Sei sulla pagina 1di 1

ilDeposito.

org - Canti di protesta politica e sociale

La colonia Cecilia [Il canto della foresta]


(1906)
Periodo: L'età dell'imperalismo (1870-1914)
Lingua: italiano
Tags: anarchici, carcere
Indirizzo: https://www.ildeposito.org/canti/la-colonia-cecilia-il-canto-della-foresta

Re Re
L'eco delle foreste Ti lascio Italia, terra di ladri
La7 La7 Re
dalle città insorte al nostro grido coi miei compagni vado in esilio

Or di vendetta sì, ora di morte e tutti uniti, a lavorare


Re La7 Re
liberiamoci dal nemico. e formeremo una colonia sociale.

Sol Re E tu borghese, ne paghi il fio


All'erta compagni dall'animo forte tutto precipita, re patria e dio
Sol Re e l'Anarchia forte e gloriosa
più non ci turbino il dolore e la morte e vittoriosa trionferà,
Sol Re
All'erta compagni, formiamo l'unione sì sì trionferà la nostra causa
La7 Re e noi godremo dei diritti sociali
evviva evviva la rivoluzione. saremo liberi, saremo uguali
la nostra idea trionferà.

Informazioni

Noto anche come Il canto della Foresta e Coro dei ribelli (che partivano per la Colonia Cecilia).
La Colonia Cecilia era una comunità anarchica fondata nel 1891 da Giovanni Rossi “Cardias” (Montescudaio (Pisa)
1857 - 1943) ed altri esuli italiani nei pressi di Palmeira, nello stato di Paranà in Brasile. La prima pubblicazione del
canto risale al 1906

pagina 72