Sei sulla pagina 1di 1

PANE SENZA IMPASTO O PANE CAFONE

INGREDIENTI:
600 gr di Farina Manitoba
400 gr di Farina 00
700 ml di Acqua Minerale Naturale
5 gr di Lievito di Birra Liofilizzato
1 cucchiaino di Malto d'Orzo
1 cucchiaio di Sale
PREPARAZIONE:
In una ciotola molto ampia versare tutti gli ingredienti partendo dai liquidi.
Mescolarli per 5' con un grosso cucchiaio di legno.
Coprire la ciotola con pellicola alimentare e porre a lievitare in luogo riparato (es. forno spento) per 12-18h. Al termine della
lievitazione, l'impasto dovr risultare alto, appiccicoso e pieno di bolle in superficie.
Spolverate la spianatoia con abbondante farina. Capovolgete l'impasto sulla spianatoia.
Ripiegate l'impasto su se stesso (come se stesse ripiegando un fazzoletto) per 4 volte: lato destro verso sinistra, lato sinistro verso
destra, lato superiore verso quello inferiore, apice inferiore verso quello superiore.
Una volta ottenuto un riquadro di pasta, capovolgetelo formando una palla d'impasto. Spolverizzate ulterioremente con farina e
pogiate su di un cannovaccio pulito anch'esso abbondantemente infarinato. Chiudete il cannovaccio tutt'intorno all'impasto e
lasciate lievitare per 2h.
30' prima di infornare, preriscaldate il forno a 180C e ponete il tegame chiuso da coperchio in forno a riscaldare. Quando sar il
momento di infornare, facendo particolare attenzione a non scottarVi, prelevate il tegame dal forno (che a questo punto sar rovente)
e poggiatelo su di un piano protetto con sottopentela, scoperchiatelo e versateci dentro l'impasto (che risulter morbidissimo e
leggermente appiccicoso). Richiudete il tegame con coperchio e cuocete per circa 50' se disponete di forno ventilato o 1h se disponete
di forno statico.
NOTE:
Potete sostituire i 5 gr di Lievito Liofilizzato con 1/3 di panetto di Lievito di Birra fresco.
Se non riuscite a reperire il Malto d'Orzo potete sostituire con Miele o semplicemente con 1 Cucchiaino abbondante di Zucchero.
Ricordatevi di infarinare abbondantemente il cannovaccio sul quale appoggerete il pane altrimenti rischierete che l'impasto si
attacchi troppo al cannovaccio facendo troppa fatica a staccarlo per capovolgerlo nel tegame.
Il passaggio del preriscaldamento tegame fondamentale e non pu non essere seguito. Solo con il tegame rovente l'impasto non si
attaccher alle pareti.
Il tegame deve essere necessariamente alto e con un diametro sufficientemente ampio (dai 28 cm in poi) in quanto l'impasto in cottura
lieviter molto ed ha bisogno di spazio in altezza affich la lievitazione non si blocchi sotto il coperchio. Di fatti se la lievitazione del
pane si ferma sotto il coperchio per mancanza di spazio, l'alveolatura non risulter perfetta. Il tegame ottimale in ghisa.