Sei sulla pagina 1di 25

ISSN (pubblicazione online): 2531-615X

MASCHERINE
PER LA TUA SICUREZZA
albapremium.it a t
Lunedì 30 marzo 2020 € 1,50 DIRETTORE VITTORIO FELTRI
Anno LV - Numero 89 OPINIONI NUOVE - Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale www.liberoquotidiano.it
D.L. 353/2003 (conv. in L.27/02/2004, n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano e-mail:direzione@liberoquotidiano.it

I NOMI DEI LETTORI CHE CI HANNO DATO 2 MILIONI PER L’OSPEDALE IN FIERA
➔ a pagina 8

ANCHE IL GOVERNO STA MALE


Scontro tra Regioni e Stato
Decessi e contagi rallentano e l’esecutivo si prende i meriti. Il ministro Boccia: «Senza di noi
i territori sarebbero crollati». Furibondi Fontana e Zaia: «Abbiamo dovuto fare tutto da soli»
RENATO FARINA
Dinanzi alla strage da Coronavi- mier, che in questi giorni ha il to- Il morbo che ammorba
Tedeschi pesi morti rus, il governo invece che respira- cava solo un «tiè», ma il ministro no di uno Stalin che da Mosca rim-
tori e mascherine ha tirato missili
di fango sulle regioni del Nord:
Francesco Boccia è persona trop-
po perbene per esprimere piena-
provera chi difende Stalingrado
stando sotto la mitraglia. (...)
Quando vedo
Germania ingrata «Senza lo Stato crollavano». Man- mente i sentimenti del suo pre- segue ➔ a pagina 2 un virologo in tv
Ci restituisca ANTONIO SOCCI ➔ a pagina 8 mi sento male
il debito di guerra VITTORIO FELTRI

Devo confessare che, quan-


CRISTINA ROSSELLO to il virus, mi sono antipati-

Una cosa è vedere il sentiero giusto, un’al-


Silvio Garattini: gli ultimi dati non sono brutti ci coloro che ne parlano
ininterrottamente, le televi-
tra è imboccarlo. Finalmente una presa di
posizione forte e coesa nel Paese a favore di
quell’auspicata tempestiva operazione fi-
Siamo arrivati sioni e i giornali, incluso Li-
bero, che ha perso di vista i
fatti della vita per correre
nanziaria europea che determini immedia-
tamente l’immissione di liquidità di cui ab-
biamo bisogno. Si è raggiunta nel Paese la
tardi sull’epidemia dietro al microbo assassi-
no. Non c’è rete che non
dedichi mattinate e pome-
lungamente attesa consapevolezza che la
catastrofe consente di derogare alla regola
dei pareggi di bilancio. Il volo di Mario Dra-
Non arriviamo riggi e perfino serate all’in-
fezione. Intendiamoci, il fe-
nomeno è drammatica-
ghi sul Financial Times, destinato a entrare
nella storia europea, ha rotto gli argini di
quella resistenza burocratica interna che ri-
tardi sulla ripresa mente importante e va af-
frontato con dovizia di par-
ticolari, ma è uggioso ascol-
gidamente ci frenava ogni proposta. La PIETRO SENALDI ➔ a pagina 7 tare sempre le solite predi-
sponda pronta e immediata dei migliori e che.
più quotati economisti internazionali ha Ora il tema principale è il
chiarito che in tempi di catastrofe, come famoso picco. C’è o non
quella che sta vivendo, l’Europa deve poter- c’è? Pare di sì e pare di no.
si muovere senza limiti. Qualcuno guarisce, ma tan-
Silvio Berlusconi, con Antonio Tajani, da ti crepano. Dobbiamo gioi-
più di due settimane sprona il governo in re o piangere? Poi vi sono
tal senso, spingendo e insistendo con sugge- città sprovviste di bare, per
rimenti generosi, senza facili opportunismi PARLA IL PROFESSOR BONINO, GIÀ SCOPRITORE DEI VIRUS DI EPATITE DELTA E C cui si è rinunciato a celebra-
politici. Occorre subito un progetto nazio- re i funerali. Però non mi
nale ed europeo per dare ossigeno a chi ne
ha bisogno. Il presidente Mattarella invoca
«Basta l’esame del sangue per far tornare la gente al lavoro» sembra questo il proble-
ma, visto che non manca-
il dovere dell’Unione europea di aiutare chi GIANLUCA VENEZIANI di fare tamponi a tappeto, occorrerebbe effet- no solo le casse da morto: a
non ce la fa. E in questo momento unico tuare il test degli anticorpi su tutto il persona- due mesi dall’inizio della
Papa Francesco da Piazza San Pietro innal- Per mappare al meglio la popolazione italia- le sanitario in primis e poi su campioni sem- pestilenza scarseggiano an-
za una preghiera dando forza alla solidarie- na in merito al coronavirus bisognerebbe otti- pre più estesi di popolazione. (...) cora le mascherine, quasi
tà umana nella fede (...) mizzare l’attuale metodo di indagine: prima segue ➔ a pagina 6 fossero (...)
segue ➔ a pagina 5 segue ➔ a pagina 5

È ora di rendere giustizia al minore dei fratelli del teatro napoletano Consentito pure il cioccolato
Peppino De Filippo era meglio di Eduardo Come non ingrassare
PAOLO ISOTTA IL SOMARO È RILASSANTE E DI COMPAGNIA stando fermi a casa
Eduardo Scarpetta è figura dagli DANIELA MASTROMATTEI
aspetti anche sordidi. Cornuto,
e se ne vantava: «’E mèe sò cor-
Quant’è bello Scuole chiuse, sì ma solo per due settima-
na d’oro!». Il cornificante era Vit-
torio Emanuele II. Vero è che a
avere un asino ne, il campionato di calcio va avanti (Ata-
lanta-Valencia di Champions: una bom-
Napoli e Palermo vige l’aureo e ba biologica per i 45mila tifosi bergama-
realistico proverbio «’O Rrè nun come amico schi a San Siro). Tranquilli, è poco più
fa corna, Lu Rrè (...) che un’influenza. Niente panico, (...)
segue ➔ a pagina 19 CATERINA MANIACI ➔ a pagina 15 segue ➔ a pagina 14

Prezzo all’estero: CH - Fr3.70/MC & F - € 2.50


2 lunedì PRIMO PIANO
30 marzo
2020

ANCHE LO STATO STA MALE


«Abbiamo salvato le Regioni»
Il governo delira. Ed è scontro
Il ministro Boccia: «Senza di noi le istituzioni locali sarebbero crollate tutte»
Fontana: «Parole avventate. Abbiamo fatto tutto noi». Zaia: «Che scivolone»
segue dalla prima stato che il governo avesse agi-
RENATO FARINA to spingendo le aziende sotto il
controllo dello Stato e della
(...) Volevate l’autonomia con Cassa depositi e prestiti a con-
il referendum? Ve la sognate. vertire le produzioni in ma-
Dopo il Coronavirus centrali- scherine, senza aspettare Ar-
smo a gogò, e a documentarlo mani e Prada; in disinfettanti,
è la storia dell’emergenza. Si senza attendere Ramazzotti; in
chiama rovesciare la frittata, respiratori, prima che si muo-
ma l’operazione è venuta ma- vesse la Ferrari.
le. Non funziona così la vita e
la sensibilità di chi ha speri- CARENZE STRATEGICHE
mentato il sibilo delle sirene
sotto casa. Conte invece fa sapere: ecco
Il luogo della lapidazione i frutti dell’autonomia. Morti
dei governatori del Nord è sta- su morti. Balle. Che c’entra
ta Sky Tg24. I pupazzi di que- l’autonomia con il contagio e
sto tiro a segno, mai nominati, con le carenze strategiche del
sono state le effigi di Attilio Fon- nostro Paese dinanzi alla pan-
tana e Luca Zaia, assai poco demia? Nulla. Chi ha i dossier
proclivi ad accettare come una dell’intelligence e i rapporti del-
benedizione le pigrizie gover- le ambasciate sono Palazzo Che autonomia poi è quella esi- In grande, il premier Giuseppe Conte. In piccolo, Attilio Fontana, ti non c’è). Esso funziona. Il
native fatte passare per sapien- Chigi e la Farnesina. Le Regio- stente e rimproverata da Boc- governatore della Lombardia. «Qui», ha detto Fontana, «abbiamo Canton Ticino, che sta benissi-
te prudenza. Le parole del mi- ni l’hanno capito perché sono cia? Non esiste, non c’è, è stata attivato quasi mille terapie intensive e stiamo lavorando anche mo in uno Stato Confederale,
nistro pugliese, corrente Mi- vicine alla gente che opera con negata. Il referendum è stato al reperimento, ad esempio, di mascherine e di ventilatori» (LaPr) ha adottato provvedimenti au-
chele Emiliano, sono state: «Le i Paesi infestati dal Corona. Lo- messo lui sì prontamente in tonomi, su materie in Italia con-
Regioni da sole sarebbero crol- ro non hanno e neppure voglio- quarantena, chiuso in una zo- che a Codogno-Casalpuster- mato insieme dal ministro del- sentite solo a Roma. Berna ha
late. Se l’autonomia è sussidia- no questi radar. Ma accidenti na rossa, lasciando le regioni lengo anche nella Bergama- la Salute Roberto Speranza e lasciato fare. Ha finanziato. Poi
rietà, è un conto; se l’autono- devono pur dire che i radar pa- nell’impotenza per legge e per sca. I governatori non hanno il da Attilio Fontana. Da allora pe- ha copiato. La sussidiarietà è
mia è fare da soli perché si pen- gati con i soldi dei loro cittadini mezzi. potere di stabilire il coprifuoco rò Conte fa tutto lui, balla male stata pienamente attuata. Que-
sa di fare meglio la risposta è: sono rotti o non vengono moni- La Lombardia, il Veneto e il e di interdire alla libera circola- da solo, e se la gente muore sto chiedeva il Nord al Centro.
“no, perché crolli”. Nessuna torati, e pretendere di essere Friuli-Venezia Giulia chiesero zione, ciò che è proprio della punta il dito contro la forza or- E invece si è trovato di fronte al
Regione ce l’avrebbe fatta da messe sull’avviso invece di al governo di alzare l’allarme Protezione civile nazionale. At- ganizzativa e i sistemi di tutela bagnomaria dei soprassedia-
sola, sarebbero crollate tutte». esercitare loro questo ruolo, ve- sin da fine gennaio. Chiesero testando comune sensibilità, il regionali. Altro che colpa di un mo, alle accuse di «fascioleghi-
E la mancanza di attrezzi sani- nendo per di più sbertucciate. poi di istituire zone rosse oltre primo (tardivo) decreto fu fir- federalismo intenzionale (infat- smo» e di «allarmismo ridico-
tari per la terapia intensiva? An- lo». E adesso Boccia arriva con
che questa è responsabilità del- il martello, ma sbaglia chiodo.
le Regioni, perché a loro tocca
l’organizzazione della Sanità, e COME COLONIE
«se non ci fosse lo Stato non ci Fondi ai Comuni
sarebbe quasi nulla se non le Il governo insistendo oggi sul-
cose che erano nei depositi, an-
che abbastanza modesti e pic-
coli sui territori».
Pure i sindaci furiosi con il premier la dannosità del regionalismo
rafforzato (e non ancora attua-
to) sembra quasi ammettere di
La risposta di Fontana è sta-
ta garbata. Non ha scagliato ful-
La protesta: per gli indigenti solo 400 milioni, una elemosina. Critiche perfino da sinistra aver voluto mettere alla prova
le risorse autonome per eviden-
mini. Ha definito «avventate e SALVATORE DAMA re il primo cittadino di Palermo Leoluca cia appena 7 euro pro capite. «Non c’è ziarne i limiti, per dimostrare la
inopportune le affermazioni» Orlando, secondo il quale 400 milioni limite al peggio», commenta il sindaco tesi politica dell’efficienza stata-
di Boccia. Ha capito benissimo ■ Lotta alla povertà: il giorno dopo per le derrate alimentari potranno basta- di Lodi Sara Casanova, che parla di le contro la presunzione nordi-
che non si trattava di polemi- esplode la protesta dei Comuni. Uno: re «solo per qualche settimana». «una presa in giro per i sindaci che in ca. Con questo retropensiero:
che personali. La reprimenda perché il governo ha fatto il gioco delle I leghisti sono in prima linea tra quelli questi giorni sono in prima linea». Criti- «Vi abbiamo messi alla prova, e
pubblica del ministro per gli Af- tre carte, spacciando per cosa nuova che protestano. A partire da Matteo Sal- ca la governatrice della Calabria, Jole visto che boccheggiavate, vi ab-
fari regionali non è stata infatti una somma - i 4 miliardi - che già tocca- vini che fa notare come la cifra stanzia- Santelli: «È una messa in scena umilian- biamo allungato la manina soc-
l’espressione di una mente bal- vano agli enti locali. Due: perché di fatto ta, divisa per il numero di cittadini, fac- te per i cittadini. Rispetto all’annuncio correvole». Ragionano così.
zana (i due collaborano, sti- Giuseppe Conte molla la patata bollen- roboante di 4,3 miliardi che rischia di Quasi fossero doni di una po-
mandosi), ma la comunicazio- te dei neo poveri insorgenti nelle mani ingenerare aspettative nei confronti de- tenza estera, come se non si
ne dell’essenza politica e mora- dei sindaci. Sarà un problema loro orga- L’IDEA gli amministratori locali, l’unico trasferi- trattasse di Roma ma di Tirana.
le di un governo che ha biso- nizzare e distribuire gli aiuti alimentari. mento destinato ai comuni per il soste- Gli albanesi però, con il loro
gno di dirigere l’opinione pub- Le proteste sono generalizzate e an- gno alle fasce più deboli è rappresentato premier Edi Rama, dicono di
blica contro un bersaglio lonta- che amministratori di centrosinistra si
La bolletta si salderà dai 400 milioni che la protezione civile farlo in ringraziamento per i
no dalle sue affannate stanze. ribellano al decreto. La cifra vera che do- col reddito di emergenza suddividerà per gli 8100 comuni presen- soccorsi del passato, mentre il
Fontana dice: «Quale sarebbe vrà essere impegnata per sostenere i bi- ti sul territorio». Il presidente della Regio- nostro governo ci tratta come
la situazione nel Paese se le Re- sogni degli indigenti è un’altra: 400 mi- ■ Il governo lavora al cosiddet- ne Sicilia Nello Musumeci parla di colonie da rimettere sotto il cal-
gioni non avessero fatto fronte lioni. Una miseria, dicono in molti. L’An- to reddito di emergenza ma la «bomba sociale». Perplesso il governato- cagno. Statevene buonine, là in
alla emergenza anche nella fa- ci si spacca. Il sindaco di Bari Decaro, cifra di 600 euro è in realtà «an- ree dell’Emilia Romagna Stefano Bonac- periferia. Ehi, attenzione. Que-
se della sottovalutazione del ri- che presiede l’associazione dei Comuni, cora da definire». Lo ha detto ie- cini: «Qualcosa è meglio di niente, ma sto Stato è un organismo costi-
schio che ha attanagliato il go- è soddisfatto dal provvedimento. Ma il ri Pierpaolo Baretta, sottosegre- non sono 4 miliardi, ma 400 milioni in tuito anche dai settentrionali e
verno per giorni e giorni? Basti suo vice no. Roberto Pella chiede di stan- tario all’Economia, intervistato più». Anche se, spiega, «non sono per nutrito in gran parte parte pro-
pensare che in Lombardia ab- ziare un miliardo. «400 milioni possono da Radio Capital. Il sussidio «ri- tutta la popolazione, molti cittadini non prio dagli abitanti di quelle Re-
biamo attivato quasi 1000 tera- bastare soltanto fino alla prima metà di guarderà tutti quelli senza reddi- avranno bisogno del buono spesa, sa- gioni.
pie intensive da destinare aprile, bisogna pensare invece ai mesi to e senza ammortizzatori - ha ranno ripartiti per quelle persone che Non riusciamo a capacitarce-
all’emergenza e stiamo lavo- che verranno e la cifra di un miliardo precisato - e potrebbe essere arri- hanno bisogno di avere una mano e i ne. Come si fa davanti a chi sta
rando a tutto campo anche per può essere una prima risposta efficace vare come erogazione di denaro sindaci sapranno come utilizzarli». piangendo i suoi morti, e guar-
ciò che riguarda le altre neces- per gli 8mila Comuni italiani», spiega oppure sotto forma di pagamen- La misura del governo è «del tutto in- da le bare da Bergamo andare
sità. Come ad esempio il reperi- Pella. Questo perché «le famiglie sono to di bollette o affitti per un soste- sufficiente», dichiara ai microfoni del a Gemona sui camion dell’eser-
mento di mascherine e di venti- molto provate e il numero delle richie- gno immediato». Per quanto ri- Tg2 il capogruppo di Fdi Francesco Lol- cito, coperte dal velo della mi-
latori». Simile anche la replica ste è destinato ad essere molto alto». guarda i buoni spesa «non ri- lobrigida, «bisogna accreditare mille eu- metica che non mimetizza la
di Zaia: «Spero che quello del Durissimo il sindaco di Treviso Mario guarderanno i beneficiari del ro ciascuno, a chiunque ne faccia richie- morte, a rivendicare di essere
ministro sia stato uno scivolo- Conte, presidente di Anci Veneto: «È reddito di cittadinanza che han- sta. Vedremo dopo se si tratterà di un io-Stato-bravo-tu-Regione-cat-
ne. Noi alle polemiche rispon- un’elemosina ai Comuni», dice. E chie- no già un sostegno». prestito o di una donazione dello Stato». tiva? Che tristezza.
diamo con i fatti». Sarebbe ba- de di stanziare 5 miliardi. Dubbioso pu- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
PRIMO PIANO lunedì
3
30 marzo
2020

L’UOMO CHE CURA IL VENETO


«Troppi morti per colpa dell’esecutivo»
Il professor Crisanti: «Perse due settimane in polemicucce. Una follia che stiamo ancora pagando»
ALESSANDRO GONZATO na molecolare dell’Universi- si sono azzerati. Poi c’è la Verona però è tra i nuo- diminuisce la trasmissio-
tà di Padova, professore questione legata agli ospeda- vi focolai d’Italia… ne».
■ «Il governo di un Paese all’Imperial College di Lon- li». «È vero, e i motivi sono Si può riprendere il “Co-
che dopo un mese di “qua- dra, è a capo della task force Cioè? due. Il primo è la vicinanza rona” dopo essere guariti?
rantena” conta ancora mille sanitaria del Veneto. La re- «In quello di Padova, ad con Brescia e Bergamo. Il se- «È una questione molto
morti al giorno dovrebbe gione guidata da Luca Zaia, esempio, scoperto il primo condo, probabilmente deter- importante: a oggi non ci so-
chiedersi cos’ha sbagliato, al momento, è quella che al contagiato abbiamo fatto il minante, è che i dirigenti no prove che escludano casi
perché le misure di conteni- Nord ha la percentuale mi- tampone a tutte le persone dell’ospedale non erano pre- di recidiva».
mento sono state inefficaci. nore di morti e contagiati. In del reparto, sia medici che parati, e infatti hanno con- Quindi, ci scusi, serve
E invece abbiamo a che fare Veneto il tasso di mortalità pazienti, e isolato immedia- tratto quasi tutti il virus. Sen- davvero continuare a sta-
con persone arroccate nelle legata al Coronavirus si aggi- tamente chi aveva contratto za una guida salda è nata re a casa e tenere chiuse le
proprie posizioni, che conti- ra attorno al 4%, in Lombar- il virus. Siamo intervenuti in una situazione d’insicurez- aziende? Oltretutto, a
nuano a fare e dire cose sba- dia al 14, in Emilia-Roma- modo capillare perché la za che si è ripercossa sulla “quarantena” terminata,
gliate con sprezzo dell’evi- gna all’11. struttura funzionasse al me- quotidianità. Se salta l’ospe- la gente tornerà al bar, al
denza. Se una nazione adot- Professore, la differenza glio, riducendo al minimo la dale salta tutto». ristorante, a baciarsi e ab-
ta provvedimenti goccia a è enorme: come la spiega? possibilità che l’epidemia si Il governo doveva adot- bracciarsi…
goccia significa che non ha «Abbiamo fatto più tam- diffondesse all’interno, cosa tare il “modello Vo’” fin da «L’isolamento consente
una visione, che cerca solo poni di tutti per isolare il che purtroppo è accaduta in subito? di rallentare la circolazione
di mettere delle pezze una maggior numero possibile alcuni ospedali lombardi. «Avrebbe dovuto disporre del virus, e ciò non va messo
dopo l’altra. Finora chi dove- di positivi. Vo’ Euganeo, il Questo ha permesso anche il campionamento della po- in discussione. È altrettanto
va prendere le decisioni ha primo nostro focolaio, è sta- al nostro personale di lavora- polazione in tutte le “zone vero però che a tempo debi-
rincorso emotivamente la ta chiusa quasi subito, la po- re in modo più sereno. Ab- rosse”. Non averlo fatto pese- to ci dovremo porre il tema
quotidianità senza avere il polazione è stata sottoposta biamo sottoposto al test tut- rà sulle coscienze. Il 26 feb- della ripresa. Il Covid-19
minimo piano d’azione». a un doppio test, prima e do- ti, 6 mila persone, e ora ab- braio, a Vo’, il 3% della popo- non sparirà all’improvviso».
Andrea Crisanti, direttore po la “quarantena”, e il risul- biamo un tasso di infezione lazione era infetta. Su scala Quando il Paese riparti-
del dipartimento di medici- tato è che i contagi, di fatto, bassissimo». nazionale significa che c’era- rà dovremo accettare una
no già un milione e mezzo percentuale di nuovi mor-
di contagiati, un numero ti e contagiati?
enorme. L’Italia ha perso «Qui si pone un duplice te-
due settimane a discutere ma. Il primo è di natura tec-
dei danni all’economia e di nica: quali parametri utiliz-
quelli d’immagine: una fol- ziamo per calcolare il ri-
lia. Quelle due settimane, schio? Il secondo è politico:
mi creda, le stiamo ancora il governo dovrà decidere co-
pagando». sa ritiene accettabile o me-
Come se ne no».
esce? Ulteriori Non si fa al-
restrizioni? tro che parlare
«Non servireb- di “picchi” e
bero». “curve”. E se il
I suoi colle- “picco” non
ghi, però, in ti- esistesse e con-
vù non fanno tinuassimo
che ripetere con questa ten-
che per sconfig- denza?
gere il virus bi- «Se la curva
sogna stare a Il professor Andrea Crisanti continua ad an-
casa… dare su e giù, e
«Certo, un periodo di isola- finora è andata così, signifi-
mento è necessario, io dico ca che i provvedimenti non
solo che a questo punto non hanno sortito l’effetto spera-
servirebbe a niente imporre to. La media del periodo
ulteriori divieti, la gente li d’incubazione è di 5-7 gior-
sta già rispettando. Non è ni. Se implementi le misure
colpa degli italiani se abbia- restrittive dovresti vedere i ri-
mo ancora migliaia di casi al sultati dopo 8-9. Non abbia-
giorno». mo visto ancora niente».
Quindi cosa dovremmo Cos’altro non ha funzio-
fare? nato?
«Vanno sottoposte al tam- «Non abbiamo più i pro-
pone domiciliare tutte le per- fessionisti di un tempo, quel-
sone che chiamano il medi- li che hanno gestito il colera,
co lamentando i sintomi. la malaria, il tifo».
Idem per i familiari, anche «Andrà tutto bene», «ci
se sono asintomatici. I positi- rifaremo in estate». Il Pae-
vi vanno portati in alberghi se va avanti a slogan. Se-
e strutture ad hoc per inter- condo lei come andrà: a lu-
rompere la catena del conta- glio avremo una vita quasi
gio. I dati parlano chiaro: le normale?
case sono veri e propri incu- «Di questo passo ce lo
batori d’infezione. Da que- scordiamo, a meno che il vi-
sta brutta storia se ne esce rus, come nel caso della
solo così». Sars, non sia estremamente
È la strada che percorre- sensibile al caldo. Ma devo
rà il Veneto? essere sincero, sarebbe un
«In realtà coi tamponi ab- miracolo, non ci sono dati
biamo già cominciato. Al re- che lo dimostrano».
sto credo che ci arriveremo L’Inghilterra, che lei co-
presto. La strategia naziona- nosce bene, è passata velo-
le, chiamiamola così, non cemente dalla teoria
ha funzionato. Bisogna pren- dell’immunità di gregge al-
derne atto. Questa è una bat- la serrata…
taglia che si vince sul territo- «Gli inglesi sono pragmati-
rio prima ancora che negli ci: se si accorgono che una
ospedali. Più casi vengono decisione è sbagliata ci met-
identificati e meno gente ar- tono un attimo a cambiarla.
riva al pronto soccorso. Più Mica come da noi…».
casi vengono scoperti e più © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 lunedì PRIMO PIANO
30 marzo
2020

LE MISURE DEGLI ALTRI


C’è chi deride Johnson e Trump
ma loro hanno già messo i soldi
Avevano sottovalutato il virus, però ora fanno sul serio. In Inghilterra Iva sospesa
per tutti e aiuti alle imprese arrivati subito. Negli Usa maxi piano da 2.000 miliardi Il premier Boris Johnson. Il 27 marzo è risultato positivo al Covid-19 (LaP)

CARLO NICOLATO schio, le misure sono anco- mo di 12 settimane. Stessa che in questo caso quando 15 giorni gli americani do- cole imprese perché paghi-
ra più interessanti e drasti- logica per le partite Iva, alle si è capito che la situazione vrebbero già ricevere un as- no il salario ai dipendenti in
■ Ci sono governi che ven- che in quanto il deriso John- quali spetta l’80% di quanto era davvero grave e una spe- segno da 1200 dollari a te- malattia, cosa non così scon-
gono accusati di aver pesan- son ha stabilito che ogni atti- dichiarato negli ultimi due cie di bomba atomica stava sta, che può arrivare a un to- tata negli Usa.
temente sottovalutato l’epi- vità come alberghi e risto- anni con un tetto massimo per abbattersi sull’econo- tale di 3mila dollari per una
demia di Coronavirus ma ranti ha diritto a 25mila ster- di 2500 euro mensili per 12 mia del Paese non si è atte- coppia con figlio. Di quei A BERLINO
che dal momento che han- line a fondo perduto men- settimane. so un minuto in più e si è 2000 miliardi una tranche
no deciso di agire lo hanno tre tutti gli altri possono chie- Fa già parte della storia deciso, secondo lo slogan da 50mila è già stata sblocca- Anche la Germania ha già
fatto sul serio, anche e so- dere fino a 10mila sterline. presente e futura degli Stati lanciato dal presidente, che ta dalla Casa Bianca con la puntualmente varato le pri-
prattutto in termini di aiuti Quanto ai dipendenti il go- Uniti il piano record da i soldi sarebbero andati pri- dichiarazione dello stato di me concrete misure econo-
all’economia, alle imprese e verno si fa carico di pagare 2000 miliardi di dollari vara- ma di tutto direttamente ai emergenza ed è andata alla miche. Il pacchetto per i la-
ai lavoratori. Qualcuno avrà fino a 2500 sterline al mese to da Donald Trump, accu- cittadini, «come se fossero protezione civile (Federal voratori autonomi, profes-
anche accolto compiaciuto a tutti quelli costretti rima- sato di aver deriso il conta- lanciati dall’elicottero», per Emergency Management sionisti e piccoli imprendito-
la notizia della positività di nere a casa, fino a un massi- gio fino all’ultimo. Ma an- dirla alla Friedman. Entro Agency), e in parte alle pic- ri partito lunedì prevede un
Boris Johnson, «chi la fa finanziamento una tantum
l’aspetti» (nel senso di im- non rimborsabile. Le azien-
munità di gregge), ma intan- L’ALLARME DEL CONSIGLIERE SCIENTIFICO DELLA CASA BIANCA de con un massimo di cin-
to le misure economiche va- que dipendenti ricevono fi-
rate dal governo inglese per no a 9mila euro per tre me-
l’emergenza sono già attive
da lunedì scorso, quelle ita-
«Negli Stati Uniti si, le aziende con un massi-
mo di dieci dipendenti fino
liane invece stentano travol-
te da lentezze burocratiche rischiamo di avere a 15mila. Il finanziamento è
finalizzato a garantire la pos-
e inadeguatezza. L’Iva ad
esempio è già stata sospesa,
e le imprese e i lavoratori au-
200.000 morti» sibilità di pagare costi come
canoni di locazione, prestiti
in corso e rate di leasing. La
tonomi britannici non devo- ■ Negli Stati Uniti il numero dei sovvenzione viene calcolata
no fare richieste particolari, morti per il coronavirus ha supera- in base alla valutazione fi-
non la si paga e basta. to i 2 mila (2.191 all’ultimo conteg- scale relativa all’imposta sul
Lo Stato inglese poi garan- gio) ma è possibile che si arrivi a reddito o all’imposta sulle
tisce attraverso le banche una cifra «tra i 100 mila e i 200 mi- società nel 2021.
commerciali il mancato gua- la»: a lanciare l’allarme è Anthony Anche gli stati federali
dagno che viene semplice- Fauci, direttore dell’istituto nazio- hanno autonomamente lan-
mente calcolato facendo la nale di allergie e malattie infettive ciato propri programmi che
differenza tra quello previ- e consulente scientifico di sei presi- dispongono sovvenzioni
sto dal vecchio business denti da Ronald Reagan a Donald per i lavoratori fino a un tet-
plan dell’azienda e quello Trump, in un’intervista alla Cnn. to massimo di 5mila euro, e
nuovo, redatto in base alle La stima del noto epidemiologo è le domande possono essere
nuove previsioni in emer- di «milioni di casi e un numero di avanzate già da adesso.
genza. La cosa è immediata, vittime compreso tra le 100 mila e Ogni contribuente poi ha la
nel senso che è già operati- le 200 mila». «Non voglio sbilan- possibilità di richiedere dif-
va e la banca eroga il denaro ciarmi su questo», ha però avverti- ferimenti fiscali o di rinun-
in tempo reale in quanto ga- to, «si tratta di numeri talmente in ciare ai pagamenti anticipa-
rantito all’80% dal governo. movimento che che ci si può facil- ti per mantenere la propria
mente sbagliare e si possono fuor- liquidità.
IN TEMPO REALE viare le persone». Per le sovvenzioni dirette
I casi di coronavirus negli Usa per autonomi e piccole im-
Le piccole-medie impre- superano ormai i 120mila. I territo- prese il governo federale ha
se poi possono richiedere ri maggiormente interessati sono stanziato 50 miliardi, men-
un prestito fino a 5 milioni Michigan, California, New York tre il fondo di salvataggio
di sterline senza interessi (nella foto, un uomo corre lungo per le grandi aziende è di
per il primo anno, garantito la Seventh Avenue completamen- 600 miliardi. In totale Berli-
anche in questo caso dal go- te deserta) e Washington. no ha varato un piano da
verno per l’80%. Per il com- © RIPRODUZIONE RISERVATA 1100 miliardi.
mercio, il settore più a ri- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alla cooperazione internazionale 500 milioni. Ma ora servono qui


ANTONIO RAPISARDA li».

■ Non bastavano le decine di mi-


lioni destinate dal governo italiano
Blocchiamo i finanziamenti al terzo mondo A proposito di questo, e per raffor-
zare la tesi sulla fattibilità della so-
spensione dei contributi per le mis-
a Tunisia, Bolivia e Somalia per so- governo su una questione che vie- ga a Libero Delmastro -: a nostro all’estero giustificandoli come ac- sioni e i prestiti agevolati all’estero,
stenere la lotta al Covid-19 di impre- ne giudicata «un’ingiustizia sociale avviso ogni risorsa economica deve cordi di partenariato aggiungendo il deputato utilizza un precedente
se, popolazioni e onlus “degli altri” nei confronti della nostra Nazione, essere utilizzata per “curare” prima che «aiutare i paesi a rafforzare i lo- significativo: «Nel 2003 l’allora mini-
con i soldi degli italiani. «Abbiamo alle prese con un’emergenza sanita- di tutto gli italiani, le nostre imprese ro sistemi sanitari è nell'interesse di stro dell’Economia Tremonti tagliò
ancora quasi 500 milioni di euro di ria ed economica senza preceden- e le partite Iva». Il deputato non si tutti», Delmastro è netto: «Non vi decisamente i fondi della coopera-
fondi per la cooperazione interna- ti». lascia sfuggire, poi, il paragone con era alcuna scadenza contrattuale: zione. Il motivo? Per comprovate
zionale: blocchiamoli». Per Andrea Le condizioni per porre concreta- il fondo di soli 400 milioni che Con- al di là dei 200mila euro regalati alla necessità economiche dell’Italia. Ec-
Delmastro e Fratelli d’Italia, fermi mente la questione sul tavolo ci sa- te ha indirizzato per la spesa delle Somalia, la “fretta” con cui si è acce- co, noi chiediamo di procedere su
nella denuncia di questa clamorosa rebbero tutte dato che – come si leg- famiglie: «Incredibile che ai nostri lerato su Bolivia e Tunisia per accor- questo binario». Soldi risparmiati
disparità di trattamento a danno ge nella risoluzione depositata ieri - Comuni il governo stia destinando di risalenti ad anni ed anni indietro da non tenere ovviamente nel cas-
dei cittadini italiani, è davvero trop- il Comitato congiunto per la delibe- un’elemosina da dividere a pochi è quantomeno sospetta – risponde setto. «Assolutamente no. L’obietti-
po. «Bisogna sospendere ogni con- razione delle risorse dovrebbe riu- “fortunati” mentre, con una cifra ad- al titolare degli Esteri -. Ma soprat- vo è destinare immediatamente
tribuzione, donazione, credito nirsi proprio tra qualche giorno. dirittura più alta, si continua a gesti- tutto il ministro Di Maio avrebbe po- l’equivalente, alle medesime condi-
d’aiuto e prestito». La richiesta, sot- «L’emergenza coronavirus che sta re la cooperazione internazionale tuto e dovuto difendere l’Italia con- zioni, alle imprese italiane. Stiamo
to forma di risoluzione, arriva dal dilaniando l’Italia e la sordità delle come se fossimo in tempi di pace. È siderando il Covid-19 causa di forza combattendo, siamo in guerra. Noi
capogruppo del partito di Giorgia istituzioni europee dovrebbero sug- una vera e propria vergogna». maggiore e per questo trattenere siamo nella trincea italiana. Pd e 5
Meloni in commissione Esteri che gerire un minimo di buonsenso al Sulla versione della Farnesina, ogni risorsa rescindendo questi ac- Stelle anche?».
da giorni non molla le caviglie del governo sul tema delle uscite - spie- che ha replicato sui finanziamenti cordi o per lo meno sospendendo- © RIPRODUZIONE RISERVATA
PRIMO PIANO lunedì
5
30 marzo
2020

TEDESCHI INGRATI
La Germania ci restituisca il debito di guerra
Dopo il conflitto mondiale l’Italia rifiutò di pretendere il dovuto. Ora che in difficoltà siamo noi, la Merkel ci gira le spalle
segue dalla prima giunto i 23 miliardi di dollari 11,5 miliardi di dollari, dilazio- lettivo. Lo shock da coronavi-
CRISTINA ROSSELLO (di allora) pari al 100% del Pil nato in 30 anni. In questo mo- rus richiede un’importante ri-

(...) dell’indulgenza plenaria.


tedesco. La Germania non po-
teva pagare i debiti accumulati
do, la Germania poté evitare il
proprio default. I Paesi che ac-
sposta europea il cui costo do-
vrà essere distribuito su più ge-
Il morbo che ammorba
Dunque Unione adesso o in due guerre da essa stessa consentirono di non esigere il nerazioni. Si può ora costruire
mai più. Se sul fronte europeo
si profila un nuovo prezioso
provocate. La Russia pretese e
ottenne il pagamento dei dan-
dovuto possono (devono) dun-
que ora invocare gratitudine
tutti insieme in Europa un nuo-
vo debito collettivo, di cui ri-
Quando vedo
“assetto mediterraneo” che po-
trebbe dare in futuro nuovi in-
ni di guerra fino all’ultimo cen-
tesimo mentre l’Italia, insieme
per i popoli e la storia che essi
rappresentano. Senza la dona-
spondere tutti dopo un lungo,
lunghissimo, periodo di tem-
un virologo in tv
teressanti sviluppi geopolitici,
tuttavia le resistenze sono forti,
ad altri Paesi europei rinunciò
a più di metà della somma do-
zione dell’accordo di Londra,
la Germania avrebbe dovuto
po, partecipando con nuova fi-
ducia globale per un avveni-
mi sento male
con le ingenerose Germania e vuta da Berlino. rimborsare debiti per 50 anni. mento nuovo.
Olanda che oppongono i loro C’è un algoritmo per tutto, In conclusione, si tratta di segue dalla prima
altolà. Non sono certo sviste o anche quello che calcola la gra- TUTTI INSIEME un investimento per il futuro: VITTORIO FELTRI
distrazioni le risposte di Lagar- titudine in caso di donazione. una partecipazione a un futu-
de e Von der Leyen. Abbando- Va spiegato alla Germania che Ora dunque la Germania de- ro debito. Bisogna agire subito. (...) oggetti preziosi e non brandelli di pezza
niamo allora la generosità e in- l’avere rimesso un debito costi- ve esprimere quella gratitudi- Lo si potrebbe anche fare attra- cuciti alla carlona eppure utili a preservarci dal-
vochiamo la gratitudine. Esiste tuisce una donazione e che il ne che non è solo gesto magna- verso bond perpetui o a lun- le bollicine infette emesse dai contagiati di cui
una regola comune che va an- trattato firmato a Londra fu nimo, ma dovere. E non le si ghissima scadenza garantiti siamo circondati. Niente da fare. I medici han-
che al di là della tecnica del di- una erogazione che le consen- chiede di restituire qualcosa, si dalla Bce, Germania permet- no una dotazione protettiva da Terzo Mondo,
ritto dei singoli Paesi Membri tì di dimezzare il proprio debi- badi, ma di partecipare sempli- tendo. in effetti, e insieme agli infermieri vengono ster-
e risiede nella più ampia sfera to di guerra del 50%, da 23 a cemente a un investimento col- © RIPRODUZIONE RISERVATA minati quali zanzare in agosto nella indifferen-
giuridica dei rapporti che fon- za più totale della Protezione civile nonché enti
dano l’Ue: la gratitudine. affini. La cosa tuttavia non suscita scandalo, la
La gratitudine è un valore, TRAGEDIA IN ASSIA consideriamo ormai una regola italiana.
anche misurabile. Una dona- Sorvoliamo sulle intemerate notturne di Con-
zione può addirittura essere te, che si spaccia per Salvatore della Patria feri-
sempre revocabile per ingrati-
tudine, anche quando il dona-
Ministro si uccide. Era stressato per l’epidemia ta mentre, in verità, cerca soltanto di salvare la
carica immeritatamente coperta. Che barba,
tario manifesti un sentimento non se ne può più. Non è permesso entrare in
di disistima delle qualità mora- un bar, in un ristorante; vietato circolare a piedi
li e di irrispettosità della digni- o con veicoli, fare la spesa è diventata una im-
tà del donante, contrastante presa sovrumana, chi va a lavorare deve presen-
con il senso di riconoscenza e tare la giustificazione quale alunno delle ele-
di solidarietà che, secondo il mentari. Consentitemi almeno di affermare
comune sentire, dovrebbe in- che non solamente io, ma pure un crescente
vece improntarne l’atteggia- numero di persone, ne abbiamo piena l’anima
mento. Un gruppo di Paesi di queste quotidiane sevizie.
dell’Unione europea ipotizza Ci vorrebbe almeno una pausa. Fateci respi-
un prestito dell’Ue stessa: non rare. L’Italia si è fermata per il nostro bene o il
contribuire perché non si ha nostro male? Il dubbio è legittimo. Ho scoperto
stima nelle loro qualità restitu- che il nostro Paese amato è pieno di virologi,
torie è ingratitudine. Non si ciascuno dei quali ha una opinione diversa da
chiede che la Germania resti- tutti gli altri, e nessuno di essi è in grado di
tuisca qualcosa ma soltanto suggerire una cura che serva ad evitare il cam-
che contribuisca a costruire posanto. Da dove arrivano tutti questi speciali-
con gli altri Paesi europei, tutti sti? Li ho contati, sono una pletora, se ne anno-
insieme, un nuovo debito col- verano in quantità superiore a quella dei virus.
lettivo, di cui rispondere tutti Scusate, ma quando vedo un virologo mi viene
insieme, partecipando con voglia di sparare. Non pretendiamo miracoli,
nuova fiducia globale per un per carità, non ne fa più neanche San Gennaro.
avvenimento nuovo. Ci basterebbe un po’ di silenzio e la opportuni-
tà di fare due passi senza l’incubo di munirci
INVESTIMENTO SUL FUTURO del lasciapassare confezionato dal premier fog-
giano. Infine, noi gente villana aspiriamo a rim-
Si tratta di un investimento ■ Thomas Schäfer, ministro delle Finanze condo la polizia tedesca l’uomo si sarebbe sui- padronirci delle nostre cittadine al più presto.
per il futuro: una partecipazio- dell’Assia, Land della Germania dove sono sta- cidato. I media locali ricordano che Schafer, Diteci la data della liberazione prima che giun-
ne a un futuro debito. È storia. ti registrati migliaia di casi di coronavirus, è che aveva «enormi preoccupazioni» per l’epi- ga il 25 aprile, altrimenti dissotterreremo le ar-
E se risaliamo al famoso debito stato trovato morto sui binari della linea ferro- demia di Covid-19. Notizia confermata in una mi. Questa non è una protesta, è la fotografia
di guerra tedesco dopo il 1945 viaria ad alta velocità presso di Wiesbaden. Se- nota dal premier dell’Assia, Volker Bouffier. della realtà in cui siamo precipitati senza colpa.
apprendiamo che aveva rag- © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 lunedì PRIMO PIANO
30 marzo
2020

LA PROPOSTA
segue dalla prima
GIANLUCA VENEZIANI «Basta un esame del sangue operatori sanitari anche per gli an-
ticorpi consentirebbe loro di lavo-
rare con più serenità. Se un medi-
(...) Così si andrebbero a distingue-
re i soggetti asintomatici già conta-
giati dai non contagiati. La succes-
siva effettuazione del tampone na-
e si può tornare al lavoro» co o un infermiere si scopre im-
mune, non temerà di essere con-
tagiato da pazienti Covid né di
contagiare altri. Ma più in genera-
so-faringeo nei soggetti positivi le questo sistema permetterebbe
all’anticorpo permetterà di distin- Il professor Bonino: «Usando il test degli anticorpi, meno costoso di fare uno screening su tutta la
guere i portatori di virus dai già popolazione italiana, suddividen-
guariti e immuni. Questi ultimi po- del tampone, potremmo sapere chi è guarito e si è immunizzato» dola in tre macro-categorie. A tal
trebbero tornare a lavorare e vive- proposito la professoressa Mauri-
re senza il rischio di contagiare o Mi spiega allora perché il test l’ente governativo che si occupa zia Brunetto (scopritrice del HBV
di essere contagiati. La strategia tramite prelievo del sangue della regolamentazione dei pro- HBeAg difettivo) ha messo a pun-
viene suggerita a ragion veduta non viene fatto su larga scala in dotti farmaceutici, ha già approva- to un algoritmo semplice, così
dal prof. Ferruccio Bonino, già di- Italia? to l’utilizzo sui pazienti gravi del strutturato. Dà semaforo verde a
rettore scientifico del Policlinico «Banalmente perché non esisto- plasma anti-Sars-Cov-2 degli im- chi è positivo al test degli anticor-
di Milano, e tra i massimi conosci- no ancora delle linee guida per il muni». pi ma negativo al tampone: costo-
tori italiani di virus, avendo contri- suo utilizzo e bisognerebbe supe- Quali sarebbero le ricadute ro possono tornare subito a circo-
buito personalmente alla scoper- rare le solite lungaggini burocrati- pratiche dell’utilizzo del test su- lare e lavorare; semaforo giallo ai
ta del virus dell’epatite Delta, di che. Ricordo che la Food and gli anticorpi? negativi sia al test degli anticorpi
quello dell’epatite C, e avendo par- Drug Administration negli Usa, Il professor Ferruccio Bonino «In primo luogo, testare tutti gli che al tampone: costoro, essendo
tecipato alla scoperta del virus suscettibili dovrebbero essere
dell’epatite B HBeAg difettiva. mantenuti in isolamento soprat-
Prof. Bonino, perché dice di AIUTI IN LOMBARDIA tutto se over 65 o con patologie
fare prima i test anticorpali su già in atto; semaforo rosso a chi è
tutti e poi il tampone solo ai po- positivo per entrambi i test: essi,
sitivi?
«Lo dico in base alla mia espe-
Da Albania e Polonia 45 dottori e infermieri avendo un’infezione in corso, de-
vono stare in isolamento assolu-
rienza diretta in campo maturata to, lontano dai gialli il più possibi-
in molti anni di lavoro, che mi ha le, fino alla risoluzione dell’infe-
coinvolto anche personalmente: zione».
al tempo in cui non c’era ancora il In termini economici questa
vaccino anti epatite B contrassi in mappatura della popolazione
laboratorio l’epatite B acuta, fortu- quali benefici comporta?
natamente guarita». «È il modo migliore per conclu-
Quali sono i limiti del rileva- dere rapidamente il nefasto
mento tramite tampone? pit-stop imposto dal Covid. Que-
«Innanzitutto il prelievo del ma- sta strategia può permettere al no-
teriale biologico dalla mucosa si stro Paese di ripartire per primo e
presta all’errore di campionamen- vincere il Gran Premio della ripre-
to. Questo coronavirus entra per sa economica. Ciò darebbe all’Ita-
lo più nelle mucose e non nel san- lia un enorme vantaggio competi-
gue ma può non concentrarsi so- tivo. E le consentirebbe di uscire
lo nelle prime vie respiratorie: per- dalla situazione di blocco nell’ar-
ciò, quando si introduce il tampo- co di molto meno tempo».
ne nel naso o in bocca, c’è il ri- Quante sarebbero le persone
schio che si tocchino alla cieca so- che potrebbero godere del se-
lo parti dove non c’è il virus. E maforo verde?
quindi l’analisi potrebbe dare esi- ■ 45 medici e infermieri dall’Albania e dalla Polonia 15 medici e infermieri polacchi e sono stati destinati agli «La percentuale di soggetti im-
to negativo anche in caso d’infe- sono in Lombardia per aiutare gli operatori sanitari im- Spedali Civili di Brescia. Oggi sono arrivati 30 medici e muni sicuramente è condiziona-
zione in atto. Viceversa, la combi- pegnati contro il Covid-19. Li ha ringraziati ieri l’assesso- infermieri dall’Albania», ha detto. Anche questi ultimi ta da quanto il virus è circolato
nazione di un test anticorpale re regionale al Welfare Giulio Gallera: «Ieri sono arrivati sono attesi a Brescia. «Sono segnali importanti per noi». nell’area: ad esempio è verosimi-
molto sensibile (chiamato ELISA) le che in Lombardia il 40-50% del
al test del tampone permettereb- personale sanitario sia già immu-
be di correggere alcuni errori di ne. Per quanto riguarda la popola-
campionamento. Ciò però non va- zione in generale, in Lombardia
le per i test rapidi per gli anticorpi:
non vanno bene per lo screening
I camici bianchi chiedono al governo uno «scudo» per l’emergenza la percentuale degli immuni si do-
vrebbe aggirare ragionevolmente
perché sono almeno 2-10 volte intorno al 20%, cioè circa 2 milio-
meno sensibili di quelli stan-
dard».
C’è chi invita i parenti delle vittime ni di persone, e speriamo di più.
Su scala nazionale, è ipotizzabile
Quali sono i vantaggi del test
anticorpale?
«Innanzitutto l’analisi degli anti-
a denunciare i medici per i ritardi che il numero totale dei contagia-
ti, buona parte dei quali presto sa-
ranno immuni, sia di molto mag-
corpi permette di identificare gli BRUNELLA BOLLOLI Ecco perché la categoria dei dottori chiede al governo giore rispetto ai dati ufficiali».
immuni oltreché i contagiati. Se uno “scudo” legato alla fase epidemica. «La situazione è Su chi dovremmo usare inve-
uno risulta positivo agli anticorpi ■ Salvano vite, a volte ci rimettono la loro, eppure seria», spiega a Libero Carlo Palermo, segretario nazio- ce il vaccino, una volta trovato?
anti-Sars-Cov-2 (il nome di que- adesso rischiano di finire sotto accusa perché non han- nale di Anaao-Assomed, il principale sindacato dei me- «Sui semafori gialli. Appena sa-
sto coronavirus), ma negativo al no fatto abbastanza. C’è un tam tam che circola sui dici dirigenti. «Lavoriamo ad altissimo rischio, con turni rà disponibile, serviranno però i
tampone, vuol dire che ha già con- social e invita a denunciare i medici colpevoli dei deces- anche di 70-80 ore a settimana, senza riposi e senza migliori test anticorpali rapidi per
tratto il virus ed è guarito e immu- si da Coronavirus. «Perché non ha intubato prima mio sosta per fare al meglio il nostro lavoro. Questo in certi scegliere a chi dare il vaccino e a
nizzato. Non potrà più contagiare marito?», «perché hanno atteso così tanto a fare il tam- casi può essere foriero di scarsa attenzione da parte dei chi no, risparmiando dosi visto
né contagiarsi di nuovo, come di- pone a mia nonna?»; «hanno taciuto sul rischio del con- medici, ma c’è anche un altro aspetto. Per fronteggiare che molti saranno immuni a
mostrato dagli studi a Wuhan do- tagio e si è infettata tutta la famiglia. Devono pagare». alla carenza di personale, ci sono colleghi che vengono quell’epoca».
ve da due mesi nessun ex conta- Al dolore per la morte del proprio caro si aggiunge in “comandati” pur provenendo da altre specialità». Ad Un’ultima cosa. Qual è il de-
giato positivo agli anticorpi si è chi resta una sorta di desiderio di vendetta che ha, ovvia- esempio un chirurgo che si trovi a trattare un paziente stino del virus? Scomparirà dal
più ammalato. Viceversa, se uno mente, nel personale sanitario il bersaglio principale e polipatologico colpito da Covid. Senza contare il forte pianeta o resterà tra noi?
risulta negativo al test degli anti- sciacalli pronti ad approfittarne. Così, da quando il no- stress sia fisico che psicologico provocato dal vedere i «Il SARS-CoV2 determina un’in-
corpi, non dovrà neppure sotto- stro Paese è stritolato dalla morsa del Covid-19 e fatica a propri compagni di reparto ammalarsi e magari morire fezione acuta che si risolve in qual-
porsi al tampone, a meno che intravedere una luce in fondo al tunnel, sono tanti i a causa del virus. «In Italia ci sono circa 1.700 medici che settimana e non diventa cro-
non abbia sintomi o avuto contat- medici denunciati per presunti sbagli commessi su pa- infettati, colpa della carenza di dispositivi individuali», nica. Se la maggior parte della po-
ti a rischio: potrà sempre ripetere zienti positivi. L’errore medico esiste, è umano, e forse prosegue il presidente. Insomma, la categoria è la più polazione mondiale contrarrà l’in-
dopo 15 giorni il test degli anticor- quando la malattia era nota solo in Cina qualcosa può esposta e rischia per giunta di dover sborsare soldi che fezione, il virus tenderà ad estin-
pi per assicurarsi di non aver con- essere andato storto. Ma nel momento in cui si è comin- l’assicurazione potrebbe non coprire. Da qui la richie- guersi. Il controllo nel tempo del
tratto il virus (i colleghi cinesi han- ciato a fare i conti con il Coronavirus, specie al nord, sta di uno «scudo» penale e civile, se non di un’amnistia livello anticorpale ci permetterà
no dimostrato che il 95% dei pa- intuendo subito i sintomi e cercando le cure, mai una come l’ha definita il cardiologo Stefano Carugo «perché di capire la durata dell’immunità.
zienti sviluppa anticorpi 12 giorni volta il personale sanitario si è risparmiato pur lavoran- viviamo il pericolo di conseguenze isteriche e di una La risoluzione finale però la darà
dopo aver contratto l’infezione). do in condizioni precarie e, spesso, senza protezioni. guerra legale». Sulla stessa linea anche il presidente del- solo il vaccino. Altrimenti il ri-
Inoltre questo test è molto econo- I camici bianchi sono i veri eroi di questa pandemia e la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici, Filip- schio che permangano serbatoi
mico: costa 100 volte meno del colpevolizzarli adesso è ingiusto, eppure sedicenti studi po Anelli, il quale ha scritto al presidente del Consiglio d’infezione che periodicamente
tampone ed è eseguibile presso- di consulenza legale stanno cercando di macchiare la nazionale forense per chiedere di «rafforzare la vigilan- potrebbero riaccendere focolai
ché in qualsiasi laboratorio, con loro professionalità lucrando sulla disperazione dei fa- za» sulla deontologia di certi avvocati “sciacalli”. epidemici sarebbe elevato».
margini di errore bassissimi». miliari delle vittime. © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
PRIMO PIANO lunedì
7
30 marzo
2020

GARATTINI: VEDO DATI CONFORTANTI


«Dopo tanti errori, non sbagliamo la ripartenza»
Il grande farmacologo: «Bisogna pensare già adesso come e cosa aprire, con molta prudenza. Questa non è una guerra»
PIETRO SENALDI sproposito, di guerra, ma nessuno
ha pensato ai rifornimenti sanitari
Professor Garattini, muoiono in caso di pandemia, perciò ora sia-
centinaia di persone ogni giorno mo senza munizioni».
ma le autorità sono moderata- È mancata anche la guida dei
mente ottimiste perché i contagi medici, ognuno diceva la sua?
rallentano: dobbiamo soffrire an- «Questo capita quando non c’è
cora o possiamo sperare? un coordinamento centrale. A livel-
«Chi muore adesso per la mag- lo politico è successo con le Regio-
gior parte si è ammalato prima del- ni, ciascuna ha fatto le proprie scel-
le chiusure forzate. Questi decessi te. Il caos però non è colpa solo di
non sono rappresentativi della si- questo governo».
tuazione attuale. Quanto ai conta- E di chi altri è colpa?
giati, essi aumentano con il nume- «Dei governi degli ultimi dieci an-
ro dei tamponi eseguiti, ma non ci ni che hanno tagliato fondi alla ri-
sono impennate, la crescita è stabi- cerca. Se si sopprimono i letti e i
le, il che solitamente avviene appe- medici competenti, quando arriva
na prima che inizi la discesa. È con- l’emergenza si hanno meno risorse
fortante peraltro che ci sia una ten- per affrontarla. Abbiamo un nume-
denza alla diminuzione dei ricoveri ro di ricercatori troppo basso, quin-
ospedalieri». di è impossibile fare massa critica
Tutti chiedono una data per la per affrontare i problemi. Nella mi-
fine dell’emergenza: qual è la sua seria attuale, ognuno cerca di so-
opinione? pravvivere guadagnandosi la pro-
«Bisogna avere un mese di dati pria visibilità».
confortanti prima di dire di intrave- Ma la voce autorevole non do-
dere la luce in fondo al tunnel. Ma vrebbe essere quella dell’Istituto
bisogna fare attenzione a riaprire Superiore di Sanità?
troppo presto, quando la gente non «È un istituto eccellente, ma an-
è ancora guarita». Silvio Garattini, bergamasco classe 1928, è il fondatore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri (Fotogramma) che i suoi ricercatori hanno fatto
I primi di maggio è l’ipotesi più parte delle carenze di sostegno alla
ottimista? «La clorochina, un antimalarico Quanto è letale il Covid-19? La sanità lombarda è finita sot- ricerca scientifica».
«Sarebbe bello anche aprile, ma è che hanno utilizzato in Cina, e ora «Per capirlo bisogna analizzare to accusa: lei cosa ne pensa? Capisco, ma non è che da noi si
presto per dirlo». anche in Francia e in Italia, si sta l’azione del virus in una popolazio- «Credo che se non ci fosse stato il muore di più rispetto alla Germa-
Il dottor Estate guarirà il virus? rivelando promettente, ma non ne ben definita. Sulla Diamond servizio sanitario pubblico lombar- nia semplicemente perché abbia-
«Questo lo sapremo in estate. Ma può essere somministrato a sogget- Princess, la nave da crociera dove si do la carneficina avrebbe avuto ben mo meno respiratori?
il Covid-19 sarà davvero sconfitto ti cardiopatici. L’Agenzia Italiana sviluppò l’epidemia, la letalità è sta- altre dimensioni. Nessun ospedale «Questa situazione è figlia degli
quando si troverà il vaccino o dei del Farmaco poi ha iniziato una spe- ta calcolata intorno all’1%. E così an- al mondo sarebbe stato in grado di errori storici commessi dalla politi-
farmaci efficaci». rimentazione sul Remdesivir, far- che nel comune bergamasco di fare quello che è stato fatto qui, con ca. Accanto al taglio selvaggio dei
Silvio Garattini ha 91 anni ma è maco anti-ebola per cui non esisto- Nembro, il sindaco, che è un fisico, un volume di lavoro così elevato». fondi per la ricerca c’è la spesa bas-
ancora in prima linea nella lotta no ancora dati scientificamente ac- stima che la letalità sia la medesima Piena assoluzione, dunque? sa per la sanità, inferiore di due pun-
quotidiana di ogni medico per la vi- cettabili. Infine c’è il Tocilizumab, percentuale. Anche, l’Ispi, in una «L’impegno eccezionale di tutto ti percentuali di Pil rispetto alla me-
ta. Fondatore dell’Istituto di Ricer- un antinfiammatorio per l’artrite sua relazione è arrivato alla stessa il personale sanitario non impedi- dia Ue. Naturale che poi ci siano
che Farmacologiche Mario Negri, fi- che toglie l’infiammazione, che è conclusione». sce di rilevare che è mancato il rap- meno macchinari».
no alla settimana scorsa andava re- un elemento importante nella gravi- A proposito, perché la Lombar- porto tra medici di medicina gene- E qui c’è chi punta il dito con-
golarmente in istituto. «Poi ho smes- tà della polmonite. Però anch’esso dia è la regione più colpita? rale e ospedali. Quello lombardo è tro la sanità privata…
so perché il mio lavoro si può fare è pericoloso se lo si dà a pazienti già «Innanzitutto perché essa rappre- un modello troppo ospedale-centri- «In Lombardia essa è molto im-
anche da casa». Poco tempo fa eb- debilitati in precedenza». senta un sesto della popolazione ita- co. Ha prodotto tante eccellenze, portante, ma è sempre il sistema
be a dire che il 50% delle medicine Chi ha fatto il vaccino influen- liana ed è quella con maggiori attivi- ma l’ospedale non può fare tutto, pubblico che, pagando, dovrebbe
che prendiamo è totalmente inuti- zale è più protetto rispetto al Co- tà e relazioni internazionali, inclusa deve avere un contatto con i medici decidere ciò che gli ospedali privati
le. È l’uomo giusto per sapere a che rona? la Cina. Poi perché non sono stati del territorio, che devono fare da fil- devono fare. Le strutture private po-
punto è la corsa per il vaccino e qua- «Il vaccino anti-influenzale è cer- identificati rapidamente i cosiddet- tro ai ricoveri ospedalieri. Penso an- tevano essere obbligate a tenere
li farmaci possono limitare l’aggres- tamente utile per una buona per- ti focolai, come quello di Codogno. che che si sarebbe dovuto fare co- più posti di terapia intensiva, che
sività del virus. «Ci sono venti centri centuale di soggetti che sviluppano A differenza della cittadina lodigia- me in Cina, radunare in strutture i sono costosi e poco remunerativi».
che se ne stanno occupando e, se influenza. Qualcuno pensa che pos- na, l’area dei comuni di Alzano malati di Covid-19 che non necessi- Professore, siamo in guerra, co-
tutto va bene, spero che entro fine sa servire a mitigare la potenza del Lombardo e Nembro non è stata tavano di ospedalizzazione, in mo- me va di moda dire?
anno il vaccino possa essere dispo- Covid-19. Tutti attendono il vacci- chiusa e, data la sua vicinanza con do da limitare il dilagare del virus». «Io sono del ’28, la guerra la cono-
nibile, anche se magari non su gran- no e speriamo che questo attenui la Bergamo, ha determinato un conta- Il governo ha commesso degli sco. Se oggi si parla di guerra è per-
de scala, come servirebbe». posizione dei no-vax. In questo Pae- gio diffuso. Molti hanno sottolinea- errori? ché sono rimasti in pochi quelli che
Nel frattempo come si cura il se crediamo troppo agli stregoni e to la possibilità che uno scambio di «Come tutti, ha sottovalutato. Il 5 hanno visto quella vera. La si evoca
Covid-19, professore? troppo poco nella ricerca». contagi sia avvenuto il 19 febbraio gennaio il governo ha dichiarato lo per rimandare l’immagine di qual-
«Per l’80% dei casi esso è asinto- Inizialmente si pensava che il in occasione della partita a San Siro stato d’emergenza, ma poi non è cosa di terribile, ma in guerra non ti
matico o basta una semplice tachi- virus uccidesse solo gli anziani. tra Atalanta e Valencia». stato fatto nulla per un mese e mez- chiedevano di stare a casa, ti bom-
pirina per controllare la febbre. Poi Poi quelli che avevano problemi zo. È mancata una cabina di regia bardavano casa e ti mandavano al
ci sono le situazioni drammatiche, di diabete o di cuore o i malati di L’ANTI-CORONA che gestisse l’emergenza in arrivo. fronte, il cibo era razionato, non
quando manca il respiro. E allora tumore. Ora vediamo che muoio- Protezione Civile e governo doveva- c’era carne e il pane era pieno di
servono le bombole o, nei casi più no quarantenni, ma in Francia «Venti centri sono al lavoro no dare disposizioni alle Regioni, paglia. Questa è una tragedia, che
disperati, l’intubazione. Se non ba- anche una sedicenne… per trovare il vaccino. Spero procurare mascherine, elaborare avrà conseguenze economiche pe-
sta il paziente riceve un’ossigenazio- «I dati più recenti indicano che un codice di comportamento, istrui- santi, ma non è paragonabile a un
ne in varie modalità, anche senza esiste una proporzionalità rispetto
che per fine anno si potrà re i medici, procacciarsi respiratori, conflitto bellico».
passare attraverso i polmoni». all’età. Sono molti pochi i casi di le- iniziare a somministrarlo» creare strutture intermedie dove al- Quando potremo ripartire?
L’ossigeno è l’unica cura allo- talità nei soggetti più giovani e poi, loggiare i positivi che non necessita- «Sarà un problema complicato.
ra, in attesa che il corpo si ripren- piano piano, aumentano esponen- no di ricovero, così da non affollare Dovrà essere graduale e le scelte
da o si arrenda? zialmente in rapporto con l’età, so- LE MEDICINE gli ospedali ma evitare che le perso- vanno ponderate attentamente. Si
«La reazione del paziente all’ossi- prattutto tra chi ha più di 65 anni e «Stiamo usando sui pazienti ne si contagiassero in famiglia». possono fare test del sangue per sco-
genazione è individuale, e dipende presenta una o più malattie gravi. Mi spiega perché è così difficile prire chi ha gli anti-corpi. Dovremo
naturalmente molto dalle condizio- Molto spesso nei decessi degli an-
gravi tre farmaci con risultati reperire mascherine? Non vivia- già pensare adesso, che si spera in
ni di salute generali precedenti l’in- ziani è difficile stabile se il virus è interessanti. Ma sono tossici mo in un Paese sottosviluppato. una soluzione sanitaria, a individua-
fezione. Se essa non basta, si può stato la causa o solo una concausa». e non vanno bene per tutti» «Ne servono 90 milioni al mese; e re i soggetti che possono tornare al
ricorrere in via estrema a tre farma- E quanto ai giovani? di quelle buone, non come tante lavoro e darci delle regole per ri-
ci che si stanno sperimentando. So- «Le cause delle morti giovani an- che si vedono in giro. Noi non sia- prendere l’attività. Ci vorrà tempo
no promettenti ma non bisogna di- drebbero analizzate caso per caso. I MORTI GIOVANI mo autonomi, dobbiamo ricorrere ma bisogna iniziare a pensarci, per
menticare che mostrano anche for- In realtà si scoprirebbe che c’è sem- ad altri Paesi, che ne hanno a loro non trovarci ancora una volta senza
me di tossicità, per cui non possono pre una ragione specifica alla base.
«Sono una rarità. E prima di volta bisogno e ci mettono in coda. progetto».
essere somministrati a tutti, né pre- Se, ad esempio, avviene un infarto dire che non avevano altre Un tempo le producevamo poi c’è Che disastro. È ottimista?
scritti da tutti». in un giovane soggetto al virus, non patologie bisognerebbe stata la pratica dell’appalto al massi- «Se non lo fossi non sarei al lavo-
Quali sono questi farmaci mira- è detto che esso non sarebbe avve- mo ribasso e i nostri imprenditori ro alla mia età».
colosi? nuto comunque». analizzare bene ogni caso» hanno smesso. Si parla tanto, a © RIPRODUZIONE RISERVATA
8 lunedì PRIMO PIANO
30 marzo
2020

RACCOLTI OLTRE 2 MILIONI


ANDREA VALLE

■ Prosegue con successo


Ecco altri nomi dei donatori può essere determinante per
l’acquisto di un macchina-
rio, un nuovo posto letto, un
l’iniziativa di Libero e Il Gior-
nale di raccogliere donazioni
a favore dell’ospedale che
sorgerà nei padiglioni dell’ex
per l’ospedale in Fiera a Milano respiratore e per tutto ciò che
serve per creare un ospedale
nuovo ed efficiente.

Fiera di Milano. Grazie al LE FIRME


grande cuore di voi lettori Prosegue la sottoscrizione organizzata da Libero e Giornale per il nosocomio Covid
stanno arrivando tante sotto- Emanuela Gabriella S.
scrizioni e sta prendendo che sarà pronto tra pochi giorni. Dai nostri lettori, nel weekend, più di 600mila euro 200,00; Enzo Alberto F. e Pie-
sempre più forma il progetto rina Stel. F. 50,00; Adriana P.

2.003.218 euro
che vedrà la luce tra pochissi- In totale, finora, grazie a voi e Alberto P. 500,00; Massimo
mo tempo e che servirà per lettori, sono stati raccolti ol- Franco M. e Stefania G.
accogliere e curare tanti pa- tre 2 milioni di euro e, per chi 200,00; Adriano M. e Norma
zienti gravi affetti da Co- volesse, sul sito www.ospeda- R. 30,00; Lilia S. 500,00; Carlo
vid-19 non soltanto prove- lefieramilano.it si possono se- Giovanni A. 100,00; Riccardo
nienti dalla Lombardia ma guire gli aggiornamenti sulle ECCO COME CONTRIBUIRE G. e Laura M. 100,00; Daniele
anche da altre regioni. attività di allestimento del C. 100,00; Tarcisio P. e Eleo-
La campagna lanciata dal nuovo nosocomio fortemen- nora M. G. 50,00; Tiziana S. e
nostro quotidiano, diretto da te voluto dal governatore Atti- INTESTAZIONE DEL CONTO CORRENTE: Stefano Paolo S. 50,00; Peter
Vittorio Feltri, e da quello di- lio Fontana e dal suo com- Fondazione di Comunità di Milano Città, Sud Ovest, S ud Est e Adda Martesana Onlus B. 100,00; Ettore A. 50,00; Re-
retto da Alessandro Sallusti missario per l’emergenza Co- nata G. 10,00; Erika F. 50,00;
sta già dando i suoi frutti e i vid Guido Bertolaso. Il nuovo BANCA: Intesa San Paolo Martina C. 300,00; Mario Car-
soldi donati sono confluiti centro ospedaliero ospiterà lo O. 500,00; Gianandrea G.
nel Fondo creato dalla Fon- 250 letti di rianimazione e te- 10,00; Baruch Alessandro P.
dazione Fiera Milano, desti-
nato a raccogliere capitali e
rapia intensiva».
Cari lettori, continuate a
IBAN: IT18Y 03069 09606 100000162571 50,00; Daniele L. 250,00; Da-
niela S. 100,00; Adelia F.
risorse per la realizzazione donare per aiutare chi sta sof- CAUSALE: Fondo Fondazione Fiera per la lotta al coronavirus - Ospedale in Fiera. 50,00; Lia B. 500,00; Caterina
dell’ospedale che sta per sor- frendo. Non importa la cifra, S. 100,00; Attilia F. 100,00; Si-
gere nei padiglioni 1 e 2 di ma conta l’intenzione e an- (http://www.fondazionecomunitamilano.org/fondi/fondo-ff-lottacoronavirus) mona D’A. 50,00.
Fieramilanocity, al Portello. che un piccolo contributo © RIPRODUZIONE RISERVATA

Persone sottoposte a tampone per


Errori e domande rispetto al resto del mondo strada negli Usa. Se consideriamo
alcuni paesi vicini alla Cina, si

Perché proprio noi scopre che non solo non hanno


avuto la strage che abbiamo avuto
noi ma il numero dei contagi da loro
è stato molto inferiore e la curva
contiamo tante vittime? dell’epidemia non è in salita.

ANTONIO SOCCI Kong, con 7 milioni e mezzo di abi- tantismo, l’incapacità del governo
tanti, ha circa 500 casi. Come se noi, ha poi partorito misure che – essen-
■ Ma cosa ci sta accadendo? Sia- in proporzione, ne avessimo solo 5 do arrivate in ritardo a chiudere la
mo così frastornati e anestetizzati mila. E va sottolineato che Hong stalla – sono una tragedia anche per
che ormai conviviamo con una stra- Kong non è solo attaccata alla Cina, l’economia nazionale. Una batosta
ge quotidiana che va da 500 a mille ma è parte della Cina. Com’è possibi- da cui sarà durissimo riprendersi. E
persone? Stiamo assistendo a un le? come se non bastasse quelle misure
massacro che in un mese ha elimina- Consideriamo la Corea del Sud ritardatarie e raffazzonate sono anda-
to 11mila italiani, quasi quattro volte che ha circa 52 milioni di abitanti te anche a limitare delicatissimi dirit-
il numero delle vittime degli attenta- (quasi quanto l’Italia) ed è proprio a ti costituzionali degli italiani, con de-
ti dell’11 settembre 2001 e nessuno ridosso della Cina: non arriva nean- creti caotici e discutibilissimi che
s’interroga, nessuno dichiara di aver che a 10 mila contagi (un decimo hanno marginalizzato perfino il Par-
fallito, né c’è una sola alta autorità dell’Italia) e - quel che più conta - da lamento.
che si sia dimessa. settimane la curva dell’epidemia in
Eppure è una tragedia mai vista quel paese è quasi piatta, mentre la RISCHIO DI RIVOLTE
nella storia d’Italia in tempi di pace. nostra continua a salire drammatica-
Perché proprio noi? Neanche i me- mente. In conclusione, dopo due mesi, i
dia si interrogano su quali sbagli so- Ancora più significativo è il caso risultati conseguiti sono questi: l’Ita-
no stati fatti, anzi ripetono, come nei del Giappone che sta proprio di fron- lia è diventata il centro della pande-
regimi, che non è il momento delle te alla Cina. Con 127 milioni di abi- mia mondiale, con un numero di
polemiche. tanti (il doppio dell’Italia) il paese morti pazzesco, la nostra economia
Eppure di errori ce ne sono stati del Sol levante non arriva neanche a è al collasso e corriamo perfino il ri-
molti. Perché è del tutto anomalo 2 mila contagiati. schio di drammatiche rivolte sociali,
che l’Italia - che è un piccolo paese Non solo. In 35 giorni l’Italia da infine ci stiamo giocando la stessa
agli antipodi della Cina - di colpo sia 100 contagi è schizzata quasi a 100 democrazia.
diventata il centro dell’epidemia mila; mentre il Giappone negli stessi In tutto questo l’attuale compagi-
mondiale col record di morti che ha 35 giorni da 100 contagi è arrivata ne di governo non tollera nemmeno
superato perfino quelli ufficiali di- sotto 2 mila. Anche la percentuale Il governo israeliano anzitutto ha chiarato lo “stato d’emergenza” il 31 le critiche, definendo sciacalli coloro
chiarati da Pechino. dei morti, in tutti questi paesi, è mol- chiuso i confini prima che l’epide- gennaio e poi non ha mosso dito, ar- che sollevano dubbi o fanno propo-
Se consideriamo alcuni paesi vici- to inferiore a quella dell’Italia. mia arrivasse da loro. Poi - oltre ad rivando, il 4 febbraio, a snobbare i ste alternative.
nissimi all’epicentro della pande- Clamoroso è poi il caso di Israele avvalersi delle tecnologie come l’Ita- governatori del Nord che chiedeva- Inoltre i media - anziché vigilanza
mia, la Cina, si scopre infatti che non che non è un paese prossimo alla lia non ha saputo fare - ha studiato le no la quarantena per chi arrivava dal- critica - sono, nella quasi totalità, alli-
solo non hanno avuto la strage che Cina, ma è molto interessante per la statistiche cinesi e ha deciso di mette- la Cina? Perché non ha preparato su- neati alla propaganda governativa. Il
abbiamo avuto noi (e che è tuttora in sua originale strategia di guerra alla re in quarantena la parte più debole bito le strutture ospedaliere e non ha premier per l’occasione ha sfoderato
corso), ma perfino il numero dei con- pandemia. della popolazione (quella più vulne- nemmeno reperito gli strumenti di un protagonismo televisivo ossessi-
tagi da loro è stato molto inferiore e rabile al virus), cioè anziani e perso- protezione per il personale sanitario vo e si è a tal punto sostituito la realtà
la micidiale curva dell’epidemia per LA CHIUSURA DEI CONFINI ne con patologie pregresse. Questo (men che meno per i cittadini)? Per- con la propaganda che gli italiani
quei paesi non è affatto in salita co- ha permesso agli israeliani di affron- ché l’Italia non si è avvalsa della tec- non hanno ancora capito cosa è suc-
me quella italiana. C’è un grafico, Questo Paese, con 9 milioni di abi- tare tutto senza fermare il paese e la nologia? cesso (quando lo capiranno potreb-
pubblicato ieri anche dal Corriere tanti, ha circa 3900 casi e soltanto 12 sua economia. In sostanza per Israe- Avremmo potuto e dovuto alme- be scoppiare la rabbia).
della sera, che mostra proprio que- morti per coronavirus. In proporzio- le - fino ad ora – il Coronavirus è no imparare dagli altri. Invece no, Conte e il suo governo però si com-
sta curva, con l’Italia in vetta (va ver- ne è come se noi avessimo avuto so- davvero meno di un’influenza. Conte andava a pavoneggiarsi, in tv, piacciono dei consensi che i giornali
so i 100mila casi ed è ancora in sali- lo 80 vittime, anziché 11 mila. Anche Il confronto con l’Italia è dramma- il 27 gennaio, dove proclamava che amici sbandierano nei sondaggi.
ta). Invece laggiù in basso si trovano i ricoverati in Israele sono circa 90, tico. Com’è stato possibile diventare «siamo prontissimi, l’Italia è il paese Consensi però di carta perché la
le curve di Corea del Sud, Giappone mentre da noi sono 30 mila (in pro- il paese più infettato del mondo con che ha adottato misure cautelative realtà è diversa e si può dire – alla
e Hong Kong, che sono tutti vicinissi- porzione dovremmo averne solo un primato di morti che ha superato all’avanguardia rispetto agli altri». luce dei risultati sopra descritti – che
mi alla Cina e di certo hanno scambi 500 e nessun problema di letti in tera- la Cina? Perché il nostro governo è Era vero il contrario. Ci siamo rive- si tratta del peggior governo della no-
con quel paese non inferiori ai no- pia intensiva). Come è stato possibi- stato così incapace? Perché ha perso lati il più impreparato e il risultato è stra storia repubblicana.
stri. Vediamoli uno per uno. Hong le? settimane preziose? Perché ha di- stato (ed è) tragico. Oltretutto il dilet- © RIPRODUZIONE RISERVATA
PRIMO PIANO lunedì
9
30 marzo
2020

IL VIRUS RALLENTA
Calano decessi e contagi. Il Sud si sta salvando
Sono 97.689 le persone infettate e i morti più di diecimila. Preoccupa ancora Milano: 546 casi in più. Gli ospedali concordi:
«Diminuiti gli accessi ai pronto soccorso». Ma si teme per i malati a casa. In Meridione costante il numero dei positivi
COSTANZA CAVALLI pa di nessuno ed è inutile re- nelle settimane precedenti e certificata l’infezione, poi ven- un totale di 8.329 casi, mentre ciale per un numero significa-
criminare». A Richeldi ha fat- la degenza per Covid-19 è lun- gono ricoverati se ne hanno nel capoluogo l’incremento è tivo di mesi».
■ I nuovi contagi saranno to eco Giuseppe De Filippis, ga». Solo la Lombardia – dove bisogno e se si aggravano ri- stato di 247 casi (sabato 150) Una denuncia è arrivata ie-
anche in calo, come lo sono i direttore sanitario dell’ospe- per il terzo giorno di fila i nu- schiano o la terapia intensiva per un totale di 3.406. ri dall’ordine degli infermieri
pazienti che vengono intuba- dale Sacco di Milano: «Quello meri sono rimasti costanti – o la morte. Inoltre», ha aggiun- «Non dobbiamo mai pensa- che, tra le loro file soffrono il
ti, sarà che i nuovi decessi ieri che osserviamo è un piccolo ieri ha contato 416 morti (sa- to Gallera, «sappiamo che il re che questa situazione si ri- maggior numero di operatori
sono stati 133 in meno rispet- rallentamento dei nuovi casi bato erano stati 541), diventa- dato reale, che ricaviamo gra- solva in poche ore con una sanitari positivi al Covid, circa
to a due giorni fa, sarà che so- che arrivano al pronto soccor- ti 6.360 in totale. zie al confronto con i sindaci flessione improvvisa e signifi- quattromila. Ma, nonostante
no diminuiti gli accessi al so. Vale per l’ospedale Sacco «Il dato dei decessi è l’ulti- e con i medici di base, è netta- cativa», ha commentato Galle- il pericolo, 9.448 infermieri
Pronto soccorso; e sarà che di Milano e per gli altri ospe- mo che migliorerà», ha spie- mente superiore». ra, «Nei prossimi mesi dovre- hanno risposto alla chiamata
siamo vicini al picco o forse ci dali della regione. Il momen- gato l’assessore al Welfare Preoccupa di nuovo Mila- mo pensare a un modo di vi- della Protezione civile, quasi
siamo proprio sopra, ma to è ancora difficile perché gli lombardo Giulio Gallera, «è fi- no: la città metropolitana ha vere diverso: andremo in giro venti volte di più della richie-
l’uscita del tunnel è ancora ospedali sono saturi, hanno siologico perché i pazienti pri- segnato ieri un +546 (sabato con la mascherina e dovremo sta.
lontana. Secondo il bollettino tutti pazienti che sono arrivati ma si ammalano, poi viene erano stati 314 casi in più) per scaglionare la nostra vita so- © RIPRODUZIONE RISERVATA
di ieri, infatti, sono 97.689 i cit-
tadini italiani che hanno con-
tratto il coronavirus, 5.217 più

I casi accertati in Italia


dell’altro ieri. Oggi raggiunge-
remo facilmente i 100mila. E
le persone decedute ieri sono
stati 756 contro 889 di sabato, 1.594 (+89) 1.214 (+105) 1.480 (+44)
fanno 10.779 in totale. Trento Bolzano Friuli Venezia Giulia
Inoltre, dietro ai numeri 584 (+73) 8.358 (+428)
che si sono fatti giorno per 10.779 Valle d’Aosta
Lombardia Veneto
giorno più lunghi da scrivere (+756) 97.689 8.206 (+535) 41.007 13.119 (+736)
e più strazianti da pensare, Decessi (+5.217) Piemonte
(+1.592) Emilia Romagna
nell’ombra si cela il terribile: 3.076 (+254)
il numero dei malati che si cu-
CONTAGIATI Liguria
3.558 (+185)
Marche
TOTALI
ra in casa, almeno 3mila solo
nella bergamasca, di cui
13.030 4.122 (+305)
Toscana
1.023 (+54)
(+646) Umbria
1.300 hanno bisogno di ossi- 638 (+14) 2.706
geno. «La flessione negli ac- Guariti Sardegna 1.293 (+160)
(+201) Abruzzo
cessi al pronto soccorso è regi- Lazio
strata anche da noi», ha rac- ATTUALMENTE POSITIVI 1.759 (+167)
contato ieri Guido Marinoni,
il presidente dell’Ordine dei
3.906 Campania 127 (+4)
Molise
in terapia
medici della provincia di Ber- 27.386 intensiva
614 (+59)
Calabria
gamo, «così come a livello em- Ricoverati 73.880 1.549 (+91)
pirico diversi medici di base con sintomi (+3.815) 42.588 Puglia
segnalano un calo di nuovi ca- in isolamento 202 (+20)
si Covid. Ma se dalle sensazio- domiciliare 1.460 (+101) Basilicata
ni empiriche passiamo a guar- Sicilia
dare i dati ufficiali l’impressio-
ne è quella di informazioni
manipolate. Perché gli acces-
si al pronto soccorso in flessio- I nostri governi hanno peccato di presunzione
ne indicano in realtà il fatto
che gli ospedali sono pieni e
non hanno più posto. Non si
sa più dove ricoverare i mala-
L’Occidente ha commesso troppi errori ci essa non è ritenuta né inefficace né
buffa, bensì obbligatoria e il non ado-
ti che, diciamo la verità, se in perarla, oltre che vietato, è sinonimo di
ospedale potessero essere ac- Dalle mascherine alla tracciabilità, le misure asiatiche sono efficaci ma noi le snobbiamo pericolo nonché sintomo di leggerezza
colti ci andrebbero eccome. ed inaffidabilità.
La verità è che le degenze so- AZZURRA BARBUTO mo tenuto conto dei provvedimenti di una banale influenza». Ospite in Che bizzarra società è quella in cui
no lunghe, per chi viene rico- adottati dal Giappone, da Taiwan, ogni programma televisivo di ogni rete schiaffiamo tutto sui social, abbiamo
verato, e i posti non si libera- ■ Se le misure profilattiche contro Hong Kong e Singapore al fine di pro- ella ha ripetuto senza requie agli italia- localizzatori sui telefonini, telecamere
no». l’epidemia da Coronavirus sono state teggersi dalla diffusione esponenziale ni: «È inutile portare la mascherina se ovunque, ci fotografiamo pure in ba-
snobbate in Italia la colpa non è impu- del malefico Covid-19, partita da Wu- si è sani, la devono indossare i pazienti gno e poi urliamo scandalizzati e ci ri-
IMPREPARATI tabile soltanto al nostro sgangherato han. infetti». Bene, ma, ammesso che ciò belliamo allorché per motivi di salute
governo. C’è una corresponsabilità cri- Ecco perché le tigri asiatiche hanno sia effettivo, Gismondo trascura che i si valuta di introdurre il meccanismo
Sul tema è intervenuto Lu- minale da parte degli organi di infor- meno contagiati e meno morti rispetto contagiati, a loro volta contagiosi, il più della tracciabilità delle persone infette
ca Richeldi, presidente della mazione, i quali hanno ritenuto neces- al Belpaese e al resto dell’Europa: han- delle volte non sono pazienti, non san- per limitare il contagio!
Società Italiana di Pneumolo- sario e prioritario rassicurare i cittadini no agito sulla prevenzione e non han- no neppure di essere infetti, dunque Difendiamo le nostre libertà stando
gia durante la conferenza (come se questo fosse il nostro compi- no sminuito il problema, da noi anco- escono di casa e ammalano chiunque in panciolle sul divano, facciamo i rivo-
stampa Protezione civile: to!) piuttosto che raccontare loro la ve- ra negato. E al vecchio continente esse gli sia a tiro, loro malgrado. Ecco per- luzionari con il sedere degli altri, intan-
«Non ci sono problemi di allo- rità, nuda e cruda. E allora via con pate- guardano con costernazione: come ché dovremmo indossarla tutti, la ma- to ce ne stiamo al sicuro in casa. È il
cazione tra Bergamo e Bre- tici slogan e dolciastre frasi fatte, politi- diavolo è possibile che economie tanto scherina. declino di una civiltà occidentale che
scia (le due province italiane camente corrette, che solo in apparen- avanzate e Paesi tanto civili gestiscano Gli asiatici, invece, i quali nel 2003 ha avuto troppa fiducia non nell’uomo
più colpite, con rispettiva- za erano ispirate all’antirazzismo, in ve- con approssimazione e dilettantismo sono stati interessati dalla Sars, poi dal- ma in un domani che sarebbe stato
mente 8.527 casi e un trend rità esse nascevano da un profondo una emergenza sanitaria di tale porta- la Mers e non si sono fatti mancare per sempre roseo e prospero, in cui
discendente, Bergamo, e senso di superiorità nei confronti di tut- ta? Eppure è stato possibile che tutto neppure l’influenza aviaria, sono av- non vi sarebbe stato spazio per variabi-
8.013 casi ma senza ancora re- ti i popoli asiatici, ai quali affidiamo ciò accadesse. È tardi per piangere sul vezzi all’utilizzo delle protezioni per na- li negative, disastri, pestilenze.
gistrare un’inversione di ten- mani e piedi per limarci le unghie e latte versato, tuttavia non possiamo esi- so e bocca, e ben consapevoli del fatto Gli asiatici erano pronti. Noi no. Noi
denza, Brescia, ndr) e non c’è passarci sopra lo smalto. merci dal ragionare in maniera seria che esse non siano affatto superflue. ci siamo fatti trovare dal Covid-19 sen-
una saturazione delle terapie Non li abbiamo ascoltati, non li ab- su questa nostra tracotanza, foriera di Ciò che a noi faceva ridere fino ad ieri, za difese. Senza neanche quelle indivi-
intensive, anzi, i posti sono in biamo seguiti, li abbiamo semmai deri- grandi mali, affinché mai più vengano ossia vedere un tizio con la mascheri- duali come le mascherine, indispensa-
incremento. La verità è che i si. Il risultato? I Paesi confinanti con la commessi simili errori e mai più siamo na (pensiamo al povero governatore bili per contrastare virus respiratori.
decessi e i pazienti gravi sono Cina, i quali per posizione erano i più annientati da una simile guerra contro Attilio Fontana, attaccato perché ha «Vuoi fermare l’epidemia? Metti una
diminuiti perché con le misu- esposti al contagio, sono stati – para- l’invisibile. tentato di dare il buon esempio, appli- maschera», ha scritto Hu Shuli, fonda-
re di contenimento siamo riu- dosso – coinvolti ma non sconvolti Faccio un esempio pratico: la ma- cando una mascherina in diretta), in tore del sito di notizie cinese Caixin in
sciti a salvaguardare la parte dall’epidemia. Noi italiani, anzi noi eu- scherina. Fino a ieri e tuttora dotti Asia era ed è normalità. Mentre in Ita- un articolo pubblicato il 19 marzo e
della popolazione più vulne- ropei, invece, siamo dovuti ricorrere a scienziati ci dicono che essa sia super- lia (come in Francia e Spagna) la ma- diretto agli occidentali. Negli stessi gior-
rabile». E ha ammesso che, preistoriche e drastiche forme di conte- flua, che non ci tuteli dal Corona. Ri- scherina suscita panico ed allarmi- ni Gismondo ci diceva che la mascheri-
nell’emergenza, «c’è stata nimento, nocive all’economia eppure porto le parole della virologa Maria Ri- smo, tanto che ai commessi al princi- na è inutile. Non dimentichiamo la le-
una impreparazione inevita- oramai inevitabili, poiché, mossi da ta Gismondo, quella secondo la quale pio veniva vietato di usarle per non al- zione.
bile iniziale», ma «non è col- presunzione ed arroganza, non abbia- il Covid-19 provocherebbe «poco più lontanare gli avventori, nei Paesi asiati- © RIPRODUZIONE RISERVATA
10 lunedì 30 marzo 2020
11

La miaquarantena
lunedì
30 marzo
2020

Piccoli momenti di gioia nonostante il virus


MARIA CECILIA D’ASDIA

■ «Io resto a casa, #iorestoa-


LA SCOPERTA DELLA VICINA virus le cose sembrano piano
piano cambiare, la clausura for-
zata sta facendo riscoprire a
casa… sono giorni che canali
televisivi, stazioni radiofoniche
Da sola, in ferie forzate, ho iniziato parlare con la dirimpettaia che finora tante persone il piacere ma an-
che la necessità di sentirsi par-
e social network non fanno al-
tro che ripeterlo e io da brava
non conoscevo. Quel senso di pesantezza che mi opprimeva si è dileguato te integrante di una comunità,
di sentire un po’ di calore uma-
cittadina rimango a casa. no che riscaldi i loro cuori in
L’azienda per cui lavoro mi ha LELE MORA SI DEDICA ALL’EMERGENZA questo fine inverno assai diffici-
messo in ferie forzate e avendo- le. Così mentre ero intenta a
ne molte degli anni precedenti strappare le erbacce dai vasi
non fruite sto trascorrendo
due settimane senza lavorare
«Porto in Italia ho sentito una voce che tenta-
va con insistenza di richiamare
chiusa tra le quattro mura del
mio appartamento. mascherine la mia attenzione.

Io vivo da sola, ad oggi (ma


sono fiduciosa) non ho un ma-
rito, non ho figli e non ho ani-
da Israele» IL BUON GIORNO

«Ehilà buongiorno! Mi vede?


mali per cui il tempo per me ■ Arriveranno da Israele le ma- Sono qua! Salve! Più a destra!
scorre molto lentamente. La scherine che l’agente dei vip Lele La finestra con la tendina! Ecco-
prima giornata di ferie è comin- Mora (foto LaP) si è impegnato a por- mi!». Cercando di seguire le in-
ciata con l’andare al supermer- tare in Italia. «Ci sto lavorando dicazioni datemi vedo una si-
cato, in farmacia e a buttare la dall’inizio dell’emergenza, ormai da gnora sbracciarsi da una fine-
spazzatura. Me li sono giocati 40 giorni», spiega all’Adnkronos, «ab- stra al primo piano del palazzo
tutti e tre in una volta sola e biamo trovato molte difficoltà ma ci di fronte. I suoi occhi dolci e il
credo di aver così compiuto un dovremmo essere riusciti. Vedevo sorriso caldo mi hanno subito
grosso errore. Per fare tutto ciò farmacie con i cartelli “mascherine rincuorato. Mi sono sentita me-
ho impiegato circa due ore, a finite” e la delusione nelle persone no sola. «Scusi se la disturbo,
mezzogiorno ero di nuovo a ca- che non riuscivano ad averle, così l’ho vista intenta a pulire il suo
sa, e abbastanza angosciata mi mi sono attivato. È stato possibile so- balcone e le volevo fare compli-
sono chiesta e adesso che fac- lo grazie ad un amico israeliano che menti per le sue bellissime
cio per i prossimi 13 giorni e ha un’azienda farmaceutica che può piante e fiori. Ogni mattina
mezzo? Per smorzare l’ansia produrle», prosegue Mora, «si tratta quando apro le persiane vede-
mi sono risposta che in fin dei di mascherine chirurgiche di buona re questo tripudio di colori mi
conti avere tutto questo tempo qualità, non sono gratis ma avranno mette subito di buon umore!».
a disposizione non era necessa- un costo minimo e saranno distribui- Ed è così che ho conosciuto la
riamente un male perché final- te da un imprenditore italiano». mia vicina con la quale ho pas-
mente potevo dedicarmi a sato la mattinata a scambiarci
quelle attività che avrei sem- consigli di giardinaggio, a con-
pre voluto fare ma per le quali frontarci sugli argomenti di at-
normalmente ero troppo occu- Devo dire che il risultato mi è lazzi accanto. Non per mia vo- tualità del momento e a raccon-
pata. sembrato ottimale… le zampe Inviateci i racconti della vostra vita in quarantena, lontà, ma perché nelle persone tarci aneddoti della nostra vita.
di gallina erano ancora tutte lì che avevo intorno, tranne qual- Quando alla fine ci siamo salu-
LA CURA DI SÉ ma almeno erano passate tre pubblicheremo i migliori. Scriveteci all’indirizzo: che raro caso, percepivo tanta tate e sono rientrata in casa
ore! La mattina successiva di lamiaquarantena@liberoquotidiano.it freddezza, durezza ma anche quel senso di pesantezza che
Ho pensato che per prima buon’ora ho deciso di rispolve- tanta diffidenza e timore ogni mi opprimeva da giorni era im-
cosa avrei potuto prendermi rare il detto mens sana in cor- volta che provavo a scambiare provvisamente sparito, si era
un po’ più cura di me stessa pore sano così ho tirato fuori il qualche parola. Saluti appena dileguato, mi sentivo di nuovo
così sono andata in bagno e ho tappetino da yoga mai utilizza- che avrei speso meglio il mio toio, cesoie, guanti e scopa e accennati con il capo, il passo leggera e con una nuova consa-
tirato fuori tutte quelle creme, to, messo un video su you tube tempo dando una sistemata al sono uscita sul mio piccolo ter- che si affretta per le scale o in pevolezza: anche se in casa sia-
lozioni, maschere che negli an- di zumba e cominciato la mia balcone, una attività sicura- razzo. Ed è qui che ho cono- ascensore per non doversi in- mo soli, a pochi passi da noi, ci
ni ho comprato senza mai uti- ora di attività fisica che si è con- mente meno pericolosa, dedi- sciuto la mia dirimpettaia. De- contrare ed essere costretti a sono persone che non aspetta-
lizzare e ho passato mezza gior- clusa cinque minuti dopo per- candomi ai fiori e alle piante, vo dire che in sette anni che fermarsi per dire due parole, no altro di essere trovate per
nata a cospargermi con creme ché, essendo dieci anni che potandole un po’, annaffiando- vivo nel mio appartamento così nel tempo ho lasciato per- condividere insieme piccoli
all’argan, maschere alle bac- non facevo sport, sono crollata le e dando una spazzata in pre- non ho mai scambiato mezza dere e non ho più provato a momenti di gioia nonostante
che di goji ed a spalmarmi in a faccia in giù al secondo eserci- visione della primavera. Quin- parola né con i condomini del fare conoscenza. le difficoltà.
viso un po’ di bava di lumaca. zio. A questo punto ho pensato di mi sono munita di annaffia- mio stabile né con quelli dei pa- Con l’arrivo però del corona- © RIPRODUZIONE RISERVATA

La dichiarazione d’amore Ritorno ai ritmi lenti


Tra poco festeggerò le nozze d’oro Facciamo il pane e i grissini in casa
in isolamento con la mia “roccia” come ci dicevano i nostri cari nonni
■ Tra pochi mesi compirò 80 anni. Vivo feli- fiducioso che se tutto questo passerà al più ■ La nostra quarantena prosegue instan- malto e ci siamo cimentati nel impresa che i
cemente con mia moglie Carmen, che è una presto, non sarà per l’intervento militare, ma cabile in un piccolo paese della pianura pa- nostri nonni ci raccontavano quando noi
vera roccia, il 12 aprile festeggeremo le nozze per le eccezionali capacità e l’abnegazione di dana in provincia di Alessandria. eravamo piccoli e ci ripetevano: «Noi il pa-
d’oro. Avevo 5 anni, ma è ancora vivo in me il tutto il personale della nostra Sanità. Domeni- Noi ci sentiamo in questo momento fortu- ne lo facevamo in casa».
ricordo degli aerei e il frastuono delle bombe ca favorito da una splendida giornata al matti- nati di vivere in provincia dove i ritmi della Siamo rimasti talmente soddisfatti della
che ci cadevano in testa, le interminabili lita- no, ho trascorso alcune ore a curare il giardi- natura non sono stati stravolti dal coronavi- nostra “arte bianca” da forno che con entu-
nie e rosari delle donne recitate in un imm- no che è la mia passione, da sempre amo il rus e abbiamo il privilegio di vedere le no- siasmo ci siamo messi a rimpastare e sforna-
provvisato rifugio. In questo pur drammatico verde da cui mi sento molto gratificato. Al stre aiuole piene di viole del pensiero (che re anche i grissini “stirati a mano” e che poi
momento, mi sforzo di ricordare e confronta- pranzo la “roccia” ancora una volta non si è abbiamo messo a dimora lo scorso autun- abbiamo condiviso con la nostra vicina di
re i due tragici momenti, anche se le due situa- risparmiata: antipasto, lasagne, arrosto di vi- no) e poi godiamo della maestosa fioritura casa…. .
zioni non sono assolutamente paragonabili. tello all’aceto balsamico, frutta e dolci. La se- primaverile e multicolore dei nostri alberi In questa quarantena obbligatoria cer-
Se pur piccolo in quel tempi, tra grida di uomi- ra abbiamo ascoltato alla tv le ultime notizie da frutto (ciliegi, peschi, albicocchi eccete- chiamo ogni giorno il lato positivo delle co-
ni e donne, vidi la morte in faccia; siamo stati del Tg, purtroppo non buone. Ci ha conforta- ra). se anche se non è sempre facile. Soprattutto
sfollati dalle nostre abitazioni, scambiati per to l’originale iniziativa di vedere i tanti italiani Mentre passeggiavo mi sono accorto che riusciamo a fare moltissimi lavori in casa
collaboratori di partigiani, fummo allineati dai balconi intonare l’inno nazionale. Confes- nel mio giardino in un angolo soleggiato che abbiamo sempre rimandato per man-
contro un muro e salvati dall'intervento di un so mi ha veramente commosso, era ora che si sono cresciute in anticipo alcune spighe di canza di tempo.
militare italiano nostro conoscente. Oggi inve- manifestasse un po’ di amor Patrio da troppo grano e oggi da questa visione a me e a Finalmente in questi giorni di tempo ne
ce la paura della morte la vedo nei visi dei tempo dimenticato e ricordato solo nell’occa- Giulia è venuta l’idea di farci il pane in ca- abbiamo da vendere… Con l’occasione vi
miei coetanei. Attualmente il pericolo provie- sione dei mondiali di calcio. sa…. porgiamo a tutta la vostra redazione i nostri
ne da un nemico subdolo e pericoloso che in Andrà tutto bene... Abbiamo comperato dal piccolo super- più sinceri auguri di buon lavoro.
poco tempo ha sconvolto le nostre vite. Sono MARIO MELECCHI mercato vicino casa un po’ di farina, lievito, MAURO E GIULIA MARCHESE
12 lunedì ATTUALITÀ
30 marzo
2020

L’EX FOTOGRAFO COMPIE 46 ANNI


I vicini: «Tre anni di inferno per lei»
Compleanno con critiche per Corona
Il «bamboccione» di 61 anni
picchia la madre per la mancia
L’uomo disoccupato riempiva la poveretta di botte per avere i suoi 70 euro
settimanali. Dopo un anno di abusi l’anziana non ha più retto e l’ha denunciato
MARCO BARDESONO sciandosi andare. «Sono stati «e la signora non se l’è sentita pure un no. Ma tanto è bastato
tre anni d’inferno per quella di abbandonare Giuseppe». perché l’uomo si avventasse
■ Settanta euro la settimana donna», hanno riferito i vicini Sabato pomeriggio, poco do- contro l’anziana e la colpisse
da bruciare in cartocci di vino di casa ai carabinieri, «le violen- po l’ora di pranzo, non avendo ripetutamente al volto e sulla
di pessima qualità. Era la fine ze e le botte che quell’uomo ancora ricevuto il denaro, l’uo- schiena. Terminate le botte,
che faceva la paghetta che un prima riservava alla moglie, le mo ha affrontato la madre a una nuova richiesta: «Dammi
uomo di 61 anni, Giuseppe ha poi indirizzate verso la pove- muso duro chiedendo i settan- subito i soldi oppure stai certa
Giovanni Ocleppo, otteneva ra madre». ta euro, «altrimenti ti spacco la che io ti ammazzo e dopo pren-
dall’anziana mamma. Nono- L’anziana aveva cercato di ri- faccia», avrebbe detto alterato do tutto quello che hai».
stante la sua età, l’uomo aveva bellarsi e, qualche tempo fa, alla donna. Lei avrebbe tentato Malconcia e dolorante, l’an-
scelto la situazione più como- aveva presentato una denun- di far ragionare l’uomo: «Ma ziana madre ha messo in atto
da, come spesso accade in mol- cia, poi ritirata, contro il figlio. cosa te ne fai di questi soldi», uno stratagemma: fingendo di
te famiglie, dove bamboccioni, Alla vittima era stato suggerito avrebbe ribattuto, «non puoi acconsentire alla richiesta, si è
adulti e vaccinati, preferiscono di recarsi presso un centro anti uscire di casa, i bar sono tutti recata nella sua stanza da letto
rimanere in casa, piuttosto che violenza, «ma i figli sono i figli», chiusi e in strada non c’è dicendo che lì avrebbe preso il
farsi una vita tutta loro. hanno aggiunto i vicini di casa, un’anima viva». Non era nep- denaro. Così ha fatto, ma con il
Non che Ocleppo non ci suo telefono ha anche chiama-
avesse provato, si era sposato, to i carabinieri. Sono bastate
ma tre anni fa la moglie se n’è IL CARABINIERE NON ERA QUASI MAI IN UFFICIO poche parole, non c’è stato bi-
andata. In quello stesso perio- sogno di spiegare, il piantone
do Ocleppo aveva anche perso della stazione dell’Arma di
il lavoro: era stato licenziato da Condannato Ghost, l’ex comandante Ivrea ha inviato immediata-
una ditta di Ivrea e, per tirare mente una pattuglia. L’uomo è
avanti, aveva chiesto aiuto alla ■ I suoi uomini l’avevano soprannominato ghost, fanta- stato bloccato mentre stava ri-
mamma vedova che lo aveva sma, in omaggio all’abitudine che aveva di presentarsi in cevendo il denaro. Le manette
preso a vivere con sé, come un caserma di solito dopo le 21. Ora l’ex comandante della sono scattate subito e Ocleppo ■ Polemica per la festa in casa di Fabrizio Corona, nono-
figlio adolescente. La donna stazione dei carabinieri del quartiere di San Salvario a Tori- è stato portato nel carcere; do- stante il Coronavirus. «C’è poco da festeggiare, bisogna pen-
non gli aveva mai fatto manca- no, Filippo Cardillo, 55 anni, è stato condannato a due anni vrà rispondere delle accuse di sare agli altri. E io oggi penso e proteggo l’unica famiglia che
re, ogni sabato mattina, i set- e due mesi in primo grado per truffa e abuso d’ufficio. E – se maltrattamenti in famiglia, le- mi è rimasta, mia moglie e mio figlio». Con questo commen-
tanta euro messi da parte dalla la sentenza passerà in giudicato - interdizione dal servizio sioni ed estorsione. Rimarrà to Fabrizio Corona, ai domiciliari a Milano, mostra, su Insta-
pensione di reversibilità del per un anno e sette mesi. L’uomo non solo non era quasi dentro per un po’, «ma quan- gram, le immagini del suo 46esimo compleanno, in casa
marito defunto, un ex operaio mai in ufficio, ma girava per la città in borghese a bordo do uscirà», è il dubbio dei vici- insieme all’ex moglie Nina Moric e al figlio. Il sito Tpi riporta
della Olivetti. Ocleppo non ha delle auto private dei carabinieri e spesso si faceva annullare ni, «dove andrà ad abitare, se però che l’ex fotografo avrebbe in realtà preso parte ad una
mai cercato un nuovo lavoro, le contravvenzione dichiarando che l’auto era stata usata non da quella vecchietta? Tut- festa più «allargata» e postato video, poi rimossi, di altre
trovando più comodo farsi per servizio di polizia giudiziaria. to comincerà come prima». persone. Il che avrebbe suscitato dure critiche sui social.
mantenere da mammà, ma la- © RIPRODUZIONE RISERVATA

ILTEMPODELLAGENTILEZZA
Croce Rossa Italiana

se anche tu vuoi aiutarci

Conto Solidarietà dedicato:


IT 93 H 02008 03284 000105889169
dall’estero:
BIC UNCRITM12RNP
intestato ad Associazione della Croce Rossa Italiana

NUMERO VERDE GRATUITO

800 065510
ATTUALITÀ lunedì
13
30 marzo
2020

I superstiti della strage di Quargnento (Al)


SIMONA PLETTO

■ C’è un drammatico cartel-


Riempie il piatto tutte le sere to mediatico per l’assurdità
delle vite perse a causa di un
atto voluto e deliberatamente
lo sulla sedia rimasta vuota:
«Qui non si siede nessuno,
questo è il posto del mio pa-
pà». Non si rassegna la picco-
al papà pompiere morto nel rogo determinato, ha lasciato il se-
gno anche sui vigili del fuoco
che si sono salvati per un sof-
fio. Sono il caposquadra Giu-
la Elena Sofia Gastaldo, conti- liano Dodero, ricoverato subi-
nua ad aspettare sperando in La bimba, nove anni, è seguita dagli psicologi, apparecchia ancora il posto a to all’ospedale di Alessandria
cuor suo che quel padre, al per gravi lesioni riportate a
quale era tanto legata, un tavola del genitore. E il vigile del fuoco sopravvissuto non riesce più a lavorare una gamba, insieme al colle-
giorno apra di nuovo la porta ga Graziano Luca Trombetta,
e le vada incontro per riem- 35enne, portato nell’imme-
pirla di baci e carezze come diato al nosocomio di Asti
sempre. O che le passi martel- per un importante trauma al-
lo e corde per costruire insie- la schiena, a un piede e alla
me quella casetta in giardino, spalla.
che la prenda di nuovo per
mano per le lunghe passeg- TEMPO E PAZIENZA
giate tra parchi e boschi.
Lei ha solo nove anni e sta Giuliano dal 5 novembre
cercando a suo modo – aiuta- scorso è ricoverato in ospeda-
ta da psicologi in questo diffi- le per le terapie necessarie al-
cile percorso e dall’affetto dei la sua riabilitazione. Un per-
suoi cari - di elaborare quel corso lungo, che spera avere
dolore più forte di lei. Ma non una fine. «I medici mi hanno
è facile superare il peso di garantito che tornerò a po-
una assenza che cambia la vi- sto», confida, «così potrò tor-
ta. «Soprattutto alla sua tene- nare alla mia vita, al mio lavo-
ra età», spiega la nonna ma- ro». Questione di tempo, di
terna. «Erano così legati, non pazienza. Da qualche settima-
passa giorno che non chieda na è passato dalla carrozzina
di lui. Ora si sta preparando alle stampelle. Ma resta anco-
alla Comunione, ha già chie- ra ricoverato. E aggiunge:
sto di riservare un posto a ta- «Quella notte io ho sperato
vola al rinfresco per il suo pa- con tutto me stesso che non
pà». fosse successo nulla di irrime-
Suo padre era Matteo Ga- diabile, ma purtroppo non è
staldo, 47 anni, uno dei tre vi- stato così».
gili del fuoco che hanno per- «Io sono stato ricoverato
so la vita lo scorso novembre due settimane», racconta il
nello scoppio della cascina di collega Graziano, che in que-
Quargnento, in provincia di A sinistra, la cascina buttata giù sti giorni insieme alla moglie
Alessandria. Un incendio dall’esplosione dolosa. Sopra, si trova a Mascalucia (Cata-
che, si è scoperto poco dopo, dall’alto verso il basso, le nia), in Sicilia, suo paese di
è stato di natura dolosa: a pro- vittime: Matteo Gastaldo, 47 origine. «Ora va un po’ me-
vocare le esplosioni è stato il anni; Marco Triches di 38 e glio, dovevo rientrare al lavo-
proprietario della stessa casci- Antonio (Nino) Candido di 32 ro ad Alessandria il 19 marzo,
na, Giovanni Vincenti. L’uo- ma ora per il Coronavirus
mo, finito nei guai insieme al- anno dopo anno.. La notte non posso spostarmi. Ho co-
la moglie Antonella Patrucco, prego Dio, di farmi addor- munque ottenuto un rinvio
aveva simulato l’incidente
per intascare soldi dall’assicu-
mentare per poterti incontra-
re nei miei sogni». «La tua as-
La vicenda perché non sono proprio a
posto ancora. In tutto questo
razione. Ora la Procura di senza mi ha cambiata.. Conti- tempo ho sentito sempre i
Alessandria ha chiesto il giu- nuerò ad andare avanti, in at- L’INTERVENTO miei colleghi, mi sono stati
dizio immediato per entram- tesa di una risposta che mi ■ È la notte del 5 novembre del 2019 quando in una cascina di tutti vicini. Quando rientrerò
bi per omicidio doloso pluri- giustifichi tutto questo». Quargnento, in provincia di Alessandria, interviene una squadra al Comando, sarà dura. Cre-
mo, lesioni volontarie, crollo Elena come Elisa (Lilli), e di Vigili del fuoco a causa di una esplosione. Quando i pompieri do che quello sarà davvero il
doloso, truffa alle assicurazio- come Carlotta, vedova di Mar- arrivano, una seconda esplosione uccide tre di loro momento in cui farò i conti
ni e calunnia. co Triches, genitori di France- con la realtà, in cui sentirò in
sco, un bimbo di appena due CRUDA VERITÀ modo profondo la mancanza
UNA VIA PER RICORDARLI anni. Per loro la vita è comple- ■ Sulle prime si pensa a una tragedia, ma dalle indagini risulte- dei miei colleghi. Quell’esplo-
tamente cambiata. Elisa, che rà che è stato il proprietario dell’immobile, per problemi economi- sione ci ha tolto praticamen-
In quel maledetto boato, ol- il 24 marzo ha postato un toc- ci, a provocare gli incendi per intascare i soldi dell’assicurazione te una intera squadra, cinque
tre alla morte dei vigili del fuo- cante augurio di complean- persone su quindici. Nulla sa-
co in forza al Comando di no sul profilo Facebook del accanto a Elena», spiega la fantastici, l’hanno seguita be- tare tante cose con coraggio. rà più come prima».
Alessandria e ai quali verrà in- defunto marito Matteo dove madre commossa, «perché nissimo. La nostra piccola, Tranne forse la cosa più du- Oltre alla lunga convale-
titolata presto una strada, so- scrive tra le altre cose «... vor- adesso teme l’abbandono e che ora è la cosa più impor- ra…». scenza, Graziano (sposato
no rimasti feriti altri due colle- rei abbracciarti almeno per ogni volta che mamma usci- tante a cui pensare, passava Quella doppia deflagrazio- con Nancy da neppure due
ghi, così come un carabiniere un giorni... sapere dove sei, va di casa lei la chiamava su- ore e ore col padre. Era così ne (la prima ha funzionato co- anni) deve fare i conti con i
in servizio a Solero. Matteo come stai....», non è tornata al bito al cellulare per chiederle paziente, bravo. Lui le ha inse- me esca, la seconda è stata ricordi di quella tragica notte
Gastaldo, come Antonino (Ni- suo impiego, in una azienda dov’era, quando tornava. Per gnato a non avere paura di letale per i tre pompieri) che tra il 4 e il 5 novembre
no) Candido, originario di locale. «Preferisce rimanere fortuna a scuola sono stati nulla, tanto che ora sa affron- ha avuto un fortissimo impat- 2019.«Stavamo facendo il pri-
Reggio Calabria (32 anni) e mo controllo, io ero all’ester-
Marco Triches, di Valenza, no come il caposquadra.
(38 anni), avevano ancora All’improvviso non so cosa
tanti progetti da realizzare, sia successo, non ricordo nul-
missioni da compiere, fami-
A Palermo, il 25enne è stato derubato la, so solo che mi sono trova-
liari che li aspettavano a casa. to a terra. Ricordo il peso di
Gli stessi che oggi vivono ai Rider aggredito allo Zen: bloccate le consegne a domicilio quelle macerie, della trave ca-
margini del dolore. Come Ele- duta sulla spalla. Sentivo le
na Barreca, moglie di Nino, ■ Un fattorino di «Zangaloro meat and sospendere le consegne a domicilio pres- rate dal governo - e si temono altri episo- voci dei colleghi affannati, ho
che affida ogni tanto a Face- factory», popolare locale di Palermo spe- so il suddetto quartiere. Esprimiamo tut- di di violenza correlati all’emergenza Co- capito subito che era succes-
book pensieri imperniati di cializzato in hamburger, è stato aggredi- ta la nostra solidarietà e vicinanza al ra- ronavirus. Da qualche giorno, infatti, le so qualcosa di gravissimo.
rabbia, amore e rassegnazio- to ieri nel quartiere Zen della città. Il ri- gazzo», si legge in una nota dei gestori forze dell’ordine sono presenza fissa da- Purtroppo non sono potuto
ne. Si erano sposati da poco, der, 25 anni, stava cercando di individua- del ristorante. Sulla pagina Facebook del vanti ai principali centri commerciali del- andare ai funerali, ero ricove-
ma i due fidanzatini erano re il palazzo in cui effettuare la consegna ristorante si sono registrati decine di la città, dopo che su WhatsApp erano rato immobile a letto, anche
praticamente cresciuti insie- quando si è trovato di fronte un malvi- messaggi di indignazione e di solidarie- circolati audio che istigavano alla violen- se avevo chiesto lo stesso di
me. «Eravamo divertenti io e vente che l’ha minacciato costringendo- tà, ma c’è stato anche chi non ha apprez- za e sembravano pianificare assalti. Il partecipare. Come affronterò
te, eravamo proprio belli lo a consegnare l’incasso della serata, ot- zato la scelta drastica dell’azienda che centro commerciale Conca D’Oro ha cer- il prossimo incendio? Questo
sai?», scrive Elena, che si è ap- tanta euro circa. penalizza un intero quartiere. cato di calmare le acque donando buoni è il nostro mestiere, siamo ad-
pena tatuata l’immagine del «A causa di un’aggressione a uno dei La vicenda si inserisce nel clima già spesa per sessanta famiglie del quartiere destrati anche ad affrontare il
suo Nino in un braccio. nostri rider nel quartiere Zen di Paler- teso del capoluogo siciliano - dove l’eco- San Filippo Neri Zen, che saranno distri- peggio e dobbiamo superar-
«Qualsiasi difficoltà l’abbia- mo, al fine di salvaguardare l’incolumità nomia sommersa è consistente ed è ri- buiti oggi dai carabinieri. lo».
mo sempre vissuta insieme, dei nostri collaboratori, siamo costretti a masta fuori dalle misure di sostegno va- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
14 lunedì ATTUALITÀ
30 marzo
2020

QUANDO LA ADOTTÒ SCRISSE: «IL GIORNO PIÙ FELICE DELLA MIA VITA»

Pellegrini posta le foto della sua Vanessa Viver meglio


segue dalla prima
Qualche vizietto
DANIELA MASTROMATTEI gastronomico
(...) è un virus che colpisce gli an-
ziani già debilitati da malattie pre- concediamocelo
gresse. Correre nei parchi, certo
che sì, mica possiamo riprendere TOMMASO FARINA
la pancetta persa con tanti sforzi.
Lavorare da casa, forse, purché re- ■ In epoca di Coronavirus, Viver Meglio è
sti tutto aperto... non possiamo una sfida. Una sfida costante. Anche chi rie-
bloccare l’economia. La vita non si sce a uscire il meno possibile, si sente come
ferma. recluso, agli arresti. Siamo bloccati nelle no-
E invece sì. Dove non è arrivato stre case da un mese. Potremo avere la con-
il buon senso sono arrivate le restri- solazione in qualche vizietto gastronomico,
zioni dure, necessarie. Inevitabili. in qualche piccolo piacere? Stiamo cercan-
Dai timidi non lasciate la regione... do, incessantemente, gli spacciatori, i pu-
la città... il quartiere... al vietato sher (siamo a questo livello) di roba buona
uscire dal portone del palazzo (c’è che te la portino a casa, come fanno le più
sempre però l’imbecille che fa su e attrezzate catene della grande distribuzio-
giù per le scale per tenersi in alle- ne.
namento), fino all’essere segregati E ci è piaciuto molto constatare, anzitut-
in casa. State sereni, non abbiamo to, come un produttore che amiamo voglia
sbagliato qualcosa, abbiamo sba- tenere duro e continuare a offrire le sue
gliato tutto. ■ Una bella immagine di Federica Pellegrini e gione a Italian’s got talent, non posti una foto di squisitezze. Il 21 marzo, sulla sua pagina
Siamo agli arresti domiciliari. del suo cane Vanessa, una bulldog francese dallo Vanessa. Quando la cagnolina entrò nella sua vita facebook, appariva questo annuncio: «No-
C’è chi ha paura a baciare il marito splendido pelo grigio-blu, che le è vicina in questi due anni fa scrisse infatti: «Il giorno più felice della nostante questi giorni di emergenza, i cor-
o la moglie, chi non vede il fidanza- giorni di quarantena. Non c’è giorno che la campio- mia vita». E non c’entravano né gli uomini, né le rieri hanno garantito la piena operatività,
to da settimane e chi non può an- nessa di nuoto, reduce anche da un fortunata sta- vittorie in piscina. Un’amicizia destinata a durare. per cui continueremo a lavorare e a spedire
dare a trovare i genitori. L’isola- come sempre. Nel raccomandarvi di non
mento è pesan- uscire di casa, continueremo ad esservi vici-
te. Le nostre gior- ni in questo periodo così buio con il nostro
nate sono cari- lavoro e i nostri prodotti artigianali per cer-
che di ansia e
paura dovute ai
Cambiano le diete care di far sembrare tutto un po’ più norma-
le». Il produttore in questione è la famiglia
continui aggior- Triglia, col marchio Salumi di Gombitelli.
namenti ango-
scianti sul Coro-
navirus. C’è un
nemico invisibi-
Come non prendere peso Gombitelli sarebbe un paesino della Luc-
chesia, a mezza montagna, frazione del co-
mune di Camaiore (Lucca). Lì opera da mol-
tissimi tempi questo piccolo salumificio, og-

rimanendo sempre in casa


le e silente che gi gestito da Alderigo Triglia, che porta avan-
colpisce alla cie- ti una tradizione di famiglia addirittura seco-
ca stravolgendo lare.
le nostre vite e
sottoponendoci FAMIGLIA INCREDIBILE
a una sfida diffi-
cile alla quale Occorre bere due litri di minerale al giorno e fare 5 pasti da 1500 calorie. Tante Poteva fermarsi per la pandemia, una fa-
non eravamo miglia così? Proprio no. Ed ecco appunto
preparati. proteine per le difese immunitarie. La sera è concesso un cioccolatino in premio l’avviso su facebook: noi ci siamo, se volete
E mentre il potete acquistare. Ma che cosa? Placate la
Consiglio nazionale Ordine psico- bene pure le minestre come pasta e bevande zuccherate e gassose. vostra curiosità col computer, digitando
logi, per cercare di tenere a bada i e ceci o lenticchie, quindi proteine Ci sono piccoli accorgimenti che si www.salumigombitelli.it: un sito ordinatis-
nostri picchi di stress, ha pubblica-
to una guida per i cittadini “reclu-
vegetali che tra l’altro hanno un
indice glicemico basso e non fan-
La scheda possono adottare per utilizzare
l’alimentazione come arma per re-
simo ove comprare le prelibatezze di Alderi-
go, che già anni fa sono finite su Libero.
si” con 20 utili consigli (dal vedere no aumentare di peso; verdura al golare l’ansia, sottolinea la biologa Sono salumi che si rifanno alla scuola norci-
la casa un rifugio anziché una pri- forno o al vapore e frutta». DOSE QUOTIDIANA nutrizionista Marta Ciani, a partire na di Camaiore, lucchese, diversa da quella
gione, il tempo come ritrovato an- ■ Visto che in casa non si fa dal degustare i pasti lentamente e senese e chiantigiana. C’è la finocchiona,
ziché perso, al trasformare la noia LA MERENDA attività fisica, o se ne fa poca, in modo consapevole. qui chiamata sbriciolona, del resto diffusa
come un prezioso alleato per rilas- bisogna passare da 1800-2000 in tutta la Toscana. Ma ci sono anche alcu-
sarsi, leggere, imparare e riflette- A metà pomeriggio, concedia- calorie a 1500 calorie al giorno. CIBI ANTISTRESS ne esclusive. Tra esse, la carne in bigongia.
re), gli esperti dell’alimentazione moci una merenda all’inglese, «tè E dividerle in 5 piccoli pasti. La bigongia, o bigoncia, è un secchio ove i
suggeriscono la dieta più corretta con fette biscottate e marmellata. Secondo la Ciani uno squilibrio pezzi di arista di maiale vengono fatti matu-
per proteggersi dal virus e non in- A cena verdure cotte, quelle fre- COME PROTEGGERSI intestinale viene accentuato da ca- rare e marinare in sale, spezie ed erbe aro-
grassare. sche vanno lavate accuratamente ■ Per alzare le difese immunita- seina (latticini), glutine (farine), matiche. Il risultato è un pezzo di carne da
Di tempo ne abbiamo, possia- con l’Amuchina (introvabile in rie bisogna mangiare più protei- zucchero e sale. Tutti elementi che affettare onde trarne un saporitissimo car-
mo dunque sostituire il panino di- questo periodo ndr), si può sceglie- ne sia animali (carne, pesce, uo- vanno a far lievitare fascia addomi- paccio dal colore roseo. Oppure, la vasta
vorato a pranzo in tutta velocità re tra carne bianca, rossa, pesce, va, bresaola) sia vegetali (legu- nale e girovita e a creare problemi serie di salami: si va dalla Mortadella Nostra-
con un pasto sano ed equilibrato. uova, bresaola, prosciutto, formag- mi) oltre a verdure e tanta frutta. di ipertensione, diabete e malattie le di Gombitelli (che non c’entra con quella
Giorgio Calabrese, medico specia- gi. Il segreto è variare ogni sera. Sì cardiovascolari. I cibi che invece di Bologna: è piuttosto un salame morbido
lizzato in Scienza dell’Alimentazio- al pane purché integrale e visto PRANZO E CENA vanno favoriti sono pomodori, ca- con l’aglio) al salame di puro prosciutto
ne, spiega a Libero: «Bisogna consi- che andiamo a letto tardi possia- ■ Per raddoppiare la dose di rote, peperoni, zucca, albicocche, (carne di coscia), fino a tutte le sperimenta-
derare prima di tutto il fatto che mo concederci un cioccolatino, proteine e non consumare due frutti rossi che contengono vitami- zioni, come il salame ai pinoli, quello alle
stando a casa non si fa un gran che fa bene all’umore». Gli integra- volte carne o pesce, a pranzo si na A, betacarotene e licopeni; spi- olive, quello ai funghi (con porcini secchi),
movimento, quindi occorre idra- tori? «Non salvano dal Coronavi- possono preparare le minestre di naci, broccoli, cicoria, indivia, lat- quello ai pistacchi, quello piccante con pe-
tarsi molto: bere almeno due litri rus, ma proteggono un po’ l’orga- pasta e lenticchie o pasta e ceci. tuga, radicchio, cavoli, ricchi di vi- peroncino Naga Morich. Per finire, il sala-
di acqua al giorno». L’importante nismo come la vitamina C, ne ba- tamina B; agrumi, fragole, kiwi, me di cinghiale.
poi è alzare le difese immunitarie, sta un grammo», precisa il nutrizio- positivo dell’alimentazione e dello mango, papaia, peperoni, cavolfio- Spettacolare anche alla vista è poi il lardo
per questo «abituatevi a mangiare nista. «Mi raccomando, verdura, stile di vita dei popoli mediterra- ri, preziosi per la vitamina C. Sce- rosato di Gombitelli, che non ha nulla da
più proteine sia animali, sia vegeta- frutta, legumi e cereali così come nei sulla salute cardiovascolare. gliere cereali integrali, soprattutto invidiare a quello più famoso di Colonnata:
li, oltre a verdure e tanta frutta». carne, pesce, uova vanno alternati Tuttavia sappiamo bene che in grano saraceno, quinoa, amaran- è tratto dal grasso molto spesso della zona
Ma vediamo nel dettaglio. «Visto spesso, sono loro a dare la giusta questi giorni, dopo il Coronavirus to, ricchi di magnesio che agisce lombare, a cui si lascia attaccata una parte
che non facciamo attività fisica, ri- energia all’organismo. Se si ha la e le conseguenze economiche, un contro affaticamento, stress, de- magra. Viene messo nelle conche a matura-
peto, dobbiamo passare dalle fortuna di avere la cyclette in casa altro nemico dichiarato è la fame pressione; zinco (antiossidante) e re con la salamoia a base di sale e spezie tra
1800-2000 calorie alle 1500 al gior- un po’ di pedalate aiutano, posso- nervosa che spesso prende il so- selenio che stimolano il sistema cui aglio, rosmarino, pepe, noce moscata e
no. E dividerle in cinque piccoli pa- no bastare anche delle flessioni pravvento di fronte a eventi emoti- immunitario. chiodi di garofano. È buonissimo anche nel-
sti: la colazione andrebbe fatta con per dare un po’ di tono muscola- vamente stressanti. Mngiare appa- Altro fattore importante per il la versione marinata in vasetto. E poi, la
biscotti e te o cereali con latte e re», conclude. re l’unico rimedio per allontanare nostro benessere è il riposo. Non chicca finale: il Prosciutto Penitente. Viene
caffè, (il latte va consumato sem- Calabrese non si discosta molto tristezza e irrequietudine, ma biso- passate le notti a guardare la tv. stagionato nei metati, le piccole casupole di
pre, perché ricco di proteine), op- dalla dieta mediterranea, ricono- gna stare molto attenti perché in- Una doccia calda, una tisana, la let- pietra dove, in Garfagnana e Lucchesia, ven-
pure pane tostato e marmellata. A sciuta dall’Unesco patrimonio nesca un’alterazione comporta- tura di un libro, una musica rilas- gono essiccati i necci, ossia le castagne, pro-
metà mattina, frutta o una spremu- dell’umanità, di cui tra l’altro non mentale dannosa e il cibo rischia sante, ci accompagnano verso un dotto prezioso dei boschi. Il prosciutto cru-
ta di arance, oppure una centrifu- fu un italiano a dimostrare in ma- di diventare l’unica consolazione sonno ristoratore, fondamentale do acquista dunque una nota gustativa e
ga mista, in alternativa noci, man- niera scientifica la validità, fu uno possibile. Quindi vanno evitate le per recuperare le energie ed alzare olfattiva inimitabile. Viver Meglio si può.
dorle e yogurt». A pranzo «mine- statunitense, il professor Ancel Be- incursioni in dispensa fuori orario, le difese fisiche e psichiche. © RIPRODUZIONE RISERVATA
strone con legumi e cereali, vanno njamin Keys che evidenzò il ruolo banditi dolcetti, salami e salamini © RIPRODUZIONE RISERVATA
ATTUALITÀ lunedì
15
30 marzo
2020

CATERINA MANIACI miglia in fuga in Egitto, sempre


vicino a Maria e Giuseppe e
■ Cambiare la vita sceglien- portando in groppa il piccolo
do come compagno un asino. Gesù. E quando il Salvatore do-
Anzi, salvarsela la vita, deciden- vrà entrare in Gerusalemme,
do di seguire il proprio istinto e verso il suo destino di sofferen-
condurre un’esistenza secon- za, morte e resurrezione, è sem-
do natura, allo stato selvatico. pre sulla groppa di un asino
Accanto la presenza umile, co- che ci arriverà. Del resto, l’asi-
stante, affettuosa di un asino, no viene citato più di cento vol-
che «con le sue orecchie punta- te nella Bibbia. Il quadrupede,
te verso l’orizzonte» indica una nonostante fosse considerato
nuova strada. È quello che è di ben minore valore e nobiltà
successo a Alfio Scandurra, rispetto al cavallo, fa capolino
che ora ha raccontato la sua in innumerevoli quadri, affre-
straordinaria avventura in un schi e arazzi.
libro, dal titolo evocativo e nel-
lo stesso tempo programmati- LE FAMOSE ORECCHIE
co, Di asini e di boschi (Edici-
clo editore, pp. 176, euro 15). Mite e mansueto, ma anche
Con sottotitolo che specifica: ostinato, spesso usato come
«Il mio ritorno al selvatico». epiteto negativo - come dimen-
Alfio, come spiega, è stato ticare le famose e umilianti
per molti anni uno come tanti orecchie d’asino fatte indossa-
altri, come la maggioranza di re a intere generazioni di scola-
noi, sempre di corsa, sempre L’asino da sempre è considerato un animale importante, a volte centrale, sia nella storia dei rapporti sociali sia nella letteratura e in generale nell’arte ri ritenuti incapaci ed è con le
alle prese con mille orecchie da ”ciuchi-
problemi, scadenze, no” che un afflitto Pi-
urgenze. Oberati,
schiacciati, incapaci
Un animale, un incontro e la vita che cambia nocchio si vede pros-
simo alla trasforma-
di guardare al di là di zione - altrettanto dif-

UN ASINO PER AMICO


noi stessi. È nato a fusamente è diventa-
Pordenone, da geni- tosimbolo di abnega-
tori siciliani, e per la zione, forza, fedeltà,
verità alla natura è da libertà. Platero è l’asi-
sempre appassiona- no che ha fatto ride-
to, perché per mestie-
re fa il giardiniere.
Alfio conduce una vita stressante e caotica, fino a che si imbatte in un ciuco re e piangere moltis-
simi lettori della quai
Poi gli capita di salva-
re un asino da un tri-
Con lui ferma il tempo e scopre il piacere di parlare e camminare senza una meta omonima opera
(«Platero e io») del
ste destino. Fiocco, si poeta spagnolo Juan
chiama questo animale. E da do sentieri poco battuti, risco- lettera indirizzata al suo ami- al fianco di Fiocco. Ed è un pia- Ramon Jimenez, premio No-
quel momento Alfio volta deci- prendo il lato “selvatico” del co, con cui si chiude il libro. cere raro, in questo momento bel per la letteratura nel 1956.
samente pagina. Imparando a
conoscere Fiocco, la sua intelli-
proprio animo. «Cammino sul-
le nuvole e non desidero nien-
La scheda Una vera dichiarazione d’amo-
re e di amicizia. «Immagino
di progressivo senso di clau-
strofobia. Può anche rappre-
Fino a diventare una sorta di
immagine cristologica nel film
genza, devozione, ostinazione, te di più», scrive. che saremo due vecchietti, con sentare l’occasione per ripensa- capolavoro assoluto di Robert
come lui stesso racconta, co- È sicuro che Fiocco sia stato IL CARATTERE il passo rallentato, complici re alle priorità della nostra vita Bresson, nel 1966, dal titolo
mincia a vedere il mondo con per lui un vero dono, forse uno ■ L’asino è un amabile ani- per i tanti cammini percorsi e e a come, spesso, sia ingombra «Au hasard Balthazar», in cui è
un altro sguardo. dei più grandi che la vita gli ab- male da compagnia, dal tem- l’intensità di momenti vissuti. e opprimente. proprio un asino il principale
bia concesso. Perché gli ha da- peramento mite e controllato. Mi figuro noi due mentre avan- Non solo. Ecco l’occasione protagonista, vittima innocen-
INSEGNAMENTO to la spinta decisiva a cambia- Non si fida facilmente degli ziamo verso un prato non trop- per un ennesimo elogio della te di egoismi e crudeltà, che vi-
re passo, a lasciarsi le frustra- sconosciuti, ma per entrare po lontano per sdraiarci spalla figura dell’asino, animale ne- ve prima con una famiglia umi-
Rallenta, impara a respirare zioni alle spalle, ad acconten- nelle sue grazie basta poco. È a spalla, per assaporare ancora gletto e invece importante, a le, poi con un povero alcolizza-
più a fondo, si distacca dalle an- tarsi delle meraviglie che in- curioso, sensibile ed educato. una volta il piacere del contat- volte centrale, sia nella storia to e poi al circo, per finire ucci-
sie quotidiane, comincia a va- contra strada facendo, nei lun- to con l’erba fresca di primave- dei rapporti sociali sia nella let- so, dopo essere stato “usato”
gabondare per boschi e campi ghi trekking vissuti nel territo- LAVORATORE ra», si legge ancora in questa teratura e nell’arte. Senza di- da una banda di contrabban-
senza una meta, semplicemen- rio friulano. Fiocco è sempre al ■ Si adatta a qualsiasi am- lettera commossa e commo- menticare che è nata la onote- dieri. Il film si conclude con
te camminando accanto al suo suo fianco, a lui si rivolge, con biente, è poco esigente e non vente. Leggere queste pagine rapia, la terapia di cura proprio Balthazar che, stremato, giun-
amico quadrupede. Si scopre lui condivide la strada, il silen- si tira indietro davanti alla fati- fa circolare aria fresca tutt’in- grazie all’asino. Trasformato in ge barcollando in mezzo ad un
capace di vivere così, senza zio, le notti stellate... «Se tutto ca. Anche se non si presta fa- torno e dentro di noi, come se icona, come figura insostituibi- gregge di pecore e si lascia mo-
una meta precisa, senza un tet- va bene, invecchieremo insie- cilmente al galoppo, può trotta- ci inoltrassimo in un bosco ap- le nella rappresentazione della rire.
to stabile sopra la testa, seguen- me», scrive Scandurra in una re per ore senza sosta. pena rinverdito, camminando Natività, a fianco della sacra fa- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sesso libero
LAURA AVALLE di qualsiasi paura. Certo è che dal
Torneremo ad amarci dopo l’isolamento? punto di vista di certi rituali relazio-
■ Il Coronavirus sta distruggendo nali (stringersi la mano, baciarsi, ab-
le nostre certezze in tema di lavoro e sul marciapiede opposto. Ognuno e senso di collettività. Sperimentia- so internet. Ma forse è presto per co- bracciarsi) e della gestione delle di-
di vita privata. Le famiglie che non pensa di trovarsi davanti all’untore e mo già la diffidenza di cui sono imbe- minciare a fare i conti, perché siamo stanze con l’altro, molto cambierà.
abitano insieme sono divise: i nonni io mi chiedo se torneremo mai ad vuti i nostri rari e fugaci incontri con ancora immersi nel pieno dell’emer- Bisognerà osservare cosa succederà
dai nipoti, i genitori dai figli, zii, fratel- essere quelli di prima, una volta che altre persone, per esempio per stra- genza sanitaria, emotiva, economi- dal punto di vista medico, e solo poi
li e sorelle, ma anche amici, fidanza- sarà finito questo incubo. Perché il da o sui social quando qualcuno ca le cui conseguenze si trascineran- si potranno esaminare le conseguen-
ti. Ognuno a casa propria, senza la rischio, tutt’altro che remoto, è che commenta aspramente e a volte con no per un lungo tempo». ze puramente psicologiche dell’epi-
possibilità di vedersi se non in video- quando smetteremo di essere emoti- violenza, giudicando l’ingiudicabile. demia che stiamo attraversando. Se
chat. Distanti ma uniti, così dicono, vamente uniti saremo divisi e basta. Individuare un nemico da attaccare LA SOLITUDINE l’allarme rimarrà concretamente al-
per il reciproco bene. Non solo. Do- è un meccanismo potente e utile per to, rimarremo più diffidenti. Se o
po aver spolpato le nostre vite, que- IL TRAUMA mantenere la coesione di un grup- E i ragazzi torneranno ad innamo- quando la medicina riuscirà in qual-
sto virus maledetto ci ha tolto anche po, e mai come in questo momento rarsi oppure, come nei peggiori incu- che modo a rassicurarci, saremo per-
la bellezza di un incontro fortuito, la Diffidenti, incazzati, polemici. È il le nostre scelte individuali hanno ri- bi dei film di fantascienza, saranno sone diverse da oggi, ma non neces-
voglia di conoscerci, di confrontarci, prezzo che pagheremo per il trauma cadute potenti sul nostro vivere so- costretti alla solitudine? Torneranno sariamente questo significherà chiu-
la gentilezza di un saluto. La gente, vissuto? Lo abbiamo chiesto a Rober- ciale. Sicuramente stiamo vivendo a fare l’amore, a frequentarsi e a co- dersi nella solitudine. In fondo, uno
quella poca che cammina per strada ta Cacioppo, psicoterapeuta e ses- una situazione potenzialmente trau- noscersi in luoghi pubblici o si affide- dei grandi insegnamenti di questo
per andare a fare la spesa, è spaven- suologa di Milano: «Mi piace pensa- matica dal punto di vista psicologi- ranno a incontri via social, peraltro isolamento forzato sta proprio nella
tata, guardinga, lo sguardo a terra, re che per il futuro ci rimarrà addos- co, diversa per ognuno, perché intri- già molto popolari, sostituendo il ses- bellezza di avere a disposizione mez-
naso e bocca coperti da una masche- so un po’ dell’eredità emotiva della sa della singolarità di ciascuno di noi so reale con quello virtuale? Parla la zi telematici che ci permettono di
rina o, alla bell’e meglio, da un fou- durissima esperienza che stiamo vi- e dei rapporti che condividiamo con dottoressa Cacioppo: «Ritengo che mantenere vive le relazioni impor-
lard. E quando incrocia un’anima vi- vendo, fatta non solo di dolore e rab- i nostri conviventi e con chi possia- la spinta dell’essere umano alla rela- tanti».
va la evita come la peste fuggendo bia, ma anche di vicinanza emotiva mo raggiungere ormai solo attraver- zione affettiva e sociale sarà più forte © RIPRODUZIONE RISERVATA
16 lunedì 30 marzo 2020
17

leLettere
lunedì 30 marzo 2020

lettere@liberoquotidiano.it
Le lettere via e-mail vanno inviate sottolineando nell’oggetto: “lettere”. Via posta vanno indirizzate a: Libero - viale L.Majno 42-20129 Milano, via fax al n.02.999.66.264
Vi invitiamo a scrivere lettere brevi. La redazione si riserva il diritto di tagliare o sintetizzare i testi. segui la rubrica anche su

POSTA PRIORITARIA FAUSTO CARIOTI

La gratitudine dei tedeschi OGGI

e quella frase di Andreotti


tempo hanno quasi distrutto il loro con- ni di guerra ai tedeschi, oggi i tedeschi
corrente più pericoloso, cioè l’Italia. Cosa, vivrebbero nelle bidonville». Sacrosan-
quindi, di meglio? to. Aggiungiamo che l’unificazione del-
Moretto Gianni le due Germanie fu pagata da noialtri a
Sacile (Pn) carissimo prezzo, perché la decisione
■ ■ ■ di cambiare 1 a 1 il marco dell’est con
quello dell’ovest fu compensata dalla
Dottor Carioti, dopo gli incubi del Corona- I tedeschi hanno deciso di stare nell’eu- banca centrale tedesca alzando in mo-
virus ho fatto un gran bel sogno. La Ger- ro a una condizione, caro signor Moret- do forsennato i tassi d’interesse: mossa
mania e i suoi satelliti Austria ed Olanda si to: che esso sia forte come il marco. Qua- che fece decollare il costo del nostro de-
erano così tanto esasperati per noi latini, lunque fattore di debolezza – noi, in bito pubblico. Beata gratitudine, quin-
italiani in prima fila, da aver deciso di la- questo caso – deve essere sterilizzato. di. Scrivevo l’altro giorno che lo spirito
sciare l’euro al suo destino, progettando Non so se ha visto il video messo online di popolo esiste: quello tedesco tende a
una loro, diversa valuta comune. Il risve- dall’attore Tullio Solenghi. È uno dei mi- spingere ogni idea sino all’estremo, con
glio si è però scontrato con la triste realtà: gliori “editoriali” usciti in questo perio- forza distruttiva. Adesso, cioè tardi, i
non lo faranno mai. Da buoni luterocalvi- do. Dice che se, finita la seconda guerra francesi hanno capito che la Germania
nisti, fatti i conti e messa nel conto la possi- mondiale, «la comunità internazionale è diventata ingestibile pure per loro.
bilità che l’Europa si sfasci, hanno deciso avesse ragionato con la loro arroganza Torna in mente quella frase di Giulio
di tenersi l’euro e coccolarselo, perché e non con la pietas umana con la quale Andreotti: «Amo talmente tanto la Ger- DOMANI
troppo ha dato e sta dando loro. Nel con- ragionò, e avesse chiesto gli effettivi dan- mania che ne preferivo due».

QUIRINALE ADDIO? dei “necessari”). Non senza dif- giato. presente che per il futuro, in
ficoltà, non abbiamo chiuso un Giuseppe Di Biasi conseguenza di ciò riterrei ne-
Il tradimento europeo giorno e lo dico con un certo email cessario che non appena passa-
orgoglio perché, nel nostro pic- ta l’emergenza Coronavirus si
e il futuro di Prodi
Fermo restando che per quan-
colo rappresentiamo la vera for- COMPLIMENTI istruisse un bel processo, stile
za del Paese: poche parole ma Norimberga sia per chi ha sven-
to riguarda la politica la mag- tanti fatti. Abbiamo fatto tutto «Orgoglioso di leggere duto l’Italia all’Ue sia per chi
gioranza degli italiani non ve- nella massima sicurezza poi- artatamente, per ideologia poli-
de l’ora di tornare alle urne, co- ché siamo tutti padri di fami- tutti i giorni “Libero”» tica, ha sottovalutato il pericolo
ronavirus permettendo, riten- glia e/o figli di genitori anziani Complimenti a Senaldi per il Coronavirus.
go che l’atteggiamento dell’Eu- da tutelare. Io penso che il “mo- bellissimo editoriale di ieri. Carlo Cerofolini
ropa nei nostri confronti, in tore”debba ripartire al più pre- Concordo su tutto e sono orgo- Sesto Fiorentino (FI)
queste ultime ore, abbia messo sto e che il governo debba met- glioso di acquistare tutti i gior-
una bella e pesante pietra tom- tere condizioni di garanzia fi- ni Libero. MASCHERINE
bale sull’eventuale candidatu- scale reale. Franco B. Finazzi
ra di prodi (il minuscolo è d’ob- Luca Testera Pardi email Scafisti e immigrati
bligo) alla presidenza della Re- email
pubblica nel 2023. SERIE A E BEL GIOCO meglio del Governo
Renato De Giovannini LA FAMIGLIA Mentre lo Stato è la dantesca
Torino Salvate il campionato «nave sanza nocchiere in gran
Il sacrificio dei medici tempesta», gli scafisti e il busi- Abbonamenti nazionali
per Lazio e Atalanta • 12 mesi: 7 giorni ...............................................................................................€ 330
L’ITALIA CHE LAVORA e dei loro familiari Un campionato pieno di goal
ness dell'immigrazione clande-
• 6 mesi: 7 giorni...............................................................................................€ 175
stina sembrano ben organizza- • 3 mesi: 7 giorni...............................................................................................€ 95
Cosa chiede chi non ha L’articolo “Cosa c’è dietro il sa- (vedi Atalanta) e ottimamente ti e più vivi che mai. Non solo • 12 mesi: 6 giorni ...............................................................................................€ 290
giocato (vedi Lazio) è sensato • 6 mesi: 6 giorni...............................................................................................€ 155
crificio dei nostri medici” (Libe- gli sbarchi continuano, ma
mai smesso di produrre ro 29 marzo 2020 a firma Steno che non venga azzerato. ogni migrante ha il volto ben
• 3 mesi: 6 giorni...............................................................................................€ 85
• 12 mesi: 5 giorni ...............................................................................................€ 250
In questo momento drammati- Sari) è l’occasione per ringra- Silvio Pammelati coperto da una mascherina, so- • 6 mesi: 5 giorni...............................................................................................€ 130
co per il nostro Paese, ci si chie- Roma • 3 mesi: 5 giorni...............................................................................................€ 70
ziare i mariti, i figli e i genitori lertemente fornita dai loro al-
de cosa sia meglio fare o non dei tanti medici e operatori sa- trettanto solerti traghettatori. Il versamento dovrà essere intestato a: Editoriale Libero S.r.l.
fare. nitari che operano in questo pe- ALLA SBARRA Però chi ne ha più bisogno, me- Viale L. Majno, 42 - 20129 Milano
Diverse attività industriali tra riodo di emergenza con sacrifi- dici, infermieri e personale sa- INFORMATIVA ABBONATI (versione “breve”):
cui quella dove lavoro da 23 an- cio e vero senso di responsabili- La gente ora vuole nitario in genere, a stretto con- Ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento EU 2016/679, la società Editoriale Libero srl,
Titolare del trattamento, informa gli abbonati che i dati personali verranno trattati con modalità
ni, hanno facoltà di produrre e tà. Ci dimentichiamo dei fami- tatto con il virus, fatica ad avere
lavorare (produciamo flaconi liari di questi medici che vivo-
processare i responsabili protezioni.
informatiche e/o cartacee, anche avvalendosi di Responsabili ed Incaricati al trattamento,
esclusivamente per le finalità di (i) spedizione del quotidiano e per (ii) obblighi normativi
in plastica per igienizzanti no con il timore che qualcuno Sono oltremodo imbufalito, ol- Roberto Felletti contabili. L'editore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli abbonati e ricorda

quindi rientriamo nella filiera dei loro cari possa essere conta- tre che preoccupato sia per il email
la possibilità, ai sensi degli artt. dal 15 al 22 del suddetto Regolamento, di poter richiedere ed
ottenere la cancellazione, rettifica o la limitazione degli stessi. Per ottenere tali diritti o per
ottenere la versione “estesa” dell’INFORMATIVA, scrivere a Ufficio Abbonamenti - Privacy -
Editoriale Libero srl, viale Majno 42, 20129 MILANO o inviare una mail all'indirizzo privacy@li-
beroquotidiano.it

DISTRIBUTORE PER L’ITALIA E L’ESTERO PUBBLICITÀ NAZIONALE, LOCALE E ONLINE Modalità di pagamento:
PRESS-DI Distribuzione Stampa e Multimedia Srl
STAMPA • versamento su C/C Postale n. 41953050
LITOSUD SRL - Via Aldo Moro 2- Pessano con Bornago (MI)
LITOSUD SRL - Via Carlo Pesenti 130 - Roma • Bonifico banc. UNICREDIT SPA
L’UNIONE SARDA S.p.A. Centro stampa - Via Omodeo, 5 - 09030 Elmas (CA) SportNetwork s.r.l. Largo Francesco Anzani, 13 - 00153 Roma
DIRETTORE S.t.s. S.p.A. - Strada V zona industriale, 35 - Catania P.zza Indipendenza 11/b - 00185 ROMA IBAN: IT09F0200805364000500035665
Vittorio Feltri TESTATA: Opinioni nuove - Libero Quotidiano Tel. 06 49246.1 - Fax 06 49246.403 “La Società aderisce attraverso le associazioni di categoria cui è iscritta
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto MILANO Via Messina 38 - 20154
DIRETTORE RESPONSABILE 1990, n. 250 e del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70
all’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria – IAP – e, pertanto, è tenuta al

Pietro Senaldi Registrazione nº 8/64 del 21/12/1964 - Tribunale di Bolzano


Tel. 02 349621 - Fax 02 34962450 rispetto del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale e
info@sportnetwork.it delle decisioni del Giurì e del Comitato di Controllo anche in relazione alla
CERTIFICATO N. 8491 tutela dell’immagine del corpo e della donna”.
VICE DIRETTORI EDITORIALE LIBERO S.R.L. DEL 18/12/2018
Fausto Carioti - Giuliano Zulin Sede legale: Viale Luigi Majno, 42 -20129 Milano   
PUBBLICITÀ LEGALE, FINANZIARIA, Per l’attivazione si prega di inviare i dati precisi dell’intestatario
dell’abbonamento, unitamente alla ricevuta del versamento effettuato, al Fax
DIRETTORE GENERALE RPQ, DI SERVIZIO 02.999.66.279
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Ufficio Abbonamenti e arretrati del quotidiano: Tel. 02.999.66.253
Stefano Cecchetti Presidente: Claudio Santini e-mail: abbonamenti@liberoquotidiano.it
Orario: 10.00-12.30 (dal lunedì al venerdì)
REDAZIONE MILANO E AMMINISTRAZIONE Consiglieri: Ferruccio Calvani IL SOLE 24 ORE SYSTEM - Via Monte Rosa, 21 Arretrati del solo quotidiano: disponibili, salvo esaurimento scorte,
Stefano Cecchetti le copie dell’ultimo anno. € 4,50 cad. con richiesta scritta, accompagnata
Viale L. Majno, 42 - 20129 20149 Milano -Tel. 02 3022.1 dall’importo in valori bollati,
Telefono: 02.999.66.200 - Fax: 999.66.264 ISSN (Testo Stampato): 1591-0420 e-mail: legale@ilsole24ore.com indirizzata a Libero - Uff. Arretrati -Viale L. Majno, 42 20129 Milano
18 lunedì 30 marzo 2020
19

LiberoPensiero
lunedì
30 marzo
2020

Gli artisti e i loro «viaggi da camera» Anche il Van Dyck va in quarantena


■ La Fondazione Nicola Trussardi presenta «Viaggi da camera» un progetto online per il sito e i ■ Il quadro di Santa Rosalia, realizzato nel 1624 da Anthony van Dyck mentre si trovava in
social network che raccoglie e distribuisce quotidianamente immagini, video e testi , scelti da quarantena a Palermo per via della peste, è finito oggi in quarantena per la nuova pandemia. Il
artisti invitati a raccontare il proprio spazio domestico e privato. Ogni giorno viene pubblicato un dipinto avrebbe dovuto essere esposto in una mostra al Metropolitan Museum di New York, ma
nuovo contributo sul sito web e i canali social della Fondazione. rimarrà confinato nell’edificio attualmente chiuso al pubblico, fino alla fine dell’emergenza.

I FRATELLI DE FILIPPO
Peppino è molto più grande di Eduardo
Il primogenito ha sempre oscurato e perfino disprezzato il fratello. La critica lo riteneva modesto, ma sbagliava di grosso
segue dalla prima “spalla”. “Spalla” di Totò sono stati
PAOLO ISOTTA persino giganti come Nino Taranto,
Franca Valeri, Aldo Fabrizi, Ugo
(...) nun faci cuorni!». Quante lignées D’Alessio, Vittoria Crispo, Mario Ca-
gentilizie delle più illustri hanno per stellani, Ave Ninchi, Carlo Ninchi,
fonte corna regie, e il marito cornifi- Luigi Pavese, Raimondo Vianello,
cato dal Re non solo non deve adon- Gianni Agus, Guglielmo Inglese, Arol-
tarsene, deve sentirsene onorato. do Tieri o Teddy Reno. Peppino è sta-
(Poi il concetto si estese. Nei salotti to l’unico capace di tenersi alla stessa
parigini, il ravennate conte Guiccioli altezza del, ripeto, più grande attore
soleva presentare la consorte Teresa del Novecento. I pezzi da antologia
così: «Ma femme, ancienne maît- non si contano. Sebbene Alberto Ani-
resse de l’illustre Byron!» «Mia mo- le, autore dei migliori libri su Totò,
glie, che fu amante dell’illustre By- affermi che nei films l’improvvisazio-
ron!». Medaglia al valore per lui, se- ne fosse molto più ridotta che la leg-
condo lui). Attaccato al denaro. Egoi- genda non voglia, basta ascoltare il
sta. Infame nella vita famigliare, con “sonoro” non doppiato di alcuni fa-
figli numerosi di altri letti non ricono- mosi duetti per rendersi conto che i
sciuti. Dalla sessualità anche torbida. due concreavano.
Nell’autobiografia Una famiglia diffi-
cile Peppino De Filippo, uno dei suoi TOTÒ E FELLINI
figli, racconta che bimbo, trovandosi
in carrozza con lui, si vide infilare la Peppino creava alla pari con Totò,
mano sotto i pantaloncini e mastur- non gli porgeva le battute. Le due
bare. Però era un genio, che in fondo “dettatura della lettera” (la seconda è
va considerato una reincarnazione in Totò, Peppino e i fuorilegge) mo-
borghese e napoletana di Aristofane strano la fulminea rapidità con la
(solo in parte), Plauto e Molière. Que- quale dalla situazione scaturiscono
sto gli venne riconosciuto da alti lette- Eduardo De Filippo (1900-1984) e, a destra, il fratello Peppino (1903-1980): entrambi attori e autori teatrali (Getty) battute inanellate l’una nell’altra per
rati dell’epoca, e Scarpetta resta fra i un processo creativo che può definir-
più grandi autori di teatro. I quarant’anni da che Peppino ci to de Il berretto a sonagli, fa cascare ra del genio. Peppino è un composi- si solo miracoloso. Quando in Totò,
Una famiglia difficile è un libro ve- ha lasciato dovrebbero indurre a una le braccia – ed è un eufemismo. Per tore incompreso perseguitato dalla Peppino e ‘a malafemmena (sempre
nato di amarezza. Peppino riesce a nuova valutazione della sua figura. comprendere uno dei più alti testi disgrazia e jettatore. Per vivere, suo- Mastrocinque!) Peppino cancella col
trasfondere in modo sommamente Egli è stato sempre da molta critica, del teatro – l’atroce umiliazione sotto na il bassotuba in un complessino. fazzoletto i suoi errori di scrittura e
espressivo il senso di vera esclusione anche per pregiudizio ideologico, te- velo comico, la vendetta del parados- Debbono esibirsi a un matrimonio. poi, sudando copiosamente, si asciu-
sociale, la profondissima umiliazio- nuto in ombra dal fratello Eduardo, so filosofico – bisogna vederlo inter- Sta vestendosi, è in ritardo, quando ga collo stesso fazzoletto e si copre la
ne che all’inizio del Novecento prova- reputato autore e attore “filosofo” di pretato da Salvo Randone, con lo entra, terreo, il grande Mario Castella- faccia d’inchiostro, ci si può solo in-
va, e si riteneva dovesse provare, chi contro a una figura di routinier. È sta- straordinario Silvio Spaccesi nella ni. «Il matrimonio non si fa più». «E chinare reverenti come di fronte al
portava il cognome della madre. to a lungo, in un certo dopoguerra, parte del delegato Spanò, Anita Lau- perché?» «Lo sposo, quel bell’uomo Padre e allo Spirito Santo. «Tu sei la-
Quella dei tre De Filippo era inoltre l’idolo del cretino di sinistra. Venne renzi, Wanda Capodaglio e l’intensis- alto, roseo, pieno di salute, ha voluto dro di penne, io ti temo!», dice in To-
nipote della moglie di Scarpetta. Uno nominato senatore a vita. sima regia di Edmo Fenoglio …. Che sapere come si chiama il trombone; tò e Peppino divisi a Berlino. Possia-
dei vantaggi dei tempi attuali è che Totò, il più grande attore del Nove- tempi! Povero Eduardo. Non so se e quando gli ho detto Raffaele Chia- mo mai credere che questa battuta
l’onta di essere “figlio di N.N.” non cento, non fu senatore a vita, come Peppino abbia impersonato Ciam- nese è caduto a terra stecchito!» An- sia della sceneggiatura? Nel capola-
esiste più. Ma il libro è venato di ama- Borges non ebbe il premio Nobel. pa: certo sarebbe stato un grande che questo è uno dei punti più alti voro Totò contro i quattro recita il
rezza anche per essere un resoconto L’autore Eduardo, se si prescinde da Ciampa. del teatro. E le corna subite, ignorate, cornuto che teme l’amante della mo-
analitico e sismografico crudele nella certe farse anteguerra scritte per una terribili e godute. In rerum natura glie voglia avvelenarlo: e quale testi-
sua obbiettività della cattiveria di compagnia della quale i tre fratelli FA PENSARE E RIDERE credo che il cornuto che non lo sa mone porta il pappagallo Gennarino
Eduardo verso Peppino, del disprez- erano l’asse, come il bellissimo Sik non esista. Ma quale capolavoro di a Totò commissario di polizia. «Non
zo (nascente da invidia?) di continuo sik l’artefice magico, ovvero quando Peppino autore, per cominciare. comico assoluto (e latente tristez- me lo intimidisca, lo gratti un poco
manifestato in pubblico verso di lui. scarpetteggia all’altezza del padre, co- Gli si debbono garbati o profondi te- za…) ne fa Peppino in Spacca il cente- sul pancino…!». Chi altri potrebbe
me nel capolavoro Quei figuri di tan- sti di un realismo medio-borghese. simo! Capolavoro di autore e di inter- pronunciare con serietà l’idiozia sur-
IDOLO DEL CRETINO DI SINISTRA ti anni fa, era un Pirandello dei miser- La banalità del male (per parafrasare prete. Ce n’è una registrazione tarda, reale della battuta? I due erano peral-
rimi. L’attore era diventato sempre la Arendt), la sofferenza della norma- e il Sommo riesce a trarre profitto an- tro fratelli spirituali. Totò venne bat-
Peppino ingoiò fiele pro bono pa- più lezioso, manierato, assumendo lità borghese. Ma un capolavoro asso- che da certe lentezze prodotte dalla tezzato col nome della madre, Cle-
cis, anche perché riteneva che la pur egli pose filosofiche e indulgen- luto come Don Rafele ‘o trombone vecchiaia. L’opposto di Eduardo. mente, stiratrice analfabeta, e venne
compagnia teatrale dei tre fratelli fos- do in sempre più lunghe pause d’in- (che nella realtà musicale è poi un Quando si parla dell’attore si pen- riconosciuto dallo spiantato marche-
se, com’era, cosa troppo preziosa per- soffribile retorica. Eduardo attore era bassotuba), atroce riflessione su una sa subito alla “spalla” di Totò. Ma se de Curtis solo a ventott’anni. Pep-
ché venisse distrutta. Ma nel 1944 davvero grande non, paradossalmen- delle realtà più tenacemente negate pensiamo prima al resto. A una tecni- pino aveva un talento particolare per
non ce la fece più. Ognuno prese la te, nelle opere proprie, quanto in e più misteriosamente reali che esi- ca di recitazione fra le più consuma- dar volto anche a un tipo italiano
sua strada, e quella di Peppino s’in- quelle del padre naturale: là egli sa stano, la jettatura. Ch’è il risvolto te che si siano viste. Tempi teatrali abietto e meschino. La fortuna lo fe-
crociò di nuovo con quella di Titina, abbandonarsi a fantastiche doti co- dell’altra realtà chiamata disgrazia, perfetti. La capacità di far scorgere i ce incontrare con un altro genio su-
anche auspice Totò. E Titina era un miche; e si veda Lo curaggio ‘e nu sfortuna. Lo jettatore volontario, con- più varî, e a volte fra loro contrastan- premo, Federico Fellini, che lo com-
altro sommo animale di palcosceni- pompiere napulitano o, ancor più, trariamente a quanto gl’indotti affer- ti, stati d’animo, dall’intonazione del- prese e che nel film a più mani Boc-
co. Brutta: sapeva trasformare la brut- ‘Na santarella. Ma nemmeno sem- mino, non esiste; lo jettatore può an- la voce e da una mimica ch’era una caccio ’70 firma Le tentazioni del dot-
tezza in avarizia e cattiveria sin grotte- pre: in Miseria e nobiltà non è all’al- che essere uomo o donna d’eletto complessa partitura musicale. L’ava- tor Antonio. Uno dei capolavori asso-
sche. Il suo personaggio in Totò, Pep- tezza del sommo testo, che attori me- sentire; e solitamente è un disgrazia- ro e Il malato immaginario di Mo- luti della storia del cinema, nel quale,
pino e i fuorilegge (alatissima regia di no titolati, come Enzo Cannavale e to. ‘O cane muozzeca ‘o stracciato, lière di Peppino hanno pochi parago- oso dire, Fellini rivela un lato kafkia-
Camillo Mastrocinque) – basta vede- Rino Marcelli, hanno portato alla per- dice ancora la saggezza millenaria ni. Si è misurato anche nel surreale no di Peppino che altri non avrebbe
re come ella si tocchi i capelli simu- fezione; e non parliamo della metafi- della mia città, il cane morde lo sven- Pinter. Diciamo ancora la verità: al- intuito.
lando indifferenza – è una delle più sica del film di Totò. turato. Su simile tragedia Peppino tro che Eduardo. Da che ebbi uso di ragione fui pep-
grandi interpretazioni femminili che Quando poi ha voluto fare il vero riesce a far meditare e insieme a far E veniamo a Totò. Nulla di meno pinista.
si siano viste al cinema. Pirandello, come nel suo adattamen- irresistibilmente ridere. Questa è ope- appropriato che definire Peppino www.paoloisotta.it
20 lunedì SPETTACOLI
30 marzo
2020

I TERZISTI 46 / Interviste con i protagonisti Fabrizio Del Noce


è nato a Torino
il 3 gennaio 1948

«Ho capito Saddam ma il Papa no»


Fabrizio Del Noce: «Il raìs fece troppi errori. Bergoglio mi sembra un membro dell’Onu»
GIOVANNI TERZI GUERRA NEL GOLFO immanente, ma diversamente deve essere tra-
scendente e spirituale».
■ Fabrizio Del Noce «Bergoglio più che un «Della Guerra nel Golfo ricordo la foto Lei è stato inviato in Medio Oriente negli
Papa è un segretario dell’Onu». con Saddam mentre lo intervistavo. anni 80 e 90, pensa che sia cambiato in que-
«Certo i cattolici hanno un vizio maledetto: sti ultimi anni?
pensare alla forza della modernità e ignorare
Anni dopo è stata trasmessa in «Non lo frequento più e quindi le cose le ve-
come questa modernità, nei limiti in cui pensa mondovisione la sua esecuzione, cosa do in modo diverso ed adesso leggo quello che
di voler negare la trascendenza religiosa, attra- indecente. Nemmeno i condannati al scrivono gli altri. Un’analogia è nella facile pro-
versi oggi la sua massima crisi, riconosciuta an- fezia che in Medio Oriente non si arriverà, in
che da certi scrittori laici». processo di Norimberga, anche se questo momento, a nessuna pace stabile ma
Questa è una delle risposte date all’intervista giustiziati, furono esposti al pubblico solo ad intervalli tra guerre. In politica mai dire
su Il Sabato nel giugno del 1985 a proposito mai ma non vedo uno stato di Israele accanto a
della «scristianità» dal professor Augusto Del
ludibrio quanto il dittatore di Bagdad» quello palestinese indipendente».
Noce, filosofo e padre di Fabrizio, giornalista, Lei, insieme al giornalista del Manifesto
politico e dirigente pubblico (è stato il più longe- DANTE IN PRIMA SERATA Stefano Chiarini fu l’unico ad essere in Iraq
vo direttore di Rai1). Ed è in questo contesto quando esplose la Guerra nel Golfo. Cosa
culturale ed umano che Fabrizio Del Noce cre- «Con Presta portammo Dante in prima ricorda di quel periodo?
sce e sviluppa la propria formazione umana e serata su Rai1: 12 milioni di «Bush voleva creare nuovo ordine mondiale
culturale. mentre Gorbaciov non aveva più la forza di con-
Lo raggiungo telefonicamente, io in Italia e
ascoltatori e il 52% di share» trastarlo; in questa situazione Saddam ha volu-
lui in Portogallo, legati da un destino comune to entrare in un gioco più grande di lui ed è
dettato dal Covid-19 che ci obbliga, a livello pla- stato per qualche mese al centro della politica
netario, a rimanere ognuno nelle proprie dimo- social che apparentemente avvicinano ma in mondiale. Saddam però rifiutò proposte di me- «Nacque perché in Rai, che è stata sempre
re. realtà allontanano». diazione, in primo luogo venute dalla Francia, e politicizzata, non si intravedevano schiarite per
Suo padre è stato un grande filosofo mo- In che periodo storico stiamo vivendo? La una volta scoppiata la guerra, non accettò l’ulti- rientrare in prima linea. Pensi che dopo Bagh-
derno, quanto ha influito la sua presenza nostra è sempre più una società nichilista? matum di Bush che lo invitava a lasciare il Ku- dad la Rai mi regalò un piatto d’argento per il
nella formazione umana? «Certo. All’interno della Chiesa molte cose wait per salvare la sovranità dell’Iraq. I politici mio impegno e poi solo due anni dopo, quando
«Penso tanto, anche se eravamo molto diver- mi lasciano perplesso. Si va più verso una reli- spesso sono in ritardo nel cogliere il momento ci fu l’incontro tra Rabin, Clinton e Arafat (tra-
si. Mio padre ha sempre rispettato le mie scelte gione dell’umanità che verso una religione tra- esatto per una scelta favorevole». smesso a reti unificate) non venni chiamato
anche perché certi mestieri si trasmettono per scendente. Anche se non sarà “politicamen- C’è un’immagine del periodo che ricorda? nemmeno per un intervento. A quel punto mi
vocazione non per sangue; così è stato, lascan- te-corretto” dirlo questa attenzione del Papa ai «La foto con Saddam mentre lo intervistavo candidai e fu una bellissima esperienza».
domi molto libero ha contribuito a fondare il migranti lo rende più vicino al ruolo di un segre- mi fa tuttora effetto perchè anni dopo è stata Il suo ritorno in Rai portò un po’ di polemi-
mio grande senso di libertà che cerco di tra- tario dall’Onu che al Santo Padre questo lo dico trasmessa in mondovisione la sua esecuzione; che come quella su Biagi: tolse il program-
smettere ai giovani». con il dovuto rispetto che un cattolico deve al cosa che nemmeno per gli imputati del proces- ma il Fatto, era il prologo dell’editto bulga-
I giovani d’oggi sono simili ai giovani della Papa. Ricordo con devozione Paolo VI che riba- so di Norimberga che, pur giustiziati, non subi- ro?
sua epoca? diva la presenza reale di Cristo nella eucarestia rono il pubblico ludibrio». «Assolutamente no. Quella trasmissione, che
«Io noto che i giovani d’oggi appartengono e nello stesso tempo una presenza altrettanto E che consiglio darebbe ad un politico per durava dieci minuti, non poteva contrastare Ca-
ad una generazione profondamente differente reale del Demonio sulla terra. Siamo sempre essere contemporaneo ma visionario? nale 5 con Striscia la notizia. C’erano quindici
dalla mia. La generazione del ‘68 nasceva da un più immanenti e sempre meno spirituali». «Regalerei una frase di Aristotele “in politica punti di share di differenza che diventavano ir-
substrato comune che era dato dalla lettura dei La sua è una critica a Bergoglio? crea più danni chi insegue l’eccesso da chi agi- recuperabili nella fascia di prime time che va
libri, dalla cultura che avevano un valore predo- «Tanti gesti non li capisco, il Santo Padre non sce in stato di necessità”». dalle 20.30 alle 22.30. Così portai Bonolis con “i
minante. Oggi tutto questo è soppiantato dai necessariamente deve essere come uno di noi, Il suo impegno in politica come nacque? pacchi” ed iniziammo a vincere».

RAI UNO RAI DUE RAI TRE CANALE 5 ITALIA UNO RETE QUATTRO LA 7
6.00 RaiNews24 8.30 TG2 6.00 RaiNews24 6.00 Prima pagina Tg5 6.10 Media shopping 6.00 Media shopping 6.00 Meteo - Traffico -
6.45 1a parte Unomattina. 8.45 Un caso per due 7.00 TGR Buongiorno Italia 7.55 Traffico - Meteo.it 6.40 Memole 6.20 Finalmente soli Oroscopo
Condotto da Valentina “Odio tra fratelli” 7.40 TGR Buongiorno 8.00 TG5 Mattina dolce Memole “La prima notte” 7.00 Omnibus -
Bisti e Roberto Poletti 9.45 Lol;-) con Réal Bossé Regione 8.45 Mattino Cinque 7.05 Pollyanna con Gerry Scotti News (Diretta)
7.00 Dalla Cappella di casa 10.00 TG2 Italia 8.00 Agorà 10.55 TG5 - Ore 10 7.35 Fiocchi di 6.45 TG4 - L’ultima 7.30 TG La7
Santa Marta Santa 10.55 TG2 Flash 10.00 Mi manda Raitre 11.00 Forum. cotone per Jeanie ora mattina 7.55 Omnibus Meteo
Messa celebrata da 11.00 I Fatti Vostri “Interven- 11.00 RaiNews24 Condotto da 8.00 Kiss me Licia 7.05 Stasera Italia Weekend 8.00 Omnibus -
Papa Francesco gono Roby Facchinetti 11.10 Tutta salute “Corona- Barbara Palombelli 8.30 Freedom 8.00 Hazzard “Processo ai Dibattito (Dir.)
TG1 L.I.S. - e Stefano D’Orazio che virus: l’importanza del 13.00 TG5 - Meteo.it Oltre il confine Duke” con Tom Wopat 9.40 Coffee Break.
Che tempo fa presentano la loro sistema immunitario”. 13.40 Beautiful 9.35 The Flash “Ritorno alle 9.05 Everwood “Dalla città Condotto da
7.35 2a parte Unomattina. canzone per Bergamo” Condotto da Pier Luigi 14.10 Una vita origini” “Rupture” “La alla provincia” Andrea Pancani (Dir.)
Condotto da Valentina 13.00 TG2 Giorno Spada, Michele Mira- 14.45 Come un delfino - La forza della velocità” con Treat Williams 11.00 L’aria che tira.
Bisti e Roberto Poletti 13.30 TG2 Costume bella. Con la parteci- Serie “Prima puntata” 12.25 Studio Aperto - Meteo 10.10 Carabinieri 2 Condotto da
10.30 Storie Italiane. e Società pazione di Carlotta con Raoul Bova 13.00 Grande Fratello VIP “Lo scontro” Myrta Merlino (Dir.)
Condotto da 13.50 TG2 Medicina 33 Mantovan 16.00 Grande Fratello VIP 13.15 Sport Mediaset - con Manuela Arcuri 13.30 TG La7
Eleonora Daniele 14.00 Il fiume della vita - Rio 11.55 Meteo 3 - TG3 16.10 Amici - Fase serale. Anticipazioni 11.20 Ricette 14.15 Tagadà - Tutto
12.20 Linea Verde Best of delle Amazzoni (Senti- 12.25 TG3 Fuori TG Condotto da 13.20 Sport Mediaset all’italiana quanto fa politica.
“Valposchiavo, la valle mentale, 2013) con 12.45 Quante Storie. Maria De Filippi 14.05 I Simpson 12.00 TG4 - Meteo.it Condotto da Tiziana
in Svizzera che corre Felix Klare, Isabell Ger- Condotto da 16.35 Il segreto 15.25 The Big Bang Theory 12.30 Ricette all’italiana Panella (Dir.)
verso il futuro” schke, Edita Malovcic. Corrado Augias 17.10 Pomeriggio Cinque “L’emanazione empi- 13.00 La signora in giallo 17.00 Tagadà Doc
13.30 TG1 Regia di Carlo Rola. 13.15 Passato e Presente 18.45 Avanti un altro!. Con- rica dell’angoscia” “L’ora della verità” 18.00 Speciale TG La7.
14.00 Diario di casa 15.40 Dinastie 14.00 TG Regione - Meteo dotto da Paolo Bonolis con Johnny Galecki con Angela Lansbury Condotto da Enrico
14.10 La vita in diretta. 16.35 La nostra amica 14.20 TG3 - Meteo 3 con la partecipazione 15.55 Dragon Trainer 14.00 Lo sportello di Forum. Mentana (Dir.)
Condotto da Robbie “Calunnie” 14.50 TGR Leonardo di Luca Laurenti (Animazione, 2010) Condotto da Barbara 19.05 Grey’s Anatomy
Lorella Cuccarini e Al- 17.15 Il nostro amico 15.05 TGR Piazza Affari 19.55 TG5 Prima Pagina Regia di Dean DeBlois, Palombelli (Repl.) "Il potere
berto Matano Kalle “La confessione 15.10 TG3 L.I.S 20.00 TG5 - Meteo.it Chris Sanders. 15.30 Hamburg Distretto 21 del dolore"
15.40 Prima tv Il paradiso di Hans” 15.15 I grandi della 20.40 Striscia la Notizia - 17.55 Grande Fratello VIP “Furto d’armi” con Ellen Pompeo
delle signore - Daily 17.55 TG2 Flash L.I.S. letteratura italiana La voce della resi- 18.20 Studio Aperto Live con Sanna Englund 20.00 TG La7
“Seconda stagione, 18.00 RaiNews24 - Meteo 2 16.15 Aspettando Geo lienza. Condotto da 18.30 Studio Aperto - Meteo 16.45 Perry Mason 20.35 Otto e mezzo.
116a puntata” con 18.50 Blue Bloods 17.00 Geo Gerry Scotti e 19.00 IeneYeh “L’arte di morire” Condotto da
Alessandro Tersigni “Perdona e dimentica” 18.55 Meteo 3 - TG3 Michelle Hunziker 19.35 C.S.I. “La scientifica con Raymond Burr Lilli Gruber (Dir.)
16.30 TG1 - TG1 Economia 19.40 The Rookie “Il Falco” 19.30 TG Regione - Meteo 21.20 Matrimonio a Parigi sotto accusa” 19.00 TG4 - Meteo.it 21.15 Pearl Harbor
- Che tempo fa 20.30 TG2 - 20.30 20.00 Blob (Commedia, 2011) “La coniglietta” 19.35 Tempesta d’amore (Guerra, 2001)
16.50 La vita in diretta. 21.00 TG2 Post 20.20 Prima tv Non ho l’età con Massimo Boldi, con George Eads 20.30 Stasera Italia con Kate Beckinsale,
Condotto da 21.20 Stasera tutto è possi- “Giovanni e Anna - Anna Maria Barbera, 21.25 Harry Potter e l’Ordine 21.25 Speciale Stasera Italia Ben Affleck,
Lorella Cuccarini bile “Quinta edizione, Pontinia (Latina)” Enzo Salvi. Regia della Fenice (Fanta- 23.25 The American Josh Hartnett. Regia
e Alberto Matano 2a puntata - Tra gli 20.45 Prima tv di Claudio Risi. stico, 2007) con Daniel (Drammatico, 2010) di Michael Bay.
18.45 L’eredità. Condotto ospiti Maurizio Casa- Un posto al sole 23.20 TG5 Notte - Meteo.it Radcliffe, Emma Wat- con George Clooney, 0.50 TG La7
da Flavio Insinna grande, le Donatella, 21.20 Prima tv Report 0.00 Area paradiso (Com- son, Rupert Grint. Bruce Altman, Vio- 1.00 Otto e mezzo.
20.00 TG1 Mago Forest, Antonio “I reclusi di Wuhan”. media, 2011) con Regia di David Yates. lante Placido. Regia Condotto da
20.30 Soliti ignoti - Il ritorno. Giuliani, Valeria Graci, Condotto da Diego Abatantuono, 23.55 Prima tv free Legacies di Anton Corbijn. Lilli Gruber (Repl.)
Condotto da Amadeus Ricky Memphis, Fran- Sigfrido Ranucci Ale & Franz, Ricky “Il tuo peggior in- 1.40 TG4 - L’ultima 1.40 Camera con
21.25 Il commissario cesco Paolantoni”. 23.15 Novità - Prima tv Les- Memphis. Regia di cubo!” “Esprimi un ora notte Vista (Repl.)
Montalbano Condotto da Stefano sico civile “Prima pun- Diego Abatantuono e desiderio!” con Da- 2.00 Media shopping 2.10 L’aria che tira.
“L’altro capo del filo” De Martino (Repl.) tata”. Condotto da Armando Trivellini. nielle Rose Russell 2.20 Simpatico mascalzone Condotto da Myrta
con Luca Zingaretti 0.10 Due casi per Helen Massimo Recalcati 2.20 Striscia la Notizia - 1.25 Gotham “Una bellis- (Commedia, 1959) con Merlino (Repl.)
23.40 Prima tv Dorn “La terza donna” 0.00 TG3 Linea notte La voce della resi- sima oscurità” Ferruccio Amendola, 4.30 Tagadà - Tutto
Frontiere. con Anna Loos 1.00 Meteo 3 lienza. Condotto da con Ben McKenzie A. Bianconi, Carlo quanto fa politica.
0.40 S’è fatta notte (Repl.) 1.45 Squadra Speciale 1.05 Rai Cultura - Gerry Scotti e 2.10 Studio Aperto - Campanini. Regia di Condotto da Tiziana
1.10 RaiNews24 Vienna “Mea culpa” Digital World Michelle Hunziker La Giornata Mario Amendola. Panella (Repl.)
SPETTACOLI lunedì
21
30 marzo
2020

APPUNTAMENTO CON JO
La Squillo che fa ballare tutti i vip
L’artista si esibisce un’ora al giorno su Instagram. E i colleghi non perdono il suo dj-set
GIANLUCA VENEZIANI sono bagnato...». E intanto pure i vip apprezza- suona come un grido liberatorio, un inno alla
no e rilanciano l’iniziativa: da Fedez a Simona voglia di vivere e scatenarsi, più che mai appro-
■ Ha dato un nuovo significato all’espressio- Ventura, da Elisabetta Gregoraci a Francesco priato di questi tempi.
ne «musica house», nel senso che spara musica Facchinetti, da Alessandra Amoroso a Giulia
da casa sua. O meglio dal terrazzo trasformato Salemi, in tanti sabato scorso, per l’appunta- COME AFORISMI DI NIETZSCHE
in dj set, dove ogni pomeriggio alle ore 17 pun- mento del weekend raddoppiato alle 22, si so-
tuali, come l’ora del tè in Inghilterra, fa partire i no collegati con la diretta social, interagendo Frasi che in altri momenti sarebbero sembra-
dischi in consolle. Ma lei, cioè Jo Squillo, non è con commenti e stories. Un successone. te menate di un vocalist oggi appaiono prezio-
da sola. Perché si fa accompagnare da due ma- Ma al trionfo ha contribuito anche il messag- se come aforismi di Nietzsche: «La musica ci
nichini, Valentina e Michelle, in super-tiro con gio lanciato dalla Squillo: a partire dallo stile serve per combattere la depressione», «Il no-
abiti da sera sbrilluccicosi. E soprattutto è segui- squisitamente trash della sua discoteca dome- stro è un movimento di liberazione per ritrova-
tissima da un pubblico che potreb- re la nostra armonia e la nostra vo-
be riempire 20 discoteche, nonché glia di ballare e gridare. Riprendia-
da una serie di vip che come lei bal- moci la vita!». Ti verrebbe voglia di
lano e cantano a ritmo di musica. abbracciarla, se non fosse che devi
Bisogna ammettere che l’idea di tenere un metro di distanza...
Jo Squillo, cantante, conduttrice e Ma questo, a ben guardare, rap-
dj, di mettere su una discoteca casa- presenta anche per lei il modo mi-
linga, in questi tempi di quarantena gliore per tornare in pista, a 30 anni
in cui bisogna fronteggiare la neces- dalla partecipazione a Sanremo che
sità con la creatività, è stata geniale. la rese icona della musica dance in-
Accordo Bonolis-Rai siglato grazie a Lucio Perché non è autoreferenziale, non sieme a Sabrina Salerno. Era il 1991
Presta... si limita ad alimentare il proprio quando scalò le classifiche e fece sa-
«Presta è un uomo che conosce la televisione narcisismo, attraverso selfie e vi- lire il livello di testosterone di molti
ed è estremamente corretto. Anche adesso ab- deo-proclami. Ma diventa comuni- maschietti grazie al brano Siamo
biamo un rapporto di amicizia; con lui siamo taria e interattiva, rompe le barriere donne. Da allora una carriera come
legati da una straordinaria scommessa». della distanza fisica attraverso il conduttrice tv, qualche partecipa-
Quale? mezzo e il messaggio. Ad aiutarla è Jo Squillo (57 anni) durante una delle dirette quotidiane sul suo profilo Instagram zione ai reality show e diverse pub-
«Quella che portò Benigni su Rai 1 con l’ulti- in primo luogo il social su cui posta blicazioni discografiche. Ora questa
mo del Paradiso. La sfida di portare Dante in 1ª i video: Instagram, con le sue dirette, consente stica, tra palle stroboscopiche, pareti argentate, consacrazione nelle vesti di dj casalinga la ri-
serata con 12 milioni di ascoltatori e il 52% di fruizioni di massa, partecipate da comuni uten- occhiali da sole, donne manichino gnocche proietta alla grande nel mondo dello spettaco-
share cementa e lega le persone anche umana- ti e da star, volti noti e perfetti sconosciuti, ap- (sebbene pelate) e mega-consolle, scenografia lo, tanto che sono gli stessi vip a pregarla di
mente. A Rai 1 mi sono trovato bene con molti piattendo le differenze, rendendo tutti membri ideale per il suo «Jo in the House», party insie- rimettersi in gioco: dalla Salemi che le chiede
artisti e, come produttori, con i fratelli Bassetti, dello stesso club: tant’è che l’ultima diretta ha me casereccio e virtuale. di ripresentarsi a Sanremo alla Ventura che le
Giorgio Gori ed il compianto Bibi Ballandi». fatto più di 100mila visualizzazioni. E poi la musica, con alcuni pezzi forti della domanda se il «Jo in the House» sia l’anticipa-
Lei vive in Portogallo: che futuro vede per dance e della house, dagli anni ’90 fino alle hit zione di un tour. Comunque vada, dobbiamo
il nostro paese? FOLLOWER ENTUSIASTI più recenti, come la martellante Around the esserle grati. Ha riempito di note i nostri silenzi
«Le rispondo con una frase di Leo Longanesi world e la coinvolgente Giant di Calvin Harris e pomeridiani e ci ha ricordato quello che diceva
“Gli italiani sono buoni a nulla ma capaci di Leggi così follower che commentano entusia- Rag’n’Bone Man. Tanta roba, per chi se ne in- Nietzsche, quello vero: anche in mezzo al caos
tutto». sti «Sembra il Samsara», «Ammazza che mixag- tende di piste da club, ma non solo. Da ultimo, si può partorire una stella danzante.
© RIPRODUZIONE RISERVATA gio», «Mi scoppia il cuore» o addirittura «Mi funziona il messaggio verbale della Squillo, che © RIPRODUZIONE RISERVATA

SKY CANALI FREE DIGITALE TERRESTRE


FILM SPORT TELEFILM Rai 4 Rai Storia La5
21.20 Prima tv Siren 21.10 Parigi 1900, 21.10 Rosamunde Pilcher: La
19.20 Suburban Girl 7.30 Tennis, Grande Slam 2019 20.10 The Big Bang Theory 22.05 Prima tv Siren la Ville Lumière donna sulla scogliera
Con Sarah Roland Garros, da Pa- “La manifestazione 22.50 Ciclo Alien Prometheus 22.10 Italia: Viaggio (Drammatico, 2013)
Michelle Gellar SCR rigi, Francia ES del troll” F (Fantascienza, 2012) nella bellezza con Mira Bartuschek.
19.30 Il delfino SCF 8.30 Rugby, The Rugby Cham- 20.10 Bones con Noomi Rapace. 23.10 Storie della Tv Regia di Dieter Kehler.
19.55 Men in Black 3 pionship 2019 All Blacks “Sola contro tutti” FL Regia di Ridley Scott. 0.00 RaiNews24 23.10 Il profumo della paura
Con Will Smith SCCO - Sudafrica SPA 20.35 The Big Bang Theory 1.00 Supernatural 0.05 Il giorno e la storia (Thriller, 2006) con Shiri
Appleby. Regia di R. Roy.
21.00 Junior 10.15 Rugby, The Rugby Cham- “La rigenerazione del Rai 5 20
Con Arnold pionship 2019 Australia negozio di fumetti” F 21.15 Luis Sepúlveda, 21.05 Blade II (Azione, 2002) Cielo
Schwarzenegger SCC - All Blacks (3a g.) SPA 21.00 Prima tv The Walking lo scrittore del con Wesley Snipes. Regia 20.45 Affari di famiglia
21.00 Alpha - Un’amicizia 12.00 Super Rugby Crusaders - Dead “Guarda i fiori” F Sud del mondo di Guillermo Del Toro. 21.15 Taking Chance - Il ritorno
forte come la vita Jaguares (Finale) SPA 21.00 Prima tv Station 19 22.15 Lo scambio (Drammatico, 23.30 Uss Indianapolis di un eroe (Drammatico,
Con Kodi 14.00 Calcio, Coppa Interconti- “Ice Ice Baby” FL 2015) con Filippo Luna. (Azione, 2016) 2009) con Kevin Bacon.
Smit-McPhee SCF nentale 1996 Juventus - 21.05 N.C.I.S.: Los Angeles Regia di Salvo Cuccia. con Nicolas Cage. Regia Regia di Ross Katz.
21.00 Il fidanzato 23.45 Festival Express di Mario Van Peebles. 23.00 Maliziosamente
River Plate (Finale) SPF “Vicini e lontani” FC
(Drammatico, 1969)
di mia sorella 17.00 Rugby, The Rugby Cham- 21.15 Versione originale - Prima Rai Movie Iris con Brigitte Kowaltchuk.
Con Pierce Brosnan SCR pionship 2019 Sudafrica tv Westworld “The 21.10 Vento di passioni 21.00 Invasion (Fantas., 2007) Regia di Paul Collet.
21.00 Artemisia - - Australia (1a g.) SPA Absence of Field” SKA (Drammatico, 1994) con Nicole Kidman. Regia
Passione estrema 19.55 Tennis, ATP World Tour 21.50 Prima tv Homeland - con Brad Pitt. Regia di Oliver Hirschbiegel. Tv8
Con Michel Serrault SCD Masters 1000 2015 Mon- Caccia alla spia di Edward Zwick. 23.10 The illusionist - L’illusioni- 21.30 Alessandro Borghese -
21.00 Il vendicatore - 23.30 Pronti a morire (Western, sta (Fantastico, 2007) 4 ristoranti
tecarlo finale: Djoko- “Chalk One Up” F 1995) con Sharon Stone. con Edward Norton.
Out for a Kill 22.45 Italia’s Got Talent -
vic - Berdych SPA 21.55 N.C.I.S.: Los Angeles Regia di Sam Raimi Regia di Neil Burger. Best Of
Con Steven Seagal SCA 21.00 Calcio, Coppa Interconti- “Il colpo” FC
21.00 Il codice Da Vinci nentale 1996 Juventus - 22.00 Prima tv Grey’s Ana-
Con Tom Hanks SCS
21.15 Prima tv Men in Black:
River Plate (Finale) SPF tomy “Snowblind” FL CANALI PREMIUM DIGITALE TERRESTRE
22.00 Biathlon, Coppa del 22.15 Spartacus:
International Mondo 2019/2020 da sangue e sabbia Pr. Cinema Energy Action Premium Stories
Con Chris Hemsworth SC1 Ostersund, Svezia ES “Il serpente rosso” SKA
19.00 Batman & Robin (Avv., 1997) 19.30 The Last Kingdom 20.25 Suits “Di nuovo
21.15 Speriamo che
sia femmina DOCUMENTARI RAGAZZI con Arnold Schwarzenegger. “Un piano ingegnoso”
20.25 Krypton
sulla mappa”
21.15 Prima tv Shameless
Regia di J. Schumacher
Con Liv Ullmann SC2 20.55 Bear Grylls: 20.05 Lo straordinario 21.15 Frantic (Thriller, 1988) “Voglia di potere” “Quale America?”
21.45 Men in Black: Celebrity Edition NGC mondo di Gumball CN con Harrison Ford. 21.15 Legends of Tomorrow 22.10 God Friended Me
International 21.00 Prima tv War Room: 20.25 A casa dei Loud NCK Regia di Roman Polanski . “L’uovo MacGuffin” “Il precursore”
Con Chris 23.20 Payback - La rivincita 22.05 Legends of Tomorrow 23.00 Pretty Little Liars:
le tattiche della 2a 21.20 Steven Universe CN
Hemsworth SCCO di Porter (Azione, 1999) “Destinazione inferno” The Perfectionists
Guerra Mondiale THC 21.45 Mao Mao CN “Il professore”
22.40 La grande fuga con Mel Gibson. Regia 22.50 Batwoman “Nascita
21.00 Dual Survival D 21.55 Lego City di Brian Helgeland. di una leggenda” 23.50 Everwood “Parole chiare”
del nonno
21.15 Alessandro Borghese - Adventures NCK
Con Tom Courtenay SCF
4 ristoranti SKU 22.00 Miraculous: Premium Cinema Pr. Cinema Comedy Premium Crime
22.40 Terremoto nel Bronx
Con Jackie Chan SCA 21.50 Prima tv Gulag: il volto le storie di Ladybug 21.15 La prima pietra (Com., 21.15 Grandi magazzini (Com- 20.20 Chicago Justice
22.45 Una proposta oscuro della Cina THC e Chat Noir DY 2018) con Kasia Smutniak. media, 1986) con Enrico “Un futuro brillante”
21.55 Prima tv Cosmos: Odis- Regia di Rolando Ravello. Montesano. Regia di Pi- 21.15 Prima tv
per dire sì 22.10 Lo straordinario polo, Franco Castellano. Prodigal Son
22.40 Attenti al gorilla
Con Amy Adams SCR sea nello spazio NGC mondo di Gumball CN (Commedia, 2019) 23.15 Il gatto mammone “Lontano da tutti”
con Frank Matano. (Commedia, 1975) 22.55 Murder in the first
LEGENDA HD
Canale disponibile anche in alta definizione
Regia di Luca Miniero. con Rossana Podestà. “Insospettabile”
CN Cartoon Network FC-FL Fox Crime Fox Life SCCO Cinema Collection SP1 Sky Sport Uno 0.20 L’uomo che fissa le capre Regia di Nando Cicero. 23.45 Frequency
D Discovery Chan. NCK Nickelodeon SCA-D Cinema Action-Drama SPA Sport Arena
DY Disney Channel NGC National Geo. SCC-F Cinema Comedy-Family SPF Sky Sport Football (Commedia, 2009) con 0.55 Kick-Ass 2 (Azione, 2013) “Progressione di eventi”
ES Eurosport SKA-SKU Sky Atlantic - Sky 1 SCR-S Cin. Romance-Suspence SSA Sky Sport Serie A Ewan McGregor. Regia con Aaron Taylor-Johnson. 0.40 Training day
F Fox SC1-2 Cinema 1-Cinema 2 SF1 Sky Formula 1 THC The History Channel di Grant Heslov. Regia di Jeff Wadlow. “Therangeles”
22

LiberoSport
lunedì
30 marzo
2020

INTERVISTA AD ALESSANDRO COSTACURTA

«Il calcio è senza attributi»


L’ex commissario Figc punta il dito contro chi prende decisioni: «Fifa e Uefa dovevano agire prima, sono troppo macchinose
In Italia serve un uomo forte per muoversi subito. Assegnare lo scudetto “congelato” non ha senso, meglio i playoff secchi»
CLAUDIO SAVELLI

■ «Bresciano, vero? Si intuisce


Il presidente Sibilia
dall’accento. Mi fa riflettere: è diffi-
cile parlare di calcio mentre il si-
lenzio delle nostre città è interrot- L’allarme dei Dilettanti:
to dalle sirene delle ambulanze».
Ma ci proviamo. Alessandro Co- «Uniti o c’è il fallimento
stacurta può aiutarci a intuire il fu-
turo del calcio italiano perché, a Rischia un club su tre»
cavallo dell’esperienza a Sky
Sport, ha vissuto la Federazione ■ L’allarme lo aveva già lanciato dalle co-
da vice-commissario. Era il 2018, lonne di Libero il presidente della Federcal-
l’anno post-Svezia. Anche quello cio Gravina, ieri è tornato a farlo il rappresen-
era un momento di difficoltà, sep- tante dei diretti interessati, Cosimo Sibilia, nu-
pur in tono infinitamente minore. mero uno della Lega Nazionale Dilettanti,
Billy, cominciamo con la do- quella base lontana dai riflettori dalla quale
manda da un milione: si rico- però il calcio non può prescindere (sia come
mincerà a giocare? calciatori sia come motore della passione ge-
«Sono pessimista. Non riesco a nerale) e che, in assemblea federale, è quella
immaginare che si possa riprende- dalla rappresentanza numericamente più pe-
re, nemmeno a porte chiuse: ci sa- sante.
rebbero comunque 22 persone in Ecco perché Sibilia spiega all’Ansa che
campo più gli staff in movimento. «per avere un futuro dopo il Coronavirus, il
Spero di sbagliarmi, che la situa- calcio deve restare unito e perseguire l’inte-
zione migliori e si possa trovare resse collettivo. I dilettanti sono una metà del
una soluzione». calcio e l’altra, quella del professionismo, pro-
Nel caso, quale? babilmente ha vissuto finora al di sopra delle
«Il problema è il 30 giugno. Ri- possibilità». Dunque «la priorità è superare
guardando le carte federali devo l’emergenza, noi siamo stati i primi, il 23 feb-
dire che è molto difficile ottenere braio, a bloccare i campionati, prima in Lom-
una deroga. Non è impossibile, bardia, poi in Veneto e nelle altre regioni -
ma ci vuole una convergenza di Alessandro Costacurta, 53 anni, nel 2018 è stato vice commissario della Figc in seguito alle dimissioni di Tavecchio (LaPresse) ricorda il presidente a
intenti e decisioni che non ho mai capo della Lega che
visto nel calcio. Devono essere metto però uno spoiler: troverà rerà». persona va trovata e messa nelle comprende i Campio-
d’accordo tutti, sia a livello nazio- molte resistenze e non andrà a A proposito: la gestione del condizioni di lavorare». nati dilettanti naziona-
nale che internazionale, e muover- buon fine». calcio italiano si è rivelata di La Uefa e la Fifa sono rimaste li, regionali e provincia-
si sincronizzati: governi, leghe e fe- Nel caso di sospensione, il nuovo un po’ ruvida. È un pro- sullo sfondo a lungo. Si aspetta- li, la Serie D, il calcio a
derazioni di ogni paese assieme al- danno economico stimato in A blema di persone o di governan- va di più? 5, quello femminile e il
la Fifa». è di circa 700 milioni. Sarebbe ce? «Serviva un intervento più tem- beachsoccer -. Poi ab-
La Uefa si è chiamata fuori: il un colpo di grazia? «Il problema è il processo deci- pestivo e netto. Nell’emergenza bi- biamo fermato il resto,
vicepresidente Michele Uva ha «Quando ero commissario insi- sionale. A volte si fa fatica ad arri- sogna mostrare vigore. Certe parti- anticipando le decisio-
dichiarato che «prima viene la stevo sul tema della autosostenibi- vare ad una conclusione. Il punto te internazionali non andavano di- ni prese da tutti. Però
salute» e la chiusura entro il 30 lità del calcio. Più che la A, è neces- è evitare che chi comanda venga sputate, alcuni campionati si era- ora ci troviamo a soffri-
giugno è un problema dei club. sario salvaguardare le serie mino- frenato». no già fermati. Conosco Ceferin e re enormemente, la
Infatti Ceferin ha aperto alla ri. Bisogna riprendere quella rotta: Come? Infantino, sono due decisionisti, crisi riguarda soprat- Cosimo Sibilia (LaP)
possibilità di finire a settembre. il calcio deve essere autosufficien- «Replicando il modello Nba. per altro molto attenti. Per questo tutto il calcio di base».
«In effetti è così. Per questo la te. Ora ne abbiamo la prova. E fa Cioè istituendo un uomo forte, mi ha stupito l’approccio di Uefa e Cosa può succedere ai club della Lnd? «Sia-
regia è in mano alla Fifa. Comun- bene la Federazione a non chiede- competente e carismatico in gra- Fifa, ma fino ad un certo punto: mo anche noi in una situazione precaria e
que anche la Uefa credo stia rive- re al Governo contributi, ma solo do di decidere nell’emergenza. Il sono due macchine governative tutto ricade soprattutto sul calcio di base, di-
dendo le priorità: prima era gioca- sostegno: i soldi ora servono in al- commissioner, Adam Silver, in po- lente e rigide. Se non sono interve- lettantistico e giovanile. Secondo una stima
re tutte le partite, ora è assegnare i tri settori». chi minuti ha sospeso il torneo e nuti è perché non ne avevano la dei nostri tecnici, potremmo perdere il 30%
trofei». Non si metteranno di nuovo a nessuno ha fiatato. Noi ci abbia- possibilità. Bisogna snellire i pro- delle società. Con il conseguente impatto so-
Anche il presidente federale litigare in Lega? mo messo settimane. Il primo pro- cessi decisionali: a volte bisogna ciale: lo dico sempre, un euro investito nello
Gravina a Libero ha sottolinea- «Mi auguro di no, soprattutto in blema è culturale: nel calcio non ragionare, altre intervenire subi- sport viene restituito 300 volte sul piano della
to la necessità di concludere en- questo momento. Ma temo che ac- siamo abituati a dare pieni poteri. to». sanità».
tro i limiti. Ma in che modo? cadrà quando la situazione miglio- Il secondo è organizzativo: questa © RIPRODUZIONE RISERVATA Intanto il ministro dello Sport, Vincenzo
«Facciamo gli ottimisti: si può Spadafora, ha annunciato un piano di 400
pensare di ripartire a giugno. Co- milioni di euro per sport di base e associazio-
munque tardi. Ecco perché sugge- IL CAPO DEI FISCHIETTI: «DISPONIBILI A SACRIFICI ECONOMICI» ni dilettantistiche. «Ne prendo atto, sono con-
risco di rivalutare l’idea dei tento e aspetto concrete elargizioni», nota Sib-
playoff: sono il modo migliore, se ilia, che di fronte alla proroga dello stop alle
non l’unico, per portare a termine Nicchi avvisa: «Arbitri pronti a tutto, ma non li manderò allo sbaraglio» competizioni per tutto aprile, anticipata da
il torneo salvaguardando la com- Spadafora, ancora non considera conclusa la
petizione. Meglio che congelare la ■ Non sono solo i calciatori l’unica parte in causa battendo contro il Coronavirus. Gli arbitri sono per- stagione. «La priorità assoluta è spazzar via il
classifica e assegnare lo scudetto a dell’emergenza “pratica” del Coronavirus, lo fa pre- sone di regole, come sempre rispetteremo le disposi- Coronavirus, poi a noi mancano fra 8 e 10
calendario interrotto. Non avreb- sente Marcello Nicchi, presidente degli arbitri italia- zioni governative e della Federazione. Nella dram- giornate: giocando domenica, mercoledì e do-
be senso. Invece con i playoff, in ni, componente senza la quale in campo non si può maticità del momento continuiamo a lavorare sulla menica, in 4 settimane potremmo chiudere
pochi giorni, si legittimerebbe un certo tornare. «Noi siamo pronti a riaccendere il ripartenza, ma il quando non dipende da noi». tutto».
vincitore». motore ma certo non possiamo mandare arbitri allo Riguardo alle tutele economiche per gli arbitri Ma quali misure anti-crisi serviranno? «Ab-
Cosa ne pensa della proposta sbaraglio a rischiare la vita. Servono garanzie per «parleremo di tutto al momento opportuno, al mo- biamo inoltrato attraverso la Figc delle propo-
del presidente del Nizza, Ri- tutti, anche per noi», ha spiegato ai microfoni di mento queste sono cose futili. Se il campionato ri- ste che non costano nulla: ad esempio su defi-
vère, di allineare la stagione Radio Sportiva. E dunque, sul possibile ritorno alle parte ci saranno delle cose da fare, se non riparte scalizzazione e costruzione degli stadi, e ho
nell’anno solare in vista dei competizioni nel mese di maggio, al di là dell’intyen- serviranno altre misure. Noi faremo la nostra parte. chiesto la rivisitazione della Legge Melandri
Mondiali “invernali” del 2022? zione del ministro Spadafora di prorogare ancora il Se verrà chiesto un sacrificio agli arbitri di vertice riguardo i contributi al calcio dilettantistico.
«Nel caso in cui si riuscisse a su- blocco, NIcchi spiega che «prima di parlare di sensa- sotto contratto, sicuramente ne parleremo con la Ne possiamo uscire solo in sinergia. Io, quan-
perare il 30 giugno, è un’ottima zioni e prospettive a breve lungo termine bisogna Federazione. Siamo professionisti sotto ogni punto do potevo diventare presidente federale, un
idea. La più logica, tra quelle che guardare al presente e alla battaglia che stiamo com- di vista, non lesiniamo sulla settimana o sul mese». passo indietro l’ho fatto, per unire il calcio».
cercano di guardare in là. Mi per- LOTO
SPORT lunedì
23
30 marzo
2020

Il racconto dell’azzurro argento a Rio 2016


■ Un tumore osseo poteva togliergli In Qatar abbiamo giocato a porte
Rio 2016, ma Daniele Lupo è guarito e
si è preso l’argento olimpico del bea-
ch volley insieme a Paolo Nicolai 17
Lupo: «In Qatar beach volley e gente in spiaggia» chiuse, ma a 500 metri da noi le perso-
ne erano serene in spiaggia».
Avete realizzato cosa stava succe-
mesi dopo la diagnosi. Con i Giochi di delle persone, c’è chi subisce e chi le allenarmi in palestra e in giardino. Il «Stavamo rientrando dagli Usa e ci dendo solo al rientro in Italia?
Tokyo altrettanto lontani (23 luglio-8 affronta. Serve combattere sempre». mio obiettivo di vita rimane migliorar- hanno avvisato che rischiavamo di ri- «Sì. Esco un’ora in bici e non trovo
agosto 2021 le date probabili) l’atleta Come vive uno sportivo dopo il mi ogni giorno come persona». manere bloccati in Italia per chissà nessuno qui a Fregene, sembra la
romano manda un messaggio a tutti: rinvio delle Olimpiadi? Avete rischiato di essere travolti quanto. Così abbiamo tirato giù i ba- guerra. Ma vuol dire che le persone
«Le difficoltà fanno vedere la realtà «Sto a casa, per fortuna riesco ad dalla pandemia. gagli dall’aereo e siamo volati a Doha. hanno capito». (F. PER.)

I TAGLI DEGLI STIPENDI


Con il metodo Juve la serie A risparmia 400 milioni
La società bianconera apripista del piano che oggi presentarà la Lega. Donnarumma rinuncerebbe a 2 milioni, Lukaku a 2,5
FRANCESCO PERUGINI Gigio Donnarumma, 21 anni, per i giocatori del Napoli – que-
portiere del Milan: prende 6 stione multe a parte – e una
■ La cura Juventus salverà la milioni netti a stagione fino a ventina per la Lazio, anche se
serie A? Non basterà da sola a giugno 2021 (Getty) al patron Lotito sembra stare
sistemare i bilanci del nostro più a cuore la possibilità di gio-
pallone, ma, se applicata da tut- cedente importante per le trat- carsi lo scudetto fino in fondo.
te e venti le società, potrebbe tative dei club con i loro tesse- E i giocatori? La classifica dei
dare una mano a evitare crisi rati. La più esposta è l’Inter con più ricchi è monopolizzata da-
di liquidità per i club in attesa oltre 140 milioni di monte in- gli juventini, con Ronaldo che
di conoscere il destino del cam- gaggi e circa 40 di possibili sgra- ha accettato un riduzione di ol-
pionato. La «riduzione dei vi, a meno che la stagione non tre 9 milioni. Per Lukaku con le
compensi per un importo pari riparta davvero. Poco meno po- stesse modalità arriverebbe un
alle mensilità di marzo, aprile, trebbero risparmiare Roma e taglio di almeno 2,5 milioni più
maggio e giugno 2020» applica- Milan che si giocano il terzo po- la consistente riduzione dei bo-
ta all’intera massima serie ga- sto sul podio degli stipendi, ma nus stagionali. Ai piedi della
rantirebbe un risparmio per il che rimarrebbero ancora fuori top ten c’è il milanista Gigio
sistema di oltre 410 milioni su dalla Champions se la classifi- Donnarumma 2 milioni in me-
poco meno di 1,4 miliardi di ca venisse cristallizzata: al di là no sui 6 che prende adesso (pri-
monte ingaggi complessivo. del futuro del fair play finanzia- ma di cominciare la trattativa
Novanta su oltre 280 totali so- rio dell’Uefa, sarebbero som- per il rinnovo del contratto in
no, come comunicato dalla so- me fondamentali per sistema- scadenza nel 2021) insieme al
cietà, a sollievo dei conti bian- «Irrealistico partire il 3 mag- sando però la secca replica di lavoro a più di 300mila perso- re i bilanci in costante rosso. napoletano Koulibaly: la crisi
coneri in sofferenza per i man- gio», ha detto ieri il ministro Dal Pino per i toni utilizzati: «Il ne generando l’1% del Pil e un Anche se il Diavolo ha già ini- che si abbatterà sul calcio por-
cati ricavi da stadio e di mer- Spadafora in un’intervista a Re- ministro fa demagogia. Oltre indotto di 8 miliardi». Lo scon- ziato a risparmiare sugli emolu- rebbe favorire la permanenza
chandising. In attesa, come tut- pubblica preannunciando il 32 milioni di appassionati se- tro è appena iniziato. menti con il mercato di genna- del difensore allontanando i
ti gli altri club, di intavolare il probabile stop agli allenamen- guono il calcio, un fenomeno Così è ora di fare i conti con io, nonostante l’arrivo di Ibra. piani delle big europee.
discorso sui diritti tv collettivi. ti fino alla fine di aprile, incas- sociale ed economico che dà la Juve che ha segnato un pre- Trenta milioni sono in bilico © RIPRODUZIONE RISERVATA

Scopri i cataloghi Giessegi


lunedì 30 marzo 2020
Se ha gradito questo quotidiano e se lo ha trovato altrove, la preghiamo di sostenerci venendo a scaricare almeno volta al giorno dove è stato creato, cioè su
www.marapcana.london cliccando su questo testo. Senza il suo aiuto, purtroppo,presto potrebbe non trovarlo più. Troverà anche riviste, libri, audiolibri, fumetti,
quotidiani e riviste straniere, fumetti e riviste per adulti, tutto gratis, senza registrazioni e prima di tutti gli altri, nel sito più fornito ed aggiornato d'Italia. Trova inoltre
tutte le novità musicali un giorno prima dell'uscita ufficiale in Italia, software, apps, giochi per tutte le console, tutti i film al cinema e migliaia di titoli in DVDRip, e tutte
le serie che può desiderare sempre online dalla prima all'ultima puntata.
Grazie da parte di tutto lo staff di www.marapcana.london