Sei sulla pagina 1di 21

Basilio Buzzanca

Fausto De Santis

www.LaurusRobuffo.it

Atti di
Polizia Giudiziaria

guida pratica
normativa •competenze
adempimenti •modulistica

decima edizione

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Presentazione

Il codice di procedura penale ha attribuito alla Polizia Giudiziaria la


qualità di soggetto processuale collocando, non senza motivo, le norme
che la riguardano nel primo libro, immediatamente dopo quelle relative al
Pubblico Ministero sottolineando chiaramente lo stretto legame che
intercorre tra P.M. e PG in relazione allo svolgimento delle indagini quale
punto cardine del processo secondo il nuovo rito.
Chiunque abbia esperienze di processi ben conosce l’importanza che
hanno le indagini di PG, specie quelle iniziali, in relazione a tutto il
successivo andamento dell’iter processuale. Ne consegue che acquista
notevole importanza un manuale che aiuti a trasferire «sub specie iuris»
l’attività della PG che, per avere rilevanza e valenza processuale, deve
essere svolta nel preciso e puntuale rispetto delle norme di procedura.
Il presente manuale, che è aggiornato con le più recenti modifiche
normative, può sicuramente ritenersi un valido sussidio sia per gli
operatori pratici sia, anche per quanti vogliano risalire ai concetti teorici
che stanno alla base dei singoli istituti procedurali.
Di massima utilità è il formulario della seconda parte del volume i cui
modelli, preceduti da un quadro giuridico di riferimento aggiornato con le
più recenti innovazioni normative ed anch’essi aggiornati, consentono la
redazione di atti sempre conformi a tutte le vigenti disposizioni di legge.
Se si tiene presente, infine che non tutte le norme penali sia sostanziali
che procedurali trovano collocazione nei rispettivi codici, avendo il
legislatore inserito tali disposizioni in altri testi normativi, ben si potrà
apprezzare l’utilità di un testo che svolga questa indispensabile opera di
coordinamento.

Marzo 2001

DOTT. FAUSTO DE SANTIS


Magistrato di Cassazione f.d.s.

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Abbreviazioni
A.G. Autorità Giudiziaria
art. artt. Articolo, articoli
att. Norme di attuazione
c.c. codice civile
c.civ. codice civile
c. cass. corte cassazione
Cost. Costituzione
CP codice penale
c.p. codice penale
c.p.c. codice procedura civile
CPP codice di procedura penale
c.p.p. codice procedura penale
c.s. codice della strada
D.L. Decreto Legge
D.L.vo Decreto Legislativo
D.M. Decreto Ministeriale
D.P.R. Decreto Presidente della Repubblica
G.I.P. Giudice per le indagini preliminari
G.U. Gazzetta Ufficiale
G.U.P. Giudice dell’udienza preliminare
L.I. Legge
n.a. norme di attuazione al
Codice di Procedura Penale
M.I. Ministero dell’lnterno
P.G. Polizia Giudiziaria
P.M. Pubblico Ministero
P.S. Pubblica Sicurezza
R.D. Regio Decreto
TULPS Testo Unico delle Leggi di P.S.
T.U. STUP. Testo Unico Stupefacenti

I numeri privi di indicazione si riferiscono al Codice di Procedura Penale

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice sommario

Premessa

PARTE PRIMA
Processo Penale e Atti di PG

CAPITOLO PRIMO Processo Penale e soggetti


1. Premessa
2. Diritto processuale penale
3. Caratteristiche della vigente normativa
4. Lineamenti del processo penale
5. Soggetti e parti
a) Imputato
b) Persona offesa
5.1. Informazione di garanzia
6. Soggetti secondari e parti

CAPITOLO SECONDO Giudice e competenza


1. Istituzione del giudice unico di primo grado
2. Nozione e distinzione
3. Giudici ordinari
3.1. Giudice di pace
3.1.1 Riforma del giudice di pace
3.1.2 Procedimento penale dinanzi al giudice di pace
3.2. Pretore
3.3 Tribunale ordinario
3.3.1 Giudici onorari
3.3.2 Tribunale ordinario provinciale
3.3.3 Tribunale ordinario del capoluogo di distretto di
Corte d’appello
3.4. Tribunale per i minorenni

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

3.5. Corte d’assise


3.6. Corte d’appello
3.7. Corte d’assise d’appello
3.8. Corte di cassazione
3.9. Costituzione del giudice e incompatibilità
3.10.Astensione
3.11. Ricusazione
3.12. Rimessione di procedimento
4. Competenza
5. Competenza per materia
5.1. Competenza della Corte d’assise
5.2. Competenza del pretore
5.3. Competenza del giudice di pace
a) competenza civile
b) competenza penale
5.4 Competenza del tribunale ordinario
5.4.1 Competenze particolari del tribunale ordinario
5.4.2 Tribunale ordinario in composizione collegiale e mono-
cratica
a) Tribunale in composizione monocratica
b) Tribunale in composizione collegiale
5.5 Competenza del tribunale per i minorenni
6. Competenza per territorio
7. Deroghe sulla competenza territoriale
7.1. Procedimenti riguardanti i magistrati
7.2. Reati in materia di violazioni finanziarie
a) assegni bancari e postali
7.3. Reati in tema di operazioni di borsa
7.4. Reati commessi a mezzo di rappresentazione cinematografica,
teatrale o televisiva
7.5. Reati commessi a bordo di navi o aeromobili
8. Competenza funzionale
9. Competenza per connessione
9.1. Connessione di procedimenti di giudici ordinari e speciali
a) Limiti alla connessione di reati commessi da minorenni
b) Competenza per materia determinata dalla connessione
c) Competenza per territorio determinata dalla connessione
10. Riunione e separazione di processi
10.1. Riunione
10.2. Separazione
11. Difetto di giurisdizione e incompetenza
12. Conflitti di giurisdizione e di competenza

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

CAPITOLO TERZO Pubblico Ministero


1. Funzioni
2. Attività del P.M.
3. Importanti poteri del P.M.
4. Organi del Pubblico Ministero
4.1. Novità introdotte con l’istituzione del giudice unico di 1° grado
4.2. Uffici del P.M.
a) nelle indagini preliminari e nei procedimenti di primo grado
b) nei casi di avocazione
c) nei giudizi di impugnazione
5. Organizzazione degli uffici del P.M.
5.1. Astensione
5.2. Avocazione
5.3. Delegazione

CAPITOLO QUARTO Polizia Giudiziaria


1. Soggetto processuale
2. Funzioni
3. Ufficiali e agenti di P.G.
4. Servizi e Sezioni di Polizia Giudiziaria
5. Disponibilità della Polizia giudiziaria e coordinamento
5.1. Direzione Investigativa Antimafia
5.2. Poteri della D.I.A
5.3. Causa speciale di non punibilità
6. Subordinazione della P. G.
7. Sanzioni disciplinari
8. Ausiliari di P. G. - persone idonee

CAPITOLO QUINTO Attività ad iniziativa della P.G.


1. Nozione
2. Atti di iniziativa della P.G.
3. Reati di competenza del Giudice di pace

CAPITOLO SESTO Difensore


1. Nozione
2. Funzioni
2.1. Difensore d’ufficio
2.2. Patrocinio a spese dello Stato
2.3. Albo dei difensori

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

2.4. Investigazioni difensive .


2.4.1 Attività investigativa del difensore
2.4.2 Attività preventiva di indagine
2.4.3 Attività preventiva di indagine
2.4.4 Fascicolo del difensore
2.4.5 Utilizzabilità degli atti di indagine del difensore
2.5. Assistenza del difensore nelle indagini preliminari
3. Garanzie
4. Responsabilità

CAPITOLO SETTIMO Indagini preliminari


1. Direzione
2. Giudice delle indagini preliminari
a) Competenza territoriale
b) Funzioni
3. Obbligo del segreto
CAPITOLO OTTAVO Notizia di reato
1. Nozione
1.1. Soggetti obbligati
2. Registro delle notizie di reato
a) Iscrizione
a.1) Richiesta trasmissione atti presso il giudice competente
b) Accesso
3. Denunzia
3.1. Denunzia facoltativa
a) Soggetti legittimati
b) Irrevocabilità
c) Termine
d) Modalità di presentazione
e) Denunzia scritta
f) Denunzia presentata oralmente
g) Contenuto della denunzia
h) Sottoscrizione del verbale
i) Attestazione
l) Cose costituenti corpo di reato esibite
m) Competenza dell’atto
n) - Denunzie confidenziali
o) - Denunzie anonime
o.1) - Denunzia di soggetti portatori di handicap, persone anziane
o impedite
3.2. Denunzia obbligatoria
a) Per chiunque

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

b) Per il cittadino .
c) Per determinate categorie di persone
d) Per i pubblici ufficiali
e) Per gli ufficiali e agenti di P. G.
4. Referto
a) Soggetti obbligati
b) Forme e contenuto
c) Termine
c) Responsabilità
d) Adempimenti della P.G.

CAPITOLO NONO Condizioni di procedibilità - Querela - Richiesta e Istanza


1. Perseguibilità dei reati
2. Querela
3. Diritto di querela .
a) Minore degli anni quattordici
b) Minore degli anni diciotto o inabilitato
c) Estinzione del diritto di querela
4. Rinuncia
5. Giurì d’onore
6. Decorso del tempo
7. Formalità della querela
7.1. Spese di procedimento .
a) Ipotesi di arresto
b) Condizione di procedibilità che può sopravvenire -
Atti di indagine
8. Remissione di querela
a) Inammissibilità
b) Diritto di remissione
c) Accettazione .
c.1) Spese del procedimento
d) Tentativo di conciliazione
9. Richiesta
10. Istanza
11. Autorizzazione a procedere

CAPITOLO DECIMO Informativa della PG


1. Nozione
2. Modalità di segnalazione
a) Immediatamente anche in forma orale
b) Entro 48 ore

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

c) Senza ritardo
c.1) Elenchi mensili di denunce a carico di ignoti
d) Obbligo
e) Reati perseguibili a querela
f) Contenuto
3. Compilazione dell’informativa .
a) Prima parte
b) Seconda parte
c) Terza parte

CAPITOLO UNDICESIMO Documentazione dell’attività di PG


1. Forme di documentazione
2. Annotazione
3. Annotazione e relazione di servizio
4. Atti da verbalizzare
5. Forme del verbale
6. Compilazione del verbale
7. Requisiti del verbale
8. Lingua degli atti
9. Partecipazione del sordo, muto e sordomuto
10. Cancellature, variazioni e aggiunte negli atti
11. Sottoscrizione del verbale
12. Nullità del verbale
13. Ratifica e autenticazione della sottoscrizione degli atti
14. Traduzione degli atti
15. Documentazione dei singoli atti
16. Adempimenti della PG conseguenti alla documentazione
17. Valore probatorio e utilizzabilità degli atti di PG
17.1. Letture consentite in dibattimento
17.2. Letture vietate
18. Effetti giuridici della documentazione degli atti di PG
19. Testimonianza della PG
20. Partecipazione al procedimento penale a distanza ed esame in dibat-
timento dei collaboratori di giustizia

CAPITOLO DODICESIMO Arresto in flagranza e fermo


1. Nozione
2. Arresto
a) Norme di riferimento
b) Competenza dell’atto
c) Distinzione dell’arresto

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

d) Minori degli anni diciotto


e) Presupposti
f) Determinazione della pena
3. Flagranza di reato
a) Norme di riferimento
b) Stato di flagranza
c) Orientamenti giurisprudenziali in materia di flagranza
4. Arresto obbligatorio
a) Norme di riferimento
b) Competenza dell’atto
c) Presupposti
d) Delitti perseguibili a querela
e) Adempimenti conseguenti
f) Documentazione e obblighi .
g) Utilizzabilità in giudizio
5. Arresto facoltativo
a) Norme di riferimento
b) Competenza dell’atto
c) Presupposti
d) Delitti perseguibili a querela
e) Facoltà di arresto
f) Arresto in flagranza di ipotesi di reato diverse da quelle fissate
negli articoli 380 e 381
g) Arresto fuori dei casi di flagranza

h) Adempimenti successivi all’arresto


i) Documentazione e obblighi per la P G
l) Utilizzabilità
6. Arresto provvisorio della persona da estradare
a) Norme di riferimento .
b) Competenza dell’atto
c) Presupposti
d) Adempimenti conseguenti
e) Convalida
7. Facoltà di arresto da parte di privati
8. Fermo di indiziato di delitto
a) Norme di riferimento
b) Competenza dell’atto
c) Condizioni per l’adempimento
e) Modalità esecutive
9. Divieto di arresto o fermo
10. Casi di immediata liberazione dell’arrestato o del fermato
10.1. Inefficacia dell’arresto o del fermo
11. Doveri della PG in caso di arresto o fermo

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

a) Norme di riferimento
b) Competenza
c) Adempimenti
d) Arrestato o fermato infermo
e) Reati di competenza del tribunale in composizione monocratica
f) Atti di PG conseguenti all’arresto o al fermo
g) Atti di competenza del P.M. .
12. Convalida dell’arresto o del fermo
13. Ritardo o omissione di provvedimenti cautelari, di arresto, fermo
o sequestro
14. Arresto del minorenne
a) Norme di riferimento
b) Presupposti
c) Facoltà di arresto
15. Accompagnamento del minorenne a seguito di flagranza
a) Norme di riferimento
b) Premessa
c) Competenza dell’atto
d) Presupposti
e) Modalità esecutive .
f) Disposizioni del P.M.
g) Facoltà di accompagnamento

16. Fermo di minorenne indiziato di delitto


a) Norme di riferimento
b) Competenza dell’atto
c) Presupposti
d) Adempimenti conseguenti
e) Documentazione ed obblighi
f) Utilizzabilità in giudizio
17. Doveri della PG in caso di arresto o fermo del minorenne
a) Norme di riferimento
b) Obblighi della PG
c) Determinazioni del P.M.
d) Cautele da adottare
f) Altri adempimenti

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

PARTE SECONDA
Guida pratica agli atti di P.G.

SEZIONE I NOTIZIA DI REATO

1) Denunzia scritta

verbale di ricezione schema n. 1/a .

2) Denunzia presentata oralmente


verbale di ricezione schema 2/a
attestazione di resa denunzia schema 2/b
verbale di ricezione di referto schema 2/c .
3) Querela
schema 3/a
verbale di querela proposta oralmente schema 3/b
attestazione di ricezione schema 3/c
4) Rinuncia orale al diritto di querela
verbale di dichiarazione orale di rinuncia schema 4/a
5) Remissione di querela
verbale di remissione di querela e contestuale accettazione
schema 5/a
verbale di accettazione di remissione di querela schema 5/b .
6) Istanza di procedimento
verbale di istanza di procedimento presentata oralmente
schema 6/a
7) Informativa notizia di reato
informativa notizia di reato al P.M. schema 7/a
informativa notizia reato inviata a mezzo telex/fax schema 7/b
trasmissione fax schema 7/c
seguito informativa schema 7/d
esempio pratico di informativa schema 7/e
relazione di servizio schema 7/f
esempio di relazione di servizio redatta
da equipaggio di Squadra Volante schema 7/g
annotazione di attività di indagine schema 7/h

Sezione II ATTIVITÀ DI INIZIATIVA DELLA P.G.

8) Identificazione di persona informata sui fatti


verbale di identificazione schema n. 8/a

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

9) Identificazione persona indagata


verbale schema 9/a
10) Elezione o dichiarazione del domicilio ai fini delle notificazioni
verbale schema 10/a
11) Accompagnamento negli uffici di Polizia per l’identificazione
nell’attività di P.G.
Art. 349, 4° comma verbale schema 11/a
12) Accompagnamento per l’identificazione negli uffici di Polizia
nell’attività di prevenzione
Art. 11- D.L. 59/1978 verbale schema 12/a
informativa avvenuto accompagnamento schema 12/b
seguito informativa schema 12/c
verbale di contravvenzione schema 12/d
13) Individuazione di persone o cose
verbale di individuazione di persona schema 13/a
verbale di individuazione fotografica schema 13/b
14) Nomina ausiliari di P.G.
verbale schema 14/a
15) Sommarie informazioni dall’indagato
Art. 350 - 1° co. verbale schema 15/a
16) Dichiarazioni spontanee da persona indagata
verbale schema 16/a
17) Sommarie informazioni dalle persone informate sui fatti .
verbale schema 17/a
18) Perquisizione personale di iniziativa della P.G.
verbale schema 18/a
19) Perquisizione locale di iniziativa della P.G.
verbale schema 19/a
verbale di perquisizione locale e/o personale schema 19/b
20)Perquisizione sul posto nel corso di operazioni di Polizia .
verbale schema 20/a
21) Perquisizione locale in materia di armi
verbale schema 21/a
22) Controlli e ispezioni dei mezzi di trasporto bagagli effetti personali
Art. 27 legge 55/90
verbale di controllo e ispezione schema 22/a
23-1) Controlli e ispezioni dei mezzi di trasporto dei bagagli e degli ef-
fetti personali Art. 103 T.U. STUP.
verbale di controllo e ispezione schema 23/a

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

23-2) Controlli e ispezioni dei mezzi di trasporto e delle cose trasportate


nel corso di operazioni di P.G.-finalizzate al controllo delle immi-
grazioni clandestine Art. 12 co. 7Testo Unico delle disposizioni
sulla disciplina dell’immigrazione
verbale schema 23/2a
24) Perquisizioni personali e locali
Art. 103 T.U. STUP. e art. 27 legge 55/90
verbale di perquisizione personale schema 24/a
verbale di perquisizione locale schema 24/b
25)Perquisizione di edifici e immobili
Art. 25- bis D.L. 306/92 e art. 5 D.L. 122/93
verbale di perquisizione di interi edifici schema 25/a
verbale di perquisizione di immobile schema 25/b
26) Acquisizione plichi o corrispondenza
verbale di acquisizione di plichi sigillati o di corrispondenza schema 26/a
27) Accertamenti urgenti sulle cose
verbale schema 27/a .
28) Accertamenti urgenti sui luoghi

verbale schema 28/a


29)Accertamenti urgenti sulle persone
verbale schema 29/a 2
30) Sequestro di iniziativa della P.G.
verbale schema 30/a
31)Sequestro conseguente a perquisizione di iniziativa
verbale schema 31/a
32) Sequestro cosa immobile o difficilmente trasportabile e contestuale
affidamento in giudiziale custodia
verbale di sequestro e affidamento
in giudiziale custodia schema 32/a
verbale di affidamento in custodia
non contestuale schema 32/b
33) Sequestro di denaro
verbale schema 33/a
34) Rinvenimento e sequestro di autovettura
verbale di rinvenimento e sequestro schema 34/a
35) Sequestro di cantiere edile
verbale di sequestro schema 35/a
verbale di sequestro di manufatto edile schema 35/b
lettera trasmissione verbale di sequestro schema 35/c

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

SEZIONE III ARRESTO E FERMO

36) Arresto obbligatorio e facoltativo in flagranza di reato


verbale di arresto schema 36/a
37) Arresto da parte del privato .
verbale di consegna arrestato da parte del privato schema 37/a
38) Fermo di indiziato di delitto
verbale schema 38/a
39) Identificazione arrestato o fermato
verbale schema 39/a
40) Liberazione arrestato o fermato
verbale schema 40/a
41) Avviso al P.M. avvenuto arresto o fermo
annotazione schema 41/a
42)Nomina difensore di fiducia o designazione di quello d’ufficio e
contestuale avviso
verbale schema 42/a
43)Avviso al difensore dell’arrestato fermato o minore accompagnato
annotazione schema 43/a
44) Avviso arresto o fermo ai familiari
annotazione schema 44/a
avviso scritto schema 44/b
lettera accompagnamento arrestato o fermato alla Casa Circondariale
o Mandamentale schema 44/c
ricevuta arrestato o fermato schema 44/d
45) Citazione orale persona offesa dal reato e testimoni
annotazione schema 45/a
46) Informativa avvenuto arresto o fermo
informativa arresto schema 46/a
informativa fermo schema 46/b

SEZIONE IV PROVVEDIMENTI A CARICO DEI MINORENNI

47)Arresto di minorenne in flagranza di reato


verbale di arresto schema n. 47/a

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

48) Fermo di minorenne indiziato di delitto


verbale schema 48/a
49) Accompagnamento minorenne a seguito di flagranza
verbale schema 49/a
50) Avviso al P.M. presso tribunale minorenni avvenuto arresto o fermo
annotazione schema 50/a
51) Avviso ai servizi minorili dell’amministrazione giustizia avvenuto
accompagnamento

fonogramma o fax schema 51/a


52) Liberazione del minorenne per disposizione del P.M.
verbale schema 52/a
53) Accompagnamento presso abitazione familiare del minorenne per
disposizione del P.M.
verbale schema 53/a
54) Invito all’esercente la potestà dei genitori o affidatario a presentarsi
negli uffici di Polizia per prendere in consegna il minorenne accom-
pagnato
annotazione schema 54/a .
55) Consegna minore accompagnato negli uffici di Polizia all’esercente la
potestà dei genitori o all’affidatario .
verbale schema 55/a
56)Informativa al P.M. arresto o fermo del minorenne
informativa schema 56/a
lettera accompagnamento presso Centro di prima accoglienza o co-
munità pubblica o autorizzata schema 56/b
ricevuta arrestato fermato o accompagnato schema 56/c
57) Informativa al P.M. accompagnamento del minorenne negli uffici
di Polizia

informativa schema 57/a .

SEZIONE V ATTIVITÀ DISPOSTA O DELEGATA DALL’A.G.

58) Relazione di notificazione all’imputato non detenuto


Notificazione a soggetti diversi dall’imputato non detenuto

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

Promemoria sulle modalità e sui termini delle notificazioni


relazione di notificazione schema 58/a
relazione di notificazione in plico chiuso schema 58/b
59) Relazione notificazione a norma Art. 157 - 8° co
relazione di notificazione schema 59/a
60)Notificazioni urgenti a mezzo del telefono
relazione di notificazione schema 60/a .
61) Interrogatorio di persona indagata o imputata in un procedimento
connesso .
verbale schema 61/a
invito all’indagato o imputato schema 61/b .
avviso al difensore schema 61/c
62) Confronto
verbale schema 62/a
63) Identificazione di cadavere e autopsia
verbale schema 63/a
64) Ispezione personale su delega A.G.
verbale schema 64/a
65) Ispezione di luoghi o di cose su delega A.G.
verbale schema 65/a
66) Perquisizione personale su delega A.G
verbale perquisizione personale schema 66/a
verbale sequestro conseguente a perquisizione personale/locale
schema 66/b
67)Esame di atti documenti corrispondenza presso banche
verbale schema 67/a
68) Perquisizione locale su delega A.G.
verbale schema 68/a
69)Sequestro su delega A.G.
verbale schema 69/a
70) Sequestro presso banche
verbale schema 70/a
71) Acquisizione di atti documenti o cose costituenti segreto
richiesta di atti documenti o cose costituenti reato coperti da segreto
schema 71/a
verbale di omessa acquisizione per aver opposto rifiuto schema 71/b
verbale di acquisizione di atti documenti o cose schema 71/c
72) Sequestro di pubblicazioni

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

verbale di sequestro schema 72/a


lettera di restituzione del decreto notificato e trasmissione verbale di
sequestro e cose sequestrate schema 72/b
73)Restituzione di cose sequestrate
verbale di dissequestro e contemporanea restituzione di cosa immobile
schema 73/a
verbale di dissequestro e contemporanea restituzione di cosa mobile
schema 73/b
74) Intercettazioni di conversazioni telefoniche
verbale schema 74/a
verbale di intercettazione ambientale schema 74/b
75) Arresto in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare o di ordine
di carcerazione
verbale di arresto schema 75/a
verbale di vane ricerche schema 75/b
76) Distruzione di sostanze stupefacenti
verbale schema 76/a
verbale di partecipazione al procedimento penale a distanza
schema 76/b

Sezione VI DEPENALIZZAZIONE

77) Assunzione di informazioni


verbale schema 77/a
78)Ispezione di luoghi e cose
verbale schema 78/a
verbale di accertamento tecnico attraverso rilievi segnaletici, descrittivi
o fotografici schema 78/b
79)Perquisizione locale su autorizzazione del tribunale del luogo
verbale schema 79/a
80) Contestazione di illecito amministrativo
verbale schema 80/a
81) Sequestro amministrativo di veicolo circolante privo di assicurazione RCA
verbale di sequestro schema 81/a
trasmissione verbale di sequestro schema 81/b
verbale di affidamento in custodia di cosa sequestrata schema 81/c
82) Notif. al trasgressore e/o all’obbligato in solido della viol. amm.va
Relazione di notificazione schema 82/a .

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Indice

Relazione di notificazione mediante deposito dell’atto nella casa comunale


schema 82/b
Avviso di notificazione mediante deposito nella casa comunale schema 82/c »
Avviso avvenuto deposito nella casa comunale di atto da notificare
schema 82/d
Relata di notificazione a mezzo del servizio postale schema 82/e
Comunicazione all’ufficio delle Entrate schema 82/f
83)Accertamento di uso personale di sostanza stupefacente
verbale di accertamento schema 83/a
verbale di accertamento violazione amministrativa per abbandono di
siringa schema 83/b
84) Sequestro sostanze stupefacenti per uso personale
verbale di sequestro schema 84/a
lettera trasmissione sostanza sequestrata per analisi alla ASL schema 84/b
segnalazione al Prefetto ex art. 75 - 5° co. T.U. STUP schema 84/c
85) Rapporto autorità amministrativa
rapporto schema 85/a
86) Restituzione di cose sequestrate
verbale di dissequestro schema 86/a

Bibliografia

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Premessa

Nell’ideare questo testo, frutto dell’esperienza pratica, mi sono


posto dalla parte di ciascun operatore di polizia che,
nell’immediatezza dei fatti, pressato dagli eventi, in pochissimi
attimi deve analizzare e valutare il caso, decidere in merito e
intervenire secondo legge, senza nulla tralasciare per evitare di
vanificare il suo operato.
Ho cercato di dare risposta alla domanda che ciascun operatore
si pone in tali circostanze: «adesso cosa devo fare?».
Una prima significativa conferma si può avere dalla normativa
processuale che più ha attinenza con l’attività di polizia giudiziaria,
illustrata nella prima parte del testo.
Una seconda precisa indicazione è data dalla seconda parte del
volume, più corposo, costituita da una guida pratica a tutti gli atti
che la polizia giudiziaria può essere chiamata a compiere, siano essi
di iniziativa che su delega dell’A.G.. Questa, oltre a contenere il
formulario adeguato agli atti del pubblico ministero e aggiornato
secondo le innovazioni più recenti, comprende numerosi prospetti
illustrativi premessi alle varie formule nei quali è sintetizzato tutto
ciò che l’operatore deve osservare durante il compimento dell’atto e
immediatamente dopo: competenze, diritti della difesa,
adempimenti immediati e successivi, termini di trasmissione,
utilizzabilità nelle varie fasi processuali e in sede di testimonianza
con la precisa citazione delle disposizioni di legge di riferimento.
Con lo stesso criterio segue un’ultima parte dedicata agli atti
depenalizzati.
Il volume è completato con varie tabelle sinottiche e il
prontuario dell’arresto e del fermo aggiornato.
In questo lavoro ho voluto trasfondere l’esperienza di tanti anni
di attività di polizia giudiziaria per porla a disposizione di tutti,
prendendo anche spunto dalle varie problematiche emerse in sede di
attuazione pratica del vigente diritto processuale penale, delle
numerose difficoltà riscontrate da molti operatori di polizia in
relazione alla nuova impostazione che viene data alle indagini
preliminari – che possono trasformarsi in prova soltanto in sede
dibattimentale con il sostegno di una efficace testimonianza – e
facendo tesoro dei preziosi contributi forniti dal Dott. Fausto De
Santis, magistrato di elevate capacità professionali e di lunga
esperienza, a cui vanno i miei sentimenti più profondi di sincera
gratitudine per l’opera svolta.
Il testo è particolarmente indirizzato a tutti gli operatori del

Laurus Robuffo
Ricerca Pag. Preced. Pag. Succes.

Premessa

settore: ufficiali e agenti di polizia giudiziaria addetti ai servizi


d’istituto ed investigativi, allievi dei vari corsi di istruzione e
aggiornamento, avvocati, magistrati del PM, consulenti tecnici e
investigatori privati.
Con l’auspicio che anche questa nuova edizione possa
continuare a riscuotere i consensi delle edizioni precedenti espressi
dai suoi destinatari, a tutti i livelli, viene riproposta, curata in ogni
suo aspetto, anche nella versione ipertestuale su CD-ROM e
aggiornata con le più recenti innovazioni intervenute. Si segnalano,
in particolare: giudice unico, modifiche udienza preliminare,
giudizio abbreviato e procedimenti speciali, competenza penale
giudice di pace, custodia cautelare, investigazioni difensive,
formazione e valutazione della prova, cosiddetto pacchetto
sicurezza, difesa d’ufficio e patrocinio a carico dello Stato.

BASILIO BUZZANCA

Laurus Robuffo