Sei sulla pagina 1di 135

ƒƒƒ

Sante Messe
della
Beata Vergine
Maria
ƒƒƒ
Maria
Madre della Fiducia
Filia Sion
Regina Palaestinae
(Affresco del santuario di Ain Karim)
PREMESSE

PREMESSE

1. Il Concilio Vaticano II nella Costituzione dogmatica Lumen Gentium, dopo


aver esposto la dottrina cattolica sulla natura della venerazione alla santa Ma-
dre di Cristo, esorta «tutti i figli della Chiesa, perché generosamente promuo-
vano il culto, specialmente liturgico, verso la beata Vergine» 1. Lo stesso Conci-
lio, nella Costituzione sulla sacra Liturgia, aveva illustrato l’esperienza della
Chiesa universale riguardo al culto liturgico reso alla Vergine: «Nella celebra-
zione del ciclo annuale dei misteri di Cristo, la santa Chiesa venera con partico-
lare amore Maria santissima Madre di Dio, congiunta indissolubilmente con
l’opera della salvezza del Figlio suo; in Maria ammira ed esalta il frutto più ec-
celso della redenzione, ed in lei contempla con gioia, come in una immagine
purissima, ciò che essa, tutta, desidera e spera di essere» 2.
2. La Sede Apostolica, spinta dall’esortazione del Concilio e guidata dalla se-
colare esperienza della Chiesa, si è alacremente adoperata per la promozione
di una corretta pietà verso la Madre di Dio. Per cui, nell’ambito della liturgia
romana, la venerazione verso la beata Vergine Maria si presenta ricca di conte-
nuti e organicamente inserita nello svolgimento dell’anno liturgico 3.
3. La liturgia romana, infatti, nel suo Calendario generale offre ai fedeli non
rare occasioni per commemorare nel corso dell’anno liturgico la partecipa-
zione della beata Vergine al mistero della salvezza: offre altresì preziose testi-
monianze di pietà mariana non solo nel Messale e nella Liturgia delle Ore, ma
anche in altri libri liturgici, alcuni dei quali contengono apposite celebrazioni
per venerare la memoria dell’umile e gloriosa Madre di Cristo 4.

1
LG 67.
2
SC 103.
3
Cfr PAOLO VI, Es. ap., Marialis cultus, n. 2: A.A.S. (1974) n. 117.
4
Cfr ad es. Rituale Romano, De benedictionibus, LEV, 1984, cap. XXIX, II. Orda be-
nedictionis imaginis beatae Mariae Virginis, nn. 1004-1017, pp. 382-388; Rito per
l'incoronazione dell'immagine della b. Vergine Maria, Ed. tip. it. LEV1982.

3
PREMESSE

I. LA BEATA VERGINE MARIA


NELLA CELEBRAZIONE DEL MISTERO DI CRISTO
4. La liturgia per mezzo dei santi celebra l’opera della salvezza compiuta da
Dio Padre per Cristo nello Spirito Santo:
— salvezza annunziata ai patriarchi e ai profeti. «L’economia dell’Antico Testa-
mento era ordinata soprattutto a preparare, ad annunziare profeticamente (cfr
Lc 24,44; Gv 5,39; 1 Pt 1,10) e a significare con vari tipi (cfr 1 Cor 10,11) l’avvento
di Cristo redentore dell’universo e del regno messianico» 5;
— salvezza manifestatasi pienamente in Cristo Gesù, Figlio di Dio, incarnatosi
nel grembo verginale di Maria di Nazaret, mediatore della nuova ed eterna Al-
leanza. Egli con il mistero della sua Pasqua ha riconciliato l’umanità con il Pa-
dre (cfr Col 1,22; 2 Cor 5,18-19), ed effondendo su di essa lo Spirito di adozione
(cfr Rm 8,15-17; Gal 4,5-6), l’ha associata intimamente a sé, per renderla capace
di offrire in spirito e verità (cfr Gv 4,23) un culto gradito al Padre;
— salvezza che si prolunga nel «tempo della Chiesa» attraverso l’annuncio del
Vangelo e la celebrazione dei sacramenti (cfr Mt 28,18-20): essi fanno sì che le
generazioni che si succedono nella storia aderiscano alla parola che salva e
siano inserite nel mistero pasquale;
— salvezza che avrà il suo pieno e universale compimento nella gloriosa se-
conda venuta di Cristo (cfr Mt 24,30; At 1,11), quando egli, annientata la morte,
sottometterà a sé tutte le cose e consegnerà il Regno a Dio Padre (cfr 1 Cor
15,24-28).
5. Celebrando i divini misteri, la Chiesa celebra l’intera opera della salvezza;
celebrandola attualizza gli eventi passati e, nell’«oggi cultuale» 6, opera la sal-
vezza dei fedeli, i quali, pellegrini sulla terra, sono tuttavia diretti verso la città
futura (cfr Eb 13,14). La beata Vergine Maria, secondo il piano di Dio e a motivo
del mistero di Cristo e della Chiesa, «ha partecipato intimamente alla storia
della salvezza» 7, ed è stata attivamente presente, in modo vario e mirabile, ai
misteri della vita di Cristo.
6. Le messe della beata Vergine Maria traggono la loro origine di essere e il

5
DV 15.
6
Cfr ad es. Liturgia delle Ore, Natale del Signore, II Vespri ant. al Magnificat; Presen-
tazione del Signore, II Vespri ant. al Magnificat; Ascensione, II Vespri ant. al Magni-
ficat; domenica di Pentecoste, II Vespri ant. al Magnificat.
7
LG 65.

4
PREMESSE

loro valore nell’intima partecipazione della Madre di Cristo alla storia della sal-
vezza. La Chiesa infatti celebrando il ruolo della Madre del Signore nell’opera
della redenzione o i suoi privilegi di grazia, celebra anzitutto i fatti salvifici a cui,
secondo il disegno di Dio, la beata Vergine fu associata, in vista del mistero di
Cristo. Nelle messe di santa Maria si celebrano gli interventi di Dio per la sal-
vezza degli uomini
7. Tra questi fatti salvifici, la Chiesa, all’inizio dell’anno liturgico, celebra
l’opera con cui Dio preparò la futura Madre del Redentore, nella quale, «dopo
la lunga attesa della promessa si compiono i tempi e si instaura una nuova eco-
nomia» 8. Dio infatti avvolse Maria con la sua grazia e dal primo istante del suo
concepimento la preservò da ogni macchia di peccato, la riempì dei doni dello
Spirito Santo e, in seguito, la circondò incessantemente con il suo amore, ope-
rando in lei «grandi cose» (cfr Lc 1,49) in vista della salvezza degli uomini.
8. La Chiesa celebra poi l’intervento di Dio nell’incarnazione del Verbo e nella
nascita di Cristo; nella sua manifestazione ai pastori, primizia della Chiesa che
sorge dai Giudei (cfr Lc 2,15-16), e ai magi, primizia della Chiesa che sorge dai
Gentili (cfr Mt 2,1-12); e in altri episodi dell’infanzia del Salvatore: fatti salvifici
a cui Maria fu intimamente associata. Pertanto questi formulari, tra i quali non
pochi sono venerabili per antichità ed hanno un particolare valore liturgico, ce-
lebrano i misteri dell’infanzia di Cristo e insieme commemorano e pongono in
evidenza la partecipazione e il posto che in essi occupa la Madre sua.
9. Celebrando quindi i fatti salvifici compiuti dal Salvatore durante la sua
vita pubblica, nella quale Dio Padre operò mirabilmente, la Chiesa venera pure
la beata Vergine, «che prese parte ai misteri di Cristo» 9. Essa «appare distinta-
mente fin dal principio, quando alle nozze in Cana di Galilea, mossa a compas-
sione, ottenne con la sua intercessione che Gesù Messia desse inizio ai miracoli
(cfr Gv 2,1-11). Durante la predicazione di lui raccolse le parole con le quali il
Figlio, esaltando il Regno al di sopra dei rapporti e dei vincoli della carne e del
sangue, proclamò beati quelli che ascoltano e custodiscono la parola di Dio (cfr
Mc 3,35 par; Lc 11,27-28), come essa fedelmente faceva (cfr Lc 2,19.51)» 10.
10. Ma la Chiesa celebra in primo luogo l’opera di Dio nel mistero pasquale di
Cristo, e in esso trova la Madre intimamente congiunta con il Figlio: nella pas-

8
LG 55.
9
LG 66.
10
LG 58.

5
PREMESSE

sione del Figlio, infatti, la beata Vergine «soffrì profondamente con il suo Uni-
genito e si associò con animo materno al sacrificio di lui, consentendo amoro-
samente all’immolazione della vittima da lei generata» 11; nella sua risurrezione
fu ricolma di gioia ineffabile 12; dopo la sua ascensione al cielo, unita in pre-
ghiera con gli Apostoli ed i primi discepoli nel Cenacolo, implorò «il dono dello
Spirito, che l’aveva già adombrata nell’annunciazione» 13.

Presenza di Cristo nelle celebrazioni liturgiche


11. Dopo la gloriosa ascensione di Cristo al cielo, l’opera della salvezza
continua attraverso la celebrazione della liturgia, la quale, non senza motivo,
è ritenuta momento ultimo della storia della salvezza. Nella liturgia infatti Cri-
sto è in vario modo realmente presente 14: è il capo che presiede l’assemblea
cultuale, le cui membra sono insignite della dignità regale; il maestro, che
continua a proclamare il vangelo di salvezza; il sacerdote, che offre il sacri-
ficio della nuova legge e agisce efficacemente presso il Padre in favore degli
uomini (cfr Eb 7,25); il fratello primogenito (cfr Rm 8,29), che unisce la sua
voce alla voce di innumerevoli fratelli.
I fedeli, aderendo alla parola di fede e partecipando «nello Spirito» alle celebra-
zioni liturgiche, incontrano il Salvatore e sono inseriti vitalmente nell’evento
salvifico.
Comunione con la beata Vergine nelle celebrazioni liturgiche
12. Analogamente la beata Vergine, gloriosamente assunta in cielo ed esal-
tata accanto al Figlio suo, re dei re e signore dei signori (cfr Ap 19,16), non ha
deposto la missione di salvezza affidatale da Dio Padre, «ma con la sua molte-
plice intercessione continua ad ottenerci le grazie della salute eterna» 15. La
Chiesa poi che, per i vincoli che la uniscono a Maria, «vuole vivere il mistero di
Cristo» 16 con lei e come lei, esperimenta continuamente che la beata Vergine le
è accanto sempre, ma soprattutto nella sacra liturgia, come madre e come soc-
corritrice.
13. La liturgia infatti per sua natura favorisce, attua ed esprime mirabilmente

11
LG 58.
12
Liturgia delle Ore, Comune della beata Vergine Maria, I e II Vespri, Intercessioni
(formulario alternativo).
13
LG 59.
14
SC 6-7.
15
LG 62.
16
PAOLO VI, Es. ap. Marialis cultus, n. 11: A.A.S. 66 (1974) p. 124.

6
PREMESSE

la comunione non solo con le Chiese diffuse su tutta la terra, ma anche con i
beati del ciclo, con gli Angeli e i Santi e, in primo luogo, con la gloriosa Madre di
Dio.
In intima comunione dunque con la Vergine 17 e prolungandone gli atteggia-
menti cultuali 18, la Chiesa celebra i divini misteri, nei quali «è resa perfetta glo-
ria a Dio e gli uomini sono santificati» 19:
— associandosi alla voce della Madre del Signore benedice Dio Padre e lo glori-
fica con il suo stesso cantico di ringraziamento e di lode 20;
— con lei vuole ascoltare la parola di Dio e meditarla assiduamente 21;
— con lei desidera partecipare al mistero pasquale di Cristo 22 ed essere asso-
ciata all’opera della redenzione 23;
— come lei, che nel Cenacolo, insieme con gli Apostoli, attendeva pregando la
venuta del Paraclito, implora incessantemente il dono dello Spirito 24;
— con lei, che veglia sul suo cammino, muove fiduciosa incontro a Cristo 25.
Inoltre, celebrando i diversi misteri, la Chiesa incessantemente si appella alla
sua intercessione, si rifugia sotto il suo patrocinio 26, la implora perché visiti il
popolo cristiano e lo colmi dei suoi doni. 27
L’esemplarità della beata Vergine nelle celebrazioni liturgiche
14. La liturgia, con la sua forza attualizzante, pone frequentemente dinanzi
agli occhi dei fedeli la figura di Maria di Nazaret, che «consacrò totalmente se

17
Cfr Messale Romano, Prece eucaristica I o Canone Romano.
18
PAOLO VI, Es. ap. Marialis cultus, n. 16-20: A.A.S. 66 (1974) p. 128-132.
19
SC 7.
20
Cfr Messale Romano, Visitazione della beata Vergine Maria, Colletta; Idib., Prefazio
della beata Vergine Maria II.
21
Cfr Rituale Romanum, De Benedictionibus, cap. IV, Orda benedictionis pro coetu
ad catechesim vel orationem faciendam congregato, Preces n. 383, p. 147.
22
Cfr Messale Romano, Beata Vergine Maria Addolorata, Colletta; Rituale Romanum,
De Benedictionibus, cap. XXXIV, Orda benedicendi stationes «Viae crucis», Preces,
n. 1108, p. 422
23
Cfr Messale Romano, Messa votiva di Maria Madre della Chiesa, Orazione sulle
offerte.
24
Cfr Ib., Prefazio.
25
Cfr Ibidem.
26
Liturgia delle Ore, Compieta, Antifona Sotto la tua protezione
27
Cfr Liturgia delle Ore, Visitazione della beata Vergine Maria, Inno dell'Ufficio delle
letture Veni, praecelsa Domina.

7
PREMESSE

stessa quale ancella del Signore alla persona e all’opera del Figlio suo, ser-
vendo al mistero della redenzione sotto di lui e con lui» 28.
Pertanto, soprattutto nelle azioni liturgiche, la Madre di Cristo rifulge come
«modello di virtù» 29 e di fedele cooperazione all’opera di salvezza.
15. La liturgia, erede della dottrina e del linguaggio dei Santi Padri, per espri-
mere l’esemplarità della beata Vergine usa vari termini: modello, soprattutto
quando vuoi mettere in luce la sua santità e proporla all’imitazione dei cristiani
quale fedele ancella del Signore (cfr Lc 1,38; 2,48) e perfetta discepola di Cristo;
figura, quando vuole indicare che la vita e la condizione esistenziale di Maria -
vergine, sposa, madre - prefigurano la vita della Chiesa e sono di guida ai suoi
passi nel cammino della fede e nella sequela del Signore; immagine, quando
intende sottolineare che in Maria, già perfettamente configurata al Figlio suo,
la Chiesa «contempla con gioia, come in una immagine purissima, ciò che essa,
tutta, desidera e spera di essere» 30.
16. Perciò la Chiesa nella sacra liturgia invia i fedeli ad imitare la beata Vergine
soprattutto per la fede e l’obbedienza con cui aderì amorosamente al progetto
salvifico di Dio. In particolare, gli inni e i testi eucologici mostrano una ricca e
splendida serie di virtù che la Chiesa, nella sua secolare esperienza di preghiera
e di contemplazione, guidata dallo Spirito Santo, ha scoperto nella Madre di
Cristo.
17. L’esemplarità della beata Vergine, che emerge dalla stessa azione litur-
gica, induce i fedeli a conformarsi alla Madre per meglio conformarsi al Figlio.
Ma li induce pure a celebrare i misteri di Cristo con gli stessi sentimenti ed at-
teggiamenti con cui la Vergine fu accanto al Figlio nella nascita e nella epifania,
nella morte e nella risurrezione. Li incita cioè a custodire premurosamente la
parola di Dio e a meditarla amorosamente; a lodare Dio con esultanza e a ren-
dergli grazie con gioia; a servire fedelmente Dio e i fratelli e a offrire generosa-
mente per loro anche la vita; a pregare il Signore con perseveranza e a implo-
rarlo con fiducia; ad essere misericordiosi e umili; a osservare la legge del Si-
gnore e a fare la sua volontà; ad amare Dio in tutto e sopra tutto; a vegliare
in attesa del Signore che viene.
18. Nella celebrazione delle messe di santa Maria i sacerdoti e tutti coloro che

28
LG 56.
29
LG 65.
30
SC 103; cfr Messale Romano, Assunzione della B.V.M., Prefazio.

8
PREMESSE

hanno compiti pastorali curino soprattutto che i fedeli comprendano che il sa-
crificio eucaristico è il memoriale della morte e della risurrezione di Cristo e li
invitino a parteciparvi pienamente ed attivamente. Ma abbiamo pure cura di
mostrare il valore esemplare della figura di santa Maria, la cui imitazione giova
molto alla santificazione dei fedeli.

II. NATURA DELLA RACCOLTA


DI MESSE DELLA BEATA VERGINE MARIA
19. La Raccolta di messe della beata Vergine Maria, approvata dal Sommo
Pontefice Giovanni Paolo II e promulgata dalla Congregazione per il Culto di-
vino, si propone soprattutto di favorire, nell’ambito del culto alla beata Vergine
Maria, celebrazioni che siano ricche di dottrina, varie quanto all’oggetto speci-
fico e che commemorino correttamente i fatti di salvezza compiuti da Dio Padre
nella beata Vergine, in vista del mistero di Cristo e della Chiesa.
20. La Raccolta è costituita in gran parte da formulari provenienti dagli attuali
Propri delle Chiese particolari e degli Istituti religiosi nonché dallo stesso Mes-
sale Romano.
21. La Raccolta è destinata in primo luogo:
— ai santuari mariani, nei quali si celebrano frequentemente messe di santa
Maria; tuttavia nell’uso della Raccolta si dovranno osservare le norme stabilite
ai nn. 29-33 di queste Premesse;
— alle comunità ecclesiali che, nei sabati del Tempo Ordinario desiderano ce-
lebrare la messa in memoria della beata Vergine Maria; esse tuttavia dovranno
attenersi a quanto è prescritto al n. 34 di queste Premesse.
Ma la Raccolta costituirà anche un valido strumento liturgico per i sacerdoti e
le comunità ecclesiali che, nei giorni in cui secondo «Principi e norme per l’uso
del Messale Romano» si possono celebrare «messe facoltative», desiderano ce-
lebrare la messa in memoria della Madre del Signore 31.
22. La promulgazione della Raccolta di messe della beata Vergine Maria, non
apporta alcuna modifica né al Calendario Romano Generale, promulgato il 21
marzo 1969, né al Messale Romano, pubblicato in seconda edizione tipica il 27
marzo 1975, né al Lezionario delle Messe, la cui seconda edizione reca la data
del 21 gennaio 1981, né infine al vigente ordinamento rubricale.

31
Cfr n. 316 e 37.

9
PREMESSE

III. STRUTTURA DELLA RACCOLTA


DI MESSE DELLA BEATA VERGINE MARIA
23. La Chiesa, nel corso dell’anno liturgico, celebra organicamente tutto il
mistero di Cristo: dalla predestinazione eterna in virtù della quale Cristo, Verbo
incarnato, è costituito principio e capo, termine e pienezza del genere umano e di
tutta la creazione, fino alla sua seconda gloriosa venuta, quando tutte le cose
saranno compiute in lui «perché Dio sia tutto in tutti» (1 Cor 15,28) 32.
24. Ma poiché la beata Vergine è strettamente associata al mistero di Cristo,
la Raccolta di messe della beata Vergine Maria è disposta secondo l’ordina-
mento dell’anno liturgico. Pertanto i quarantasei formulari della Raccolta, in
relazione soprattutto al mistero che essi celebrano, sono distribuiti nei vari
tempi dell’anno liturgico: nel Tempo di Avvento (tre formulari), nel Tempo di
Natale (sei formulari), nel Tempo di Quaresima (cinque formulari), nel Tempo
di Pasqua (quattro formulari), nel Tempo Ordinario (ventotto formulari).
I formulari del Tempo Ordinario sono suddivisi in tre sezioni:
— la prima comprende undici formulari per celebrare la memoria della Madre
di Dio, sotto i titoli tratti prevalentemente dalla Sacra Scrittura ed esprimenti il
nesso Maria-Chiesa ;
— la seconda presenta nove formulari per venerare la memoria della Madre del
Signore, sotto i titoli che esprimono la sua cooperazione nel promuovere la vita
spirituale dei fedeli;
— la terza propone otto formulari per la celebrazione della memoria della santa
Vergine Maria, sotto i titoli che manifestano la sua misericordiosa intercessione
in favore dei fedeli.
Questo ordinamento fa sì che i momenti e i modi della cooperazione della
beata Vergine all’opera della salvezza siano celebrati nel tempo liturgico più
adatto, e che sia messa in luce l’intima associazione della Madre del Signore
alla missione della Chiesa.
25. La Raccolta, secondo la consuetudine della liturgia romana, consta di due
volumi:
— il primo contiene i testi eucologici, le antifone d’ingresso e le antifone alla
comunione nonché, in appendice, alcune formule per impartire la benedizione
solenne al termine della messa ;
— il secondo contiene le letture bibliche assegnate a ciascuna messa, con il

32
SC 102.

10
PREMESSE

salmo responsoriale e l’alleluia con il versetto prima del vangelo.


26. Nel primo volume, per favorire la preparazione della celebrazione eucari-
stica, a ciascun formulario è premessa una introduzione di indole storica, litur-
gica e pastorale, in cui è brevemente spiegata l’origine della memoria o del ti-
tolo della beata Vergine; sono talvolta indicate le fonti del formulario ed è illu-
strata la dottrina che emerge dai testi biblici ed eucologici.

IV. USO DELLA RACCOLTA


DI MESSE DELLA BEATA VERGINE MARIA
27. La Raccolta di messe della beata Vergine Maria conseguirà il fine pastorale
che si propone, soltanto se dappertutto e da parte di tutti sarà usata corretta-
mente.
Rispetto dei tempi dell’anno liturgico
28. Il corretto uso della Raccolta richiede anzitutto da parte del celebrante, il
rispetto dei tempi dell’anno liturgico. Pertanto i vari formulari debbono essere
usati di norma nel tempo liturgico cui sono assegnati. Per un motivo ragione-
vole, tuttavia, alcuni formulari possono essere usati anche in un tempo litur-
gico diverso; per esempio:
— la messa «Santa Maria di Nazaret», collocata tra le messe del Tempo di Natale
(n. 8), può convenientemente essere celebrata anche nel Tempo Ordinario, se
un gruppo di fedeli vuole commemorare la vita condotta dalla Vergine a Naza-
ret e il suo valore esemplare;
— il formulario «Maria Vergine, madre di riconciliazione», che si trova tra i for-
mulari del tempo di Quaresima (n. 14), può essere correttamente usato anche
nel Tempo Ordinario, quando l’Eucaristia è celebrata allo scopo di suscitare
sentimenti di riconciliazione e di concordia.
Invece messe come quella di «Maria Vergine nell’epifania del Signore» (n. 6) o
di «Santa Maria nella risurrezione del Signore» (n. 15), per la loro intima appar-
tenenza a un determinato tempo liturgico, non possono essere celebrate l’una
fuori del Tempo di Natale, l’altra fuori del Tempo di Pasqua.
A. Uso della Raccolta nei santuari mariani
29. La Raccolta di messe della beata Vergine Maria, come è detto precedente-
mente al n. 21, è destinata in primo luogo ai santuari mariani, perché in essi sia
incrementata la vera pietà verso la Madre del Signore e il culto a lei reso sia
alimentato da genuino spirito liturgico.

11
PREMESSE

Ciò sarà di grande vantaggio per le Chiese particolari, la cui attività pastorale è
fortemente sostenuta e favorita dalle iniziative e dall’impegno apostolico dei
santuari mariani. Infatti nei santuari - come prescrive il Codice di diritto cano-
nico - debbono essere offerti ai fedeli con maggior abbondanza «i mezzi della
salvezza, annunziando con diligenza la parola di Dio, incrementando opportu-
namente la vita liturgica soprattutto con la celebrazione dell’Eucaristia e della
Penitenza, come pure coltivando le sane forme della pietà popolare» 33.
30. La celebrazione dell’Eucaristia è il culmine e quasi il fulcro di tutta l’azione
pastorale dei santuari: desiderano specialmente partecipare ad essa i pellegrini
che numerosi si radunano nei santuari, i gruppi che si riuniscono in essi per un
incontro di studio o di preghiera, i fedeli che vi si recano individualmente per
rivolgere a Dio suppliche o per raccogliersi in una preghiera contemplativa.
Perciò nella celebrazione dell’Eucaristia si deve porre ogni cura perché l’azione
liturgica, adattata alle particolari condizioni dei fedeli e dei gruppi, risulti esem-
plare e la stessa assemblea che celebra i divini misteri offra un’immagine ge-
nuina della Chiesa 34.
31. La Congregazione per il Culto divino è solita concedere ai santuari mariani
la facoltà di celebrare con frequenza la messa della beata Vergine Maria.
Nell’uso della Raccolta di messe della beata Vergine Maria si osservi quanto se-
gue :
a) tenuto conto del tempo liturgico, le messe della Raccolta si possono cele-
brare tutti i giorni, eccetto quelli indicati ai nn. 1-6 della «Tabella dei giorni li-
turgici» 35;

33
CIC, can. 1234.
34
SC 2.
35
I giorni indicati nella Tabella sono:
1. Triduo pasquale della Passione e della Risurrezione del Signore.
2. Natale del Signore, Epifania, Ascensione, Pentecoste.
Domeniche di Avvento, Quaresima e Pasqua.
Mercoledì delle Ceneri.
Ferie della Settimana Santa, dal lunedì al giovedì.
Giorni dell'ottava di Pasqua.
3. Solennità del Signore, della beata Vergine Maria, dei santi, elencate nel
Calendario generale.
Commemorazione di tutti i fedeli defunti.
4. Solennità proprie, cioè:
a) Solennità del Patrono principale del luogo o della città.
b) Solennità dell'anniversario della dedicazione della propria chiesa.

12
PREMESSE

b) tuttavia la facoltà di cui alla lettera a) è concessa soltanto ai sacerdoti pelle-


grini o quando la messa è celebrata per un gruppo di pellegrini;
c) nel Tempo di Avvento, di Natale, di Quaresima e di Pasqua, a meno che non
si tratti di una celebrazione con carattere di festa o di solennità, si debbono
proclamare le letture bibliche che nel Lezionario feriale sono assegnate al
giorno in cui la messa è celebrata.
La «messa propria» del santuario
32. La rispondenza dei testi al particolare titolo con il quale la beata Vergine
è venerata nel santuario, fa sì che i pellegrini - sacerdoti e fedeli - preferiscano
abitualmente celebrare la «messa propria» del santuario. È da evitare tuttavia
che, senza tener conto alcuno dei diversi tempi dell’anno liturgico, sia cele-
brata esclusivamente la «messa propria» del santuario. È opportuno infatti va-
riare sapientemente il formulario della messa, per offrire ai fedeli, anche attra-
verso la celebrazione dell’Eucaristia, una visione completa della storia della
salvezza e del molteplice inserimento della Vergine nel mistero di Cristo e della
Chiesa.
33. A titolo di esempio, vengono qui indicati alcuni casi in cui, in luogo della
«messa propria» del santuario, sarà utile far ricorso ad una delle messe della
Raccolta.
a) nei Tempi di Avvento, di Natale, di Quaresima e di Pasqua nei quali le messe
della Vergine, previste nelle rispettive sezioni della Raccolta, si armonizzano
perfettamente con i misteri di Cristo celebrati in quei tempi liturgici;
b) quando un formulario della Raccolta rispecchia meglio le circostanze esi-
stenziali della Chiesa locale o di un gruppo di pellegrini;
d) quando un gruppo di pellegrini sosta alcuni giorni presso un santuario o si
reca a visitarlo con ritmo frequente.
B. Uso della Raccolta per la memoria di santa Maria in sabato
34. La Raccolta di messe della beata Vergine Maria, come è detto precedente-
mente al n. 21, è destinata anche alle comunità ecclesiali che, «nei sabati del
Tempo Ordinario in cui non ricorre una memoria obbligatoria» 36, celebrano

c) Solennità del Titolo della propria chiesa.


d) Solennità o del Titolo o del Fondatore o del Patrono principale.
5. Feste del Signore, elencate nel Calendario generale.
6. Domeniche del Tempo di Natale e domeniche del Tempo Ordinario.
36
Cfr Calendario Romano Generale, n. 15

13
PREMESSE

spesso la memoria di santa Maria e quindi desiderano disporre di un più ampio


repertorio di formulari.
35. La consuetudine di dedicare il sabato alla beata Vergine Maria, sorta nei
monasteri carolingi alla fine del secolo Vili, si diffuse ben presto in tutta l’Eu-
ropa 37; fu accolta anche nei libri liturgici di molte Chiese locali e divenne quasi
patrimonio degli Ordini religiosi di vita evangelico-apostolica, che comincia-
rono a fiorire all’inizio del secolo XIII. Con la riforma liturgica seguita al Concilio
di Trento, tale consuetudine fu introdotta nel Messale Romano.
Il rinnovamento liturgico voluto dal Concilio Vaticano II ha dato alla memoria
di santa Maria in sabato nuovo risalto e nuovo vigore: ha reso infatti più fre-
quente la possibilità di celebrarla, ha accresciuto il numero sia dei formulari sia
delle letture bibliche, ha rinnovato infine i testi eucologici.
36. La memoria di santa Maria in sabato in molte comunità ecclesiali è cele-
brata quasi come introduzione alla domenica, il «giorno del Signore». Esse,
mentre si dispongono a celebrare la memoria settimanale della risurrezione del
Signore, contemplano con venerazione la beata Vergine che, «nel grande sa-
bato» quando Cristo giaceva nel sepolcro, forte unicamente della fede e della
speranza, sola fra tutti i discepoli, attese vigile la risurrezione del Signore 38.
Questa memoria di santa Maria, «antica [...] e discreta» 39, con la sua cadenza
settimanale, ci suggerisce e ci ricorda che la beata Vergine è costantemente pre-
sente ed operante nella vita della Chiesa.
C. Uso della Raccolta nei giorni in cui sono permesse le «messe facoltative»
37. Nelle ferie del Tempo Ordinario in cui, secondo i Principi e norme per l’uso
del Messale Romano, sono consentite le «messe facoltative» 40, al sacerdote che
celebra la messa sia con il popolo sia senza il popolo, è data la facoltà di usare
uno dei formulari della Raccolta.
Ma se celebra con la partecipazione del popolo, nella scelta del formulario il
sacerdote «deve anzitutto preoccuparsi del bene spirituale dei fedeli, evitando
di imporre loro i propri gusti. Soprattutto cerchi di non omettere troppo spesso
e senza motivo sufficiente le letture assegnate per i singoli giorni dal Lezionario

37
Cfr BERNALDO DI COSTANZA, Micrologus de ecclesiasticis observationibus, cap. 60:
PL 151,1020.
38
Cfr UMBERTO DE ROMANIS, De vita regulari, cap. XXIV. Quare sabbatum attribuitur
baetae Virgini, vol. II. Roma, Ed. A. Befani, 1889, pp. 72-73.
39
PAOLO VI, Es. ap. Marialis cultus, n. 9: A.A.S. 66 (1974) p. 122.
40
Cfr n. 316 e).

14
PREMESSE

feriale: la Chiesa infatti desidera che venga offerta ai fedeli una mensa più ab-
bondante della parola di Dio» 41. I sacerdoti e i fedeli ricordino poi che la genuina
pietà verso la beata Vergine non richiede che siano moltiplicate le celebrazioni
di messe di santa Maria, ma che in esse tutto - letture, canti, omelia, preghiera
universale, offerta del sacrificio... - si svolga correttamente, con cura e con vivo
senso liturgico.

V. LA PAROLA DI DIO NEI FORMULARI


DELLA RACCOLTA DI MESSE DELLA BEATA VERGINE MARIA
38. A esprimere e a definire l’oggetto peculiare di una memoria liturgica con-
corrono sia i testi eucologici sia i testi biblici. Da ciò si comprende perché, fino
dall’antichità, sia stata dedicata una particolare cura alla scelta delle pericopi
scritturistiche, e si comprende pure perché nella Raccolta ogni formulario ab-
bia un proprio «schema di letture» per la celebrazione della liturgia della pa-
rola.
39. Le letture bibliche della Raccolta di messe della beata Vergine costi-
tuiscono un ampio e vario repertorio, che si è venuto formando lungo il
corso dei secoli, con l’apporto delle esperienze delle comunità ecclesiali sia
antiche sia del nostro tempo. In questo «repertorio biblico» si possono distin-
guere tre generi di letture:
a) letture sia del Nuovo sia dell’Antico Testamento che riguardano diretta-
mente la vita o la missione della beata Vergine Maria o contengono profezie che
a lei si riferiscono;
b) letture dell’Antico Testamento, che fin dall’antichità vengono applicate a
santa Maria. Le Sacre Scritture infatti, tanto dell’antica quanto della nuova Al-
leanza, sono state viste dagli stessi Santi Padri come un «corpo unico», pregno
del mistero di Cristo e della Chiesa; per cui alcuni fatti, figure o simboli dell’An-
tico Testamento prefigurano o evocano in modo mirabile la vita e la missione
della beata Vergine Maria, gloriosa figlia di Sion e madre di Cristo;
e) letture del Nuovo Testamento, che non riguardano direttamente la beata
Vergine, ma sono proposte per la celebrazione della sua memoria per porre in
luce che in santa Maria, prima e perfetta discepola di Cristo, rifulsero in modo
straordinario la virtù - la fede, la carità, la speranza, l’umiltà, la misericordia, la
purezza di cuore... -, che sono esaltate nel Vangelo.

41
Ibidem; cfr Lezionario della Messa, Introduzione, n. 83, p. XXX; SC 5.

15
PREMESSE

40. Per quanto riguarda lo «schema di letture» assegnato nella Raccolta a cia-
scun formulario, si osservi quanto segue:
a) sono proposte solo due letture: la prima, tratta dall’Antico Testamento o
dall’Apostolo (cioè dalle Epistole o dall’Apocalisse), nel Tempo di Pasqua tratta
dagli Atti degli Apostoli o dall’Apocalisse; la seconda, tratta dal Vangelo ;
b) tuttavia, se in celebrazioni di particolare solennità, il sacerdote e i fedeli de-
siderano proclamare tre letture, si aggiungerà una lettura desumendola o dai
testi del Comune della beata Vergine o dai testi contenuti nell’Appendice del Le-
zionario della Raccolta, tenendo conto dei criteri stabiliti nell’Introduzione al
Lezionario, nn. 78-81;
c) le letture indicate nella Raccolta per ogni formulario, risulteranno ordinaria-
mente le più adatte per celebrare una particolare memoria della beata Vergine.
Ciò non esclude la facoltà per il celebrante di sostituirle con altre letture adatte,
scelte fra quelle proposte nel Comune della beata Vergine Maria o nell’Appen-
dice all’apposito Lezionario per questa Raccolta 42.
41. Per quanto riguarda la liturgia della parola, si osservino le seguenti norme:
a) nel Tempo di Avvento, di Natale, di Quaresima e di Pasqua, perché non venga
interrotta la lettura continua della Sacra Scrittura o non vengano trascurate
con troppa frequenza le letture che caratterizzano il tempo liturgico, si procla-
mino le letture assegnate a ciascun giorno nel Lezionario feriale, salva la facoltà
concessa al n. 31 e);
b) nel Tempo Ordinario spetta al sacerdote celebrante stabilire «insieme con i
ministri e con le altre persone che svolgono qualche ufficio nella celebrazione,
senza escludere i fedeli» 43, se sia preferibile proclamare le letture indicate nel
Lezionario della Raccolta o quelle indicate nel Lezionario feriale.

VI. ADATTAMENTI
42. È compito delle Conferenze Episcopali curare la versione dei formulari
della Raccolta nelle diverse lingue volgari, secondo le norme vigenti per la tra-
duzione nelle lingue nazionali 44, in modo tale che essa risponda all’indole delle

42
Cfr Lezionario per le celebrazioni dei santi, Comune della beata Vergine Maria, ed.
tip. it. 1972, pp. 512-563; Lezionario per le Messe della beata Vergine Maria, Appen-
dice nn. 1-21; pp. 189.
43
Messale Romano, Principi e norme per l'uso del Messale Romano, n. 313, ed. tip.
it., p. XLVI; cfr Lezionario della Messa, Introduzione, n. 78, ed. tip. it., p. XXIX.
44
Cfr CONSILIUM AD EXSEQUENDAM CONSTITUTIONEM DE SACRA LITURGIA, Istruzione De

16
PREMESSE

varie lingue e al genio delle varie culture. Ogniqualvolta appaia opportuno si


aggiungano melodie adatte al canto.
43. È pure prerogativa delle Conferenze Episcopali aggiungere, in un’apposita
appendice, i formulari, già approvati, delle messe della beata Vergine relative
ai titoli con i quali essa è venerata dai fedeli di tutta o di una gran parte della
nazione o regione.

popularibus interpretationìbus conficiendis: Notitiae 5 (1969) pp. 3-12; S. CONGREGA-


ZIONE PER I SACRAMENTI E IL CULTO DIVINO, Epistula ad Praesides Conferentiarum Episco-
palium de linguis vulgaribus in S. Liturgiam inducendis: Notitiae 12 (1976) pp. 300-
302.

17
TEMPO DI AVVENTO

TEMPO DI AVVENTO E DI NATALE

Nel Tempo di Avvento la liturgia romana celebra le “venute del Signore”:


la prima nell'umiltà, quando nella pienezza del tempo (cfr Gal 4,4), il Fi-
glio di Dio, prendendo la carne del grembo della beata Vergine Maria,
venne nel mondo per salvare gli uomini; la seconda nella gloria, quando
alla fine del tempo, verrà a «giudicare i vivi e i morti» (Professione di
fede) e condurre i giusti alla casa del Padre, dove santa Maria li ha pre-
ceduti nella gloria.

Nel Tempo di Natale la Chiesa celebra i misteri della infanzia di Cristo


Salvatore e delle sue prime manifestazioni. Perciò, tra le messe di questo
tempo liturgico, che termina con la festa del Battesimo del Signore, viene
compresa quella della manifestazione di Gesù in Cana di Galilea.
La Vergine Maria, per disegno di Dio, ebbe una parte singolare nei mi-
steri dell’infanzia e della manifestazione del Salvatore, sia quando diede
verginalmente alla luce il Figlio, lo mostrò ai pastori e ai magi, lo pre-
sentò al Tempio e lo offrì al Signore, sia quando, esule, andò in Egitto,
quando nella casa di Nazaret, con lui e con Giuseppe, suo sposo, condusse
una vita santa e operosa, infine quando, al banchetto di nozze, pregò il
Figlio per gli sposi, e Gesù diede inizio ai suoi segni prodigiosi e manifestò
la sua gloria (cfr Gv 2,11).

19
TEMPO DI AVVENTO

1. Maria Vergine figlia eletta


della stirpe d’Israele

ANTIFONA D’INGRESSO Cf Sof 3,14; Ag 2,7


Gioisci ed esulta con tutto il cuore, figlia di Gerusalemme:
ecco viene l’Atteso delle genti
e la casa del Signore sarà inondata di gioia.

COLLETTA
O Dio d’infinita sapienza,
tu hai scelto come Madre del Salvatore
la beata Vergine Maria,
eccelsa tra gli umili e i poveri di Israele;
fa’ che accogliendo con fede viva la tua parola
impariamo a riporre solo in te ogni speranza di salvezza.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.
Oppure:
Dio fedele, che nella beata Vergine Maria
hai dato compimento alle promesse dei padri,
donaci di seguire l’esempio della Figlia di Sion
che a te piacque per l’umiltà
e con l’obbedienza cooperò alla redenzione del mondo.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

20
TEMPO DI AVVENTO

SULLE OFFERTE
Ricevi i nostri doni, o Padre,
e con la tua potenza
trasformali nel sacramento di salvezza,
in cui si offre il vero Agnello
prefigurato nei sacrifici dei padri: il tuo amato Figlio,
nato dalla Vergine Madre per opera dello Spirito Santo,
Gesù Cristo nostro Signore.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno.
Tu hai stabilito in Maria di Nazaret
il culmine della storia del popolo eletto
e l’inizio della Chiesa,
per manifestare a tutte le genti
che la salvezza viene da Israele
e da quella stirpe prescelta
scaturisce la tua nuova famiglia.
È figlia di Adamo per la nascita
colei che nella sua innocenza riparò la colpa di Eva;
è discendente di Abramo per la fede
colei che credendo divenne madre;
è pianta della radice di Iesse
la Vergine dal cui grembo è germogliato il fiore
Cristo Gesù salvatore del mondo.
Per mezzo di lui le schiere angeliche adorano il tuo volto
e celebrano eternamente la tua gloria.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci
nell’inno di lode: Santo, Santo, Santo...

21
TEMPO DI AVVENTO

ANTIFONA ALLA COMUNIONE


Rallegrati, Vergine Maria, letizia dei patriarchi:
all’annunzio dell’angelo hai accolto nel grembo la gioia del mondo;
da te è germogliato per noi il pane della vita.

DOPO LA COMUNIONE
Padre misericordioso,
che nel Cristo, nato dalla Vergine Maria,
hai adempiuto le antiche promesse,
fa’ che la sua venuta nella gloria
porti a compimento l’attesa della nostra speranza,
di cui ci hai dato il pegno
in questo cibo di vita eterna.
Per Cristo nostro Signore. Amen.
ƒƒƒ

Nel Tempo di Avvento la liturgia romana celebra il progetto della salvezza, secondo il quale Dio,
nella sua misericordia, chiamò i Patriarchi e strinse con loro un’alleanza d’amore; diede la legge di
Mosè; suscitò i Profeti; elesse Davide, dalla cui stirpe sarebbe nato il Salvatore del mondo. I libri
dell’Antico Testamento mentre preannunziano l’avvento del Cristo, «mettono sempre più chiara-
mente in luce la figura della donna, madre del Redentore» (LG 55), cioè della beata Vergine Maria,
che la Chiesa proclama letizia d’Israele ed eccelsa Figlia di Sion. Infatti, la beata Vergine Maria,
che riparò con la sua innocenza la colpa di Eva, «è figlia di Adamo per la nascita» (Prefazio):
accogliendo nella fede l’annunzio dell’Angelo concepì nel grembo verginale il Figlio di Dio; «è di-
scendente di Abramo per la fede» (Prefazio); per la stirpe è «pianta della radice di Jesse» (Prefazio),
da cui spuntò il fiore, Gesù Cristo Signore nostro. Maria obbedendo con sincerità di cuore alla Legge
e abbracciando con tutta l’anima la volontà di Dio, come afferma il Concilio Vaticano II, «primeg-
gia tra gli umili e i poveri del Signore, i quali con fiducia attendono e ricevono da lui la salvezza.
Con Maria, eccelsa Figlia di Sion, dopo la lunga attesa della promessa, si compiono i tempi e si
instaura la nuova economia, quando il Figlio di Dio assunse da lei la natura umana, per liberare
l’uomo dal peccato con i misteri della sua carne» (LG 55). E questo disegno della misericordia di
Dio e della salvezza che viene commemorato e celebrato in questa messa di Maria Vergine, figlia
eletta della stirpe d’Israele. Opportunamente, quindi, nella prima lettura si ricorda a scelta: - la pro-
messa di Dio ad Abramo («In te si diranno benedette tutte le famiglie della terra»: Gn 12,1-7; cfr Lc 1, 55;
- la promessa fatta a Davide per bocca del profeta Natan («La tua casa e il tuo regno saranno saldi per
sempre davanti a me e il tuo trono sarà reso stabile per sempre»: 2 Sam 7, 1-5.8b-11.16; cfr Lc 1, 32-33).
Nel vangelo poi si proclama la genealogia di Gesù Cristo (Mt 1,1-17), dalla quale appare che il nostro
Salvatore è figlio di Davide e figlio di Abramo (cfr Mt 1,1).

22
TEMPO DI AVVENTO

2. Maria Vergine
nell’Annunciazione del Signore

ANTIFONA D’INGRESSO Is 45,8


Stillate dall’alto, o cieli, la vostra rugiada
e dalle nubi scenda a noi il Giusto;
si apra la terra e germogli il Salvatore.

COLLETTA
O Dio, che all’annunzio dell’Angelo
hai voluto che il tuo Verbo
si facesse uomo nel grembo verginale dì Maria,
concedi al tuo popolo,
che la onora come vera Madre di Dio,
di godere sempre della sua intercessione presso di te.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, o Dio, questi doni che presentiamo all’altare,
e consacrali con la potenza del tuo Spirito,
che santificò il grembo della Vergine Maria.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

23
TEMPO DI AVVENTO

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.
All’annunzio dell’angelo
la Vergine accolse nella fede la tua parola,
e per l’azione misteriosa dello Spirito Santo
concepì e con ineffabile amore
portò in grembo il primogenito dell’umanità nuova,
che doveva compiere le promesse di Israele
e rivelarsi al mondo come il Salvatore atteso dalle genti.
Per questo mistero esultano gli angeli
e adorano la gloria del tuo volto.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci
nell’inno di lode: Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Is 7,14


Ecco, la Vergine concepirà e darà alla luce un Figlio:
sarà chiamato Emmanuele, Dio con noi.

DOPO LA COMUNIONE
Signore Dio nostro,
che ci hai nutriti con il corpo e sangue del tuo Figlio,
manifesta sempre in noi la tua misericordia,
perché venerando con fede
il mistero di Maria vergine e madre
i prepariamo a ricevere il frutto della salvezza.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

24
TEMPO DI AVVENTO

3. Visitazione della Beata


Vergine Maria

ANTIFONA D’INGRESSO Cf Lc 1,68-69.70


Benedetto il Signore Dio d’Israele,
perché ha visitato e redento il suo popolo,
e ha suscitato per noi una salvezza patente,
come aveva promesso agli antichi padri
per bocca dei suoi santi profeti.

COLLETTA
O Dio, salvatore di tutti i popoli,
che per mezzo della beata Vergine Maria,
arca della nuova alleanza,
hai recato alla casa di Elisabetta la salvezza e la gioia,
fa’ che docili all’azione dello Spirito
possiamo anche noi portare Cristo ai fratelli
e magnificare il tuo nome
con inni di lode e con la santità della vita.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Santifica i nostri doni, o Padre,
con la grazia del tuo Spirito,
che plasmò come creatura nuova la beata Vergine Maria,
perché da lei, fecondata dalla rugiada celeste,
scaturisse il frutto della nostra salvezza,
Gesù Cristo tuo Figlio.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

25
TEMPO DI AVVENTO

PREFAZIO
È veramente giusto renderti grazie,
è bello cantare le tue meraviglie,
Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.
Tu hai manifestato la grandezza sublime
della Vergine Maria
nel saluto profetico di Elisabetta.
Illuminata dal tuo Spirito,
la madre del Precursore la proclamò beata
per aver creduto alla salvezza promessa;
e nel premuroso gesto della sua carità
riconobbe la madre del Signore.
E noi ci uniamo con umile esultanza
al cantico della Vergine che magnifica il tuo nome
e insieme agli angeli e ai santi
innalziamo la lode perenne della tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Cf Lc 1,48


Tutte le generazioni mi chiameranno beata,
perché Dio ha guardato l’umiltà della sua serva.

DOPO LA COMUNIONE
Guida e proteggi la tua Chiesa, o Padre:
fa’ che sostenuta dai tuoi sacramenti,
con la luce e la forza del tuo Spirito,
si affretti a portare sulle strade del mondo
il gioioso annunzio del Vangelo,
perché l’umanità intera
accolga il dono della redenzione
e riconosca nel Cristo il Salvatore di tutte le genti.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.
26
TEMPO DI NATALE

4. Santa Maria
Madre di Dio

ANTIFONA D’INGRESSO
Vergine Madre di Dio,
colui che il mondo non può contenere
facendosi uomo si chiuse nel tuo grembo.
Oppure:
Salve, Madre Santa:
tu hai dato alla luce il Re,
che governa il cielo e la terra
per i secoli in eterno.

COLLETTA
O Dio, che hai mandato dal cielo il tuo Figlio,
parola e pane di vita,
nel grembo della santa Vergine;
fa’ che sull’esempio di Maria
accogliamo il tuo Verbo fatto uomo,
nell’interiore ascolto delle Scritture
e nella partecipazione sempre più viva
ai misteri della salvezza.
Per il nostro Signore Gesù Cristo,
tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te,
nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.
TEMPO DI NATALE

Oppure:
Guarda, o Padre, il popolo cristiano
che celebra la nascita del tuo Figlio disceso dal cielo;
concedi a noi di riceverlo nella fede,
come Maria lo accolse
prima nell’anima, poi nel grembo verginale,
per manifestarlo al mondo
con opere di giustizia e di pace.
Per il nostro Signore Gesù Cristo,
tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te,
nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, o Signore, i doni che la Chiesa ti offre
nel glorioso ricordo di Maria,
che piacque a te per la verginità
e per l’umiltà divenne madre del tuo Figlio.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.

28
TEMPO DI NATALE

Noi ti lodiamo e ti glorifichiamo per il mirabile mistero


e per il sacramento ineffabile della maternità di Maria:
la santa Vergine concepì il tuo unico Figlio
e nel grembo intatto portò il Signore del cielo;
colei che non conobbe uomo diviene madre
e dopo il parto è sempre vergine.
L’umile tua serva esulta del duplice dono della grazia:
si stupisce per il concepimento verginale,
si allieta perché ha dato alla luce il Redentore.
Per mezzo di lui le schiere angeliche adorano il tuo volto
e celebrano eternamente la tua gloria.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Cf Lc 11,27


Beata la Vergine Maria,
che ha portato in grembo il Figlio dell’eterno Padre.

DOPO LA COMUNIONE
O Padre, che nel convito eucaristico
ci hai dato la gioia di unirci al tuo Figlio
nato dalla Vergine Madre,
fa’ che testimoniamo nella vita di ogni giorno
la sua presenza operante
in questo sacramento di salvezza.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

29
TEMPO DI NATALE

5. Maria Vergine
Madre del Salvatore

ANTIFONA D’INGRESSO
Maria ha dato alla luce il Re dell’eterna gloria;
unisce in sé il gaudio della madre al candore verginale;
nessuna al mondo vi fu come lei, né mai vi sarà.

COLLETTA
O Dio, che nella verginità feconda di Maria
hai donato agli uomini i beni della salvezza eterna,
fa’ che sperimentiamo la sua intercessione,
poiché per mezzo di lei
abbiamo ricevuto l’autore della vita, Cristo tuo Figlio.
Egli è Dio, e vive e regna con te,
nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accetta, o Padre, i doni che ti offriamo
e irradia nei nostri cuori la luce dello Spirito Santo,
perché sull’esempio di Maria Vergine
sappiamo meditare e custodire sempre le tue parole.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno.

30
TEMPO DI NATALE

Nel misterioso disegno del tuo amore


hai fatto sorgere dal grembo verginale di Maria
la luce delle genti, Cristo tuo Figlio,
sacramento della nostra salvezza.
Egli, come sposo che esce dal talamo nuziale,
rifulge a noi, Salvatore e Signore,
e liberandoci dalle tenebre e dall’ombra di morte
ci introduce nel regno della sua inestinguibile luce.
E noi, uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo con gioia
l’inno della tua lode: Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Gv 1,14


Il Verbo si è fatto carne ed è venuto ad abitare in mezzo a noi,
pieno di grazia e di verità.

DOPO LA COMUNIONE
O Dio, che ci hai nutriti del corpo e sangue
del tuo Verbo fatto uomo,
per la forza di questi santi misteri che abbiamo celebrato
con gioia nel ricordo della beata Vergine Maria,
fa’ che partecipiamo sempre alla vita divina del Salvatore.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

31
TEMPO DI NATALE

6. Maria Vergine
nell’Epifania del Signore

ANTIFONA D’INGRESSO
Risplende la grandezza di Dio,
la sua potenza si manifesta nella Vergine:
l’Eccelso volle nascere umile e nell’umiltà rivela la sua gloria.

COLLETTA
O Dio, tu hai manifestato al mondo
fra le braccia della Vergine Madre
il tuo Figlio, gloria di Israele e luce delle genti;
fa’ che alla scuola di Maria
rafforziamo la nostra fede in Cristo
e riconosciamo in lui l’unico mediatore
e il salvatore di tutti gli uomini.
Egli è Dio, e vive e regna con te,
nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Santifica, o Padre, con la potenza del tuo Spirito
le offerte che ti presentiamo
nel gioioso ricordo di santa Maria;
trasformale nel sacramento del corpo e sangue di Cristo,
che nascendo dalla Vergine rivelò la tua gloria
e si donò per la salvezza del mondo.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

32
TEMPO DI NATALE

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno.
In Cristo tuo Figlio per il ministero della Vergine
tu hai voluto attirare alla fede del Vangelo
tutte le famiglie dei popoli.
Avvolti dal tuo splendore e guidati dalle voci degli angeli
i pastori di Betlem, primizia della Chiesa da Israele,
riconoscono il Salvatore.
Sospinti dalla tua grazia, alla luce della stella,
i magi d’Oriente, primi virgulti della Chiesa dalle genti,
trovano nell’umile dimora il Bambino con la Madre,
lo adorano Dio, lo proclamano Re,
lo confessano Redentore.
E noi, uniti agli Angeli e alla moltitudine dei Cori celesti,
cantiamo con gioia l’inno della tua lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Cf Mt 2,2


Abbiamo visto la sua stella in oriente
e siamo venuti con doni per adorare il Signore.

DOPO LA COMUNIONE
O Dio, nostro Padre,
che in questi santi misteri manifesti la tua misericordia,
fa’ che celebrando in spirito di fede
la memoria della Vergine Madre,
otteniamo il dono della salvezza
per la nascita del tuo Figlio.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

33
TEMPO DI NATALE

7. Maria Vergine
nella Presentazione del Signore

ANTIFONA D’INGRESSO
Ave, o Vergine purissima:
sempre intatta nella tua verginità,
hai generato il Figlio dell’eterno Padre.

COLLETTA
O Padre,
risplenda sempre la vergine Chiesa, sposa del Cristo,
per l’incontaminata fedeltà al patto del tuo amore;
e sull’esempio di Maria, umile tua serva,
che presentò nel tempio l’Autore della nuova legge,
custodisca la purezza della fede,
alimenti l’ardore della carità,
ravvivi la speranza nei beni futuri.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio,
che è Dio, e vive e regna con te,
nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accetta, o Signore, i doni e le preghiere del tuo popolo
nel glorioso ricordo della Vergine Maria,
che per il riscatto del Figlio, redentore del mondo,
portò al tempio l’umile offerta dei poveri.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

34
TEMPO DI NATALE

PREFAZIO
È veramente giusto renderti grazie,
è bello cantare la tua gloria,
Padre santo, Dio onnipotente ed eterno,
nella memoria di santa Maria.
È lei la Vergine Figlia di Sion,
che per adempire la legge, presenta al tempio il Figlio,
gloria di Israele e luce delle genti.
È lei la Vergine cooperatrice e ministra
del nuovo patto di salvezza,
che offre a te l’Agnello senza macchia,
destinato alla croce per la nostra redenzione.
E lei la Vergine Madre,
gioiosa per la benedizione della prole,
addolorata per la profezia del vecchio Simeone,
esultante per l’incontro del tuo popolo con il Salvatore.
Così, o Padre, per tua disposizione,
un solo amore associa il Figlio e la Madre,
un solo dolore li congiunge,
una sola volontà li sospinge:
piacere a te, unico e sommo bene.
E noi, uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo con gioia l’inno della tua lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE


Sta davanti a te la Vergine Maria,
per offrire il Figlio generato prima dell’aurora;
Simeone lo prende tra le braccia
e annunzia a tutti i popoli Cristo Signore e Salvatore.

35
TEMPO DI NATALE

DOPO LA COMUNIONE
Fortificati da questo pane di vita, o Padre,
la vergine Chiesa, a immagine della Vergine Maria,
ti serva con cuore generoso e puro;
ascoltando la voce del tuo Spirito,
con la fiaccola sempre ardente della fede
corra incontro allo Sposo che viene.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

36
TEMPO DI NATALE

8. Santa Maria di Nazaret

ANTIFONA D’INGRESSO Prv 23,24-25


Il padre del giusto gioirà pienamente;
gioisca tuo padre e tua madre
e si rallegri colei che ti ha generato.

COLLETTA
Signore, Padre santo,
nel mirabile disegno del tuo amore,
hai voluto che il tuo Figlio nascesse da donna
e fosse a lei sottomesso;
donaci una conoscenza viva e penetrante
del mistero dell’incarnazione del Verbo,
per imitarlo nella sua vita nascosta
fino al giorno in cui, guidati dalla Vergine Madre,
entreremo esultanti nella tua casa.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, Signore, i nostri umili doni
per il sacrificio di espiazione e di lode
e trasforma anche noi, sull’esempio di Maria di Nazaret,
in offerta pura a te gradita.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

37
TEMPO DI NATALE

PREFAZIO
È veramente giusto renderti grazie,
è bello cantare la tua gloria,
Padre santo, Dio onnipotente ed eterno,
in questa memoria della Vergine Maria.
Accogliendo con fede l’annunzio dell’angelo Gabriele
concepì nel tempo il tuo Verbo, generato dai secoli eterni,
e diede alla luce il nostro fratello e Salvatore.
In quotidiana familiarità con il Figlio
nella casa di Nazaret, culla della Chiesa,
offre a noi un prezioso insegnamento di vita.
Madre e discepola del Cristo Signore,
custodisce e medita nel cuore le primizie del Vangelo.
Unita a Giuseppe, uomo giusto,
da un vincolo di amore sponsale e verginale
ti celebra con i cantici, ti adora nel silenzio,
ti loda con il lavoro delle mani,
ti glorifica con tutta la vita.
E noi, uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo senza fine l’inno della tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Lc 2,51


Gesù tornò a Nazaret con i suoi
ed era loro sottomesso.

DOPO LA COMUNIONE
Padre santo, guarda con bontà i tuoi figli
che hai nutrito alla tua mensa;
fa’ che sull’esempio di Maria
lavoriamo all’edificazione del tuo regno
con il silenzio operoso della casa di Nazaret,
per contemplare in cielo il volto del tuo Figlio.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.
38
TEMPO DI NATALE

9. Santa Maria di Cana

ANTIFONA D’INGRESSO Cf Gv 2,1-11


Ci fu uno sposalizio a Cana di Galilea
e c’era la Madre di Gesù;
Cristo manifestò la sua gloria
e i suoi discepoli credettero in lui.

COLLETTA
O Padre, che nella tua provvidenza mirabile
hai voluto associare la Vergine Maria
al mistero della nostra salvezza,
fa’ che, accogliendo l’invito della Madre,
mettiamo in pratica ciò che il Cristo
ci ha insegnato nel Vangelo.
Egli è Dio, e vive e regna con te,
nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accetta, o Signore, i doni della tua Chiesa in festa
e trasformali nel corpo e sangue del tuo Figlio,
che per l’intervento di Maria mutò l’acqua in vino,
e nel segno prodigioso delle anfore
prefigurò l’ora della sua beata passione.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente giusto renderti grazie,
è bello cantare la tua gloria,
Padre santo, Dio onnipotente ed eterno.

39
TEMPO DI NATALE

Noi ti lodiamo e ti benediciamo,


per la materna sollecitudine
che la beata Vergine Maria, alle nozze di Cana,
manifestò per i giovani sposi.
Con la sua potenza supplice intervenne presso il Figlio
e ordinò ai servi di eseguirne i comandi:
si arrossano le anfore, si allietano i commensali,
e il convito nuziale diviene simbolo del banchetto
che ogni giorno Cristo prepara per la Chiesa.
Questo segno mirabile inaugura i tempi messianici
preannunzia l’effusione dello Spirito
e anticipa la mistica ora in cui Cristo,
avvolto nella veste purpurea della passione,
si immola sulla croce per la Chiesa sua sposa.
Per mezzo di lui si allietano gli angeli
e per l’eternità adorano la gloria del tuo volto.
A loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE


O beata Vergine Maria,
per te il tuo Figlio dà inizio ai suoi segni prodigiosi;
per te lo sposo prepara il vino nuovo per la sposa;
per te i discepoli credono nel Maestro.

DOPO LA COMUNIONE
O Padre, che alla mensa eucaristica
ci hai reso partecipi del corpo e sangue del tuo Figlio,
fa’ che in unione con Maria aderiamo nella fede al Cristo,
e condividendo le necessità della Chiesa e dei fratelli
prepariamo nella concordia l’avvento del tuo regno.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

40
TEMPO DI QUARESIMA E PASQUA

Nel Tempo di Quaresima i fedeli si preparano a celebrare santamente la


Pasqua ascoltando con più abbondanza la parola di Dio, dedicandosi alla
preghiera e alle opere di carità e di penitenza, ravvivando il ricordo del
Battesimo e seguendo Cristo sulla via della croce. In questo «pellegrinag-
gio quaresimale» la sacra liturgia propone ai fedeli la beata Vergine
quale esempio del discepolo che ascolta fedelmente la parola di Dio e cal-
cando le orme di Cristo si dirige decisamente «al Calvario» per morire
con lui (cfr 2 Tm 2,11). Conclusa la Quaresima, nel Triduo Pasquale la
beata Vergine è presentata ai fedeli quale nuova Eva o «la donna nuova»
che, rimanendo sotto il legno della vita (cfr Gv 19,25) è unita a Cristo,
l’«uomo nuovo»; è pure presentata quale madre spirituale, alla cui ma-
terna sollecitudine il Signore stesso affidò tutti i suoi discepoli (cfr Gv
19,26).

Nella “grande domenica”, cioè nello spazio dei cinquanta giorni in cui la
Chiesa con grande gioia celebra il sacramento pasquale, la liturgia ro-
mana ricorda anche la Madre di Cristo, che esulta per la risurrezione del
Figlio o che insieme agli Apostoli persevera in preghiera ed attende con
piena fiducia il dono dello Spirito Santo (cfr At 1,14). In questa luce la
Chiesa, quando nel compimento della sua missione materna celebra i sa-
cramenti pasquali, contempla nella beata Vergine Maria il modello della
sua maternità e, riconosce nella Madre di Cristo l'esempio e l'aiuto per
la missione evangelizzatrice, che Cristo, risorto dai morti, le ha affidato
(cfr Mt 28,19-20).
TEMPO DI QUARESIMA

10. Santa Maria


discepola del Signore

ANTIFONA D’INGRESSO
Te beata, o Maria, che accogliendo l’annunzio dell’angelo
sei divenuta Madre del Verbo;
te beata che meditando nel silenzio del cuore le parole celesti
sei divenuta discepola del divino Maestro.

COLLETTA
Signore nostro Dio,
che hai fatto della Vergine Maria
il modello di chi accoglie la tua Parola
e la mette in pratica,
apri il nostro cuore alla beatitudine dell’ascolto
e con la forza del tuo Spirito
fa’ che noi pure diventiamo luogo santo
in cui la tua Parola di salvezza oggi si compie.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Guarda con bontà, o Signore, le offerte che ti presentiamo
in comunione con la Vergine Maria,
madre e discepola del tuo Figlio;
donaci sapienza e grazia,
e poiché non possiamo ottenerle con le sole nostre forze,
ci soccorra il Cristo nostro Signore.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

42
TEMPO DI QUARESIMA

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.
Noi ti lodiamo e ti benediciamo,
per le meraviglie che hai operato in Maria,
vergine e madre.
Tutte le genti la proclamano beata,
perché nel suo grembo purissimo
portò il tuo unigenito Figlio;
e ancor più la esaltano,
perché fedele discepola del Verbo fatto uomo,
cercò costantemente il tuo volere
e lo compì con amore.
E noi, insieme agli angeli e ai santi,
cantiamo con voce unanime
l’inno della tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Lc 11,28


Beati quelli che ascoltano la parola di Dio
e la osservano.

DOPO LA COMUNIONE
O Dio, che ci hai dato la gioia
di partecipare ai tuoi sacramenti,
fa’ che alla scuola della Vergine Maria
diventiamo veri discepoli di Cristo,
sempre attenti alla sua parola
e fedeli ai suoi comandamenti.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

43
TEMPO DI QUARESIMA

11. Maria Vergine


presso la Croce del Signore (I)

ANTIFONA D’INGRESSO Gv 19,25


Stavano presso la croce di Gesù
sua Madre, la sorella di sua Madre,
Maria di Cleofa, e Maria di Magdala.

COLLETTA
O Dio, che nel tuo misterioso disegno di salvezza
hai voluto continuare la passione del tuo Figlio
nelle membra piagate del suo corpo, che è la Chiesa,
fa’ che, uniti alla Madre Addolorata ai piedi della croce,
impariamo a riconoscere e servire con amore premuroso
il Cristo, sofferente nei fratelli.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accetta con bontà, o Signore, i doni della tua famiglia
di cui la Vergine Maria fu generosa cooperatrice
presso l’altare della croce.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno,

44
TEMPO DI QUARESIMA

per Cristo nostro Signore.


Nella tua amorosa provvidenza
hai voluto la Madre accanto alla croce del Figlio,
per dare compimento alle antiche profezie
e inaugurare una nuova scuola di vita.
In lei è apparsa la nuova Eva:
come una donna ci condusse alla morte,
così una donna ci guida alla vita.
In lei si attua il mistero della Madre Sion,
che in un unico abbraccio accoglie tutti gli uomini,
riuniti in virtù del sangue di Cristo.
In lei, Vergine intrepida,
la Chiesa contempla la propria immagine di sposa
mai atterrita dalle minacce,
né travolta dalle persecuzioni,
che conserva intatta la fede data allo Sposo.
E noi, insieme agli angeli e ai santi,
cantiamo con voce unanime l’inno della tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Col 1,24


Completo nella mia carne ciò che manca ai patimenti di Cristo,
a favore del suo corpo che è la Chiesa.

DOPO LA COMUNIONE
O Padre, che ci hai dato il pegno della nostra salvezza,
per intercessione di Maria,
generosa socia della passione,
effondi su tutte le genti l’abbondanza dello Spirito
operante nella Chiesa,
che Gesù, sommo sacerdote,
ci ha meritato nel sacrificio della croce.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

45
TEMPO DI QUARESIMA

12. Maria Vergine


presso la Croce del Signore (II)

ANTIFONA D’INGRESSO Lc 2,34-35


Simeone disse a Maria:
“Egli è qui per la rovina e la risurrezione di molti in Israele,
segno di contraddizione; e anche a te una spada trafiggerà l’anima”.

COLLETTA
O Dio, che per redimere il genere umano,
sedotto dagli inganni del maligno,
hai associato alla passione del tuo Figlio
la Madre Addolorata,
fa’ che tutti i figli di Adamo,
risanati dagli effetti devastanti della colpa,
siano partecipi della creazione rinnovata in Cristo redentore.
Egli è Dio, e vive e regna con te,
nell’unità dello Spirito santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

Oppure:

O Dio, che accanto al tuo Figlio innalzato sulla croce


hai voluto presente la Vergine Madre,
associata in un unico martirio,
fa’ che il popolo cristiano,
accogliendo questo segno del tuo amore,
sperimenti sempre più i frutti della redenzione.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

46
TEMPO DI QUARESIMA

SULLE OFFERTE
Accetta, o Padre,
i doni per il sacrificio che la Chiesa ti offre
in unione con la Vergine Maria;
consacrali con il fuoco del tuo Spirito,
perché, infrante le catene dei peccato,
si dischiudano per noi le porte dei cieli.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.
Nella tua infinita sapienza,
per il riscatto dell’umana famiglia,
hai voluto che presso la croce del nuovo Adamo
fosse anche la nuova Eva;
colei che per l’azione dello Spirito
era divenuta Madre del Redentore,
per un nuovo dono della tua bontà
fu associata alla sua passione;
la Vergine Maria
che senza doglie aveva partorito il divin Figlio,
patì sofferenze indicibili per la nostra rigenerazione.
Per questo mistero di dolore e di amore,
uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo senza fine
l’inno della tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

47
TEMPO DI QUARESIMA

ANTIFONA ALLA COMUNIONE


Te felice, Vergine Maria,
che senza morire meritasti la palma del martirio
sotto la croce del Signore.

Oppure: 1 Pt 4,13
Nella misura in cui partecipate
alle sofferenze di Cristo, rallegratevi,
perché anche nella rivelazione della sua gloria
possiate gioire ed esultare.

DOPO LA COMUNIONE
Guida e proteggi i tuoi fedeli, o Signore,
che hai nutrito con i sacramenti di vita eterna
e per l’intercessione della Madre dei dolori,
fa’ che portando ogni giorno la nostra croce
possiamo giungere alla gloria della risurrezione.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

48
TEMPO DI QUARESIMA

13. Affidamento
della Beata Vergine Maria

ANTIFONA D’INGRESSO Cf Sal 112,4.9


Su tutti i popoli eccelso è il Signore, più alta dei cieli la sua gloria.
Fa abitare la beata Vergine nella sua Chiesa
quale madre gioiosa di figli.

COLLETTA
Padre santo, che nel mistero pasquale
hai stabilito la salvezza del genere umano,
concedi a tutti gli uomini, con la grazia del tuo Spirito,
di essere inclusi nel numero dei figli di adozione,
che Gesù morente affidò alla Vergine Madre.
Egli è Dio, e vive e regna con te,
nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, o Signore, i doni della tua Chiesa
e trasformali nel corpo e sangue del tuo Figlio,
che dal patibolo della croce affidò alla Vergine Maria,
nella persona di Giovanni, tutti i suoi discepoli
e li fece eredi del suo amore verso la Madre.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno.

49
TEMPO DI QUARESIMA

Noi ti lodiamo e ti benediciamo


per il perenne vincolo di amore,
instaurato ai piedi della croce
fra i discepoli e la Vergine Maria,
come supremo testamento del tuo Figlio.
Egli la dona loro come Madre;
essi la ricevono in eredità preziosa
dalle mani del Maestro.
A lei, costituita per sempre madre dei credenti,
ricorreranno nei secoli i fedeli come a un sicuro rifugio.
Nei suoi figli adottivi Maria riconosce ed ama il Figlio:
essi, obbedendo ai richiami della Madre,
custodiscono le parole del Signore.
Per questo mistero si allietano gli angeli
e nell’eternità adorano la gloria del tuo volto.
Al loro canto si uniscono le nostre umili voci
nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE 2 Tm 2,10


Sopporto ogni cosa per gli eletti,
perché anch’essi raggiungano la salvezza che è in Cristo Gesù,
insieme alla gloria eterna.

DOPO LA COMUNIONE
O Padre, ci faccia crescere nel tuo amore
questo sacro convito del corpo e sangue di Cristo,
che al momento di spirare sulla croce
si affidò alle tue mani
e consegnò tutti noi come figli alla Vergine Madre.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

50
TEMPO DI QUARESIMA

14. Maria Vergine


Madre di Riconciliazione

ANTIFONA D’INGRESSO Sal 144,8-9


Paziente e misericordioso è il Signore, lento all’ira e ricco di grazia.
Buono è il Signore per tutti, e la sua misericordia
si estende a tutte le sue creature.

Oppure:
Ave, o piena di grazia, noi peccatori invochiamo la tua clemenza,
perché sei compassionevole verso la nostra miseria.

COLLETTA
O Dio, che nel sangue prezioso del tuo Figlio
hai riconciliato a te il mondo,
e ai piedi della croce hai costituito la Vergine Maria
riconciliatrice dei peccatori,
per i suoi meriti e le sue preghiere,
concedi a noi il perdono delle colpe
e una rinnovata esperienza del tuo amore.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accetta, o Padre,
questo sacrificio di espiazione e di lode,
e per intercessione di Maria, rifugio dei peccatori,
perdona le nostre infedeltà
e riconduci i cuori vacillanti sulla via del bene.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

51
TEMPO DI QUARESIMA

PREFAZIO
È veramente giusto renderti grazie per tutti i tuoi benefici
ed esaltare le tue meraviglie,
Dio onnipotente ed eterno.
Nella tua immensa bontà tu non abbandoni gli erranti,
ma in molti modi li richiami al tuo amore.
Tu hai dato alla Vergine Maria,
totalmente ignara della colpa,
un cuore pieno di misericordia verso i peccatori,
che volgendo lo sguardo alla sua carità materna
in lei si rifugiano e implorano il tuo perdono;
contemplando la sua spirituale bellezza
combattono l’oscuro fascino del male;
meditando le sue parole e i suoi esempi
sono attratti ad osservare i comandamenti del tuo Figlio.
Per mezzo di lui si allietano gli angeli
e nell’eternità adorano la gloria del tuo volto.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE


Grandi cose si dicono di te, o Maria,
perché da te è sorto il sole di giustizia, Cristo nostro Dio.

DOPO LA COMUNIONE
Padre santo, la comunione al corpo e sangue di Cristo,
sacramento della nostra riconciliazione,
di cui ci hai reso partecipi nel glorioso ricordo di Maria,
sia per tutti noi fonte di misericordia
e pegno di redenzione eterna.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

52
TEMPO DI PASQUA

15. Santa Maria


nella Risurrezione del Signore

ANTIFONA D’INGRESSO
Rallegrati, Madre della luce:
Gesù, sole di giustizia, vincendo le tenebre del sepolcro
illumina tutto l’universo. Alleluia.

COLLETTA
O Dio, che nella gloriosa risurrezione del tuo Figlio
hai ridato la gioia al mondo intero,
per intercessione di Maria Vergine
concedi a noi di godere la gioia della vita senza fine.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, o Padre, i doni che ti offriamo
nel gioioso ricordo della Vergine Madre
ed esaudisci la nostra preghiera;
ci aiuti e ci soccorra il Cristo, uomo Dio,
che si offrì per noi Agnello senza macchia sulla croce.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.
TEMPO DI PASQUA

Nella risurrezione di Cristo


tu hai colmato di letizia ineffabile il cuore della Madre,
ed hai mirabilmente esaltata la sua fede:
la Vergine Maria che credendo concepì il Figlio,
credendo attese intrepida la vittoria pasquale.
Forte di questa fede guardò al giorno radioso,
in cui, dileguate le tenebre della morte,
una luce gioiosa avrebbe inondato il mondo intero,
e la Chiesa nascente avrebbe contemplato
con trepida esultanza
il volto glorioso del suo immortale Signore.
Per mezzo di lui si allietano gli angeli
e nell’eternità adorano la gloria del tuo volto.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci
nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE


Rallegrati, Vergine Madre:
Cristo è risorto. Alleluia.

DOPO LA COMUNIONE
Signore, che ci hai accolti alla tua mensa,
conferma in noi il dono della vera fede,
che ci fa riconoscere nel Figlio della Vergine
il Verbo fatto uomo,
e per la potenza della sua risurrezione
guidaci al possesso della gioia eterna.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

54
TEMPO DI PASQUA

16. Maria Vergine


fonte di luce e di vita

ANTIFONA D’INGRESSO
Salve, Madre della luce: vergine hai generato il Cristo
e sei divenuta l’immagine della Chiesa Madre
che nell’onda pura del Battesimo
rigenera i popoli credenti. Alleluia.

COLLETTA
Guarda, Dio onnipotente, la Chiesa madre,
che dal puro grembo del fonte battesimale
rigenera come creature celesti
coloro che per condizione nativa sono terrestri e mortali;
fa’ che mediante il Vangelo e i sacramenti
ci guidi alla piena somiglianza con il Cristo suo fondatore,
nato dalla Vergine,
primogenito tra molti fratelli
e salvatore del mondo.
Egli è Dio, e vive e regna con te,
nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Ricevi, Padre santo, l’offerta che la vergine Chiesa,
sull’esempio della Madre del Signore, presenta all’altare;
fa’ che i suoi figli, radunati da ogni popolo e nazione,
fórmino un solo corpo e un solo spirito.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

55
TEMPO DI PASQUA

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.
Per un dono mirabile del tuo amore
tu hai voluto che nei segni sacramentali
si rinnovassero misticamente
gli eventi della storia della salvezza
vissuti dalla Vergine Madre.
Così la Chiesa, vergine feconda,
partorisce nelle acque del Battesimo
i figli che ha concepito dalla fede e dallo Spirito;
li consacra con il prezioso unguento del crisma,
perché lo Spirito che avvolse la Vergine
discenda su di loro con l’abbondanza dei suoi doni;
e quotidianamente imbandisce la mensa eucaristica,
per nutrirli con il pane del cielo
che Maria ha dato alla luce per la vita del mondo,
Gesù Cristo nostro Signore.
Per mezzo di lui si allietano gli angeli
e nell’eternità adorano la gloria del tuo volto.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci
nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE


Te beata, o Vergine Maria, che adombrata dallo Spirito Santo
hai portato nel grembo verginale il Figlio dell’eterno Padre
e sei divenuta la dimora dei sacramenti celesti. Alleluia.

56
TEMPO DI PASQUA

DOPO LA COMUNIONE
Padre buono,
che ci hai nutriti con il corpo e sangue di Cristo,
donaci il tuo Spirito,
perché guidi ogni nostra azione,
e irradi sul cammino della Chiesa la luce di santità,
che rifulse in tutta la vita della Vergine Maria.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

57
TEMPO DI PASQUA

17. Maria Vergine del Cenacolo

ANTIFONA D’INGRESSO Cf At 1,14


I discepoli erano assidui e concordi nella preghiera
con Maria, madre di Gesù. Alleluia.

COLLETTA
O Padre, che hai effuso i doni del tuo Spirito
sulla beata Vergine
orante con gli Apostoli nel Cenacolo,
fa’ che perseveriamo unanimi in preghiera
con Maria nostra madre
per portare al mondo,
con la forza dello Spirito,
il lieto annunzio della salvezza.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, o Padre, la nostra offerta;
fa’ che nella fedele imitazione della Vergine Maria
ascoltiamo docilmente la voce dello Spirito
e cerchiamo in tutto e sempre la sua gloria.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.

58
TEMPO DI PASQUA

Tu ci hai dato nella Chiesa nascente


un esempio mirabile di concordia e di orazione:
la Madre di Gesù, unita agli Apostoli
in preghiera unanime.
La Vergine Figlia di Sion,
che aveva atteso pregando la venuta di Cristo,
invoca con intense suppliche lo Spirito promesso.
Lei che nella incarnazione del Verbo
fu adombrata dalla tua potenza,
è di nuovo colmata del tuo Dono
al sorgere del nuovo Israele.
Vigile nell’orazione, ardente nella carità,
è divenuta modello della Chiesa,
che animata dal tuo Spirito,
attende vegliando il secondo avvento del Signore.
Per mezzo di lui si allietano gli angeli
e nell’eternità adorano la gloria del tuo volto.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE At 2,42


I discepoli erano assidui nell’ascoltare
l’insegnamento degli Apostoli e nell’unione fraterna,
nella frazione del pane e nelle preghiere. Alleluia.

DOPO LA COMUNIONE
Rinnova, o Padre, con il dono del tuo Spirito
i figli che hai nutriti con il pane della vita;
e fa’ che, sotto la guida della Vergine Madre,
promuoviamo la concordia e la pace di tutti i fratelli,
per i quali il Cristo, tuo Figlio,
si è offerto vittima di redenzione.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

59
TEMPO DI PASQUA

18. Maria Vergine


Regina degli Apostoli

ANTIFONA D’INGRESSO Cf At 1,14


I discepoli erano assidui e concordi nella preghiera
con Maria, madre di Gesù. Alleluia. Cf At 1,14

COLLETTA
O Dio, che agli Apostoli riuniti nel Cenacolo
con Maria madre di Gesù
hai fatto dono del tuo Spirito,
concedi a noi con il suo materno aiuto
di servirti fedelmente,
per diffondere in parole e opere la gloria del tuo nome.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Questa nostra offerta, Padre onnipotente,
ottenga la tua benevolenza,
con l’intercessione della beata Vergine Maria,
che la tua Chiesa cresca per il numero dei fedeli
e risplenda sempre per nuovi frutti di santità e di grazia.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente giusto renderti grazie,
è bello cantare la tua gloria,
Padre santo, Dio onnipotente ed eterno.
Noi ti lodiamo e ti benediciamo, nella memoria di Maria,
regina degli Apostoli e prima missionaria del Vangelo.
60
TEMPO DI PASQUA

Guidata dal tuo Santo Spirito


si mise in cammino per portare a Giovanni il Cristo,
sorgente di santificazione e di gioia.
Sospinti dallo stesso Spirito,
Pietro e gli altri Apostoli
divennero intrepidi annunziatori del Vangelo
per la salvezza e la vita di tutte le genti.
Ed anche oggi la beata Vergine
suscita nuovi araldi del tuo regno:
li sprona con l’esempio, li infiamma con il suo amore,
li sostiene con la preghiera incessante,
perché annunzino in ogni parte della terra
il Cristo redentore.
E noi, uniti agli angeli e ai santi, cantiamo senza fine
l’inno della tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Cf Lc 11,27


Beata la Vergine Maria,
che ha portato in grembo il Figlio dell’eterno Padre. Alleluia.

DOPO LA COMUNIONE
O Signore, che ci hai reso partecipi
di questo sacro convito
nel glorioso ricordo di Maria, regina degli Apostoli,
fa’ che perseverando nella tua volontà
e nel servizio ai fratelli,
ci dedichiamo sempre più generosamente
all’edificazione del tuo regno.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

61
TEMPO DI PASQUA

62
TEMPO ORDINARIO

PRIMA SEZIONE
Questa sezione comprende undici formulari per celebrare la memoria
della Madre di Dio, sotto i titoli tratti prevalentemente dalla sacra Scrit-
tura ed esprimenti il nesso Maria-Chiesa.

SECONDA SEZIONE
Questa sezione presenta nove formulari per venerare la memoria della
Madre del Signore sotto i titoli che esprimono la sua cooperazione nel
promuovere la vita spirituale dei fedeli.

TERZA SEZIONE
Questa sezione propone otto formulari per la celebrazione della memoria
della santa Vergine Maria, sotto i titoli che manifestano la sua miseri-
cordiosa intercessione in favore dei fedeli.
TEMPO ORDINARIO

19. Santa Maria Madre del Signore

ANTIFONA D’INGRESSO Cf Gdt 13,23.25


Benedetta sei tu, Vergine Maria,
dal Signore Dio, l’Altissimo,
più di tutte le donne sulla terra;
egli ha tanto esaltato il tuo nome,
che sulla bocca di tutti sarà sempre la tua lode.

COLLETTA
Guarda, Signore, il tuo popolo,
riunito nella memoria della beata Vergine Maria;
fa’ che per sua intercessione
partecipi alla pienezza della tua grazia.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Ti offriamo con gioia, o Padre,
il pane e il vino per il sacrificio di lode
nel ricordo della Madre del tuo Figlio;
in cambio della nostra umile offerta
donaci un’esperienza sempre più viva
del mistero della redenzione.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

64
TEMPO ORDINARIO

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.
Noi ti lodiamo e ti benediciamo
per le grandi cose che hai fatto in Maria,
madre del Cristo tuo Figlio,
e cooperatrice nei secoli della nostra salvezza.
Nella tua sapienza di amore
le hai affidato un compito materno nella Chiesa
e l’hai costituita dispensatrice di grazia
per il popolo cristiano.
Con le sue parole ci richiami sul giusto cammino,
con i suoi esempi ci attrai alla sequela del Cristo,
per le sue preghiere ci concedi il perdono.
E noi, con tutti gli angeli del cielo,
innalziamo a te il nostro canto,
e proclamiamo insieme la tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Cf Lc 1,48


Tutte le generazioni mi chiameranno beata,
perché Dio ha guardato con bontà all’umile sua ancella.

DOPO LA COMUNIONE
Signore nostro Dio, che ci hai nutriti alla tua mensa
nel ricordo della beata Vergine Maria,
concedi a noi di partecipare all’eterno convito,
che ci hai fatto pregustare in questo sacramento.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

65
TEMPO ORDINARIO

20. Maria Vergine donna nuova

ANTIFONA D’INGRESSO Ap 12,1


Un segno grandioso apparve nel cielo:
una donna ammantata di sole, con la luna sotto i suoi piedi
e sul capo una corona di dodici stelle.

COLLETTA
O Dio, che nella Vergine Maria, capolavoro del tuo Spirito,
ci hai donato le primizie della creazione nuova,
fa’ che liberati dalla schiavitù del peccato
abbracciamo con tutto il cuore la novità del Vangelo,
testimoniando in parole e opere il comandamento dell’amore.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Ricevi, o Padre, le preghiere e le offerte del tuo popolo
per l’intercessione della Vergine Figlia di Sion,
che aderì pienamente al sacrificio della nuova alleanza,
e donaci, con la tua grazia,
di camminare in novità di vita per tutti i nostri giorni.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno.

66
TEMPO ORDINARIO

Tu hai dato al Cristo, autore della nuova alleanza,


Maria di Nazaret come madre e cooperatrice:
in lei sono le primizie del nuovo Israele.
Concepita senza peccato e piena di ogni dono di grazia,
Maria è la vera donna nuova,
prima discepola della nuova legge:
donna lieta nel tuo servizio,
docile alla voce dello Spirito,
sollecita custode della tua parola;
donna beata per la fede, benedetta nella prole,
esaltata fra gli umili;
donna forte nella prova, fedele accanto alla croce,
gloriosa nel suo transito al cielo.
Per queste meraviglie del tuo amore,
uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo a una sola voce l’inno della tua lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE cf Sal 86,3; Lc 1,49


Di te si dicono cose stupende, Maria.
Grandi cose ha fatto in te l’Onnipotente.
Oppure:
Sei beata, Vergine Maria:
per te il Padre ci ha donato il Salvatore del mondo;
per te il Cristo tuo Figlio ha preparato alla Chiesa
il vino nuovo del convito nuziale.

DOPO LA COMUNIONE
O Dio, Creatore e Padre,
che hai dato alla Vergine un cuore nuovo,
concedi a noi per la forza di questo sacramento
di obbedire ad ogni cenno del tuo Spirito,
e di conformarci sempre più a Cristo uomo nuovo.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.
67
TEMPO ORDINARIO

21. Santo Nome di Maria

ANTIFONA D’INGRESSO Cf Gdt 13,23.25


Benedetta sei tu, Vergine Maria, dal Signore Dio, l’Altissimo,
più di tutte le donne sulla terra;
egli ha tanto esaltato il tuo nome,
che sulla bocca di tutti sarà sempre la tua lode.

COLLETTA
O Dio, il cui unico Figlio, morente sulla croce,
ha voluto darci come nostra madre la Vergine Maria
eletta come sua madre,
concedi a noi che ci affidiamo alla sua protezione,
di sperimentare la forza e la dolcezza del suo nome.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli i nostri doni, o Padre,
e fa’ che sull’esempio della beata Vergine Maria,
illuminati dal tuo Spirito,
aderiamo con tutta l’anima a Cristo tuo Figlio,
così da vivere solo per lui e a lui solo piacere.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.

68
TEMPO ORDINARIO

Nel suo nome è tutta la nostra salvezza:


davanti a lui si piega ogni ginocchio
in cielo, in terra e sotto terra.
Nella tua provvidenza
hai voluto che risuoni sulla bocca dei fedeli
anche il nome di Maria;
il popolo cristiano guarda a lei come fulgida stella,
la invoca come Madre
e nei pericoli ricorre a lei come a sicuro rifugio.
E noi, con tutti gli angeli del cielo,
innalziamo a te il nostro canto,
e proclamiamo insieme la tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Cf Lc 1,48


Tutte le generazioni mi chiameranno beata,
perché Dio ha guardato con bontà all’umile sua ancella.

DOPO LA COMUNIONE
O Signore, che ci hai fortificati
con la parola e il pane della vita,
fa’ che sotto la guida e il patrocinio di Maria
quanti si gloriano del nome cristiano
confermino con tutta la loro vita
le rinunce e le scelte del Battesimo.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

69
TEMPO ORDINARIO

22. Maria Vergine serva del Signore

ANTIFONA D’INGRESSO Lc 1,47-48


Il mio spirito esulta in Dio, mio Salvatore,
perché ha guardato con bontà all’umile sua serva.

COLLETTA
Padre santo, che nel misericordioso disegno della redenzione
hai scelto la Vergine Maria, umile tua serva,
come madre e cooperatrice del Cristo,
fa’ che volgendo a lei il nostro sguardo,
ti serviamo con totale dedizione
e ci impegniamo instancabilmente alla salvezza del mondo.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accetta, o Signore, il pane e il vino
che portiamo all’altare nel devoto ricordo di Maria,
interamente consacrata al tuo servizio,
e trasforma anche noi in offerta viva a te gradita.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.

70
TEMPO ORDINARIO

Noi ti glorifichiamo e ti benediciamo,


nella memoria della beata Vergine Maria,
in cui ti sei singolarmente compiaciuto.
Aderendo pienamente al tuo volere,
si consacrò alla missione del tuo Figlio
e cooperò fedelmente al mistero dell’umana redenzione.
Tu l’hai colmata di ogni onore,
perché molto ha servito il Cristo:
Maria si è detta serva
e tu l’hai esaltata come regina gloriosa
accanto al trono del tuo Figlio,
dove intercede per noi
ministra di pietà e di grazia.
E noi, uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo con gioia l’inno della tua lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Sal 85,15-16


Volgiti a me, o Signore, e abbi misericordia:
salva il Figlio della tua ancella.

DOPO LA COMUNIONE
Signore Dio nostro,
la divina Eucaristia di cui ci hai reso partecipi,
ci purifichi e ci rinnovi,
perché alla scuola di Maria,
sperimentiamo la gioia
di servirti assiduamente nella santa Chiesa.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

71
TEMPO ORDINARIO

23. Maria Vergine tempio del Signore

ANTIFONA D’INGRESSO
“Ecco la dimora di Dio con gli uomini!
Egli dimorerà con loro;
ed essi saranno suo popolo ed Egli sarà il Dio con loro”.

COLLETTA
O Dio, che nel grembo verginale di Maria
hai preparato con arte ineffabile
il santuario del Cristo tuo Figlio,
fa’ che custodendo integra la grazia del Battesimo,
diventiamo tuoi adoratori in spirito e verità,
per essere edificati in tempio vivo della tua gloria.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, Signore, la nostra offerta
nel devoto ricordo della beata Vergine Maria,
la cui vita è modello e norma di preghiera
per tutto il popolo a te consacrato;
fa’ che il nostro quotidiano agire e soffrire
si trasformi in sacrificio di lode.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.

72
TEMPO ORDINARIO

Con l’azione misteriosa dello Spirito


ti prepari nel cuore dei fedeli una dimora,
che purifichi, illumini e consacri
con la tua divina presenza.
Di questo tempio della tua gloria,
per l’obbedienza della fede,
la Vergine Maria è divenuta l’attuazione esemplare
nel mistero dell’incarnazione.
È lei la casa d’oro adornata dei doni dello Spirito,
l’aula regale illuminata dal Sole di giustizia,
la città santa allietata da fiumi di grazia,
l’arca dell’alleanza che porta l’autore della nuova legge,
Gesù Salvatore del mondo.
Per mezzo di lui si allietano gli angeli
e nell’eternità adorano la gloria del tuo volto.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci
nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Sal 45,5-6


Sei beata, Vergine Maria, santuario dell’A1tistimo:
Dio che abita in te è fortezza inespugnabile.

DOPO LA COMUNIONE
O Padre, che ci hai nutriti con il pane degli angeli,
fa’ che impariamo a servirti con la santità della vita
e a riconoscere la tua presenza nei fratelli,
sull’esempio di Maria,
per cantare con lei le meraviglie del tuo amore.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

73
TEMPO ORDINARIO

24. Maria Vergine sede della Sapienza


ANTIFONA D’INGRESSO
“Sei beata, o santa Maria, vergine sapiente
che hai portato nel tuo grembo il Verbo della verità;
sei beata, vergine prudente che hai scelto la parte migliore”.

COLLETTA
Eterno Padre, che hai posto nella Vergine Maria
il trono regale della tua Sapienza,
illumina la Chiesa con la luce del Verbo della vita,
perché nello splendore della verità cammini
fino alla piena conoscenza del tuo mistero d’amore.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.
Oppure:
Padre della luce,
che per risollevare in Cristo l’umanità decaduta
hai eletto la Vergine Maria come sede della Sapienza,
donaci con il suo materno aiuto
una coscienza profonda dei nostri limiti,
per non lasciarci travolgere dall’orgoglio
e servirti con l’umiltà che a te piace.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Santifica, Signore, le offerte che portiamo all’altare,
e per intercessione della gloriosa Vergine Maria
edifica nei nostri cuori una dimora degna della tua Sapienza.
Per Cristo nostro Signore. Amen.
74
TEMPO ORDINARIO

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.
Nella tua bontà infinita,
quando giunse la pienezza dei tempi,
tu hai dato compimento nella Vergine Maria
al mistero della nostra riconciliazione
predisposto dai secoli eterni.
Nel suo grembo purissimo la Sapienza
si è costruita una dimora
per accogliere nel tempo
il Creatore e Signore dei tempi, Cristo uomo nuovo.
Egli ci ha reintegrato nella dignità perduta
e ci ha comunicato la novità perenne dello Spirito.
Per queste meraviglie del tuo amore
con l’assemblea degli angeli e dei santi,
cantiamo unanimi l’inno della tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Prv 9,5-6b


Venite, mangiate il mio pane, bevete il vino che ho preparato:
camminate nella via della sapienza.

DOPO LA COMUNIONE
Per la comunione ai tuoi santi misteri
infondi in noi, Signore, lo Spirito di sapienza
che avvolse il grembo della Vergine Madre,
perché possiamo conoscerti con l’intelligenza della fede
e amarti con tutto il cuore.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

75
TEMPO ORDINARIO

25. Maria Vergine


Immagine e Madre della Chiesa (I)

ANTIFONA D’INGRESSO At 1,14


“I discepoli erano assidui e concordi nella preghiera
con Maria, madre di Gesù”.

COLLETTA
Dio, Padre di misericordia,
il tuo unico Figlio, morente sulla croce,
ha dato a noi come madre nostra
la sua stessa madre, la beata Vergine Maria;
fa’ che, sorretta dal suo amore, la tua Chiesa,
sempre più feconda nello Spirito,
esulti per la santità dei suoi figli
e riunisca tutti i popoli del mondo in un’unica famiglia.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, o Padre, le nostre offerte
e trasformale in sacramento di salvezza,
perché ne sperimentiamo i benefici
e per l’amorosa intercessione di Maria,
madre della Chiesa,
collaboriamo all’opera della redenzione.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

76
TEMPO ORDINARIO

PREFAZIO
È veramente giusto renderti grazie,
è bello esaltare il tuo nome,
Padre santo, Dio onnipotente ed eterno.
Noi ti lodiamo, ti benediciamo, ti glorifichiamo,
nella memoria della beata Vergine Maria.
All’annunzio dell’angelo,
accolse nel cuore immacolato il tuo Verbo
e meritò di concepirlo nel grembo verginale;
divenendo madre del suo Creatore,
segnò gli inizi della Chiesa.
Ai piedi della croce,
per il testamento d’amore del tuo Figlio,
estese la sua maternità a tutti gli uomini,
generati dalla morte di Cristo
per una vita che non avrà mai fine.
Immagine e modello della Chiesa orante,
si unì alla preghiera degli Apostoli
nell’attesa dello Spirito Santo.
Assunta alla gloria del cielo,
accompagna con materno amore la Chiesa
e la protegge nel cammino verso la patria,
fino al giorno glorioso del Signore.
E noi, uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo con gioia l’inno della tua lode:
Santo, Santo, Santo…

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Cf Gv 19,26-27


Dall’alto della croce, Gesù disse a Giovanni:
“Ecco la tua madre”.
Oppure:
Sei beata, o Maria, piena di grazia, vergine e madre;
tu risplendi nella Chiesa, modello di carità, fede e speranza.

77
TEMPO ORDINARIO

DOPO LA COMUNIONE
O Padre, che in questo sacramento
ci hai dato il pegno di redenzione e di vita,
fa’ che la tua Chiesa, con l’aiuto materno di Maria,
porti a tutti i popoli l’annunzio del Vangelo
e attiri sul mondo l’effusione del tuo Spirito.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

78
TEMPO ORDINARIO

26. Maria Vergine


Immagine e Madre della Chiesa (II)

ANTIFONA D’INGRESSO
Sei degna di ogni lode, santa Vergine Maria,
e splendi come faro nella Chiesa; da te è sorto Cristo nostro Dio.

COLLETTA
Signore, Dio nostro, che nella Vergine Maria
ci hai dato un modello di somma umiltà e di carità sublime,
fa’ che la tua Chiesa si consacri con pari dedizione
alla tua gloria e al servizio dell’uomo
e diventi per tutti i popoli segno e strumento del tuo amore.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Trasforma, o Signore, in sacramento di salvezza
i doni che ti offriamo in unione con la Vergine Maria,
fulgido esempio del culto in spirito e verità,
per fare di tutti noi un sacrificio a te gradito.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.

79
TEMPO ORDINARIO

Nella tua bontà senza limiti hai offerto alla tua Chiesa
in Maria di Nazaret
uno specchio esemplare del culto a te gradito.
È lei la Vergine in ascolto, che accoglie lieta le tue parole
e le medita incessantemente nel suo cuore.
È la Vergine orante,
che esalta nel cantico di lode la tua misericordia,
intercede sollecita in favore degli sposi,
e si unisce con gli Apostoli in preghiera unanime.
È la Vergine feconda,
che per la potenza dello Spirito genera il Figlio,
e presso la croce è proclamata Madre
del popolo della nuova alleanza.
È la Vergine offerente,
che presenta nel tempio il Primogenito
e presso l’albero della vita si associa al suo sacrificio.
È la Vergine vigilante,
che attende senza esitare la vittoria del Cristo sulla morte
e aspetta nella fede l’effusione dello Spirito.
E noi, uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo con gioia l’inno della tua lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE


Innalziamo a te il nostro sguardo, o beata Vergine Maria,
piena di grazia, fulgido modello di virtù per tutta la comunità degli eletti.

DOPO LA COMUNIONE
O Dio, che ci hai dato la grazia di partecipare
alla mensa del corpo e sangue del tuo Figlio,
fa’ che la tua Chiesa, contemplando costantemente
la Vergine Maria, sia fervida nella fede, forte nell’amore,
incrollabile nella speranza della gloria futura.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

80
TEMPO ORDINARIO

27. Maria Vergine


immagine e madre della Chiesa (III)

ANTIFONA D’INGRESSO
Salve, santa Maria, specchio senza macchia;
in te la Chiesa contempla l’immagine purissima
della sua gloria futura.

COLLETTA
Dio onnipotente e misericordioso,
che in Maria primogenita della redenzione
fai risplendere l’immagine della tua Chiesa,
concedi al popolo cristiano
di tenere sempre fisso in lei il suo sguardo,
per camminare sulle orme del Signore,
finché giungerà alla pienezza di gloria,
che già pregusta nella contemplazione della Vergine Madre.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Ci purifichi e ci rinnovi questa offerta
consacrata al tuo nome, o Signore,
e renda la tua Chiesa sempre più conforme
all’immagine del Cristo
che ammira ed esalta nella sua Madre gloriosa.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

81
TEMPO ORDINARIO

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.
Nella beata Vergine Maria tu offri alla Chiesa
una purissima immagine della sua missione materna
e della sua gloria futura:
vergine illibata per l’integrità della fede;
sposa indissolubilmente unita al Cristo
nel gaudio e nel dolore;
madre feconda per opera dello Spirito,
teneramente sollecita del bene di tutti i suoi figli;
regina adorna dei gioielli delle virtù,
rivestita di sole, coronata di stelle,
splendente della gloria del suo Signore.
Per mezzo di lui si allietano gli angeli
e nell’eternità adorano la gloria del tuo volto.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Cf Sap 7,26


O Vergine Maria, tu sei riflesso dell’eterna luce,
specchio senza macchia della gloria di Dio
e immagine della bontà infinita.
Oppure: Lc 1,31
L’angelo disse a Maria:
“Ecco, concepirai e darai alla luce un figlio
e gli porrai nome Gesù”.

82
TEMPO ORDINARIO

DOPO LA COMUNIONE
Per la forza di questo sacramento, o Signore,
fa’ che la tua Chiesa corra alacremente sulle vie del Vangelo,
per raggiungere la visione di pace,
di cui Maria, umile tua serva,
si allieta nella beatitudine dei cieli.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

83
TEMPO ORDINARIO

28. Cuore Immacolato


della beata Vergine Maria

ANTIFONA D’INGRESSO Sir 24,25


In me ogni grazia di via e verità,
in me ogni speranza di virtù e di vita.

COLLETTA
O Signore, Dio nostro,
che nel cuore immacolato di Maria
hai posto la dimora del Verbo
e il tempio dello Spirito Santo,
donaci un cuore puro e docile,
perché sulla via dei tuoi comandamenti
impariamo ad amarti sopra ogni cosa,
sempre attenti alle necessità dei fratelli.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Guarda con bontà, o Padre, i doni
che ti presentiamo nel ricordo della Vergine Maria,
e fa’ che sul suo esempio
custodiamo e meditiamo sempre nel cuore
i tesori di grazia del tuo Figlio.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

84
TEMPO ORDINARIO

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.
Tu hai dato alla beata Vergine Maria
un cuore sapiente e docile,
pronto ad ogni cenno del tuo volere;
un cuore nuovo e mite,
in cui hai scolpito la legge della nuova alleanza;
un cuore semplice e puro,
che ha meritato di accogliere il tuo Figlio
e di godere la visione del tuo volto;
un cuore forte e vigilante,
che ha sostenuto intrepido la spada del dolore
e ha atteso con fede l’alba della risurrezione.
E noi, con tutti gli angeli e i santi,
proclamiamo con gioia l’inno della tua lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Lc 2,19


Maria custodiva in sé tutte queste cose,
e le meditava nel suo cuore.

DOPO LA COMUNIONE
O Padre, che nel ricordo della gloriosa Vergine Maria,
Madre di Cristo tuo Figlio,
ci hai reso partecipi della tua redenzione,
fa’ che sperimentiamo la pienezza dei tuoi benefici
e comunichiamo sempre più profondamente
al mistero della salvezza.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

85
TEMPO ORDINARIO

29. Maria Vergine


Regina dell’universo

ANTIFONA D’INGRESSO Sal 44,10


Alla tua destra è assisa la Regina,
splendente di oro e di gemme.

COLLETTA
O Padre, che ci hai dato come nostra madre e regina
la Vergine Maria,
dalla quale nacque il Cristo, tuo Figlio,
per sua intercessione
donaci la gloria promessa ai tuoi figli nel regno dei cieli.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, o Padre, i doni che ti offriamo
nel gioioso ricordo della Vergine Madre
ed esaudisci la nostra preghiera;
ci aiuti e ci soccorra il Cristo, uomo Dio,
che si offrì per noi Agnello senza macchia sulla croce.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

PREFAZIO
È veramente giusto renderti grazie,
è bello cantare la tua gloria,
Padre santo, Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.

86
TEMPO ORDINARIO

Tu sei il Dio giusto e misericordioso,


che disperde i superbi e innalza gli umili;
e hai posto alla tua destra,
coronato di gloria e di onore,
il Cristo tuo Figlio umiliato fino alla morte di croce.
Accanto a lui, re dei re e signore dei signori,
hai voluto esaltare la Vergine Maria, tua umile ancella,
che ha sopportato con fortezza
l’ignominia della croce del Figlio.
Tu l’hai innalzata accanto a lui al di sopra degli angeli,
dove regna gloriosa e intercede per tutti gli uomini,
avvocata di grazia e regina dell’universo.
E noi insieme agli angeli e i santi
cantiamo con voce unanime l’inno della tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Lc 1, 45


Beata sei tu, Vergine Maria,
perché hai creduto al compimento delle parole del Signore.

DOPO LA COMUNIONE
Signore nostro Dio, che ci hai nutriti alla tua mensa
nel ricordo della beata Vergine Maria,
nostra madre e regina,
concedi anche a noi di partecipare all’eterno convito,
che ci hai fatto pregustare in questo sacramento.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

87
TEMPO ORDINARIO

30. Maria Vergine


Madre e mediatrice di grazia

ANTIFONA D’INGRESSO
Ave, santa Maria, fonte di pietà:
dal tuo grembo purissimo sgorga la ricchezza di tutte le grazie,
Cristo vero Dio e vero uomo.
Oppure:
Salve, santa Madre di Dio: per te la vita perduta ci è stata ridonata,
tu dal cielo hai ricevuto il Figlio e hai generato al mondo il Salvatore.

COLLETTA
O Dio, che nel mirabile disegno del tuo amore
hai voluto che Maria desse alla luce l’Autore della grazia
e fosse in modo singolare associata all’opera della redenzione,
per la potenza delle sue preghiere,
donaci l’abbondanza delle tue grazie
e guidaci al porto della salvezza.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accetta, o Padre, la nostra umile offerta
nel glorioso ricordo della Vergine Madre;
e con la forza operante del tuo Spirito,
trasformala nel sacrificio che lava i peccati del mondo,
perché il memoriale istituito dal Cristo
per l’umana riconciliazione
sia per tutti noi fonte perenne di ogni grazia e benedizione.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

88
TEMPO ORDINARIO

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.
Vero Dio e vero uomo,
egli è l’unico mediatore fra te e gli uomini,
sempre vivo a intercedere in nostro favore.
Nel mistero della tua benevolenza
hai voluto che Maria, madre e socia del Redentore,
continuasse nella Chiesa la sua missione materna:
di intercessione e di perdono,
di protezione e di grazia, di riconciliazione e di pace.
Questa provvidenza d’amore
ha il suo fondamento nell’unica mediazione di Cristo,
da cui trae la sua efficacia;
e il popolo fedele ricorre con fiducia alla Vergine Maria,
nei rischi e nelle ansie della vita,
e incessantemente la invoca
madre di misericordia e dispensatrice di grazia.
E noi, insieme agli angeli e ai santi,
cantiamo con gioia l’inno della tua lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Ap 22,17


Lo Spirito e la sposa dicono: Vieni! E chi ascolta ripeta: Vieni!
Chi ha sete venga; chi vuole attinga gratuitamente l’acqua della vita.

89
TEMPO ORDINARIO

DOPO LA COMUNIONE
O Padre, che ci hai ristorati alle sorgenti della vita,
concedi a noi, per la grazia di questo sacramento,
con il materno aiuto di Maria,
di aderire intimamente a Cristo mediatore,
per cooperare sempre più al mistero della redenzione.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

90
TEMPO ORDINARIO

31. Maria Vergine


fonte della salvezza

ANTIFONA D’INGRESSO Is 44,3-4


Farò scorrere acqua sulla terra assetata.
Spanderò il mio Spirito sulla tua discendenza,
la mia benedizione sui tuoi figli;
cresceranno come salici lungo acque correnti.

Oppure: Cf Sal 45,5-6


Un fiume e i suoi ruscelli rallegrano la città di Dio,
la santa dimora dell’Altissimo.
Dio sta in essa, non potrà vacillare.

COLLETTA
Guarda con bontà, o Padre, il popolo cristiano,
che celebra le glorie di Maria sempre Vergine,
dal cui grembo è scaturita la salvezza del mondo;
fa’ che, attingendo costantemente a questa fonte di vita,
possiamo ottenere i frutti abbondanti del tuo Spirito.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Ti sia gradita, o Signore, l’offerta della tua Chiesa;
per il provvido intervento della Vergine Maria,
si attui nel sacramento il segno prodigioso
che trasformò l’acqua delle anfore
nel vino della nuova alleanza.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

91
TEMPO ORDINARIO

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
renderti grazie, o Padre,
e magnificare il tuo amore per noi
in questa memoria della beata Vergine Maria.
Adombrata dallo Spirito Santo,
generò dal grembo verginale il tuo Verbo fatto uomo,
Gesù Cristo, fonte d’acqua viva,
in cui l’umanità intera può saziare l’ardente sete
di comunione e di amore.
Anche la Chiesa offre a tutti gli uomini
con i sacramenti della nuova alleanza
le acque pure e salutari
che sgorgano dal costato del Redentore,
perché attingendo con fede a questa sorgente inesauribile,
siano colmati del tuo Spirito
e incontrino lo stesso Cristo Salvatore.
Per mezzo di lui si allietano gli angeli
e nell’eternità adorano la gloria del tuo volto.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Gv 7,37


“Chi ha sete venga a me e beva chi crede in me”,
dice il Signore.

Oppure: Cf Is 55,1
“Voi che avete sete, venite alle acque”, dice il Signore;
“anche voi, che non avete denaro, venite, e dissetatevi con gioia”.

92
TEMPO ORDINARIO

DOPO LA COMUNIONE
O Dio, che ci hai dato la grazia
di dissetarci alle sorgenti del Salvatore,
fa’ che questi santi misteri,
per intercessione della Vergine Maria,
diventino per tutti noi fontana d’acqua viva
che zampilla fino alla vita eterna.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

93
TEMPO ORDINARIO

32. Maria Vergine


Madre e maestra spirituale

ANTIFONA D’INGRESSO Sal 33,12; Cf Is 2,3


Venite, figli, ascoltatemi; vi insegnerò il timore di Dio.
Venite, saliamo sul monte del Signore, perché ci indichi i suoi sentieri.

COLLETTA
Assisti i tuoi fedeli, Signore, nel cammino della vita,
e per l’intercessione materna
della beata Vergine Maria, madre e maestra,
fa’ che giungiamo felicemente
al tuo santo monte, Cristo Gesù, nostro Signore.
Egli è Dio, e vive e regna con te,
nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, o Signore, i doni che ti offriamo;
e per l’intercessione della Vergine Maria,
che ci illumina con il suo esempio
e ci protegge con il suo aiuto,
fa’ che fedeli agli impegni del Battesimo
serviamo con tutto il cuore te e i fratelli.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.
94
TEMPO ORDINARIO

Noi ti lodiamo, ti benediciamo, ti glorifichiamo,


nella memoria della beata sempre Vergine Maria.
Intimamente associata al mistero di Cristo redentore,
continua a generare con la Chiesa nuovi figli,
che attira a te con il suo esempio
e con la forza del suo amore conduce alla carità perfetta.
Alla sua scuola riscopriamo il modello della vita evangelica;
impariamo ad amarti sopra ogni cosa con il suo cuore
e a contemplare con il suo spirito il tuo Verbo fatto uomo,
per servirlo con la stessa sollecitudine nei fratelli.
E noi, uniti ai cori degli angeli,
cantiamo esultanti l’inno della tua lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Lc 2,19


Maria custodiva in sé tutte queste cose,
e le meditava nel suo cuore.

DOPO LA COMUNIONE
O Padre, che alla mensa dei santi misteri
ci hai nutriti del corpo e sangue del tuo Figlio,
fa’ che nella fedele imitazione delle virtù di Maria,
viviamo in continua comunione con te,
per testimoniare al mondo le meraviglie del tuo amore.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

95
TEMPO ORDINARIO

33. Maria Vergine


Madre del buon consiglio
ANTIFONA D’INGRESSO Sap 7,7b.13
Implorai e venne in me lo spirito della sapienza;
con cuore puro io lo accolsi, senza invidia lo dono,
non tengo nascoste le sue ricchezze.

COLLETTA
Signore, tu sai quanto timidi e incerti
sono i pensieri dei mortali;
per intercessione di Maria, madre del buon consiglio,
nel cui grembo verginale il Verbo si è fatto uomo,
concedi a noi il tuo Spirito,
perché ci faccia conoscere ciò che piace a te
e ci guidi nei travagli della vita.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Lo Spirito del consiglio che avvolse la beata Vergine Maria
della sua presenza ineffabile,
scenda su questi doni che portiamo all’altare
e li trasformi in offerta pura a te gradita.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.
96
TEMPO ORDINARIO

Tu hai colmato dei tuoi doni Maria di Nazaret,


perché divenisse degna madre
e generosa socia del Redentore.
Guidata dallo Spirito Santo,
ricercò in tutto e sempre il tuo volere
e magnificando la tua misericordia
aderì intimamente al tuo eterno consiglio
di ricapitolare in Cristo tutte le cose.
Per mezzo di lui si allietano gli angeli
e nell’eternità adorano la gloria del tuo volto.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Cf Gv 2, 5


La madre di Gesù dice ai servi:
“Fate quello che vi dirà”.

DOPO LA COMUNIONE
La partecipazione a questi santi misteri
ci rinnovi nel tuo Spirito, o Padre,
perché alla scuola del tuo Figlio,
che per mezzo di Maria ci hai donato
come consigliere mirabile,
impariamo a discernere
ciò che è conforme alla tua volontà
e siamo salvi nel tuo nome.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

97
TEMPO ORDINARIO

34. Maria Vergine


causa della nostra gioia

ANTIFONA D’INGRESSO Cf Lc 1,28.30-31


Rallegrati Vergine Maria: hai trovato grazia presso Dio;
ecco, concepirai e darai alla luce un figlio
e gli porrai nome Gesù.

COLLETTA
O Dio, che nell’incarnazione del tuo Figlio
hai allietato il mondo intero,
concedi a noi che veneriamo Maria,
causa della nostra letizia,
di camminare costantemente nella via dei tuoi precetti
e di tenere fissi i nostri cuori dove è la vera gioia.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, o Padre, i doni della tua Chiesa in festa;
tu che in Cristo Salvatore, nato dalla Vergine Immacolata,
ci hai dato ogni bene,
donaci di gustare il frutto di una perenne letizia.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza, renderti grazie, o Padre,
in questa memoria della Vergine Maria
tua prediletta figlia
e magnificare il tuo amore per noi.
98
TEMPO ORDINARIO

La sua beata natività


preannunziò la gioia al mondo intero,
il suo parto verginale
irradiò su noi Cristo luce festosa,
la sua vita umile e nascosta
avvolge di splendore tutte le Chiese.
Il suo glorioso transito l’ha innalzata fino ai cieli,
dove, sorella e madre premurosa, ci attende,
finché godremo con lei la visione del tuo volto.
E noi, uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo con esultanza l’inno della tua lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Sal 45,5


Un fiume e i suoi ruscelli rallegrano la città di Dio;
la santa dimora dell’Altissimo.

Oppure: Lc 1,48-49
Tutte le generazioni mi chiameranno beata,
perché grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente,
e santo è il suo nome.

DOPO LA COMUNIONE
Conferma, o Padre, ciò che hai operato
nei nostri cuori per mezzo dei santi misteri,
e donaci di riconoscere nella fede
il Figlio di Maria, vero Dio e vero uomo,
per sperimentare nella gioia senza fine
la potenza della sua risurrezione.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

99
TEMPO ORDINARIO

35. Maria Vergine


sostegno e difesa della nostra fede

ANTIFONA D’INGRESSO Cf Sap 18,3; Es 13,21-22


Tu, Vergine Maria, sei come la colonna
che giorno e notte guidava il popolo nel deserto per indicargli la via.
Oppure:
Gloriosa Madre del Signore,
che nella fede hai accolto il Verbo fatto uomo,
e hai creduto nella risurrezione del tuo Figlio morto per noi,
tu, Vergine pia, sei presidio alla fede della Chiesa.

COLLETTA
Dio onnipotente ed eterno,
che nella beata Vergine Maria, gloriosa madre del tuo Figlio,
hai dato un sostegno e una difesa a quanti la invocano,
concedi a noi per sua intercessione
di essere forti nella fede,
saldi nella speranza,
perseveranti nel tuo amore.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Signore Dio nostro, che ci illumini
con la radiosa luce della tua verità,
accogli le nostre offerte e preghiere;
e con l’aiuto di Maria, madre del Redentore,
fa’ che esprimiamo nella carità la forza della fede.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

100
TEMPO ORDINARIO

PREFAZIO
È veramente giusto renderti grazie,
è bello cantare la tua gloria,
Dio onnipotente e misericordioso,
per le meraviglie di amore e di grazia
che hai operato in Maria, vergine e madre.
Tu l’hai preservata dal contagio della colpa originale
e dalla corruzione del sepolcro.
Hai posto in lei, intatta e sempre vergine,
il meraviglioso talamo nuziale,
da cui è uscito il Cristo
luce delle genti e sposo della Chiesa.
Risplendente della gloria del Figlio,
tu l’hai data al popolo cristiano
segno di sicura speranza e difesa della fede.
E noi, uniti agli angeli e ai santi,
esaltiamo il tuo nome sulla terra
e celebriamo senza fine la tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Lc 1,45


Tutte le generazioni mi chiameranno beata,
perché grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente.

DOPO LA COMUNIONE
O Dio, Padre di misericordia,
che in molti modi manifesti la tua presenza nella Chiesa,
ricevi il nostro umile ringraziamento:
tu che ci hai dato la gioia di partecipare ai santi misteri,
donaci di camminare nella via della fede,
sostenuti dalla Vergine Maria,
per giungere alla contemplazione della tua gloria.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

101
TEMPO ORDINARIO

36. Maria Vergine


Madre del bell’amore

ANTIFONA D’INGRESSO Cf Ct 6,10; Lc 1,42


Tutta splendore sei, Figlia di Sion,
bella come la luna, fulgida come il sole;
benedetta fra le donne.

COLLETTA
Dio d’eterna sapienza e d’infinito amore,
che dal talamo purissimo di Maria
hai fatto uscire lo Sposo della Chiesa,
Gesù Cristo tuo Figlio,
il più bello tra i figli degli uomini,
per intercessione della sua gloriosa Madre,
dona letizia e pace a tutti i popoli
e fa’ splendere la tua santità nei nostri cuori.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.
Oppure:
Guarda, o Padre, all’umile tua serva,
la Vergine Maria, che sta davanti a te
rivestita della gloria del tuo Figlio
e adornata di ogni virtù e dono dello Spirito;
per sua intercessione, concedi a noi
di seguire ciò che è vero e giusto ai tuoi occhi,
per giungere alla fonte dell’eterna bellezza e del santo amore.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.
102
TEMPO ORDINARIO

Oppure:
Interceda per noi, o Padre, la gloriosa Vergine Maria,
che arricchita dei doni del tuo Spirito,
piacque a te e generò per noi il tuo Unigenito,
il più bello tra i figli degli uomini;
e ci ottenga la conversione del cuore,
perché ripudiando la turpitudine del peccato,
ci innamoriamo della bellezza incorruttibile.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno.
Noi ti lodiamo e ti glorifichiamo
per la bellezza ineffabile
che splende nella beata Vergine Maria.
Bella nella sua concezione,
immune da ogni macchia di peccato
e tutta avvolta nel fulgore della tua grazia.
Bella nel parto verginale,
in cui diede al mondo il Figlio,
splendore della tua gloria, nostro fratello e salvatore.
Bella nella passione del Cristo,
imporporata dal suo sangue,
come mite agnella unita al sacrificio del mitissimo agnello,
insignita di una nuova missione materna.
Bella nella risurrezione del Signore,
con il quale regna gloriosa, partecipe del suo trionfo.
Per questo mistero di salvezza si allietano gli angeli
e nell’eternità adorano la gloria del tuo volto.

103
TEMPO ORDINARIO

Al loro canto concedi, o Signore,


che si uniscano le nostre umili voci nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Cf Gdc 11,21


Non c’è su tutta la terra una creatura simile a lei
per la bellezza del suo volto e la saggezza delle sue parole.
Oppure: Sal 44,3
Sulle tue labbra è diffusa la grazia,
Dio ti ha benedetta per sempre.

DOPO LA COMUNIONE
Accompagna con la tua continua protezione,
Padre misericordioso,
i figli che hai nutrito alla mensa dei santi misteri;
e poiché ci hai dato in Maria Vergine
lo specchio di ogni virtù,
aiutaci a progredire nella via del tuo santo amore.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

104
TEMPO ORDINARIO

37. Maria Vergine


Madre della santa speranza

ANTIFONA D’INGRESSO
Salve, Vergine Maria,
speranza dei fedeli, aiuto dei disperati,
rifugio di quanti si rivolgono a te.

COLLETTA
O Dio, che ci dai la gioia di venerare
la Vergine Maria, madre della santa speranza,
concedi a noi, con il suo aiuto,
di elevare fino alle realtà celesti
gli orizzonti della speranza,
perché impegnandoci all’edificazione della città terrena,
possiamo giungere alla gioia perfetta,
mèta del nostro pellegrinaggio nella fede.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.
Oppure:
Signore, che alla tua Chiesa pellegrina sulla terra
hai dato nella beata Vergine Maria
un pegno di sicura speranza,
fa’ che quanti sono oppressi dal tedio della vita,
trovino in lei rifugio e conforto,
e quanti disperano di salvarsi,
si aprano a una fiducia nuova.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.
105
TEMPO ORDINARIO

SULLE OFFERTE
Accetta, o Padre, le offerte del tuo popolo
e, per l’intercessione di Maria, madre del tuo Figlio,
fa’ che nessuna preghiera sia inascoltata,
nessuna speranza resti delusa.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente giusto lodarti e ringraziarti, Signore,
è bello inneggiare al tuo nome,
perché ci hai dato in Cristo l’autore della salvezza
e nella Vergine Maria il modello della beata speranza.
L’umile tua serva ripose in te ogni fiducia:
attese nella speranza e generò nella fede il Figlio dell’uomo,
annunziato dai profeti,
e collaborando con ardente carità alla sua opera,
divenne madre di tutti i viventi.
A lei, primogenita della redenzione
e sorella di tutti i figli di Adamo,
guardano come a un segno di sicura speranza e consolazione
quanti si protendono verso la libertà piena,
finché splenda glorioso il giorno del Signore.
E noi, uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo con gioia l’inno della tua lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Lc 1,45


Beata sei tu, Vergine Maria, perché hai creduto
al compimento delle parole del Signore.
Oppure: Cf Tt 2,12-13
Viviamo in questo mondo con giustizia e pietà,
nell’attesa che si compia la beata speranza
e venga nella gloria il nostro Dio e salvatore Gesù Cristo.

106
TEMPO ORDINARIO

DOPO LA COMUNIONE
I sacramenti della fede e della salvezza
che abbiamo ricevuto nel ricordo di Maria,
madre della speranza,
ci sostengano, o Padre, fra le prove della vita
e ci rendano partecipi, insieme con lei,
del tuo eterno amore.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

107
TEMPO ORDINARIO

38. Maria Vergine Madre dell’unità

ANTIFONA D’INGRESSO Cf At 1,14


I discepoli erano assidui e concordi nella preghiera
con Maria, madre di Gesù.

COLLETTA
Padre santo, sorgente dell’unità e origine della concordia,
fa’ che le varie famiglie dei popoli,
per intercessione della beata Vergine Maria,
madre di tutti gli uomini,
formino l’unico popolo della nuova alleanza.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, o Signore, i doni che ti presentiamo,
nel devoto ricordo della beata Vergine Maria
nel cui grembo purissimo il tuo Figlio
unì alla natura divina la natura umana:
questa umile offerta diventi per noi sacramento di pietà,
segno di unità e vincolo di amore.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.

108
TEMPO ORDINARIO

Autore dell’integrità
e amante dell’unità e della pace,
egli scelse una Madre
che non ha conosciuto corruzione
nel corpo e nel cuore
e ha voluto una e indivisa la Chiesa sua sposa.
Innalzato da terra,
alla presenza della Vergine Madre,
radunò i tuoi figli dispersi
e li strinse a sé con i vincoli dell’amore.
Asceso alla tua destra nella gloria,
effuse sugli Apostoli raccolti con Maria nel Cenacolo
lo Spirito di unità e di concordia,
di riconciliazione e di perdono.
E noi, uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo con gioia l’inno della tua lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Cf 1 Cor 10,17


Uno solo è il pane,
e noi, pur essendo molti, siamo un corpo solo,
perché partecipiamo tutti
dell’unico pane e dell’unico calice.

DOPO LA COMUNIONE
Per la comunione a questi santi misteri,
infondi in noi, o Padre, il tuo Spirito di mitezza e di pace;
fa’ che nella concordia operosa
con l’aiuto di Maria, madre dell’unità,
affrettiamo l’avvento del tuo regno.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

109
TEMPO ORDINARIO

39. Maria Vergine


Regina e Madre della misericordia

ANTIFONA D’INGRESSO
Salve, Regina di misericordia, Madre gloriosa di Cristo,
conforto dei penitenti e speranza dei miseri.

COLLETTA
Dio di bontà infinita, concedi ai tuoi fedeli,
per intercessione della beata Vergine Maria,
madre di misericordia,
di sperimentare sulla terra la tua clemenza,
e di contemplare la tua gloria nel cielo.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.
Oppure:
Tendi l’orecchio della tua pietà, o Padre,
ai tuoi figli che gemono sotto il peso della colpa;
li accolga sulla via del ritorno l’amore senza limiti
che ti spinse a mandare il Figlio come Salvatore,
e a donarci Maria come regina di misericordia.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accetta, o Signore, i doni del tuo popolo,
e per intercessione della Vergine Maria,
fa’ che ci mostriamo misericordiosi verso i fratelli,
per ottenere la tua clemenza.
Per Cristo nostro Signore. Amen.
110
TEMPO ORDINARIO

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
renderti grazie e innalzare a te, Padre santo,
il nostro cantico di lode.
Nell’eterno consiglio del tuo amore
ci hai dato nella beata Vergine Maria
la regina clemente, esperta della tua benevolenza,
che accoglie quanti nella tribolazione ricorrono a lei;
la madre di misericordia,
sempre attenta alle invocazioni dei figli,
perché ottengano la tua indulgenza
e la remissione dei peccati;
la dispensatrice di grazia,
che interviene incessantemente per noi presso il tuo Figlio,
perché soccorra la nostra povertà
con la ricchezza della sua grazia,
e con la sua potenza sostenga la nostra debolezza.
Per mezzo di lui si allietano gli angeli
e nell’eternità adorano la gloria del tuo volto.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Lc 6, 36


“Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro”,
dice il Signore.
Oppure: Lc 1, 49-50
Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente
e santo è il suo nome:
di generazione in generazione la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.

111
TEMPO ORDINARIO

DOPO LA COMUNIONE
Padre buono, che ci hai nutriti al banchetto eucaristico,
donaci di magnificare con Maria la tua bontà infinita,
e di godere sempre della sua protezione,
poiché in lei ci hai dato una regina
clemente verso i peccatori
e misericordiosa verso i poveri.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

112
TEMPO ORDINARIO

40. Maria Vergine


Madre della divina provvidenza

ANTIFONA D’INGRESSO Cf Is 49,15


Anche se una madre dimenticasse il suo bambino,
io non mi dimenticherò di te, dice il Signore.

COLLETTA
O Dio, che nella tua provvidenza
tutto disponi secondo un disegno di amore,
per l’intervento della Vergine Maria, madre del tuo Figlio,
allontana da noi ogni male
e donaci ciò che giova al nostro vero bene.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accetta propizio, o Signore, i doni che la Chiesa ti offre,
e per l’intercessione della Vergine Madre,
fa’ che troviamo grazia presso di te
e otteniamo l’aiuto della tua misericordia.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.

113
TEMPO ORDINARIO

Per un disegno mirabile della tua provvidenza,


la Vergine Maria, adombrata dallo Spirito Santo,
ha generato il Salvatore del mondo.
Maternamente sollecita verso i giovani sposi,
a Cana di Galilea supplicò il Figlio,
che diede inizio ai segni prodigiosi
e manifestò la sua gloria:
l’acqua si mutò in vino,
i convitati esultarono e i discepoli
credettero nel Maestro.
Ora, assisa alla destra del Figlio,
veglia sulla Chiesa che lotta, che soffre, che spera,
come madre premurosa e dispensatrice di grazia,
e assiste ciascuno dei figli,
che Cristo Gesù le ha affidato dalla croce.
E noi, uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo senza fine l’inno della tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Cf Sal 86,3; Lc 1,49


Di te si dicono cose stupende, Vergine Maria.
Grandi cose ha fatto in te l’Onnipotente.

DOPO LA COMUNIONE
La misteriosa energia di questo cibo spirituale
continui ad agire in noi, o Signore,
perché, a imitazione di Maria, madre della provvidenza,
cerchiamo prima di tutto il regno dei cieli e la tua giustizia
e sperimentiamo in ogni circostanza il tuo paterno aiuto.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

114
TEMPO ORDINARIO

41. Maria Vergine


Madre della consolazione

ANTIFONA D’INGRESSO 2 Cor 1,3


Sia benedetto Dio, Padre di misericordia
e Dio di ogni consolazione,
il quale ci consola in ogni nostra afflizione.

COLLETTA
O Padre, che per mezzo della Vergine Maria
hai mandato al mondo il consolatore promesso dai profeti,
Gesù Cristo tuo Figlio,
per sua intercessione
fa’ che possiamo ricevere e condividere con i nostri fratelli
l’abbondanza delle tue consolazioni.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Ricevi, Padre santo, i doni e le preghiere
che la nostra povertà depone sul tuo altare,
nel devoto ricordo della beata Vergine Maria,
e dalla partecipazione al sacrificio del tuo Figlio
fa’ scaturire per noi la fonte di consolazione e di salvezza eterna.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

115
TEMPO ORDINARIO

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta renderti grazie
e innalzare a te l’inno di benedizione e di lode,
Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.
Egli è la consolazione del mondo,
che Maria accolse con gioia
e diede alla luce nel suo parto verginale.
Presso la croce del Figlio
patì sofferenze indicibili,
da te confortata con la speranza della risurrezione.
Unita agli Apostoli nel Cenacolo,
implorò ardentemente e attese con fiducia
lo Spirito consolatore.
Ed ora, assunta in cielo,
soccorre e consola con materno amore
quanti la invocano fiduciosi da questa valle di lacrime,
finché spunterà il giorno glorioso del Signore.
E noi, uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo senza fine l’inno della tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Cf Sal 86,3.7


Di te si dicono cose stupende, Maria;
e danzando canteranno: Sono in te tutte le mie sorgenti.

DOPO LA COMUNIONE
O Padre, che ci hai nutriti dei sacramenti pasquali
nel ricordo di Maria, madre del tuo Figlio,
fa’ che sperimentando ogni giorno nel nostro corpo
il mistero della morte,
sorretti dalla speranza eterna,
portiamo a tutti il lieto annunzio della risurrezione.
Per Cristo nostro Signore. Amen.
116
TEMPO ORDINARIO

42. Maria Vergine


aiuto dei cristiani

ANTIFONA D’INGRESSO Gdt 13,19


Non decadrà la tua lode dal cuore degli uomini,
che ricorderanno sempre la potenza di Dio.

COLLETTA
O Dio, che in Maria, madre del tuo Figlio,
hai posto il segno della nostra difesa e del nostro aiuto,
concedi al popolo cristiano
di vivere sempre sotto la sua protezione
e di godere di una pace indefettibile.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, o Padre, l’offerta che presentiamo all’altare,
nel ricordo di Maria, aiuto dei cristiani,
e fa’ che nelle prove della vita
la sentiamo sempre vicina come soccorritrice e madre.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.

117
TEMPO ORDINARIO

Tu hai dato l’Immacolata Vergine Maria,


madre del tuo Figlio,
come ausiliatrice e madre al popolo cristiano,
perché affronti intrepido
il buon combattimento della fede,
e saldamente ancorato all’insegnamento degli Apostoli,
proceda sicuro fra le tempeste del mondo,
fino a raggiungere la perfetta gioia nella patria celeste.
E noi, oggi e nei secoli, uniti ai cori degli angeli,
cantiamo con devota esultanza, l’inno della tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Dt 10, 21


“A Dio s’innalza il cantico della tua lode;
egli ha fatto per te cose grandi”.

DOPO LA COMUNIONE
O Padre, che ci hai accolti alla mensa dei santi misteri,
fa’ che sostenuti dall’aiuto di Maria nostra madre,
ci spogliamo di ciò che è corrotto e perverso,
per rivestirci di Cristo uomo nuovo.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

118
TEMPO ORDINARIO

43. Maria Vergine della mercede

ANTIFONA D’INGRESSO Lc 1,46.54-55


L’anima mia magnifica il Signore.
Ha soccorso Israele suo servo, ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostri padri.

COLLETTA
O Dio, Padre di misericordia,
che hai mandato il tuo Figlio come redentore del mondo,
concedi a noi, per intercessione di Maria,
che veneriamo sotto il titolo della mercede,
di custodire intatto il dono della libertà filiale,
acquistato a prezzo della croce,
per esserne araldi e promotori fra tutte le genti.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Ricevi, o Padre, l’offerta che ti presentiamo
in questo memoriale dell’immensa carità del tuo Figlio,
e fa’ che, sostenuti dall’esempio della Vergine Maria,
siamo confermati nell’amore a te e al nostro prossimo.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.

119
TEMPO ORDINARIO

Nel disegno mirabile della tua provvidenza,


tu hai congiunto indissolubilmente la Vergine Maria
alla missione redentrice del tuo Figlio.
Madre tenerissima nell’umiltà del presepe,
stette presso la croce
come generosa compagna della passione.
Innalzata alla Gerusalemme del cielo,
continua la sua opera accanto al Re della gloria,
come nostra avvocata e ministra di salvezza.
Con materna sollecitudine
si china sui fratelli del suo Figlio
che gemono nell’oppressione e nell’angoscia,
perché, spezzati i ceppi di ogni schiavitù,
riacquistino la piena libertà del corpo e dello spirito.
Per questo mistero, uniti agli angeli e ai santi,
esaltiamo in Cristo, liberatore e redentore,
l’opera della tua misericordia
e cantiamo senza fine l’inno della tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Gv 2,5


“La madre di Gesù disse ai servi:
Fate quello che vi dirà”.

DOPO LA COMUNIONE
O Padre, che in questi sacramenti
ci hai dato il pegno della redenzione e della vita eterna,
concedi al tuo popolo,
per intercessione di nostra Signora della mercede,
madre pietosa e celeste patrona,
di spendere la vita per il riscatto dei fratelli
e così meritare il premio da te promesso.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

120
TEMPO ORDINARIO

44. Maria Vergine


salute degli infermi

ANTIFONA D’INGRESSO Cf Sal 35,3; Gv 2,3


“Io sono la salvezza del popolo”, dice il Signore.
“In qualunque prova mi invocheranno, li esaudirò
e sarò il loro Signore per sempre”.

COLLETTA
Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro,
di godere sempre la salute del corpo e dello spirito
e per la gloriosa intercessione di Maria santissima,
sempre vergine,
salvaci dai mali che ora ci rattristano
e guidaci alla gioia senza fine.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Guarda con bontà, o Signore, le offerte che ti presentiamo,
nel ricordo di Maria vergine e madre,
e in segno di paterno gradimento
donaci l’aiuto della tua misericordia.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
renderti grazie, o Padre, e magnificare il tuo amore per noi
in questa memoria della beata Vergine Maria,
salute degli infermi.
121
TEMPO ORDINARIO

Partecipe in modo singolare del mistero del dolore,


risplende come segno di salvezza e di speranza
a quanti nell’infermità invocano il suo patrocinio;
a tutti i sofferenti che guardano a lei,
offre il modello di perfetta adesione al tuo volere,
e di piena conformità al Cristo,
che nel suo immenso amore per noi
ha portato le nostre debolezze
e si è caricato dei nostri dolori.
Per mezzo di lui si allietano gli angeli
e nell’eternità adorano la gloria del tuo volto.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Sal 117,14


Mia forza e mio canto è il Signore,
egli è stato la mia salvezza.

DOPO LA COMUNIONE
O Dio, il sacramento del corpo e sangue del tuo unico Figlio,
che abbiamo ricevuto con gioia
nel devoto ricordo della beata Vergine della salute,
ci sostenga nel cammino della vita presente
e ci guidi alla felicità eterna.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

122
TEMPO ORDINARIO

45. Maria Vergine


regina della pace

ANTIFONA D’INGRESSO Cf Is 9,5


È nato per noi un bambino, un figlio ci è stato donato:
principe della pace sarà il suo nome.

COLLETTA
O Dio, che nel tuo unico Figlio,
hai aperto agli uomini la sorgente della pace,
per intercessione della beata Vergine Maria,
rendi all’umanità che tu ami
la tranquillità tanto desiderata e invocata,
perché formi una sola famiglia
unita nel vincolo della carità fraterna.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accogli, o Signore, il nostro sacrificio di espiazione e di lode,
nel devoto ricordo di Maria, regina della pace,
e concedi alla tua Chiesa i doni dell'unità e della concordia.
Per Cristo nostro Signore

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
renderti grazie, o Padre,
per le meraviglie che hai operato in Maria, vergine e madre.

123
TEMPO ORDINARIO

È lei l’umile ancella,


che accogliendo l’annunzio dell’angelo Gabriele
concepì nel grembo verginale Gesù Cristo nostro Signore;
è la Madre piena di fede,
che stette intrepida presso la croce,
dove il Figlio, per la nostra salvezza,
pacificò nel suo sangue il cielo e la terra;
è la vera discepola di Cristo, principe della pace,
che insieme con gli Apostoli
attese in preghiera il Consolatore da te promesso,
lo Spirito di unità e di pace, di gioia e di amore.
E noi, uniti agli angeli e ai santi,
cantiamo senza fine l’inno della tua gloria:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE


La Vergine ha generato Dio fatto uomo.
Il Dio della pace ha riconciliato a sé la terra e il cielo.

DOPO LA COMUNIONE
Per questa comunione al corpo e sangue del tuo Figlio,
donaci, o Padre, lo Spirito del tuo amore,
perché insieme con la Vergine Maria
diventiamo costruttori della pace,
che Gesù ci ha lasciato
come segno della sua presenza in mezzo a noi.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

124
TEMPO ORDINARIO

46. Santa Maria


porta del cielo

ANTIFONA D’INGRESSO
Ave, o Vergine Madre, ave, o porta del paradiso:
tu ridoni Dio al mondo e ci riapri il cielo.

COLLETTA
O Dio, che nel tuo unico Figlio,
hai stabilito la porta della vita e della salvezza,
per la materna intercessione di Maria,
donaci di perseverare nel tuo amore,
finché raggiungiamo la soglia della patria celeste.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

SULLE OFFERTE
Accetta, o Padre, i doni che ti offriamo
nel devoto ricordo della beata Vergine Maria,
porta del cielo e aurora della nostra salvezza,
e trasformali per noi in sacramento di unità e di pace.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREFAZIO
È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
renderti grazie, o Padre,
e magnificare il tuo amore per noi
in questa memoria della beata Vergine Maria.

125
TEMPO ORDINARIO

È lei la Vergine Madre,


raffigurata nella porta del tempio,
volta ad oriente, da cui entra il Signore,
aperta a lui solo e sempre intatta.
È lei la Vergine umile e obbediente,
che riapre 1a porta del paradiso
chiusa dalla disobbedienza di Eva.
È la Vergine orante,
che intercede per noi peccatori,
perché ritorniamo al suo Figlio,
fonte perenne di grazia,
e definitivo approdo della nostra riconciliazione.
Per mezzo di lui si allietano gli angeli
e nell’eternità adorano la gloria del tuo volto.
Al loro canto concedi, o Signore,
che si uniscano le nostre umili voci nell’inno di lode:
Santo, Santo, Santo...

ANTIFONA ALLA COMUNIONE


Sei beata, Vergine Maria, splendida porta del cielo;
per te rifulge a noi Cristo, luce del mondo.

DOPO LA COMUNIONE
O Dio,
che ci hai dato la gioia di partecipare ai santi misteri,
esaudisci i nostri voti e le nostre preghiere:
per intercessione della beata Vergine Maria,
dalla quale è venuto il Salvatore del mondo,
scenda sul tuo popolo una pioggia di grazie,
e si apra a tutti la porta del cielo.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

126
TEMPO ORDINARIO

47. Altre orazioni


per le messe della B. V. Maria

ANTIFONA D’INGRESSO Lc 1,28.42


Ave, Maria, piena di grazia: il Signore è con te;
tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno.

Oppure: Sal 12,6


Gioisca il mio cuore nella tua salvezza:
canti al Signore che mi ha beneficato.

Oppure: Sedulio
Salve, Madre Santa: tu hai dato alla luce il Re,
che governa il cielo e la terra per i secoli in eterno.

COLLETTA
Si dice una delle collette seguenti:

1. La Vergine dell’Ascolto
Signore nostro Dio,
che hai fatto della Vergine Maria
il modello di chi accoglie la tua Parola
e la mette in pratica,
apri il nostro cuore alla beatitudine dell’ascolto
e con la forza del tuo Spirito
fa’ che noi pure diventiamo luogo santo
in cui la tua Parola di salvezza oggi si compie.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

127
TEMPO ORDINARIO

2. Il trono della Sapienza


Eterno Padre, che hai posto nella Vergine Maria
il trono regale della tua Sapienza,
illumina la Chiesa con la luce del Verbo della vita,
perché nello splendore della verità
cammini fino alla piena conoscenza
del tuo mistero d’amore.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

3. Da Maria sboccia il Germoglio


O Dio, nostro Padre, come da radice in terra fertile,
tu hai fatto sbocciare dalla Vergine Maria
il santo germoglio, Cristo tuo Figlio;
fa’ che ogni cristiano,
innestato in lui per mezzo del Battesimo nello Spirito,
possa rinnovare la sua giovinezza
e dare frutti di grazia a lode della tua gloria.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

4. L’umile Ancella del Signore


Dio santo e misericordioso, che ti compiaci degli umili
e compi in loro per mezzo del tuo Spirito
le meraviglie della salvezza,
guarda all’innocenza della Vergine Maria,
e donaci un cuore semplice e mite,
che sappia acconsentire senza esitazione
ad ogni cenno della tua volontà.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.
128
TEMPO ORDINARIO

5. Maria segno della gratuità e della riconoscenza


O Dio, Padre del Signore Gesù Cristo,
guarda alla Vergine Maria, la cui esistenza terrena
fu tutta sotto il segno della gratuità e della riconoscenza;
concedi anche a noi
il dono della preghiera incessante e del silenzio,
perché tutto il nostro vivere quotidiano
sia trasfigurato dalla presenza del tuo Santo Spirito.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

6. Segno di speranza nel cammino della Chiesa


Padre santo,
che nel cammino della Chiesa pellegrina sulla terra,
hai posto quale segno luminoso la beata Vergine Maria,
per sua intercessione sostieni la nostra fede
e ravviva la nostra speranza,
perché nessun ostacolo
ci faccia deviare dalla strada che porta alla salvezza.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

7. Maria primogenita della redenzione


O Dio, Padre buono,
che in Maria, primogenita della redenzione,
ci hai dato una Madre di immensa tenerezza,
apri i nostri cuori alla gioia dello Spirito,
e fa’ che a imitazione della Vergine impariamo a magnificarti
per l’opera stupenda compiuta nel Cristo tuo Figlio.
Egli è Dio, e vive e regna con te,
nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.
129
TEMPO ORDINARIO

8. Con Maria orante nel Cenacolo


Signore nostro Dio, che hai voluto presente
e orante nella prima comunità cristiana
la Madre del tuo Figlio,
donaci di perseverare con lei nell’attesa dello Spirito,
per formare un cuore solo e un’anima sola,
e così gustare i frutti soavi e duraturi
della nostra redenzione.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

9. Causa della nostra gioia


Dio di eterna gloria, che nel sole di giustizia,
Cristo tuo Figlio, sorto dalla Vergine Madre,
hai introdotto nel mondo la vera gioia,
liberaci dal peso del peccato
che rattrista ed estingue il tuo Spirito,
e accoglici alla mensa del tuo regno
per saziarci del pane che ha in sé ogni dolcezza.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

10. Maria, icona della Chiesa


O Dio, Padre del Cristo nostro salvatore,
che in Maria, vergine santa e premurosa madre,
ci hai dato l’immagine della Chiesa,
manda il tuo Spirito in aiuto alla nostra debolezza,
perché perseverando nella fede cresciamo nell’amore,
e camminiamo insieme fino alla mèta della beata speranza.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.
130
TEMPO ORDINARIO

SULLE OFFERTE
Accogli, Signore, le preghiere e le offerte,
che il tuo popolo ti presenta
nel ricordo della beata Vergine Maria,
e donaci il soccorso della tua misericordia.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

Oppure:
O Padre, rendici degni del sacrificio eucaristico
e fa’ che celebriamo
con sincera fede i misteri del tuo Figlio,
per raccogliere i frutti della redenzione.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

Oppure:
Salga a te, Signore,
il sacrificio che la Chiesa ti offre
nel ricordo di Maria Vergine,
e per sua intercessione i nostri cuori,
ardenti del tuo amore,
aspirino continuamente a te.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Lc 1,45


Beata sei tu, Vergine Maria, perché hai creduto
al compimento delle parole del Signore.

Oppure: Lc 1,48-49
Tutte le generazioni mi chiameranno beata,
perché grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente,
e santo è il suo nome.
Oppure: Lc 2,19
Maria custodiva in sé tutte queste cose,
e le meditava nel suo cuore.
131
TEMPO ORDINARIO

DOPO LA COMUNIONE
Signore nostro Dio, che ci hai nutriti alla tua mensa
nel ricordo della beata Vergine Maria,
concedi anche a noi di partecipare all’eterno convito
che ci hai fatto pregustare in questo sacramento.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

Oppure:
O Dio, nostro Padre, concedi a noi,
che in questo sacramento abbiamo annunziato
la morte e risurrezione del tuo Figlio,
di essere sempre uniti alla sua passione
per condividere la gioia immensa del tuo regno.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

Oppure:
Signore Dio nostro,
che ci hai nutriti del pane di vita eterna
nel ricordo della Vergine Maria,
concedi ai tuoi fedeli
di essere liberati da ogni male
nella vita presente e nella futura.
Per Cristo nostro Signore. Amen

132
INDICE DELLE CELEBRAZIONI

PREMESSE ................................................................................................ 3

TEMPO DI AVVENTO E DI NATALE..................................................... 19


1. Maria Vergine figlia eletta della stirpe d’Israele ................ 19
2. Maria Vergine nell’Annunciazione del Signore .................. 23
3. Visitazione della Beata Vergine Maria ................................. 25
4. Santa Maria Madre di Dio ....................................................... 27
5. Maria Vergine Madre del Salvatore ...................................... 30
6. Maria Vergine nell’Epifania del Signore .............................. 32
7. Maria Vergine nella Presentazione del Signore.................. 34
8. Santa Maria di Nazaret ............................................................ 37
9. Santa Maria di Cana .................................................................. 39

TEMPO DI QUARESIMA E PASQUA ..................................................... 41


10. Santa Maria discepola del Signore .................................... 42
11. Maria Vergine presso la Croce del Signore (I) ................. 44
12. Maria Vergine presso la Croce del Signore (II) ............... 46
13. Affidamento della Beata Vergine Maria ........................... 49
14. Maria Vergine Madre di Riconciliazione .......................... 51
15. Santa Maria nella Risurrezione del Signore .................... 53
16. Maria Vergine fonte di luce e di vita ................................ 55
17. Maria Vergine del Cenacolo ................................................ 58
18. Maria Vergine Regina degli Apostoli ................................ 60
TEMPO ORDINARIO............................................................................... 63
19. Santa Maria Madre del Signore .......................................... 64
20. Maria Vergine donna nuova ............................................... 66
21. Santo Nome di Maria ............................................................ 68
22. Maria Vergine serva del Signore ........................................ 70
23. Maria Vergine tempio del Signore ..................................... 72
24. Maria Vergine sede della Sapienza .................................... 74
25. Maria Vergine Immagine e Madre della Chiesa (I) ......... 76
26. Maria Vergine Immagine e Madre della Chiesa (II) ........ 79
27. Maria Vergine immagine e madre della Chiesa (III) ......... 81
28. Cuore Immacolato della beata Vergine Maria ................. 84
29. Maria Vergine Regina dell’universo ................................. 86
30. Maria Vergine Madre e mediatrice di grazia ................... 88
31. Maria Vergine fonte della salvezza ................................... 91
32. Maria Vergine Madre e maestra spirituale ...................... 94
33. Maria Vergine Madre del buon consiglio .......................... 96
34. Maria Vergine causa della nostra gioia ............................. 98
35. Maria Vergine sostegno e difesa della nostra fede ........ 100
36. Maria Vergine Madre del bell’amore ............................... 102
37. Maria Vergine Madre della santa speranza .................... 105
38. Maria Vergine Madre dell’unità ....................................... 108
39. Maria Vergine Regina e Madre della misericordia ....... 110
40. Maria Vergine Madre della divina provvidenza ........... 113
41. Maria Vergine Madre della consolazione ....................... 115
42. Maria Vergine aiuto dei cristiani .................................... 117

134
TEMPO ORDINARIO

43. Maria Vergine della mercede............................................ 119


44. Maria Vergine salute degli infermi ................................. 121
45. Maria Vergine regina della pace ..................................... 123
46. Santa Maria porta del cielo .............................................. 125
47. Altre orazioni per le messe della B. V. Maria ................. 127

INDICE DELLE CELEBRAZIONI ........................................................... 133

135