Sei sulla pagina 1di 4

15 - I PRONOMI DIRETTI E INDIRETTI

15.1 I pronomi diretti lo, la, li, le

- Esempi I pronomi diretti lo, la, li, le, servono per


- Io compro il giornale  Io lo compro. sostituire un nome.
- Io compro l’acqua Io la compro. Usiamo:
- Tu chiami i tuoi amici  Tu li chiami. - lo per un nome maschile
- Tu chiami le tue colleghe  Tu le chiami. singolare
- la per un nome femminile
singolare
- li per un nome maschile plurale
- Attenzione
- Io aspetto l’autobus  Io l’aspetto.
- Io ascolto sempre questa canzone  Io l’ascolto sempre.
- Io invito i miei amici  Io li invito.
- Io amo le poesie di Neruda  Io le amo.

Solo i pronomi singolari lo, la, diventano l’ davanti a vocale. I pronomi plurali li, le non
cambiano mai.

15. 2 I pronomi diretti mi, ti, ci, vi

- Esempi I pronomi mi, ti, ci, vi hanno la stessa


- Mi vieni a prendere tu questa sera? funzione di lo, la, li, le.
- Ti aspetto davanti al bar. Usiamo:
- Ci chiamate voi questa sera? - mi per la prima persona singolare
- Non vi sento! Parlate più forte! - ti per la seconda persona
singolare
- ci per la prima persona plurale
- vi per la seconda persona plurale

- Attenzione
- Daniele sta parlando con me, non con te!
- Questo regalo è per lui!
I pronomi diretti esistono anche nelle
- Ho incontrato Anna. Esco con lei stasera.
forme me, te, lui, lei, noi, voi, loro. Dopo
- Vieni da noi a mangiare.
una preposizione usiamo solo queste
- Ci fidiamo di voi.
forme.
- Non sappiamo niente di loro.
-

- Attenzione
Possiamo usare i pronomi diretti nelle
- Invito lui alla festa, non te!
forme me, te, lui, lei, noi, voi, loro per
- Il direttore sta aspettando proprio loro!
esprimere enfasi.
- Scegli me, non lei come cantante
del tuo gruppo!
49
Tabella riassuntiva dei pronomi diretti
Pronomi senza preposizione Pronomi con preposizione o enfatici
mi me
ti te
lo / la lui / lei
ci noi
vi voi
li / le loro

15.3 Lo, la, li, le nel passato prossimo


Nelle frasi al passato prossimo i
- Esempi pronomi lo, la, li, le vanno sempre
- Hai incontrato Carlo? Si, l’ho incontrato. prima del verbo ausiliare e il
- Hai incontrato Carla? Si, l’ho incontrata. participio passato cambia in
- Hai incontrato Carlo e Andrea? Si, li ho incontrati. - o se il pronome è lo
- Hai incontrato Carla e Giulia? Si, le ho incontrate. - a se il pronome è la
- i se il pronome è li
- e se il pronome è le

15.4 I pronomi indiretti

Pronomi indiretti
mi = a me
ti = a te
gli/le = a lui/a lei
ci = a noi
vi = a voi
gli = a loro

- Esempi
- Hai telefonato a Paola? Si, le ho telefonato (le = a Paola). I pronomi indiretti mi, ti,
- Ti ha scritto Luca? (ti = a te) No, non mi gli, le, ci, vi, gli servono a
ha scritto (mi = a me). sostituire una a più persone
- Il ristorante cinese piace ai tuoi amici? No, non nella frase.
gli piace (gli = a loro).
- Vi chiamo quando arrivo (vi = a voi).

- Attenzione
- Credo più a lui che a lei! Usiamo la forma a me, a te,
- A lui non piace la musica classica, a me si! a lui, a lei, a noi, a voi, a loro
- Penso solo a loro! per esprimere enfasi.

50
15. 5 La posizione dei pronomi

- Esempi
- Mi dai un bicchiere d’acqua? Normalmente i pronomi sono
- Guardi la TV? No, non la guardo spesso. prima del verbo. La negazione
- Vi piacciono i libri gialli? precede sempre il pronome.
- La mamma stasera ci prepara la pizza.

- Esempi
- Porti gli occhiali per leggere? Sì, li devo portare sempre.
Sì, devo portarli sempre.
- Posso usare la tua macchina? Sì, la puoi usare.
Sì, puoi usarla.

Quando nella frase abbiamo due verbi i pronomi possono avere due posizioni:
- Prima del verbo coniugato (io la vado a prendere)
- Assieme al verbo all’infinito (io vado a prenderla).
Il verbo all’infinito perde l’ultima vocale quando si unisce a un pronome : usare  usarla
perdere  perderli

15.6 – Mi piace / Mi piacciono

- Esempi
1. Mi piace la musica rock. Il verbo piacere è di solito preceduto da un
2. Ti piace il mare? pronome indiretto quando si usa per
3. Le piace la moda italiana. indicare una preferenza.
4. Ci piace andare al cinema. - Quando piacere è seguito da un verbo
5. Gli piace vivere in Inghilterra? all’infinito o da un nome al singolare si
6. Vi piacciono le città italiane? coniuga alla terza persona singolare (es.
7. Gli piacciono le vacanze lunghe. 1-5).
8. Mi piacciono i libri di Kundera. - Quando è seguito da un nome plurale si
coniuga alla terza persona plurale (es.
6 – 8).

- Esempi
- Non mi piace il caffè.
- Non vi piace leggere? Anche con il verbo piacere la negazione
- Non ci piacciono i film horror. precede sempre il pronome indiretto.
- Non le piace viaggiare!

51
52