Sei sulla pagina 1di 2

AGGIORNAMENTO A CALDO DEL BIOS

Luomo un animale curioso e affascinato da tutto quello che non conosce e quindi pur di provare e sperimentare fa di tutto. Una delle operazioni che crea sempre disagi ma allo stesso tempo affascina quella relativa allaggiornamento del bios. Quasi sicuramente, in quei secondi in cui l'utility di aggiornamento sta procedendo all'update, vi sarete chiesti: Andr a buon fine? speriamo che non si blocchi proprio ora.. Speriamo che il contatore ENEL non scatti propria ora... Speriamo di aver scaricato il bios giusto! Purtroppo a volte, nonostante gli scongiuri, qualche problema rovina la nostra voglia di curiosit per il nuovo bios e ci si ritrova davanti alla nostra macchina sussurrando la frase: "Perch non mi sono gli affari miei ? Prima funzionava ed ora che faccio?" Cerchiamo, dunque, di dare delle risposte concrete per risolvere i problemi di aggiornamento del bios. Anzitutto, comunque, se non avete ancora eseguito un aggiornamento del bios e volete procedere, leggetevi questa guida, pubblicata sulle nostre pagine qualche tempo fa. Il fatto di evitare errori dipendenti dalla nostra ignoranza in materia, ci evita problemi nel 90% dei casi. L'altro 10% possiamo assegnarlo, a questo punto, alla sfortuna! Infine, vogliamo anche fornirvi gli strumenti necessari per prepararsi a risolvere eventuali problemi che potrebbero verificarsi in seguito all'aggiornamento. Le strade da seguire, una volta che l'aggiornamento del bios non andato a buon fine, possono essere diverse e ognuna si propone come una alternativa: 1. Tornare dal vostro negozio di fiducia (fischiettando) se il prodotto ancora in garanzia :); 2. Controllare se, accendendo il PC con un floppy inserito, il sistema vada a leggere il floppy; 3. Controllare che la vostra scheda madre abbia a disposizione uno slot ISA; 4. Avere a disposizione una scheda madre identica (o comunque simile) a quella danneggiata; Per il punto 1 non c' proprio nulla da aggiungere. Ri pr o gr ammaz io ne aut omat i ca del bi o s Se il punto 2, dell'elenco precedente, verificato allora si pu provare a riprogrammare in modo "automatico" il bios. Ecco come procedere: 1. Se avete a disposizione un computer funzionante, prendete il CD del vostro sistema operativo ed un floppy. Nel caso abbiate gi combinato il pasticcio affidatevi ad un amico per poter creare un floppy adeguato per ripristinare il bios della vostra scheda madre. 2. In Windows 98/ME andate in Pannello di controllo -> Installazione applicazioni -> Disco di ripristino -> Crea 3. Andate in Start->Impostazioni->Opzioni cartella->Visualizza e selezionare la voce che attiva la visualizzazione di tutti i file; 4. Aprite il floppy creato in precedenza e cancellate tutto tranne i seguenti files: Io.sys Msdos.sys Edb.sys Autoexec.bat

5. Copiate nel floppy il file dell'utility di flashing per la vostra scheda madre (esempio: awdflash.exe) e il file di aggiornamento del bios (esempio: a7a1010.rom) 6. Aprite il file Autoexec.bat che trovate nel floppy appena creato con il blocco note; 7. Cancellate tutte le righe presenti e scrivete la seguente (presa dall'esempio): 8. awdflash.exe a7a1010.rom/py. (Sostituite, naturalmente, awdflash.exe con il nome del vostro programma di flashing e a7a1010.rom con il nome del file di aggiornamento del vostro bios). Non dimenticate lestensione finale "py" che INDISPENDABILE PER LA RIUSCITA DELL'AGGIORNAMENTO. 9. Inserite nel PC danneggiato il floppy e accendete il computer a questo punto il disco di avvio inizier a leggere lAutoexec.bat e riprogrammer il bios in modo automatico. La procedura dovrebbe durare circa un minuto, se il riavvio non avviene in modo automatico resettate il PC dopo aver atteso circa 5 minuti... e tanti auguri!