Sei sulla pagina 1di 8

Come clonare l Hard Disk con Clonezilla

Posted in settembre 11th, 2010 by Fask in Backup, Cd Live, LINUX, Mac, Vista, Windows 7, Windows XP Tag:Backup, Cd Live, clonare-hard-disk, Clonezilla, gnu/linux, hard-disk, hd-cloning, LINUX, live cd, Mac, open-source, Vista, Windows 7, Windows XP, [SICUREZZA]

QUESTO ARTICOLO E\' DIVISO IN PIU\' PAGINE


Inizio modulo

Page 1

Fine modulo

La ricetta della formattazione? Consideriamo il tempo necessario per linstallazione del sistema operativo, aggiungiamo tutti i programmi e giochi che desideriamo, passiamo poi a configurare il tutto ed ecco che prima di poter utilizzare il computer ci vorrano svariate ore di lavoro. Davvero non c alternativa alla formattazione? Devo per forza ogni volta perdere giorni e giorni per riportare il pc ad uno stato davvero soddisfaciente? Assolutamente no! Esistono alcuni metodi, cosiddetti di clonazione, che permettono di creare una copia (immagine) del disco di un solo PC, un clone appunto, completo di sistema operativo, applicazioni e configurazioni varie, e di trasferirla (replicarla) rapidamente su tutti gli altri computer. Dopo aver visto come utilizzare Macrium Reflect, Acronis True Image o Drive Image XML, oggi vedremo come utilizzare CloneZilla, forse il miglior programma per clonare il proprio PC e ripristinarlo rapidamente in caso di bisogno.

COME STRUTTURATO LARTICOLO?


Cosa serve? Come funziona CloneZilla e quali File System supporta? Impostare il BIOS per il Boot da CD-ROM Come avviare CloneZilla Come clonare lintero disco o una singola partizione Come ripristinare lintero disco o una singola partizione Conclusioni Visualizza larticolo intero

COSA SERVE?
CloneZilla LiveCD (info su quale versione scegliere) Un CD vergine su cui masterizzare limmagine ISO Un masterizzatore

COME FUNZIONA CLONEZILLA E QUALI FILE SYSTEM SUPPORTA?


Clonezilla un progetto creato da alcuni ricercatori del National Center for High-Performance Computing

(NCHC) di Taiwan e realizzato unicamente facendo uso di software libero. Clonezilla ottimizza la dimensione dellimmagine (la copia del disco) memorizzando solo lo spazio effettivamente occupato dai file, grazie al supporto diretto per i pi comuni file system GNU/Linux, BSD, Mac OS e Windows (info). Nel caso in cui il file system non fosse supportato, sempre possibile effettuare una copia byte per byte che funzioner in ogni situazione, a scapito, per, di un maggiore spazio necessario per archiviare limmagine. Al momento, lunica pecca di questo software linterfaccia utente poco intuitiva. Tuttavia, la complessit di utilizzo di Clonezilla richiede uno sforzo di certo inferiore a quello necessario per installare manualmente unintera workstation. Con Clonezilla possibile eseguire sia clonazioni di singole macchine (cio un sistema alla volta), grazie alla versione live (utilizzabile direttamente dal CD), sia clonazioni di massa, cio pi computer contemporaneamente, facendo uso del sistema DRBL (Diskless Remote Boot in Linux).

IMPOSTARE IL BIOS PER IL BOOT DA CD-ROM NOTA: Clicca sulle immagini per visualizzarle a grandezza naturale
1. Accesso al Bios 2. Il Boot da CD

1. Dopo aver masterizzato Clonezilla su CD necessario configurare la sequenza di boot, che memorizzata tra le opzioni del BIOS. Per farlo durante il riavvio premiamo il tasto dedicato (in genere Canc, ma talvolta anche F2 o F12) per accedere alla schermata principale. 2. Spostiamoci nella sezione Boot o Advanced BIOS Featurs (o simile), individuiamo lopzione Boot Sequence (o simile) e impostiamo lunit ottica come prima periferica. Successivamente salviamo col tasto F10 e riavviamo il sistema.

COME AVVIARE CLONEZILLA


1. Configurazione standard 2. In italiano meglio

1. Durante la fase di avvio possibile scegliere se caricare tutta la distribuzione in memoria. Ci estremamente utile qualora si volesse ripristinare unimmagine contenuta in un DVD ma non si dispone di due lettori. In questo esempio abbiamo selezionato la prima opzione e proseguito col tasto Invio. 2. Clonezilla caricher i file necessari quindi permetter di scegliere la lingua preferita. Per non ripetermi in tutti i passaggi che vedremo in seguito, tutte le operazioni andranno eseguite spostandosi con i tasti di direzione della tastiera e confermando le operazioni col tasto Invio.

3. Il Layout della tastiera

4. Avvio Clonezilla

3. Se il layout di tastiera predefinito quello italiano, confermiamo lopzione Non modificare la mappatura della tastiera e proseguiamo. 4. Alla comparsa della successiva schermata, sufficiente selezionare Start_Clonezilla Avvio di

Clonezilla.

COME CLONARE LINTERO DISCO O UNA SINGOLA PARTIZIONE NOTA: Clicca sulle immagini per visualizzarle a grandezza naturale
1. Da disco a disco 2. Dove archiviare il clone?

1. Dopo aver selezionato la voce Start_clonezilla dovremo scegliere tra due modalit disponibili: Device-image disco/partizione su/da immagine e Device-device disco/partizione su disco/partizione. La prima modalit di creazione della copia (immagine) consente di clonare il contenuto di un disco o di una singola partizione allinterno di un file dimmagine. La seconda modalit di creazione della copia (immagine) consente di clonare interamente un disco od una partizione verso unaltra unit pi capiente.

2. Nel caso in cui si opti per la prima modalit (come nel mio caso), Clonezilla richiede di indicare dove si intende memorizzare il file dimmagine. In questo esempio la scelta ricade su Local_dev, che pu essere selezionato per salvarlo in una cartella qualsiasi su disco fisso oppure su ununit di memorizzazione esterna. possibile anche utilizzare il supporto di Clonezilla per le condivisioni SSH, NFS e Samba.

3. Connessioni unit darchiviazione

4. Su una partizione del disco

3. Nel caso in cui si intenda memorizzare il file dimmagine su ununit esterna USB, si dovr provvedere a connetterla non appena Clonezilla mostrer il messaggio, di colore giallo, Se volete usare un dispositivo USB come repository delle immagini di Clonezilla, vi incitiamo di inerirlo... Dopo aver atteso almeno cinque secondi, sufficiente premere il tasto Invio per proseguire. Se invece si vuole salvare su un partizione del disco fisso baster semplicemente premere Invio. 4. Attraverso la finestra successiva, si dovr selezionare unicamente lunit da impiegare per la memorizzazione del file dimmagine generato. Come spiega chiaramente Clonezilla, non deve essere assolutamente indicata lunit il cui contenuto oggetto della creazione dellarchivio di backup. In questo esempio il disco fisso diviso in due partizioni quindi, prestando attenzione alle sigle e dimensioni, effettuiamo la nostra scelta e proseguiamo.

5. Directory per il clone

6. Esperto o principiante ?

5. La finestra successiva indica il nome della cartella dove verr salvato il file dimmagine. Lasciamo le impostazioni di default e proseguiamo. Successivamente verr mostrato un resoconto dello spazio utilizzato: anche in questo caso premiamo Invio per proseguire. 6. Attraverso la finestra successiva, Clonezilla propone due modalit disponibili: Beginner o Expert. Per non complicare inutilmente la procedura scegliamo la prima opzione e proseguiamo al passo successivo. Chi scegliesse la modalit Expert passer tra le impostazioni di alcuni parametri della clonazione: in particolare il supporto a ntfsclone (utile per sistemi misti) e il livello di compressione dellimmagine. Una compressione troppo alta salver spazio sul disco, ma allungher drasticamente i tempi.

7. Partizione o disco?

8. Diamo un nome al clone

7. A questo punto possiamo scegliere se creare limmagine dellintero disco (SaveDisk), compresi quindi il boot loader e la tabella delle partizioni, o soltanto delle singole partizioni. In questo esempio ho deciso di clonare una singola partizione (quella di sistema) la scelta ricadr sulla seconda opzione SaveParts. 8. Ora non rimane altro che scegliere un nome per la cartella contenente il file dimmagine.

9. Scelta e Clonazione

10. Come si presenta?

9. A questo punto baster selezionare il disco/partizione che si intende clonare. Attraverso la barra spaziatrice confermiamo la nostra scelta (dovr essere contrassegnata con * ). Successivamente alla domanda di sicurezza confermiamo con Y e attendiamo il termine della clonazione del nostro disco/partizione. Al termine riavviamo il PC digitando 1. 10. Ecco come si presenta la cartella contenente il file dimmagine prodotto con Clonezilla.

COME RIPRISTINARE LINTERO DISCO O UNA SINGOLA PARTIZIONE


NOTA: Clicca sulle immagini per visualizzarle a grandezza naturale 1. Ripristino partizione o disco? 2. Scelta del nome

1. Il ripristino si svolge in modo del tutto analogo alla clonazione. Ripetiamo i passi 1-7 visti in precedenza e alla comparsa della finestra Scegliere la modalit sar sufficiente selezionare Restoredisk o Restoreparts, a seconda della scelta fatta per la clonazione. 2. Nella finestra successiva scegliamo il nome dellimmagine che dobbiamo ripristinare.

3. Scelta della destinazione

4. Ripristino in corso

3. Mentre in questa finestra scegliamo la destinazione dellimmagine che dobbiamo ripristinare. 4. Successivamente Clonezilla chieder due conferme di sicurezza. Rispondiamo Y in entrambi i casi e attendiamo che abbia inizio la procedura. Terminato il ripristino premiamo Invio e digitiamo 1 per riavviare il sistema.

CONCLUSIONI
In definitiva, Clonezilla si rivela un programma molto versatile grazie alla sua abilit di leggere e ripristinare il contenuto di dischi e partizioni formattati con i file system pi disparati. Pro: Software opensource Disponibilit sotto forma di Live CD Supporto di molteplici file system Funzionalit che permettono di creare file dimmagine e clonare il contenuto di dischi e singole partizioni Supporto diretto per le periferiche di memorizzazione USB Ostico per gli utenti meno esperti Mancanza di uninterfaccia User-friendly Impossibile scrivere direttamente su supporti CD/DVD

Contro: