Sei sulla pagina 1di 17

UNIVERSIT DI BRESCIA - FACOLTA DI INGEGNERIA

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA MECCANICA

Gabriele Baronio, Valerio Villa.

Esercizi complementari al corso di


DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE
(MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.
La presente raccolta di esercizi ha lo scopo di fornire, a chi sta preparando lesame di
Disegno Tecnico Industriale, uno strumento per applicare i concetti e le normative
viste durante le lezioni e verificare il proprio livello di apprendimento rispetto ai
possibili temi della prova grafica dellesame.
Prerequisiti per lo svolgimento degli esercizi sono la conoscenza del metodo di
rappresentazione delle proiezioni ortogonali e del concetto di sezione, argomenti
ripassati durante i precorsi di disegno meccanico.
Gli esercizi, a difficolt crescente, sono organizzati in schede secondo i seguenti
argomenti:
Scheda-0.
Scheda-1;
Scheda-2;
Scheda-3.
Scheda-4.
Scheda-5;
Scheda-6;
Scheda-7;
Scheda-8.
Scheda-9;
Scheda-10;
Scheda-11.

Disegno geometrico: spirale di Archimede, costruzione dellevolvente


di un cerchio, costruzione dellelica cilindrica.
Viste e sezioni.
Rappresentazioni particolari: spigoli fittizi e viste ausiliarie.
Quotatura.

Messa in tavola di particolari partendo da un complessivo.

N.B.
Per la corretta interpretazione degli esercizi necessario stampare i file in formato PDF
in scala 1:1.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-0 Fronte

SPIRALE DI ARCHIMEDE.
1) Disegnare una serie di
circonferenze fra loro
concentriche ed
equidistanti (es. 8);
2) Dividere le circonferenze
nello stesso numero di parti
uguali;
3) Numerare le divisioni e
le circonferenze;
4) La SPIRALE la curva
che unisce i punti di
intersezione tra le
divisioni e le
2
circonferenze che
hanno lo stesso
numero.

6
1
2
3
4
5
7

7
8

COSTRUZIONE DELL'EVOLVENTE DI UN CERCHIO.


1) Disegnare un cerchio di diametro D (cechio base) e dividerlo in n parti uguali (es.12);
2) Si tracci la tangente al cerchi base nel punto 12 e su di essa si riporti un segmento
lungo D dividendolo anch'esso in 12 parti uguali (1', 2', 3', ...);
3) Si traccino le tangenti al cerchio nei punti segnati (1, 2, 3, ...) e su di esse si riportino
successivamente, a partire dai punti di tangenza, le lunghezze 12-1', 12-2', 12-3',...;
4) I punti E1, E2, E3, ... cos individuati sono punti dell'evolvente del cerchio D.

E9
E8
E10
E7

E11
E6
5

E5

2
E4

E3 E2

1 12
E1

10
11
1'

2'

3'

4'

5'

6'

7'

8'

9' 10' 11' 12'

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-0 Retro

12

11

10

d
COSTRUZIONE DELL'ELICA CILINDRICA.
Fissati il passo P ed il diametro d (oppure l'angolo di inclinazione ) dell'elica si procede
come descritto:
1) Disegnare il prospetto e la pianta del cilindro di diametro d ed altezza p;
2) Dividere la circonferenza in pianta in un numero di parti uguali (es.12);
3) Si disegni lo sviluppo dell'elica costituito da un triangolo rettangolo avente per cateti il
passo p e la lunghezza della circonferenza d;
4) Dividere l'altezza del cilindro nello stesso numero di parti della circonferenza, sfruttando
lo sviluppo disegnato;
5) Le intersezioni tra le verticali condotte dai punti sulla pianta e i relativi corrispondenti
orizzontali sono punti dell'elica.
6) Tracciare l'elica facendo attenzione alle righe continue e tratteggiate per
rappresentare la parte in vista e quella nascosta della stessa.

11

10

2
9
3
8
7

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

4
6

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-1

EX. A

Eseguire il numero minimo di viste e sezioni


atte a rappresentare correttamente i due
pezzi rappresentati in assonometria isometrica.
Ricavare le dimensioni dalle viste senza
considerare alcun fattore di riduzione.
Le linee tratteggiate non vanno disegnate
e sono state riportate solo per rappresentare
le parti non in vista.
Utilizzare inoltre come modello il cartiglio
sotto riportato.

EX. B

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA - FACOLTA' DI INGEGNERIA

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


Scala:

Foglio:

a.a.:
Data:

Toll.gen.:
Denominazione:

Cognome, Nome,
matricola,
c.so laurea.
Materiale:

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-2

Eseguire il numero minimo di viste e sezioni


atte a rappresentare correttamente il pezzo
rappresentato in assonometria isometrica.
Ricavare le dimensioni dalla vista senza
considerare alcun fattore di riduzione.
Tutti i fori presenti nel pezzo sono passanti.
Utilizzare inoltre come modello il cartiglio
sotto riportato.

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA - FACOLTA' DI INGEGNERIA

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


Scala:

Foglio:

a.a.:
Data:

Toll.gen.:
Denominazione:

Cognome, Nome,
matricola,
c.so laurea.
Materiale:

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-3

EX.A
EX. B
B

Completare le proiezioni proposte con le sezioni indicate( sostituendo eventualmente


delle viste).
Attenzione alle eventuali parti che non vanno rappresentate sezionate.
Le linee tratteggiate non vanno disegnate e sono state usate in questo contesto
solo per rappresentare le parti non in vista.
Ricavare le dimensioni direttamente dalle viste, ricordando che i pezzi sono
disegnati in scala 1:1.

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-4

Ridisegnare le viste del pezzo rappresentato


(complete di linee d'asse e linee di rappresentazione degli spigoli fittizi), sostituendo la vista
laterale con una opportuna sezione.
Aggiungere inoltre la vista ausiliaria indicata
dalla freccia.
Ricavare le dimensioni dalle
viste tenuto conto che il pezzo
rappresentato in scala 1:1.
Le linee tratteggiate non
vanno disegnate e sono
state riportate solo per
rappresentare le parti
non in vista. Utilizzare
inoltre come modello
il cartiglio sotto
riportato.

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA - FACOLTA' DI INGEGNERIA

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


Scala:

1:1

Toll.gen.:
Denominazione:

Foglio:

a.a.:
Data:

Cognome, Nome,
matricola,
c.so laurea.
Materiale:

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-5

EX. B

EX. A

Eseguire il disegno quotato con numero


minimo di viste e sezioni atte a
rappresentare correttamente i due pezzi
disegnati in assonometria isometrica.
Ricavare le dimensioni dalle viste senza
considerare alcun fattore di riduzione.
Utilizzare inoltre come modello il cartiglio
sotto riportato.
N.B.
Il pezzo dell'ex. A intero e disegnato
sezionato solo per una migliore
comprensione della geometria.
Tutti i fori sono passanti.

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA - FACOLTA' DI INGEGNERIA

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


Scala:

Foglio:

a.a.:
Data:

Toll.gen.:
Denominazione:

Cognome, Nome,
matricola,
c.so laurea.
Materiale:

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-6

A-A

Ridisegnare (aggiungendo anche il cartiglio) e completare con


le opportune quote le viste/sezioni della puleggia sopra riportate.
Disegno in scala 1:1

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-7

ALBERO ECCENTRICO
R 15

1x45

R15
19

3.5

20

8
6

R 18

R 10

30
20

R3
1x45
35

1x45

Eseguire il disegno quotato, con numero minimo di


viste e sezioni, dell'albero eccentrico rappresentato
in assonometria isometrica.
Le quote riportate sono indicative e non rispettano
volutamente la normativa vigente.

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA - FACOLTA' DI INGEGNERIA

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


Scala:

Foglio:

a.a.:
Data:

Toll.gen.:
Denominazione:

Cognome, Nome,
matricola,
c.so laurea.
Materiale:

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-8

SUPPORTO
R 11.5

16

50

R 7.5
28

4
40

20
uniforme

12

4 spessore

23

30
25

r
8N

sc
.2

e
tur
a
l
a
an

90

20

70

Raccordi interni: R2.


Raccordi esterni: R6.

Eseguire il disegno quotato, con numero minimo


di viste e sezioni, del supporto rappresentato in
assonometria isometrica.
Le quote riportate sono indicative e non rispettano
volutamente la normativa vigente.
N.B.
Tenere conto che il supporto ha un piano di simmetria.
Tutti i fori sono passanti (salvo diversa indicazione).

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA - FACOLTA' DI INGEGNERIA

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


Scala:

Foglio:

a.a.:
Data:

Toll.gen.:
Denominazione:

Cognome, Nome,
matricola,
c.so laurea.
Materiale:

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-9 Fronte

Bronzina

Asta

Perno

Bronzina

Supporto

Eseguire la messa in tavola dei pezzi


rappresentati in assonometria isometrica.
Ricavare le quote direttamente dal disegno
in scala 2:1riportato sul retro del foglio.
Prestare particolare attenziane all'inserimento
di appropriate tolleranze di accoppiamento.

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA - FACOLTA' DI INGEGNERIA

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


Scala:

Foglio:
A4

a.a.:
Data:

Toll.gen.:
Denominazione:

ASSIEME SNODO

Cognome, Nome,
matricola,
c.so laurea.
Materiale:

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-9 Retro

A-A
Accoppiamento
rotante.
Accoppiamento
forzato.
Accoppiamento
forzato.

Accoppiamento
scorrevole.

A
Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

SCALA 2:1

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Eseguire la messa in tavola dei


pezzi indicati nel complessivo
seguente, ricavendo le quote
direttamente dal disegno.
Prestare particolare attenziane
all'inserimento di appropriate
tolleranze di accoppiamento.
Per completezza sul retro del
foglio riportata la vista
esplosa del complessivo.

Scheda-10 Fronte

Albero

Tappo superiore

Supporto

Tappo inferiore

Ingombro piastra di
interfaccia con il telaio
della macchina transfer

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA - FACOLTA' DI INGEGNERIA

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


Scala:

1:1

Foglio: a.a.:
A4
Data:

Toll.gen.:
Denominazione:

ASSIEME SUPPORTO A CAMPANA

Cognome, Nome,
matricola,
c.so laurea.
Materiale:

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-10 Retro

Nr.4 fori

R 85

0
15

Ingombro anello elastico

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-11 Fronte

Eseguire la messa in tavola dei pezzi indicati nel complessivo seguente, ricavendo le quote
direttamente dal disegno.
Prestare particolare attenziane all'inserimento di appropriate tolleranze di accoppiamento.
Per completezza sul retro del foglio riportata la vista sezionata del dispositivo.

Ruota dentata
a denti diritti
z=32, m=3

Manovella
Distanziale

Supporto
cerniera

Supporto
carrello

Tappo
supporto

Albero

Rondella
a disegno

Ingombro interfaccia
con la macchina
principale.

Interasse fori di fissaggio

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA - FACOLTA' DI INGEGNERIA

DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


Scala:

1:1

Foglio: a.a.:
A4
Data:

Toll.gen.:
Denominazione:

ASSIEME GRUPPO MANOVELLA

Cognome, Nome,
matricola,
c.so laurea.
Materiale:

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.

Esercizi complementari al corso di Disegno Tecnico Industriale (MECL, AUTL, MATL), a.a. 2005/06.

Scheda-11 Retro

Ghiera per cuscinetto


(passo filettatura 1.5)

VTCEI M5x10
nr.4
interasse 70
10.5
nr.2+2 fori
interasse 95

20

Profilo scanalato
serie leggera

70

VTCEI M8x16
nr.2

12
0

Gabriele Baronio, Valerio Villa - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Universit di Brescia.