Sei sulla pagina 1di 1

Caro Romolo,

S, i ragazzi studiano ancora il latino. Molti hanno qualche difficolt dato che la lingua cambiata
molto, ma bello conservare le nostre origini.

Sai che leggere la tua lettera mi ha dato molto da pensare? Mi ha sorpreso vedere che tu creda
che noi ci vergogniamo dei nostri avi. Insomma, voi Romani guerrieri siete stati la pi grande
potenza dellantichit. E non credere certo che vi siano molte differenze tra noi moderni e voi! In
realt non siamo cos puliti come tu pensi: abbiamo spesso avuto problemi di rifiuti. Lambiente ne
sta risentendo molto della nostra sporcizia. Non penso tu abbia mai sentito parlare di smog, ma
fidati, non niente di buono. In realt abbiamo inventato un ottimo metodo per smaltire, la
raccolta differenziata, ma pochi la rispettano davvero: purtroppo non amiamo abbastanza la
nostra terra; forse perch abbiamo perso lamore per la patria che vi caratterizzava. C poco
rispetto in giro, sia per lambiente, sia per noi stessi. Siamo molto rozzi, diciamo parolacce e spesso
ce la prendiamo anche con chi non centra nulla. Molto spesso anche noi malediciamo i nostri
predecessori, anche per frivolezze!

Caro Romolo, non hai idea di quante ingiustizie regnano in questa epoca. La politica non ne
parliamo. Senza considerare la criminalit: dobbiamo perfino stare attenti quando camminiamo
per le strade del centro per non restare vittime dei saccheggiatori. Le nostre signore poi, non
sempre sono rispettate come tu descrivi. Il fenomeno del femminicidio e del maltrattamento di
donne sta superano numeri colossali. A proposito di Colosso! Il vostro anfiteatro sopravvissuto
quasi inerme al tempo e non hai idea di quanto ne siamo fieri. Larte probabilmente uno degli
aspetti positivi della Roma doggi, anche se in realt lo dobbiamo solo a voi. In effetti, ora che ci
penso, quello che vi ho descritto fino ad ora una visione un po estremista di com in realt la
nostra societ oggi. vero, ci sono molti problemi, ma non tutto peggiorato. Sarebbe davvero
scoraggiante sapere che non siamo evoluti per niente in tutti questi anni: abbiamo molte comodit
in pi rispetto a voi, come per esempio i trasporti. Conosciamo macchine, autobus, treni e
sappiamo perfino volare con gli aerei. I diritti oggi sono diffusi in egual modo per tutti mentre voi
discriminavate i plebei che erano uomini uguali a voi; vero, non appartenevano a nobili famiglie,
ma erano pur sempre uomini.

Anche il sistema dellistruzione migliorato ora che obbligatorio per ciascuno di noi. Questo
permette di avere una base di cultura comune a tutti.

Insomma, quello che voglio dirti, Romolo, che ogni epoca ha i suoi pro e contro. Non dovresti
avere vergogna di confrontarti con noi, anzi, dovremmo averne noi perch a quanto pare sembra
proprio che vi abbiamo deluso: non siamo cos distanti e superiori a voi! Confrontarsi serve a
migliorarsi ed proprio per questo che studiamo storia! Impariamo dai vostri errori la maggior
parte delle volte.

Saluti,

Il Direttore