Sei sulla pagina 1di 1

Serie B R La svolta

MARTED 8 NOVEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Il Bari va a Colantuono
E un progetto per la A

1Stellone esonerato per i risultati e per la scarsa identit


Da oggi al lavoro il nuovo allenatore: il quinto in 28 mesi
allora di pranzo arrivato il
benservito a Stellone ed ai suoi
quattro collaboratori, con le
consuete due righe di ringra
ziamento per il lavoro svolto.
Ma lui lo sapeva gi, tanto che
in mattinata aveva fatto una
puntatina al San Nicola, per sa
lutare e ritirare le sue cose.

Franco Cirici
BARI

tefano Colantuono ripar


te da Bari, otto mesi do
po lepilogo della sua
breve avventura con lUdinese.
Si chiusa invece dopo poco
pi di quattro mesi la storia di
Roberto Stellone alla corte del SFIDA Un romano dopo laltro.
presidente Mino Giancaspro, Dopo aver detto no al Cesena,
nonostante un contratto bien Colantuono non ha voluto at
nale (i legali stanno verifican tendere uneventuale chiama
do un possibile accordo per ta dalla Serie A, perch attratto
lingaggio della prossima sta dallidea di rilanciarsi in una
gione). Ma nel calcio contano i piazza cos, da un lustro sma
risultati. E il 39enne tecnico niosa di tornare in categoria
romano ne ha ottenuti pochini superiore. Una sfida stimolan
alla sua prima esperienza lon te, un investimento (con i ri
tano da Frosinone: 16 punti, schi che comporta: il quinto
appena 13 reti e 5 sconfitte nei tecnico del Bari negli ultimi 28
primi 13 turni. Aldil del mise mesi), finalizzato a costruire
ro bottino, Stellone ha pagato qualcosa di duraturo. Anche
la mancanza di identit del suo per questo Colantuono non ha
Bari, il rendi
perso tempo.
mento incostan
Pressoch rag
te (mai due vit
I CAMBI
giunto laccordo
torie di fila) e
(contratto fino a
lostinato attac
giugno, con bo
camento a un
nus promozione
modulo (442).
e opzione con
importante ade
B E N S E R V I T O Prima del Bari, in B
guamento in ca
Una decisione nuovi allenatori per
so di A) con i
sofferta ma ine
massimi dirigen
vitabile, quella Vicenza (da Lerda a
ti del Bari fin da
di Giancaspro e Bisoli) e Cesena (da
domenica sera,
del d.s. Soglia Drago a Camplone)
nel primo pome
no. Bari una
riggio di ieri il
piazza grande per la B, anche nuovo allenatore del Bari si
questanno in cima alla classi presentato al San Nicola per un
fica degli abbonati (10.341), sopralluogo. Anche al campet
attende dai tempi di Antonio to dellantistadio, dove la squa
Conte e Giampiero Ventura un dra si allena. Quindi ha rivisto
calcio spumeggiante e vincen Giancaspro e Sogliano negli
te. Nonostante la cautela e la uffici della societ per mettere
politica dei piccoli passi del nero su bianco. Sar seguito
neo presidente, non pu per dal vice Roberto Beni e dal pre
mettersi il lusso di vivere una paratore dei portieri Mariano
stagione anonima. E cos ieri Coccia, nonch il preparatore

IL POSTICIPO DELLA 13a

CLASSIFICA
SQUADRE

VERONA
CITTADELLA
FROSINONE
ENTELLA
PERUGIA
BENEVENTO (-1)
SPAL
CARPI
BRESCIA
SPEZIA
BARI
PISA
ASCOLI
NOVARA
PRO VERCELLI
SALERNITANA
LATINA
VICENZA
TERNANA
AVELLINO
CESENA
TRAPANI

PT

30
25
24
22
22
21
21
20
18
17
16
15
14
14
14
13
13
13
12
12
10
9

PARTITE

RETI

13
13
13
12
13
13
13
13
13
13
13
13
12
13
13
13
13
13
13
13
13
13

9
8
7
6
6
6
6
5
4
4
4
3
3
4
3
2
2
3
2
3
1
1

3
1
3
4
4
4
3
5
6
5
4
6
5
2
5
7
7
4
6
3
7
6

1
4
3
2
3
3
4
3
3
4
5
4
4
7
5
4
4
6
5
7
5
6

31
22
17
21
17
17
20
14
18
11
13
6
10
13
12
12
15
9
11
7
10
7

10
14
13
12
10
9
15
11
18
11
15
7
12
17
20
14
19
20
17
17
14
18

SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI

14 GIORNATA
SABATO 12 NOVEMBRE
SPAL-BRESCIA
(ore 15)
VICENZA-LATINA
(ore 18)
DOMENICA 13 NOVEMBRE (ore 15)
CESENA-PISA
(ore 12.30)
BENEVENTO-CITTADELLA
CARPI-AVELLINO
ENTELLA-PRO VERCELLI
FROSINONE-ASCOLI
PERUGIA-TRAPANI
SALERNITANA-TERNANA
VERONA-NOVARA
BARI-SPEZIA
(ore 20.30)

ALTRE PANCHINE

Ancora fiducia
per 4 allenatori

atletico Gianbattista Venturati,


gi nello staff azzurro di Cesa
re Prandelli. Fra i collaboratori
tecnici ci saranno Giovanni Lo
seto, team manager con Stello
ne, Michele Armenise e Salvo
Acella. Nello spogliatoio ritro
ver Brienza, Cassani, De Luca
e Basha, gi alle sue dipenden
ze. Oggi pomeriggio Colantuo
no dirige il primo allenamento.
Slitta a domani la presentazio
ne ufficiale, per impegni extra
calcio di Giancaspro.

Stefano
Colantuono,
54 anni,
ha allenato
Samb,
Catania,
Perugia,
Atalanta,
Palermo,
Torino,
ancora
Atalanta e
Udinese ANSA

RIPRODUZIONE RISERVATA

23

Non solo Bari. Le sconfitte


nellultima giornata avevano
fatto coprire di nuvole nere
altre quattro panchine di
Serie B. In discussione sono
infatti Boscaglia a Novara,
Cosmi a Trapani, Sannino a
Salerno e Toscano ad
Avellino, alla luce soprattutto
del momento negativo delle
squadre. Questa settimana
per non ci saranno cambi: i
quattro allenatori hanno
avuto confermata la fiducia
dalle rispettive societ e
quindi possono serenamente
preparare il prossimo
impegno di campionato. Ma
un altro scivolone potrebbe
aprire ufficialmente la crisi.

Il Benevento vola
Stesa la Ternana
con lex Ceravolo

1Gori para, Ciciretti inventa,

il bomber segna: Baroni sesto


TERNANA-BENEVENTO
0-1
PRIMO TEMPO 0-1
MARCATORE Ceravolo al 4 p.t.
TERNANA (4-3-3) Di Gennaro 7; Zanon 6,5, Masi 5,5,
Meccariello 6, Della Giovanna 4,5 (dal 1 s.t. Germoni 6);
Defendi 5,5 (dal 38 s.t. Di Livio s.v.), Petriccione 6, Di
Noia 5; Falletti 5,5, Avenatti 5, Surraco 5 (dal 21 s.t.
Palombi 6). (Aresti, Contini, Flavioni, Palumbo, Bacinovic, Battista). All. Carbone 5,5.
BENEVENTO (4-2-3-1) Gori 7; Gyanfi 6,5, Padella 6,
Lucioni 6, Pezzi 5,5; Buzzegoli 6,5, Chibsah 6,5; Ciciretti
7 (dal 40 s.t. Venuti s.v.), Falco 6,5 (dal 30 s.t. Puscas
s.v.), Melara 5,5 (dal 34 s.t. Del Pinto s.v.); Ceravolo 7.
(Perucchini, Bagadur, Camporese, De Falco, Pajac,
Jakimovski). All. Baroni 6,5.
ARBITRO Ros di Pordenone 6.
GUARDALINEE Soricaro 6-Galetto 6.
AMMONITI Falletti (T), Chibsah (B) e Di Noia (T) per
c.n.r; Melara (B) e Defendi (T) per gioco scorretto
NOTE paganti 1.577, incasso di 17.582,60 euro; abbonati
1.487, quota di 8.195,96 euro. Tiri in porta 4-8 (con una
traversa). Tiri fuori 5-6. In fuorigioco 3-4. Angoli 9-7.
Recuperi: p.t. 1, s.t. 3.

Massimo Laureti
TERNI

abio Ceravolo, lex pi atteso, firma la


vittoria per un Benevento che domina
per un tempo mancando pi di unocca
sione per chiudere il match ma che nella ri
presa si ritrova col fiato grosso. I campani se
ne vanno con tre punti doro che li proiettano
in zona A. La Ternana, che devolve met in
casso e 5.000 euro al comune di Cascia per il
terremoto, si ritrova con una classifica ri
schiosa nonostante gli sforzi profusi nella ri
presa e qualche occasione mancata di un
niente. Lavvio disastroso stato generato an
che da scelte azzardate di Carbone, che a ini
zio ripresa torna allantico ridando un senso
tattico alla squadra. Della Giovanna a sini
stra va subito in difficolt con Ciciretti che gli
prende il tempo con una grande giocata e
mette in mezzo per Ceravolo che appoggia in
gol al 4. Il bomber non esulta ma continua ad
imperversare con Ciciretti e Falco. La Terna
na soffre e si salva con laiuto della traversa
(Ciciretti al 23) e grazie a Di Gennaro. Nella
ripresa dentro Germoni con Falletti dietro ai
due attaccanti e la squadra di casa riacquista
fiducia, ma Gori ribatte di pugno e di piede le
conclusioni ravvicinate di Defendi, Di Noia e
soprattutto Di Livio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lega Pro R I posticipi della 12a giornata


GIRONE B

GIRONE A

E una Reggiana spettacolo


Nol e Manconi: Samb k.o.
REGGIANA

SAMBENEDETTESE

MARCATORI Nol al 9 p.t.; Manconi al


22 s.t.
REGGIANA (4-3-1-2) Perilli 6; Mogos 7,
Rozzio 7, Trevisan 7, Giron 6 (dal 4 s.t.
Panizzi 6,5); Bovo 6, Maltese 6,5 (dal 46
s.t. Bonetto s.v.), Angiulli 6,5; Nol 7 (dal
42 s.t. Marchi s.v.); Manconi 7, Guidone
6. (Narduzzo, Span, Sabotic,
Ghiringhelli, Mecca, Lombardo, Otin,
Cesarini, Falcone). All. Colucci 7.
SAMB (4-3-3) Pegorin 5,5; Tavanti 5,5,
Ferrario 5,5, Di Pasquale 5, Pezzotti 5;
Sabatino 5,5 (dal 35 s.t. Candellori s.v.),
Damonte 5 (dal 28 s.t. NTow 5,5), Lulli
5; Mancuso 5,5, Di Massimo 5 (dal 16
s.t. Sorrentino 5,5), Tortolano 5,5.
(Aridit, Radi, Di Filippo, Doua Bi, Mattia,
Vallocchia, Mori). All. Palladini 5.
ARBITRO Pillitteri di Palermo 7.
NOTE paganti 2.279, abbonati 5.243,
incasso di 31.983 euro. Ammoniti
Maltese, Ferrario e Rozzio. Angoli 5-4.

ben 58 gare nelle quali aveva fatto


centro (serie iniziata il 15 febbraio 2015).
OCCASIONI Il risultato sta addirittura
stretto ai granata, che hanno iniziato a
costruire palle gol dai primi istanti.
Dopo 47 secondi Bovo ha mancato la
deviazione davanti a Pegorin, poi Mogos
ha propiziato l1-0: bolide in diagonale
respinto, girata vincente di Nol (4 gol).
Colpita a freddo, la Samb non pi
riemersa. La Reggiana ha concesso le
briciole al secondo miglior attacco del
girone: soltanto un paio di conclusioni
con Mancuso e Tortolano. Gli emiliani
hanno sfiorato il raddoppio prima del
riposo con Nol, Trevisan e Manconi,
mantenendo il pallino del gioco e
trovando il 2-0 nella ripresa al 22 con
un capolavoro di Manconi. I tifosi
marchigiani, oltre 200, hanno esposto
uno striscione: La terra trema, ma voi
non camminerete mai soli, applaudito
da tutto lo stadio.
Ezio Fanticini

REGGIO EMILIA Con una partita

magistrale, la Reggiana vince lo scontro


dalta quota per il secondo posto e
affianca i cugini del Parma, ad un solo
punto dal Bassano. Una prestazione
scintillante, la migliore della stagione, di
fronte al patron Mike Piazza, acclamato
dal pubblico e rientrato negli Stati Uniti
soddisfatto. Sono molto contento,
abbiamo giocato di squadra, con
lenergia giusta ha detto il presidente
granata. La Sambenedettese non ha
saputo contrastare un avversario
determinato e dalla qualit superiore,
che lha costretta al digiuno di gol dopo

Il Piacenza decolla
Razzitti (2) e Titone
ribaltano il Como
3

COMO

MARCATORI Bertani (C) al 25, Razzitti


(P) su rigore al 46 p.t.; Razzitti (P) al 17,
Titone (P) al 45 s.t.
PIACENZA (4-3-3) Miori 6; Sciacca 6,
Abbate 5,5, Pergreffi 6, Agostinone 6,5;
Saber 6,5, Taugourdeau 6, Barba 5 (dal
25 s.t. Cazzamalli 5,5); Matteassi 6 (dal
46 s.t. Segre s.v.), Razzitti 7,5 (dal 40
s.t. Titone s.v.), Franchi 5,5. (Kastrati, Di
Cecco, Colombini, La Vigna, Castellana,
Debelijuh). All. Franzini 6,5.
COMO (3-5-2) Zanotti 6; De Leidi 6,
Briganti 5, Nossa 6; Peverelli 6,5, Damian
6, Antezza 6,5, Di Quinzio 6,5 (dal 14 s.t.
Sperotto 6), Marconi 6 (dal 31 s.t. Le
Noci s.v.); Bertani 7, Chinellato 6,5 (dal 5
s.t. Ambrosini 6). (Crispino, Cicconi,
Scaglione, Cristiani, Cortesi, Piacentini,
Bartulovic). All. Gallo 6.
ARBITRO Valiante di Salerno 5.
NOTE paganti 1.003, abbonati 1.040,
incasso di 4.655 euro. Espulso Briganti
al 46 p.t.; amm. Chinellato, Di Quinzio,
Razzitti, Ambrosini e Miori. Angoli 8-6.
con in palio il terzo posto, battendo un
bel Como (k.o. dopo 6 gare utili) che era
andato in vantaggio con Bertani, al
primo gol dopo la lunga squalifica. La
squadra di Franzini era in difficolt, ma
al 44 sono volati colpi proibiti in area
piacentina: rigore e rosso a Briganti per
una botta a Razzitti, che dal dischetto ha
fatto 1-1. Con luomo in pi, il Piacenza
arrivato al sorpasso ancora con Razzitti,
poi in contropiede Titone ha fatto tris.
Paolo Gentilotti

COPPA ITALIA

Prato, altro cambio: c Monaco


Alla Lupa Roma torna Di Michele
Le sconfitte di domenica sono
state fatali a due allenatori del
girone A. Terzo tecnico nel giro di
tre mesi per il Prato, in piena
crisi e sempre in silenzio stampa:
oggi viene ufficializzato lesonero
di Roberto Malotti, il sostituto
sar Francesco Monaco, uomo
fidato del presidente Radici che
lo aveva gi scelto a febbraio per
allenare la Pro Sesto in Serie D;
Malotti, richiamato al posto di
Acori dopo la salvezza nei
playout di maggio, stavolta non
riuscito a dare la scossa (6
sconfitte in 7 gare). Ennesimo
ribaltone anche in casa Lupa
Roma, e non solo in panchina:
torna il d.g. Pietro Rosato,
stavolta con pieni poteri e con la
carica di amministratore unico, e
con lui torna in panchina David Di
Michele, dopo lesonero di un
mese fa con larrivo di Agenore
Maurizi, esonerato dopo una
vittoria, due pareggi e due
sconfitte; a lasciare la societ
anche il d.s.Pierino Di Iorio.

PIACENZA

PIACENZA Il Piacenza vince la sfida

Angelo Raffaele Nol, 32 LAPRESSE

LA SITUAZIONE

Questa la situazione nei tre


gironi della Lega Pro dopo la 12
giornata e il prossimo turno:
GIRONE A Alessandria p. 32;
Cremonese 29; Piacenza e
Arezzo 22; Viterbese 20; Como e
Livorno 19; Renate 18; Lucchese e
Giana 17; Siena 16; Olbia 15;
Carrarese 14; Tuttocuoio e Pro
Piacenza 13; Pistoiese e Lupa
Roma 10; Racing Club e
Pontedera 7; Prato 5. Sabato ore

14.30 Lupa Roma-Livorno; domenica


ore 14.30 Cremonese-Siena, GianaAlessandria, Pro Piacenza-Racing
Club e Viterbese-Olbia; ore 16.30
Arezzo-Piacenza; ore 18.30
Carrarese-Como, Lucchese-Renate,
Prato-Pontedera e TuttocuoioPistoiese.
GIRONE B Bassano p. 25; Reggiana
e Parma 24; Venezia 23;
Sambenedettese, Feralpi Sal e
Pordenone 21; AlbinoLeffe, Padova e
Gubbio 19; Santarcangelo 16; Ancona
12; Sdtirol 11; Lumezzane*,
Maceratese*, Teramo, Modena e
Fano 10; Mantova 9; Fano 4. (*una
partita in meno). Venerd ore 18.30
AlbinoLeffe-Bassano; sabato ore
14.30 Ancona-Lumezzane, GubbioSantarcangelo e Padova-Feralpi
Sal; ore 16.30 Pordenone-Reggiana
e Venezia-Sdtirol; ore 18.30 ForlModena e Mantova-Fano; ore 20.30
Maceratese-Parma; domenica ore
14.30 Sambenedettese-Teramo.
GIRONE C Juve Stabia p. 28;
Matera, Lecce e Foggia 25; Cosenza
e Monopoli 19; Fondi (-1) e Casertana
16; Francavilla 15; Fidelis Andria 14;
Paganese e Akragas 13; Catania (-7)
e Messina 12; Siracusa, Taranto e
Reggina 11; Vibonese 10; Catanzaro
9; Melfi (-1) 7. Domenica ore 14.30
Melfi-Reggina e Siracusa-Akragas;
ore 16.30 Catania-Catanzaro,
Messina-Fidelis Andria, MonopoliVibonese e Paganese-Foggia; ore
18.30 Casertana-Juve Stabia; ore
20.30 Lecce-Cosenza e MateraFondi; luned ore 20.45 TarantoFrancavilla (diretta su Rai Sport 1).

Oggi sedicesimi:
derby ad Ancona
e c il Venezia
Si completano tra oggi e
domani i sedicesimi di Coppa
Italia: in caso di parit al 90
si giocano i due tempi
supplementari e poi
eventualmente si va ai rigori.
Ecco il programma delle
partite e i relativi arbitri:
OGGI Ancona-Fano (ore
14.30): Guarnieri di Empoli.
Sdtirol-Venezia (ore 14.30):
Meraviglia di Pistoia.
DOMANI Arezzo-Tuttocuoio
(ore 14.30), Fidelis AndriaFoggia (ore 14.30),
Maceratese-Casertana (ore
15.30), Matera-Lecce (ore
20.30) e Pontedera-Feralpi
Sal (ore 14.30).
LA SITUAZIONE Ricordiamo
che la scorsa settimana si
sono gi qualificati agli ottavi
Carrarese, Como, Giana,
Messina, Padova, Reggiana,
Siena, Taranto e Teramo.
Ecco le date dei prossimi
turni: ottavi di finale 23
novembre, quarti 8 febbraio,
semifinali (andata e ritorno)
22 febbraio e 8 marzo, finale
(andata e ritorno) 22 marzo
e 26 aprile.