Sei sulla pagina 1di 15

Le diverse vie delleuropeismo.

A proposito del cinquantesimo anniversario dei trattati di Roma


e del centenario della nascita di Altiero Spinelli
Massimo de Leonardis
Le fasi dellazione federalista di Altiero Spinelli
Nella premessa al secondo volume delle sue memorie
1
, rimasto incompiuto per la morte
dellautore, Altiero Spinelli traccia un bilancio della sua vita a partire dal 1943, anno in cui abbracci
la causa del federalismo europeo, dividendola in sei cicli di azioni, ciascuno fondato su unipotesi
diversa
! "ra il 43 ed il 4# e$li sper in una rinascita democratica impetuosa fondata non
solo sullavvenuta distruzione dellordine europeo del passato, ma anc%e di &uello
interno di &uasi tutti $li Stati'nazione d(uropa
!! "ra il 4) ed il #4 *lanno del fallimento della +(,- Spinelli sper c%e, incora$$iati
dallo .spirito missionario democratico c%e allora animava la politica estera
americana/ ed .impauriti da &uanto stava accadendo in (uropa orientale/, &uelli c%e
definisce un po impropriamente, si pensi ai socialisti in$lese 0evin e bel$a Spaa1,
.i $randi ministri moderati europei/ si accin$essero alla costruzione federale
dell(uropa
!!! "ra il #4 ed il 23 e$li oper nella speranza di una protesta popolare crescente
contro la le$ittimit4 stessa de$li Stati nazionali
!5 6li anni 23 furono dedicati soprattutto allo studio, in &uasi completo ritiro
dallazione politica
5 "ra il )3 ed il )2, $li anni in cui fu membro della +ommissione (secutiva della
1
A Spinelli, Come ho tentato di diventare saggio, il Mulino, 0olo$na, 1977, p 347 Labbozzo del secondo volume, dal
titolo La goccia e la roccia, 8 stato ripubblicato insieme ad una nuova edizione del primo !l testo di &uesto articolo
rispecc%ia lintervento, corredandolo delle note ed a$$iun$endovi una Postilla, al seminario di studi La sfida
dellutopia. LEuropa di Altiero Spinelli, or$anizzato a 0ucarest il 94 aprile 933) dal locale !stituto italiano di cultura
1
+((, Spinelli sper c%e essa potesse svol$ere un ruolo trainante verso lunione
politica
5! !nfine tra il 19)2 ed il 1972, decennio in cui fu membro del parlamento europeo,
nonc%: dal 1974 al 1972 presidente della +ommissione istituzionale, e$li oper
affinc%: tale assemblea assumesse .un ruolo costituente/ nella costruzione europea
.;$nuna di &ueste avventure < scrive Spinelli < 8 terminata con una sconfitta dellavventura
stessa e mia/ =er la verit4 dopo la sua morte, 6iulio Andreotti scrisse c%e .se esistesse un processo
di santificazione laica, per Altiero Spinelli sarebbe $i4 stato senza difficolt4 percorso liter relativo >
il suo nome e il suo inse$namento sono evocati o$ni&ualvolta si parla di (uropa/
9

5iene da c%iedersi come Spinelli avrebbe vissuto $li sviluppi de$li ultimi due decenni La
reazione dei federalisti ai trattati di ?oma del 19#) fu inizialmente assai critica@ Spinelli scrisse un
articolo dal titolo La beffa del Mercato Comune, ma piA tardi rivide le sue posizioni, riconoscendo
c%e i federalisti, pur non apprezzando come era nata la +((, avrebbero dovuto impe$narsi allinterno
delle sue istituzioni, ed e$li stesso, nel 19)3, cerc appo$$i nella sinistra non comunista per essere
appunto nominato +ommissario europeo =roprio Spinelli, il 14 febbraio 1974, aveva fatto approvare
dal =arlamento (uropeo un .pro$etto di trattato di Bnione (uropea/, ispirato ad una lo$ica
federalista LAtto Bnico (uropeo del 1972 aveva ridimensionato limpatto immediato del pro$etto e
non a caso *con un errore di valutazione poi riconosciuto dalleC =remier britannico- era parso
pienamente soddisfacente al $overno della Si$nora D%atc%er, fortemente ostile ad o$ni trasferimento
di sovranit4, ed era invece sembrato un compromesso minimalista alle forze c%e spin$evano per una
vera unione federale, tanto c%e Spinelli lament, nel suo ultimo discorso al parlamento europeo, poc%i
mesi prima della morte, c%e del .$ran pesce/ era rimasta .solo la lisca/, con una metafora tratta da Il
vecchio e il mare di Eemin$FaG
3

9
+it in ( =aolini, Altiero Spinelli. Appunti per una biografia, il Mulino, 0olo$na, 1977, p 94 !n effetti, &uesto volume
%a i caratteri di una vera e propria a$io$rafia
3
,iscorso del 12'1'72, in A Spinelli, Discorsi al Parlamento europeo !"#$!%#, a cura di = 5 ,astoli, il Mulino,
0olo$na, 197), pp 327')3 Bna sintesi del pro$etto di trattato proposto da Spinelli 8 pubblicata in L Levi ' B Morelli,
Lunifica&ione europea. Cin'uantanni di storia, Societ4 (ditrice !nternazionale, Dorino, 1994, pp 947'#3@ cfr
lannotazione nel diario del 1# $ennaio in A Spinelli, Diario europeo( !"#$!%#, a cura di (dmondo =aolini, il
Mulino, 0olo$na, 1999, pp 1994'9# =er i periodi precedenti cfr Diario europeo( !)%$!#! e Diario europeo( !"*$
9
!n realt4 lAtto Bnico (uropeo, per molti dei suoi promotori, non voleva essere un punto
darrivo, ma una tappa necessaria di un processo c%e mirava sostanzialmente ad obiettivi non diversi
da &uelli dei federalisti, ma intendeva perse$uirli con $radualit4, per non allarmare le forze ostili
allambizioso obiettivo finale !n pratica lAtto Bnico (uropeo aveva in s: le premesse del suo
superamento
I diversi europeismi
Storicamente, infatti, leuropeismo piA avanzato si 8 espresso attraverso lelaborazione di due
vie, diverse ma complementari, c%e %anno un obiettivo finale sostanzialmente identico
4
Secondo la
via fun&ionalista, c%e %a avuto come suo primo e principale esponente il francese Hean Monnet,
lunificazione economica dovrebbe precedere &uella politica, attraverso una pro$ressiva inte$razione
di nuovi settori c%e, provocando una reazione a catena, porterebbe $radualmente ad una stretta unione
economica e politica La via federalista preconizza il piA diretto trasferimento della sovranit4 politica
de$li Stati nazionali ad un potere soprannazionale responsabile di fronte ad unassemblea ;biettivo
finale comune di funzionalisti e federalisti 8 la creazione de$li IStati uniti d(uropaJ (ntrambe le
correnti $uardano con riprovazione alleuropeismo moderato di c%i 8 favorevole solo ad una
collaborazione inter$overnativa o al massimo confederale di Stati o$nuno mantenente la propria piena
sovranit4, una posizione sostenuta da tanti illustri statisti come +%urc%ill *e tutti $li in$lesi-, ,e
6aulle *e molti francesi-, ed Adenauer
La dinamica comune del funzionalismo e del federalismo appare evidente nel processo di
accelerazione c%e linte$razione europea %a avuto a partire dalla met4 de$li anni K73 !nfatti,
lobiettivo del mercato unico, previsto dallAtto Bnico (uropeo, riproponeva il problema di un
$overno europeo delleconomia, ossia dellBnione politica e monetaria *B(M- La lo$ica
!"#, a cura di ( =aolini, il Mulino, 0olo$na, 1979 e 1991 Spinelli, nato nel 193), tenne un diario, con ma$$iore
continuit4 dal 19)3, dal $iu$no 1947 alla vi$ilia della morte Bna raccolta di lettere e documenti sul periodo dalla
primavera 1993, &uando cominci ad interessarsi alla politica, al $iu$no 1947 8 pubblicata in ( =aolini, Altiero
Spinelli( dalla lotta antifascista alla battaglia per la +edera&ione europea, !-*$!)%( documenti e testimonian&e, il
Mulino, 0olo$na, 1992
4
!n effetti, Spinelli scrisse di Monnet in termini elo$iativi, pur ammettendo di avere .talvolta disputato con lui sulla
tattica da se$uire in &uesta o &uella occasione/ *cit in =aolini, Altiero Spinelli. Appunti per una biografia, cit p 27-
3
dellapproccio funzionalista rivelava fino in fondo la sua ampia portataL .!l completamento del
mercato interno e la liberalizzazione dei movimenti di capitale rendevano indispensabile lunione
monetaria@ &uesta presupponeva il parallelo sviluppo di &uella economica, con il rafforzamento dei
poteri comunitari nei settori delle politic%e fiscali, re$ionali e strutturali@ laumento di poteri della
+omunit4 faceva apparire sempre piA intollerabile il deficit di democrazia e ric%iedeva laumento dei
poteri del =arlamento europeo Lunione monetaria di fatto si$nificava il $overno delleconomia,
&uindi ric%iedeva istituzioni capaci di $overnare@ si poneva di nuovo il problema della riforma
istituzionale della +omunit4 per realizzare lunione politica/
#
Muesta 8 la lo$ica c%e dallAtto Bnico
(uropeo port al trattato di Maastric%t ed ai successivi sviluppi
Muesta lo$ica sembra essere arrivata o$$i ad un punto critico 6li Stati europei, per di piA in
un contesto internazionale c%e vede una ri'nazionalizzazione delle politic%e estere e di difesa, non
sono disposti a cedere ulteriori pezzi di sovranit4 Alla tradizionale ambi$uit4 della "rancia c%e
sembra essere europeista solo purc%: l(uropa identific%i i suoi interessi con &uelli di =ari$i e &uindi
lancia pro$etti arditi per poi affossarli, vedi la +(, ed il recente trattato costituzionale, senza contare
lesito favorevole di strettissima misura del referendum sul trattato di Maastric%t, alle posizioni
tradizionalmente antifederaliste di alcuni paesi dell(uropa occidentale, in primis 6ran 0reta$na e
,animarca, si sono a$$iunte le riserve dei paesi dell(uropa centro'orientale, c%e $uardano alla
NAD; e non allB( come $aranzia ultima e piA forte della loro sicurezza (ssi non vedono certo di
buon occ%io lasse =ari$i'0erlino'Mosca, c%e emerse nel 9333 contro la politica americana e c%e
vedeva la "rancia, alleata del tutto inefficace ne$li anni 33 e nella seconda $uerra mondiale,
allinearsi con 6ermania e ?ussia, i paesi c%e nel NN secolo, per non risalire piA indietro nel tempo,
avevano stretto l(uropa centro'orientale in una morsa =iA in $enerale, i paesi delleC blocco
sovietico temono il risc%io .di sostituire ad una (uropa libera, alimentata dalle sue radici cristiane,
un(uropa diri$ista troppo simile a &uella c%e fu la I+asa comuneJ sovietica/
2
#
Levi'Morelli, op. cit., p 99) SullAB( cfr 0 ;livi, LEuropa difficile. Storia politica della Comunit. europea, il
Mulino, 0olo$na, 1993, capp N e N!
2
? de Mattei, De Europa. /ra radici cristiane e sogni postmoderni, Le Lettere, "irenze, 9332, p )), c%e ric%iama 5
0u1ovs1i'= Stroilov, E0SS11( the Soviet 1oots of European Integration, Soverei$ntG =ublications, Londra, 933#
4
Saranno mai disposti $li Stati dellB(, dopo aver rinunciato, non tutti per, al diritto di battere
moneta, a cedere anc%e un altro attributo essenziale della sovranit4, &uello di fare la $uerra e
concludere la pace, la ultima ratio regumO ; la storia dar4 ra$ione a LadG D%atc%er, c%e ritiene il
pro$etto di Stati uniti d(uropa .utopico/, .inutile/, .irrazionale/, .destinato inevitabilmente al
fallimento/O
)
Vitalit degli Stati-nazione
La prima domanda di un dibattito serio sul futuro dell(uropa ri$uarda proprio il ruolo dello
Stato nazionale .+ercare di sopprimere il senso della nazione e concentrare il potere al centro di un
con$lomerato europeo sarebbe altamente nocivo < sosteneva la Si$nora D%atc%er nellimportante
discorso di 0ru$es del 1977
7
< L(uropa sar4 piA forte proprio perc%: %a la "rancia in &uanto "rancia,
la Spa$na in &uanto Spa$na, la 6ran 0reta$na in &uanto 6ran 0reta$na, ciascuno con le proprie
abitudini, tradizioni e identit4 Sarebbe follia cercare di costrin$erle in una specie di identit4, di
personalit4 europea/ Allestremo opposto vi 8 la visione di c%i auspica il completo superamento dello
Stato nazionale, sc%iacciato tra due morse, il re$ionalismo e il federalismo sovrannazionale, la
rinuncia allidentit4 nazionale, sostituita da &uelle provinciali, la trasformazione dell(uropa .al
tempo stesso in provincia e in metanazione/
9
(c%i di &uesto dibattito si percepirono al +onsi$lio
(uropeo di (ssen, nel dicembre 1994, dove un ministro tedesco proclam la morte dello Stato'
nazione, per sentirsi rispondere indirettamente dal primo ministro francese 0alladur c%e .la "rancia 8
la nazione piA antica d(uropa/ .Attualmente non vi pu essere altra (uropa c%e un(uropa di Stati,
esclusi, naturalmente i miti, le favole e le parate/, aveva detto il 6enerale ,e 6aulle nel 1929
13

(sattamente opposta lopinione di Spinelli, esposta fin dal manifesto Per unEuropa libera e
unita, me$lio noto come Manifesto di 2entotene, elaborato nel 1941 insieme ad (rnesto ?ossi,
)
M D%atc%er, Statecraft( Strategies for a Changing 3orld, Earper+ollins, Londra, 9339, pp 3#9 e 413
7
+itazioni dallestratto del discorso pubbl in Levi'Morelli, op. cit., p 31)
9
( Morin, Pensare lEuropa, tr it, "eltrinelli, Milano, 1979, p 1#1@ cfr ibi, p 11# e 6 0occ%i'M +eruti'( Morin,
/urbare il futuro. 0n nuovo ini&io per la civilt. planetaria, Moretti P 5itali , 0er$amo, 1993, pp 1#1, 123'21
13
+it in N "er$uson, Colossus. /he Price of Americas Empire, =en$uin, NeF Qor1, 9334, pp 9#2'#)
#
(u$enio +olorni ed altri confinati in &uella isola, c%e fu alla base della costituzione, a Milano
nella$osto 1943, del Movimento federalista europeoL .!l problema c%e in primo luo$o va risolto e
fallendo il &uale &ualsiasi altro pro$resso non 8 c%e apparenza, 8 la definitiva abolizione della
divisione dell(uropa in stati nazionali sovrani occorre > costituire un lar$o stato federale, il &uale
dispon$a di una forza armata europea al posto de$li eserciti nazionali, spezzi decisamente le autarc%ie
economic%e, spina dorsale dei re$imi totalitari, abbia $li or$ani e i mezzi sufficienti per fare ese$uire
nei sin$oli stati federali le sue deliberazioni, dirette a mantener un ordine comune/
11

=er sua stessa ammissione, Spinelli aveva sempre provato .una insormontabile antipatia per le
parole stesse di nazione e patria/ La sua fami$lia non aveva mai posseduto bandiere tricolori
19
, del
cui sventolio Spinelli scriver4 di aver provato .piA di una volta > ver$o$na come italiano dinanzi a
certi sventolii di bandiere/
13
@ il padre, per breve tempo nel 1913'19 re$$ente del vice'consolato
italiano a +ampinas in 0rasile .non era molto lusin$ato dalla prospettiva di servire il ?e/
14
Europeismo ed atlantismo
Bn secondo aspetto fondamentale del dibattito sullinte$razione europea 8 la dialettica con
latlantismo ,urante la $uerra fredda, il processo di inte$razione europea poteva svol$ersi solo al
riparo dello scudo americano e della NAD;@ di fatto tale situazione limitava linte$razione europea al
campo economico 6li europei oscillarono ciclicamente tra due timoriL c%e la protezione statunitense
potesse rivelarsi un bluff e c%e Ras%in$ton esa$erasse nellanti'sovietismo (ntrambi portarono
talvolta $li europei a cercare di $iocare un ruolo autonomo od a preoccuparsi se il dialo$o tra le
superpotenze passava sopra le loro teste ;$$i la domanda 8 se lB( deve mirare a ri'e&uilibrare, in
maniera polemica, lh4perpuissance
1#
americana, ma$ari ricercando unasse $eopolitico con Mosca *e
ma$ari =ec%ino-, riedizione allar$ata e rivista della vecc%ia idea $ollista di un(uropa .dallAtlantico
11
Desto ori$inale italiano del 99 a$osto 1943 in %ttpLSSFFFaltierospinellior$SmanifestoSitSmanifesto1943itTit%tml
19
Come ho tentato di diventare saggio, cit, pp 22 e #)
13
Avevamo in mente unItalia diversa 5, articolo del 91 ma$$io 1979, ora in + Merlini Ua cura diV, LEuropa tra ovest e
est, il Mulino, 0olo$na, 1993, p 343 per la citazione
14
Come ho tentato di diventare saggio, cit, p 1#
1#
Dermine coniato nel febbraio 1999 dal ministro de$li esteri francese Eubert 5edrine
2
a$li Brali/
12
, o se vuole ricostruire, ovviamente su basi piA e&uilibrate, la partnership strate$ica con
$li BSA esistente allepoca della $uerra fredda, nella convinzione c%e un ;ccidente unito 8 o$$i piA
c%e mai necessario
La +(( era nata per opera di leaders moderati, anticomunisti ed era vista come strettamente
complementare alla NAD;, tanto c%e in occasione dei ne$oziati per il primo allar$amento erano state
sollevate perplessit4 sullammissione dell!rlanda, proprio perc%: Stato neutrale ."u nel corso de$li
anni )3 Uanni in cui Spinelli fu +ommissario (uropeoV c%e il rapporto tra $li Stati Bniti e l(uropa
occidentale subW alcuni importanti cambiamenti, c%e furono da un lato la conse$uenza della decadenza
del primato ImoraleJ e politico de$li Stati Bniti durante lamministrazione NiCon, della crisi del
modello americano dopo lo scandalo Rater$ate, dellapparente debolezza economica, politica e
militare di Ras%in$ton nel corso delle amministrazioni "ord e +arter@ dallaltro da una sensibile
trasformazione nel processo di inte$razione > c%e perdeva in parte i suoi caratteri moderati e
anticomunisti per assumere invece va$%e tendenze socialiste, stataliste, non mancando inoltre di
&ualc%e riflesso terzomondista e di &ualc%e va$a concessione allantiamericanismo@ elementi, &uesti,
c%e pur a volte sotto traccia sarebbero divenuti una caratteristica dellinte$razione europea/
1)
Dale
evoluzione era in sintonia con la I$rande distensioneJ Nella prima met4 de$li anni 73 per la nuova
fase di accentuata $uerra fredda, costrinse $li europei ad allinearsi alle scelte strate$ic%e dellAmerica
di ?ea$an
!n !talia il le$ame tra atlantismo ed europeismo fu assai stretto Non a caso tra $li esponenti di
primo piano del +omitato atlantico italiano, nato nel 19#2 per or$anizzare il consenso dellopinione
pubblica alla NAD;, si contarono diversi federalisti, a cominciare da Altiero Spinelli, evidentemente
convinti dellassoluta necessit4 di uno scudo militare americano c%e permettesse all(uropa di
sopravvivere, poic%: senza sopravvivenza non avrebbe nemmeno potuto esservi inte$razione Allo
stesso tempo, leuropeismo era stato usato spesso come copertura dellatlantismo Aldo 6arosci,
scrivendo insieme da testimone e da storico, %a osservatoL .Muasi per $iustificare davanti allopinione
12
E de 6rossouvre, Paris$6erlin$Moscou. La voie de lind7pendance et de la pai8, LA$e dXEomme, =ari$i, 9339
1)
+fr A 5arsori, Introdu&ione, in 2entunesimo Secolo, 5, n 9, marzo 9332, pp 9'12
)
pubblica, ma piA di fronte a se stessi, la conclusione di un patto militare, $li uomini di Stato italiani,
specie di &uei settori di pro$resso c%e si erano staccati dai comunisti, scelsero il terreno dazione
dell(uropa ponendosi il problema di oltrepassare le limitazioni nazionali/
17

Le posizioni di Spinelli sul tema non furono sempre lineari Ancora ne$li anni della seconda
$uerra mondiale si pose la domanda se lunit4 dell(uropa non dovesse essere la premessa di una
federazione mondiale delle democrazie, attraverso il passa$$io da una .federazione atlantica europeo'
nordamericana/ il cui centro motore sarebbero stati $li Stati Bniti
19
Nel $ennaio 1942 si c%iedevaL
.Muale sar4 la forma c%e il federalismo assumer4 < se europeo atlantico, se sovietico, se mondiale <
se verr4 fuori da &uesta torbida ed incerta pace, o se da una nuova $uerra, non pu o$$i essere c%e
materia di con$ettura/
93
!n lui .si alternano ipotesi di piA attiva partecipazione alla difesa atlantica e
ipotesi di ma$$iore autonomia/
91
=er Spinelli, .da una parte $li Stati Bniti < scrive un se$uace e
studioso della sua opera
99
< sono la nazione leader del mondo occidentale democratico e pertanto la
loro potenza 8 Ibene comuneJ delle democrazie ,allaltra lAmerica'potenza deresponsabilizza
l(uropa, la rende imbelle e nello stesso tempo *e allo stesso modo- incapace di lavorare per la pace/
+osa era me$lio per fare l(uropa, la distensione o linasprimento della $uerra freddaO !l 19
aprile 19#3 Spinelli scrisse c%e .L(uropa per nascere %a biso$no di una forte tensione russo'
americana/ Alla fine del decennio, per parl della .distensione tra (st e ;vest come occasione per
l(uropa/
93
!n alcune prese di posizione Spinelli mostr simpatia per una politica forteL approv
lazione di YennedG nella crisi di +uba, vot nel 19)9 a favore dello spie$amento in !talia de$li
euromissili *pur essendo eletto nelle liste di un =artito +omunista compattamente contrario-,
simpatizz per la D%atc%er c%e ricon&uistava le "al1land e per ?ea$an c%e bombardava la Libia di
17
A 6arosci, LItalia e il Patto Atlantico, in M 0onanni *a cura di-, La politica estera della 1epubblica italiana, vol !!,
(dizioni di +omunit4, Milano, 192), pp ##3'#1
19
Come ho tentato di diventare saggio, cit, pp 377'79 Sul tema di una strate$ia volta a diffondere la democrazia in
tutto il mondo ed a creare un $overno mondiale, cfr Merlini, LEuropa tra ovest e est, cit, pp 14, 93, 141, 912
93
Come ho tentato di diventare saggio, cit, p 492
91
Merlini, Introdu&ione a LEuropa tra ovest e est, cit, p 1#
99
Ibi, p 13
93
+fr ibi, p 17
7
6%eddafi
94
Nel 1973 aveva per contrapposto un .partito americano/ di falc%i conservatori ad un
.partito europeo/, c%e avrebbe invece dovuto promuovere la distensione ed affermato c%e, a
differenza de$li anni #3, .lunit4 europea/ doveva essere .c%iaramente lalternativa/ al .partito
americano/
9#

!l curatore di unantolo$ia di scritti di politica internazionale di Spinelli deve ammettere c%e in
essi si trovano .se$ni, piA c%e di un filo conduttore, di una tormentata ricerca/
92
; forse si tratta di un
.rapporto dialettico con i centri di potere nazionali e internazionali/, per non dire .mac%iavellismo/,
come scrivono due altri studiosi
9)
Lanima dellEuropa
Bn ultimo punto vorrei trattareL lanima o lidentit4 dell(uropa Non solo poic%: 8 ar$omento
di $rande attualit4 ma perc%: stupisce, almeno c%i scrive, lassenza di riferimenti, nelle memorie e
ne$li scritti di Spinelli, alla storia dell(uropa, ai suoi persona$$i, alla $randezza della civilt4 europea
Lattenzione di Spinelli 8 tutta per la forma istituzionale, ma &uale contributo avrebbero dovuto dare
$li IStati uniti d(uropaJ alla civilt4 mondiale, al di l4 dello scontato e, avrebbe detto (dFard +arr,
marCista e realista, privo di si$nificato obiettivo del mantenimento della pace
97
!l problema 8 rinviato
al futuro .!l movimento federalista si trova daccordo con tutte le forze e tendenze pro$ressiste c%e si
rivelino favorevoli alla creazione della "ederazione (uropea, < scriveva Spinelli nel settembre 1943
94
+fr ibi, pp 13'14 La posizione a favore della 6ran 0reta$na era peraltro venata di opportunismo, per .poter
c%iedere formalmente al $overno in$lese < scrisse Spinelli < di metter fine al suo continuo sabota$$io della vita
comunitaria, e per poter trarre le necessarie conse$uenze ove esso persistesse nel suo atte$$iamento cosW poco
comunitario/, ibi, p 337 A proposito della Libia, nel diario del 1#'4')2, Spinelli scrivevaL .La crisi fra Stati Bniti e
Libia, c%e %a portato al bombardamento di Dripoli e di 0en$asi, %a mostrato prima di o$ni altra cosa linesistenza
politica dell(uropa > =rova piA c%iara del fatto c%e la politica estera e di difesa dell(uropa 8 ormai assunta da$li
americani non poteva essere data/ *Diario europeo, vol !!!, cit, p 131)-
9#
+fr ibi, pp 19'13 e 334'3#
92
Ibi, p 99
9)
La prima citazione 8 dalla Introdu&ione di = S 6ra$lia Ua cura diV, Altiero Spinelli. Europa ter&a for&a( politica estera
e difesa comune negli anni della guerra fredda( scritti, !)"$!9), il Mulino, 0olo$na, 9333@ la seconda dalla Prefa&ione
di (nnio ,i Nolfo allo stesso volume, pp N!! e NN5! =er una difesa da &ueste critic%e cfr N Matteucci < (
?aimondi, La vita come utopia, Introdu&ione a Diario europeo, vol !, cit, p N!!!
97
.Nei &uindici anni dopo la prima $uerra mondiale, tutte le 6randi =otenze *esclusa, forse, l!talia- ripetutamente
pa$arono un tributo non sincero alla dottrina di dic%iarare la pace come uno de$li obiettivi principali della loro politica
Ma la pace in se stessa 8 un obiettivo privo di si$nificato Linteresse comune alla pace masc%era il fatto c%e alcune
nazioni desiderano mantenere lo status 'uo senza dover combattere per esso, ed altre cambiare lo status 'uo senza dover
combattere/ *( E +arr, /he /:ent4 4ears crisis, !!$!;!( an introduction to the stud4 of international relations,
Macmillan, Londra, 19#1, pp #9'#3-
9
nelle I,irettiveJ del Movimento "ederalista (uropeo
99
< da &uelle comuniste a &uelle strettamente
liberali, e non si pronuncia astrattamente per una federazione in cui sia stabilita a priori la dose di
collettivismo e capitalismo, di democrazia e di autorit4 in essa ammissibili/ +ederation dabord
verrebbe da dire Nel prolo$o alle sue memorie, indicando su &uali idee se$rete e profonde avesse
cercato di fondare la sua vita, Spinelli cita tre massime La prima di Meister (c1%art suona cosWL .Se
si c%iedesse a un vero uomo > Iperc%: operi le tue opereJ@ se e$li rispondesse rettamente, direbbe
solo Iopero per operareJ/
33

Non vi 8 &ui la possibilit4 di inda$are ed interpretare il senso profondo della sua .solitaria
meditazione/ sul .lin$ua$$io notturno/ c%e .non 8 un ra$ionamento c%e si spie$a alla luce del sole e
si articola c%iaro e comprensibile a tutti, o perlomeno a c%iun&ue vo$lia far lo sforzo di capire/ ed .il
lin$ua$$io diurno Uc%eV invece non pu non essere un lin$ua$$io realista c%e soppesa le forze
esistenti, calcola come si in$ranano fra loro, com8 possibile operare su di esse e in c%e senso/
31

Mualcosa di &uesto approccio iniziatico si riflette forse o$$i in una Bnione (uropea c%e fatica a farsi
capire ed amare dai suoi cittadini
Spinelli era entrato diciassettenne nel =artito +omunista d!talia 5i entr .come si diventa
prete/, .sedotto da unor$anizzazione c%e si presenta come un clero, depositario delle se$rete le$$i
c%e re$olano la morte delle vecc%ie e la nascita delle nuove societ4 umane, deciso a prendere il potere
assoluto necessario per creare la nuova e perfetta societ4/
39
Ne uscir4 nel 193) e le successive
adesioni al =artito dazione e &uella piA lun$a al =artito socialdemocratico appaiono certo prive della
passione della prima e motivate, soprattutto la seconda, da tatticismo politico Settantenne ritorner4 da
indipendente nel =artito +omunista !talianoL .Semel abbas, semper abbas/ 8 una sua annotazione
33

Bn punto comun&ue 8 certo L(uropa di Spinelli era del tutto a'cristiana, o me$lio anti'
cristiana ($li proveniva da una fami$lia atea e socialista, c%e non aveva fatto battezzare i fi$li, ai
99
Come ho tentato di diventare saggio, cit, p 3))
33
Ibi, p 7
31
Ibi, pp 319 e 3#3@ cfr Merlini, LEuropa tra ovest e est, cit, p 99
39
Come ho tentato di diventare saggio, cit, p 2)
33
Ibi, p 329
13
&uali aveva dato nomi del tutto lontani dalla tradizione cristianaL Altiero, Anemone, Asteria, Azalea,
+erilo, "iorella, 6i$liola, 5eniero !l nonno materno durante la lotta al bri$anta$$io in +alabria,
to$liendo da una c%iesa e bruciando un crocifisso considerato miracoloso, aveva detto sc%erzando ai
contadiniL .Adesso vedremo se far4 un miracolo/
34
Bn $esto c%e ricorda certe analo$%e provocazioni
del $iovane Mussolini ateo e socialista, c%e durante un comizio estrasse un orolo$io e diede al =adre
(terno un minuto per fulminarlo, concludendo poi c%e ,io non esisteva ,a bambino talvolta, con la
sorella Azalea, preso .da improvvisa vo$lia di distruzione/, Spinelli spezzava selva$$iamente i rami
di un albero morto urlando a s&uarcia$ola .a morte i preti, a morte i preti/
3#
5erso i 1#'12 anni si
pose il problema di ,io, per concludere c%e .,io era probabilmente la piA $randiosa favola inventata
da$li uomini/ e .tornare &uietamente ma risolutamente allaustero intrepido ateismo/ dei suoi
$enitori
32
=ur avendo il vezzo di letture di testi di varie reli$ioni, riteneva &uelle inse$nate dalla
+%iesa .inverosimili favole/, c%e in lui risve$liavano solo .unironica curiosit4/
3)

!l manifesto di 5entotene recava $i4 c%iarissima limpronta anti'cristiana c%e si sta


manifestando virulenta o$$i nellBnione (uropea (sso recita infattiL .Su due sole &uestioni 8
necessario precisare me$lio le idee, per la loro particolare importanza in &uesto momento nel nostro
paese, cio8 sui rapporti dello stato con la c%iesa e sul carattere della rappresentanza politicaL a- la
+%iesa cattolica continua inflessibilmente a considerarsi unica societ4 perfetta, a cui lo stato dovrebbe
sottomettersi, fornendole le armi temporali per imporre il rispetto della sua ortodossia Si presenta
come naturale alleata di tutti i re$imi reazionari, di cui cerca di approfittare per ottenere esenzioni e
privile$i, per ricostruire il suo patrimonio, per stendere di nuovo i suoi tentacoli sulla scuola e
sullXordinamento della fami$lia !l concordato con cui in !talia il 5aticano %a concluso lXalleanza col
fascismo andr4 senzXaltro abolito, per affermare il carattere puramente laico dello stato, e per fissare in
modo ine&uivocabile la supremazia dello stato sulla vita civile Dutte le credenze reli$iose dovranno
essere u$ualmente rispettate, ma lo stato non dovr4 piA avere un bilancio dei culti, e dovr4 riprendere
34
Ibi, p 17
3#
Ibi, p 14
32
Ibi, pp 7'9, 43'49
3)
Ibi, p 127 Si vedano ibi, pp 9)1')7, alcune peculiari considerazioni di Spinelli sulla reli$ione
11
la sua opera educatrice per lo sviluppo dello spirito critico/ =oi tale punto della abolizione del
+oncordato fu messo in sordina con una considerazione opportunisticaL .=er fare l(uropa avremmo
dovuto certo rivol$erci anc%e ai cattolici/
37

+on le sue idee Spinelli certo avrebbe applaudito la risoluzione approvata il 13 marzo 9339
39
,
per appena due voti, dal =arlamento europeo, ispirata al laicismo piA estremo, nella &uale si le$$eL
.?iconoscendo la validit4 di &uanto propu$nano i fautori della secolarizzazione o della separazione
tra ci c%e costituisce affari pubblici rientranti nella sfera politica e ci c%e invece sono convinzioni e
credenze reli$iose c%e devono essere libere e rispettate e c%e apparten$ono alla sfera privata de$li
individui@ considerando deplorevoli le in$erenze delle +%iese e delle comunit4 reli$iose nella vita
pubblica e politica de$li Stati, in particolare &uando mirano a limitare i diritti umani e le libert4
fondamentali, come in campo sessuale e riproduttivo, o &uando incitano ed incora$$iano
discriminazioni/ !l =arlamento (uropeo .ritiene c%e la separazione tra +%iesa e Stato sia la sola
forma piA accettabile di $overno in una societ4 democratica@ invita $li Stati membri a mantenersi
neutrali rispetto alle varie reli$ioni, a preservare il proprio carattere laico, $arantendo il principio della
netta separazione tra +%iesa e Stato/ Allultimo momento fu cancellato un para$rafo c%e affermava
c%e $li or$anismi reli$iosi c%e assumono competenze pubblic%e, &uali ospedali e scuole dispirazione
cristiana, .a$iscono o$$ettivamente contro lordinamento democratico dellBnione (uropea/
Nel preambolo della bozza di trattato costituzionale vi era un riferimento all.eredit4 culturale,
reli$iosa e umanistica dell(uropa proveniente dalle civilt4 ellenista e romana e poi dalle correnti
filosofic%e illuministic%e/ Muesto avrebbe cancellato mille anni di storia, confermando la
falsificazione storica del laicismo c%e considera il Medioevo appena come .secoli bui/ ,i fronte alle
proteste suscitate da un tale testo, i costituenti, pur di non menzionare la realt4 storica della
+ristianit4, scelsero di parlare $enericamente di .eredit4 culturale, reli$iosa e umanista dell(uropa/,
confermando in &uesto modo c%e lalternativa al cristianesimo 8 il nulla
37
Come ho tentato di diventare saggio, cit, p 327 !n proposito, cfr anc%e =aolini, Altiero Spinelli. Appunti per una
biografia, cit, pp 111'114
39
%ttpLSSFFFeuroparleuropaeuSsidesS$et,ocdoOpub?efZ'SS(=SSD(ND[DA[=#'DA'9339'
3113[3[,;+[NML[53SS!DPlan$ua$eZ!D
19
La terza delle massime fondamentali di Spinelli ricordate prima, da un inno $oliardico di
6oet%e, suona cosWL .Eo posto la mia causa sul nulla/
43
!l nulla o le radici cristiane 8 uno dei dilemmi
dell(uropa di o$$i
ostilla
=arafrasando il Manifesto dei comunisti di MarC ed (n$els, si potrebbe affermare c%e .una
mistificazione si a$$ira per l(uropa/L &uella c%e $razie al processo di inte$razione iniziato nel 19#)
con i trattati di ?oma si sia preservata la pace nel nostro continente 6i4 la ,ic%iarazione del vertice
europeo di 0erlino del 9# marzo 933) afferma ambi$uamenteL .Lunificazione europea ci %a
permesso di ra$$iun$ere pace e benessere/
41
Molti politici e commentatori si sono poi lanciati
arditamente nellaffermare tout court c%e .i trattati europei %anno re$alato *sic- al continente &uasi
sessantanni di pace/ +osW, sulla falsari$a di un articolo del settimanale americano /ime,
lambasciatore Ser$io ?omano enuncia la prima di venti ra$ioni a favore dellBnione (uropea, in una
risposta nella rubrica delle Lettere al Corriere alla &uale 8 stato dato il titolo Per favore, basta
parlare male dellEuropa
49
Sfidando lintimazione, ripetuta in termini piA perentori alcuni $iorni
dopo, osservoL
1 ! trattati di ?oma %anno #3 anni +%i %a preservato la pace dell(uropa dal 194# al 19#),
anni c%e comprendono il periodo piA duro della $uerra freddaO
9 La pace in (uropa in realt4 8 stata mantenuta perc%: il sistema internazionale bipolare e la
situazione strate$ica, le&uilibrio del terrore o mutual assured destruction, rendevano
impossibile una $uerra tra i due blocc%i nel 5ecc%io +ontinente, pena la sua devastazione
43
Come ho tentato di diventare saggio, cit, p 7
41
%ttpLSSFFFeuropaeuS#3SdocsSberlinTdeclarationTitpdf
49
Corriere della Sera, 91'#'3), p 9#
13
3 !l merito della conservazione della pace va &uindi semmai alla NAD;, c%e %a $arantito la
difesa dell(uropa occidentale Al riparo dello scudo atlantico si 8 potuta sviluppare
linte$razione europea, c%e 8 &uindi frutto non causa della situazione di pace
4 6recia e Durc%ia non sono arrivate a ricorrere alle armi in molti momenti di crisi proprio
$razie alla comune appartenenza alla NAD; dal 19#9, non $razie alla +(('+('B(, nella
&uale la prima entr solo nel 1971 e la seconda non fa tuttora parte
# Ne$li anni 93 la +('B( fallW completamente nello scopo di porre termine alla $uerra nella
eC Hu$oslavia, c%e termin solo dopo lintervento della NAD;
\ da sperare c%e alle tante vul$ate politicall4 o historicall4 correct c%e ci ven$ono imposte
non si a$$iun$a anc%e &uella di un euro'entusiasmo c%e oscilla tra mistificazione e ridicolo +ome
esempio di ridicolo cito altri tre .vanta$$i/ dellinte$razione europea inseriti nellelenco sopra citato
Al n 19 si le$$eL .!l calcio 8 ormai uno sport europeo e la +%ampions Lea$ue 8 diventata il
campionato del continente/ Muando ero ra$azzo, allinizio de$li anni 23, mi appassionavo molto
alle vittorie dell!nter in +oppa dei +ampioni@ non credo fosse merito dei trattati di ?oma Al n 1# si
le$$eL .,a &uando, nel 197#, l(uropa %a adottato come inno nazionale il &uarto movimento della
Nona sinfonia di 0eet%oven, i ra$azzi delle scuole medie %anno almeno una prima idea di &uel c%e 8
la musica classica/ ;$ni commento 8 superfluo 5orrei comun&ue ricordare c%e il /e Deum di
+%arpentier *per intenderci, la si$la dell(urovisione- 8 anc%esso un ricordo vivo della mia
adolescenza, ben precedente a$li sviluppi del processo di inte$razione europea !nfine al n 19 si le$$e
c%e .! burocrati di 0ruCelles %anno contribuito a fare della citt4 in cui lavorano una delle piA attraenti
in (uropa/ Non sapevo c%e la <rand Place, il <rand ed il Petit Sablon fossero opera dei burocrati
dellB( *o ma$ari di &uelli della NAD;, c%e anc%essi risiedono a 0ruCelles dal 192)- Mi sembrava
invece di ricordare palazzi moderni molto discussi, c%e in &ualc%e caso si 8 dovuto distru$$ere perc%:
ricc%i di amianto Anc%e ammettendo c%e 0ruCelles sia trend4 $razie a$li euro'burocrati, mi sembra
improbabile c%e i cittadini de$li altri paesi europei vedano in ci una buona ra$ione per amare
lBnione (uropea
14
1#