Sei sulla pagina 1di 15
Via Meglanese, 19 - 20057 Soor (Ve) ‘Tel. 04 5940499 - Fax. 041 6640770 mai: ngmic@n. (GF-MCH DNL 64E12 FOO4K -P. IVA: 02528850278 leet lfonine eal ngeor calle proves Veni 2108 DOTT. ING. DANILO MICHIELETTO COMUNE DI QUARTO D'ALTINO (VE) 17 AGO 2003 Prot. N° al dol. 2ero7izo09 | 024-2009 ‘APPROVAZIONE [R.| REVISIONE | APPROVAZIONE = Mcommittente COMUNE DI QUARTO D'ALTINO Provincia di Venezia ‘Committente COMUNE DI QUARTO D'ALTINO Be SEEM oe Sash Si eecn087027 «Pe! 00767180279 Progetto: I progettista STUDIO DELL'AFFIDABILITA’ E DELLA | SICUREZZA DEL PONTE CARRABILE SUL Ogi FIUME SILE IN LOCALITA' ST ant QUARTO D'ALTINO-MUSESTRE DI RONCADE ish J INDAGINE STATICA \ ¢ ae Salt ENED RELAZIONE DELLE OPERE File: |Tavola: Data: All. "A" presente diaogno 8 el proprio) [zaorra009| ON. | dia Ste Merit, Sra Eb Dict: aministrazione Comunale quarto d’Aitino (WE) Progetto: Studio dell’ affidibitita statica del ponte sul Site lecalita Musestre INDAGINE STATICA finalizzata allo studio dell’affidabilita e della sicurezza del ponte carrabile sul fiume Sile in Localita Quarto d’Altino — Musestre di Roncade INDICE: 1 PREMESSA... 2 NOTIZIE STORICHE. 2 STRUTTURA E STATO DI FATTO DEL PONTE... 3 STATO DI CONSERVAZIONE DEL PONTE.. 4 CARICHT DI CALCOLO STORICI ED ATTUALT 5 CARATTERISTICHE E QUALTTA DEI MATERTALI IMPIEGATT.. 6 VERIPICHE DEGLI ELEMENTI STRUTTURALI DEL PONTE .. 6.1 CARICHI DI TIPO PERMANENTE 6.2 SCHEMA DI CARICHI 1: CARICHT DI LEGGE PER PONTI DI SECONDA ‘CATEGORTA 6.3 SCHEMA DI CARICHT ‘TRAFFICO CARICHT DI LEGGE PER PONTI CON LIMITAZIONE DI : CARICHI ADOTTATT CONSIDERANDO LA LIMITAZIONE 6.4 SCHEMA DI CARICHT DEL TRAFFICO 6.5 SCHEMA DI CARICHT 4: CARICHI ADOTTATI CONSIDERANDO LA LIMITAZIONE DEL TRAFFICO CON SENSO UNICO ALTERNATO.. 7 VERIFICHE ESEGUITE 7.1 RISULTANZE DELLE VERIFICHE ADOTTANDO LO SCHEMA DI CARICHT 1. 7.2 RISULTANZE DELLS VERIFICHE ADOTTANDO LO SCHEMA DI CARICHT 2. 7.3 RISULTANZE DELLE VERIFICHE ADOTTANDO LO SCHEMA DI CARICHT CON LIMETAZIONE DI TRAFFICO MINORE DI 3.5 T.. 7.4 RISULTANZE DELLE VERIFICHE ADOTTANDO LO SCHEMA DI CARICHT 4: PONTE CON LIMITAZIONE DI TRAFFICO MINORE DI 3.8 T E SENSO UNICO ALTERNATO. 8. CONSIDERAZIONZ FINALI SULLA STRUTTURA METALLICA @ ELENCO ALLEGATT.... snes A Studio ing. Danilo Hichlelatte Scorsé: Releaions delle opera in cesanto armato pag. 1 su 14 - pitta: — Anin{strazione Comunale Quarto d’Altino (VB) Progetto: Studio dell’ affidibilita statica del ponte sul Sile localité Musestre 1 Prenessa 1 Comune di Quarto d’Altino (VE) ha affidato al sottoscritto Danilo ing. Michieletto, 1/Incarico professionale per la verifica statica del ponte sul Fiume sile in Localita Quarto d’Altino - Musestre di Roncade. Il presente documento riassume i risultati della campagna di rilievo e di indagine eseguita sul manufatto. Il lavoro svolto @ propedeutico alla individuazione degli interventi di adeguamento eventualmente necessari. 2 Notizie storiche Da ricerche sviluppate nel tempo e facendo riferimento anche alla precedente relazione statica redatta dall’ing. Ferruccio Pillon, si sono determinati questi dati storici I) progetto del ponte fu redatto dall’ing. Edgardo Piccini in data 09.04.1908. Tl ponte fu costruito dalla Societa delle Officine Nazionali di Savigliano (CN) con contratto in data 14.07.1919, registrato a Treviso il 1.8.1909. Lfopera fu ultimata nel gennaio 1912. 2 Struttura o stato di fatto del ponte Il ponte @ realizzato con due travi reticolari di parete e un'unica travata metallica; Lrimpalcato & costituite da profilati tipo Zorés con fianchi curvi, di altezza h 90 mm i quali sono disposti accostati sopra tre travi in acciaio, due NP360 ed una Np320; ai lati i profilati Zoras proseguono a sbalzo per 1.00 m. Le estremita degli sbalzi sono chiuse con angolari costituiti da due angolari composti da due lamiere dello spessore di mm 10. Le tre putrelle sono impostate su travi composte chiodate a doppio T trasversali in acciaio, dell’altezza H:60cm, a loro volta impostate nei nodi inferiori delle due travi reticolari di parete a distanza costante di 5,30 m. Tutte le giunzioni e collegamenti sono fatte con chiodi ribattuti a caldo. Sono state messe in opera, inoltre, due strutture di controventamento: una superiore formata da tralicci trasversali e da profili ad 1 disposti a croce di S.Andrea ed una inferiore sotto 1impalcato sempre realizzata con profili ad & disposti a croce di S.Andrea. Ricerche storiche ricordano che sopra i profilati zorés @ stato gettato nell! anno 1980, previa rimozione della massicciata esistente, un massetto di calcestruzzo cementizio dello spessore di circa cm 8+10 con armatura di distribuzione e al di sopra dello stesso @ stato steso un tappeto bitumato di cm 3, Le misure esterne di ingombro del ponte rilevate: lunghezza 37,50 m, larghezza 5,70 m, altezza 5,35. = Studio ing. panile MichieLetco scorz Relazione delle opere in cemento armato pag. 2 su 14 ~ Vista lato sud - stato attuale pitta: — Auministrazione Comunale Quarto d’Altino (VE) Progetto: Studio dell'sffidibilité statica del ponte sul Sile localits tusestze 4 Carichi di calcolo storici ed attuali con Lentrata in vigore il primo luglio 2009 del 0.M, 14/01/2008 i carichi da applicare per la verifica di un ponte dl seconda categoria sono i seguenti: 1) ponte viene suddiviso in due o pid corsie (in questo caso due) ciascuna di larghezza tre metri e si applicane 1 seguenti carichi: per la corsia n. 1 (di jarghezza 3 m) si assume un tandem carico asse Q,= 240 kN ed un carico distribuito qu, = 1.20 N/m? mentre per la corsia rimanente (in questo caso di larghezza 5-3-2m) il carico asse da associare 6 Q,= 200 kN ed il carico distribuito ay, 2.5OKN/m? + 21 carico sopra descritte @ quello di ponte di 2* categoria: nel caso in esane, pera, il ponte risulta declassato essendo, allo stato attuale posto il divieto di transite ai veicoli di massa superiore a 3.5 ton: si pud allora pensare di applicare al ponte quei carichi che 1’attuale normativa individua come corsia 3 cie® un tandem carico asse Qy= 100 kN ed un carico distribuito gy, = 2.5 kN/m*. Si deve perd ricordare che, ovviamente, nessuno dei carichi sopra descritti sono stati alla base del dimensionamento strutturale del ponte. Essendo il ponte dei primi anni dei novecento, in mancanza di riscontro oggettivo, Si pud ragionevoamente ritenere che sia stato calcolato secondo i carichi di leage del tempo: veniva imposto, per ponti in pianura, situati lungo strade vicinali e secondarie, un carico accidentale denominato “barre leggere” e quantificato in 6 tonnellate (60 kN}. Il carico veniva sopportato in parti uguali da due assi distant! 2,8 m; ciascuna ruota imponeva un carico di 1,5 t, La larghezza di ingombro delle “barre Leggere” era di 2,00m mentre 1a distanza tra le ruote considerata @ di 1,50 m. Era inoltre imposto un carico “folla stipata” di 450 daN/mq, che per marciapledi elevati rispetto al plano stradale era portato a 550 daN/nq per tenere conto dell'effetto dinamico. AL fine, quindi, di studiare compiutamente 1a struttura in accialo anche con carichi di minore entita che perd simulino appieno l’attuale transito di veicoli verra applicato il sovraccarico di 500 daN/mg e In alternativa un carico concentrato di 1.500 kg = 1.500 daN/mq. Si pud ragionevolmente vitenere che un carico di 500 daN/m? simuli il transite di veicoli di massa 4 t (40 kN) 5 Caratteristiche e qualita dei materiali impiegati Trattandosi di profilati in acciaio dell'inizio del novecento dei quali non si conosce alcun dato progettuale, @ difficile poter valutare, con la sicureze del caso, le caratteristiche meccaniche dell’acciaic stesso come 1a tensione caratteristica di snervamento f,, 0 quella di rottura fur Si pud pensare, come di uso all’epoca, che per i profilati in acciaio possano essere stati usati due Uipi di acclaio ~ acciate ordinario con carico di sicurezza © = 1200 dati/em®, oppure ~ accialo di qualita superiore con carico di sicurezza o = 1600 daN/cm* Per le chiodature, trattandosi di acciaio fucinato anche se di qualita superiore, Al carico di sicurezza @ da considerarsi pari a o= 800 daN/cm’. A scopo cautelativo, per poter affermare che la struttura é sicura, si ritiene che nel calcolo di verifica per i profilati e per le lamiere delle travi composte non si debba— superare. = i1._—scarico = di_— sicurezaa 1200 daN/om?, = Studie ing, Danile Michielette Seors8: Relazione delle ope Sn comento armto pag. su 14 pitta: Auministrazione Comunale Quarto 'Alting (VE) Progetto: Studio dell’ affidibilies statica del ponte sul Sile lecalits musestre 6 VERIFICHE degli elementi strutturali del ponte come sopra riportato 1’ impalcato @ costituito da profilati Zorés del tipo a fianchi curvi, dell’altezza h = 90 mm, disposti accostati sopra tre putrelie, una NP 380 nella mezzeria, una NP 380 alla distanza di cm 150 verso valle e lfaltra Ne 320 alla distanza di cm 150 verso monte. In entrambi i lati i profilati Zorés proseguono a sbalzo per cm 100, Le putrelle sono impostate su travi composte a doppio ? trasversali in acciaio a distanza costante di 5,30 m. Un massetto di calcestruzzo cementizio di spessore 8-10 cm @ stato gettato sopra i profilati Zorés, al di sopra di questo @ stato realizzato un tappeto bitumato dello spessore rispettivamente di 3 om. a posa di putrelle NP320 verso monte fa pensare che per quella fascia di carreggiata 4 carichi fossero previsti minori, probabilmente per il fatto che tale fascia era destinata a warciapiede pedonale. Allo stato attuale non esistono fasce pedonali, tutta la superficie del ponte @ destinata a movimento veicolare; il traffico pedonale @ stato, infatti convogliato su una nuova passerella pedonale costruita a fianco del ponte stesso. 6.1 Carichi di tipo permanente Vista la tipologia dell’impalcate il carico permanente attuale pud essere determinato in: carichi Massetto (spessore medio 18 cm} 0.15x2500=375 daN/m? aefalte (spessore medio 5 cn) 0.05%2200=110 ores 30 595 daN/m? 6.2 Schema di carichi 1: Carichi di legge per ponti di seconda categoria Per la corsia n. 1 (di larghezza 3m) si assume un tandem di carico asse Qu= 240 kN ed un carico distribuito qy - 7.20 kN/m? mentee per la corsia rimanente i1 carico asse da associare € Qa." 200 kN ed il carico distribuito qg, = 2.50 kN/m?; 6.3 Schema di carichi 2: Carichi di legge per ponti con limitazione di traffico Come sopra detto vista la limitazione di traffico imposta sul ponte si possono ritenere ragionevoli i carichi che la normativa indica come carichi corsia 3 quindi si assume un doppio tanden di carico asse Qy= 100 kN ed un carico distribuito q3, = 2.50 Ki/m? su tutto 1! impaicato; 6.4 Schema di carichi 3: Carichi adottati considerando 1a limitazione del traffico Por le considerazioni sopra viportate {1 carico accidentale di verifica viene quantificato in 500 dati/m*, applicato sull‘intero impalcato del ponte essendo Iattuale circolazione del ponte permessa, contemporaneamente, sui due sensi di marcia. Bf da evidenziare che per la normativa ora in vigore il carico di 500 daW/n? & imposto per i ponti pedonali. 6.5 Schema di carichi 4: Carichi adottati considerando 1a limitazione del traffico ‘eon senso unico alternato Come ultima considerazione si @ ipotizzato una ulteriore limitazione al traffico yeicolare imponendo i1 senso unico alternato: in tale manicra il carico di 500 GaN/m? si pensa applicato sulla striscia centrale (3 m) deli‘ impalcato del ponte. Sulle due strisce laterali ciascuna di larghezza un metro non si pensa di applicare alcun carice = Studio Sng. Danilo Wichielette Seorsé: Relazione delle ope sn cenento armato pag. 5 su 24 razione Comunale Quarto d’Altino (VB) jell’ affidibllita statica del ponte sul Sie localita musestre @ del ponte adottando le sezioni che si sono cidono, comunque, con quelle illon datata novembre 1995. ‘Schoma modollazione strutturale - vista da ost Schema modeliszione atrtturale - vista da est = Studio ing. Danilo Michielette scorzé: Relazione delle opere in cemento armato pag. 6 su 14 - pitta: — Anministrazione Comunale Quarto d’altino (VE) Progetto: Studio dell'@ffidibilité statica del ponte sul Sile Localita Musestre 7.1 Risultanze delle verifiche adottando lo schema di carichi 1 Considerando i carichi sopra descritti questa struttura non @ verificata sia por 1’ampio superamento delle riserve di resistenza delle putrelle in acciaio, sia per Lfentita delle deformazioni (7 cm) a cui il ponte @ soggetto. 5 bi i = Studio ing. Danilo Michieletto scorz#: Relazione delle opere in cemento armito pag. 7 su 14 ~ pitta: Auninistrazione Comunale Quarto d’altine {VE} Progetto: Studio dell’affidibilita statica del ponte sul Sile localita Musestre 7.2 Risultanze delle verifiche adottando lo schema di carichi 2 Anche applicando i carichi della corsia 3 (carichi sopra descritti) questa struttura non € verificata per l’ampio superamento delle riserve di resistenza delle putrelle in acciaio; 1’entita delle deformazioni teoriche a cui il ponte @ soggetto @ pari a quasi 4 cm. = studio ing. ‘abbaseamenti Inviluppo dinamico (daNlem®) Danilo Michieletto scorzé: Relazione delle opere in cenento armato Sea ooh peg. 8 su 14 pitta: anministrazione Comunale Quarto d’Altino (VE) Progetto: Studio dell’ affidibi1ita statica del ponte sul Sile localita Musestre 7.3 Risultanze delle verifiche adottando lo schema di carichi 3: ponte con linitazione di traffico minore di 3.5 t Applicando un sovraccarico permanente pari a 555 daN/m? e un sovraccarico accidentale pari a 500 daN/m?, attivando un coefficionte di maggiorazione dinamica pari a 1,4 si ottiene lo stato sollecitante e lo stato tensionale schematizzato e riassunto nelle immagini seguenti. La struttura in acciaio risulta ancora sollecitata oltre il limite ritenuto di sicurezza (1200 daN/cm’), in particolare non é verificata la struttura portante dell‘ impalcato arrivando a valori di 1955 daN/m?; le deformazioni massime teoriche a cui il ponte @ soggetto arrivano a circa 3.1 cm (pari ad 1/1200 Luce). ‘stato tonsionale invluppo statico (daNem'] stato tensionale inviluppo dinamico (deNicm) = studio ing. pantie wichieletto scorz Relazione delle opere in cenento armato pag. 9 su 24 ~ pitta: Anministrazione Commale Quarto d*Altino (VE) Progetto: Studio dell’affldibilita statica del ponte sul Sile localita Musestre ‘Abbassamentlinvluppo statico ‘Abbassamentiinvluppo dinamico = Studio ing, Danilo Michieletto Scorzé: Relazione delle opeze in cenento armato pag. 10 su 14 - Dita: amministrazione Comunale Quarto d’Altino (VB) Progetto: Studio dell’ affidibilita stetiea del ponte aul Sile localita musestre 7.4 Rieultanze delle verifiche adottando 1o schema di carichi ponte con limitazione di traffico minore di 3.5 t e senso unico alternato Considerando un sovraccarice permanente pari a 555 daN/m* e un sovraccarico accidentale pari a 500 daN/m?, applicato alla striscia centrale larga tre metri, sempre con un coefficiente di maggiorazione dinamica pari a 1.4, si ottiene lo stato sollecitante e tensionale di seguito riportati. La Limitazione del transito veicolare associata al senso unico alternato, comporta un miglior utilizzo della struttura la quale perd risulta sollecitata ancora con valori al di sopra del valore di sicurezza imposto; le deformazioni massime teoriche a cul il ponte @ soggetto arrivano a circa 2.3 om (pari ad 1/1700 Luce) e si ritengono accettabili. stato tonsionale lviluppo statico (daNvem*] stato tensional Inviluppo dinamico (daNem") = Studie ing. Danilo Michielette Score: Relazione delle opere in comento armato pag. 11 su 16 - pitta: aninistrazione Comunale Quarto d’Altino (VE) Progetto: Studio dell’affidibilita statica del ponte sul Sile localita Musestre Abbassamentl invluppe statico Abbassamentiinviluppo dinamlco = studio ing, Danilo Hichieletto Scorz#: Relezione delle opere in comento armato pag. 12 cu 14 ~ Ditta: muninistrazione Comunale Quarto d’Altine (VE) Progetto: Studio deJi'effiaibilita statics del ponte sol ile localita tusestre @. Considerazioni finali sulla struttura metallica Si & esequito il rilievo del ponte e si sono rilevate le quote attuali delle due travi principali inferiori dell’ impalcato. Mancando un supporto cartaceo del progetto del ponte indicante le sezioni effettivamente utilizzate, si sono inserite nel modello le sezioni ricavate, per quanto possibile, col rilievo in opera; le sezioni adottate coincidono, comunque, con quelle riportate nella perizia statica dell’ ing.Ferruccio Pillon datata novembre 1995 . bal ril{evo operate e dai conseguenti calcoli fatti, si possone fare le seguentt considerazioni: 1 = il ponte allo stato attuale risuita inclinato [é pit basso) di circa 2cm verso monte (lato ovest) e risulta, inoltre, inclinato verso sud (pid basso) di circa Sem; 2 ~ il movimento veicolare riscontrato durante il sopralluogo, seppur limitato ad auto e furgoncini, @ stato piuttoste intensos inoltre la freccia elastica conseguente al passaggio del traffico veicolare é evidente; 3 - dall’esame visive della struttura in acciaio, in particolare i nodi di collegamento, si @ riscontrata una presenza importante di ruggine: le piattabande di collegamento, inoltre, specialmente per i correnti longitudinali dell! impalcate, presentano alle loro estremita vistose Gistorsion! dovute all'azione del ghiaccio e all'affiorare della ruggine; la ruggine in particolare su alcuni giunti sembra avere intaccato sensibilmente anche i chiodi. E’ quindi importante valutare 1a reale sezione resistente Gelle travi, delle piastre e dei chiodi di collegamento; 4 ~ anche per alcune aste di parete si @ notata questa azione congiunta della ruggine e del ghiaccio con evidenti distorsioni dei profilati stessi e uno stato di degrado abbastanza evidentes 5 ~ dall’esame dei risultati di calcolo ottenuti utilizeando i carichi di, norma per ponte di 2° categoria si denotano delle tensioni caratteristiche nelle aste asgolutamente al di fuori della loro riserva statica e si sono evidenziate anche delle deformazioni piuttosto evidenti; 6 - anche dall/esame dei risultati di calcolo adettando 1e limitazioni al traffico suddette si notano delle tensioni caratteristiche per le aste dell’ impalcato indubbiamente al di sopra delle tension! caratteristiche delle astes le defornazioni in questo caso sono nell’ inviluppo dinamico pari a circa 3.1 om, ma cone si diceva, piuttosto evidenti a chi si trova sul ponte stesso; 7 ~ le Limitazioni al traffico unite all‘adozione del senso unico alternato comportano un migiior ntilizzo della struttura, la quale perd risulta sollecitata ancora con valori (1570 daN/m?) al di sovra del valore di sicurezza Imposto: le deformazioni massime teoriche a cui 11 ponte & soggetto arrivano @ circa 2.3 em (pari ad 1/1700 Luce); 8 - le strutture mrarie su cul appoggia la struttura metallica del ponte necessi- tano di ordinaria manutenzione; infatti la pila lato sud (Quarto d”Altino) presenta una vistosa incrinatura che parte dal parapetto © prosegue nella pila. In conclusione possiamo affermare che 1a struttura in acciaio del ponte non @ in grado di sopportare i carichi imposti dal traffico veicolare; anche adottando i1 Senso unico alternate non si ottiene il rientro delle tensioni all’ interno della fascia di sicurezza dei 1200 daN/cm*. Occorre ricordare, inoltre, che lo stato del ponte ¢ molto degradato: 1a ruggine affiora frequentemente, alcune saldature risultano fessurate, lo stato dei chiodi Gi collegamento @ da verificare con raggi x © cosi pure le piastre di collegamentoz = studio ing, vanile Wichielette Scors#: Relazione delle opere in cenento armato pag. 13 su 1d ~ pitta: Amsinistrazione Comunale Quarto d’Altino (VB) Progetto: Studio dell’affidibilies seatica del ponte cul Sile lecalit’ Musestre in definitiva, le sozioni effettive potrebbero essere anche inferiori a quelle adottate nel modello di calcolo. 8 Elenco allegati Alla presente relazione, descrittiva dello stato di fatto viene allegato il seguente elaborato: = Documentazione fotografica. TL Tecnico Ing. Danilo Michieletto = Studio ing. Danilo Hichteletto Scorze: Relezione delle opere in comento armato pag. 14 su 14 ~