Sei sulla pagina 1di 3

Il Medioevo detto anche eta di mezzo inizio nel 476 d. C.

con la caduta dell'Impero romano d'Ocidente e finisce


nel 1492 con la scoperta dell'America. Il medioevo e composto da 2 fase: Alto medioevo dal V secolo al 1000 e
basso medioevo dal 1000 al 1492. Il medioevo era caratterizzato del sistema feudale
IL SISTEMA FEUDALE fu la struttura politica, economica e sociale che caratteriso l'Europa medievale.
Basato sula suddivisione del territorio in feudi
I feudi sono i terreni concessi da un sovrano a un fedele detto vassallo
I vassalli giuravano fedelta al proprio signiore e li prestavano il servizio militare in cambio ricevevano protezione
o bene qualsiasi come una proprieta terriera
Il vassallo poteva donare parte del suo feudo a uno dei suoi guerrieri (cavalieri), che diventava così valvassore e
costui a sua volta poteva farlo con un altro dei suoi guerrieri, che diventava valvassino.
Nel X secolo i feudatari cominciarono a esercitare il potere sugli uomini che lavoravano le terre questa forma di
di dominio,detta anche Signioria rurale si esprese nel sistema di produzione curtense bassato sulla distinzione
della proprieta fondiaria in due parti il Dominicum che era amministrato direttamente dal signiore e il
massaricium diviso in lotti concessi ai contadini liberi in cambio di imposte
Il sistema curtenese sosteneva un'economia chiusa finalizzata alla sussistenza.
Dal 1000 in poi i feudatari piu potenti acquisirano un'autonomia sempre piu estesa ,grazie anche al
riconoscimento dell'ereditarieta sui loro domini imposti con il Capitolare di Quierzy e nella Costitutio de feudis
A partire dall'XI sec essi svilupparono il campo d'azione del loro potere,attribuendosi una serie di poteri di natura
militare,giuridica e fiscale tale forma e vdifinita signioria territoriale
Crescita Demografica: Dopo il anno 1000 aumenta la popolazione , si sviluppa l'agricoltura grazie a nuovi
strumenti e tecniche le citta aumentano nasce la figura del Borghese non vincolato ad alcun padrone
La Burghesia era composta da mercanti ,giuristi,notai e artigiani possesori di piccoli commercianti.
Tra il XI e il XIV sec ci fu lo sviluppo del commercio che a sua volta mete in circolazione la moneta e i mercanti
avevano bisognio di una persona che li cambiasse le monete questa persona veniva chiamata cambiavalute che
venivano operati dai banchieri .
Il Mediterraneo fu la via che fece sviluppare l'economia. Grazie alle citta ,Amalfi,Pisa,Genova e Venezia essie
erano dominati dai arabi e dai bizantini
Una delle citta mariarie fu Venezia che era sotto il controllo dell'impero d'oriente .
Nel X sec la citta conquisto un'autonomia politica che cosi e diventata un centro comerciale.
L'Impero mongolo: All'inizio del XIII sec ,un condottiero mongolo di origini nobili che si chiamava Gengis
Khan divenne in breve tempo il capo dei militari e della politica di un impero che si estendeva per grand parte
dell'Asia . …....nel libro pag 22
RINASCITA DELL'IMPERO: Nel 962 il re di Germania Otone discese in Italia e si fece nominare imperatore da
papa Giovanni XII con il nome di Ottone I .
Egli cercava di realizzare la rinascita del Sacro Romano Impero in Sacro Romano Impero della nazione
germanica
L'impero e la chiesa forono due poteri universali del Medioevo in Europa.
Nel 962 Ottone emano un atto il Pivilegium Othonis che la chiesa doveva essere controlata dall'impero
Nel XI secolo in Europa apaiono i nuovi regni ,Regno di Francia che era guidata da Ugo Capeto fondatore della
dinastia Capetingia
Un'altro regnio fu quello d'Inghilterra che era guidato dar re Edoardo il Confessore che dopo la sua morte ,la
corona fu contesa tra i nobili anglosassoni guidati da Horold e il duca Guglielmo di Normandia
La Spagna invece era divisa tra regni cristiani e dominazioni islamiche
Il conflitto tra impero e Papato : per bloccare il potere dei grandi feudatari laici.Ottone I riprese ad affidare
l'importante ruolo di conte ai vescovi i quali ottennero la sovranita sul territorio.
I vescovi-conti erano Erano dei feudatari ecclesiastici investiti del beneficio di una contea dall'imperatore
Simonia e l'acquisto o la vendita di cariche eccleastiche e Nicolaismo e pratica del matrimonio o del concubinato
degli ecclesiastici
La pubblicazione del Dictatus papae segno l'inizio del confilitto tra Impero e Chiesa che vene detto anche lotta
per le investiture che dura dal 1075 fino a 1122 con il concordato di Worms i protagonisti della lotta furono
Enrico IV c e Gregorio VII ma alla fine Enrico V figlio di Enrico V sottoscrive insieme al Papa Callisto il
Concordato Di Worms 123.......Monarchie feudale ,,,,,
I comuni : La rinascita urbana introduse una nuova forma de governo il comune
Il termine comune indica una forma di governo autonoma che si svilupa a partire dal XI secolo in Europa
Nella prima fase i comuni sono espansione di un patto di aiuto reciproco tra le persone per defendersi dal
signiore locale
Con il tempo si transformarono in instituzioni politiche soppratutto nelle citta si affermarono sistemi di
autogoverno e molti centri urbani diventarono soggeti politici autonomi
La difusione del movimento comunale in Europa fu disomogeneo
Il comune ebbe un forte sviluppo nel'Italia cenrale e setentrionale ,nella Francia del Sud nella Germania Renana e
lungo le coste del Mar Baltico
Un minor sviluppo fu in Inghilterra e nelle regioni Orientali e centrali dell'Europa
In Italia la nascita dei comuni e associata alla asenza dei burghesi e alla presenza delle instituzio vescovili
I cittadini iniziarono ad agregarsi intorno all'autorita dei vescovi ne quali individuarono le proprie guide politiche
Accanto ai vescovi salirano al governo della citta dei magistrati laici difinit consoli ,nel 1085 avene a Pisa e a
Luca dopo in altre citta
Nella storia il comune attraversa e fase: Fase consolare che il governo era affidato ai consoli che appartengono
alla aristocrazia feudale e sono affiancati a una serie dei cittadini
2.Fase Podestarile veniva scelto un forestiero per far finire le lotte interne ,al potere c'e un podesta di solito
forestiero che deve garantire imparzialita tra le fazioni
3.Fase Popolare le tenzioni sociali esplodono all'interno del popolo e contrapagano alta e media burghesia per
diffendere gli interessi del popolo alcuni comuni affiancono al podesca un capitano del popolo.
Dopo il concordato di Worms i rapporti tra Impero e Papato rimasero in equilibrio
Dopo la morte din Enrico V in Germania i feudatari avevano tentato di rendersi indipendenti e lottavano per
ottenere la corona imperiale si contrapponevano due famiglie Da una parte la casa di Svevia che venivano
chiamati ghibellini e dall'altra quella di Baviera che erano chiamati guelfi
Nell 1152 Divenne imperatore Federico I dettto il Barbarosa che scofisse i feudatari tedeschi ribelli e ese piu
autorevole l suo potere in Germania
Nel 1155 si fece incoronare imperatore dal Papa Adriano IV per conquistare la sua fiducia ,arresto e fece bruciare
Arnaldo di Brescia
Nel 1158 fece convocare la Dieta di Rocanglia dove venne affermato dai maggiori esperti di diritto che solo
all'imperatore spettava il diritto alle regalie cioe il diritto di amministrare la giustizia e riscuotere le tasse
Nel 1159 era stato eletto un nuovo papa Alessandro III ma l'imperatore non lo riconobbe e fece nominare un
antipapa Vittorio IV
Milano e molti altri comuni lombardi rifiutarono di sottomettersi all'imperatore e nel 1162 Federico diede inizio
ad una campagnia militare che porto alla distruzione di Milano e Crema
A questo punto i comuni lombardi si unirono nelle cosiddetta Lega lombarda che venne sostenuta anche dal
Papato della repubblica di Venezia e dal regno dei normanni
Nel 1176 l'imperatore torno in Italia ma l'esercito dei comuni si era organizzato e Federico subi una pesante
sconfitta a Legnano e il simbolo della vttoria fu il carroccio
Nel 1183 Federico fu costretto a firmare la pace di Costanza che concedeva ai comuni la loro autonomia e
riconosceva al Papato il primato spirituale su tutta la cristianita
Ptima di morire Federico I fece unire in matrimonio suo figlio Enrico con Vostanza d'Altavilla figlia di Ruggero
II.Quando Enrico VI fu incoronato imperatore ottene il titolo di re di Sicilia