Sei sulla pagina 1di 8

domani 3 |

trascrizione dei brani audio (esercizi)

modulo uno |
Giornalista

Donna 1
Donna 2
Donna 1
Giornalista
Donna 2
Giornalista
Donna 1
Uomo 1
Giornalista
Uomo 1
Giornalista
Donna 2
Giornalista
Uomo 1
Donna 2
Giornalista

Donna 1
Donna 2
Giornalista
M. Dona
(Unione Consumatori)

Donna 1
Donna 2
M. Dona
(Unione Consumatori)

Giornalista

unit 2 | traccia 1
Dovremmo vederla la lettera: Gentile ospite, siamo spiacenti informarla che non avendo
raggiunto nei giorni scorsi il rinnovo del contratto commerciale con la propriet di Gran
Didominicus di Gran Dominicus, ci troviamo costretti nella giornata di domani 30 dicembre, a
garantirle la prosecuzione del soggiorno presso il resort cinque stelle Catalogna Bavaro, Viaggi
del Ventaglio. Insomma sempre in un resort cinque stelle vi mandavano per interrompere la
vacanza, chiudere i bagagli come avete reagito?
Male.
Malissimo.
Male.
Che avete fatto? Avete tentato di rimanere nellalbergo?
Allinizio abbiamo deciso di restare tutti l, poi ci siamo resi conto
Voi vi eravate conosciuti e siete diventati amici?
S.
S, s
Avete creato tipo Lost?
Abbiamo reagito troppo civilmente questa la
Avete tentato di rimanere e che vi hanno risposto?
Che loro avevano un contratto fino al 30 e che dopo il 30 arrivavano altri ospiti e quindi
servivano le camere.
Voi avevate diciamo preso comprato un pacchetto che vi prevedeva il vostro soggiorno in
quellalbergo fino al 5.
Certo.
S, s, il problema era che Ventaglio non pagava pi lhotel Catalogna.
Dona, potevano questi cittadini-viaggiatori-turisti opporsi e dire: No, io non mi muovo - come
diritto del consumatore - dalla stanza dalbergo, mal gliene incolse a chi ha prenotato questa
stanza perch io lho pagata! o invece dovevano effettivamente subire questa deportazione,
per modo di dire perch andavate in un bel posto
No, no.
No, no. Poi glielo spieghiamo.
Non era bello, poi ne parliamo.
Non piacevole anche perch lidea di dover fare i bagagli, chiuderli e riaprirli proprio nei
pressi di Capodanno immagino che non deve essere stata una buona notizia.
Bravo.
Infatti.
La legge prevede due alternative: o i consumatori accettano la soluzione alternativa, quella alla
quale vi hanno costretto, oppure possono chiedere di essere rimpatriati, cio di tornare
indietro. In entrambi i casi, bene precisarlo
Un bel Capodanno sullaereo il 31 dicembre che vuoi di pi dalla vita?

domani 3 | 2012 Alma Edizioni

Firenze

domani 3 |
M. Dona
(Unione Consumatori)

Giornalista
Donna 1
Giornalista
Donna 2
M. Dona
(Unione Consumatori)

Donna 2
M. Dona
(Unione Consumatori)

Giornalista
M. Dona
(Unione Consumatori)

Donna 2

trascrizioni dei brani audio (esercizi)

Ma in entrambi i casi, bene precisare, con il diritto al risarcimento del danno, cio sia nel
caso in cui, come nel vostro, siete stati riprotetti, avete diritto al rimborso per il diverso
trattamento e per il disagio di aver dovuto traslocare sotto Capodanno, sia nel caso, a maggior
ragione, di un rientro forzato, avreste potuto richiedere i danni da mancata vacanza e da
vacanza
Quindi comunque per da quella stanza se ne dovevano purtroppo andare e loro infatti se ne
sono andati.
Noi abbiamo chiesto noi abbiamo chiesto di tornare a casa.
Avete chiesto di tornare a casa?
Per Bavaro era inaccettabile. Loro hanno detto: Non se ne parla.
Questo molto grave perch il codice del consumo, come dicevo, vi dava proprio questa
chance, quella di chiedere di essere rimpatriati e dovevano mettervi a disposizione un volo,
cosa che non hanno fatto.
Hanno detto che non ce nerano.
Direi anche che da quella lettera emerge unaltra scorrettezza da parte del tour operator: mi
pare un po strano che scoprano proprio il 30 di dicembre che da qualche giorno il contratto
non stato rinnovato
Un po bizzarro, diciamo.
temo che avrebbero dovuto dirvelo prima di partire cos da mettervi in grado di organizzarvi
diversamente.
Certo di scegliere

domani 3 | 2012 Alma Edizioni

Firenze

domani 3 |

trascrizioni dei brani audio (esercizi)

modulo due |
Giornalista

Commessa
Giornalista
Commessa
Giornalista
Commessa
Giornalista
Commessa

unit 4 | traccia 2
Bologna, che il problema del cibo e dunque dellagricoltura non sia un problema di carenza,
che anzi, nei paesi ricchi di cibo ce n fin troppo, lo racconta questa storia. Troppo da dover
essere gettato via, nei rifiuti.
Andiamo nel retro di questo ipermercato, dietro le quinte, mentre arriva nuova merce pronta
per gli scaffali, questa signora sta lavorando con altra merce.
Questo un terminale che io sparo il codice, poi viene tutto scaricato, s.
Questa merce in termini tecnici viene svalorizzata, in pratica scarto, per il supermercato
rifiuto. Perch questa carne viene scartata?
Perch scade domani cha la scadenza domani o dopodomani e noi o il giorno stesso, noi
dobbiamo tirarla su, cio non si pu fare altrimenti. C di tutto, tutto quello che possibile.
C di tutto vediamo ci sono banane vediamo
C linsalata, c il pane
c Minestrone gustoso perch questo viene buttato?
Perch scade tra due giorni.

modulo due |
Giornalista

Agricoltore

Giornalista
Agricoltore
Giornalista
Agricoltore
Giornalista

unit 4 | traccia 3
Ma lo scarto davvero fisiologico? Cascina (Pisa), questa lazienda biologica Colombini. Qui
lo scarto non sanno nemmeno cosa sia. Lazienda fa parte di una rete di G.A.S., Gruppi di
Acquisto Solidali, in pratica un gruppo di persone o famiglie della zona che si uniscono e
organizzano acquisti comuni, direttamente da unazienda.
Ma andiamo con ordine, lazienda una come tante, che producono ortaggi. Certo biologica,
ma comunque produce sedani, cavolfiori, finocchi, insalate, solo che queste verdure non
finiranno mai sul banco di un supermercato, magari a qualche migliaio di chilometri, o in un
mercato generale in cerca di un compratore. I compratori gi li ha, addirittura dalla semina.
Quando arriviamo nel periodo di gennaio noi dobbiamo programmare cosa mettere in campo,
quindi programmare le semine, fino per quasi tutta lestate, quindi noi facciamo un programma,
che comunque labbiamo sempre fatto questo, lo mettiamo sul sito internet e abbiamo un
forum dove diciamo: Guardate, il nostro programma aziendale per lanno 2008 sar questo,
cosa ne pensate?. Molti rispondono sul forum, per quello che vogliono consigliare, altri
questo il gruppo di Castiglioncello che ha elencato gli ha stampato la coordinatrice gli ha
stampato i vari prodotti che noi abbiamo programmato e ognuno ha messo delle note, su
quello che voleva, qui c:
ANGURIA/no, non gradita;
BIETOLA/no, altro fornitore;
CARCIOFI/s, s
e cos via e sono su tutte. Non tutte sono uguali, ognuno ha fatto quello che credeva.
E a livello di sprechi?
Sprechi di prodotto?
S.
No, perch in genere tutto viene ridistribuito.
Semplice, la scelta dei consumatori si pu esprimere addirittura alla semina. Risultato: niente
scarti. Dunque le verdure raccolte giornalmente vengono divise in buste da 5 o 7 euro, dove
c un po di tutto: carote, insalate, verdure da cuocere, cipolle, insomma quello che occorre a
una famiglia per la settimana, ma anche quello che sta producendo lazienda in quel momento.
Biologico e di stagione. E ogni giorno, a turni fissi settimanali, vengono riforniti i vari gruppi di
acquisto: Pisa, Pontedera, Empoli un migliaio di famiglie.

domani 3 | 2012 Alma Edizioni

Firenze

domani 3 |

trascrizioni dei brani audio (esercizi)

modulo due |
Giornalista

Commessa
Giornalista
Commessa
Giornalista
Commessa
Giornalista
Commessa
Giornalista

Agricoltore

Giornalista
Agricoltore
Giornalista
Agricoltore
Giornalista

unit 4 | traccia 4
Bologna, che il problema del cibo e dunque dellagricoltura non sia un problema di carenza,
che anzi, nei paesi ricchi di cibo ce n fin troppo, lo racconta questa storia. Troppo da dover
essere gettato via, nei rifiuti.
Andiamo nel retro di questo ipermercato, dietro le quinte, mentre arriva nuova merce pronta
per gli scaffali, questa signora sta lavorando con altra merce.
Questo un terminale che io sparo il codice, poi viene tutto scaricato, s.
Questa merce in termini tecnici viene svalorizzata, in pratica scarto, per il supermercato
rifiuto. Perch questa carne viene scartata?
Perch scade domani cha la scadenza domani o dopodomani noi o il giorno stesso, noi
dobbiamo tirarla su, cio non si pu fare altrimenti. C di tutto, tutto quello che possibile.
C di tutto vediamo ci sono banane vediamo
C linsalata, c il pane
c Minestrone gustoso perch questo viene buttato?
Perch scade tra due giorni.
Ma lo scarto davvero fisiologico? Cascina Pisa, questa lazienda biologica Colombini. Qui
lo scarto non sanno nemmeno cosa sia. Lazienda fa parte di una rete di G.A.S., Gruppi di
Acquisto Solidali, in pratica un gruppo di persone o famiglie della zona che si uniscono e
organizzano acquisti comuni, direttamente da unazienda.
Ma andiamo con ordine, lazienda una come tante, che producono ortaggi. Certo biologica,
ma comunque produce sedani, cavolfiori, finocchi, insalate, solo che queste verdure non
finiranno mai sul banco di un supermercato, magari a qualche migliaio di chilometri, o in un
mercato generale in cerca di un compratore. I compratori gi li ha, addirittura dalla semina.
Quando arriviamo nel periodo di gennaio noi dobbiamo programmare cosa mettere in campo,
quindi programmare le semine, fino per quasi tutta lestate, quindi noi facciamo un programma,
che comunque labbiamo sempre fatto questo, lo mettiamo sul sito internet e abbiamo un
forum dove diciamo: Guardate, il nostro programma aziendale per lanno 2008 sar questo,
cosa ne pensate?. Molti rispondono sul forum, per quello che vogliono consigliare, altri
questo il gruppo di Castiglioncello che ha elencato gli ha stampato la coordinatrice gli ha
stampato i vari prodotti che noi abbiamo programmato e ognuno ha messo delle note, su
quello che voleva, qui c:
ANGURIA/no, non gradita;
BIETOLA/no, altro fornitore;
CARCIOFI/s, s;
e cos via e sono su tutte. Non tutte sono uguali, ognuno ha fatto quello che credeva.
E a livello di sprechi?
Sprechi di prodotto?
S.
No, perch in genere tutto viene ridistribuito.
Semplice, la scelta dei consumatori si pu esprimere addirittura alla semina. Risultato: niente
scarti. Dunque, le verdure raccolte giornalmente vengono divise in buste da 5 o 7 euro, dove
c un po di tutto: carote, insalate, verdure da cuocere, cipolle, insomma quello che occorre a
una famiglia per la settimana, ma anche quello che sta producendo lazienda in quel momento.
Biologico e di stagione. E ogni giorno, a turni fissi settimanali, vengono riforniti i vari gruppi di
acquisto: Pisa, Pontedera, Empoli un migliaio di famiglie.

domani 3 | 2012 Alma Edizioni

Firenze

domani 3 |

trascrizioni dei brani audio (esercizi)

modulo tre |

unit 7 | traccia 5
Per capire un po meglio che cosa bisogna intendere per errore di grammatica, per errore linguistico, dobbiamo
partire da unidea di errore molto legato al cambiamento della societ, dunque anche allo sviluppo storico di una
lingua. Mi ha colpito ultimamente il fatto che Roberto Saviano, autore di Gomorra, scrittore, giornalista
militante di fama, direi, internazionale, abbia scritto in un suo messaggio su Twitter, a proposito di italiano
telematico, qual con lapostrofo. Quando questo errore gli stato fatto notare ha risposto che lui avrebbe in
realt continuato a scrivere qual con lapostrofo, recita proprio un altro suo Twitter, perch come Pirandello e
Landolfi. Ora, anche ammesso che Pirandello e Landolfi abbiano sempre usato qual con lapostrofo, cosa che
andrebbe dimostrata, per lappunto con uno studio storico linguistico, il ragionamento non funziona. Non
funziona perch molto spesso nella storia della lingua abbiamo forme che sono state corrette e poi sono
diventate nel tempo scorrette, o al contrario forme che erano errori, e questa la dinamica pi comune, anche se
ha bisogno di molto tempo per affermarsi, che poi sono diventate forme perfettamente accettate. Per questa
seconda tipologia basti pensare al fatto che, per lungo tempo, di fatto fino alla seconda edizione de I promessi
sposi, era obbligatorio per le grammatiche che si dicesse e scrivesse, meglio, io andava, io faceva, io parlava
per un legame di fedelt alletimo latino. Dunque io andavo, io facevo, io venivo, cos come lo utilizziamo oggi,
era considerato un errore, ma oggi, e ormai da diverso tempo, lunica forma accettabile. Sarebbe ridicolo, quasi
assurdo, dire o scrivere io andava, io faceva, io veniva. Quello che dice Saviano: Io uso questo qual con
lapostrofo - forma oggi sbagliata per la grammatica - perch la usavano Pirandello e Landolfi. Beh e allora? Se
andiamo a guardare le Operette morali troviamo forme alla seconda persona di congiuntivo del tipo che tu
abbi, che tu vadi, che tu facci, beh certo non un buon motivo per usarle ancora oggi, passato del tempo,
quelle forme, che ancora una grammatica molto fortunata dellOttocento, come quella del purista Puoti,
considerava, solo per la seconda persona singolare, ma comunque, forme corrette, oggi sono forme sbagliate.
Quello che conta la sanzione sociale, oggi sono forme che infatti vanno limitate alluso comico, sono le forme
che usa il Fantozzi di Paolo Villaggio.

domani 3 | 2012 Alma Edizioni

Firenze

domani 3 |

trascrizioni dei brani audio (esercizi)

modulo quattro |

unit 9 | traccia 6
Arturo Toscanini era un uomo estremamente riservato, che ha concesso pochissime interviste e non ha mai scritto
di s o della sua arte. Molto probabilmente si sarebbe opposto alla realizzazione di un documentario sulla sua
vita. Ma il suo impegno stato talmente eccezionale e le sue riforme talmente importanti, che non potremmo
capire a fondo il mondo musicale di oggi senza prima capire quello che ha fatto Toscanini e perch lha fatto.

modulo quattro |

unit 9 | traccia 7
Arturo Toscanini era un uomo estremamente riservato, che ha concesso pochissime interviste e non ha mai
scritto di s o della sua arte. Molto probabilmente si sarebbe opposto alla realizzazione di un documentario sulla
sua vita. Ma il suo impegno stato talmente eccezionale e le sue riforme talmente importanti, che non
potremmo capire a fondo il mondo musicale di oggi senza prima capire quello che ha fatto Toscanini e perch
lha fatto.
Toscanini stato forse il direttore dorchestra pi celebre della storia: alla Scala, al Metropolitan Opera con la
New York Philarmonic e con la NBC Shymphony Orchestra, ai festival di Bayreuth e di Salisburgo, in centinaia di
apparizioni come ospite in tutta Europa, nellAmerica settentrionale e meridionale e nel Medio Oriente. Ha
dominato il regno delle esecuzioni musicali per tutta la prima met del nostro secolo. Il suo repertorio attivo, che
provava ed eseguiva interamente a memoria, comprendeva allincirca seicento esecuzioni di oltre duecento
compositori.
Toscanini cominci a studiare musica nel 1876, lo stesso anno in cui venne eseguito per la prima volta Lanello
del Nibelungo di Wagner, e visse abbastanza a lungo da dirigere parte di quella musica in televisione. Era nato
prima che lunit dItalia fosse compiuta. Si interess attivamente del destino del suo Paese e fin per diventare
uno dei protagonisti dellopposizione allo stato fascista di Mussolini.
Milano, 1901, migliaia di persone rendono omaggio a Giuseppe Verdi, morto allet di 87 anni. Arturo Toscanini, a
34 anni gi uno dei pi importanti direttori del mondo, dirige il coro e lorchestra della Scala, in omaggio al
compositore. La morte di Verdi ha segnato la fine dellopera come forma artistica popolare e Toscanini
destinato a diventare il custode del repertorio del diciannovesimo secolo nel nuovo secolo.
Verdi era nato a Busseto, Toscanini nacque in un quartiere povero di Parma, il 24 marzo 1867.
La famiglia cominci a portarlo allopera quando aveva appena 4 anni. Il ragazzo dimostrava una profonda
sensibilit musicale e a 9 anni entr nel conservatorio di Parma. Come gli altri compagni, anche Arturo viveva a
scuola, dove passava anche la notte, in una disciplina monastica.
Quel ragazzo aveva una memoria fotografica e si applicava agli studi con grande impegno. Ottenne il diploma del
conservatorio con il massimo dei voti in violoncello, pianoforte e composizione. Alcune delle sue composizioni
furono pubblicate, ma una rappresentazione del Tristano e Isotta di Wagner lo sconvolse al punto da rinunciare
per sempre alla composizione.

domani 3 | 2012 Alma Edizioni

Firenze

domani 3 |

trascrizioni dei brani audio (esercizi)

modulo cinque |

unit 12 | traccia 8
Giornalista
E a Napoli applausi e commozione quando si ripetuto, questa mattina, il miracolo dello
(in studio)
scioglimento del sangue di San Gennaro, Carmine Martino.
Carmine Martino Il fazzoletto bianco stato sventolato alle 9:11, nel momento preciso in cui il cardinale di
Napoli, Crescenzio Sepe, ha annunciato che il miracolo, anche questanno, avvenuto. Come
vuole la tradizione, subito si levato lapplauso lungo ed appassionato dei fedeli. Il prodigio
avviene normalmente durante le preghiere e le insistenti invocazioni dei devoti a San Gennaro.
Stavolta, invece, il sangue era gi liquefatto quando le ampolle sono state prelevate dalla
cassaforte della Cappella del Tesoro per essere trasportate verso lAltare Maggiore del Duomo,
una chiesa affollata pi del solito.
Sono venuti turisti stranieri, giornalisti e troupe televisive da ogni parte del mondo per
assistere alla funzione celebrata, forse per lultima volta, nel giorno del santo patrono della
citt. La festa dellanno prossimo, secondo la nuova manovra economica varata dal governo,
dovrebbe essere spostata alla domenica, una decisione che ha provocato polemiche. Sulla
vicenda intervenuto anche larcivescovo Crescenzio Sepe. Durante lomelia, Sua Eminenza ha
ricordato che si tratta di un evento particolare, non determinato da mano e volont delluomo,
che non pu essere spostato.
Crescenzio Sepe Non che noi possiamo dire: Ecco adesso questo evento lo rimandiamo a domenica
prossima. No, un fatto che nella sua straordinariet coincide proprio con la data, che la
data del martirio.
Carmine Martino Dopo il momento religioso la festa in citt continuer fino a tarda sera con uno spettacolo in
Piazza del Plebiscito.

domani 3 | 2012 Alma Edizioni

Firenze

domani 3 |

trascrizioni dei brani audio (esercizi)

modulo sei |
Voce:

unit 15 | traccia 9
25 maggio 1928, un ripetuto segnale di SOS si spande da un punto imprecisato della banchisa
polare: la disperata richiesta di soccorso dei nove superstiti dellincidente accaduto al
dirigibile Italia. Per tutto il mondo, che ha seguito la vicenda col fiato sospeso, lItalia
scomparso nel nulla dalla sera del giorno prima e non ha dato pi notizie di s.

Umberto Nobile: Erano le 10:33, lallarme era stato dato alle 10:30, o un po dopo, tutto lavvenimento
spaventoso si era svolto in due o al massimo tre minuti.
Giornalista:
Cos Umberto Nobile rievoca i drammatici momenti dellimpatto del dirigibile Italia sul pack del
Polo Nord. Nove membri dellequipaggio si ritrovano feriti, ma vivi, appunto sulla banchisa
polare. Lo stesso Nobile ferito, gravemente ferito alla gamba. Per altri sei invece non c
non c pi nulla da fare, il dirigibile Italia infatti, alleggerito del peso, riprende quota e se li
porta via per sempre. I superstiti hanno a loro disposizione qualche provvista, una
ricetrasmittente da cui cominciano subito ad inviare richieste di aiuto e naturalmente hanno la
famosa tenda rossa.
Voce:

Dopo 15 giorni di silenzio, quando le speranze sembrano ormai perdute, un radioamatore


sovietico capta finalmente il segnale. Partono immediatamente i soccorsi, che vedono
impegnate decine di nazioni e pi di tremila uomini, raggiungendo, prima con idrovolanti e poi
con uno speciale aeroplano, la zona del disastro, la famosa tenda rossa. Sembra tutto risolto
con un lieto fine. Il generale Nobile, ferito alle gambe, viene portato in salvo per primo per
dirigere i soccorsi degli altri suoi compagni. Ma proprio questo salvataggio, nel giro di pochi
giorni, diventer per Nobile la sua pi grande disgrazia.

domani 3 | 2012 Alma Edizioni

Firenze