Sei sulla pagina 1di 2

Saperne di più le scuole per lavorare sulle moto

Voglio fare il “meccatronico”!


Ami i motori? Stai scegliendo
la scuola superiore? Ecco dove
studiare e i corsi da seguire
per trasformare la passione in
un lavoro con un futuro I corsi privati
Il percorso classico della scuola dell’obbligo può essere Ce ne sono per tutti i gusti, da quelli professionali a quelli

S
completato e arricchito con corsi “privati” organizzati dalle semi-amatoriali per chi vuole solo imparare a mettere mano
i parla molto del lavoro: di quello che si
associazioni di categoria (CNA etc) e da altre organizzazioni. alla propria moto. Eccone un paio di livello elevato.
ha e di quello che si perde, di quello che
non si trova e di quello che si vorrebbe...
Ma se hai 14 anni (o hai un figlio di questa età) Motorsport Technical School
e tanta passione per i motori, perché non pen- Sono ammessi solo studenti scelti dopo una selezione, ma chi entra ha un futuro
sare a un futuro in mezzo a pistoni, bielle e quasi assicurato nel mondo delle corse. La Motorsport Technical School, scuola per
centraline elettroniche? Un futuro da meccani- meccanici di moto da gara, si svolge con professionisti del settore nel periodo in-
vernale all'Autodromo di Monza. Previste 160 ore, con il 60% di pratica su mezzi
co, o meglio da “meccatronico”: questo è il
da competizione e uno stage in un team. Dimostrando abilità tecnica e tanta di-
termine (introdotto per legge nel 2013) che avere buoni sbocchi sponibilità (i ritmi delle squadre corse sono frenetici) si può rimanere in squadra
identifica la nuova professione che integra mansioni occupazionali. Per aiutarvi nella scelta, vediamo i percorsi guadagnando 1.200 euro come apprendista, che salgono a 1.800 euro dopo tre
di meccanico ed elettrauto e che promette, sulla carta, di da seguire, le regole e i consigli per aprire un’attività. anni quando si diventa operaio (in realtà può superare i 3-4.000 euro con le tra-
sferte). Oltre al corso di moto (4.600 euro) c’è quello di meccanico di base (2.420
Prima bisogna studiare euro, 136 ore, i 5 ragazzi più bravi saranno ammessi al corso di moto) e di ingegne-
ri di pista (solo per laureandi, 5.445 euro, 240 euro, in inglese). Info: mtschool.it
Per fare il meccanico è necessario rie): le prime prevedono solo una tassa tutta la retta. Tutte le scuole del setto-
avere più di 16 anni e aver concluso il di iscrizione di circa 100 euro, le secon- re prevedono stage in officina di 1 o 2
percorso delle scuole dell’obbligo, che
prevede tre anni dopo la scuola secon-
de hanno rette annuali di qualche mi-
gliaio di euro. Gli studenti più merite-
mesi l’anno, mentre cambia la qualità
dei laboratori pratici. Da preferire quel- Master Moto da Corsa
daria di primo grado (ex scuola media). voli e con reddito familiare basso (at- le con attrezzature e motori moderni. Il Master di Ingegneria della Moto da Corsa si tenere a Bologna
I percorsi per diventare meccanico sono tenzione: le regole variano tra le Regio- Siti utili: www.istruzione.it/orientamen- ed è organizzato dalla Professional Datagest nei weekend tra
tre (nei box qui sotto) e sono offerti da ne) possono ottenere la Dote Scuola, to/, cercalatuascuola.istruzione.it/cer- ottobre e aprile. È un corso di 260 ore riservato a laureandi o
istituti statali o privati (scuole parita- un contributo che copre in parte o calatuascuola/ laureati di ingegneria meccanica, meccatronica o elettronica,
realizzato da professionisti delle corse e destinato a chi vuole
Istruzione e formazione professionale Istituti professionali migliorare le competenze tecniche ed elettroniche nella proget-
L’indirizzo in Manutenzione e assisten- tazione e sviluppo di moto da competizione. Il costo è di 5.200
L'iter formativo minimo è iscriversi alle scuole di
za tecnica degli Istituti professionali euro, compresi i 3-6 mesi di stage in aziende o team racing.
Istruzione e formazione professionale (le FP o IFP)
per l’industria e l’artigianato (IPSIA) si Info: www.professionaldatagest.it
gestite dalle Regioni: esse permettono di ottenere la
sviluppa in 5 anni e consente di per-
qualifica triennale come operatore di Riparazione dei
sonalizzare la formazione nel corso
veicoli a motore o, in alternativa, di meccanica o elet-
degli studi. Rispetto alle FP si ha una
Ma quanto si guadagna?
tronica. Si tratta di scuole pratiche che preparano alla
istruzione di base superiore, pur man-
professione ma spesso offrono una scarsa formazione
tenendo una discreta preparazione
di base (cioè le altre materie oltre alla meccanica) e a
teorica e pratica nella riparazione e
volte hanno supporti didattici arretrati (per esempio i L'ingresso in officina avviene con la qualifica di apprendista che
manutenzione dei veicoli. Alcuni isti-
motori da studiare). Chi desidera può fare un quarto garantisce uno stipendio di circa 700-800 euro netti e può
tuti sono dotati di officine interne con
anno integrativo (è in corso di istituzione e spesso a pagamento) oppure pas- durare fino a 5 anni per chi inizia a 16 anni, ma di solito
moderne attrezzature. Con il diploma
sare all'istituto professionale, che è la cosa migliore, ripartendo scende a 3 per i diplomati e a uno per chi ha un titolo di
si può accedere all’università.
dalla classe terza per concludere gli studi con il diploma. studio superiore o particolari abilità (a discrezione del dato-
re del lavoro). Concluso l'apprendistato si diventa operai con
Istituto Tecnico Tecnologico Università e Master una stipendio minimo di 1.030 euro (di norma è di circa
1.200 euro) assicurato dal contratto nazionale dei metal-
Altra opzione è l'Istituto Tecnico del settore Tecnologico (ITT) con Si può concludere la preparazione e meccanici settore artigiani (poco più per chi ha contratti
indirizzo di Meccanica Meccatronica ed Energia che si sviluppa arricchire il curriculum frequentando dell'industria e del commercio). Ulteriori “salti” di reddito si
in un biennio di formazione generale e un triennio di specializ- una laurea breve in ingegneria mec- hanno diventando operaio qualificato (100 euro in più dell'o-
zazione con materie specifiche. Rispetto ai “professionali”, catronica. I laureati in officina comun- peraio “normale”) e capo officina (intorno ai 1.500 euro). Gli
viene curata la preparazione teorica necessaria per compren- que sono pochi (meno del 5%), scatti di anzianità valgono almeno 10 euro/anno.
de l'evoluzione tecnologica (e utile per chi desidera fare poi spesso responsabili tecnici di imprese
l’università). Spesso ci sono laboratori e stage formativi. legate al mondo delle competizioni.
65
Saperne di più le scuole per lavorare sulle moto

C’è bisogno di meccatronici Mettersi in proprio


Se le prospettive del settore dell’autoriparazione non appaiono rosee, Per aprire un’officina si deve essere “responsabile tecni- attività) e della Dia (dichiarazione inizio
più promettenti sono le aspettative per il comparto delle due ruote. Gli co”, avere un locale a norma con destinazione d’uso ar- attività) presso il Registro delle Imprese telema-
esperti interpellati prevedono un incremento delle vendite future, in tigianale o industriale e adempiere a diverse pratiche tico e il Comune. Tra gli altri obblighi ci sono
particolare in città dove traffico e problemi di inquinamento rendono burocratiche, quali l’apertura di una Partita IVA, l’iscrizio- l’attivazione della PEC (posta elettronica certifica-
le due ruote un mezzo richiesto e sfruttato al massimo. La crisi attuale ne all’Albo Artigiani della Camera di Commercio e la ta) e della Smart Card per comunicazioni telematiche
inoltre ha portato all’aumento della vita media dei veicoli, con conse- presentazione della Scia (segnalazione certificata inizio con la Camera di Commercio.
guente aumento delle esigenze di manutenzione. A favorire l’ingresso
Per essere un “responsabile tecnico” secondo la legge 122/92 occorre:
delle nuove leve è pure l’età medio-alta degli attuali meccanici: c’è
necessità di un rinnovo generazionale. Un ricambio auspicato anche in
relazione all’evoluzione tecnologica che prevede la presenza sempre avere esercitato l’attività di avere superato un corso avere conseguito un
più massiccia dell’elettronica, settore nel quale i giovani sono prepa- autoriparazione per almeno tre regionale teorico-prati- diploma di istruzione
rati e hanno maggiore dimestichezza. anni negli ultimi cinque, periodo ridot- co di qualificazione, seguito secondaria di secondo grado
to a un anno se si è in possesso da da almeno un anno di attivi- o un diploma di laurea in
titolo di studio tecnico-professionale tà di autoriparazione negli materia tecnica attinen-
diverso da quelli alla lettera c; ultimi cinque anni; te all’attività.
Meglio andare a bottega?
In passato, finita la scuola dell’obbligo (e a volte anche
prima) si “andava a bottega” a imparare il mestiere sul
I servizi delle associazioni
campo. Una pratica ancora oggi considerata tra le migliori Aprire un'officina è complicato, soprattutto per chi ha poca fiscale, finanziaria e sulla sicurezza, gestione paghe e persona-
per apprendere i segreti della riparazione, ma rara a causa esperienza o desidera iniziare con un'attività grande. Condi- le, smaltimento rifiuti speciali, ecc.). Altri servizi di rilievo sono
dell’attuale crisi e dei costi necessari per assumere un gio- zioni per le quali conviene aderire a un'associazione di l'organizzazione dei corsi obbligatori, come quelli sulla sicu-
vane apprendista privo di esperienza. Qualche opportunità categoria (costa 250-350 euro/anno) come CNA, Confartigia- rezza (pronto soccorso, antincendio...) e seminari di aggiorna-
l’hanno i ragazzi che effettuano gli stage scolastici durante nato o Casartigiani che forniscono servizi di base (quali gli mento tecnologico o normativo. In linea di massima, un pac-
i quali dimostrano particolari abilità. avvisi per le scadenze) e con degli extra offrono supporto per chetto di servizi esaustivo può variare dai 3.000 ai 5.000 euro/
l'avvio dell'impresa (business plan, conformità locali, assisten- anno a seconda delle dimensione dell'azienda e al tipo di
za pratiche, ecc.) e la sua gestione (contabilità, consulenza contabilità (semplificata od ordinaria).

I consigli del
meccanico Ci sono anche le scuole “ufficiali“ essere a tema (esempio, corso motore,
sospensioni, impianto elettrico) oppure
Un’assistenza di qualità in tutta Italia Sono inoltre disponibili 80 programmi dedicato ai nuovi modelli. Alcuni corsi
“Per aprire un'officina la passione per uno spazio vicino a uffici, stazioni o altro è una delle priorità per ogni casa, oggi online sul portale H-D University comple- sono effettuati online.
è requisito essenziale, ma non luogo di grande afflusso per attrarre chi va più che mai. I meccanici di una conces- mentari alla formazione in aula.
esclusivo. Si deve essere al lavoro in scooter. sionaria ufficiale devono quindi seguire • Honda
abili nella riparazio- assistenza e servizi utili periodicamente corsi di aggiornamento Per la formazione tecnica sono previsti
ne e nella ge- Viceversa, se si preferisce dedicarsi a moto ufficiali. Ecco qualche esempio. corsi per l’ottenimento di tre differenti
stione delle pra- particolari, magari special o comunque • Harley-Davidson qualifiche: manutentore, riparatore e
tiche burocratiche, nonché scegliere con cura nella riparazioni di mezzi raffinati e/o al La Harley-Davidson University offre corsi tecnico diagnostico. A supporto di
luogo e target”. A dirlo è Paolo Aloi, titolare di restauro di moto d’epoca, conviene avere strutturati su più livelli per tutti i ruoli questa attività sono previsti moduli
MotoScambio (una piccola officina di Milano), sede lontano dal centro, dove gli affitti co- nella concessionaria. Per i meccanici si multimediali online e verifiche tecniche
che stima in circa 50.000 euro il budget minimo stano di meno. Importante anche fornire parte da quello base e si sale ad Advance in sede. Inoltre ogni anno il personale
necessario per avviare l'attività, magari recupe- servizi molto richiesti, come cambio gomme Technician, Expert e Master. Le lezioni viene aggiornato con corsi dedicati ai
rando l’attrezzatura sul mercato dell'usato o o in futuro l’assistenza sull'ABS, e tenersi durano da uno a quattro giorni al termi- nuovi modelli Honda e con corsi di • Yamaha
alle aste di fallimentari (di questi tempi ce ne sempre aggiornati sull'evoluzione tecnolo- ne delle quali i partecipanti sono sotto- approfondimento. La Yamaha Technical Accademy offre
sono parecchie…). Indispensabile avere buoni gica seguendo appositi corsi. Chi comin- posti a un esame per poter progredire. • Suzuki corsi di differente livello, ci sono quelli
consulenti che, per una piccola realtà, possono cia ora dovrà mettere in conto al- Chi è in possesso della qualifica massima, Da poco è attiva la Suzuki Academy di generici che curano la formazione su
essere il commercialista, i fornitori dei servizi o meno due anni di sofferenza finan- il Master, deve segui- aperta al personale neo-assunto, motore e impianto elettrico (base, avan-
anche chi ritira i rifiuti speciali. Il successo ziaria. Alternative all'apertura di un re corsi di ag- all’aggiornamento del persona- zato e specialistico) e poi quelli dedicati
dipende soprattutto dal luogo scelto, nuovo spazio sono l'affitto di un'attività giornamento le già assunto e al personale ai nuovi modelli. Il tutto in una struttura
che non deve essere troppo vicino a un concor- o fare l'apprendistato da un meccanico almeno esterno. Due i livelli previ- moderna con 5 aule di insegnamento e
rente. Chi punta su manutenzione ordinaria e anziano, per imparare il mestiere e rileva- ogni tre sti, base ed avanzato, un’officina moto. Il tutto condito con
tagliandi, le attività più redditizie, deve optare re l'attività quando andrà in pensione. anni. mentre i corsi possono supporti informatici avanzati.
Si ringrazia: Mario Coltelli e Paolo Melfa Casartigiani, Raffaele
Cerminara Confartigianato autoriparazione, Jacopo Brioschi
66 Confartigianato Milano – Monza e Brianza , Antonio Mecca CNA 67