Sei sulla pagina 1di 17

NORMA DI PROVA

7-R7400
Pagina:
Data:

E & D. VC& I - NVH

ENTE GESTORE:

E & D. VC& I - NVH

31/03/2006

Mod.

--

Classe

ENTE SUPERVISORE:

1 di 17

PGE

normazione

FINIZIONI INTERNE
Rilievo del coefficiente
di assorbimento acustico

Descrivere le modalit e le attrezzature per il rilievo del coefficiente di assorbimento acustico di


materiali/pannelli fonoassorbenti piani, applicabili su veicolo, con il tubo di Kundt a due microfoni per
la misura del fonoassorbimento.

Descrizione della modifica

Data

30/03/01

Edizione 1 Nuova.

15/09/93

Edizione 2 Redatta secondo norma 7-G0020.

13/07/98

Edizione 3 Revisionata per adeguamento alla strumentazione utilizzata.

(DR)

26/07/01

Edizione 4 Riveduta per revisione tempistica esecuzione prova.


Variato nominativo supervisore (era Zampedri), variato
nominativo gestore (era Chiesa).

(DR)
(MV)

21/10/03

Edizione 5 Variato nominativo del Gestore (era Cascone).

31/03/06

Edizione 6 Riveduta completamente per aggiornamento. Variato nominativo


del Supervisore sul sito web.
(MV)

IN CASO DI STAMPA LA COPIA E' DA RITENERSI NON CONTROLLATA, PERTANTO, E' NECESSARIO VERIFICARE L'AGGIORNAMENTO NELL'APPOSITO SITO WEB

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

Modifica

Edizione

CRITERI DI UTILIZZO DELLA NORMA

7-R7400

Pag. 2 di 17
Data: 31/03/06

Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

2
NORMATIVA RICHIAMATA NEL TESTO
7-G0030
9.55655
00801

Calcolo della significativit degli oggetti di prova (PGE)


Pannelli insonorizzanti piani e preformati (CMD)
Norma sul livello tecnologico dei componenti in prova (TFO)

3
STRUMENTAZIONE NECESSARIA PER LA PROVA

Tubo di Kundt a due microfoni per la misura del fonoassorbimento

N 2 Preamplificatori microfonici

N 2 Capsule microfoniche

Amplificatore di potenza

Alimentatori microfonici

Adattatori SMB / BNC

Fustelle per la realizzazione di campioni circolari di diametro 30 e 100 mm

Bilancia

Comparatore per rilievo spessore

Piattaforma PC Desktop con scheda audio

Scheda di acquisizione da almeno 4 canali

Calibratore microfonico

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

In particolare la strumentazione utilizzata per maggior dettaglio la seguente:

Tubo di Kundt B&K tipo 4206

N 2 Preamplificatori B&K tipo 2670

N 2 Capsule microfoniche B&K tipo 4187

Amplificatore di potenza B&K tipo 2706

Alimentatori microfonici B&K tipo 2804

Adattatori SMB / BNC

Fustelle per la realizzazione di campioni circolari di diametro 30 e 100 mm

Bilancia Sartorius Factory F61 S - D2

Comparatore per rilievo spessore

PC Desktop

Scheda di acquisizione National Instruments PCI-4472 da 8 canali

Software di sviluppo NI LabVIEW 7.0 FDS

Software applicativo dedicato alla metodologia del tubo di Kundt

Calibratore microfonico B&K tipo 4231

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

Pag. 3 di 17
Data: 31/03/06
Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

7-R7400

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

La calibrazione della catena di misura deve essere eseguita prima di ogni ciclo di prove.
Gli strumenti ed i sistemi di misurazione indicati precedentemente devono essere controllati almeno
ogni due anni per la verifica della conformit alle specifiche tecniche. Il controllo periodico deve essere
eseguito presso laboratori aderenti al WECC (Western European Calibration Cooperation).

Nota:

gli strumenti indicati possono essere sostituiti con altri a condizione che siano equivalenti o
migliori per caratteristiche, precisione e ripetibilit. La catena di misura deve avere una
tolleranza 0,5 dB.

Deroga:

NO [ ]

SI [ ]

Nome Tecnico:.

Firma..

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

Data:..

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

7-R7400

Pag. 4 di 17
Data: 31/03/06

Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

4
DESCRIZIONE DELLOGGETTO DI PROVA

Disegno
Fornitore
Tipo veicolo
Motore
Denominazione:
Composizione:
Massa:
Intercapedine daria a disegno:
Anteriore:
Rivestimento superficiale
Posteriore:
Spessore (rilevato sul provino misurato):
Campione piano

[ ]

Particolare finito

[ ]

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

Verificare le prescrizioni a disegno su: composizione, peso, spessore.

Data:..

Deroga:

Nome Tecnico:.

Firma..

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

NO [ ]

SI [ ]

Pag. 5 di 17
Data: 31/03/06
Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

7-R7400

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

5
SIGNIFICATIVIT DEI COMPONENTI DI PROVA

PESO COMPONENTI E LORO CARATTERISTICHE AI FINI DELLA VALUTAZIONE


SIGNIFICATIVIT
Valore %
Componente che influisce
Caratteristiche
Min. livello
Tipo di
di signif. Peso (B) sulla significativit della
significative
tecnologico
Componente
(A)
prova
Materiale / geometria:
Attivo
0,7
Composizione
C
peso, densit
spessore
Attivo
0,3
Finizione superficiale
Materiale / geometria
C
Significativit oggetto di prova (%) = (A x B) =

per ogni componente valutare la percentuale di significativit su tre gradini distinti secondo la
norma 7-G0030, riportando i valori nella colonna A. Vedere anche la norma 00801 (H 1)

Data:..

Deroga:

Nome Tecnico:.

Firma..

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

NO [ ]

SI [ ]

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

Nota:

7-R7400

Pag. 6 di 17
Data: 31/03/06

Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

6
PREPARAZIONE DELLA PROVA
6.1
Procurarsi tutta la documentazione tecnica necessaria per lesecuzione della
prova e compilare il modulo "Descrizione delloggetto di prova".
6.2
Verificare le caratteristiche dei componenti come indicato nella tabella di
significativit.

Tecnico

[ ]

Tecnico
Add. prova

[ ]
[ ]

Add. prova

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico
Add. prova

[ ]
[ ]

6.3
Preparazione misura
6.3.1
Pesare i campioni/pezzi ricevuti.
6.3.2
Verificare che i limiti di massa corrispondono a quanto prescritto a disegno per i
pezzi finiti.
6.3.3
Calcolare per i campioni di materiale piano la densit superficiale (s = d ,

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

dove la densit del materiale e d lo spessore del provino).

Data:..

Deroga:

NO [ ]

SI [ ]

Nome Addetto Prova:..


Nome Tecnico:.

Firma..

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

Pag. 7 di 17
Data: 31/03/06
Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

7-R7400

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

6.4
Preparazione provini [help 2]
6.4.1
Prelevare il campione/pezzo da misurare.

Tecnico

[ ]

Add. prova

[ ]

Tecnico
Add. prova

[ ]
[ ]

Tecnico

[ ]

6.4.2
Fustellare, in una zona piana e a spessore costante, 2 provini circolari aventi
diametro rispettivamente 30 e 100 mm.
6.4.3
Rilevare composizione e spessore sui provini.
6.4.4
Verificare quanto prescritto a Capitolato/disegno/specifica.

6.5
Preparazione strumentazione

Alloggiamento provino
Altoparlante
Pistone

FIGURA 1: Tubo di Kundt per range a basse frequenze (da 50 1600 Hz)

Alloggiamento provino
Pistone

Altoparlante

45

FIGURA 2: Tubo di Kundt per range a medio-alte frequenze (da 500 6400 Hz)

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

2 3

7-R7400

Pag. 8 di 17
Data: 31/03/06

Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

PC + Scheda
di
acquisizione/
generazione

Alimentatore
microfonico

Amplificatore
di potenza

Configurazione
Large Tube

2 3

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

45

Configurazione
Small Tube

FIGURA 3: Layout della strumentazione


6.5.1
Alimentare la strumentazione.

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

6.5.2
Rilevare la temperatura, lumidit relativa e la pressione atmosferica
dellambiente in cui si effettua la prova.
6.5.3
Calibrare i 2 microfoni.
6.5.4
Montare il tubo di diametro 100 mm ed alloggiare il microfono del canale A in
posizione 2 e il microfono del canale B in posizione 3.

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

Pag. 9 di 17
Data: 31/03/06
Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

7-R7400

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

6.5.5
Procedura con maggior dettaglio
6.5.5.1
Ripetere le operazioni di cui ai 6.5.1 e 6.5.2

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

6.5.5.2
Aprire lapplicativo LABVIEW KUNDT. Scegliere CALIBRATION SETUP nel
men principale.

Nella cartella SETUP inserire i seguenti parametri nel caso di misure con il
tubo di diametro pari a 100 mm (Figura 1):

Calibrator Ref. SPL (dB) : 94 (o 114 a seconda del calibratore che viene
utilizzato)

Atmospheric Pressure (mbar): inserire il valore misurato nel 6.5.2

Room Temperature (C): inserire il valore misurato nel 6.5.2

Relative Humidity (%):inserire il valore misurato nel 6.5.2

Sample rate (S/s): 22050

Acq. Buffer (S): 22050

Freq. Start (Hz): 100

Freq. Stop (Hz): 2500

Means (N): 4

Window : None

Signal Type: CHIRP

Peak Level (V): 0,1

Freq. Sine (Hz): 1000

Chirp Low (Hz): 100

Chirp High (Hz): 2500


Per le misure al tubo di diametro pari a 30 mm (Figura 2), impostare i seguenti
parametri:

Calibrator Ref. SPL (dB) : 94 (o 114 a seconda del calibratore che viene
utilizzato)

Atmospheric Pressure (mbar): inserire il valore misurato nel 6.5.2

Room Temperature (C): inserire il valore misurato nel 6.5.2

Relative Humidity (%):inserire il valore misurato nel 6.5.2

Sample rate (S/s): 22050

Acq. Buffer (S): 22050

Freq. Start (Hz): 800

Freq. Stop (Hz): 9000

Means (N): 4

Window : None

Signal Type: CHIRP

Peak Level (V): 0,1

Freq. Sine (Hz): 1000

Chirp Low (Hz): 800

Chirp High (Hz): 9000

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

6.5.5.3

7-R7400

Pag. 10 di 17
Data: 31/03/06

Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

Nella cartella SCOPE + FFT possibile visualizzare landamento della Time


History e il relativo spettro del segnale che viene acquisito.
6.5.5.4
Cliccare il bottone di comando MICR 1 SENS tra quelli posti nella zona
inferiore della cartella SETUP ed effettuare la calibrazione del microfono
collegato al canale A. Scegliere poi il bottone di comando MICR 2 SENS ed
effettuare la calibrazione del microfono collegato al canale B.
Il Software aggiorner automaticamente i valori delle sensibilit dei microfoni
nella relativa cartella.

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

6.6
Misura del coefficiente correttivo Hc con il tubo diametro 100
6.6.1
Predisporre la configurazione con il tubo da 100 mm, Large Tube-Standard
(Figura 3) , con i microfoni canale A in posizione 2 e canale B in posizione 3.
6.6.2
Rimuovere la parte terminale del tubo (quella in cui viene alloggiato il provino)
opposta a quella nella quale collocato laltoparlante, lasciando aperto lo
strumento.
6.6.3
Selezionare sul tubo UA 1117 dal lato dellalimentazione il filtro Linear.
6.6.4
Acquisire le funzioni di trasferimento relativa a questa configurazione
microfonica (allestimento I).
6.6.5

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

Invertire la posizione dei microfoni: collocare il microfono del canale A in


posizione 3 e quello del canale B in posizione 2.
6.6.6
Acquisire la funzione di trasferimento relativa a questa configurazione
microfonica (allestimento II).
6.6.7
Ricavare il coefficiente correttivo Hc [Help 3]
6.6.8
Procedura con maggior dettaglio
6.6.8.1
Ripetere le operazioni di cui ai 6.6.1, 6.6.2, 6.6.3.
6.6.8.2
Cliccare il bottone di comando MIC. COMP tra quelli posti nella zona inferiore
della cartella SETUP ed effettuare la calibrazione del tubo seguendo le linee
guida dettate dal programma. Lasciare inalterati i parametri scelti al 6.5.5.3.
6.6.8.3
Lapplicativo calcola automaticamente il valore del fattore correttivo Hc.

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

Pag. 11 di 17
Data: 31/03/06
Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

7-R7400

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

6.7
Misura del coefficiente correttivo Hc con il tubo diametro 30
6.7.1
Predisporre la configurazione con il tubo da 30 mm, Small Tube-Standard
(Figura 3), con i microfoni canale A in posizione 4 e canale B in posizione 5.

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

6.7.2
Rimuovere la parte terminale del tubo (quella in cui viene alloggiato il provino)
opposta a quella nella quale collocato laltoparlante, lasciando aperto lo
strumento.
6.7.3
Selezionare sul tubo UA 1117 dal lato dellalimentazione il filtro Linear.
6.7.4
Acquisire le funzioni di trasferimento relativa a questa configurazione
microfonica (allestimento I).
6.7.5
Invertire la posizione dei microfoni: collocare il microfono del canale A in
posizione 5 e quello del canale B in posizione 4.
6.7.6
Acquisire la funzione di trasferimento relativa a questa configurazione
microfonica (allestimento II).
6.7.7
Ricavare il coefficiente correttivo Hc [Help 3]
6.7.8

6.7.8.1
Ripetere le operazioni di cui ai 6.7.1, 6.7.2, 6.7.3.
6.7.8.2
Cliccare il bottone di comando MIC COMP tra quelli posti nella zona inferiore
della cartella SETUP ed effettuare la calibrazione del tubo seguendo le linee
guida dettate dal programma. Lasciare inalterati i parametri scelti al 6.5.5.3.
6.7.8.3
Lapplicativo calcola automaticamente il valore del fattore correttivo Hc.

Data:..

Deroga:

NO [ ]

SI [ ]

Nome Addetto Prova:..


Nome Tecnico:.

Firma..

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

Procedura con maggior dettaglio

7-R7400

Pag. 12 di 17
Data: 31/03/06

Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

7
ESECUZIONE DELLA PROVA
7.1
Collocare con cura il provino nellapposito alloggiamento, evitando compressioni
o deformazioni . La base del campione deve essere uniformemente a contatto
con il fondo del contenitore, per evitare intercapedini daria (qualora non siano
previste) che potrebbero alterare la misura. [Help 2].
7.2
Acquisire la funzione di trasferimento Hm.
7.3
Impostare lintercapedine daria richiesta, quando prevista, e ripetere la misura
in questa condizione.

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

7.4
Procedura con maggior dettaglio
7.4.1
Ripetere loperazione di cui al 7.1
7.4.2
Dal menu principale dellapplicativo, scegliere IMPEDANCE TEST.
7.4.3

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

Nella cartella TEST INFO vengono riassunti tutti i parametri fisici riferiti alla
sala di misura ed i parametri di acquisizione impostati nel 6.5.5.3 e le
sensibilit dei microfoni misurate nella fase di calibrazione ( 6.5.3). lunico
campo che rimane da compilare quello relativo alla distanza dei microfoni dal
provino. Per la configurazione Large Tube impostare le seguenti distanze:

MIC 1 DIST (mm): 150

MIC 2 DIST (mm): 100


Per la configurazione Small Tube impostare le seguenti distanze:

MIC 1 DIST (mm): 30

MIC 2 DIST (mm): 10

7.5
Nella cartella ALPHA TOT, selezionare sulla colonna 100s i centri di banda dei
terzi dottava che interessano la misura con il Large Tube (da 200 Hz 1.6 KHz)
e sulla colonna 30 s quelli che interessano la misura con lo Small Tube
(da 2 KHz 6.3 KHz).
7.6
Lanciare lacquisizione selezionando il tasto TEST. Conclusa la misura salvarla
con il tasto SAVE TEST differenziando quella effettuata con Large Tube da
quella effettuata con Small Tube.
Data:..

Deroga:

NO [ ]

SI [ ]

Nome Addetto Prova:..


Nome Tecnico:.

Firma..

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

Pag. 13 di 17
Data: 31/03/06
Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

7-R7400

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

8
ELABORAZIONE DATI
8.1
La funzione di trasferimento misurata Hm deve essere corretta utilizzando il
fattore di correzione Hc ricavato al 6.6:
H = Hm/Hc
il cui modulo e fase saranno: |H| = |Hm|/|Hc| e = m - c
8.2
Il coefficiente di riflessione un numero complesso che si ricava dalla funzione
di trasferimento H attraverso la seguente formula:
R = [H exp(- jks)] / exp(jks) H] exp [ j2k ( l + s) ]
dove H la funzione di trasferimento corretta del fattore Hc (vedi 8.1)
k il numero donda
l la distanza tra il microfono pi vicino al provino e il provino stesso
s la distanza tra i due microfoni
8.3
Il coefficiente di assorbimento nel caso di incidenza del suono normale alla
superficie si ricava dal coefficiente di riflessione attraverso la seguente formula:
= 1 |R|2

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

Tecnico

[ ]

8.4
Procedura con maggior dettaglio

Terminate le misurazioni con le due configurazioni del tubo, aprire la cartella


ALPHA TOT contenuta in IMPEDANCE TEST. Scegliere il comando ALPHA
1/3 tra i bottoni di commando presenti nella zona inferiore della cartella. Il
programma richiede di caricare i dati relativi alle misure effettuate prima con il
tubo in configurazione LARGE poi in configurazione SMALL. Il programma
calcola automaticamente il coefficiente dassorbimento e mostra landamento di
questultimo in funzione della frequenza su una scala in terzi dottava.
8.4.2
Salvare i valori del coefficiente dassorbimento digitando il bottone di comando
ALPHA 1/3 TXT EXPORT.
8.4.3
Premere EXIT per uscire dal programma.
8.4.4
Confrontare e stampare i risultati con gli obiettivi richiesti utilizzando il formato
grafico contenuto nell[Help 4]..
Nota:

Per gli obiettivi di fonoassorbimento dei materiali il riferimento costituito:


Dalle Schede Tecniche Del Prodotto del Capitolato 9.55655, relativo ai "Pannelli
insonorizzanti piani e preformati"
Dalle curve limite presenti a disegno (ad es. per i sottocofani e per i rivestimenti padiglione).

Data:..

Deroga:

Nome Tecnico:.

Firma..

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

NO [ ]

SI [ ]

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

8.4.1

7-R7400

Pag. 14 di 17
Data: 31/03/06

Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

9
ATTIVIT PER IL RIPRISTINO DELLOGGETTO DI PROVA/BANCO/VEICOLO

9.1
Smontare i provini misurati dai portacampioni e spegnere la strumentazione.

Tecnico

[ ]

9.2
Archiviare i provini unitamente alla curva di fonoassorbimento e conservare per
5 anni.

Tecnico

[ ]

9.3
Trattandosi di prova distruttiva, il particolare/pezzo fustellato potr essere
rottamato.

Add. prova

[ ]

Data:..

Deroga:

NO [ ]

SI [ ]

Nome Addetto Prova:..


Firma..

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

Nome Tecnico:.

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

Pag. 15 di 17
Data: 31/03/06
Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

7-R7400

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

10
HELP
Help 1
%Significativit
Valore %
significativit

Descrizione

100

Componente che corrisponde al disegno per le caratteristiche significative e loro


minimo livello tecnologico.

50

Componente non rispondente al disegno per parte delle caratteristiche significative


e/o minimo livello tecnologico, ma che consente rilievi per simulazione.

Componente non verificabile.

Livello A

Particolare solo geometrico dimensionale.

Livello B

Particolare in parte Livello A ed in parte Livello C, cio funzionale solo per quanto
serve.

Livello C

Particolare a disegno, materiale definitivo, funzionale; atto al 100% per delibera


sperimentale progetto.

Livello D

Particolare industrializzato, cio realizzato con processo produttivo definitivo.

Help 2
Avvertenze di prova
importante verificare e garantire la tenuta perimetrale del provino in esame allinterno del
contenitore.
Se il materiale di tipo poroso i provini devono essere fustellati in modo da adattarsi al diametro
interno del contenitore portacampioni.
Se il materiale in esame provvisto di una finizione rigida (ad es. assorbitori a risonanza e a
membrana), o di una finizione impermeabile al passaggio dellaria (ad es. un laminato), i provini
devono essere fustellati in modo che questultima si adatti al diametro interno del tubo.
Il coefficiente di assorbimento acustico misurato valido per onde acustiche incidenti normalmente al
materiale in prova ed , in genere, leggermente inferiore al coefficiente di assorbimento acustico per
incidenza diffusa misurato in camera riverberante o in cabina alfa.
Specificare il caso in cui si fosse in presenza di un particolare con una faccia che presenta maggiore
rugosit, irregolarit o durezza (tipo crosta da stampo). Ci migliora il coefficiente dassorbimento
acustico in quanto la superficie esposta al suono maggiore di quella nel caso di una faccia piana e
regolare e la crosta agisce ad effetto membrana.

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

Livello Tecnologico

7-R7400

Pag. 16 di 17
Data: 31/03/06

Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

Help 3

Calcolo del coefficiente correttivo Hc


Nel 6.6.4 misuro la funzione di trasferimento HIm relativa alla configurazione microfonica
dellallestimento I:
HIm = | HIm | exp (j Im)
Nel 6.6.6. misuro la funzione di trasferimento HIIm relativa alla configurazione microfonica
dellallestimento II:
HIIm = | HIIm | exp (j IIm)
Calcolo del fattore di calibrazione HC :

| Hc | =

H mI
= | Hc | exp (j c)
H mII
1
( Im + IIm )
2

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

C =

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

Pag. 17 di 17
Data: 31/03/06
Livello Tecnologico: A[ ] - B[ ] - C[ ] - D[ ] - E[ ]
Componente Tipo:
Fornitore:

7-R7400

Commessa:
Numero Disegno:
Data Ultima Modifica:

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTO N PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

Help 4

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE