Sei sulla pagina 1di 3

Spettabile ASSIPO s.r.l.

Via dei Tigli, 5 20052 MONZA

Oggetto: Denuncia cautelativa sinistro. Io sottoscritto Felice Italiano, Vs. assicurato con polizza n. 5051, dichiaro qu anto segue: Il giorno 29/04/2013, all'incirca alle ore 19, mi trovavo in Monza, in via dei P latani, alla guida della mia auto FiatVoluntas targata MB12345. Giunto all'altezza del civico 10 (oppure: dell'incrocio con via Milano, ecc.), l 'auto GiuliettaeRomeo, targata MB67890, guidata dal sig. Luigi Bianchi, provenie nte dalla via Milano (oppure: da sinistra, ecc.), nell'effettuare incautamente l a manovra Descrivere la manovra. Ad es.: di svolta a destra, di sorpasso, di dis impegno dal parcheggio, ecc., urtava l'auto da me guidata, causando i seguenti d anni: Descrizione dei danni. Ad es.: Rottura del faro e del parafango anteriore sinist ro, oppure: Ammaccatura della portiera sinistra e altri danni alla carrozzeria c on asportazione della vernice , ecc. L'auto guidata dal sig. Bianchi risultava assicurata con la compagnia SIA. Se al fatto avevano assistito testimoni o rappresentanti delle Forze dell'Ordine : All'incidente descritto assistevano i sigg. Maria Verdi, domiciliata in Desio, a lla via Desiderio, 3 e Lucio Rossi, residente in Monza al viale del Platani, 15, che cito come testimoni dei fatti sopra descritti. Oppure: Mi riservo di inoltr are, appena disponibile, copia del rapporto dei VV UU. (oppure: della Polizia St radale, ecc.) presenti al momento del sinistro. Eventualmente: Allego schema dell'incidente. Io sottoscritto, non essendo in alcun modo responsabile dei fatti avvenuti, inol tro la presente a scopo cautelativo, affidandomi a codesta compagnia per la tute la dei miei interessi. Distinti saluti. Felice Italiano

Comportamento in caso di sinistro In caso di incidente, incendio o furto di una certa entit chiamate in ogni caso l a polizia e accertatevi che questa rediga un verbale su come si sono svolti i fatti e non si limiti solamente ad annotare le generalit delle parti. Fate, se possibile, delle foto del sinistro e prendete nota dei nomi e degli ind

irizzi dei possibili testimoni. Questi sono spesso di importanza decisiva. In caso d'incidente, in base all'art. 1914 c.c., dovete aver fatto tutto il poss ibile per evitare o diminuire il danno (cosiddetto "obbligo di salvataggio"), altrimenti potreste perdere il diritto al risarcimento del danno (p. es.: se not ate un incendio dovete immediatamente chiamare i pompieri, ecc.). Obblighi generali dell'assicurato in seguito al sinistro. 1. In base all'art. 1913 l'assicurato deve dare avviso del sinistro alla compagn ia di assicurazione, attraverso una raccomandata con ricevuta di ritorno, entro tre giorni da quello in cui si verificato l'evento dannoso o l'assicurato ne ha avuto conoscenza, tranne che nel contratto sia stato concordato un termine diverso (conservarne copia). La denuncia del sinistro deve contenere: luogo, data, ora, descrizione dell'acca duto, elenco dei danni, certificati medici, fotografie del sinistro, indicazione dei testimoni. Sollecitate la compagnia di assicurazione a indicarv i per iscritto quali documenti sono necessari per la liquidazione dei danni (cfr. lettera-tipo). 2. Richiedete all'assicurazione quali siano il numero di protocollo assegnato al sinistro, l'indirizzo, il numero di telefono, e l'orario di consultazione della persona incaricata di seguire il vostro caso, af finch sappiate a chi dovete rivolgervi. 3. Qualora la documentazione presentata non sia sufficiente per quantificare esa ttamente il danno, la compagnia di assicurazione incarica un perito (per danni materiali) o un medico (per danni personali), per la valutazione dell o stesso. Questi accertano se il sinistro sia coperto dall'assicurazione sottoscritta e quando il risarcimento venga meno. Tre sviluppi possibili a) L'assicurazione si assume l'onere di liquidare il danno e l'assicurato d'acco rdo con la somma offerta: si arriva alla liquidazione: dovete leggere attentamen te la quietanza, in particolare per quanto riguarda la somma effettivamente offe rta; se non avete dubbi, firmatela quindi e inviatela alla compagnia. Entro tren ta giorni deve aver luogo la liquidazione; se vi sono ritardi o intoppi scrivete all'Autorit di controllo di settore, cio l'IVASS. b) L'assicurazione rifiuta di assumersi il sinistro nella sua totalit. Fatevi dare in ogni caso una comunicazione scritta del rifiuto. Da questo moment o decorrono i 60 giorni per esercitare il diritto di recesso dal contratto. Conf rontate le condizioni del contratto di assicurazione con la causa del rifiuto e se non comprendete perch l'assicurazione ha rifiutato il risarcimento, rivolgetev i ad un'organizzazione indipendente di consumatori (Centro Tutela Consumatori Ut enti) o ad un legale (qualora siate in possesso di un'assicurazione di tutela gi udiziaria). c) L'assicurazione si assume l'onere di liquidare il danno, ma paga meno di quan to vi aspettate. il caso probabilmente pi frequente. Fatevi inviare per iscritto dalla compagnia una tabella in cui vi viene indicato di come si compone la somma offerta. Solo in questo modo si potr controllare se l'assicurazione abbia offert o una somma troppo bassa o se invece stia offrendo una somma equa. Eventualmente potete far eseguire da un esperto una perizia privata. importante che si tratti di un consulente tecnico d'ufficio, in quanto l'assicurazione riconosce solo qu esti. Presso ciascun Tribunale potrete aver copia della lista dei consulenti tec

nici d'ufficio della zona; per l'Alto Adige la potete scaricare qui online. Se non si ancora d'accordo sulla somma proposta, non rimane altro che l'arbitrat o - qualora previsto come obbligatorio nelle condizioni contrattuali (tale claus ola normalmente considerata dalle associazioni di tutela consumatori come una cl ausola vessatoria) oppure il processo ordinario. Termini prescrizionali: