Sei sulla pagina 1di 19

CANZONIERE

N 1 - IO VAGABONDO (NOMADI)

Io un giorno crescer Si la strada ancora l


e nel cielo della vita voler un deserto mi sembrava la citt
ma un bimbo che ne sa ma un bimbo che ne sa
sempre azzurra non pu essere l'et. sempre azzurra non pu essere l'et.

Poi una notte di settembre mi svegliai Poi una notte di settembre me ne andai
il vento sulla pelle il fuoco di un camino
sul mio corpo il chiarore delle stelle non caldo come il sole del mattino
chiss dov'era casa mia chiss dov'era casa mia
e quel bambino che giocava in un cortile. e quel bambino che giocava in un cortile.

Io vagabondo che son io Io vagabondo che son io


vagabondo che non sono altro vagabondo che non sono altro
soldi in tasca non ne ho soldi in tasca non ne ho
ma lass mi rimasto Dio. ma lass mi rimasto Dio.

N 2 - AZZURRO (A. CELENTANO)

Cerco l'estate tutto l'anno Sembra quand'ero all'oratorio


e all'improvviso eccola qua con tanto sole tanti anni fa
lei partita per le spiagge quelle domeniche da solo
e sono solo quass in citt in un cortile a passeggiar
sento fischiare sopra i tetti ora mi annoio pi di allora
un aeroplano che se ne va neanche un prete per chiacchierar. Rit.

Azzurro il pomeriggio troppo azzurro e lungo per me Cerco un po' d'Africa in giardino
mi accorgo di non aver pi risorse senza di te tra l'oleandro e il baobab
e allora io quasi quasi prendo il treno come facevo da bambino
e vengo vengo da te ma qui c' gente non si pu pi
ma il treno dei deisderi stanno innaffiando le tue rose
nei miei pensieri all'incontrario va. non c' leone chiss dov'. Rit.

N 3 - NEL BLU DIPINTO DI BLU (D. MODUGNO)

Penso che un sogno cos non ritorni mai pi Volare oh oh cantare oh oh oh oh .......
mi dipingevo le mani e la faccia di blu
poi d'improvviso venivo dal vento rapito Ma tutti i sogni nell'alba svaniscon perch
e incominciavo a volare nel cielo infinito. quando tramonta la luna li porta con s
ma io continuo a sognare negli occhi tuoi belli
Volare oh oh che sono blu come il cielo trapunto di stelle.
cantare oh oh oh oh
nel blu dipinto di blu Volare oh oh cantare oh oh oh oh ..........
felice di stare lass.
E continuo a volare felice
E volavo volavo felice pi in alto del sole ed ancora pi su
pi in alto del sole ed ancora pi su mentre il mondo pian piano spariva lontano laggi
mentre il mondo pian piano spariva lontano laggi una musica dolce suonava soltanto per me.
una musica dolce suonava soltanto per me.
Volare oh oh cantare oh oh oh oh .......
.......nel blu dipinto di blu felice di stare lass con te.
N 4 - ADESSO TU (E. RAMAZZOTTI)

Nato ai bordi di periferia E ci si trova sempre pi soli


dove i tram non vanno avanti pi a questa et non sai... non sai
dove l'aria popolare pi facile sognare ma quante corse ma quanti voli
che guardare in faccia alla realt. andare avanti senz'arrivare mai.

Quanta gente giovane va via E ci sei adesso tu


a cercare pi di quel che ha al centro dei pensieri miei
forse perch i pugni presi a nessuno il ha mai resi la parte interna dei respiri tu sarai la volont
e dentro fanno male ancor di pi. che non si limita tu che per me sei gi
una rivincita
Ed ho imparato che nella vita ...........
nessuno mai ci d di pi
ma quanto fiato quanta salita adesso sai chi
andare avanti senza voltarsi mai. quell'uomo che c' in me......

E ci sei adesso tu Nato ai bordi di periferia


a dare un senso ai giorni miei dove non ci torno quasi pi
va tutto bene dal momento che ci sei adesso tu resta il vento che ho lasciato
ma non dimentico tutti gli amici miei come un treno gi passato
che sono ancora l. oggi che mi sei accanto
oggi che ci sei soltanto
oggi che ci sei...
adesso tu.

N 5 - LA CANZONE DEL SOLE (L. BATTISTI)

Le bionde trecce gli occhi azzurri Le biciclette abbandonate


e poi, le tue calzette rosse, sopra il prato e poi,
e l'innocenza sulle gote tue, noi due distesi all'ombra,
due arance ancor piu' rosse, un fiore in bocca puo' servire sai,
e la cantina buia dove noi, piu' allegro tutto sembra,
respiravamo piano, e dimprovviso quel silenzio fra noi,
e le tue corse l'eco dei tuoi no, o no, e quel tuo sguardo strano,
mi stai facendo paura. ti cade il fiore dalla bocca e poi, oh no,
ferma ti prego la mano.
Dove sei stata cosa hai fatto mai,
una donna, donna, dimmi, Dove sei stata cosa hai fatto ormai,
cosa vuol dir sono una donna ormai. una donna, donna, dimmi,
Ma quante braccia ti hanno stretto tu lo sai, cosa vuol dir sono una donna ormai,
per diventar quel che sei, io non conosco quel sorriso sicuro che hai,
che importa tanto tu non me lo dirai, purtroppo. non so chi sei, non so piu' chi sei,
Ma ti ricordi l'acqua verde e noi, mi fai paura oramai, purtroppo.
le rocce bianco il fondo, Ma ti ricordi le onde grandi e noi,
di che colore sono gli occhi tuoi, gli spruzzi e le tue risa
se me lo chiedi non rispondo. cos' rimasto in fondo agli occhi tuoi,
la fiamma spenta o accesa.
O mare nero, o mare nero, o mare ne...
tu eri chiaro e trasparente come me. O mare nero ecc ecc.
O mare nero, o mare nero, o mare ne...
tu eri chiaro e trasparente come me. Il sole quando sorge, sorge piano e poi
la luce si diffonde tutto intorno a noi
le ombre ed i fantasmi della notte
sono alberi e cespugli ancora in fiore
sono gli occhi di una donna
ancora pieni d'amore.
N 6 - QUESTO PICCOLO GRANDE AMORE (C. BAGLIONI)

Quella sua maglietta fina Quella camminata strana


tanto stretta al punto che pure in mezzo a chiss che l'avrei riconosciuta
mi immaginavo tutto mi diceva: "sei una frana"
e quell'aria da bambina ma io questa cosa qui
che non gliel'ho detto mai mica l'ho mai creduta.
ma io ci andavo matto E lunghe corse affannate incontro a stelle cadute
e chiare sere d'estate, il mare, i giochi, le fate e mani sempre pi ansiose e scarpe bagnate
e la paura e la voglia di essere soli e le canzoni stonate urlate al cielo lass
un bacio a labbra salate un fuoco quattro risate chi arriva prima a quel muro
e far l'amore gi al faro non sono sicuro se ti amo davvero,
ti amo davvero, ti amo lo giuro, ti amo ti amo davvero. non sono non sono sicuro.

E lei, lei mi guardava con sospetto E lei tutto di un tratto non parlava
poi mi sorrideva e mi teneva stretto stretto ma le si leggeva chiaro in faccia che soffriva
ed io non ho mai capito niente ed io non lo so quant'e' che ho pianto
visto che oramai non me lo levo dalla mente solamente adesso me ne sto rendendo conto
che lei lei era che lei lei era
un piccolo grande amore un piccolo grande amore
solo un piccolo grande amore solo un piccolo grande amore
niente pi di questo niente pi niente pi di questo niente pi
mi manca da morire quel suo mi manca da morire quel suo
piccolo grande amore adesso che piccolo grande amore adesso che
saprei cosa dire saprei cosa dire
adesso che saprei cosa fare adesso che adesso che saprei cosa fare adesso che
voglio un piccolo grande amore. voglio un piccolo grande amore.

N 7 - CI VORREBBE UN AMICO (A. VENDITTI)

Stare insieme a te stata una partita Ci vorrebbe un amico


va bene hai vinto tu e tutto il resto vita per poterti dimenticare
ma se penso che l'amore darsi tutto dal profondo ci vorrebbe un amico
in questa nostra storia sono io che vado a fondo. per dimenticare tutto il male.
Ci vorrebbe un amico
Ci vorrebbe un amico qui per sempre al mio fianco
per poterti dimenticare ci vorrebbe un amico
ci vorrebbe un amico nel dolore e nel rimpianto. Strum.
per dimenticare tutto il male.
Ci vorrebbe un amico Ci vorrebbe un amico ...
qui per sempre al mio fianco
ci vorrebbe un amico Vivere con te stata una partita
nel dolore e nel rimpianto. il gioco stato duro comunque sia finita
ma sar la notte magica o forse l'emozione
Amore amore illogico amore disperato io mi ritrovo solo davanti al tuo portone.
lo vedi sto piangendo ma io ti ho perdonato
e se amor che nullo amato amore amore mio perdona Ci vorrebbe un amico ...
in questa notte fredda mi basta una parola.

N 8 - LA GATTA (G. PAOLI)


C'era una volta una gatta Ora non abito pi l,
che aveva una macchia nera sul muso tutto cambiato, non abito pi l,
e una vecchia soffitta vicino al mare ho una casa bellissima,
con una finestra a un passo dal cielo blu. bellissima come vuoi tu.

Se la chitarra suonavo Ma io ripenso a una gatta


la gatta faceva le fusa che aveva una macchia nera sul muso
ed una stellina scendeva vicina vicina, e una vecchia soffitta vicino al mare
poi mi sorrideva e se ne tornava su. con una stellina che ora non vedo pi.
N 9 - IL PESCATORE (F. DE ANDRE')

All'ombra dell'ultimo sole s'era assopito un pescatore e ave- E fu il calore di un momento, poi via di nuovo verso il
va un solco lungo il viso come una specie di sorriso. Venne vento, davanti agli occhi ancora il sole, dietro alle spalle
alla spiaggia un assassino, due occhi grandi da bambino, un pescatore. Dietro alle spalle un pescatore e la memo-
due occhi enormi di paura, eran gli specchi di un'avventura. ria gi dolore, gi il rimpianto di un aprile giocato al-
La la la la la la la la la la la la la la la la la la la....... l'ombra di un cortile.
La la la la la la la la la la la la la la la la la la la.......
E chiese al vecchio, dammi il pane, ho poco tempo e troppa
fame, e chiese al vecchio, dammi il vino, ho sete, sono un Vennero in sella due gendarmi, vennero in sella con le
assassino. Gli occhi dischiuse il vecchio al giorno, non si armi, chiesero al vecchio se l vicino fosse passato un
guard neppure intorno, ma vers il vino e spezz il pane assassino. Ma all'ombra dell'ultimo sole s'era assopito il
per chi diceva ho sete, ho fame. pescatore e aveva un solco lungo il viso come una spe-
La la la la la la la la la la la la la la la la la la la.............. cie di sorriso.
La la la la la la la la la la la la la la la la la la la........

N 10 - IL VECCHIO E IL BAMBINO (F. GUCCINI)

Un vecchio e un bambino si preser per mano Il vecchio diceva, guardando lontano,


e andarono insieme incontro alla sera, immagina questo coperto di grano,
la polvere rossa si alzava lontano immagina i frutti, immagina i fiori,
e il sole brillava di luce non vera. pensa alle voci e pensa ai colori.

L'immensa pianura sembrava arrivare E in questa pianura , fin dove si perde,


fin dove l'occhio di un uomo poteva guardare crescevano gli alberi e tutto era verde;
e tutto d'intorno non c'era nessuno cadeva la pioggia, segnavano i soli
solo il tetro contorno di torri di fumo. il ritmo dell'uomo e delle stagioni.

I due camminavano, il giorno cadeva, Il bimbo ristette, lo sguardo era triste,


il vecchio parlava e piano piangeva, gli occhi guardavano cose mai viste,
con l'anima assente, con gli occhi bagnati, e poi disse al vecchio con voce sognante:
seguiva il ricordo dei miti passati. " Mi piaccion le fiabe, raccontane altre".

I vecchi subiscon l'ingiurie degli anni,


non sanno distinguere il vero dai sogni;
i vecchi non sanno nel loro pensiero
distinguer nei sogni il falso dal vero.

N 11 - ACQUA AZZURRA, ACQUA CHIARA (L. BATTISTI)

Ogni notte ritornar Ti telefono se vuoi


per cercarla in qualche bar, non so ancora se c' lui...
domandare ciao che fai accidenti che far
e poi uscire insieme a lei. quattro amici trover.
Ma da quando ci sei tu Ma da quando ci sei tu
tutto questo non c' pi. tutto questo non c' pi.

Acqua azzurra, acqua chiara Acqua azzurra, acqua chiara......


con le mani posso finalmente bere.
Nei tuoi occhi innocenti Son le quattro e mezza ormai
posso ancora ritrovare non ho voglia di dormire
il profumo di un amore puro, a quest'ora, cosa vuoi,
puro come il tuo amor. mi va bene pure lei.
Ma da quando ci sei tu
tutto questo non c' pi.

Acqua azzurra, acqua chiara......


N 12 - HANNO UCCISO L'UOMO RAGNO (883)

Solita notte da lupi nel Bronx Hanno ucciso l'uomo ragno


nel locale stan suonando un blues degli Stones chi sia stato non si sa
loschi individui al bancone del bar forse quelli della mala forse la pubblicit
pieni di whisky e margaridas hanno ucciso l'uomo ragno
tutto ad un tratto la porta fa "slam" non si sa neanche il perch
il guercio entra di corsa con una novit avr fatto qualche sgarro
dritta sicura si mormora che a qualche industria di caff.
i cannoni hanno fatto "bang".
Gi nelle strade si vedono gangs
Hanno ucciso l'uomo ragno di ragionieri in doppio petto pieni di stress
chi sia stato non si sa se non ti vendo mi venderai tu
forse quelli della mala forse la pubblicit per 100 lire o poco pi
hanno ucciso l'uomo ragno le facce di Vogue sono miti per noi
non si sa neanche il perch attori troppo belli sono gli unici eroi
avr fatto qualche sgarro invece lui si, si lui era una star
a qualche industria di caff. ma tanto non ritorner.

Alla centrale della polizia Hanno ucciso l'uomo ragno


il commissario dice che volete che sia chi sia stato non si sa
quel che successo non ci fermer forse quelli della mala forse la pubblicit
il crimine non vincer hanno ucciso l'uomo ragno
ma nelle strade c' panico ormai non si sa neanche il perch
nessuno esce di casa nessuno vuole guai avr fatto qualche sgarro
ed agli appelli alla calma in TV adesso chi ci crede pi. a qualche industria di caff.

N 13 - IL GATTO E LA VOLPE (E. BENNATO)

Quanta fretta, ma dove corri, dove vai ! Non vedi che un vero affare,
Se ci ascolti per un momento, capirai; non perdere l'occasione se no poi te ne pentirai.
lui il gatto ed io la volpe, stiamo in societ, Non capita tutti i giorni di avere due consulenti,
di noi ti puoi fidar. due impresari che si fanno in quattro per te.

Puoi parlarci dei tuoi problemi, dei tuoi guai; Avanti, non perder tempo, firma qua,
i migliori in questo campo siamo noi, un normale contratto, una formalit;
una ditta specializzata, fa' un contratto e vedrai tu ci cedi tutti i diritti e noi faremo di te
che non ti pentirai. un divo da hit parade.

Noi scopriamo talenti e non sbagliamo mai, Quanta fretta, ma dove corri, dove vai !
noi sapremo sfruttare le tue qualit, Che fortuna che hai avuto ad incontrare noi;
dacci solo quattro monete e ti iscriviamo al concorso lui il gatto ed io la volpe, stiamo in societ,
per la celebrit. di noi ti puoi fidar. (3 volte)

N 14 - UN'AVVENTURA (L. BATTISTI)


Non sar unavventura No, non sar unavventura
non pu essere soltanto una primavera non un fuoco che col vento pu morire
questo amore non una stella ma vivr quanto il mondo
che al mattino se ne va. fino quando gli occhi miei
Non sar unavventura avran luce per guardare gli occhi tuoi.
questo amore fatto solo di poesia
tu sei mia, tu sei mia Innamorato sempre di pi
fino a quando gli occhi miei in fondo allanima per sempre tu.
avran luce per guardare gli occhi tuoi. Perch non una promessa
ma quel che sar
Innamorato sempre di pi domani e sempre
in fondo allanima per sempre tu. sempre vivr,
Perch non una promessa perch non una promessa
ma quel che sar domani e sempre ma quel che sar
sempre vivr, sempre vivr, sempre vivr, sempre vivr. ....................................
N 15 - DONNE (ZUCCHERO)

Donne in cerca di guai, Donne, amiche di sempre,


donne a un telefono che non suona mai. donne alla moda, donne contro corrente.
Donne in mezzo a una via, Negli occhi hanno gli aeroplani
donne allo sbando senza compagnia. per volare ad alta quota
Negli occhi hanno dei consigli dove si respira laria
e tanta voglia di avventure e la vita non vuota.
e se hanno fatto molti sbagli Le vedi camminare insieme
sono piene di paure. nella pioggia o sotto il sole,
Le vedi camminare insieme dentro pomeriggi opachi
nella pioggia o sotto il sole, senza gioia n dolore.
dentro pomeriggi opachi Donne in cerca di guai,
senza gioia n dolore. donne a un telefono che non suona mai.
Donne, pianeti dispersi Donne in mezzo a una via,
per tutti gli uomini cos diversi. donne allo sbando senza compagnia.
Donne du du du du du du ....

N 16 - CANZONE PER UN'AMICA (F. GUCCINI)

Lunga e dirittta correva la strada Non lo sapevi ma cosa hai sentito


lauto veloce correva quando lo schianto ti ha uccisa
la dolce estate era gi cominciata quando anche il cielo l sopra crollato
vicino a lui sorrideva. (2 volte) quando la vita fuggita. (2 volte)

Forte la mano teneva il volante Dopo il silenzio soltanto regnato


forte il motore cantava fra le lamiere contorte
non lo sapevi che cera la morte sullautostrada cercavi la vita
quel giorno che ti aspettava. (2 volte) ma ti ha incontrato la morte. (2 volte)

Non lo sapevi che cera la morte Vorrei sapere a che cosa servito
quando si giovani strano vivere, amare e soffrire
poter pensare che la nostra sorte spendere tutti i tuoi giorni passati
venga e ci prenda per mano. (2 volte) se presto hai dovuto partire. (2 volte)

Non lo sapevi ma cosa hai pensato Voglio per ricordarti comeri


quando la strada impazzita pensare che ancora vivi
quando la macchina uscita di lato voglio pensare che ancora mi ascolti
e sopra unaltra finita. (2 volte) che come allora sorridi. (2 volte)

N 17 - IL RAGAZZO DELLA VIA GLUCK (A. CELENTANO)

Questa la storia di uno di noi, "Mio caro amico-disse-qui sono nato


anche lui nato per caso in via Gluck e in questa casa ora lascio il mio cuore!
in una casa fuori citt, Ma come fai a non capire...
gente tranquilla che lavorava! E' una fortuna per voi che restate
a piedi nudi a giocare nei prati
L dove c'era l'erba, ora c' una citt mentre l in centro io respiro il cemento!"
e quella casa in mezzo al verde ormai dove sar!
Ma verr un giorno che ritorner ancora qui...
Questo ragazzo della via Gluck e sentir l'amico treno che fischia cos: "wa-wa".
si divertiva a giocare con me,
ma un giorno disse: "Vado in citt!" Passano gli anni...ma otto son lunghi,
E lo diceva mentre piangeva. per quel ragazzo ne ha fatta di strada,
Io gli domando: "Amico, non sei contento! ma non si scorda la sua prima casa,
Vai finalmente a stare in citt!" ora coi soldi, lui pu comperarla.
Torna e non trova gli amici che aveva,
L troverai le cose che non hai avuto qui! solo case su case, catrame e cemento!
Potrai lavarti in casa senza andar gi nel cortile!
L dove c'era l'erba, ora c' una citt
e quella casa in mezzo al verde ormai dove sar!
N 18 - UN GIORNO MIGLIORE (Lnapop)

Cosa mi aspetto dal domani? Aspetta almeno un minuto, non dirmi che non mi vuoi
Di sole in faccia no, ma in fondo io ci spero ancora. devo trovare un appiglio, prima che tu te ne vai da me.
Che tu ci sia nel mio domani. Ohh... Apri le tue ali e vola via con me...
E se ti incontrer, spero di sfiorare le tue mani.
Soli eppure in mezzo alla gente io e te, Cosa mi aspetto dal domani?
riscaldati dal calore di una "Benson and Hedges". Di sole in faccia no, ma in fondo io ci spero ancora.
Se mi vuoi, domani sar un giorno migliore vedrai... Che tu ci sia nel mio domani.
Se mi vuoi, domani sar un giorno migliore vedrai! E se ti incontrer, spero di sfiorare le tue mani.

E cosa dire di noi Soli eppure in mezzo alla gente io e te,


forse che in fondo non importa se tu mi vuoi. riscaldati dal calore di una "Benson and Hedges".
Cosa mi aspetto dal domani.
Beh credo che sia giusto dirti che non voglio niente senza te. Se mi vuoi, domani sar un giorno migliore vedrai...
Se mi vuoi, domani sar un giorno migliore vedrai!
E tu sei molto di pi di quello che tu sai.
Sei sole e pioggia negli inverni miei.
Se mi vuoi, domani sar un giorno migliore vedrai...
Se mi vuoi, domani sar un giorno migliore vedrai!

N 19 - 50 SPECIAL (Lnapop)

Vespe truccate, anni '60, Esco di fretta, dalla mia stanza,


girano in centro sfiorando i 90, a marce ingranate dalla prima alla quarta
rosse di fuoco, comincia la danza, devo fare in fretta, devo andare a una festa,
di frecce con dietro attaccata una targa. fammi fare un giro prima sulla mia Vespa.
Dammi una Special, l'estate che avanza, Dammi una Special, l'estate che avanza,
dammi una Vespa e ti porto in vacanza! dammi una Vespa e ti porto in vacanza!

Ma quanto bello andare in giro con le ali sotto ai piedi Ma quanto bello andare in giro con le ali sotto ai piedi
se hai una Vespa Special che ti toglie i problemi... se hai una Vespa Special che ti toglie i problemi...
Ma quanto bello andare in giro per i colli bolognesi Ma quanto bello andare in giro per i colli bolognesi
se hai una vespa Special che ti toglie i problemi. se hai una vespa Special che ti toglie i problemi.

La scuola non va ... ma ho una Vespa, La scuola non va ... ma ho una Vespa,
una donna non ho ... ma ho una Vespa, una donna non ho ... ma ho una Vespa,
domenica gi ... e una Vespa mi porter... domenica gi ... e una Vespa mi porter...
fuori citt! ... fuori citt! fuori citt! ... fuori citt!

N 20 - PAESE MIO
Paese mio che stai sulla collina, Gli amici miei son quasi tutti via
disteso come un vecchio addormentato, e gli altri partiranno dopo me;
la noia, l'abbandono, il niente son la tua malattia, peccato, perch stavo bene in loro compagnia,
paese mio ti lascio, io vado via. ma tutto passa, tutto se ne va. Rit.

Rit. Che sar, che sar, che sar, Amore mio ti bacio sulla bocca,
che sar della mia vita chi lo sa ? che fu la fonte del mio primo amore.
So far tutto , o forse niente, Ti do l'appuntamento, dove e quando non lo so,
da domani si vedr. ma so soltanto che ritorner. Rit.
Che sar ? Sar quel che sar.
N 21 - QUALCOSA DI GRANDE (Lnapop)

Cos' successo, sei scappata da una vita che hai vissuto, Adesso cosa fai? Che cosa inventerai,
da una storia che hai bruciato e ora fingi che non c' ... per toglierti dai guai ... dove andrai?
Cos' successo sei cambiata, non sei pi la stessa cosa, Adesso cosa fai? Che cosa inventerai?
o sei ancora quella che, cresciuta insieme a me? Puoi fingere di pi, di come fai ...!
Cose' successo sei scappata, e con te anche la tua vita:
l'ho cercata, l'ho cercata, e l'ho trovata solo in te! Cos' successo la tua luce, la tua luce si oscurata,
con qualcuno che conosco e ti ha portata via da me.
Ma c' qualcosa di grande tra di noi, Cos' successo, la tua stella, la tua stella si eclissata
che non potrai cambiare mai, nemmeno se lo vuoi! e ora provaci dal buoi a brillare senza me!
Ma c' qualcosa di grande tra di noi che non puoi
scordare mai, nemmeno se lo vuoi! Ma c' qualcosa di grande tra di noi,
che non potrai cambiare mai, nemmeno se lo vuoi!
Cos' successo sei caduta, sei caduta troppo in basso Ma c' qualcosa di grande tra di noi che non puoi
e ora provi a risalire, ma la fatica che non vuoi! scordare mai, nemmeno se lo vuoi!
Cos' successo la fortuna non ti ha mai abbandonata, Ma c' qualcosa di grande tra di noi che non puoi
ma ricordati il destino non ti guarda in faccia mai! scordare mai, nemmeno se lo vuoi!
E c' qualcosa di grande tra di noi,
E c' qualcosa di grande tra di noi, che non potrai cambiare mai, nemmeno se lo vuoi!
che non potrai cambiare mai, nemmeno se lo vuoi! se lo vuoi ... se lo vuoi.
Ma c' qualcosa di grande tra di noi che non puoi
scordare mai, nemmeno se lo vuoi!

N 22 - ALBA CHIARA (V. Rossi)


Respiri piano per non far rumore E con la faccia pulita cammini per strada,
ti addormenti di sera e ti risvegli col sole mangiando una mela, coi libri di scuola,
sei chiara come unalba, ti piace studiare,
sei fresca come laria. non te ne devi vergognare!
Diventi rossa se qualcuno ti guarda E quando guardi con quegli occhi grandi,
e sei fantastica quando sei assorta forse un po troppo sinceri,
nei tuoi problemi, si vede quello che pensi,
nei tuoi pensieri. quello che sogni.
Ti vesti svogliatamente E qualche volta fai pensieri strani
non metti mai niente con una mano, una mano ti sfiori.
che possa attirare attenzione Tu, sola, dentro una stanza
un particolare, e tutto il mondo .... fuori!
solo per farti guardare.

N 23 - C'ERA UN RAGAZZO CHE COME ME ... (G. MORANDI)


C'era un ragazzo che come me C'era un ragazzo che come me
amava i Beatles e i Rolling Stones, amava i Beatles e i Rolling Stones,
girava il mondo, veniva da gli Stati Uniti d'America. girava il mondo, ma poi fin a far la guerra nel Vietnam.
Non era bello, ma accanto a s Capelli lunghi non porta pi,
aveva mille donne se cantava non suona la chitarra, ma uno strumento
"Help" e "Ticket to ride" o "Lady Jane" o "Yesterday". che sempre d la stessa nota ra ta ta ta.
Cantava viva la libert, ma ricevette una lettera, Non ha pi amici, non ha pi fans, vede la gente cadere gi,
la sua chitarra mi regal, fu richiamato in America. nel suo paese non torner, adesso morto nel Vietnam.

Stop coi Rolling Stones, stop coi Beatles stop; Stop coi Rolling Stones, stop coi Beatles stop;
m'han detto vai nel Vietnam e spara ai Vietcong. sul petto un cuore pi non ha, ma due medaglie o tre.

Ta ta ta ta ta ta ta ta ta ta ta taa ta ta ta tata ta ta . Ta ta a ta ta ta ta ta ta ta ta ta ta ta ta ta ta ta ta ta ..
N 24 - LA GUERRA DI PIERO (F. De Andr)

Dormi sepolto in un campo di grano "E se gli sparo in fronte o nel cuore
non la rosa, non il tulipano soltanto il tempo avr per morire,
che ti fan veglia dall'ombra dei fossi ma il tempo a me rester per vedere,
ma sono mille papaveri rossi. vedere gli occhi di un uomo che muore".

"Lungo le sponde del mio torrente E mentre gli usi questa premura
voglio che scendano i lucci argentati quello si volta, ti vede, ha paura
non pi i cadaveri dei soldati ed imbracciata l'artiglieria
portati in braccio dalle corrente". non ti ricambia la cortesia.

Cos dicevi ed era d'inverno Cadesti a terra senza un lamento


e come gli altri verso l'inferno e ti accorgesti in un solo momento
te ne vai triste come chi deve, che il tempo non ti sarebbe bastato
il vento ti sputa in faccia la neve. a chieder perdono per ogni peccato.

Fermati Piero, fermati adesso Cadesti a terra senza un lamento


lascia che il vento ti passi un p addosso, e ti accorgesti in un solo momento
dei morti in battaglia ti porti la voce, che la tua vita finiva quel giorno
chi diede la vita ebbe in cambio una croce. e non ci sarebbe stato ritorno.

Ma tu non lo udisti e il tempo passava "Ninetta mia, crepare di maggio


con le stagioni a passo di "java" ci vuole tanto, troppo coraggio.
ed arrivasti a varcar la frontiera Ninetta bella, dritto all'inferno,
in un bel giorno di primavera. avrei preferito andarci in inverno".

E mentre marciavi con l'anima in spalle E mentre il grano ti stava a sentire


vedesti un uomo in fondo alla valle dentro a le mani stringevi il fucile,
che aveva il tuo stesso identico umore dentro a la bocca stringevi parole
ma la divisa di un altro colore. troppo gelate per sciogliersi al sole.

Sparagli Piero, sparagli ora Dormi sepolto in un campo di grano


e dopo un colpo sparagli ancora non la rosa, non il tulipano
fino a che tu non lo vedrai esangue, che ti fan veglia dall'ombra dei fossi
cadere in terra, a coprire il suo sangue. ma sono mille papaveri rossi.
N 25 - LA CANZONE DI MARINELLA (F. De Andr)
Questa di Marinella la storia vera, Furono baci e furono sorrisi,
che scivol nel fiume a primavera, poi furono soltanto i fiordalisi
ma il vento che la vide cos bella che videro con gli occhi nelle stelle
dal fiume la port sopra una stella. fremere al vento e ai baci la tua pelle.

Sola senza il ricordo di dolore, Dicono poi che mentre ritornavi


vivevi senza il sogno di un amore, nel fiume chiss come scivolavi
ma un re senza corona e senza scorta, e lui che non ti volle creder morta,
buss tre volte un giorno alla tua porta. buss cent'anni ancor alla tua porta.

Bianco come la luna il suo cappello, Questa la tua canzone Marinella,


come l'amore rosso il suo mantello, che sei volata in cielo su una stella
tu lo seguisti senza una ragione, e come tutte le pi belle cose,
come un ragazzo segue un aquilone. vivesti solo un giorno come le rose.
E come tutte le pi belle cose,
E c'era il sole e avevi gli occhi belli, vivesti solo un giorno come le rose.
lui ti baci le labbra ed i capelli,
c'era la luna e avevi gli occhi stanchi,
lui pose le sue mani sui tuoi fianchi.

N 26 - BALLATA DELL'AMORE CIECO (F. De Andr)


Un uomo onesto, un uomo probo Le vene ai polsi lui si tagli,
tralalalalla tralallaleru tralalalalla tralallaleru
s'innamor perdutamente e come il sangue ne sgorg,
di una che non lo amava niente. correndo come un pazzo da lei torn.

Gli disse portami domani, Gli disse lei ridendo forte,


tralalalalla tralallaleru tralalalalla tralallaleru
gli disse portami domani gli disse lei ridendo forte,
il cuore di tua madre per i miei cani. l'ultima tua prova sar la morte.

Lui dalla madre and e l'uccise, E mentre il sangue lento usciva,


tralalalalla tralallaleru e ormai cambiava il suo colore,
dal petto il cuore le strapp la vanit fredda gioiva,
e dal suo amore ritorn. un uomo si era ucciso per il suo amore.

Non era il cuore, non era il cuore, Fuori soffiava dolce il vento
tralalalalla tralallaleru tralalalalla tralallaleru
non le bastava quell'orrore, ma lei fu presa da sgomento,
voleva un'altra prova del suo cieco amore. quando lo vide morir contento.

Gli disse amor se mi vuoi bene, Morir contento e innamorato,


tralalalalla tralallaleru quando a lei niente era restato,
gli disse amor se mi vuoi bene, non il suo amore, non il suo bene,
tagliati dai polsi le quattro vene. ma solo il sangue secco delle sue vene.
N 27 - TERRA PROMESSA (E. RAMAZZOTTI)

Siamo ragazzi di oggi Siamo ragazzi di oggi


pensiamo sempre allAmerica zingari di professione
guardiamo lontano con i giorni davanti
troppo lontano e in mente unillusione.
viaggiare la nostra passione Noi siamo fatti cos
incontrare nuova gente guardiamo sempre al futuro
provare nuove emozioni e cos immaginiamo
e stare amici di tutti. un mondo meno duro
finch qualcosa cambier
Siamo ragazzi di oggi finch nessuno ci dar.
anime nella citt
dentro i cinema vuoti Una terra promessa
seduti in qualche bar un mondo diverso
e camminiamo da soli dove crescere i nostri pensieri
nella notte pi scura noi non ci fermeremo
anche se il domani non ci stancheremo di cercare
ci fa un po paura il nostro cammino.
finch qualcosa cambier
finch nessuno ci dar. Noi non ci fermeremo
non ci stancheremo
Una terra promessa ed insieme noi troveremo
un mondo diverso una terra promessa
dove crescere i nostri pensieri un mondo diverso
noi non ci fermeremo
non ci stancheremo di cercare
il nostro cammino.
N 29 - COME MAI (883)
Le notti non finiscono Come mai, ma chi sarai
allalba nella via per fare questo a me,
le porto a casa insieme a me, notti intere ad aspettarti
ne faccio melodia ad aspettare te.
e poi mi trovo a scrivere Dimmi come mai, ma chi sarai
chilometri di lettere per farmi stare qui,
sperando di vederti ancora qui. qui seduto in una stanza,
pregando per un s.
E inutile parlarne sai,
non capiresti mai, Gli amici se sapessero
seguirti fino allalba e poi che sono proprio io,
vedere dove vai pensare che credevano
mi sento un po bambino ma, che fossi quasi un Dio
lo so con te non finir perch non mi fermavo mai,
il sogno di sentirsi dentro un film. nessuna storia inutile
uccidersi damore ma per chi?
E poi allimprovviso sei arrivata tu
non so chi lha deciso, Lo sai allimprovviso sei arrivata tu
mhai preso sempre pi, non so chi lha deciso,
una quotidiana guerra mhai preso sempre pi,
con la razionalit una quotidiana guerra
ma va bene purch serva con la razionalit
per farmi uscire. ma va bene purch serva
per farmi uscire.

Come mai

N 30 - LAURA NON CE (NEK)

Laura non c Laura dov mi manca sai


andata via magari c un altro accanto a lei
Laura non pi cosa mia. giuro non cho pensato mai
E te che sei qua, che succedesse proprio a noi.
e mi chiedi perch Lei si muove dentro un altro abbraccio
l'amo se niente pi mi d. su di un corpo che non pi il mio
Mi manca da spezzare il fiato E io cos non ce la faccio.
fa male e non lo sa Se vuoi ci amiamo adesso
che non mi mai passata.
Forse difficile cos
Laura non c' capisco che Ma non so che cosa fare
stupido cercarla in te. Credo che sia logico,
Io sto da schifo, credi, per quanto io provi a scappare
e non lo vorrei lei c.
stare con te e pensare a lei.
Stasera voglio stare acceso Non vorrei che tu fossi unemergenza
andiamocene di l ma tra bene ed amore c
a forza di pensare ho fuso. solo Laura e la mia coscienza.
Se vuoi ci amiamo adesso, oh no,
Se vuoi ci amiamo adesso, per non lo stesso ora so
se vuoi, per non lo stesso c ancora il suo riflesso tra me e te
tra di noi mi dispiace ma non posso Laura c'
da solo non mi basto, stai con me e se vuoi ci amiamo adesso, oh no,
solo strano che al suo posto ci sei te. mi casca il mondo addosso e ora so
c ancora il suo riflesso tra me e te
mi dispiace ma non posso Laura c'.
N 31 SAPORE DI SALE (G. PAOLI)
Sapore di sale, Il tempo nei giorni
sapore di mare, che passano pigri
che hai sulla pelle, e lasciano in bocca
che hai sulle labbra, il gusto del sale.
quando esci dallacqua Ti butti nellacqua
e ti vieni a sdraiare e mi lasci a guardarti
vicino a me, e rimango da solo
vicino a me. nella sabbia e nel sole.

Sapore di sale, Poi torni vicino


sapore di mare, e ti lasci cadere
un gusto un po amaro cos nella sabbia
di cose perdute, e nelle mie braccia
di cose lasciate e mentre di bacio,
lontano da noi sapore di sale,
dove il mondo diverso, sapore di mare,
diverso da qui. sapore di te.

N 32 - IL CIELO IN UNA STANZA (G. PAOLI)


Quando sei qui con me, Suona un'armonica,
questa stanza non ha pi pareti, mi sembra un organo
ma alberi, alberi infiniti; che vibra per te e per me
quando tu sei vicino a me qui nell'immensit del cielo,
questo soffitto viola, per te e per me nel ciel.
no, non esiste pi,
io vedo il cielo sopra..............

noi che restiamo qui abbandonati


come se non ci fosse pi niente,
pi niente al mondo.

N 33 - BANANE E LAMPONE (G. MORANDI)

Lorologio batte luna Apro un libro di avventure


tu sei fuori chiss dove una nuova distrazione
giro nudo per la casa poi vorrei telefonare
dimmi tu se questa vita mi dovrei un po sfogare
tu che esci con le amiche (dici) che sono assai nervoso (nervoso)
io che resto qui a pensare (ore) son le due e tu sei lontana (lontana)
se poi vero per davvero quasi quasi cado in piedi
o ti vedi con qualcuno. vado a casa di Maria.

Guardo un po televisione Ho sentito lascensore


c del pollo dentro il frigo gira chiave nel portone
mangio e provo a immaginare faccio finta di dormire
le tue mosse e le parole e tu invece vuoi parlare
che sono un po geloso (scemo) sstata a chiacchierare (ore)
ma ti amo per davvero (vero) ogni tanto sai ci vuole (ci vuole)
si va beh lautonomia hanno tutte dei problemi
ma ricorda che sei mia. per fortuna io ho te amore!

Banane e lampone Banane e lampone


chi cera con te (chi cera stasera) chi cera con te (chi cera stasera)
io sono il tuo amore io sono il tuo amore
sei solo per me. sei solo per me.
N 34 - VITA SPERICOLATA (V. ROSSI)

Voglio una vita maleducata Voglio una vita maleducata


di quelle fatte cos di quelle fatte cos
voglio un vita che se ne frega voglio un vita che se ne frega
che se ne frega di tutto, s che se ne frega di tutto, s
voglio un vita che non mai tardi voglio un vita che non mai tardi
di quelle che non dormi mai di quelle che non dormi mai
voglio un vita di quelle che non si sa mai. voglio un vita vedrai che vita vedrai.

E poi ci troveremo come stars Noi ci troveremo come stars


a bere del whisky al Roxy Bar a bere del whisky al Roxy Bar
o forse non ci incontreremo mai oppure non ci incontreremo mai
ognuno a rincorrere i suoi guai ognuno a rincorrere i suoi guai.
ognuno col suo viaggio ognuno diverso E poi ci troveremo come stars
ognuno in fondo perso dentro ai fatti suoi. a bere del whisky al Roxy Bar
oppure non ci incontreremo mai
Voglio un vita spericolata ognuno a rincorrere i suoi guai.
voglio una vita come quelle nei films
voglio una vita esagerata Voglio un vita spericolata
voglio una vita come Steve McQueen voglio una vita come quelle nei films
voglio una vita che non mai tardi voglio una vita esagerata
di quelle che non dormi mai voglio una vita come Steve McQueen
voglio una vita la voglio piena di guai. voglio una vita maleducata
di quelle vite fatte cos
E poi ci troveremo come stars voglio una vita che se ne frega
a bere del whisky al Roxy Bar che se ne frega di tutto, s!
.

N 35 - SAMARCANDA (R. VECCHIONI)

Ridere, ridere, ridere ancora, Fiumi poi campi poi lalba era viola,
ora la guerra paura non fa, bianche le torri che infine tocc,
brucian le divise dentro il fuoco la sera, ma cera tra la folla quella nera signora
brucia nella gola vino a saziet, e stanco di fuggire la sua testa chin:
musica di tamburelli fino allaurora, Eri tra la gente nella capitale
il soldato che tutta la notte ball, so che mi guardavi con malignit,
vide fra la folla quella nera signora, son scappato in mezzo ai grilli e alle cicale,
vide che cercava lui e si spavent. son scappato via ma mi ritrovo qua!

Salvami, salvami, grande sovrano, Sbagli, tinganni, ti sbagli soldato


fammi fuggire, fuggire di qua, io non ti guardavo con malignit,
alla parata lei mi stava vicino, era solamente uno sguardo stupito,
e mi guardava con malignit. cosa ci facevi laltro ieri l?
Dategli, dategli un animale Taspettavo qui per oggi a Samarcanda,
figlio del lampo, degno di un re, eri lontanissimo due giorni fa,
presto, pi presto perch possa scappare, ho temuto che per ascoltare la banda
dategli la bestia pi veloce che c. non facessi in tempo ad arrivare qua.

Corri cavallo corri ti prego Non poi cos lontana Samarcanda,


fino a Samarcanda io ti guider, corri cavallo, corri di l
non ti fermare, vola ti prego ho cantato insieme a te tutta la notte
corri come il vento che mi salver corri come il vento che ci arriver
oh oh cavallo, oh oh cavallo, oh oh cavallo, oh oh cavallo,
oh oh cavallo, oh oh cavallo, oh oh. oh oh cavallo, oh oh cavallo, oh oh.
N 36 - LISOLA CHE NON CE (E. BENNATO)

Seconda stella a destra E non uninvenzione


questo il cammino e neanche un gioco di parole
e poi dritto, fino al mattino se ci credi ti basta perch
poi la strada la trovi da te poi la strada la trovi da te
porta allisola che non c.
Son daccordo con voi
Forse questo ti sembrer strano niente ladri e gendarmi
ma la ragione ti ha un po preso la mano ma che razza di isola ?
ed ora sei quasi convinto che niente odio e violenza
non pu esistere unisola che non c. n soldati n armi
forse proprio lisola che non c.
E a pensarci, che pazzia
una favola, solo fantasia Seconda stella a destra
e chi saggio, chi maturo lo sa questo il cammino
non pu esistere nella realt! e poi dritto fino al mattino
non ti puoi sbagliare perch
Son daccordo con voi quella lisola che non c!
non esiste una terra
dove non ci son santi n eroi E ti prendono in giro
e se non ci son ladri se continui a cercarla
se non c mai la guerra ma non darti per vinto perch
forse proprio lisola che non c! chi ci ha gi rinunciato
e ti ride alle spalle
forse ancora pi pazzo di te!

N 37 - BELLA CIAO

Stamattina mi son alzato, Seppellire lass in montagna


o bella ciao, bella ciao, o bella ciao, bella ciao,
bella ciao, ciao, ciao, bella ciao, ciao, ciao,
stamattina mi son alzato seppellire lass in montagna,
e ho trovato linvasor. sotto lombra di un bel fior.

O partigiano, portami via, E le genti che passeranno,


o bella ciao, bella ciao, o bella ciao, bella ciao,
bella ciao, ciao, ciao, bella ciao, ciao, ciao,
o partigiano, portami via, e le genti che passeranno
che mi sento di morir. e diranno Oh che bel fior.

E se io muoio da partigiano, E questo il fiore del partigiano,


o bella ciao, bella ciao, o bella ciao, bella ciao,
bella ciao, ciao, ciao, bella ciao, ciao, ciao,
e se io muoio da partigiano, questo il fiore del partigiano
tu mi devi seppellir. morto per la libert.

N 38 - SCIUR PADRUN DA LI BLI BRAGHI BIANCHI

Sciur padrun da li bli braghi bianchi, Rit.


fra li palanchi,fra li palanchi.
Sciur padrun da li bli braghi bianchi, E quando al treno a scffla i mundein a la stassion,
fra li palanchi,ch'anduma a ca. con la cassietta in spala, con la cassietta in spala.
E quando al treno a scffla i mundein a la stassion,
A scsa sciur padrun sa l'm fat tribuler, con la cassietta in spala su e gi per i vagon.
i era li prmi volti,i era li prmi volti
A scsa sciur padrun sa l'm fat tribuler, Rit.
i era li prmi volti,ca'n saivum cuma fr.
N 39 - YESTERDAY
di J. Lennon P. McCartney (1963)

Testo in inglese Traduzione

Yesterday, all my troubles seemed so far away, Ieri, tutti i miei problemi sembravano cos lontani,
Now it looks as though they're here to stay, ora sembra che siano tutti qui:
Oh I believe in yesterday. ci credevo, ieri.
Suddenly, l'm not half the man i used to be, AII'improvviso mi sento la met di quel che ero,
There's a shadow hanging over me c' un'ombra su di me,
Oh yesterday came suddenly. ieri arrivato aIl'improvviso.
Why she had to go I don't know, she wouldn't say. Perch dovuta andar via, non lo so, non l'ha voluto dire.
I said something wrong, now i long for yesterday. Ho fatto qualcosa di sbagliato, ed ora rimpiango ieri.
Yesterday, love was such an easy game to play, Ieri, l'amore sembrava un gioco facile da farsi,
Now I need a place to hide away, ora ho bisogno di un posto per nascondermi,
Oh I believe in yesterday. oh, io ci credevo, ieri.

N 40 - LET IT BE
di J. Lennon P. McCartney (1970)

Testo in inglese Traduzione

When I find my self in times of trouble, Quando sono nel momento del dolore
Mother Mary comes to me la Vergine Maria viene a me
speaking words of wisdom, let it be. dicendo parole di speranza, lascia che sia.
and in my hour of darkness e nelle ore di buio senza fine
She is standing right in front of me lei sta di fronte a me
speaking words of wisdom, let it be. dicendo parole di speranza.

Let it be, let it be Lascia che sia, lascia che sia,


let it be, let it be, lascia che sia, lascia che sia,
whisper words of wisdom, let it be. sussurra parole di saggezza, lascia che sia.

And when the broken hearted people E quando la gente dal cuore spezzato
living in the world agree che vive nel mondo andr daccordo
there will be an answer, let it be. ci sar una risposta, lascia che sia.
For though they may be parted Poich anche se saranno divisi
there still a chance that they will see ci sar sempre una possibilit per loro,
there will be an answer, let it be. ci sar una risposta, lascia che sia.

Let it be, let it be ... Lascia che sia, lascia che sia ...

And when the night is cloudy Anche quando la notte nuvolosa


there is still a light that shines on me c ancora una luce che splende su di me,
shine until tomorrow, let it be. splender fino a domani, lascia che sia.
I wake up to sound of music Mi sveglio al suono della musica
Mother Mary comes to me allora la Vergine Maria viene da me
speaking words of wisdom, let it be. dicendo parole di saggezza, lascia che sia.

Let it be, let it be ... Lascia che sia, lascia che sia ...
N 41 - MICHELLE
di J. Lennon P. McCartney (1965)

Testo in inglese Traduzione

Michelle ma belle, these are words Michelle mia bella, sono parole
that go together well, my Michelle. che stanno molto bene insieme, mia Michelle.
Michelle ma belle, sont les mots Michelle mia bella, sono parole
qui vont trs bien ensamble, trs bien ensamble. che stanno molto bene insieme, molto bene insieme.
I love you, I love you, I love you, thats all I want to say. Ti amo, ti amo, ti amo, quel che voglio dire.
Until I find a way, I will say the only words Finch non trover un altro modo dir solo parole
I know that youll understand. che so che tu capirai.

Michelle ma belle, sont les mots Michelle mia bella, sono parole
qui vont trs bien ensamble, trs bien ensamble. che stanno molto bene insieme, molto bene insieme.
I need you, I need you, I need you, I need to make you see Ho bisogno di te, ho bisogno di farti capire
oh what you mean to me. che cosa significhi per me.
Until I do, Im hoping you will know what I mean. Finch non lo far, spero che tu lo capisca.
Michelle ma belle, sont les mots Michelle mia bella, sono parole
qui vont trs bien ensamble, tr bien ensamble. che stanno molto bene insieme, molto bene insieme.
I wil say the only words I know that youll understand, Ti dir solo parole che so che tu capirai,
my Michelle. mia Michelle.

N 42 - IMAGINE
di J. Lennon (1971)

Testo in inglese Traduzione

Imagine theres no heaven, Immagina che non esista il paradiso


its easy if you try, non difficile se ci provi,
no hell below us, che non esista sotto di noi linferno,
above us only sky. solo il cielo sopra noi.
Imagine all the people Immagina che tutta la gente
living for today a ha. viva per il presente.

Imagine theres no countries, Immagina che non esistano pi i paesi


it isnt hard to do, non poi cos difficile da pensare,
nothing to kill or die for, che non ci sia pi nulla per cui uccidere o morire
and no religion too. e che non ci sia nemmeno una religione.
Imagine all the people Immagina che tutti
living life in peace, yu huh. possano vivere in pace.

You may say Im a dreamer, Tu puoi dirmi che io sono un sognatore,


but Im not the only one. ma non sono lunico a sognare.
I hope someday youll join us Spero che un giorno anche tu possa unirti a noi
and the world will be one. ed il mondo possa essere unito.

Imagine no possessions, Immagina che non esistano pi propriet,


I wonder if you can, chiss se riesci a farlo,
no need for greed or hunger, che non ci sia pi bisogno di avidit o fame.
a brotherhood of man. Immagina tutta la gente
Imagine all the people che si divide il mondo.
sharing all the world, yu huh.
Tu puoi dirmi che io sono un sognatore,
You may say Im a dreamer, ma non sono lunico a sognare.
but Im not the only one. Spero che un giorno anche tu possa unirti a noi
I hope someday youll join us ed il mondo possa essere unito.
and the world will live as one.
CANTI DI NATALE

N 43 - STILLE NACHT
Testo in inglese Testo in italiano

Silent night, holy night! Astro del ciel, Pargol divin,


All is calm, all is bright! mite Agnello Redentor!
Round you Virgin Mother and Child. Tu che i vati da lungi sognar,
Holy Infant so tender and mild. Tu che angeliche voci nunziar,
Sleep in heavenly peace, dormi in pace celeste,
sleep in heavenly peace. dormi in pace amor!

N 44 - VENITE FEDELI
Testo in latino: Adeste fldeles Testo in italiano: Venite fedeli

Adeste fideles laeti triumphantes: Venite fedeli l'Angelo c'invita,


venite venite in Bethleem. venite, venite a Betlemme.

Rit. Natum videte Regem angelorum. Rit. Nasce per noi Cristo Salvatore.
Venite adoremus, venite adoremus, Venite adoriamo, venite adoriamo,
venite adoremus Dominum. venite adoriamo il Signore Ges.

N 45 - WHITE CHISTMAS
Testo in inglese Testo in italiano

Im dreaming of a white Christmas Quel lieve tuo candor, neve,


just like the ones I used to know, discende lieto nel mio cuor.
where the treetops glisten and children listen Nella notte santa il cuore esulta
to hear sleigh bells in the snow. d'amor: Natale ancor!

I'm dreaming of a white Christmas E viene gi dal ciel, lento,


with ev'ry Christmas card I write. un dolce canto ammaliator
May your days be merry and bright che ti dice: spera anche tu,
and may all your Chistamases be white. Natale, non soffrire pi.
N 46 - HAPPY CHRISTMAS

So this is Christmas And so this is Christmas


and what have you done? for weak and for strong,
Another year over The rich and the poor ones
A new one just begun; the road is so long.
and so this is Christmas And so happy Christmas
I hope you have fun for black and for white
the near and the dear ones for yellow and red ones
the old and the young. lets stop all the fights.

Rit. A merry, merry Christmas Rit.


and a happy New Year,
lets hope its a good one War is over if you want it
without any fear. war is over now.

N 47 - JINGLE BELLS
Da Roma al Polo Nord Dashing through the snow
campane in fondo van, In a one horse-open sleigh,
le strenne porterai Rhere the fields we go
a tutti i bimbi buon. Laughing all the way;
E dalle Alpi al mar Bells on bobtail ring
i bimbi di quaggi Marking spirits bright;
aspetteranno i doni What fun it is to ride and sing
che regala il buon Ges! A sleighing song tonight.

Din don dan! Jingle bells!


Din don dan! Jingle bells!
Din don, din don dan! Jingle all the way!
Il Natale torner Oh what fun it is to ride
tutti buoni render! Oh! In a one horse-open sleigh! Oh!
Din don dan! Jingle bells!
Din don dan! Jingle bells!
Che felicit! Jingle all the way!
Oggi nato il buon Ges Oh what fun it is to ride
e la neve scende gi. In a one horse-open sleigh!

N 48 - LALBERO DI NATALE
Saccendono e brillano Fra i canti degli arcangeli
gli alberi di Natale. ritorna il bambinello,
Saccendono e radunano riposa nel presepio e
grandi e piccini intorno. lo scalda lasinello.
I rami si trasformano I rami verdi toccano
con bacche rosse e fili dor. la capannina di carton
Risplendono e sfavillano e lalbero illumina
gli alberi di Natale. la culla del Signore.