Sei sulla pagina 1di 195

La Voce di

IMPOSIMATO
Equit. Giustizia. Diritti. Lavoro. Politica. Salute. Minori.
Ambiente. Una vita di battaglie, dal Caso Moro fino alla TAV,
sempre dalla parte dei cittadini e degli ultimi, contro tutte le
mafie, la corruzione e le collusioni di Stato.
Ecco tutti gli articoli di Ferdinando Imposimato
in sette anni di Voce.
Introduzione

U
na volta tanto, buone notizie dal Colle. Quel sabato 30 gennaio, la quarta votazione del terzo giorno evocata
da Matteo Renzi, l'Italia ha scelto il suo presidente. E mai come stavolta l'esito chiaro, limpido come acqua
cristallina. Il secondo il primo degli ultimi, diceva Enzo Ferrari. Forse pensava proprio al nostro
Quirinale. Dove il primo, l'ottimo Sergio Mattarella, una vita tutta dicc ma al mondo nessuno perfetto, vince coi
voti del Palazzo, a difesa degli interessi forti, di lorsignori, delle Kaste. E dove il secondo, Ferdinando Imposimato,
proprio il primo degli ultimi, dei senza lavoro, dei senza diritti, dei senza speranza, dei pensionati taglieggiati, dei
tartassati dalla banche che sono l'usura quotidiana, dei giovani privi di ogni speranza per il domani (nel senso del-
le 24 ore), degli ammazzati di malasanit, di chi muore dopo anni per sangue infetto, dei morti di amianto da Ivrea
a Taranto, di tutti i morti che verranno nelle Terre dei Fuochi, degli eserciti di familiari e parenti calpestati da un
destino che ha nomi, cognomi e indirizzi. Lui, Ferdinando, il presidente dei cittadini onesti, non collusi: s' visto
con Alexis Tzipras, dove il popolo al collasso ha mandato a quel paese tutti i figli di Troika.
E la paura che un ciclone Imposimato potesse squassare gli equilibri di lorsignori testimoniata dal solito
Corriere della Sera, che ha spedito in prima pagina Aldo Grasso, l'italian Sniper buono per ogni missione 'umanita-
ria'. Che fa ricorso a tutto il suo bagaglio ironico per lanciarsi nel tenzone. Ecco il Verbo: Il secondo il primo degli
ultimi, diceva Enzo Ferrari. Ma nella corsa al Quirinale il primo dei non eletti anche il primo dei complottisti. Con
i 127 voti dei grillini, Ferdinando Imposimato arrivato secondo. Meno male. Fosse arrivato primo saremmo pre-
cipitati nella Repubblica dei Complotti. Non contento, Grasso cola ancora: Gi la vita del nostro Paese dissemi-
nata di misteri irrisolti, ci mancava solo un presidente che da alcuni anni convinto che nella morte di Aldo Moro
siano coinvolti i servizi di mezzo mondo, che gli attentati dell'11/9 siano stati un'operazione di terrorismo consen-
tita dall'amministrazione Usa, e gi con altri trigliceridi.
E per fortuna che Ferdinando c'. A cercare con coraggio, e soprattutto con grade intelligenza, e ancor pi con
estrema onest intellettuale, l'altra faccia delle Verit, quella sempre coperta, regolarmente nascosta, quotidiana-
mente insabbiata, fisiologicamente depistata. E lui, cocciuto, a non darsi mai per vinto, perch la Giustizia trionfi,
perch dentro la Storia Tucidide insegna si possano trovare le spiegazioni del presente e le terapie per il futuro.
Quella Storia che tutta dentro il caso Moro, documentata gi anni fa nel grande affresco Doveva Morire, scritto
a quattro mani da Ferdinando con un grande giornalista d'inchiesta, Sandro Provvisionato: c' tutta l'Italia del dopo-
guerra, dentro quelle pagine, del terrorismo di Stato, delle menzogne di Stato, dei Servizi, delle Mafio-Massonerie,
di una P2 che aveva perfino disegnato l'organigramma di quel Comitato di crisi che avrebbe dovuto - su regia di
Cossiga - salvare Moro, composto da 11 piduisti su 12. E l'uomo chiave della story, Steve Pieczenick, che sette anni
fa rivela a Imposimato la reale natura della sua missione in Italia, proprio al fianco di Kossiga, perch Moro dove-
va morire. Ha mai smentito, l'ex Picconatore, le parole dell'americano Pieczenick? Neanche per sogno. Forse non
sognava, ma di certo era in catalessi un altro pezzo da novanta del Corsera, un Aldo Cazzullo formato scendiletto,
quando intervistava l'ex capo dello stato che gli apriva il suo cuore: S, in quei giorni del rapimento di Aldo Moro
ho pianto. Ma una domandina su quel Pieczenick? O sulle altrettanto incredibili rivelazioni dell'ex gladiatore
Arconte (i servizi erano informati un paio di mesi prima del rapimento di Moro)? Silenzio.
E su tutti i silenzi, le omert, i depistaggi decide di vederci chiaro Imposimato. Un copione simile proprio per la
tragedia delle Torri Gemelle, tirata in ballo dall'acume di Grasso. Il quale - certo per mancanza del suo prezioso tem-
po - non ha avuto modo di leggere quanto scritto da un altro che non la smette, cocciutamente, di volerci ficcare il
naso, per fare trasparenza, come Giulietto Chiesa. E dallo stesso Imposimato, che tre anni fa ha redatto un esplosi-
vo documento su quell'11 settembre poi inoltrato al tribunale dell'Aja per i crimini di guerra. Ferdinando, in quel
lavoro, ci mette l'anima, la passione di chi vuol andare a fondo, scova, scava, analizza documenti, anche top secret;
incrocia i dati, effettua una serie di verifiche, traduce report, e poi elabora un dossier che rivolta tutte le versioni
fino a quel momento ufficiali. Una su tutte, per noi della Voce che ne abbiamo scritto pi volte: il famigerato Atta,
il principe degli attentatori, l'egiziano che ha abbattuto le Torri gemelle, il pi odiato di tutti gli islamici insieme a
Bin Laden, chi era? Un uomo della Cia, un personaggio ben noto all'Fbi, un terrorista che Bush conosceva bene (non
proprio come Bin Laden, che aveva invitato addirittura a casa sua a inizio '90, come dichiara l'avvocato Carlo
Taormina) per via dei report dei servizi a stelle e strisce. Un uomo, Atta, al quale gli americani consentivano di sco-
razzare libero per i cieli con quella fedina penale chilometrica, mai fermato ad un controllo in aeroporto. Ma
Imposimato fa di pi: e in un'altra inchiesta scopre che perfino a Wall Street erano bene informati circa la data del-
l'attentato, visto che 48 ore prima si era verificata una incredibile operazione di insider trading dei titoli azionari
delle due compagnie aeree coinvolte, American e United Airlines.
Solo due esempi, il caso Moro e quello delle Torri Gemelle, in un mare di inchieste, storie, vicende che
Ferdinando Imposimato ha studiato, scandagliato, raccontato, e che arrivano a suggello di una vita tutta dedicata,
da magistrato in prima linea, alla ricerca della giustizia. Viene stroncata, la carriera in toga, per via di una orrenda
vendetta trasversale: gli ammazzano il fratello, Franco, uomo mite, un sindacalista alla Face Standard di
Maddaloni, il paese di famiglia, nel casertano. Alla fine la verit viene a galla: quel giudice non doveva indagare,
non doveva ficcare il naso in affari troppo importanti, perch gi allora la Camorra si stava affacciando su Roma,
pronta a tessere le sue trame con la Banda della Magliana. E guada caso, in quei primi anni '80 Imposimato passava

2 FEBBRAIO 2015
ai raggi x anche alcune prime fortune imprenditoriali, certi personaggi che solo poi passeranno alla ribalta nazio-
nale: le cronache ricordano certe indagini su Romano Comincioli, che poi diventer uno dei fedelissimi di Silvio
Berlusconi, dalle terre sarde al continente (e caso mai un Flavio Carboni al seguito). Quella toga scomoda, va fer-
mata. Meglio non vada avanti con l'inchiesta sull'attentato al Papa, sui veri mandanti di Al Agc. Meglio non sape-
re che fine ha realmente fatto Emanuela Orlandi, altrimenti dal Vaticano - e soprattutto dalle sue potenti propaggi-
ni temporali, Ior in testa - possono giungere alti strali.
S, perch Imposimato ha avuto un torto grandissimo. Quello di vedere con anni e anni di anticipo. Troppo. E
troppo scomodo per tutti. Per chi faceva affari e per chi doveva solo far finta di controllare. In un perverso gioco del-
le parti, guardia e ladri per tutti. Lui scopre i veri affari della Magliana, male. Lui scopre le mafie a Roma, peggio.
Lui scopre che i Servizi non sono poi deviati, ma sono quelli e basta. Lui scopre che le stragi sono di Stato, e que-
sto francamente troppo. Che le mafie sono un braccio operativo del Potere. Le massonerie un altro potentissimo
tentacolo. Robe da pazzi. Ma lui documenta: come lo aveva sempre fatto, in maniera minuziosa, con perfetta con-
sapevolezza di tutte le pieghe del diritto (e anche del suo rovescio...) da giudice istruttore negli anni '70 e inizio '80,
poi lo far da costituzionalista, da toga in cassazione, poi da avvocato, quindi da scrittore, da giornalista, da acutis-
simo investigatore. Uno, cento Imposimato, sempre a caccia della Verit, contro ogni teorema precostituito.
E' cos che alla Voce lo conosciamo da pi di trent'anni, quando comincia a scrivere per noi di riciclaggio, della
necessit di fare trasparenza negli appalti, da quando denuncia le infiltrazioni mafiose nei lavori pubblici, denun-
cia i lavori della terza corsia. E sar poi, insieme, che cominceremo a radiografare l'alta velocit, scriviamo sulla Voce
delle prime manovre che puzzano di clan, lui nell'antimafia e comincia mosca bianca a denunciare il malaffare.
Poi uscir col botto Corruzione ad Alta velocit (scritto con Sandro Provvisionato), una vera Tangentopoli due,
dove c' dentro il palazzo che conta, i Prodi di turno, il gotha delle imprese che controllano anche i grandi media e
per questo cala un silenzio assordante. E insieme documenteremo come erano stati proprio Falcone e Borsellino a
vedere prima di tutti: quando sulla loro scrivania, febbraio '91, era arrivato il rapporto Mafia-Appalti, redatto dal
Ros dei carabinieri, un vero terremoto per allora: clan, imprese e politici uniti per l'appalto, e con un'Alta velocit
in Tav...ola, come titolava la Voce nel '93. E come Imposimato ha pi volte ribadito, dall'antimafia in poi, tante vol-
te. Voci nel deserto, scrive Giorgio Bocca nel suo Inferno, a descrivere la fatica di denunciare in terre dove omert,
contiguit e collusioni vanno perennemente a braccetto.
Ma Ferdinando non molla mai la presa. Dopo i libri sulle connection vaticane, il caso Orlandi, c' ancora spazio
per La Repubblica delle Stragi Impunite. Una serie di buchi neri visti sempre da un'altra angolazione, mai quella
solita, quella ufficiale; quella delle archiviazioni, o delle prescrizioni salvatutti. E' un'altra Italia che balza fuori, una
mela spaccata quasi a met, un'Italia che cerca la verit dopo anni e anni di silenzi omertosi, finalmente l'approdo
verso una giustizia che si fa realt; e l'altra mezza che vuole coprire, insabbiare, perch fa comodo, perch porta pri-
vilegi, carriere, poltrone, soldi.
Con la Voce ci siamo conosciuti tanti anni fa, le prime indagini sul dopo terremoto, il caso Cirillo, la sua mitica
Controinchiesta proprio sull'incredibile caso dell'assessore dc rapito dalle Br e poi rilasciato dopo la prima, vera
trattativa Stato-Camorra che la nostra storia ricordi. Lui, che aveva combattuto contro sequestri e terrorismo, a dipa-
nare quella strana matassa. Che man mano si scoprir tutta Servizi e cose nostre. Tutte le anomalie rispetto al caso
Moro. E viene fuori lo spaccato del Paese...
E uno spaccato del Paese veniva fuori dallo splendido Italiopoli, autore un altro giornalista di razza, Oliviero
Beha, che in un capitolo dedicato alle due facce della giustizia mette a confronto due storie: quella di Imposimato,
una vita al servizio dei cittadini e in cerca delle verit, e quella di Antonio Di Pietro, a caccia di facili notoriet e, soprat-
tutto, di immobili, la passione di famiglia. Incredibile che oggi, alla vigilia del voto per il Quirinale, il moralizzatore
Marco Travaglio capovolga quella storia: Imposimato colpevole, ai tempi della Mani pulite milanese, di lesa maest
a Di Pietro, per alcuni attacchi al pool che si sono poi rivelati del tutto fondati. Anzi, fin troppo morbidi
Da Imposimato abbiamo imparato a sentire e a fare la Voce, a caccia di verit e giustizia: un controgiornali-
smo dinvestigazione per scoprire i dietro le quinte, i pupari, le connection politico-malavitose, i grandi affari.
Abbiamo avuto la fortuna, con la Voce, di poter pubblicare un mare di articoli, inchieste, reportage di
Ferdinando: che spazia dalla Costituzione, il suo grande amore, al lavoro, ai diritti che gli sono scolpiti dentro, per
il Lavoro, i giovani, gli emarginati. Perch tutti abbiano di che vivere con dignit e senza dover ricorrere ai soliti san-
ti in paradiso. E per una giustizia giusta, non di Casta. Per partiti vero sale di democrazia e non oligarchie di bron-
tosauri o centri di affari, spesso da 416 bis. Per regole e trasparenze proprio nei bilanci dei partiti, perch se no tut-
to muore sul nascere.
Siamo felici di aver potuto pubblicare Ferdinando lungo trent'anni, e con regolarit quasi svizzera a a partire dal
2007. Siamo strafelici che sia diventato giornalista pubblicista proprio con noi, a Napoli, la consueta pratica da 2
anni e quasi 100 pezzi. Siamo arcicontenti che abbia continuato a scrivere per la Voce fino a che la Voce ha avuto il
fiato per farlo. E cio marzo 2014, quasi un anno fa. Quando una sentenza ci ha praticamente condannati a morte.
Ma questa un'altra storia.
Oggi siamo felici che - vivaddio - l'Italia degli italiani, quelli veri, non rintanati nei Palazzi a contare soldi e pol-
trone, senta di avere un suo Presidente. Virtuale, diranno alcuni. Parto della rete, secondo altri. Per noi l'uomo che
ci rappresenta. L'uomo che nei nostri sogni apre i cassetti e tira fuori tutti i segreti di una vita, li svela, fa luce.
L'uomo che apre i cassetti e tira fuori speranze e utopie sepolte da un secolo, e le rende finalmente possibili.
ANDREA CINQUEGRANI

FEBBRAIO 2015 3
LALLARME LANCIATO DA IMPOSIMATO

Il Governo prepara las


Nel silenzio pi generale maggioranza ed oppo-
sizione stanno elaborando una legge elettorale
ed una riforma costituzionale che assegnano a
premier, governo e partiti un potere enorme, ine-
sistente nelle altre democrazie occidentali e perfi-
no negli Stati Uniti.
FERDINANDO IMPOSIMATO nei partiti.
Continuer il monopolio dei diri-

C
I ERA STATO DETTO da Romano Pro-
di, prima delle ultime elezioni genti dei partiti sugli eletti. Immarce-
politiche, che ormai sarebbe finita scibili burocrati decideranno quale do-
lepoca della corruzione, del precaria- vr essere la composizione del parla-
to, delle riforme eversive della Costitu- mento: gli eletti saranno al loro servi-
zione, dei conflitti di interesse irrisolti, zio senza rappresentare gli interessi
della legge elettorale vergogna, delle dei cittadini, pena la non ricandidatu-
guerre preventive, del precariato dei ra. La campagna elettorale si giocher
lavoratori, delle disuguaglianze sociali, sul simbolo dei partiti, non sulla quali-
dellaumento del debito pubblico. E t dei candidati. La democrazia si ri-
che la vittoria sulla Cdl sarebbe stata solver nellarbitrio dei soliti noti che
linizio di una svolta politica e istitu- sceglieranno amici, parenti e amanti:
zionale. Ed invece non accaduto come avvenuto nelle ultime elezioni
niente di tutto questo. Mentre si stan- in entrambi gli schieramenti. Il risulta-
no preparando riforme sottobanco che to sar ancora una volta che almeno la
intaccano la Costituzione ed i diritti met dei parlamentari verr cooptata
sociali primari. dallalto.
Dopo il referendum costituzionale lum. Ed intacca la Costituzione. Roberto Calderoli della Lega, in
lo spettro di uno stravolgimento della Converr rinfrescarci la memoria una intervista alla Padania del 13 apri-
seconda parte della Costituzione che per capire la gravit dello scandalo. le 2007, ha detto che la bozza Chiti
intacchi i diritti inviolabili contenuti Con la scusa che si vuole realizzare un coincide sostanzialmente al 99% con
nella prima parte (lavoro, salute, casa, risparmio al Paese, si ripropone una la proposta di legge presentata dalla
istruzione, libert, ecc.) si ripropone in legge elettorale senza il voto di prefe- Lega al Senato, con lavallo del capo
modo ancora pi drammatico e serio renza sulla persona allinterno del par- dellopposizione Silvio Berlusconi.
che in passato, nellindifferenza gene- tito: i partiti ripresenteranno un elenco La proposta Chiti contiene il fede-
rale. Le riforme della legge elettorale e di nomi ciascuno con il suo numero in ralismo fiscale e prevede di fatto una
della Costituzione infatti vedono un ordine progressivo. Se si presenteran- elezione diretta del presidente del
accordo tra esponenti del neonato Par- no dei corrotti o avventurieri nelle pri- Consiglio, cui verrano attribuiti mag-
tito Democratico e lopposizione. Lo ha me posizioni delle liste, essi saranno giori poteri a scapito del presidente
percepito subito il comitato per la dife- sicuramente eletti poich la volont della Repubblica e del parlamento. Il
sa della Costituzione presieduto da degli elettori pari a zero. presidente del Consiglio verr scelto
Oscar Luigi Scalfaro che assieme a Ma non tutto. Tre o quattro capi- dagli elettori; il capo dello Stato si li-
Massimo Rendina, presidente dellAn- lista potranno ancora candidarsi in miter a prenderne atto. Dulcis in fun-
pi nel Lazio, andato dal ministro del- molti collegi, in ogni parte del territo- do, si mutuerebbe dal tatarellum il di-
le riforme Vannino Chiti a chiedere rio nazionale, optando per quei collegi vieto di ribaltone: se il presidente del
conto delle proposte contenute in una che consentiranno la eliminazione di Consiglio cade, si deve rivotare. Tutto
misteriosa bozza di legge elettorale e avversari interni scomodi e non subal- quello che era stato cancellato dal refe-
di riforma costituzionale, che dovrebbe terni. Come accaduto puntualmente rendum viene riproposto. E ci avver-
essere presentata dal Governo. alle ultime elezioni. La scelta dei rap- rebbe in violazione del referendum co-
La preoccupazione fondata. In presentanti del popolo avverr prima stituzionale.
buona sostanza si propone dal mini- delle elezioni ad opera di alcuni oli- La riforma elettorale e quella costi-
stro delle Riforme una legge elettorale garchi che prepareranno le liste bloc- tuzionale non incidono solo sulla orga-
che contiene gli stessi difetti della leg- cate, mentre il corpo elettorale dovr nizzazione politica dello Stato, ma an-
ge Calderoli vigente, definita Porcel- solo ratificare ci che stato deciso che sui diritti inviolabili delluomo e

16 MAGGIO 2007
POTERE

ssalto alla Costituzione venza della maggioranza. Ma laddove


la Costituzione violata, la democrazia
in pericolo. In questa situazione il
parlamento si troverebbe in una situa-
zione di straordinaria debolezza.
La nostra Costituzione, accusata di
vetust e arretratezza, non vecchia
ed obsoleta. Essa viva ed attuale pi
che mai. E e resta una Costituzione
democratica anche a 60 anni dalla sua
nascita. E deve essere attuata, soprat-
sui principi di unit e collaborazione damentale sarebbe una forma surretti- tutto nella parte che riguarda il lavoro
tra gli Stati. E bene ricordare che, se- zia di presidenzialismo attraverso un e la sua dignit ed il conflitto di inte-
condo la Costituzione, la libert non premierato che realizza nel presidente ressi. Essa contiene i principi fonda-
ha senso e non si materializza se non del consiglio una concentrazione di mentali di garanzia, tra i quali lugua-
ha la base in un patto condiviso, a par- poteri assai superiore a quella di cui glianza dei cittadini di fronte alla leg-
tire dal quale vi sono lorgoglio dellap- dispongono i capi di Stato e di gover- ge, lindipendenza della magistratura,
partenenza ad un grande paese unito. no dei paesi democratici, a cominciare la tutela dellistruzione pubblica, lin-
Ora quel patrimonio rischia di essere da George Bush e dal primo ministro formazione libera, la separazione dei
intaccato contro la volont della stra- inglese. In un incontro che ebbi con il poteri e la centralit del Parlamento.
grande maggioranza degli italiani. professor Francesco De Martino poco Principi che garantiscono condizioni
La previsione di Aldo Moro rischia prima della sua morte, egli mi disse di armonia e di solidariet tra unit e
di avverarsi. Moro, con intuizione pro- che qualunque forma di presidenziali- pluralismo territoriale.
fetica, nellaprile del 1948 denunci il smo o semipresidenzialismo, in Italia, E richiede subito una legge sul
pericolo abbastanza grave, che gruppi rischia di essere il preludio di un regi- conflitto di interessi: che la situazio-
o individui, modificando la seconda me autoritario. In realt la riforma in- ne apparentemente legale in cui si
parte della Costituzione, fossero indotti trodurrebbe una forma di premierato trova un governante, un amministrato-
ad avversare anche i principi consacra- assoluto, in analogia con i poteri che re, un banchiere, un politico o un giu-
ti nella prima parte inerenti alla natura un tempo erano propri del monarca. Il dice, il quale anzich fare linteresse
ed alla dignit della persona umana, premier pu nominare e revocare i mi- pubblico nella sua attivit istituziona-
principi che - ammon - non dovrebbe- nistri e sciogliere il parlamento. Men- le, cura il suo interesse privato o quel-
ro mai essere oggetto di revisione co- tre non risolve le questioni del sistema lo di amici e prestanomi. Tale conflitto
stituzionale, perch alterarli significhe- mediatico ed il conflitto di interessi. viola larticolo 97 della Costituzione
rebbe condannarsi al ridicolo, al disor- Il federalismo non realizzerebbe che impone alla Pubblica Amministra-
dine, alla tragedia. E perci ne- un miglior governo del Paese, ma pro- zione di agire rispettando i principi
cessario che tutti gli uomini di buona teggerebbe gli interessi particolari della del buon andamento e della imparzia-
volont siano concordi nella difesa di Lega contro quelli dei cittadini delle lit. E larticolo 51, che prevede per
quei principi fondamentalmente umani altre regioni dItalia e dEuropa e con- tutti i cittadini una condizione di pari-
e cerchino di trascriverli, prima che tro gli stranieri in genere. t nella competizione elettorale.
sulla carta, sulla viva pagina dei cuo- In conclusione, la riforma sarebbe Il conflitto di interessi dilagante
ri. (Aldo Moro, scritti e discorsi 1940- un vero e proprio mostro, fondato sul- fonte di corruzione e criminalit e di
1947 - Le cinque lune). la logica perversa dello scambio tra i una gestione dissennata delle risorse
Il vulnus maggiore della Carta fon- principi costituzionali e la sopravvi- pubbliche. Il conflitto di interessi il
principale strumento di corruzione
Da sinistra, Vannino diffuso in Italia. Un cancro che affligge
Chiti e Roberto le nostre istituzioni da decenni. E si
Calderoli. In alto, il aggrava nonostante le denunzie e le ac-
cuse che fioccano per gli scandali ri-
parlamento. Nella
correnti. Che interessano varie catego-
pagina accanto
rie di persone: governanti, amministra-
Umberto Bossi e,
tori, governatori, banchieri, imprendi-
sopra,
tori, consulenti, soggetti nei quali
Ferdinando
spesso si uniscono le funzioni di
Imposimato. controllori e controllati. Con il permes-
so o nellassenza della legge.
Ci attendiamo che la Costituzione
sia attuata e che la legge sul conflitto
sia varata al pi presto: prima che sia
troppo tardi.

MAGGIO 2007 17
MORO
MISTERI
DOSSIER

IL GOVERNO INVISIBILE
E IL CASO
Per la prima volta il giudice
Ferdinando Imposimato ri-
costruisce i tasselli dellag-
ghiacciante verit sul rapi-
mento e lassassinio di Aldo
Moro, fra complicit di Sta-
to e Massonerie. E il primo
fascicolo di una serie che la
Voce allega a partire da
questo numero: rivelazioni
esclusive sui misteri dItalia.
FERDINANDO IMPOSIMATO

N
EGLI SVILUPPI della vicenda
umana di Aldo Moro ebbe
un ruolo fondamentale il Co-
mitato di Crisi istituito pres-
so il ministero dellInterno
dal ministro Francesco Cossiga. Subito
dopo la strage di via Fani, alle ore 11 e
30, il ministro dellInterno convoc i
massimi vertici della Forze Armate,
dei Servizi segreti, ed i ministri della
Difesa, della Giustizia e delle Finanze
dando vita al Comitato tecnico opera-
tivo, un comitato cio per la gestione
della crisi conseguente alla strage ed al
sequestro di Moro da parte della Briga-
te Rosse. Accanto al Comitato di tec-
nici venne istituito il comitato di
esperti, formato da personalit di
spicco del mondo scientifico, tra cui il
professor Franco Ferracuti, criminolo-
go, il professor Stefano Silvestri, esper-
to di strategia militare, e Steve Piecze-
nik, consigliere di Henry Kissinger, se-
gretario di Stato Usa.
La ricostruzione della composizio-
ne effettiva del comitato tecnico opera-
tivo e del comitato di esperti, che nel
loro insieme formavano il Comitato di
Crisi, stata difficile e resta lacunosa.
Stranamente, tutta la documentazione
risulta scomparsa: dai decreti di nomi-
na ai verbali delle sedute. A distanza
di circa venti anni siamo venuti in
possesso delle relazioni predisposte
dal professor Stefano Silvestri e dal
professor Franco Ferracuti sulla strate-
gia delle istituzioni rispetto al seque-

GIUGNO 2003 I
DOSSIER
Una foto storica dallalbum di Licio Gelli:
eccolo al Quirinale ( il quarto da destra)
insieme allallora capo dello Stato Giovanni
Leone (al centro) e ad alte personalit milita-
ri ed istituzionali.

1607), il prefetto Mario Semprini (tes-


sera numero 1637); il professore Fran-
co Ferracuti (tessera n. 2137) agente
della Cia e consulente personale del
senatore Francesco Cossiga; il colon-
nello Pietro Musumeci dellArma dei
Carabinieri, vice capo del Sismi e pi-
duista; ed il dottor Stefano Silvestri
dello IAI, Istituto Affari Internazionali.
Lunico non affiliato alla Loggia era il
prefetto Gaetano Napolitano, capo del
Cesis, lorgano di coordinamento tra i
stro ed alle richieste delle Br. Tali do- Gli affiliati alla P2 furono contrari servizi segreti. Il prefetto Napolitano,
cumenti sono stati trovati agli atti della a qualunque iniziativa che potesse sal- con atto di grande coraggio, decise di
commissione stragi presieduta dal se- vare Aldo Moro: Licio Gelli, capo della dimettersi per non essere coinvolto in
natore Giovanni Pellegrino. Loggia, aveva manifestato pi volte loschi intrighi sulla pelle di Aldo Mo-
Il comportamento omissivo e la linteresse a neutralizzare il progetto ro. E fu sostituito da Walter Pelosi.
stessa composizione del Comitato ali- politico di Moro che andava sotto il Il professor Ferracuti, docente di
mentano dubbi, sospetti, inquietudini nome di compromesso storico, con- criminologia dellUniversit di Roma,
ed interrogativi sulle inziative assunte: sistente nella fine della conventio ad fu colui che avall lidea completa-
ancora oggi ci si chiede se esse furono escludendum dei comunisti dal gover- mente falsa che Moro fosse un uomo
dirette a salvare Moro senza cedere al no della Repubblica. Linizio di quel fuori di s, non pi responsabile della
ricatto terrorista o a liquidarlo. I servi- diaologo tra due nemici storici, dopo cose che scriveva dalla prigionia, un
zi segreti italiani di quel tempo erano cinquanta anni di democrazia bloccata, uomo in balia dei terroristi, pronto a
infiltrati e controllati dalla Loggia Mas- si sarebbe realizzato proprio il 16 mar- rivelare importanti segreti di Stato. Al-
sonica Propaganda 2 di Licio Gelli; es- zo 1978, con linsediamento del Gover- do Moro reag alla manovra che era il
si furono parte essenziale del Comita- no Andreotti. preludio della sua liquidazione da par-
to. Questo organismo decise la strate- te del potere. Nella lettera dalla pri-
gia politico militare da tenere nei 55 COMITATO DI PIETRA gione del popolo del 7 aprile 1978
giorni di prigionia, intervenendo anche Il "Comitato di Crisi" ebbe tra i suoi scrisse sono intatto ed in perfetta lu-
sul procutarore della Repubblica di componenti Giulio Grassini, capo del cidit. E aggiunse: E vero: io sono
Roma Giovanni De Matteo che parteci- Sisde (tessera P2 numero 1620); Giu- prigioniero e non sono in uno stato
p ad alcune riunioni del comitato. seppe Santovito, capo del Sismi (tesse- danimo lieto. Ma non ho subito alcu-
Dopo un esame dei documenti e ra 1630); Walter Pelosi, capo del Cesis na coercizione, non sono drogato, scri-
delle relazioni una cosa appare ormai (tessera numero 754 Roma), il generale vo con il mio stile per brutto che sia,
certa: le sue scelte furono il preludio Raffaele Giudice, comandante generale ho la mia solita calligrafia. Ma sono, si
della morte di Moro: influirono sulla della Guardia di Finanza (tessera 535); dice, un altro ed ai miei argomenti
decisione delle Br di uccidere lostag- il generale Donato Lo Prete, guardia di neppure si risponde.
gio. Per capire il perch di certe scelte, Finanza (tessera numero 1600), lam- Moro cap che il governo invisibile
occorre tener presente che Licio Gelli miraglio Giuseppe Torrisi, Capo di in cui coesistevano massoni, mafiosi e
aveva elaborato il piano di rinascita Stato Maggiore della Marina (tessera vertici istituzionali, stava ponendo le
democratica che prevedeva la risolu- numero 631 Roma); il colonnello Giu- premesse per il suo abbandono e la
zione della crisi del partito democri- seppe Siracusano (tessera numero sua uccisione (p.2 e 12 documento
stiano, attraverso la rifondazione e il XXIII sulla documentazione rinvenuta
ringiovanimento della DC sostituendo - il 9 ottobre 1990 in via Monte Nevoso


almeno per l80% tutta la dirigenza,
tra cui Moro in primo luogo.
Secondo lesperto di a Milano). Ferracuti, per reagire alla
temuta liberazione dellostaggio, ela-
Gli affiliati della P2, nemici giurati massoneria Aldo Mola, bor il piano Victor che prevedeva
di Moro accusato di filocomunismo, linternamento di Moro ed il suo isola-
agirono sia dentro il Comitato che in
Gelli fin dallagosto del 1975 mento, se fosse stato liberato dalle Bri-
altre sedi nevralgiche. Ma nella cerchia mise a punto un piano golpista, gate Rosse. La sua influenza fu enorme
di coloro che, ai vertici delle istituzio- nellandamento dei lavori del Comita-
ni, diressero, coordinarono, indirizza- lo schema R, presentato al pre- to. Per via della sua triplice funzione:


esponente di spicco della P2, agente
rono e seguirono le indagini sul seque-
stro Moro, ben 57 persone erano iscrit-
sidente della Repubblica della Cia e medico personale del mini-
te alla Loggia Massonica P2. Giovanni Leone. stro dellInterno.

II GIUGNO 2007
MISTERI


Un ruolo importante ebbe Stefano della societ civile, la solidariet poli-
Silvestri, vice presidente dello IAI. Il La forza delle BR - tica e la vita dellonorevole Moro.
colonnello dei Carabinieri Domenico sosteneva il professor A questo punto, il discorso del pro-
Faraone, capo del contro spionaggio fessor Silvestri diventa pi chiaro e
competente per i Paesi del Patto di Stefano Silvestri - solo nel meno criptico: Il problema - prosegue
Varsavia, identific in Silvestri colui - nel doppio desiderio di combattere
che, con il nome in codice Nino, nel
fatto di avere tra le mani le Br e di evitare il peggio: il secondo
Dossier Mitrokhin, era un contatto Moro vivo. Ma se Aldo Moro obiettivo finisce col lasciare al nemico
confidenziale della residentura del Kgb liniziativa ed accettare il fatto com-


a Roma. Lo sarebbe diventato fin dal muore, finisce il ricatto piuto. Una tale strategia lascia le Br
1969 assumendo il nome in codice
Stupav (Rappporto Impedian n.14 del
dei brigatisti. completamente libere di scegliere la
loro risposta e di graduare i loro inter-
Dossier Mitrokhin; resoconti stenogra- venti: i pi duri e destabilizzanti fin
fici della Commissione Mitrokhin non sia costretto a mettere a nudo il quando la pressione non divenga in-
dell11 e 12 febbraio 2003; relazione suo cuore, rinunciando a tutte le dife- sopportabile.... e poi, pi accomodanti
della Commissione Parlamentare din- se. Per questa offensiva, Silvestri ve- e negoziali; costringendo il Governo a
chiesta concernente il dossier Mitro- deva una situazione drammatica dello trattare in condizioni di impopolarit
khin del 16 dicembre 2004). Stato che si stava arrendendo. Ci giu- (o forse facendo anche in modo di ri-
Ci che certo che Silvestri era stificava - per Silvestri - la riduzione dicolizzare qualche esponente) quando
in contatto con Luigi Scricciolo, re- del valore ostaggio. Dopo avere mes- nella societ vi sia gi fermento e in-
sponsabile delle relazioni internaziona- so in evidenza che le Br stavano divi- soddisfazione.
li della UI, che era a sua volta un refe- dendo il fronte degli oppositori Dc, Che significava questo linguaggio?
rente per ragioni di spionaggio con i Silvestri prosegu affermando: il ri- Semplicemente questo: le Brigate Ros-
servizi bulgari dellambasciata di Sofia schio maggiore per gli avversari delle se stanno mettendo in ginocchio lo
a Roma, e con una spia del Kgb con il Br quello di assecondare questa stra- Stato costringendolo a trattare. Silve-
nome in codice Frank (Dichiarazione tegia lasciando sempre ad esse il van- stri prosegue: Ad un esame pi atten-
di L. Scricciolo al giudice istruttore taggio di attaccare foglia dopo foglia to risulta che tutti i vantaggi delle Br
Imposimato, volume 58, doc. XXIII, ed il vantaggio psicologico di raggiun- vengono attivati da un solo elemento,
Commissione Moro, dossier Mitrokhin, gere il fatto compiuto. da un solo punto di forza ideale, che
rapporto Impedian n.218, resoconto A questo punto, Silvestri propose permette loro di sfruttare la situazione:
stenografico Commissione Mitrokhin la strategia del rifiuto di ogni iniziativa il possesso di Aldo Moro ed il suo va-
dell11 febbraio 2003, p.32). diretta a perdere tempo per trovare lore ostaggio. Tutto il resto accesso-
Il Comitato aveva, dunque, nelle la prigione. rio. Sino ad ora, infatti, sembra che la
sue fila un agente della Cia, un pre- Ecco cosa disse Silvestri al mini- perdita di Aldo Moro si sia dimostrata
sunto contatto del Kgb ed affiliati alla stro dellInterno Cossiga sulla strategia sufficiente per impedire al Governo
P2, tutti ostili a Moro ed alla sua poli- da seguire: la strategia fin qui seguita luso pieno dei suoi punti di forza. Se
tica di superamento dei blocchi con- contro le Br sembra ispirarsi a due questo il punto di forza, allora obiet-
trapposti varata a Yalta da Churcill, principi: 1) esercitare una pressione tivo della strategia diviene: riconquista
Roosvelt, Stalin, De Gaulle. generica, ma possibilmente crescente, del punto di forza (liberazione di Mo-
sul complesso della societ italiana, ro), o, in via subordinata, riduzione
LA PERDITA DI VALORE nella speranza di isolare o comunque del suo valore ostaggio.
DELLOSTAGGIO intralciare le operazioni delle Br Traduzione: la forza delle Br solo
Il professor Silvestri elabor per il mi- (obiettivo massimo: la scoperta del co- nel fatto di avere tra le mani Moro vi-
nistro dellInterno una lunga relazione vo); 2) ricercare canali di contatto di- vo. Se Moro muore, finisce il ricatto
su come reagire al sequestro Moro retto o indiretto con le Br per iniziare brigatista. Laltra soluzione sarebbe la
(mai pervenuta ai giudici del caso Mo- un dialogo (e, quindi, iniziare la di- liberazione di Moro. Silvestri liquida
ro perch secretata) delineando la li- namica di una negoziato). Questa du- subito questultima ipotesi, ritenedola
nea di risposta alle Br. Egli disse che plice strategia cerca di assicurare quat- impraticabile, e aggiunge che lo Stato
bisognava tendere alla perdita di va- tro obiettivi: la salvaguardia dello Stato faceva male a voler evitare il peggio. E
lore dellostaggio. Cosa significava e dellordine pubblico, la protezione cio? Semplice: lo Stato sbaglia a cu-
questa frase? Semplice: il Gover- rarsi della vita di Moro e a cer-
no doveva dimostrare di non care di salvarlo.
avere alcun interesse alla libera- Il seguito della relazione va
zione di Moro ed alla sua vita. in questa terribile direzione.
Silvestri descrisse quella che Ecco come. Dopo avere affer-
chiam la strategia del carcio- mato che la strategia tesa alla
fo perseguita dalle Br. Speg riconoquista di Moro difficil-
che le Br intendevano sfrondare mente pu essere utilizzata per-
ad una ad una le foglie del ne- ch le Br hanno sinora mostrato
mico (lo Stato italiano, n.d.a.) di avere capacit sufficienti per
lavorando ai fianchi, indebolen- sfuggire alla cattura, Silvesti
done la volont, evitando a lun- sostiene che ci non significa
go il confronto diretto, mutando abbandonare la ricerca del covo
fronti e tattiche, sino a che esso o tralasciare ipotesi di contatto

GIUGNO 2007 III


DOSSIER


diretto con le Br, ma avere la consape- del sequestro Moro, Valerio Morucci e
volezza che queste sono vie seconda-
Finalmente, lepilogo Adriana Faranda, nonch Giorgio
rie in relazione alle iniziative delle Br, previsto: la morte Conforto, agente del Kgb. Da chi costo-
che non consentono al governo una ef- ro lo avessero ricevuto, non possibile
fettiva ripresa della iniziativa. dellostaggio. I servizi segreti dirlo sulla base di elementi certi.
Silvestri apparentemente lascia
qualche spiraglio alla strategia diretta a
raccolsero il messaggio, dele- Escludendo che esso provenisse dal
ministero degli Interni, una possibile
salvare Moro, ma in realt labbando- gando la Banda della Maglia- fonte potrebbe essere stata proprio Ste-
na. E propone lopzione finale dello fano Silvestri, che era in contatto con


Stato: spingere le Br ad eliminare lo- na, in persona di Anto- Luigi Scricciolo, referente delle Brigate
staggio. Se non si pu puntare tutto nio Chicchiarelli. Rosse, dei Servizi bulgari e del Kgb.
sulla liberazione dellostaggio senza Da notare che Luigi Scricciolo collabo-
subire liniziativa avversaria, allora ri- r con lIAI (Istituto affari internazio-
mane la possibilit di diminuire il va- ENTRA IN AZIONE LA nali) fin dal luglio 1975 (resoconto del-
lore dellostaggio. Questa una strate- BANDA DELLA MAGLIANA la Commissione Parlamentare Mitro-
gia difficile e crudele. Difficile, perch Con linguaggio involuto e machiavelli- khin dell11 febbraio 2003). Ma Silve-
pu dare limpressione di cedere in co, il consulente Silvestri rivolgendosi stri era in contatto, per sua stessa am-
qualche modo al ricatto dei terroristi, e a Cossiga ed al Comitato, conclude so- missione, con esponenti dellAmba-
crudele perch si espone alla escala- stenendo la necessit di costringere le sciata Sovietica a Roma ed era risultato
tion della violenza: contro lostaggio o BR, per ragioni di forza maggiore, ad anche un contatto confidenziale dei
con nuovi colpi di forza. abbandonare la loro attuale strategia, servizi cecoslovacchi, i quali ebbero
Tra queste due ipotesi, Silvestri op- obbligandole a reazioni estreme. E, fi- un ruolo centrale nellazione delle Br
ta per la seconda - diminuire il valore nalmente, lepilogo previsto: la morte cui fornirono armi e rifugi in Cecoslo-
dellostaggio - cercando di dare una dellostaggio. I servizi segreti raccol- vacchia (resoconto Commissione Mi-
giustificazione alla scelta di liquidare sero il messaggio, delegando la Banda trokhin, 11 febbario 2003, p. 27).
Moro: egli rileva che le Br avevano della Magliana, in persona di Antonio
messo in atto pressioni psicologiche e Chicchiarelli. Che esegu lordine di LA RELAZIONE FERRACUTI
materiali, che rendevano vulnerabile preparare il falso comunicato della Du- In sintonia con lanalisi di Silvestri si
Moro, certamente cosciente del grave chessa per conto dei servizi segreti mi- pose quella del professor Ferracuti,
valore politico che potrebbero avere litari, legati proprio alla Banda della iscitto alla P2 ed agente della Cia, come
sue ammissioni anche false o anche Magliana. La profezia del professor lui stesso ebbe a dirmi pi volte: egli
estorte con la forza. Ma questa non Silvestri si avver: le Brigate Rosse rac- esord affermando, contro la verit testi-
una lotta che egli possa compiere da colsero il messaggio e decisero di ucci- moniata di esponenti delle Br, da Aldo
solo. dere Moro senza proseguire il ricatto. Moro e da documenti, che la vittima
Silvestri trova anche unaltra moti- Identico il macabro sistema usato per faceva uso abbastanza generoso di far-
vazione per spingere lo Stato verso la la riconsegna del corpo della vittima maci. E quindi probabile che abbia
liquidazione fisica di Moro, il quale (Commissione parlamentare Moro do- continuato a prendere farmaci, senza
stava confessando - sosteneva Silvestri cumento XXIII n. 5 vol I pp 124-125). poterne controllare la natura e le dosi.
- segreti falsi o estorti con la forza. Per Laspetto pi inquietante e preoccu- E anche possibile che determinati far-
queste ragioni di sicurezza dello Stato, pante di questa storia che questo do- maci gli siano stati somministrati al di
Silvestri passa alla proposta concreta, cumento segreto - bene ribadirlo, do- fuori della sua consapevolezza.
parlando di necessit di una scelta tra losamente nascosto ai giudici del caso Dopo la falsa tesi del Moro droga-
via offensiva e difensiva. La via of- Moro - venne trovato nel 1979 nel co- to e, quindi, pericoloso per la sicurez-
fensiva implicherebbe il tentativo di vo brigatista di viale Giulio Cesare 44 za dello Stato, Ferracuti passa a dire
forzare la mano alle Br, costringendole, a Roma in cui si trovavano due dei re- che dalle analisi grafologiche si evi-
per ragioni di forza maggiore, ad ab- sponsabili della strage di via Fani e denziavano fini tremori, attribuibili pos-
bandonare la loro attuale strategia. Per sibilmente alla somministrazione di far-
raggiungere un tale obiettivo si potreb- maci del gruppo dellaloperidolo (Rede
be ideare azioni di vario tipo, contro i Dotti 1974).
brigatisti in carcere o contro i simpa- Esattamente il contrario di ci che
tizzanti, obbligando le Br a reazioni aveva scritto Moro e ritenuto la Com-
estreme (esempio: il tragico sviluppo missione dinchiesta sul caso Moro.
del caso Schleyer legato alla preceden- Tali farmaci - sentenziava Ferracuti -
te azione di Mogadiscio, ed ai suicidi la cui somministrazione dosabile con
in carcere). Ci potrebbe portare alla estrema facilit, possono diminuire no-
morte dellostaggio o potrebbe costrin- tevolmente la resistenza psichica della
gere i brigatisti a nuovi colpi di mano vittima, pur accentuandone la reazione
terroristici. In ambedue i casi essi sa- depressiva. Essi potrebbero spiegare la
rebbero costretti a non sfruttare la stra- stereotipia e la perseverazione contenu-
tegia del carciofo, bens ad abbando- tistica presente nei messaggi 3 e 5, ler-
narla, per tornare allo scontro diretto. rato rilievo cronologico del messaggio
E, in tale scontro, il governo potrebbe 5, nonch alcune delle evidenti discra-
mobilitare senza pi alcuna remora le sie presenti in vari punti. Ove i farmaci
sue forze superiori. siano stati usati, la somministrazione

IV GIUGNO 2007
Giulio Andreotti. Nellaltra pagina Licio Gelli.

dovrebbe essere stata discontinua, dato


il loro effetto di accumulo e data la va-
riabilit contenutistica ed emozionale
presente nei messaggi. Traduzione:
Moro psicologicamente vulnerabile e
deve morire.
In realt, Anna Maria Braghetti, che
fu la carceriera di Moro per 55 giorni,
escluse la somministrazione di qualun-
que farmaco a Moro e la pratica di qua-
lunque tortura fisica o psichica. Il giu-
dice Mario Sossi, rapito dai Nap (Nu-
clei Armati Proletari) disse che le Br
non drogano i prigionieri, non li tortu-
rano e non estorcono i messaggi (p. 87,
Il Prigioniero, di Anna Laura Braghetti
e Paola Tavella, Universale Economica
Feltrinelli). La stessa Commissione sulla
strage di via Fani riconobbe che a scri-
vere era certamente Moro: suo era lo
stile, suoi erano i passaggi facilmente ri-
conoscibili dagli scritti. Da alcuni cenni
di Savasta e da allusioni di Morucci, si
desume che Moro fu un prigioniero co-
raggioso, tuttaltro che disposto a cedere
venivano riferite ad altri ed arrivavano CRITICHE DALLE COMMISSIONI
passivamente alle richieste dei seque-
addirittura alle Br. Chiunque - sostie- AL COMITATO DI CRISI
stratori. Dove volesse andare a parare
ne il superesperto - potrebbe essere La Commissione Parlamentare dIn-
Ferracuti, emerse in seguito. Ferracuti
stato la gola profonda. Non accuso chiesta sulla Loggia massonica P2, ana-
ammise, 15 anni dopo (1993) davanti
nessuno, ma allo stesso tempo non mi logamente a quanto rilevato dalla Com-
allFBI: Aldo Moro era politicamente
fido di nessuno. Il responsabile avreb- missione dinchiesta sulla strage di via
morto fin dal giorno della sua prima
be potuto essere lallora ministro del- Fani e sulluccisione di Aldo Moro, si
lettera dalla prigionia. E, dal punto di
lInterno Francesco Cossiga o Giulio prospett il problema del significato
vista del Governo, stato meglio che
Andreotti. Dalla presidenza del Con- della presenza (nei gangli vitali dello
lincidente di Moro sia finito come
sglio al Parlamento, ai Servizi segreti, Stato, n.d.a.), di numerosi elementi
finito (tesi di Master Universit degli
tutti sono potenzialmente sospetti. iscritti alla Loggia P2 che rivestivano,
studi di Roma La Sapienza, di Fio-
Insomma, Moro era morto fin dal in quel periodo ed in ordine a quella
renza Pascazio, anno 2002-2003).
giorno della sua cattura. Andando vicenda, posizioni di elevata responsa-
avanti nella sua terribile requisitoria, bilit. La Commissione mise in evi-
ECCO PIECZECNIK
Pieczecnik dice che inutilmente egli denza che le riunioni al Viminale del
Anche lopera dei fratelli della P2 fu
sugger la strategia e le tattiche per Comitato di coordinamento tra le forze
interamente proiettata verso la soluzio-
portare a termine con successo il nego- dellordine (il cosiddetto Comitato di
ne nefasta del sequestro. Questa idea si
ziato con le Br. Troppe accuse furono crisi) vedevano presente attorno allo
basa sulle dichiarazioni di Steve Piec-
addotte per giustificare perch i miei stesso tavolo una maggioranza di
zecnik, uno dei massimi negoziatori ed
suggerimenti non potevano essere se- iscritti alla Loggia P2, tra gli organi
esperti di terrorismo americani, che
guiti. Presto ho avuto la sensazione tecnici di ausilio ai responsabili politi-
entr a far parte del Comitato di Crisi.
che non vi fosse la volont politica di ci. La Commissione si chiese se lina-
Costui, il 14 marzo 1998, da Los Ange-
salvare Aldo Moro ed ho intuito che la deguatezza degli apparati informativi
les, disse: Aldo Moro poteva essere
mia presenza in veste di esperto servi- fu dovuta a motivazioni di ordine
salvato se tutte le parti in causa aves-
va solo a legittimare le indagini del esclusivamente tecnico o sia da ripor-
sero cooperato nel tentativo di liberar-
Governo Italiano. Per questo me ne so- tare ad altro ordine di considerazio-
lo e, soprattutto, se chi gestiva le inda-
no andato via prima del previsto. ne: e cio se linerzia fu dovuta ad in-
gini avesse avuto la volont di farlo.
capacit o ad un preciso disegno poli-
Cos, Pieczecnik lancia una grave accu-
tico.


sa contro il Governo ed i servizi segreti Quale sia il bene lo La Commissione, a conclusione dei
militari. Il dottor Pieczecnik ha rotto il
silenzio, rivelando i suoi sospetti sul- stabilisce Gelli: mante- lavori, afferm: Sono giunte autorevo-
li segnalazioni circa un possibile coin-
lesistenza di un complotto ad altissi-
mo livello affinch Moro non venisse
nere il potere nelle proprie mani volgimento di personaggi legati alla
Loggia P2 nei tragici avvenimenti della
liberato. Unaccusa spaventosa che e in quelle dei suoi amici. E que- primavera del 1978. la Commissione
Pieczecnik alimenta dicendo che molte
informazioni riservate, che potevano sto lo fa sia nello scorcio dei dinchiesta non ha naturalmente avuto
modo di verificare il fondamento di


essere note solo al cosiddetto gruppo
ristretto per la gestione della crisi,
governi Andreotti, sia con questa ipotesi, ma non pu, comun-
que, prescindere da una riflessione,
composto da massoni scelti da Gelli, il governo Cossiga.
GIUGNO 2007 V
DOSSIER
cumento come proveniente dalle Br. Il
ministro dellInterno Cossiga si unifor-
m alla versione. E disse alla Commis-
sione Moro che la macchina da scrive-
re era la stessa usata dalle Br: la mia
convinzione fermissima che il comu-
nicato fu fatto per creare artificiosa-
mente lo scenario, in termini reali nel-
lopinione pubblica, di cosa significava
la morte di Moro (Atti parlamentari,
Commissione Moro, 23 maggio 1980).
Secondo il ministro, il comunicato era
falso solo nel contenuto, ma vero nella
matrice e nella provenienza dalle Br.
Adriana Faranda e Renato Curcio.
Invece non era cos. Esso era falso
Nella pagina accanto, Pippo Cal.
nella provenienza e nel contenuto. Le
pur provvisoria. E, infatti, noto che ai le forze dellordine, come ha sostenuto Br capirono che Moro era stato abban-
vertici dei servizi di sicurezza delle qualcuno; era stata ispirata allinterno donato dal potere politico e doveva
forze di polizia, dellArma dei Carabi- del Comitato di crisi, quando venne morire. Quel messaggio falso venne de-
nieri e di numerose amministrazioni scelta la linea della svalutazione del- finito come vero dagli stessi servizi se-
pubbliche, erano collocati - proprio nel lostaggio. La mattina del 18 aprile, greti che lo avevano commissionato al-
periodo abbracciato dalla nostra inda- alle ore 9 e 25, pochi minuti dopo la la Banda della Magliana. Giuseppe
gine - numerosi personaggi poi risulta- scoperta della base di via Gradoli, ven- Santovito era legato a filo doppio alla
ti negli elenchi di Licio Gelli. ne diffuso il falso comunicato numero Magliana, tanto che forn un aereo del
La Commissione si chiese: Non si 7 sul ritrovamento del corpo di Aldo CAI a Domenico Balducci, uomo della
pu sorvolare sul sospetto che qualcu- Moro nel lago della Duchessa. Vi era Magliana, per i suoi spostamenti in
no, investito di alte responsabilit poli- scritto che Moro era stato giustiziato Europa mentre era latitante per delitti
tiche e negli apparati dello Stato, abbia mediante suicidio e che il suo corpo di mafia. Il comunicato fu un clamoro-
in modo miope e irresponsabile sotto- era stato gettato infondo al lago della so depistaggio dei servizi segreti, una
valutato la pericolosit del terrorismo Duchessa, vicino Rieti (La nebulosa provocazione che ebbe leffetto spera-
rosso, magari con il cinico calcolo di del Caso Moro a cura di Maria Fida to: la liquidazione di Aldo Moro da
utilizzarlo per fermare lavanzata della Moro, edizioni Selene, Milano). parte delle Br.
sinistra nel nostro Paese (relazione Luomo al quale la Banda della Ma- La messinscena del lago della Du-
Commissione Moro, p.184). gliana, su mandato dei servizi segreti chessa era la prova generale della mor-
Quello che era un sospetto della militari del generale Giuseppe Santovi- te di Moro ed un invito rivolto ai bri-
Commissione, sarebbe divenuto certez- to, affid il compito di preparare un gatisti a uccidere Moro al pi presto. Il
za molti anni dopo con le dichiarazioni falso comunicato che annunziava lese- Governo invisibile che interagiva
del generale Gianadelio Maletti alla cuzione della condanna a morte di con il Governo legittimo, attraverso lo-
Commissione Parlamentare sulle stragi Moro fu Antonio Chicchiarelli, organi- perazione Duchessa aveva fatto sapere
impunite. Egli disse che uomini politici camente inserito nella Banda e legato ai terroristi che ormai Moro era stato
di governo gli avevano dato lordine di ai servizi segreti. Egli fu impeccabile abbandonato dal potere e che qualun-
lasciar fare ai terroristi rossi. E, qui, una nel compito affidatogli: prepar il co- que trattativa era impensabile.
accusa di eccezionale gravit: Non si municato falso che indicava la presen- Le Br recepirono esattamente il
pu, quindi, certamente escludere che za del corpo di Moro nel lago della messaggio. Esse non ebbero dubbi: Mo-
almeno alcune delle clamorose inadem- Duchessa la mattina del 18 aprile ro doveva morire. Non cera spazio per
pienze o delle scandalose omissioni da 1978. Unenorme macchina, messa a trattative. Era un segnale preciso della
parte degli apparati dello Stato abbiano disposizione della protezione civile, si volont di rinuncia definitiva a salvare
una loro spiegazione proprio nellambi- mosse per ripescare un cadavere in la vita dellostaggio e una spinta ad ac-
to dei processi di corruzione e di gestio- fondo ad un lago ghiacciato. Ovvia- celerare i tempi della sua uccisione.
ne privatistica ed occulta dei poteri mente senza alcun risultato. Renato Curcio disse allavvocato Gian-
pubblici determinati dallazione della La Polizia Scientifica defin il do- nino Guiso: E una provocazione del
Loggia P2. Un modo burocratico e pru- potere. I fatti dimostrarono che questa
dente per dire che le inadempienze e le interpretazione corrispondeva a verit.


omissioni definite scandalose furono Il Governo invisibile Lipotesi che il documento numero 7
provenisse dai servizi segreti si era
dolose. E cio finalizzate a provocare
la morte di Moro. che interagiva con il profilata fin da quando il PM Infelisi,
richiesto della origine del documento,
LOPERAZIONE LAGO
Governo legittimo, attraverso aveva detto alla Commissione Moro:
DELLA DUCHESSA loperazione Duchessa aveva Si pose un grosso problema: qualcu-
Loperazione Lago della Duchessa fu no propose che i servizi segreti scri-
linizio della fine di Moro. Essa venne
fatto sapere ai terroristi che vessero delle lettere, dei volantini al fi-
ne di creare una reazione. Incalzato


compiuta dalla Banda della Magliana ormai Moro era stato su chi avesse avuto lidea dei falsi co-
non per rompere laccerchiamento del-
abbandonato dal potere. municati, Infelisi rispose: il collega

VI GIUGNO 2007
MISTERI


Vitalone. de, 10-15 giorni dopo il sequestro, a
Guerzoni, uno dei collaboratori di Sappiamo con certez- convocare la commissione di Cosa
Moro, suo assistente da ventanni, dis- za che, alcuni giorni Nostra di cui faceva parte Cal. In
se alla Commissione Stragi di essere quella sede, di fronte alle sollecitazioni
convinto della responsabilit dei servi- dopo il sequestro, Cosa Nostra di Stefano Bontade ad intervenire per
zi segreti italiani nelloperazione lago salvare Moro, Pippo Cal reag dicen-
della Duchessa: Ritengo che i servizi
fu sollecitata da influenti espo- do Stefano, ma ancora non hai capi-
segreti siano entrati nella vicenda co- nenti della Democrazia Cri- to? Uomini politici di primo piano del
mandando alla Banda della Magliana suo partito non lo vogliono libero!


di fare il depistaggio del lago della Du- stiana ad intervenire per (104-105 Dap 27.3.1993).
chessa. E, per rafforzare lipotesi, ag-
giunse: Quella mattina (del 18 aprile)
tentare di salvare Moro. Bontade non si arrese e incaric
Pippo Cal di portare avanti il tentati-
erano gi pronti manifesti della Demo- vo di salvataggio. Cal ebbe da Bonta-
crazia Cristiana che comunicavano il i servizi e il potere politico e per que- de lordine di provocare il trasferimen-
lutto per la morte dellonorevole Mo- sto fu assassinato (Antonio Mancini, to di Buscetta - detenuto in un carcere
ro (p. 772, ibidem, atti parlamentari, sentenza n.1164/87 A del giudice del Nord, quello di Torino - dove
Commissione Stragi). istruttore Otello Lupacchini, contro avrebbe potuto contattare i terroristi di
Due giorni dopo, il 18 aprile, usc Maurizio Abatino ed altri, p.122-123). sinistra (p.105 DAP, 27.3.1993). Ma
il vero comunicato numero 7 delle Br Sappiamo con certezza che alcuni Buscetta fu trasferito, per interessa-
con la fotografia del presidente Dc con giorni dopo il sequestro di Aldo Moro, mento di Cal, in un carcere diverso
in mano una copia della Repubblica prima della fine di marzo 1978, Cosa da quello indicato per il contatto con
del giorno prima. E sment la partenit Nostra fu sollecitata da influenti espo- le Br (p. 105 DAP 27.3.1993). In realt,
del precedente comunicato come una nenti della Democrazia Cristiana ad in- Buscetta, anzich andare a Torino, do-
provocazione del potere. tervenire per tentare di salvarlo. Fu ve erano Curcio ed altri capi storici
Chiacchiarelli assolse al compito Stefano Bontade, un democristano per il processo alle Br, fu mandato nel
con particolare perizia, usando una te- convinto, che si attiv per la liberazio- carcere di massima sicurezza di Cu-
stina rotante identica a quella usata ne di Moro (DAP 27.3.1993). Bontade neo, dove non cera nessuno di questi
dalle Br per confezionare i vari docu- fu sollecitato in tal senso da Nino e (DAP 27.3.1993).
menti (p. 43, ordinanza del giudice Ignazio Salvo e dallonorevole Rosario Moro fu ucciso dalle Brigate Rosse,
istruttore Otello Lupacchini contro la Nicoletti e si rivolse ad Angelo Cosen- ma a decidere il suo destino concorse-
Banda della Magliana). Lo scopo era tino, il quale a Roma comandava una ro in molti, anche tra i suoi amici.
chiaro: dire alle Br che Moro per la Dc decina" che faceva capo a Santa Ma-
era morto. In questo senso Adriana Fa- ria di Ges, diretta da Bontade (p. LE OPERAZIONI SPECIALI
randa stata precisa parlando con la 102). Cosentino aveva presentato tutti i A capire il ruolo al Viminale degli uo-
giornalista Silvana Mazzocchi. Chic- suoi amici politici, finanzieri e crimi- mini del Serpente Verde il maggio-
chiarelli non aveva alcun interesse nali a Pippo Cal, trasferitosi a Roma re esperto di massoneria, Aldo Mola,
personale nella vicenda Moro. Mentre nei primi anni 70, e divenuto il capo secondo il quale Licio Gelli, fin dalla-
era legato a Danilo Abbruciati, che della Banda della Magliana (p. 101- gosto del 1975, mise a punto un piano
aveva rapporti con il mafioso Domeni- 103, Domanda di autorizzazione a pro- golpista, lo schema R, presentato al
co Balducci, uomo legato al generale cedere 27.3.1993). Tuttavia, Cal si presidente della Repubblica Giovanni
Giuseppe Santovito, capo del Sismi, mostr dapprima sensibile al tentativo Leone, eletto con i voti dei parlamen-
tanto da usare un aereo dei servizi per di liberazione di Moro operato da Ste- tari controllati da Gelli per contrastare
i suoi spostamenti in Italia ed alleste- fano Bontade, poi si disse contrario a lelezione di Moro e lincalzare della-
ro. Ed era stato proprio per il suo rap- tale ipotesi. Ci indusse Stefano Bonta- vanzata del partito orientale, cio
porto con Chicchiarelli e per lazione del Pci . Gelli prospetta nel documento
di depistaggio svolta da Chicchiarelli, il pericolo che durante gli anni 70 ta-
che Danilo Abbruciati, a Milano, in un luno mirasse, dintesa con il Pcus ed i
palazzo in stile liberty nei pressi del servizi segreti dellUrss, a disgregare le
Tribunale, al cui ingresso si leggeva basi della democrazia rappresentativa
Cavalieri del (Santo) Sepolcro aveva in occidente per imporre lo statalismo
fatto visita a personaggi misteriosi che stalinista (766 A. D. Mola S. D. M.).
si stavano interessando delle sorti giu- La precariet della situazione e la gra-
diziarie di Francis Turatello. In quella vit del pericolo che lItalia sta corren-
occasione aveva rimproverato i tre per- do induce Gelli ad invocare il ricorso
sonaggi che erano inadempienti rispet- ad estremi provvedimenti, il che
to agli impegni assunti a favore di Tu- equivale ad operare in stato di emer-
ratello, mentre noi (della Magliana) genza.
quando ci avete chiesto per Moro e Francamente questo linguaggio cos
abbiamo fatto tutto e subito per accon- bizantino pu sembrare equivoco, ma
tentarvi. La sola iniziativa assunta non lo . Esso consente di capire per-
dalla Magliana - cio dalla mafia - nel fettamente il ruolo di Gelli e dei suoi
caso Moro, fu quella del comunicato uomini nella vicenda Moro. E del tut-
numero 7. Chicchiarelli, compiuto lin- to evidente che gli estremi provvedi-
carico, divenne un teste pericoloso per menti non siano altro che le operazio-

GIUGNO 2007 VII


DOSSIER
ni speciali inventate dalla Cia, cio dei governi, nella primavera del 1978, Dalle confessioni di molti uomini
quelle operazioni che rientrano nella quando Moro prigioniero delle Br. La donore, tra cui Buscetta, emerso che
zona grigia, nella guerra non ortodos- cosa che Mola non dice che della il capo della P2 da una parte controlla i
sa . N pu indurre in equivoci ci che massoneria facevano parte, nelle varie vertici dei poteri istituzionali al pi alto
dice Gelli subito dopo: Il presente logge pi o meno segrete ma collegate livello - servizi segreti, Arma e Polizia -
schema non prelude ad un colpo di con la Propaganda 2, uomini del calibro e dallaltra il riciclatore dei soldi dei
Stato, esso mira a scongiurare le irrepa- di Stefano Bontade, Michele Greco, Pi- corleonesi, avendo preso il posto di
rabili iatture di una guerra civile ed ad no Mandalari, commercialista di Riina, Sindona.
allontanare il pericolo di un governo e Pier Luigi Concutelli, iscritto alla log- Secondo i magistrati di Palermo,
dittatoriale di ispirazione comunista o gia Camea, assassino di Vittorio Occor- Gelli gi a quel tempo il banchiere di
fascista. sio. Certamente non una prova contro Giuseppe Cal, Tot Riina, Francesco
E chiaro che Gelli pensa non a col- Gelli che Concutelli fosse massone. Ma Madonia (p. 48 La Vera Storia dIta-
pi di mano violenti e di tipo sudameri- sapere che il giorno prima dellassassi- lia). Nello stesso tempo, nella memoria
cano di cui non c necessit in un Pae- nio Gelli incontr Occorsio, non mi fa presentata dai pm di Palermo, si rileva
se in cui la lotta rivolta a conservare stare tranquillo. Troppe coincidenze di- che nel corso delle indagini condotte
il potere, ma ad azioni selettive; come ventano indizi seri. dalla magistratura milanese a carico di
leliminazione di Moro. Ed a giusta ra- E che altro pu significare la pre- Michele Sindona per lomicidio Ambro-
gione: luccisione di Moro, come quella senza nel comitato di coordinamento soli, era emersa una fitta rete di collega-
di John Fitzgerald Kennedy, incide pro- del ministero dellInterno di uomini al menti tra Licio Gelli, il banchiere Ro-
fondamente sulla vita politica del Pae- servizio di Gelli gi distintisi per una berto Calvi, Michele Sindona, lon Giu-
se, producendo governi di centro ed il serie di azioni di depistaggi e per i loro lio Andreotti (p.95).
rifiuto di equilibri pi avanzati. legami strettissimi con Cosa Nostra e Ma Gelli anche legato ai vertici
Mola prosegue nella sua interessan- con la Banda della Magliana, una peri- dei servizi segreti italiani, affiliati alla
tissima analisi-testimonianza. Egli rivela colosa agenzia criminale responsabile P2, ed alla massoneria americana. En-
che Gelli, agendo in sintonia con la di molti assassini, tra cui quello di Mi- trambi odiano Moro e condannano la
massoneria ufficiale e non come sua de- no Pecorelli e del generale Carlo Alber- sua politica di apertura ai comunisti.
viazione, era alle prese con lannoso to Dalla Chiesa? Gelli legato a uomini C dunque una rete fittisima di
problema di dar vita ad una compagine come Cal che hanno sulla coscienza complicit e di interessi ai pi alti livel-
di uomini di Stato in un Paese dila- diversi ergastoli per stragi ed assassini li tra soggetti appartenenti ai mondi
niato dalle fazioni partitiche. Alla met di magistrati come Giovanni Falcone e della politica, della mafia, della masso-
degli anni 70 - e qui viene la sorpresa Paolo Borsellino. neria e delle istituzioni. Ormai mi di-
finale che fa capire perfettamente ci Lipotesi del complotto per assassi- venta chiaro che i poteri occulti sono
che accade durante il sequestro Moro, nare Moro ormai ha preso consistenza una realt ingombrante ed insidiosa del
la ridefinizione del partito dello Sta- ed ha un elevato grado di probabilit. nostro tempo, la cui ignoranza condan-
to, la P2 - d i suoi risultati. Il 29 lu- Riesco lentamente a vincere lo scettici- na le forze politiche al disorientamento
glio del 1976 si insedia il governo mo- smo iniziale che mi impedisce di crede- ed allimpotenza. Certo non si pu ri-
nocolore democristiano presieduto da re che uomini delle istituzioni apparte- solvere tutto alla luce della teoria della
Giulio Andreotti, con Arnaldo Forlani nenti ai servizi segreti, politici di gover- cospirazione universale, attribuendo
agli Esteri, Francesco Cossiga agli Inter- no e sicari prezzolati dai poteri occulti tutte le malefatte del mondo alla Cia o
ni, Attilio Ruffini alla Difesa, Filippo possano congiurare per fare fuori un al Kgb. Ma sento che bisogna colmare il
Maria Pandolfi al Tesoro, Francesco uomo di Stato di cui non si condivide vuoto di conoscenze intorno ad una sto-
Maria Malfatti alle Finanze e Tommaso la linea. Il progressivo sommarsi di pro- ria nella quale gli stessi soggetti sono per
Morlino al Bilancio. ve e di indizi e le presenze di personag- definizione in gran parte sconosciuti e le
Mola sostiene una grande verit: la gi dei poteri occulti e criminali portano loro azioni sono segrete ed ambigue.
loggia di Gelli un partito che lavora tutti nella medesima direzione: la cospi-
per allestire un terreno sul quale uo- razione. La Commissione dinchiesta
mini pur diversi per formazione ideolo- sul caso Moro e quella sulla Loggia P2,
gica e programmi (alti ufficiali, capi dei pur non disponendo della quantit di
servizi, uomini di governo, industriali, notizie di cui io verr in possesso dopo
armatori, e mafiosi, n.d.a.), trovino mo- anni, avanzano sospetti e interrogativi
do di collaborare per il superiore bene molto pesanti su servizi segreti e politi-
della patria. Quale sia il bene lo stabi- ci per la gestione del sequestro Moro.
lisce Gelli: mantenere il potere nelle Nella primavera del 1981, la Guardia di
proprie mani e in quelle dei suoi amici. Finanza scopre, a casa di Licio Gelli, un
E questo fa Gelli sia nello scorcio dei lungo elenco di alti ufficiali, vertici dei
governi di coalizione Andreotti, passati servizi segreti, imprenditori, politici e
il 17 marzo 1978 al voto favorevole dei magistrati iscritti alla Loggia Segreta
comunisti, socialisti, socialdemocratici Propaganda 2.
e repubblicani, sia con il grande centro E da dire che la Commissione Moro
del governo Cossiga: Dc, Psdi, socialisti a quel tempo ignora il ruolo strategico
e Pli. di Licio Gelli per i suoi rapporti strettis-
Lo storico Mola sostiene che il Par- simi, in una posizione di predominio,
tito della P2 riuscito in unimpresa ec- con una serie di referenti politici, istitu-
cezionale: condizionare la formazione zionali e mafiosi in Italia ed allestero.

VIII GIUGNO 2007


LA NUOVA NORMA SULLE INTERCETTAZIONI

PRONTO CHI TRAMA?


Ripercorriamo alcune tappe
del caso Fazio-Fiorani per
difendere un prezioso stru-
mento investigativo, le inter-
cettazioni telefoniche, oggi
prese di mira da entrambi
gli schieramenti politici con
un assalto bipartisan.
FERDINANDO IMPOSIMATO

I
L CAPO dello Stato Giorgio incriminato per riciclaggio dai giudici ni tra Giovanni Consorte e i leader DS.
Napolitano ha lanciato romani. La storia era iniziata nel 2005.
lallarme: le istituzioni so- La parabola di Fiorani, come quella Gianpiero Fiorani, accompagnato da
no in pericolo. Un allarme dei suoi fedelissimi, si concluse lesta- Giovanni Consorte, scalava Antonve-
sacrosanto, caduto nel vuoto. te del 2005 a seguito della vicenda del- neta. Consorte guidava lUnipol allas-
Il diffondersi della corruzio- le intercettazioni telefoniche che coin- salto di BNL. Le due operazioni erano
ne e dellaffarismo nel mon- volsero anche il governatore di Banki- intrecciate tra loro e con lassalto di
do politico e istituzionale, talia Antonio Fazio e dopo il sequestro Ricucci a RCS (Corriere della Sera),
con gli scandali che si ripe- delle azioni dei concertisti impegnati a ed avevano il supporto del governato-
tono, minaccia la democrazia. scalare la banca padovana. Il gip di re. Dal 2004 Antonio Fazio, dopo lo
Rinfreschiamo la memoria. Nel Milano Clementina Forleo viet a lui e scandalo Parmalat, aveva un proble-
2005, dopo mesi di indagini scattavano ai suoi lesercizio dei poteri, aprendo ma: la possibile approvazione di una
le manette nellinchiesta Antonveneta. la strada allarrivo del direttore genera- legge che cancellava il mandato a vita
A finire in carcere erano lex ad della le Divo Gronchi, che avvi una pro- del governatore della Banca dItalia e
Bpi Giuseppe Fiorani e lex direttore fonda opera di pulizia dei conti. la cancellazione del potere di veto
finanziario Gianfranco Boni. Un altro In seguito venne incriminato anche sulle fusioni bancarie. La Commissio-
dei suoi fedelissimi, Silvano Spinelli, Giovanni Consorte per aggiotaggio. Poi ne Attivit Produttive, presieduta da
luomo di fiducia per le operazioni ri- liscrizione nel registro degli indagati Bruno Tabacci, trasmetteva allaula
servate, finiva agli arresti domiciliari. delleuroparlamentare Udc e imprendi- un testo che limitava i poteri del Go-
Erano accusati di associazione a delin- tore Vito Bonsignore per concorso in vernatore.
quere finalizzata allappropriazione in- aggiotaggio. La sua societ Gefip aveva Quando nel pomeriggio del 2 mar-
debita aggravata, aggiotaggio e falso a ricevuto finanziamenti dalla Bpi per zo 2005 si seppe che il centrodestra
vario titolo. comprare azioni Antonveneta, che ave- avrebbe appoggiato la riforma, il grup-
Nellordinanza firmata dal gip Cle- va poi rivenduto - realizzando una po diessino salvava la faccia e votava
mentina Forleo erano citati anche lim- plusvalenza - ad una societ di Gnutti. contro, dopo avere annunciato lasten-
prenditore agricolo Giuseppe Besozzi, Oggi al grido spazzatura di Silvio sione. Fazio aveva vinto. Consorte e
socio storico della Lodi e presente in Berlusconi davanti a verbali di Stefano Fiorani sembravano i trionfatori. Ma
tutte le operazioni discusse, Fabio Ricucci, fa eco lurlo monnezza di intervenne la magistratura. Grazie alla
Massimo Conti e Paolo Marmont, ge- Massimo DAlema per le intercettazio- stampa, che faceva conoscere le telefo-
stori del fondo delle Cayman Victoria nate tra i leader DS e Consorte, e tra
and Eagle, uno dei principali azionisti Fiorani e Fazio, questi ultimi furono
della Bpi. costretti alla resa. Cos come Consorte.
Negli ultimi sei anni la banca rad- E tutto questo grazie alla pubblicazio-


doppiava le dimensioni attraverso ac- Senza le telefonate del ne delle intercettazioni telefoniche.
quisizioni che le permisero di passare Di qui lidea bipartisan di vietare la
da 143 sportelli a quasi 1.000, con bacio tra un delin- pubblicazione delle telefonate e di pu-
lappoggio di Bankitalia. Un processo quente come Fiorani e il gover- nire i giornalisti. Una follia.
di espansione costato, a fine 2002, ol- Senza le telefonate del bacio tra un
tre 3 miliardi di euro e culminato con natore Fazio quei signori sareb- delinquente come Fiorani e il governa-
la fallita scalata ad Antonveneta nel tore Fazio e la sua consorte, quei si-
2005 - in una lotta durissima contro gli
bero rimasti ai loro posti a dan- gnori sarebbero rimasti ai loro posti a


olandesi di Abn - condotta accanto a neggiare il credito e milio- distruggere il credito e a danneggiare
Emilio Gnutti, i fratelli Lonati, Stefano milioni di risparmiatori. Secondo la
Ricucci e Danilo Coppola, anche lui ni di risparmiatori. legge che stata escogitata, le telefona-

16 LUGLIO 2007
POTERE

mati abili malvagi piuttosto che scioc-


chi galantuomini, e delluna cosa si
vergognano e dellaltra si vantano.
Cagione di tutto ci era il dominio
ispirato dai soprusi e dallambizione,
dai quali derivava anche lardore di
uomini mossi dalla necessit di vin-
cere ad ogni costo. E lottando con
tutti i mezzi per superarsi, osavano
compiere i fatti pi inauditi e conti-
nuamente inasprivano le rappresaglie,
non ponendo come loro confine la
giustizia e lutile della citt, ma defi-
nendole a seconda del piacere che
ciascuna delle due parti vi trovava.
Sicch nessuna delle due parti prati-
cava lonest, ma godevano di miglior
fama coloro che con un manto di bei
discorsi riuscivano a fare qualcosa in
modo meno odioso. E i cittadini neu-
te sarebbero state pubblicabili solo do- Un incontro a palazzo Chigi fra Silvio Berlu- trali perivano per mano di entrambe
po il processo di Appello, cio mai. sconi e Massimo DAlema (a destra). Nellal- le fazioni. Cos nella stirpe greca le
Telefonate penalmente irrilevanti. Ma tra pagina, da sinistra, lex governatore Ban- persone dalla mente meno elevata di
non politicamente e moralmente! kitalia Antonio Fazio con Giampiero Fiorani. solito vincevano, ch temendo la pro-
Oggi lo scandalo stato insabbiato. pria inferiorit e lintelligenza degli
I Ricucci e soci tornano alla ribalta, avversari, audacemente passavano al-
forti del loro potere di ricatto ai politi- lazione. Gli altri invece cadevano in-


ci. Intanto si prepara la vendetta - an- difesi (Tucidide, Le Storie, III 83-84).
che questa bipartisan - contro i magi-
Nessuna delle due Una mirabile descrizione della de-
strati, cio contro i cittadini, lasciando parti praticava lone- generazione della democrazia ateniese,
in vita la riforma dellordinamento giu- che somiglia alla crisi della seconda
diziario che intacca lindipendenza dei st, ma godevano di miglior repubblica. Ieri come oggi prevalgono i
giudici, lasciando inascoltato lappello
del Capo dello Stato a cancellare la-
fama coloro che con un manto farabutti nella maggioranza e alloppo-
sizione, tutti decisi a non mollare le
bietta riforma della giustizia prima del- di bei discorsi riuscivano a fare poltrone. E lavvento di Berlusconi,
la fine di luglio. previsto da Le Monde del 1 giugno


Gli uomini comuni preferiscono
qualcosa in modo meno 2007, non ci liberer dai responsabili
vincere con linganno ed essere chia- odioso... del disastro.

LUGLIO 2007 17
SISMIGATE ?
I DOSSIER DEI SERVIZI SU MAGISTRATI E GIORNALISTI

CHI VUOLE INSABBIARE IL

Limpressione che si ricava dalle dichiarazioni dei leader di


maggioranza e di opposizione che si stia cercando di in-
sabbiare lennesimo Sismigate, lo spionaggio degli uomini
di Pio Pompa su magistrati e giornalisti, non essendo inte-
resse di nessuno dei due poli conoscere la verit. Poco o
nulla cambiato dai tempi del Sifar del generale De Lo-
renzo. E la storia si ripete...
FERDINANDO IMPOSIMATO

I
L SISMIGATE ha tenuto banco sulle pri- Pompa, uomo del Sismi, per ordine dei
me pagine dei quotidiani per molti servizi. La Procura ha chiesto ai servizi
giorni. Limpressione che si ricava segreti se le informazioni raccolte illeci-
dalle dichiarazioni dei leader di mag- tamente dallUfficio distaccato di via Nicol Pollari. Nellaltra pagina,
gioranza e di opposizione che si cer- Nazionale, trasmesse a Niccol Pollari, Silvio Berlusconi e, a destra, Romano Prodi.
chi di insabbiarlo, non essendo interes- ex capo del Sismi, siano state effettiva-
se di nessuno dei due poli di conoscere mente ricevute e catalogate. La risposta
la verit. Quale lessenza di questa finora mancata: il che accresce il dub- massa dal Niger. E proprio dallUranio-
storia? Semplice. Il Sismi, servizio se- bio che il Sismi fosse daccordo sulla gate scatur la guerra allIraq. Uguale fi-
greto militare italiano, sospettato di operazione. ducia viene a Pollari anche da Romano
avere indagato e schedato abusivamente Intanto da un appunto del 2002 se- Prodi se vero che il generale Pollari
su magistrati e giornalisti, tra cui anche questrato dai pubblici ministeri di Ro- doveva ricoprire lincarico di consiglie-
quelli che dirigono e scrivono sulla Vo- ma certo che molti dati raccolti sui re speciale del Presidente del Consiglio.
ce della Campania accusata di essere giudici provenivano da ambiti qualifica- Vale la pena ricordare che il gover-
collegata al fondamentalismo islami- ti di elevata affidabilit che anticipava- no Prodi, di cui DAlema e Rutelli sono
co (Corriere della Sera dell8 luglio no iniziative mediatico giudiziarie in autorevoli esponenti, andando oltre le
2007): si tratta di due categorie di per- danno del Presidente del Consiglio Sil- decisioni del governo Belusconi, ha im-
sone che per mestiere sono impegnate vio Berlusconi. Negli atti si parla di posto illegittimamente il segreto di Sta-
nella ricerca della verit al servizio dei una struttura anti Berlusconi - da disarti- to e bloccato i giudici di Milano che in-
cittadini. La schedatura da parte di una colare - composta da magistrati e giorna- dagano sul ruolo di Pollari e del Sismi
sede distaccata del Sismi di Niccol listi. Il principale sospettato di questa nella vicenda del sequestro di Abu
Pollari di 250 magistrati di 13 paesi operazione il generale Niccol Pollari, Omar. Sembra emergere evidente un
rappresenta un vulnus grave alla magi- ex capo del Sismi, che ha negato ogni venire a patti tra i vecchi ed i nuovi go-
stratura ed alla sua indipendenza: un responsabilit; finora egli ha sempre go- vernanti ed il generale Pollari, probabil-
modo per condizionarne lazione e la duto della fiducia e della protezione mente in possesso di verit scottanti
tutela della legalit secondo il principio non solo di Berlusconi ma anche di che riguardano la maggioranza e loppo-
fondamentale che la legge uguale per Massimo DAlema, persino dopo gli at- sizione. Sicch appare una mera finzio-
tutti, anche per i politici che governa- tacchi a ripetizione di Repubblica al ge- ne la proposta di istituire una Commis-
no. nerale Pollari sulla manipolazione del sione di inchiesta parlamentare sulla vi-
Secondo notizie giunte al Consiglio dossier Niger-Iraq, contenente la falsa cenda delle schedature illecite; linchie-
Superiore della Magistratura, le scheda- notizia dellacquisto da parte di Saddam sta parlamentare, come osserva Ema-
ture sarebbero avvenute ad opera di Pio Hussein delle armi di distruzione di nuele Macaluso, non ha mai prodotto

6 AGOSTO 2007
LINCHIESTA

rificati i luoghi nei quali lattentato non


avrebbe potuto essere eseguito con suc-
cesso; si era stabilito che comunque
non si trattava di un obiettivo impossi-
bile, per carenze della sua difesa nella
fase degli spostamenti in auto: il luogo
dove lattentato poteva essere realizzato
era in prossimit del carcere di Rebib-
bia dove la strada di accesso allistituto
si restringeva e non vi erano presidi mi-
litari di alcun genere.
Quando sentimmo il discorso che
si fece a tavola, io e Toscano pensammo
che lattentato dovesse essere una sorta
di vendetta per limpegno profuso dal
magistrato nei processi per sequestri di
persona da lui istruiti e che avevano vi-
risultati utili allaccertamento della veri- dagare assieme a Vittorio Occorsio: con sto coinvolti i commensali, i quali par-
t ed ancora una volta non approdereb- lui istruivo alcuni processi per sequestri lavano del giudice Imposimato definen-
be a nulla; anzi intralcerebbe le indagi- di persona, tra cui quelli di Amedeo dolo quel cornuto che ci ha portato al
ni dei giudici, come sempre avvenuto Ortolani, figlio di uno dei capi della P2, processo. Successivamente - disse
con tutte le inchieste parlamentari, le di Gianni Bulgari e di Angelina Ziaco; Antonio Mancini parlando dellattenta-
ultime delle quali riguardano Telekom sequestri che vedevano coinvolti espo- to ai danni del giudice Imposimato -
Serbia e il dossier Mitrokhin. N induce nenti della Magliana e della Loggia Pro- Danilo Abbruciati mi spieg che, al di
ad una speranza di verit e di giustizia paganda 2, tra cui un noto avvocato pe- l delle ragioni personali che pure ave-
leventuale inchiesta del Copaco (comi- nalista, che poi venne stranamente as- va, aveva ricevuto una richiesta in tal
tato parlamentare di controllo dei servi- solto dopo che Occorsio aveva espresso senso da personaggi legati alla masso-
zi segreti), che ha scagionato Pollari da parere contrario alla sua scarcerazione. neria, dei quali il giudice Imposimato
tutte le accuse che riguardavano la crea- Di quella banda facevano parte uo- aveva toccato gli interessi (dichiarazio-
zione di un falso dossier sullacquisto mini come Danilo Abbruciati, legati al- ne di Antonio Mancini; ordinanza di
delluranio da parte dellIraq, che fu al- la loggia di Gelli, alla mafia ed ai servi- rinvio a giudizio n 1154/87A GI del 13
la base della decisione degli Stati Uniti zi segreti. Occorsio, che aveva scoperto agosto 1994 contro Abatino Maurizio
di scatenare una illegittima guerra san- lintreccio stragi-eversione nera e mas- pi 230).
guinosa contro lIraq. Oggi lindagine soneria indagando da anni sulla strage In seguito, durante le indagini per
stata affidata al Copaco: non si vuole la di Piazza Fontana, venne assassinato lomicidio di Mino Pecorelli, il procura-
verit che il generale Pollari si dichia- l11 luglio 1976. Per lattentato venne tore della Repubblica di Perugia accert
rato pronto a rivelare. Oltre tutto il Co- condannato Pier Luigi Concutelli, che che alla riunione nel corso della quale
paco ha lobbligo della segretezza sulla risult iscritto alla loggia Camea di Pa- si parl dellattentato a me, parteciparo-
propria attivit: i cittadini non potranno lermo, perquisita da Giovanni Falcone. no anche due uomini dei servizi segreti
mai sapere ci che il generale Pollari La mia condanna a morte fu pro- militari italiani che furono incriminati e
dichiarer al Copaco. Il Copaco non nunciata dalla stessa associazione qual- rinviati a giudizio per favoreggiamento;
funziona e non ha poteri di indagine che tempo dopo. A raccontarlo fu il il processo era a carico di Giulio An-
penetranti. mafioso Antonio Mancini; costui disse dreotti per lomicidio Pecorelli. Senon-
Una cosa sembra certa: nulla cam- al giudice Otello Lupacchini che verso ch i due funzionari dei servizi mi avvi-
biato dai tempi del Sifar di De Lorenzo. la fine del 1979 o i primi del 1980, cinarono dicendomi che loro due non
Con la riforma del 1977, che istitu il avendo fruito di una licenza dalla Casa centravano niente con quella riunione e
Sismi ed il Sisde, i primi atti del Presi- di lavoro di Soriano del Cimino, non che evidentemente cera stato uno
dente del Consiglio Giulio Andreotti e era rientrato nella casa di lavoro; in oc- scambio di persone da parte di Manci-
del ministro dellInterno Francesco casione di un incontro conviviale in un ni, altri due uomini del servizio erano
Cossiga furono la nomina ai vertici dei ristorante di Trastevere, lAntica Pesa o coloro che avevano preso parte a quel-
servizi segreti di Giuseppe Santovito e Checco il carrettiere, cui partecip in- lincontro in cui venne annunciata la
Giulio Grassini, due generali affiliati al- sieme a Danilo Abbruciati, a Edoardo mia condanna a morte.
la Loggia di Licio Gelli, uomo della Cia Toscano, i fratelli Pellegrinetti, Mauri- Ma nessuno si preoccup di stabili-
legato a Tot Riina, il capo di Cosa No- zio Andreucci e Claudio Vannicola, re chi dei servizi aveva partecipato al
stra. Sono stati diversi mafiosi a rivelare mentre si discuteva del controllo del summit in cui era stato annunciato las-
questo collegamento tra Gelli e Riina. territorio del Tufello per il traffico di sassinio del giudice che in quel mo-
I legami di Gelli con la Cia sono do- stupefacenti, si parl di un attentato al- mento si stava occupando del caso Mo-
cumentati dalle inchieste della commis- la vita del giudice Ferdinando Imposi- ro, nel quale la presenza della massone-
sione P2 e dalle indagini della magistra- mato. ria e della mafia erano state determi-
tura. I servizi segreti di allora non per- Dal discorso si capiva che non si nanti per luccisione del leader dc.
sero tempo: strinsero patti scellerati con trattava di unidea estemporanea: era In quel periodo, io mi occupavo
Pippo Cal e la banda della Magliana, evidente, cio, che erano stati effettuati non solo di sequestri di persona, ma an-
contro la quale, senza rendermene con- dei pedinamenti nei confronti del magi- che del falso sequestro di Michele Sin-
to, fin dal 1975 avevo cominciato ad in- strato e della moglie; che erano stati ve- dona, anche lui uomo della P2, e del-

AGOSTO 2007 7
I DOSSIER DEI SERVIZI SU MAGISTRATI E GIORNALISTI
lassassinio di Vittorio Bachelet, del quella del Lago della Duchessa, eseguita seguirono. La corruzione dei politici
giudice Girolamo Tartaglione, del giu- per provocare una reazione contro Mo- con versamenti di ingenti somme di
dice Riccardo Palma e, naturalmente, ro. In quel tempo ero diventato un peri- denaro da parte dei vari capi dei servi-
del sequestro Moro; ed avrei accertato, colo pubblico per Cosa Nostra e la Mas- zi segreti, le intercettazioni abusive su
dopo anni, che della gestione del seque- soneria, ma confesso che lo ignoravo. avversari politici, giornalisti e magi-
stro Moro si erano occupati, nei 55 gior- Quando, durante le indagini che condu- strati, i ricatti fondati su notizie perso-
ni della prigionia, i vertici dei servizi cevo io a Roma, Falcone a Palermo, e nali sono stati una costante della vita
segreti che erano affiliati alla P2 e legati Turone e Colombo a Milano, venne dei servizi segreti, senza che mai i re-
alla banda della Magliana: ma tutto fuori a Castiglion Fibocchi, in possesso sponsabili abbiano pagato per le loro
questo io allepoca non lo sapevo. Ci di Gelli, lelenco degli iscritti alla P2 colpe, in virt della protezione da par-
che certo che Giuseppe Santovito, che comprendeva i capi dei servizi se- te dei governanti.
uomo della P2, era nelle mani di uomi- greti italiani e del Cesis, lorganismo E cos siamo arrivati al caso Pollari
ni della Magliana, articolazione della che coordinava i servizi, si decise le- con lennesima sceneggiata dellinchie-
mafia a Roma. E dunque il racconto di purazione degli uomini di Gelli; ma sta del Copaco che non approder a
Mancini era verosimile. non fu cos. La Loggia del venerabile nulla. E intralcer lazione dei giudici.
Era dunque evidente che i servizi maestro mantenne il controllo sui ser- La sola soluzione un ricambio totale
segreti democratici (sisde) e militari (si- vizi segreti, come ebbe modo di scrive- della classe politica con linnesto delle
smi) erano tuttuno con la mafia, della re la Commissione parlamentare sulla giovani generazioni, se si vuole salvare
quale si servivano per compiere opera- P2; e le deviazioni continuarono con la lItalia dalla bancarotta e dallavvento di
zioni sporche di ogni genere, compresa complicit dei vari governi che si sus- un nuovo fascismo.

LA VERA P2?
SONO I PARTITI A destra, la copertina
LA P2 NON HA AVUTO FINALIT EVERSIVE. GELLI NON HA MAI SO- del nuovo libro
GNATO N ORGANIZZATO UN GOLPE, CASO MAI HA STOPPATO di Giorgio Galli,
QUELLO BORGHESE. I PIDUISTI COL CASO MORO CENTRANO BEN La venerabile trama, edito
POCO. NEMMENO GLADIO CENTRA CON LA STAGIONE DEL TERRORI- dalla torinese
SMO E DELLE STRAGI, E GLI INCROCI CON LA MASSONERIA SONO Lindau.

del tutto sporadici. Una serie di complotto, maturato in quel cli- rio, al centro delle pi spericolate dimento in pi, come la repubbli-
stoccate messe a segno dal poli- ma politico, lhanno voluto e orga- manovre, con lunico obiettivo di ca presidenziale e un controllo
tologo Giorgio Galli, firma storica nizzato le Br. I servizi? Sono stati accumulare enormi risorse. Non dellesecutivo sulla magistratura:
di Panorama, nel fresco di stampa a guardare. Hanno lasciato fare. un ruolo politico, quindi, il suo, ma cose del resto, ricorda Galli, gi
La venerabile trama, pubblicato I piduisti? Conta poco che il super quasi esclusivamente economico. passate al vaglio di commissioni
dalla dinamica casa editrice torine- comitato di vigilanza fosse popola- E cos si spiegano le fortune arci- parlamentari per finire in gloria
se Lindau. to da cappucci e grembiulini (a miliardarie di Gelli, i forzieri stra- con la Bicamerale.
La tesi di fondo portata avanti quanto pare i tre quarti erano pi- colmi di lingotti doro, il patrimo- Non cambia di molto il copio-
da Galli e ripetuta pi volte lungo duisti con tanto di tessera). Anche nio di Willa Vanda stimato circa 3 ne sul fronte di stragi e terrori-
le 160 pagine del volume so- la Dc stata a guardare. Eviden- milioni di euro (prima sequestrato smo. Negli eccidi di Bologna, Bre-
prattutto politica. A parte tutte le temente Galli fa capire che a tutti dalla magistratura, poi restituito scia e Val di Sambro Galli vede lo
dietrologie del mondo, secondo Dc e servizi, almeno quel rapi- al Venerabile). Fino allo smisurato zampino della criminalit organiz-
Galli, a far la storia sono i partiti, e mento andasse a fagiolo: ma da archivio, donato alla biblioteca zata, in particolare la mafia. Che
cos successo nei tormentati an- qui a dimostrare trame, connec- di Arezzo - ricorda Galli - nel cor- pu aver giocato un ruolo, se pur
ni 60 e 70 del nostro paese. Nei tion e supercupole, a parere di so di una pomposa manifestazio- marginale, con la ndrangheta in
quali la massoneria ha recitato so- Galli, ce ne corre. In effetti, secon- ne, organizzata da Linda Giuva, occasione del rapimento Moro.
lo una piccola, marginale parte, do il politologo, al centro di tutto nota archivista e consorte di Anche in questo caso, servi-
dal momento che aveva gi perso resta il monolite Dc, capace di Massimo DAlema. zi deviati e piduisti centrano po-
quasi tutto il suo potere. Le aper- trattare su pi tavoli politici, mo- La P2 non era un tumore co. Ma anche stavolta nessuno
ture di Aldo Moro verso il Pci so- strare di volta in volta una faccia o della massoneria, era la masso- alza un dito per evitare i fiumi di
no soprattutto tattiche, secondo laltra, quella del Moro per le aper- neria, osservava Gelli. Il quale, sangue versati, n poi per sco-
Galli: al centro di tutto rimaneva ture, o quella di Andreotti per la comunque, con la sua azione, ha prire esecutori e soprattutto
sempre la Dc, il cui interesse pri- conservazione dello status quo. lanciato precisi messaggi alla Dc. mandanti. Destabilizzare per
mario era quello di tenere il Pci La P2, in sostanza, ha finito Galli li chiama avvertimenti, co- stabilizzare, era questa la ricet-
lontano dalla stanza dei bottoni, e per diventare una cassa di com- munque una sorta di bollettino ta per portare avanti il paese.
lontana pi che mai lUrss dai no- pensazione. Una sorta di specchio per i naviganti, affinch il partito E, soprattutto, per assicurare
stri orizzonti, per via della storica riflesso di una politica dalle molte di maggioranza relativa mante- una Dc che guarda sempre pi
alleanza con gli Usa. facce, anche quella affaristica. Ed nesse la rotta: barra al centro, a destra. Altro che le (pur tatti-
Veniamo al rapimento Moro, infatti, secondo Galli, la P2 versio- quanto pi possibile tendente a che, continua a precisare Galli)
crocevia primo nella nostra storia: ne Gelli ha finito per trasformarsi destra, assoluta fedelt atlantica. aperture di Moro al Pci.
nessuna trama specifica, nessun in un grande laboratorio finanzia- Caso mai anche qualche provve- A. C.

8 AGOSTO 2007
GLI STRATEGHI DELLE MENZOGNE USA PER ATTACCARE LIRAQ

DUE TORRI DI BUGIE


Quasi ignorate dai media le ultime performance di due
fedelissimi di Bush, David Libby e Karl Rove, in prima
fila per inventare le false prove contro lIraq di Saddam
Hussein. Ecco le loro vere storie e la ricostruzione di
quella diabolica messinscena che ha visto coprotagoni-
sti eccellenti Silvio Berlusconi e Nicol Pollari.
FERDINANDO IMPOSIMATO

S
UL Corsera del lo dei Procuratori licenziati e per una
3 luglio scor- serie di ingerenze nellattivit di varie
so in prima agenzie governative.
pagina ap- Ma anche questo non basta a spie-
parsa la noti- gare cosa successo.
zia: David Lewis E dunque abbiamo il dovere di ten-
Libby, condannato a tare di ristabilire la verit su questa sto-
2 anni e mezzo di ria intricata, colmando le lacune clamo-
reclusione, graziato rose nellinformazione della stampa in-
da George Bush. Il ternazionale e nazionale: e lo facciamo
14 agosto 2007 Al- in tutta umilt ma anche con preoccu- centi, tra cui Rocco Derek Barnabei):
berto Flores DAr- pazione. Ricordando ci che scrisse 70 era lex capo di gabinetto di Dick Che-
cais, in un articolo per la Repubblica, anni fa Albert Einstein: I mezzi di ney, vice presidente degli Stati Uniti e
scrive Bush perde il mago delle ele- comunicazione di massa - la stampa, dominus da 17 anni della Casa Bianca
zioni, si dimette il guru Karl Rove. la radio (a quel tempo non esisteva la (Cheney fu anche ministro della difesa
Poi nel sottotitolo, molti insinuano che tivv, ndr) - hanno portato allasservi- di George Bush senior).
si tratti di una breve ritirata in vista di mento di corpi ed anime ad unautori- Il secondo, Karl Rove, braccio destro
una candidatura nelle elezioni del t strategica mondiale. E in ci sta la di George Bush junior, e legato alla de-
2008. Solo alla fine si legge: la sua principale fonte di pericolo per luma- stra israeliana di Netanyahu, fu lo stra-
fama ha avuto un colpo di arresto lan- nit. Le moderne democrazie, che ma- tega che non solo gest la campagna
no scorso, quando distaccato dai suoi scherano regimi tirannici, utilizzano i elettorale di Bush, ma imbast il grande
compiti nello staff presidenziale per se- mezzi di comunicazione come stru- inganno che port alla guerra allIraq.
guire da vicino le elezioni di medio ter- menti di disinformazione e di stravol- Entrambi costruirono il casus belli che
mine, non riusc ad evitare la sconfitta gimento delle coscienze degli uomini fu il pretesto per scatenare la guerra il-
repubblicana da parte dei democratici per alimentare la paura di massa in legittima ad un paese indipendente, lI-
di tutte e due le camere del congresso. funzione delle guerre preventive. raq. Questa storia raccontata minuta-
E finalmente al termine del pezzo: Di- mente ne La grande menzogna (edi-
verse ombre si sono addensate su di lui ATTENTI A QUEI DUE zioni Koin, 2006, autore Ferdinando
durante il Cia Gate, quando fu ritenuta Ritornando ai due nostri eroi, rievo- Imposimato, prefazione di Clementina
una delle gole profonde allorigine della chiamo alcuni dei punti salienti di Forleo). La tesi di fondo del libro, fon-
fuga di notizie che fece saltare la coper- quella storia che va sotto il nome di Cia data su documenti, dichiarazioni, testi-
tura dellagente Cia Valerie Plame. Gate, la quale riguarda anche lItalia. monianze, atti processuali e risultanze
Messe cos le cose, il lettore non ca- Essa ci port alla guerra contro lIraq, e delle inchieste del congresso america-
pisce assolutamente nulla di questi due a centinaia di migliaia di morti civili, no, semplice: la guerra all'Iraq non fu
personaggi e del ruolo che essi hanno tra cui molti bambini e donne, e ad una la risposta giusta ed inevitabile degli
svolto alla Casa Bianca in questi ultimi tensione e ad una diffusione del terrori- Stati Uniti e della Gran Bretagna allat-
anni. Lunico giornale a riferire qualcosa smo in tutto il mondo. tacco alle Torri Gemelle e al Pentagono,
di vero sulla vita di Karl Rove stato Cominciamo dal primo. David Le- dietro cui sarebbe stato il perfido e mal-
lUnit del 14 agosto 2007, che ha wis Libby, fruendo della grazia di ben vagio Saddam Hussein, reo di volersi
scritto: il primo consigliere politico di due anni e mezzo per un reato contro procurare armi atomiche per distruggere
George Bush (Karl Rove), dopo essere lamministrazione della giustizia, non la candida ed innocente America. La
scampato due anni fa allinchiesta sul era un signore qualsiasi toccato dalla Guerra allIraq, scatenata contro la vo-
Cia Gate, si trova adesso sotto inchiesta misericordia di Bush (cosa mai avvenu- lont della stragrande maggioranza del-
del congresso americano per lo scanda- ta per i molti condannati a morte inno- lopinione pubblica mondiale, del Papa

12 SETTEMBRE 2007
POTERE

Il presidente americano George Bush tembre; e quelle della fornitura di 500 ma una grande menzogna, che evoca la
con Karl Rove. In apertura, tonnellate di uranio del governo del Ni- strategia della tensione degli anni ses-
Ferdinando Imposimato. ger al dittatore iracheno. Il regista oc- santa-ottanta in Italia.
culto dellintera operazione fu Dick
Cheney, padre padrone della Casa Bian- FALSO SU FALSO
ca, da quando cio riusc a convincere Negli Stati Uniti, Rove, definito il cer-
il vecchio Bush a scatenare, nel 1990, la vello della Casa Bianca, si procur
prima guerra del Golfo. Ma quale fu il documenti falsi sulla fornitura di uranio
ruolo di Libby e Rove? Non lo si pu nigeriano allIraq, tramite un suo consi-
capire se non si raccontano gli antefatti. gliere, il professor Michael Ledeen, che
La guerra allIraq, in realt, fu prece- si autodefin fascista universale, attivi-
duta da due false rivelazioni preparate sta della destra americana e membro oc-
prima dell11 settembre 2001. La prima culto del comitato di crisi che decise la
fu che Saddam aveva tentato di impor- sorte di Aldo Moro. Il documento usato
tare uranio grezzo dal Niger: nove mesi per giustificare la guerra era stato fabbri-
prima dell11 settembre, il Joint Intelli- cato ad arte con la notizia di inesistenti
gence Committee britannico (comitato armi di distruzione di massa (WMD),
di coordinamento dei servizi segreti in- documento che Bush e Cheney, e poi
glesi) scrisse in un suo rapporto: fonti Tony Blair e Silvio Berlusconi, usarono
non confermate dicono che gli iracheni per legittimare la guerra allIraq.
sono interessati ad acquistare uranio. Ma chi diede questi documenti a
La seconda che Saddam Hussein aveva Ledeen? Qui la storia si fa pi compli-
legami con i terroristi dell11 settembre cata e coinvolge anche lItalia. Ledeen,
2001. per creare il falso dossier, utilizz un ex
Cominciamo dalla prima bugia. Do- agente del Sid, Rocco Martino, che
ve nacque questo piano? Certamente in contribu alla costruzione del gigante-
America, tra un gruppo di neocons in- sco imbroglio sulla inesistente fornitura
seriti nella Casa Bianca e nel Pentago- di 500 tonnellate di uranio del Niger a
no; di questo gruppo facevano parte Saddam Hussein. A raccontarlo sembra
Karl Rove, il braccio destro di Bush, un imbroglio allamatriciana, per la sua
Giovanni Paolo II, delle Nazioni Unite, David Lewis Libby, il braccio destro di grossolanit, eppure fece breccia in
bench iniziata il 20 marzo 2003, era Cheney, e Paul Wolfowitz, luomo molti giornali di prestigio mondiale.
stata decisa molto tempo prima. Gli chiave del Pentagono, il collaboratore Fra il 31 dicembre 2000 e il 1 gen-
scopi erano molteplici: la conquista principale di Rumsfeld, ovvero il capo naio 2001 - nove mesi prima dell11
delle risorse petrolifere del Medio del Pentagono. Il piano, concepito negli settembre - si verific un episodio mi-
Oriente, lestensione del dominio impe- Usa, fu sviluppato in Inghilterra ed in sterioso nellambasciata del Niger a Ro-
riale degli Stati Uniti e il sostegno al- Italia, dove fu avallato dal premier Sil- ma, in via Baiamonte. Detto in poche
lindustria bellica americana, che fattura vio Berlusconi, il quale nel 2002, nel parole, venne simulato un furto di carta
da sola 450 miliardi di dollari lanno (la corso di una seduta al Senato, fece rife- intestata e timbri veri dellambasciata
stessa cifra che il comparto bellico rag- rimento agli elementi di prova sul riar- del Niger, da usare per la fabbricazione
giunge in tutto il resto del mondo. Ed mo di Saddam Hussein, di cui il Gover- di documenti falsi: il dossier parlava
ha un solo cliente: il Pentagono). no e le intelligence dellAlleanza Occi- della fornitura delluranio del Niger al-
dentale sono a conoscenza (una parte di lIraq. In realt un impiegato dellamba-
IL GRANDE COMPLOTTO questi stata resa nota dal primo mini- sciata nigerina avrebbe venduto il mate-
Per giustificare questa guerra ingiusta e stro inglese Tony Blair nel suo inter- riale cartaceo ad un agente Sid, Rocco
suicida, che ancora oggi miete migliaia vento ai Comuni, nda) (La grande Martino, protagonista di questo strata-
di vittime innocenti in Iraq ed in tutto menzogna, pagina 61). Due bugie, sia gemma. Costui, scoperto ed accusato di
il mondo, con effetti sulla pace interna- pure autorevoli, non fanno una verit, avere ordito linganno, in varie intervi-
zionale non facilmente prevedibili, ven- ste concesse a giornali stranieri chiam
ne ordito un gigantesco complotto, che in causa alcuni non meglio indicati col-
vide la partecipazione della Cia, del leghi del Sismi come committenti del-
Mossad, dellM15 (il servizio britanni- limbroglio. Per conto di questi Rocco


co) e del Sismi, di alcuni giornalisti del Martino avrebbe agito. Lo scopo - disse
Washington Post e del New York Times, La Guerra allIraq, sca- Martino - era semplice: il dossier falso
dei principali collaboratori della Casa doveva essere smistato tra varie amba-
Bianca e del Pentagono. Ma da chi fu tenata contro la volont dellopi- sciate occidentali senza che apparisse-
ordito precisamente il complotto? Dagli
uomini ombra della Casa Bianca e del
nione pubblica mondiale, di ro i mandanti italiani, inglesi, israeliani
ed americani delloperazione Niger-ura-
Pentagono con lappoggio di agenti se- Giovanni Paolo II, delle Nazioni nio-Saddam. Secondo Martino, il dos-
greti sparsi per il mondo. sier era stato preparato dal servizio se-
Costoro riuscirono a costruire dal
Unite, bench iniziata il 20 greto militare su input del presidente
nulla per Bush, Cheney e Donald Rum- marzo 2003, era stata del Consiglio, Silvio Berlusconi, per


sfeld - e contro la verit - le prove del servire i desiderata di Bush e di Blair;
legame tra Saddam Hussein e l'11 set- decisa molto tempo prima. adoperando lui per diffonderlo. E lui

SETTEMBRE 2007 13
GLI STRATEGHI DELLE MENZOGNE USA PER ATTACCARE LIRAQ
aveva cercato di strumentalizzare la Il 6 luglio 2002 Wilson sment an-
giornalista di Panorama Elisabetta Ber- cora la Casa Bianca e la versione dellu-
ba. La quale aveva verificato con scru- ranio del Niger allIraq dei servizi segre-
polo la notizia e, avendo compreso che ti italiani guidati da Pollari. Ma Rove,
si trattava di una menzogna, non scrisse Libby e Franklin proseguirono nella lo-
nulla. ro campagna a base di bugie utilizzan-
do i loro amici giornalisti. Robert No-
ECCO BERLUSCONI vak, del Washington Post, disinformato
Intanto Nicol Pollari, chiamato in cau- da Rove, scrisse che Wilson era stato
sa, sconfess Rocco Martino e neg un mandato in Niger non dalla Casa Bian-
suo coinvolgimento nelle vicenda da- ca ma dalla Cia, tramite sua moglie Va-
vanti al Copaco (il comitato parlamenta- lerie Plame, agente Cia: una verit e
re di controllo dei servizi segreti). Che una menzogna, questa volta. Era vero
scagion il generale Pollari allunanimi- che la Plame era agente della Cia, ma
t. Nel frattempo anche la Procura della era falso che Wilson fosse stato manda-
Repubblica di Roma, che aveva iniziato to in Niger dalla Cia. Analoga notizia
un procedimento penale, archivi il ca- Da sinistra, lex premier britannico Tony Blair falsa era stata diffusa da Judith Miller
so scagionando Pollari. con Silvio Berlusconi. su imbeccata di David Libby. La Miller,
Dopo lesplosione della guerra con- poi arrestata, aveva mentito consapevol-
tro lIraq si scopr limbroglio; e venne di compiere uninchiesta in Niger per mente su istigazione di Libby, dietro il
alla luce il ruolo degli uomini ombra accertare se era vera la storia dellura- quale cera Cheney.
della Casa Bianca e del Pentagono. Si nio. Wilson and e scopr che i docu- A pagare sul piano penale furono
seppe che nel dicembre 2001, probabil- menti del Sismi erano una grossolana solo Franklin e Libby, incriminati e pro-
mente allHotel Parco dei Principi di falsificazione. E rifiut di avallarli, co- cessati. Si salv ingiustamente Rove,
Roma (lo stesso che ospit nel 1966 il me gli era stato chiesto. Apriti cielo! Il che fu costretto a dare le dimissioni, ma
summit golpista della destra eversiva), povero Wilson pensava di meritare un non fu incriminato. Sottoposto a martel-
si era tenuto un incontro tra Ledeen, encomio solenne per avere svelato lin- lanti domande di una stampa che aveva
Harold Rhode, membro dellOffice of ganno. Ed invece la cosa non venne compreso limbroglio, scomparve per
Special Plans del Pentagono, il ministro presa bene da Cheney, da Bush e dai lo- qualche tempo facendo perdere le sue
della Difesa italiano Antonio Martino, il ro rispettivi collaboratori Rove e Libby. tracce. Poi rientr a fianco di Bush, do-
generale Pollari, e tale Larry Franklin, Costoro scesero in campo ed alimenta- po avere fatto trasferire i magistrati fe-
funzionario del Pentagono ed arrestato rono la menzogna attraverso la stampa. derali. Altro che due process of Law
dallFbi quale agente di Israele. La co- Ma Wilson non recedette e cerc di ri- americano! Negli Usa c stata in questa
pertura venne data da Cheney, informa- stabilire la verit: il dossier del Sismi vicenda una totale subalternit del
to della riunione. Il gruppo spolver il avallato da Cheney e da Bush era falso. Pubblico Ministero allesecutivo ed una
dossier sulluranio nigeriano che giunse A questo punto bisognava distrug- dura sconfitta della giustizia.
alla Casa Bianca. Bush aveva il suo ca- gere la reputazione di Wilson: per fare I padrini politici di Libby e Rove
sus belli: la giustificazione formale di questo, Rove, Libby ed il funzionario hanno dovuto proteggere i loro assistiti:
una guerra gi decisa oltre un anno pri- Larry Franklin, spia del Mossad (cui Bush, un santo che non aveva mai fatto
ma dell11 settembre. aveva trasmesso dei documenti segre- miracoli, concesse la grazia a Libby, nel
La conferma della bugia venne dal- ti), passarono ai pi autorevoli giornali frattempo condannato a due anni e
la Dia, la Defense Intelligence Agency, americani i dossier falsi per la pubbli- mezzo di carcere. E Rove and inden-
che scrisse il 12 febbraio 2002: Nia- cazione. Libby li consegn a Judith ne, nonostante il Procuratore Robert
med, capitale del Niger, daccordo a Miller, che firm una lunga inchiesta Patrick Fitzgerald avesse accertato che
vendere 500 tonnellate di uranio a efficace ma piena di bugie. Quelle bu- alla Casa Bianca, per punire Wilson, i
Baghdad. La notizia si diffuse anche gie furono utilizzate e dilatate da due collaboratori principali di Bush e
con lavallo del governo e dei mass me- Bush, Blair e Cheney. In questa vicen- Cheney avevano rivelato la vera identi-
dia italiani, la gente ci credette, si spa- da torbida si distinse per onest lFbi t e la professione di Valerie Plame; e
vent e volle la distruzione di Saddam che denunci Franklin con laccusa di avevano fatto credere che la versione
Hussein Qui la storia si fa incandescen- cospirazione; e Libby per intralcio alla di Wilson era inquinata dai servizi se-
te. Entr in campo Cheney con il suo giustizia. greti, cosa non vera. La sola cosa certa
braccio destro Libby. Ed entr in scena che Libby e Rove non agirono in


anche Rove. I due rispolverarono il dos- proprio, ma come esecutori degli ordini
sier screditato di Rocco Martino e lo Gli strateghi della guer- del presidente Bush e del vice Cheney.
passarono a diversi cronisti. Abbocc ra preventiva non sono Si spiega solo in questo modo la gene-
per primo allamo il giornalista Clayton rosit di Bush nella concessione della
Hallamark che raccont il summit di stati puniti per la serie di menzo- grazia a Libby e luscita di scena soft di
Roma, allegando un pezzo del rapporto Rove.
costruito dallintelligence sulle carte in-
gne sullIraq. Forse si preparano Gli strateghi della guerra preventiva,
testate rubate presso lambasciata del a tornare a galla per le prossime dunque, non sono stati puniti per la se-
Niger, preparato da dilettanti amici di rie di menzogne sullIraq. E forse si pre-


Ledeen, collaboratore di Rove. elezioni e ad allestire una parano a ritornare a galla per le prossime
Cheney, letto il rapporto della Dia,
incaric l'ex diplomatico Joseph Wilson
nuova guerra. elezioni politiche e ad allestire le condi-
zioni di una nuova guerra preventiva.

14 SETTEMBRE 2007
ESCLUSIVO / IMPOSIMATO A TUTTO CAMPO SU POLITICA E GIUSTIZIA

La ballata degli
Il magistrato autore delle prime inchieste sui
mafiosi dei Palazzi punta lindice contro i freschi
emendamenti anti intercettazioni di ex colleghi
ora parlamentari (Casson e DAmbrosio).
E contro quella Mala Politica che oggi cerca di
delegittimare altri giudici-coraggio, come
Clementina Forleo e Luigi De Magistris.
Ecco il suo documentato e duro jaccuse.
FERDINANDO IMPOSIMATO

I
L PARLAMENTO dovrebbe decidere sul- portata ed il senso degli accadimenti che mio, i rappresentanti del popolo agivano
la autorizzazione alla utilizzazione avevano portato alla alterazione del prez- in palese violazione delle regole poste a
delle conversazioni telefoniche tra zo dellazione Bnl, con danno dei rispar- presidio dei piccoli azionisti e dei medi
alcuni imputati e politici di maggio- miatori. Alla richiesta di La Torre su co- e piccoli risparmiatori, traditi proprio da
ranza ed opposizione: difficile che me stavano le cose, Consorte riferiva che chi, per Costituzione, quelle regole era
quegli stessi parlamentari, in grado di ormai certo che i contropattisti vende- chiamato a presidiare.
controllare molti voti, sia tra la maggio- ranno le loro azioni e che non sar Uni- I leader politici non si sono limitati
ranza che nellopposizione, possano dare pol a comprare direttamente, ma terzi ad attendere lesito di una contesa di
il loro consenso alluso delle telefonate, per suo conto. La Torre daccordo, se- mercato. Sono intervenuti, con il peso
che invece, essendo per loro irrilevanti gnalando che ove occorresse, lonorevo- del loro ruolo e responsabilit pubbliche,
penalmente, dovrebbe essere concesso le DAlema potrebbe fare una chiamata a a vantaggio dei protetti. Berlusconi indi-
senza problemi. Gaetano Caltagirone. La Torre: Ma ca a Stefano Ricucci il partner industria-
La dinamica dei fatti ricostruita dal che deve fare una telefonata Massimo al- le per lassalto a via Solferino e scrutina
giudice Clementina Forleo e dalle chia- lingegnere?. E Consorte di rimando E i possibili mediatori. DAlema consiglia
mate di correo dei protagonisti rei con- meglio che Massimo fa una telefonata. a Consorte (Unipol) lacquisto di pac-
fessi - da Stefano Ricucci come da Gian- Nei 16 interrogatori Fiorani rivel la chetti azionari e si dice pronto a parlare
piero Fiorani e Antonio Fazio - e dalle sua rete precisando i pagamenti in con- con Vito Bonsignore, mentre Piero Fassi-
intercettazioni telefoniche, conferma che tanti ai parlamentari di Forza Italia per no e Pierluigi Bersani (come ha riferito
la politica non ha espresso soltanto opi- creare una lobby in Parlamento a favore ai pubblici ministeri Fazio) incontrano il
nioni e incoraggiamenti, nelle scalate ad dellex governatore Antonio Fazio, e governatore per spingere una fusione
Antonveneta, a Bnl, al Corriere della Se- chiariva che lidea della scalata allAn- Unipol-Monte dei Paschi-Bnl.
ra, al gruppo Riffeser. E stata protagoni- tonveneta da parte della Popolare di Lo- Quel che se ne ricava la ragionevo-
sta attiva ed interessata. Con lambizione di nacque nellestate del 2004, con il via le certezza che la politica abbia giocato
esplicita e dichiarata (parole del senatore libera dellallora premier Silvio Berlusco- in proprio la partita, per di pi cercando
Nicola Latorre) di cambiare il volto del ni e dellex governatore Fazio, durante di influenzare uno degli arbitri, Fazio,
potere italiano. un incontro a Villa Certosa in Sardegna, proteggendolo.
Il 18 luglio 2005 i vari Consorte, Sac- villa dei meeting in passato con altri po- Ma le intercettazioni con i baci in
chetti e Cimbri formalizzavano il passag- tenti finanzieri poi caduti in disgrazia. In fronte a Fiorani ci hanno liberato da Fa-
gio delle azioni di propriet dei soci di quella occasione, il presidente del Consi- zio. Chiunque comprende che non pu
Bnl, definiti contropattisti - Caltagirone, glio gli disse: per me va bene se va be- essere questo il primato della politica. La
Ricucci, Coppola, Statuto, Lonati, Gra- ne per Fazio politica legifera. Seleziona opzioni. Sce-
zioli e Bonsignore - ai soggetti legati alla I parlamentari intercettati fornivano i glie regole che possano modernizzare il
cordata Unipol; ed in tal modo provoca- loro supporti istituzionali in totale spre- Paese e renderlo capace di affrontare le
vano una sensibile alterazione del prez- gio della Costituzione, secondo cui (arti- sfide del futuro. A destra come sinistra
zo dellazione ordinaria della Bnl. Le colo 47) la Repubblica incoraggia e tu- sembrano, al contrario, non voler pren-
conversazioni intercettate tra alcuni par- tela il risparmio in tutte le sue forme; di- dere atto che una politica che, nello stes-
lamentari dimostrano la complicit isti- sciplina, coordina e controlla lesercizio so tempo, gioca, fa larbitro e legifera
tuzionale di soggetti che conoscevano la del diritto. Anzich tutelare il rispar- una cattiva politica. Che scredita se stes-

10 OTTOBRE 2007
intercettati
Nel fotomontaggio, da sinistra, Stefano
Ricucci, Massimo DAlema e Piero Fassino.
Qui sopra, Silvio Berlusconi.

zazione a utilizzare intercettazioni telefo-


niche tra alcuni imputati di gravi delitti
e potenti politici di maggioranza ed op-
posizione che insieme agivano in modo
illecito per scalate sicuramente illegitti-
me. E si sostiene da parte dei politici
che queste telefonate non sono utilizza-
bili perch penalmente irrilevanti; non
solo: il giudice Forleo avrebbe commesso
degli abusi ai danni dei politici scriven-
do cose offensive e non pertinenti. E
una storia, quella dei lamenti dei politici
sa. E un colossale ed insopportabile nello che con Prodi, DAlema, Fassino, colti con le mani nel sacco, che si ripete
conflitto di interessi, con gli stessi ruoli anche Luciano Violante ripete: roba da molti anni.
tra controllori e controllati. vecchia, gi nota e digerita. Nota s, ma Questa storia mi ricorda un episodio
Gi in occasione della pubblicazione mai digerita: utile ricordare che cosa verificatosi ai primi anni settanta. Venuto
delle testimonianze di Stefano Ricucci, accaduto per scongiurare il rischio che si a Roma, misi sotto controllo, su richiesta
si ebbe la sensazione che, quasi a freddo, finisca di parlare soltanto di codici. dellallora colonnello Carlo Alberto Dal-
il ceto politico volesse rilanciare il con- Una cosa va detta subito. La intricata la Chiesa, da Palermo, i telefoni di alcu-
flitto fra s e lordine giudiziario, la con- vicenda di cui si occupa il giudice Cle- ni mafiosi come Gaetano Badalamenti e
trapposizione fra s e informazione per mentina Forleo non riguarda solo alcuni Frank Coppola, due padrini di Cosa No-
aumentare lallarme, sollevare polvere, illustri politici e palazzinari parvenu, ma stra mandati da politici corrotti al sog-
star lontano dal nocciolo pi autentico milioni di cittadini ed extracomunitari giorno obbligato a Roma; i mafiosi, per
della questione: la corruzione trasversale in carne ed ossa, vittime delle nuove for- meglio gestire il traffico internazionale di
e consociativa. Da questo punto di vista, me di corruzione, di tangenti maschera- eroina e cocaina, servendosi di una rete
se non fosse esistita, Clementina Forleo te da operazioni bancarie apparente- di macellerie appositamente aperte nella
lavrebbe dovuta creare la politica che mente lecite. Colpiti da colossali imbro- capitale, avevano avviato nel Lazio una
dissente. gli sono gli ignari ed indifesi risparmia- serie di attivit illecite: traffico di droga,
Ma con o senza la Forleo, non age- tori: milioni di lavoratori, pensionati, ca- riciclaggio del denaro sporco, corruzione
vole eliminare dal tavolo la questione salinghe che riversano nelle banche i po- di esponenti politici e potenti magistrati
morale. Quellintrigo, che vede protago- chi risparmi di una vita sperando di po- al vertice di importanti uffici giudiziari.
nisti intorno allo stesso tavolo Berlusco- terne fruire nel momento del bisogno; Con lincoscienza ed il coraggio che for-
ni e Romano Prodi, Massimo DAlema e mentre criminali in colletti bianchi, poli- se oggi non avrei, cominciai a raccogliere
Gianni Letta con un poco nobile corteo tici e governanti, corrotti e senza piet, prove di gravi delitti sia nel campo della
di banchieri, arbitri faziosi, avventurieri provvedono a depredare i poveretti, fa- droga, sia nella speculazione edilizia sul
della finanza, astuti nuovi imprenditori, cendolo in modo apparentemente legale. litorale laziale, sia nella corruzione alla
dimostra ancora oggi la distanza tra i La grande rapina avviene in modo Regione Lazio, in cui Badalamenti ed il
propositi dichiarati e i comportamenti scientifico ed occulto: i cittadini si accor- suo parente Natale Rimi riuscirono a fa-
reali; la separazione tra gli accordi in gono solo quando troppo tardi che i lo- re entrare un paio di mafiosi.
corridoio e i contrasti in pubblico. Da ro magri risparmi si sono letteralmente Scoppi uno scandalo enorme: io ed
due anni si attende una parola trasparen- eclissati, dileguati, volatilizzati, per rim- il pm Enrico Di Nicola, oggi a Bologna,
te e critica su quel pasticcio, unassun- polpare i ricchi ed inaccessibili forzieri andammo avanti senza riguardi per nes-
zione di responsabilit, un impegno pub- di politici senza scrupoli. Per questi cri- suno. Le prove erano nelle accuse di al-
blico. Occorrerebbe una bella e piena mini occorrerebbe la cacciata dei politici cuni mafiosi ed in una serie di telefonate
confessione da parte dei responsabili. dal parlamento al primo indizio di col- tra i mafiosi ed i politici democristiani
Chi pu, in buona fede, giudicarla roba pevolezza, senza attendere la sentenza che chiamavano e venivano chiamati,
vecchia? E una questione attualissima, passata in giudicato. con mio sommo stupore, per scambi di
qualsiasi cosa decida di fare il Parlamen- Ma rinfreschiamo la memoria per favori: voti, denaro, licenze, concessioni,
to. capire cosa successo finora. Il giudice etc. Nello scandalo venne coinvolto an-
Appare dunque ingiustificato il ritor- Forleo ha chiesto al Parlamento lautoriz- che il Procuratore Generale della Corte

OTTOBRE 2007 11
Da sinistra,
Luigi De
Magistris e
Clementina lire) per consulenze che non esistono.
Forleo. Nel- Basta leggere ci che accadde per il gi-
laltra pagina, gantesco affare Telecom che incendi il
Felice Casson mondo finanziario del 2001. Per lopera-
e, a destra, zione che port Marco Tronchetti Prove-
Gerardo ra con la Pirelli ad acquistare lazienda
DAmbrosio. leader, la Hopa di Emilio Gnutti pag
consulenze doro. Nella documentazione
che accompagn la richiesta, da parte
della Procura di Milano, di documenti
bancari al Procuratore di Montecarlo, c
la conferma che a Giovanni Consorte e a
Ivano Sacchetti, ex amministratore dele-
gato di Unipol e suo vice, la Hopa di
dAppello di Roma, Carmelo Spagnuolo, fendersi come vorrebbero; in loro difesa Gnutti gir circa 54 milioni di euro tra il
che parlava con Frank Coppola, infor- scende Beppe Grillo, coraggioso e effica- 2001 ed il 2005. Disse Gnutti al magi-
mandolo delle comunicazioni in corso ce, ma troppo solo. E lo si accusa di an- strato: Consorte mi presentava il conto,
disposte dai magistrati, come qualche tipolitica mentre vuole una politica puli- nel senso che chiedeva operazioni con le
potente politico ha fatto di recente par- ta, in grado di rinnovarsi. quali guadagnare a latere. Ai due anda-
lando con Giovanni Consorte. Nelle inchieste della Forleo mancano rono, in quella solo occasione, cinque
Inviai un avviso di garanzia per favo- i classici reati di corruzione che veniva- milioni di euro dopo la definizione del-
reggiamento personale al Procuratore Ge- no commessi con la consegna di mazzet- la trattativa con Tronchetti Provera.
nerale su richiesta del pm di Di Nicola. te. Oggi i ladri di Stato si sono attrezzati Gnutti per confess che se i due non gli
Apriti cielo! Uno scandalo senza fine. La meglio: rubano con la copertura o nel- avessero chiesto soldi direttamente, non
Commissione Antimafia apr un inchie- lassenza delle leggi e di coloro che do- ufficialmente, ma mentre scendevo le
sta interrogando mafiosi, politici e magi- vrebbero controllare, che poi sono com- scale al termine di una riunione, lui
strati; il partito comunista reag con for- plici di quelli che rubano e rapinano. La non glieli avrebbe certo dati.
za: volle sapere tutto sulle telefonate, su nuova corruzione ha assunto forme pi Domanda: ma se erano consulenze,
un magistrato, consulente dellantimafia sofisticate e pericolose. A dominare la perch chiedere dieci miliardi in questo
legato a Frank Coppola, cacciato via, sul scena sono delitti dai nomi strani ma modo subdolo e occulto? O si pensa che
Procuratore Generale Spagnuolo, pidui- reali e devastanti: linsider trading e lag- siamo tutti cretini e non capiamo che si
sta, che poi venne espulso dalla magi- giotaggio. Il primo consiste nellabuso trattava di tangenti, qualificabili come
stratura. Ed i politici democristiani do- dinformazioni privilegiate, da parte di delitti di concussione? E chi cera dietro
vettero subire questa ignominia per ave- chi ne dispone quale azionista o control- Consorte e Sacchetti se non un politico
re avuto conversazioni frequenti con i lore, per operazioni speculative. che aveva guidato e appoggiato tutta lo-
mafiosi: allora non esisteva ancora il rea- Ad esempio il governatore Bankitalia perazione? Che poi si risolse in unaltra
to di associazione per delinquere di sa che le azioni della Bnl subiranno un truffa agli azionisti, tra cui Beppe Grillo?
stampo mafioso introdotto da Pio La calo e informa i suoi amici azionisti: pri-
Torre. I due giovani magistrati Imposi- ma vengono gonfiate con operazioni DALLA LUPARA AL DILEGGIO
mato e Di Nicola furono protetti da una fraudolente e poi vendute a poveri ri- Un tempo delitti di minore gravit porta-
difesa insuperabile: la Costituzione Re- sparmiatori ignari che comprano beni di rono in carcere decine di persone per
pubblicana, garante della indipendenza valore apparentemente in crescita desti- fatti molto meno gravi e anche per po-
dei magistrati e della loro inamovibilit. nati invece alla svalutazione. O, per fare che lire: dieci miliardi invece non sono
Anche allora noi non avevamo preso altri esempi, il presidente o il vicepresi- stati sufficienti a giustificare la galera. Gli
di mira i politici, ma i mafiosi, che par- dente del Consiglio, informati per ragio- stessi consulenti del nulla possono rea-
lavano con i politici, come i nuovi crimi- ni del loro mestiere che le azioni saliran- lizzare guadagni indebiti - le famose plu-
nali oggi, intercettati dai vari Forleo e De no di valore, le acquistano o, quasi sem- svalenze - stravolgendo le regole del
Magistris, parlano con politici e gover- pre, le fanno acquistare da amici e pre- mercato. Vittime di questo commercio
nanti. E che colpa ne hanno i giudici? stanomi per operazioni speculative, sem- sono sempre gli ignari risparmiatori che
Dovrebbero forse interrompere i colloqui pre in danno di risparmiatori che non vedono vanificati i risparmi di una vita.
appena sentono fare il nome di un DA- dispongono delle stesse informazioni. Ora, i politici sorpresi con le mani nella
lema o di un Berlusconi? Laggiotaggio consiste nel diffondere no- marmellata come sospetti sostenitori di
Nella vicenda del giudice Forleo le tizie false o tendenziose per alterare il scalate illecite si dicono sdegnati; ri-
cose sono cambiate, in peggio rispetto al prezzo di azioni o obbligazioni facendo- corrono al lessico tipico dei ladri della
1970. C sempre una magistratura indi- lo abbassare o aumentare secondo la pro- passata prima repubblica: monnezza,
pendente e coraggiosa; ma non esiste pria convenienza o quella di amici inte- spazzatura. A quei ladri della Prima Re-
una opposizione che denuncia le male- ressati a vendere o a comprare; i famosi pubblica non port bene tale difesa. Essi,
fatte della maggioranza e difende lo stato capitani coraggiosi che si scoperto oggi, hanno il vantaggio di una stampa
di diritto: c invece unalleanza conso- essere grandi truffatori e tangentisti. servile e di una televisione silente e vile.
ciativa che vede le due fazioni antagoni- Le tangenti, come sempre, si mime- Essi rivolgono al giudice Forleo le accu-
ste fare scalate insieme in violazione del- tizzano da anni dietro la parola magica se pi ignobili, dopo aver cercato di
la legge ed in danno di milioni di rispar- consulenze; sicch esperti del nulla, blandirla in molti modi. E poich il giu-
miatori, che non hanno voce, non hanno ignoranti paurosi, percepiscono anche 54 dice non ha ceduto, si fatto ricorso al-
stampa, radio e tivv. E non possono di- milioni di euro (110 miliardi di vecchie laggressione mediatica. Un metodo che

12 OTTOBRE 2007
POTERE

usava spesso Frank Coppola: dapprima istituti di credito per le scalate. Un altro
cercava di corrompere giudici e politici; consulente dellimmobiliarista avrebbe
e i resistenti venivano colpiti con la lu- compiuto unennesima operazione di in-
para. Oggi la lupara sostituita dal dileg- vestimento in concerto con un presta-
gio a mezzo stampa. nome del cassiere della Banda della Ma-
E in questa opera, agiscono anche ex gliana. Cio con Cosa Nostra. E gli scala-
giudici prestigiosi di Mani pulite come uno avesse depenalizzato il delitto di ra- tori non sapevano niente di tutto questo?
Gerardo DAmbrosio e Felice Casson pina o di corruzione. Ed ormai dilagano
passati al servizio dei governanti, nella i conflitti di molti protagonisti di questa LA COLPA? DI CHI INDAGA
speranza di un sorriso benigno e pro- commedia degli inganni: la situazione Anzich essere grata ai giudici Forleo e
mettente e di qualche riconferma. E si legale in cui viene a trovarsi un gover- De Magistris, la classe dirigente di mag-
dice che il metodo usato stato illecito; nante, un amministratore, un banchiere, gioranza e opposizione, che ormai da
e che le telefonate fatte dai vari politici un politico o un giudice, che anzich fa- trenta anni opprime il paese, persegue lo
ai protagonisti delle scalate illecite, cio re linteresse dei cittadini nella sua atti- stesso obiettivo strategico: colpire la ma-
dei delitti, sono penalmente irrilevan- vit istituzionale, cura linteresse privato gistratura a suon di delegittimazione,
ti. I vari Consorte, Sacchetti e Cimbri suo o di amici e prestanomi. Esso viola contro toghe colpevoli di avere messo il
erano raggiunti da gravi indizi di colpe- larticolo 97 della Costituzione che im- coltello nella piaga purulenta della nuo-
volezza per avere compiuto aggiotaggio pone alla pubblica amministrazione i va corruzione che tocca i vertici del cen-
manipolativo ed informativo: che signifi- principi di buon andamento e imparzia- tro sinistra e della destra. Ma in questo
ca? Semplice: daccordo con Gianpiero lit. Viola anche codici deontologici. Ma caso lazione di delegittimazione pi
Fiorani e Gianfranco Boni, avevano ac- non il codice penale. Il conflitto di inte- difficile: non si pu gridare pi alle to-
quistato le azioni dei contropattisti Fran- ressi il principale strumento di corru- ghe rosse o nere, stante la trasversalit
cesco Gaetano Caltagirone, Vito Bonsi- zione ed il motivo ispiratore di molte dei fatti corruttivi. I magistrati hanno ap-
gnore, Stefano Ricucci, e Danilo Coppo- leggi. Un cancro che affligge la politica e plicato rigorosamente la legge e il princi-
la, Statuto, Lonati e Grazioli, e ponevano le istituzioni pubbliche e private da de- pio cardine che la legge uguale per
in essere una serie di azioni idonee a cenni. E non si riesce a debellare. tutti. Comunque, anche stavolta siamo
provocare una sensibile alterazione del Perch chi dovrebbe debellarlo non in presenza di un clamoroso caso di
prezzo delle azioni ordinarie Bnl. ha interesse a farlo. La legislazione vara- conflitto: coloro che hanno partecipato
Qui bisognerebbe soffermarsi su ta in questi anni dal centro destra va nel- alle scalate dovrebbero votare sulla rile-
ognuno di questi signori, per capire qua- la direzione opposta. Ma anche il centro- vanza penale della conversazioni. Cio
le stato lambiente del delitto. Se si leg- sinistra non ha fatto nulla per risolverlo. su se stessi: lo faranno? Per ora cercano
gono le ordinanze della Forleo, si capi- Versa in situazione di conflitto anche la di condizionare il parlamento con me-
sce che le prove delle accuse contro gli cooperazione la cui funzione sociale do- morie risibili firmate anche da un legale
scalatori non sono solo le intercettazioni, vrebbe essere svolta con carattere di che aveva denunciato proprio quelle sca-
ma una serie di operazioni illecite, docu- mutualit e senza fini di speculazione late: Guido Rossi. Altro conflitto di inte-
menti bancari, confessioni di alcuni dei privata (articolo 45 della Costituzione). ressi: pu il denunciante diventare di-
protagonisti di questa storia, chiamate di Al contrario di quello che accaduto fensore del denunciato? Non lo so, ma
correo e, infine, le telefonate tra i politici con lUnipol e la sua scalata. resto perplesso!
e gli indiziati dei delitti. Le quali non ca- Quasi sotto silenzio pass una noti- Non pi tollerabile lattacco alla
lano dallalto dei cieli come cavoli a me- zia del Sole 24 Ore ripresa dal Corsera magistratura, in persona di Clementina
renda, ma si inseriscono logicamente in del 31 dicembre 2005 sul probabile rici- Forleo e di Luigi De Magistris, che han-
un contesto molto chiaro e preciso. claggio di capitali mafiosi nelle scalate no avuto il merito di applicare il princi-
bancarie. Si leggeva che nel giro di per- pio che la legge e resta eguale per tutti,
LINTERESSE DEI CONFLITTI sone di Danilo Coppola, che la Guardia con ordinanze che la Costituzione vuole
I politici, il vertice della Banca dItalia, i di Finanza ritiene popolato di prestano- motivate; supplendo alla inerzia del pm,
governanti, legati in un intreccio di rela- mi, spicca Roberto Repaci, presidente cos come vuole il codice di procedura
zioni affaristiche, anzich agire come ar- dellordine dei commercialisti di Palmi. penale. Si vorrebbe criminalizzare la
bitri imparziali delle leggi, versano in Il fatto apparve significativo perch il Forleo con accuse prive di fondamento:
palese conflitto dinteressi: nel varare nome di Repaci era apparso in pi di quella che non avrebbe potuto e dovuto
leggi o provvedimenti governativi, agi- una indagine. Era stato indicato come sostituirsi allo stesso pm nel formulare
scono per favorire se stessi o amici cari o commercialista del clan Piromalli. Cop- laccusa. La Corte Costituzionale ha ripe-
riciclatori di denaro sporco, come nel pola venne arrestato per riciclaggio. Se- tutamente affermato che il Giudice per le
caso delle scalate Unipol. Ed questo il condo le Fiamme gialle, uno degli im- Indagini Preliminari ha non solo il pote-
punto: ci accade a causa dellassenza di mobiliaristi pi ricchi dItalia, con una re ma il dovere di controllare il Pubblico
regole certe nella miriade di conflitti ragnatela di societ in tutto il mondo, Ministero nel corretto esercizio dellazio-
dinteressi. Che nessuno ha interesse a coinvolto come concertista nellopera- ne penale. Pu accadere, ed accade pi
fare, per evitare che esse siano applicate zione Antonveneta, titolare di azioni Bnl spesso di quanto non si possa immagina-
dai giudici. poi cedute ad Unipol in vista della scala- re, che il pm non eserciti lazione penale
In soccorso dei predatori interve- ta alla banca romana, avrebbe utilizzato o la eserciti in maniera incompleta an-
nuta la depenalizzazione, nel 1990, del- come consulente uno dei personaggi re- che in presenza di prove o indizi gravi
linteresse privato in atti di ufficio (ex sponsabili di riciclaggio del denaro pro- precisi e concordanti, quali quelli indica-
articolo 324 del codice di procedura pe- veniente dal clan calabrese dei Piromalli. ti nelle ordinanze della Forleo. Se un po-
nale): ci ha favorito vecchie e nuove A questi limmobiliarista avrebbe lascia- litico corrotto non viene incriminato dal
forme di corruzione. E stato come se to il compito di gestire il contatto con gli pm, il gip che deve obbligarlo a farlo.

OTTOBRE 2007 13
MASSIMO
POTERE
DALLA PROROGA PER RETE 4 ALLE INTESE RAI-MEDIASET

Inciucio
La decisione di ribaltare sul
Parlamento europeo la deci-
sione sulla procedibilit nei
confronti di DAlema per il
caso Unipol illegittima. Lo
spiega, in punta di Costituzio-
ne, il presidente della Consul-
ta Capotosti. Lennesima ri-
prova di quegli accordi sotto-
banco su cui si regge la classe
politica nel Paese.
FERDINANDO IMPOSIMATO

I
L DISTACCO tra la
gente e il ceto
politico di mag-
gioranza ed oppo-
sizione reale e si
accentuato in
questi ultimi tem-
pi; esso dovuto a
ragioni serie e non
ai capricci o alla
immaturit dei cittadini. Lantipolitica
il frutto della malapolitica della clas-
se dirigente di maggioranza ed opposi-
zione, che imperversa nel nostro paese
da due decenni senza ricambi e senza
prospettive di rinnovamento. Sono fal-
liti alcuni degli obiettivi principali del
Governo Prodi, decisivi per la difesa
della democrazia: la legge sul conflitto
di interessi e la modifica della legge
elettorale con lintroduzione del voto rendum che, fallite le riforme, premie- Massimo DAlema e Silvio Berlusconi.
di preferenza. Cos come fallito lo- rebbe il partito di maggioranza relati-
biettivo di moralizzare la politica ridu- va. Se, come prevedibile, il nuovo di altri quattro anni a Rete 4. Questo si-
cendone il costo ed eliminando i privi- partito dovesse superare il PD, la con- gnifica due cose: la prima che Berlu-
legi di una casta immarcescibile che seguenza sarebbe disastrosa: lavvento sconi disporr ancora una volta, per la
grava molto sul bilancio dello stato, di Silvio Berlusconi alla guida del campagna elettorale che gi iniziata,
troppo per un paese in crisi come lIta- paese per un tempo indefinito, favorito di tre reti private e di gran parte delle
lia, con diseguaglianze e ingiustizie so- da un controllo monopolistico dellin- tv pubbliche che si stanno riposizionan-
ciali aumentate, a dispetto delle pro- formazione che non ha pari in nessun do in vista dellavvento del Cavaliere.
messe ripetute e mai onorate. paese del mondo democratico. La seconda che il Governo Prodi ha
La nuova irruzione di Berlusconi definitivamente rinunciato alla legge sul
sulla scena politica, con il partito del IL REGIME TRASVERSALE conflitto di interessi, essenziale per la
popolo delle libert, mette in crisi il Tutto questo accade per i patti scellerati difesa della democrazia.
progetto veltroniano di realizzare il sottobanco tra Forza Italia e Democrati- Ed questo il punto chiave della
primo partito del paese e di vincere le ci di Sinistra. La legge finanziaria appe- nostra riflessione, che nasce da alcuni
elezioni in vista dellinevitabile refe- na approvata ha concesso una proroga episodi risalenti nel tempo. I quali crea-

DICEMBRE 2007 9
NON SOLO RETE 4
rono le premesse di una democrazia
anomala, o, meglio, di un vero e pro-
prio regime trasversale, in cui due oli-
garchie immarcescibili, facenti capo a
Silvio Berlusconi e a Massimo DAle-
ma, hanno malgovernato il paese per
due decenni, senza mai prendere atto
delle loro rispettive sconfitte: una falsa
democrazia dellalternanza, con due
personaggi di cui lItalia non riesce a li-
berarsi.

FURBETTI ANTE LITTERAM


Linizio del declino della democrazia
italiana si verific con lelezione al
parlamento italiano di Silvio Berlusco-
ni. Fu luso insipiente di una furbizia


menti delittuosi e facendo sporchi affari
gravemente censurabile del centrosini- Due oligarchie immar- in privato. Il terzo punto che la politi-
stra a compiere il primo di una serie cescibili, facenti capo a ca italiana ispirata da un machiavelli-
di errori che hanno portato il paese smo deteriore, anzich da una intransi-
sullorlo del baratro, oltre il quale sta Silvio Berlusconi e a Massimo genza morale contro ogni compromesso.
la fine della nostra democrazia. La fur-
bizia consistette nel volere ignorare, a
DAlema, hanno malgovernato il Quando tutti si attendevano - ma
non chi scrive - lautorizzazione della
dispetto dei richiami di talune delle paese per due decenni, senza Camera alluso delle intercettazioni tele-
coscienze pi sensibili- come Paolo foniche con i politici dei due poli coin-


Sylos Labini, Giorgio Bocca e Vito La- mai prendere atto delle volti nelle telefonate con gli scalatori, e
terza - lesistenza di un decreto presi-
denziale (quello del 30 marzo 1957
loro rispettive sconfitte. quando gli stessi interessati fingevano
di volere chiarezza su quelle conversa-
numero 361) che allarticolo 10 con- zioni, ecco che la Camera dei deputati
templa esattamente il caso Berlusconi: sinistra si pronunci per leleggibilit affermava la sua non competenza, e la
Non sono eleggibili coloro che in pro- di Berlusconi solo per una cieca am- competenza del parlamento europeo, a
prio o in qualit di rappresentanti le- bizione di DAlema, che si illuse di decidere sulluso giudiziario delle inter-
gali di societ o di imprese private, ri- avere i voti di Berlusconi per stravol- cettazioni di DAlema sul caso Unipol,
sultino vincolati con lo Stato per con- gere la Costituzione. sul presupposto che il ministro degli
cessioni o autorizzazioni amministrati- esteri era parlamentare europeo.
ve di notevole entit economica.... ACCORDI OCCULTI Su questa decisione si lanciato co-
Quando Berlusconi fu eletto la Oggi la storia si ripete: la crisi della no- me un fulmine lavvocato Guido Calvi
giunta delle elezioni, dovendo decide- stra democrazia e della politica del Go- denunciando la gravit del comporta-
re sulla sua eleggibilit, concluse - er- verno il risultato di una serie di intese mento del gip Glementina Forleo e so-
rando - in senso positivo, in base ad occulte tra maggioranza e opposizione stenendo di non avere eccepito la in-
unassurda interpretazione della legge. su questioni fondamentali venute alla competenza per rispetto della magistra-
Giovanni Sartori ammon: io mi ri- ribalta della cronaca in questi ultimi tura; rispetto che, dopo la serie di de-
fiuto di giocare a scacchi contro qual- tempi. Proviamo ad enumerarle. Nelle nunzie di inesistenti abnormit nelle or-
cuno che ha due regine, perch cos vergognosa vicenda delle scalate, sulla dinanze della Forleo, non sembra es-
lui vince sempre ed io perdo sempre. quale calato un silenzio plumbeo, lo- serci stato. La decisione sulla compe-
E questo vero: si tratta di un non ri- pinione pubblica ha ben compreso tre tenza di Strasburgo stata presa con il
solto problema di fondo della nostra cose. La prima che nelle tre grandi voto favorevole di Forza Italia in sinto-
democrazia, perch democrazia vuol scalate alla Bnl, alla Banca Antonveneta nia con i Ds. Ma, a ben riflettere, le co-
dire competizione alla pari tra i parte- e a Rcs-Corriere della Sera gli stessi fi- se non stanno nel senso deciso dai se-
cipanti alla contesa elettorale, come nanzieri, poi incriminati per bancarot- guaci di Berlusconi e di DAlema. Se-
stabilisce larticolo 51 della Costituzio- ta, aggiotaggio ed insider trading in condo il presidente emerito della Con-
ne. Se questa regola cardine non ri- danno di milioni di ignari risparmiatori sulta Piero Alberto Capotosti, sul mini-
spettata, si prospetta una minaccia per ridotti sul lastrico, facevano affari spor- stro degli esteri ci sarebbe stata una
la nostra democrazia. Questa furbizia chi ora con la sinistra e ora con la de- decisione sbagliata: la legge Boato non
suicida fu il risultato di una serie di stra, e spesso contemporaneamente con riguarda il Parlamento UE. Infatti, se-
accordi basati sul compromesso illuso- la partecipazione incrociata e concor- condo lillustre costituzionalista, la
rio della Bicamerale. Lallora presiden- data delle due parti politiche antagoni- competenza a decidere sullautorizza-
te del Consiglio Massimo DAlema, ste del quadro politico nazionale. zione alluso delle intercettazioni nel
bisognoso del sostegno parlamentare La seconda che i due maggiori caso Bnl-Unipol nei confronti di DAle-
anche dellopposizione, disse che Me- partiti delle due alleanze in competizio- ma spetta alla Giunta delle autorizzazio-
diaset non si toccava perch era un ne, mentre fingono di affrontarsi dura- ni a procedere e alla Camera dei Depu-
patrimonio nazionale. Il problema mente in pubblico, continuano ad ac- tati del Parlamento italiano. Il profes-
non era toccare Mediaset, ma applica- cordarsi sottobanco perdonandosi le lo- sor Capotosti conclude sostenendo che
re la legge. Invece il governo di centro ro rispettive colpe e i loro comporta- alla base di questa decisione ci sia un

10 DICEMBRE 2007
POTERE

lia ha dimensioni epidemiche e che chiaro di cos si muore. Walter Veltro-


non esiste una maggioranza che gover- ni, preso dal delirio delle riforme isti-
na con una opposizione che controlla e tuzionali, per non urtare la suscettibili-
critica. Purtroppo appare in tutta la sua t del Cavaliere, incontrato dopo lo
attualit lammonimento di Gaeteno scandalo - e questo uno scandalo
Salvemini: lufficio della minoranza nello scandalo - tace e pensa alla legge
non quello di partecipare al governo, elettorale tedesco-spagnola; mentre
ma quello di sorvegliare lopera della DAlema gira inutilmente il mondo e
maggioranza che governa. finge di non essersi accorto di nulla.
Oggi c una maggioranza che gover- Egli forte della omert dei media sul-
na in sintonia con la minoranza, ed en- lo scandalo delle scalate. E degli osan-
trambe sono proiettate non a risolvere i na su Repubblica di Giuseppe DAvan-
Il premier Romano Prodi. Nella pagina accan- problemi del paese ma a conquistare il zo, che trova il modo di dire, dopo
to, stretta di mano fra Walter Veltroni e Silvio potere per le loro private ambizioni. E avere consigliato a DAlema di chiede-
Berlusconi. se il paese non si ridesta dal sonno, ci re chiarezza sulle scalate (ma tacendo
sar un futuro denso di incognite. sulla decisione sbagliata della Giunta
grosso equivoco: la legge Boato parla sullinvio a Strasburgo), che il vicepre-
chiaro, riguarda solo ed esclusivamen- RAI CHIAMA MEDIASET mier un leader necessario: ma ne-
te i parlamentari italiani, non si appli- Avevo appena inviato il pezzo, quando cessario a chi? Forse a lui; certamente
ca dunque ad altre assemblee che a una clamorosa conferma sullesistenza non agli italiani.
quella di Montecitorio e di Palazzo di un regime trasversale venuta dallo Allarmante la presa di posizione
Madama. Del resto, non potrebbe esse- scandalo Rai Mediaset: i due monopo- del Presidente Giorgio Napolitano sul-
re altrimenti, visto che larticolo 68, listi dellinformazione tv avevano rag- la necessit della segretezza delle inter-
cui fa riferimento la legge Boato, un giunto un accordo, alla vigilia delle cettazioni Rai Mediaset, che fa il paio
articolo della Costituzione italiana. elezioni, per aggiustare notizie e pro- con il richiamo alla Forleo, colpevole
In realt non si tratta di un equivo- grammazione al fine di favorire Silvio di avere depositato le telefonate come
co, ma di un accordo scellerato in vio- Berlusconi. In verit non cera biso- per legge. Non cos: vogliamo e dob-
lazione della Costituzione e della legge gno delle intercettazioni telefoniche biamo sapere la verit! E continueremo
Boato che anche Boato finge di non per venire a capo dellimbroglio bipar- a invocarla con ogni mezzo. Lappello
capire. Perfino il senatore Boemi, della tisan, tanto vero che lavevamo gi alla segretezza da parte del capo dello
Rosa nel Pugno, ha compreso che la scritto a proposito delle collusioni di Stato ha dato fiato alle trombe di Ber-
legge Boato, quando parla della Came- DAlema e Prodi negli anni passati. lusconi che, dalla difensiva, passato
ra di appartenenza, si riferisce a quella Sullo scandalo Rai calato un im- alloffensiva, parlando di sciacallag-
attuale, cio alla Camera dei Deputati. barazzante ed eloquente silenzio del gio e di macchinazione vergognosa.
Dello stesso parere il leghista Matteo centro sinistra, dopo un generico atto Mentre appare patetica liniziativa di
Brigand, difensore di Bossi; Brigand di accusa del segretario del PD. Luni- Claudio Petruccioli, promotore di uni-
ha spiegato che i magistrati, per i parla- co a dire qualcosa di critico sulla vi- nutile inchiesta interna alla Rai, che sa-
mentari UE, possono andare avanti an- cenda stato Gianfranco Fini, che r condotta da coloro che hanno voluto
che senza lautorizzazione, come av- vuole vederci chiaro: ridicolo! Pi o tollerato lo scandalo.
venuto per Bossi in ben due casi. Avrei visto volentieri un richiamo
Dello stesso avviso anche il parla- del presidente Napolitano al rispetto
mentare Elias Vacca (Pdci), per il quale di alcuni principi fondamentali della
luso delle telefonate tra DAlema e nostra Costituzione come quello della
Consorte non richiede alcuna autorizza- libert di stampa e del pluralismo del-
zione. In realt tutti hanno compreso la informazione, oltre che al varo di
che vi stato un accordo alla base di una legge seria sul conflitto di interes-
questa decisione sbagliata, lennesimo si, che non pu essere la legge Gentilo-
segnale di un inciucio tra il vice pre- ni, vale a dire quella del ministro che
mier e il Cavaliere che risale a molti an- assieme a Prodi, DAlema, Mussi e so-
ni fa e che sta mettendo a repentaglio la ci ha votato la proroga di Rete 4. La ci-
democrazia italiana. liegina sulla torta di questo scandalo
venuta dal Guardasigilli Clemente Ma-
GARGANI SALVATUTTI stella che, non essendo interessato a


Lobiettivo di salvare DAlema verr fa- Allarmante la presa di nessuna intercettazione comprometten-
cilmente raggiunto grazie alla disponibi- te, ha solidarizzato con Berlusconi. Ed
lit di Giuseppe Gargani di Forza Italia, posizione del presidente grottesco sostenere che Prodi sarebbe il
solo avversario di Berlusconi, come fa il
presidente della Commissione affari
giuridici dellEuroparlamento; sar Gar-
Napolitano sulla necessit di Corriere della Sera, poich stato pro-
gani a gestire il dossier su DAlema. segretezza delle intercettazioni prio lui che ha varato nella finanziaria
Lex delfino di Ciriaco De Mita vive la la legge a favore di Rete 4. La verit
vicenda come una nemesi storica. E an- Rai Mediaset, che fa il paio con il che bisogna riconoscere che il Cavaliere


ticipa gi il finale: si salver, si salve- richiamo al gip Clementi- ha saputo corrompere politicamente tut-
ti i suoi avversari pi pericolosi, come
r. (Corriere della Sera, 20 settembre).
La verit che la corruzione in Ita- na Forleo... sta facendo oggi con Veltroni.

DICEMBRE 2007 11
EMANUELA
MISTERI
LA SCOMPARSA DI EMANUELA ORLANDI E DI MIRELLA GREGORI

A un quarto di secolo
sempre attuale il caso
delle giovani rapite
poco dopo lattentato
NON SOLO
al Papa, su cui indag
proprio Ferdinando
Imposimato che in
queste pagine ( anche
avvocato della famiglia
Orlandi) mette insieme
i tasselli di un mosaico
ancora misterioso. Fra
lupi grigi e servizi dol-
trecortina, ecco la sto-
ria dei primi due obiet-
tivi mancati. Nel
prossimo numero della
Voce, i rapimenti.
FERDINANDO IMPOSIMATO

I
L RAPIMENTO di Emanuela Orlandi
non avvenne allimprovviso: fu lepi-
logo di un vasto complotto, definito
dagli agenti segreti della Stasi Ope-
ration Papst, elaborato prima del 13
maggio 1981, ma attuato dopo lattentato
a Giovanni Paolo II. Fallito lattentato, i
congiurati ripiegarono sugli attacchi tra-
sversali al Papa: larma scelta era costi-
tuita dai sequestri di cittadini vaticani in
et adolescenziale. Il Papa sarebbe stato
colpito molto pi di un attacco diretto
contro di lui o contro un principe della
chiesa. I terroristi, con il rapimento dei
cittadini vaticani, tendevano ad un du-
plice obiettivo: colpire il Papa e conqui-
stare la fiducia di Al Agca per indurlo a
distruggere il processo contro i bulgari
ed i lupi grigi, che sarebbe iniziato nel
1985 davanti alle tivv di tutto il mon-
do. E rischiava di diventare un atto di
accusa contro lUnione Sovietica e la
Bulgaria con enorme impatto mediatico.
Nello stesso tempo i congiurati
avrebbero fatto capire ad Agca che vole-

GENNAIO 2008 I
LA SCOMPARSA DI EMANUELA ORLANDI E DI MIRELLA GREGORI
vano aiutarlo richiedendo la sua libert vio Mitrokhin di C. Andrew e V. Mitro- cui sorte avrebbe sicuramente prodotto
in cambio di quella di cittadini rapiti in khin). Kgb e bulgari erano soliti lavorare un risultato: scuotere la volont di lotta
Vaticano, che, con il papa polacco, aveva insieme nelle operazioni speciali, col- del Papa contro Mosca e dissuaderlo dal-
dichiarato guerra allUnione Sovietica pendo gli obiettivi anche allestero, se- lostinata decisione di ritornare nel giu-
ed ai paesi socialisti. In questa operazio- questrandoli e trasportando gli ostaggi in gno del 1983 in Polonia a sostenere Soli-
ne i servizi dellEst infiltrati nella Citt qualunque paese con Tir diplomatici. darnosc contro lUnione Sovietica. La ri-
del Vaticano erano allopera da tempo, Identico apparato criminale fu impe- sposta da Roma fu tempestiva. Vennero
pedinando possibili ostaggi con minu- gnato nella cattura di alcuni cittadini esclusi i sacerdoti anche di rango eleva-
ziose inchieste. La rete di spie creata vaticani, dopo uninchiesta accurata su to. Il loro sequestro non avrebbe scosso
da Yuri Andropov, capo del Kgb, fin dal molti obiettivi possibili dentro e fuori Giovanni Paolo II. Al contrario, sarebbe
1970 nelle mura leonine si era messa in del Vaticano. La ricerca delle vittime fu servito ad esaltare il martirio della Chie-
moto con efficacia e riserbo. compiuta da agenti infiltrati allinterno sa senza piegare il Papa. Che anzi si sa-
Che un piano del genere esistesse delle mura leonine: il monaco benedetti- rebbe scatenato per condannare i colpe-
era evidente: Agca aveva rivelato, subito no Eugen Brammertz, agente della Stasi, voli e indicarli alla pubblica esecrazione.
dopo la cattura e prima del sequestro di il capitano delle guardie svizzere Alois Non cera alternativa. Bisognava pun-
Emanuela, la strategia del ricatto dei suoi Estermann, altro agente della Stasi (uno tare su famiglie legate al Papa. Nel cui
associati: I miei complici mi hanno dei tre morti misteriosi del 4 maggio 98 ambito bisognava mirare a prendere gio-
promesso che, se fossi stato arrestato, in Vaticano), due agenti del Kgb infiltra- vani vittime, ragazze vaticane la cui
avrebbero tentato di farmi evadere, e se ti nellentourage del cardinale Agostino scomparsa poteva scuotere lorgoglio e la
ci fosse stato impossibile, avrebbero se- Casaroli (il nipote Marco Torretta e la resistenza ferrea del Papa ad ogni attacco.
questrato qualche persona per chiedere moglie Irene Trollerova, ceca) e denun- Nellannuario pontificio della Santa sede
lo scambio. Era una tecnica che i terro- ziati dai servizi cechi dopo la caduta del vi erano tre collaboratori laici del Pontefi-
risti di tutto il mondo avevano speri- muro di Berlino, e due giornalisti del- ce indicati come familiari del Papa;
mentato con successo. lOsservatore Romano appartenenti an- due di essi abitavano in una palazzina
Ma possibile che il Kgb e i servizi chessi alla Stasi. Che Brammertz e Ester- che dava su piazzetta SantEgidio ed era
segreti bulgari si fossero ridotti a rapire mann fossero al servizio di Berlino Est lo esposta alla vista di una finestra dellOs-
degli innocenti per condurre la loro guer- disse anche Markus Wolf, capo della servatore romano: in quella stanza lavo-
ra disperata e ormai persa per salvare Stasi, anche se poi cerc di ritrattare. rava il monaco benedettino, Brammertz,
limpero? S, se si guarda al loro passato. Se quegli agenti lavoravano con noi venuto in Vaticano nel 1977 dopo una
I sequestri di persona erano strumenti impossibile che non abbiano partecipato lunga permanenza in Unione Sovietica.
abituali di lotta politica per il Kgb ed i al sequestro Orlandi, mi rivel a Berli- Le fonti vaticane furono concordi su tre
bulgari. La loro esecuzione veniva affida- no Gunter Bohnsack, ex colonnello del- nomi molto cari al Santo Padre. Nel se-
ta a gruppi terroristici spesso di destra la Stasi e braccio destro di Wolf. guente ordine: Angelo Gugel, aiutante di
impegnati contro i nemici imperialisti: Il compito degli infiltrati era preciso: camera, Camillo Cibin, capo della vigi-
essi utilizzavano i lupi grigi. A queste individuare giovani rampolli di famiglie lanza vaticana, e Ercole Orlandi, com-
operazioni spesso prendeva parte, nella vaticane pi legate al Santo Padre. La messo capo del Vaticano. Tre nomi quasi
fase esecutiva, il servizio segreto bulgaro, sconosciuti agli italiani, ma non a coloro
che si distingueva per efficienza e ferocia. Lattentato al Papa. In apertura, Emanuela che vivevano nelle mura leonine.
Orlandi.
MISTERI BULGARI I VERI OBIETTIVI
Nel 1974 il disertore bulgaro Boris Ar- Ma i capi delle famiglie prescelte non
sov aveva osato attaccare Teodor Zhiv- dovevano essere gli obiettivi diretti delle
kov, presidente della Bulgaria. La ven- operazioni. La loro vita era gi consacrata
detta fu immediata: dopo alcuni giorni al Santo Padre, pronta anche al sacrificio
spar dal suo appartamento in Danimar- estremo. Per la loro morte o la loro scom-
ca. Due mesi dopo ricomparve arrestato parsa il Papa avrebbe sofferto ma non
a Sofia dove fu condannato a 15 anni di avrebbe ceduto di un millimetro ad al-
carcere. Non avevano problemi sia nella cun ricatto. Occorreva puntare sulle loro
cattura che nel passaggio alle frontiere. Il figlie pi giovani, adolescenti, creature
governo di Sofia durante il processo con- innocenti ed ignare, la cui scomparsa
tro Arsov ammise che luomo era stato avrebbe sconvolto i genitori, la pubblica
rapito dai servizi bulgari. Nel 1975 Ar- opinione dentro e fuori la citt di San
sov fu trovato morto nella sua cella: as- Pietro e soprattutto Giovanni Paolo II.


sassinato. I bulgari fecero palesemente il Il compito degli infil- Che avrebbe provato un forte senso di
sequestro, il processo e lassassinio in colpa per la scomparsa di una o pi citta-
carcere per dare un avvertimento ai mol- trati era individuare dine vaticane avvenuta in odio a lui. Per
ti transfughi del regime. quelle giovani vite, senzaltra colpa che
Ma ci fu un altro episodio analogo. Il
giovani rampolli di famiglie di avere la cittadinanza vaticana e di es-
ministro dellInterno bulgaro Dimitar vaticane pi legate al Santo sere membri di famiglie legate al Papa, il
Stojanov, nel 1978, con laiuto del Kgb forte, irriducibile polacco si sarebbe do-
riusc a liquidare il disertore Sergey Padre, la cui sorte avrebbe vuto piegare al ricatto. Avrebbe compreso


Markov che viveva a Londra, facendolo
uccidere da un agente segreto con un
suscitato la volont di lotta che quegli ostaggi erano vittime innocen-
ti della sua politica temeraria verso i
ombrello dalla punta avvelenata (archi- del Papa contro Mosca... paesi socialisti. E non poteva essere in-

II GENNAIO 2008
MISTERI

sensibile alla loro sorte, che sarebbe stata di Sua Santit, il simbolo della dedizio- Ogni giorno un giovane dallaspetto le-
tragica. La sola scelta sarebbe stata non la ne assoluta al monarca della Chiesa. vantino saliva alla fermata successiva a
linea della fermezza ma quella del dia- Gugel il vero padrone dellapparta- quella in cui lei prendeva il bus. E a
logo con i sequestratori. E del cedimento mento privato di Giovanni Paolo II, quel- bordo la osservava. Luomo aveva un
al ricatto. Come poi avvenne. lo da cui solito affacciarsi il Papa ogni certo fascino esotico. La sua attenzione
Sulla scelta dei bersagli Mosca diede domenica per impartire lapostolica be- venne subito percepita da Raffaella con
il suo benestare. Il Kgb lesse le relazioni nedizione urbi et orbi. Brammertz sape- sospetto. La ragazza intu: non si tratta-
degli agenti segreti dal Vaticano ed ap- va che Gugel conosceva le debolezze va di un corteggiatore o un maniaco.
prov. Le figlie di Gugel e la figlia di Ci- umane del Pontefice, le sue simpatie ed Luomo era troppo grande per la sua et
bin apparvero prede preziose per il ricat- antipatie per coloro che lo circondavano, e non le si avvicinava, sembrava inte-
to al Pontefice. Gli agenti interni al Vati- le sue pi recondite ambizioni, i suoi gu- ressato a seguirla senza essere notato.
cano lavorarono con precisione. E rac- sti, la sua tendenza a diffidare di tutti, Quando Raffaella scendeva in corso
colsero informazioni dettagliate sulle gio- tranne dei polacchi. Gugel accompagna- Vittorio - a pochi metri dal luogo della
vani figlie di Angelo a nome Raffaella e va il Papa dappertutto, in Italia ed alle- scomparsa di Emanuela - anche lui
Flaviana. Abitavano con il padre in pa- stero e lo difendeva dagli assalti dei fe- scendeva. E quando lei si fermava, an-
lazzo SantEgidio, al terzo piano. Nello deli pi invadenti senza mai travalicare che lui si fermava, restando a distanza.
stesso edificio, a pochi metri dallOsser- il limite della correttezza e del rispetto. Luomo era affascinante, alto 1,80, snel-
vatore, abitava Emanuela Orlandi. Angelo Gugel era colui che aveva sfi- lo, elegante, capelli neri, ricci, occhi ne-
Il progetto prevedeva la cattura con- dato i proiettili dei sicari il pomeriggio ri. Sembrava un turco, racconter la
temporanea di pi cittadini vaticani, che del 13 maggio 81, il primo a soccorrerlo ragazza al padre. Il sospetto di Raffaella
sarebbero diventati prigionieri politici in Piazza San Pietro, ad organizzare il sulle intenzioni dello sconosciuto era
da scambiare con Agca. Ma la Lubjanka suo trasporto al Gemelli, mentre il Papa alimentato da un fatto preciso: il padre
di Mosca (il Centro, cuore del Kgb) si perdeva sangue, ad assisterlo e a rincuo- laveva messa in guardia contro il peri-
rese conto che il sequestro contempora- rarlo: in breve a salvargli la vita. I medici colo di un sequestro.
neo di pi cittadine vaticane sarebbe stato del pronto soccorso dissero al cardinale Dopo alcuni giorni dallattentato
difficile. La scomparsa di una avrebbe Casaroli: Pochi minuti di ritardo ed era del terrorista turco - racconter Raffaella
messo in allarme il microcosmo vaticano. morto. Gugel andava colpito nel suo af- ai carabinieri - mio padre mi disse di
Gli altri bersagli avrebbero reagito subito; fetto pi grande, Raffaella. Poi, sarebbe stare attenta per la strada, perch nella
e si sarebbero attrezzati contro la loro ag- stato lui stesso fattore di pressione sul Citt del Vaticano erano circolate voci
gressione. Occorreva, dunque, puntare Pontefice di Roma. Egli provava un affet- di un possibile rapimento di una citta-
tutto su un bersaglio privilegiato: Raffael- to enorme per Raffaella: la balbuzie ap- dina vaticana da barattare con Al Ag-
la Gugel, una ragazza di 15 anni, alta, pena accennata della bambina la rende- ca. Cosa era successo? Come per lat-
bruna, sorridente, simpatica, molto amata va infelice. La scomparsa di Raffaella tentato, anche questa volta un uomo dei
dal padre. Che era un familiare di Gio- avrebbe sconvolto il padre e il Papa. servizi francesi, inviato dal capo dello
vanni Paolo II. Per anni la famiglia Gugel Brammertz conosceva bene i rapporti tra Sdece, il marchese Alexander De Ma-
aveva abitato al quartiere San Paolo, ma Raffaella e Angelo Gugel, e tra questi ed renches, aveva informato la segreteria
da quando Angelo Gugel divenne aiutan- il Papa: le sue indicazioni erano precise di Stato del Vaticano del progetto del
te del Papa, la famiglia si era trasferita in e preziose per Markus Wolf ed il Kgb. La Kgb di rapire un cittadino vaticano. Lo
Vaticano, al terzo piano del palazzotto cattura di Raffaella Gugel interessava an- scopo era quello di liberare il terrorista
sulla piazzetta SantEgidio. che per unaltra ragione: la ragazza pro- turco mediante lo scambio con un
Raffaella Gugel frequentava listituto babilmente sapeva cose riservate sulla ostaggio politico. Linformazione
commerciale Vincenzo Gioberti in corso vita del Pontefice polacco. Il giudice giunse a Angelo Gugel e a Camillo Ci-
Vittorio Emanuele. Vi si recava tutte le Rosario Priore era convinto che di una bin. Essi presero le precauzioni neces-
mattine con il bus 64 e con un altro parte di quei segreti era probabilmente a sarie a difesa delle loro figlie. Gugel av-
mezzo. Brammertz, dalla finestra sulla conoscenza anche Raffaella Gugel, intel- vert Raffaella e le disse: Raffaella, sta
piazzetta SantEgidio, aveva notato da ligente e curiosa. attenta quando vai a Roma; qualcuno
tempo Raffaella. Che sembrava attenta e potrebbe rapirti per chiedere la libera-
diffidente: usciva a passo svelto dal pa- IL PEDINAMENTO zione di Agca. Ma Raffaella fu incre-
lazzo, saltava i tre gradini allingresso, Il pedinamento di Raffaella avvenne dula: Nessuno mi conosce a Roma,
percorreva pochi metri, attraversava lar- probabilmente da parte di un lupo gri- tranne i compagni di scuola, osserv.
chetto del rammendo degli arazzi, im- gio: inizi a bordo del 64, la ragazza si Ma Gugel sapeva che il pericolo era
boccava via del Pellegrino e proseguiva a accorse che una persona la seguiva. reale. Diffida di tutti, fammi sapere se
sinistra per via del Belvedere, che con- noti qualcosa di strano, ma non parlare


duceva a porta di SantAnna. Varcata la
quale si dirigeva in piazza della citt leo-
Angelo Gugel, colui che con nessuno di quello che ti ho detto.
Gugel allert la Guardia Svizzera. Alois
nina al capolinea del 64. Raffaella era un aveva sfidato i proiettili Estermann cap che il piano contro Raf-
bersaglio ideale per gli amici di Agca. faella stava per svanire.
Colpire lei significava colpire Gugel, col- dei sicari il pomeriggio del 13
pire Gugel significava colpire il Papa,
che considerava il suo aiutante di came-
maggio 81, il primo a soccorre- SILENZI VATICANI
Le precauzioni adottate da Raffaella co-
ra luomo pi devoto e fedele tra quelli re il Papa, andava colpito nel strinsero coloro che speravano di pren-
che lo circondavano. Gugel era luomo dere la ragazza prima della partenza del


ombra di Giovanni Paolo II, il servitore
suo affetto pi grande, la Papa per la Polonia a rinunciare al pro-
umile e silenzioso, lassistente personale figlia Raffaella. getto e a puntare su un altro obiettivo:

GENNAIO 2008 III


COSSIGA
IN RISPOSTA ALLE ULTIME PICCONATE

Il Moro al tempo di
Emanuela Orlandi. Gugel non rivel a
nessuno dei cittadini vaticani il progetto
di rapimento; n parl del pedinamento
della figlia, neppure a Ercole Orlandi
che incontrava tutti i giorni, vivendo egli
nello stesso edificio al piano superiore.
Non disse che aveva preso misure drasti-
che per proteggere Raffaella. Per qualche
giorno la fece seguire da un agente della
vigilanza vaticana, che per non si ac-
corse di nulla. Poi le fece cambiare scuo-
la, le viet di andare in palestra e di fre-
quentare gli amici a Roma. Gugel mise
in guardia anche laltra figlia, Flaviana,
che si fece tingere i capelli e cambi
scuola e abitudini di vita. Ma tutto av- Criptica? Spassosa?
venne sempre in silenzio e senza dire
nulla a nessuno. La regola del riserbo ha Depistante? Tutti gli
qualcosa di patologico per il Vaticano
I Gugel, pur abitando nello stesso pa- aggettivi possibili per
lazzo, si guardarono bene dal parlare agli
Orlandi del progetto di sequestro di cit- lultima picconata di
tadini vaticani ad opera di terroristi. Il si-
lenzio di Angelo fu criticato da Giam- Francesco Cossiga che
paolo Gusso, impiegato del Vaticano, an-
che lui abitante nella palazzina SantEgi- al Corsera racconta la
dio. Dir Gusso a Gugel: Sei stato fortu-
nato. I rapitori, se avessero preso Raffael- sua incredibile verit
la, avrebbero centrato lobiettivo, trattan-
dosi della figlia dellaiutante di camera sulla fine di Aldo Moro.
del Papa. E lo rimprover: Era tuo do-
NICOLA BIONDO Francesco Cossiga
vere darne avviso alla famiglie che vivo-
no in Vaticano.

L
EGGERE LE INTERVISTE dellex capo del- una commissione dinchiesta, si sa, pu
Il vigile vaticano Antoniazzi rivel lo Stato Francesco Cossiga sempre nascondere qualche insidia. Meglio
un episodio sospetto accaduto ancor pri- utile. Alcune volte spassoso. Altre quindi affidarsi alle cure di un quotidia-
ma del pedinamento di Raffaella. Era la ancora imbarazzante. Per lui, per linter- no, di un giornalista, a cui interessa pi
primavera del 1982. Antoniazzi raccont vistatore, per gli italiani che lo hanno accendere il registratore che confutare le
ai Carabinieri del Reparto Operativo di avuto come Presidente: del Consiglio, convinzioni dellintervistato quando so-
Roma: Ricordo che prima che accades- del Senato, della Repubblica. Poche vol- no prive di aderenza ai fatti. Con buona
sero gli episodi relativi al pedinamento te per lutile, lo spasso e limbarazzo si pace delle istituzioni preposte allaccer-
di Raffaella Gugel, anche il signor Camil- sono fusi in ununica soluzione. tamento della verit, commissioni din-
lo Cibin, mio capoufficio come responsa- Eaccaduto il 14 novembre scorso, chiesta o magistratura, e del buon gior-
bile della Vigilanza Vaticana, espresse in quando, sul Corriere della Sera, Aldo nalismo. Ma tant.
privato analoga preoccupazione nei ri- Cazzullo ha intervistato il Picconatore. Il Il primo vero scoop lex presidente-
guardi sia della moglie e sia della figlia. motivo per cui la Voce se ne occupa, picconatore lo tira fuori al secondo rigo,
Tale preoccupazione era motivata dal fat- nelle pagine dedicate ai misteri italiani, tanto per fare chiarezza e smentire le
to che moglie e figlia erano state proba- semplice: perch si tratta di unintervi- sciocchezze: Moro non fu perduto dagli
bilmente pedinate. Ci scaturiva da una sta storica, una di quelle che i nostri figli americani, n dalla P2. Semmai dai co-
serie di circostanze in cui Cibin aveva ri- studieranno nelle scuole. E perch log- munisti. Quali fonti attendibili vanta
tenuto che i familiari fossero oggetto di getto il mistero per eccellenza: il se- lex-ministro dellInterno per affermare
particolare attenzione da parte di sco- questro e lomicidio di Aldo Moro. Chi ci? Prospero Gallinari mi disse, e io
nosciuti. meglio di Cossiga pu raccontare la veri- gli credo, che i dirigenti dei sindacati
E dunque le famiglie Gugel e Cibin, t? Mettetevi comodi e che il racconto delle fabbriche sapevano dove stavano i
le pi vicine al Papa riuscirono ad evita- abbia inizio. brigatisti. Nessuno di loro ha parlato,
re i sequestri: esse erano state avvertite Lincipit del pezzo di quelli che tranne uno, Guido Rossa; e lhanno am-
da agenti francesi del pericolo di un se- fanno tremare i polsi. Dice Cossiga: Sul mazzato. Secondo Gallinari erano mille i
questro. La stessa cosa non accadde per caso Moro sono state scritte sciocchezze militanti di sinistra a conoscere la prigio-
Emanuela Orlandi e per la sua amica che il momento di smentire. E su ne di Moro. Avete sentito bene: mille
Mirella Gregori, rapite (Mirella il 7 mag- questo siamo daccordo. Se non fosse persone, diconsi mille, conoscevano lin-
gio 83, Emanuela il 22 giugno 83) e mai che Cossiga luomo politico italiano dirizzo della prigione di Moro. Questi
ritrovate. Racconteremo la loro storia nel interrogato pi di tutti dalle commissio- mille erano comunisti e sindacalisti. Pa-
prossimo numero della Voce. Intanto la ni parlamentari dinchiesta. Le occasioni rola di Prospero Gallinari, una vita da
magistratura romana (pm Simona Maisto di fare chiarezza non sono mai mancate sincero democratico con qualche ergasto-
e Italo Ormanni), indaga. al testimone Cossiga. Ma un confronto in lo sulle spalle.

IV GENNAIO 2008
MISTERI

Non si trattasse di una tragedia, ci sa- colpa n ai servizi di sicurezza, n alle biettivo era che Moro morisse con le sue
rebbe da ridere. E come se il Mullah forze di polizia, se non hanno avuto ca- rivelazioni. Era questa la mossa fatta a
Omar, luogotenente di Osama Bin Laden, pacit di immaginazione di legare Gra- fin di bene?.
confessasse al presidente americano Bush doli a via Gradoli forse in una organiz- Ma perch il governo non tratt per
che mille esponenti democratici erano a zazione estremamente sofisticata dove, la vita di Moro, come invece successe
conoscenza dei piani per abbattere le con tecniche sofisticate, si facciano tutte per altri ostaggi in mano alle Br, a co-
Twin Towers. Ora, pensabile che un se- le ipotesi si sarebbe potuto giungere an- minciare dallex assessore dc della Cam-
greto come quello della prigione di Moro che a questo . pania Ciro Cirillo?
fosse conosciuto da mille sindacalisti co- Alcuni anni dopo, con il piccone in
munisti? Cossiga si guarda bene dal fare mano e ormai riparato dalle mura del ANDREOTTI E LA VEDOVA
nomi e con latteggiamento di chi lancia il Quirinale, Cossiga affermer: Non Cossiga risponde: E vero quanto rac-
sasso e poi ritira la mano aggiunge: Certo possibile che si creda che un ragazzino, conta Andreotti, che una vedova di via
non Berlinguer e Pecchioli (sapevano, solo perch ha fatto il concorso di diritto Fani minacci di darsi fuoco se avessi-
ndr), non i vertici del partito. romano, sia in grado di condurre indagi- mo trattato con le Br. Lineffabile Caz-
Altra incredibile novit, ni complesse contro la mafia e il traffico zullo timidamente segnala che la vicen-
secondo Cossiga, sarebbe il di droga. Quali esami, verrebbe da dire, da stata smentita dal figlio di Aldo Mo-
movente che porta le Br al- dovrebbe fare allora un aspirante mini- ro, Giovanni. Andreotti non mente, ri-
linfame decisione di uccide- stro dellInterno che non riesce a legare batte Cossiga. E il giornalista si blocca.
re il sindacalista della Cgil il nome Gradoli ad una via? Un paese di Peccato per che agli atti della commis-
Guido Rossa: laver conosciu- giudici ragazzini e Ministri Competenti, sione Moro presente il testo di unin-
to il luogo dove era prigionie- il nostro. Ma andiamo avanti. tercettazione telefonica tra la signora Mo-
ro Moro. Un mutamento di Ricordiamo tutti il falso comunicato ro e la vedova del capo scorta, il mare-
prospettiva notevole. Per anni del lago della Duchessa, che annunciava sciallo Leonardi, in cui questultima af-
infatti Cossiga ha affermato la morte di Moro. Quel comunicato ven- ferma: Questa mattina mi hanno telefo-
che non cerano misteri sul ne scritto, sotto dettatura, da un falsario nato dal Corriere della Sera di Milano
caso Moro, accusando chi so- romano legato alla Banda della Maglia- dicendomi che sul Corriere della Sera di
steneva e sostiene il contra- na, coinvolto nellomicidio Pecorelli e Roma c un articolo di una vedova di
rio, di dietrologia. Oggi inve- autore della rapina del secolo nel 1984, via Fani che diceva: Se lo liberate, mi
ce ci fa dono dellennesima con oltre 35 miliardi di bottino. Tony do fuoco davanti, non so, a Montecito-
verit cos a lungo taciuta. Chichiarelli, questo il nome del falsario, rio, o qualcosa del genere. Io volevo che
era conosciuto come autore del falso co- fosse chiaro che non ho detto queste co-
LO SPIRITO DI PRODI municato dai Carabinieri, dalla Criminal- se. Eleonora Moro rispose: Ma senta,
Che la vicenda Moro scuota la memoria pol e dal Sisde, che nulla fanno per assi- signora, anche se lo scrivessero cento
delluomo politico sardo, noto. Ma si curarlo alla giustizia. Per anni, fino alla giornali! Io la conosco abbastanza per sa-
tratta di una memoria a corrente alterna- sua morte avvenuta nel settembre 84, pere che non vero.
ta. In vena di novit Cossiga riprende: Chichiarelli si spacciava per brigatista e La smentita a Cossiga e ad Andreotti
Prodi ci indic il covo di Moretti. Il ri- compilava comunicati con la stella a cin- arriva anche da Maria Laura Rocchetti,
ferimento alla famosa seduta spiritica a que punte. Cossiga ha sempre affermato vedova dellappuntato Domenico Ricci
cui partecip il futuro presidente del che quel comunicato era autentico, che che, in unintervista rilasciata al quoti-
Consiglio durante la quale venne fuori il proveniva dalle Br. Nellintervista al Cor- diano lAvvenire il 16 marzo del 2003,
nome Gradoli. Poche ore dopo, la se- riere lex ministro dellInterno, invece, afferma: Sul Corriere della Sera scrisse-
gnalazione pervenne alla segreteria del- afferma: Il falso comunicato era una ro che una moglie avrebbe detto se libe-
lallora ministro dellInterno, il quale mossa per salvarlo. rate i tredici terroristi noi ci diamo fuoco
mand qualche centinaio di poliziotti a Su quali basi Cossiga afferma questo in piazza. Non era vero, n io n la si-
coprirsi di ridicolo nel paesino di Grado- non dato sapere. Che il falsario Chi- gnora Leonardi lo avevamo detto. Fu un
li, invece che nellomonima via di Roma chiarelli agisse su mandato di qualcuno gesto vigliacco. Invece noi volevamo che
gi posta sotto osservazione dalla polizia. non c alcun dubbio. Ma quello che in si trattasse. Non ci voleva un morto in
A nessuno venne in mente di fare due modo sibillino dice Cossiga significa una pi.
pi due. Alcuni anni dopo la signora cosa sola: che quellincarico al sedicente Il morto in pi la verit, verrebbe
Eleonora Moro, moglie del presidente brigatista Chichiarelli venne dato da uo- da dire. Ma non finita. Perch lex pre-
della Dc, raccont in unaula di tribunale mini dello Stato. E cos ancora una volta sidente sente il bisogno di andare con-
che un dirigente del Viminale le disse si conferma il dato di fondo: informazio- trocorrente e ribaltare le nostre fatue co-
che a Roma non esisteva una via Gradoli. ni importanti sono state taciute a chi in- noscenze della storia patria. Infatti, dopo
Quindi non che Romano Prodi in- dagava. Che poi quel comunicato fosse aver risolto il caso Moro, Cossiga aggiun-
dic - come afferma Cossiga - il covo di fatto a fin di bene, rimane tutto da dimo- ge pure che il mito oscuro della P2 fu
Moretti, ma fu la segreteria del ministro strare. Le Br, infatti, solo dopo quel falso creato dal Kgb. Lobiettivo, raggiunto, fu
a decidere di andare in uno sperduto comunicato resero pubblica la loro vo- quello di disarticolare i nostri servizi se-
paesino e non in una via gi segnalata. lont di trattare, ma nessuno volle recepi- greti. Che notoriamente, aggiungiamo,
Ma bisogna capire, comprendere: non re quellapertura. erano composti solo ed esclusivamente
era facile collegare la prima segnalazione Recentemente, poi, uno dei consiglie- da persone perbene.
con lindicazione di Prodi. ri di Cossiga durante il sequestro, lameri- Un paese meraviglioso quello di Cos-
Nel 1981, in commissione Moro, cano Steve Pieczenick, ha rivelato di es- siga. E noi che ci lamentiamo ancora per
Cossiga, non ancora in versione Piccona- sere stato lui ad aver ideato quel comuni- sapere chi ha messo le bombe, chi sono
tore, dir: Non mi sentirei di fare una cato, con il pieno avallo di Cossiga: lo- stati i mandanti e chi li ha protetti.

GENNAIO 2008 V
PAPA 82
MISTERI
DOSSIER

Seconda puntata del


giallo sulla scomparsa di
Emanuela Orlandi e Mi-

LOPERAZIONE
rella Gregori. Fra spie,
007, servizi dellest e in-
filtrati vaticani, ecco la
controinchiesta della to-
ga che per prima indag
sullattentato di Al Agca.
La terza ed ultima pun-
tata sulla Voce di marzo.
FERDINANDO IMPOSIMATO

A
GOSTO 1982. Falli-
to il tentativo di
rapire Raffaella e
Flaviana Gugel, fi-
glie dellaiutante
di camera del Papa Angelo
Gugel, e la figlia di Camillo
Cibin, capo della polizia va-
ticana, Mosca decide di sca-
tenare loffensiva su pi fronti per ferma-
re il Papa polacco, ostinato nel prosegui-
re la sua battaglia per la liberazione della
Polonia dalla tirannide. Giovanni Paolo
II aveva fatto sapere a Varsavia, dallo-
spedale Gemelli, che sarebbe tornato in
Polonia appena ristabilitosi dalle ferite,
ed il regime di Varsavia, pressato da Leo-
nid Breznev, non era riuscito a dissua-
derlo. Il generale Jaruzelski non ebbe la
forza di opporsi alla visita del polacco
pi amato dal popolo. Di qui la reazione
rabbiosa per colpire il Papa in via tra-
sversale, attraverso il rapimento di giova-
nissime cittadine vaticane. Ma loffensiva
era pi articolata e complessa.
Infatti il 2 maggio 1982 a Roma si era
verificato un fatto nuovo: Al Agca,
avendo atteso invano segnali precisi di
liberazione dai complici (che gi lo ave- hobbies, le loro auto, i colori, le case, i inoltre tir in ballo il turco residente a
vano fatto evadere dal carcere di Kartel vestiti, i tipi di orologi indossati, e tutta Olten in Svizzera, Omer Bagci, al quale
Maltepe dopo lassassinio di Abdel Ipec- una serie di circostanze che confermava- aveva affidato la Browning calibro 9 usa-
ki, giornalista filoccidentale), e ritenen- no la verit del racconto. Allinizio parl ta in Piazza San Pietro: Bagci gli port il
dosi abbandonato, aveva scelto la strada del commando di lupi grigi di Piazza revolver la mattina del 10 maggio, alla
di collaborare con i giudici: iniziava cos San Pietro: oltre a lui cerano allinterno stazione di Milano.
la sua lunga confessione davanti alle to- del colonnato del Bernini Oral Celik e Per il Cremlino era ormai prevedibile
ghe capitoline. Egli fece i nomi dei suoi Seddat Sirri Kaddem, detto Akif, anche che il turco di Malatya avrebbe fatto i
complici esecutori dellagguato e di quel- essi di Malatya, ma indic anche coloro nomi dei bulgari che a Sofia e a Roma lo
li che avevano partecipato allorganizza- che a Vienna, un mese prima, con lui avevano finanziato e manovrato. Agca
zione. Indic luoghi ed alberghi precisi avevano organizzato lagguato del 13 doveva essere fermato ad ogni costo,
in tutta Europa ove aveva incontrato i maggio 1981 procurandogli la pistola ac- prima del processo pubblico fissato per
mandanti e gli organizzatori, descrisse le quistata da un austriaco: Abdullah Catli, il marzo 1986, che avrebbe richiamato a
caratteristiche fisiche dei complici, i loro Mehmet Sehner e Ramazan Sengul. Egli Roma una marea di giornalisti da tutto il

FEBBRAIO 2008 I
DOSSIER
mondo. Sarebbe stata devastante una ac- Emanuela Orlandi. In apertura, piazza San
cusa pubblica contro i bulgari. Ed anche Pietro, a Roma.
Washington non poteva permettere la fi-
ne del dialogo tra Est ed Ovest. del Papa contro i paesi comunisti. Ed il
Nel frattempo rimase intatto il pro- governo italiano, anzich bloccarli, aveva
getto di sequestrare giovani cittadine va- lasciato loro mano libera. Per questo an-
ticane, appartenenti a famiglie molto le- davano colpiti anche i giudici.
gate al Pontefice di Roma, o fanciulle I basisti interni al Vaticano avevano
italiane che potessero servire come stru- indicato un altro obiettivo: Emanuela,
mento di pressione sul Presidente della che abitava nello stesso palazzo di Raf-
Repubblica in vista di una richiesta di faella e Flaviana, nel frattempo fuggite
grazia a favore di Agca. Il quale avrebbe da Roma. Mirella Gregori era una sven-
capito che la liberazione con uno scam- turata ragazza di 15 anni che fu fotogra-
bio non era utopia. fata assieme al Papa durante una visita
La cabina di regia di questo diabolico scolastica in Vaticano, e per questo pote-
disegno era a Berlino Est, sede della pi va servire, nella mostruosa macchinazio-
intelligente, sofisticata e spietata polizia attentato a Enrico Berlinguer), al mini- ne della Stasi, alla causa del ricatto al
segreta del mondo: la Stasi, emanazione stro della Germania Est, Erich Mielke, Papa. Per i pedinamenti delle due ragaz-
del Kgb. Per le operazioni sporche la da cui dipendeva il generale Markus ze furono scelti giovani dal volto rassicu-
Stasi utilizzava i servizi segreti bulgari Wolf: la ragione ufficiale era quella di rante che avrebbero offerto loro un lavo-
annidati nelle varie ambasciate dislocate chiedere la collaborazione della Stasi per ro innocuo e redditizio: la propaganda di
in ogni parte del mondo. La manovalan- allontanare i sospetti di responsabilit prodotti Avon in una sfilata di moda.
za impiegata era costituita dai terroristi sulla Bulgaria nellattentato al Papa. Gli Secondo le regole della Stasi, gli
di mezzo mondo accolti a Berlino con scopi veri erano diversi: colpire i nemici agenti illegali incaricati di operazioni
tutti gli onori: il generale tedesco Mar- con ogni mezzo, compreso lassassinio. Il che coinvolgevano donne o ragazze, co-
kus Wolf mi disse che a Berlino Est ce- bersaglio principale era sempre lui, Papa me quelle contro Emanuela e Mirella,
rano il venezuelano Carlos, detto lo scia- Wojtyla. Di qui il nome di operation dovevano avere unet compresa fra i 20
callo, che egli definiva un pazzo, alcu- Papst, operazione Papa. e i 40 anni. Si dava la preferenza, per
ni capi della Rote Armee Fraction, re- La Stasi informava Wolf, in una lette- eseguire i sequestri di giovani fanciulle,
sponsabili di attentati e sequestri in Ger- ra del 31 agosto 1982, che sarebbero stati ai cittadini di Italia, Francia, Canada,
mania Ovest, Wadi Haddad, uomo del attuati una serie di provvedimenti atti- Gran Bretagna, Germania Occidentale,
Kgb, trait dunion fra i palestinesi e i ter- vi, le cosiddette Aktive Massnahmen Giappone e Stati Uniti. Ma anche ai tur-
roristi europei per la fornitura di armi e contro i nemici. Il colonnello della Stasi chi, bulgari, polacchi e siriani. Coloro
denaro. Tutti costoro, affascinati dalle Gunther Bohnsack mi spieg a Berlino che osservavano fedelmente il dogma e
bellissime tedesche e dalla vita notturna, Est che, dopo il fallito attentato al Papa, le regole della Chiesa non erano idonei,
erano di casa a Berlino Est e a Sofia, ac- era giunto lordine di Mosca di compiere e nemmeno quelli che sono inclini ad
colti come capi di Stato; essi erano pron- ogni tipo di operazioni speciali per al- alcoolismo, tossicodipendenza e compor-
ti a colpire ogni bersaglio imperialista lontanare i sospetti di responsabilit tamenti sessuali anomali. Gli agenti si
venisse loro indicato in qualunque parte dallEst e farli ricadere sulla Cia. Le ope- potevano servire dogni sorta di armi, da
del mondo. razioni speciali - aggiunse Bohnsack- quelle chimiche a quelle convenzionali,
Della schiera di sicari facevano parte erano omicidi, sequestri di persona, at- come pistole, fucili, etc. Questi soggetti e
anche terroristi neonazisti e fascisti, co- tentati alle persone. queste tecniche furono usati per le due
me i lupi grigi turchi, presenti in modo Intanto Al Agca, detenuto a Rebib- sfortunate ed ignare fanciulle, Mirella
capillare in tutta Europa e specialmente bia, era divenuto un problema per i bul- Gregori ed Emanuela Orlandi.
in Germania, Austria e Svizzera: Al Ag- gari. Era prevedibile che avrebbe rivelato
ca era uno di loro. E non a caso i dettagli verit pericolose per limmagine di So- LATTACCO AD AGCA
dellattentato al Papa vennero definiti a fia e quindi di Mosca. Quindi si erano Mentre proseguivano i pedinamenti di
Vienna, nella Jeringhasse, a Francoforte, resi conto che bisognava agire su diversi Emanuela e Mirella, i lupi grigi legati al-
dove cera Musa Cerdar Celebi, capo dei fronti per neutralizzare loffensiva del lEst tentarono di liberarsi di Agca una
lupi in Germania, ed a Olten, dove Bagci Papa contro i paesi socialisti, ma anche volta per tutte: ai primi del 1983, lese-
custod per mesi la pistola dellattacco. I del turco che diffamava Sofia. Le cuzione delluomo di Malatyia era previ-
lupi grigi, collocati a destra, servivano azioni speciali contro il Papa dovevano sta nel corso di uno dei primi sopralluo-
da copertura per azioni che si voleva at- avvenire in via trasversale attraverso cit- ghi disposti dal giudice Ilario Martella
tribuire alla Cia, come lattentato al Papa tadini vaticani come Emanuela Orlandi; per ricostruire le fasi dellattentato. Agca
ed i sequestri di Mirella Gregori ed nemici erano anche i magistrati italiani fu oggetto di un doppio progetto, il pri-
Emanuela Orlandi. colpevoli di dare credito ad Agca ed alla mo diretto ad eliminarlo ed il secondo,
pista bulgara. A cosa furono dovute que- con il sequestro di Emanuela e Mirella, a
OPERAZIONE PAPST ste scelte? Semplicemente al fatto che riconquistarne la fiducia. Il primo fu im-
Loffensiva al Papa part da Berlino Est. Agca si accingeva ad aprire il vaso di possibile da realizzare. Il secondo rag-
Qui la Stasi ricevette, il 28 agosto 1982, pandora del complotto contro il Papa. giunse il suo scopo: il sequestro di Ema-
una lettera inviata da Sofia due giorni Per altro verso i bulgari scrivevano alla nuela e la richiesta di scambio si rivela-
prima con la richiesta del ministro del- Stasi che i magistrati italiani, seguendo rono un gesto di aiuto che lo indusse a
lInterno bulgaro, Dimitar Stojanov (che con ostinazione la pista bulgara, erano cambiare atteggiamento processuale.
nel 1973 era stato parte attiva nel fallito divenuti strumenti al servizio della Cia e Veniamo al primo tentativo: la deci-

II FEBBRAIO 2008
MISTERI


sione di uccidere Agca secondo alcuni fiori, ho lhobby per le bottigliette mi-
era stata presa addirittura prima dellat- Secondo la Stasi, gli gnon, per i sigari avana, soffro di diffi-
tentato. Il killer vivo sarebbe stato - e lo agenti illegali incarica- colt respiratorie, di pulsazioni cardia-
fu - un pericolo per i complici. Alla fine che, ho una Lada di colore scuro, mia
del 1982, secondo il racconto fatto dal ti di operazioni che coinvolgeva- moglie Rossitza venuta a Roma il 10
lupo grigio Abdulvahap Dog a due maggio con mia figlia. Erano esattamen-
giornalisti italiani, lorganizzatore del
no donne, come quelle contro te i fatti narrati dal killer. Un disastro era
piano fu Yalcin Ozbey, personaggio di Emanuela e Mirella, dovevano stato, poi, il confronto di Antonov con
spicco di quel gruppo di terroristi-mafio- Agca davanti a me. Sfumava la tesi pro-


si distintosi a Istanbul per una serie di avere unet compresa fra posta dai bulgari che i servizi italiani e
attentati; costui ricevette lincarico di
compiere a Roma una temeraria azione
i 20 e i 40 anni. la Cia erano stati i suggeritori del turco.
A Berlino e a Mosca cominci a serpeg-
militare per eliminare Agca. Morto lui, il giare il timore che Antonov stesse sul
processo ai lupi grigi Celebi e Bagci, ed dellattentato del 13 maggio 1981 in punto di cedere ai giudici. Sarebbe stata
ai bulgari Ivanov Antonov, Jelio Vassilev Piazza San Pietro. Ozbey pens che la fine, la sconfitta definitiva per i regimi
Kolev e Todor Ayvazov, che rischiavano un blitz sarebbe stato possibile. Infor- comunisti che vacillavano sotto i colpi
lergastolo, si dissolse come neve al sole. m Dog. Si sarebbero visti a Roma inferti da Lech Walesa e Papa Wojtyla.
Yalcin Ozbey era stato anche accusato, per definire i dettagli dellazione. Bisognava cominciare a diffondere la
venendone fuori con abilit, di aver par- voce che Antonov stato drogato. E
tecipato allomicidio del giornalista Ab- APPUNTAMENTO DA LUPI pronto a dire tutto quello che vogliono i
del Ipecki, a Istanbul. Loccasione per un Lappuntamento era presso una pensione giudici.
agguato poteva essere il carcere o uno nei pressi della stazione Termini, forse Inizi loffensiva terroristica contro i
dei sopralluoghi che Agca avrebbe dovu- Valentino (ma non fu mai trovata), per giudici italiani. Il ministro bulgaro Stoja-
to compiere per indicare i luoghi dei un giorno della seconda decade di gen- nov attacc Martella ed il pm Antonio
preparativi dellattentato. Ozbey accett. naio 83. A bordo di un autobus Dog si Albano: il 9 febbraio 1983 scrisse al mi-
Ma dove e quando colpirlo? spost dalla Turchia a Zagabria e da qui nistro Mielke una lettera in cui elencava
Il carcere italiano abbondava di killer prosegu in treno fino a Roma, passando le attivit da attuare: a) con laiuto di ar-
pronti a tutto: lo strangolamento, limpic- da Trieste. Nella pensione Dog trov ticoli di stampa e di altri mass media,
cagione, una pugnalata durante lora da- una camera prenotata da Ozbey al nome proseguire gli attacchi contro i servizi se-
ria o un caff avvelenato erano strumenti di Gegez. La data stabilita per lagguato greti del nemico esecutore delle provoca-
usuali per leliminazione di un infame. era il 19 gennaio 83. Quel giorno Agca zioni dirette contro la Bulgaria ed i paesi
Ad Ascoli Piceno, dove era internato, avrebbe dovuto ricostruire le fasi finali socialisti servendosi del caso Antonov
era stato sgozzato Albert Bergamelli, ca- dellattentato in Piazza San Pietro, da via appositamente creato; b) raccogliere dati
po della banda dei marsigliesi. Ma per della Conciliazione laddove si era ferma- e fatti a testimonianza della partecipazio-
Agca la cosa era diversa: luomo era dif- ta lAlfa Romeo di Antonov con i killer, ne degli organi inquirenti italiani alla
fidente, isolato e non socializzava. I suoi al luogo dello sparo. Sarebbe stato fanta- provocazione organizzata contro la Bul-
complici in libert erano impotenti. Mol- stico ucciderlo proprio dove lui aveva garia (Il nostro paese - scriveva Stoja-
ti di loro furono uccisi o vittime di morti fallito il bersaglio due anni prima! Tutto nov - fino ad oggi non ha eseguito prov-
violenti. Tra questi Omer Bagci, Arslan era pronto. Altri due lupi grigi venuti vedimenti di questo tipo contro le auto-
Samet, Abdullah Catli e Bekir Celenk. da Istanbul erano pronti alloperazione. rit inquirenti italiane, ma considerando
Alcuni, come Cihat Turkoglu, il sarto, Lattesa snervante del giudice (e dei kil- le prospettive di un processo contro An-
capo dei Lupi Grigi in Austria, che, pri- ler) dur due ore: ma Agca non si fece tonov inizieremo a prendere misure an-
ma di Omer Bagci, aveva custodto a vivo. Aveva preferito restare in cella. Co- che in questa direzione!); c) neutralizza-
Vienna larma del delitto, erano scom- sa era successo? Il fratello, Adnan Agca, re leffetto sfavorevole dellincontro di
parsi senza dare mai pi notizie di s. informato per vie traverse, aveva intuito Agca con il Papa (nel carcere di Rebib-
Altri, come Ivanov Antonov, erano im- che la vita di Al era in pericolo. Sapeva bia) e del perdono dei peccati del killer
pazziti o messi in condizione di non che Ozbey era un doppiogiochista pron- turco, inducendo il Vaticano ed il Papa
nuocere morendo in solitudine. Se Agca to ad ammazzare anche lamico fraterno, a rendere pubblico il loro parere sul
avesse rivelato i nomi dei complici du- ed inform Al. caso Antonov in una direzione a noi fa-
rante un affollato dibattimento pubblico, In seguito, venne fatto un secondo vorevole; d) realizzare misure idonee a
previsto per la met del 1986, in presen- tentativo, a Milano, dove Agca era anda- distogliere lattenzione del nemico dal
za di televisioni e centinaia di giornalisti to a ricevere la pistola da Bagci; anche caso Antonov.
da ogni parte del pianeta, gli effetti dello qui fu previsto un sopralluogo del giudi- La lettera aveva una grande impor-
show sarebbero stati devastanti. ce. Dog accompagn a Milano tre killer tanza. Trovava conferma una corrispon-
Nel gennaio del 1983 Ozbey da Bo- turchi. Ma limpresa si rivel impossibile denza tra i due servizi ai pi alti livelli,
chum, in Germania, chiam il lupo gri- per la presenza massiccia delle forze del- Mielke da una parte e Stojanov dallaltra.
gio Abdulvahap Dog ad Ankara e gli lordine. A mano a mano che il coinvolgimento
chiese un passaporto falso. Per telefono Intanto a Sofia esplose, nel gennaio giudiziario dei bulgari diventava pi
gli spieg che lorganizzazione voleva la 1983, il caso del capo della Balkan Air pressante, le richieste di aiuto di Sofia
morte di Agca. Dog accett senza discu- Ivanov Antonov. Travolto da una valanga alla Germania Est diventavano pi insi-
tere. Non restava che sapere dove e di accuse, Antonov fece ammissioni pe- stenti. Si temeva che Antonov stesse per
quando colpire. Il 7 gennaio 83 i Lupi ricolose e offr una sponda formidabile crollare. La paura era enorme e si com-
Grigi ebbero uninformazione importan- alle dichiarazioni di Agca: aveva ammes- prese perch: il capo della Balkan Air
te: Agca deve ricostruire la dinamica so candidamente: Amo la musica pop, i era un generale dei servizi bulgari, a suo

FEBBRAIO 2008 III


DOSSIER
carico esistevano molte prove: se avesse suoi concittadini con un viaggio trionfale Pontefice rischiava di vanificare - e cos
confessato, avrebbe svelato il complotto. in Polonia, devastante per il regime co- sarebbe stato - le ambizioni papali di
Il 25 gennaio 1983 tramont la speranza munista. A Mosca la decisione fu drasti- molti porporati, tra cui il cardinale Ago-
di scarcerazione per Antonov. I giudici ca: colpire il Papa a Roma, nel suo picco- stino Casaroli, che lo detestava. Il pro-
del Tribunale della Libert confermarono lo regno vaticano. Allinterno del quale getto di Casaroli era appoggiato da Mo-
la veridicit delle dichiarazioni di Agca. occorreva rafforzare la rete di spie che vi sca, con cui esisteva unintesa segreta.
Nel frattempo, il 26 febbraio 1983, operava da anni. Linfiltrazione di altri Per il Cremlino, la delegittimazione
apparve su La Repubblica la notizia che agenti serviva a individuare i punti deboli del Pontefice agli occhi del mondo di-
la mafia aveva deciso di uccidere il giu- della politica vaticana, a partire dagli venne, dopo il suo viaggio in Polonia nel
dice Ferdinando Imposimato. scandali ricorrenti. I basisti dovevano giugno 1979, unoperazione necessaria
Mentre i magistrati italiani prosegui- raccogliere dati anche sulle vittime dei se- ed urgente. Mai nessun Papa aveva ispi-
vano nelle indagini, il primate di Varsa- questri da compiere contro il Papa. rato tanta paura e avversione a Mosca
via Josef Glemp, alla vigilia dello sciope- Il 13 novembre 1979 il Comitato Cen- quanto Giovanni Paolo II. Alla sua prima
ro generale di Solidarnosc, annunci so- trale del Pcus chiese al ministro degli apparizione in pubblico il Papa polacco
lennemente: Il Papa verr in Polonia il Esteri Andrej Gromyko e al Kgb di racco- grid: Non abbiate paura, spalancate le
18 giugno del 1983. Sono stati accettati gliere e pubblicare materiale per scredita- porte al Cristo, aprite i confini degli Sta-
tutti i princip richiesti: liberazione degli re la politica vaticana; e di studiare ulte- ti, i sistemi economici e politici, i vasti
internati, libert sindacale e amnistia per riori azioni contro Giovanni Paolo II. Fir- campi di cultura, di civilt e di svilup-
i reati politici. Da Parigi Stefan Sved- matari del documento erano Michail Sus- po. Il Papa doveva essere distrutto mo-
lev, ex capo del DS (il sevizio segreto lov, Andrej Kirilenko, Kostantin Cernen- ralmente prima che fisicamente. A que-
bulgaro), ribadiva: Non dubito della ko, Boris Ponomarev, Ivan Kapitonov, sto scopo servivano misure attive che
partecipazione dei servizi segreti bulgari Dolgikh VI, Zimjanian MV, Rusakov KV comprendevano ogni tipo di intervento.
allattentato contro il Papa, su istruzione e lo stesso Michail Gorbaciov. La risolu- Il Kgb ordin ai servizi fratelli di ri-
del Kgb. Ed aggiungeva: I servizi se- zione era stata preparata da un sottocomi- cercare materiale compromettente ad
greti bulgari sono prediletti dallUrss poi- tato che includeva Iuri Andropov e Vik- ampio raggio. Il compito principale fu af-
ch i bulgari hanno una lunga tradizione tor Cebrikov, presidente e vicepresidente fidato al servizio polacco, lSB, che ave-
di attivit terroristiche e sono i pi sicuri del Kgb. I capi del Cremlino spinsero in va maggiore possibilit di creare una rete
ed i pi servili, agiscono autonomamen- sostanza il Kgb ad organizzare campagne di spie in Vaticano. Lenin era convinto
te soltanto sul territorio nazionale men- propagandistiche contro la santa sede. che il segretario di un partito comunista,
tre nelle operazioni internazionali seguo- Lordine ai paesi fratelli era di intrapren- per essere allaltezza del suo compito,
no le direttive del Kgb, che ha propri uf- dere provvedimenti attivi non solo nel avrebbe dovuto vestirsi alloccorrenza
ficiali in ogni settore dello spionaggio blocco sovietico ma anche in occidente. anche del saio francescano. Nel 1935 al-
bulgaro ed anche agenti bulgari che clan- Lo scopo era chiaro: dimostrare che la po- lincirca mille studenti comunisti erano
destinamente dipendono direttamente litica del Pontefice era pericolosa per la stati infiltrati nei seminari e nei noviziati
dal Kgb. chiesa cattolica. Nel 1979 la guerra fredda dellEuropa Occidentale, dove, in perfet-
Fallito lomicidio, i complici di Agca aveva raggiunto il suo culmine: In quel ta finzione di vita religiosa, divennero
erano decisi a conquistarne la fiducia ba- contesto la battaglia del Papa contro i re- soldati di Cristo. Il Pcus li inser nei gan-
rattando la sua libert con quella di citta- gimi totalitari sembr ai dirigenti sovietici gli vitali della Chiesa. Il fenomeno and
dini di Vaticano ed Italia. Intanto i servi- pericolosa ed ostile. allargandosi negli anni settanta. Grazie
zi dellEst infiltrati nella Citt del Vatica- A quale tipo di provvedimenti mira- alla simpatia del Papa per la sua gente, il
no erano allopera da tempo pedinando vano i sovietici lo spieg un ex ufficiale compito di inserire spie in Vaticano fu
ed osservando ostaggi con minuziose del Kgb al servizio degli inglesi, Victor portato a termine dal servizio polacco.
inchieste. La rete di spie creata da An- Sheimov. Costui dichiar al Washington Molti preti polacchi furono chiamati dal
dropov fin dal 1978 nelle mura leonine Post (2 marzo del 1990): Nel 1979 il Papa. Il Kgb da Varsavia comunic al
si era messa in moto con efficacia. Cremlino aveva chiesto al capo del Kgb centro di Mosca: La missione com-
in Polonia informazioni da usare per as- piuta. I nostri amici hanno a disposi-
INFILTRAZIONI VATICANE sassinare papa Giovanni Paolo II. Prima zione serie posizioni operative in Vatica-
Ma chi diede le informazioni su Ema- del viaggio del Papa era giunto a Varsa- no che permettono loro di avere accesso
nuela? Certamente agenti interni al Vati- via un cablogramma cifrato di Iuri An- diretto al Papa ed alla Congregazione ro-
cano. Il sequestro della Orlandi era il se- dropov che chiedeva al Kgb di procu- mana. Escludendo gli agenti esperti, nei
condo atto dellinterminabile complotto rarsi tutte le informazioni possibili su confronti dei quali Giovanni Paolo II
contro Giovanni Paolo II. La rete di agen- come avvicinarsi al Pontefice durante il personalmente ben disposto e che posso-
ti infiltrati in Vaticano si era messa in viaggio in Polonia. Questo, nel linguag- no ottenere unudienza in ogni momen-
moto allindomani della elezione del Pa- gio del Kgb, significava una sola cosa: to, i nostri amici hanno agenti attivi tra i
pa. Il 25 ottobre 1978, un agente della bisognava assassinare il Papa. capi degli studenti cattolici che sono in
Stasi in Vaticano aveva riferito a Berlino Lavvento di Papa Wojtyla era consi- costante contatto con i circoli del Vatica-
Est che il Papa sfruttava tutte le occa- derato, a Mosca come ad Istanbul, a Tel no e che hanno accesso alla Radio Vati-
sioni per apparire pubblicamente contro Aviv come a Teheran, un disegno politi- cana ed alla segreteria papale
il governo polacco. co dei settori pi anticomunisti, antie- In breve il Pontefice fu circondato da
In realt la crisi del regime polacco braici e antislamici della gerarchia eccle- spie polacche. Non solo. Vi fu anche una
ebbe inizio il 16 ottobre 1978, con lele- siastica. Ma anche in Vaticano per qual- massiccia infiltrazione del Kgb. Di estre-
zione a Papa del vescovo di Cracovia, da cuno lascesa al soglio pontificio di mo interesse a questo riguardo il rap-
anni sotto osservazione. Questi, il 2 giu- Wojtyla fu una sciagura: il prevedibile porto Impedian 260, documento definito
gno 1979 mobilit la coscienza civile dei lungo regno del cinquantaquattrenne segretissimo GB Fonte delicata. Logget-

IV FEBBRAIO 2008
DI STATO
MISTERI
MAFIE

COVO
to era: Residentura del Kgb a Roma inca-
ricata di far penetrare un agente in Vatica-
no (1980). 1) La centrale ha assegnato
alla Residentura del Kgb di Roma il com-
pito prioritario di penetrare obiettivi vati-
cani, particolarmente attuali (1980), in cui
i servizi speciali occidentali cercavano di
usare la Chiesa Cattolica per fini antiso-
vietici ed antisocialisti. 2) Un settore par-
ticolare di questo piano era destinato a
studiare e coltivare lo staff di supporto
Tot Riina
delle istituzioni vaticane che avevano ac-
cesso diretto ai servizi segreti. Il compito
era difficile, tenuto conto del clima di sfi-
ducia e di sospetto, oltre che di influenza I misteri, in Sicilia, non
dei mezzi dinformazione ostili e del fana-
tismo religioso di particolari individui. 3) finiscono mai. Ecco
Non bisognava necessariamente cercare
un contatto diretto. Bisognava trovare ed una ricostruzione ine-
acquisire agenti di supporto, i quali pote-
vano coltivare sotto falsa bandiera perso- dita, dal covo di Riina
nale vaticano. Questa categoria di dipen-
denti era mal pagata ed il fattore materiale alla cattura di Bernardo
non giocava un ruolo trascurabile. 4) In
seno a questa categoria si poteva trovare Provenzano.
anche chi era chiuso dal punto di vista
NICOLA BIONDO
ideologico e chi, a causa del proprio lavo-

P
ro, affrontava aspetti negativi con la lea- RESCRIZIONE VIRTUALE. Si chiude con Dalla Chiesa. Questa la risposta dello
dership vaticana, come corruzione, dis- questo neologismo giudiziario uno Stato - afferma un alto ufficiale dei CC -
onest, condotta immorale, ed individui dei grandi misteri di mafia: la cattu- quando si sapr chi ha incontrato Riina in
che erano totalmente disillusi dagli ideali ra del capo della Cupola Salvatore Riina questi anni ci saranno persone che per la
ed idee del Cattolicesimo. 5) Erano di in- e la mancata perquisizione del suo covo. vergogna dovranno andare via da Paler-
dubbio interesse gli interpreti che lavora- Il 19 gennaio scorso la quinta sezione mo con la coda fra le gambe. Ma quella
vano alla Segreteria di Stato ed al Consi- del Tribunale di Palermo ha rinviato, per sera a lasciare la citt furono solo la
glio degli Affari pubblici della Chiesa, uno sciopero degli avvocati, il processo a moglie del boss e i suoi quattro figli.
poich qui si concentravano le informa- carico di 11 mafiosi imputati di favoreg-
zioni principali sulle questioni politiche. giamento aggravato per aver ripulito il NO CONTROL
Costoro potevano essere contattati attra- covo del boss subito dopo il suo arresto. E da questo momento che la vicenda si
verso annunci in cui, come membri di A distanza di 15 anni dai fatti gli impu- tinge di giallo. Agli agenti che stazionava-
una categoria scarsamente retribuita, essi tati non possono pi essere giudicati e no giorno e notte davanti alla villa di
offrivano i propri servizi quali insegnanti, ludienza del prossimo 18 luglio chiude- Riina, giunge un ordine, non atteso,
traduttori, ecc.. r definitivamente il caso. Rimangono inspiegabile forse, ma deciso: Operazio-
Il Consiglio per gli Affari Pubblici per aperti molti dubbi. ne ultimata, fine del controllo. Per
della Chiesa, allepoca diretto dal cardi- Era la mattina del 15 gennaio 1993, diciannove giorni lultimo domicilio di
nale Achille Silvestrini, presidente an- quando il mistero ebbe inizio. Una Salvatore Riina rimase ufficialmente sco-
che della Pontificia Commissione per la Citroen CX color canna di fucile con due nosciuto e privo di sorveglianza. Il 30
Russia, era una sorta di ministero degli uomini a bordo si confondeva nel caos gennaio 1993 i Carabinieri del nucleo ter-
Esteri della Santa Sede, ma anche un del traffico palermitano. I due erano Sal- ritoriale comunicano alla Procura che il
centro di spionaggio del Kgb. Il cardinale vatore Biondino e Salvatore Riina, il boss covo del boss non viene monitorato.
Silvio Oddi, membro dello stesso Consi- e il suo uomo di fiducia. Non immagina- Pochi giorni dopo, quando gli agenti
glio, venne a conoscenza della rete di vano che un nucleo del Ros dei Carabi- entrano nella villa con piscina dove vive-
spie che operava allinterno degli Affari nieri li stava fotografando e seguendo da va il capo di Cosa Nostra rimangono di
Pubblici. Due religiosi che lavoravano a giorni. In quella mattina di gennaio gli sasso. Davanti ai loro occhi non c pi
stretto contatto con Silvestrini erano spie agenti li vedono uscire da una villa e nulla, solo il vuoto. I fedelissimi del boss
del Kgb. Hanno inviato notizie al Kgb tra decidono di far scattare la trappola. La- avevano gi portato via tutto, persino la
il 1980 ed il 1983, ma sono stati scoperti zione veloce: la macchina viene blocca- moquette, e ridipinto le pareti.
e cacciati via, mi disse un monsignore. ta, tutto si svolge in pochi concitati secon- Da allora uno stillicidio di rivelazioni,
Fin da allora era attiva nelle mura leoni- di per poi finire con una folle corsa fino al ipotesi e teoremi ai quali, ovviamente,
ne la Stasi, la polizia segreta della Ger- comando provinciale dellArma. In pochi non si sono sottratti alcuni collaboratori
mania Est, che aveva inserito in Vaticano minuti la notizia dellarresto del boss fa il di giustizia. Da una parte chi, come Gio-
un personaggio di grande talento, il mo- giro del mondo, insieme con la sua foto- vanni Brusca, ha fatto riferimento ad una
naco benedettino Eugen Brammertz. Ma grafia. Una faccia da contadino, su un trattativa tra settori dellArma e la fazione
di lui dir pi avanti. corpo tozzo, manette ai polsi e sullo sfon- di Bernardo Provenzano per vendere
(continua) do limmagine del generale Carlo Alberto Riina, boss ormai bruciato, in cambio di

FEBBRAIO 2008 V
DOSSIER
una nuova pax mafiosa, dallaltra chi Le stragi del 93, organizzate dalla
nega che vi siano state trattative sotterra- fazione corleonese di Riina e Bagarella,
nee. Secondo Brusca la mancata perquisi- con lausilio del giovane boss Matteo
zione del covo faceva parte dellaccordo Messina Denaro, volevano forse vendica-
per far scomparire carte compromettenti re larresto di Riina e denunciare il nuovo
sia per lo Stato che per la mafia. patto che lo Stato aveva fatto con gli
Una conferma arriver poi anche da uomini di Provenzano? Secondo questa
Nino Giuffr, una vita passata al fianco di versione, Cosa Nostra avrebbe venduto
Provenzano: Lo scopo della cattura era Riina allo Stato in cambio di una nuova
molteplice: da una parte Riina era diven- stagione di impunit. Gioacchino La Bar-
tato ingombrante e dunque sacrificarlo bera, uno degli assassini di Capaci, ha
poteva servire per salvare Cosa Nostra; raccontato loperazione di pulizia com-
dallaltra Leoluca Bagarella si impossessa piuta dai picciotti a casa del boss, poche
delle carte, penso tramite la sorella, ore dopo larresto: Hanno cancellato
moglie del Riina, Ninetta Bagarella, per tutto con l'aspirapolvere, portato via vesti-
neutralizzare i danni che poteva fare a ti, documenti e le cose pi importanti. E
personalit esterne vicine a Cosa Nostra... poi tinto le pareti e smurata la cassaforte.
Ritengo che adesso le carte le abbia Il generale Mario Mori. La portarono via e rimurarono il buco
Matteo Messina Denaro, che il gioiel- perch non si vedesse pi nulla.
lo di Tot Riina. Giuffr ha raccontato Mori svolge la sua parte, utilizzando lex Cosa conteneva la cassaforte non si
di aver parlato con Provenzano e altri sindaco di Palermo, Vito Ciancimino, sapr mai. Seppi da mio fratello che l
boss della possibilit concessa a Riina di come tramite con i mafiosi. La proposta dentro c'erano documenti che, se trovati,
ripulire tutto nella base della sua lati- semplice e suonava pressappoco cos: avrebbero fatto saltare in aria lo Stato, ha
tanza: Ritengo che il discorso sia stato consegnatevi e lo Stato ne terr conto e dichiarato Giusy Vitale, donna di mafia e
pilotato a tavolino, che Riina tenesse a tratter bene i vostri congiunti. Questa collaboratrice di giustizia. Sta di fatto che
casa le carte pi compromettenti, quel- una follia - fu la risposta di don Vito - lincredibile storia della mancata perqui-
le sui rapporti con persone terze rispet- questa cosa io non la posso dire a nessu- sizione del covo porter sul banco degli
to a Cosa Nostra. Questi erano fatti, non no, voi mi volete morto. E infatti non se imputati proprio gli autori della cattura di
chiacchiere. ne fece nulla, anzi nella primavera del Riina: il generale Mori e il colonnello Ser-
Dallaltra parte della barricata, la ver- 93, per la prima volta nella sua storia, gio De Caprio. Con unaccusa pesantissi-
sione del generale Mario Mori e di Sergio Cosa Nostra colp fuori dalla Sicilia gio- ma: favoreggiamento.
De Caprio, il mitico capitano Ultimo, che cando la carta del terrorismo indiscrimi- Per due volte la Procura di Palermo
hanno condotto larresto. I due ufficiali nato. Quando fu messo in piedi questab- ha chiesto larchiviazione e altrettante
hanno spiegato ai giudici la strategia alla bozzo di trattativa - si sono chiesti i magi- volte il Gip lha negata chiedendo, invece,
base della mancata sorveglianza al covo. strati - e chi ne teneva le fila ? la celebrazione di un processo che chia-
Una strategia mutuata dagli insegnamenti Ero io lunico responsabile, ha risse fino in fondo la vicenda. Ma non
del generale Dalla Chiesa: mettere sotto dichiarato Mori in unaula di tribunale. sono solo le parole dei mafiosi ad aver
osservazione il covo del boss per fare Tutto questo avveniva prima della strage messo sul banco degli imputati gli autori
cadere quanti pi complici possibile nella di via DAmelio. dellarresto di Riina. Qualche dubbio
rete. Ma qualcosa va storto. Manca infatti Altro giro, altro mistero. Perch pro- rimasto anche a De Caprio. Che nellotto-
il coordinamento con le forze locali dei prio Giovanni Brusca, il pupillo di Riina, bre del 2000 denunciava che dopo larre-
Carabinieri che, secondo Ultimo, avrebbe- alcuni anni dopo, dichiarer ai giudici sto di Riina si sarebbe dovuto arrestare
ro dovuto sorvegliare la villa mentre per il che prima della morte di Paolo Borselli- Provenzano e che il suo reparto fu messo
colonnello Domenico Balsamo, allora no, il boss gli aveva confessato che quel- nella impossibilit di agire.
comandante del Reparto operativo a li, lo Stato, si sono fatti sotto? Riina Ma laccusa pi pesante arrivata da
Monreale vicino Palermo, le disposizioni avrebbe avanzato una serie di richieste: lo un colonnello dei ROS, Michele Riccio,
di Ultimo non erano cos precise. Entram- stato rinuncia al carcere duro per i mafio- che nel 2001 racconta ai magistrati di
bi gli ufficiali credevano che fosse il colle- si, il 41 bis, Cosa Nostra alle stragi. Lo Palermo e Firenze una storia incredibile.
ga a dover controllare. Ordini contraddit- stesso Brusca lo chiama il papello e La cattura del boss Provenzano sarebbe
tori, incomprensioni lessicali, difetti di aggiunge: I Carabinieri non sono voluti un affare di Stato: il padrino sarebbe un
comunicazione tra ufficiali dellArma. entrare subito nellabitazione di Riina in confidente del generale Mori, per questo
Secondo Mori arduo immaginare che quanto temevano che allinterno della non lo toccano.
nel covo dove Riina viveva con la sua stessa potesse trovarsi traccia del papel- Quali prove Riccio porta a sostegno
famiglia vi potesse essere qualcosa di lo. della sua tesi? Riccio aveva posto, dal
compromettente. Nasce cos il mistero Secondo alcuni pentiti eccellenti lar- 1994, un infiltrato nel cuore di Cosa
della mancata perquisizione. resto di Riina stato il frutto di una tratta- Nostra, Luigi Ilardo.
tiva segreta fra lo Stato e la mafia, iniziata In poco tempo, linfiltrato era diventa-
MORI E CIANCIMINO nella primavera del 1992 e conclusasi to uomo di fiducia del pi noto latitante
Che per non il solo a venir fuori in quasi un anno dopo con larresto del del mondo, Bernardo Provenzano: ne
questa strana storia di mafia, in quel boss. Sono credibili queste testimonian- riceveva i messaggi, lo incontrava segreta-
periodo. Tra il 92 e il 93 ormai accerta- ze? Oppure secondo il rituale mafioso mente, ne diramava gli ordini. Ilardo regi-
to che vi fossero trattative tra Mafia e non sono altro che un tentativo di strava e conservava tutto: i dispacci del
Stato, con lobiettivo di porre fine alla sta- mascariare, sporcare con le menzogne padrino, gli affari delle cosche pi impe-
gione delle bombe. Anche qui il generale un investigatore come Mario Mori? netrabili della Sicilia e passava tutto a

VI FEBBRAIO 2008
MISTERI

Riccio. I risultati non si fecero attendere: va di vedere le divise dei Carabinieri che pu far altro che aprire uninchiesta.
in pochi mesi molti boss furono catturati. avrebbero posto fine ad una latitanza che Solo nel 2006, i giudici hanno messo
Lordine era preciso, fare terra bruciata durava da pi di trentanni. Ma il summit fine alla sconcertante storia del covo di
intorno a zu Binnu. Ma Ilardo and ebbe fine senza che nulla succedesse. Riina. Ma in maniera ambigua. Perch se
oltre e raccont in presa diretta le diffi- Motivi tecnici e scarso controllo del ter- vero che Mori e De Caprio sono stati
colt di Cosa nostra e i tentativi di riorga- ritorio sono i motivi che il comando dei assolti dallaccusa di aver favorito Cosa
nizzarsi dopo i colpi durissimi subiti Ros (guidato allora da Mori) addusse Nostra, il pm ha sottolineato che hanno
dallo Stato, i nomi di insospettabili pro- per giustificare il mancato blitz. Non me comunque compiuto un reato non comu-
fessionisti che dovevano avanzare le lo hanno voluto far prendere racconta nicando ai giudici di aver disposto la
richieste ai nuovi governanti in cambio di Riccio. sospensione del controllo sul covo. Un
una pax mafiosa che avrebbe garantito Qualunque sia la verit, Ilardo conti- reato che per stato prescritto.
tutti. Insomma, Cosa Nostra come nessu- nua la sua opera di infiltrazione e il 2 Solo un grosso equivoco nato dalla
no laveva mai raccontata. maggio 1996 a Roma per formalizzare i concitazione di quei giorni, ha spiegato
Dalle rivelazioni di Ilardo si ricavano termini della sua collaborazione. Secondo Ultimo ai magistrati; al massimo una
anche, secondo la procura di Firenze, la versione di Riccio, Ilardo incontra il dimenticanza, non certo unomissione
nuovi elementi sui mandanti esterni della generale Mori a cui dice: Su certi fatti dolosa da parte nostra, ha confermato
stagione terroristica di Cosa Nostra. Le Cosa Nostra non centra nulla. Molte cose Mori. Secondo il pm Antonino Ingroia
scelte politiche dellonorata societ sareb- vengono poste in essere dalle istituzioni e resta un groviglio di inammissibili con-
bero state prese nel corso di una vera e voi lo sapete. Prima di allora nessuno traddizioni logiche, fatti che non trova-
propria convention, svoltatasi nel 1994, conosceva lidentit dellinfiltrato che, no alcuna plausibile spiegazione,
sulla base di un rapporto privilegiato pochi mesi dopo, nel settembre 96, viene inspiegabili condotte.
che Salvatore Riina ha con una personali- ucciso a Catania. Da allora Riccio ha un Una storia chiusa quella del covo di
t di rilievo dellentorurage di Silvio Ber- chiodo fisso, qualcuno allinterno dellAr- Riina? Solo in parte. Perch di pochi
lusconi e con alcuni investigatori. Ilardo ma ha venduto il suo infiltrato. Lo ripete giorni fa la notizia che la Procura di Paler-
aveva anche avvertito che i mafiosi avreb- ai giudici di Palermo e Firenze, lo ripete mo starebbe per chiedere il rinvio a giudi-
bero tentato la via della dissociazione in aula al processo Grande oriente che zio del generale Mori per favoreggiamen-
come strumento per arrivare ad una gene- prende spunto dai dati raccolti da Ilardo, to aggravato, inerente al mancato arresto
rale amnistia. fino alla decisione di sporgere querela nei di Provenzano nel 1995. La storia che ha
Poi successe qualcosa: era il 31 otto- confronti dei suoi ex-capi, Mori e Mauro raccontato Riccio non sembra essere cos
bre 1995 e Provenzano sembrava avere le Obinu. Che rispondono, colpo su colpo, incredibile per i magistrati palermitani.
ore contate. Linfiltrato era a colloquio con con una controquerela, al vaglio della Sono fatti cos i misteri italiani. Cacciati
il boss e da un momento allaltro aspetta- procura di Palermo che, a sua volta, non dalla porta ritornano sempre.

DA TOTO
A GASPARE collegio. Secondo le motivazioni, il perch se no siamo fritti, ce ne
COSA DEVE FARE UN POLITICO PER ESSERE CONDANNATO PER COM- parlamentare aveva accreditato la possiamo dimenticare Gaspare?.
PLICIT CON LA MAFIA? SE LO CHIEDONO IN TANTI DOPO LASSOLUZIO- propria vicinanza a Cosa Nostra Nino Giuffr confermer di
NE A CINQUE ANNI DI CARCERE INFLITTA ALLORMAI EX GOVERNATORE vantando la profonda amicizia quale stima godono i politici che
SICILIANO TOT CUFFARO. SECONDO LA SENTENZA DEL TRIBUNALE che lo legava a Lorenzo Di Ge- prima contrattano i voti e poi non
DI PALERMO, CUFFARO HA AIUTATO SINGOLI MAFIOSI, NON TUTTA COSA s, un boss di prima grandezza rispettano i patti: Cerano degli
esperto di riciclaggio di denaro uomini politici siciliani, che quando
nostra; ha passato loro notizie ri- per i reati di associazione mafiosa sporco, legato a Pippo Cal, il erano chiacchierati si rifacevano la
servate avute da "talpe" che si an- e bancarotta. La notizia rassicur cassiere di Cosa Nostra. verginit, assumendo atteggiamen-
nidavano nel palazzo di giustizia di tutti i cittadini onesti: il pericolo di Nel corso di unintercettazione ti plateali contro la mafia Quello
Palermo senza conoscere la loro avere come rappresentante delle telefonica dellautunno del 97, il della verginit era un termine che
appartenenza allorganizzazione. In- istituzioni un mafioso che riciclava boss di Villabate, Nino Mandal, veniva usato da Bernardo Proven-
somma ha compiuto un reato ma soldi di altri mafiosi era scongiura- padre di quel Nicola che accom- zano Anche in questo caso - ha
non aveva intenzione di favorire la to. Lo scorso dicembre sono sta- pagner Provenzano in Francia specificato il collaboratore di giusti-
mafia. Le azioni di Cuffaro, pur te depositate le motivazioni di que- per i suoi problemi di salute, si ri- zia - Provenzano si riferiva a quei
sanzionate, sono state compiute sta sentenza. Eccone qualche volge cos a Giudice, divenuto da politici che cominciavano ad avere
nellesercizio dei suoi poteri. stralcio: Disponibile, compiacen- poco parlamentare: Gaspare non timori quando i riflettori della magi-
Con buona pace del procura- te, non cristallinoVotato da Co- dimentichiamoci mai che tu hai stratura si accendevano su loro.
tore nazionale antimafia Piero sa Nostra con assoluta certezza. dei doveri nei confronti del tuo Il 27 aprile 2007 Giudice vie-
Grasso che sul caso Cuffaro af- E la descrizione che fanno gli collegio pu darsi che io mi ne assolto dallaccusa di essere
ferma che la prova diabolica del stessi giudici che hanno assolto il sbagli e che tu abbia dato impul- mafioso e gode della prescrizione
favoreggiamento a Cosa nostra parlamentare solo 8 mesi prima. I so alle cose per le cose che per il reato di bancarotta fraudo-
era difficile da trovare. quali continuano cos: stato ci interessano, nelle quali noi sia- lenta in compartecipazione con im-
Questa sentenza ha un illustre verificato con assoluta certezza mo coinvolti purtroppo non vedo prenditori e mafiosi. Che invece
e misconosciuto precedente. Era il che, per le elezioni del 1996 e segnali e tu lo sai a cosa mi riferi- vengono condannati. Un mese do-
27 aprile 2007 quando lonorevole con grandissima probabilit per sco e invece c gente che aspet- po altri giudici del Tribunale di Pa-
forzista Gaspare Giudice veniva quelle del 2001, Giudice fu vota- ta dei segnali ben precisi, e li vo- lermo applicavano la stessa strin-
assolto dal tribunale di Palermo to e fatto votare dai boss del suo gliono vedere con dati alla mano, gente logica per Cuffaro. N. B.

FEBBRAIO 2008 VII


LORA DI
MISTERI
DOSSIER

Seconda parte dellappas-


sionante, documentata
ricostruzione sul rapi-
mento di Emanuela Or-
landi e Mirella Gregori.
Siamo arrivati al mo-
mento della scomparsa
delle due ragazze ed alle
conseguenze che l av-
vertimento ebbe su Gio-
vanni Paolo II.
FERDINANDO IMPOSIMATO

C
ERCAI DI APPROFONDIRE laspetto
dello spionaggio negli anni 80.
E decisi di chiedere notizie a
monsignor Francesco Salerno,

EMANUELA
che era una personalit del Vati-
cano anche come giudice. Mi accolse
con molta cordialit nel suo ufficio al
Palazzo della Cancelleria apostolica,
opera del Bramante. Erano le 16 del 6
agosto 2001. Monsignor Salerno si mo-
str disponibile a ricostruire alcuni avve-
nimenti di quegli anni. Egli apparve su-
bito un inquirente eccezionale. E critic
gli errori commessi durante le indagini
per il sequestro di Emanuela circa la ri-
chiesta dei rapitori di consegnare Agca
al Costarica. Disse con rammarico: Po-
tevamo fingere di accettare lestradizione
di Agca in Costarica.
Unidea geniale. Sarebbe stato un
modo per capire la vera matrice di
quella storia ingarbugliata. Probabilmen-
te se Agca fosse andato in Costarica, sa- genero della Poltawska, dottoressa polac- possibile che Casaroli fosse legato a qual-
rebbe stato fatto sparire. Ma nel frattem- ca legatissima al Pontefice, che aveva che spia dellEst?. Non lo so. So solo
po sarebbe venuta fuori la storia della in- scoperto una cosa importante. Mentre era che aveva un forte legame con un apoli-
filtrazione del Kgb nellambasciata del ospite a Roma del Papa, assieme alla Pol- de cecoslovacco a nome Krishmir, che
Costarica a Roma. Eminenza - dissi - lei tawska, un giorno trov, in una vecchia monsignor Casaroli fece venire a Roma.
mi deve aiutare a risolvere il mistero radio nella camera da pranzo del Papa, Krishmir aveva un Palazzo al Borgo.
della spia polacca vicina al Papa. Ne ha una microspia. E cosa fece?, chiesi. A confermare che il Papa era spiato
parlato il dossier Mitrokhin. Il 16 giugno La mostr subito al Papa che disse: Sa- fu il suo fotografo, Arturo Mari: Ricor-
1980 la missione del Kgb a Varsavia tana entrato in Vaticano. La scoperta do che qualche giorno dopo lattentato
scrisse al Centro di Mosca: I nostri ami- avvenne dopo lattentato, durante la sua andai a visitare il Santo Padre al Policli-
ci dellSB (servizio segreto polacco, ndr) convalescenza. Era tornato da poco in Va- nico Gemelli. Vedendolo sofferente, pre-
hanno a disposizione agenti in Vaticano ticano, mi apparve profondamente turba- so dalla commozione, scoppiai in lacri-
che permettono loro di avere accesso di- to per quel fatto. Chi era Jan Pawlo- me. Il Santo Padre mi guard e, ricono-
retto al Papa ed alla Congregazione Ro- ski?. Un rifugiato politico polacco in scendomi, disse: Figlio mio, sono vivo,
mana; il Kgb ha parlato di agenti segreti Francia. Un uomo molto ricco, in societ labbiamo scampata. In quel momento
esperti nei confronti dei quali Giovanni con un ebreo ungherese. Io - continu nella stanza ero solo con Sua Santit. Se-
Paolo II era personalmente ben disposto Salerno - ero suo amico. Egli era devoto nonch, con mia sorpresa, il giorno dopo
e che potevano ottenere unudienza in di San Michele. E quando era a Roma mi lessi su alcuni giornali la stessa identica
ogni momento. Monsignor Salerno ri- chiese quali fossero le Chiese dedicate a frase pronunziata dal Papa: ebbi la netta
spose: Seppi da Jan Pawloski, zio del San Michele, io gliene indicai tre. Ed sensazione che anche in ospedale il Pa-

MARZO 2008 I
DOSSIER
pa fosse spiato. Unimmagine di Giovanni Paolo II al tempo
Le precarie condizioni di salute del del rapimento di Emanuela Orlandi (in apertura).
Papa e la presenza di spie tra i suoi col-
laboratori non ne indebolirono la volon- SantAnna.
t di sfidare il regime polacco; egli deci- Io e mio padre pensammo che fosse
se di ritornare in patria e os dettare le stata quella visita in Vaticano a dare
condizioni del viaggio: liberazione dei spunto ai rapitori di Mirella, osserv
prigionieri politici, amnistia e riconosci- Antonietta. In realt, nel corso di una te-
mento di Solidarnosc. In Russia la resi- lefonata del 23 ottobre 1983, alla sede
stenza alla visita del Papa divenne dura. della Cbs di Via Condotti, uno sconosciu-
La Pravda ammon: Il pontefice e le ge- to dallaccento straniero, disse: Abbiamo
rarchie ecclesiastiche vogliono portare il prescelto (come ostaggio, ndr) Mirella
Paese alla situazione precedente il 13 di- Gregori mentre assiste ad unudienza te-
cembre 1981, quando fu proclamato lo nuta in Vaticano da Giovanni Paolo II. Il
stato di emergenza. volto di Mirella era sorridente, luminoso,
La visita del Papa, prevista per giu- gli occhi brillavano per la gioia e lemo-
gno del 1983, divenne un incubo per Mirella. Sonia per negher la circostan- zione di stringere la mano del Papa.
Mosca. Il 17 agosto 82 promise ai za e sar indagata per reticenza, ma in Qualcuno pens che Raoul Bonarel-
300.000 fedeli polacchi in pellegrinaggio seguito verr scagionata. li, vicecapo della polizia vaticana, fosse
giubilare a Czestokowa che sarebbe tor- A distanza di 18 anni Antonietta mi la persona notata pi volte intrattenersi
nato ancora nella sua patria tra breve. A disse: Fu Sonia a dirci che Mirella era con Mirella e Sonia De Vito nel bar di
Mosca, a Berlino e a Sofia fu presa la de- andata a Villa Torlonia. Non vi sarei an- Via Nomentana dei De Vito. La signora
cisione di accelerare il sequestro dei cit- data con la Polizia se non avessi avuto Gregori incontr luomo, addetto al ser-
tadini italiani e vaticani da usare come da lei quella indicazione. E aggiunse: vizio di tutela del Santo Padre, in occa-
mezzo di pressione tale da costringere il Perch i giudici non mi fecero fare su- sione della visita pontificia presso la par-
Papa a cambiare linea di condotta. Or- bito il confronto con la De Vito? Glielo rocchia di San Giuseppe nel dicembre
mai non cera pi tempo da perdere. Gli avrei ripetuto in faccia. 1985, e ne colse il palese imbarazzo qua-
agenti dellEst presenti in Vaticano dove- La stessa sera del 7 maggio Alessan- le conseguenza del fortuito quanto ina-
vano agire individuando i bersagli da dro De Luca disse di non aver contatti spettato incontro. Venne sentito, Bona-
colpire. La strategia, dopo avere indicato con Mirella da oltre cinque mesi. E ag- relli, dal giudice istruttore che ne ordin
Raffaella e Flaviana Gugel, punt su giunse - fornendone la prova - che nel lintercettazione del telefono. Mentre Bo-
Emanuela Orlandi, che abitava nello momento in cui la Gregori era stata chia- narelli escluse di conoscere Mirella e So-
stesso edificio di Raffaella, di fronte agli mata al citofono, si trovava a casa della- nia, lArzenton non lo riconobbe nelluo-
uffici dellOsservatore romano. Qualcu- mico Raffaele Luongo, in Viale Libia, mo notato davanti al bar De Vito. Linter-
no della vigilanza del Papa indic anche con altri amici, trascorrendovi lintero cettazione forn invece elementi inquie-
un terzo obiettivo: Mirella Gregori, una pomeriggio. tanti: vi traspariva una certa preoccupa-
quindicenne che era stata ricevuta con la Raccont Antonietta che lunica atti- zione di Bonarelli chiamato a testimonia-
scolaresca dal Papa durante il periodo vit extra scolastica di Mirella era stata re dal giudice, tanto che egli aveva chie-
natalizio dellanno 1982. quella di propagandista di prodotti della sto al proprio capo - mai identificato -
Avon, attivit che risaliva al 1980-81: un istruzioni sul comportamento da tenere.
LA SCOMPARSA DI MIRELLA punto - non solo questo - che legava la Le gravi condizioni di salute della
La sera del 7 maggio 1983, chiamata al scomparsa di Mirella a quella di Ema- Arzenton (che mor dopo breve tempo),
citofono da un sedicente Alessandro De nuela. Dal 7 maggio e per 4 mesi, Vitto- impedirono di chiarire chi fosse il miste-
Luca, Mirella accolse subito linvito, av- ria Arzenton e la sua famiglia non rice- rioso personaggio da lei visto con il Pa-
vert la madre, scese le scale, entr con il vettero notizie di Mirella. Nessuno si fe- pa. Questo indusse il Procuratore Gene-
giovane che le aveva citofonato nel bar ce vivo per chiedere un riscatto. Vittoria rale a chiedere il proscioglimento di Bo-
di Sonia De Vito, contiguo alla casa dei e il marito Paolo Gregori pensarono con narelli, richiesta non accolta dal giudice
Gregori, si trattenne a parlare con lui per orrore che Mirella fosse stata vittima del- Rando per gli aspetti non chiariti della
alcuni minuti, in una saletta. Subito do- la tratta delle bianche o di maniaci ses- telefonata con il capo.
po si allontan con il giovane dicendo a suali. Mirella era troppo legata alla fami-
Sonia: vado a suonare la chitarra con glia per pensare ad un colpo di testa. EMANUELA
amici a Villa Torlonia. Frequentava con profitto la prima classe Roma, 22 giugno 1983. Alle ore 19,20,
La stessa serata del 7 maggio Vittoria dellistituto professionale per il commer- un mese e quindici giorni dopo Mirella,
Arzenton denunci la scomparsa della cio di Via Montebello e con la sua clas- spar la quindicenne Emanuela Orlandi,
figlia Mirella al Commissariato di Porta se, una settimana prima della scomparsa, figlia del commesso del Palazzo Aposto-
Pia. Prima di iniziare le ricerche Anto- aveva visitato il Santo Padre. Nellocca- lico Ercole Orlandi.
nietta Gregori, sorella di Mirella, e il fi- sione venne ritratta con tutta la scolare- Alle 16,30 circa, Emanuela usc dalla
danzato, Filippo Mercurio, chiesero a sca insieme a Papa Wojtyla. Il fotografo propria abitazione in Largo S. Egidio in
Sonia notizie di Mirella. Appresero che del Papa, Arturo Mari, riprese Mirella in Vaticano. Scendendo i tre gradini davan-
si era fermata con lei qualche minuto ed un magnifico primo piano mentre sorri- ti al portoncino dingresso, la ragazza po-
era andata a suonare la chitarra con ami- deva guardando il Papa estasiata. La foto teva vedere sulla destra la finestra della
ci a Villa Torlonia. Antonietta e Filippo venne affissa per giorni nellanticamera redazione dellOsservatore Romano. Nel
chiamarono una volante e andarono a dellOsservatore Romano e nello studio quotidiano della Santa Sede erano in
Villa Torlonia nella speranza di ritrovare di Mari a Borgo Pio di fronte a porta molti a lavorare e tra questi un frate be-

II MARZO 2008
MISTERI


nedettino, il tedesco Eugen Brammertz,
originario di Treviri, agente della Germa-
Il mancato ritorno torialit come territorio della Santa Sede.
Distava poche decine di metri da Piazza
nia dellEst. Personaggio complesso lega- della ragazza mise Navona e un centinaio di metri dalla
to al Cardinale Agostino Casaroli, di cui splendida Piazza San Pietro. Quel giorno
era amico e frequentatore abituale da an-
subito in allarme i genitori, le Emanuela aveva pranzato insieme al fra-
ni, Brammertz non aveva una sua stanza sorelle e il fratello. Ercole Orlan- tello Pietro e alle sorelle Natalina, Fede-
in redazione, ma si serviva di quella di rica e Maria Cristina. Ospiti degli Orlan-
Elmar Bordfeld, giornalista tedesco. Qui di e la moglie intuirono: Ema- di erano spesso la sorella di Ercole, Lu-


incontrava Hans Jacob Stehle, giornalista
accusato e prosciolto dallaccusa di esse-
nuela era rimasta vittima cia, e il marito Mario Meneguzzi, fun-
zionario alla Camera dei deputati, che
re un agente della Stasi. Stehle e Bram- di una trappola. ebbe un ruolo importante in questa sto-
mertz potevano tranquillamente vedere ria. Quel giorno - raccont Ercole -
drea della Valle, allincrocio tra Corso
ci che avveniva in Piazzetta S. Egidio, quando io e mia moglie siamo ritornati
Vittorio Emanuele e Corso Rinascimento.
antistante il palazzo di tre piani da cui da Fiumicino, verso le 19, abbiamo tro-
A piedi si incamminava verso piazzetta
usciva tutti i giorni Emanuela. In quello vato solo Federica che stava preparando
Cinque Lune - Piazza SantApollinare - e
stesso edificio, al terzo piano, abitava dal gli esami del quinto anno di ragioneria.
raggiungeva la scuola di musica Tomma-
1980-81 laltra quindicenne, Raffaella Ci disse che aveva appena telefonato
so Ludovico da Victoria, dove studiava
Gugel, e la sorella Flaviana. Emanuela annunciando che dopo poco
flauto verso.
Come corrispondente estero accredi- sarebbe tornata. Emanuela, quella sera,
In Corso Rinascimento, quasi allal-
tato presso lOsservatore, lavorava anche aveva un appuntamento intorno alle 19
tezza del Senato, sulla sua destra, cam-
il giornalista Alfons Waschbusch, che as- con la sorella Cristina e gli altri amici
minando sul marciapiede dal lato di
sieme a Eugen Brammertz sarebbe stato dellAzione Cattolica davanti al palazzo
Piazza Navona, venne fermata da un gio-
accusato in patria di essere stato agente di Giustizia, il Palazzaccio, in Via Ca-
vane di 30 anni circa, avvertito da un
della Germania Est: Brammertz col nome vour ma dal lato del Tevere. Alle 19
complice presente in Vaticano che Ema-
in codice Lichtblich, Waschbusch co- poich non arrivava, decisi - disse Cristi-
nuela era uscita da casa ed aveva varcato
me Antonius. Anche questi fu assolto. na - di andarle incontro insieme agli
le mura leonine: luomo era elegante, raf-
amici, a piedi, oltrepassando il ponte.
finato, cortese e le offr un lavoro appa-
CAPITANI MISTERIOSI Cristina e gli altri arrivarono fino a Piaz-
rentemente vantaggioso: avrebbe dovuto
Quel mercoled 22 giugno Emanuela, su- za SantApollinare ma non la trovarono
lanciare i prodotti cosmetici Avon sabato
perato Largo S. Egidio, pass come al so- e tornarono indietro.
pomeriggio a Palazzo Borromini, durante
lito sotto il piccolo arco del laboratorio In realt Emanuela aveva ripensato
la sfilata di moda delle sorelle Fontana.
del rammendo degli arazzi, tenuto da allofferta allettante dello sconosciuto e
Il compenso sarebbe stato di 350.000 li-
suore, e and in via del Pellegrino. A ne aveva parlato allamica Raffaella
re. Emanuela fu entusiasta allidea di
pochi metri sulla sinistra imbocc via Monzi che frequentava la scuola di mu-
guadagnare una discreta cifra per un la-
del Belvedere in fondo alla quale cera la sica. Costei conferm, impaurita, che al-
voro non impegnativo, ma fu incerta. Te-
caserma della Guardia Svizzera, sulla de- luscita dalla scuola Emanuela laveva
lefon a casa e parl con la sorella Fede-
stra per chi esce dalla Porta SantAnna. accompagnata alla fermata del 70, in
rica: Voglio sapere se mamma mi pu
Nelledificio erano gli alloggi delle Guar- Corso Rinascimento a pochi metri dal
accompagnare alla sfilata di moda, saba-
die Svizzere comandate dal Colonnello Senato. Dallautobus not che Emanuela,
to prossimo, che dovrei fare per 350.000
Franz Pfyffer von Altishofen, dal tenente rimasta alla fermata, era stata avvicinata
lire a Palazzo Borromini.
colonnello Gregor Volken, dal maggiore da una ragazza dai capelli neri ricci.
Federica le rispose: Mamma non
Roland Buchs e dal capitano di prima Emanuela aveva previsto di andare alla
c, sta a Fiumicino con pap - ed ag-
classe Alois Estermann, un ambizioso ex sfilata di Palazzo Borromini il sabato
giunse - Emanuela non dar retta a nessu-
ufficiale dellesercito elvetico, promosso successivo con la madre. Lincontro con
no; sono tutte chiacchiere. Emanuela si
Guardia del corpo del Papa durante i luomo della Avon doveva servire solo
congeda dalla sorella dicendo: tra poco
viaggi pastorali (morir in circostanze per fissare lappuntamento ed i dettagli
torno a casa. Nel frattempo entr a
misteriose anni diversi anni dopo, nel della sfilata.
scuola dove arriv con ritardo. Da pochi
mai spiegato triplice omicidio tra le mu- Il terrorista comprese: quel pomerig-
giorni Emanuela aveva terminato con ri-
ra vaticane). gio era lultima occasione che restava per
sultati deludenti la II B al convitto nazio-
Il giovane Estermann controllava ri- rapirla. Emanuela accett ingenuamente
nale Vittorio Emanuele di Piazza Monte-
gorosamente il flusso di persone che en- di rivederlo alle 19,30, rassicurata dalla
grappa: linsufficenza in latino e francese
travano ed uscivano dal Vaticano, rila- presenza di quella giovane dai capelli
dimostrava una crisi di rendimento lega-
sciando i permessi per incarico della Se- ricci che laccompagn dalluomo della
to allet.
greteria di Stato; annotava tutto su un re- Avon. E sal a bordo della Bmw sulla
Alta 1,60 circa, graziosa, occhi casta-
gistro particolare. Era un agente della quale fu gioco facile immobilizzarla, nar-
ni, capelli scuri che le scendevano lun-
Stasi. Con il brillante capitano Ester- cotizzarla e portarla in una ambasciata
ghi sulle spalle, Emanuela sapeva fare
mann, Emanuela si fermava spesso a amica. Da quel giorno di Emanuela si
dellautoironia sui suoi non brillanti ri-
parlare confidenzialmente prima di var- persero le tracce.
sultati scolastici. La sua passione era la
care Porta SantAnna. Lo faceva perch Il mancato ritorno della ragazza mise
musica. Con entusiasmo studiava flauto
si sentiva rassicurata e protetta. subito in allarme i genitori, le sorelle e il
alla Tommaso Ludovico da Victoria, 700
Varcata Porta SantAnna la ragazza fratello. Ercole Orlandi e la moglie intui-
iscritti, creata dal Pontificio istituto di
andava alla citt Leonina e come dabitu- rono: Emanuela era rimasta vittima di
musica sacra e diretto da Suor Dolores.
dine saliva sul bus 64 che la portava fi- una trappola: Non possibile che si sia
La scuola era situata nel palazzo SantA-
no alla fermata della Chiesa di SantAn- allontanata volontariamente da casa sen-
pollinare, edificio protetto da extraterri-

MARZO 2008 III


DOSSIER
za avvertirci, dissero alla Polizia. La va del modesto stipendio del capofami- retto a screditare, con azioni di disinfor-
stessa sera del 22 al I distretto di Poli- glia. Emanuela non aveva grilli per la mazione, la Chiesa cattolica e la figura
zia in Piazza del Collegio Romano, nei testa, amori o simpatie tali da indurla ad del Pontefice.
pressi della scuola di musica, denuncia- una fuga. Il piano prevedeva unattivit di
rono la scomparsa di Emanuela. Il fun- Sono molti anni - disse Ercole Or- ascolto, tramite microspie collocate
zionario di turno dissuase gli Orlandi landi - che viviamo in Vaticano. Mio pa- nellabitazione del segretario di Stato
dal presentare denuncia scritta: due o dre di nome Pietro, come il mio unico fi- Cardinale Casaroli a opera di una cittadi-
tre ore di ritardo non sono nulla. Per glio maschio, fu assunto come stalliere na cecoslovacca, agente del Kgb, coniu-
una ragazza di 15 anni la regola rien- da Pio XI nel 1924, per poi diventare gata con un cittadino italiano nipote del-
trare tardi. Ma Ercole e Maria, pur spe- ordinanza della Sala Pontificia nel lalto prelato. Il piano era denominato
rando che il funzionario avesse ragione, 1932. E da quellanno siamo venuti a vi- Pop e prevedeva due azioni, Pagoda
temevano qualcosa di grave e telefonaro- vere in Vaticano. Avevo due anni quan- e Infezione, la prima riferentesi allat-
no quella stessa sera alla preside del Vic- do mi trasferii qui. Fino al 1970 aveva- tentato al Papa, e la seconda di natura
toria. Suor Dolores rispose: Emanuela mo un appartamento sopra la farmacia, non accertata. La cittadina cecoslovacca
arrivata a scuola in ritardo e ne uscita poi ce ne diedero uno nel palazzo della si chiamava Irene Trollerova, nata a Pra-
in anticipo, verso le 18,45. Ella cono- Gendarmeria, a pochi metri da quello in ga nel 1933. Il suo coniuge era il cittadi-
sceva bene Emanuela, rifiut lidea di cui viviamo oggi. Quando persi la citta- no italiano Marco Torretta, nato nel
qualcosa di grave e tranquillizz i genito- dinanza vaticana, al venticinquesimo an- 1922 in provincia di Piacenza, nipote
ri: la ragazza si sar fermata in qualche no di et, mi diedero una casa fuori dal- del Cardinale Casaroli, ingaggiato in
pizzeria con amici. la Santa Sede, in Borgata Focaccia e su- Cecoslovacchia fin dal 1955 quale agente
Gli Orlandi non si rassegnarono: di- bito dopo in Via Benedetto XIV, anche se esterno del Kgb. La Trollerova, approfit-
sperati, quella notte si recarono in Piazza io e mia moglie restammo a casa di mio tando dei legami di parentela, era riusci-
SantApollinare, in Piazza Navona, in padre. Fu nel 1970 che, nominato com- ta a collocare una statuetta contenente
Corso Rinascimento, ma di Emanuela messo del palazzo Apostolico, ricevetti una microspia nella cristalleria della sala
nessuna traccia. Alle 4 di notte, Ercole lappartamento al primo piano nella pa- da pranzo del Cardinale Casaroli in Vati-
telefon nuovamente a Suor Dolores, lazzina III categoria ( uno strano nome, cano, in sostituzione di unaltra identica.
che, questa volta allarmata, chiam le ma cos si chiama). Tale congegno fu poi sostituito, nellapri-
amiche di Emanuela per scoprire dove Nella palazzina - continuava Orlan- le del 1989, con una seconda microspia
fosse finita. E seppe di un appuntamento di - ci sono le carceri vaticane (che in al- racchiusa in un rettangolo di legno,
alluscita dalla scuola con un signore che cuni momenti hanno ospitato anche de- collocato in un armadio della stessa sala
le aveva offerto di lavorare il sabato per tenuti), gli uffici della elemosineria vati- da pranzo, presumibilmente ancora atti-
la Avon: Emanuela era stata vittima di cana e lappartamento di Angelo Gugel, va a fine maggio 1990.
una trappola. arrivato nel 1981-82 quando fu nominato Da notare che dopo il sequestro di
Lultima a vederla stata Raffaella, assistente del Papa. Mio fratello Eugenio Emanuela fu attivata in Vaticano, su ri-
che poi ha preso lautobus per tornare a prefer andare ad abitare a Roma, in una chiesta dei terroristi, una linea diretta con
casa; Emanuela rimasta per strada ad casa del Vaticano, in Via Nicol V. Come il Cardinale Casaroli, sulla quale sarebbe-
aspettare quel tizio che le aveva offerto il commesso avevo lincarico di distribui- ro giunte le comunicazioni dei rapitori.
lavoro. La descrizione che la Monzi fe- re la posta del Papa, gli inviti alle ceri- Al tempo del sequestro, con la puntualit
ce della ragazza che si era avvicinata ad monie in San Pietro, o alle visite del Pa- con cui venivano informati i rapitori,
Emanuela indusse Suor Dolores a ritene- pa nelle parrocchie che egli effettuava venne confermato il sospetto che nella
re trattarsi di Laura Casagrande, una di- come vescovo di Roma, lettere, buste e Citt del Vaticano operassero spie e che
ciannovenne che studiava nella stessa appuntamenti. Emanuela nata ed ha le linee di ascolto subissero interferenze.
scuola Victoria. Tanto pi che da quel sempre vissuto nel palazzo in cui vivono La presenza della statuina con microspia
giorno la Casagrande era sparita dalla oggi i genitori. Quando venne Raffaella spiegava la fuga di notizie sui contatti tra
circolazione. Ma costei neg di essere la aveva allincirca 13 anni e spesso giocava Casaroli e i rapitori. Ercole Orlandi not
ragazza dai capelli ricci: Ho visto Ema- con lei nella piazzetta SantEgidio. che Torretta e consorte entravano in Vati-
nuela il 22 giugno solo durante la lezio- cano con un caravan che restava per ore
ne, ci siamo scambiate il numero telefo- LINEE DIRETTE in Viale del Belvedere, nei pressi delluf-
nico per partecipare al concerto allAudi- Secondo un appunto del Cesis (il comi- ficio postale. Al di l delle mura leonine,
torium di via della Conciliazione. tato di controllo e coordinamento dei dalla parte di via San Pancrazio, a poche
Dopo una notte di vane ricerche, la servizi italiani) del 5 luglio 1990 e basato centinaia di metri, cera lAmbasciata So-
mattina del 23 giugno Natalina Orlandi su contatti del Sisde con un servizio se- vietica con i suoi sensori pronti a captare
si rec allIspettorato Generale di Pubbli- greto dellEuropa orientale, il Kgb sovie- ogni cosa. In molti sospettarono di un si-
ca Sicurezza presso il Vaticano e denun- tico allinizio del pontificato di Papa stema di spionaggio telefonico. Ma tac-
ci la scomparsa della sorella: Emanue- Wojtyla aveva predisposto un piano di- quero: non osavano mettersi contro il
la uscita di casa alle 16,30. Ha telefo- Cardinale Casaroli.
nato intorno alle 19 parlando di un lavo- Il 23 giugno inizi la seconda sfida a
ro alla Avon. Iniziava la penosa ricerca Giovanni Paolo II: egli comprese che
e lincredibile ridda di ipotesi: fuga da- Emanula era stata rapita in odio a lui; ed
more, tratta delle bianche, sequestro di and a confidarlo alla famiglia Orlandi
persona a scopo di estorsione? Ma nes- a Largo SantEgidio, iniziando una serie
suna trovava sostegno nella situazione di appelli per la liberazione di Emanue-
familiare e soprattutto nel comportamen- la: in tutto, furono nove.
to dei rapitori. La famiglia Orlandi vive-

IV MARZO 2008
MORIRE
MISTERI
CASO MORO

DOVEVA
rimase privo persino di unauto blindata.
A nulla, rilette oggi, valgono le giustifica-
zioni dellallora presidente del consiglio
Andreotti sulla mancata richiesta da par-
te dello stesso Moro. Lo stesso non ha
mai spiegato perch fosse stata data una
protezione ai familiari del presidente de-
mocristiano, il quale temeva in modo
particolare per il nipotino. Se Moro te-
meva una qualsiasi forma di attacco al
suo adorato Luca, a maggior ragione
avrebbe dovuto temere unaggressione a
se stesso.
Anche Cossiga ha sempre minimiz-
zato: Moro non ha mai denunciato peri-
coli. Certo, se si cerca una domandina
scritta di Moro a Cossiga per ottenere

Anteprima assoluta, unauto blindata, non la si trover mai.


Cerano, per, segnali precisi: quelli lan-

per la Voce, del libro ciati da Moro al Viminale, ma anche


quelli degli uomini della sua scorta.

sul caso Moro scritto da Il problema della mancata protezio-


ne di Moro una questione centrale. E

Ferdinando Imposima- ha un riscontro formidabile nella lettera


che il presidente indirizza a Zaccagnini

to e Sandro Provvisona- il 31 marzo 1978. [...] E infine dovero-


so aggiungere, in questo momento supre-

to per leditore mo, che se la scorta non fosse stata, per


ragioni amministrative, del tutto al di
Chiarelettere. Ecco sotto delle esigenze della situazione io
forse non sarei qui.
alcuni brani tratti Daltronde la relazione di maggio-
ranza della Commissione Moro a ricono-
dallultimo capitolo e scere che scarsi e sommari sono risultati
i servizi di vigilanza e prevenzione nella
scelti per i nostri lettori zona in cui abitava Moro e nella quale i
terroristi avevano potuto pianificare il se-
dagli stessi autori. La copertina del libro di Ferdinando Imposi-
questro e la strage senza problemi, dopo
aver osservato le abitudini di Moro e dei
mato e Snndro Provvisionato, che sar pre- suoi uomini di scorta. E che dire dei se-
FERDINANDO IMPOSIMATO sentato a Roma il 18 marzo. gnali che erano giunti al Viminale anche
SANDRO PROVVISIONATO
dallestero?
UN SEQUESTRO ANNUNCIATO Qui - spiega Imposimato - entriamo

E
DEDICATO a Luca Moro il libro che
Ferdinando Imposimato e Sandro Dopo avere letto migliaia di atti e do- in un vero e proprio ginepraio. Oggi sap-
Provvisionato hanno scritto a 30 cumenti - afferma Imposimato - ascolta- piamo che il Viminale sapeva. Sappiamo
anni dal sequestro e dalluccisione di to nuovi testimoni, parlato con molti che il ministero dellInterno era in pos-
suo nonno, Aldo Moro. dei protagonisti, recuperato documenti sesso di una notizia molto precisa: le Br
Si intitola Doveva morire. Chi ha occultati e rilevanti atti tenuti nascosti erano intenzionate a rapire un importan-
ucciso Aldo Moro. Il giudice dellin- alla magistratura, sono convinto che il te uomo politico. Linformativa scritta,
chiesta racconta. governo del 1978 potesse prevedere che firmata da Santillo, il funzionario pi
Edito da Chiarelettere, giovane e le Brigate rosse mirassero alla cattura di importante dellantiterrorismo italiano,
grintosa casa editrice milanese, il libro Moro. Le denunce dello stesso leader era stata inviata al capo della polizia An-
un atto daccusa contro chi oper per Dc e dei suoi collaboratori fin dal no- gelo Vicari. Che effetto provoc quella
non salvare la vita di Moro. Se le Bri- vembre del 1977 vennero trascurate. I notizia che avrebbe dovuto, quantome-
gate Rosse sono la pistola che ha spa- documenti diffusi dallorganizzazione no, fare scattare un allarme? Un solo ef-
rato sullo statista democristiano, a pre- terrorista vennero letti con superficiali- fetto: Santillo fu trasferito ad altro incari-
mere il grilletto stato qualcun altro. t. Le informazioni di cui il Viminale co e quella preziosa informazione mor
Chi? La soluzione nel libro. era in possesso poco prima del 16 mar- nel nulla. E chi poteva essere limportan-
Del lavoro di Imposimato e Provvi- zo si sottovalutarono. te uomo politico se non Moro, in quel
sionato - che dopo otto anni dal suc- Le avvisaglie che si verificarono in momento artefice del pi rilevante pro-
cesso di Corruzione ad Alta Velocit via Savoia, dove era lo studio dello stati- getto politico dellera repubblicana: lav-
(scritto assieme a Giuseppe Pisauro) sta democristiano, sarebbero dovute esse- vio del dialogo tra cattolici e comuni-
sono tornati a scrivere insieme - pub- re pi che sufficienti per garantirgli la sti?. impossibile credere che il capo
blichiamo stralci dallultimo capitolo. migliore delle protezioni. Moro, invece, della polizia non abbia informato il suo

MARZO 2008 V
DOSSIER
ministro, il ministro dellInterno Cossi- renze ministeriali, coinvolgendo, come Ci furono in quei quasi due mesi
ga. Mentre sappiamo con certezza che previsto dalla legge, lufficio istruzione omissioni e ritardi gravissimi - spiega
lo stesso Cossiga ha sempre taciuto del tribunale. Ma la decisione, pi volte Imposimato - per esempio lavere taciuto
quella notizia ai magistrati e a tutte le annunciata alla stampa, aveva finito per ai magistrati inquirenti, il 3 aprile, lindi-
commissioni parlamentari succedutesi scontrarsi con due fatti gravissimi: il 24 cazione del nome di Gradoli da parte di
nel tempo. Ma non basta: il Sismi sape- aprile con la richiesta in visione degli at- Prodi. E poi lavere taciuto al pubblico
va da tempo che a Milano era stata ti da parte del procuratore generale e, ministero quello strano ritrovamento del
creata una vera e propria multinaziona- cinque giorni dopo, con lavocazione, os- covo di via Gradoli il 18 aprile. E ancora
le del terrore con brigatisti, elementi te- sia con la sottrazione dello stesso proces- lavere insabbiato tutti i documenti tro-
deschi della Raf collegati ai servizi se- so alla Procura della Repubblica di Ro- vati nellappartamento brigatista della
greti della Germania orientale, e palesti- ma da parte della Procura generale. In stessa via Gradoli. Lavere trasportato di
nesi del Fplp. Sapeva ma tacque. Certa- questo balletto di atti, si sciuparono gior- peso con un elicottero sul lago della Du-
mente tacque con la magistratura. ni e occasioni preziosi. chessa il procuratore De Matteo. Lavere
La richiesta in visione degli atti del omesso di eseguire larresto di Triaca e
CHI E PERCH ha interferito nelle inda- 24 aprile era servita a bloccare gli ordini Spadaccini e la perquisizione della tipo-
gini sul sequestro Moro? Per anni si di cattura emessi lo stesso giorno dal grafia di via Fo, addirittura un mese
scritto che linerzia totale dello Stato an- pubblico ministero Infelisi. E non si trat- prima dellassassinio di Moro.
dava attribuita a disorganizzazione, ne- tava certamente di provvedimenti di po- C POI IL DATO GRAVISSIMO quanto og-
gligenza e impreparazione degli apparati co conto. Lo testimoniano i nomi dei de- gettivo della presenza della P2 su tutta la
di sicurezza italiani. Niente di pi falso. stinatari del provvedimento: Gallinari, scena del sequestro Moro.
La certezza oggi atroce - dice Im- Peci, Morucci, Faranda, Alunni, Enrico inquietante - aggiunge Imposima-
posimato - in quei giorni ha prevalso Bianco, Franco Pinna, Orianna Mar- to - che chi doveva vegliare sulla sicu-
una premeditata volont di abbandono chionni, Susanna Ronconi, tutti pezzi da rezza di una nazione - servizi segreti, po-
di Moro al suo destino. Solo una leale novanta del terrorismo italiano. Alcuni, lizia, carabinieri, guardia di finanza - ob-
collaborazione tra i vari corpi dello Stato addirittura, come si scoprir in seguito, bedisse a una struttura segreta parallela
avrebbe potuto concedere a Moro pi di presenti in via Fani il giorno della strage. allo Stato che provava odio per Moro.
una chance di salvezza. E invece magi- Il 29 aprile 1978 De Matteo manda sconvolgente che quelle stesse figure fos-
stratura e polizia giudiziaria furono gli atti al giudice istruttore, come egli sero il cuore e il motore di un organismo
emarginati. Fu il Viminale a intervenire. stesso racconta nel suo libro di memorie, che, di fatto, decise la strategia politico-
Il primo obiettivo del ministro dellInter- quasi a volere dire: ho fatto tutto il possi- militare, ma anche investigativa e giudi-
no, infatti, fu di mettere sotto controllo bile per liberarmi dal controllo del Vimi- ziaria, da tenere nei cinquantacinque
la magistratura romana. Al lettore non nale. Gli atti giungono allUfficio istru- giorni della prigionia di Moro.
sar sfuggito quel passo della diagnosi- zione del tribunale di Roma quando Mo- Per capire il perch di certe scelte,
intervista cui viene sottoposto, con ogni ro era morto gi da nove giorni. occorre tener presente che Gelli control-
probabilit proprio da uomini del Vimi- Lavocazione pilotata invece puntava lava di fatto entrambi i servizi segreti e
nale, lesperto americano Pieczenik al a neutralizzare in blocco tutto lapparato godeva della fiducia del ministro Cossi-
suo arrivo in Italia. A Pieczenik lanoni- inquirente depositario delle indagini sul ga. La maggioranza degli italiani crede
mo intervistatore, tra laltro, domanda: rapimento di Moro. Di fatto il lavoro dei che Moro sia stato sacrificato alla ragion
Come [il governo pu] creare strumenti magistrati romani era rimasto intrappola- di Stato, a quella linea della fermezza
idonei al controllo dei magistrati?. to per tutti i cinquantacinque giorni del dovuta allesigenza di impedire che lIta-
Pieczenik risponde che negli Stati sequestro. La Commissione Moro ha ri- lia cadesse nelle mani del terrorismo.
Uniti qualsiasi interferenza in un proce- conosciuto che lavocazione dellinchie- Per molti anni, ingenuamente, anchio
dimento giudiziario illegale. sta, dopo lemissione degli ordini di cat- ho creduto a questa motivazione. Per
Lobiettivo dellemarginazione della tura, a poche ore dalla richiesta di istru- molti anni ho creduto ciecamente alle
Procura di Roma venne raggiunto in due zione formale gi pronta, non si giustifi- teorie della negligenza, dellincapacit
tempi: prima con la sottrazione delle in- cava in alcun modo. E che si era verifi- professionale, della disorganizzazione,
dagini a polizia e carabinieri e il passag- cata una inversione delle parti: con la della distrazione e della inadeguatezza
gio dellinvestigazione nelle sole mani magistratura in posizione di inutile atte- degli inquirenti. Ma mi sbagliavo.
dellUcigos. E poi con la creazione del sa rispetto ai risultati dellazione degli Oggi, a distanza di trentanni, riesco
diritto di accesso dello stesso ministro a apparati di polizia. E quindi con la ri- a mettere a fuoco immagini che allora mi
tutti gli atti della magistratura della capi- nuncia di fatto al ruolo di propulsione, apparivano molto sfocate. E mi riassale il
tale, mediante un decreto approvato in direzione e guida delle indagini di poli- disagio provato quando, il 18 maggio -
fretta e furia dal consiglio dei ministri il zia giudiziaria. Moro era morto da nove giorni - esami-
21 marzo 1978. Il ministro dellInterno La Commissione per non stigmatiz- nando assieme a Priore il materiale trova-
poteva cos conoscere, in ogni dettaglio, z la condotta del Viminale. Critic in- to in via Gradoli, entrambi avemmo la
le mosse dei magistrati e controllarne le vece che vi fosse un solo magistrato prima sorpresa: quei documenti erano di
iniziative. A quale scopo? Il pretesto fu della procura a condurre le indagini, unimportanza straordinaria. Eppure per
che le indagini potevano mettere in peri- trascurando il fatto che, se il processo ventun giorni, gli ultimi della prigionia
colo la vita di Moro. In realt era vero il fosse passato al giudice istruttore, come di Moro, erano stati tenuti nascosti e nes-
contrario: quelle iniziative avrebbero po- imposto dalla legge, a condurre le inda- suno li aveva analizzati. Quei reperti por-
tuto salvare la vita di Moro. gini ci sarebbero stati un consigliere tavano ad altri covi e ad altri terroristi
istruttore, ben quattro giudici del suo che, oltre a Moretti, avevano frequentato
COME ABBIAMO VISTO il procuratore De ufficio affiancati da altri quattro magi- la base di via Gradoli.
Matteo aveva deciso di aggirare le inge- strati della procura.

VI MARZO 2008
IL VOTO E LA QUESTIONE
MORALE
VERSO IL 14 APRILE

Con uninflazione
galoppante ed un rap-
porto-choc della Corte
dei Conti sui livelli di
corruzione e collusioni
mafiose, il Paese si Stretta di mano fra Walter
Veltroni e Silvio Berlusconi.
accinge ad andare lle
urne, mentre dai due
principali schieramenti
su questi temi non arriva
nemmeno una parola.
FERDINANDO IMPOSIMATO

W
ALTER V ELTRONI
ha cominciato
male la sua bat-
taglia scegliendo come
candidati persone senza
alcun merito, come di assicurare ai lavoratori salari dignitosi scelta politica personale, uguale e libera,
Matteo Colaninno che, tali da fare fronte allinflazione crescente, con una legge elettorale che, escludendo
quale presidente dei ed ai disoccupati mezzi adeguati alle la preferenza, lo esautora del proprio di-
giovani industriali, si loro esigenze di vita (articolo 38 della ritto di voto trasferendolo nella volont
oppone allassunzione Costituzione). Il rialzo del 4,8% del prez- delle segreterie di partito? Il voto non
dei precari dopo 36 mesi. E figlio di zo dei beni di prima necessit va a gra- libero: non consente la scelta dei candi-
quel Roberto Colaninno che con Emi- vare in termini drammatici su quei nu- dati ma vincolato alle decisioni dei
lio Gnutti acquist Telecom creando alla clei familiari che devono far quadrare i partiti, associazioni senza regole guidate
societ un grosso debito che non riusc a loro conti con salari e stipendi di poco da pochi oligarchi. E non uguale: i ge-
risanare; nel 2001 Colaninno vendette superiori ai mille euro mensili. Ma Vel- rarchi delle segreterie scelgono i rappre-
Telecom a Pirelli provocando una note- troni non affronta concretamente il pro- sentanti del popolo indipendentemente
vole plusvalenza nelle casse di Bell, che blema del lavoro, e pensa anzi di potere dalla qualit e dal valore.
fu indagata per evasione fiscale e pag conciliare gli interessi del capitale con In Italia la democrazia di tipo elet-
una multa di 156 milioni di euro alle quelli del lavoro. tivo, vale a dire che che la pubblica opi-
agenzie delle entrate. nione si esprime eleggendo i rappresen-
Generico e molto simile a quello di IL NODO LEGGE ELETTORALE tanti in Parlamento. Quando votiamo per
Silvio Berlusconi il programma di Vel- Nel programma del Partito Democratico eleggere, non decidiamo singole questio-
troni e dei suoi. I punti principali vanno mancano inoltre due punti cruciali: il ni di governo. Il vero potere dellelettora-
dalle infrastrutture alla tutela dellam- conflitto di interessi e la legge elettorale. to nello scegliere chi lo rappresenta e,
biente, dallattenzione ai giovani alla Cominciamo dalla legge partorita dal attraverso lui, chi lo governa (Giovanni
sconsiderata promessa di creare 100 centro destra: una vera e propria truffa, Sartori, Democrazia). Qualunque sia
campus universitari entro il 2010, dal la- che lede la Costituzione e la convenzio- lopinione dei politologi sul voto, del
voro femminile al problema della casa ne europea. Tra i diritti inviolabili del- tutto evidente che la preferenza les-
per i meno abbienti, dal salario minimo luomo rientra il diritto di voto che deve senza stessa della democrazia elettorale.
di 1000 euro per i precari alla stabilit essere personale, uguale e libero (arti- Una cosa scegliere Tizio che un pre-
del lavoro. Ma questo non basta: la prio- colo 48 della Costituzione). Ma come si giudicato o un proprietario di conces-
rit per il centrosinistra dovrebbe essere pu chiedere al cittadino italiano una sioni governative in conflitto dinteressi

4 MARZO 2008
LINCHIESTA

Casta Viva
I L DATO ce lo ha sbattuto in fac-
cia lo scorso 23 febbraio lU-
nione Europea: In Italia esiste un
baratro di sempre nuove fasce
della popolazione italiana, portan-
doci a condizioni di vita da dopo-
costituzionale in difesa di tutti i
cittadini. I casi De Magistris e
Forleo spiegano chiaramente
to politico (e giudiziario, quando
c) di leader e candidati. Leffetto
memoria-corta stavolta potr, in-
autentico allarme povert. Nel guerra, mentre crescevano conti che oggi non pi cos. In futu- somma, contare meno del solito.
2005 la percentuale di bambini bancari, fatturati ed acquisizioni ro, i processi che riguardano E per questo che abbiamo realiz-
indigenti si attestato sul 25%, tanto delle Caste (politica, im- grossi politici e consistenti inte- zato, in allegato alla Voce delle
al pari di Lituania, Romania e Un- prenditoriale, finanziaria), quanto ressi finanziari, se mai partisse- Voci di marzo, il primo di due Va-
gheria. Si tratta di uno tra i livelli delle holding malavitose, come ro, faranno la stessa fine di quei demecum, dedicato ai leader in
pi alti dell'Europa a 27 paesi. sottolinea qui, dati alla mano, circa tremila faldoni con gli elen- campo. I lettori vi troveranno non
Peggio hanno fatto solo Lettonia Ferdinando Imposimato. chi della massoneria - in buona solo i curricula, ma anche molte
e Polonia. In generale nel nostro Ci si sarebbe attesi che, al- parte deviata - che furono acqui- interessanti novit finora inedite,
Paese il totale della popolazione meno nelle intenzioni, i due mag- siti dallallora procuratore capo sempre nello stile dellinchiesta
bisognosa ammonta al 20%. giori schieramenti in campo par- di Palmi Agostino Cordova e documentata su tutto quello che
Il quadro a tinte fosche che tissero proprio da questi impla- che da un decennio e passa non vi hanno detto.
emerge dal rapporto congiunto cabili dati. A scendere in campo stanno letteralmente marcendo, RITA PENNAROLA
2008 della Commissione euro- invece, ancora una volta, pi mangiati da vermi e muffa, negli
pea sulla protezione e l'inclusio- che altro la logica delle apparte- scantinati del palazzo di giustizia
ne sociale, sottaciuto o non ab- nenze, con un apparato clientela- della capitale dopo larchiviazione
bastanza sottolineato dai grandi re mobilitato gi a disporre sullo tombale (che fu firmata allepoca
organi dinformazione, rimasto scacchiere delle nomine le teste da Augusta Iannini, moglie di
pressoch ignoto alla gran parte di legno prescelte dai partiti per Bruno Vespa).
dellopinione pubblica italiana. rappresentare i loro interessi. Da tutte queste premesse
Nel 2005 il governo Berlusconi Uno scenario nel quale va da partiamo invece noi della Voce in
aveva avuto tutto il tempo per ri- s che poco o nulla importano vista del voto di aprile, regalando
parare - grazie alla sua linea-gui- temi come il curriculum giudizia- ai lettori il primo opuscolo tasca-
da aziendalista - ai guasti della rio del candidati, peraltro gene- bile, una sorta di Vademecum del-
recessione innescata dalleffetto ralmente relativo ad anni in cui lelettore riservato a chi ancora
11 settembre. Invece la precariz- per i magistrati era possibile an- crede - come noi - che il voto
zazione spinta dellesistenza ha cora esercitare fino in fondo la possa e debba essere condizio-
causato lo sprofondamento nel loro funzione prevista dalla carta nato dal la conoscenza del passa-

con il bene comune, uno che persegue il re delle risorse di Bruxelles. In realt fi-
suo interesse privato uccidendo la demo- nora le risorse comunitarie sono servite
crazia, altra cosa scegliere Caio che in- soprattutto a finanziare crimine organiz-
vece persegue linteresse pubblico. Eleg- zato, politici e burocrati corrotti e im-
gere viene da eligere, che esprime li- prenditori al soldo della mafia. Basta leg-
dea non di scegliere a caso, ma di sce- gere le relazioni della Corte dei Conti e
gliere selezionando attraverso il voto di della Direzione Nazionale Antimafia per
preferenza. Lelezione coincide con la se- rendersene conto; e concludere malinco-
lezione, il cui scopo finale il buon go- nicamente che in Unione Europea vi per il solo anno 2006 a ben 13 sentenze
verno. Dal che risulta essenziale che i molta tolleranza verso il malaffare, la di condanna, dato che colloca il nostro
cittadini possano scegliere la parte pi corruzione e linfiltrazione mafiosa nel Paese al secondo posto nella graduatoria
valente in una molteplicit di candidati; finanziamento di progetti; le frodi comu- negativa degli Stati membri evidenziata
non dimenticando che in politica a pro- nitarie dilagano e gli scandali ricorrenti dalla Corte di Giustizia. Al primo posto,
porsi come candidati al governo non so- vengono insabbiati. con 19 sentenze di condanna, il Lus-
no sempre i migliori ma i pi spregiudi- La Corte dei Conti ha denunciato, semburgo. Lo stesso numero di condan-
cati e ambiziosi, interessati solo a fare il nel febbraio 2008, il numero sempre ne (13) sono state pronunciate dalla Cor-
loro tornaconto personale. Se si elimina pi elevato di frodi comunitarie e di ille- te di Giustizia, nei primi mesi del 2007,
la preferenza, si abbandona il criterio del cita fruizione di contributi, con lavvio nei confronti dellItalia, per violazioni di
merito e del valore posto a base della di numerose istruttorie da parte della vario genere, molte delle quali legate alla
Costituzione, e della par condicio tra i Procura Generale della Corte. Le viola- mancata applicazione delle normative
candidati. zioni di diritto comunitario commesse europee in materia di rifiuti: i finanzia-
dalle Amministrazioni pubbliche italiane menti comunitari sono stati sperperati
DOSSIER CORRUZIONE (Regioni, Provincie e Comuni) gi accer- dalle Regioni senza che sia stato risolto
LItalia vive unemergenza morale che in- tate dalla Corte di Giustizia della Comu- il problema; e sar lo Stato a pagare i
veste tutti i settori della vita pubblica e nit Europea, che ha comportato gravi danni, a rimetterci saranno i cittadini.
dilaga anche in Europa. Ma Veltroni sanzioni pecuniarie per milioni di euro a Il Procuratore Generale denunzia che
sembra ignorarlo e parla di uso miglio- carico dello Stato italiano, hanno portato le ripetute violazioni di regole comuni-

MARZO 2008 5
VERSO IL 14 APRILE
tarie da parte del nostro Paese sono se- cittadini che forse pensano che i soldi
gnale che merita la pi attenta conside- sperperati sono patrimonio comunitario,
razione ed una assunzione precisa di re- mentre in realt vanno a carico dello
sponsabilit per i notevoli danni, patri- Stato e quindi dei cittadini italiani.
moniali e non, che vengono arrecati al- Bisogna riconoscere che oggi il feno-
lintera collettivit nazionale. meno corruttivo ha trovato forme pi so-
fisticate. A partire dalla approvazione di


Vediamo qualche caso. Vi un pro-
cesso per illecita percezione di contributi La criminalit orga- norme aberranti come quella che preve-
comunitari con un danno di 31.281.000
di euro in favore di privati beneficiari
nizzata potrebbe ora de il condono contabile (la legge 256 del
21 dicembre 2005), cos come aberrante
non aventi diritto (relazione del procura- andare al potere con nuovi la norma di sostanziale sanatoria di il-
tore regionale Luigi Mario Ribaudo del leciti tributari approvata alla fine del
12 febbraio 2008). Il Procuratore Genera-
governanti, interessati ad abro- 2007 da parlamentari che avevano inte-
le della Corte ha messo in evidenza che gare la legge Rognoni-La Torre ressi propri, o di gruppi consociati, da
esistono diversi casi di indebiti finanzia- tutelare. E cio di persone che versavano


menti a favore di soggetti appartenenti del 1984 sulla confisca in conflitto di interessi.
ad organizzazioni criminali. La Guardia
di Finanza, nel 2007, ha denunciato fro-
dei patrimoni illeciti. IL SILENZIO DEI DUE LEADER
di comunitarie, tra gli anni 2001-2005, prendono il posto di quelli legali. In Lanello debole del programma di Veltro-
di 343 milioni di euro. Tra le frodi per le questo groviglio di interessi, esiste una ni proprio il silenzio su questo nodo
quali in corso un giudizio davanti alla circolazione incredibile di certificazioni, cruciale. Il conflitto la situazione ap-
sezione giurisdizionale della Corte, una attestazioni e omologazioni che sono me- parentemente legale in cui viene a tro-
riguarda lindebita erogazione di contri- re comparse, prestanomi al servizio di varsi un governante, un amministratore,
buti comunitari per 845.000 euro a so- Cosa Nostra. un banchiere, un politico o un giudice,
ciet di fatto non operative, a carico di Ma questa non una novit per lIta- che anzich fare linteresse pubblico nel-
cinque soggetti nellambito della gestione lia. Anni fa scoprimmo in commissione la sua attivit istituzionale, cura il suo
dellIPI; unaltra riguarda un danno per antimafia luso sistematico da parte del interesse privato o quello di amici e pre-
1.935,812 euro provocato al Dipartimen- crimine organizzato di imprese pulite stanomi. Esso viola larticolo 97 della
to Politiche Comunitarie presso la Presi- per riciclare il denaro sporco. Cosa No- Costituzione che impone alla Pubblica
denza del Consiglio dei Ministri per in- stra riuscita a contaminare lUnione Amministrazione di rispettare i principi
debita percezione di finanziamenti co- Europea nei suoi traffici illeciti, senza del buon andamento e dellimparzialit.
munitari. C da dubitare della correttez- che vi sia una risposta adeguata al dila- Viola codici deontologici. Ma non viola
za della Presidenza del Consiglio nel gare della corruzione e del riciclaggio. il codice penale. Ed oggi divenuto il
controllo della regolarit dei finanzia- Non si tratta di supposizioni ma di quasi principale strumento di corruzione. Un
menti comunitari. Ancora una volta sor- certezze: la relazione solleva dubbi sui cancro che affligge la politica, parte della
ge il dubbio che lo Stato sia complice e reali controlli svolti in fase di erogazione magistratura e le istituzioni pubbliche e
non vittima della frode comunitaria. dei finanziamenti europei. A fare da pro- private da decenni. E non si riesce a de-
Il quadro diventa ancora pi fosco tagoniste del grande business criminale bellare. Proprio perch chi dovrebbe de-
leggendo le analisi della Direzione Na- sono alcune imprese ex insospettabili bellarlo - in primis il governo - versa in
zionale Antimafia. Secondo lultima rela- che fanno parte di una lista nera, la clamorosi conflitti di interessi e non pu
zione della DNA, le frodi comunitarie black list, che chiedono contributi, poi perci risolvere il problema.
commesse da Cosa Nostra si sono tra- passano sotto il controllo di gruppi cri- Non vogliamo fare un favore a Silvio
sformate in uno strumento pianificato di minali, e si trasferiscono in luoghi dove Berlusconi, contro cui siamo schierati da
politica economica mafiosa. Il motore godono di protezioni e omert sempre e saremo sempre schierati, ma
principale dellazione mafiosa luso Parlando di appalti e forniture, la neppure possiamo fare finta di niente. Ci
distorto della legge 488 del 1992: secon- Corte riscontra il ripetersi di fattispecie rattrista dover costatare che si siano
do la relazione, ci sarebbe un progetto di mancata o incompleta realizzazione di spente malinconicamente le luci chiasso-
raffinato e capillare per ottenere finanzia- opere pubbliche, mancata utilizzazione se dei media sul problema della corru-
menti pubblici. I gruppi criminali seguo- di progetti, illecito ricorso alla revisione zione e della criminalit organizzata.
no sul campo liter dei progetti con rile- prezzi, danni conseguenti alla indebita Che potrebbe andare al potere con nuovi
vamenti dei piani industriali inoltrati al- sospensione dei lavori, interessi passivi governanti, interessati ad abrogare la leg-
la UE e di quelli che vengono finanziati, per mancati pagamenti, acquisti o loca- ge Rognoni-La Torre del 1984 sulla con-
per realizzare un sistema esattoriale zioni a prezzi maggiorati, non utilizza- fisca dei patrimoni illeciti.
mafioso, con la iscrizione al registro ma- zione di beni. Frequenti i casi di irrego- Sarebbe opportuno che la Sinistra
fioso del pizzo, degli imprenditori finan- larit nellaffidamento degli appalti colle- Arcobaleno ponesse nel suo programma
ziati dalla UE. Ma non basta: la mafia gati a fatti di corruzione e concussione il ripristino dellarticolo di interesse pri-
riesce a realizzare addirittura forme di con condanne per danno all'immagine vato in atti di ufficio per sanzionare la
partnerariato tra imprese taglieggiate e della Pubblica Amministrazione. valanga di conflitti dinteresse che sono
Cosa Nostra, in grado di perseguire Il quadro dei fenomeni di corruzione la forma pi grave di corruzione, oggi
obiettivi comuni tra estorto ed estorsore. e concussione abbraccia tutto il territorio del tutto impunita. Le consulenze sono
La mediazione politico-amministrativa nazionale: dalla Lombardia al Piemonte, prive di qualunque giustificazione, ser-
della mafia sui fondi della 488 assidua. dalla Calabria alla Campania, dalla Sici- vendo a creare solo clientele. Esse sono
In sintesi, siamo di fronte ad un merca- lia al Veneto. dalla Toscana alla Liguria. una copertura legale alle tangenti e resta-
to protetto di beni e servizi criminali che Vittime di questo disastro sono gli ignari no impunite.

6 MARZO 2008
UCCIDERE
MISTERI
CASO MORO - 2 - IMPOSIMATO IN CAMPO

8 occasioni per
tornare allapparta-
mento brigatista di
via Gradoli: la noti-
zia proviene da una
incredibile seduta
spiritica cui parteci-
pano diversi amici
bolognesi, esimi do-
centi universitari, tra
cui Prodi, il quale
non riferisce nulla al-
la magistratura, ma
ne parla con suoi refe-
renti politici. Sulla base di quelle indica-
zioni ci si limita a perquisire il paesino
di Gradoli, nel viterbese, ma nessuno va
a disturbare quei misteriosi inquilini che
Ancora alcuni brani fra abitano in una via di Roma segnata su
tutte le cartine. E il cui nome ricorre in
i pi significativi di modo ossessivo.
4) Il 18 aprile - come se si trattasse di
Doveva Morire, la un esasperante tormentone - ha al centro
ancora una volta lappartamento di via
rigorosa, esclusiva rico- Gradoli 96, interno 11. la volta buona.
La base brigatista viene scoperta. O me-
struzione del caso Moro glio viene fatta trovare da una perdita
dacqua creata ad arte. Ma da chi?
raccontata dal giudice Quellindirizzo, cui le forze di poli-
zia hanno loccasione di arrivare per ben
dellinchiesta giudizia- tre volte nellarco di appena trentadue
giorni, ha un significato emblematico: la
ria Ferdinando Imposi- pi che probabile intercettazione di Mo-
retti che avrebbe portato gli investigatori
mato al giornalista diritti in via Montalcini, alla prigione di
Moro. Un blitz possibile. La probabile li-
Sandro Provvisionato. berazione dellostaggio. Ma Cossiga quel-
la mattina convoca De Matteo e lo dirot-
FERDINANDO IMPOSIMATO ta deliberatamente al lago della Duchessa
SANDRO PROVVISIONATO Il ritrovamento del cadavere di Aldo Moro.
dove sa bene che non c nulla da cerca-

A
ENUMERARLE una per Bussano, nessuno risponde e se ne van- re n, tantomeno, da trovare.
una sono otto le occa- no. Come sarebbe cambiata la storia del 5) Il 1 maggio, lUcigos, dopo aver
sioni mancate per libe- sequestro Moro se le Br avessero perso la seguito con impressionante lentezza
rare Moro. Troppe per esse- preziosa base di via Gradoli non trenta- uno spunto investigativo partito dal no-
re dovute solo a incapacit due giorni dopo il rapimento dellostag- me di Spadaccini, che risale addirittura
investigative e a inesperien- gio, ma appena due giorni dopo? a trentadue giorni prima, riesce final-
za. Sono storie che a met- 2) Il 29 marzo 1978 riguarda un mente a localizzare la tipografia delle
terle tutte in fila vengono i gruppo di brigatisti tra cui Spadaccini, Brigate rosse in via Pio Fo, sempre a
brividi. non un brigatista qualsiasi, ma colui che Roma, un altro luogo frequentato con
1) Il 18 marzo 1978, a solo due gior- aveva in custodia la Renault rossa su cui assiduit da Moretti. Anche in questo
ni dalla strage di via Fani, vede protago- trasporteranno il cadavere di Moro. Il caso basterebbe pedinarlo per arrivare
nista un brigadiere della polizia e quattro suo nome lo fa un prezioso informatore alla prigione di Moro. Eppure della ti-
uomini ai suoi ordini e riguarda la base dellUcigos, il Cardinale, la cui vera pografia di via Pio Fo, materialmente
di via Gradoli, dove vivono Moretti, e la identit rimasta segreta ancora oggi, individuata, lo ripetiamo, il 1 maggio,
sua compagna, Balzerani, entrambi nel trentanni dopo. Ma lUcigos perde tem- lUcigos si interesser solo sedici giorni
commando di via Fani. Gli agenti con- po. Non mette Spadaccini sotto control- dopo, quando Moro gi stato assassi-
trollano tutti gli appartamenti degli stabi- lo. Non lo pedina, nonostante fosse in nato da quasi una settimana.
li che sorgono nella via. Bussano anche contatto con altri brigatisti impegnati nel 6) Unaltra occasione la si potrebbe
allinterno 11 di via Gradoli 96. Ma sic- sequestro di Moro. sfruttare dalla catena di incontri che si
come nessuno risponde se ne vanno. Sar arrestato quando Moro gi sta- svolge tra i brigatisti Morucci e Faranda
Lordine che questi uomini avevano dal to assassinato. Quasi due mesi per cattu- con gli esponenti di Autonomia operaia
pubblico ministero Infelisi era di perqui- rare un militante prezioso, un pregiudi- Pace e Piperno, e fra questi ultimi e il di-
sire tutti quegli appartamenti. E se in ca- cato che una volta alla settimana aveva rigente socialista Signorile, che a sua
sa non ci fosse stato nessuno, di attende- lobbligo di presentarsi al commissariato. volta riferisce al segretario del suo parti-
re il ritorno degli inquilini. Ma loro no. 3) Il 3 aprile 1978 ci fa nuovamente to, Bettino Craxi, in stretto contatto con

APRILE 2008 III


CASO MORO - 2 - IMPOSIMATO IN CAMPO
lavvocato Guiso, legale di Curcio. Mo- dimostrare un fatto. Moro non era quella di consegnare il
rucci e Faranda si incontravano quasi La verit - dice Imposimato - non Paese nelle mani dei comunisti ma sem-
ogni giorno con Moretti. Il resto quello facile da scoprire ma non possibile mai il contrario: intendeva arginare la-
che si poteva fare e non stato fatto. chiudere gli occhi di fronte a una storia vanzata del Partito comunista. Come ha
7) Altra occasione non colta proviene che ha nei documenti occultati e fortu- dichiarato lambasciatore americano Ri-
da esponenti di Cosa nostra, che, auto- nosamente ritrovati il suo fondamento chard Gardner, Moro intendeva logorare
nomamente, decidono di intervenire sui indiscutibile. E nella confessione tardiva il Pci: Moro non intendeva portare il Pci
brigatisti detenuti per ottenere la libera- di uno degli autori del complotto un te- al potere. Lo volle nella maggioranza per
zione di Moro: anche questa occasione stimone importante. Qui non dobbiamo logorarlo, ma non gli apr le porte del
verr bruciata proprio da alcuni espo- offrire prove certe e matematiche. Nella governo. Questa strategia diede frutti, il
nenti del partito di maggioranza che im- storia lunico criterio quello della pro- Pci regred. E questo era noto anche a
pediranno ogni contato tra lemissario babilit e non della prova al di l di ogni Cossiga e Andreotti.
della mafia, Tommaso Buscetta, e i capi ragionevole dubbio.
storici brigatisti. C in questa tragedia - come diceva- UNA COMMISSIONE DINCHIE-
8) Infine lultima occasione, ostina- mo - un testimone tardivo. Si chiama STA INTERNAZIONALE
tamente ignorata. Ha il nome di un le- Steve Pieczenik. Ne abbiamo parlato dif- (...) A distanza di trentanni da quei gior-
gale svizzero: Denis Payot, mediatore fusamente. Nel corso delle confessioni ni e da quegli avvenimenti ancora pos-
tra lo Stato tedesco e i terroristi della che emergono dal suo lavoro in seno al sibile accertare la verit? Cosa possibile
Raf nei giorni del sequestro Schleyer Comitato di crisi e dalle sue interviste ri- fare, concretamente, oggi, oltre a conti-
(settembre 1977) che, certamente - al- lasciate periodicamente a distanza di an- nuare a scavare e a denunciare?
meno nelle modalit di esecuzione del ni emerge il vero scenario in cui matu- Per prima cosa - secondo Imposi-
rapimento - sembra essere lo schema rata la morte di Moro. mato - occorre riconoscere che il delitto
usato dalle Br in via Fani sei mesi do- proprio Pieczenik - aggiunge Im- Moro stato un crimine contro lumani-
po. Payot un personaggio chiave. La posimato - che, per giustificare la decisio- t commesso dalle Brigate rosse e indi-
famiglia di Moro si batte per il suo im- ne di abbandonare Moro, invoca una pre- rettamente da coloro che ne condiziona-
piego. Ma Andreotti e Cossiga fanno sunta ragion di Stato, una specie di stato rono la condotta finale. Lopinione pub-
carte false per farlo uscire di scena. Co- di necessit, che una esimente, una blica italiana non pi disposta a tolle-
sa che accade quasi subito. causa di non punibilit: per Pieczenik e rare che, sotto il pretesto della fermezza
Cossiga la vita di un uomo, quella di Mo- contro il terrorismo, atti disumani e cru-
RESPONSABILIT CHIARITE? ro, valse la salvezza di milioni di italiani. deli come lassassinio di Moro restino,
Resta il nodo pi delicato. La domanda La tesi non era, dunque, la fermezza del- sia pure ancora solo in parte, impuniti.
delle domande. A uccidere Moro furono lo Stato italiano contro le Brigate rosse, Questa consapevolezza una conquista
davvero solo le Brigate rosse? Se ad azio- ma unaltra, davvero agghiacciante: la della nostra epoca. E sta alla base della
nare il grilletto fu Moretti, se sua e dei morte di Moro era necessaria per stabiliz- istituzione della Corte penale internazio-
suoi complici la responsabilit materia- zare la situazione interna e salvare milio- nale. In questa prospettiva, i documenti
le, esistono anche altre responsabilit? ni di italiani dal comunismo. Questo si- del Comitato di crisi che gest lintera vi-
Con il trascorrere degli anni e lac- gnificava che la sopravvivenza di Moro cenda del sequestro Moro nel chiuso
quisizione di nuove prove - afferma Im- sarebbe equivalsa allanarchia, alla disgre- delle mura del Viminale, documenti osti-
posimato - e soprattutto dopo il lavoro di gazione sociale, alla destabilizzazione natamente nascosti e ritrovati a distanza
redazione di questo libro mi appare delle istituzioni di un Paese e alla fine di decenni, assieme alle confessioni di
chiara una cosa: il sequestro Moro, parti- della democrazia italiana. Pieczenik, possono servire per accertare
to come azione brigatista alla quale non Per Pieczenik e i componenti del la verit.
estraneo lappoggio della Raf e linte- Comitato di crisi, la ragion di Stato com- Pieczenik mente quando parla, in
ressamento, per motivi opposti, di Cia e portava che la sicurezza nazionale fosse maniera chiara e netta, di un complotto
Kgb, stato gestito direttamente dal Co- una esigenza di tale importanza che i go- del governo italiano ai danni di Moro
mitato di crisi costituito presso il Vimi- vernanti furono costretti, per garantirla, a sulla base di una presunta ragione di
nale. Il delitto Moro non ha avuto una violare le leggi giuridiche, morali e poli- Stato? Occorre che le cose dette da
sola causa. Ma ha rappresentato il punto tiche, che invece sarebbero state indero- Pieczenik, che trovano formidabili ri-
di convergenza di interessi pi disparati. gabili quando tale esigenza non fosse sta- scontri negli atti mai inviati ai giudici
In questa operazione, perfettamente ri- ta in pericolo. Ma la tesi che fosse in pe- italiani, siano verificate attentamente at-
uscita, sono intervenuti la massoneria in- ricolo la sicurezza del Paese per via del- traverso uninchiesta seria, che non pu
ternazionale, agenti della Cia, il Kgb, la la presenza di un governo voluto da Mo- essere compiuta dal Parlamento italiano
mafia ed esponenti di governo, gli stessi ro con la presenza dei comunisti, si o dalla magistratura italiana, dal mo-
inseriti nel Comitato di crisi. Tutti questi, scontra con alcune obiezioni insuperabi- mento che Pieczenik si sempre rifiuta-
dopo il 16 marzo, hanno vanificato tutte li: la prima che gli stessi governanti to di venire in Italia bench, dopo le
le opportunit emerse per salvare la vita Cossiga e Andreotti - che denunciavano sue esplosive interviste, la Commissio-
di Moro, spingendo di fatto le Brigate come pericolosa la politica filocomunista ne Stragi presieduta da Pellegrino e,
rosse a ucciderlo. - erano organicamente al governo: come suppongo, anche i magistrati italiani, lo
Nella storia del delitto Moro la pru- presidente del Consiglio il primo e come convocarono diverse volte. allora ne-
denza dobbligo: occorre evitare di pas- ministro dellInterno il secondo. cessario ipotizzare listituzione, nel pi
sare da una verit di comodo a una scar- C poi da considerare che la politi- breve tempo possibile, di una Commis-
samente dimostrata. Ma occorre anche ca di Moro era condivisa da Cossiga, se sione di inchiesta internazionale, forma-
evitare lerrore opposto: pretendere pro- vero che costui faceva parte della corren- ta da giuristi indipendenti, con il con-
ve matematiche assolute, granitiche per te morotea. In terzo luogo, la scelta di senso del governo italiano.

IV APRILE 2008
DOPO LA DISFATTA DELLA SINISTRA - 1

BASE E MARTELLO
Per ricostruire la sinistra che non c pi, disintegrata
dallo tsunami del 13 e 14 aprile, occorre ripartire dalla
base, dai movimenti che difendono i diritti dei senza Oliviero
Diliberto.
casa, dei senza lavoro, dei senza futuro. Facendo una In basso,

volta per tutte tabula rasa dei burosauri che hanno da sinistra,
Franco
ucciso la sinistra. Per veder rinascere ideali e utopie. Giordano e
Fabio Mussi.

FERDINANDO IMPOSIMATO

L
A DISFATTA della Sini-
stra Arcobaleno stata
la conseguenza inevita-
bile di una legge elettorale
truffa, non modificata dal
governo Prodi, ma anche
di candidature di burocra-
ti logori o impresentabili,
della mancata difesa di di-
ritti sociali primari come il lavoro e la
sua dignit, la casa, la scuola, lambien-
te e lequit fiscale, fino allincapacit
di risolvere questioni centrali come il
conflitto di interessi e una legge eletto-
rale democratica. Linerzia rispetto al
dramma dei rifiuti, nonostante i disastri
in Campania, e la presenza in lista di Nella sinistra arcobaleno c stato Vibo Valentia, Foggia, Sondrio, Imola,
burocrati e portaborse, sono stati perce- un appiattimento sulla legge Calderoli Pisa e Viareggio, in cui i consensi sono
piti come una sfida al buon senso ed al- (il porcellum elettorale), ma nessuna addirittura del doppio, i candidati di si-
la intelligenza degli elettori di sinistra, proposta seria. Fabio Mussi, leader di nistra erano credibili e stimati dagli
e ai milioni di elettori senza tessera che sinistra democratica, ha bollato il refe- elettori, che hanno potuto scegliere i lo-
attendevano una risposta rapida ed effi- rendum Guzzetta come possibile causa ro rappresentanti. Cosa impossibile per
cace alla domanda di etica e di rinno- di una legge elettorale peggiore della le politiche, in cui il voto della sinistra
vamento della classe dirigente del cen- legge Acerbo voluta da Mussolini. Ma stato di astensione o di bocciatura.
tro sinistra. non ha mosso un dito per una legge La responsabilit non solo di Fausto
Sul tema del lavoro e delle pensioni che restituisse il voto di preferenza e Bertinotti, che ha riconosciuto le sue
si stati privi di iniziative concrete. cancellasse il Porcellum. La ragione colpe, ma dei vertici dei quattro partiti
Mentre sono aumentati i privilegi della apparsa evidente: la legge vigente - in che si sono alleati, senza un programma
casta, nonostante le denunzie sterili sui teoria - serviva a garantire alla sinistra e scelte condivise dalla base. Ha ragio-
libri e nelle dichiarazioni ufficiali. arcobaleno, con le liste bloccate, la so- ne Giovanni Russo Spena quando dice:
Quando si al governo, bisogna agire pravvivenza di dinosauri della politica occorre un azzeramento dei vecchi
concretamente: non si pu addossare che non sarebbero mai stati eletti con i vertici, io compreso, ed un rinnova-
allopposizione la responsabilit delle voti di preferenza. E cos scomparsa mento totale. Ma francamente non pu
cose che non vanno. Intanto sono peg- la sinistra. In sostanza, la formazione proporsi come leader della Nuova Sini-
giorate le condizioni dei ceti poveri con capeggiata da Bertinotti non ha fatto stra Paolo Ferrero, che come ministro
laumento del prezzo della benzina, del- nulla per eliminare la peggiore legge ha condiviso gli errori del governo Pro-
la luce, del gas e dei beni di prima ne- elettorale mai approvata in Italia. di. E lascia perplessi la candidatura di
cessit. Grave stata poi la responsabi- Liberazione si chiede: perch mai Nichi Vendola, nettamente battuto nella
lit della sinistra nel votare lindulto alle amministrative 2008 sono stati rea- sua Puglia con un tre per cento che lo
voluto dalla destra per delitti di corru- lizzati risultati elettorali di gran lunga sconfessa. Certo bisogna ricercare luni-
zione e di criminalit organizzata. La- superiori a quelli delle politiche? La ri- t della sinistra, ma partendo dal basso
sciando alla Lega uno spazio enorme di sposta semplice: perch nelle elezioni e non dallalto, con primarie vere e non
cui ha fruito: gli effetti sono stati deva- amministrative del Friuli Venezia Giu- formali. Il problema si pone soprattutto
stanti per la sinistra. lia, Roma, Massa Carrara, Asti, Varese, per Rifondazione, il perno del nuovo

10 MAGGIO 2008
POTERE

Boselli e la lezione di Einstein


I l ritiro di Enrico Boselli cer-
tamente una buona notizia: il
socialismo una cosa, i leader
popolo non proteggono gli inte-
ressi delle fasce diseredate della
popolazione. Lo scienziato profe-
gnata da un sistema educativo
orientato al perseguimento di
obiettivi sociali. E propone la ri-
e la cui mancanza fa dei partiti
delle conventicole al servizio di
oligarchi, parenti, amici e aman-
socialisti che lo hanno tradito so- tizza lo scenario odierno: Nelle duzione dellorario di lavoro: la- ti, una legge che i feudatari della
no altra cosa. Osiamo ricordare condizioni attuali i capitalisti priva- vorare meno, lavorare tutti. sinistra non hanno mai voluto
il messaggio di Albert Einstein, ti controllano inevitabilmente, in Concludendo la sua analisi per evitare di perdere il loro
un grande socialista, per il quale modo diretto o indiretto, le princi- profetica, il grande scienziato di- strapotere.
il socialismo mira ad un fine eti- pali fonti di informazioni (stampa, ce che un punto essenziale del Come negare la straordinaria
co sociale: correggere le dege- radio, pubblica istruzione). Per cui cambiamento deve essere li- attualit dellanalisi di Einstein? E
nerazioni del capitalismo. Egli estremamente difficile, e nella struzione degli individui per rag- non pensare al socialismo libera-
ritiene inevitabile in ogni societ maggior parte dei casi impossibi- giungere un senso di responsa- to dai suoi carnefici come alla so-
libera il formarsi progressivo di le, che il singolo cittadino possa bilit verso i propri simili anzich luzione dei mali della sinistra? Co-
unoligarchia di capitalisti privati arrivare a conclusioni oggettive e la glorificazione del potere e del me negare che in Italia vi sia una
e pubblici, il cui enorme potere avvalersi in modo intelligente dei successo che caratterizzano la maggioranza nata da una legge
provoca gravi ingiustizie sociali propri diritti politici. societ attuale. truffa che ha consentito alla Dc
anche in societ politiche orga- Incredibile la lungimiranza Ma Einstein intuisce unaltra di Gianfranco Rotondi di so-
nizzate su basi democratiche. dellanalisi. Aveva compreso lesi- verit drammatica che la storia pravvivere e negato la rappre-
Einstein affronta poi il proble- genza di contrastare il monopo- del socialismo in Italia ha confer- sentanza dei diseredati e dei pi
ma della subalternit dei parla- lio dellinformazione nelle mani di mato: com possibile - si chie- deboli? E che vi sia un Parlamen-
mentari al potere economico: pochi capitalisti, e individuato in de - data limponente centralizza- to di nominati dagli oligarchi e
Questo accade perch i membri nuce il conflitto di interessi co- zione del potere politico ed eco- non eletti dal popolo sovrano pri-
degli enti legislativi sono scelti dai me il male maggiore di ogni de- nomico, evitare che la burocra- vi di autonomia, alle dipendenze
partiti politici, largamente finanzia- mocrazia fondata sullo strapote- zia diventi onnipotente ed arro- di Berlusconi e di Veltroni? E che
ti o altrimenti influenzati dai capi- re del capitale. Di qui la propo- gante? . Una soluzione per que- i burocrati che hanno portato al-
talisti privati, che, ad ogni fine sta: Sono convinto che ci sia stultimo male ci sarebbe: fare la rovina della sinistra oggi si
pratico, separano lelettorato dal- un unico modo per eliminare tali una legge sui partiti con regole propongono come suoi salvatori?
lassemblea legislativa. La conse- gravi malanni, listituzione di una vincolanti per consentire quella
guenza che i rappresentanti del economia socialista, accompa- democrazia interna che non c F. I.

soggetto da costruire, ma anche per le Qualcuno parla di americanizzazio- della Lega. Una intera generazione di
altre formazioni della sinistra, partendo ne del sistema italiano con due partiti. giovani esclusa dalla politica.
dal fatto che la sinistra arcobaleno, pri- Ma questa semplificazione della politi- In assenza dei partiti, rinasceranno
va di reale identit politica e di regole ca, che piace ai leader di PD e PDL, va i movimenti, come i soli soggetti politi-
democratiche interne, si dissolta. contro la realt italiana. E possibile ci della sinistra; possono tornare ad es-
pensare ad un paese in cui si contenda- sere i protagonisti della stagione della
DEMOCRAZIA AL MURO no il campo due soli partiti, come in In- rinascita, se riusciranno a muoversi
La mancanza in Parlamento delloppo- ghilterra ed in America? O necessario democraticamente per lottare contro
sizione di sinistra un vulnus alla de- un sistema in cui siano rappresentati un potere conservatore trasversale,
mocrazia; il dissenso parte integrante pi partiti, e fino a che punto i singoli preoccupato dellopposizione della so-
della sovranit popolare, e non pu es- partiti devono essere ammessi? La real- ciet civile, se riusciranno ad essere
sere sacrificato sullaltare della governa- t italiana ben diversa da quella an- una forma viva di antagonismo politico
bilit. Una maggioranza senza opposi- glosassone: il bipartitismo inadeguato ad un sistema di potere che mira ad at-
zione si trasforma in regime, tanto pi alla nostra complessit sociale, come taccare la Costituzione ed i diritti invio-
se il leader del PD si ostina a insistere ebbe modo di scrivere Gianni Ferrara labili da essa tutelati, se riusciranno a
sul presidenzialismo e incontra Berlu- su il Ponte un anno fa. Lideale per il respingere le infiltrazioni dei provocato-
sconi per riforme condivise. Con lui si nostro Paese sarebbe una legge propor- ri riconoscendoli fin dallinizio, se sa-
visto allindomani delle elezioni, e zionale non fraudolenta, che lasci in vi- pranno non travalicare quel limite sotti-
non con la sinistra sconfitta. Nonostante ta i partiti medi: quattro o cinque partiti le al di l del quale c la violenza sui-
il Cavaliere voglia stravolgere la Costitu- con una consistenza numerica minima, cida, alleata del potere conservatore.
zione e peggiorare la legge elettorale, il voto di preferenza, una soglia di sbar- Movimenti che siano solidali con i
con un collegio unico anche per il Se- ramento del 5 per cento e il divieto di cittadini spinti da bisogni estremi ed in-
nato. Se cos stanno le cose, non ha alleanze elettorali tattiche destinate a soddisfatti dallo Stato, movimenti che
senso che qualche leader della sinistra scomparire dopo le elezioni. Sono rima- attuino forme di lotta sociale a sostegno
continui a invocare unalleanza con sti senza rappresentanza milioni di la- dei senza casa, dei senza lavoro e dei
Veltroni. Pensiamo con terrore alle rifor- voratori, vaste aree che non si sentono senza reddito in tutta Italia. Nel recente
me della Costituzione, bocciate dal refe- rappresentante dal PD. Molti operai, passato, proprio grazie alla lotta dei mo-
rendum popolare. nel Nord, si sono rifugiati nelle braccia vimenti, sono stati possibili i pochi ri-

MAGGIO 2008 11
DOPO LA DISFATTA DELLA SINISTRA - 2

FUORI DAL PAL


sultati insperati e benefci per i pi
svantaggiati. Come quello del blocco di
migliaia di sfratti che avrebbero leso il
diritto alla vita di milioni di indigenti.
Oggi siamo preoccupati nel sentire il
capo della nuova maggioranza che parla
della necessit di provvedimenti impo-
polari: che significa? Prepariamoci al
Il politologo britannico
peggio! Riconoscendo che in molti luo-
ghi la mobilitazione e la lotta di migliaia
Behan traccia uno stimo-
di cittadini e dei movimenti hanno pro-
dotto la difesa della democrazia, anche
lante parallelo con la situa-
contro linerzia dei sindacati e dei partiti
della sinistra. I movimenti sono scesi in
zione inglese: dove la sini-
campo anche per difendere lindipen-
denza dei giudici e dei pubblici ministe-
stra, morta in parlamento,
ri da riforme eversive ed incostituzionali.
Senza quelle lotte quei risultati non sa-
risorge nelle piazze.
rebbero stati raggiunti. Laddove sono
TOMAS BEHAN
mancate le lotte sociali e la mobilitazio-
Una manifestazione oceanica

A
ne dei movimenti, l i diritti dei cittadini LLORA la sinistra
sono stati violati. Ora la sinistra italiana socialista e comu- di Stop the war coalition.
ha davanti a s due strade: una la di- nista non pi
fesa della Costituzione bocciando ogni rappresentata al parla- nato dalle sinistre? Ma che faccimmo
forma surrettizia di presidenzialismo, mento, la prima volta cca, pazziam? (ma che facciamo qua,
incompatibile con il sistema parlamen- dal 1945. Quanto durer scherziamo?, nda).
tare. Laltra la battaglia per il ritorno questa novit? Forse a Stare al governo a questo prezzo
al sistema proporzionale senza truffe. lungo, dopo le decisioni non stato il male minore, ha voluto
Ma prioritario il rinnovamento dei degli elettori; il nuovo governo e spe- dire far danni. Il restare attaccati alle
gruppi dirigenti, come accade in tutte le cialmente il PD vorranno decidere di poltrone ha fatto dilagare il cinismo e
democrazie che si rispettino. Al Gore andare fino in fondo con la riforma lastensione a sinistra, ha portato acqua
spar pur avendo conseguito il 50 per elettorale e rendere lelezione di piccoli al mulino del tutti i politici sono ugua-
cento dei voti per la presidenza negli partiti ancora pi difficile. li. Rompere con il governo Prodi quasi
Usa. I responsabili della sconfitta non si C da domandarsi: perch un elet- subito avrebbe portato alla perdita di
ripropongano come alfieri della riscos- tore progressista avrebbe voluto votare qualche consenso. Ma avrebbe portato
sa; e si ritirino in buon ordine. la sinistra arcobaleno il 14 aprile? Per- anche alla conquista, o riconquista, di
E occorre il rilancio della questione ch un gay o una lesbica dovrebbe vota- altri, che magari avrebbero ripagato il
morale, che una grande questione poli- re per dei partiti che non hanno voluto gesto recandosi alle urne.
tica ed economica. La corruzione impu- approvare la legge sui Pacs? Perch mi- Il disastro del 14 aprile ha rivelato
nita significa sperpero di immense risor- lioni di operai ricattati dalla precariet lassurdit del riformismo: come tante
se finanziarie e loro sottrazione ai ceti avrebbero dovuto votare per dei partiti volte in passato, anche fuori dallItalia,
deboli. Come ha accertato inutilmente la di governo che non hanno revocato la molti riformatori entrano in parlamento
commissione Antimafia con unottima legge 30, come promesso? Perch un sperando di fare riforme e si trovano lo-
diagnosi ma nessuna terapia. I miliardi giovane siciliano che si batte contro la ro stessi riformati: diventano unaltra
di euro restano a mafiosi, politici e im- mafia o un pensionato che ha perso tut- cosa. Quelli che dicevano che fare al-
prese corrotte, e inquinano la democra- ti i suoi risparmi nel crack della Parma- leanze politiche con partiti guerrafondai
zia. Di questi fenomeni nessuno ha par- lat avrebbe dovuto votare per dei partiti e seguaci di una politica economica
lato; mentre non si rimosso il mecca- che hanno approvato lindulto? Perch neoliberista voleva dire diventare come
nismo scellerato che tanto danno provo- il popolo di Genova avrebbe dovuto loro, venivano bollati come utopisti.
ca alla collettivit, per la scarsa qualit mettere la croce nelle urne per dei par- Non basta allearsi contro la destra per
delle opere pubbliche mai finite, il po- titi che non hanno istituto la commis- poi fare una politica quasi di destra.
tenziamento della mafia, la concorrenza sione dinchiesta sui tragici avvenimen- Se la vittoria di Berlusconi e della
sleale alle imprese sane, la discrimina- ti del luglio 2001, comera scritto nel Lega pu servire a qualcosa, pu servire
zione dei professionisti onesti, la distru- programma del 2006? E, dulcis in fon- a farla finita una buona volta con il po-
zione dei diritti dei lavoratori, dellam- do, perch dare il proprio consenso a liticismo, il piccolo cabotaggio, il pre-
biente e della politica. dei partiti, pacifisti senza se e senza senzialismo televisivo ossessivo. Di po-
Cosa hanno fatto PD e IDV per porre ma, che votano per partecipare alla sitivo c la netta constatazione che da
fine a questa vergogna? Speravano di guerra in Afghanistan, e che frenano la ora in poi non aspettiamo niente di
sottrarre voti mafiosi a Berlusconi? Il- giusta resistenza del popolo libanese al- buono dal palazzo, non si tratter pi
lusione: la mafia ha votato PDL. E se il lo strapotere israeliano mandando trup- di indignarsi per le speranze e le pro-
leader del PD sulla mafia ha taciuto o pe sotto la bandiera Onu, e che poi vo- messe tradite. La via per cambiare le
quasi, la sinistra arcobaleno rimasta tano per lampliamento della base ame- cose in meglio non passa per Monteci-
immobile. ricana di Vicenza? Il governo Prodi torio. Se cos, qual la via? Sorge su-
stato un governo fortemente condizio- bito la domanda: che fare?.

12 MAGGIO 2008
POTERE

AZZO!
poco di quello che Blair diceva. La ma- Nonostante un livello di oscuramento
nifestazione non era stata indetta per mediatico abbastanza alto, riesce a crea-
insultare la fede cattolica, ma daltra re consensi. La domanda su come fa
parte non cera paura di sfidare le gerar- stata posta a Roberto Calderoli allindo-
chie ecclesiastiche infastidite. mani del successo strepitoso leghista:
SINISTRA, PLEASE Il risultato maggiore della Coalition, semplice - ha risposto pacatamente -
Per esperienza personale mi sono trova- comunque, stato il suo contributo alle attraverso le iniziative, i cortei.
to a militare soprattutto in Inghilterra, dimissioni di Blair, tre anni prima dello Nel momento in cui una buona
dove vige un sistema elettorale unino- scadere del mandato, per via del fatto parte del centro sinistra ha abbandona-
minale secco, spesso elogiato - badate che le sue scelte guerrafondaie erano di- to la fabbrica, considerata un luogo ot-
bene - sia da Berlusconi che da Veltro- ventate troppo problematiche per le sor- tocentesco, il vuoto stato riempito da
ni. Si tratta di circoscrizioni uniche, a ti elettorali del partito laburista. Tutto altri, cio dalla destra. In pi, gli oltre
compartimento stagno, in cui viene ci avvenuto senza un euro di appog- 200 sindaci leghisti, quasi tutti sotto i
eletto solo il candidato che prende pi gio dai partiti; ogni sala prenotata per le quarantanni, hanno seguito una politi-
voti. Con questo sistema da decenni la assemblee rigorosamente pagata dalle ca molto interventista sul territorio,
sinistra radicale stata esclusa dal par- tasche dei presenti, dal momento che i mentre gli amministratori della sinistra
lamento. Ma siccome gli strati popolari politici non gradiscono liniziativa. radicale troppo spesso non offendono
vivono ugualmente i problemi di tutti i nessuno. Cio non danno nellocchio,
giorni, la gente si arrabbia e cerca rispo- NON SOLO PARLAMENTO risultano innocui, non incidono in ma-
ste, e molte risposte viaggiono su binari Questo non un elogio dellantiparla- niera graffiante.
che non fanno capo al palazzo. Per la mentarismo, ma un racconto di come
sinistra radicale vuol dire che fare poli- stanno le cose in senso concreto. In Ita- RICOMINCIARE DA SE
tica obbliga a un contatto stretto con la lia, fino ad oggi, limportanza per la si- Se si gettano alle ortiche le fissazioni
gente anzich farsi amico il deputato o nistra della presenza in parlamento di- per le poltrone, le percentuali da ricon-
consigliere comunale di turno. ventata un punto debole anzich un quistare, c da sperare. Data la crisi
La forza della sinistra radicale bri- punto di forza. Prendiamo per esempio economica, il nuovo governo sar co-
tannica risiede nei quartieri, nei movi- lenorme manifestazione di un milione stretto a dare un giro di vite; quindi fac-
menti e nei sindacati, non nel parla- di persone lo scorso ottobre contro il ciamo in modo che le risposte sorgano
mento. Questa forza poi crea un senso precariato, gi un fatto ambiguo: da autonomamente dai posti di lavoro,
comune popolare, e la forza durto che quando in qua un milione di persone creando una forza durto che obblighi i
genera porta a dei risultati interessanti. scende in piazza in appoggio al gover- sindacati a tornare a difendere i loro
Per esempio forze politiche come Forza no? Dopo il disastro del 14 aprile Fran- iscritti come si deve.
Nuova o la Destra non potrebbero apri- co Giordano, segretario nazionale dimis- I morti sul lavoro sono un altro ta-
re sedi o fare cortei perch la gente non sionario di Rifondazione Comunista, ha sto da battere. Tra il 2003 e il 2007 sono
lo permetterebbe. Stessa cosa vale per detto: Quando abbiamo cercato di tra- morti 3.500 soldati occidentali in Iraq (e
la Lega e le sue ronde; poi i vari Calde- durre i temi di quelle manifestazioni, le centinaia di migliaia di iracheni, ma
roli e Borghezio sarebbero processati e istanze sociali di cui ci eravamo fatti in- siccome non contano, letteralmente
forse anche incarcerati in base alle leggi terpreti, nellazione di governo, ci siamo non vengono contati), mentre nello stes-
anti-razziali. scontrati contro un muro di impermea- so periodo in Italia gli omicidi bianchi
Un altro risultato di questo modo di bilit. E vero. Ma il ministro pi com- ammontano a 5.200. In campo sociale,
praticare la politica la Stop the War petente per le tematiche sollevate il 20 ci sar qualche attacco contro laborto o,
Coalition, un movimento di massa fuori ottobre non era altro che Paolo Ferrero. cosa pi probabile, qualche campagna
dal palazzo e, per i media, semplice- Stupisce che dirigenti che sostengo- razzista. Nel nord bisogna inscenare
mente inesistente. Per esempio lennesi- no di appartenere alla tradizione socia- delle contro ronde per contestare
ma manifestazione nazionale due mesi lista e comunista abbiano trattato il par- quelle della Lega: politicamente bisogna
fa, di 50.000 persone, stata preparata lamento come la sede naturale del cam- affrontare la probabalit di aggressioni
e svolta senza nemmeno una riga sui biamento, quando i loro predecessori da parte delle forze del disordine op-
giornali prima e dopo, e nessun servizio avevano imposto le riforme grazie alla pure dei leghisti stessi. Lasciare la piaz-
televisivo. Questo silenzio mediatico forza durto che riuscivano a consolida- za agli ululati dei vari Borghezio vuol
procede da anni, ma siccome il movi- re. Lo stesso parlamento non stato dire soccombere volutamente ad un cli-
mento ben radicato nel territorio, va creato da giuristi seduti al tavolino, ma ma davvero cupo.
avanti in maniera autonoma. dalla lotta armata dei partigiani. Tante La cosa strana che le forze non ci
Una delle sue ultime iniziative riforme sociali - dallaborto al divorzio, mancano. La manifestazione del Gay
stata la Wall of Sound allesterno di allo statuto dei lavoratori - sono state il Pride stata enorme, a Vicenza sono
Westminster Abbey, la chiesa principale frutto di una mobilitazione popolare. In scese in piazza 200.000 persone contro
del cattolicesimo britannico. Tony pi la crescita elettorale del Partito co- la nuova base americana, ce nerano un
Blair, convertitosi recentemente al cat- munista italiano negli anni Settanta era milione a Roma lo scorso ottobre, e un
tolicesmo (come il vicedirettore del frutto di questo clima; la visione delle po pi indietro nel tempo in dieci mi-
Corriere della Sera Magdi Allam), do- masse che possono cambiare le societ lioni hanno votato nel referendum per
veva pronunciare unomelia sulla fede, che influisce poi sullandamento eletto- labolizione dellarticolo 18.
ma quelli della Coalition si sono pre- rale, e non il contrario. Forse il danno peggiore arrecato dal-
sentati fuori con tanto di amplificatori, Paradossalmente, per arginare lo la sinistra radicale la sensazione, sba-
megafoni, ecc, in modo che i presenti sbandamento della sinistra parlamen- gliatissima, che fuori dal parlamento
dentro la cattedrale hanno sentito ben tarista bisogna imparare dalla Lega. non siamo forti.

MAGGIO 2008 13
SINISTRA AL BIVIO

GAUCHE DA 68 comunicazione di massa come strumen-


Dopo il massacro eletto- ti di disinformazione e di stravolgimen-
to delle coscienze.
rale del 13 e 14 aprile, Con accordi di questo tipo, Veltroni
ha imboccato la strada suicida della
non resta che ripartire da Grande Coalizione, come sostengono
Stefano Folli sul Sole 24 ore e Massimo
zero. Dai problemi della Franco sul Corsera. Sulla Coalizione
daccordo, manco a dirlo, Massimo DA-
gente, dalle piazze, dai lema, che si rammarica di non averla fatta
nel 2006, dopo la striminzita vittoria del
bisogni quotidiani e dai centrosinistra. DAlema sta infliggendo
un altro colpo alla credibilit di Veltroni.
diritti calpestati. Basta stipulando con lui un patto di non belli-
geranza. Con la benedizione di Franco
leader perdenti, caste, Marini. Sicch il maggiore responsabile
delle sconfitte del 2001 e del 2008 - DA-
salotti, burocrazie da lema - si ripropone come assertore di
unalleanza tra PD, Udc, Idv e radicali.
museo. E nuove, rigorose Mentre Cesare Salvi, che non ha mosso
un dito per cambiare la legge elettorale-
regole per i partiti. vergogna nella speranza di trarne vantag-
gi personali, chiede un diritto di tribuna
La lotta per i diritti a Napoli.
FERDINANDO IMPOSIMATO al Senato che non gli spetta. E che il PD
Nellaltra pagina, Aldo Moro.
non vuole concedergli: uno dei responsa-

L
E ULTIME ELEZIONI, mentre cesco Rutelli, che si ostinano a ripro- bili del disastro della sinistra, Salvi, si
hanno lasciato sopravvi- porsi come alfieri di una improbabile propone come portavoce degli sconfitti in
vere i vari Gianfranco riscossa. Sta cuocendo a fuoco lento an- Parlamento. E si lamenta che non gli
Rotondi (Democrazia Cristia- che Veltroni, di cui il Premier si vuole danno spazi al Senato. Vogliono impe-
na), Lamberto Dini (liberal servire per le riforme costituzionali, che dirci anche un fil di voce istituzionale,
democratici), Pierferdinando gli convengono per governare per cinque lamenta. Ma chi lo ha scelto a rappresen-
Casini e i lamalfiani, hanno anni indisturbato e preparare la sua sca- tare in Parlamento quel che resta della
cancellato dal Parlamento la lata alla presidenza della Repubblica. sinistra? Non gli bastato averne provo-
sinistra storica, di ben altra Le bordate contro linciucio da parte cato la distruzione? Perch non va nelle
consistenza. Walter Veltroni si libera- di Antonio Di Pietro - che conduce una piazze e sul territorio? Intanto molti dei
to di un soggetto scomodo alla sua sini- gestione privatistica del partito e fa in suoi ex alleati di Sd, Verdi e Ps si stanno
stra ma non ha guadagnato quei voti, modo che i finanziamenti affluiscano spostando su posizioni centriste, con la
che sono finiti al PDL e alla Lega. E su- ad una societ composta da lui, sua mediazione di Giorgio Tonini, del coordi-
bito dopo a Roma, grazie alle scelte vel- moglie e la tesoriera, Silvana Mura - ri- namento PD. Daltro canto, Silvio Berlu-
troniane, ha trionfato il postfascista spondono al calcolo di trarre vantaggio sconi si guadagnato il consenso di Anna
Gianni Alemanno sullimpresentabile dai limiti e dalle contraddizioni della Finocchiaro, capogruppo PD al Senato,
Francesco Rutelli. Per Veltroni stato sinistra e del PD. E non sar certamente alla quale ha gridato brava dopo il suo
un totale fallimento strategico: un poli- un Di Pietro colui che pu fermare la- intervento sulla fiducia. Che ha lasciato
tico si valuta per le sue capacit di dia- vanzata del Cavaliere. Di questo passo, alquanto perplessi gli osservatori della
gnosi e di prognosi, come erano in gra- per Veltroni si prepara unaltra sconfitta stampa. A volere essere maliziosi, il pre-
do di fare Temistocle e Pericle, e non alle elezioni europee. mier ha cominciato ad indossare anche i
per la sua simpatia nel presentarsi agli panni dellopposizione. Alla quale vuol
elettori. UNA PSEUDO DEMOCRAZIA fare qualche concessione sulla Rai e sulla
Cessato leffetto mediatico del buo- La cosa grave che Veltroni ha definiti- legge elettorale. Il fatto che nel momen-
nismo, ci troviamo di fronte al nulla vamente rinunziato a battaglie decisive to in cui si trovano punti di convergenza
politico del PD. Gli incontri clandesti- sgradite al Cavaliere, come la legge sul sulle regole e sulle riforme, diventa diffi-
ni Veltroni- Belusconi sono pericolosi, conflitto di interessi, la legge sui partiti e cile dire no alle misure economiche e
ma solo per il centrosinistra. Il Cavalie- la legge elettorale. In tal modo lopposi- sociali.
re ne trae vantaggi: ha dimostrato di po- zione non diventer mai maggioranza. Si
tere distruggere personaggi del calibro pongono le premesse di una pseudo NUOVI SCENARI A SINISTRA
di Achille Occhetto, Massimo DAlema, democrazia a guida della destra. Una di In questo contesto, si aprono scenari
Fausto Bertinotti, Fabio Mussi, Cesare quelle democrazie che mascherano regi- immensi per la sinistra sconfitta. I partiti
Salvi, Alfonso Pecoraro Scanio e Fran- mi tirannici, utilizzando i mezzi di della sinistra storica devono riprendere

20 GIUGNO 2008
POTERE

il loro ruolo, a partire dai quartieri, dai politici. Ma si oppose allelaborazione di contro il diritto di qualunque cittadino
movimenti e dai sindacati. E ritrovare una legge sui partiti per la preoccupazio- che professi le stesse idee ad iscriversi per
lunit sui singoli problemi sotto una ne che sulla base di una norma relativa esercitare un proprio diritto pubblico ana-
guida condivisa. E proporsi lo scopo di ai partiti si tendesse a limitare la vita logo al diritto di voto. La Costituzione
incalzare PD e PDL, ormai consociativi, politica del paese. Moro pensava che un prevede il diritto dei cittadini di associar-
fuori dal Parlamento, con manifestazioni richiamo alla democraticit della meta si nei partiti per concorrere con metodo
popolari che devono rilanciare la batta- perseguita fosse cosa veramente perico- democratico a formare la politica nazio-
glia per il lavoro, la pace, la democrazia. losa, in quanto ogni eventuale forma di nale. Ma a parte ci, evidente che i par-
Le nostre tesi sono state condivise controllo poteva di volta in volta con- titi, pur rappresentando interessi necessa-
dal politologo britannico Tomas Behan. durre ad impedire lattivit di determi- riamente particolari della realt sociale,
Tante conquiste, in Inghilterra, sono state nati partiti, sulla base del presunto carat- svolgono una funzione pubblica che non
il frutto di battaglie popolari: la forza tere antidemocratico del loro program- pu essere abbandona-
durto delle masse che pu cambiare la ma. Si poteva - disse Moro - essere ta a se stessa, come
societ influendo sullandamento eletto- indotti ad escludere dalla vita democra- adesso.
rale, non il contrario. La sinistra deve tica del paese partiti come il PCI che Sicch quando i
insistere, attraverso i movimenti, su alcu- propugnava una struttura sociale la partiti sono, come oggi,
ne riforme fondamentali in difesa della quale incideva sul diritto di propriet senza statuto pubblico,
democrazia e dei diritti dei lavoratori, garantito dalla Costituzione. Ma, poste si lascia scoperto uno
come la legge sul conflitto di interessi, la queste premesse, Moro non ravvis dei settori pi delicati
legge sui partiti e labrogazione della legge alcun pericolo nel richiamo in Costitu- della vita politica e si
Biagi. E deve contrastare, con ogni mezzo, zione non solo al carattere democratico lasciano senza garan-
la riforma del diritto penale del privilegio della prassi politica nella quale operava- zia i cittadini. Una
e della oppressione (criminalizzazione no i partiti, ma anche nel carattere situazione del genere
della clandestinit), tipico di una societ democratico della loro struttura interna. pu andare bene quan-
strutturata su profonde discriminazioni, do i partiti sono sem-
proiettata nella difesa delle parti econo- REGOLE PER I PARTITI plici macchine eletto-
micamente pi forti a danno di quelle pi Ma da allora la situazione cambiata rali, che entrano in
deboli. Bisogna agire per un diritto penale profondamente, e in peggio. La degene- catalessi una volta ter-
della libert e dei diritti umani, che in razione dei partiti stata possibile grazie minata la battaglia delle elezioni. Ora che
unequilibrata sintesi della sfera sociale e allassenza di regole e controlli sul loro sono organi permanenti e capaci di inci-
della libert, da un lato tuteli i diritti fon- funzionamento. La loro vita si spenta dere costantemente sulle scelte politiche
damentali delle persone, dallaltro gli fino ad isterilirsi. Il problema non pi del governo e sulla politica sociale, una
interessi della collettivit e le istituzioni solo dei programmi che non esistono. E battaglia al loro interno pu avere conse-
democratiche contro le aggressioni di degli uomini, che non rappresentano pi guenze sulla direzione della cosa pubbli-
chiunque. gli interessi e i valori della sinistra. Che ca, e dunque sui cittadini, anche su quelli
fare? Rassegnarsi a questo stato di cose che non militano in questo o quel partito.
TUTTI A CASA che favorisce solo Berlusconi? La strada Da qui la conseguenza che non pi tol-
Intanto i responsabili della sconfitta non da percorrere quella dei movimenti e lerabile una gestione autoritaria e arbitra-
possono essere gli artefici della riscossa: della gestione democratica e trasparente ria da parte dei leader, non solo nellarea
devono andarsene a casa. Hanno il dove- dei partiti, con regole precise sul loro della maggioranza ma anche in quella
re fare il mea culpa e di sparire per sem- funzionamento. Che non siano affidate a dellopposizione.
pre dalla scena politica. Non pu essere statuti interni, inesistenti o violati. La La verit una sola: non si capisce
Bertinotti a sponsorizzare la leadership crisi dei partiti stata voluta da coloro cosa vogliano Berlusconi e Veltroni,
di Nichi Vendola alla guida della sini- che costituiscono la loro leadership. E quando parlano di riforme condivise. In
stra, ma la base. Lassenza di una guida vediamo perch. mente non ci viene niente di buono:
politica nel centro sinistra si fa ancora Sul piano giuridico i partiti, pur pensiamo al premierato, al federalismo
pi drammatica oggi che loffensiva del essendo previsti dalla Costituzione (arti- non solidale, alla repressione delle
PDL viene portata avanti con maggiore colo 49) come soggetti politici essenziali devianze dei pi deboli ed al manteni-
astuzia. Dopo attacchi feroci che per due alla democrazia, sono semplici associa- mento del privilegio dei forti. Quanto
anni hanno distrutto Romano Prodi e la zioni di fatto non riconosciute - sembra agli obiettivi strategici, sono abbastanza
sinistra parlamentare. La sinistra con- incredibile ma cos -, disciplinate dagli chiari, anche se avvolti da abili cortine
dannata al definitivo tramonto se pensa articoli 36 e seguenti del codice civile. fumogene: uno stato subalterno al Vati-
di potersi risollevare dal tracollo eletto- Come tali essi non sono soggetti ad cano, chiusura alle coppie di fatto, la
rale limitandosi a qualche marginale cor- alcun controllo n di rango costituziona- scuola privata sullo stesso piano della
rezione di linea, affidandosi ai vecchi le n di altro genere. La ragione di tutto pubblica, una politica estera filoamerica-
leader. La verit che i resti dei partiti di questo nella insufficienza della legisla- na con il mantenimento delle basi in Ita-
sinistra nati dalle ceneri della sconfitta zione costituzionale e nella mancanza di lia, uneconomia neoliberista, il lavoro
devono trovare una capacit di radica- una legge ordinaria in grado di fissare come merce e non come diritto, la rifor-
mento con la gente. E lavorare per la regole sulla democrazia interna, sullac- ma presidenziale della Costituzione. Vel-
moralizzazione dei partiti. cesso ai partiti e la tutela degli iscritti. troni pensa, su queste basi, di recuperare
Durante i lavori della Costituente, il Ma non solo su questo. Essendo dive- una parte del consenso: una pia illu-
22 maggio 47, Aldo Moro afferm lesi- nuti centri di potere, ad essi si accede di sione, la premessa per mantenere il
genza del carattere democratico della regola solo con un processo di cooptazio- Cavaliere al potere per venti anni con
vita interna dei sindacati e dei partiti ne, quasi sempre dallalto. E questo urta unopposizione inesistente.

GIUGNO 2008 21
INTERCETTAZIONI & CONTROLLO DEI MEDIA

RETI UNIFICATE fosse pazzo - sarebbero state smascherate


La discussione in atto sulla nuova legge anti- come strumentali al progetto di eliminare
lo statista democristiano. Quella stampa
intercettazioni si sovrappone alla realt ben pi non era stampa libera, era nelle mani di
poteri massonici, di servizi deviati e cri-
grave del controllo unificato dei media, in minali che stavano demolendo Moro ed
il suo progetto.
particolare della TV. Ecco limpietosa analisi su LA CENSURA NEL CEMENTO
mandanti e responsabili di questo sistema Il problema della libert di informazione
si pose durante gli anni novanta quando
ammazza-democrazia. denunziai - prima in interrogazioni parla-
mentari e poi in una relazione alla Com-
missione Antimafia - i legami tra gli orga-
ni di informazione e le grandi imprese le-
gate sia pure indirettamente alla mafia:
sarebbe stato importante sapere che la
Fiat era azionista del Corriere della Sera
tramite Romiti, e che nello stesso tempo
era general contractor nei lavori dellAu-
tostrada del Sole e dellAlta velocit, va-
lendosi di imprese mafiose come subap-
paltatrici: si sarebbe compreso il perch
del silenzio del Corriere su due dei pi
gravi scandali della repubblica oggetto
della mia relazione, di cui si occuparono
giornali come il Times, il Sunday Times,
Le Figaro, Daily Telegraph e tanti altri
giornali stranieri. Ma non quelli italiani.
Cos come sarebbe stato importante
scoprire se dietro alcuni organi di stampa
italiani cerano, come cerano, i servizi
Massimo DAlema e Silvio Berlusconi. segreti stranieri - Kgb e Cia - in qualit di
FERDINANDO IMPOSIMATO
finanziatori; e in tempi recenti la Loggia

S
I DISCUTE se la libert del parlamento di stabilire per legge P2 ed i servizi segreti italiani governati
di informazione ri- quali siano le fonti finanziarie degli or- da Gelli. Ci avrebbe fatto capire la ragio-
sulti limitata dalla gani di stampa. Infatti interessa al Paese ne per cui alcuni giornali demolivano le
nuova legge che prevede sapere a quali capitali attinga un certo inchieste sul coinvolgimento del Kgb o
luso delle intercettazioni mezzo dinformazione. della Cia, di Gelli e dei neri nella stra-
telefoniche in casi di par- tegia della tensione.
ticolare gravit, come i MORO E LA STAMPA DEVIATA
delitti puniti con una pe- Se fosse stata eseguita unindagine di I MEDIA CENTRALIZZATI
na minima di dieci anni. questo genere durante il sequestro di Al- Altrettanto grave la situazione dellin-
Ma il primo problema che dobbiamo por- do Moro, si sarebbe accertato che nel formazione oggi, sulla base delle ricerche
ci se in Italia esista realmente una liber- 1978 il Corriere della Sera era nelle mani sociologiche del Censis, dellUnione della
t dinformazione: secondo alcuni esperti, di Licio Gelli, il quale era anche il rici- Stampa cattolica e di altri istituti. Il pri-
la libert di informazione non esiste, sal- clatore dei soldi di Cosa Nostra e uomo mo dato che siamo il Paese europeo nel
vo che sulla Carta Costituzionale. E ve- della CIA; dunque, un nemico mortale di quale la popolazione guarda la Tv per tre
diamo perch. Moro e del suo progetto politico di dialo- ore e quaranta minuti al giorno, che la
I nostri costituenti inquadrarono bene go tra cattolici e comunisti. Di conse- media pi alta dEuropa. Mentre il con-
il problema dellindipendenza della guenza le false notizie del Corriere - che sumo di carta stampata si molto ridotto.
stampa legandolo al controllo del suo fi- insinuavano, nei giorni immediatamente Gli italiani sono videodipendenti. La Tv
nanziamento. Il comma 5 dellarticolo 21 precedenti lattentato, e persino il giorno costituisce il mezzo di informazione fon-
(la legge pu stabilire, con norme di stesso del sequestro, che Moro fosse im- damentale di questo paese. Questo indu-
carattere generale, che siano resi noti i plicato nellaffare Lockheed, o, pi tardi, ce alcuni esperti a parlare di dittatura
mezzi di finanziamento della stampa che il comunicato numero 7 sul lago del- mediatica, nonostante le apparenze di li-
periodica), sta a significare il potere la Duchessa fosse autentico, o che Moro bert. Infatti le sei Tv sono direttamente

10 LUGLIO 2008
POTERE

o indirettamente controllate dallattuale Berlusconi solo per una cieca ambizione


presidente del Consiglio per ragioni di
propriet (Mediaset) e di controllo politi-
di DAlema, che si illuse di avere i voti
del cavaliere per stravolgere la costitu-
La nuova legge
co (Rai). Mentre La 7 non affatto nella
situazione di libert che spesso viene
vantata, poich il patto concluso a suo
zione. Luciano Violante avrebbe poi spie-
gato che cera stato un vero e proprio
impegno formale di DAlema a non toc-
L A LEGGE PROPOSTA dal Governo, an-
cora non conosciuta nei dettagli,
vieta tutte le intercettazioni tranne
tempo con Berlusconi prevede che quella care le Tv di Mediaset. E questo ha se- quelle contro la mafia e il terrori-
emittente non possa superare il 3% di gnato per sempre il futuro della nostra smo e prevede un reato punito con
pubblicit ed il 3 % di ascolto. Accanto a democrazia. 5 anni di reclusione per le intercet-
questi colossi agiscono piccoli editori Tv tazioni abusive, con multe di notevo-
e della carta stampata INCIUCIO 2 le importo per gli editori che le pub-
Oggi la storia si ripete: la crisi della de- blicano. LAssociazione Nazionale
LINIZIO DELLA FINE: INCIUCIO 1 mocrazia il risultato di una serie di in- Magistrati obietta che per gravi
Linizio della fine del pluralismo risale ai tese occulte tra maggioranza e opposizio- reati come la corruzione, la con- Giancarlo Caselli
primi anni 90, con lelezione al parla- ne su questioni fondamentali, venute alla cussione, linsider trading, le inda-
mento italiano di Silvio Berlusconi. Fu ribalta della cronaca in questi ultimi tem- gini diventano impossibili, con grave vulnus
luso insipiente di una furbizia grave- pi. Secondo Nicola Tranfaglia, larticolo per il principio di legalit. Ma se questo
mente censurabile del centrosinistra a 21 della Costituzione sulla libert di vero, anche vero - come ammette il Procu-
compiere il primo di una serie di errori, espressione stato di fatto abrogato: il ratore antimafia Piero Grasso - che in Italia
che hanno portato il paese sullorlo del duopolio terminato. Esiste una concen- si fanno troppo intercettazioni e che spesso
baratro oltre il quale sta la fine della no- trazione della Tv nelle mani di un oligo- vengono divulgati dialoghi che nulla hanno a
stra democrazia. La furbizia consistette polio che fa capo al presidente del Consi- che fare con le indagini. Molti procuratori,
nel volere ignorare, a dispetto dei richia- glio, mentre lopposizione ha rinunciato tra questi Grasso, hanno diramato circolari
mi di talune delle coscienze pi sensibili al suo compito di dissentire proponendo. dirette a limitare le intercettazioni e a non
- come Paolo Sylos Labini, Giorgio Boc- Una clamorosa conferma dellesisten- trascriverne il contenuto se non pertinente al
ca e Vito Laterza - lesistenza di un de- za di un regime trasversale venuta dallo reato. E hanno disposto che la trascrizione
creto presidenziale (30 marzo 1957 nu- scandalo Rai-Mediaset: i due monopolisti debba essere fatta dal magistrato, non solo
mero 361) che allarticolo 10 contempla dellinformazione televisiva avevano rag- dalla polizia giudiziaria. Che spesso scrive
esattamente il caso Berlusconi: Non so- giunto un accordo, alla vigilia delle ele- sintesi imprecise e viola il segreto.
no eleggibili coloro che, in proprio o in zioni 2006, per aggiustare notizie e pro- Lex guardasigilli Giuliano Vassalli ha di-
qualit di rappresentanti legali di societ grammazione al fine di favorire Silvio chiarato che la nuova legge sulle intercetta-
o di imprese private, risultino vincolati Berlusconi. Sullo scandalo Rai cal un zioni serve e deve essere severa, perch sia-
con lo Stato per concessioni o autorizza- imbarazzante ed eloquente silenzio del mo arrivati alla degenerazione. Si intercetta
zioni amministrative di notevole entit centro sinistra: Walter Veltroni, preso dal tutto e tutti. Giancarlo Caselli riconosce
economica.... Quando Berlusconi fu delirio delle riforme istituzionali, per non che esiste un problema di divulgazione di fatti
eletto, la giunta delle elezioni, dovendo urtare la suscettibilit del Cavaliere (in- e circostanze private non penalmente rilevan-
decidere sulla sua eleggibilit, concluse contrato dopo lo scandalo, e questo ti, sulle quali dovrebbe esserci un giro di vite.
per la sua eleggibilit, in base ad unas- uno scandalo nello scandalo), tacque. Interessante poi lanalisi fatta dal giudice
surda interpretazione della legge. Giuseppe Gennari: ci sarebbero escamota-
Giovanni Sartori ammon: io mi ri- INTERCEPTOR ge per eseguire intercettazioni anche al di
fiuto di giocare a scacchi contro qualcu- Oggi si propone il problema della limita- fuori dei casi previsti dalla nuova legge: baste-
no che ha due regine, perch cos lui vin- zione della libert di stampa per via della rebbe sostenere che esiste unassociazione
ce sempre ed io perdo sempre. E vero: nuova legge sulle intercettazioni. Anzitut- per delinquere, anche se alla fine si scopre
si tratta di un non risolto problema di to occorre riconoscere che le intercetta- che non vero. Occorre insomma una leg-
fondo della nostra democrazia, perch zioni hanno rivelato gravi scandali: in ge che, senza sacrificare le indagini su ter-
democrazia vuol dire competizione alla primis, proprio quello che riguarda rorismo, mafia e corruzione, sia in grado di
pari tra i partecipanti alla contesa eletto- lintesa tra centrodestra e centrosinistra evitare un uso strumentale del reato di as-
rale, come stabilisce larticolo 51 della nelle scalate bancarie. Si trattato di un sociazione per delinquere. F. I.
Costituzione. E se tale regola cardine non sussulto di verit ad opera della magistra-
viene rispettata, si mette in atto una mi- tura milanese. Ma stranamente in quella
naccia per la democrazia. storia il centrodestra non reag: la reazio- preoccupato di sapere se i fatti emersi
Questa furbizia suicida del centro- ne furibonda fu invece quella del centro- erano veri o falsi; n delle intercettazioni
sinistra fu il risultato di una serie di ac- sinistra, che mobilit tutte le sua forze, che hanno travolto lex ministro Clemen-
cordi basati sul compromesso illusorio anche quelle mediatiche oltre a quelle le- te Mastella, oggetto di attacchi per pre-
della Bicamerale. Lallora presidente del gali. I reati emersi erano gravi, come sunti fatti di corruzione da cui stato
Consiglio Massimo DAlema, bisognoso linsider trading e laggiotaggio, in danno scagionato. La legge non stata uguale
del sostegno parlamentare anche dellop- dei risparmiatori. Tutto vano. per tutti. Lappello alla segretezza dopo le
posizione, dichiar che Mediaset non si Lo scandalo stato insabbiato, senza telefonate di Berlusconi con Sacc ha da-
toccava perch era un patrimonio nazio- che sia successo niente, anzi qualcosa to fiato alle trombe del presidente del
nale. Ma il problema non era toccare Me- successo: sono saltati i due magistrati Consiglio che, dopo i colloqui su opera-
diaset, era applicare la legge. Mediaset sa- che hanno depositato le intercettazioni. zioni illecite di assunzioni alla Rai, dalla
rebbe sopravvissuta, ma il suo proprieta- Poi qualcuno in seguito ha invocato la difensiva passato alloffensiva, parlando
rio non era eleggibile. Invece il governo necessit della segretezza delle intercetta- di sciacallaggio e di macchinazione
di allora si pronunci per leleggibilit di zioni Rai-Mediaset Ma nessuno si mai vergognosa.

LUGLIO 2008 11
MISTERI
SI RIAPRE IL CASO EMANUELA ORLANDI

RICATTO
Ferdinando Imposimato,
il giudice minacciato di
morte dalla banda della
Magliana, ricostruisce

al Papa
i tasselli del mosaico
che portano dal caso
Orlandi alla mafia, fino
al Cremlino e agli
intrecci vaticani nella
morte del banchiere
Roberto Calvi.
FERDINANDO IMPOSIMATO

E
MANUELA: fu complotto internazio-
nale, come ebbe a riconoscere
Giovanni Paolo II al quale inviai
alcuni documenti che provavano
il coinvolgimento del Kgb e dei
servizi bulgari, che riuscirono ad entrare
nel carcere di Rebibbia e a minacciare
Al Agca. Erano i due falsi giudici Yor-
dan Ormankov e Stephan Markov Pet-
kov, ufficiali dei servizi bulgari, ma an- ARRIVA LA BANDA Giovanni Paolo II
che agenti del Vaticano che erano andati Nellottobre 1981 a Imposimato viene as-
a prendere ordini a Berlino da Markus segnato il processo per lomicidio di Do- egli si spostava sotto il falso nome di
Wolf, come il capo della Stasi ebbe a menico Balducci, uno degli uomini del Bergonzoni - un aereo militare per i viag-
confidarmi assieme al colonnello Gun- capomafia Pippo Cal, che alla guida gi dentro e fuori lItalia.
ther Bohnsack. Ma nella vicenda ebbero della famigerata banda della Magliana. Lintreccio della banda con il Vatica-
un ruolo anche dei basisti italiani, come La banda opera a Roma da molti anni e no si sviluppa dopo larresto nel 1981
una ragazza di 15 anni, bassina, capelli col tempo rivela la sua pericolosit per il del banchiere Roberto Calvi, P2, presi-
ricci, amica di Emanuela Orlandi, che numero di assassini e la molteplicit del- dente del Banco Ambrosiano, per espor-
non fu mai identificata; costei fu lultima le attivit criminose. Definita come tazione illegale di capitali. Per incarico
ragazza italiana che la vide la sera del 22 agenzia del crimine, holding politico- di monsignor Paul Marcinkus, presiden-
giugno 1983, poco prima che Emanuela criminale, associazione per delinque- te dello IOR, Calvi invia milioni di dol-
sparisse. Ella fu indicata da due amiche re, la banda dimostra la sua potenza per lari a Solidarnosc e a movimenti di libe-
di Emanuela: Raffaella Monzi e Maria il livello di penetrazione negli ambienti razione latino-americani. Forti dei loro
Grazia Casini. Trovando quella ragazza, che contano, sia politici che finanziari, legami con i vertici della procura, Bal-
si risolverebbe il caso. A lei fecero riferi- nel Vaticano, nella magistratura, nei ser- ducci e il faccendiere Flavio Carboni si
mento i due primi telefonisti Pierluigi e vizi segreti, nei traffici di droga e armi, impegnano, nellestate del 1981, a risol-
Mario, che chiamarono casa Orlandi: ai nellambito di massoni della loggia P2, vere i gravi problemi giudiziari di Calvi
familiari fecero credere che Emanuela si di uomini di governo, e terroristi neri. e a recuperare le centinaia di miliardi
fosse allontanata spontaneamente da Ro- Ci vorr qualche tempo perch Impo- che nel corso di molti anni il banchiere
ma, per bloccare le ricerche e consentire simato si renda conto del groviglio di in- ha versato nelle casse del Vaticano. E co-
che la ragazza fosse portata fuori Italia. teressi che ruotano attorno a Balducci. s, indagando sullassassinio di Balducci,
Queste tre persone potevano essere lega- Questi amico del Procuratore della Re- Imposimato si imbatte in un groviglio di
te alla banda della Magliana, cui dedi- pubblica di Roma, dellAvvocato Genera- interessi e di ricatti.
cato un capitolo nel mio libro Vaticano, le dello Stato, del Generale della Guardia Balducci e Carboni, grazie alle amici-
un affare di Stato. Il caso Orlandi. In es- di Finanza Donato Lo Prete, legato a zie con i porporati, riescono a conquista-
so, parlando in terza persona, racconto sottosegretari e mafiosi e persino al capo re la fiducia di Calvi, deciso a ricattare il
linizio delle mie indagini sulla Banda dei servizi segreti militari Giuseppe San- Papa e i cardinali Casaroli e Silvestrini
della Magliana. Eccolo. tovito. Che mette a sua disposizione - con luso di documenti comprovanti le

LUGLIO 2008 I
SI RIAPRE IL CASO EMANUELA ORLANDI
operazioni illecite tra il Banco Ambro- Nuove locandine a Roma per Emanuela Orlan-
siano e la Santa Sede. In questo gioco di di. Nella pagina accanto, Enrico De Pedis.
minacce e di estorsioni che ruota attorno
a Calvi ed alla mafia siciliana, si inseri- sperare in una Sua (del Papa, nda) solle-
sce monsignor Pavel Hnlika, un astuto cita richiesta che mi consenta di mettere
gesuita slovacco chiamato Sua Eccellen- a disposizione Sua importanti documen-
za 007. Costui ha uno spiccato senso ti in mio possesso e di spiegare a viva
degli affari e non disdegna i commerci al voce tutto quanto mi accaduto e sta ac-
limite della legalit. Egli un personag- cadendo, certamente a Sua insaputa.....
gio ideale per il Kgb, che ritiene il giova- Le lettere furono inviate allindomani
ne prete prezioso per la causa comuni- dellassassinio di Calvi avvenuto a Lon-
sta. Il suo compito sar cruciale: fare da dra il 18 giugno 1982 e alla vigilia del
ponte tra Roma e Mosca. Mandato in Po- sequestro di Emanuela Orlandi. Bohn-
lonia, Hnlika diviene amico personale sack dir ad Imposimato che nella vicen-
del Vescovo di Cracovia Karol Wojtyla. da Calvi-Vaticano si inser la Stasi con
Dopo aver collaborato allattivit clande- articoli scandalistici diretti a destabiliz-
stina delle ordinazioni sacerdotali in Ce- zare il Sommo Pontefice.


coslovacchia, viene chiamato a Roma. Ed ecco lultima lettera che il Papa
Qui, grazie al disinvolto prete polac-
Dietro lattentato a Rosso - come era chiamato Monsignor
co, il gesuita Casimirro Przydatek, Hnli- Giovanni Paolo II e al Hnlika nella malavita - scrisse al cardi-
ka viene a contatto con uno degli ele- nale Casaroli: Eccellenza reverendissi-
menti di spicco della banda della Ma- rapimento di Emanuela Orlan- ma, il maturare di una stringente e non
gliana, Flavio Carboni, amico di Balduc-
ci e legato a Calvi. Loccasione eccel-
di cera lUnione Sovietica. Il pi sostenibile situazione mi obbliga a
ricorrere allaltissima autorit dellEmi-
lente, per il Kgb, per acuire i contrasti tra piano prevedeva non solo nenza Vostra. Sono ben note a Vostra
Calvi, la banda della Magliana e il Papa. Eminenza le vicende che seguirono al


E ci approfittando del fatto che il cardi- lattacco al Papa, ma rovinoso crollo del Banco Ambrosiano
nale Casaroli ha affidato a monsignor
Hnlika lincarico di recuperare con tutti i
anche il suo fallimento. ed alla tragica morte del Suo Presidente
ed il clamore di stampa che si alz in
mezzi possibili i documenti di Calvi, ve- Italia ed allestero contro la Santa Sede.
re e proprie mine vaganti per la Chiesa e ca vaticana in tutta lAmerica latina, in Nei confronti della quale furono lancia-
per il Papa. Hnlika manterr il suo impe- Polonia e in altri paesi dellEst. te accuse di traffici di armi, implicazio-
gno ma diventer lui stesso ostaggio nel- Tra le lettere usate contro il Papa, ce ni nei moti rivoluzionari dellAmerica
le mani dei mafiosi. Di questi intrighi n una a firma Calvi pericolosamente latina, sovvenzioni ai movimenti
vaticani si serv il Kgb per ricattare il Va- minacciosa: Lei lultima speranza - dopposizione dellEst ed a Solidarnosc,
ticano e proporre la pista Marcinkus nel- scrive Calvi - sono stato io che su preci- riciclaggio di denaro sporco e cos via...
lattentato a Giovanni Paolo II. so incarico dei suoi onorevoli rappresen- Roventi accuse... Dal mondo politico
La mafia assume il compito, mante- tanti ho disposto continui finanziamenti e... i giudici che si ponevano sulle mos-
nuto, di eliminare Calvi e recuperare le in favore di molti paesi e associazioni se di iniziative sensazionali.
lettere di ricatto al Vaticano. Ma a questo politico-religiose dellEst e dellOvest; so- Un messaggio terrificante, dal signifi-
punto inizia il ricatto della mafia con no stato io che, di concerto con Autorit cato chiaro. Pieno di riferimenti e minac-
lappoggio di Hnlika, accusato e poi as- Vaticane, ho coordinato in tutto il Centro ce ben recepite dal destinatario. Gli scan-
solto di ricettazione. America la creazione di numerose entit dali finanziari appena affiorati potevano
bancarie allo scopo di contrastare la pe- riesplodere. E laccenno a iniziative sen-
LETTERE BOMBA netrazione e lespandersi di ideologie fi- sazionali dei magistrati. Era implicito il
Hnlika scrisse a Casaroli una lettera mi- lomarxiste; e sono io che oggi vengo tra- riferimento ai moventi dellomicidio: gli
nacciosa ed estorsiva: Hanno pagato dito ed abbandonato proprio da questa scandali minacciati da Calvi. Se non li
milioni di dollari (i nostri amici mafiosi, Autorit a cui ho rivolto il massimo ri- copriamo, avranno un effetto devastante
nda) per procurarsi la borsa con carte spetto ed obbedienza. Ma a quale dise- sulla Santa Sede.
scottanti. La loro richiesta di 14 miliar- gno vuole e deve obbedire il Segretario
di di dollari. Una somma enorme. I ri- di Stato del Vaticano (Casaroli, nda)? A CARBONI ARDENTI
catti non risparmiano neppure il Santo quale ricatto? Molti sono coloro che mi Flavio Carboni, uomo della Magliana ed
Padre, deciso a tornare in Polonia nel fanno allettanti promesse di aiuto a con- amico di Hnlika, scrisse a sua volta al
giugno 1983 per esortare i polacchi alla dizione che io parli delle attivit da me Papa: Santit, certamente non posso in
rivolta. In unaltra lettera, venuta in pos- svolte nellinteresse della Chiesa, sono poche righe spiegare tutto quello che
sesso dei mafiosi, Calvi scrive: che il proprio molti coloro che vorrebbero sa- stato fatto, ma posso assicurarle che ogni
cardinale Casaroli e monsignor Silvestri- pere da me se ho fornito armi e altri operazione possibile stata compiuta
ni siano complici e soci provato da mezzi ad alcuni regimi dei paesi del Sud con successo pieno senza risparmi di sa-
una serie di tangenti che si spartivano su America per aiutarli a combattere i no- crifici. Ed proprio in obbedienza a que-
operazioni effettuate da Sindona. Eppure stri comuni nemici e se ho fornito mezzi sti principi di dedizione e di servizio
costoro sanno che io so! In siffatte condi- economici a Solidarnosc o armi e finan- che Padre Paolo ha ritenuto necessario
zioni cosa posso sperare io, responsabile ziamenti ad altre organizzazioni di Paesi impegnarsi ed esporsi, nel momento in
come sono di avere svolto unintera ope- dellEst; ma io non mi faccio e non vo- cui le circostanze hanno imposto inter-
ra di banchiere nellinteresse della politi- glio ricattare! Altro non mi rimane che venti finanziari per evitare il precipitare

II LUGLIO 2008
MISTERI

di situazioni che ben conosco. Ora ur- esercita un controllo assoluto sul Papa. re la cosiddetta traccia bulgara nellat-
gente e necessario prestare collaborazio- Hnlika un pericolo per il Vaticano. Ca- tentato contro il Papa, che realizzeremo
ne concreta a Padre Paolo, per consentir- saroli ne parla al capo del Sismi, Giusep- tramite Luigi Cavallo residente in Fran-
gli il rispetto degli impegni assunti verso pe Santovito, che suo amico. Nel frat- cia a Montigny sur Loing.
coloro che insieme con noi hanno one- tempo decide di trasferire Hnlika negli C un intreccio tra i vari episodi di
stamente lavorato per la giusta causa.... Stati Uniti. Per sempre. Ma al Cremlino cui si sta occupando Imposimato. Tutti
A cosa allude Flavio Carboni in quel- non possono accettare questa decisione. sono legati da un unico filo conduttore.
la lettera? Cosa significava ogni opera- Significa perdere una pedina fondamen- Valore fortemente simbolico avr il
zione possibile stata compiuta? Con tale in Vaticano. Che fare? Il direttore ritrovamento nella Basilica di SantApol-
pieno successo e senza risparmi di sacri- della Pravda pubblica un trafiletto: linare della tomba di Enrico De Pedis,
fici?. Le operazioni compiute da Carbo- Monsignor Pavel Hnlika in partenza uno della banda della Magliana. La Basi-
ni e dal Capo Mafia Pippo Cal, secondo per gli Stati Uniti per svolgere al meglio lica frequentata da Emanuela, ma
il giudice Almerighi, che ne ordin il il suo ministero pastorale. Il prelato nel ben conosciuta dai banditi della Maglia-
rinvio a giudizio, furono la fuga di Calvi viaggio di ritorno a Roma si procura la na. Proprio alluscita dallIstituto SantA-
per Londra, il suo omicidio con la simu- Pravda. Piega il giornale e lo mette in ta- pollinare il 22 giugno 1983 avviene il ra-
lazione macabra del suicidio sotto il sca. Tre giorni dopo Casaroli gli comuni- pimento di Emanuela. In quel periodo la
ponte dei frati neri, e la sottrazione dei ca: stato deciso il suo trasferimento a banda della Magliana cerca di uccidere
documenti ricattatori usati da Calvi. Washington. Ha due giorni di tempo per Imposimato. Lagguato previsto nelle-
Il Cremlino vuole offrire al mondo il i preparativi. Hnlika estrae la Pravda state del 1983 a Villammare di Sapri.
volto di un Papa che tollera il riciclaggio dalla borsa. E con calma legge, fingendo- Tutto porta a SantApollinare e alla ban-
ed il traffico di armi e ha a che fare con si vittima di un complotto, la notizia del da della Magliana.
lomicidio di Calvi. Alla lettera di Hnlika trasferimento gradito a Mosca. Sincero e
il freddo e controllato Porporato di Pia- leale in modo impressionante, esclama: EMANUELA COME RICATTO
cenza, cardinal Casaroli, cos risponde: A che gioco giochiamo?. Sui retroscena dellattentato di Piazza
Eccellenza reverendissima, ho ricevuto La conclusione che non se ne fa San Pietro e su caso Orlandi sono gi
e letto con ogni attenzione la lettera che pi niente. Monsignore pu cos restare stati versati fiumi di inchiostro. Che si
Ella mi ha inviato. Attesa limportanza e a Roma. Pavel diviene direttore della Pro sia trattato di complotto e non dellopera
la gravit della situazione in essa descrit- Fratibus, un ente morale riconosciuto di un cavaliere solitario o di un folle far-
ta ho stimato mio dovere, prima di darle dallo stato italiano. Si occupa dellassi- neticante certo. Anche se in molti si so-
una risposta, di informare compiutamen- stenza ai profughi dallEst. La sua impor- no ostinati a dire il contrario. Fallito
te il Santo Padre. Dopo la garbata pre- tanza nella rete di rapporti commercia- lattentato al Papa, a Mosca si decise di
messa, la smentita: Anche a suo nome, li con imprese della Germania, dellO- colpirlo in via trasversale con il sequestro
pertanto, sono ad esprimerLe la viva pe- landa e degli Stati Uniti. Grazie a questi di giovani cittadine vaticane. Ma i pro-
na e la preoccupazione con cui stato collegamenti, ad Est come ad Ovest, la cessi per le due vicende si dissolsero nel
appreso quanto Ella ha esposto. N il Pro Fratibus diviene una centrale di in- nulla per lopera di disinformazione fatta
Santo Padre, n la Santa Sede erano a formazioni. Quando la Polizia italiana, dalla stampa italiana e straniera. Il dialo-
conoscenza dellattivit che Ella somma- per far cessare i ricatti ripetuti di Hnlika, go non permetteva una condanna dei
riamente descrive. In altre parole, in fa irruzione nei locali della Pro bulgari, che equivaleva ad una condanna
Vaticano non sanno niente! Fratribus, ha una sorpresa enorme. Trova di Mosca. Ma la Corte di assise di appel-
Casaroli prende le distanze da Hnli- un dossier esplosivo: Documentazione lo di Roma, nel condannare allergastolo
ka. Ma non ha il coraggio di smentire. del Sismi - Servizio Segreto Militare. Al Agca, sostenne lesigenza di appro-
Dopo avere cercato di ammorbidirlo ac- Contiene notizie riservate sul rapporto fondire lindagine. Agca aveva creato una
cennando alle sofferenze del Santo Pa- tra Roberto Calvi e la Banca Vaticana e organizzazione di persone che, pur con
dre, Casaroli si mostra disponibile e rico- sulla fuga di Calvi a Londra. letichetta di lupi grigi, operavano in pro-
nosce la fondatezza delle richieste: Tracce dellinteresse del Kgb per prio con la finalit di destabilizzare la
Daltro canto - prosegue Casaroli - non laffare Calvi si ritrovano anche nei dos- Turchia facendola allontanare dalla Nato
posso nasconderLe che la nota situazio- sier della Stasi. Di notevole interesse la e collocandola nella sfera mediorientale
ne economica gravemente deficitaria, ricerca, nel maggio-giugno 1983, di Luigi anche con linfluenza sovietica. Siamo
nella quale versa la Santa Sede, rende- Cavallo da parte della Stasi per eseguire al punto cruciale. In tale ottica Agca
rebbe ben difficile, in ogni caso, venire un provvedimento attivo. Cavallo era le- prese contatti con elementi della sinistra
incontro alle richieste formulate da Vo- gato ad esponenti della banda della Ma- marxista tra i quali Seddat Sirri Kaddem,
stra Eccellenza, di essere cio sollevata - gliana, ma anche alla destra eversiva e Oral Celik ed altri.
dalla Santa Sede stessa - dal peso del- ad Edgardo Sogno. Nel corso degli in- Dunque, dietro lattentato al Papa e
lingente debito da Lei denunciato. contri di consultazione a Berlino Est tra al caso Orlandi cera lUnione Sovietica.
Sulle cause e sulle modalit di simile il Colonnello dei servizi segreti Jordan Il piano prevedeva non solo lattacco al
indebitamento sar, per, necessario che Ormankov, il suo collega del Kgb Mar- Papa, ma anche il suo fallimento: se Ag-
sia fatta piena luce, anche in rapporto al- kov Petkov e gli uomini della Stasi, alla ca fosse stato arrestato, sarebbe stata ra-
le conseguenze di ordine legale che esse vigilia del rapimento di Emanuela Orlan- pita una personalit di
potrebbero comportare. di e pochi giorni dopo il sequestro di spicco da usare come
Per fare fronte al dilagare dello scan- Mirella Gregori, il Colonnello Mitew da merce di scambio per la
dalo, Casaroli dispone uninchiesta sullo Sofia il 31 maggio 1983 scrive al Genera- liberazione di Agca. Co-
Ior nominando un collegio di saggi di fi- le Damm per avere i dati relativi a Luigi me ebbe a rivelare lo stes-
ducia della Santa Sede. Per lui anche Cavallo. E aggiunge: in preparazione so Agca, prima della
loccasione di liberarsi di Marcinkus, che un provvedimento attivo per smaschera- scomparsa di Emanuela.

LUGLIO 2008 III


DA IDV AL PDL

No al Partito del Padre- P che fa Antonio Di Pietro a livello di op-


posizione, con efficacia, coraggio e deter-
Tanto nel partito di minazione, tanto da meritare il nostro
plauso nella attuale assenza di contrad-
maggioranza quanto dittorio su questioni centrali che riguar-

nellopposizione guidata dano le politiche sociali, la difesa della


indipendenza della magistratura e la

da Di Pietro le regole questione morale. Ma ci preoccupa il fat-


to che se presidente dellassociazione

interne violano la Costi- IDV diventer ad esempio una persona


incapace o un despota, questa diriger il

tuzione e la democrazia, partito, che sta assumendo un ruolo cen-


trale nella vita politica del paese, in mo-

con una minaccia reale do personalistico e senza alcun control-


lo, neppure sui fondi pubblici destinati

per il Paese. al finanziamento del partito.


Ma preoccupa ancora di pi il fatto
che il partito di Berlusconi, destinato a
FERDINANDO IMPOSIMATO guidare lItalia ancora per anni, venga ge-

I
L PROBLEMA del corretto stito da una o due persone, che fanno il vita democratica del paese soggetti poli-
funzionamento dei par- bello ed il cattivo tempo, con assoluto tici come il Partito comunista italiano,
titi si pose fin dai tempi disprezzo del parlamento e dello stesso che rappresentava milioni di lavoratori,
della Costituente, ma partito di maggioranza. Il punto chiave solo perch propugnava una struttura so-
nuovamente esploso con della questione che i partiti e il loro ciale che incideva sul diritto di propriet
il passare degli anni a funzionamento non interessano solo agli garantito dalla Costituzione. Ma da allora
causa della assoluta man- iscritti, ma anche ai cittadini non iscritti, sono passati 60 anni ed il pericolo di fa-
canza di regole che disci- che danno un contributo economico per re fuori il Pci non esiste pi.
plinano la democrazia in- il loro funzionamento. Il problema del Lo stesso Moro non ravvis alcun
terna. La nostra Costituzione afferma che controllo e della corretta gestione delle pericolo nel richiamo in Costituzione
tutti i cittadini hanno diritto di asso- risorse si ripropone per tutti i partiti esi- non solo al carattere democratico della
ciarsi liberamente in partiti per concor- stenti in Italia. Ed grave che finora non prassi politica nella quale operavano i
rere con metodo democratico a determi- sia stata approvata una legge ad hoc. partiti, ma anche nel carattere democrati-
nare la politica nazionale. Senonch il Durante i lavori della Costituente, il co della loro struttura interna. Per Moro
metodo democratico non si riscontra og- 22 maggio del 47, Aldo Moro afferm i partiti sono soggetti che devono ope-
gi in alcun partito: gli iscritti non hanno lesigenza del carattere democratico della rare con metodo democratico quale
assolutamente peso nella determinazione vita interna dei sindacati e dei partiti po- universalmente riconosciuto; ed evi-
della politica nazionale. litici. E tuttavia si dichiar contrario alla dente che se non vi una base di demo-
Con le notizie sulla gestione persona- elaborazione di una legge sui partiti per crazia interna, i partiti non potrebbero
listica dei rispettivi partiti da parte di la preoccupazione, condivisa anche dalla trasfondere un indirizzo democratico
Silvio Berlusconi e Antonio Di Pietro la sinistra, che sulla base di una norma si- nella vita politica del paese. E dunque
questione si ripropone: essa investe la mile si favorisse unattivit tendente a li- era inconcepibile un partito-persona: la
democrazia come sistema ed il suo cor- mitare la vita politica del paese. La stes- mancanza di democrazia interna pu de-
retto funzionamento. Elio Veltri ha posto sa preoccupazione venne espressa da generare nella fine della democrazia.
in evidenza che lo statuto di Italia dei Napoleone Colajanni ed Emanuele Ma- Da allora la situazione cambiata
Valori assolutamente antidemocratico e caluso, esponenti della sinistra riformista profondamente, e in peggio. In quegli
- aggiungo - forse incostituzionale. Infatti del Pci. E fu per questa ragione che Mo- anni esistevano tre grandi partiti che rap-
allarticolo 2 si legge che lassociazione ro si oppose a che fosse posta nellartico- presentavano gli interessi, la volont ed i
Italia dei Valori, composta da Antonio lo 49 della Costituzione una norma rela- bisogni di grandi masse di cittadini: ope-
Di Pietro e da due suoi familiari, pro- tiva al carattere democratico delle finali- rai, contadini, ceto medio, borghesia, ca-
muove la nascita del partito Italia dei Va- t perseguite dai partiti. Moro pensava pitalisti. Oggi invece esistono pochi par-
lori. E subito dopo larticolo 10 stabili- che un richiamo alla democraticit della titi governati da oligarchie immarcescibi-
sce, sempre per statuto, che la presi- meta perseguita dai partiti fosse cosa ve- li ed eterne, che restano abbarbicate al
denza nazionale del partito spetta al Pre- ramente pericolosa in quanto il controllo potere nonostante le sconfitte. La sinistra
sidente dellassociazione. Questo signi- che fosse stato stabilito per legge avrebbe non ha rappresentanza in parlamento,
fica che la volont degli iscritti non ha potuto, di volta in volta, impedire ma sopravvivono partitini controllati da
alcun valore n nella scelta degli organi lattivit di determinati partiti sulla base Silvio Berlusconi, come la Democrazia
direttivi del partito, come il segretario ed del presunto carattere antidemocratico Cristiana di Gianfranco Rotondi.
il presidente, n nella gestione del bilan- del loro programma. Si poteva - disse Dobbiamo chiederci se sia possibile
cio. Ora noi apprezziamo molto quello Moro - essere indotti ad escludere dalla accettare una simile situazione. Il PD fin-

12 SETTEMBRE 2008
POTERE

- Padrone Antonio Di Pietro e Silvio Berlusconi. L


Prove generali di guerra preventiva
O SCORSO 2 agosto sca-
duto il termine fissato dal-
85 milioni di barili estratti
quotidianamente nel mondo.
falsi dossier di servizi ingle-
si, americani ed italiani - da
la comunit internazionale A molti sfugge che pro- giornali considerati deposita-
ge di ignorare che una legge sui per una risposta iraniana al- prio la tensione nel Golfo ha ri della verit, come NYT,
partiti sarebbe fondamentale per lofferta di incentivi, aiuti e provocato laumento del Washinton Post e Corriere
la moralizzazione della vita pub- la fine di nuove sanzioni, in prezzo del petrolio, favoren- della Sera, devono indurci
blica. E pensa ad altre riforme cambio di un congelamento do la speculazione interna- alla prudenza nellavallare
che intaccano la Costituzione. delle attivit di arricchimen- zionale ed una crisi delle unaltra guerra preventiva.
Non pensa alla legge elettorale to delluranio. economie mondiali il cui pe- Della quale lItalia, per le in-
vergogna da modificare. Se la diplomazia irania- so grava solo sui ceti meno stallazioni nucleari presenti
La degenerazione dei partiti na, malgrado lintransigenza, abbienti. Intanto i petrolieri sul nostro territorio, sarebbe
stata insomma possibile grazie al- non chiude la porta al nego- ed i guerrafondai si arricchi- il principale obiettivo.
lassenza di regole e controlli sul
ziato, dallaltra per i pasda- scono a dismisura, senza Di certo non ci si pu il-
loro funzionamento. La vita dei
ran, guardiani della Rivoluzio- controlli in grado di blocca- ludere: una guerra preventiva
partiti si cos spenta fino ad
isterilirsi. Intanto riesploso dap- ne, hanno effettuato una nuo- re la speculazione. esporrebbe gli Usa, lEuropa
pertutto, anche in Rifondazione va prova di forza, lanciando Dal canto loro i media, ed Israele a rappresaglie dif-
Comunista, il fenomeno dei falsi un missile navale con una come per la guerra allIraq, ficilmente contrastabili.
tesseramenti e dellaumento del gittata di 300 chilometri en- alimentano la strategia della Recentemente il premio
numero degli iscritti in fasi delicate, co- tro i quali nessuna imbarca- tensione mondiale, causa Pulitzer Ron Suskind ha re-
me il rinnovo delle cariche interne. Nel zione puo considerarsi al si- principale dellinflazione e so noto che nel luglio 2003
Pci il fenomeno del tesseramento selvag- curo. In caso di attacco alle dellimpoverimento di milioni la Casa Bianca chiese alla
gio, che aveva caratterizzato un tempo la installazioni nucleari, i pasda- di lavoratori. Negli Usa co- Cia di fabbricare una lettera
Democrazia Cristiana, sarebbe stato im- ran hanno minacciato di bloc- minciano a circolare notizie pre-datata 1 luglio 2001 -
pensabile ai tempi di Palmiro Togliatti, care lo stretto di Hormuz. su finti turisti iraniani pronti due mesi e dieci giorni prima
Enrico Berlinguer ed Alessandro Natta,
Ed qui la causa dei a colpire in Italia. Gli obiettivi dellattacco alle Torri - per
per i quali anche nella competizione po-
nostri mali odierni. Attraver- sarebbero ambasciate e po- collegare Mohamed Atta, il
litica pi aspra esisteva un argine morale
so i 33 chilometri di mare stazioni sensibili. Cos si ri- capo dei kamikaze, con
non superabile. Ma, allora come ora, i
pacchetti di tessere servono a mantenere che dividono lOman e lIran propone il problema della Saddam Hussein e soste-
e a consolidare linfluenza interna delle passano ogni giorno 17 mi- verit o meno delle notizie nere che Al Qaeda aveva aiu-
nomenclature immarcescibili e dei grup- lioni di barili di greggio. Si diffuse ciclicamente per giu- tato Saddam a procurarsi
pi organizzati e a regolare i rapporti nel- tratta del 40% del traffico stificare guerre preventive. luranio in Niger. Se questo
la spartizione del potere sulle opere pub- marittimo petrolifero, pari a La marea di menzogne fosse vero, ci sarebbe ancor
bliche, sulla Rai, nella scelta dei candi- 43 milioni di barili al giorno, diffuse in funzione della pi da tremare, di fronte alla
dati al parlamento e dei vertici dei gran- poco pi della met degli guerra allIraq - grazie a crisi iraniana. F. IMP.
di enti pubblici privatizzati.
Il problema perci non pi solo dei
programmi che non esistono. E degli uo- Che fare, allora? Rassegnarsi a questo che non pu essere abbandonata a se
mini che non rappresentano pi gli inte- stato di cose che favorisce solo Berlusco- stessa. Sicch quando essi sono, come
ressi e i valori della sinistra. Di fronte al ni? La strada da percorrere non quella oggi, senza statuto pubblico, si lascia
fenomeno della mancanza di democrazia delle fondazioni, che pure sono utili e scoperto uno dei settori pi delicati della
interna nel sedicente Popolo delle Liber- stimolanti, ma la gestione democratica e vita politica e si lasciano senza garanzia
t, si sentita la voce di qualche leader trasparente dei partiti, con regole precise i cittadini. Una situazione del genere
della opposizione? No. E si capisce per- sul loro funzionamento. Che non siano pu andare bene quando i partiti sono
ch. Nessuno ha interesse a bloccare un affidate a statuti interni, inesistenti o vio- semplici macchine elettorali, che entrano
processo che coinvolge un po tutti. Il lati. A ben riflettere, infatti, la crisi dei in catalessi una volta terminata la batta-
proclamato ricorso alla riforma degli sta- partiti stata voluta da coloro che ne co- glia delle elezioni. Oggi che essi sono or-
tuti dei partiti per moralizzarne la vita stituiscono la leadership. E vediamo per- gani permanenti e capaci di incidere co-
non inganna pi nessuno. ch. Ai partiti, divenuti ormai centri di stantemente sulle scelte politiche del Go-
Tra le salutari innovazioni proposte potere, si accede di regola solo con un verno e sulla politica sociale, una batta-
un tempo cera quella dellanagrafe degli processo di cooptazione, quasi sempre glia al loro interno pu avere conseguen-
iscritti, che doveva servire a contrastare dallalto. E questo urta contro il diritto di ze sulla direzione della cosa pubblica, e
il fenomeno del falso tesseramento. Altre qualunque cittadino che professi le stes- dunque sui cittadini, anche su quelli che
ipotesi riguardavano le sanzioni discipli- se idee ad iscriversi per esercitare un non militano nel partito in questione. Da
nari, la valorizzazione delle donne e la proprio diritto pubblico, analogo al dirit- qui la conseguenza che non pi tolle-
previsione della procedura di sostituzio- to di voto. Ma a parte ci, evidente che rabile la gestione autoritaria e arbitraria
ne del segretario generale del partito in i partiti, pur rappresentando interessi ne- dei partiti da parte della leadership, non
caso di dimissioni o di impedimento. cessariamente particolari della realt so- solo nellarea della maggioranza ma an-
Tutte regole che sono state ignorate. ciale, svolgono una funzione pubblica che in quella dellopposizione.

SETTEMBRE 2008 13
POTERE
DOPO LA STRAGE DI CASTELVOLTURNO

STAMPA DI REGIME E
Tra i possibili autori
delleccidio fanno
capolino i nomi di
camorristi dieci anni fa
denunciati da Imposi-
mato nel suo jaccuse
sullaffare Tav, insab-
IMPUNITI
biato da Ottaviano Del
Turco. E dai suoi suc-
cessori ai vertici del-
lAntimafia...
FERDINANDO IMPOSIMATO

D
ESCRIVENDO la riferimento alla personalit delle vittime,
strage di Castel- gente molto diversa dal prototipo dello
volturno, il Cor- spacciatore: Francis il muratore, che ave-
riere della Sera va ottenuto il riconoscimento di rifugiato
non ha speso politico, Elaj il sarto, che si batteva per i
una sola parola per deplo- diritti degli immigrati, Akej il barbiere
rare il pi grave fatto di che morto con 700 euro nei calzini,
sangue razzistico degli ul- nessuno che spacciava droga, nessun
timi anni. Il titolo dellar- mafioso. Alla tesi dei neri delinquenti
ticolo a firma di Marco Imarisio sem- crede Umberto Bossi, secondo cui i sei vano duramente per pochi euro allora,
plicemente cinico: Il gioco dei casalesi: africani saranno stati fatti fuori perch pregavano e rispettavano il loro dio, se
stasera tiro al negro. Che pu essere in- si sono messi a spacciare per conto loro. ne stavano tra di loro. Sono stati condan-
teso dai tanti delinquenti dei clan come La camorra non lo permette. nati dal colore della loro pelle e dalla
un invito dei capi zona a colpire altri ne- Ben diversa lanalisi di Repubblica convinzione della Camorra che i neri so-
gri. Il motivo conduttore prevalente del che d voce agli immigrati in un titolo no non-uomini, buoni per trasportare
pezzo, a parte laccenno al patetico tenta- nella cronaca di Napoli: Noi, sfruttati e droga, raccoglitori di pomodori per qual-
tivo di redimere le prostitute del nigeria- uccisi come animali, e con Giuseppe che euro lora, operai edili nei cantieri
no Teddy Egonwman, il solito: si am- DAvanzo in un pezzo dal titolo Nel del Nord riforniti dal calcestruzzo dei
mazzano tra di loro, e dunque va bene; paese dove i neri chiedono pi Stato. Casalesi, il loro grande affare alla luce
la strage dei negri diventa un episodio Le vittime non sono avversari mafiosi del sole.
della lotta tra bande rivali, un fatto puni- dei casalesi, ma uomini che reclamano Giosu Bove, da Maddaloni, ha
tivo di chi ha violato il patto tra mafiosi il rispetto dei loro diritti da parte delle stigmatizzato su Liberazione la ricostru-
africani e casalesi, la punizione di chi istituzioni, la tutela della legge. zione ufficiale come regolamento dei
cerca spazi criminali tra due poteri si- DAvanzo critica la versione che il conti e spedizione punitiva contro chi
mili e alleati nel tenere oppressi i pochi movente sia punire uno o due spaccia- tenta di mettersi in proprio nel traffico
che si muovono sulla linea di confine. tori che non pagavano o che non era sta- di droga nella zona. Analisi coerente
Le uniche vere comunit che esistono ti autorizzati a spacciare. E parla di as- con il clima razzista e forcaiolo del go-
sul territorio sono quelle criminali, os- sassini che hanno lasciato a terra sei verno di destra, forte con i deboli e de-
serva un ignoto investigatore intervistato uomini, venuti in Italia dal Ghana, dal bole con i forti. La tesi della guerra tra
dal Corriere. Solo alla fine del pezzo c Togo, dalla Liberia. Vittime innocenti bande ha condizionato lopinione pub-
la precisa diagnosi di Franco Roberti, il che si raccoglievano davanti a quella blica nazionale, indirizzandola verso il
magistrato al vertice della Dda che defi- piccola fabbrica-sartoria, alla fine della consenso agli autori delle stragi: qual-
nisce il massacro di Varcaturo come il giornata di digiuno per il Ramadan, per che delinquente in meno. Vergogna.
disprezzo dei pi deboli, il simbolo consumare insieme lunico pasto. E stata Non si sentita la voce di un solo
della violenza terrorista e razzista. E il questa la sola colpa... uomini che lavora- politico contro gli autori del massacro.

OTTOBRE 2008 9
DOPO LA STRAGE DI CASTELVOLTURNO
Eppure non stato sempre cos da quel- baracche, di stenti, di esclusione, sopraf-
le parti: ci fu un tempo in cui la voce fazione, sfruttamento. E ora anche di
coraggiosa e limpida di Raffaele Nogaro morte. Una morte cos ingiusta e insen-
si levava a difesa dei derelitti dalla pelle sata - nota DAvanzo - da essere intolle-
nera. Oggi quella voce mancata sui me- rabile anche per chi, emigrato dallAfri-
dia, che vanno a caccia di denigratori e ca, ha perso ogni speranza di poter esse-
razzisti. re trattato con la dignit che si deve a un
Duole dirlo, ma la colpa del disastro essere umano.
campano non solo del Governo, che Ci saremmo aspettati una solidariet
premia i politici in odore di camorra e attiva del presidente del consiglio, che
attacca i magistrati: principalmente non c stata. E mentre i resoconti di ni, i veri pagatori delle tangenti a politici
dei campani, che si affidano a ammini- agenzie internazionali indicano lItalia e amministratori, la forza dello Stato si
stratori corrotti e a politici collusi. come il paese europeo pi corrotto dopo esercita contro i pi deboli della scala
La violenza feroce dei Casalesi ha la Grecia, con enorme spreco di danaro sociale, gli ultimi, i derelitti. I quali non
precipitato i neri in un mondo a parte di pubblico e costi spaventosi per i cittadi- possono protestare e sono lasciati in ba-

UN RIOT
ANTIMAFIA Lo storico della camorra
Thomas Behan, docente
IL DESTINO VOLLE CHE PER CERTI VERSI IO MI SIA FORMATO A LONDRA,
alluniversit di Canterbury.
IN PIENA EPOCA PUNK. IL MIO GRUPPO PREFERITO CHE ANDAVO A SEN-
TIRE ERANO I CLASH; VENNI ATTIRATO DAL LORO PRIMO 45 GIRI, WHITE In alto, un omicidio
RIOT. IL GRUPPO PRENDEVA SPUNTO DAL NOTTING HILL CARNIVAL DEL nel casertano.
1976, LA TRADIZIONALE FESTA DELLA COMUNIT GIAMAICANA A
LONDRA. DOPO ANNI DI ASSASSINI RAZZISTI E MALTRATTAMENTI DA
parte della polizia, quellanno si te che diceva meglio che tor- ga linterpretazione e la risposta
ribellarono sul serio, fu un riot libe- nano a casa loro ecc. Nomina- allennesima morte ai preti, ai po-
ratorio - le diedero di santa ragione va solo en passant che sei per- litici e ai prefetti.
ai bobbies. I Clash, che presto sone erano state massacrate. E e si aspetta la partenza delle te-
Ma finch c silenzio da par-
diventarono i portavoce dei giovani continuava, quasi in toni da horror lecamere e delle camionette.
te dei bianchi, o al massimo si
disoccupati senza speranza o futu- film: Per diverse ore ieri lintera Nel frattempo cosa faranno i mi-
esprime dolore e rabbia solo per
ro, urlavano nelle prime parole del Domiziana sembrava un township litari? Controlleranno in continua-
la scomparsa e non contro gli
brano: luomo nero molto corag- del Sud Africa sotto lApartheid; zione i documenti degli extraco- aguzzini, non possiamo dire di
gioso, non si preoccupa di tirare poi la sua trovata migliore: Cam- munitari... aver girato langolo. Solo se si
dei sassi / la gente bianca va a pania come Mogadiscio. E cos Non sarebbe molto meglio sentissero parole di condanna
scuola / dove ti insegnano ad esse- che si giustifica lintervento milita- mandare cento ispettori dellInail contro la camorra dopo ogni ag-
re tonti. Il ritornello invocava un re, accontentando lanima fascista per prevenire uno stillicidio guato, se si vedessero dei cortei
White Riot, cio un disordine dei del ministro della Difesa che pu ugualmente grave, i morti bian- nei quartieri non per cacciare i
bianchi contro lo schifo delle loro sguinzagliare quelli che vede co- chi nei cantieri? O cento finanzie- neri ma per cacciare i camorri-
vite - il gruppo era quasi invidioso me i nipotini dei ragazzi di Sal. ri per fare ispezioni a tappeto in sti, si aprirebbe uno spiraglio di
del comportamento dei giamacani. Ma chi si ricorda pi delle torture tutte le ditte e gli esercizi com- speranza. Invece i valori dellar-
La canzone mi tornata in perpetrate dalle forze di pace a merciali della zona? Non servi- ricchimento repentino, il consumi-
mente guardando le immagini del- Mogadiscio? Tra laltro, almeno ranno almeno cento specialisti smo sfrenato, il nucleo familiare
le proteste degli africani lungo la cos si possono addestrare per la ecologici per cominciare a ribo- unito contro il mondo, sono valo-
Domiziana dopo la strage di Ca- vita civile; alcuni dei soldati in nificare il territorio avvelenato ri conniventi con le idealit della
stelvolturno. Mi sembrata una trincea per lesercito dei Di Lau- dalle discariche abusive dei Ca- camorra. A questa gente nei
cosa giustissima da fare. Dopo ro e degli scissionisti a Scampia salesi? E perch non mandiamo quartieri e nei paesoni poveri,
tante ingiustizie, tanti controlli del- tre anni fa erano gi stati in trin- cento lavoratori sociali per aiuta- abbandonata da una societ che
la polizia, e adesso dopo sei cea a fare i soldati regolari nel- re le famiglie disgregate, sia si vuol chiamare civile, non arri-
morti: a quel punto stare zitti vo- lex Jugoslavia. bianche che nere? Poi, creare vano delle prospettive diverse,
leva dire rassegnarsi a cose pos- E la seconda volta questan- cento posti comunali per lavori delle speranze realistiche di mi-
sibilmente perfino peggiori. no che lesercito arriva in Cam- davvero socialmente utili. glioramento.
Lurlo era cos forte perch pania. Che tipo di governo un Unopera del genere indiche- Il riot invece rimane la voce
una comunit che non ha voce governo che dialoga e risolve i rebbe che c intenzione di cam- di quelli che non hanno voce,
tra i bianchi. E si capisce per- problemi dei cittadini mettendoli biare, di migliorare le cose, ma cio gli emarginati e i diseredati.
ch, guardando un servizio ver- sotto occupazione militare? Oltre con la risposta repressiva non si Con il governo che pensa solo a
gognoso e lunghissimo su Italia ai 400 poliziotti e carabinieri, sa- fa altro che mantenere una si- mandare lesercito per risolvere i
Uno il giorno dopo la protesta. Il ranno mandati 500 militari a pre- tuazione in cui tante persone si disagi sociali, una sinistra latitan-
giornalista ripeteva almeno cin- sidiare la zona per tre mesi. So- sentono obbligate a connivenze te quanto la paranza di fuoco, il
que volte il fatto che alcuni car- no quasi trentanni che assistia- o a qualche sodalizio con le riot disturba il silenzio, distrugge
telli erano stati divelti, dei casso- mo a questa sceneggiata in bande. La cosa pi brutta dopo il muro di omert. Finch le con-
netti rovesciati. Faceva vedere la Campania e in Sicilia. Cosa suc- lassassinio di qualche bianco dizioni non cambiano, almeno c
squadra comunale che raccoglie- cede? Gli affari si spostano fuori la tendenza di ritirarsi per assor- il riot che rompe gli schemi.
va i pali. Riusciva a trovare gen- zona; altrimenti si prende tempo bire il dolore in privato. Si dele- THOMAS BEHAN

10 OTTOBRE 2008
POTERE

giudizio di incompatibilit con il regi- Vassallo, ex ministro dei rifiuti di Fran-

Carta Canta me carcerario? E la risposta che stanno


cercando i magistrati del pool guidato da
cesco Bidognetti, illuminante. Per
venti anni ho contaminato il suolo, il ci-
Franco Roberti. E mentre il Corriere del bo, le acque e laria della Campania,

B ISOGNEREBBE rammentare ai molti che


fingono di non vedere o simpatizzano
per gli assassini, i precetti fondamentali
22 settembre relega a pagina 19 la trage-
dia di Castelvolturno con un titolo ambi-
complici sindaci, politici, boss e contadi-
ni, ciascuno interessato ad arricchirsi
guo (Il ghetto sceglie lomert) che at- sulla pelle dei cittadini.
della dichiarazione dei diritti delluomo pro- tribuisce agli immigrati la colpa del bloc- Nellarticolo di Gianluca De Feo ed
clamata dallOnu il 10 dicembre 1948, lad- co delle indagini, Repubblica dello stes- Emiliano Fittipaldi si fanno i nomi dei
dove afferma (articolo 1) che tutti gli es- so giorno ospita la coraggiosa lettera a politici di governo, dei funzionari del
seri umani nascono liberi ed uguali in di- Gomorra di Roberto Saviano, con richia- commissariato di governo e dellagenzia
gnit a diritti. Essi sono dotati di ragione e mo in prima pagina. Il titolo : La mia regionale dellambiente stipendiati dalla
di coscienza e devono agire gli uni verso terra si ribelli a killer e omert!. Parole camorra per coprire il traffico di rifiuti
di sofferenza e disperazione per la trage- tossici provenienti dal nord, della com-
gli altri in spirito di fratellanza, che (art.
dia infinita di quella zona martoriata. plicit di uomini delle forze dellordine
2) ad ogni individuo spettano tutti i diritti
Costretto a vivere una vita di isola- a disposizione, di decine di sindaci
e tutte le libert enunciati nella presente mento e di calunnie nella sua terra, Sa- prezzolati, gli stessi che scendono in
dichiarazione, senza distinzione di razza, viano continua nella sfida ai clan indi- campo contro i termovalorizzatori, di
di colore, di sesso, di lingua, di religione, cando i nomi dei probabili autori e dei funzionari della provincia di Caserta
di opinione politica, di origine nazionale o mandanti della strage, personaggi che io che firmano licenze per siti che sono
sociale, di ricchezza, di nascita o di altra stesso denunziai nella relazione sulla fuori dei loro territori. Mentre un fiume
condizione; che (art. 3) ognuno ha diritto TAV nel 1996. Ma la mia relazione fu in- inarrestabile di tangenti scorre e alimen-
alla vita, alla libert e alla sicurezza della sabbiata prima da Ottaviano Del Turco, ta la corruzione e lascesa di politici e
propria persona; che (art. 7) tutti sono presidente dellAntimafia, e poi dai suoi amministratori corrotti.
uguali dinanzi alla legge e hanno diritto, successori. A completare il quadro desolante di
senza alcuna discriminazione, ad una A Saviano vorrei fare notare che cau- una terra senza speranza, molto pi de-
sa principale della devastazione della vastata di Sicilia e Calabria, di una Cam-
uguale tutela da parte della legge.
nostra terra , prima ancora dei killer e pania senza martiri istituzionali, il fe-
LEuropa ha riconosciuto questi diritti
dei loro mandanti, della classe politica e nomeno, denunziato dalla Voce delle Vo-
fondamentali nella Carta dei diritti dellU- degli amministratori locali. Le puntuali ci, della penetrazione della malavita e
nione Europea, approvata dal parlamento inchieste dellEspresso del 18 settembre della malapolitica nel sistema delle tivv
europeo il 14 novembre del 2000. Nel bill e della Voce delle Voci, lo dicono in mo- private nella coraggiosa inchiesta su fre-
of rights europeo vi un ampio ventaglio do lampante. La confessione di Gaetano quenzopoli.
di nuovi diritti sconosciuti alle principali co-
stituzioni nazionali con una discriminazione

O MARE NERO
inaccettabile. La Carta di Nizza garantisce
la protezione di nuovi diritti raggruppati at-
torno ai valori fondamentali della dignit, li-
bert, uguaglianza, solidariet, giustizia e
cittadinanza, attorno ai quali si realizza la
ricomposizione dei beni primari che inte-
grano la dignit di ogni individuo. Quei di-
Cerchiamo di capire il perch di tante rimozioni
ritti calpestati dai casalesi e da coloro che
fingono di non vedere e non capire.
ed omissioni. Perch gli inquirenti - ma anche i
Lindifferenza uccide pi dei kalashnikov.
Noi siamo schierati nettamente dalla
grandi media - scoprono solo oggi le rivelazioni
parte dei negri di Castelvolturno, nostri di quel Gaetano Vassallo che quasi ventanni fa
sfortunati fratelli.
FERDINANDO IMPOSIMATO Voce portava gi alla luce del sole?
ANDREA CINQUEGRANI

P
lia dei casalesi, che godono di potenti OSSIBILE MAI che un plurinquisito, stampa indipendente lo scopra solo
coperture. immerso fino al collo negli sporchi oggi, Vassallo, quando la sua carriera
Se si eccettua il lodevole sforzo della e milonari traffici dei rifiuti tossici, era l - maleodorante e straricca - alla lu-
Procura di Napoli, che avrebbe indivi- riesca a farla franca per la bellezza di ce del sole. Una carriera che ha prodotto
duato uno degli autori della strage in un ventanni, e solo adesso si trasformi mi- hotel di lusso lungo il litorale domizio,
pericoloso criminale evaso dal centro di racolosamente in gola profonda per i ma- jaguar, motoscafi, appartamenti, ville da
ipovisione di Pavia ove era stato ricove- gistrati partenopei? Pi che possibile, ve- mille e una notte e tante piscine, fiumi
rato perch quasi cieco. Un criminale ro. E la storia di Gaetano Vassallo, bal- di soldi tranquillamente riciclati in anni
che ha dimostrato una mira infallibile zato agli onori delle cronache, immorta- e anni, fra un trasporto e laltro di mate-
nellassassinare imprenditori, collabora- lato dai media come lultimo pentito in riale tossico, lungo la rotta nord-sud, dal-
tori di giustizia e familiari. Ma quali con- ordine di tempo, ma il primo per spesso- la famigerata Acna di Cengio, per fare
sulenze medico-legali determinarono un re di racconto. Peccato che la grande un solo, clamoroso esempio, alle campa-

OTTOBRE 2008 11
OLTRE LA RIFORMA GELMINI

LEZIONI DI PIANTO
La riforma del sistema
formativo non che lulti-
mo atto di un assetto poli-
tico teso a soggiogare defi-
nitivamente masse popo-
lari e classi meno abbienti
sottraendo loro anche il
diritto allistruzione, dopo
averli narcotizzati con le
fiction.
FERDINANDO IMPOSIMATO
- sosteneva Piero Calamandrei - porta Mariastella Gelmini. Nellaltra pagina, Massimo DAlema.

L
A RIFORMA scolastica del fatalmente al monopolio della cultura,
governo non poteva esse- Consorte e nemico dei risparmiatori, un
sicch le scuole medie ed universitarie,
re di qualit eccellente DAlema incapace di conseguire la lau-
sbarrate agli ottimi quando sono figli di
tenuto conto del modesto li- rea alla Normale di Pisa, ma responsabi-
poveri, si riempiono di mediocri e anche
vello culturale dei due rifor- le della scalata berlusconiana al potere,
di pessimi. Che diventano pessimi pro-
matori principe, Mariastella si propongano, senza pudore, come
fessionisti, magistrati e politici.
Gelmini e Silvio Berlusconi. artefici di una impossibile riscossa.
Viene cos a mancare quel continuo
Lidea di trasformare le Uni- Consacrando cos un regime che minac-
ricambio attraverso il quale si verifica
versit in fondazioni, soggette alle leggi cia di essere eterno.
senza posa, nelle vere democrazie, tra
del mercato e dellefficientismo, sarebbe Ed proprio in questo cristallizzarsi
cui non rientra quella italiana, il rinno-
lultimo colpo inferto allistruzione del potere politico, in una minoranza
vamento della classe politica dirigente,
pubblica. Essa si pone in netto contra- inetta e ignorante e tuttavia privilegiata,
che non rimane una casta chiusa, come
sto con larticolo 33 della Costituzione, divisa tra maggioranza ed opposizione,
oggi, ma la espressione aperta e mute-
secondo cui la Repubblica istituisce la ragione vera del declino della classe
vole delle forze pi giovani e meritevoli
scuole statali (gratuite) per tutti gli ordi- dirigente italiana, esaltata da media
della societ. Pu cos accadere che poli-
ni e gradi, e con larticolo 34, che pre- asserviti e da cortigiani ed intellettuali
tici squalificati come il presidente del
mia i capaci ed i meritevoli, anche se senza nerbo e senza dignit. Ed proprio
Consiglio, che esalta esponenti della
privi di mezzi, avendo essi diritto di qui da ricercarsi la causa pi profonda
mafia come simboli di coraggio e man-
raggiungere i gradi alti degli studi. del trionfo del nuovo fascismo che si
tiene ai loro posti sottosegretari in odore
Non solo: dimentica che la Repubbli- ammanta di azzurro, in questa fiacchez-
di camorra, ci governino per decenni. E
ca non si ispira a principi utilitaristici, za, in questa anemia, in questa indiffe-
che personaggi bocciati dalla pubblica
ma rimuove gli ostacoli di ordine econo- renza popolare, narcotizzata dai grandi
opinione, come Francesco Rutelli, archi-
mico e sociale che, limitando di fatto la fratelli e dalle fiction.
tetto mancato, o un Massimo DAlema,
libert e leguaglianza, impediscono a La sola speranza di riscatto viene
amico di Stefano Ricucci e Giovanni
tutti i lavoratori la piena partecipazione dagli studenti, non condizionati dal
allorganizzazione politica, economica e ricatto di un governo insolente e prepo-


sociale dello Stato. E che lo Stato - come Politici squalificati come tente e non blanditi da una opposizione
asfittica e ignorante guidata da un leader
diceva Aldo Moro - una grande orga-
nizzazione che deve tendere alladempi- il presidente del Consi- bocciato al liceo Torquato Tasso. Nella
mento dei doveri inderogabili di solida- nostra democrazia non accade che la
riet politica, economica e sociale.
glio, che esalta esponenti della scelta dei governanti cada su persone
Oggi un fatto che la maggior parte mafia quali simboli di coraggio e intellettualmente meglio dotate, ma, gra-
zie ad una legge elettorale che viola la
degli studenti universitari proviene
dalle classi sociali pi abbienti mentre mantiene ai loro posti sottosegre- libert dei cittadini, su mediocri che
ignorano cosa sia il bene comune e le-


dai lavoratori manuali proviene una
minoranza esigua che non supera il
tari in odor di camorra, ci guaglianza. Mentre aumentano le ingiu-
10%. Cos il monopolio della ricchezza governano per decenni. stizie sociali e le nuove povert.

10 NOVEMBRE 2008
POTERE

Si tende a privilegiare una scuola riser- Luomo non pu esser capace di


vata alle classi benestanti. Ma se solo agli accedere alle cariche elettive se non gli
appartenenti a certe classi sociali dato si garantisce uneducazione sufficiente
di farsi strada ed emergere, mentre in per prendere coscienza di s, per alzare
altre categorie lintelligenza costretta, la testa dalla terra, e per intravveder fini
per mancanza della istruzione idonea, a pi alti che non siano quelli di saziare
rimanere occulta e socialmente inoperosa gli stimoli della fame. Ed questa tiran-
e sacrificata, allora la democrazia declina nia dellistruzione, del privilegio che
e con essa la libert e la giustizia sociale. costituisce l'obiettivo del governo.
Laddove le scuole costano e pu frequen- La battaglia per la difesa dellautono-
tarle solo chi pu sostenerne il costo, li- mia della scuola dallinvadenza del
struzione si risolve in un privilegio eco- governo, che tende ad eliminare ogni
nomico, che anche un privilegio politi- forma di dissenso e di opposizione al
co. Proprio attraverso il potere economico pensiero unico dominante, cruciale


discriminatorio dellistruzione, il governo DAlema, incapace di per la difesa della democrazia e della
democratico aperto a tutti i meritevoli libert. Dopo lasservimento del sistema
diventa il governo dei ricchi. Ed questo conseguire la laurea mediatico Tv e della carta stampata, che
privilegio economico, e dunque politico, alla Normale di Pisa, ma col silenzio o ladulazione esalta il presi-
dei ricchi, che la riforma Gelmini tende a dente del Consiglio, dopo il nuovo con-
garantire, a scapito dei non abbienti. responsabile della scalata berlu- formismo degli intellettuali, alla ricerca
Di tutti i privilegi che la ricchezza di protettori, il solo comparto da soggio-
conferisce agli abbienti, anche se incapa-
sconiana, si propone senza gare resta la scuola pubblica. Ma gli stu-


ci, quello della istruzione il pi ingiu- pudore tra gli artefici di denti non resteranno soli in questa batta-
sto, odioso e pericoloso. glia che difesa della democrazia e della
una impossibile riscossa. libert di tutti.
segue da pagina 1

LETTERE di una contestazione formulata nei


confronti del Filocamo, anche con
malmente a diffidare codesto Gior-
nale e Lei, personalmente, in qua-
confermate dai fatti. Per la prima
di ordine anagrafico, essendo la
Carone consorte di Longo e inqui-
riferimento a gare dappalto o al- lit di Direttore Responsabile del-
Ed inoltre: Felice Filocamo, tre attivit societarie illecite. la medesima testata, a voler ritira- sita per gli appalti idrici calabresi;
lo abbiamo visto, al centro del- Peraltro, si osserva come det- re con effetto immediato ogni co- il secondo perch, in qualit di
linchiesta sugli appalti idrici tar- ta ordinanza, non essendo stata im- pia a mezzo stampa sul territorio presidente della Sorical, ha firma-
gati Sorical. Ex magistrato, ultimo pugnata dal P.M. De Magistris, nazionale, nonch a voler pari- to una smisurata serie di appalti
incarico alla procura circondaria- passata in cosa giudicata, per cui menti cancellare larticolo dal sito a favore delle societ collegate a
le di Roma, Filocamo zio del consta per tabulas in quanto sta- web (e dalla relativa memoria c.d. Longo (Tecnovese, Tecnovie, Tal-
bilito giudiziariamente a chiare let- cache) della testata e, comunque, lura, Ni.Gi.), molti dei quali
procuratore Gerardo Dominijanni
ogni riferimento al dott. Filocamo. costellati da una sfilza di ano-
al lavoro per dipanare il giallo tere che rappresentare fatti e/o
Operazione questultima (rimozio- malie come documentato dal
dellomicidio Longo, che aveva situazioni diverse da quelle ivi ac-
ne da internet e dalla memoria ca- ponderoso lavoro svolto dalle
intessuto non pochi affari proprio certate equivale semplicemente ad
Fiamme Gialle (che evidentemen-
con Filocamo. In ogni caso, si affermare il falso. che) di assai semplice e rapida ese-
te, riferendosi a Sorical, tira in
nota come il giornalista, che pur Il che, per converso, sta an- cuzione. In particolare, tengo a
ballo i suoi amministratori, Filo-
sembra per una parte tanto infor- che a significare che il P.M. De sottolineare che il mancato pron-
camo compreso).
mato da riportare interi stralci del Magistris ha contestato il nulla to adempimento (specie a que-
Inoltre, non abbiamo mai so-
decreto di perquisizione del P.M. al dott. Filocamo, non avendo tra stultima operazione) aggrava,
stenuto che Felice Maria Filoca-
De Magistris, invece, non riferisca laltro la Guardia di Finanza, nel- nella misura e nel tempo, il dan-
mo si interessato direttamente
nemmeno incidentalmente che: la propria informativa, mai citato no che si arrecato e si va arre-
di sanit; si tratta - come scritto
1. tale ultimo P.M., nel detto il nome del dott. Felice Maria Fi- cando al dott. Filocamo. Daltra
- del fratello Giovanni Filocamo,
suo provvedimento di perquisi- locamo, n in proprio n quale parte, si consideri anche che lar-
le cui figlie (Francesca e Vittoria)
zione e sequestro, che poi ha avu- Presidente della societ Sorical ticolo in oggetto risulta in primis
sono presenti in alcune sigle del-
to esito negativo, non ha mai af- spa. Per tali ragioni, questultimo, a una semplice ricerca del nome
larcipelago sanitario calabrese
fermato - e, invero, mai lo avreb- ha denunciato il P.M. De Magistris del dott. Filocamo sui motori di
(come Salus spa e Villa Vittoria
be potuto fare, poich circostanza sia in sede penale che disciplina- ricerca.
srl), dove fa capolino anche la
radicalmente falsa - che il dott. Fi- re, nonch alla Procura della Cor- Con riserva di ogni azione e
presenza di Antonio Longo.
locamo, Presidente del C.d.A. del- te dei Conti per responsabilit era- diritto sia in sede penale che civi-
Lannullamento del decreto di
la Sorical spa fino all8 giugno riale, per spreco di danaro pub- le per la diffamazione subita e che
perquisizione deciso con ordinan-
2007, stato in alcun momento blico e danno allimmagine della ancora permane, senza ulteriore
za il 27 maggio 2008 dal tribuna-
della sua vita socio in affari del de- Magistratura, chiedendo anche di preavviso.
le di Catanzaro, non implica che
funto Antonio Longo o che il accertare se il De Magistris, in to- PROF. AVV. FABIO FILOCAMO linchiesta su Sorical e i maxi ap-
dott.Filocamo si mai occupato tale assenza, dalle indagini ese- Avvocato in Roma e in New York palti idrici sia finita. Staremo a ve-
del settore sanitario in Calabria o guite, di ogni risultanza a carico derne, e documentarne, gli svilup-
altrove; del dott. Filocamo, avesse o me- Nellinchiesta della Voce non pi (come del resto quelli di Toghe
2. il decreto di perquisizione no rilevato le generalit di que- abbiamo mai attribuito al dottor lucane). Unultima nota circa gli
del medesimo P.M. De Magistris, stultimo dal suo archivio privato De Magistris laffermazione ripor- occhielli. Si tratta di un solo oc-
prontamente impugnato dal dott. e per quali motivi, se del caso tata dallavvocato Fabio Filocamo chiello, I colossi degli appalti al-
Filocamo, stato annullato dal Tri- personali, avesse agito. relativa ai rapoorti Filocamo- lassalto dellacqua. Riproduce fe-
bunale di Catanzaro, seconda se- Da quanto precede, palese il Longo. Invece, abbiamo scritto di delmente lo stato delle cose, non
zione penale, con ordinanza del danno che stato ingiustamente Rosalba Carone e Felice Maria solo in Calabria (inchiesta Sorical),
27 maggio 2008, n.87/08 R.R.Rea- causato e si va perpetuando a de- Filocamo, rispettivamente la ma a livello nazionale. (a. c.)
li e n.1512/08 RGNR, perch ab- trimento del mio assistito. Ragion moglie e il socio in affari di
norme per assoluta insussistenza per cui sono con la presente for- Longo. Circostanze entrambe segue a pagina 38

NOVEMBRE 2008 11
POTERE
IL BAVAGLIO ALLA CONTRO INFORMAZIONE

FASCISMO BIANCO
possono aspettarsi i blogger italiani
Un disegno di legge partorito sotto lultimo governo Articolo 2, comma 1. Ai fini della
presente legge, per prodotto editoriale
Prodi e poi ritirato, trova ora strada aperta con si intende qualsiasi prodotto contraddi-
stinto da finalit di informazione, di
lesecutivo Berlusconi. Obiettivo? Azzerare i blog, formazione, di divulgazione o di intrat-
tenimento e destinato alla pubblicazio-
ovvero quel poco che ormai resta sul campo di ne, quali che siano la forma nella quale

uninformazione alternativa ai moloch dei padroni. esso realizzato e il mezzo con il quale
esso viene diffuso. Osserva Minotti
che qualsiasi blog rientra in questa
definizione.
Articolo 8, comma 1. Liscrizione
nel Registro degli Operatori di Comuni-
cazione dei soggetti che svolgono attivit
editoriale sulla rete internet rileva anche
ai fini dellapplicazione delle norme
sulla responsabilit connessa ai reati a
mezzo stampa. Poi, al comma 3: Sono
esclusi dallobbligo delliscrizione nel
Registro (...) i soggetti che accedono alla
rete internet o che operano sulla stessa
in forme o con prodotti, quali i siti per-
sonali o a uso collettivo, che non costi-
tuiscono il frutto di unorganizzazione
imprenditoriale del lavoro.
Allapparenza - sostiene Minotti-
il comma 3 esclude la maggioranza dei
blog dallobbligo di registrazione e dai
correlati rischi legali. Ma non cos.
Ecco alcuni esempi pratici. Il blog di
Beppe Grillo ha una redazione, ha
banner pubblicitari, vende prodotti. In
parole povere: secondo il Codice Civi-
le, e linterpretazione dellAgenzia del-
le Entrate, fa attivit di impresa. Se la
FERDINANDO IMPOSIMATO
legge fosse approvata Grillo avrebbe
Spataro e rilanciata da Punto Informati- lobbligo di iscriversi al ROC. Non solo

I
L MIO AMICO Nico Disperati
mi ha inviato via internet co, fece scoppiare un pandemonio. Si - conclude Minotti - ma sarebbe in
una informazione allar- scusarono e dissociarono i ministri questo modo soggetto alle varie pene
mante che trascrivo pensan- Antonio Di Pietro e Paolo Gentiloni, ne previste per i reati a mezzo stampa.
do possa interessare a molti rise il Times, Beppe Grillo pubblic un Ma Grillo non lunico a doversi
ignari italiani: La Camera commento di fuoco sul suo blog. Il pro- preoccupare. Nella stessa situazione -
manda avanti il DDL anti- getto sub una brusca frenata e dopo un ed questo il punto cruciale dellinizia-
blog - Assegnata alla com- po le acque si calmarono. tiva legislativa - si troverebbero proba-
missione Cultura della Camera una Cadde il governo Prodi. Ma non bilmente centinaia di migliaia di ignari
nuova proposta di legge che obbliga caduto linfausto disegno di legge, che blogger. Infatti: chiunque correda le
molti blog a iscriversi al registro dei appare astruso, ma abbastanza chiaro proprie pubblicazioni con banner, pro-
comunicatori ed estende ad essi i reati nella sua negativit. Infatti nel novem- mozioni o annunci, secondo la comune
a mezzo stampa. bre 2008 un altro giurista, Daniele interpretazione dellAgenzia delle
Era ottobre 2007. Il consiglio dei Minotti, si accorge che il progetto di Entrate, fa attivit di impresa.
ministri approv il DdL Levi-Prodi, legge gira di nuovo nelle aule del nostro Il ragionamento - continua Minotti
che prevedeva per tutti i blog lobbligo Parlamento (DdL C. 1269). Minotti ne fa - semplice. Lapposizione di banner
di registrarsi al Registro degli Operatori una breve analisi marcando le diversit unattivit pubblicitaria continuativa
di Comunicazione e la estensione sulle fra il nuovo e il vecchio testo. Diamo che genera introiti; una prestazione
loro teste dei reati a mezzo stampa. La insieme unocchiata ai punti salienti continuativa unattivit di impresa;
notizia, scoperta del giurista Valentino del progetto di legge per capire cosa chi fa impresa grazie alle proprie pub-

DICEMBRE 2008 13
IL BAVAGLIO ALLA CONTRO INFORMAZIONE
blicazioni deve registrarsi al ROC; chi gio 1978 - e per anni, il Corriere della e sinistra continua. Lelezione di un
registrato al ROC pu incorrere nei Sera, di propriet di Angelo Rizzoli e presidente della Commissione di vigi-
reati di stampa. Chi invece in questa diretto da Antonio Di Bella, entrambi lanza sulla Rai gradito alla destra e a
situazione e non si registra al ROC, della P2, era nelle mani di Licio Gelli, Massimo DAlema, autore dello strata-
pu essere denunciato per stampa capo della P2, che controllava i vertici gemma contro Walter Veltroni, la dice
clandestina. Per questa ragione, se il dei servizi e delle tre armi, sei ministri lunga sul persistere del dialogo. Ini-
progetto di Legge venisse approvato e cento deputati. Ma Gelli era anche ziato con lelezione al parlamento ita-
come ora proposto, saremmo nel mi- sodale di Cosa Nostra, ed uomo della liano dellattuale Presidente del Consi-
gliore dei casi di fronte ad una legge Cia legato al Presidente degli Stati Uniti glio. Fu il primo di una serie di errori,
passibile di pi interpretazioni e quin- Carter; ma Gelli era soprattutto nemico che hanno portato il paese sullorlo del
di potenzialmente molto pericolosa. mortale di Moro e del suo progetto poli- baratro oltre il quale sta la fine della
In effetti - osserva il giurista Luca tico. Per cui le false notizie del Corriere, nostra democrazia.
Spinelli - resta il dubbio che si voglia che insinuava, nei giorni immediata- La furbizia consistette nellignorare
colpire i blogger. Da un lato perch la mente precedenti il sequestro, e il gior- lesistenza di un decreto presidenziale
definizione di prodotto editoriale , no stesso del sequestro, che Moro era del 30 marzo 1957, il numero 361, che
come emerge dalla relazione, generale e implicato nellaffare Lockheed, e duran- allarticolo 10 contemplava esattamente
onnicomprensiva, dallaltro perch la te la prigionia avallava la tesi ignobile il caso Berlusconi: Non sono eleggibili
formula dellarticolo 8, che parla di Moro folle e della autenticit del coloro che, in proprio o in qualit di
espressamente di responsabilit, sem- comunicato numero 7 sul lago della rappresentanti legali di societ o di
bra ancora ambigua e non diretta al Duchessa, fecero passare lidea che lo imprese private, risultino vincolati con
punto. Laddove la legge oscura, gli Stato avesse agito con fermezza. In real- lo Stato per concessioni o autorizzazio-
abusi sono frequenti. t era in atto una congiura di uomini di ni amministrative di notevole entit
La morale della favola che si vuole potere. Ma la tesi della fermezza dello economica.... La giunta delle elezioni
attaccare il solo strumento per informa- Stato divenne verit irreversibile. concluse, errando, per la eleggibilit di
re ed essere informati di milioni di cit- Quella stampa era asservita a poteri Berlusconi. Giovanni Sartori ammon:
tadini senza voce che esista in circola- massonici, a servizi massonico- crimi- Io mi rifiuto di giocare a scacchi con-
zione accanto al monopolio asservito nali che delegittimarono Moro e ordiro- tro qualcuno che ha due regine perch
dei gruppi editoriali. Si ripropone la no lassassinio di coloro che avevano cos lui vince sempre ed io perdo sem-
minaccia alla libert di informazione cercato di salvarlo e di chi voleva la veri- pre. Questa furbizia suicida fu il
che fondamento della democrazia. Di t. E stravolsero la verit sulle stragi risultato di una serie di ammiccamenti
fronte a pochi giornali coraggiosi ma di impunite. dellallora Presidente del Consiglio
portata limitata, stanno il Corsera e la Oggi, con la legge che tende a limi- DAlema: egli disse che Mediaset non si
Repubblica con centinaia di migliaia di tare il blog, il consociativismo tra destra toccava perch era un patrimonio
lettori, e le televisoni con milioni di nazionale. Luciano Violante spieg in
spettatori. Prevale il pensiero unico Una manifestazione di Ammazzatecitutti. Parlamento che cera stato un impegno
dominante. Non c dissenso. Nel box della pagina accanto, Antonio Di Pietro. formale di DAlema a non toccare le
Ma la libert dinformazione esiste televisioni Mediaset. Oggi DAlema si
solo se vi pluralismo dellinformazio- propone come lalternativa a Veltroni.
ne; se vi concentrazione degli organi Bloccare i blog, come sta accaden-
nelle mani di pochi affaristi, la libert do nellindifferenza generale, sarebbe
di stampa apparente. Oggi la sola l'ultimo colpo alla libert di stampa,
opposizione mediatica al regime mentre sono sotto tutela scuola pubbli-
costituita dai blog. Da noi il regime, che ca e Universit a favore dellistruzione
la tirannia della maggioranza, utilizza privata. Intanto alcuni blog impegnati
i mezzi di comunicazione come stru- nella lotta alla mafia sono in forti diffi-
menti di disinformazione e di stravolgi- colt finanziarie e stano per chiudere
mento delle coscienze dei cittadini. Ai per mancanza di fondi. E il caso del
quali propone grandi fratelli, quiz blog dellassociazione ammazzateci
omologati, telenovele e dibattiti farsa tutti. Ecco ci che scrive un lettore.
riservati ai soliti noti di maggioranza ed Come un urlo di libert, dal cuore di
opposizione. I quali insieme hanno un paese sommerso dalla ndrangheta,
varato la legge elettorale liberticida che da tre anni www.ammazzatecitutti.org
oggi fingono di volere cambiare. Ed analizza, racconta e denuncia il malaf-


impossibile che i singoli cittadini pos- La maggioranza e fare, nel complesso mondo del far
sano arrivare a conclusioni oggettive e west calabrese. Questo tentativo ha
avvalersi in modo intelligente dei pro- lopposizione, insie- tanti volti e nomi, di ragazzi e ragazze,
pri diritti politici. Essi non sanno che la di giovani calabresi e non, che da tre
democrazia sta morendo e che avanza il
me, hanno votato la legge anni sono il vero volto della lotta alla
fascismo bianco. Il solo mezzo utile per elettorale liberticida che oggi ndrangheta in Calabria. Ed oggi questa
rompere la dittatura dellinformazione coraggiosa e democratica iniziativa
sono i blog di uomini liberi, privi di fingono di voler cambiare. E potrebbe scomparire, a causa di proble-


spazi sulla stampa di regime ed in Tv.
Non dimenticher mai che durante
si preparano al giro di mi finanziari dovuti allindipendenza
della testata stessa.
il sequestro di Aldo Moro - marzo mag- vite sui blogger. Non meno allarmante stata la con-

14 DICEMBRE 2008
POTERE

danna dello storico Carlo Ruta per il


reato di stampa clandestina, avendo
curato il sito internet di documentazione
storica e sociale accadeinsicilia. Un
ZAVOLI NOSTRI
fatto che potr avere effetti devastanti per Sergio Zavoli
la libert di espressione sul web in Italia. La logica sottesa allinfelice li: I vizi che in Ita-
Di Pietro scelta di candidare Sergio lia prolungano oltre
Zavoli alla Commissione di le medie internazio-

il populista vigilanza sulla Rai e le


nali la percentuale
dei vegliardi sono af-
fini a quelle che
ragioni di un gradimento mantengono in posi-
G LI ARTICOLI de La Voce delle Voci su
Antonio Di Pietro hanno illuminato una
delle figure pi controverse della politica
bipartisan. zioni molto redditi-
zie dirigenti e notabi-
FERDINANDO IMPOSIMATO li di vario genere che
italiana degli ultimi quindici anni. Segno di
non producono risultati proporzionali

L
A SCELTA di Sergio Zavoli al vertice
grande coraggio, visto che Di Pietro si pre-
della commissione di vigilanza sulla ai guadagni.
senta alla platea pubblica (in base a quale Non c dubbio che lItalia sia il
Rai sarebbe stata lennesima cavola-
investitura?) come colui che ha dietro di s Paese sia in cui contano lanzianit, le
ta di Walter Veltroni, ancora una volta
la magistratura. Ma chissenefrega! O pen- suggestionato dal nome di prestigio, dal buone relazioni, la capacit di navigare,
sa, Di Pietro, che tutti abbiano delle maga- giornalista famoso, il quale, per, non ma mai il merito. E parlare di dialogo
gne da nascondere? ha la pi pallida idea del conflitto di in materia di Rai semplicemente as-
Era ora che si dicesse qualcosa di defi- interessi che mette in pericolo la nostra surdo. E un po come se si dicesse che
nitivo sul carattere maschilista, provinciale, democrazia. In due legislature, Zavoli si lo Stato doveva dialogare con la mafia
populista e sadico di Di Pietro. S, sadico, distinto per la totale inerzia sulle que- per fare cessare le stragi. Cosa che pe-
ch siamo di fronte a una persona che (cli- stioni cruciali della libert di stampa e raltro avvenuta, stando a molte in-
nicamente) gode nel torturare gli altri. Chis- dellinammissibile conflitto di interessi chieste. In questo siamo in sintonia con
in cui versa il Presidente del Consiglio Antonio Di Pietro, il quale sostiene che
s quali soprusi del passato (dellinfanzia)
quale controllore di tutte le Tv pubbli- con Berlusconi, che esalta Angelo Man-
vuole vendicare, il nostro dittatorello molisa-
che e private. Ci si sarebbe aspettati da gano, mafioso conclamato, non sia am-
no, colui che si presenta come il difensore missibile il dialogo. E se Riccardo Vil-
lui, vissuto per anni dentro la televisio-
degli italici valori. lari evoca la sceneggiata napoletana,
ne pubblica, uniniziativa legislativa per
Da quel che vedo, per, i valori di Di risolvere il problema, una denunzia for- Zavoli ricorda i camaleonti e trasformi-
Pietro sono: prepotenza, sadismo, maschili- te del pericolo che nasce dal controllo sti allitaliana. Per essere credibile, do-
smo, avidit, ambiguit, demagogia, ricat- di tutte le reti da parte di Berlusconi. vrebbe dire che lui vuole essere il can-
to. Ma, ripeto, non tutti gli italiani hanno Zavoli non poteva ignorare che non esi- didato della opposizione e non biparti-
qualcosa da temere dalla giustizia. Forse Di ste unaltra democrazia avanzata, come san, cio uno che vuole amministrare
Pietro non lo sa, ma esiste anche chi pu- lItalia, in cui il padrone della tivv lesistente, cio la dittatura mediatica
lito, chi onesto. commerciale nonch primo editore del del Presidente del Consiglio.
La smetta, comunque, di presentarsi Paese possa fare attivit politica. Zavoli, LItalia nel circolo vizioso del de-
nella migliore delle ipotesi, avrebbe merito. Secondo una recente indagine
come colui che ha dietro di s la magistra-
mantenuto una posizione di equilibrio della Luiss sulla classe dirigente, la poli-
tura. O meglio: quando accadr finalmente
e di non belligeranza tra maggioranza e tica manda in parlamento sistematica-
che la magistratura si dissocer da Di Pie-
opposizione, equivalente al sostegno di mente figure di scarsa qualit. Il merito
tro, togliendogli lesclusiva di questo mise- appare pericoloso per leader fragili ed
questa maggioranza.
rabile ricatto? Stupisce che nessuno degli adulato- ignoranti, personaggi che ignorano to-
Di Pietro faccia la sua battaglia senza ri di Zavoli abbia notato i peana del talmente i valori ed i principi della no-
torturare e azzittire i suoi uomini, e senza Capo del Governo per il candidato di stra Costituzione. Ancora una volta la
presentarsi con le manette in tasca, perch Veltroni. Ancora una volta Berlusconi via di uscita per i pi capaci e coraggio-
i politici, da quel che mi risulta, non sono riuscito a seminare discordia e spacca- si, che dovrebbero essere il naturale ri-
carabinieri. ture nellopposizione, indebolita dallo cambio di una classe politica di destra e
ANDREA DI CONSOLI stucchevole duello DAlema-Veltroni sinistra - vecchia, logora e marcia -
che ci affligge da anni. Il dubbio che vi quella di andarsene. I pi deboli rischia-
sia stata qualche telefonata tranquilliz- no di imboccare la strada suicida della
zante da parte di Gianni Letta per con- droga e del terrorismo. Guai a loro! Essi
to dellastuto Capo del Governo sul per- devono battersi per cambiare questa si-
manere di questa situazione mediatica tuazione di agonia della democrazia.
indecente fondato, considerati i tenta- Come hanno fatto e stanno facendo per
tivi di contatto del capo della maggio- difendere il diritto al sapere: senza tre-
ranza con Leoluca Orlando. Ha ragio- gua, passando alla difesa della demo-
ne Giancarlo Bosetti che scrive su Re- crazia, del lavoro e della giustizia socia-
pubblica, in preda ad una pulsione de- le. E devono continuare a farlo con i
pressiva per la scelta infelice di Zavo- movimenti e le associazioni.

DICEMBRE 2008 15
LA QUESTIONE MORALE

La repubblica dei capib vata, grave per la egemonia della Chiesa


Il paese allo sfascio, sullo Stato, grave per lassenza totale di
opposizione da parte del maggiore par-
Berlusconi sgoverna tito della sinistra, grave per lesplosione
della questione morale e criminale che
senza lo straccio di coinvolge maggioranza ed opposizione
nella indifferenza generale, grave per-
unopposizione e ch alcuni degli accusati di furto di mi-
lioni di euro (miliardi di lire) verranno
linciucio Maximo con- candidati alle europee e ci rappresente-
ranno in Europa, come accadde ai tem-
tinua senza vergogna. pi di Salvo Lima, grave per lillegalit
diffusa che porta a sconfessare i magi-
La questione morale? strati rei di avere scoperto le malefatte
del ceto politico di destra e di sinistra,
Se ne parla due giorni accomunati da una gestione criminale
del potere sempre pi nelle mani di po-
poi niente. Trentanni chi avventurieri politici e finanzieri,
grave per la mite condanna inflitta a
fa, invece, alla guida Callisto Tanzi mentre milioni di rispar-
miatori sono danneggiati irreparabil-
del Pci cera un certo mente, grave per la vanificazione del
principio cardine della nostra Costitu-
Enrico Berlinguer... zione: luguaglianza dei cittadini di
fronte alla legge.
FERDINANDO IMPOSIMATO E bene ricordare ai distratti che la Non si sa se piangere o ridere alle
maggioranza di centro destra approv parole di Walter Veltroni, che ha pro-

L
A SITUAZIONE grave ma una riforma costituzionale nella quale si posto come segno di innovazione Ser-
non seria, diceva Ennio prefigurava un nuovo regime politico gio Zavoli, 85 anni, assente per due le-
Flaiano parlando dellIta- antitetico a quello disegnato dai costi- gislature dai fronti della difesa della li-
lia del dopoguerra. Grave tuenti: una riforma, secondo Giovanni bert di stampa, fortemente voluto da
per lennesimo attacco del Sartori e Gianni Ferrara, costituzional- Gianni Letta, Renato Schifani e Silvio
premier alla Costituzione mente illegittima. Ma la maggioranza Berlusconi. Quando Veltroni annuncia
con lannunciata riforma degli italiani bocci la riforma, che oggi timidamente che bisogna Innovare o
della giustizia imperniata ci viene riproposta nel silenzio della fallire sembra rivolgersi a noi, mentre
sulla limitazione della indi- opposizione, salvo Di Pietro. lui a detenere la leadership del Pd. Il
pendenza del Pubblico Ministero e la primo e forte segno della innovazione
modifica del CSM che, divenuto organo FIN CHE LA BARCA VA sarebbe la cacciata a calci nel sedere o
della maggioranza, provveder alla sele- La situazione non seria per la risibile le dimissioni dei tre naufraghi di Gian-
zione dei vertici della magistratura giu- risposta del capo della minoranza, che nelli che stanno consegnando il Paese
dicante fedele allesecutivo. Giannelli ha sintetizzato in una vignetta nelle mani del sempre pi spavaldo
Grave per la realizzazione della Re- di fuoco: la barca del PD affonda men- Presidente del Consiglio, il quale trova,
pubblica Presidenziale che stravolger tre Veltroni dice a DAlema se non ci come sempre, la sponda DAlema. Con
lequilibrio tra i vari poteri delegitti- si rinnova si affonda e DAlema sulla Massimo, secondo Repubblica, fin da
mando il parlamento, in vista della ele- barca, che si inabissa sulla prua, rispon- maggio 2008 sarebbe stato aperto da
zione al Colle del Presidente del Consi- de: dillo a Goffredo (Bettini). Questa Berlusconi un canale attraverso alcuni
glio, grave per la realizzazione di un fe- la risposta al diluvio di inchieste che ambasciatori esterni alla politica. Con
deralismo tuttaltro che solidale con coinvolgono amministrazioni di centro lui si pu parlare - dice il premier - ri-
lemarginazione delle regioni povere, sinistra, mentre Bettini insinua che Di spetta i patti. Ed ha ragione: DAlema
grave per la mancata soluzione del con- Pietro il regista delloffensiva della stipul il patto scellerato della crostata
flitto di interessi, grave per il consoli- magistratura. Insomma ci sarebbe una con il Cavaliere, salvandolo prima dalla
darsi di un regime sempre pi tirannico manovra politica dietro le inchieste: doverosa sanzione della ineleggibilit
dominato da una o due persone, grave non appalti truccati, mazzette, abusi, come parlamentare, poi dalla perdita
per la progressiva concentrazione dei accordi con mafiosi e camorristi, sparti- delle televisioni, e oggi dallindegno at-
media nelle mani del Presidente del zioni con il governo, degrado della poli- tacco alla Costituzione e dal ridimensio-
Consiglio o di cosche mafiose o camor- tica, e attaccamento strenuo alle poltro- namento della magistratura.
ristiche, grave per la umiliazione della ne, che, come diceva Salvemini, non la- Non si capisce cosa voglia intendere
scuola pubblica rispetto alla scuola pri- sceranno neppure con le cannonate. Veltroni quando dice via i capi basto-

16 GENNAIO 2009
POTERE

Enrico Berlinguer mor, il Paese perse

ibastone Stretta di mano fra Veltroni e


un grande democratico, uno statista
onesto che pensava al bene comune, ed
io un grande amico, io che non ero co-
munista e solo un modestissimo giudi-
ce istruttore senza altra pretesa che di
applicare la legge difendendo la demo- C
Giustizia e
intoccabili
ON 1700 PAGINE l'organo giudiziario com-
petente, la Procura di Salerno, ha motiva-
Berlusconi alla Camera. crazia. E per me fu un privilegio ricor- to le ragioni che inducevano lex pm di Ca-
ne e lascia tutti ai loro po- darlo nel libro rosso pubblicato dopo tanzaro Luigi De Magistris ad intraprende-
sti, non si capisce e viene da la sua morte. Lo avevo incontrato la se- re lazione penale su specifiche e gravi ipote-
ridere, ma anche da piange- ra di qualche settimana prima della sua si di reato. Destinatari delle accuse sono alti
re, quando annuncia che morte in casa di comuni amici alla pre- magistrati del distretto di Catanzaro.
lamalgama nel nostro po- sentazione del film di Federico Fellini Il quadro devastante per la credibilit
polo, si pensa ad unasso- E la nave va; venne a sedersi accanto
della istituzione giudiziaria. Tante volte sono
ciazione di tipo criminale. a me. Comprese che i giudici erano iso-
stati indagati e condannati singoli magistrati,
lati e visti con diffidenza: anche da
molti pseudointellettuali che avevano mai si era prospettata unipotesi di complot-
CERA UNA VOLTA
ENRICO un atteggiamento ambiguo verso il ter- to collettivo coinvolgente i vertici di un di-
I leader del Pd rinnegano il rorismo. Mi chiese che tipo di difficolt stretto giudiziario. Ma leccezionalit della si-
Pci ed Enrico Berlinguer, incontravano i magistrati, che esigenze tuazione pu mai consentire lo stravolgimen-
che non aveva avuto il co- avevano, che prospettive cerano nella to di quelle regole che debbono presidiare la
raggio di innovare. Falso! lotta ai grandi fenomeni criminali. tenuta delle istituzioni proprio nelle situazioni
Berlinguer, che ebbi il privi- Ascoltava con attenzione. eccezionali? La Procura di Catanzaro ha ri-
legio di conoscere e di fre- sposto indagando gli indaganti per abuso di
quentare come amico, aveva LA VERA QUESTIONE MORALE ufficio (si attendono motivazioni pi estese e
voluto lalleanza con Aldo Oggi la mia esperienza dimenticata, meno generiche) infrangendo prima, come si
Moro, il compromesso stori- lasciata solo a me stesso e a qualche do-
dice, il rito, perch la competenza sui reati
co, leurocomunismo e ri- cente che mi invita a parlare in qualche
attinenti i magistrati di Salerno appartiene al-
schi la vita a Sofia per op- scuola. Sono i politici che pretendono
di parlare di tutto, di dispensare sermo- la Procura di Napoli, e poi il comune buon
porsi allo stalinismo. E la
ni su problemi complessi, di scegliere senso.
questione morale laffront
con coraggio e la massima determinazio- consulenti esperti nel nulla. La grandez- Un coro immediatamente scattato per
ne. Ricordo che espulse dal partito alcu- za di Berlinguer era nel fatto che alle bollare questa vicenda come una guerra
ni parlamentari avvocati comunisti solo parole, agli ammonimenti sulla questio- per bande, ma la situazione non affatto
perch avevano accettato la difesa di ca- ne morale, fece sempre seguire i fatti, paradossale come si tenta di farla apparire.
morristi o di corrotti, ricordo che in al- senza preoccuparsi di perdere voti o so- Siamo semplicemente di fronte ad una rea-
cuni casi sospese dal partito alcuni co- stegni. Tutto questo premi il Partito zione della Procura di Catanzaro talmente
munisti sol perch erano sospettati di comunista oltre ogni previsione. Enrico inammissibile e talmente proterva, che mai
collusione con i terroristi, ricordo che fu Berlinguer aveva una grande capacit si sarebbe potuta proporre in uno Stato di
un grande sostenitore della magistratura politica di stare vicino ai lavoratori e ai
diritto, se non si fosse saputo prima che sa-
impegnata nella lotta al terrorismo di de- pi deboli, ma anche di affrontare con
rebbe stata tollerata e, a pensar male, perfi-
stra e di sinistra, alla mafia e alla corru- coraggio corrotti e potenti, con la sua
no suggerita.
zione politica. Egli rispettava la indipen- calma e la sua grande onest intellettua-
le. E guai a coloro che volevano toccare Ve la immaginate la reazione di ogni per-
denza della magistratura, anche di quelli
che non erano simpatizzanti del comuni- la nostra Costituzione. Il partito e i la- sona ragionevole se ogni indagato preten-
smo, come me. Conservo ancora con or- voratori sarebbero scesi nelle piazze a desse di fermare lazione giudiziaria denun-
goglio il suo bellissimo messaggio di so- difendere il patrimonio comune di tutti ciando il magistrato che procede? Ci sono
lidariet inviatomi l11 ottobre 1983, in gli italiani. strumenti usati (e negli ultimi anni abusati)
occasione dellassassinio di mio fratello Ed oggi DAlema e Veltroni credo costruiti appositamente per la tutela dellac-
Franco da parte di Cosa Nostra: Il pote- non sappiano neppure cosa sia la Costi- cusato: dalla ricusazione del giudice alla pro-
re terroristico mafioso ha inteso minare tuzione italiana! Essi erano pronti a mo- spettazione di illeciti disciplinari che dovran-
il suo prezioso lavoro in difesa della de- dificarla in cambio della elezione di no essere valutati secondo precise e impre-
mocrazia e dei cittadini. Mi consenta di DAlema alla Presidenza della Repub- scindibili forme e regole di garanzia.
dirle - concluse Berlinguer - che lei ha blica. Il segretario dei Ds, Piero Fassino,
Purtroppo la sensazione non allontanabi-
vicino a s in questo momento i milioni disse che condivideva alcuni punti di
le che la perfetta trasversalit dei traffici
di cittadini che lottano contro la mafia. quella sciagurata riforma del centrode-
stra. Lo si argu dalle dichiarazioni affi- maleodoranti ribollenti nella pentola che De
CAPIBASTONE E NON SOLO date al Foglio di Giuliano Ferrara al Magistris ha tentato di scoperchiare, condi-
E mentre venivo isolato dai capibastone quale lex segretario dei Ds assicur che zioner regole, forme e garanzie fino a
della Democrazia Cristiana che erano il prossimo governo italiano - quello quando tutto, come il mare per Ulisse, sar
alleati con gli assassini, lo sentii vicino del centro sinistra - si far carico delle richiuso sopra di lui.
ed amico, come mi fu vicino Sandro scelte di chi lo ha preceduto. E fu NORBERTO LENZI
Pertini, che fu implacabile contro i cor- linizio della fine del centro sinistra. magistrato a Bologna
rotti anche del suo partito. E quando Che tristezza!

GENNAIO 2009 17
POTERE
STAMPA & BUGIE - CORRIERE DELLA SERA
Nella foto in

CAZZULLO DOCET basso, da sini-


stra, Francesco
Cossiga e
Aldo Cazzullo.
coraggiosa che lex presidente della
Le interviste in ginocchio di Aldo Cazzullo a repubblica e Giulio Andreotti, dal primo
immeritatamente nominato senatore a
Francesco Cossiga non sono che il segno duna crisi vita, avrebbero tenuto nella tragedia di
Aldo Moro. Una serie di autodifese e
di credibilit che ha radici lontane, nella P2 e nel difese dufficio ammantate di buonismo e
caso Moro. Intanto, mentre continua la pioggia di di ragion di Stato, dietro cui si cerca di
nascondere il complotto politico contro
finanziamenti milionari, il Cdr insorge. lo statista ucciso. Emblematici sono i due
titoli del Corriere di luglio 2008 (Moro,
FERDINANDO IMPOSIMATO sapevo di averlo condannato a morte) e
di gennaio 2009 (Per Moro soffr ma

V
IVIAMO tempi difficili imprenditori, finanzieri e capitani
per la democrazia: ne dazienda che hanno altrove i propri prin- pensava che nessuno ci credesse). Excu-
sono il segno il ritor- cipali interessi. Non ci meraviglia per- satio non petita, accusatio manifesta.
no di un fascismo stri- ci - conclude malinconicamente il CdR - Oggi il Corriere, occultando la verit,
sciante e la serie di menzo- che bussiate al governo e ai partiti per continua ad avallare menzogne e silenzi
gne e di silenzi che ogni farvi aprire le casse dello Stato, ma ci ci eloquenti, dando spazio alle torrenziali
giorno ci viene inflitta sen- preoccupa perch questo non vi render esternazioni di Cossiga, oltraggiose della
za alcun dissenso da certa pi liberi ma semmai pi obbedienti. Da memoria di Moro e soprattutto della ve-
stampa. Lalfiere di questazione di disin- notare che i contributi della Presidenza rit. A luglio 2008 Cazzullo fa finta di fa-
formazione martellante ancora una volta del Consiglio - cio dello Stato, cio dei re una domanda imbarazzante a Cossiga:
il Corriere della Sera. cittadini - ad RCS quotidiani (in primis al gli ricorda che Steve Pieczenik (il con-
Negli anni settanta, tra i protagonisti Corriere) per lanno 2006, sono ammonta- sulente Usa che proprio lui aveva scelto
della politica e della cultura venne scelto ti a 22.576.780 di euro, equivalenti a durante il sequestro) ha dichiarato: con
Licio Gelli, dominus del Corriere: allepo- quasi 50 miliardi delle vecchie lire. Cossiga ed Andreotti decidemmo di la-
ca direttore Antonio Di Bella, editore Ed proprio qui il cuore del proble- sciarlo morire. Cossiga risponde tirando
Angelo Rizzoli e amministratore Bruno ma: il giornale pi importante esistente in in ballo la solita menzogna, accreditata
Tassan Din, tutti e tre nella P2, smasche- Italia asservito a finanzieri e imprendi- dal quotidiano, della linea della fermez-
rati solo grazie allazione della magistratu- tori spericolati che vivono di contributi za adottata dintesa con Enrico Berlin-
ra milanese. Oggi tra i personaggi scelti dello Stato e non hanno interesse alla guer: lo Stato resta un valore da difen-
dal Corriere come simboli di democrazia libera informazione ma a ubbidire a que- dere; mentre Moro anteponeva allo
e legalit sono Giulio Andreotti e France- sto o a quel padrone. Una lettera del gene- Stato il nipote Luca, commenta Cossiga.
sco Cossiga. re avrebbe dovuto scatenare una reazione Berlinguer era per la fermezza - come lo
Un segnale preciso del quadro deso- degli intellettuali, della stampa e della siamo stati tutti noi magistrati - ma non
lante in cui versa il pi prestigioso giorna- politica; ed invece non successo niente. per limmobilismo; e Berlinguer non par-
le italiano ci viene da una lettera del E si capisce perch. Quelli che dovrebbe- tecip alla ignobile operazione del Lago
Comitato di redazione, relegata dal Corse- ro reagire non hanno il coraggio di farlo, della Duchessa, che segn la morte di
ra il 31 dicembre 2008 in posizione quasi essendo ricattati da coloro che Ernesto Moro, n alla redazione del falso comu-
occulta. Il CdR denunzia cose gravi che Rossi chiamava i padroni del vapore. nicato (il numero 7 scritto dalla Banda
meritano la nostra attenzione: lamenta la della Magliana. Berlinguer non intralci
caduta verticale della raccolta pubblicita- MORO E IL CORSERA l'azione della Procura di Roma, ferman-
ria, acquisti disastrosi di testate in Spagna Confesso che ignoravo lo stato di crisi do gli ordini di cattura e di perquisizio-
alla vigilia del crollo del mercato dei quo- profonda del Corriere denunziato dal suo ne emessi dai giudici Infelisi e Guasco.
tidiani, un indebitamento che sfiora il CdR: anche se un segnale della crisi Moro si poteva liberare senza cedere
valore dellintero patrimonio del Corsera, stato il ripetersi di interviste a Cossiga da al ricatto. Quanto a Pieczenik, egli disse
il tentativo di trarre vantaggio da un parte di Aldo Cazzullo sulla condotta cosa ben diversa da quella evocata da
nuovo contratto nazionale di lavoro che
annulli ogni possibilit di programmazio-
ne condivisa con i giornalisti, il giro di
valzer di dirigenti che entrano ed escono
per raccogliere superliquidazioni doro, lo
spazio crescente ad una pubblicit invasi-
va in danno degli articoli, il calo delle
copie vendute.
Il documento si conclude con laccusa
agli azionisti di sollecitare altri contributi
a scapito della collettivit, di non essere
editori puri, che hanno nella informazio-
ne il core business, ma banchieri,
STAMPA & BUGIE - CORRIERE DELLA SERA
Cazzullo: egli disse ad Emanuel Amara, lattacco prosegu lo stesso giorno del del Sismi Pietro Musumeci (487), che
grande giornalista francese: Cossiga ha rapimento: il Corsera rifer unaltra spu- sar poi implicato nella torbida vicenda
approvato la quasi totalit delle mie scel- dorata menzogna, fingendo di non creder- del riscatto Cirillo.
te. Moro era disperato e doveva senza ci: Il segretario Kissinger usava mandare Perch Cossiga partecip alle riunioni
dubbio fare ai suoi carcerieri rivelazioni in busta chiusa, diretta allambasciatore del Comitato di crisi al Ministero della
importanti su uomini politici come Volpe, i documenti che si riferivano allI- Marina assieme a Gelli, con il patrocinio
Andreotti. E stato allora che Cossiga e io talia. Tra essi era giunta da poco copia di dellammiraglio Torrisi? E cosa pensa
ci siamo detti che era arrivato il momento un appunto nel quale lassistente segreta- Cossiga delle relazioni preparate nel
di mettere le Br con le spalle al muro. rio di Stato, Stein, comunicava al Segreta- comitato di crisi da Stefano Silvestri e
Abbandonare Moro e lasciare che morisse rio di Stato che lAntilope Cobler del caso Pieczenik (di cui aveva sempre negato
con le sue rivelazioni. Sono stato io a pre- Lockeed era lonorevole Moro (Corriere lesistenza davanti alla Corte di Assise e
parare la manipolazione strategica che ha della Sera, 16 marzo 1978). Laffare Loc- alla Commissione Moro), che vollero
portato alla morte di Moro allo scopo di keed divenne oggetto delle accuse delle una strategia difficile e crudele contro
stabilizzare la situazione italiana. Esatta- Br a Moro durante la prigionia. Moro si Moro, per togliere valore allostaggio
mente la filosofia che ispir la strategia difese facendo autocritica, non perch Moro, spingendo le Br ad ucciderlo?
della tensione. In realt non c stata alcu- colpevole, ma perch aveva tentato di Sono queste le domande che Cazzullo
na fermezza da parte di Cossiga, c stata evitare il processo a Gui, da lui difeso con dovrebbe fare a Cossiga. Ma che non far
una vergognosa messa in scena: il falso passione in Parlamento: ammise che era mai! Cossiga aveva un solo obiettivo, la
comunicato concorse ad accelerare la stato un errore. A tutto questo si aggiunse- sfrenata ambizione di divenire capo del
uccisione di Moro. Il piano fu attuato da ro, durante i 55 giorni, le menzogne di Governo e Presidente della Repubblica,
uomini della P2 al vertice dei servizi Andreotti e Cossiga ai giudici della Corte eliminando il candidato pi prestigioso:
militari, attraverso mafiosi della Maglia- dAssise: sostennero che Moro non aveva Aldo Moro. Il quale comprese che la sua
na. Lo ammise non solo Pieczenik, ma mai fatto cenno a minacce ricevute, che fine era dovuta alla drammatica competi-
anche Danilo Abbruciati: per Moro Moro non era Moro, e che il comuni- zione per il colle; e tent, in una delle ulti-
abbiamo fatto tutto e subito. Questa cato numero 7 era delle Br. me lettere, di rassicurare il segretario Dc
verit indiscutibile Cossiga finge di igno- Benigno Zaccagnini - in realt rivolgendo-
rare nelle risposte a Cazzullo. LE DOMANDE E I SILENZI si ai sui nemici Cossiga e Andreotti -
In realt lattacco del Corriere a Aldo Cazzullo finge di ignorare che esi- dicendogli che se fosse stato liberato non
Moro era partito il 14 marzo 1978, vigilia stono interrogativi inquietanti sulla trage- si sarebbe mai candidato al Quirinale.
del sequestro. Il giornale di Gelli scrive- dia di Moro ai quali Cossiga non ha mai Ed assurdo sostenere, come fa Cossi-
va che, oltre allaccusa a Gui e Tanassi dato alcuna risposta. Ma la gente comin- ga nellintervista al Cazzullo, la fola che
per lo scandalo Lockeed, altri avevano cia a capire, nonostante i silenzi del Cor- Andreotti fece tutto il possibile per salva-
offerto verit alternative, pretendendo sera. Ecco alcune di domande senza re Moro. Lui ed Andreotti non si limitaro-
addirittura di indicare in Moro il miste- risposta. Perch Cossiga, su sollecitazione no a rimanere inerti - che gi sarebbe stato
rioso Antilope Cobler, esattore delle di Gelli, inser, nel comitato di crisi del grave - ma agirono per spingere le Br ad
tangenti. Un diversivo che naturalmente Viminale, che gest il caso Moro in senso assassinare Moro. Nella tragica vicenda,
non ha avuto seguito. contrario alla sua salvezza, uno stuolo di sarebbe stato necessario sfruttare le occa-
affiliati alla P2 ? Come Federico Umberto sioni (e furono tante, almeno una decina)
IL LINCIAGGIO E LA CALUNNIA DAmato, gi capo del disciolto ufficio che si presentarono per liberare Moro
Il linciaggio morale di Moro prosegu il affari riservati del ministero dellInterno manu militari. Se io fossi stato Pm o giu-
giorno dopo, quando il Corriere della Sera (tessera 554); Giulio Grassini, capo del dice istruttore, avrei incriminato Cossiga
insinu, dopo lincriminazione di Gui e Sisde (tessera 1620); Giuseppe Santovito, per concorso nel sequestro e nellomici-
Tanassi: le ultime fasi dellinchiesta sono al vertice del Sismi (tessera 1630); Walter dio di Aldo Moro! Ed invece ora lex pic-
state movimentate da un altro episodio Pelosi numero uno del Cesis (754); il conatore prepara la propria beatificazione
nato da una intercettazione telefonica coin- generale Raffaele Giudice, comandante a mezzo stampa.
volgendo in prima persona lattuale Presi- generale della Guardia di finanza (535); Mi vengono alla mente alcune frasi di
dente della Democrazia Cristiana Aldo laltro generale delle Fiamme gialle Dona- Adam Smith: Lastuto briccone che gra-
Moro. A fare il suo nome e a identificarlo to Lo Prete (1600); il Capo di Stato Mag- zie alla propria destrezza e alla propria
in Antilope Cobler stato un ex diplo- giore della Marina Giovanni Torrisi (631); abilit non si fa scoprire e sfugge, se non
matico, Luca Danieli, gi ambasciatore ita- il colonnello Giuseppe Siracusano ai sospetti, alla punizione, troppo spesso
liano in Estremo Oriente, successivamente (1607); il Prefetto Mario Semprini (1637); accolto nel mondo con unindulgenza
dimissionario. Lex ambasciatore sostiene il gi citato Ferracuti (2137); il vice capo che non merita affatto. Smith si ispira
che Antilope Cobler, il soprannome asse- allItalia di Cesare Borgia. In Italia -


gnato dagli americani ad un Presidente del
Consiglio, lui. Danieli alla Consulta con-
Cossiga aveva un commenta - pare che durante la maggior
parte del secolo sedicesimo gli omicidi,
ferma la strabiliante accusa. Dice di averla solo obiettivo, la sfre- gli assassini e le uccisioni a tradimento
sentita da altri. Fa il nome di un giornali- fossero divenuti quasi familiari ai ceti
sta, di un ambasciatore e di un alto espo- nata ambizione di divenire superiori. Oggi, la rimozione della trage-
nente della Cia. capo del Governo e Presidente dia Moro dalla coscienza collettiva - a
Dietro la calunnia a Moro vi erano il parte ipocrite celebrazioni - e gli spazi che
Corriere della Sera e il potente servizio della Repubblica, eliminando Cossiga riceve sul Corsera e nelle trasmis-
segreto Usa che ebbe in Franco Ferracuti, sioni tivv di grande ascolto, dimostrano


agente Cia, piduista e collaboratore di
il candidato pi presti- che in questi 500 anni nulla cambiato
Cossiga, il suo infiltrato al Viminale. Ma gioso: Aldo Moro. nel nostro povero paese.

12 FEBBRAIO 2009
POTERE
LATTACCO AL CUORE DI GIUSTIZIA E DEMOCRAZIA

FINAL CUT
Il taglio drastico alle Sky. Silvio Berlusconi, in palese conflit-
to di interessi, essendo presidente del
intercettazioni. Lattacco Consiglio e proprietario di Mediaset, tu-
tel se stesso e non il diritto collettivo
portato a magistrati e ad una informazione libera e senza co-
sti eccessivi. E diede il primo colpo alla
Angelino Alfano e Silvio Berlusconi.

investigatori da quegli libert dinformazione di milioni di cit- suno, tranne Antonio Di Pietro, si ac-
tadini, oggi garantita praticamente solo corto. E dove sono tutti i soloni al servi-
stessi personaggi oggetti da Sky, imponendo una tassa a carico zio di DAlema, Veltroni e compagnia

delle loro indagini, e che dei pi poveri, che non potranno essere
pi informati sui loro diritti e sul ma-
cantando? Una volta ottenuta la poltro-
na in parlamento, sono scomparsi!
che oggi siedono su alte laffare dilagante.
Il secondo colpo lo ha inflitto con la
In questi scenari devastanti, la pub-
blica opinione assente poich non
poltrone istituzionali. legge sulle intercettazioni, prevedendo
limiti temporali anche per delitti gravi
correttamente informata del pericolo
per la propria sicurezza e della minac-
Infine lassalto a Costi- come omicidi e sequestri, con un serio cia per la democrazia. I cittadini sono
pericolo per la sicurezza e la civile con- ignari di ci che accadr per il deficit
tuzione e democrazia. vivenza. Eppure lesperienza dovrebbe di informazione e di giustizia. Dora in
insegnare qualcosa. Negli anni settanta poi sar ben difficile, per non dire im-
FERDINANDO IMPOSIMATO riuscimmo a debellare i sequestri di possibile, che i singoli cittadini riescano
persona proprio grazie alle intercetta- ad avvalersi in modo consapevole dei

I
L DISEGNO neofascista zioni telefoniche, mediante le quali fu propri diritti politici.
della maggioranza di possibile colpire gruppi criminali inter-
governo sta andando nazionali affluiti a Roma da ogni parte TUTTI I TRUCCHI
avanti a pieno ritmo sen- del mondo; e riuscimmo a liberare ben Per complicare le cose stato escogitato
za ostacoli: nessuno si ac- dieci ostaggi neutralizzando delinquenti un altro espediente. Che riguarda la va-
corge che le nuove leggi pericolosi che avevano diramazioni in nificazione delle intercettazioni con di-
su giustizia e stampa so- ogni parte dItalia. Prevenimmo inoltre versi sotterfugi. Prima della nuova legge
no incostituzionali e rap- alcuni sequestri di persona gi sul pun- il pubblico ministero chiedeva al giudi-
presentano un duro colpo alla democra- to di essere eseguiti: tra le vittime desi- ce per le indagini preliminari (il gip)
zia. Il loro scopo recondito quello di gnate cerano la figlia di Maria Sole lautorizzazione ad intercettare su deter-
ridurre i controlli di legalit e la capaci- Agnelli, che era pedinata da mesi, ed il minate persone tutte le utenze (casa,
t investigativa della magistratura. E figlio dellallora presidente della Lazio cellulari), quindi il gip valutava ed au-
quello di evitare il controllo delle inda- Lenzini. Individuammo alcune prigioni torizzava lintercettazione, che poteva
gini su questioni scottanti da parte della in cui erano detenuti da mesi bambini durare quindici o venti giorni al massi-
pubblica opinione. La gente - distratta di 10 anni. Mai saremmo stati in grado mo; se necessario, poi, lo stesso gip va-
dalla vicenda Englaro, che ci distoglie di scoprire gli autori dei sequestri e le gliava ulteriori circostanze e, sussisten-
dalla gravissima crisi in atto - non deve prigioni, per via dellomert e del terro- do gli elementi, concedeva la proroga.
sapere nulla dei rapporti tra mafia e po- re che impedisce di trovare testimoni in Poteva concederne di diverso tipo: se
litica, n della corruzione che coinvolge grado di dare notizie. Lo stesso accadde unindagine dura sei mesi era assurdo
il presidente del Consiglio nel processo per il traffico internazionale di eroina, che le intercettazioni non potessero du-
che ha visto la condanna dellavvocato debellato grazie ad intercettazioni pro- rare altrettanto, anche perch molto
britannico David Mills. trattesi per mesi e anni. Nessuna inda- spesso i reati si protraggono nel tempo.
Lattacco alla residua libert di stam- gine tradizionale avrebbe portato alla Non c nessun criminale che si dia un
pa in pieno sviluppo con la conniven- scoperta di associazioni transnazionali termine ultimo per un reato. Pu essere
za dei maggiori organi dinformazione, i impegnate nei traffici di esseri umani che la progettazione di una strage vada
quali fingono che tutto sia normale. Ep- che spesso hanno avuto risvolti corrutti- avanti per mesi, che un sequestro di
pure persino il Sole 24 ore, quotidiano vi nelle ambasciate e nel ceto politico. persona continui anche per anni. Si
di Confindustria, parla di censura del- Ancora. La pubblica opinione non pu mettere per iscritto la durata di
la informazione, dopo la previsione sa che stata varata una legge di rifor- una intercettazione? No, perch i cri-
della reclusione dei giornalisti per la ma del Consiglio di presidenza della minali non mettono per iscritto la du-
pubblicazione di notizie non pertinenti Corte dei Conti, che viene privato dei rata del loro reato.
alle indagini. poteri di governo dei magistrati contabi- Lintercettazione, insomma, deve
li in favore del presidente, passato al durare almeno quanto dura il reato e
COLPO SU COLPO servizio del premier, in vista della im- magari di pi, visto che ci sono persone
Il primo passo delloffensiva fu la legge minente pensione. E di questo colpo di che parlano del reato molto tempo do-
sulle Pay Tv, che tendeva a penalizzare mano che anticipa lattacco al Csm nes- po averlo commesso.

MARZO 2009 9
LATTACCO AL CUORE DI GIUSTIZIA E DEMOCRAZIA
Da oggi non baster un gip: per poter SPIE E MICROSPIE
disporre intercettazioni ed eventuale Altra anomalia. Le intercettazioni am-
proroga ci vorr un collegio di tre giudi- bientali dora in poi potranno essere
ci. Certo, se avessimo cinquantamila disposte solo se si ha il fondato sospet-
giudici, si potrebbe fare. Ma ne abbiamo to che si stiano commettendo dei reati. dere - il Copasir: era in contatto telefo-
diecimila, e ci sono molti tribunali - ot- Una pura assurdit: come fai a sapere nico con Antonio Saladino, principale
tanta, quelli piccoli - con meno di venti prima se in un certo luogo si commetto- indagato di Why Not, e a Napoli risulta-
magistrati. E qui sorgono altri gravi pro- no reati? Limportante invece poter se- no suoi contatti attraverso il rutelliano
blemi: se un magistrato giudice per le guire un individuo sospetto che fre- Renzo Lusetti con Alfredo Romeo,
indagini preliminari, non pu contempo- quenta certi luoghi dove parla al telefo- limprenditore che sta in carcere per gli
raneamente fare anche il gup, cio il giu- no o con degli amici. Un capo mafia a appalti della Global Service.
dice per ludienza preliminare, per il rin- casa sua non strangola la gente, a casa Placidamente Rutelli, invece, giorni
vio a giudizio o per i riti abbreviati. Poi sua magari riceve qualcuno e insieme a fa ha interrogato come capo del Copasir
ci sono i giudici del riesame, che sono lui parla di appalti da truccare o negozi De Magistris e Genchi. De Magistris ha
tre e decidono su arresti, sequestri, per- da taglieggiare. Pensate a quante volte indagato su Saladino scoprendo fra
quisizioni. E ancora, ci sono i giudici viene messa la microspia dentro lauto laltro i rapporti telefonici con Rutelli.
che portano avanti i processi in compo- di un tizio: mica quello commette delit- Ma De Magistris anche lo stesso giu-
sizione collegiale. Se esistono trenta ma- ti dentro la macchina! C la speranza dice oggi in forze al tribunale del riesa-
gistrati in tutto un tribunale, evidente che parli con qualcuno. E riveli notizie me di Napoli che ha confermato gli ar-
che cresceranno fino alla paralisi le cate- utili alle indagini. resti per Romeo, scrivendo quello che
ne delle incompatibilit. Non pu deci- In unautoscuola di Palermo furono risulta nellindagine: Romeo aveva rap-
dere sulle intercettazioni di Tizio chi lo scoperti uomini di Bernardo Provenza- porti, ancora tutti da chiarire, con
ha gi arrestato. Non si pu pronun- no che facevano gli istruttori di guida e Francesco Rutelli.
ciare sul sequestro delle carte chi ha gi si chiudevano dentro le auto per parlare Tutti i giornali avevano raccontato
deciso sulle intercettazioni. Non pu di cose riservate, senza sapere che den- di questi rapporti fra Romeo, la Marghe-
giudicare in aula se era il gip. tro cerano le cimici. In auto non rita, Lusetti e anche un incontro con
Ma il ministro della Giustizia anzi- commettevano reati, ma parlavano di co- Rutelli. Non dimentichiamo che Ro-
ch occuparsi del funzionamento dei me dovevano sostenere alle elezioni meo, pur essendo gi stato arrestato e
tribunali, vara riforme per ostacolare le Marcello DellUtri, candidato alle euro- condannato in primo e secondo grado
indagini e cambiare le carriere dei giu- pee nel 1999. Bene, dora in poi se non per corruzione negli anni Novanta, fi-
dici, attaccare i magistrati e lasciare le si ha un elemento concreto che in un nanziava la Margherita ed Europa, il
cose come stanno sulle circoscrizioni certo posto sta per svolgersi un crimine, giornale della Margherita. Rutelli aveva
giudiziarie, risalenti a 180 anni fa. Con non si potr pi piazzare una microspia. accettato, o forse non lavevano infor-
la vergogna di una citt come Caserta Ma la cosa pi grave di questa legge mato, il che sarebbe molto grave, che il
senza tribunale. E di piccoli centri co- riguarda le condizioni per disporre le suo partito prendesse soldi da uno che
me SantAngelo dei Lombardi e Barcel- intercettazioni. Quali sono i requisiti, era noto come un corruttore di politici,
lona Pozzo di Gotto sedi di tribunale. quali sono i limiti? Oggi il gip le dispo- gi nella Prima Repubblica. Dopo che
Il ministro Angelino Alfano dovreb- ne su richiesta del pubblico ministero Rutelli e gli altri del Copasir hanno tor-
be far funzionare la giustizia: dare le soltanto se ci sono elementi che fanno chiato De Magistris e Genchi a proposi-
stampanti, la carta, le fotocopiatrici, le ritenere quella misura indispensabile to dellarchivio dei tabulati telefonici, i
volanti alla polizia giudiziaria, gli uffici, per il proseguimento delle indagini. Da giornali invece di segnalare il grave
le sedie, mettere i puntelli dove crolla il domani occorreranno fin da subito gra- conflitto di interessi hanno scritto che
tribunale. E dovrebbe dare i soldi per le vi indizi di colpevolezza a carico della erano emersi fatti gravissimi...
intercettazioni. Il bilancio del ministero persona da intercettare. Vuol dire che Il vero problema che se non si
positivo, sia per spese di giustizia che devi gi avere prove contro di lui. In pu pi intercettare nessuno (a meno
gravano sui cittadini e sia per le grandi unindagine di omicidio o sequestro di non si sia gi scoperto che colpevole),
quantit di beni confiscati alla crimina- persona, devi insomma gi conoscere il noi cittadini saremo molto pi esposti
lit organizzata: si tratta di miliardi di colpevole; e puoi intercettare soltanto ai crimini. Ed alla corruzione. Anzi,
euro provenienti dalla mafia e dalla ca- lui. Ma lintercettazione sempre servi- quando i criminali sapranno che la
morra. ta per scoprire il colpevole! Ora non nuova legge questa, commetteranno
Un ministro indipendente, autenti- pi: prima devi scoprire il colpevole, molti pi delitti perch non avranno
camente impegnato nel risanamento, ri- poi puoi fare lintercettazione. E se hai pi nemmeno quel po di paura che
voluzionerebbe la geografia dei tribunali scoperto il colpevole lo arresti, non lo hanno oggi di essere presi.
italiani, prenderebbe quelli piccoli, li intercetti!
cancellerebbe e li accorperebbe almeno STUPRI, SEMAFORO VERDE
nei capoluoghi di provincia, per evitare RUTELLI IN CONFLITTO Questo quello che succeder. Pensate
di avere microtribunali dove i giudici La demonizzazione di Gioacchino Gen- al caso degli stupri nel Lazio negli ulti-
dovrebbero fare tutto e invece non pos- chi, consulente di Luigi De Magistris, mi giorni: hanno scoperto molti dei vio-
sono fare niente perch risultano in- non ha senso. Genchi stato convocato lentatori intercettando le comunicazioni
compatibili. Speriamo che nessuno fac- dal Copasir, il comitato di controllo sui telefoniche e incrociando i tabulati,
cia emendamenti migliorativi, perch servizi segreti guidato da Francesco Ru- esattamente quello che fa Genchi. Se il
peggio questa legge, pi abbiamo spe- telli, uno che avrebbe almeno due moti- gip, per intercettare i presunti stuprato-
ranze che venga incenerita dalla Corte vi per non presiedere - o almeno per ri, avesse dovuto aspettare che il pm gli
Costituzionale. astenersi in questo periodo dal presie- desse la prova o il grave indizio di col-

10 MARZO 2009
POTERE

Il Parlamento? Non esiste


Dario Franceschini.
Nellaltra pagina,
Francesco Rutelli.
S ALUTIAMO con rinnovata
speranza lavvento di Da-
rio Franceschini al vertice
che si sappia, da parte dei
parlamentari di maggioranza
e opposizione, cosa votano.
informazione, sui sistemi elet-
torali e sui conflitti di interes-
se, doveva perdere la sua
del PD per il suo convinto ri- In realt secondo la rifor- centralit e la sua libert per-
pevolezza a carico di quei soggetti, non chiamo alla Costituzione re- ma fallita - ma sempre perse- ch condizionato dal perverso
sarebbero stati sotto intercettazioni e pubblicana, che ha dimostra- guita - il premier nominava e congegno che univa voto
sorpresi. In piena libert, avrebbero gi to di conoscere e di amare, a revocava i ministri e scioglie- bloccato e questione di fidu-
colpito altre ragazze. differenza dei suoi predeces- va il Parlamento. Mentre ten- cia posta dal primo ministro.
Come non sospettare che decine di
sori. Come primo atto da neo deva a modificare la composi- Ed ci che di fatto sta ac-
parlamentari della maggioranza, essen-
segretario, giurando sulla Co- zione della Corte Costituziona- cadendo oggi, con una viola-
do stati condannati, siano diventati ne-
mici acerrimi dei magistrati e rifiutino stituzione Franceschini ha le aumentando i membri di zione sostanziale della Carta:
il controllo di legalit, seguiti a ruota da messo in evidenza la concen- nomina delle regioni. Con la il Parlamento non esiste.
quelli della fasulla opposizione, anche trazione del potere che nel- conseguenza che la Corte sa- Sempre nella riforma ipo-
essi accusati di gravi crimini? Il proble- le mani del capo del Governo. rebbe divenuta un organo del- tizzata da Berlusconi, la indi-
ma che esiste un accordo trasversale Il quale sta realizzando di fat- la maggioranza di governo. pendenza della magistratura
per neutralizzare le intercettazioni. E to quel regime presidenziale Anche il federalismo fisca- sarebbe stata compromessa
delegittimare i magistrati. vanamente perseguito con la le, che si vuole oggi, violereb- dallo svuotamento del potere
riforma costituzionale boccia- be il principio di solidariet del CSM: selezione, nomina e
LE LEGGI CRIMONOGENE ta dal referendum. Silvio stabilito dallarticolo 2 della carriera dei magistrati sareb-
Lattacco alla legalit va avanti anche in Berlusconi, colpito nel segno Costituzione. Gi la improvvi- bero state esercitate dal mini-
materia finanziaria. Dopo che le banche
dalle parole di Franceschini, da riforma del Titolo quinto, stro della Giustizia attraverso
ne hanno combinato di tutti i colori
ha affermato di essere un di- voluta del centrosinistra, die- speciali commissioni controlla-
truffando impunemente milioni di igna-
fensore della Costituzione. de luogo ad un sovraccarico te dallesecutivo con organi
ri cittadini, in violazione della legge pe-
nale e della Costituzione, che impone Che invece aveva tentato di di conflittualit fra i diversi li- esterni alla magistratura. Il
alla Repubblica di tutelare il risparmio; cambiare nella bicamerale velli istituzionali. Laccusa del Governo poteva nominare ca-
dopo la vergogna delle scalate bancarie presieduta da Massimo presidente del consiglio al pi di uffici giudiziari a sua
che ha visto coinvolti centro destra e D'Alema, ma non da solo. centro sinistra di avere opera- scelta, ed avere giudici subal-
centro sinistra in un assalto banditesco Solo pochi giorni prima to una riforma federale scia- terni al potere politico, come
ai risparmiatori, la risposta di questo l'ineffabile bugiardo aveva det- gurata purtroppo fondata. avveniva una volta, ai tempi
Governo una legge che permette di to che la nostra Carta risente Con il federalismo voluto da delle stragi di piazza Fontana.
depredare i cittadini. E come sempre della influenza del comuni- Bassanini si stravolse poi Oggi questo obiettivo stato
lopposizione tace. Parliamo di un smo sovietico e che cam- lequilibrio dei poteri, indebo- raggiunto con la riforma silen-
provvedimento destinato a provocare biarla non disdicevole. lendo il nostro Paese nella te della Corte dei Conti, tra-
migliaia di esecuzioni forzate contro i
Allora utile ricordare a realt internazionale. Ma gli sformando la composizione
pi deboli ed indifesi, che saranno pri-
quelli che sono di memoria errori del centro sinistra non del Consiglio di Presidenza, in
vati delle loro case.
Il 28 gennaio scorso stato infatti ri- corta gli atti e i provvedimenti giustificano altri stravolgimenti cui i membri di nomina politi-
dotto per legge a soli 5.000 euro il limite liberticidi del premier nel cor- della Costituzione. ca diventeranno la maggioran-
(precedentemente fissato a 8.000) per so di questi anni. Il primo vul- Oggi Berlusconi finge ri- za. Mentre in capo al Presi-
lattivazione delle procedure di espro- nus della Carta fu il tentativo spetto per Napolitano. In real- dente della Corte, di nomina
prio immobiliare a carico di coloro che di realizzare nel presidente t ha portato un duro attacco governativa, sono stati trasfe-
sono in debito col fisco. La norma, deno- del consiglio, definito Primo al presidente della repubblica rite funzioni di controllo dellat-
minata Misure di contrasto allevasione Ministro, una concentrazione nel recente passato. Nei dise- tivit del Governo.
fiscale e disposizioni urgenti in materia di poteri assai superiore a gni del premier egli doveva Il colpo finale allinforma-
tributaria e finanziaria, porta un titolo quella di cui dispongono tutti i essere privato della funzione zione venuto dalla nomina
menzognero e demagogico: si d in prati- capi di Stato e di governo dei di garanzia, perdendo il pote- di Sergio Zavoli, amico di
ca la possibilit agli agenti riscossori di
paesi democratici, a comin- re di filtro delle leggi e di scio- Gianni Letta, che ha varato -
espropriare gli immobili per un importo
ciare dal presidente degli Sta- glimento delle camere, essen- ha perfettamente ragione An-
pi basso di prima. Baster un debito di
5000 euro per esseri privati di un bene ti Uniti. Sarebbe stata quella do ridotto ad una mera fun- tonio Di Pietro - una com-
primario come la casa. E si dimentica riforma che Franceschini te- zione notarile di ratifica delle missione di vigilanza su misu-
che il diritto alla casa inviolabile e co- me in quanto viola la Costitu- scelte del primo ministro, cui ra per gli interessi di Berlu-
me tale va tutelato assai pi delle ban- zione. Oggi il presidente del quei poteri dovevano passare. sconi. La Rai sar al servizio
che usuraie e truffatrici. Consiglio fa un continuo ricor- Il parlamento nazionale, esclusivo del Governo. E colo-
E che dicono i giornali e le tv, impe- so alla decretazione di urgen- che legifera su diritti e libert ro che, nel PD, hanno voluto
gnati a narcotizzare la pubblica opinio- za su questioni fondamentali fondamentali dei cittadini, sul Zavoli sono serviti: le possibili-
ne con i reality e i festival, su questa come la giustizia, la libert di lavoro, sulla indipendenza dei t di riscossa del centro sini-
ennesima vergogna? Nulla. Tacciono e, stampa e l'economia, senza magistrati, sul pluralismo della stra sono pari a zero. F. IM.
cos facendo, assentono.

MARZO 2009 11
MISTERI
IL NUOVO LIBRO DI FERDINANDO IMPOSIMATO

Si intitola Lerrore
giudiziario ed appena
uscito da Giuffr. In bilico
fra giallo e noir, racconta, fra
LINGIUSTA
le altre, lallucinante storia
vera di un giovane di origini
italiane giustiziato con
CONDANNA A
uniniezione letale negli Stati
Uniti per lo stupro ed il bru-
tale omicidio di una studen-
tessa. Imposimato esamina
MORTE DI ROCCO
le prove della sua innocenza.
Ecco alcuni brani.
FERDINANDO IMPOSIMATO
BARNABEI Rocco Derek Barnabei

E
SAMINIAMO la vicenda del giovane tembre 1993, e di avere gettato il corpo
statunitense di origine senese ancora vivo della vittima nel fiume Lafa-
Rocco Derek Barnabei alla luce yette. Alle 17,45 del 22 settembre 1993
degli atti del processo celebratosi venne trovato, su indicazione di alcuni
in Virginia, e di fatti rilevanti non cittadini, nel fiume Lafayette il cadavere
emersi nelle aule del Tribunale di Nor- di Sarah, 17 anni, corpo di adolescente,
folk, ricostruiti dalla giornalista Patrizia scarno, seni piccoli, sul petto una mac-
Mintz con grande rigore in un libro in- chia vermiglia provocata probabilmente
chiesta scritto nel pi assoluto rispetto da un morso, la parte destra del viso co-
della verit storica e processuale. La sto- perta parzialmente da vegetazione, sul
ria tragica di Rocco Barnabei, giustiziato corpo le tracce di ferite sanguinolente, la
con una iniezione letale, stata ripercor- schiena segnata da graffi ed escoriazioni.
sa dalla Mintz fedelmente a partire dal L'orologio al polso sinistro della vittima
ritrovamento del corpo della vittima Sa- era fermo: segnava le 6,52. Nelle vicinan-
rah Wisnosky nelle acque del fiume La- ze cera un campus universitario dove
fayette il 22 settembre 1993, passando at- abitavano diversi studenti tra cui Rocco
traverso le indagini a senso unico della Barnabei.
Squadra omicidi di Norfolk diretta dall'i- L'AUTOPSIA. Le modalit del fatto
spettore capo Shaun Squyres, allarresto vennero descritte dal perito medico lega-
di Barnabei, sottoposto a umiliazioni di le Faruk Presswalla, che fece lautopsia
ogni genere da parte degli inquirenti del- sul corpo di Sarah. Il medico rilev che
la centrale di polizia e dei secondini nel sul retro e sulla parte destra della vittima
carcere di Norfolk, le varie fasi di un cerano ferite causate da colpi violenti
processo farsa in cui alla protervia del provocate da un oggetto smussato, con-
procuratore Griffith e del presidente del- tusioni allingresso della vagina e lacera-
la Corte, William Rutheford, che offese zione muco cutanea dellapertura anale.
la dignit e viol i diritti dellaccusato, Una lacerazione sofferta dalla vittima nel
fino alla condanna a morte inflitta la punto in cui la pelle si congiunge alla del Barnabei. Ma di queste modalit non
mattina del 29 agosto 1995 dal Tribunale mucosa dellano, per effetto dellallarga- si tenne alcun conto almeno al fine di
di Norfolk. La lesione dei pi elementari mento violento dellapertura anale. disporre una perizia criminologicopsi-
diritti della difesa venne agevolata dal- La vittima aveva macchioline di san- chiatrica sulla persona di Rocco Derek
l'incapacit del difensore del Barnabei, gue sul volto provocate dallo strangola- Barnabei.
distratto, disattento, pavido e sorpreso mento manuale; abrasioni sulle cosce LA VITTIMA. Sarah Wisnosky allog-
spesso a russare durante le fasi pi provocate da arbusti vegetativi. La causa giava in una stanza delledificio universi-
drammatiche del dibattimento. principale della morte erano state le feri- tario assieme a Nicki Vanbelckum, che
IL FATTO. Rocco Derek Barnabei, te inferte alla testa. Da queste modalit aveva visto Sarah verso le tre del pome-
italo americano di famiglia originaria di era possibile risalire al tipo di autore: riggio del 21 settembre. Sarah le aveva
Siena, fu accusato di avere stuprato da- con molta probabilit si era trattato di un telefonato alle 23 dicendole che era a ca-
vanti e dietro la sua fidanzata Sarah Wi- gruppo di maniaci sessuali sadici: qual- sa di Rocco Barnabei, dove lei si fermava
snosky nella notte tra il 21 ed il 22 set- cosa di molto lontano dalla personalit di tanto in tanto a dormire. La sera del

MARZO 2009 I
IL NUOVO LIBRO DI FERDINANDO IMPOSIMATO
21 settembre, Nicki aveva trovato nella Ancora unimmagine di Rocco.
propria stanza un messaggio: Nicki, me
ne sto andando e non torner pi. Dai tro?. Lei sorrise ed annu.
stavo solo scherzando. Se hai bisogno di Il racconto appare poco credibile: un
me, chiama il 6779503. Rientro pi tar- maldestro tentativo di fare apparire Roc-
di. Sarah. Il numero di telefono era co Barnabei un maniaco sodomita. Ma
quello della stanza di Rocco Barnabei, se fosse vero, anche solo in parte, sareb-
nel campus universitario. Dopo avere be una circostanza fondamentale a favo-
trovato il corpo di Sarah nel fiume Lafa- re della innocenza di Rocco. Egli, infatti,
yette alle sei del pomeriggio del 22 set- aveva unaltra donna che lo interessava


tembre, lineffabile ispettore della squa- pi di Sarah; e per questo aveva chiesto
dra omicidi Shaun Squyres e i suoi col- La sentenza talvolta a Bain di tenere con s la ragazza. Non
leghi rinvennero poco distante una scar- non la verit, con le si comporta in questo modo una persona
pa della vittima, un asciugamano ed un che ha intenzione di commettere uno
filtro di plastica. Avendo poi saputo dal- conseguenze devastanti, terribili stupro di tale inaudita ferocia; tanto pi
la sua compagna di stanza Nicki che Sa- che, secondo ci che ha raccontato lo
rah aveva un appuntamento con Rocco,
ed inquietanti che si riassumono stesso Bain, Rocco aveva la disponibilit
andarono alla 48ma strada ovest alluna nella locuzione latina facit de piena, totale ed incondizionata di Sarah
del mattino. E trovarono laltra scarpa di a qualunque tipo di amore. E non aveva
albo nigro, trasforman-


pelle di Sarah sotto la veranda. alcuna necessit di farle violenza per so-
Appena arrivati, i poliziotti si accor-
sero che qualcuno si era affacciato da
do in bianco il nero. domizzarla. (...)
Lo stesso Bain riferiva alla Corte
una delle finestre: era Mike Bain, che unaltra circostanza fondamentale: du-
scese ad aprire la porta ai poliziotti. A pavimento, un piccolo ventilatore, una rante il toga party alla confraternita, che
lui chiesero se Rocco Barnabei abitasse coperta gialla gettata sul letto. Non si tenne la sera del 21 settembre, due
l, ed egli rispose: s ma adesso non c, cerano lenzuola. Limpressione fu - dis- giovani presenti al party avevano cercato
partito. E spieg che la sua stanza era se Squyres alla corte - che la stanza era di spingere Sarah in una stanza ma sen-
al pianterreno. Durante il colloquio so- stata abbandonata. Nessun vestito nel- za riuscirci: era un tentativo di stupro.
praggiunsero altri tre studenti amici di larmadio, alcune macchie di sangue sul- Bain non fece i nomi dei due maniaci,
Bain e nemici di Rocco: Troy Manglic- la intelaiatura di legno dalla parte del ma Rocco indic un certo Stu al suo av-
mot, Justin Dewal e David Dave Wirth, i materasso, altre macchie di sangue sul vocato Broccoletti: ma la polizia ne era a
quali abitavano nello stesso Campus in muro. Sul letto era in bellevidenza una conoscenza? Comunque la squadra omi-
stanze diverse. Squyres ed il suo colle- copia della rivista Playboy: sulla coperti- cidi sarebbe stata in grado di individuar-
gaed Evans chiesero dove fosse Rocco e na la faccia nera e truce di Mike Tyson, li sollecitando una descrizione pi preci-
Michael rispose che era partito per un condannato per stupro in danno di una sa dei due misteriosi individui e dispor-
viaggio di lavoro, poi sarebbe andato dal- donna; era una rivista messa l apposta re qualche opportuno confronto. Ma sic-
la madre, a Somers Point, nel New Jer- per creare un clima di sospetto nei con- come il procuratore Griffith - e prima an-
sey. A Wirth, arrivato per ultimo, Squy- fronti di Rocco Derek Barnabei. cora la squadra omicidi - avevano deciso
res prima di dire che era stata uccisa In realt il giovane non aveva abban- che lassassino doveva essere Rocco De-
chiese notizie di Sarah Wisnosky. Il gio- donato la sua stanza. Vi aveva lasciato rek Barnabei, ogni indagine in questa
vane rispose che andava spesso l, stava vestiti, agenda ed oggetti personali. Ave- giusta direzione venne dolosamente evi-
con Derek, dormiva anche l. va portato con s solo gli indumenti tata per portare alla morte un innocente,
Poi i quattro accompagnarono gli in- sporchi per farli lavare dalla madre Jane. inviso a tutti i giovani della buona socie-
vestigatori presso la stanza di Rocco, che Dopo le prime indagini gli investiga- t di Norfolk per la simpatia che ispirava
era chiusa. I ragazzi furono portati presso tori si convinsero che Rocco Derek Bar- a tante donne. Ed anche in questa storia
la centrale di polizia: qui essi, secondo nabei fosse il loro uomo, colpevole del- importante nella ricerca della verit il di-
gli accordi presi tra di loro, inventarono lomicidio di Sarah Wisnosky. A partire fensore Broccoletti - nomina sunt conse-
una serie di menzogne per fare cadere i da quel giorno, con lappoggio depistan- quentia rerum - fu assente: quasi avesse
sospetti su Rocco Barnabei. Non dissero te dei tre amici di Rocco, le indagini paura di toccare personaggi troppo po-
che erano gi stati nella stanza di Rocco, furono dirette solo contro Barnabei. (...) tenti della societ razzista e classista del-
che avevano alterato lo stato dei luoghi, IL PROCESSO - Uno dei testi dellac- la Virginia. (...)
che Mike alle 19 del 22 settembre aveva cusa fu Mike Bain. Disse alla Corte che Le modalit stesse della violenza do-
telefonato a Rocco dalla sua stanza, in la sera del 21 settembre era andato a pia- vevano indurre la polizia e il prosecutor
presenza degli altri, dicendogli: Sarah no terra nella stanza di Rocco, il quale Griffith a pensare che Sarah era stata
stata uccisa; la polizia ti cerca, ma sap- gli aveva chiesto il favore di tenere Sa- violentata da pi di una persona per via
piamo che sei innocente. Non tornare, rah nella sua camera, dovendo egli ospi- vaginale e anale. E che tra i violentatori
stiamo lavorando per te. Rocco commi- tare unaltra ragazza. Bain - sempre se- non cera Rocco che aveva con lei un
se un errore: accett il consiglio di Mike, guendo la sua ricostruzione - raccolse rapporto tranquillo e sereno. Era del tut-
prefer non tornare e divenne latitante. linvito di Rocco e port Sarah nel suo to evidente che Rocco non poteva avere
E quando la polizia fece la perquisi- letto, addormentandosi accanto a lei. commesso la violenza nella sua stanza
zione nella stanza senza la presenza di Quando usc assieme alla ragazza incon- poich avrebbe lasciato tracce di sangue
Rocco e del suo avvocato, trov le tracce tr Barnabei sotto il portico. Costui - dis- ben pi consistenti, considerata la quan-
che portavano a Rocco quale autore del- se Bain - si rivolse a Sarah chiedendole: tit di ferite inflitte alla povera Sarah. Ed
l'orrendo delitto: un letto ad acqua sul Ti piaciuto farlo dalla parte sul re- invece nella stanza cerano sole poche

II MARZO 2009
MISTERI
LA NUOVA ESCALATION DEL PARLAMENTO DI BUSA - SECONDA PARTE
macchioline messe apposta per incolpa-
re Rocco. Linvestigatore privato Slaton,
che aveva fatto di sua iniziativa indagini
per accertare la verit, si convinse della
innocenza di Rocco Barnabei. And a vi-
sitarlo in carcere e seppe che i testi era-
DA PALERMO
ALLA SECURITY
no tutti animati da sentimenti di odio e
di vendetta contro di lui. (...) Tutte le
norme del giusto processo furono viola-
te; nessuna garanzia venne offerta alla
difesa nella raccolta delle prove contro
Rocco Barnabei; nessuna indagine per
stabilire chi aveva sottratto i numerosi
reperti che la polizia aveva trovato e che
scomparvero quando Rocco era lontano
da Norfolk e in carcere. Nessuna conte-
stazione venne fatta ai testi sui loro rap-
porti di inimicizia con la vittima e con
DI OBAMA - 2 Vittorio Bus
in abiti da
arcivescovo.

Lord Presidente (...) gode di tutti i privi-


legi, le immunit e gli onori riservati ai
Rocco Barnabei. (...) Capi di Stato; il Parlamento Mondiale
LA VERITA - Il dubbio che fu un ha due rami: la Camera Alta dei Senato-
processo fraudolento e non errato. Ho ri e lAssemblea Generale dei Deputati.
sempre concepito il processo penale co- La Camera Alta si compone di 400 Se-
me un fiume che nel suo corso, talvolta natori, mentre lAssemblea di 800 De-
limpido e veloce, talvolta torbido, tortuo- putati. E ancora, in un impressionante
so e lento, si libera delle scorie, supera crescendo: Secondo la normativa del
ostacoli di ogni genere e sbocca, placato, Diritto Internazionale, i Membri del Par-
nella foce, che la decisione definitiva lamento Mondiale godono dellimmuni-
su una vicenda umana. La sentenza irre- t negli Stati che intrattengono normali
vocabile la verit che il giudice, nel relazioni diplomatiche (...) i membri
nome del popolo sovrano, ha accertato: hanno un passaporto diplomatico rila-
la verit che egli consegna alla societ. sciato dallOrganizzazione Intergover-
Ma essa talvolta non la verit; con le nativa. Infine - ricordava ancora Mar-
conseguenze devastanti, terribili ed in- giotta nella sua interrogazione - il
quietanti che si riassumono nella locu- Seconda parte dellinchiesta Parlamento Mondiale riconosciuto
zione latina facit de albo nigro, trasfor-
mando in bianco il nero. Questo vuol di-
sui professionisti della Secu- dallo Stato Italiano con sentenza della
Corte costituzionale pubblicata sulla
re che la sentenza pu essere il frutto di rity collegati in Italia al Gazzetta Ufficiale della Repubblica Ita-
errori: e gli errori possono radicarsi nelle
cause pi varie: la malafede del giudice cosiddetto Parlamento Mon- liana n. 161-bis del 10 luglio 1985.
Possibile tutto questo?, chiedeva scon-
(che un grave delitto ed causa di eli-
minazione della decisione); le astuzie e
diale di Bus e con propaggi- certato Margiotta.
Netta la risposta del sottosegretario
gli inganni dei testi o degli inquirenti - e ni nel resto del mondo grazie agli Esteri Bobo Craxi: si comunica
qui le scorrettezze e i delitti furono nu-
merosi e tra tutti la soppressione di pro- a sigle transnazionali, dentro che lassociazione Parlamento mondia-
le per la sicurezza e la pace non sog-
ve importanti -, che il giudice deve ten-
dere a scoprire e ad annullare; la falsit
scenari di guerra ammantati getto di diritto internazionale e non ha
pertanto alcun titolo per ottenere un ri-
dei testimoni e dei periti che qui furono sotto la parola Pace. conoscimento di prerogative internazio-
numerose e palesi, le involontarie men- nalistiche da parte delle Autorit italia-
zogne dei testimoni onesti, gli errori dei RITA PENNAROLA ne, conseguentemente, non gode in Ita-
periti. (....).

E
PENSARE che era stato proprio suo lia di alcuna prerogativa diplomatica e
fratello Vittorio Craxi, il 3 marzo di alcuno dei privilegi e delle immunit
Barnabei sar portato via dalla sua cel- dello scorso anno, a sconfessare cla- previsti dalle Convenzioni internaziona-
la il 14 settembre 2000 e sottoposto ad morosamente il Parlamento Mondiale li in materia.
una iniezione letale. Ferdinando Impo- del sedicente Archibishop Bus. Lo E la prima volta che il governo ita-
simato aveva inviato un appello al go- aveva fatto rispondendo in aula ad una liano esce dallambiguit su quella stra-
vernatore della Virginia Jim Gilmore dettagliata interrogazione parlamentare na compagine. Ben diverso era stato
chiedendo una sospensione della esecu- presentata dal deputato del PD Salvato- latteggiamento di Romano Prodi che
zione. Ho riesaminato - scrisse Imposi- re Margiotta (ben prima che questulti- nel 1996 inviava da palazzo Chigi una
mato - il caso Barnabei: la prova non mo finisse nelle maglie di uninchiesta lettera personalmente firmata nella qua-
esiste. Le corti ed i pubblici ministeri giudiziaria, quella per le tengenti sul le, rivolto a Bus, lo ringraziava per
hanno tradito e violato il giusto proces- petrolio in Basilicata). Margiotta sottoli- linvio degli atti relativi allannuale
so. LAmerica - concluse - pensa di uc- neava, fra laltro, alcuni incredibili dati Conferenza sulla Sicurezza del Mediter-
cidere i demoni della societ con la pe- presenti nel sito ufficiale dellorganizza- raneo organizzata a Palermo. Sar stato
na capitale. E assurdo. zione palermitana. Vediamo quali: Il grazie ad incoraggiamenti come quello

MARZO 2009 III


LA NUOVA ESCALATION DEL PARLAMENTO DI BUSA - SECONDA PARTE


che, ignorando le dure smentite di Bo- alla Voce una corposa, aggiornatissima
bo Craxi, anche nel 2008 sono stati Si comunica che la informativa contenente una serie di noti-
stampati e distribuiti gli atti della XIV associazione Parla- zie inedite sullIstituto elvetico collegato al
Conferenza sulla Sicurezza nel Mediter- Parlamento Mondiale di Bus. Le stesse
raneo (tenutasi a Palermo il 20 e 21 mento mondiale per la sicurezza notizie che ci sono servite da spunto per
settembre scorsi) in cui, accanto alla fo- questa inchiesta. La prima mail in apertu-
to con tanto di stemmi nobiliari al collo
e la pace non soggetto di diritto ra invita appunto a visitare il sito istituzio-
dellassai poco credibile Bus, appare internazionale e non ha titolo nale della Guardia di Finanza, poi suggeri-
subito quella di un capo di Stato vero sce link e riferimenti darchivio sui perso-
per riconoscimenti delle


come il presidente del Venezuela Hugo naggi dello scenario che raccontiamo in
Chavez, adornato delle medesime ono-
rificenze, che sarebbe addirittura vice-
Autorit italiane... queste pagine. Spedita dal fantomatico
indirizzo di posta elettronica noti-
presidente del Parlamento palermitano. zie@governo.it, la missiva sembra voler
Numero due di Bus. Ministero della Giustizia, dopo averne ipo- indicare che su Bus e i suoi esistono
tizzato lassassinio. In quel periodo - pre- indagini in corso, accertamenti che
TUTTI IN ALLEANZA cisa Mario Guarino nel suo libro Lorgia potrebbero andare ben oltre le truffe sco-
Altre scoperte arrivano passando in rasse- del potere, Spinello era componente della perte a Gallarate. La mail porta la data del
gna la nomenklatura dellInstitut Diploma- direzione nazionale del Psi. Ed era iscritto 4 novembre 2008. E propone una serie di
tique del Canton Ticino, coloro insomma alla Loggia Camea cos come lo stesso link che mostrano riferimenti aggiornati e
che siedono al fianco di milord Bus. Sor- Siino, ma anche Tot Riina e Stefano Bon- documenti sullescalation di queste com-
volando sul gi ricordato Ugo Gervasi, tade. Oggi Spinello Jr., insieme a Travagin, pagini internazionali al limite del ridicolo,
eccoci subito a Mario Giulio Servi che, Sindoca e al comune amico Marco Grego- che per danno prova di non scherzare
insieme allo stesso Gervasi, troviamo retti (giornalista del Secolo XIX) siede affatto e di fare, anzi, molto sul serio.
anche nellorganigramma di Alleanza anche nel Comitato Etico del Valle Passano alcuni mesi e arriva una
Democratica, il partito fondato da Giancar- dAosta Calcio, altra strana sigla con sede nuova mail da unaltra fonte. E del 5 gen-
lo Travagin anche lui, guarda caso, mem- ad Aosta e quartier generale fra le vette di naio e anche stavolta il mittente si copre
bro dellInstitut Diplomatique. Ricapitolan- Saint Vincent. dietro un indirizzo curioso: drraspu-
do: numerosi esponenti dellistituto svizze- tin@hishmail.com. Tutta in inglese, la
ro - a sua volta collegato al Parlamento GERVASI IN CAMPO mail rivolta to journalist Rita Pennaro-
Mondiale di Palermo - hanno dato vita nel Fino a qualche tempo fa nellorganigram- la e mette in guardia dalle intese stabilite
giugno scorso al movimento Alleanza ma dellInstitute Diplomatique pour les tra il fantomatico Institute Diplomatique
Democratica. Travagin dichiara di proveni- relations entre nations, la filiazione elve- elvetico e lo Stato di Ungheria, attraverso
re dai ranghi della vecchia Dc e daver tica del Parlamento Mondiale di Palermo, la prefettura di Budapest. Al link indicato
chiamato a raccolta ex psdi e psi; ma poi figurava anche Domenico Ursida, il cui (vale a dire www.generalstudio.ch) pos-
nomina in qualit di suo vice un ex missi- nome deve essere stato ora rimosso. Qual- sibile visualizzare immagini con tutte le
no come Riccardo Sindoca, lo stesso che che cautela dobbligo. Perch il nome di fasi dellaccordo, compresa linvestitura,
era rimasto coinvolto nelle indagini sulla Ursida si ritrova ancor oggi nellarchivio con tanto di cappa e spada, del cavalie-
polizia parallela, la Dssa di Gaetano Saya, storico del Corriere della Sera. Era il 3 re Ugo Gervasi.
dal quale ha per preso da tempo le distan- dicembre 2003 e a Ceresole dAlba, nel Il quale peraltro, dopo larticolo pub-
ze. Dopo lintesa politica siglata con il par- cuneese, veniva ucciso durante una san- blicato dalla Voce a febbraio scorso, ci
tito del ministro Gianfranco Rotondi, Tra- guinosa rapina allufficio postale il venti- scrive sul blog piuttosto arrabbiato:
vagin e i suoi attendono ora un incontro treenne Massimo Guerini, carabiniere in Credo che dovreste fare una riflessione
decisivo con Gianni Letta per lingresso in servizio. Della banda faceva parte lallora prima di pubblicare falsit, non so cosa ci
pompa magna nel Popolo della Libert. 35enne Ursida, torinese, che si costitui- sia dietro a tutto questo, ma la gente non
Sorpresa: chi troviamo a capo della to qualche ora dopo la sparatoria. stupida o ignorante, si sta facendo pura
Commissione di Garanzia per vigilare sulla Sparito Ursida - almeno dal sito del- propaganda, sono chiamato in causa mio
moralit di Alleanza Democratica? Lui, lInstitut - vi resta invece saldamente al malgrado e mi dovr difendere, si parla
lavvocato Nicola Spinello, finito sotto pro- vertice Ugo Gervasi il quale a luglio di Bus e dellarmata Popper della masso-
cesso a Napoli per reati connessi alla Log- 2008 ha ricevuto pieni poteri per le neria, di eserciti paralleli, il falso non
gia Massonica coperta denominata Oriente Missioni in Africa. Il dr. Gervasi - si ripaga pi e bisogna pensare prima di
e fondata dallo stesso Nicola Spinello legge nel maccheronico comunicato - scrivere, se fosse vero nessuno avrebbe il
insieme al padre Salvatore. Bazzecole, in anche Consigliere del Parlamento Mon- coraggio di scrivere ci, tutti noi nominati
confronto a quanto rivela sul conto di Sal- diale per la Pace e la Sicurezza dove alla crediamo ai valori della lealt della fratel-
vatore Spinello la gola profonda di Cosa Presidenza si trovano anche capi di lanza dellaiuto ai pi bisognosi ma que-
Nostra Angelo Siino dinanzi al pm Luca Stato, (seguono nomi come Avv. Todoro sto modo di fare da (i refusi sono nellori-
Tescaroli. Al punto che il magistrato anno- Obiang Nguema Mbasogo, Presidente ginale, ndr) sicuramente fastidio a qual-
ta: Lautorevole massone menzionato da della Repubblica di Guinea Equatoriale cuno e non capisco il perch, ma franca-
Siino veniva individuato in Salvatore Spi- e Sen. Colonnello Hugo Chavez Fria, mente non mi arrabbio pi (...). P. S.
nello, dal 1980 gran maestro del Grande Presidente della Repubblica Bolivariana Linstitute Diplomatique non centra con
Oriente Scozzese dItalia (...). Nel corso di del Venezuela, ndr). lIIRD di Poidimani ma volutamente si
unintercettazione ambientale del 2 marzo cita per denigrare....
1999 il predetto Spinello sostiene di aver a CE POSTA PER LA VOCE Dopo la pubblicazione sul blog Gervasi
suo tempo favorito il trasferimento di Gio- Qualcuno, tra le Fiamme Gialle, probabil- ci invita a Lugano, dichiarandosi disponi-
vanni Falcone dalla Procura di Palermo al mente non ne ha potuto pi. Ed ha inviato bile a concederci unintervista... (fine)

IV MARZO 2009
LA POLITICA DEI PATTI SCELLERATI

ABBRACCIO MORTALE
Fanno bene a Franceschini gli attacchi di
Berlusconi. Lappoggio di DAlema rischia invece
di infliggere un colpo mortale al PD e al suo
nuovo leader. Fino a quando i responsabili del
tracollo continueranno a dettare regole ed
agenda il Paese rester nelle mani di una Destra
autoritaria e pericolosa. Bisogna puntare sulla
alleanza con gli eredi di Berlinguer.
FERDINANDO IMPOSIMATO

G
IOVANNI SARTORI, su mune di Roma non bastata al centro- rifiuti napoletani prima di tutto un
Corsera del 13 mar- sinistra. Non si capito che certi perso- disastro della corruzione dei dirigenti
zo scorso, ha portato naggi non solo non aggregano consensi, della pubblica amministrazione e della
un duro attacco al centro ma determinano la fuga degli elettori, criminalit. In questi anni hanno rice-
sinistra schiacciato dalla nauseati da certe forme di prepotenza e vuto dal governo centrale decine di
supremazia del Pdl, evo- di arroganza. Essi sono i migliori alleati miliardi di euro per risolvere la raccol-
cando le responsabilit di di Silvio Berlusconi, che, non a caso, ta e la collocazione della spazzatura, e
DAlema e Prodi nella non li attacca mai, ma li considera in- se li sono spartiti e mangiati. I soldi
sconfitta della sinistra e terlocutori democratici. sono finiti nelle tasche dei funzionari
nella crisi irreversibile. Per Sartori, la Dopo una sconfitta drammatica, pre- e dei politici.
causa prima del disastro nella man- ludio di scenari cupi per la nostra de- Ma ci fu anche una politica di po-
canza di voce della sinistra. La cui col- mocrazia, mancata una analisi politica tere per il potere da parte del governo
pa risale a Massimo DAlema, il quale incentrata sullautocritica per i molti er- Prodi e di tutti i suoi alleati, che recla-
assicur a Berlusconi, fin dal 1994, che rori commessi. Il governo Prodi aveva mavano poltrone per nuovi ministri e
non avrebbe mai toccato le sue tv. E su trascurato di fare una legge sul conflitto sottosegretari: il primo messaggio sba-
Romano Prodi, per avere omesso di ap- di interessi e aveva non risolto i proble- gliato fu quello della moltiplicazione
provare una legge seria sul conflitto di mi dei lavoratori, dei disoccupati, dei del numero dei posti di governo, mini-
interessi nel 1996, una volta conquista- precari, delle famiglie senza reddito, dei stri e sottosegretari. Infine un program-
ta la maggioranza. Due responsabilit giovani alla ricerca di spazi in politica. ma pletorico, che trascurava quattro
che hanno segnato linizio della fine Poi Veltroni non volle prendere atto obiettivi prioritari: il lavoro dignitoso, la
della democrazia dellalternanza. della necessit di affrontare radicalmen- difesa dei senza reddito, il conflitto di
Oggi, grazie al monopolio della in- te la crisi del governo in Campania. interessi, le legge elettorale.
formazione da parte di Silvio Berlusco- Mentre lo spettacolo tragicomico della Ed inutile che Prodi vada da Fa-
ni, che si permette di fare del sarcasmo Campania, addebitabile al centrosini- bio Fazio a Che tempo che fa a lamen-
contro Veltroni e contro Franceschini stra, ci ridicolizzava in tutto il mondo. tarsi del trattamento subito. Facendo
sulla loro simpatia per il comunismo Scriveva Giorgio Bocca sullEspres- credere che se ci fosse stato lui, le cose
(del mite Dario Franceschini il premier so del 31 gennaio 2008: il disastro dei sarebbero andate diversamente per il
ha detto che un cattocomunista, tro- PD: Prodi ha deluso profondamente per
vando subito ospitalit sul Corsera del gli impegni mancati e ci ha regalato Sil-


13 marzo), ci troviamo in una situazio- E inutile che Prodi va- vio Berlusconi. I trionfi e larroganza
ne di distacco incolmabile tra il centro- del cavaliere sono anche figli dei suoi
destra e quel che resta del centro sini- da a lamentarsi da Fa- errori, tra i quali lavere voluto creare
stra. Distacco alimentato dal fatto che bio Fazio: i trionfi e larroganza un partito dalla fusione di due partiti
personaggi squalificati, come Massimo non compatibili, se non sul piano della
DAlema e Francesco Rutelli, si ostina- del Cavaliere sono anche figli dei conquista del potere per il potere. Con
no a proporsi come il nuovo che avan- il risultato che il PD giunto al 21 per
za, come coloro cui affidare la speran-
suoi errori, come laver creato cento, mentre il ripudiato Pci era al


za di un riscatto del centro sinistra. La un partito dalla fusione di 33% da solo. A questo punto i respon-
lezione della clamorosa sconfitta di sabili del disastro dovrebbero andare
Rutelli contro Gianni Alemanno al Co- forze inconciliabili... tutti a casa. Ma mentre Prodi promette

14 APRILE 2009
LE
Il segretario di Rifondazione, Paolo Ferrero.
Al centro, Dario Franceschini e,
sullo sfondo, Massimo DAlema.

raggio di dire che il PD deve aprire a DAlema e Rutelli non solo non aggre-
personaggi come Tot Cuffaro, legato a gano voti, ma provocano lastensione o
uomini della mafia, e a Raffaele Lom- peggio ancora la fuga verso altre forze
bardo, che al vertice della Regione Sici- politiche di centro destra o verso di Di
lia si distingue per lo sperpero di dena- Pietro. Ed inutile parlare di program-
ro pubblico, restando impassibile alle mi nuovi: la gente non viene attratta
iniziative della Corte dei Conti. dalle chiacchiere; vuole soprattutto
La strategia coltivata da Massimo facce nuove, giovani, anche senza un
DAlema stata quella di un partito de- passato visibile, che concepiscono la
mocratico onnicomprensivo e isolato politica come servizio e non come pote-
dalle forze della sinistra. E si visto re; giovani che devono avere il coraggio
quale stato il risultato di questa idea di osare, di lanciare la sfida a quelli che
geniale: la sconfitta del PD e la scom- stanno portando alla rovina il nostro
parsa della sinistra. Eppure esiste una paese, favorendo la dittatura della mag-
enorme quantit di persone capaci di gioranza, anzi di un uomo che ha ege-
portare una ventata di novit nel PD e monizzato la maggioranza. Credo che le
nella sinistra. primarie si dovrebbero fare anche per
Sono andato in una sezione giovani- decidere la sorte di coloro che si ostina-
di lasciare la politica, DAlema si osti- le del PD sulla Tiburtina ed ho cono- no a restare, favorendo questo centro
na a volere guidare la politica del PD e sciuto molti giovani in gamba, preparati destra pericoloso.
propone un suo candidato: Pierluigi ed impegnati, ma disorientati e preoc- Da anni non si vede nessun segnale
Bersani. cupati dal declino del PD. Conoscendo- di rinnovamento nel ceto politico del
DAlema, dopo avere cantato vitto- li bene, e fidando sulla loro seriet, so- PD: gli sconfitti restano ai loro posti di
ria per la caduta di Veltroni, dimostra- no del parere che essi sarebbero sicura- sempre, senza un minimo di dignit e
tosi incapace di realizzare un ricambio mente in grado di rappresentare e fare di pudore; per le prossime europee e
generazionale vero e prigioniero dei ri- gli interessi della gente travolta dalla amministrative si prospetta un fronte
catti incrociati, oggi si diffonde in elogi crisi e dalla emarginazione sociale, me- elettorale con candidati, simboli e coali-
sperticati a favore di Franceschini, dal glio dei vari DAlema, Marini, DAntoni zioni tutti gi visti. Noi speriamo che la
quale spera di avere una collocazione e Rutelli. Giovani motivati, pieni di en- sinistra del PdCI e di Rifondazione pos-
di vertice allinterno del partito: questo tusiasmo, desiderosi di fare politica nel- sa riprendere il ruolo che loro spetta.
sostegno, se non respinto in modo netto linteresse generale dei cittadini. Ma a Sono loro gli eredi del grande Partito
ed inequivoco, il modo migliore per loro sono chiuse le porte della politica Comunista di Enrico Berlinguer.
distruggere anche il neo segretario del attiva dai burocrati responsabili della Ancora una volta prevale la scelta
PD. Gli attacchi di Berlusconi giovano a sconfitta del centrosinistra, attaccati alle di sopravvivenza politica ad ogni costo,
Franceschini, i consensi di DAlema lo poltrone come non mai, e decisi a valo- in contrasto con la regola generale, co-
distruggono. rizzare solo coloro che si pongono al lo- mune ad ogni democrazia, secondo cui
Al di l della quasi sicura sconfitta ro servizio. chi perde se ne va a casa e non ha la
alle europee, allorizzonte c anche lo La sola cosa da fare battersi in tut- faccia tosta di riproporsi come salvato-
spettro della bocciatura del referendum te le sedi perch quelli che hanno con- re della patria. Ricordando ancora una
sulla legge elettorale; il che significhe- sentito la scalata inarrestabile del cen- volta Gaetano Salvemini che scrisse,
rebbe la consacrazione di questo obbro- trodestra, e che sono i principali alleati dopo lavvento del fascismo, ai respon-
brio di legge voluto dal centro destra e di Berlusconi, se ne vadano a casa, per sabili della sconfitta: Chi fallisce perde
dal centro sinistra. E, soprattutto, c sempre, pena la instaurazione di un re- fiducia. Voi siete dei falliti. Certo il suc-
lincubo di un regime berlusconiano a gime neofascista in eterno. Non ci stan- cesso non deve essere lunica norma di
tempo indeterminato. cheremo mai di ripeterlo. Uomini come giudizio. Ma se il successo non deve es-
Lesperienza drammatica di oggi sere norma di giudizio morale,
figlia della insipienza di coloro che fin linsuccesso, specialmente se troppo


dal 1994, nel centro sinistra, liquidato Il sostegno offerto da grave, non pu non essere norma di
Occhetto, hanno stipulato - in primis giudizio politico. E ridicolo, dopo quel
DAlema - patti scellerati con il leader DAlema a Dario po po di botte, di cui abbiamo fatto la
di Forza Italia, per ragioni personali e ricevuta, trovarci tra i piedi ancora del-
non nellinteresse del Paese. E che an-
Franceschini, se non sar re- la brava gente che non ha imparato nul-
cora oggi dicono di volere dialogare con spinto in modo netto ed ine- la, che non ha mutato nulla e che ci ri-
il Pdl, che ogni mattina ci somministra canta che non c nulla da imparare,
a Rai 1 le menate dei parlamentari del quivoco, il modo migliore non c nulla da mutare e c solamente


Pdl e del PD, mentre nessuno parla dei
mafiosi, camorristi e corrotti in Parla-
per distruggere anche il da ricominciare da capo a biascicare le
vecchie giaculatorie e a riprendere le
mento. Anzi, DAlema ha avuto il co- neo segretario del PD. vecchie lotte.

APRILE 2009 15
MISTERI
COLD CASE ALLITALIANA - ALBERICA FILO DELLA TORRE

Dal suo libro Lerrore


giudiziario, appena uscito
per Giuffr, Imposimato ci
LA CONTESSA
propone lavvincente,
rigorosa ricostruzione delle
indagini sullomicidio della
E IL MOSTRO
contessa Filo della Torre.
Mostrando falle e contraddi-
zioni di un lavoro investiga-
COSTRUITO
tivo condizionato dalla
pressione dei media.
FERDINANDO IMPOSIMATO
A TAVOLINO
che lassassino volesse appropriarsi dei

E
UNO DEI MISTER i insoluti della
giustizia italiana: ma forse si sa- gioielli della contessa ed era altrettanto
rebbe potuto risolvere. La mattina palese che lomicidio era stato opera di
del 10 luglio 1991, alle 11.30 Do- qualcuno che era nel giro dei domestici
mitilla Mattei di 7 anni, e la ca- e degli operai, e che aveva pensato di
meriera filippina di casa Mattei, Violeta, profittare della temporanea assenza della
aprirono la porta della camera da letto contessa dalla sua camera da letto.
della contessa Alberica Filo della Torre Ad un estraneo sarebbe stato impos-
e trovarono il corpo della nobildonna, sibile penetrare in casa allinsaputa dei
accanto al letto, riverso in un bagno di molti domestici. Del resto, non era da
sangue: un colpo di karat alla tempia, escludere che lassassino avesse agito
tracce di ecchimosi sul collo, il lenzuolo con la complicit di qualche altra perso-
sul volto, macchie di sangue sul pavi- na che era in casa.
mento, sul muro e sulle pareti della ca- Nonostante tutto ci, la verit non
mera da letto. venne fuori sia sul numero e sulla iden-
La vittima di 42 anni, discinta e mas- tit delle persone che si trovavano in ca-
sacrata, aveva subito unaggressione fero- sa, sia sugli alibi di ciascuno di essi, sia Alberica Filo della Torre
ce da parte di una persona dotata di una sulle cose viste, sia sul succedersi degli poi si pass a quello per rapina ed infine
forza non comune e di una precisa vo- avvenimenti. Come sempre accade in ca- si fecero strada altri possibili moventi,
lont omicida, e che, probabilmente, la si del genere, tutte le persone sentite, tutti per in funzione della morbosa cu-
conosceva. I Carabinieri arrivarono alle nellimmediatezza dei fatti, riferivano riosit della gente, di ci che le persone
12, su segnalazione della cameriera, alli- particolari inesatti e contraddittori su volevano sapere, e non del rispetto dei
sola 106 dellOlgiata. Nella villa bunker, persone, movimenti ed orari. Tali impre- fatti oggettivi, ai quali bisogna, invece,
al momento della scoperta del cadavere, cisioni per alcuni erano frutto di errori, sempre attenersi per ricostruire la verit.
cerano quattro operai che lavoravano mentre per altri erano dovuti alla neces- Esiste un criterio infallibile nel dare
nel giardino. sit di sviare le indagini e gli indizi dalla una risposta sensata agli interrogativi po-
Quella sera i coniugi Pietro Mattei ed propria persona. Era chiaro che tra loro sti dai vari casi sottoposti allesame del-
Alberica Filo della Torre avrebbero festeg- cera anche lassassino, che mentiva. Ma linquirente: partire dai dati certi per
giato 10 anni di matrimonio con una gli inquirenti non lo compresero. passare, poi, a quelli probabili, ed infine
grande festa cui erano stati invitati perso- Le prime difficolt riguardarono alle ipotesi possibili. Nel fare ci occor-
naggi dellaristocrazia romana, dellalta proprio gli orari e i movimenti della vit- re, in ogni caso, avere una grande duttili-
borghesia e qualche parvenu, i nuovi ar- tima prima dellomicidio. Sicuramente t nella ricostruzione dei momenti essen-
ricchiti nella maniere pi strane e sospet- lassassinio era avvenuto dopo che il ziali del delitto e dei suoi antefatti; oc-
te. Iniziarono, allora, le prime febbrili in- marito Pietro era uscito dalla villa. In- corre essere, cio, consapevoli delle diffi-
dagini dei Carabinieri; incominciano ad fatti la contessa era scesa dalla sua ca- colt di raccogliere tutti i dati fin dalli-
accertare una serie di particolari relativi mera da letto in pigiama per fare colazio- nizio, ed aggiungere tassello dopo tassel-
alle persone presenti nella villa al mo- ne assieme ai figli Pietro e Domitilla. Al- lo, in una estenuante ricomposizione del
mento del fatto, ai movimenti avvenuti le 8,45 era tornata in camera e vi era ri- mosaico criminale con una continua re-
prima e dopo lomicidio, alle amicizie masta. Le persone presenti in casa erano visione dei vari episodi precedenti, con-
della contessa e del marito, ai possibili otto: due filippine, quattro operai e i due temporanei e susseguenti al delitto.
moventi, alle modalit dellaggressione, figli della contessa. Limmedesimazione nei vari perso-
ai rapporti coniugali ed extraconiugali. Lipotesi che sedusse subito il pubbli- naggi, vittima, sospetti e testimoni, an-
Una ricerca dispersiva: era chiaro co ministero fu lomicidio passionale, che in questo caso si rivelava un punto

APRILE 2009 I
COLD CASE ALLITALIANA - ALBERICA FILO DELLA TORRE
cruciale dellindagine: la psicologia, i La villa dellOlgiata.
pensieri, i desideri, gli stati danimo, le
passioni, le ambizioni, i collegamenti, gli mera da letto dei padroni di casa, e di
amori, gli odi, le amicizie e gli antagoni- fare le copie della chiavi.
smi, i rancori, le vendette. Si seppe in seguito che a Roma esi-
Indubbiamente il luogo del delitto steva unagguerrita banda di filippini de-
era una base di partenza certa: la villa dita a furti, rapine, ricatti.
della contessa era una specie di bunker Dunque appariva incontrovertibile
impenetrabile, a tre livelli, con grate di che in questambito dovevano concen-
ferro alle finestre, porte blindate dapper- trarsi le ricerche. Invece esse furono in-


tutto (anche la porta del garage) ed una dirizzate nei confronti di un certo Rober-
recinzione che circondava il giardino; A confermare lipotesi to Jacomo, un tossicodipendente che
inoltre, un impianto tv a circuito chiuso che lassassino era uno abitava nei pressi della villa, reduce da
circondava ledificio. Tutte le finestre, un centro digiene mentale. Sottoposto
tranne una, quella della camera da letto di casa contribu la tranquilla ad un lungo interrogatorio, Jacomo croll
della contessa, erano chiuse. ed and in escandescenze contraddicen-
Quella mattina la camera da letto, si-
reazione di due mastini napole- dosi, infuriandosi e piangendo. Contro di
tuata al primo piano, era chiusa a chia- tani, che quella mattina non lui la stampa, assetata di soluzioni sensa-
ve; cos la piccola Domitilla, cercando la zionali, spinse per far scattare larresto:
abbaiarono quando se lo


madre, buss alla porta, ma nessuno le fu dipinto come una specie di mostro,
rispose. Allora si allontan e torn dopo
qualche ora; picchi alla porta nuova-
trovarono di fronte... un personaggio pericoloso, un delin-
quente capace di ogni nefandezza.
mente e, non ricevendo ancora risposta, Trovare un tal colpevole era la solu-
guard dal buco della serratura. Vedendo della stanza, a significare che lassassino zione sbrigativa del giallo, capace anche
le scarpe della madre per terra inizi ad non era uscito dalla finestra ma dalla por- di soddisfare lopinione pubblica. Fu co-
urlare. Fu raggiunta da una delle filippi- ta principale. Nessuna delle donne poteva s che anche la tv si accan contro il po-
ne, mentre la baby sitter si era allontana- avere la forza di eseguire il delitto con vero Jacomo il quale, anzich accettare la
ta per lavare un costume da bagno. quella violenza, al pi poteva essere stata crocifissione, reagiva negando disperata-
Dalla camera da letto erano spariti complice nel procurare la chiave della mente. Tutto sembrava concorrere a fare
un collier di diamanti ritirato da Alberi- porta, della casa o del garage. di Jacomo la vittima sacrificale, il mo-
ca il giorno prima dalla cassetta di sicu- I sospetti si concentrarono su un fi- stro, il feroce assassino, anche se il po-
rezza, un paio di orecchini ed un anello lippino licenziato perch ritenuto inaffi- veretto non sembrava avere n la forza
con brillante. Il rolex doro era rimasto al dabile: Manuel Winston, che fino ad un n la ferocia di colui che avrebbe potuto
braccio della contessa. mese prima dellomicidio aveva lavorato sbattere la testa della donna pi volte
Gli inquirenti, sbagliando, esclusero nella villa. Interrogato, Manuel offr un contro la parete e strangolarla, n tanto
la responsabilit di coloro che erano nel- alibi che croll immediatamente. Un al- meno avrebbe potuto avere alcuna possi-
la villa al momento del delitto: le due fi- tro dato certo era la sparizione della chia- bilit di entrare nella casa bunker della
lippine, i due figli di Alberica della Tor- ve della stanza della contessa prima del- contessa. A spingerlo - sostennero alcuni
re, la baby sitter, i due giardinieri ed i lassassinio. Si dedusse che si trattava di investigatori della carta stampata - sareb-
due operai alle prese con lautoclave e una persona di casa. Dovendosi esclude- bero state simultaneamente la passione
con i preparativi della festa. Quella sera re i domestici presenti, protetti da solidi per la contessa e la rapina dei suoi
era, infatti, prevista laffluenza di due- alibi degli stessi figli della vittima, resta- gioielli: addirittura duplice movente.
cento persone. va quel domestico che aveva lavorato per A rafforzare indirettamente la tesi
Sicch la rapina venne accantonata qualche tempo nella casa. Ancora una dellestraneo alla cerchia domestica con-
come ipotesi investigativa ed il fatto che volta Manuel rispondeva a questi requisi- tribu limmancabile apparizione di Enzo
nessuno aveva visto qualcuno entrare ti. Ma fra le persone sospettate vi era an- Biagi, grande giornalista ma pessimo in-
nella villa, condusse gli inquirenti a so- che uno dei collaboratori domestici che, vestigatore, che sostenne: un errore
stenere che lassassino era passato attra- dopo aver fatto colazione, era scomparso; sospettare i filippini e quelli che lavora-
verso il garage usando un codice segreto, disse che era andato a fare la doccia. E vano nella villa. Nel frattempo Jacomo,
tra laltro noto solo a quelli della casa. questo accadeva proprio nella mezzora in cura presso il San Filippo Neri, si era
Da qui la deduzione che lassassino fre- in cui la Alberica Filo della Torre era ridotto ad una larva umana e continuava
quentava la villa bunker ed era cono- scomparsa. La storia della doccia sembra- a proclamarsi innocente.
sciuto dalla vittima. va strana: di regola la doccia si fa appena Nonostante avesse contro i giornali-
Lautopsia colloc la morte tra le 8,45 svegli, prima della colazione. sti, qualche inquirente influenzato dai
e le 9,10. Lassassino era un uomo robu- In questa storia potevano essere coin- giornalisti, due avvocati prestigiosi ma
sto, dotato di notevole forza, che la con- volte anche le due domestiche filippine: insulsi, la pubblica opinione, stolta e as-
tessa conosceva e che, sorpreso a rubare, in assenza dei coniugi Mattei-della Torre, setata di colpevoli, Roberto riusc a sfug-
laveva strangolata. Prima di stringerle il ospitavano nella casa i loro amici Ma- gire ad un ingiusto processo. In realt a
lenzuolo attorno al collo, laveva sbattuta nuel Rupe e Violeta Apsaya, oltre allo confermare lipotesi che lassassino sa-
ripetutamente con la testa contro la pare- stesso sospettato principale Manuel Win- rebbe dovuto essere soltanto uno di casa
te, dopo averla tramortita con il suo stesso ston. Alcune volte gli ospiti filippini dei contribu la tranquilla reazione di due
zoccolo. Il sangue era schizzato dapper- domestici si fermavano anche a dormire: mastini napoletani presenti nella villa,
tutto, sulle pareti, sul letto, per terra. Trac- avevano, dunque, tutto il tempo per sco- che quella mattina non abbaiarono quan-
ce di sangue erano presenti persino fuori prire i segreti della casa, compresa la ca- do si trovarono di fronte allassassino.

II APRILE 2009
POTERE
LITALIA AL VOTO

La Casta va in Europa
La complice contiguit fra maggioranza e oppo-
sizione provoca disastri come lesproprio dei
poteri di controllo alla Corte dei Conti, avvenuto
nel silenzio pi generale e preludio allazione
contro il Csm. Per spezzare linsana alleanza
occorre rafforzare la sinistra rimasta a combatte-
re, nel suo ruolo di antagonista, inciuci e prati-
che consociative in forte odor di corruzione.
FERDINANDO IMPOSIMATO Ex democristiani in Parlamento.

I
L RICHIAMO al rispetto statura. Il Consiglio di Presidenza, gra- ca, ha svenduto l'autonomia dellorgano
della Costituzione da zie alla recente truffaldina riforma, avr costituzionale preposto alla nomina dei
parte di Giorgio Napo- solo quattro componenti eletti dai magi- magistrati che devono controllare la le-
litano quanto mai op- strati contabili in luogo dei 10 di pri- gittimit degli atti di Governo circa le
portuno: esso segue di ma, tre nuovi membri scelti dal Presi- spese pubbliche e la loro copertura fi-
pochi giorni alla censura dente della Corte a suo piacimento e i nanziaria. Ma questo scempio costitu-
da parte del Colle ai co- membri laici scelti dalla maggioranza di zionale, che offende il Paese e non solo
siddetti decreti omnibus, Governo. Sicch lorgano di autogover- la magistratura contabile, avvenuto
quelli in cui, superato il no del giudice contabile, in vista di una anche con la complicit del PD, che di
controllo del Quirinale, si introducono maggiore governabilit della Corte dei fronte a questa riforma incostituzionale
emendamenti settoriali e non pertinen- Conti, stato stravolto nella sua com- si astenuto. Ma dove era il ministro
ti, i quali stravolgono il contenuto del posizione per assoggettarlo al controllo ombra del PD? La sinistra comunista
decreto e si sottraggono al controllo co- del Governo; creando in tal modo una avrebbe invece svolto quel ruolo di op-
stituzionale del Presidente della Repub- pericolosa confusione fra controllore - posizione che del tutto mancato.
blica. Dalle denunce di ingovernabilit la Corte dei Conti - e controllato, il Go-
- ha ammonito il Presidente - al rischio verno. Saranno nominati procuratori LIMMARCESCIBILE CASTA
di soluzioni autoritarie. Ed ci che della Corte personaggi graditi al presi- Questo avvenuto nella totale indiffe-
andiamo dicendo inutilmente da anni, dente del Consiglio e alla maggioranza, renza dei media nazionali e delle TV,
rifiutando la teoria del dialogo tra mag- con una carenza pericolosa nella gestio- ormai al servizio esclusivo del presi-
gioranza ed opposizione, di cui i primi ne delle risorse dello Stato. dente del Consiglio. Il quale ora vorreb-
teorici sono stati i vari DAlema, Prodi, Questo attacco allindipendenza del- be stravolgere la Costituzione, per una
Elia e Giuliano Amato, che poi si sa- la Corte dei Conti, preludio a quello pretesa maggiore efficienza, ma contro i
rebbero ravveduti, riconoscendo di ave- che si vuole sferrare contro il Csm, principi della democrazia parlamentare
re sbagliato. I segnali erano evidenti avvenuto con la complicit del presi- e dellalternanza. In realt lattacco alla
nella pratica governativa della decreta- dente della Corte, nominato dal Gover- democrazia ben pi profondo, vasto e
zione di urgenza di questo governo, che no. Costui, essendo prossimo alla pen- pericoloso. Ed oggi, finalmente, lo rico-
servita a introdurre anche riforme in- sione, ed in vista di una probabile col- nosce il presidente Napolitano: il timo-
costituzionali pericolose, preludio di locazione vantaggiosa post-pensionisti- re che sia ormai troppo tardi.
scenari devastanti per la democrazia. Da tempo denunziamo inutilmente


Lattacco allindipen- un regime, cio la dittatura della mag-
CORTE DEI CONTI ADDIO gioranza, anzi di un personaggio che ha
E quello che accaduto con la recente denza della Corte dei egemonizzato la maggioranza ed agisce
legge Brunetta (dal nome del ministro Conti, preludio a quello che si nel pi assoluto disprezzo dellopposi-
che lha voluta) che aveva la pretesa di zione, parte della quale stata cancella-
moralizzare la Pubblica Amministrazio- vuole sferrare contro il Csm, ta dal nostro parlamento.
ne. In questa legge si introdotta una Bisogna riconoscere che i governi di
riforma del Consiglio di Presidenza del-
avvenuto con la complicit del centrosinistra fallirono lobiettivo di


la Corte dei Conti, organo di autogover- presidente della Corte, no- moralizzare la politica riducendone il
no della magistratura contabile, omolo- costo ed eliminando i privilegi di una
go del Consiglio Superiore della Magi- minato dal Governo. casta immarcescibile che grava sul bi-

MAGGIO 2009 19
Giuseppe Gargani. Sullo sfondo, DAlema. Oggi si ripetuto linciucio con la
elezione di Sergio Zavoli alla Rai voluta
neamente, con la partecipazione incro- da PD e PDL, una vergogna che favorisce
ciata e concordata delle due parti antago- il processo di egemonia totale dei media
lancio dello stato, troppo per un paese niste del quadro politico nazionale. nella totale assenza della Commissione
in crisi come lItalia, con diseguaglianze di Vigilanza. Ma anche con lelezione di
e ingiustizie sociali aumentate, a dispet- GARGANI IL SALVATORE Rutelli al vertice del Copasir; e France-
to delle promesse ripetute e mai onora- La seconda che i due maggiori partiti sco Rutelli in perfetta sintonia con la
te. Lo strapotere mediatico di Berlusco- delle due alleanze in competizione, maggioranza nella delegittimazione della
ni sulla scena politica era prevedibile. mentre fingevano di affrontarsi dura- magistratura. E nel proteggere personaggi
mente in pubblico, continuavano ad come Alfredo Romeo, che hanno finan-
VANI MITI REFERENDARI accordarsi sottobanco perdonandosi le ziato il PD e lo stesso Rutelli, mancato
E non c da sperare in un vantaggio loro rispettive colpe e i loro comporta- sindaco di Roma.
per la democrazia dalla vittoria dei re- menti delittuosi e facendo sporchi affari La verit che la corruzione in Ita-
fendari, che aggraverebbe la situazione in privato. Il terzo punto che la politi- lia ha dimensioni epidemiche e che
in termini di rispetto della minoranza. ca italiana ispirata da un machiavelli- non esiste una maggioranza che gover-
Bisogna ricordare che il referendum smo deteriore anzich da una intransi- na con una opposizione che controlla e
non cancella la vergogna della assenza genza morale contro ogni compromesso. critica. Oggi la maggioranza governa in
del voto di preferenza e premia il parti- Quando tutti si attendevano - ma non sintonia con la minoranza, ed entrambe
to di maggioranza relativa in modo chi scrive - lautorizzazione della Camera sono proiettate non a risolvere i proble-
inaccettabile. Se, come prevedibile, il alluso delle intercettazioni con i politici mi del paese, ma a conquistare il potere
Partito delle libert dovesse superare il dei due poli coinvolti nelle telefonate per le loro private ambizioni. E se il
partito democratico, la conseguenza sa- con gli scalatori, e quando gli stessi inte- paese non si ridesta dal sonno, ci sar
rebbe disastrosa: lavvento di Silvio Ber- ressati fingevano di volere chiarezza su un futuro denso di incognite.
lusconi alla guida del paese per un tem- quelle conversazioni, ecco che la Camera Sullo scandalo delle nomine RAI a
po indefinito, favorito da un controllo dei deputati affermava la sua non com- casa Berlusconi gi calato un imbaraz-
monopolistico della informazione che petenza, e la competenza del parlamento zante ed eloquente silenzio del PD, do-
non ha pari in nessun paese del mondo europeo, a decidere sulluso giudiziario po un generico ed inconcludente atto di
democratico. Grazie al referendum, in- delle intercettazioni di DAlema sul caso accusa del segretario Dario Franceschi-
fatti, anche chi prende il trenta per cen- Unipol, sul presupposto che il ministro ni. Lunico a dire qualcosa di critico
to dei voti, superando tutti gli altri par- degli Esteri era parlamentare europeo. La sulla vicenda stato Antonio Di Pietro:
titi, governa come se avesse il 100% dei decisione sulla competenza di Strasbur- ma potr fare poco.
voti. Ed anche la Lega sarebbe non ne- go venne presa con il voto favorevole di
cessaria al PDL che potrebbe governare Forza Italia in sintonia con i DS. SVOLTA A SINISTRA
per altri 20 anni senza problemi di dis- Ma era una decisione sbagliata: la Siamo arrivati a un punto cruciale per il
senso interno. competenza a decidere sull'autorizzazio- sistema democratico: la presa di posizio-
Questo accade per i patti scellerati ne alluso delle intercettazioni nel caso ne del presidente Napolitano sulla ne-
sottobanco ieri tra Forza Italia e Demo- BNL-Unipol nei confronti di DAlema cessit di difendere la centralit del Par-
cratici di Sinistra, ed oggi tra PDL e PD. spetta alla Giunta delle autorizzazioni a lamento e le garanzie costituzionali de-
Berlusconi dispone ancora una volta, procedere e alla Camera dei Deputati del ve indurre alla mobilitazione perma-
per la campagna elettorale delle Euro- Parlamento italiano. nente tutti i democratici. Anche con il
pee, di tre reti private e di tutte le TV Lobiettivo di salvare DAlema ven- sostegno convinto ai partiti della sini-
pubbliche che si sono schierate a favore ne raggiunto grazie alla disponibilit di stra storica, i comunisti italiani e Rifon-
del cavaliere, fatta eccezione per Rai tre Giuseppe Gargani, presidente della dazione, che devono riconquistare la lo-
e Michele Santoro, che per non inci- Commissione affari giuridici dellEuro- ro rappresentanza parlamentare nellin-
dono nella campagna elettorale. parlamento; stato Gargani a gestire il teresse di milioni di lavoratori, disoccu-
dossier su DAlema. Lex delfino di Ci- pati e pensionati.
LA VERITA NELLE SCALATE riaco De Mita visse la vicenda come Non tollerabile che alcuni milioni
La crisi della nostra democrazia il risul- una nemesi storica. E anticip gi il fi- di italiani - come ha riferito recente-
tato di una serie di intese occulte tra mag- nale: si salver, si salver. (Corriere mente lIstat - vivano in povert assolu-
gioranza e opposizione su questioni fon- della Sera 20 settembre 2007). ta nella indifferenza della maggioranza
damentali venute alla ribalta della crona- e della opposizione. Ed altri milioni,
ca nel corso degli anni. Nella vergognosa specie tra i politici, vedano accrescere i


vicenda delle scalate, sulla quale calato Oggi la maggioranza loro privilegi: lode al governo inglese
un silenzio plumbeo, lopinione pubblica che ha deciso una stangata fiscale sui
ha ben compreso alcune cose. La prima
governa in sintonia con ricchi, con una aliquota del 50% per i
che nelle tre grandi scalate alla BNL, al- la minoranza, ed entrambe so- redditi che superano le 150.000 sterline
la Banca Antonveneta e a RCS-Corriere lanno. Questa la prima scelta che il
della Sera, gli stessi finanzieri, poi incri- no proiettate non a risolvere i pro- Governo italiano dovrebbe fare per
minati per bancarotta, aggiotaggio ed in-
sider trading in danno di milioni di
blemi del paese, ma a conquista- adempiere allinderogabile dovere di so-
lidariet politica, economica e sociale


ignari risparmiatori ridotti sul lastrico, re il potere per le loro pri- stabilito solennemente dalla nostra Co-
facevano affari sporchi ora con la sinistra stituzione (articolo 2) come fondamento
e ora con la destra, e spesso contempora- vate ambizioni. della Repubblica.

20 MAGGIO 2009
MISTERI
COLD CASE ALLITALIANA - LA CONTESSA VACCA AGUSTA

Imposimato ricostruisce da
par suo uno dei gialli in cui
la verit sembra essere
FRANCESCA AGUSTA
schiacciante, eppure tutto si
conclude con la classica
versione dellincidente, una
E IL MISTERO DELLA
caduta in mare. Ecco
perch, nel caso della
contessa Francesca Vacca
EREDIT IN FAVORE
Agusta, le cose non potevano
essere andate cos.
FERDINANDO IMPOSIMATO
DI TIRSO
L
UNED 9 gennaio 2001. della sparizione, telefonava ai Carabinie-
Portofino, villa Altachia- ri da fuori. Intervenirono i militari di
ra con vista sul mar Li- Portofino che prontamente iniziarono le
gure. Mancavano pochi mi- ricerche nella villa e dintorni con
nuti alle 19. La contessa lausilio dei cani, delle guardie forestali,
Francesca Vacca Agusta in- delle motovedette, di un elicottero e dei
dossava un accappatoio rocciatori, che si inerpicarono per il pen-
bianco, un paio di pantofole dio scosceso da cui sarebbe potuta essere
di colore diverso luna dal- caduta la contessa, sparita nel nulla.
laltra. Appena due ore pri- Le ricerche proseguirono per ore alla
ma si era nascosta dentro luce delle torce, in tutti gli angoli del
un armadio di casa, da do- parco e nel tratto di mare antistante la
ve telefon con il suo cellu- villa. Tuttavia della contessa non vi era-
lare. Ma a chi? Non si sa. Il no tracce.
numero chiamato dovrebbe La villa era stata costruita nel 1874
essere stato registrato. Po- da lord Carnansor, uno degli scopritori
Francesca Vacca Agusta. Nella foto piccola,
trebbe essere stata chiamata da qualcu- della tomba di Tutankhamen, e poi era
Imposimato in un disegno del suo amico
no, ma anche in questo caso il numero stata acquista dal conte Corradino Agu-
sta, da cui la contessa si era separata nel Federico Fellini.
sarebbe stato registrato.
Scoperta nellarmadio da Tirso Ron- 1985. Gli inquirenti, i giornalisti ed i co- dal movente: Francesca soffriva di de-
cato Gonzales, il suo convivente messi- noscenti della donna iniziarono a vaglia- pressione e prendeva delle pasticche.
cano, venne colta dalle convulsioni, cor- re le possibili ipotesi: fuga, caduta nel Questa ipotesi si palesava, per, in aper-
se nel bagno a piano terra ed inizi a vo- burrone, suicidio. Nessuno, inizialmente, to contrasto contro il fatto, riferito dai
mitare. Dopo usc sbattendo la porta a pens allomicidio. domestici, che alle 16 del giorno della
vetri che d sul terrazzo giardino della Come sempre accade quando non si scomparsa la contessa era di assoluto
villa, da dove si scorge a duecento metri trova una persona scomparsa, gli inqui- buon umore e non vedeva lora di parti-
di profondit il mare ligure che si infran- renti sono propensi a considerare, priori- re per il Messico. La governante della ca-
ge sugli scogli. In casa vi erano cinque tariamente, le strade pi comode e sbri- sa della contessa a Guernavaca conferm
domestici, il suo attuale compagno Tirso, gative: la sparizione volontaria o la cadu- che la signora Agusta sarebbe dovuta
e lamica del cuore della contessa: una ta accidentale a mare oppure il suicidio. giungere in Messico sabato 13 gennaio
certa Susanna. Costei, preoccupata dello Tuttavia lipotesi del sequestro a scopo 2001, tre giorni dopo la scomparsa. An-
stato di agitazione della donna, avrebbe di estorsione pot essere subito eliminata che Gonzales Tirso parl del progetto
voluto seguirla, ma venne distratta da in difetto della richiesta di riscatto, che della contesa di partire per il Messico
una telefonata. Da quel momento della di regola segue la cattura dellostaggio in due giorni dopo la scomparsa.
donna non si seppe pi nulla, sembrava un lasso di tempo ragionevole e che in- Dunque restavano da vagliare le al-
essersi dileguata. vece manc. Restavano, invece, le altre tre tre ipotesi: la fuga, la caduta acciden-
Alle due della notte giunse, nella vil- ipotesi: suicidio, morte accidentale, omi- tale o lomicidio. Qualcuno inizi a far
la Altachiara, il fratello della Contessa; cidio. Inizi la difficoltosa ricerca di circolare la notizia che la contessa era in
erano ormai trascorse otto ore dalla Francesca Vacca Agusta, balzata alla ri- preda ad uno stato di alterazione alcoli-
scomparsa, ma Tirso aveva preferito at- balta della cronaca mondana negli anni ca, era arrabbiata contro il suo compagno
tendere, sperava - disse per giustificare 80 per il suo matrimonio sontuoso con Tirso che voleva convincerla a trasferirsi
la sua inerzia - che la contessa ritornas- il re degli elicotteri Agusta. La stampa a Milano. Anche una ragione pi prosai-
se. Intanto Maurizio Raggio, informato prospett lipotesi di suicidio suffragata ca turbava la serenit della contessa: una

MAGGIO 2009 I
COLD CASE ALLITALIANA - LA CONTESSA VACCA AGUSTA
procedura esecutiva per il mancato paga- Villa Altachiara
mento di una parcella di cento milioni
di lire ad un avvocato. Ma questa pista voleva che il cadavere fosse trovato subi-
era un diversivo insostenibile, per una to, nella speranza che, con il trascorrere
donna che disponeva di miliardi. La dei giorni in mare, si fossero cancellate
contessa, infatti, aveva concluso una le tracce della violenza.
transazione per alcuni miliardi insieme E poi cera il figliastro. Rocky Agusta
al marito Corradino Agusta relativa alla parl della transazione da 50 miliardi che
spartizione delleredit degli Agusta. aveva firmato a favore della contessa.
A confondere la pubblica opinione e Quel giorno, il 20 dicembre del 2000,


gli inquirenti contribu, poi, una voce in- Francesca disse a Rocky: Con questo ac-
sistente: la donna aveva manifestato a La sera in cui la contes- cordo ho firmato la mia condanna a mor-
qualche conoscente lintenzione di farla sa si allontan, Tirso te. Ella, infatti, sapeva benissimo quali
finita; nelle sue frequentazioni monda- interessi ci fossero intorno alleredit.
ne si mormorava il suo apparire depres- scomparve per mezzora. Quan- Non resta che chiedersi chi possa
sa, il non essere brillante come un tem- aver commesso il delitto. La sola ipotesi
po. Da qui la conclusione che la contes-
do ricomparve era visibilmente plausibile non pu che far propendere
sa si era uccisa. sudato. Eppure quella sera di per lomicidio su commissione. Un sica-
Nel mare delle ipotesi pi improba- rio era stato mandato sul luogo, lo si era
gennaio a Villa Altachiara


bili, il pubblico ministero di Chiavari, fatto nascondere nella villa, aveva colpi-
una bella ragazza alle prima armi, Mar-
gherita Ravera, asser prudentemente:
faceva un grande freddo. to la donna e laveva portata via su una
imbarcazione. Mentre il mandante non
le circostanze della scomparsa portano poteva che essere al sicuro, protetto da
a diverse possibilit. Al momento non mare dalla sua villa, perdendo in tal mo- un alibi di ferro. Fra le tante testimo-
posso escludere niente. Tentiamo, allo- do lindumento e le pantofole; che fosse nianze, forse era decisiva per compren-
ra, una ricostruzione dei fatti. caduta in mare per disgrazia dal terrazzo dere il movente quella della cameriera
La donna usc quasi nuda dalla villa, o che fosse stata uccisa e poi lanciata in polacca Teresa, la quale asser che quella
Tirso non fece nulla per impedirglielo; mare con qualche sasso o peso al collo, sera, prima della sparizione, ci fu una vi-
perch? Eppure quella sera faceva molto in modo che il suo corpo non potesse vace discussione in salotto tra Tirso e la
freddo. E Maurizio Raggio dovera? In pi risalire a galla; gli assassini, successi- contessa. La stessa Teresa rimase profon-
Messico, in attesa della donna che vole- vamente, avrebbero operato la messa in damente colpita da una frase detta dalla
va rivederlo. La contessa non faceva che scena per accreditare la tesi del suicidio. contessa: lascer tutto ai poveri, dar
dire: vado da Maurizio; per lui aveva Sullaccappatoio, squarciato sul dor- tutto in beneficenza!. Da considerare,
gi lasciato il marito. Proprio insieme a so, allaltezza delle spalle, i periti trova- inoltre, la non irrilevante circostanza che
Raggio era stata accusata di aver gestito i rono tracce di sangue. Ma tale squarcio la sera in cui la contessa si allontan,
conti esteri di Bettino Craxi. E sempre non trov alcuna corripondenza sul ca- Tirso scomparve per mezzora. Quando
insieme, i due Bonny and Clyde in ver- davere, successivamente ritrovato, della ricomparve - dissero i domestici - era vi-
sione yet set erano sfuggiti ai tentacoli contessa. Sicch non poteva che ritenersi sibilmente sudato. Eppure quella sera di
della giustizia di Antonio Di Pietro, rifu- che il sangue fosse uscito dalla testa del- gennaio a Villa Altachiara faceva un
giandosi in Messico. Con lui il 13 mag- la contessa, colpita con violenza prima grande freddo. Tirso neg.
gio 1997 era stata infatti arrestata a Citt di essere gettata in acqua. Allapertura dei testamenti, successi-
del Messico ed estradata in Italia. Il 22 gennaio 2001, ben quattordici va alla morte della donna, il notaio Fe-
Nel frattempo si scopre che France- giorni dopo la scomparsa, colpo di sce- derico Solimena comunic che Tirso era
sco Di Martino, lavvocato che la assiste- na. A 400 chilometri da Portofino, tra gli stato nominato erede universale. Il mes-
va in alcune vicende, le aveva parlato al scogli della costa francese di Cap Ben- sicano ereditava villa Altachiara, valutata
telefono alle 18 del pomeriggio, poco nat, in Costa Azzurra, vicino a Tolone, fu 35 miliardi di lire; cinque miliardi di lire
prima della scomparsa: abbiamo parlato ritrovato il cadavere di Francesca Vacca in contanti depositati in una banca sviz-
di varie cose, nella voce non ho notato Agusta. Venne avvistato da alcuni turisti zera; due appartamenti milanesi del va-
alcun tipo di ansia. a Barnes Le Minoras, in un piccolo golfo lore di tre miliardi e mezzo; otto miliardi
Sempre pi inconsistente si rivelava accessibile solo dal mare. Per recuperar- in preziosi, fra cui lo splendido brillante
lipotesi del suicidio, che se commesso lo fu usata una gru. Lunico segno di marquis, che da solo costava un mi-
con un tuffo in mare dal pendio scosce- identificazione fu un anello allanulare liardo e mezzo. I Carabinieri scoprirono
so davanti alla villa, avrebbe almeno ri- destro, riconosciuto, poi, da Maurizio una minuta di testamento sul block
consegnato il corpo alle innumerevoli ri- Raggio. La Procura della Repubblica di notes recante la data dell8 gennaio 2001
cerche. Anche la fuga apparve semplice- Tolone dispose lautopsia e fece una im- (era stata scritta poche ore prima della
mente ridicola: come sarebbe potuta fug- portante scoperta: nei polmoni della scomparsa). In quella minuta la contessa
gire indossando solo una vestaglia? donna non cera traccia di aria, dunque cambiava ancora erede: non era pi Tir-
Il ritrovamento dellaccappatoio e la contessa era gi morta quando era ve- so! Dunque lei era decisa a diseredare il
delle due pantofole, l11 gennaio 2001, nuta a contatto con lacqua del mare. messicano. Proprio il viaggio in Messico
sulla spiaggia di Portofino, implic Inoltre i medici scoprirono una frattura sarebbe stata loccasione della revoca del
linterrogativo: come erano arrivate in alla testa e tre ferite alla nuca: colpi sec- testamento, e probabilmente della nomi-
quel luogo? A questo punto tre potevano chi, diretti, decisi. Non poteva, allora, na di Maurizio Raggio!
essere le soluzioni percorribili: che la non essere evidente che la contessa fosse Un anno dopo, il verdetto della Pro-
donna si fosse suicidata lanciandosi in stata portata da quelle parti da chi non cura di Chiavari: fu una disgrazia.

II MAGGIO 2009
DOPO IL CASO MILLS

CARACALLA
DOCET

La reazione scomposta del premier Silvio Berlu- posito - larticolo 101 della Costituzione.
E spiegarono - si fa per dire - che la
sconi di fronte alla sentenza di condanna di David Giustizia amministrata in nome del po-
polo e che per larticolo 102 della Co-
Mills, che lo vede coinvolto, prelude al ritorno in stituzione, la legge regola i casi e le for-
me di partecipazione diretta del popolo
campo di una riforma di stampo fascista tenuta in allamministrazione della Giustizia. Si
prevedeva lampliamento della compe-
caldo finora. Un disegno di legge incostituzionale tenza delle giurie popolari, come prelu-
dio dei giudici elettivi.
per sostituire i magistrati con giudici popolari. IL NO DEI COSTITUENTI
Nel disciplinare le giurie popolari, i no-
FERDINANDO IMPOSIMATO
stri costituenti spiegarono che il concet-

L
A CONDANNa di David popolare dei giudici. Un argomento del to di sovranit popolare non comporta
Mills a causa dei quale nessun quotidiano si occupa. la partecipazione del popolo allammi-
600.000 dollari ricevuti Lipotesi dellelezione popolare dei nistrazione della giustizia. Per questo
da Berlusconi per le 64 giudici evoca una proposta di legge di previdero nellarticolo 102 della Costi-
societ offshore e lofferta stampo neofascista, in letargo ma non tuzione che la funzione giurisdizionale
di impunit a favore del abbandonata, avanzata da Giancarlo Pit- esercitata da magistrati ordinari, isti-
presidente del Consiglio, telli e Giuseppe Anedda, che prevede di tuiti e regolati dalle norme sullordina-
va di pari passo con lo estendere la partecipazione diretta del mento giudiziario. Nei lavori preparato-
scandalo della mancata popolo allamministrazione della giusti- ri alla Costituzione, essi criticarono anzi
condanna di Silvio Berlu- zia per reati gravi come corruzione, con- il tentativo di estendere il sistema dei
sconi per lo stesso reato di cussione, peculato, calunnia, falsa testi- giudici popolari, prelevati soltanto in
corruzione. E richiama la attenzione su monianza, falsa perizia, associazione ma- base a requisiti minimi (la licenza me-
un recente disegno di legge incostituzio- fiosa, voto di scambio, oltre ai delitti di dia), osservando che per la funzione di
nale presentato da Umberto Bossi in no- omicidio e strage. Per giustificare questa giudice occorre spesso una determinata
me e per conto di Berlusconi: lelezione proposta, i relatori invocarono - a spro- capacit tecnica.

10 GIUGNO 2009
POTERE

Gi Socrate si meravigliava che i giu- casuale individuazione) per il potere


dici fossero eletti dal popolo, senza alcun legislativo ed esecutivo, si arresta di
elemento di capacit. La verit che la fronte alle altre funzioni statali che
tesi secondo cui la Giustizia democrati- richiedono grande capacit tecnica.
ca se amministrata direttamente dal Perci in materie come i reati contro
popolo una delle assurdit pi macro- la pubblica amministrazione, che que-
scopiche utilizzate per giustificare stione di scienza, non gli ideali demo-
lintroduzione surrettizia del giudice cratici sono da invocare, n quelli della
eletto dal popolo, ipotesi del tutto esclu- sovranit popolare, che non si concilia
sa dalla Costituzione. con la scelta casuale, vale a dire arbitra-
Lestensione indiscriminata della ria, dei giudici popolari allamministra-
competenza delle giurie popolari - anco- zione della Giustizia, ma ragioni di con-
ra peggiore della scelta dei giudici eletti- venienza, per favorire il potere e garan-
vi - si pone inoltre in contrasto con tirne limpunit. E cio per favorire per-
larticolo 106, secondo cui le nomine sone come Silvio Berlusconi e affini, che
dei magistrati hanno luogo mediante non avrebbero pi bisogno del lodo Il giudice milanese Valeria Gandus, che ha
concorso. Quale garanzia di imparziali- Alfano per avere adeguata protezione pronunciato la recente sentenza di condanna
t potrebbero dare cinque giudici popo- contro giudici indipendenti e imparziali, per David Mills. Lo vediamo nella foto di aper-
lari simpatizzanti di un partito di destra capaci di applicare il principio che la tura. A destra, Silvio Berlusconi.
che dovessero giudicare un amministra- legge uguale per tutti.
tore appartenente alla loro stessa parte? cittadini alla tutela dei propri beni, si
O cinque simpatizzanti della sinistra IL PREMIER E I GIUDICI ELETTIVI traduce nella violazione delle regole
chiamati a giudicare un loro leader poli- I giudici elettivi dovrebbero rispondere della democrazia. Un giudice, piegando
tico? O viceversa? Scrivono i costituenti: al popolo delle loro attivit e dei loro la interpretazione della legge agli inte-
Se il problema viene posto sul piano errori e non avere totale libert di deci- ressi di una parte politica, si sostituisce
politico, bisogna avere il coraggio di dere anche contro la volont popolare. al popolo nella selezione dei suoi rap-
chiederne limpostazione integrale: o si Per giunta, con loligopolio delle tv nelle presentanti. Egli pu, attraverso le sue
arriva alla elettivit di tutti i giudici, ma mani del premier, il 90 per cento dei giu- decisioni personali ispirate ad una ideo-
in questo caso occorre modificare la dici sarebbe al servizio di Berlusconi, il logia politica, far prevalere un partito
Costituzione, o si rinuncia alla giuria quale a sua volta promuoverebbe la loro piuttosto che un altro, un uomo politico
popolare per reati che richiedono una campagna elettorale. in luogo di un altro.
particolare scienza. Ecco cosa rispose il filosofo Bertrand
Russel a chi gli chiedeva quale fosse IL VALORE DELLIMPARZIALITA
SOVRANITA E LEGALITA stato il risultato dellelezione dei giudi- Limparzialit la prima garanzia dei cit-
Il concetto di sovranit popolare, contra- ci statali in America: Quando ai tempi tadini contro il rischio della giustizia
riamente a quanto afferma la relazione al di Jackson, in America, la gente si rese politica. Il problema eterno. In tutte le
disegno di legge Pittelli-Anedda, non conto di questo pericolo dei giudici che epoche chi governa cerca di assoggettare
commporta la partecipazione del popolo contrastavano la volont popolare, si i giudici al proprio potere per garantirne
allamministrazione della giustizia. Que- decise che bisognava designare i giudici la conservazione. I precedenti da citare
sto il punto. Lesigenza della capacit statali per elezione. Il rimedio, per, si sarebbero moltissimi.
tecnica, dellidoneit a talune funzioni, dimostr peggiore della malattia. Valga per tutti il ricordo della vicen-
incompatibile con una indiscriminata Le giurie popolari sono alla merc di da drammatica di Papiniano e Ulpiano,
partecipazione del popolo (Lavori prepa- implacabili prosecutor forti con i deboli che erano i vertici della giurisdizione -
ratori Costituzione, 14 novembre 1947). a deboli con i forti. I giudici nominati qualcosa di simile alla Corte di Cassa-
Disse Giovanni Leone: Coloro che per concorso garantiscono il massimo zione - al tempo dellimperatore Cara-
qui e fuori, con tante nobili ed apprezza- livello di imparzialit, che la pi calla. Chiamati dallimperatore a difen-
te parole, reclamano la partecipazione importante tra tutte le virt di cui il giu- derlo dinanzi al Senato per lomicidio
del popolo allamministrazione della dice deve essere dotato, prima della sag- del fratello Geta, si rifiutarono entrambi
giustizia, si sono mai azzardati a chiede- gezza, dellonest, e dellequilibrio. di scendere nellagone politico. Preferi-
re la partecipazione del popolo alla dife- La violazione del principio di impar- rono essere decapitati piuttosto che
sa dellimputato, e pi ancora allinse- zialit, oltre a ledere il diritto di tutti i rinunziare alla loro terziet e indipen-
gnamento, che una funzione sociale? denza rispetto allimperatore ed al
Si sono mai domandati perch il cittadi- Senato, espressione del potere esecuti-


no con la licenza elementare idoneo ad
amministrare la giustizia e non invece
Torna in campo una vo e legislativo.
E se vero che il giudice un uomo
idoneo ad insegnare, a formare cio la proposta di legge di come gli altri, vero anche che, a diffe-
coscienza dei giovani, l dove si richiede renza degli altri, deve saper reprimere le
una maggiore inserzione allelemento
stampo neofascista che prevede sue passioni e tener lontane le tentazioni
sociale nel sistema tecnico, e non pure giudici popolari per reati gravi di mettersi al servizio del potere, pena
idoneo alla difesa davanti al giudice limpossibilit di svolgere degnamente la
popolare del suo simile? Se una risposta come associazione mafiosa, voto sua funzione.
affermativa non si pu dare a queste


Berlusconi vuole emulare Caracal-
domande, ci significa che la partecipa-
di scambio, oltre ai delitti la? Attenzione: ci che stato pu ripe-
zione del popolo, che scelta (e non di omicidio e strage... tersi, diceva Tucidide.

GIUGNO 2009 11
MISTERI
COLD CASE ALLITALIANA - IL CASO CARLOTTO

Oggi Massimo Carlotto


uno scrittore di successo. Ma
il suo calvario durato
LINNOCENZA DI
quasi ventanni. A partire da
quel 20 gennaio 1976,
quando prest soccorso ad
MASSIMO CARLOTTO
una sconosciuta che era
stata accoltellata. E fu con-
dannato per il suo omicidio.
E GLI ERRORI DELLA
Qui Imposimato ricostruisce
tutti gli errori giudiziari.
FERDINANDO IMPOSIMATO
GIUSTIZIA ITALIANA
U
N CASO CHE lascia sgo-
menti quello di Mas-
simo Carlotto, costret-
to per venti anni a lottare
contro una mostruosit giu-
ridica che lo volle colpevo-
le di un delitto del quale
era innocente.
Massimo Carlotto entr
nella storia giudiziaria del
nostro paese il 20 gennaio
del 1976, quando, fiducio-
so nella giustizia, si pre-
sent spontaneamente ai
Carabinieri di Padova per
riferire quanto aveva visto: una ragazza
colpita da sessanta coltellate che chiede-
va aiuto allinterno della propria abita-
zione a Padova. Era subito accorso ed
aveva trovato una donna sconosciuta fe-
rita a morte. Aveva cercato di aiutarla,
ma inutilmente: la ragazza esal l'ultimo
respiro tra le sue braccia senza dire chi
l'aveva accoltellata.
Massimo, dopo essersi consultato
con degli amici e con un legale, aveva
deciso di denunciare il fatto presso una
stazione di Carabinieri, raccontando di speranza di vedere riconosciuta la sua Massimo Carlotto oggi. Nellaltra foto, il
essere passato per via Faggin nel pome- innocenza. ritratto che Federico Fellini fece del suo
riggio di quel 20 gennaio, mentre era Dopo due anni e tre mesi di carce- amico Ferdinando Imposimato.
impegnato in unindagine su un traffico razione preventiva, si celebr il primo
di droga per conto di Lotta Continua processo. La Corte d'Assise lo assolse e nuovamente incarcerato, ricevendo la
e di avere udito delle invocazioni di ne ordin la immediata scarcerazione. sentenza conferma in Cassazione. Poi,
aiuto provenieti dalla villetta bifamilia- Lincubo sembrava finito, ma non era caso rarissimo in Italia, si ebbe la revi-
re abitata dalla famiglia della sorella e cos: laccusa impugn la sentenza e sione del processo di appello. La Cassa-
dalla famiglia Magello. nel dicembre del 1979, dopo meno di zione riconobbe, dunque, che la Corte
In pochi minuti la sua testimonian- due ore di Camera di Consiglio, i giu- di Assise dAppello non aveva adegua-
za si trasform in un elemento di colpe- dici di appello, senza che fosse inter- tamente valutato alcuni elementi che
volezza: Carlotto fu accusato di omici- venuto alcun elemento nuovo contro dimostravano la presenza, sul luogo del
dio volontario aggravato ed inizi quel Carlotto, ribaltarono la sentenza di pri- delitto, di una persona mai identificata:
tragico pellegrinare tra carceri e Corti di mo grado e lo condannarono a 18 anni colui che era stato il vero assassino.
Assise, condanne e assoluzioni che con- di reclusione. Tra le dita della povera vittima,
sumarono la sua giovinezza e la sua Il 2 febbraio 1985 Massimo venne Margherita Magello, era stata infatti

GIUGNO 2009 I
COLD CASE ALLITALIANA - IL CASO CARLOTTO
trovata una formazione pilifera che non I giudici della Corte non potevano,
apparteneva n a Massimo n a Mar- comunque, conoscere il dramma che Parte da Roberto Calvi ma
gherita; su un fustino di detersivo rin- stava dietro le carte processuali: un es-
venuto nel luogo del delitto era stata, sere umano il quale, entrato in carcere
arriva ai nostri giorni, con
altres, riscontrata la presenza di mac- poco pi che adolescente ed in ottimo tanto di riconoscimenti uffi-
chie di sangue appartenenti a persona stato di salute, aveva contratto una
con sangue di gruppo B (limputato e la grave e progressiva forma di dis-meta- ciali, la storia mai del tutto
vittima aveva rispettivamente sangue di
gruppo A e O); sul corpo della vittima,
bolismo. Lo stesso perito dufficio, no-
minato dal Tribunale di Sorveglianza,
chiarita dei rapporti fra il
inoltre, era stata trovata unimpronta la- riconobbe che la vita di Carlotto era nostro paese ed il Nicaragua,
sciata da una suola di scarpa certa- appesa ad un filo e che il suo ritorno
mente diversa da quelle lasciate dal in carcere comportava il rischio di terra di potenti massoni e di
Carlotto.
I primi due elementi di prova, che
leggerne il necrologio da l a qualche
giorno sui quotidiani.
paradisi fiscali nella quale
dimostravano l'innocenza di Massimo La Cassazione aveva tutti gli ele- era sbarcato anche Calisto
Carlotto, non vennero per, stranamen-
te, pi ritrovati. Malgrado ci, nel giu-
menti per annullare la sentenza di con-
danna. Ma se ci fosse avenuto, lo Sta-
Tanzi con la sua Parmalat
dizio davanti alla Corte di Assise to, la cui colpevole incuria aveva per- prima del crac.
dAppello di Venezia, venne pronuncia- messo la distruzione delle prove dellin-
to un verdetto di assoluzione di Carlot- nocenza di un suo cittadino, avrebbe SOLANGE MANFREDI
to per mancanza di prove. avuto il dovere di trovare i rimedi per
Nel dubbio se applicare le norme del porre fine ad un calvario che durava da
nuovo o del vecchio codice di procedura oltre sedici anni. Chi, se non i persecu-
penale, si fin davanti alla Corte Costitu- tori di Carlotto che non si rassegnavano
zionale, che non ebbe perplessit: la si- a vederne riconosciuta linnocenza, ave-
tuazione di insufficienza di prove, accer- vano distrutto le prove?
tata nel giudizio di revisione, non pu A ci si aggiunga unultima ragguar-
che determinare lassoluzione per non devole considerazione: non venne fatto
aver commesso il fatto. uso della principale scienza ausiliaria
L'incubo, purtoppo, ancora non vol- della giustizia, la logica. Dunque, non ci
geva al termine. Il processo torn in si pose la elementare domanda: perch
Corte di Assise dAppello dove, per, lassassino avrebbe dovuto raccontare la
erano nel frattempo cambiati i giudici, storia di un assassinio da lui commesso
quelli che si erano precedentemente ad amici e parenti e poi allArma dei
espressi per la innocenza di Carlotto. I Carabinieri? Lui che non era stato visto
nuovi giudici popolari, in contrasto con da nessuno e che non poteva essere ac-
quanto previsto dalla legge, ritennero cusato dalla vittima, morta quando egli
Carlotto colpevole e lo condannarono a si rec alla stazione dei Carabinieri?
18 anni di reclusione. Non cera nessuna ragione per farlo:
Contro la sentenza proposero ricorso nessuno mai sarebbe risalito a lui.
i difensori, denunciando numerose vio- E ancora, quale movente lo avrebbe
lazioni di legge sia sostanziali che pro- spinto a commettere un delitto cos fe-
cessuali. Il 24 novembre 1990 la Corte roce? Nessuno. Carlotto non conosceva
di Cassazione esamin il processo. la vittima, che non era stata n violenta-

L
ta n rapinata. Gli stessi capelli trovati O STRETTO RAPPORTO che lega lItalia al
nelle mani della ragazza, diversi da Nicaragua di lunga data, continuo e
quelli di Carlotto, erano una chiara pro- imbarazzante, eppure di quel paese
va di innocenza, che lui di certo non si parla solo come terra desilio dorato
aveva alcun interesse a fare sparire. per ex (presunti) brigatisti. Invece, il col-
Nonostante tutto ci, la sparizione si ri- legamento fra la nostra penisola e il Ni-
solse in una condanna ingiusta di Mas- caragua dura da decenni, ed fatto di
simo Carlotto. traffici illeciti, riciclaggio, banche, tesori
Arriv infine la concessione della scomparsi ed immunit diplomatiche.

Non ci si pose la ele- grazia, ma non fece che sancire la col- Era il 1977 quando Roberto Calvi,
pevolezza di Massimo Carlotto e la pro- iniziati i problemi del Banco Ambrosia-
mentare domanda: babilit dellerrore giudiziario. no in Italia, decise di aprire a Managua,
terra del confratello massone Somoza, il
perch lassassino avrebbe dovu- E palese che si tratt di un caso
emblematico di giustizia negata: le in- Banco Commercial, sicuro di poter tro-
to raccontare la storia di un dagini a senso unico, la fallacia delle vare, nel paese centroamericano, amici
perizie, la scomparsa dei reperti, la nul- fidati pronti a dargli una mano nei suoi
assassinio da lui commesso ad lit della sentenza di condanna, le vio- traffici. Amici che, poi, hanno probabil-
amici e parenti e poi allAr- mente continuato nella loro attivit di


lazioni dei diritti delluomo, la gravit
delle condizioni di salute di chi, da mutuo soccorso, come testimonierebbero
ma dei Carabinieri?... troppo tempo, attendeva giustizia. alcuni fax trovati durante una perquisi-

II GIUGNO 2009
LO SCENARIO DEL DOPO ELEZIONI

LO ZAMPINO DI B Dario Franceschini. schini, che sbaglia a parlare di inver-


Nellaltra pagina, sione di tendenza.
Massimo DAlema. La prima cosa da fare abbandona-
re la condivisione delle riforme costi-
tuzionali con il centro destra: sarebbe
il colpo di grazia alla democrazia.

ASTENUTI DI SINISTRA
Il primo, inequivocabile segnale della
sconfitta stato il livello di astensioni:
7 milioni di votanti in meno rispetto al
2008, con un aumento sensibile degli
astenuti al ballottaggio del 21 giugno:
molti elettori scontenti del centro de-
stra, non si riconoscono nel PD, nellI-
talia dei Valori e nei partiti della sini-
stra. Lastensionismo non neutro. E
un preciso segnale di protesta per la
lontananza della gente dalla politica
Invece di intonare il mea culpa, Franceschini e non solo del governo, ma anche del-
lopposizione. Per lItalia del Valori era
DAlema si dicono soddisfatti del tracollo elettora- una occasione eccezionale londata di
scandali sessuali che ha travolto il
le e lanciano le candidature in vista del congresso. premier. In qualunque paese normale
Berlusconi sarebbe stato costretto alle
Lo scenario vero quello di una rinnovata intesa dimissioni, invece ha vinto, conqui-
stando 34 Province, rispetto alle 9 che
istituzionale destra-sinistra, quellinciucio mai aveva, e tre comuni capoluogo.
Ma anche per Antonio Di Pietro,
morto che ha consegnato il Paese alla destra. che pi di tutti aveva attaccato il Pre-
sidente del Consiglio, si trattato di
una mezza sconfitta: la speranza di ca-
FERDINANDO IMPOSIMATO
talizzare il voto dei milioni di delusi

L
E ELEZIONI EUROPEE sono sta- piano internazionale sono serviti a po- fallita. Idv, secondo una stima della
te segnate da una serie di co: il Pdl ha vinto e il PD ha subito una Swg riportata dallUnit, riuscita a
debacle della sinistra in notevole flessione che alcuni leader, fra catturare 939.000 elettori del PD, ma
quasi tutta Europa. Francia, cui il redivivo Romano Prodi (ma non ben poco dalla destra. Di Pietro ha ac-
Regno Unito, Germania, Spa- aveva abbandonato la politica?), hanno centuato le divisioni nel centrosinistra
gna, Portogallo, Olanda, Fin- tentato di far passare per un successo senza indebolire la maggioranza.
landia, Repubblica Ceca, Un- del progetto politico del partito. Secondo la Swg, lemorragia del
gheria, Bulgaria ed Estonia, Intanto si accentuano le divisioni PD si manifestata sia verso lIdv che
con lievi progressi in Grecia, interne al PD, dopo la sua collocazione verso la sinistra radicale; hanno votato
Cipro, Malta, Polonia, Romania in Europa nellalleanza dei socialisti e per i comunisti 294.000 ex elettori del
e Lituania. Anche in Italia c stata la dei democratici (Asde). Marc Lazar, PD, altri 342.000 a favore di Sinistra e
netta sconfitta del centro sinistra, pur uno dei maggiori politologi europei, ri- Libert, mentre 224.000 hanno scelto i
nella perdita di credibilit del presiden- conosce in una intervista allEspresso radicali. Nel complesso gli elettori del
te del Consiglio per i gravi scandali in che la destra e la Lega hanno vinto; PD passati ad altre formazioni di cen-
cui stato coinvolto, le bugie propalate una vittoria che resta, nonostante trosinistra e di sinistra ammontano alla
a Porta a Porta, la implicazione nel pro- lesito dei ballottaggi. Ai comuni di bella somma di 1.855.000 persone. Il
cesso per corruzione contro David Bologna, Bari, Firenze e Padova c passaggio di elettori del PD a formazio-
Mills. E nonostante i legami con politici stata una semplice conferma, e con ni del centrodestra e del centro stato
come Luigi Cesaro, imprenditore che, maggiore incertezza, della sinistra. Sil- altrettanto consistente: 265.000 dei de-
secondo il pentito Vassallo, avrebbe vio Berlusconi sopravvive al disdoro e mocratici del 2008 hanno votato per il
operato in Campania nel traffico dei ri- alle critiche aspre che gli sono piovute Pdl e per la Lega Nord. E altri 198.000
fiuti con i casalesi. Gli attacchi del Ti- addosso anche dalla Chiesa, oltre che sono passati allUdc. A lasciare il PD
mes, di Liberation, del Guardian, del dalla pubblica opinione. Di questo suc- per il centrodestra sono stati 487.000
Pais e la brutta figura del premier sul cesso deve prendere atto Dario France- elettori, mentre a compiere il percorso

12 LUGLIO/AGOSTO 2009
POTERE

BAFFINO
Milano e di Venezia, LE COLPE DI BAFFINO
portando altra acqua Dopo avere distrutto la sinistra stori-
al mulino della Lega, ca, cui ha preferito alleanze con Tot
che ora rilancia le sue Cuffaro vasa vasa e con Gianfranco
pretese riformatrici Fini, DAlema ora evoca una smarrita
contro la Costituzione. identit di sinistra. Non pago delle
Nel frattempo, do- devastazioni prodotte nel PD, ci fa sa-
po aver cagionato il pere attraverso Repubblica che ha
crollo del PD, Veltroni una tentazione, scendere in campo in
vede un partito in prima persona. Giocare in campo
cui i giovani sono la aperto la partita e candidarsi alla se-
spina dorsale. Eppu- greteria. Un azzardo - dice Giannini-
re, proprio lui sembra che sembra fuori della logica e fuori
negato per scegliere della storia. Intanto Enrico Letta si fa
nuovi talenti politici: avanti per sostenere Pierluigi Bersani,
il figlio di Roberto bravo politico con il solo punto debole
Colaninno inesisten- di essere un uomo fantoccio nelle ma-
te, mentre Sergio Za- ni di DAlema, che attraverso lui trove-
voli, presidente della rebbe ancora spazi nel partito e nel
Commissione di Vigi- Governo.
lanza Rai, si distingue Non si pu accettare come solu-
per il suo totale asser- zione ad uneventuale crisi di Governo
vimento al Pdl. per la (improbabile) caduta di Berlu-
Il problema princi- sconi, lidea - vagheggiata alla vigilia
pale il rifiuto del dello scandalo degli squallidi festini di
inverso sono stati 319.000. rinnovamento radicale del gruppo diri- Palazzo Grazioli - di un esecutivo isti-
Il PD ha perso una parte consisten- gente, a partire da coloro che hanno su- tuzionale di transizione nel quale lo
te dei suoi voti a favore delle forma- bito sconfitte ripetute ad opera di Berlu- stesso DAlema dovrebbe avere un ruo-
zioni che hanno sostenuto le posizioni sconi. E invece la nomenklatura del PD lo di governo accanto ad esponenti
pi radicali. reagisce con disappunto alla vittoria del- della destra. Lo scenario evocato dal-
Ma il dato pi significativo che il la Serracchiani, temendo di perdere po- lEspresso (18 giugno 2009, Marco Da-
23,2% dei votanti del 2008 sono rima- sizioni di potere dentro il partito. Massi- milano), dopo le anticipazioni di
sti a casa. Un numero enorme, che ha mo DAlema - ricorda Massimo Gianni- DAlema circa scosse che avrebbero
due precisi significati: il nuovo leader ni su Repubblica - minaccia: attenti, cagionato la caduta del premier, riguar-
del partito ha deluso per assenza di un cos scorrer il sangue. Traduzione: da da la possibile intesa del Presidente
progetto politico chiaro; inoltre c il qui guai a mandarmi via: non me ne an- della Camera con il Ministro Tremon-
mancato ricambio generazionale al dr nemmeno morto. Non gli sono ba- ti, in asse con Massimo DAlema.
centro e in periferia. Il secondo mes- state le clamorose e sonore sconfitte in-
saggio che Di Pietro non e non sar flittegli dal premier. DAlema ha trasfor- LA CONNECTION DE NOANTRI
il nuovo messia del centrosinistra. mato le elezioni in un referendum per- La semplice ipotesi di un accordo con-
sonale e ora si sente confortato dal ri- sociativo tra PD e Pdl costituisce il
PARTITO DEI VELENI sultato. A Piombino, Orvieto, Firenze, colpo di grazia alle residue speranze di
Fin qui la diagnosi. Vediamo la progno- con me piazze piene, esulta. Ma di- un riscatto del centrosinistra. La stessa
si: il futuro incerto. Per via della mag- mentica un particolare: sono rimaste se- ipotesi dimostra come DAlema, con
gior forza del centro destra e della fles- mivuote le urne del PD. La perdita di lavallo del vertice PD, continua a
sione del PD, per via della discordia quasi 4 milioni di voti - di cui parla mantenere rapporti politici e di puro
che avvelena il centrosinistra, ma so- lUnit del 10 giugno - non gli basta. potere con esponenti della destra. Co-
prattutto a causa della resistenza e del- DAlema pretende di dare un program- me ai tempi della sciagurata bicamera-
lostinazione a restare alla guida del ma al partito. Finge di non capire che la le che port allinfausta riforma del ti-
partito da parte di coloro che hanno crisi del PD dovuta alla presenza sua, tolo V della Costituzione.
consegnato il Paese nelle mani del cen- di Veltroni e di Francesco Rutelli. Si perpetua il desolante spettacolo
tro destra. Anzich ritrovare larmonia e del primo partito di opposizione che,
lasciare il posto alle nuove generazioni, il giorno successivo alle elezioni, dopo


gli ex Ds e Margherita affilano le armi e Si perpetua il desolante aver condiviso con il presidente del
fanno fuori dalla competizione per il Consiglio la scelta del s al referendum
congresso i vari Ignazio Marino, Debo- spettacolo del primo contro la democrazia, esulta per aver
perso solo 4 milioni di voti rispetto al-
ra Serracchiani e Davide Sassoli.
DAlema, dopo aver concorso alla frana
partito di opposizione che, il le politiche, e sogna di continuare a
del 6 e 7 giugno, si illude che le vittorie giorno successivo alle elezioni, colludere con spezzoni di quella mag-
al sud possano bilanciare lesito negati- gioranza guidata da Silvio Berlusconi.
vo delle europee, le sconfitte alle pro- esulta per aver perso solo 4 Dimenticando che milioni di eletto-


vinciali di Milano e Venezia e la perdita milioni di voti rispetto alle ri hanno abbandonato la casa, aspet-
tando che qualcuno, a sinistra, li ri-
di comuni storici come Prato. E trascura
che il Pdl ha conquistato le province di ultime politiche... concili con la politica.

LUGLIO/AGOSTO 2009 13
LE COLLUSIONI STATO-MAFIA

Lo Stato Cosa Nostra


Il filo rosso che lega pezzi dello Stato, servizi e mafie,
oggi viene alla luce destando clamore con le rivela-
zioni di Ciancimino, ma parte da lontano. Imposi-
mato, un protagonista di quegli anni della storia
italiana, ripercorre le tappe del patto scellerato.
FERDINANDO IMPOSIMATO
Tot Riina

M
OLTI ANNI FA una giornali- si mafiosi a rivelare questo collegamento
sta americana, Judith Har- tra Gelli e Riina. ai fratelli Pellegrinetti, a Maurizio An-
ris, del Readers Digest, mi I servizi segreti di quel tempo non per- dreucci e a Claudio Vannicola, mentre si
chiese quale fosse la differenza tra sero tempo: strinsero patti scellerati con Pip- discuteva del controllo del territorio del
Brigate rosse e mafia. Senza pen- po Cal e la banda della Magliana, contro Tufello per il traffico di stupefacenti, si par-
sarci due volte risposi: le Br sono la quale, senza rendermene conto, fin dal l di un attentato alla vita del giudice Fer-
contro lo Stato, la mafia con lo 1975 avevo cominciato ad indagare, assie- dinando Imposimato. Dal discorso si ca-
Stato. E spiegai che la capacit del- me al pm Vittorio Occorsio: con lui tratta- piva che non si trattava di unidea estem-
la mafia di intessere legami stretti con le vo alcuni processi per sequestri di persona, poranea: era evidente che erano stati ef-
istituzioni - politica, magistratura, servizi tra cui quelli di Amedeo Ortolani, figlio di fettuati dei pedinamenti nei confronti del
segreti - a tutti i livelli. Con le buone o le Umberto, uno dei capi della P2, di Gianni magistrato e della moglie; che erano stati
cattive maniere. Chi resiste, come Boris Bulgari e di Angelina Ziaco; sequestri che verificati i luoghi nei quali lattentato non
Giuliano, Carlo Alberto Dalla Chiesa, vedevano coinvolti esponenti della Ma- avrebbe potuto essere eseguito con suc-
Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, vie- gliana, della P2 e del terrorismo nero. Tra cesso; si era stabilito che comunque non
ne eliminato, senza piet. Collante tra ma- gli affiliati alla loggia di Gelli cera un noto si trattava di un obiettivo impossibile, per
fia e Stato da sempre la massoneria. avvocato penalista, riciclatore del denaro carenze della sua difesa nella fase degli
Questo sistema di legami, che risale alla dei sequestri, che poi venne stranamente spostamenti in auto: il luogo in cui
strage di Portella delle Ginestre, non si assolto dopo che Occorsio aveva dato pa- lattentato poteva essere realizzato era in
mai interrotto nel corso degli anni, anzi rere contrario alla sua scarcerazione. Di quel- prossimit del carcere di Rebibbia dove la
si rafforzato ed diventato pi sofisti- la banda facevano parte uomini come Da- strada di accesso allistituto si restringeva
cato. Ma molti hanno fatto finta che non nilo Abbruciati, legati alla mafia ed ai ser- e non vi erano presidi militari di alcun ge-
esistesse. Complice la stampa manovrata vizi segreti. Occorsio, che aveva scoperto nere. Proseguiva Mancini: Quando sen-
da potenti lobbies economiche. lintreccio tra la strage di Piazza Fontana, timmo il discorso che si fece a tavola, io e
Da qualche tempo affiorato, nelle in- leversione nera e la massoneria, venne as- Toscano pensammo che lattentato doves-
dagini sulle stragi mafiose del 1992, il te- sassinato l11 luglio 1976. Per lattentato fu se essere una sorta di vendetta per
ma della possibile trattativa avviata da Co- condannato Pier Luigi Concutelli, che ri- limpegno profuso dal magistrato nei pro-
sa Nostra tra lo stato e la mafia dopo la sult iscritto alla loggia Camea di Palermo, cessi per sequestri di persona da lui istrui-
strage di Capaci, per indurre le istituzioni perquisita da Falcone. ti e che avevano visto coinvolti i com-
ad accettare le richieste mafiose: questo sa- La mia condanna a morte fu pronun- mensali, i quali parlavano del giudice Im-
rebbe il movente della uccisione di Bor- ciata, probabilmente dalla stessa associa- posimato definendolo quel cornuto che
sellino. Non ho dubbi che le cose siano zione massonica, subito dopo che fui in- ci ha portato al processo. Successiva-
andate proprio in questo modo. Ma per ca- caricato di istruire il caso Moro, in cui ap- mente, parlando dellattentato ai danni del
pire quello che si verificato ai primi an- parvero uomini della mafia guidati da Ca- giudice Imposimato, Abbruciati mi spieg
ni 90, occorre uno sguardo verso il pas- l, i capi dei servizi manovrati dalla ban- che, al di l delle ragioni personali che pu-
sato. Partendo dallassassinio di Aldo Mo- da della Magliana e politici amici di Gel- re aveva, aveva ricevuto una richiesta in
ro e da ci che lo precedette e lo segu. li. A raccontarlo al giudice Otello Lupac- tal senso da personaggi legati alla mas-
Con la riforma del 1977, che istitu il chini fu il mafioso Antonio Mancini; co- soneria, dei quali il giudice Imposimato
Sismi ed il Sisde, i primi atti del presi- stui disse che verso la fine del 1979 o i pri- aveva toccato gli interessi.
dente del consiglio Giulio Andreotti e del mi del 1980, avendo fruito di una licenza In seguito, durante le indagini su An-
ministro dellinterno Francesco Cossiga dalla Casa di lavoro di Soriano del Cimi- dreotti per lomicidio di Mino Pecorelli, il
furono la nomina ai vertici dei servizi se- no, non vi aveva fatto rientro; in occasio- procuratore della Repubblica di Perugia
greti di Giuseppe Santovito e Giulio Gras- ne di un incontro conviviale in un risto- accert che alla riunione, nel corso della
sini, due generali affiliati alla P2 di Licio rante di Trastevere, lAntica Pesa o Chec- quale si parl dellattentato alla mia per-
Gelli: che gi allora era legato a Tot Ri- co il carrettiere, cui aveva partecipato as- sona, avevano partecipato due uomini dei
ina, il capo di Cosa Nostra. Furono diver- sieme ad Abbruciati, a Edoardo Toscano, servizi segreti militari italiani di cui Man-

10 SETTEMBRE 2009
POTERE

cini fece i nomi: essi furono incriminati e delle indagini su Moro, venne ucciso mio di fatto non fu cos. La Loggia del Venera-

ra
rinviati a giudizio per favoreggiamento. In fratello Franco da uomini della mafia ma- bile mantenne il controllo sui servizi se-
seguito i due mi avvicinarono dicendomi novrati da Cal: gli stessi che avevano ese- greti, come ebbe modo di accertare la Com-
che loro non centravano niente con quel- guito la vergognosa messinscena del 18 missione parlamentare sulla P2; e le de-
la riunione e che evidentemente cera aprile 1978, ossia la morte di Moro nel la- viazioni continuarono, con la complicit
stato uno scambio di persone da parte di go della Duchessa. Era evidente come il dei vari governi che si susseguirono. La
Mancini, altri due uomini del servizio era- Sismi, che si era servito del mafioso An- corruzione dei politici di governo, le in-
no coloro che avevano preso parte a quel- tonio Chichiarelli per preparare il falso co- tercettazioni abusive su avversari politici,
lincontro in cui venne annunciata la con- municato, erano tuttuno con la mafia, del- giornalisti e magistrati, i ricatti fondati su
danna a morte. Ovviamente non fui in la quale si servivano per compiere opera- notizie personali sono stati una costante
grado di stabilire chi fossero i due agenti zioni sporche di ogni genere, compresa della vita dei servizi (la vicenda Pollari-
dei servizi. Restava il fatto che cera stato quella del lago della Duchessa, che pro- Pompa docet) senza che mai i responsa-
un summit tra agenti segreti e mafiosi per voc una reazione violenta delle Br con- bili abbiano pagato per le loro colpe.
decidere di eliminare, per ordine della tro Moro, divenuto pericoloso. Oggi riesplosa sulla stampa, per po-
massoneria, un giudice che istruiva due A distanza di 30 anni dal processo Mo- chi giorni, la storia legata alla morte di Bor-
processi scottanti: quello sulla banda del- ro e di 26 anni dallassassinio di mio fra- sellino, subito silenziata dai mass media.
la Magliana e il processo per la strage di tello Franco - assassinio che mi costrinse La magistratura di Caltanissetta ha riaper-
via Fani, il sequestro e lassassinio di Mo- a lasciare la magistratura e tutte le mie in- to un vecchio processo che collega la sua
ro. N io potevo occuparmi di una vicen- chieste - ho avuto la possibilit di scopri- tragica morte a moventi inconfessabili le-
da che mi riguardava in prima persona co- re quali fossero le ragioni del progetto cri- gati a menti raffinate delle stesse istitu-
me obiettivo da colpire. minale contro di me: impedirmi di cono- zioni. Lipotesi investigativa prospetta la
Ma nessuno - tranne Falcone, che sep- scere il complotto contro Moro. Non era possibilit che Borsellino sia rimasto
pe, mi sembra da Antonino Giuffr, che una trattativa tra Stato e mafia, ma un ve- schiacciato nellingranaggio micidiale mes-
Riina aveva avallato lassassinio di mio fra- ro e proprio accordo tra servizi, mafia e so in moto da Cosa Nostra e da una parte
tello - si preoccup di stabilire chi dei ser- massoneria, che, con la benedizione dei dello Stato in sintonia con la mafia, allo
vizi avesse partecipato al summit in cui politici, sanc prima la eliminazione di Mo- scopo di trattare la fine della violenta sta-
era stato annunciato limminente assassi- ro e poi la mia esecuzione: la quale fall, gione stragista in cambio di concessioni ai
nio del giudice che in quel momento si ma si ritorse contro mio fratello Franco, il mafiosi responsabili di crimini efferati co-
stava occupando del caso Moro. Processo quale prima di morire, mi chiese di non me la strage di Capaci. Si trattava di una
in cui, trenta anni dopo, venne alla luce il abbandonare le indagini. Il risultato fu che vergogna, unoffesa alla memoria di Fal-
ruolo determinante della massoneria, del- dopo quel barbaro assassinio fui costretto cone ed ai cinque poliziotti coraggiosi mor-
la mafia e della politica. ad abbandonare tutte le inchieste sulla ma- ti per proteggerlo. Salvatore Borsellino di-
In quel periodo non mi occupavo solo fia e sui legami tra mafia, massoneria e ce che le prove di questa ricostruzione era-
di sequestri di persona, ma anche del falso stragismo. E nel 1986 dovetti rifugiarmi al- no nellagenda rossa sparita del fratello
sequestro di Michele Sindona, altro uomo le Nazioni Unite. Paolo, il quale, informato di questa infa-
della P2, e dellassassinio di Vittorio Ba- Durante le indagini che io conducevo me proposta, probabilmente ha reagito con
chelet, dei giudici Girolamo Tartaglione e a Roma sul falso sequestro Sindona, Fal- sdegno e rabbia: sapeva che lo Stato vole-
Riccardo Palma e, naturalmente, del caso cone a Palermo per associazione mafiosa, va scendere a patti con gli assassini. Di qui
Moro; ed avrei accertato, dopo anni, che e Turone e Colombo a Milano per la decisione di accelerare la sua fine.
della gestione del sequestro Moro si erano lomicidio di Giorgio Ambrosoli, venne Ricordo che in quel tragico luglio del
occupati, nei 55 giorni della prigionia, i ver- fuori a Castiglion Fibocchi, nella villa di 1992, poco prima della strage di via
tici dei servizi segreti affiliati alla P2 e le- Gelli, lelenco degli iscritti alla P2. Enor- D'Amelio, ero alla Camera dei deputati do-
gati alla banda della Magliana. Ma tutto que- me fu la sorpresa degli inquirenti: com- ve le forze contigue alla mafia erano an-
sto allepoca non lo sapevo: la scoperta del- prendeva i capi dei servizi segreti italiani cora prevalenti e rifiutavano di approvare
le liste di Gelli avvenne nella primavera del e del Cesis, lorganismo che coordinava i la norma voluta da Falcone, da me e da
1981. Ci che certo che il capo del Si- servizi, e di quelli che facevano parte del molti altri magistrati antimafia: la legge sui
smi, Santovito, piduista, era nelle mani di Comitato di crisi del Viminale. Quel co- pentiti e il 41 bis. Nonostante la morte di
uomini della Magliana, articolazione della mitato che era stato istituito da Cossiga con Falcone, non cera la maggioranza. Fu ne-
mafia a Roma. E dunque il racconto di lavallo di Andreotti. Dopo la scoperta, cessaria la morte di Borsellino per il suo
Mancini era vero in tutto e per tutto. Qual- venne decisa dal ministro Virginio Ro- varo. E oggi la si vuole abrogare.
cuno voleva evitare che la mia istruttoria gnoni lepurazione degli uomini di Gelli L'aspetto pi inquietante riguarda il
su Moro e quella sulla banda della Maglia- dai servizi e dal ministero dellinterno; ma ruolo di un ufficio situato a Palermo nei
na mi portassero a scoprire il complotto po- locali del Castello Utveggio, riconducibile


litico-massonico che, con la strumentaliz- Non era una trattativa ad attivit sotto copertura del Sisde, en-
zazione di sanguinari ed ottusi brigatisti, trato nelle indagini per la stage di via
aveva decretato lassassinio di Moro per fi- tra Stato e mafia, ma DAmelio dopo la rivelazione della sua esi-
ni che nulla avevano a che vedere con la stenza avvenuta durante il processo di Cal-
linea della fermezza.
un vero accordo tra servizi, ma- tanissetta ad opera di Gioacchino Genchi.
Il disegno di costringermi a lasciare il fia e massoneria, che, con la be- Al numero di quellufficio dei servizi giun-
processo sulla Magliana e quello sulla stra- se la telefonata partita dal cellulare di Gae-
ge di via Fani riusc, ma non secondo il nedizione dei politici, sanc prima tano Scotto, uno degli esecutori materia-


piano dei congiurati. La mia uccisione non
ebbe luogo per le precauzioni che riuscii
leliminazione di Moro, poi li della strage di via DAmelio. Mi pare
ce ne sia abbastanza per ritenere certo il
a mettere in atto, ma nel 1983, nel pieno la mia esecuzione. coinvolgimento di apparati dello Stato.

SETTEMBRE 2009 11
POTERE
LE MANOVRE PER IL GUINZAGLIO ALLA MAGISTRATURA

MAGISTRATI A CUCCIA!
Tutte le manovre che
lesecutivo, con la regia di
Bossi e Berlusconi, sta cer-
cando di mettere in atto
per il controllo assoluto
della magistratura. Da sinistra, Silvio
FERDINANDO IMPOSIMATO Berlusconi e
Umberto Bossi.

R
ESTANDO NEL VAGO
sui contenuti, Silvio
Berlusconi rilancia
la sua sfida alla demo- Mentre le toghe del tribunale penale han- zione per i giudici e di una per i pubblici
crazia. E annuncia: cam- no condannato Mills, accogliendo le ri- ministeri. Un preludio alla separazione del-
bio la Costituzione, sono chieste del pm. Una congiura trasversale. le carriere e alla subordinazione del pm al
pronto a farlo da solo, E dunque, per il capo del governo, una le- ministro della Giustizia. Come vuole Sil-
poi mi appello al popolo zione va data a tutta la magistratura. vio Berlusconi.
con un referendum. E Nei primi anni, anche dopo lentrata
aggiunge: I giudici non sono eletti dal po- LATTACCO AL CSM in vigore della Costituzione, il Csm non
polo. Dopo la bocciatura del lodo Alfa- Ma cosa ha davvero in mente il premier? ha funzionato per la mancanza di una leg-
no, la condanna di Mediaset per il lodo Partiamo dai tentativi di riforma del re- ge ordinaria di attuazione. E ci ha com-
Mondadori e la condanna di David Mills, cente passato. In primo luogo, vuole stra- portato che i capi degli uffici giudiziari ve-
accusato di essersi fatto corrompere, ar- volgere la composizione del Consiglio Su- nissero nominati dal Governo. Sono stati
rivata lora - dice il premier - di ridimen- periore della Magistratura. Il Csm anni bui per la democrazia. Molte procu-
sionare i magistrati. Non accetta le deci- lorgano costituzionale autonomo e indi- re vennero guidate da magistrati prescelti
sioni dei magistrati ordinari e costituzio- pendente da ogni altro potere, garante del- in questo modo. Uno dei pi famosi fu
nali e grida al complotto delle toghe ros- lindipendenza della magistratura; prov- Carmelo Spagnuolo, procuratore generale
se. La strada per bloccare la giustizia una vede alla selezione, alla nomina, ai trasfe- prima a Genova e poi a Roma. Era affilia-
riforma in cui i giudici dipendano dal rimenti e alla promozione dei magistrati. to alla loggia massonica P2. Ed era in rap-
Guardasigilli, a sua volta sotto il potere del Attenzione alla composizione attuale. Se- porti con il mafioso Frank Coppola. Ven-
presidente del Consiglio. condo larticolo 104 della Costituzione ne espulso dalla magistratura alla fine del-
In tutte le epoche chi governa cerca di presieduto dal capo dello stato. E ne fan- la carriera. Altri magistrati di nomina mi-
assoggettare i giudici al proprio potere per no parte il primo presidente e il procura- nisteriale a Roma avocarono ed insabbia-
garantirsene la conservazione. I magistra- tore generale della Cassazione. Gli altri rono clamorose inchieste, come quella pro-
ti, scelti in base allarticolo 106 della Co- componenti sono eletti per due terzi dai prio sulla P2. Che era lepicentro della stra-
stituzione per concorso pubblico, secondo magistrati ordinari tra gli appartenenti al- tegia della tensione.
il premier non hanno diritto di processa- la categoria, e per un terzo dal parlamen- Una cosa la scelta del procuratore
re chi eletto dal popolo, anche se cor- to, tra professori universitari ed avvocati. della repubblica da parte del Csm, altra
rompe, commette abusi o violenze sessuali. La maggioranza fatta di magistrati ordi- che sia fatta dal ministro della Giustizia.
Berlusconi vuole cambiare la Costituzio- nari. Il Csm ha il potere di pronunciarsi Altro obiettivo del premier la mo-
ne non con una legge ordinaria, come il manifestando la propria opinione su qual- difica della struttura del Consiglio Supe-
lodo Alfano, ma basandosi sullarticolo 138 siasi vicenda interessi il funzionamento riore, con linserimento di membri laici,
della stessa Carta, secondo cui le leggi co- della giustizia. scelti dal Parlamento e dal Senato Fede-
stituzionali, una volta approvate dalle due Forti tensioni si sono, pi volte, gene- rale, prevalenti sui giudici ordinari. In tal
Camere con la maggioranza assoluta, sono rate in occasione di interventi consiliari a modo il Csm, nella selezione, nomina e
sottoposte a referendum popolare, entro tutela dellindipendenza della magistratu- carriera dei magistrati, sarebbe controllato
tre mesi dalla loro pubblicazione, su ri- ra di fronte ad attacchi esterni provenien- dallesecutivo. Questo intaccherebbe
chiesta di un quinto dei componenti del- ti dai partiti. Nel campo politico si assi- lindipendenza della magistratura e lo sta-
la Camera, o di cinque consigli regionali stito a tentativi di limitare le funzioni del to di diritto. Il premier ne potrebbe fare di
oppure di cinquecentomila elettori. Csm: a questo tendeva il progetto di legge tutti i colori senza mai incorrere in una
Lobiettivo di neutralizzare giudici e costituzionale adottato dalla Commissio- pena. Non solo: il Governo nominerebbe
pm. La sentenza del giudice civile del tri- ne parlamentare per le riforme costituzio- capi degli uffici giudiziari a sua scelta, ed
bunale di Milano, Raimondo Mesiano, ha nali (Commissione DAlema della XIII avremmo giudici subalterni al potere po-
condannato la Fininvest a pagare 750 mi- legislatura, disegno mai approvato), che litico, come avveniva ai tempi della stragi
lioni di euro alla Cir di Carlo De Benedetti. prevedeva un Csm composto di una se- di piazza Fontana e Portella della Ginestra

NOVEMBRE 2009 15
LE MANOVRE PER IL GUINZAGLIO ALLA MAGISTRATURA
e fino al momento della creazione del sarebbero quattro e non cinque, passano nario sarebbe stato approvato il lodo Alfa-
Csm. Con limpunit di piduisti, crimina- da cinque a quattro anche quelli nomina- no e la Costituzione sarebbe stata modifi-
li e corrotti. ti dalle magistrature ordinaria e ammini- cata senza rispettare la speciale procedura
Oggi lattacco alla magistratura avvie- strative, i giudici nominati dalla Camera prevista dallarticolo 138. E sarebbe stata
ne con la dilatazione dei giudici onorari, sarebbero tre e non quattro. Questo si leg- cos varata una legge vantaggiosa per Sil-
contro la regola che i magistrati sono no- ge nel testo dellarticolo 135 approvato dal- vio Berlusconi, egemone del governo, pa-
minati mediante concorso. Siamo per la le Camere e pubblicato sulla gazzetta uffi- drone assoluto della maggioranza.
separazione dei poteri, enunciata due se- ciale del 18 novembre 2005, ma bocciato Nei prossimi mesi la Corte, liquidato
coli fa da Montesquieu; il quale ammoni- dal referendum popolare del 2006. Lidea come incostituzionale il lodo Alfano,
va che non vi libert quando il potere di Bossi e del premier sarebbe la ripropo- chiamata e decidere sulla legge delle in-
giudiziario non separato dal potere le- sizione dello stesso testo liberticida che tercettazioni (che viola larticolo 21 della
gislativo e da quello esecutivo. Diversa- porterebbe, con le altre riforme architetta- Costituzione sulla libert dinformazione
mente, il giudice ed il pm sarebbero stru- te dalla attuale maggioranza, da una parte e larticolo 26 sul principio di legalit). E
menti nelle mani dei governanti. alla secessione e, dallaltra, ad una Corte ancora, dovr pronunciarsi sulla legge che
subalterna al Governo di volta in volta in prevede il reato di clandestinit (viola
LASSALTO ALLA CONSULTA carica. Un disastro. larticolo 11 della Costituzione sul diritto
Altro tentativo di assalto poi quello alla Ecco perch diciamo no al Senato fe- di asilo, ma anche larticolo 3 che stabili-
Corte Costituzionale. Per essere indipen- derale, voluto da Umberto Bossi e da al- sce non solo il principio di uguaglianza
dente e imparziale, la Consulta deve in- cuni esponenti del Pd, che sarebbe uno dei cittadini, ma anche quello della pro-
vece restare nella composizione attuale e strumento per intaccare lindipendenza del- porzione tra reato e pena). Oggi sappiamo
non deve subire gli stravolgimenti va- la Corte Costituzionale. Al Senato federale che i giudici della Consulta sono rimasti
gheggiati dal premier e da Bossi, i quali sarebbe dato - bene ripeterlo - il potere in maggioranza indipendenti dal Presi-
intendono modificarne lassetto attraverso di eleggere ben quattro membri della Cor- dente del Consiglio, nonostante pranzi e
il federalismo. Questo consentirebbe di po- te Costituzionale, alla Camera ne restereb- incarichi ad personam riservati ad alcuni
ter stravolgere la Costituzione con lavallo bero solo tre (oggi ne spettano in tutto cin- di loro. Con il Senato federale voluto dal-
di una Corte asservita al potere politico. que al Parlamento). Si cerca, in tal modo, la Lega, la maggioranza dei giudici sareb-
La Consulta attualmente composta - se- di far crescere il numero dei giudici di no- be rimasta sotto il controllo del premier.
condo larticolo 135 della Costituzione - mina politica, manovrabili da Premier e Le- Invece si comincia forse a capire che
da quindici giudici nominati per un ter- ga, portandoli da cinque a sette: sicch la laccordo di Bossi con Berlusconi per tra-
zo dal Presidente della Repubblica, per un Consulta, in cui oggi prevalgono giudici in- sformare la Corte in un organo della Lega
terzo dal Parlamento in seduta comune e dipendenti, finirebbe con lavere una mag- difficilmente passer. Soprattutto se ci sa-
per un terzo dalle supreme magistrature gioranza di giudici di nomina partitica e, runa grande mobilitazione popolare con-
ordinaria e amministrative. La riforma dunque, nominati da Silvio Berlusconi. La tro le riforme annunciate dal Governo:
perseguita dalla attuale maggioranza pre- Corte Costituzionale non pi il giudice lindipendenza della magistratura ga-
vede una diversa composizione: i giudici imparziale delle leggi, ma un organo della ranzia dei cittadini e non privilegio dei
nominati dal Presidente della Repubblica maggioranza di Governo. In un simile sce- magistrati.
segue da pagina 1

LETTERE cumenti giudiziari che il maggiore


De Angelis come il maresciallo PAGLIARINI NON IDV?
dano lamministrazione comu-
nale di Altidona ed il Sindaco
Guerriero hanno utilizzato per in questione, si tenti capziosa-
trasferita da Isernia a Cassino do-
po che l'11 settembre 2008 la Pro-
cura pentria aveva chiesto il rin-
opere nelle loro ville materiali e
mezzi della ditta Adanti mentre
questa realizzava la Variante di
Icoordinamento
N RIFERIMENTO allarticolo
LItalia dei Pagliarini, questo
provinciale ha
mente di offuscare un partito che
mai come in questo caso, to-
talmente estraneo alle vicende.
vio a giudizio per Aldo Patriciello Venafro. La ditta Adanti era in deciso di intervenire per chiari-
quel momento in stretti rapporti Vi chiediamo una rettifica im-
e altri indagati. re alcune imprecisioni. Se in-
Nella cittadina laziale la Procu- di collaborazione con la ditta Mc mediata, precisando con assolu-
fatti vero che nel 2004 Graziano ta chiarezza che Pagliarini ave-
ra indaga per una fattispecie di Group e con la Precal dei fratelli
Pagliarini stato iscritto al mo- va fatto solo nel 2004 la tessera
reato pi grave di quella iniziale, Patriciello ma, nonostante la
continuit stabilitasi "in loco" tra vimento IdV nellambito del co- e da quellanno in poi non sta-
falso ideologico e non falso in cer-
tificati, ma quest'ultima non ri- le tre aziende e tra i Patriciello e ordinamento provinciale di to pi iscritto nelle nostre liste.
guarda Aldo Patriciello che resta il capocantiere Massimo Zullo, Ascoli Piceno, dove peraltro non
ADOLFO MARINANGELI
solamente indagato per frode in come si evince dalle numerose ha mai rivestito alcun incarico
Coordinatore provinciale
appalto e non rinviato a giudizio intercettazioni telefoniche, non si politico, pur vero che nessun IdV - Fermo
come erroneamente riportato per pu effettivamente affermare che rinnovo mai pervenuto negli
un mero errore tipografico: sotto mezzi e materiali offerti al De anni successivi. A confermare lappartenenza di
inchiesta infatti diventato sot- Angelis provenissero da aziende Per tale motivo pacifico Graziano Pagliarini allIdV
to processo. Ce ne scusiamo con dei Patriciello. che n il Coordinatore Provin- stato nellagosto del 2009 il por-
l'interessato. Per ci che concerne infine la ciale IdV, n, pensiamo, il De- tavoce dellIdV marchigiano,
Per quanto riguarda i pali vicenda di Villa dei Pini di Piedi- Andrea Zaccarelli. Tale confer-
putato regionale debbano ri-
della Variante di Venafro sosti- monte Matese, prendiamo atto ma stata la premessa necessa-
chiamare e/o rispondere alcun-
tuiti, abbiamo tratto la notizia dell'esistenza dei succitati docu- ria che ha dato origine allarti-
da documenti giudiziari della menti di natura civilistica, ma ch sulle attivit politi- colo. Prendiamo atto comun-
Procura di Campobasso a firma dobbiamo confermare che Aldo co/amministrative intraprese da que, che il nome e la figura del
del sostituto Nicola D'Angelo. E Patriciello stato rinviato a giudi- Pagliarini dopo il 2004. Non sindaco di Altidona ha spinto il
pertanto riteniamo la fonte del zio dal Tribunale di Santa Maria comprendiamo quindi i motivi partito di Di Pietro a prendere
tutto credibile. Capua Vetere. per i quali, attraverso la descri- cos nettamente le distanze da
E' altrettanto accertato da do- Giulio Sansevero zione di fatti recenti che riguar- lui. (g. s.)

16 NOVEMBRE 2009
DAI PARTITI AI MOVIMENTI

NO BERLUSCA DAY
Semplici associazioni di fatto non riconosciute, non
soggette a controllo costituzionale. Questo sono ancora
oggi i partiti e ci spiega in parte anche la loro degene-
razione attuale. In soccorso dei cittadini traditi dalla
partitocrazia arrivano i movimenti. A cominciare dal
gruppo riunito intorno al No Berlusconi Day.
FERDINANDO IMPOSIMATO

I
L PROBLEMA dei partiti me la par condicio, i programmi, il no- partiti-persona, la cui funzione di ga-
si pu riassumere in me, la vita interna e la democrazia nei rantire la conservazione dei leader, dei
una sola domanda: che partiti. propri amici, di parenti stretti e dei clien-
cosa contano gli iscritti? Durante i lavori della Costituente, il ti. Dobbiamo riconoscere che la degene-
Nulla! I partiti dovrebbe- 22 maggio 1947, Aldo Moro ribad quan- razione dei partiti stata possibile grazie
ro svolgere la loro fun- to fosse necessario il carattere democrati- allassenza di regole e controlli sul loro
zione costituzionale di co della vita interna di sindacati e partiti funzionamento e sui bilanci. La loro vita
mediatori necessari tra politici. Ma si oppose allelaborazione di si cos spenta, fino ad insterilirsi.
individui e Stato. Nel una legge sui partiti per la preoccupazio- Che fare? Rassegnarsi a questo sta-
pensiero dei costituenti i partiti, legati dal ne, condivisa dalla sinistra, che in tal mo- to di cose? La strada da percorrere de-
vincolo antifascista e dal patto costituzio- do si limitasse la vita politica del paese. ve andare verso la gestione democrati-
nale, dovevano impersonare non solo la E fu per questo che Moro espresse il suo ca e trasparente dei partiti, con regole
sovranit popolare, ma anche la lotta per diniego a porre nellarticolo 49 della Co- certe sul loro funzionamento. Che non
rendere sostanziale tale sovranit. Il Par- stituzione una norma sul carattere demo- siano affidate a statuti interni, inesi-
lamento riceveva impulso dai partiti ed in- cratico delle mire perseguite dai partiti. Si stenti o violati. Oggi infatti i partiti, pur
dirizzava il Governo. Ma questa funzione poteva - pensava lo statista - essere indotti essendo previsti dalla Costituzione (ar-
non esiste pi. Essi sono diventati centri ad escludere dalla vita democratica del ticolo 49) come soggetti essenziali alla
di potere chiusi ed impenetrabili, che cu- paese il Partito Comunista Italiano, che democrazia, sono semplici associazio-
rano gli interessi degli apparati. propugnava una struttura sociale tesa ad ni di fatto non riconosciute - sembra in-
Nel maggiore partito di opposizione, incidere sul diritto di propriet garantito credibile ma cos - disciplinate dagli
dopo la vittoria di Pierluigi Bersani ha dalla Costituzione. articoli 36 e seguenti del codice civile.
fatto capolino ladesione alle riforme vo- Ma, avvert Moro, i partiti devono Come tali, essi non sono soggetti ad al-
lute dal premier: in primo luogo, il fede- operare con il metodo democratico qual cun controllo n di rango costituziona-
ralismo del progetto Violante. La bozza universalmente riconosciuto; ed evi- le n di altro genere.
dellex presidente della Camera vuole il dente che se non vi una base di demo- E invece evidente che i partiti, pur
Senato federale, maggiori poteri al pre- crazia interna, i partiti non potrebbero tra- rappresentando interessi necessariamen-
mier e diretta connessione tra sovranit sfondere un indirizzo democratico nella te particolari della realt sociale, svolgo-
popolare e poteri dellesecutivo. Una spe- vita politica del paese. Tuttavia questo no una funzione pubblica che non pu
cie di repubblica presidenziale. non port a stabilire regole generali per essere abbandonata a se stessa, come av-
Cosa ne pensano gli iscritti? I quali tutti i partiti. viene adesso. Sicch quando essi sono,
si pongono alcune domande: che fine fa- come oggi, privi di uno statuto pubblico,
r il presidente della Repubblica? Come PARTITO? NO, PERSONA resta scoperto uno dei settori pi delica-
incider il senato federale sulla scelta Da allora la situazione cambiata pro- ti della vita politica e si lasciano senza
dei giudici costituzionali? E sulla for- fondamente, in peggio. Oggi esistono i garanzia i cittadini.
mazione delle leggi che riguardano que- Oggi che i partiti sono organi perma-
stioni di competenza comune? Reste-


nenti e capaci di incidere costantemente
ranno gli orrori della precedente rifor- Quando i partiti so- sulle scelte politiche del Governo e sulla
ma? Possiamo essere informati adesso o
dobbiamo saperlo a cose fatte, come av-
no, come oggi, privi politica sociale, una battaglia al loro in-
terno pu avere conseguenze sulla dire-
venne laltra volta? E evidente che la di uno statuto pubblico, resta zione della cosa pubblica, e dunque sui
politica del Partito Democratico non vie-
ne decisa dagli iscritti.
scoperto uno dei settori pi cittadini, anche su quelli che non milita-
no nel partito in questione. Da qui la con-
Si ripropone drammaticamente delicati della vita politica e si seguenza che non pi tollerabile la ge-
lesigenza di riformare il sistema dei par- stione autoritaria e arbitraria dei partiti


titi con una legge generale che stabilisca lasciano senza garan- da parte della leadership, non solo nel-
regole vincolanti su questioni centrali co-
zia i cittadini. l'area della maggioranza, ma anche in

12 DICEMBRE 2009
POTERE

Processo breve per ricchi


sulla prescrizione Dal momento che per quasi ri di pubblico denaro per mi-
L
A LEGGE
breve apparentemente ten- tutti i reati di corruzione e per lioni di euro, speculatori sel-
de a realizzare il principio del- le truffe colossali in danno dei vaggi, devastatori dellambiente
la ragionevole durata del pro- risparmiatori - i bond Cirio e i e truffatori internazionali si sal-
cesso penale, in attuazione titoli argentini, con miliardi di veranno. E continueranno a de-
dellarticolo 111 della Costitu- euro bruciati, le bancarotte, il linquere. La legge coerente
zione. Ma cos non . Essa riciclaggio e il falso in bilancio con una politica criminogena
non accelera i tempi del pro- - le istruttorie dibattimentali, fondata sulla depenalizzazione
cesso: non infatti prevista al- lunghe e complesse, coinvol- dei falsi in bilancio, sulla legit-
cuna riforma organizzativa o gono paesi stranieri, consue- timazione dei fondi neri, sui
legislativa, come una nuova to rifugio dei soldi sporchi, i condoni, sulle evasioni fiscali,
distribuzione territoriale dei Tri- due anni di un grado del pro- sulla ex Cirielli che prevedeva
bunali (che risale a 150 anni cesso saranno sempre supe- la prescrizione breve di delitti
La locandina della manifestazione. fa), il loro potenziamento con rati. Si estingueranno cos i gravissimi.
cancellieri e segretari, la eli- processi Mills e Mediaset a ca- Il disegno di legge sulla
minazione degli uffici inutili, lo rico del premier. Ma anche le prescrizione dovrebbe essere
snellimento delle notifiche. frodi Parmalat e Cirio contro censurato dal Capo dello Sta-
quella della opposizione. La legge, invece, avvan- squali della finanza e politici to per palese incostituzionali-
E invece, in luogo di una forte ini- taggia i delinquenti pi perico- corrotti. t. Questa legge, inoltre, ver-
ziativa per rompere gli attuali equilibri, losi e punisce i deboli. Leden- Non solo. Saranno pre- rebbe emanata nella situazio-
si assiste alla desolante messa in scena di do il principio di legalit (arti- scritti gli omicidi colposi com- ne di grave ed intollerabile con-
operazioni trasformiste e di riciclaggio del colo 25 della Costituzione) e messi da imprenditori criminali flitto di interessi in cui versa il
personale politico logorato, per dare di eguaglianza dei cittadini di ai danni di migliaia di operai premier, il quale mira non al
limpressione che tutto cambi affinch
fronte alla legge (articolo 3). morti per amianto (caso Eter- bene comune, ma al proprio
nulla cambi. La crescita dellopposizione
Sicch, col pretesto di abbre- nit) o violazione delle norme interesse personale. Una leg-
non si realizza attraverso riforme sbagliate
e condivise col centro destra, ma con la viare i tempi del processo, la sulla sicurezza (Thyssen). ge sul conflitto di interessi:
fermezza nelle battaglie contro le ingiu- legge crea una specie di im- Per colmo dei colmi, non questo lobiettivo che il presi-
stizie sociali. punit per i responsabili di de- beneficieranno della legge gli dente della Repubblica, come
litti gravissimi. Si prevede, in- immigrati clandestini - come garante della Costituzione, ed
LA LUCE DEI MOVIMENTI fatti, lestinzione - vale a dire ha chiesto la Lega - e i recidi- anche tutta lopposizione, or-
Un barlume di speranza si intravede nel la prescrizione - dei reati puni- vi; sicch i condannati per un gano della sovranit popolare,
No Berlusconi Day, intorno al quale sta ti con una pena fino a 10 an- furto al supermercato saran- dovrebbero invece perseguire
nascendo un movimento di opposizione ni, se uno dei tre gradi del pro- no processati e puniti, mentre costantemente.
democratica che intende rappresentare i cesso durer pi di due anni. corrotti e corruttori, peculato- F. IM.
bisogni di chi non si riconosce nei parti-
ti storici. E non c' da stupirsi.
Molti di noi, cittadini, magistrati ed
avvocati, si sono riconosciuti nelle batta- te delle risorse essenziali. lavoratori, e con i quali occorre interagire.
glie dei movimenti in difesa della demo- Lapporto dei movimenti contro leggi Ma tutti siamo convinti che i partiti
crazia, della Costituzione, della indipen- liberticide stato fondamentale, creando debbono diventare democratici e aperti
denza dei giudici, della dignit del lavo- un clima favorevole alle decisioni della alle nuove generazioni. E anche i movi-
ro, del diritto alla casa, alla salute, alla li- Corte Costituzionale, che ha abrogato il lo- menti possono svolgere un ruolo politi-
bert di stampa, alluguaglianza dei citta- do Alfano ed altre leggi incostituzionali. co fondamentale, essendo la coscienza
dini contro i privilegi di pochi, ed hanno Certo, nessuno pensa che i movimenti pos- critica dellopposizione, spingendo per
guardato ad essi come ad una grande pro- sano sostituire i partiti, che restano i pila- un rinnovamento reale, per evitare che
messa di rinnovamento. I movimenti pa- stri della democrazia e delle conquiste dei le cose restino come sono adesso.
cifici e spontanei sono stati una novit po- Essi possono essere i protagonisti di
una democrazia diretta, mobilitando mi-


litica fondamentale. La nascita e la cre-
scita dei movimenti hanno consentito la Il disegno di legge lioni di elettori a votare oggi contro il lo-
partecipazione di milioni di persone al sulla prescrizione do Alfano e, in seguito, per il referendum
abrogativo delle riforme eversive che la
cambiamento della politica, riportando le
istanze dei cittadini emarginati al centro breve, voluto da un premier maggioranza si accinge ad approvare per
della vita del paese, battendosi per la di- intaccare i diritti inalienabili attraverso
fesa dei diritti inalienabili garantiti dalla
in conflitto dinteresssi, do- un attacco alla centralit del parlamento,
Costituzione, diritti messi sempre pi in vrebbe essere censurato dal al ruolo di garanzia del Presidente della
pericolo da una politica neoliberista ed Repubblica, allindipendenza della Corte


antisolidale, che ha ridotto alla fame e al- Capo dello Stato per pa- Costituzionale, alla scuola ed alla unit
ed indivisibilit del Paese.
la disperazione milioni di persone, priva- lese incostituzionalit.
DICEMBRE 2009 13
POTERE
LALLARME PER I RECENTI ATTENTATI

SI RITORNA A BOMBA?
Giudice istruttore ai tempi
di Piazza Fontana, Impo-
simato vede nella nuova
stagione di attentati il peri-
colo di un ritorno al clima
di quegli anni bui.
FERDINANDO IMPOSIMATO

F
ORSE SIAM o in pre-
senza di una nuova
strategia della ten-
sione, simile a quella
che ha flagellato lItalia
degli anni 60-80. E de-
gli anni 90, con le stra-
gi di Capaci e di via
DAmelio. Ne sono un
sinistro segnale i recenti attentati del non dicono con certezza di che compo- generale di Roma, che sottrasse ai giudi-
Nord Italia. Credo che abbiano una stes- sto si tratti. La matrice anarchica stata ci di Milano linchiesta. Dopo alcuni an-
sa matrice i pacchi bomba esplosi a met seguita dagli investigatori che indagano ni, Occorsio, con cui avevo cominciato a
dicembre al Cie di Gradisca e allUni- sulla busta esplosiva recapitata al Cie di indagare sui rapporti tra criminalit e
versit Bocconi di Milano. Gradisca. Nel portafoglio da donna, im- politica, comprese che era stato inganna-
A rivendicare i due attentati stata bottito di polvere pirica, cera un volan- to dallUfficio Affari Riservati del Vimi-
una improbabile Federazione anarchica tino di rivendicazione firmato dal grup- nale: la matrice era massonico-fascista.
informale, un gruppo anarco-insurrezio- po anarchico. Quando stava per risalire ai mandanti
nalista che negli ultimi anni avrebbe ri- Ed ora riflettiamo su ci che accade: occulti, fu assassinato da alcuni fascisti
vendicato atti terroristici compiuti in va- Guardare al passato per capire il pre- tra cui Pierluigi Concutelli: era l11 lu-
rie localit italiane. Nel tardo pomeriggio sente e prevedere il futuro, dice Tucidi- glio 1976, pochi minuti dopo aver parla-
del 17 dicembre un volantino firmato da de. Il passato pu ripetersi. Negli attenta- to con me per dirmi che aveva dato pa-
Sorelle in armi, Nucleo Mauricio Mora- ti odierni vedo non gesti isolati e vellei- rere contrario ad un uomo che poi si
les-Fai, inviato al quotidiano Libero, ri- tari, ma una strategia concreta e realisti- seppe essere della P2.
vendicava lattentato alla Bocconi e a ca, che ripropone una stagione di violen- I colpevoli della strage restarono
Gradisca. Nel volantino si parlava di za, simile a quella che segu gli attentati ignoti. Ma molti ufficiali dei servizi se-
contrasto al capitalismo, di moderne ga- alla fiera di Milano della primavera greti, ossia del Sid, furono condannati
lere e campi di concentramento dove re- 1969, culminati con la strage di piazza per i depistaggi sulla strage: tra gli altri
legare gli ultimi della societ, e linizio Fontana. venne condannato per calunnia il gene-
di una attivit contro i ricchi e il potere rale Gianadelio Maletti, uno dei vertici
politico. INDIETRO DI 40 ANNI dello stesso Sid.
Alla Bocconi lordigno, un cilindro Mi sembra di tornare indietro a 40 anni Maletti poche settimane fa ha am-
metallico di circa 25 centimetri con in- fa, al 12 dicembre del 1969 quando, giu- messo, in unintervista allEspresso, che
nesco elettrico, scoppiato alle 3 e 30 di dice istruttore a Milano, seppi della la bomba di Piazza Fontana era stata
notte in un tunnel che collega due edifi- esplosione delle prime bombe tra cui confezionata con esplosivo straniero:
ci delluniversit. quella di piazza Fontana, alla quale fu parte dellesplosivo usato per la strage
Dopo la rivendicazione gli inquiren- data una matrice anarchica. Ero al Tribu- era arrivato da un deposito militare ame-
ti hanno capito di essere di fronte ad nale di Milano dal 1965. Anche io fui ricano in Germania. Era entrato in Italia
un attentato. Il danno stato minimo indotto in errore dalle false notizie pro- dal Brennero, a bordo di uno o pi Tir -
perch il tubo esploso solo in parte palate da tutta la stampa, compresa quel- racconta - fu scaricato a Padova, dove
per il cattivo funzionamento del timer la di sinistra, che accreditarono la pista venne affidato agli ordinovisti locali.
dovuto, secondo i primi accertamenti, rossa. Verso la matrice anarchica fu depi- Lesplosivo era, secondo Maletti trini-
allimperizia con la quale il detonatore stato anche il mio amico Vittorio Occor- trotoluene. Ovvero, tritolo. Era una no-
elettrico stato fabbricato. Quanto alle- sio, pubblico ministero, incaricato del- tizia attribuita dal Sid alla Fonte Tur-
splosivo, nella rivendicazione si parla linchiesta su quella strage. co, cio tal Casalini, un militante del
esplicitamente di due chili di dinami- Lindagine gli era stata affidata dopo gruppo di Franco Freda e Giovanni
te, ma i primi esami della scientifica una manovra giudiziaria del Procuratore Ventura che aveva partecipato agli atten-

GENNAIO 2010 11
LALLARME PER I RECENTI ATTENTATI

Linciucio su Cosentino e il piano eversivo


GNI VOLTA che si rilancia il tema niane e condizionata dalla stupida gioranza. dei giudici designati
O delle riforme, dobbiamo pren-
dere posizione. Pu sembrare stuc-
aggressione di Milano, voterebbe
il premier, anche dopo il possibile
E la prosecuzione di accordi
risalenti al tempo dellelezione al
dal Parlamento fe-
derale, la Consulta
chevole, ma non siamo noi a tirarlo abbandono da parte di Fini. Il pre- parlamento di Silvio Berlusconi. diventerebbe un or-
in ballo. Per noi la Costituzione re- mier si sentirebbe legittimato a Quando furono ignorati i richiami gano della maggio-
sta il baluardo della democrazia; stravolgere tutte le regole del gio- di talune delle coscienze pi sen- ranza e perderebbe Nicola Cosentino
e, con nostra gioia, l'incubo del co, soggiogando la magistratura sibili - come Paolo Sylos Labini, il ruolo di giudice in-
premier. Essa non va cambiata in dopo avere annientato il Parla- Giorgio Bocca e Vito Laterza - dipendente delle leggi incostitu-
nessuna parte. Non eravamo e mento. La verit che Berlusco- sullesistenza di un decreto presi- zionali. La Corte deve restare
non siamo daccordo con il presi- ni, quando dice che non vuole le denziale del 30 marzo 1957, il nu- lestrema barriera contro il tentati-
dente della Repubblica, che au- elezioni, mente: lo hanno capito Fi- mero 361, che allarticolo 10 con- vo di attentare allessenza della de-
spica riforme come il premierato ni, Bruno Tabacci e Casini. Al Ca- templava esattamente il caso Ber- mocrazia. Il Parlamento deve riac-
e il federalismo. valiere le elezioni convengono: bat- lusconi: Non sono eleggibili colo- quistare la sua centralit, ogni gior-
Prima della aggressione di Mi- terebbe lopposizione, nonostante ro che in proprio o in qualit di rap- no mortificata: come dimostra la
lano, Silvio Berlusconi aveva ri- lalleanza del Pd verso il centro. presentanti legali di societ o di im- fiducia alla finanziaria.
proposto un lodo Alfano bis, la se- Casini propone un governo per prese private, risultino vincolati con Il solo a protestare stato il
parazione delle carriere dei magi- la democrazia. Pur di evitare un lo Stato per concessioni o auto- presidente della Camera che ha
strati e la riforma del Csm: gli plebiscito in favore del Capo, un rizzazioni amministrative di note- denunziato il continuo attacco al
obiettivi di sempre. E attaccato la governo istituzionale in difesa del- vole entit economica.... Questa Parlamento. Ed il Pd cosa dice?
Corte Costituzionale. E possibile la Costituzione sarebbe da prefe- furbizia suicida - dobbiamo ripe- Nulla: anzi rilancia il tema del dia-
dialogare con chi si dimostra osti- rire ad elezioni anticipate. terlo a quelli dalla memoria corta logo, perfino dellInciucio. Pazze-
le alla Consulta che il solo argi- E la sola strada oggi realisti- - fu il risultato di accordi tra lallora sca questa pretesa di fare le ri-
ne contro leggi incostituzionali? Con camente percorribile. presidente del consiglio, Massimo forme da una posizione di debo-
chi ripropone il premierato e il fe- Il primo atto del disegno ever- DAlema, bisognoso del sostegno lezza. La bozza Violante su fede-
deralismo? Qualunque dialogo su sivo una legge che proroga fino dellopposizione, e Silvio Berlusconi. ralismo e premierato, gradita al
questi temi sarebbe assurdo. Stu- a 78 anni le alte cariche delle tre La storia si ripete oggi con il voto premier e alla Lega, va bocciata:
pisce che lo abbiano compreso magistrature: Presidente della Cas- di parte del Pd a favore di Nicola si tratta di riforme clandestine di
Gianfranco Fini e Pierferdina- sazione, della Corte dei Conti e del Cosentino. cui vogliamo essere informati nei
do Casini, ma non Pierluigi Ber- Consiglio di Stato. Costoro do- Bisogna prevenire il piano dettagli.
sani, che insiste nel volere riforme vrebbero garantire al premier col- eversivo. Che prevede riforme ta- La sola riforma urgente una
condivise, come affermato in unin- legi giudicanti compiacenti. Il pro- li da distruggere in un sol colpo gli legge sui partiti, che sono involu-
tervista al Corsera l11 dicembre. getto di legge esiste. Non a caso equilibri democratici tra i vari po- cri vuoti e fonte di gravi abusi nel-
Riesce a fare ancor di pi Massi- Berlusconi difende i giudici di gra- teri: quelli che reggono i rapporti la gestione della cosa pubblica.
mo DAlema che una settimana do elevato, che lo hanno sempre tra maggioranza e opposizione; e Non sono pi mediatori tra indivi-
dopo arriva addirittura a istituzio- assolto. servono a scongiurare il pericolo dui e Stato. Nel pensiero dei co-
nalizzare linciucio: Gli inciuci a Su questo punto lopposizione che ci sia un potere capace di so- stituenti, i partiti dovevano imper-
volte sono utili. Lo fece anche To- tace e la gente non sa nulla. Ma vrastare tutti gli altri. Ed occorre sonare non solo la sovranit po-
gliatti con la Chiesa. Siamo dav- ci accade per i persistenti patti fermare il federalismo, il premie- polare ma anche la lotta per ren-
vero al Massimo... scellerati sottobanco tra Pdl e Pd. rato, il plebiscitarismo. Temiamo dere sostanziale tale sovranit. Il
Il disegno del tirannello Berlu- Di cui un segnale preciso sono i leccesso di poteri nelle mani del Parlamento riceveva impulso dai
sconi, daltra parte, preciso: spin- voti del Pd insieme a quelli del Pdl presidente del consiglio dei mini- partiti ed indirizzava il Governo. Tut-
gere a nuove elezioni, vincerle ed contro larresto del sottosegreta- stri, si tratti del Cavaliere o di Baf- to ci non pi. Essi sono gestiti da
essere legittimato dalla volubile rio Nicola Cosentino, accusato fino. E rammentiamo che la rifor- una o due persone, sia quelli di de-
moltitudine a stravolgere la Carta. di concorso esterno in associa- ma federale metterebbe in pericolo stra che di sinistra!
Il progetto plebiscitario non uto- zione mafiosa dalla Procura di Na- lunit del Paese. E lindipendenza Ma questa riforma non la vo-
pistico: la maggioranza degli ita- poli. Cosentino ha ricevuto 51 vo- della Consulta, accusata dal pre- gliono n la maggioranza n la op-
liani, annichilita dalle tivv minzoli- ti in pi rispetto a quelli della mag- mier di comunismo. Con laumento posizione. F. IM.

tati sui treni dell8 e 9 agosto 69. Gli per sapere la verit. La formazione anar- lodo Alfano. Essa accusata di essere
americani fornivano mezzi ed esplosivo - chica informale (FAI) costituisce verosi- formata da giudici comunisti scelti da
ha precisato Maletti - ma il lavoro lo la- milmente la copertura di altri obiettivi e presidenti filocomunisti. Non mi risulta
sciavano fare agli indigeni. Cera un lais- di altre forze interessate a destabilizzare che Oscar Luigi Scalfaro e Carlo Azeglio
sez-faire, un indirizzo generale, poi mes- lordine pubblico per stabilizzare altri Ciampi fossero comunisti. La Costituzio-
so in pratica da gruppi italiani o interna- poteri. Certo che colpisce la coinciden- ne, approvata da popolari, comunisti, so-
zionali. Se ne occupavano i servizi segre- za degli attentati con lennesimo attacco cialisti, repubblicani, liberali e monarchi-
ti, ma non solo la Cia. Eppure per anni alla Costituzione, baluardo della demo- ci, non va cambiata in alcuna parte.
si segu la pista rossa. E i responsabili re- crazia. Si vuole una Repubblica presi- E un momento buio per la democra-
starono impuniti. denziale, come quella auspicata da Licio zia: il solo argine a mire eversive la no-
Oggi si ripropone uno scenario simi- Gelli. Si vuole distruggere la Corte Costi- stra Costituzione, il testamento spirituale
le: ma non vogliamo attendere 40 anni tuzionale, colpevole di avere bocciato il di 100.000 morti.

12 GENNAIO 2010
POTERE
LA TIRANNIDE BIANCA DI BERLUSCONI

PROCESSO LIEVE Silvio Berlusconi. Oltre al processo


Il governo piange miseria, ma breve, in gestazione una amnistia
ben 500 milioni di euro do- per i bancarottieri delle grandi aziende
a danno dei piccoli imprenditori.
vuti allo Stato da pubblici am- tadini pensano che ci che acca-
ministratori corrotti grazie al de non li riguardi. Come ora, col
processo breve vanno in fumo. presunto duello tra il premier e i
giudici. I media alimentano que-
E tornano nelle tasche di chi sta menzogna spudorata, facendo
credere che Berlusconi perse-
aveva rubato. guitato da magistrati faziosi. Non
cos: il conflitto tra la demo-
FERDINANDO IMPOSIMATO
crazia e la tirannide bianca. Che

I
L PROCESSO BREVE solo si serve dello scudo della mag-
linizio di unondata di gioranza, asservita al premier. Re-
leggi personali che ci stare assenti o inerti un errore.
travolger senza rimedi. La battaglia ancora una volta ri-
Ovviamente varata in una guarda la nostra libert e lo stato
situazione di conflitto di di diritto. Che per alcuni non esi-
interessi tra il bene privato perseguito dal ste ed un involucro vuoto.
premier e il bene pubblico, la legalit e tori, peculatori di pubblico denaro per Nessuna societ - diceva Smith - pu
il ristoro dei danni di milioni di cittadi- milioni di euro, speculatori selvaggi, de- esistere senza la giustizia, intesa come ap-
ni, che vedranno vanificate le loro attese vastatori dellambiente e truffatori inter- plicazione della legge positiva secondo i
di giustizia. Una legge che salva i go- nazionali si salveranno. E continueranno principi di eguaglianza e di legalit. Se
vernanti e i politici dai reati contabili; che tranquillamente a delinquere. viene rimosso il pilastro giustizia, la so-
non abbassa le tasse, non provvede al red- ciet umana in un attimo si sgretoler in
dito sociale, ma rinuncia a 500 milioni SIA FATTA IMPUNITA singoli atomi. La societ non pu esiste-
di euro dovuti da politici e amministra- Non si prevede nulla per far funzionare re se le leggi della giustizia non vengono
tori responsabili di reati contabili. Che la giustizia; non si prevede di assicurare osservate a sufficienza. Lingiustizia ten-
avvantaggia i delinquenti pi pericolosi personale, mezzi e risorse per garantire de necessariamente a distruggere la so-
e punisce i pi deboli, ledendo il princi- che i processi siano portati a termine, e ciet. Noi siamo in questa fase che ci pu
pio di legalit (articolo 25 della Costitu- consentire allo Stato di recuperare ingenti portare verso la disgregazione e la ri-
zione) e di eguaglianza dei cittadini di risorse alla mafia e alla corruzione per de- chiesta di un uomo forte che ristabili-
fronte alla legge (articolo 3). stinarle a fini sociali. Ma si far in modo sca lordine pubblico e la legalit, ma di
Con il pretesto di abbreviare i tempi che le ricchezze depredate allo Stato e ai marca fascista.
del processo, la legge crea una specie di cittadini restino nelle mani dei crimina- La legge sul processo breve coeren-
impunit per i responsabili di delitti gra- li e dei loro protettori. Qui i processi non te con una politica criminogena fondata
vissimi. Siccome per quasi tutti i reati di saranno giusti: non ci saranno per nulla, sulla depenalizzazione dei falsi in bilan-
corruzione e le truffe colossali in danno perch si estingueranno in breve tempo. cio, sulla legittimazione dei fondi neri,
dei risparmiatori - i bond Cirio e i titoli Secondo Adam Smith, padre delle- sui condoni, sulle evasioni fiscali, sulla
argentini, con miliardi di euro bruciati, conomia classica, talora linteresse del legge ex Cirielli che prevedeva la pre-
le bancarotte, il riciclaggio e il falso in bi- governo e linteresse di particolari grup- scrizione breve di delitti gravissimi.
lancio - le istruttorie dibattimentali sono pi di uomini che tiranneggiano il gover- Ed in gestazione anche una amni-
lunghe e complesse perch coinvolgono no fanno allontanare le leggi positive di stia per i bancarottieri, soprattutto delle
paesi stranieri, i due anni di un grado del un paese da ci che la giustizia naturale grandi imprese, che godrebbero di un trat-
processo saranno sempre superati. Cos prescriverebbe. E aggiungeva: Molti cit- tamento di favore rispetto ai piccoli e me-
si estingueranno i processi per corruzio- di imprenditori.
ne contro il premier. E le frodi Parmalat Il rimedio del referendum abrogativo


e Cirio contro squali della finanza e po- I media alimentano sarebbe poca cosa: non arriverebbe mai
litici corrotti. Non solo. Saranno prescritti e, se giungesse in porto, non sanerebbe
gli omicidi colposi commessi da crimi- una menzogna spudo- le gravi ingiustizie consumate nel frat-
nali imprenditori ai danni di migliaia di rata, facendo credere che Berlu- tempo. Intanto si preparano altre riforme:
la separazione delle carriere e la riforma
operai morti per amianto (Eternit) o vio-
lazione delle norme sulla sicurezza sconi perseguitato da magi- del Csm per consentire al Governo di no-
(Thyssen). Per colmo dei colmi, non be- minare magistrati asserviti al potere po-
neficeranno della legge gli immigrati clan-
strati faziosi. Non cos: il con- litico. Molti non hanno compreso che


destini e i recidivi; sicch i condannati flitto tra la democrazia e lindipendenza della magistratura non
per un furto al supermercato saranno pro- un privilegio dei magistrati ma una ga-
cessati e puniti, mentre corrotti e corrut- la tirannide bianca. ranzia dei cittadini.

FEBBRAIO 2010 17
PRIVATIZZAZIONI - LA PROTEZIONE CIVILE

GRANDI RAPINE SPA


Gli scandali collegati alle grandi opere della Protezione Civi-
le ed il tentativo di privatizzare il dipartimento sembrano ri-
produrre le cifre di unaltra colossale truffa a danno dei con-
tribuenti, vale a dire le false SPA che circondavano laffare
Alta Velocit: sperperi di denaro pubblico da miliardi di euro
per i quali nessuno ha pagato. Ed ora si intende garantire
per legge analoga impunit per i nuovi furti di Stato.
FERDINANDO IMPOSIMATO

L
A CORRUZIONE dilaga. A sca- Ed proprio questo un altro anello debo-
pito di milioni di cittadini le della nuova Tangentopoli: la mancata
e soprattutto dei lavoratori, disciplina del conflitto come delitto auto-
privati di risorse essenziali per nomo, dopo la depenalizzazione dellin-
la loro sopravvivenza. La Corte teresse privato in atti di ufficio (articolo
dei Conti ha denunziato un au- 324 del codice di procedura penale) av-
mento nel 2009 del 229%. Le venuta improvvisamente nel 1990. La qua-
Regioni che brillano per questo fenomeno le ha consentito il prosperare di vecchie e
sono la Lombardia, la Sicilia il Lazio e la nuove forme di criminalit che vanno sot- ne in Abruzzo, sia pure come indagato
Puglia, nonostante il successo di Nichi to il nome di colletti bianchi. Ed da presunto innocente, dimostra che la di-
Vendola. In questo campo pienamente questo che bisogna partire per capire ci fesa di Guido Bertolaso da parte del pre-
rispettata la par condicio tra maggioranza che di molto complesso sta accadendo. mier potrebbe essere dovuta alla preoccu-
ed opposizione. La corruzione trasver- pazione di perdere una fonte cospicua di
sale. A brillare anche la Calabria, in cui LE FALSE PRIVATIZZAZIONI finanziamenti pubblici, necessari per la
si registra il trionfo del Governatore uscen- Oggi gli strumenti di corruzione sono gli campagna elettorale in corso. In cui la can-
te. Come si vede, viene premiato lo sper- enti pubblici diventati SPA, come in pas- didata del Pdl alla Regione Lazio dilaga
pero del pubblico denaro e non il rigore. sato lo furono lAlta velocit e lAnas (e lo con manifesti anche nei bagni pubblici e
Il fenomeno corruttivo ha trovato for- stava per diventare la Protezione civile): il privati. Anche qui, esiste un insopporta-
me pi sofisticate. E spesso coperte da leg- pretesto per la creazione di queste societ bile conflitto di interessi tra le imprese av-
gi e provvedimenti amministrativi. A do- per azioni fu la maggiore efficienza delle vantaggiate dalla legge sulla privatizzazione
minare la scena sono stati nel recente pas- imprese private rispetto agli enti pubblici. e gli interessi dei cittadini che dovrebbe-
sato linsider trading e laggiotaggio. Il pri- In realt non fu cos: si volle sfuggire al ro essere perseguiti. E se vero che qual-
mo riguarda chi abusa di informazioni pri- controllo della magistratura ordinaria e del- cosa si fa a lAquila, anche vero che que-
vilegiate di cui in possesso quale azio- la Corte dei Conti, eliminando i presup- sto qualcosa coster come sempre alla col-
nista di una societ o quale controllore per posti dei delitti contro la Pubblica Ammi- lettivit cinque o dieci volte pi di quello
compiere operazioni speculative di ac- nistrazione. E cos la Protezione Civile, che che dovrebbe costare. E' bene rinfrescare
quisto o vendita. Il secondo consiste nel era un enorme carrozzone per finanziarie la memoria corta di molti italiani, rian-
comunicare notizie false, esagerate oppu- le imprese amiche della maggioranza, do- dando con il pensiero alla falsa privatiz-
re tendenziose o simulate per determina- veva consentire la scelta delle societ di zazione dellAlta Velocit.
re una alterazione del prezzo di azioni od costruzione senza controlli pubblici: la pre-
obbligazioni. Vittime di questo mercato il- senza di Denis Verdini, capo della orga- FURTI MODELLO TAV
lecito furono e sono gli ignari cittadini che nizzazione del Pdl e persona di fiducia del Per la linea Tav nel giro di alcuni anni i
vedono dissipati i loro sudati risparmi nel- premier, nella scandalo della ricostruzio- costi lievitarono salendo alle stelle: alli-
lo spazio di un mattino. In questi due fe- nizio dei lavori si fece un preventivo di


nomeni delittuosi si inserisce quasi sem- Se vero che qualcosa si 26.180 miliardi di lire come costo dellAlta
pre la mancanza di controlli da parte de- Velocit. Poi sul sito Internet della Tav, ad
gli organismi che tale funzione dovrebbe- sta facendo per i terre- aprile del 98, si dava un costo di 34.000
ro svolgere. E nei quali dovrebbero opera-
re arbitri imparziali ed invece sono pre-
motati a lAquila, anche vero miliardi, ma solo per lasse verticale Mi-
lano-Napoli, mentre si ometteva lasse oriz-
senti personaggi che si trovano spesso in che questo qualcosa coster come zontale Torino-Venezia e mancava la for-
conflitto dinteressi. Come un magistrato nitura del materiale rotabile. Una stima del
che si occupava di reati contro la Pubbli- sempre alla collettivit cinque o costo complessivo del progetto fu fatta, in


ca Amministrazione. E sarebbe stato lega-
to ad alcuni dei responsabili dello scan-
dieci volte pi di quello quello stesso 1998, dalla societ Quasco
di Bologna al cui vertice era lingegnere
dalo. Con un palese conflitto dinteressi. che dovrebbe costare. Ivan Cicconi, grande esperto di lavori pub-

20 MARZO 2010
POTERE

A
Il palazzo delle lente uno dei personaggi responsabili di
conferenze alla riciclaggio del denaro illecito proveniente
Maddalena. Qui dal clan calabrese dei Piromalli. A questi
accanto, Silvio limmobiliarista avrebbe lasciato il com-
Berlusconi con pito di gestire il contatto con gli istituti di
Guido Bertolaso. credito per le scalate. Un altro consulen-
te dellimmobiliarista (parola magica che
nasconde spesso fenomeni di riciclaggio
dello Stato. Nessuno mai dei ministri e e di corruzione), stando a notizie apparse
dei capi di governo che avevano promos- sul Corsera e sul Sole 24 ore, avrebbe com-
so e avallato quella scelleratezza sment i piuto unaltra operazione in concerto
denuncianti. con un prestanome del cassiere della Ban-
In definitiva si trattava di una truffa ai da della Magliana. Che altro non che Co-
danni dei cittadini, i contribuenti italiani sa Nostra.
che, pagando le tasse, permettevano al Te- Ancora una volta, con la tanto ago-
soro di far fronte agli impegni. E questo gnata legge sulla Protezione civile spa, il
non solo perch i privati non avevano ver- presidente del Consiglio tende a favorire i
sato una lira pur realizzando immensi gua- suoi interessi patrimoniali; e afferma che
dagni, ma perch queste menzogne con- occorre cancellare le intercettazioni tele-
sentirono alla Tav spa di affidare a tratta- foniche, alle quali si deve la scoperta del
tiva privata la realizzazione delle tratte e grande imbroglio della Protezione Civile e
la fornitura del materiale rotabile senza al- della implicazione della maggioranza di
cuna gara competitiva, come invece sa- Governo.
rebbe stato necessario secondo quanto im- A ricordarci questa anomalia non so-
posto dalle direttive europee entrate in vi- no le toghe rosse: fu a suo tempo la stam-
gore. Gara che consentisse di verificare sul pa europea di ogni colore. A cominciare
mercato i prezzi definiti nei contratti affi- dal Times, simbolo dei conservatori ingle-
blici. Essa fu pubblicata da La Repubblica dati ai consorzi per la realizzazione del- si. Gli stessi toni critici ispirano Le Mon-
e sulla rivista Costruire. Questa stima por- lAlta Velocit. E soprattutto di risparmia- de, lHerald Tribune, El Pais, Der Spiegel,
tava il costo complessivo dellAlta Veloci- re somme ingenti, a vantaggio sempre dei non sospettabili di filocomunismo. Oggi il
t a 140.000 miliardi. Ben cinque volte pi contribuenti. ponte sullo stretto di Messina gi stato
di quello previsto. causa di sperperi. Vorremmo sapere quan-
Un altro aspetto della grande menzo- PROTEZIONI INCIVILI ti miliardi di euro sono stati anticipati al-
gna era nella falsa natura privatistica del- Oggi la privatizzazione della Protezione limpresa scelta per la costruzione.
loperazione realizzata da Lorenzo Necci diventerebbe il principale strumento di A tutto questo occorre aggiungere un
e dagli altri fautori del progetto. Nellago- corruzione. Un cancro che affligge la po- dato inquietante. Riguarda il record che
sto del 1991 e per sette anni, diversi mi- litica e le istituzioni pubbliche e private detiene lItalia nelle violazioni di direttive
nistri dei Trasporti e presidenti del Consi- da decenni. Ed allorigine del conflitto europee in materia di appalti per le gran-
glio, del centro destra e del centro sinistra, dinteressi. Che non si riesce a debellare. di opere pubbliche. E ancora un volta
oltre che lamministratore delegato delle Proprio perch chi dovrebbe debellarlo - limbroglio non sarebbe mai scoppiato con
FFSS Necci e quello della Tav Ercole In- in primis il governo - versa in clamorosi il controllo dellopposizione, compresa
calza, presentarono questo progetto come conflitti di interessi e non ha interesse a lItalia dei Valori. Ha fatto bene Salvatore
finanziato al 60% con capitale privato, e risolvere il problema. Anzi la legislazione Borsellino a lasciare Antonio Di Pietro,
realizzato dalla Tav Spa, spacciata come da varare va nella direzione opposta, che che predica bene e razzola male, come di-
societ a maggioranza privata. Tali affer- quella di favorire operazioni societarie mostra il sostegno a Vincenzo De Luca.
mazioni, ripetute per bocca di tutti i mi- sotto copertura, che nascondono spesso il Oggi stato lintervento rapido, esem-
nistri dei Trasporti che si sono succeduti riciclaggio di capitali sporchi di prove- plare e competente della magistratura in-
ed avallate da diverse leggi finanziarie, so- nienza la pi svariata. quirente di Firenze a fare esplodere il bub-
no servite a convincere la pubblica opi- La Guardia di Finanza scopr a suo bone. Quella stessa magistratura che, sot-
nione ignara e ingenua ad accettare come tempo che uno degli immobiliaristi che toposta da anni agli attacchi forsennati del
necessari gli ingenti stanziamenti pubbli- controlla una ragnatela di societ in tutto Governo, oggi lunica funzione pubblica
ci, che sarebbero stati, secondo i grandi il mondo avrebbe utilizzato come consu- italiana che tiene alto il prestigio del Pae-
truffatori che avevano ideato il progetto, se e invece si vorrebbe delegittimare.


complementari ai soldi privati. Limbroglio non sareb- La magistratura dimostra ancora una
La verit era ben diversa e inutilmen- volta di andare avanti senza strumentaliz-
te fu denunciata dallingegner Cicconi, pre- be mai scoppiato con il zazioni e senza guardare in faccia a nes-
sidente di ITACA, Istituto per la Traspa-
renza Aggiornamento e Certificazione Ap-
controllo dellopposizione, com- suno. Luscita dei verbali senzaltro da
attribuire a persone che non fanno parte
palti: il finanziamento privato non cera presa lItalia dei Valori. Ha fatto della magistratura inquirente. Di pari pas-
mai stato, la maggioranza privata della Tav so con Firenze procedono spedite anche
non esisteva. Erano due clamorose men- bene Salvatore Borsellino a le inchieste della Procura a LAquila, e spe-


zogne che spinsero molti a denunciare il lasciare Di Pietro, che pre- riamo che non vi siano spostamenti di pro-
meccanismo contrattuale e finanziario del- cessi, come tentativo di affossarli e di sal-
lAlta velocit come una truffa ai danni dica bene e razzola male. vare i corrotti.

MARZO 2010 21
POTERE
MENTRE CONTINUA LASSALTO ALLA COSTITUZIONE

LE MIOPIE DEL POPOLO


Quelli che oggi scendono in Popolo, tra coloro che hanno preso la pa-
rola c stato Paolo Ferrero, ex ministro
piazza al fianco del nuovo del Governo Prodi, uno dei maggiori re-
sponsabili della sconfitta del centro sini-
movimento sono gli stessi che stra. Ferrero, assieme a Nichi Vendola, ha
hanno decretato la fine della distrutto, con una scissione devastante,
un grande partito come Rifondazione Co-
sinistra. E che niente hanno munista che, forte dell8 %, raccoglieva il
consenso di milioni di lavoratori. Secon-
fatto per impedire il vergo- do gli ultimi sondaggi, la sinistra radicale
gnoso blocco dellinformazio- nel suo insieme non supera il 3%. Un
crollo irreversibile.
ne in campagna elettorale. Intanto nel PD continua a fare capo-
lino lirriducibile Massimo DAlema, che
FERDINANDO IMPOSIMATO concede interviste a destra e a manca ri-
proponendosi come il nuovo che avanza.

I
N ITALIA LA DEMOCRAZIA regre-
disce, nonostante lazione Parla di barbarie in circolazione e di nistra a compiere il primo di una serie di
dei movimenti e dei magi- un Presidente del Consiglio che, aven- errori che hanno portato il paese sullorlo
strati in difesa della legalit co- do due milioni e centomila di senza la- del baratro, oltre il quale sta la fine della
stituzionale. Il premier mantie- voro, si preoccupa di far chiudere una tra- nostra democrazia. La furbizia consistette
ne i consensi, anche se si regi- smissione per lui scomoda. Cos nel voler ignorare - a dispetto delle cen-
stra una flessione non decisiva DAlema ottiene la patente del popolo sure di Paolo Sylos Labini, Giorgio Boc-
ai fini dellesito delle prossime elezioni. Il viola per aver votato contro la legge sul ca e Vito Laterza - lesistenza di un decreto
popolo viola stato la novit politica fon- legittimo impedimento. Ma si dimenti- presidenziale (il numero 361 del 30 mar-
damentale di questi ultimi tempi. La na- cano le sue gravi ed imperdonabili colpe zo 1957) che allarticolo 10 contempla esat-
scita e la crescita del movimento viola e sulla nascita e la crescita di Berlusconi tamente il caso Berlusconi: Non sono
le sue iniziative in difesa di libert di stam- come leader incontrastato. eleggibili coloro che in proprio o in qua-
pa, Corte Costituzionale, magistratura e Ecco allora il curriculum dellineffabi- lit di rappresentanti legali di societ o di
Costituzione sono state le sole iniziative le baffino. DAlema non ha mai cessato imprese private, risultino vincolati con lo
di opposizione al regime instaurato dal di colludere con il primo ministro, cui si Stato per concessioni o autorizzazioni am-
premier. E hanno consentito la partecipa- rivolto per averne lappoggio prima per ministrative di notevole entit economi-
zione di tante persone fuori dai partiti al tentare la scalata al Quirinale, dicendosi ca.... Quando Berlusconi fu eletto in vio-
tentativo di cambiamento della politica, disposto alle riforme volute dal Cavaliere, lazione della legge, la giunta delle elezio-
in difesa dei diritti inviolabili delluomo poi chiedendo il suo consenso per diven- ni concluse per la sua eleggibilit, in base
tra cui il diritto ad un lavoro dignitoso. E tare ministro degli Esteri della UE e, infi- ad unassurda interpretazione della nor-
alla libert di informazione, pilastro della ne, avendo i voti del Pdl per diventare pre- ma. Anche allora le intepretazioni erano
democrazia. Ma non si coglie alcun se- sidente del Copasir. Tutto questo, in con- creative e non esplicative.
gnale di rinnovamento nei partiti, che do- tinuit con le scelleratezze del passato. E cos oggi il premier dilaga. Questo
vrebbero proporsi come forza alternativa. Che, bene ricordarlo anche al popolo vio- era prevedibile: a non prevederlo furo-
Cosa successo, dopo che il cda del- la, rischia di ritornare. Infatti linizio del no DAlema e Romano Prodi, adducendo
la Rai e la commissione parlamentare di declino della democrazia italiana non di la assurda giustificazione che il problema
Vigilanza hanno confermato la bocciatura oggi: risale allelezione al parlamento di del conflitto di interessi non interessava al
dei talk show? Nulla. Silenzio. A parte le Silvio Berlusconi, avallata proprio da Paese. Ma interessava alla democrazia, che
reazioni di Repubblica e del Fatto e i co- DAlema. Fu luso insipiente di una fur- competizione alla pari tra i partecipanti
raggiosi servizi di Serena Dandini. Que- bizia gravemente censurabile del centrosi- alla contesa elettorale, come stabilisce
sto clima di rassegnazione e di indifferenza
evoca latmosfera di disimpegno che fa-
vor lavvento del fascismo. Ci che preoc-
cupa pi di ogni altra cosa lassenza di
segnali di cambiamento nei partiti, fonda-
mento della democrazia. Riemergono per-
sonaggi logori e squalificati, responsabili
del disastro del centro sinistra, che trova-
no spazi anche nei movimenti. Allinizia-
tiva popolare del 13 aprile in piazza del

Una recente manifestazione del popolo Viola.


GLI ERRORI DEL MOVIMENTO
vita dei partiti si cos spenta fino ad iste- avere conseguenze sulla direzione della
rilirsi. Nessuno dei bubboni pi gravi cosa pubblica, e dunque sui cittadini, an-
esplosi negli ultimi tempi dovuto alla- che su quelli che non militano nei partiti.
zione dellopposizione. Guido Bertolaso Non pi tollerabile la gestione auto-
ha potuto affidare per anni appalti miliar- ritaria e arbitraria dei partiti da parte del-
dari a imprenditori amici e amici degli la leadership, non solo nellarea della mag-
amici, grazie all'assenza totale dei partiti gioranza, ma anche in quella della oppo-
della opposizione. E solo grazie alla ma- sizione. Occorre una forte iniziativa dei
gistratura di Firenze e dellAquila si sco- movimenti che tenda a responsabilizzare
perto il marciume che infesta la protezio- i partiti per un cambiamento a partire da
Massimo DAlema
ne civile. Oggi bisogna riconoscere che il una legge ordinaria che preveda rotazione
larticolo 51 della Costituzione. problema non pi solo dei programmi nelle cariche direttive, congressi periodi-
Se questa regola cardine non rispet- che non esistono. E degli uomini che non ci, programmi differenziati, eliminazione
tata, tutto il sistema vacilla. Lallora presi- rappresentano pi gli interessi e i valori dei partiti-persona, controlli dei bilanci da
dente del Consiglio Massimo DAlema, che della sinistra. parte di organi esterni indipendenti. E so-
ignora la Costituzione e il conflitto di in- La strada da percorrere la gestione prattutto la gestione dei partiti con meto-
teressi, disse che Mediaset era un patri- democratica e trasparente dei partiti, con do democratico, con la partecipazione rea-
monio nazionale. Il problema non era toc- regole sul loro funzionamento. Che non le e il controllo da parte degli iscritti.
care Mediaset, ma applicare la legge. Ed il siano affidate a statuti interni, inesistenti Diversamente, di fronte allo spettaco-
governo di centro sinistra decise la eleggi- o violati. A ben riflettere, la crisi dei par- lo di oligarchie immarcescibili e di parti-
bilit di Berlusconi per lambizione di titi stata voluta da coloro che costitui- ti logori e spenti nella opposizione e la va-
DAlema, che mirava ai voti del premier scono la loro leadership. Sul piano giuri- langa di abusi, attacchi alla stampa, alla
per stravolgere la Costituzione introdu- dico i partiti, pur essendo previsti dalla giustizia, al Parlamento e ai lavoratori da
cendo il Presidenzialismo. Costituzione (articolo 49) come essenziali parte della maggioranza, si prospetta il
E oggi con quale faccia tosta DAlema alla democrazia, sono semplici associazioni dramma dellastensionismo. Che non pu
accusa il premier, suo amico e sodale? Co- di fatto non riconosciute - sembra incre- essere arginato neppure dai movimenti:
me fa a dimenticare che il disastro del- dibile ma cos - e disciplinate dagli arti- questi rischiano di morire rapidamente se
lAgcom - lo ricorda Sergio Rizzo sul Cor- coli 36 e seguenti del codice civile. Come si lasceranno egemonizzare da partiti e per-
sera del 15 marzo scorso - dovuto ad una tali essi non sono soggetti ad alcun con- sonaggi senza alcuna credibilit morale e
legge fatta male mentre era in pieno svol- trollo n di rango costituzionale n di al- nessun radicamento sociale, come pur-
gimento la Bicamerale presieduta da Mas- tro genere. troppo sembra stia accadendo.
simo DAlema? In quel momento - no-
ta Rizzo - il tema del conflitto di interessi PERICOLO DI AUTODISTRUZIONE
televisivo era stato completamente accan- La ragione di tutto questo nel-
tonato a vantaggio del compromesso. Una la insufficienza della legisla-
scelta insensata che port alla nascita di zione costituzionale e nella
unagenzia che organo della maggioran- mancanza di una legge ordi-
za e non garantisce la indipendenza della naria in grado di fissare rego-
informazione. Con laggravante che i cit- le sulla democrazia interna,
tadini contribuenti sono costretti a pagare sullaccesso ai partiti e sulla
al presidente Corrado Calabr la bellezza tutela degli iscritti. Su questa
di 477.752 euro lordi lanno, mentre agli esigenza di riforma dei parti-
otto commissari provenienti dai vari par- ti il popolo viola tace ed
titi ne toccano 398,127 lanno. Un record inerte, ma anzi lascia spazio
assoluto che nessuna altra autorit indi- a personaggi senza credito e
pendente pu vantare. con gravi responsabilit.
N si vede unopposizione convinta E la strada per la autodi-
del PD di fronte al tentativo di privatiz- struzione dei movimenti: non
zare la giustizia del lavoro, privando i la- possono ignorare che i partiti,
voratori italiani, gi umiliati da precariato pur rappresentando interessi
e miseria dei salari, della garanzia di giu- particolari della realt sociale,
dici imparziali al servizio della Costitu- svolgono una funzione pubbli-
zione. Se dovesse passare quella legge, per ca che non pu essere abbando-
i lavoratori sarebbe un disastro. ll disegno nata a se stessa, come adesso.
del premier ridurre anche la Consulta ad E soprattutto non possono esse-
un organo del governo, come Agcom, cda re lasciati alliniziativa di cam-
Rai e Vigilanza. biamento degli stessi apparati,
Il nodo resta sempre quello della de- che non ci sar mai. E quando i
generazione dei partiti, incapaci di rinno- partiti sono, come oggi, senza
varsi negli uomini e nelle regole. Lo ha statuto pubblico, si lascia sco-
ben detto anche Massimo Fini sul Fatto perto uno dei settori pi delica-
del 17 marzo. La degenerazione dei parti- ti della vita politica e si lasciano
ti stata possibile grazie allassenza di re- senza garanzia i cittadini. Una
gole e controlli sul loro funzionamento. La battaglia al loro interno pu

20 APRILE 2010
IL DOPO VOTO E LE PROSPETTIVE

TU CHIAMALA SE VUOI
OPPOSIZIONE
Il quadro politico uscito dal
voto amministrativo mostra
con maggiore evidenza la
complice fragilit di una
opposizione che non c.
Mentre il popolo viola...
FERDINANDO IMPOSIMATO

L
E RECENTI elezioni regio-
nali, assieme alla vitto-
ria della maggioranza in
importanti regioni del Sud,
del Centro e del Nord, ve-
dono una flessione dei
due maggiori partiti, Pdl e
Pd, che hanno ceduto voti zioni. Il maggior partito di opposizione dico con umilt - il riferimento alla de-
dei delusi allarea della- regredisce anzich avanzare, nonostante mocrazia diretta, nel punto in cui si di-
stensione e voti di protesta agli alleati la serie di clamorose defaillances del ce: Il Popolo Viola si configura come
minori (come la Lega e Grillo). Una de- premier, coinvolto negli scandali delle movimento dopinione a democrazia di-
lusione stato il risultato dellItalia dei escort, nella vergogna delle leggi ad per- retta, in cui le varie istanze vengono sot-
Valori, che vagheggiava unavanzata sonam - lodo Alfano e legittimo impedi- toposte a libero dibattito attraverso il pi
massiccia, fino a raggiungere il limite del mento - nella mancata soluzione del pro- ampio ventaglio di mezzi di comunica-
10%. Ed invece Antonio Di Pietro non blema del lavoro, nella delusione delle zione disponibili, secondo il principio di
ha superato il 7%. Il Pd in 24 mesi, tra il aspettative dei giovani, nella presenza collaborazione e della educata dialetti-
2008 e il 2010, ha perso il 43% dei suoi nel Pdl di politici collusi con la mafia e ca. Lidea di affidare le istanze alla
voti. Ed vero che il Pdl perde anches- condannati in primo grado, e di altri discussione di tutti i membri del movi-
so il 40% dei voti, ma le sue perdite esponenti collusi con la camorra, mento sicuramente un fatto positivo,
vanno in direzione della Lega. In nessun Un partito di opposizione che non ma la scelta dovrebbe essere, alla fine,
modo, quindi, Pd e Idv vengono presi in trae vantaggio da questi tracolli e che si del coordinamento nazionale, sulla base
considerazione dagli elettori come una limita ad andare a ruota delle pur lode- delle valutazioni non vincolanti che ven-
alternativa possibile. voli iniziative del popolo viola, dovrebbe gono dagli organi periferici del movi-
La presenza di Massimo DAlema, riconoscere il proprio fallimento e la as- mento. Capisco lo spirito di partecipa-
che dilaga dopo la cacciata di Paolo Ruf- soluta mancanza di prospettive di ri- zione diffusa alle scelte, ma questa non
fini da RAI 3, e la carenza di proposte scossa per le elezioni del 2013. sempre possibile, quando si tratti di
del segretario del Pd, hanno segnato la materie di estrema complessit e tecnici-
sconfessione del binomio Bersani- CONSIGLI AL POPOLO VIOLA t. Diversamente si rischia di andare in-
DAlema, i quali per non vogliono L improcrastinabile ricambio della clas- contro alla paralisi del movimento. Non
prenderne atto, ma restano attaccati alle se dirigente del partito di opposizione tutti, ad esempio, sono in grado di ren-
poltrone. dovrebbe essere un obiettivo costante dersi conto delle riforme della Costitu-
Sul fronte dellIdv, lattacco di Beppe dei movimenti, coscienza critica dei par- zione e dei trucchi che alcuni governanti
Grillo a Luigi De Magistris ha vanificato titi. Essi devono vigilare sulla corretta te- pongono in essere per frodare il consen-
il valore aggiunto del magistrato napole- nuta democratica dei partiti, patrimonio so della pubblica opinione.
tano, una vera e propria delusione per i di tutti e non solo degli iscritti. E vigilare
sostenitori dellarea dei movimenti di costantemente in difesa della Costituzio- ALLA FACCIA DEL CONFLITTO
Grillo, che confidavano in un suo ruolo ne contro ogni riforma liberticida. Preliminare ad ogni riforma la soluzio-
decisivo per fare cessare la vergogna del- Considero positivo e in gran parte da ne del conflitto di interessi che il capo
la spartizione illecita dei fondi comuni- condividere il manifesto del popolo vio- dello Stato dovrebbe sollecitare al Parla-
tari, appannaggio esclusivo di mafiosi, la, che stabilisce delle regole relative alla mento, come fece Carlo Azeglio Ciampi.
ndranghetisti e camorristi, oltre alla ple- vita del movimento, alla organizzazione Diversamente la prospettiva della alter-
tora di politici e burocrati che gestiscono e al rapporto con i militanti e i partiti. nanza - essenza della democrazia secon-
il grande business dei fondi. Ed peno- Questo un passaggio necessario, indice do Aristotele - sar vanificata per sempre
so latteggiamento riduttivistico dei lea- di democrazia e di volont di radicare il dal dominio assoluto nelle tv da parte
der del Pd, che si consolano con un po- movimento nella societ civile e di ren- del presidente del Consiglio Silvio Ber-
co convinto abbiamo tenuto le posi- derlo stabile. Mi lascia perplesso - e lo lusconi. Il quale in tal modo preclude a

12 MAGGIO 2010
POTERE

Berlusconi, Gomorra e il silenzio dellomert


EPLORIAMO la censura a Rober- berto Saviano. Eppure penetra- fia produce un ampio spettro di Berlusconi, sono i pi pericolosi al-
D to Saviano da parte del pre-
sidente del Consiglio.
ta in tutte le opere pubbliche, co-
stringendo lo Stato a venire a pat-
conseguenze corrosive della so-
ciet civile. Minaccia la democra-
leati della mafia. La gente che pen-
sa a tacere aiuta le cosche. Il pro-
Siamo invece grati a Saviano ti con le cosche: TAV, terza corsia zia e lo stato di diritto, distrugge blema riguarda tutti: il fenomeno
per la sua dedizione totale alla lot- dellAutostrada, Ponte sullo stret- le imprese sane, produce la viola- della mafia, una volta monopolio di
ta alla camorra e alla denunzia dei to, servizi pubblici, calcestruzzo, zione dei diritti umani, specie dei Campania, Sicilia e Calabria, a par-
clan camorristici, dei loro protet- tv locali, persino le case popolari lavoratori, privati della loro dignit tire da met degli anni settanta si
tori politici e della stampa compli- sono gestite da Gomorra. I boss e delle loro garanzie di sicurezza, esteso in tutte le regioni, met-
ce o silente. Con gravissimo ri- controllano in Campania e in mol- distorce le regole di mercato, ali- tendo in pericolo la pacifica convi-
schio personale e con il sacrificio te zone del Sud le concessioni edi- menta la corruzione e minaccia co- venza civile e la vita democratica
della sua vita normale. Per questo lizie, gli appalti per i cimiteri, la re- stantemente la sicurezza dei cit- di regioni civilissime per un intolle-
inaccettabile laccusa di Berlu- fezione scolastica, i parcheggi, la tadini. La mafia colpisce i sogget- rabile mercimonio tra amministra-
sconi che, invece, non si vergogna gestione della raccolta e dello ti pi deboli sottraendo i fondi de- tori e delinquenza organizzata. Ci
di esaltare come eroe il mafioso smaltimento dei rifiuti, il racket del- stinati allo sviluppo, minaccia la ca- a scapito della stragrande mag-
assassino Vittorio Mangano. Sa- le estorsioni, dellusura, corrom- pacit degli enti locali di offrire ser- gioranza di amministratori e politi-
viano ha sofferto una serie di of- pono i funzionari ed i consiglieri di vizi essenziali, alimenta le ingiu- ci onesti, rispettosi della legge e
fese, tra cui laccusa di essersi ar- molti enti locali. E controllano la stizie e le disuguaglianze e sco- dellordine costituzionale. In molte
ricchito con la vendita di Gomor- maggioranza dei voti nelle elezio- raggia gli investimenti. La crimi- zone la competizione elettorale av-
ra. E invece dobbiamo riconosce- ni politiche e amministrative. nalit un ostacolo rilevante per viene in condizione di svantaggio
re che quel libro ha diffuso la cul- Da notare che mafia e ca- combattere povert e disoccu- per politici ed amministratori che
tura della legalit, procurando allo morra hanno raggiunto la capitale, pazione. Queste cose Saviano le rifiutano i favori elettorali derivan-
scrittore non solo l'ostilit della ma- la Toscana, il Molise, lEmilia e la ha spigate in maniera semplice, ti da intese scellerate con la de-
lavita, ma anche la malevolenza di Lombardia. E controllano gli appalti chiara ed efficace, con un appel- linquenza organizzata.
chi pensa di difendere il buon no- per la costruzione dellautostrada lo alle responsabilit del Governo
me della Campania e dellItalia con tra San Vittore e lAdriatico e tra e degli italiani in questa lotta per
il silenzio e lomert. Salerno e Reggio Calabria, come la vita, lo sviluppo e la libert di
Saviamo dice verit amare su hanno accertato la DNA e la Com- tutti.
una terra in cui libert, democra- missione parlamentare antimafia. Piuttosto il premier dovrebbe
zia e sviluppo sono compromessi Nelle province di Frosinone e spiegare perch ha difeso un sot-
da corruzione e criminalit. Savia- Latina sono stati utilizzati alcuni si- tosegretario colluso con la ca-
no fa onore al sud: senza appog- ti per lo sversamento illecito dei ri- morra, perch inerte di fronte al-
gi, senza protezioni, senza amici- fiuti tossici e nocivi. A Latina sta- la condanna per mafia di un se-
zie potenti, con la sola forza delle to assassinato un sacerdote co- natore del Pdl. E perch questa
sue analisi spietate riuscito a raggioso che denunziava la infil- maggioranza ha tentato di abro-
rompere il velo di indifferenza, trazione della camorra nel settore gare la legge sulla confisca dei be-
quando non di consenso, che pro- dei rifiuti. In provincia di Latina vi ni voluta da Pio La Torre, Paolo
tegge la camorra e i politici locali. sono fenomeni di riciclaggio di de- Borsellino e Giovanni Falcone,
Il fatto grave che per gran par- naro sporco attraverso lacquisto uccisi proprio per avere voluto quel- Roberto Saviano. In apertura, da
te di stampa e tv la camorra non di aziende nelle costruzioni. la legge. Lomert e il silenzio, sinistra, Pierluigi Bersani con
esiste, se non nella penna di Ro- La presenza di camorra e ma- contrariamente a ci che afferma Massimo DAlema.

chiunque di competere alla pari con lui: dal presidente della Camera. rario di lavoro. In Francia questo obietti-
egli sar il solo a proporsi alla pubblica Un diritto da perseguire con ogni vo stato realizzato da anni.
opinione schiacciando tutti i suoi avver- mezzo il diritto al lavoro, violato dalle Altro punto essenziale il rilancio
sari, qualunque sia il loro valore. E sa- politiche liberiste e protezionistiche del del Parlamento. Mi ha molto colpito la
ranno violati gli articoli 3 e 51 della Co- Governo. La Banca dItalia ha denunzia- notizia che un parlamentare della Lega,
stituzione, il primo sulla libert ed egua- to la perdita di migliaia di posti di lavo- Matteo Brigand, abbia rassegnato le di-
glianza di opportunit per tutti, laltro ro, laumento del ricorso alla cassa inte- missioni dal Parlamento, riconoscendo
secondo cui ogni cittadino ha la libert grazione, la riduzione dei redditi delle lassoluta inutilit del suo ruolo. E un
di partecipare alla competizione politica famiglie, la chiusura di negozi e attivit gesto passato sotto silenzio che dovrebbe
in condizioni di parit con gli altri. Inve- artigianali e professionali, le difficolt preoccupare tutti. Il parlamento esiste
ce, di fatto, tale parit non esiste. Ancor delle piccole e medie imprese. In questa solo sulla carta. Di fatto il premier non
pi, a questo punto, la riforma presiden- crisi drammatica i pi penalizzati sono i ammette dissensi interni ed esterni, co-
ziale sarebbe un suicidio per la sinistra e giovani, le donne e il mezzogiorno. La me dimostra la recente, clamorosa rottu-
la fine definitiva della democrazia. sola possibilit di superarla risiede da ra con Gianfranco Fini. Vuole diventare
Per questo stupisce il fatto che il se- una parte nella lotta allo sperpero delle presidente della Repubblica - lo ha rive-
gretario del Pd Pierluigi Bersani possa risorse pubbliche, di cui si resa prota- lato Umberto Bossi al Pais - attraverso
avere ipotizzato, sulla scia di DAlema, gonista la protezione civile per miliardi uno stravolgimento della Costituzione da
un dialogo con la maggioranza sul tema di euro, dallaltra nella ripartizione del realizzarsi in cambio della riforma fede-
del presidenzialismo, rifiutato persino lavoro fra tutti, con una riduzione dello- rale al buio perseguita dalla Lega.

MAGGIO 2010 13
DOPO LE PRIME VERIT SULLA MANCATA STRAGE DELLADDAURA

DOPPI SERVIZI
Due agenti dei Servizi furono protagonisti
della mancata uccisione di Giovani Falcone
allAddaura. E due 007 coperti stavano
per ammazzare il suo collega e amico
Ferdinando Imposimato. Che qui spiega
le tragiche sequele di stragi, omissioni e misteri.
FERDINANDO IMPOSIMATO

C
I FURONO I SERVIZI segreti e
la massoneria nelle stragi
di Capaci e via DAmelio.
Quando nel 1984 incon-
trammo nella questura di Ro-
ma Tommaso Buscetta, appena
giunto dal Brasile dove era sta-
to arrestato da Gianni De Gen-
naro, Giovanni Falcone ed io
facemmo limpossibile per convincerlo a
raccontare tutto sui legami tra mafia, poli-
tica, massoneria e poteri occulti. Ma lui,
che pure collaborava a tutto campo, fu ir-
removibile: non posso - disse - perch lo
Stato non preparato ad affrontare un te-
ma cos grave che ancora oggi coinvolge
persone e istituzioni insospettabili. che io, sia pure in posizione di isolamen- del collegamento, ma Occorsio s. E mor.
Il tentativo di far parlare Buscetta fui to, tanto che la mia relazione sullAlta Ve- La mia condanna a morte fu pronunciata
costretto ad abbandonarlo, dopo la parten- locit non venne mai discussa, neppure tre anni dopo. A quel tempo svolgevo an-
za per Londra e per Vienna. Ma Falcone lo dalle commissioni presiedute da Ottavia- che indagini su Michele Sindona e P2,
prosegu, sia pure inutilmente. Buscetta no Del Turco e da quelle che seguirono. connesse con quelle di Falcone a Palermo.
non si lasci convincere, pur avendo gran- Ma Falcone era molto pi avanti di me:
de stima del magistrato di Palermo. Molti OCCORSIO E I MASSONI aveva scoperto la loggia Camea di cui fa-
uomini delle istituzioni, dei servizi segre- Ma la rivelazioni di oggi non inducono al- ceva parte Pierluigi Concutelli, tessera
ti, della politica e del governo del paese, lottimismo. Quelle degli anni ottanta e no- 4070, assassino di Occorsio.
legati a Cosa Nostra, erano saldamente ai vanta furono insabbiate. Davanti a due Del resto, la scoperta della Loggia Ca-
loro posti di comando. Solo dopo le stragi pubblici ministeri di Palermo Buscetta ri- mea a Palermo fu linizio della fine di Fal-
di Capaci e via DAmelio, Buscetta decise vel, nel dicembre 1994: ad uccidere cone, come egli stesso presagiva. Egli ave-
di rivelare i retroscena dei pi gravi delit- Borsellino stata Cosa Nostra, ma le ra- va capito che la massoneria era il collan-
ti di mafia e di fare i nomi dei politici, dei gioni della strage vanno al di l degli in- te dei vari poteri criminali con la politica
massoni e degli uomini dello Stato nemi- teressi stretti della mafia. Il pentito chia- e le istituzioni. Venne alla luce che il fal-
ci di Falcone e di Paolo Borsellino. r che Borsellino stava venendo a cono- so sequestro di Sindona - usato dal ban-
Oggi capisco che aveva ragione Bu- scenza da Gaspare Mutolo di verit scot- chiere di Dio e dai complici mafiosi per
scetta: nessuna delle verit che egli rivel tanti. Ma di quelle dichiarazioni non si fe- costringere i suoi beneficati a salvare le sue
nel corso dei processi di Palermo e di Pe- ce nulla; i colpevoli restarono ignoti. banche - era stato organizzato da Cosa No-
rugia fu confermata da sentenze di con- A maggio 1993, parlando con il gior- stra e da massoni: personaggi, come Joseph
danna. Le sue testimonianze precise e cir- nalista Raffaele Lo Sardo del settimanale Miceli Crimi e Giacomo Vitale erano ma-
costanziate sui legami mafia-politica-mas- il Sabato sulla strage di Capaci, dissi cose fiosi e massoni. Quando mandai a Falco-
soneria furono disintegrate. Nonostante le che ancora oggi mi sorprendono. Parlai ne, per competenza, il processo contro Mi-
decine di conferme di altri mafiosi, che pu- delle indagini che, come giudice istrutto- chele Sindona, contro cui procedevo per
re erano stati ritenuti attendibili per tutte re, stavo conducendo con il pm Vittorio simulazione di sequestro, il quadro di-
le altre accuse contro i loro complici per Occorsio su alcuni casi di sequestri di per- venne completo e allarmante.
omicidi e stragi. Nel 1992 Buscetta riprese sona. Scoprimmo che alcuni terroristi e Ma il pericolo per lui e per me au-
a parlare davanti alla Commissione Parla- criminali erano appartenenti alla masso- ment a dismisura. Non ebbi la percezio-
mentare Antimafia, di cui facevo parte an- neria. Non mi resi conto della importanza ne di ci che stava accadendo attorno a

14 GIUGNO 2010
POTERE

Tommaso Buscetta. Nella foto di apertura, cora da scrivere. Se ripercorriamo certi sen-
Giovanni Falcone con Paolo Borsellino. tieri, possono aprirsi squarci di luce sulla
storia recente e passata. Domanda: Vuol
me. A raccontarlo al giudice Otello Lu- dire che Falcone voleva occuparsi anche
pacchini nel 1991 fu il mafioso Antonio di Gladio?. Risposta: S, voleva occu-
Mancini, uomo della banda della Maglia- parsi anche di Gladio. Domanda: Come
na. Costui disse che verso la fine del 1979, fa ad affermarlo?. Risposta: Conoscevo
in occasione di un incontro conviviale, in Giovanni Falcone. Sono stato suo amico
un ristorante di Trastevere, lAntica Pesa fraterno e collega per ventanni. So bene
o Checco il carrettiere, assieme a Danilo come la pensava su queste cose.
Abbruciati, a Edoardo Toscano, ai fratelli
Pellegrinetti, a Maurizio Andreucci e a MISTERI NEL SEGNO DI GLADIO
Claudio Vannicola, mentre si discuteva Gladio significava Servizi segreti guidati
del controllo del territorio del Tufello per dai piduisti Giuseppe Santovito e Giulio
il traffico di stupefacenti, Danilo Abbru- Grassini, voluti, nel gennaio 1978, da
ciati parl ai commensali di un attenta- Francesco Cossiga, ministro dellinterno,
to alla vita del giudice Ferdinando Impo- e Giulio Andreotti, presidente del consi-
simato. Dal discorso di Abbruciati - spie- glio. Che avevano inserito affiliati alla P2
g Mancini - si capiva che non si trattava ai vertici dei ministeri, sostituendo fun-
di unidea estemporanea: era evidente che zionari leali come il prefetto Gaetano Na-
erano stati effettuati dei pedinamenti nei poletano e il questore Emilio Santillo.
confronti del magistrato e della moglie; che Ma la morte di Falcone ebbe una ac-
erano stati verificati i luoghi nei quali celerazione dopo la lettera dell8 novem-
lattentato non avrebbe potuto essere ese- bre 1982 al presidente della Commissione


guito con