Sei sulla pagina 1di 16

ISTRUZIONI D’USO

CZ-USA Shotguns
Prima di iniziare ad operare con l’arma, prendere conoscenza delle presenti istruzioni, e soprattutto delle seguenti
disposizioni di sicurezza.
Una manovra non corretta o incuria dell’arma potrebbero causare un colpo non voluto con successive lesioni, morte di
persone o danni alle cose. Gli stessi effetti si potrebbero avere con modifiche abusive, corrosioni o l’uso di cartucce non originali
o danneggiate. In tal caso il costruttore non sarà responsabile per i danni verificatisi.
Prima di immettere l’arma sul mercato, quest’ultima è stata verificata, accuratamente collaudata ed imballata. La CZ non
ha la possibilità di controllare l’uso dell’arma dopo che quest’ultima è uscita dallo stabilimento. Per tanto nella fase dell’acquisto
verificare che l’arma non sia carica e non sia danneggiata.
Il presente manuale contenente le istruzioni dovrebbe accompagnare sempre l’arma, anche nei casi di un prestito o
successiva vendita a terzi.

CONTENUTO

DISPOSIZIONI DI SICUREZZA 3 ISTRUZIONI PER LA MANUTENZIONE 10


TERMINOLOGIA E DESCRIZIONE 5 Smontaggio per la pulizia 10
ISTRUZIONI DI USO 6 Rimontaggio 10
Munizioni 6 Pulizia dell’arma 11
Caricamento dell’arma 6 Pulizia dell’alesatura e camera delle
Ricaricamento dell’arma 7 cartucce 11
Svuotamento dell’arma 7 Pulizia delle restanti parti dell’arma 11
Manovra con la sicura 7 Protezione con conservanti 12
Modifica della capacità del serbatoio 8 Trattamento dei rifiuti 12
Impostazione degli organi di mira 8 DATI TECNICI 13
Mirino ottico 8 ELENCO FIGURE 14
Set di strozzature di sostituzione 9

2
DISPOSIZIONI DI SICUREZZA

Per garantire la vostra sicurezza e delle altre persone, attenersi scrupolosamente alle disposizioni di sicurezza.

1. In ogni caso maneggiare l’arma come se fosse carica.


2. Non puntare mai l’arma contro oggetti contro i quali potrebbe essere pericoloso sparare.
3. Non fidarsi mai delle dichiarazioni da parte di terzi che le pistole non sono cariche.
4. Prima di riporre la pistola o consegnare quest’ultima ad altra persona, verificare sempre che non sia carica.
5. Depositare l‘arma non carica con meccanismo di percussione nella posizione bassa.
6. Non utilizzare mai l’arma per scopi diversi che non siano il tiro.
7. Non lasciare mai l’arma carica incustodita.
8. Prima di caricare l’arma, verificare che l’alesatura della canna, camera e carrello-otturatore siano puliti e senza ostruzioni. Dopo i tiri
pulire quanto prima l’arma sporca.
9. Utilizzare esclusivamente munizioni di alta qualità, pulite, asciutte, originali, nello stato soddisfacente, adatte al calibro della vostra
arma.
10. Prima e durante il tiro non consumare bibite alcoliche e non fare uso di droghe.
11. Se possibile, durante il tiro utilizzare la protezione per le orecchie e gli occhiali da tiro di protezione.
12. Nel momento in cui l’arma è caricata, mantenere la sicura nella posizione bloccata fino al vostro approntamento per il tiro. Nella fase
di disarmo indirizzare sempre l’arma verso uno spazio sicuro.
13. Non bloccare lo sportello d’espulsione e assicurarsi che non ci siano persone nel lato di espulsione della cartuccia .
14. Non premere mai il grilletto e non mettere le dita nel paragrilletto prima di aver eseguito il puntamento del bersaglio e di essere
pronti per il tiro.

3
15. Prima di premere il grilletto, verificare nuovamente il proprio bersaglio e lo spazio posteriore di quest’ultimo. La traiettoria della
pallottola, una volta attraversato o passata a fianco del bersaglio, può proseguire ancora alcune centinaia di metri dopo il bersaglio.
16. Non sparare mai contro superfici d’acqua oppure contro superfici dure, per esempio contro un sasso.
17. Non sparare con l’arma in presenza di animali che non siano stati esplicitamente addestrati al rumore specifico.
18. Non “scherzare mai impropriamente” con l’arma in mano.
19. Mancato colpo: Nel caso di un colpo mancato, mantenere l’arma indirizzata contro il bersaglio oppure nello spazio sicuro ed
attendere trenta secondi. Nel caso si fosse verificata una percussione ritardata, la cartuccia viene lanciata. Nel caso del colpo
mancato, estrarre la cartuccia dalla canna e visionare quest’ultima. In caso che l’impronta del percussore sulla cartuccia sia leggera
oppure nulla, prima di eseguire un altro tiro far verificare l’arma da un riparatore di armi qualificato.
20. Prima della pulizia, stoccaggio o trasporto verificare sempre che l’arma non sia carica.
21. Stoccare l’arma e le munizioni in un luogo separato e chiuso a chiave, fuori dalla portata dei bambini e dalle persone non
autorizzate.
22. Non modificare mai i componenti dell’arma. Potrebbe verificarsi una violazione grave del corretto funzionamento o della sicurezza di
quest’ultima.

23. Ricordarsi che la corrosione, l’utilizzo di cartucce difettose, caduta accidentale dell’arma su una superficie dura oppure altre
“manipolazioni improprie” potrebbero causare un danno a prima vista non rilevabile. Nel caso si verifichi una di queste situazioni, far
verificare l’arma da uno specialista.

4
TERMINOLOGIA E DESCRIZIONE

I fucili a doppie canne sovrapposte, le doppiette e i fucili da caccia semiautomatici CZ-USA sono destinati per il tiro da caccia e tiro
sportivo utilizzando le cartucce di calibro 12 corrispondenti alle normative CIP (Commissione internazionale permanente per la prova delle
armi da fuoco portatili) oppure alle normative SAAMI (norma dell’Istituto americano per la standardizzazione delle armi e munizioni). Per il
tiro possono essere usate le cartucce ripiene sia di palline di piombo che quelle di acciaio. L’identificazione dell’arma, il calibro e la
lunghezza della camera delle cartucce sono indicati sul fianco della bussola della canna.
La serie produttiva delle armi a doppia canna è composta dalle versioni Mallard, Redhead, Woodcock, Canvasback e Sporting. La
versione Ringneck viene costruita come una doppietta da caccia. La versione fornita sotto l’indicazione CZ 712 è costruito come un fucile
da caccia semiautomatico.
Le parti costitutive dell’arma sono state costruite in acciai da costruzione. La superficie è protetta attraverso l’ossidazione alcalina. Il
calcio e l’astina sono costruiti in legno di noce e le parti d’impugnatura di questi ultimi sono rigate a coda di pesce.
Caratteristiche principali di tutte le versioni:

- buona tenuta con ambedue le mani


- l’ottima bilanciatura dell’arma garantisce un puntamento rapido e facile
- buoni risultati per il tiro istintivo (senza puntare)
- resistenza limitata del grilletto
- alta precisione nel tiro
- lunga durata
- alta affidabilità

5
ISTRUZIONI DI USO

Munizioni
Utilizzare esclusivamente le cartucce di produzione controllata nel calibro previsto e rispondenti alle normative CIP (Commissione
internazionale permanente per la prova delle armi da fuoco portatili) oppure alle normative SAAMI (norma dell’Istituto americano per la
standardizzazione delle armi e munizioni). L‘utilizzo di cartucce diverse potrebbe causare il danneggiamento dell’arma oppure rischio per il
tiratore.

Caricamento dell’arma
NELLA FASE DEL CARICAMENTO TENERE SEMPRE L’ARMA INDIRIZZATA VERSO UNO SPAZIO SICURO.
Con pollice di mano destra spostare la leva del carrello-otturatore verso destra (fig. 1), premendo la canna con la mano sinistra verso
basso aprire l’arma. La piegatura (l’apertura) deve essere sempre eseguita fino la fine di corsa. Inserire le relative cartucce nelle camere
delle cartucce e chiudere l’arma rimettendo la canna nella posizione originale. L'arma è chiusa se la leva del carrello-otturatore è nella
posizione perpendicolare alla fronte delle canne. Nel caso che non abbiate intenzione di sparare immediatamente, bloccare l’arma
proseguendo secondo le istruzioni riportate nel successivo capitolo “Manovra della sicura”.
Il fucile da caccia semiautomatico CZ 712 deve prima essere impostato nello stato in cui l’elevatore consente l’inserimento delle
cartucce nel serbatoio. Provvedere al tiro del carrello-otturatore fino alla posizione massima posteriore nella quale rimane bloccato.
Successivamente impugnare l’arma da sotto e premendo il dente d’arresto dell’otturatore posizionato sul lato del castello (fig. 2) consentire
il ritorno dell'otturatore nella posizione anteriore. Durante questa azione porre la massima attenzione per evitare le lesioni! Bloccare l’arma
spostando la sicura manuale (vedi il capitolo “Manovra della sicura”). Inserire progressivamente le cartucce nel serbatoio sito nella parte
anteriore del calcio, ponendo queste ultime sull’elevatore e premendo in avanti nel senso del tiro finché non avvenga l’inserimento
completo. Nel momento in cui il numero richiesto delle cartucce è presente nel serbatoio, premere il dente d’arresto dell’elevatore (fig. 3)
per consentire l’estrazione della cartuccia dal serbatoio. Dopo aver ripetuto il tiro dell’carrello-otturatore e successivo rilascio di
quest’ultimo, avviene il passaggio della cartuccia nella camera delle cartucce e il tiro del meccanismo di percussione. In questo stato
l’arma è carica e bloccata contro un colpo accidentale.

6
Ricaricamento dell’arma
Aprendo (piegando) l’arma, sostituire le cartucce vuote dopo il tiro con le cartucce piene. Le cartucce svuotate nel tiro vengono
estratta dalle camere con gli espulsori. In caso che la cartuccia non è stata svuotata, l’estrattore provvede solo all’uscita di quest’ultima.
Le cartucce vuote della versione CZ 712 vengono, una volta sparato, automaticamente espulse dall'arma attraverso la finestra di
svuotamento con successiva ricarica di un'altra cartuccia nella camera delle cartucce. Dopo aver sparato l’ultima cartuccia, il carrello-
otturatore rimane bloccato nella posizione posteriore.

Svuotamento dell’arma
Nel caso della versione CZ 712 tirare il carrello-otturatore verso indietro provocando così l’estrazione e uscita della cartuccia dalla
camera delle cartucce. Liberare il carrello-otturatore nella posizione anteriore. Estrarre le cartucce dal serbatoio spingendo l’elevatore
nell’interno e premendo il dente d'arresto del carrello-otturatore (fig. 4). Le cartucce che sono premute sotto la molla saltano
progressivamente fuori dal serbatoio. Trattenere le cartucce in uscita con pollice posizionato il più vicino possibile alla camera delle
cartucce, in quanto la forza della molla del serbatoio fa estrarre le cartucce in modo energetico e potrebbero verificarsi le lesioni del dito.

Manovra con la sicura


Per bloccare l’arma è necessario spostare manualmente la sicura nella posizione posteriore bloccando in questo modo il
meccanismo del grilletto. (fig. 5). L’arma viene sbloccata spostando la sicura nella direzione del tiro. Sbloccare la sicura immediatamente
prima del tiro, nel momento in cui l’arma è già puntata verso la zona sicura. L’arma può essere nuovamente bloccata in qualsiasi momento
tirando la sicura indietro.
Nel caso dei fucili a doppie canne sovrapposte dotati di un solo grilletto è possibile, nella fase dello sblocco della sicura, impostare il
regime del tiro. Se la sicura è impostata verso destra (la posizione “U”), il primo tiro avviene dalla canna inferiore. Spostando la sicura
verso sinistra (posizione “O”), il primo tiro avviene dalla canna superiore. Nel caso dei fucili a doppie canne sovrapposte dotati di due
grilletti, il grilletto anteriore provoca lo sparo dalla canna inferiore e il grilletto posteriore provoca il tiro dalla canna superiore.

7
Anche nel caso delle doppiette da caccia dotate di un solo grilletto è possibile, nella fase dello sblocco della sicura, impostare il
regime del tiro. Se la sicura è impostata verso destra (la posizione “R”), il primo tiro avviene dalla canna destra. Spostando la sicura verso
sinistra (posizione “L”), il primo tiro avviene dalla canna sinistra.
Il fucile da caccia semiautomatico CZ 712 è dotato di una sicura manuale a due posizioni sita nel paragrilletto. L’arma viene bloccata
spostando la sicura dalla parte sinistra (fig. 6) bloccando in questo modo il meccanismo del grilletto e eliminando la possibilità di premere il
grilletto stesso.

Modifica della capacità del serbatoio


Il fucile da caccia semiautomatico CZ 712 viene fornito con un serbatoio di capacità limitata a 2 cartucce, ma smontando il tappo
aggiuntivo del serbatoio è possibile usufruire il serbatoio in piena capacità di 4 cartucce. Il tappo può essere smontato dopo aver allentato
la chiusura del serbatoio ed estratto i coperchi di protezione (fig. 7). Una volta smontato il tappo del serbatoio, è necessario, prima di
eseguire la rotazione nella posizione originale, montare il coperchio di sicurezza. Durante lo smontaggio porre massima attenzione per
evitare lesioni causate dal coperchio di sicurezza che è sotto la pressione della molla.

Impostazione degli organi di mira


La correzione in altezza nel caso delle canne dei fucili a caccia viene eseguita sostituendo il mirino con uno più alto o più basso.

Mirino ottico
Il montaggio del mirino ottico e la prova di tiro dell’arma dovrebbero essere assegnati ad un’officina specializzata.

8
Set di strozzature di sostituzione
Nella seguente tabella è riportato il riepilogo delle strozzature fornite e relative marcature di queste ultime. Le singole strozzature
sono marcate sulla bocca con il segno riportato nella colonna "Marcatura”.

Strozzatura Tipo per pallini di piombo Tipo per pallini d’acciaio Marcatura Uso consigliato

4/4  FULL Sconsigliato Caccia uccelli acquatici

3/4  IMP MOD FULL Caccia uccelli acquatici

2/4  MOD IMP MOD Caccia uccelli acquatici

1/4  IMP CYL MOD Caccia uccelli acquatici

Cylinder  CYL IMP CYL Caccia uccelli acquatici

Legenda:
IC - Improved Cylinder, M - Modified Choke, IM - Improved Modified Choke, F - Full Choke

AVVERTENZE:
Non eseguire mai alcuna manovra con la strozzatura prima che l’arma sia scarica e prima che sia garantita assoluta sicurezza della
manovra stessa!

9
ISTRUZIONI PER LA MANUTENZIONE

Smontaggio per la pulizia


Sull’arma bloccata ribaltare lo scatto dell’astina davanti (fig. 8) premendo contemporaneamente l’astina verso la canna. Estrarre
l’astina dalla canna. Prendere l’arma con la mano destra e le canne con la mano sinistra. Sbloccare il carrello-otturatore premendo sulla
manopola e ruotare le canne intorno al perno. Dopo aver girato le canne di circa 40°, sarà possibile e strarre queste ultime dal perno.
Nel caso della versione CZ 712 è necessario prima svitare ed estrarre la parte posteriore del serbatoio installato nell’estremità della
parte anteriore del calcio. Successivamente estrarre la parte anteriore del calcio e tutto l’assieme della canna. Estrarre dal filetto
sull’estremità del tubo del serbatoio l’anello ad O in gomma e successivamente il pistone a gas (fig. 9).

Rimontaggio
Ruotare la levetta del carrello-otturatore nella posizione “aperto” fino la fine corsa (senza la leva di trattenimento non è possibile
inserire le canne nella sede). Inserire le canne nella sede, montare il perno e ruotando la canna chiudere l’arma. Introdurre l’astina sulla
superficie anteriore del letto e girando quest’ultima sulle superfici di guida della bussola premere verso le canne. Lo scatto si blocca sotto il
gancio dell’astina davanti. Per verificare il corretto montaggio dell’arma è consigliato piegare e richiudere quest’ultima.
Nel caso della versione CZ 712, prima del rimontaggio della canna, tirare il carrello-otturatore indietro per consentire un inserimento
completo della canna nel telaio. Una volta avvitata la chiusura del serbatoio, verificare la serratura di sicurezza e verificare la posizione
corretta dell’astina nella circonferenza della bussola.

AVVERTENZE: Non smontare altri particolari. Se a vostro parere l’arma necessita di una regolazione o riparazione, affidare quest’ultima
all’officina autorizzata.

10
Pulizia dell’arma
Pulire l’arma
- dopo ogni uso
- in tutti i casi di umidità
- quanto prima dopo il tiro
- in condizioni climatiche miti almeno una volta all’anno
- in condizioni climatiche sfavorevoli almeno una volta al mese

Pulizia dell’alesatura e camera delle cartucce


Nel caso in cui dall’arma non sia stato sparato oppure sia stato sparato soltanto un numero ridotto di cartucce, pulire l’alesatura e la
camera cartucce con un panno asciutto infilato sulla bacchetta. Cambiare i panni finché l’ultimo non esca pulito. Nel caso di forte sporcizia
nell’interno della canna, introdurre con lo spazzolino nell’alesatura e nella camera una soluzione per la pulizia, lasciare agire per 10 minuti
circa (il tempo di azione può variare in conseguenza al tipo di detergente) e pulire con lo spazzolino. Asciugare l’alesatura e la camera con
un panno pulito e verificare che tutto i residui di combustione siano stati tolti. In caso di necessità ripetere il procedimento.
Introdurre la bacchetta e lo spazzolino dalla canna verso la camera per evitare il danneggiamento della bocca della canna. Prima di
cambiare il senso del movimento spingere lo spazzolino lungo tutta la canna. Nel cambiare il senso di movimento dello spazzolino
all’interno della canna, lo spazzolino potrebbe incepparsi.

Pulizia delle restanti parti dell’arma


Pulire le restanti parti metalliche dell’arma con un panno asciutto, con un vecchio spazzolino da denti, con uno spazzolino in ottone
oppure con uno raschiatore in legno. Per la pulizia possono essere utilizzati l’olio conservante oppure petrolio. Non utilizzare mai la
soluzione per la pulizia dell’alesatura della canna! Questa soluzione potrebbe depositarsi negli interstizi tra i singoli componenti e
successivamente causare la corrosione. Verificare che non siano rimasti residui del panno o setole dello spazzolino in nessuna delle parti
dell’arma. Il calcio va mantenuto con un panno asciutto oppure imbevuto in sostanza destinata per la lucidazione dei mobili.

11
Protezione con conservanti
Passare l’alesatura, la camera cartucce e tutti i particolari metallici accessibili, una volta puliti, con un panno imbevuto nell’olio
conservante oppure utilizzare olio spray. Togliere l’olio in eccesso.
Prima del tiro asciugare l’alesatura. Nel caso che l’arma venga utilizzata alle basse temperature, togliere l’olio da tutte le parti
accessibili oppure utilizzare un grasso specifico per tali condizioni. I conservanti di alta densità, come per es. vaselina, devono essere
utilizzati soltanto nel caso di deposito in condizioni climatiche sfavorevoli per un lungo periodo e prima dell’uso devono essere eliminati
accuratamente da tutte le parti dell’arma.

Trattamento dei rifiuti


I materiali utilizzati per la costruzione del prodotto ed imballo di quest’ultimo, in caso di utilizzo corretto, non influenzano in modo
negativo ne la salute dell’uomo, ne l’ambiente. In caso di necessità di eliminare il prodotto oppure l’imballo di quest’ultimo, depositare i
singoli particolari metallici (in acciaio o metalli non ferrosi), plastica, legno, carta e cartone negli specifici contenitori della raccolta
differenziata.

12
DATI TECNICI

Lunghezza della
Lunghezza Peso
Versione Calibro camera delle Choke Grilletto Espulsore
canna [kg]
cartucce

Mallard 12 3" 28" set sostituzione 2 grilletti No 3,35

Mallard 20 3" 28" set sostituzione 2 grilletti No 3,00

Redhead 12 3" 28" set sostituzione 1 grilletto Sì 3,50

Redhead 20 3" 28" set sostituzione 1 grilletto Sì 3,00

Ringneck 12 3" 28" set sostituzione 1 grilletto No 3,30

Ringneck 20 3" 28" set sostituzione 1 grilletto No 2,90

Woodcock 12 3" 28" set sostituzione 1 grilletto Sì 3,50

Woodcock 20 3" 28" set sostituzione 1 grilletto Sì 3,15

Canvasback 12 3" 28" set sostituzione 1 grilletto No 3,40

Sporting 12 2 3/4" 30" set sostituzione 1 grilletto Sì 4,08

in semi-
CZ 712 12 3" 28" F/M, C 1 grilletto 3,58
automatico

13
ELENCO FIGURE

1. Apertura (piegatura) dell’arma


2. Pressione del dente d'arresto del carrello-otturatore della versione CZ 712
3. Dettaglio dell’arresto dell’elevatore della versione CZ 712
4. Scaricamento dell’arma della versione CZ 712
5. Vista dell’arma bloccata
6. Sicura a due posizioni della versione CZ 712
7. Smontaggio del tappo del serbatoio della versione CZ 712
8. Estrazione dell’astina davanti
9. Smontaggio per la pulizia della versione CZ 712

Il costruttore si riserva il diritto di eseguire le modifiche da lui ritenute necessarie per il miglioramento dei propri modelli oppure per la soddisfazione
delle richiesti di carattere produttivo o commerciale.

14