Sei sulla pagina 1di 1

VANGELI DATA di NOTIZIE DESTINATARI CARATTERISTICHE LETTERARIE E SIMBOLI

CoMPOSIZIONE sull’AUTORE TEOLOGICHE TRADIZIONALI

SINOTTICI
60-65 d.C. Un cristiano originario di Stile letterario narrativo, essenziale; è il meno
E’ il primo a Gerusalemme, Giovanni Comunità di Roma; sistematico, il più corto (16 capitoli). Il Leone:
scrivere il detto Marco, (At 12,12). pagani-romani divenuti o in Il suo tema essenziale, la sua preoccupazione perché con forza e grinta
vangelo. Prima discepolo di Paolo procinto di divenire ricorrente è l’affermazione della divinità di Gesù, afferma la divinità di Gesù
MC Fonti:
predicazione
e Barnaba, si trasferì a
Roma, dove divenne una
cristiani. la manifestazione del Messia Crocifisso. Il suo
insegnamento vuol condurre alla professione di
Figlio di Dio.

di Pietro; sorta di segretario fede di Pietro (8,29) e del Centurione romano


tradizione personale dell’apostolo (15,39). Il “segreto messianico”: espediente
orale e scritta Pietro. letterario per una rivelazione graduale…
70 d.C. Originario di Antiochia di Racconto ordinato e ricco di informazioni.
Fonti: Siria, medico di Comunità del mondo Il vangelo è la prima parte di un’opera unitaria Il Bue:
Marco; professione, celibe, Greco: che comprende anche gli Atti degli Apostoli. perché mette in risalto la
tradizione discepolo e compagno pagani (“gentili”) divenuti o Tutto ruota attorno a Gerusalemme, centro e

Lc
mitezza, la mansuetudine, la
orale e scritta dell'apostolo Paolo. in procinto di divenire vertice dell'attività di Gesù. misericordia di Gesù.
Molto probabilmente un cristiani. Sottolinea la predilezione per i poveri e gli umili,
cristiano convertitosi dal la misericordia del Maestro per i peccatori, la
paganesimo. severità per i ricchi gaudenti e gli orgogliosi.
Altre caratteristiche: la necessità della preghiera,
il ruolo dello Spirito Santo, la figura di Maria.
80 d.C. Matteo è l’apostolo Tipico di questo vangelo è l’aver disposto con
Fonti: chiamato, prima della Comunità giudeo- ordine il materiale raccolto. L’insegnamento di L’angelo dal volto
Marco; vocazione, Levi, esattore cristiane: Gesù è presentato in 5 grandi raccolte. d’uomo:
Mt tradizione

esperienza
delle tasse. E’ l’autore
orale e scritta; dell’ossatura o di una
parte del vangelo scritto
ebrei divenuti o in procinto Gesù è presentato come colui che porta a
di divenire cristiani. compimento la storia e le speranze d’Israele.
Cfr.il discorso della montagna: Gesù è il nuovo
perché all’inizio del
vangelo, con la genealogia
di Gesù, esalta le sue radici
diretta in aramaico; il resto, la Mosè; “agli antichi fu detto…ma io vi dico…”; “umane”, storiche.
redazione finale, è opera tante le citazioni dell’A.T.
di un cristiano anonimo. Inoltre insiste sul tema del “regno dei cieli”.
E’ l’apostolo, che nel E’ il vangelo più originale. Dà poco spazio alle
90-100 d.C. quarto vangelo si cita con La chiesa universale: parabole e preferisce raccogliere l’insegnamento L’Aquila:
Indipendente dai l’espressione “il discepolo tutte le comunità della in lunghi discorsi solenni. Molto “teologico” e perché “vola alto”, sulle ali
sinottici. che Gesù amava” (rivalità cristianità in quel tempo. dottrinale, è un testo ricco e profondo.

Gv
di una riflessione profonda
Fonti: con Pietro?). E’ l’autore Non ci sono destinatari Riporta notevoli fatti che nei sinottici non per scrutare il mistero
tradizione orale e della “sostanza” del testo, specifici. compaiono. In questo vangelo si leggono alcune dell’Incarnazione.
scritta; completato importanti definizioni di Gesù: Io sono la luce…
esperienza diretta successivamente dai suoi la porta… il buon pastore… la vera vite… la via,
discepoli. la verità e la vita… la resurrezione e la vita… il
pane che dà la vita.