Sei sulla pagina 1di 3

GLOSSARIO

Ad rotation
Rotazione pubblicitaria: gli annunci compaiono a rotazione negli spazi pubblicitari previsti sulle pagine web,
prelevati da una lista e governati (per quanto riguarda la numerosità delle apparizioni e le zone del sito) da
software specifici che risiedono sul sito stesso o su quello di una concessionaria.

---------------------

Click
E’ l’azione effettuata dall’utente per trasferire una pagina web sul proprio computer, al fine di utilizzare il
contenuto del sito. Nel momento del click, inizia la comunicazione interattiva.

Click stream
E’ il percorso in rete che un singolo utente compie all’interno di un sito; con questa informazione il titolare del
sito può dedurre le preferenze del suo pubblico e adattarne i contenuti. Allo stesso modo gli inserzionisti
potranno scegliere gli spazi più indicati.

Click sull’annuncio (ad-click)


Azione effettuata dall’utente di cliccare su un annuncio o un banner per collegarsi al sito o alla pagina
dell’azienda inserzionista. Non sempre l’azione va a buon fine per cui non rappresenta un dato certificabile.

Click-through (click attraverso)


A differenza del click sull’annuncio, il click-through conteggia i click andati a buon fine. Il conteggio esclude
le pagine selezionate ma non visualizzate per motivi vari (server dell’azienda molto affollato, fuori uso o non
raggiungibile). Il click-through è una misura in base alla quale le aziende inserzioniste possono decidere le
politiche di acquisto di banner e di annunci sul web.

Click-through rate (ctr)


Rappresenta il tasso percentuale di click sul totale delle visualizzazioni di un banner su uno o più siti e
costituisce pertanto un parametro importante per la misurazione dell’efficacia di una campagna pubblicitaria.

Collegamento a pagamento (paid link)


E’ un testo pubblicitario inserito in una pagina web, con collegamento ipertestuale al sito della pagina
dell’azienda committente.

Co-branding
Affiancamento di loghi o marchi di aziende diverse sulla stessa pagina web con lo scopo di mostrare
all’utente una possibile joint-venture riferita a quel sito o ad un evento.

Cost-per-action (Cpa):
E’ il costo sostenuto dall’inserzionista per ottenere un’azione o un’operazione dall’utente, a seguito della
visualizzazione di un banner e del click di risposta on line.

Cost-per-lead (Cpl)
Si tratta di una forma che va oltre il Cpa in quanto prevede la fornitura di informazioni al sito inserzionista da
parte del visitatore.

Cost-per-sale (Cps)
E’ il costo per la vendita generata dalla pubblicità on line.

Cost-per-clic (Ccp)
Calcolo del rapporto fra costo della pubblicità on line e il numero dei click-through riscontrati.

Cost-per.thousand (Cpm)
Costo per migliaia di impression, metodo derivato dalla pubblicità sui media tradizionali.
Cost-per-thousand-targeted (Cptm)
Costo per migliaia di impression ‘mirate’ ad un determinato target di persone.

‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐ 

Impression
L’Impression è lo standard di misurazione per Internet dell’esposizione ad una pagina o ad un banner. Le
‘Impression’ rappresentano il numero di volte che una pagina web o un banner viene scaricata sul computer
dell’utente Internet: avere ad esempio 1.000 Impression significa che la pagina o il banner è stato scaricato
1.000 volte (dato registrato dal server web).
Solitamente la vendita dei banner viene effettuata con un costo per ‘Impression’ e in tal caso il cliente paga
per il numero delle volte che il suo banner viene visto dagli utenti.

---------------

Pagina di atterraggio
E’ la destinazione di un link ipertestuale di un banner o di un annuncio pubblicitario e può essere una sola
pagina oppure una porta al sito di un’ azienda inserzionista.

Pay-per-click
Pubblicità on line: l’inserzionista paga una tariffa unitaria per Click-through.

Pay-per-lead
Pubblicità on line: l’inserzionista paga una tariffa unitaria per ogni contatto diretto generato dalla
visualizzazione del banner pianificato sul mezzo, dal relativo click e dalle informazioni fornite dal visitatore
all’inserzionista.

Pay-per-sale
Pubblicità on line: l’inserzionista paga una tarifa unitaria per ogni vendita generata on line; generalmente
diffuso nei programmi di affiliazione (es: Amazon.com).

Pay-per-view
Pubblicità on line: attualmente la modalità più diffusa. L’inserzionista paga una tariffa unitaria per ogni
visualizzazione del banner.

‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐ 

Tasso di click (click-rate)


Misura il rapporto fra gl utenti che hanno visionato un annuncio o banner (impression) e quelli che hanno
cliccato sullo stesso.

Tasso di click-through (click-through rate)


Misura il rapporto fra gli utenti che hanno visitato un annuncio o banner (impression) e quelli che hanno
cliccato sullo stesso e la cui richiesta è andata a buon fine.

 
COSTO DELLA CAMPAGNA BANNER

La larga maggioranza dei siti che ospitano banner (publishers) applica sistemi di pricing basati sul numero di
impressions, ed alcuni sul CTR, vale la formula:

(clickthrough price) x (clickthrough rate) = (impression price)

Se l'advertiser paga in base ad un clickthrough price scarica il rischio della campagna pubblicitaria sul web
publisher. Se la campagna andrà bene pagherà di più, ma se andrà male pagherà poco.
Gli advertisers vorrebbero quindi poter pagare in base ad un clickthrough price.
Naturalmente i web publisher preferiscono un sistema di pricing basato sulle impression lasciando il rischio
sull'advertiser.