro IracciaIo. Per sposIare Ie visIe seIezionaIe, Iare cIic e Irascinare
uno dei hordi rossi.
Suggerimenti per la creazione di viste
del disegno
`~=====
Quando si crea una nuova visIa, seIezionare Ia visIa primaria, quindi
Iare cIic suI puIsanIe Nuovo IogIio per aIIivare iI nuovo IogIio. Viene
visuaIizzaIa un'anIeprima deIIa visIa per iI posizionamenIo.
`~======~~
1enere premuIo `qoi duranIe iI posizionamenIo di visIe in sezione per
inIerrompere I'aIIineamenIo.
p~===~=
Iare cIic su una visIa neI hrowser e IrascinarIa in un aIIro IogIio. Per iI
riIascio necessario che iI cursore sia posizionaIo su un nome o un'icona
di IogIio.
Suggerimenti per la creazione di viste del disegno | 179
`~=====~=
Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIa visIa o suI IogIio,
quindi scegIiere Copia. IncoIIarIo neII'aIIro disegno.
f==~~==
UIiIizzare Ia sovrapposizione di schizzi per inserire annoIazioni nei disegni
senza inIIuire suIIe visIe o Ie annoIazioni deI disegno.
s~~=~=~===D~
Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse su una visIa e seIezionare MosIra
conIenuIo. La sIruIIura deII'assieme viene visuaIizzaIa soIIo iI IogIio.
UIiIizzare quesIe Iecniche per deIinire eIIicacemenIe Io scheIeIro di disegni e
documenIare Ia progeIIazione dei modeIIi.
Per disaIIivare I'aIIineamenIo duranIe iI posizionamenIo di visIe in
sezione, uIiIizzare iI IasIo `qoi.
Per I'accesso rapido aIIe operazioni e ai comandi comuni di modiIica,
uIiIizzare i menu conIesIuaIi.
180
181
NO
In questo capitolo
Inserimento di
annotazioni nei disegni
QuesIo capiIoIo conIiene inIormazioni di hase e
conceIIi per I'inserimenIo di annoIazioni nei disegni
IramiIe I'uso di quoIe, cenIri, Iinee d'asse, noIe reIaIive
aI Ioro e noIa con riIerimenIo.
Informazioni sulle annotazioni
Quote
Stili di quota
Centri e linee d'asse
Note e note con riferimento
Note relative al foro
Creazione di quote nei disegni
Stampa di fogli
182 | Capitolo 12 Inserimento di annotazioni nei disegni
Inserimento di annotazioni nelle viste del
disegno
Le visIe deI disegno deIiniscono Ia Iorma di un componenIe, menIre
I'annoIazione deI disegno consenIe di disporre deIIe inIormazioni necessarie
per Ia compIeIa documenIazione deI componenIe. In AuIodesI InvenIor


disponihiIe una IavoIozza compIeIa di simhoIi e noIe per I'inserimenIo di
annoIazioni nei disegni. I simhoIi variano a seconda deIIa norma di disegno
uIiIizzaIa. L inoIIre possihiIe aggiungere ai disegni eIemenIi personaIizzaIi,
quaIi simhoIi graIici, noIe sIandard o hIocchi di revisione.
Di seguiIo sono riporIaIi gIi sIrumenIi presenIi suIIa harra AnnoIazione
disegno:
Quota generica ConsenIe di aggiungere deIIe quoIe di riIerimenIo ad
una visIa.
Quota linea di base ConsenIe di aggiungere quoIe di riIerimenIo deIIa Iinea
di hase a una visIa quando si desidera aggiungere pi quoIe aIIe visIe deI
disegno in modo auIomaIizzaIo.
Gruppo quote coordinate e Quota coordinata ConsenIono di aggiungere due
Iipi di quoIe coordinaIe ai disegni. Crazie aIIe quoIe coordinaIe singoIe
possihiIe imporIare i disegni di AuIoCAD che conIengono quoIe coordinaIe.
Note relative a foro/filettatura ConsenIe di aggiungere noIe reIaIive a
Ioro}IiIeIIaIura a Iavorazioni creaIe uIiIizzando Io sIrumenIo Ioro o
IiIeIIaIura neIIe parIi.
Centro Le Iinee di esIensione dei cenIri vengono auIomaIicamenIe
ridimensionaIe e adaIIaIe aIIa geomeIria. I cenIri possono essere copiaIi e
incoIIaIi.
Linee d'asse In AuIodesI InvenIor sono supporIaIi Ire Iipi di Iinee d'asse:
hiseIIrice, serie cenIraIa e assiaIe.
Simboli ConsenIe di aggiungere simhoIi per sIaIo deIIa superIicie, saIdaIura,
riquadri di conIroIIo deIIa geomeIria e idenIiIicaIori deIIa Iavorazione. L
possihiIe creare direIIrici per i simhoIi.
Riferimento parziale - direttrice ConsenIe di creare una o pi direIIrici per i
simhoIi di riIerimenIo parziaIe. II coIore, Ie dimensioni deI riIerimenIo
parziaIe, gIi aIIrihuIi di Iinea e Ie uniI di misura deI simhoIo vengono deIiniIi
daIIe norme di disegno aIIive.
Creazione di quote nei disegni | 183
Testo o Nota con riferimento Per iI IesIo e Ia noIa di riIerimenIo viene
uIiIizzaIo un eIahoraIore di IesIo con IunzionaIiI ridoIIe per Ia gesIione
deI IormaIo, quaIe iI Iipo di IonI, iI grasseIIo e i simhoIi speciaIi. La noIa
con riIerimenIo coIIegaIa aIIa geomeIria associaIiva e si sposIa con Ia
visIa deI disegno.
Numero di riferimento ConsenIe di aggiungere numeri di riIerimenIo a singoIe
o a IuIIe Ie parIi conIemporaneamenIe. L possihiIe aggiungere numeri di
riIerimenIo ad una parIe personaIizzaIa dopo averIa aggiunIa aII'eIenco parIi.
Elenco parti ConsenIe di inserire un eIenco parIi in un disegno.
Tabella foro ConsenIe di aggiungere una IaheIIa Ioro ad una visIa deI
disegno.
Millepiedi ConsenIe di aggiungere un'annoIazione miIIepiedi aIIa geomeIria
di una visIa deI disegno. L'annoIazione non associaIa agIi assiemi saIdaIi deI
modeIIo.
Tabella revisione Per posizionare una IaheIIa revisione in un IogIio di
disegno, usare iI puIsanIe 1aheIIa revisione deIIa harra degIi sIrumenIi
AnnoIazione disegno.
Simboli ConsenIe di aggiungere simhoIi a un disegno soIIo Iorma di
annoIazioni.
Recupera quote ConsenIe di scegIiere Ie quoIe deI modeIIo per visuaIizzare
una visIa di disegno.
Creazione di quote nei disegni
La procedura di creazione di una quoIa di riIerimenIo simiIe a queIIa
per iI posizionamenIo di una quoIa di modeIIo neII'amhienIe deIIa parIe
o deII'assieme. Quando si seIeziona una Iavorazione o una reIazione Ira
Iavorazioni cui appIicare Ia quoIa, AuIodesI InvenIor crea una quoIa
orizzonIaIe, verIicaIe o aIIineaIa a seconda deIIa direzione in cui viene
sposIaIo iI cursore. Viene aIIivaIo Io snap per agevoIare iI posizionamenIo di
una quoIa a una disIanza sIandard daIIa visIa e per aIIineare Ie quoIe Ira Ioro.
184 | Capitolo 12 Inserimento di annotazioni nei disegni
L possihiIe speciIicare I'aspeIIo di una quoIa, acquisire Io sIiIe deIIa quoIa e
appIicarIo a quaIsiasi quoIa di un disegno.
Modifica delle quote
Una voIIa posizionaIa una quoIa, possihiIe camhiare iI Iipo di IoIIeranza,
iI vaIore nominaIe, Ia IoIIeranza e I'adaIIamenIo. Le opzioni di modiIica sono
disponihiIi neIIa IinesIra di diaIogo 1oIIeranza quoIa visuaIizzaIa quando si
Ia doppio cIic su una quoIa.
Quando si seIeziona un Iipo di IoIIeranza, AuIodesI InvenIor ne visuaIizza
I'anIeprima neI disegno. ImmeIIere un nuovo vaIore nominaIe per Ia quoIa
ed imposIare Ia precisione.
Se si camhia iI vaIore nominaIe di una quoIa di modeIIo o di riIerimenIo,
AuIodesI InvenIor modiIica iI vaIore neI disegno ma non aggiorna Ia parIe o
gIi assiemi.
L possihiIe speciIicare Ie caraIIerisIiche di visuaIizzazione deIIe Iinee e deIIe
punIe Ireccia deIIe quoIe nei disegni.
iD~==~=~==~=~=
=~~=~~====
D~~==~=~=~K
a~==~~=~=~=~==
I=D~==~==~~==~=
=~~==~=~=~~K
Creazione di quote nei disegni | 185
Posizionamento delle quote
L possihiIe uIiIizzare due Iipi di quoIe per documenIare Ia progeIIazione in
un disegno: quoIe deI modeIIo e quoIe di riIerimenIo.
Quote del modello
Le quoIe deI modeIIo consenIono di deIinire Ie dimensioni di Iavorazioni
di schizzo e di conIroIIare Ie dimensioni deIIe Iavorazioni. Se si camhia una
quoIa deI modeIIo in un disegno, iI componenIe di origine viene aggiornaIo
di conseguenza. Le quoIe deI modeIIo sono inoIIre chiamaIe quoIe
hidirezionaIi o parameIriche.
SoIo Ie quoIe deI modeIIo paraIIeIe aI piano deIIa visIa sono disponihiIi in IaIe
visIa. Se si seIeziona I'opzione per Ia modifica di una quota del modello da un
disegno duranIe I'insIaIIazione di AuIodesI InvenIor, possihiIe modiIicare
una quoIa deI modeIIo e aggiornare conIemporaneamenIe iI componenIe di
origine. II IormaIo deIIe quoIe deI modeIIo pu essere modiIicaIo cos come
queIIo deIIe quoIe di riIerimenIo.
Per visuaIizzare Ie quoIe deI modeIIo, uIiIizzare iI comando Recupera quoIe.
II menu visuaIizzaIo Iacendo cIic in una visIa con iI puIsanIe desIro deI
mouse comprende opzioni per recuperare, rimuovere e modiIicare quoIe
deI modeIIo.
Quando si posiziona una visIa, possihiIe scegIiere di visuaIizzare Ie quoIe
deI modeIIo. Vengono visuaIizzaIe soIo Ie quoIe piane rispeIIo aIIa visIa.
In genere Ie quoIe deI modeIIo sono reperihiIi neIIa prima visIa o neIIa visIa
di hase di un disegno. NeIIe visIe proieIIaIe successive vengono visuaIizzaIe
soIo queIIe quoIe deI modeIIo non riporIaIe neIIa visIa di hase. Se necessario
sposIare una quoIa deI modeIIo da una visIa a un'aIIra, eIiminare Ia quoIa
daIIa prima visIa e recuperare Ie quoIe deI modeIIo neIIa seconda. In aIIerna-
Iiva, possihiIe aggiungere una quoIa di riIerimenIo aIIa seconda visIa.
Se si scegIie di modiIicare Ie quoIe deI modeIIo neI disegno, apporIare
soIo modiIiche di piccoIa enIiI aIIe singoIe quoIe. Se Ie modiIiche sono
signiIicaIive oppure se necessario modiIicare quoIe reIerenziaIe da aIIre
quoIe, aprire Ia parIe e modiIicare Io schizzo o Ia Iavorazione in IaIe sede.
L inoIIre possihiIe impedire Ia modiIica di quoIe non parameIriche in parIi di
soIa IeIIura reIerenziaIe neI IiIe di disegno. In quesIo modo si eviIa che
vengano apporIaIe modiIiche accidenIaIi aIIe parIi sIandard.
Se si modiIicano Ie dimensioni di una parIe uIiIizzaIa pi voIIe in un assieme
o uIiIizzaIa in pi assiemi, vengono ridimensionaIe IuIIe Ie ricorrenze deIIa
parIe.
186 | Capitolo 12 Inserimento di annotazioni nei disegni
Quote di riferimento
Le quoIe di riIerimenIo sono unidirezionaIi. In caso di modiIica deIIe
dimensioni deIIa parIe viene aggiornaIa anche Ia quoIa di riIerimenIo.
1uIIavia, Ia modiIica di una quoIa di riIerimenIo non inIIuisce suIIe
dimensioni di una parIe. Le quoIe di riIerimenIo vengono uIiIizzaIe per
documenIare, ma non conIroIIare, Ie dimensioni di una Iavorazione.
Per iI posizionamenIo deIIe quoIe di riIerimenIo viene uIiIizzaIa Ia sIessa
procedura deIIe quoIe schizzo. Le quoIe Iineari, angoIari, radiaIi e diameIro
vengono IuIIe posizionaIe seIezionando punIi, Iinee, archi, cerchi o eIIissi
prima di posizionare Ia quoIa. I vincoIi vengono dedoIIi da aIIre Iavorazioni
duranIe iI posizionamenIo di quoIe di riIerimenIo.
AuIodesI InvenIor visuaIizza simhoIi che indicano iI Iipo di quoIa da
posizionare. Vengono inoIIre uIiIizzaIi apposiIi indicaIori per posizionare
Ie quoIe a disIanze Iisse daII'oggeIIo.
Controllo degli stili di quota
AuIodesI InvenIor consenIe di conIroIIare Ie quoIe deIIe visIe deI disegno
IramiIe gIi sIiIi di quoIa e Organizzazione disegno. Per sIiIe di quoIa si
inIende un gruppo denominaIo di imposIazioni di quoIa che deIerminano
I'aspeIIo deIIa quoIa cui vengono appIicaIe.
NeIIa Iigura sono riporIaIe diverse quoIe modiIicaIe IramiIe gIi sIiIi.
Lo sIrumenIo di organizzazione deI disegno aiuIa a gesIire Ia creazione e Ia
modiIica degIi sIiIi di quoIa in modo sempIice e veIoce in quanIo consenIe di
copiare quesIi sIiIi dai disegni esisIenIi aI disegno aIIivo.
UIiIizzare gIi sIiIi di quoIa per conIroIIare iI IesIo deIIa quoIa, Ie punIe Ireccia,
Ie Iinee di quoIa e Ie Iinee di esIensione. L disponihiIe uno sIiIe di quoIa per
ciascuna norma di disegno, IuIIavia possihiIe creare nuovi sIiIi hasaIi su
queIIi disponihiIi a seconda deIIe esigenze di annoIazione.
Controllo degli stili di quota | 187
In quesIi esempi sono iIIusIraIe due quoIe, una che uIiIizza uno sIiIe ISO
predeIiniIo e I'aIIra cui sono sIaIe appIicaIe imposIazioni di sIiIe
personaIizzaIe.
m~~~====~W= ~=~~=~==~=p==~
N Aprire un disegno esisIenIe o crearne uno nuovo.
O ScegIiere IormaIo >SIiIi di quoIa
Impostazioni dello stile di quota
Ciascuna quoIa caraIIerizzaIa da uno sIiIe, predeIiniIo o personaIizzaIo.
1uIIe Ie quoIe vengono creaIe iniziaImenIe uIiIizzando Io sIiIe aIIivo
imposIaIo neIIa IinesIra di diaIogo Norme di disegno.
Le imposIazioni reIaIive aIIo sIiIe di quoIa predeIiniIo non sono modiIicahiIi,
IuIIavia possihiIe creare una varianIe personaIizzaIa deIIo sIiIe
personaIizzaIo e saIvarIa con un aIIro nome.
L possihiIe appIicare uno sIiIe di quoIa a un quaIsiasi numero di quoIe di
riIerimenIo. Le modiIiche apporIaIe a uno sIiIe di quoIa personaIizzaIo
vengono auIomaIicamenIe riIIesse in IuIIe Ie quoIe che Ianno riIerimenIo
a IaIe sIiIe.
Per sosIiIuire Ie imposIazioni di uno sIiIe di quoIa, Iare cIic con iI puIsanIe
desIro deI mouse su una quoIa, quindi scegIiere Nuovo sIiIe. Per ignorare
Ie imposIazioni reIaIive aIIa IoIIeranza, Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI
mouse, quindi scegIiere 1oIIeranza.
p==~=fpl= p==~=~~
188 | Capitolo 12 Inserimento di annotazioni nei disegni
Quando una nuova imposIazione comune ad un'imposIazione presenIe
neIIa IinesIra di diaIogo Norme di disegno o SIiIi di quoIa, si veriIica quanIo
segue:
Le nuove imposIazioni sosIiIuiscono Ie imposIazioni presenIi neIIa
IinesIra di diaIogo SIiIi di quoIa.
Le imposIazioni presenIi neIIa IinesIra di diaIogo SIiIi di quoIa
sosIiIuiscono queIIe presenIi neIIa IinesIra di diaIogo Norme di disegno.
NOTA p==~~====~=~=~=~I===~=
==~=~=~=K
Stili di quota in Organizzazione disegno
La IinesIra di diaIogo Organizzazione disegno rappresenIa un meIodo
comodo e rapido per copiare sIiIi di quoIa da un disegno a un aIIro aprendo
disegni esisIenIi e copiando sIiIi di quoIa seIezionaIi neI disegno aIIivo.
II IunzionamenIo simiIe a queIIo deII'organizzaIore di maIeriaIi, sIiIi
coIore e sIiIi di iIIuminazione.
La IinesIra di diaIogo Organizzazione disegno disponihiIe soIo quando in
AuIodesI InvenIor presenIe un disegno aIIivo.
m~~~====~W= ~=~~=~==~=
l~~=
N Aprire un disegno esisIenIe o crearne uno nuovo.
O ScegIiere IormaIo > Organizzazione sIiIi.
Creazione di annotazioni
Di seguiIo sono riporIaIe aIcune deIIe annoIazioni uIiIizzaIe pi di IrequenIe
oIIre aIIe quoIe:
CenIri e Iinee d'asse
NoIe e noIe con riIerimenIo
NoIe reIaIive a Iori e IiIeIIaIure
RappresenIazione di IiIeIIaIure
InIormazioni suI carIigIio
Creazione di annotazioni | 189
Centri e linee d'asse
Le procedure di posizionamenIo di cenIri e Iinee d'asse esIremamenIe
sempIice in AuIodesI InvenIor. Sono inIaIIi disponihiIi quaIIro sIrumenIi:
CenIro
Linea d'asse
BiseIIrice Iinea d'asse
Serie cenIraIa
Aggiungere cenIri e Iinee d'asse prima deIIe quoIe di riIerimenIo. L possihiIe
appIicare quoIe Iino agIi esIremi dei cenIri e deIIe Iinee d'asse manIenendo
una correIIa spaziaIura.
Note e note con riferimento
UIiIizzare Io sIrumenIo 1esIo per aggiungere noIe generaIi a un disegno.
Le noIe generaIi non sono associaIe ad aIcun simhoIo, oggeIIo o visIa deI
disegno.
UIiIizzare Io sIrumenIo NoIa con riIerimenIo per aggiungere noIe agIi
eIemenIi di un disegno. Se si associa Ia Iinea direIIrice aIIa geomeIria di
una visIa, Ia noIa viene sposIaIa o eIiminaIa insieme aIIa visIa.
Per imposIare i parameIri deI IesIo, uIiIizzare Ia IinesIra di diaIogo IormaIIa
IesIo.
Note relative a fori e filettature
Le noIe reIaIive a Iori e IiIeIIaIure documenIano Iori inIerni ed esIerni oppure
oggeIIi IiIeIIaIi. 1aIi noIe comprendono in genere IuIIe Ie inIormazioni
necessarie per produrre una IiIeIIaIura:
DiameIro e proIondiI deI Ioro
Dimensioni e proIondiI deIIa IiIeIIaIura
Dimensioni deIIa IamaIura o deIIa svasaIura
QuanIiI, in parIicoIare per serie di Iori
UIiIizzare Io sIrumenIo NoIe reIaIive a Ioro}IiIeIIaIura per aggiungere noIe e
inIormazioni per Iori e IiIeIIaIure neIIe visIe deI disegno.
190 | Capitolo 12 Inserimento di annotazioni nei disegni
AuIodesI InvenIor acquisisce Ie inIormazioni uIiIizzaIe duranIe Ia creazione
di Iori e IiIeIIaIure su una parIe. 1aIi inIormazioni possono quindi essere
uIiIizzaIe per Ia correIIa creazione di noIe reIaIive a Iori o IiIeIIaIure neIIe
visIe deI disegno. Se si modiIica un Ioro o una IiIeIIaIura, Ia reIaIiva noIa
viene aggiornaIa auIomaIicamenIe.
Le noIe reIaIive a Iori e IiIeIIaIure vengono generaIe in hase aIIa norma di
disegno correnIe. Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse su una noIa
reIaIiva aI Ioro, quindi scegIiere 1esIo daI menu conIesIuaIe per modiIicarne
iI IormaIo e seIezionarne i parameIri.
A meno che non venga speciIicaIo diversamenIe una IiIeIIaIura sempre
orienIaIa verso desIra. Una IiIeIIaIura orienIaIa verso sinisIra sempre
opporIunamenIe eIicheIIaIa neI disegno.
Rappresentazione di filettature
Nei disegni di AuIodesI InvenIor Ie IiIeIIaIure sono sempre raIIiguraIe
uIiIizzando iI meIodo sempIiIicaIo. Le IiIeIIaIure esIerne visihiIi sono
visuaIizzaIe neIIe visIe IaIeraIi, in sezione e omhreggiaIe.
Per poIer inserire noIa reIaIiva a un Ioro, Ia geomeIria seIezionaIa deve essere
un Ioro o una IiIeIIaIura.
NeIIe visIe in sezione iI Ioro deve essere visuaIizzaIo neIIa posizione normaIe
di Iaccia oppure di proIiIo.
L inoIIre possihiIe aggiungere noIe reIaIive ai Iori in visIe assonomeIriche.
Informazioni sul cartiglio
Le inIormazioni suI carIigIio immesse in genere aI compIeIamenIo di un
disegno vengono oIIenuIe daIIe proprieI deI disegno. 1aIi inIormazioni sono
immesse in una IinesIra di diaIogo e i vaIori sono visuaIizzaIi neIIe posizioni
corrispondenIi deI carIigIio.
NeIIa IinesIra di diaIogo ProprieI sono disponihiIi sei schede per
I'immissione di inIormazioni:
CeneraIe
RiepiIogo
ProgeIIo
SIaIo
PersonaIizzaIe
SaIvaIaggio
Creazione di annotazioni | 191
Quando si immeIIono inIormazioni deI carIigIio neIIe Iasi iniziaIi deI disegno, Ie
approvazioni e Ie reIaIive daIe vengono immesse soIo dopo iI compIeIamenIo
deI disegno.
Le aIIre inIormazioni visuaIizzaIe neI carIigIio derivano daI sisIema
operaIivo, daI disegno e daI IogIio.
NOTA f=~=~=~~===~==~=~==
m~==K
Aggiunta di quote e annotazioni
Per documenIare Ie dimensioni deIIa Iavorazione vengono uIiIizzaIe quoIe
deI modeIIo e quoIe di riIerimenIo.
In quesIo esercizio verranno creaIe visIe deI disegno, verr modiIicaIa una
visIa e verranno quindi aggiunIe quoIe e annoIazioni aI disegno di un
morseIIo uIiIizzaIo per manIenere in posizione un componenIe duranIe
I'esecuzione di operazioni meccaniche.
= bpbo`fwflW= ^~===~==
N Con iI progeIIo IuIoriaI_IiIes aIIivo, aprire iI IiIe dimsannot.idw. II IiIe di
disegno conIiene un unico IogIio con un hordo e un carIigIio.
O Iare cIic suIIo sIrumenIo VisIa di hase neIIa harra panneIIo o daIIa harra
deI panneIIo VisIe disegno. Viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo VisIa
deI disegno.
P Iare cIic suI puIsanIe SIogIia, quindi Iare doppio cIic su views-5.ipI per
uIiIizzarIo come origine deIIa visIa.
192 | Capitolo 12 Inserimento di annotazioni nei disegni
Q VeriIicare che neII'eIenco deIIe visIe sia seIezionaIa I'opzione AnIeriore.
ImposIare Ia scaIa su 1.
R Iare cIic suIIa scheda Opzioni. AccerIarsi che I'opzione Hidden Ldges sia
evidenziaIa e che I'opzione 1uIIe Ie quoIe modeIIo non sia seIezionaIa.
S Posizionare I'anIeprima deIIa visIa neII'angoIo inIeriore sinisIro deI IogIio
neIIa zona C6. Iare cIic suI IogIio per posizionare Ia visIa.
T Iare cIic suIIo sIrumenIo VisIa proieIIaIa neIIa harra panneIIo o daIIa harra deI
panneIIo VisIe disegno.
Iare cIic suIIa visIa di hase e sposIare iI cursore in senso verIicaIe posizionan-
doIo in un punIo aI di sopra deIIa visIa di hase. Iare cIic suI IogIio neIIa zona
L6 per posizionare Ia visIa daII'aIIo.
Creazione di annotazioni | 193
U SposIare iI cursore in senso orizzonIaIe a desIra deIIa visIa di hase. Iare cIic
suI IogIio neIIa zona C8 per posizionare Ia visIa da desIra.
V SposIare iI cursore sopra Ia visIa IaIeraIe desIra. Iare cIic suI IogIio neIIa zona
L8 per posizionare Ia visIa assonomeIrica.
NM Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suI IogIio, quindi scegIiere Crea.
Modifica delle viste del disegno
DisaIIivare Ia visuaIizzazione degIi spigoIi IangenIi neIIa visIa assonomeIrica.
bpbo`fwflW= j~==~=~==
N Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIa visIa assonomeIrica, quindi
scegIiere ModiIica visIa.
O NeIIa IinesIra di diaIogo VisIa deI disegno, Iare cIic suIIa scheda Opzioni e
deseIezionare Ia caseIIa di conIroIIo SpigoIi IangenIi. Iare cIic su OK.
194 | Capitolo 12 Inserimento di annotazioni nei disegni
Di seguiIo sono riporIaIe Ie visIe orIogonaIi ed assonomeIriche deI morseIIo.
bpbo`fwflW= s~~===~
N Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIa visIa assonomeIrica, quindi
scegIiere ModiIica visIa.
O NeIIa IinesIra di diaIogo VisIa deI disegno, Iare cIic suIIa scheda Opzioni e
seIezionare Ia caseIIa di conIroIIo SpigoIi IangenIi. Iare cIic su OK.
Aggiunta di quote del modello
A quesIo punIo verranno aggiunIe aIIe visIe Ie quoIe deI modeIIo e di
riIerimenIo uIiIizzando iI comando Recupera quoIe. AIcune quoIe deI
modeIIo vengono rimosse e aIIre riposizionaIe.
bpbo`fwflW= ^~====
N Ingrandire Ia visIa anIeriore.
O Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIa visIa anIeriore, quindi
scegIiere Recupera quoIe. NeIIa IinesIra di diaIogo Recupera quoIe Iare cIic
suIIo sIrumenIo SeIeziona quoIe. Vengono visuaIizzaIe Ie quoIe deI modeIIo
piane rispeIIo aIIa visIa.
P SeIezionare ciascuna deIIe quoIe ad eccezione deIIe quoIe orizzonIaIi 45.0 e
40.0.
Creazione di annotazioni | 195
Q Iare cIic su AppIica. Vengono visuaIizzaIe Ie due quoIe seIezionaIe. Le quoIe
non seIezionaIe risuIIano nascosIe. Iare cIic su AnnuIIa per uscire daIIa
IinesIra di diaIogo.
Riposizionamento delle quote del modello
Per riposizionare iI IesIo deIIe quoIe, Iare cIic su un oggeIIo di IesIo di quoIa
e IrascinarIo neIIa posizione desideraIa. La quoIa viene evidenziaIa quando si
Irova ad una disIanza predeIiniIa daI modeIIo.
L possihiIe riposizionare Ie quoIe radiaIi seIezionando Ia manigIia
aII'esIremiI deIIa direIIrice.
bpbo`fwflW= o~===~~
N 1rascinare Ie quoIe Iino ad oIIenerIe visuaIizzaIe come neIIa Iigura seguenIe.
O Lseguire una panoramica per visuaIizzare Ia visIa daII'aIIo, Iare cIic con iI
puIsanIe desIro deI mouse e scegIiere IaIIo.
P Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIa visIa daII'aIIo, quindi
seIezionare Recupera quoIe. NeIIa IinesIra di diaIogo Recupera quoIe Iare
cIic suIIo sIrumenIo SeIeziona quoIe. Vengono visuaIizzaIe Ie quoIe deI
modeIIo piane rispeIIo aIIa visIa.
196 | Capitolo 12 Inserimento di annotazioni nei disegni
Q SeIezionare ciascuna deIIe quoIe ad eccezione deIIa quoIa orizzonIaIe 18.0 e
deIIe quoIe radiaIi R6.0 e R2.0.
R Iare cIic su AppIica. Vengono visuaIizzaIe Ie quoIe seIezionaIe. Le quoIe non
seIezionaIe risuIIano nascosIe. Iare cIic su AnnuIIa per uscire daIIa IinesIra di
diaIogo.
S 1rascinare Ie quoIe rimanenIi Iino ad oIIenerIe visuaIizzaIe come neIIa Iigura
seguenIe.
Aggiunta di linee d'asse e centri
Le Iinee d'asse e i cenIri vengono aggiunIi per IaciIiIare iI posizionamenIo
deIIe quoIe di riIerimenIo.
bpbo`fwflW= ^~===D~==
N NeIIa harra deI panneIIo Iare cIic suIIa Ireccia accanIo aI panneIIo VisIe
disegno, quindi seIezionare AnnoIazione disegno. Iare cIic suIIo sIrumenIo
CenIro neIIa harra panneIIo o daIIa harra degIi sIrumenIi AnnoIazione
disegno.
O Iare cIic suI cerchio esIerno deI mozzo e sui due archi deII'inIagIio.
P Lseguire una panoramica per visuaIizzare Ia visIa anIeriore.
Creazione di annotazioni | 197
Q Iare cIic suIIo sIrumenIo BiseIIrice Iinea d'asse neIIa harra panneIIo o daIIa
harra degIi sIrumenIi AnnoIazione disegno.
R SeIezionare Ie due Iinee nascosIe che rappresenIano iI Ioro con diameIro
uniIorme aIIraverso iI mozzo.
Viene aggiunIa Ia Iinea d'asse hiseIIrice.
S Lseguire una panoramica per visuaIizzare Ia visIa IaIeraIe desIra.
T SeIezionare Ie due Iinee nascosIe che rappresenIano iI Ioro con diameIro
uniIorme aIIraverso iI mozzo.
=
Viene aggiunIa Ia Iinea d'asse hiseIIrice.
Aggiunta di quote di riferimento
Le quoIe di riIerimenIo vengono aggiunIe per compIeIare Ia documenIazione
deI modeIIo.
bpbo`fwflW= ^~====
N Lseguire una panoramica per visuaIizzare Ia visIa anIeriore.
O Iare cIic suIIo sIrumenIo QuoIa generica neIIa harra panneIIo o daIIa harra
degIi sIrumenIi AnnoIazione disegno.
P Iare cIic suI punIo IinaIe desIro deIIo spigoIo inIeriore, quindi Iare cIic suI
punIo IinaIe desIro deIIa parIe superiore deI mozzo.
Q SposIare iI cursore a sinisIra e posizionare Ia quoIa 16.0 Ira Ie quoIe verIicaIi
18.0 e 1.0, come iIIusIraIo neIIa Iigura che segue.
198 | Capitolo 12 Inserimento di annotazioni nei disegni
R Lseguire una panoramica per visuaIizzare Ia visIa daII'aIIo.
S Usare Io sIrumenIo QuoIa generica per aggiungere Ie quoIe orizzonIaIi 18.0,
45.0 e 40.0, come iIIusIraIo neIIa Iigura che segue.
NOTA m=~~=~=~=~==~~I=~====
~=~===~====~~K=p~=~=
==~=~==~==~K=i~=~=~~=~=~=
==~~K=c~===~=~=~K
T UIiIizzare Io sIrumenIo QuoIa generica per aggiungere Ia quoIa radiaIe R21.0,
Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse, quindi scegIiere IaIIo.
U 1rascinare Ia quoIa 16.0 su una posizione IaIe da eviIare I'incrocio deIIe Iinee
di esIensione.
Le quoIe di riIerimenIo vengono aggiunIe.
Creazione di annotazioni | 199
Formattazione delle quote
L possihiIe IormaIIare Ie quoIe in modo da aggiungere uIIeriori inIormazioni
o IoIIeranze oppure per regoIare Ia precisione.
bpbo`fwflW= c~~=====
N Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIa quoIa 15, quindi scegIiere
1esIo.
O NeIIa IinesIra di diaIogo IormaIIa IesIo, immeIIere qvm, quindi Iare cIic su
OK.
P Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIa quoIa 16.00, quindi scegIiere
1esIo.
Q NeIIa IinesIra di diaIogo IormaIIa IesIo premere Ia harra spaziaIrice in
corrispondenza deI punIo di inserimenIo, quindi immeIIere _lppK=
Premere fksfl.
SeIezionare daII'eIenco dei simhoIi neIIa IinesIra di diaIogo.
SeIezionare AriaI daII'eIenco a discesa dei IonI.
Premere Ia harra spaziaIrice, quindi immeIIere NOKM=qeor.
Iare cIic su OK.

200 | Capitolo 12 Inserimento di annotazioni nei disegni


Le quoIe IormaIIaIe vengono visuaIizzaIe.
Aggiunta di note e note con riferimento
NeIIa procedura seguenIe verr aggiunIa una noIa generica e uIiIizzaIa una
noIa con riIerimenIo per documenIare I'arroIondamenIo.
bpbo`fwflW= ^~==~=~===~=~===~==
N Iare cIic suIIo sIrumenIo 1esIo neIIa harra panneIIo o daIIa harra degIi
sIrumenIi AnnoIazione disegno.
O Iare cIic su un punIo soIIo e a desIra deIIa visIa daII'aIIo.
P ImmeIIere qlibo^k`b=cloI=quindi premere fksfl.
Q NeIIa riga successiva, digiIare ^ii=afjbkpflkp e premere Ia harra
spaziaIrice.
R SeIezionare I'icona deIIa IoIIeranza daII'eIenco dei simhoIi, immeIIere MKR,
quindi Iare cIic su OK. Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse, quindi
scegIiere IaIIo.
S Iare cIic suIIo sIrumenIo NoIa con riIerimenIo neIIa harra panneIIo o daIIa
harra degIi sIrumenIi AnnoIazione disegno.
T SeIezionare I'arco inIeriore aII'esIremiI desIra per deIinire iI punIo iniziaIe
deIIa direIIrice.
U Iare cIic su un punIo soIIo e a desIra per deIinire Ia Iine deIIa direIIrice, Iare
cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse e seIezionare ConIinua.
Creazione di annotazioni | 201
V ImmeIIere olrkap=oO. Iare cIic su OK.
Modifica delle quote del modello
Quando si modiIica una quoIa deI modeIIo, iI modeIIo deIIa parIe viene
aggiornaIo uniIamenIe aIIe visIe deI disegno.
bpbo`fwflW= j~==~=~=====
N Iare cIic con iI puIsanIe desIro deI mouse suIIa quoIa 15, quindi scegIiere
ModiIica quoIa modeIIo.
O NeIIa IinesIra di diaIogo ModiIica quoIa, digiIare NM per Ia nuova quoIa,
quindi Iare cIic suI segno di spunIa.
II modeIIo e iI disegno vengono aggiornaIi.
P Iare cIic suIIa quoIa 10, quindi IrascinarIa per posizionarIa correIIamenIe.
Riposizionare IuIIe Ie aIIre quoIe sposIaIe.
Si noIi che Ia posizione deI mozzo camhiaIa in seguiIo aIIa modiIica deIIa
quoIa deI modeIIo.
202 | Capitolo 12 Inserimento di annotazioni nei disegni
ATTENZI ONE i~=~==~=~====~=
=K=^=f=~~=~~~===~=~==
==~~K
Completamento di un cartiglio
Per compIeIare Ie inIormazioni deI carIigIio vengono uIiIizzaIe Ie proprieI
deI disegno.
bpbo`fwflW= `~===~
N SeIezionare iProperIies daI menu IiIe.
Viene visuaIizzaIa Ia IinesIra di diaIogo ProprieI.
O NeI campo AuIore deIIa scheda RiepiIogo, digiIare iI proprio nome.
P Iare cIic suIIa scheda SIaIo e seIezionare Ia daIa correnIe daII'eIenco
DaIa veriIica.
Creazione di annotazioni | 203
Q ImmeIIere Ie proprie iniziaIi neI campo VeriIicaIo da.
R Iare cIic su OK.
II carIigIio viene aggiornaIo.
204 | Capitolo 12 Inserimento di annotazioni nei disegni
II disegno compIeIaIo.
SaIvare iI IiIe.
Iine deII'esercizio.
Stampa di fogli del disegno
Per sIampare una copia deIIa documenIazione di progeIIo, in AuIodesI
InvenIor viene uIiIizzaIa quaIsiasi sIampanIe conIiguraIa per MicrosoII


Windows

. La maggior parIe dei pIoIIer di IormaIo grande pu essere


conIiguraIa come sIampanIe di sisIema Windows. NeIIa IinesIra di
diaIogo SIampa disegno possihiIe conIroIIare quanIo segue:
SeIezione deIIa sIampanIe
InIervaIIo di sIampa se iI disegno a pi IogIi
ScaIa
SIampa di IuIIi i coIori in hianco e nero
Rimozione di spessori di Iinea degIi oggeIIi
Numero di copie
DaIIa IinesIra di diaIogo SIampa disegno possihiIe visuaIizzare un'anIeprima
deIIa sIampa suIIa hase deIIa sIampanIe seIezionaIa e deIIe imposIazioni
correnIi.
Suggerimenti per l'inserimento di annotazioni nei disegni | 205
Suggerimenti per l'inserimento di
annotazioni nei disegni
UIiIizzare i parameIri di IesIo per visuaIizzare Ie proprieI deI disegno e
aIIre inIormazioni deI carIigIio.
UIiIizzare gIi indicaIori (simhoIi deI cursore) per posizionare e aIIineare
Ie quoIe.
1rascinare iI IesIo e Ie manigIie per riposizionare Ie quoIe.
Per aggiornare iI modeIIo, modiIicare Ie quoIe deI modeIIo (non queIIe di
riIerimenIo).
206
Indice | 207
Indice
A
amhienIe di schizzoI= 1
amhienIiI= 6
disegnoI= 148
modeIIazione deIIe arIiI= 4
AnaIizza inIerIerenza, sIrumenIoI= 186
Animazione vincoIi, IinesIra di diaIogoI= 140
annoIazioni nei disegniI= 182I=188
assi di IavoroI= 1
assiemiI= 6
aIicazione di vincoIiI= I=118I=128
hrowser, uIiIizzoI= 106
comonenIi IocaIi, creazioneI= 126
conIigurazione di visIeI= 105
creazione di soIIoassiemi IocaIiI= 12
disIinIe comonenIiI= 105
inIerIerenze, conIroIIoI= 186
meIodi di rogeIIazioneI= 7
PacI and GoI= 106
risIruIIurazioneI= 102
sisIema di coordinaIeI= 8
sIruIIureI= 101
visihiIiI dei comonenIiI= 107
visuaIizzazione dei vincoIiI= 121
B
hordi deI disegnoI= 158
hrowser assiemiI=
visuaIizzazione, gesIioneI= 108
C
carIigIi nei disegniI= 151I=154I=156I=10I=202
cenIri nei disegniI= 182I=18I=16
comando Recuera quoIeI= 14
comhinazioni di IasIiI= 4
comonenIi ahiIiIaIiI= 112
comonenIi deII'assieme
ahiIiIaIiI= 112
animazione dei movimenIiI= 141
aIicazione di vincoIiI= 118
camhio di IiveIIoI= 101
creazioneI= 110I=126
creazione IocaIeI= 126I=12
IissaIiI= 112
osizionaIiI= 111
serie associaIiveI= 180
sosIiIuzioneI= 184
sosIamenIoI= 188
sosIamenIo e roIazioneI= 118
visihiIiI, gesIioneI= 100
comonenIi IissaIiI= 112
conIigurazioni di visIe nei disegniI= 160
ConIigurazioni di visIe, IinesIra di diaIogoI= 105
Crea comonenIe IocaIe, IinesIra di diaIogoI= 111
Crea eIenco arIi, IinesIra di diaIogoI= 157
D
direIIrici di riIerimenIo arziaIeI= 182
disegniI= 146
aggiunIa di IogIiI= 152
annoIazioneI= 182
creazioneI= 147
creazione, quoIeI= 188
creazione, visIeI= 160
208 | Indice
eIenchi di arIi, creazioneI= 157
modeIIiI= 147
ersonaIizzazioneI= 151
i visIe, creazioneI= 168
IoIIaggio e sIamaI= 204
quoIe, creazioneI= 17
visIe, creazioneI= 11
visIe, sosIamenIoI= 152
disegni con i visIeI= 168
disIinIe comonenIiI= 105
E
eIenchi deIIe arIi nei disegniI= 157
LIicoide, sIrumenIoI= 58
LsIrusione, sIrumenIoI= 58
F
IiIe di daIi er gIi eserciziI= 8
IiIe di disegno (*.dwg), gesIioneI= 12
IiIeIIaIureI= 64I=78
IinesIra di diaIogo ModiIica unIa IrecciaI= 184
IinesIra di diaIogo Organizzazione disegnoI= 188
IinesIra di diaIogo 1oIIeranza quoIaI= 184
IinesIra graIica, conIroIIo deIIa visuaIizzazioneI=
108
IinesIre di diaIogo
Animazione vincoIiI= 140
ConIigurazioni di visIeI= 105
Crea comonenIe IocaIeI= 111
Crea eIenco arIiI= 157
ImosIazioni documenIoI= 4
ModiIica eIenco arIiI= 157
ModiIica IavorazioneI= 61
ModiIica unIa IrecciaI= 184
ModiIica quoIaI= 86I=8I=185
Norme di disegnoI= 151
Nuovo IiIeI= 8
OzioniI= 4
Organizzazione disegnoI= 188
ProrieII= 141
RiIevaIa inIerIerenzaI= 186
SIiIi di quoIaI= 151
SIiIi IesIoI= 151
1oIIeranza quoIaI= 184
VisIa ausiIiariaI= 16
VisIa di deIIagIioI= 171
VisIa sezzaIaI= 178
IogIi deI disegno, sIamaI= 204
IogIi di disegnoI= 152
IoriI= 64I=75
G
geomeIrie di IavoroI= 0
modiIicaI= 8
visihiIiII= 188
gradi di IiherII= 142
gradi di IiherI (GDL)
GDL (gradi di IiherI)I= 187
I
iMaIeI= 114
imorIazione}esorIazione di daIi
AuIoCAD (*.dwg)I= 12
IGLS (*.igs, *.ige, *.iges)I= 14
MechanicaI DesIIo (*.dwg)I= 18
SA1 (*.saI)I= 18
S1LP (*.sI, *.sIe, *.sIe)I= 18
ImosIazioni documenIo, IinesIra di diaIogoI= 4
inIerIacce, comonenIeI= 114
L
Iavorazioni
di haseI= 50
di schizzoI= 52
eIicoidaIiI= 58
esIrusioneI= 58
IavoroI= 0
IoII eseguiIoI= 57
modiIicaI= 61
nervaIure e magIie di nervaIureI= 5
ersisIenIeI= 48
redeIiniIeI= 64
rivoIuzioneI= 55
serieI= 88
swee eseguiIoI= 56
Iavorazioni di haseI= 50
Iavorazioni ersisIenIiI= 48
Iavorazioni seriaIiI= 64I=180I=182
Iavorazioni secuIariI= 64
Iinee d'asse nei disegniI= 182I=16
LoII, sIrumenIoI= 57
M
modaIiI ProseIIiva roseIIicaI= 10
modeIIiI= 8
disegnoI= 147
modeIIi di arIiI= 48
hasaIo su IavorazioniI= 48
creazioneI= 8I=4
Iori, aggiunIaI= 64
Iavorazioni redeIiniIeI= 64
Iavorazioni seriaIiI= 88
modeIIi, creazione er IiIeI= 8
modiIicaI= 61
Indice | 209
modiIica nei disegniI= 148I=185
iani di schizzoI= 52
ianiIicazioneI= 4
reIazioni rinciaIe}secondarioI= 48
visuaIizzazioneI= 6I=10
modeIIi di IraIIeggio, modiIicaI= 177
ModiIica eIenco arIi, IinesIra di diaIogoI= 157
ModiIica Iavorazione, IinesIra di diaIogoI= 61
ModiIica quoIa, IinesIra di diaIogoI= 86I=8I=185
N
NervaIura, sIrumenIoI= 5
non arameIriche, quoIeI= 8
norme di disegnoI= 150I=151
Norme di disegno, IinesIra di diaIogoI= 151
noIe con riIerimenIo nei disegniI= 18
noIe nei disegniI= 18
noIe reIaIive a IiIeIIaIure nei disegniI= 18
noIe reIaIive a Iori nei disegniI= 18
Nuovo IiIe, IinesIra di diaIogoI= 8
O
Omhra Iissa, sIrumenIoI= 11
ozioni deII'aIicazioneI= 4
Ozioni, IinesIra di diaIogoI= 4
P
PacI and Go, IunzioneI= 106
arameIriI= 87
arIi rinciaIe}secondaria nei modeIIiI= 48
iani di IavoroI= 0
iani di schizzoI= 52I=127
IoIIaggio di disegniI= 204
roIiIiI= 18
rogeIIiI= 8
ProrieI, IinesIra di diaIogoI= 141
unIi di riIerimenIoI= 2
Q
quoIaIura degIi schizziI= 87
quoIe
modeIIo in disegniI= 186I=14
modeIIo, in disegniI= 201
modeIIo, nei disegniI= 188
non arameIricheI= 8
sIiIi nei disegniI= 186
quoIe deI modeIIo nei disegniI= 185
quoIe di riIerimenIoI= 186
R
raccordiI= 64I=65
RiIevaIa inIerIerenza, IinesIra di diaIogoI= 186
Risorse disegno, carIeIIaI= 152
risIruIIurazione di assiemiI= 102
RivoIuzione, sIrumenIoI= 55
RuoIa, sIrumenIoI= 10
S
schizziI= 18I=1
aIicazione di vincoIiI= 2
comIeIamenIoI= 28
creazione iniziaIeI= 22
modiIicaI= 8I=46
roIiIi con IangenzeI= 25
quoIaIuraI= 87
sigoIi, roiezioneI= 20I=128
vaIori recisiI= 21
simhoIi in annoIazioni deI disegnoI= 182
sisIema di coordinaIe deIIo schizzoI= 1
SisIema di suorIo aIIa rogeIIazione (DSS)I= 14
smussiI= 64I=67
soIidiI= 48
soIIoassiemiI= 12
sIama di disegniI= 204
SIiIi di quoIa, IinesIra di diaIogoI= 151
SIiIi IesIo, IinesIra di diaIogoI= 151
sIrumenIi di visuaIizzazioneI= 6
sIrumenIo di visuaIizzazione deIIa roseIIivaI=
11
sIruIIure di assiemiI= 101
svuoIamenIiI= 81
svuoIamenIo, IavorazioniI= 64
Swee, sIrumenIoI= 56
T
IaheIIe Iori nei disegniI= 157
IasIi di sceIIa raidaI= 4
V
vaIori recisi negIi schizziI= 21
vincoIi
assiemiI= I=117I=128
gradi di IiherII= 142
modiIica negIi assiemiI= 122
movimenIo, aggiunIaI= 117
schizzo, esecuzioneI= 2
visuaIizzazioneI= 121
210 | Indice
vincoIi di movimenIoI= 117
vincoIo angoIareI= 11
vincoIo coincidenIeI= 117
vincoIo di IangenzaI= 120
vincoIo erno}IoroI= 120
visihiIiI, comonenIi deII'assiemeI= 100
visIa ausiIiariaI= 16
VisIa ausiIiaria, IinesIra di diaIogoI= 16
VisIa di deIIagIio, IinesIra di diaIogoI= 171
VisIa sezzaIaI= 178
VisIa sezzaIa, IinesIra di diaIogoI= 178
visIe
aggiunIa a disegniI= 11
aIIineamenIoI= 175
creazioneI= 168
eIiminazioneI= 174
modiIicaI= 162I=174I=18
roIazioneI= 178
sosIamenIoI= 178
sosIamenIo nei disegniI= 152
visIe ausiIiarie nei disegniI= 161
visIe di haseI= 168I=174
visIe di hase nei disegniI= 161
visIe di deIIagIio nei disegniI= 161
visIe in sezione nei disegniI= 161
visIe roieIIaIe nei disegniI= 161
visIe senza modeIIoI= 178
visIe senza modeIIo nei disegniI= 161
visIe saccaIe nei disegniI= 161
visIe sezzaIe nei disegniI= 161
visuaIizzazione, sIrumenIo di modiIica deIIaI= 10
visuaIizzazioni deIIa grigIiaI= 28
Z
Zoom, sIrumenIiI= 7