Sei sulla pagina 1di 1

Festival della Scienza

Lectio Magistralis
il 1 novembre, alle 21:00
Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio
Piazza Matteotti, 9
Arte e matematica
Storia di una seduzione
Bruno D'Amore
Da 16 anni
Matematica e Arte sono davvero due mondi distanti, privi di legami e interessi comuni? No, si tratta di un mito sfatato da tempo: le due discipline
intrattengono da secoli una vera e propria relazione clandestina. Esistono, infatti, molteplici affinit, pi profonde di quanto si sia generalmente
disposti ad ammettere. Si possono addirittura scrivere due storie parallele, ricche di rinvii reciproci. Analogie, interessi e metafore si scambiano
dallun allaltro mondo. singolare lattrazione che molti artisti hanno provato per la matematica: gli aspetti razionali e quelli creativi dei due
universi si intrecciano e si alimentano. Pittori e scultori hanno elaborato e fatto diventare arte il simbolo aritmetico, la figura geometrica, la scrittura
formale matematica, loggetto matematico astratto concretizzato, ma anche lidea matematica astratta in s. Basta pensare a Maurits Cornelis
Escher, le cui intriganti geometrie ricordano i principi alla base dei frattali, o a Jackson Pollock, le cui linee apparentemente sconclusionate rivelano
lordine profondo celato dal caos in superficie. Si tratta di un sogno formale che diventa realt, di unastrazione che muta in creazione artistica. Di un
percorso di scoperta di queste specifiche opere darte, volto a svelare il mondo matematico ricco di fascino che le caratterizza.
Biografie
Bruno D'Amore docente presso l'Universidad Distrital di Bogot. Laureato in Matematica, in Filosofia e in Pedagogia PhD in Mathematics
Education e PhD Honoris Causa dell'Universit di Cipro. stato professore ordinario di Didattica della Matematica all'Universit di Bologna. Critico
d'arte militante, membro dell'AICA (Association Internationale des Critiques d'Art) dal 1977.
In collaborazione con
Edizioni Dedalo

Ingresso: Biglietti Festival


Prenotazione: consigliata

1/1