Sei sulla pagina 1di 49

MADE EXPO - 6 ottobre 2011 Rho Centro servizi Fiera Milano Sala Sagittarius

Abaco dei ponti termici


Prof. Livio Mazzarella

PONTI TERMICI ED EFFICIENZA


ENERGETICA

Scambio termico negli edifici

Linvolucro delledificio

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Involucro edilizio: la schematizzazione

L'involucro edilizio un insieme di componenti con


funzioni differenti e fortemente tridimensionale.
Per semplificarne lo studio delle sue prestazioni
termiche si opera una sua schematizzazione
funzionale.
funzionale
Ledificio reale viene
trasformato in un insieme
Schema
di elementi semplici:
elemento di parete opaco
finestra con telaio
ponte termico
Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Involucro edilizio: le ipotesi di calcolo

Nel calcolo delle potenze termiche scambiate


attraverso linvolucro si assumono spesso le seguenti
ipotesi semplificative :

il regime sia stazionario (grandezze costanti nel


tempo),
tempo

laria ambiente abbia la stessa temperatura in ogni


punto (omogeneit della temperatura),
temperatura

le propriet termofisiche dei materiali e i coefficienti di


scambio termico superficiale non dipendano dalla
temperatura,

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Involucro edilizio: le ipotesi di calcolo

ipotesi semplificative:

le pareti siano piane,


piane indefinitamente estese e
composte da strati di materiali diversi fra loro
paralleli,

le resistenze di contatto tra materiali diversi siano


nulle,

e in particolare:

il flusso termico sia monodimensionale e


perpendicolare alle superfici piane che delimitano la
parete stessa.
stessa

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Lelemento opaco di parete

Sotto tali ipotesi, per il generico elemento opaco di


parete, il flusso termico, trasmesso attraverso un
componete linvolucro, pu essere sinteticamente
espresso, in assenza di radiazione solare, come :

= A U op,i op,e
e in presenza di radiazione solare

U
= A U op,e op,i A
s GTot
hCR ,e
Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

I ponti termici

In realt, tali ipotesi non sono sempre verificate, ma si


ha:

pareti di dimensioni finite;

presenza di eterogeneit di forma (angoli e spigoli):


spigoli le
pareti si articolano fra loro nello spazio tridimensionale
per delimitare gli ambienti, definendo angoli;

presenza di eterogeneit di struttura (pilastri in


calcestruzzo all'interno di murature in laterizi)
laterizi e diffuse
(presenza di materiali anisotropi, camere d'aria o giunti
di malta).
malta

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Ponti termici di forma


La presenza di pareti concorrenti in
uno spigolo causa la formazione di
un campo termico bidimensionale,
bidimensionale
con un incremento del flusso termico
specifico in concomitanza dello
spigolo concavo (interno)
Flusso termico areico

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Campo termico

Ponti termici da eterogeneit strutturali


La presenza di materiali differenti
provoca una perturbazione del flusso
termico,
termico il quale assume componenti
dirette lungo tutte e tre le direzioni
ortogonali nello spazio; la distorsione
del flusso termico provoca
disomogeneit di temperatura sulle
superfici interne delle pareti.
Flusso termico areico

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Campo termico

Flusso termico scambiato (1)

10

Per il calcolo del flusso termico trasmesso dalla parete


in presenza di un ponte termico esistono due
possibilit:

utilizzare un metodo di calcolo numerico 2D o 3D per


calcolare il flusso termico complessivamente
scambiato e la distribuzione dei valori effettivi delle
temperature sia superficiali che interne alla parete;

utilizzare un metodo semplificato che, utilizzando il


principio di sovrapposizione degli effetti, consente di
calcolare lincremento di flusso termico dovuto alla
presenza del ponte termico.

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Flusso termico scambiato (2)

11

Il metodo semplificato consiste nella determinazione


di coefficienti di trasmissione lineari (lineici),
lineici
esprimenti il flusso termico disperso, che compete alle
zone singolari per ogni metro di lunghezza e per una
differenza di temperatura unitaria fra interno ed
esterno:

lincremento di flusso termico, rispetto a quello


calcolato nellipotesi monodimensionale, viene
concentrato nella singolarit definita da una
dimensione lineare (da qui il nome dei coefficienti).

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

12

Determinazione della trasmittanza lineare

Per un generico problema caratterizzato da (L1,L2,s1,s2) si


determina o sperimentalmente o numericamente il flusso
bidimensionale attraverso lelemento, (2D), e si impone
luguaglianza:
( 2 D ) 1(1D ) (1D ) PT
da cui

PT

(2D)

(1D )
1

(1D )

L2,e

PT

( 2 D ) L1(i ) z U1 L(2i ) z U 2
e quindi

(2D)
i
L1(i ) U1 L(2i ) U 2
z
Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

L1,e

2
s2

L2,i
L1,i
s1

Flusso termico scambiato (3)

13

Il flusso termico attraverso una parete contenete uno o


pi ponti termici pu essere espresso da:

dove:

U i Ai j l op,i op,e
j
i

op ,i op ,e

Ui
Ai
l
l

differenza tra temperatura interna ed esterna


rispetto alla parete (C).
trasmittanza termica dell'elemento i-esimo di parete
(W/m2K)
superficie interna dell'elemento i-esimo di parete (m2)
trasmittanza lineare del ponte termico j-esimo(W/mK)
lunghezza del ponte termico j-esimo(m).

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Flusso termico scambiato (4)

14

Fino a ieri i valori dei coefficienti di trasmissione


termica lineari erano ricavabili per identificazione
tipologica:
o dal foglio aggiuntivo FA-3 alla norma UNI 7357 ,
abrogata ma riportata in appendice alla DGR
o dalla norma UNI EN ISO 14683:2008;

oppure andavano calcolati utilizzando un codice di


calcolo numerico bi-tridimensionale secondo la UNI
EN ISO 10211:2008 ..
Ma oggi grazie a ANCE Lombardia e CESTEC .
Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

ANCE-CESTEC-POLITECNICO

Labaco dei ponti termici

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

15

Il metodo 1. Il campione

16

Identificazione delle tipologie di ponte termico pi


ricorrenti tramite:
indagine statistica su una prima scelta di 125 tipologie di diversi

nodi strutturali e tecnologici;


riduzione del campione alle tipologie pi frequenti tramite inchiesta
tra associati ANCE 47 tipologie di ponte termico
Classe di frequenza Numero di Frazione sul totale
delle tipologie
tipologie
della tipologia di
identificate
nella classe
ponte termico
6.4%
0
8
29.6%
1
37
26.4%
2
33
17.6%
3
22
10.4%
4
13
9.6%
5
12
Classe = n di imprese che indicano frequente , 5= tutte

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Il metodo 2. Gli archetipi

17

Dallanalisi del campione di 47 elementi, sono state scelte le


famiglie tipologiche di ponte termico (archetipo) :

Parete con pilastro


Angolo sporgente
Angolo rientrante
Angolo sporgente con pilastro
Angolo rientrante con pilastro
Parete solaio
Parete esterna con parete interna
Balcone
Parete con copertura piana
Parete con serramento
Compluvi / displuvi
Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Il metodo 3. La schematizzazione

18

Ogni archetipo stato schematizzato in 1 o 2 strati di


materiale omogeneo equivalente con o senza uno strato di
materiale isolante, secondo lapproccio della UNI EN ISO
10211:2008 .
Nodo reale

Archetipo

I
E

I
Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Il metodo 4. Le varianti tipologiche

19

Per ogni archetipo sono state definite delle varianti in funzione


della assenza o posizione dello strato di materiale isolante.

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Il metodo 5. Le variazioni di propriet

20

Per ogni variante di archetipo sono state considerate le


seguenti variazioni delle propriet geometriche e
termofisiche:
spessore pareti:

0.3 0.6 m
spessore dello strato di isolante: 0.05 - 0.15 m
( = 0.04 Wm/K)
conduttivit termica equivalente strato omogeneo:
0.23 - 0.81 W/mK

in modo da fare variare la trasmittanza della parete corrente


tra un valore minimo e uno massimo e determinare una
trasmittanza termica lineare per ogni combinazione
possibile.
Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Il metodo 6. Il calcolo

21

Per ogni archetipo


variante tipologica
variazioni dimensionali
variazioni di propriet termofisiche
sono stati eseguiti i calcoli numerici con codice validato a
norma UNI EN ISO 10211:2008, ottenendo il relativo valore
di .

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

22

Il metodo 7. Le correlazioni

Per ogni variante di archetipo e sulla base dei dati calcolati per
ogni variante dimensionale e di propriet termofisica, sono state
ricavate delle correlazioni per la determinazione della trasmittanza
termica lineare in funzione di parametri caratteristici della
geometria di ciascuna tipologia.
_1200_isol.est

_1800_isol.est

_760_isol.est

Linear (_1200_isol.est )

Linear (_1800_isol.est )

Linear (_760_isol.est )

Ogni correlazione
ha il suo intervallo
di confidenza

1.50
1.40

y = -0.0502x + 1.2757
R = 0.9548

1.30
1.20

y = -0.0545x + 1.2939
R = 0.9589

1.10
1.00
0.90

IC95% 2 s x, y

0.80

y = -0.0515x + 1.2406
R = 0.9464

0.70
0.60
0.50
0.40

0.30
0.20

s x,y

0.10
0.00
0.0

1.0

2.0

3.0

4.0

5.0

6.0

7.0

8.0

9.0

U*

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

10.0

11.0

12.0

13.0

i stim,i
i 1

N2

Il metodo 7. Lorganizzazione dei risultati

23

I risultati sono stati raccolti in un abaco in forma di schede,


allinterno delle quali, oltre ad una rappresentazione schematica
della tipologia di ponte termico sono riportate le correlazioni per il
calcolo della trasmittanza termica lineare e le indicazioni per il loro
impiego.
PIL.001

PARETE ESTERNA ISOLATA ALL'ESTERNO CON PILASTRO


NON ISOLATO

SOL.006

PARETE ISOLATA IN MEZZERIA CON SOLAIO E TRAVE


ISOLATA

Ponte termico formato dalla giunzione di due pareti uguali isolate dall'esterno, con presenza di pilastro
non isolato nella giunzione.

Ponte termico formato dalla giunzione di una parete esterna isolata in mezzeria con un solaio, la cui
trave isolata all'esterno.

SEZIONE ORIZZONTALE

SEZIONE VERTICALE

TRASMITTANZA TERMICA LINEARE


Riferita alle dimensioni esterne
*

TRASMITTANZA TERMICA LINEARE


Riferita alle dimensioni esterne
0.127
*

Riferita alle dimensioni interne

Riferita alle dimensioni interne

Con:
Trasmittanza adimensionale

Trasmittanza del pilastro

W
E 1.234 0.050 U 0.038 eq

mK
W
I 1.234 0.050 U* 0.038 eq

mK

U*

R si

1
L PIL
R se
PIL

Trasmittanza della parete

U PAR

Campo di validit

Intervallo di confidenza

R si

W
2

m K

1
L ' L ISO

R se
eq ISO

5.29 U* 12.14
W
IC95%
0.06
E

mK

W
2

m K

W
0.23 eq 0.81

mK
W
IC95%
0.06
I

mK

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

eq
0.219
I 0.290 1.015 U
eq
*

Con:
Trasmittanza adimensionale

U PIL
U PAR

U PIL

E 0.112 0.428 U

U*

Trasmittanza della trave


(per lo spessore pari alla parete)

U TR
U PAR

U TR

R si

1
L ISO,TR L 'TR

R se
ISO,TR TR

Trasmittanza della parete

U PAR

R si

Campo di validit

1.08 U* 1.62
Intervallo di confidenza

mK
W

mK

1
L '' LISO L '

R se
eq ISO eq

W
2

m K

W
2

m K

W
0.23 eq 0.81

mK

W
0.06
IC95%
E

mK

W
0.12
IC95%
I

mK

Archetipi di ponte termico e varianti

Parete con pilastro

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

24

25

Archetipi di ponte termico e varianti

Angolo sporgente
rientrante

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Angolo

Archetipi di ponte termico e varianti

Angolo rientrante con pilastro

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

26

Archetipi di ponte termico e varianti

Angolo sporgente con pilastro

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

27

Archetipi di ponte termico e varianti

Parete solaio

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

28

Archetipi di ponte termico e varianti

Parete esterna con parete interna

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

29

Archetipi di ponte termico e varianti

Balcone

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

30

Archetipi di ponte termico e varianti

Parete con copertura piana

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

31

Archetipi di ponte termico e varianti

Parete con copertura piana

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

32

Archetipi di ponte termico e varianti

Parete con serramento.

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

33

Archetipi di ponte termico e varianti

Parete con serramento.

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

34

Archetipi di ponte termico e varianti

Compluvi / displuvi

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

35

36

Schede dellabaco
PIL.001

PARETE ESTERNA ISOLATA ALL'ESTERNO CON PILASTRO


NON ISOLATO

SOL.006

PARETE ISOLATA IN MEZZERIA CON SOLAIO E TRAVE


ISOLATA

Ponte termico formato dalla giunzione di due pareti uguali isolate dall'esterno, con presenza di pilastro
non isolato nella giunzione.

Ponte termico formato dalla giunzione di una parete esterna isolata in mezzeria con un solaio, la cui
trave isolata all'esterno.

SEZIONE ORIZZONTALE

SEZIONE VERTICALE

TRASMITTANZA TERMICA LINEARE


Riferita alle dimensioni esterne
*

E 1.234 0.050 U 0.038 eq

Riferita alle dimensioni interne

I 1.234 0.050 U * 0.038 eq


Con:
Trasmittanza adimensionale

Trasmittanza del pilastro

U*

U PIL

U PAR

1
L PIL
R se
R si
PIL

Intervallo di confidenza

W
2

m K

1
R si

TRASMITTANZA TERMICA LINEARE


Riferita alle dimensioni esterne
0.127
*

E 0.112 0.428 U

Riferita alle dimensioni interne

Con:
Trasmittanza adimensionale

U PIL
U PAR

Trasmittanza della parete

Campo di validit

mK
W

mK

L ' L ISO

R se
eq ISO

5.29 U* 12.14
W
0.06
IC95%
E

mK

W
2

m K

W
0.23 eq 0.81

mK
W
IC95%
0.06
I

mK

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

eq
0.219
*
I 0.290 1.015 U
eq
U*

Trasmittanza della trave


(per lo spessore pari alla parete)

U TR
U PAR

U TR

1
L ISO,TR L 'TR
R si

R se
ISO,TR TR

Trasmittanza della parete

U PAR

1
L '' L ISO L '

R se
R si
eq ISO eq

Campo di validit

1.08 U* 1.62
Intervallo di confidenza

mK
W

mK

W
2

m K

W
2

m K

W
0.23 eq 0.81

mK

W
IC95%
0.06
E

mK

W
IC95%
0.12
I

mK

37

Schede dellabaco
PIL.001

PARETE ESTERNA ISOLATA ALL'ESTERNO CON PILASTRO


NON ISOLATO

Ponte termico formato dalla giunzione di due pareti uguali isolate dall'esterno, con presenza di pilastro
non isolato nella giunzione.

SEZIONE ORIZZONTALE

E 1.234 0.050 U 0.038 eq

Riferita alle dimensioni interne

I 1.234 0.050 U* 0.038 eq

Trasmittanza del pilastro

U*

R si

1
L PIL
R se
PIL

Trasmittanza della parete

U PAR

Campo di validit

Intervallo di confidenza

mK
W

mK

U PIL
U PAR

U PIL

R si

W
2

m K

1
L ' L ISO

R se
eq ISO

5.29 U* 12.14
W
IC95%
0.06
E

mK

PARETE ESTERNA ISOLATA ALL'ESTERNO CON PILASTRO


NON ISOLATO

Ponte termico formato dalla giunzione di due pareti uguali isolate dall'esterno, con presenza di pilastro
non isolato nella giunzione.

TRASMITTANZA TERMICA LINEARE


Riferita alle dimensioni esterne
*

Con:
Trasmittanza adimensionale

PIL.001

W
2

m K

W
0.23 eq 0.81

mK
W
IC95%
0.06
I

mK

Codifica della tipologia di ponte


termico
Denominazione del ponte
termico
Breve descrizione della
tipologia di ponte termico

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

38

Schede dellabaco
PIL.001

PARETE ESTERNA ISOLATA ALL'ESTERNO CON PILASTRO


NON ISOLATO

SEZIONE ORIZZONTALE

Ponte termico formato dalla giunzione di due pareti uguali isolate dall'esterno, con presenza di pilastro
non isolato nella giunzione.

SEZIONE ORIZZONTALE

TRASMITTANZA TERMICA LINEARE


Riferita alle dimensioni esterne
*

E 1.234 0.050 U 0.038 eq

Riferita alle dimensioni interne

I 1.234 0.050 U* 0.038 eq


Con:
Trasmittanza adimensionale

Trasmittanza del pilastro

U*

U PIL
U PAR

U PIL

R si

1
L PIL
R se
PIL

Trasmittanza della parete

U PAR

Campo di validit

Intervallo di confidenza

mK
W

mK

R si

W
2

m K

1
L ' L ISO

R se
eq ISO

5.29 U* 12.14
W
0.06
IC95%
E

mK

W
2

m K

W
0.23 eq 0.81

mK
W
0.06
IC95%
I

mK

Schema semplificato del ponte


termico
Identificazione dei parametri
termofisici necessari

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

39

Schede dellabaco
PIL.001

PARETE ESTERNA ISOLATA ALL'ESTERNO CON PILASTRO


NON ISOLATO

Ponte termico formato dalla giunzione di due pareti uguali isolate dall'esterno, con presenza di pilastro
non isolato nella giunzione.

TRASMITTANZA TERMICA LINEARE


Riferita alle dimensioni esterne
*

E 1.234 0.050 U 0.038 eq

SEZIONE ORIZZONTALE

Riferita alle dimensioni interne

I 1.234 0.050 U * 0.038 eq

TRASMITTANZA TERMICA LINEARE


Riferita alle dimensioni esterne
*

E 1.234 0.050 U 0.038 eq

Riferita alle dimensioni interne

I 1.234 0.050 U 0.038 eq


*

Con:
Trasmittanza adimensionale

Trasmittanza del pilastro

U*

U PIL
U PAR

U PIL

R si

1
L PIL
R se
PIL

Trasmittanza della parete

U PAR

Campo di validit

Intervallo di confidenza

mK
W

mK

R si

W
2

m K

1
L ' L ISO

R se
eq ISO

5.29 U* 12.14
W
0.06
IC95%
E

mK

W
2

m K

W
0.23 eq 0.81

mK
W
0.06
IC95%
I

mK

Formulazione della
trasmittanza termica lineare
del ponte termico
riferita alle dimensioni
interne
riferita alle dimensioni
esterne

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

mK
W

mK

40

Schede dellabaco
PIL.001

PARETE ESTERNA ISOLATA ALL'ESTERNO CON PILASTRO


NON ISOLATO

Ponte termico formato dalla giunzione di due pareti uguali isolate dall'esterno, con presenza di pilastro
non isolato nella giunzione.

Con:
Trasmittanza adimensionale

U*

Trasmittanza del pilastro

U PIL

SEZIONE ORIZZONTALE

U PIL
U PAR

1
L
R si PIL R se
PIL

Trasmittanza della parete

U PAR

TRASMITTANZA TERMICA LINEARE


Riferita alle dimensioni esterne
*

E 1.234 0.050 U 0.038 eq

Riferita alle dimensioni interne

I 1.234 0.050 U* 0.038 eq


Con:
Trasmittanza adimensionale

Trasmittanza del pilastro

U*

R si

1
L PIL
R se
PIL

Trasmittanza della parete

U PAR

Campo di validit

Intervallo di confidenza

R si

W
2

m K

1
L ' L ISO

R se
eq ISO

5.29 U* 12.14
W
0.06
IC95%
E

mK

1
R si

L ' L ISO

R se
eq ISO

mK
W

mK

U PIL
U PAR

U PIL

W
2

m K

W
2

m K

W
0.23 eq 0.81

mK

Definizione dei parametri


necessari per luso della
correlazione

W
0.06
IC95%
I

mK

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

W
2

m K

41

Schede dellabaco
PIL.001

PARETE ESTERNA ISOLATA ALL'ESTERNO CON PILASTRO


NON ISOLATO

Campo di validit

Ponte termico formato dalla giunzione di due pareti uguali isolate dall'esterno, con presenza di pilastro
non isolato nella giunzione.

5.29 U* 12.14

SEZIONE ORIZZONTALE

Intervallo di confidenza

TRASMITTANZA TERMICA LINEARE


Riferita alle dimensioni esterne
*

E 1.234 0.050 U 0.038 eq

Riferita alle dimensioni interne

I 1.234 0.050 U* 0.038 eq


Con:
Trasmittanza adimensionale

Trasmittanza del pilastro

U*

U PIL
U PAR

U PIL

R si

1
L PIL
R se
PIL

Trasmittanza della parete

U PAR

Campo di validit

Intervallo di confidenza

mK
W

mK

R si

W
2

m K

1
L ' L ISO

R se
eq ISO

5.29 U* 12.14
W
0.06
IC95%
E

mK

W
2

m K

W
IC95%
0.06
E

mK

W
0.23 eq 0.81

mK
W
IC95%
0.06
I

mK

Esplicitazione del campo di


validit della formulazione
Esplicitazione dellintervallo di
confidenza della formulazione

W
0.23 eq 0.81

mK
W
0.06
IC95%
I

mK

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

42

Esempio di calcolo
Parete esterna
N STRATIGRAFIA
E
1
2
3
4
5
I

Rse
Intonaco esterno
Laterizio pieno
Isolante
Laterizio forato
Intonaco interno
Rsi
Resistenza Termica Totale
[m2K/W]
Trasmittanza Termica Totale
[W/m2K]

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

Spessore
[m]

Densit
[kg/m3]

Conduttivit
termica [W/mK]

0.015
0.120
0.100
0.100
0.015

1800
1800
37
1200
1400

0.900
0.810
0.040
0.540
0.700

Resistenza
termica
[m2K/W]
0.040
0.017
0.148
2.500
0.185
0.021
0.130
3.041
0.329

Esempio di calcolo
SOL.006 - PARETE ISOLATA IN MEZZERIA CON SOLAIO E TRAVE ISOLATA.

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

43

44

Esempio di calcolo
1) CALCOLO DELLA CONDUTTIVIT EQUIVALENTE

a) Calcolo della conduttanza della


parete, escludendo lo strato di isolante
C'

1
1
W

2.69 2
L
0.015 0.12 0.1 0.015
m K
i 0.9 0.81 0.54 0.7
i

b) Calcolo dello spessore della parete,


escludendo lo strato di isolante

L ' Li 0.015 0.12 0.1 0.015 0.25 m


Parete esterna
N STRATIGRAFIA
E
1
2
3
4
5
I

Rse
Intonaco esterno
Laterizio pieno
Isolante
Laterizio forato
Intonaco interno
Rsi
Resistenza Termica Totale
[m2K/W]
Trasmittanza Termica Totale
[W/m2K]

Spessore
[m]

Densit
[kg/m3]

Conduttivit
termica [W/mK]

0.015
0.120
0.100
0.100
0.015

1800
1800
37
1200
1400

0.900
0.810
0.040
0.540
0.700

Resistenza
termica
[m2K/W]
0.040
0.017
0.148
2.500
0.185
0.021
0.130
3.041
0.329

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

c) Calcolo della conduttivit equivalente,


escludendo lo strato di isolante

eq C' L ' 2.69 0.25 0.673

W
mK

45

Esempio di calcolo
2) CALCOLO DELLA TRASMITTANZA DELLA TRAVE UTR,
CONSIDERANDO UNO SPESSORE PARI A QUELLO DELLA PARETE.

a) calcolo della conduttivit equivalente della


trave, escludendo lo strato di isolante

C 'TR

1
1
W

7.16 2
L i 0.015 0.235
m K
0.9 1.91
i

b) Calcolo dello spessore della trave,


escludendo lo strato di isolante

L'TR 0.015 0.235 0.25 m


TRAVE ISOLATA
N STRATIGRAFIA
E
1
6
7
I

Rse
Intonaco esterno
Isolante trave
Trave ca
Rsi
Resistenza Termica Totale
[m2K/W]
Trasmittanza Termica Totale
[W/m2K]

Spessore
[m]
0.015
0.100
0.235

Densit
[kg/m3]
1800
37
2400

Conduttivit
termica [W/mK]
0.900
0.040
1.910

Resistenza
termica
[m2K/W]
0.040
0.017
2.500
0.123
0.130
2.810
0.356

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

c) Calcolo della conduttivit equivalente della


trave, escludendo lo strato di isolante

eq,TR C'TR L 'TR 7.16 0.25 1.79

W
mK

46

Esempio di calcolo
2) CALCOLO DELLA TRASMITTANZA DELLA TRAVE UTR,
CONSIDERANDO UNO SPESSORE PARI A QUELLO DELLA PARETE.
d) Calcolo della trasmittanza della trave, considerando uno spessore pari alla parete

U TR

1
R si

L ISO,TR L 'TR

R se
ISO,TR eq,TR

0.13

0.10 0.25

0.04
0.04 1.79

TRAVE ISOLATA
N STRATIGRAFIA
E
1
6
7
I

Rse
Intonaco esterno
Isolante trave
Trave ca
Rsi
Resistenza Termica Totale
[m2K/W]
Trasmittanza Termica Totale
[W/m2K]

Spessore
[m]

Densit
[kg/m3]

Conduttivit
termica [W/mK]

0.015
0.100
0.235

1800
37
2400

0.900
0.040
1.910

Resistenza
termica
[m2K/W]
0.040
0.017
2.500
0.123
0.130

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

2.810
0.356

0.356

W
m2 K

47

Esempio di calcolo
3) CALCOLO DELLA TRASMITTANZA ADIMENSIONALE U*,
CALCOLO DELLA TRASMITTANZA TERMICA LINEARE E E I

a) Calcolo della conduttivit equivalente della


trave, escludendo lo strato di isolante

U TR
0.356
U

1.131
U PAR 0.329
*

b) Calcolo della trasmittanza termica lineare


riferita alle dimensioni esterne

0.127 W

eq m K
0.127
W
E 0.112 0.428 1.131
0.41
0.673
mK

E 0.1120.428 U*

TRAVE ISOLATA
N STRATIGRAFIA
E
1
6
7
I

Rse
Intonaco esterno
Isolante trave
Trave ca
Rsi
Resistenza Termica Totale
[m2K/W]
Trasmittanza Termica Totale
[W/m2K]

Spessore
[m]

Densit
[kg/m3]

Conduttivit
termica [W/mK]

0.015
0.100
0.235

1800
37
2400

0.900
0.040
1.910

Resistenza
termica
[m2K/W]
0.040
0.017
2.500
0.123
0.130
2.810
0.356

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

c) Calcolo della trasmittanza termica lineare


riferita alle dimensioni interne

I 0.290 1.015 U*

0.219 W

eq
mK

I 0.290 1.015 1.131

0.219
W
0.53
0.673
mK

Scheda commenti

Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

48

e infine

Grazie per la vostra.


.. pazienza !
Prof. Livio Mazzarella
Dipartimento di Energia
Politecnico di Milano
livio.mazzarella@polimi.it
Prof. Livio Mazzarella Dipartimento di Energia

49