Sei sulla pagina 1di 72

La Legge e la Promessa

di Neville Goddard E adesso, vai, scrivilo prima di loro in una tavola, e imprimilo in un libro, potr essere una testimonianza per il tempo a venire. Isaia 30:8 Voglio esprimere il mio sincero apprezzamento alle centinaia di uomini e donne che mi hanno scritto, raccontandomi del loro uso dellimmaginazione per creare un pi grande Dio per gli altri oltre che per s stessi; noi possiamo fare questo reciprocamente, incoraggiando la fede gli uni con gli altri. Una fede che era fedele alla realt invisibile dei loro atti immaginali. Il limite di spazio non permette la pubblicazione di tutte le storie in questo volume. Nel difficile lavoro di selezione e organizzazione di questo materiale, Ruth Messenger e Juleene Brainard mi hanno fornito unassistenza inestimabile. Neville

Sommario
Capitolo 1 "La Legge": Immaginare crea la realt ........................................................ 3 Capitolo 2 Abitare ......................................................................................................... 7 Capitolo 3 Torna indietro ............................................................................................ 13 Capitolo 4 Non c finzione ........................................................................................ 19 Capitolo 5 Invisibili fili ............................................................................................... 25 Capitolo 6 Fantasia visionaria ..................................................................................... 28 Capitolo 7 Stati danimo .............................................................................................. 33 Capitolo 8 Guardare attraverso il vetro ....................................................................... 37 Capitolo 9 Entrare dentro ............................................................................................ 43 Capitolo 10 Cose che non appaiono ............................................................................ 47 Capitolo 11 Il vasaio.................................................................................................... 49 Capitolo 12 Atteggiamenti .......................................................................................... 54 Capitolo 13 Tutte sciocchezze ..................................................................................... 58 Capitolo 14 Listante creativo ..................................................................................... 62 Capitolo 15 "La promessa": Quattro Esperienze Mistiche ......................................... 66

Capitolo 1 "La Legge": Immaginare crea la realt "Luomo immaginazione. Dio luomo, esiste in noi e noi in Lui... Leterno corpo delluomo limmaginazione, cio, Dio, s stesso" Blake Lo scopo della prima parte di questo libro quello di mostrare, attraverso storie vere e attuali, come limmaginazione possa creare la realt. La scienza progredisce attraverso ipotesi provvisorie testate e poi accettate o rifiutate in base ai risultati degli esperimenti. Lasserzione che limmaginazione crea la realt non necessita di pi spiegazioni di quelle consentite dalla scienza. Si dimostra in termini di risultati. Il mondo nel quale viviamo un mondo immaginario. Infatti, la vita stessa unattivit dellimmaginare; "Per Blake, scrisse il professor Morrison delluniversit di St. Andrews, "il mondo ha origine da unattivit divina identica a quella a noi nota come lattivit dellimmaginare", il suo compito "aprire gli occhi immortali delluomo verso i mondi interiore del pensiero, verso leternit, limmaginazione umana in continua espansione nel seno di Dio." Nulla appare o continua ad essere in ragione di una forza esterna. Gli eventi accadono perch attivit immaginative stabili li hanno creati, gli eventi continuano ad essere solamente fintanto che continuano a ricevere questo supporto. "Il segreto dellimmaginare", scrive Douglas Fawcett, " il pi impegnativo tra i problemi alla cui soluzione il mistico aspira. La suprema potenza, la suprema saggezza, il supremo piacere restano lontano dalla soluzione di questo mistero." Quando un uomo risolve il mistero dellimmaginazione, avr scoperto il segreto della causalit, e cio: Immaginare crea la realt. Quindi, luomo che consapevole di ci che sta immaginando sa quello che sta creando; si rende conto sempre di pi che il dramma della vita immaginario, non fisico. La base di tutte le attivit limmaginazione. Una immaginazione risvegliata lavora con uno scopo. Crea e conserva il desiderabile, mentre trasforma o distrugge lindesiderabile. Limmaginazione umana e limmaginazione divina non sono affatto due cose disgiunte, ma una sola cosa. Ci che distingue la prima dalla seconda immaginazione non consiste nella sostanza, identica, ma nel diverso grado di potenza col quale opera. Agendo energicamente lazione immaginata diventa immediatamente un fatto oggettivo. Agendo debolmente lazione immaginata realizzata allinterno di un processo che richiede tempo. Ma in entrambi i casi, immaginazione forte o debole, il finale, essenzialmente la non oggettiva realt, dalla quale gli oggetti sono emanati come improvvise immaginazioni". [Hermann Keyserling, Count, "Il diario di viaggio di un filosofo"]. Nessun oggetto indipendente da una qualche immaginazione presente su uno o pi livelli. Qualunque cosa nel mondo deve le proprie caratteristiche allimmaginazione di uno tra i suoi livelli. "La Realt oggettiva", scrive Fichte, " prodotta esclusivamente attraverso limmaginazione". Gli oggetti sembrano cos indipendenti dalla nostra percezione di loro che siamo inclini a dimenticare che loro debbono la loro origine alla nostra immaginazione.

Il mondo nel quale viviamo un mondo immaginario, e luomo, attraverso la propria immaginazione, crea le realt e le circostanze della vita; fa questo sia consciamente che inconsciamente. Luomo dedica troppa poca attenzione a questo inestimabile dono, limmaginazione, questo dono praticamente inesistente a meno che non vi sia coscienza di possederlo e la disponibilit a usarlo. Tutti gli uomini possiedono il potere di creare la realt, ma questo potere dorme come morto, quando inconsapevolmente esercitato. Gli uomini vivono nel cuore della creazione, limmaginazione umana, sebbene non siano consapevoli di ci che succede in essa. Il futuro fondamentalmente non sar differente dalle attivit immaginative delluomo, pertanto lindividuo che pu evocare a piacimento qualsiasi attivit immaginativa e al quale le visioni della sua immaginazione sono reali come le forme della natura, padrone del suo destino. Il futuro lattivit immaginativa delluomo nel suo cammino creativo. Limmaginazione il potere creativo, non solo del poeta, dellartista, dellattore e oratore, ma dello scienziato, dellinventore, del mercante e dellartigiano. Labuso sfrenato ovviamente produce sgradevoli immagini, ma una eccessiva repressione genera sterilit che priva luomo della ricchezza reale dellesperienza. Immaginare nuove soluzioni per problemi sempre pi complessi, di gran lunga pi nobile che fuggire dai problemi, la vita la continua scoperta delle soluzioni di un continuo succedersi di problemi. Immaginare crea eventi. Il mondo, creato dallimmaginazione degli uomini, comprende innumerevoli credenze in conflitto, quindi, non vi potr mai essere uno stato perfettamente stabile o statico. Gli eventi di oggi confinano col disturbo provocato dagli ordini stabiliti ieri. Limmaginazione degli uomini e delle donne immancabilmente turba la preesistente pace della mente. Non inchinarti di fronte al diktat dei fatti e accetta la vita svincolandoti dal mondo. Afferma la supremazia del potere della tua immaginazione sui fatti e sottometti tutte le cose al potere di questultima. Aggrappati allideale della tua immaginazione. Niente e nessuno pu rubare il tuo ideale, tranne lincapacit di persistere a immaginare lideale realizzato. Immagina solamente quegli stati che per te hanno valore o quelli che promettono bene. Tentare di cambiare le circostanze prima di modificare la vostra attivit immaginativa equivale a lottare contro la natura stessa delle cose, non vi pu essere alcun cambiamento esterno fintanto che non vi un cambiamento nellimmaginazione. Tutto ci che fate senza laccompagnamento di un cambiamento immaginativo un inutile lavoro di aggiustamento della superficie. Immaginare il desiderio soddisfatto porta ad una unione con quello stato, durante questa unione il tuo comportamento diviene in linea con la modifica immaginata, questo dimostra che un cambiamento immaginativo si tradurr in un cambiamento di comportamento. Tuttavia, nelle alterazioni ordinarie della tua immaginazione come il passaggio da uno stato a quello successivo non si riflettono in trasformazioni perch ad ogni tuo pensiero ne succede rapidamente un altro che va nella direzione opposta.

Ma ogni volta che uno Stato cresce cos stabilmente da diventare il tuo costante stato danimo, il tuo atteggiamento abituale, allora quello stato abituale definisce il tuo carattere ed , diventa una vera e propria trasformazione. Come ottenerlo? Autoabbandono! Questo il segreto. Devi abbandonare mentalmente il tuo desiderio soddisfatto nel tuo amore per quello stato, facendo cos vivi nel nuovo stato e non pi nel vecchio stato. Non ci si pu impegnare in ci che non si ama, cos il segreto dellauto impegno la fede: pi amore. La fede consiste nel credere ci che incredibile. Impegna te stesso nel sentimento del desiderio esaudito, nella fede che questo atto di auto-impegno diventer una realt. Deve diventare realt perch immaginare crea realt. Limmaginazione sia conservativa che trasformativa. E conservativa quando si costruisce il suo mondo da immagini fornite dalla memoria e dall evidenza dei sensi. E creativamente trasformativa quando si immagina le cose come dovrebbero essere, costruendo il mondo da generosi sogni fantasiosi. Nella processione delle immagini, quelle che hanno la precedenza, naturalmente, sono quelle legate ai sensi. Tuttavia, limpressione suscitata da un senso solo unimmagine, e nella natura una immagine proveniente dalla memoria non differisce da quella di un desiderio. Ci che rende limpressione di un senso cos oggettivamente reale limmaginazione individuale in esso e il pensiero che parte da esso; mentre, in una immagine in memoria o in un desiderio, limmaginazione individuale non funziona in esso e il pensiero non parte da esso. Se tu volessi creare una immagine nella tua immaginazione, allora dovresti sapere cosa significa trasformare creativamente: cos dovresti realizzare il tuo desiderio e allora dovresti essere felice. Ogni immagine pu essere realizzata. Ma fino a che tu stesso non riuscirai a inserire limmagine e a pensare partendo da essa, questa non potr nascere. Quindi, il livello di follia di aspettarsi il desiderio realizzato attraverso il mero passaggio del tempo. Ci che richiede il possesso dellimmaginazione per produrre i propri effetti, ovviamente non pu essere effettuato senza tale possesso. Non puoi essere in una immagine senza subire le conseguenze di non essere in un altra. Limmaginazione sensazione spirituale. Inserisci limmagine del desiderio esaudito, poi dalle vividezza sensoriale e toni della realt agendo mentalmente come si agirebbe se fosse un fatto fisico. Questo ci che io intendo per sensazione spirituale. Immagina che tu stia tenendo una rosa tra le tue mani, annusala. Avverti lodore delle rose? Bene, se la rosa non c, perch la sua fragranza nellaria? Attraverso la sensazione spirituale, cio, attraverso limmaginazione visiva, suoni, odori, gusto e tatto, puoi attribuire allimmagine vividezza sensoriale. Se fai questo, tutto cospirer per aiutarti a raggiungere il traguardo e riflettendo vedrai quanto erano sottili i fili che ti collegavano allo scopo. Non avresti mai potuto immaginare i mezzi che la tua attivit immaginativa ha impiegato per esaudire la tua richiesta. Se hai tempo per sfuggire dalla tua fissazione del presente, per trasformare la tua vita presente in un sogno di ci che potrebbe essere, hai bisogno di immaginare ci che vuoi essere, hai bisogno di sentirti nella maniera in cui ti sentiresti se fossi gi in tali circostanze.

Come un bambino quando con la propria immaginazione ripercorre il mondo che dentro il suo cuore, crea il tuo mondo di sogni e di fantasia. Mentalmente entra dentro il tuo sogno; fai mentalmente quello che adesso vorresti fare, come fosse fisicamente vero. Scoprirete che i sogni si realizzano non attraverso la ricchezza, ma attraverso la fantasia. Niente si frappone tra te e la realizzazione dei tuoi sogni, solo i fatti, e i fatti sono le creazioni della tua immaginazione. Se modifichi la tua immaginazione, modificherai i fatti. Luomo e il suo passato sono una struttura continua. Questa struttura contiene tutti i fatti che sono stati conservati e operano ancora al di sotto della soglia della sua mente superficiale. Per lui solo storia. Per lui sembra inalterabile, un passato morto e inalterabile. Ma per s stesso vivente, parte del presente. Egli non pu lasciare alle spalle gli errori del passato, non scompaiono. Tutto ci che stato esiste ancora. Il passato esiste ancora, e d e ancora d i propri risultati. Luomo deve tornare indietro nella memoria, cercare e distruggere le cause del male, sebbene esse si trovino molto indietro. Questo andare nel passato e riprodurre una scena del passato nellimmaginazione come avrebbe dovuto essere per la prima volta, io la chiamo revisione, e la revisione si esprime nella cancellazione. Cambiare la tua vita significa cambiare il passato. Le cause di ogni male presente stanno nelle scene non rivedute, non corrette del passato. Il passato e il presente formano lintera struttura delluomo, portano in s tutto il contenuto. Qualsiasi alterazione dei contenuti si tradurr in una modifica nel presente e nel futuro. Vivete bene, cosicch la mente possa memorizzare un passato degno di essere richiamato. Se non riuscirete a farlo ricordate, il primo atto di correzione o di guarigione sempre "rivedere". Se il passato ricreato nel presente, il passato "rivisto" creato nel presente cos, oppure anche le richieste... sebbene i tuoi peccati siano di colore rosso, essi diventeranno bianchi come la neve [Isaiah 1:18] ... una menzogna. E non bugia. Lo scopo della trattazione delle storie che seguono quello di collegare il pi velocemente possibile i temi distinti ma non scollegati dei quattordici capitoli nei quali ho diviso la prima parte di questo libro. Sar, spero, come una sorta di "filo" di un pensiero coerente che collega tutto a riprova di quanto afferma! Immaginare crea la realt. Affermare ci semplice. Dimostrare questo nellesperienza degli altri molto pi impegnativo. Indurti ad usare la "Legge" in maniera costruttiva nella tua vita lobiettivo di questo libro.

Capitolo 2 Abitare "Mio Dio, ho sentito oggi, che nessuno costruisce unabitazione maestosa, ma lui ha intenzione di abitarvi. Quale casa pi maestosa mai esistita, o pu esistere, che lUomo, la cui creazione di tutte le cose sono in decadenza" George Herbert Avrei voluto che fossero veri i nobili sogni delluomo ma purtroppo, leterno costruire e il rimandare labitare la "casa", sono i pi comuni errori delluomo. Perch costruire una casa maestosa, a meno che tu non intenda abitarla? Perch costruire una casa dei sogni e non "abitarla"? Questo il segreto di coloro che si trovano svegli a letto mentre sognano cose vere. Loro sanno come vivere nei loro sogni finch, nella realt, i fatti si manifestano. Luomo, per mezzo di un controllato sogno ad occhi aperti, pu predeterminare il proprio futuro. Questa attivit dimmaginazione, di vivere nel sentimento del desiderio esaudito, conduce luomo attraverso un ponte che conduce alla realizzazione del sogno. Se noi viviamo nel sogno Pensando da esso, e non ad esso allora il potere creativo dellimmaginazione risponder alla nostra fantasia avventurosa, e il desiderio soddisfatto irromper su di noi e ci prender di sorpresa. Luomo tutto immaginazione; quindi, luomo deve essere dove lui nellimmaginazione, per la sua immaginazione lui stesso. Realizzare che limmaginazione non qualcosa di legato ai sensi o racchiuso nel confine spaziale del corpo pi importante. Sebbene luomo si muova nello spazio attraverso il movimento del proprio corpo fisico, non cos limitato. Pu muoversi anche attraverso un cambiamento di consapevolezza. Tuttavia nella scena reale sulla quale si basa la vista, luomo pu essere testimone di qualcosa di mai sperimentato. Egli pu sempre rimuovere la montagna se riesce a ribaltare il proprio concetto di ci che la vita dovrebbe essere. Questa abilit di spostare mentalmente le cose da come sono a come dovrebbero essere, una delle scoperte pi importanti che luomo possa fare. Essa manifesta luomo come centro di immaginazione, con poteri dintervento che gli permettono di alterare il corso degli eventi osservati, passando di successo in successo attraverso una serie di trasformazioni mentali della natura, degli altri e di s stesso. Per anni un medico e la propria moglie hanno sognato la loro dimora signorile, ma fino a quando non hanno immaginato di vivervi, non lhanno manifestata nella realt. Questa la loro storia: "Una quindicina di anni fa, la signora M. e io acquistammo un appezzamento di terreno su cui costruimmo un edificio di due piani che ospita il nostro ufficio e la nostra abitazione. Abbiamo lasciato un ampio spazio nellappezzamento di terreno per costruire un appartamento, se e quando le nostre finanze lo avrebbero permesso. In tutti quegli anni noi eravamo impegnati a pagare il nostro mutuo e alla fine di quel periodo non avevamo soldi aggiuntivi per la nostra tanto desiderata costruzione. E vero che avevamo accantonato un ampio risparmio che significava sicurezza per il nostro lavoro, usare una parte di esso per la nuova costruzione avrebbe significato mettere a rischio la nostra sicurezza.

"Ma il tuo insegnamento risvegli in me un nuovo concetto che coraggiosamente ci suggeriva che avremmo potuto avere quello che pi desideravamo attraverso luso controllato della nostra immaginazione, questo realizzando un desiderio nella convinzione di non avere bisogno di aggiungere soldi. Decidemmo di testare dimenticando i soldi e concentrando la nostra attenzione sulla cosa desiderata in questo mondo, la costruzione del nuovo appartamento. "Con questo principio nella mente, noi mentalmente costruimmo il nuovo edificio cos come lo volevamo, disegnando realmente i piani fisici cos da poter meglio formulare la nostra immagine mentale della struttura completa. Non dimenticando di pensare alla conclusione (nel nostro caso, loccupazione delledificio), abbiamo fatto molti viaggi fantasiosi nel nostro appartamento, affittando le unit ad immaginari affittuari, esaminando nel dettaglio ogni camera e godendo la sensazione di orgoglio per aver ricevuto le congratulazioni per avere realizzato una progettazione unica. Abbiamo portato dentro alla nostra scena immaginaria unamica in particolare, chiamer lei signora X, una signora che non vedevamo da tempo, socialmente ci aveva abbandonato perch trovava il nostro nuovo modo di pensare un po particolare. Nella nostra scena immaginaria, abbiamo parlato con lei delledificio chiedendole se le piacesse. Sentendo la sua voce distintamente, abbiamo avuto la sua risposta, "Dottore, penso che sia bello". "Un giorno, mentre parlavamo insieme del nostro edificio, mia moglie parl di un imprenditore che aveva costruito molti appartamenti nel nostro quartiere. Sapevamo di lui solo per il nome che compariva sui cartelli adiacenti agli edifici in costruzione. Poi realizzammo che se noi stavamo vivendo il "finale" non avremmo dovuto cercare un imprenditore, e cos prontamente abbiamo dimenticato questo aspetto. Continuando con questi esercizi dimmaginazione quotidiana per diverse settimane abbiamo avvertito queste due cose, ci eravamo fusi col nostro desiderio e avevamo vissuto con successo il finale. "Un giorno uno sconosciuto entr nel nostro ufficio e identific s stesso come limprenditore menzionato settimane prima da mia moglie. Scusandosi disse, non so perch mi sono fermato qui, io di solito non cerco le persone, solitamente la gente che viene da me. Ci ha spiegato che era passato spesso dal nostro ufficio e si chiedeva come mai non ci fosse un appartamento nellangolo dellappezzamento di terreno. Gli abbiamo detto che ci sarebbe piaciuto molto avere quelledificio ma che non avevamo soldi per il progetto, non avevamo nemmeno le poche centinaia di dollari che sarebbero stati necessari per disegnarlo. La nostra risposta negativa non lo turb e apparentemente sembrava come costretto nel ruolo, inizi ad immaginare ed escogitare strade e mezzi per effettuare il lavoro, senza che noi gli chiedessimo qualcosa o lo incoraggiassimo. Dimenticato lepisodio, siamo rimasti piuttosto sorpresi quando pochi giorni dopo questo uomo chiam, informandoci che il piano era completato e che ledificio proposto ci sarebbe costato trentamila dollari! Lo abbiamo gentilmente ringraziato ma non abbiamo accettato. Sapevamo di avere vissuto con limmaginazione la fine delledificio completato e che limmaginazione avrebbe assemblato ledificio perfettamente senza nessuna assistenza esterna da parte nostra.

Cos, non ci siamo sorpresi quando limprenditore ci ha chiamato ancora il giorno dopo per dirci che aveva trovato una serie di progetti nei suoi archivi che si adattavano perfettamente alle nostre esigenze con poche modifiche. Di questo, venimmo informati, ci avrebbe risparmiato lonorario dellarchitetto per i nuovi progetti. Ringraziammo ancora ma ancora una volta non accettammo. "La logica avrebbe suggerito che una risposta cos negativa da parte nostra avrebbe completamente messo fine alla questione. Invece, due giorni dopo, limprenditore chiam ancora annunciando la novit, cio che aveva individuato una societ finanziaria disposta a coprire il prestito necessario, a eccezione di poche migliaia di dollari. Suon incredibile, ma noi non accettammo ancora. Ricordavamo che ledificio sarebbe stato costruito e affittato, e nella nostra immaginazione non avevamo speso un soldo per la costruzione. Il seguito di questo racconto assomiglia alla storia di "Alice nel paese delle meraviglie", limprenditore venne il giorno dopo nel nostro ufficio e disse, presentandolo come un dono, state per avere la nuova costruzione comunque. Ho deciso io stesso di finanziare il prestito. Se vi fa piacere, il mio avvocato rediger le carte, e voi mi pagherete attraverso gli utili degli affitti. Questa volta accettammo! Firmammo i fogli e iniziammo immediatamente la costruzione. La maggior parte delle unit abitative furono affittate prima del completamento delledificio, e al termine dei lavori tutti tranne uno furono occupati. Eravamo cos eccitati dagli eventi apparentemente miracolosi degli ultimi mesi che per un po non abbiamo capito questo apparente "difetto" nel nostro quadro immaginario. Ma sapendo quello che avevamo gi compiuto attraverso il potere dellimmaginazione, abbiamo subito pensato a unaltra scena immaginaria. Questa volta, al posto di vedere gli incontri nelle abitazioni e sentire le parole "ok, lo prendiamo", abbiamo immaginato le visite agli affittuari che stavano gi negli appartamenti. Abbiamo permesso loro di mostrarci le stanze e abbiamo ascoltato i loro commenti di contentezza e soddisfazione tre giorni dopo che lappartamento stato affittato. Il nostro scenario immaginato in origine si era oggettivato in ogni dettaglio tranne uno, e quelluno divenne realt quando, un mese dopo, la nostra amica, la signora X, ci sorprese con una visita attesa da tempo, esprimendo il suo desiderio di vedere il nostro nuovo edificio. Glielo mostrammo volentieri e al termine del giro abbiamo sentito lei pronunciare quanto avevamo immaginato molte settimane prima, con enfasi su ogni parola ha detto: "Dottore, penso che sia bello". "Il nostro sogno di quindici anni fu realizzato. E noi sappiamo, adesso, che avrebbe potuto essere realizzato in qualsiasi momento in questi quindici anni, se avessimo conosciuto il segreto dellimmaginare e del come "vivere la fine" del desiderio. Ma ora stato realizzato, il nostro unico grande desiderio ha preso forma senza spendere un solo centesimo dei nostri soldi". Dr. M. Per mezzo di un sogno un sogno ad occhi aperti controllato il dottore e sua moglie hanno creato la realt. Hanno imparato a vivere nella loro casa dei sogni, e adesso la vivono nei fatti. Anche se apparentemente laiuto venuto dal di fuori, il corso degli eventi stato determinato dallattivit immaginativa del Dottore e di sua moglie. I partecipanti sono stati coinvolti nella scena immaginaria perch era strettamente necessario che ci fossero. La loro struttura immaginale richiedeva lo loro presenza.

"Tutte le cose per Legge Divina si mescolano le une dentro le altre." [Percy Bysshe Shelley, "Loves Philosophy"] La storia che segue illustra il modo in cui una signora ha preparato la sua "abitazione signorile" attraverso limmaginazione dormendo in essa o dimorando in essa. "Qualche mese fa, mio marito decise di mettere la nostra casa in vendita. Lo scopo principale dello spostamento che avevamo discusso pi volte era quello di trovare una casa abbastanza grande per noi due, mia madre e mia zia, oltre a dieci gatti, tre cani e un pappagallo. Che ci crediate o no, stata unidea di mio marito, lui amava mia madre e mia zia e siccome io ero a casa loro la maggior parte del tempo pensai, perch non vivere insieme e pagare cos una sola imposta fiscale? Lidea mia piaceva tremendamente ma, dato che insistetti particolarmente sulla questione della privacy di tutti gli interessati, sapevo bene che questa nuova casa avrebbe dovuto avere posizione, disposizione e dimensioni davvero eccezionali. Dunque al momento ero indecisa se vendere o meno la nostra attuale casa, ma non ci ragionai, perch sapevo abbastanza bene per esperienza nellimmaginazione che la nostra casa non sarebbe stata venduta fino a quando non avessi smesso di "dormirvi dentro". Due mesi e quattro o cinque agenti immobiliari, mio marito aveva "abbandonato" la vendita della nostra casa e lo stesso fecero gli agenti immobiliari. A questo punto convinsi me stessa di volere il cambiamento e cos per quattro notti, nella mia immaginazione, andai a dormire nel tipo di casa che avrei voluto possedere. Il quinto giorno mio marito ebbe un appuntamento a casa di un amico e mentre era l, incontr uno sconosciuto che era alla ricerca di una casa in collina. Ovviamente gli fu mostrata la nostra casa e lui, dopo averla attraversata una volta, disse "la comprer". Questo fatto non fu gradito dagli agenti immobiliari, ma per me era tutto a posto, e cos fui contento di tenere il mandato in famiglia! Ci siamo trasferiti in dieci giorni poi siamo stati con mia madre durante il tempo necessario per trovare la nostra nuova casa. "Abbiamo elencato le nostre esigenze solo ad ogni agente del Sunset Strip (perch non avrei voluto abbandonare la zona) e ognuno di loro, senza eccezione, ci ha detto che eravamo due folli. E del tutto impossibile, dicevano, trovare una casa pi vecchia in stile inglese con due soggiorni indipendenti, appartamenti separati, una biblioteca, costruita su una collinetta pianeggiante con un terreno sufficiente per collocare un recinto per cani di grossa taglia, in pi situato in una zona particolare. Quando abbiamo detto loro il prezzo che avremmo voluto pagare per questa casa loro si rattristarono. "Dissi che non era quello che andavamo cercando. Volevamo pannelli di legno in tutta la casa, un grande caminetto, una magnifica vista e possibilmente isolato, senza vicini in prossimit. A questo punto lagente donna ridacchiava nervosamente ricordandomi che una casa simile non esisteva e se ci fosse stata, il proprietario avrebbe preteso una somma cinque volte superiore a quella che avremmo voluto pagare. Ma io sapevo che quella casa esisteva perch la mia immaginazione, l ci avevo dormito, e se io sono la mia immaginazione, allora l io sono stato a dormire.

"La seconda settimana visitammo cinque uffici immobiliari, il signore del sesto ufficio stava guardando in maniera leggermente strana quando uno dei suoi soci che non aveva parlato fino a quel momento disse, "Perch non mostrare loro il posto su Kings Road?". Un terzo partner in ufficio sorrise con amarezza e disse: "Questa propriet non nemmeno elencata. E poi la vecchia signora ti butterebbe fuori dalla propriet. Lass ha due acri e sai bene che lei non vorrebbe dividerli." "Beh, io non sapevo che non li avrebbe divisi, ma il mio interesse suscit dal nome della via perch quella particolare area mi era sempre piaciuta pi di tutte le altre. Cos io chiesi di dare uno sguardo per curiosit. Andammo su per una strada puoi ci fermammo in una strada privata, ci avvicinammo a una grande casa a due piani costruita con legno di sequoia e mattoni in stile inglese, circondata da alberi ad alto fusto, situata in disparte e distaccata dalla propria collinetta, con vista sulla citt sottostante da tutte le sue molte finestre. Sentivo unemozione particolare mentre camminavamo verso la porta, poi siamo stati accolti da una donna deliziosa che gentilmente ci ha fatto entrare. "Credo di non avere respirato per un minuto o due quando entrai nella stanza pi raffinata che mai avessi visto. Le solide mura di sequoia e il mattone di un grande camino che saliva a unaltezza di 8,5 metri, terminante in un soffitto a volta tenuto insieme da enormi travi di sequoia. La camera era fantastica, quasi potevo sentire le canzoni di Natale provenienti dal balcone della sala da pranzo al primo piano che dava sul soggiorno. Una grande finestra dava la visione del cielo, montagne, e la citt lontana al di sotto, le bellissime mura di antiche sequoie risplendevano alla luce del sole. Ci mostrarono poi un ampio appartamento al piano inferiore con libreria collegata, ingresso indipendente e cortile interno separato. Due scale conducevano in alto in una lunga anticamera che si apriva verso due separate camere da letto e relativi bagni, e alla fine dellanticamera cera, s, un secondo soggiorno aperto verso un secondo cortile interno recintato da alberi e sequoie. "Costruito su due ettari di splendidi giardini, iniziai a capire cosa volesse dire lagente immobiliare affermando che la proprietaria non voleva dividere il terreno, perch su un acro cera una grande piscina completamente separata dalla casa principale ma senza dubbio appartenente ad essa. Sembrava, infatti, essere una situazione impossibile perch non volevamo due acri di propriet fortemente tassabili e in pi una piscina isolata dalla casa. "Prima di andarcene camminai attraverso quel magnifico salone, andando ancora una volta sulla scala nel balcone della sala da pranzo. Mi voltai e guardando in basso vidi mio marito in piedi davanti al camino, la pipa in mano, con un espressione di perfetta soddisfazione sul suo volto. Misi le mani sulla ringhiera del balcone e lo guardai per un attimo. "Quando tornammo nellufficio immobiliare i tre agenti stavano per chiudere, ma mio marito li trattenne dicendo, "Lasciaci fare unofferta comunque, potrebbe dividere la propriet. Che abbiamo da perdere?" Un agente lasci lufficio senza dire una parola. Un altro disse, "lidea ridicola". Lagente col quale inizialmente parlammo disse, "Lascia perdere, un sogno".

Mio marito non si irrita facilmente ma quando accade non esiste persona pi caparbia di lui. Ora era davvero irritato. Si sedette, sbatt la mano sulla scrivania e tuon, presentare offerte il vostro compito, non vero? Loro concordarono che era cos e promisero di presentare la nostra offerta alla proprietaria. "Ce ne andammo e quella notte, nella mia immaginazione, mi trovavo su quel balcone della sala da pranzo e guardavo mio marito che stava in piedi davanti al caminetto. Lui mi guard e disse: "Beh, tesoro, ti piace la nostra nuova casa?" Io risposi, "mi piace". Continuai a guardare la bella camera e mio marito dentro essa e "sentii" la ringhiera del balcone stretta tra le mie mani fino a quando non mi addormentai. "Il giorno dopo, mentre eravamo a cena in casa di mia madre, il telefono squill e lagente, con voce incredula, mi inform che avevamo appena acquistato una casa. Il proprietario aveva diviso l propriet a met, dandoci cos la casa e lacro relativo per il prezzo che avevamo offerto." ...J.R.B. "... i sognatori spesso si trovano a letto svegli, mentre sognano cose vere" [William Shakespeare, "Romeo e Giulietta"] Bisogna adottare o la via dellimmaginazione o la via dei sensi. Nessun compromesso o la neutralit possibile. "Chi non con me contro di me" [Matteo 12:30, Luca 11:23] . Quando luomo alla fine si identifica con la sua immaginazione piuttosto che con i suoi sensi ha finalmente scoperto il nucleo della realt. Sono stato spesso messo in guardia da sedicenti "realisti", sul fatto che luomo non potr mai realizzare il suo sogno semplicemente immaginando che sia gi qui. Eppure luomo pu proprio realizzare il suo sogno semplicemente immaginando che sia gi realt. Questo esattamente ci che questa raccolta di storie dimostra. Se solo gli uomini fossero disposti a vivere limmaginazione nel sentimento del desiderio soddisfatto, avanzando con fiducia nel loro sogno lucido, allora il potere dellimmaginazione risponderebbe alla loro fantasia avventurosa e il desiderio esaudito irromperebbe su di loro e li prenderebbe di sorpresa. Niente pi bello delle cose che accadono ogni giorno alluomo che dispone di immaginazione sufficientemente lucida da realizzare i suoi prodigi . Osserva la tua attivit immaginativa. Immagina il meglio del meglio che puoi e crea un mondo migliore per te stesso e per gli altri. Vivi come se il desiderio fosse gi esaudito anche se deve ancora accadere, cos facendo accorcerai il tempo di attesa della realizzazione del desiderio. Il mondo immaginazione, non meccanicistico. Lattivit immaginativa e non un cieco destino - determina il corso della storia.

Capitolo 3 Torna indietro " Oh, lasciate che la vostra immaginazione faccia girare la grande ruota allindietro, fino a trovare Troia non bruciata." [ (Sir) John Collings Squire, "The Birds"] "Tutta la vita , in ogni et, nientaltro che la soluzione continua di continui falsi problemi." H. G. Wells Lo stato perfettamente stabile o statico sempre irraggiungibile. Il raggiungimento del fine, oggettivamente, realizza sempre qualcosa che va al di l del fine che lindividuo inizialmente si era prefissato. Questo, a sua volta, crea una nuova situazione di conflitto interiore, che necessita di nuove soluzioni che forzano luomo lungo il sentiero dellevoluzione creativa. "Il suo tocco infinito e dona realizzazione a tutto." [George Meredith, "Hymn to Colour"] Gli eventi di oggi sono destinati a turbare lordine stabilito ieri. Limmaginazione immancabilmente attiva creativamente, turba una pre-esistente pace della mente. Ci si pu chiedere come sia possibile cambiare ci che sembrano essere inalterabili fatti del passato, per esempio rappresentando altri a noi stessi come migliori di quello che realmente erano, riscrivendo mentalmente una lettera per renderla conforme ai nostri desideri, rivedendo la scena di un incidente o il colloquio con il datore di lavoro e cos via. Ma ricorda le mie affermazioni inerenti limmaginazione: immaginare modifica la realt. Ci che si pu fare, si pu disfare. Costruire una vita partendo da immagini fornite dalla memoria non solo conservativo ma anche creativamente trasformativo quando si altera una situazione che gi in essere. La parabola dellamministratore disonesto [Luca 16:1-8] d la risposta a questa domanda. Siamo in grado di cambiare il nostro mondo per mezzo di una pratica "illegale" dimmaginazione, per mezzo di una falsificazione mentale dei fatti - vale a dire, per mezzo di unalterazione, di una modifica intenzionale nellimmaginazione di ci che abbiamo vissuto. Tutto questo viene fatto nella propria immaginazione. Questa una forma di menzogna che non solo non condannata, ma approvata nel Vangelo. Per mezzo di tale menzogna un uomo distrugge le cause del male e acquisisce amici, la potenza di questa correzione si esprime attraverso gli alti elogi che lingiusto amministratore ricevette dal proprio padrone, meritando la sua fiducia. Siccome limmaginazione crea la realt, noi possiamo apportare modifiche alla fine e rivedere una scena che altrimenti sarebbe stata inaccettabile. Impariamo a distinguere tra luomo che tutta immaginazione e gli stati in cui pu entrare. Un amministratore disonesto, vedendo il pericolo in un altro, rappresenter laltro a s stesso come lui avrebbe dovuto vederlo. Se avesse avuto lui stesso il bisogno avrebbe dovuto fondere il sogno nella propria immaginazione, immaginare quello che lui avrebbe visto, come le cose gli sarebbero sembrate e come la gente avrebbe agito. Poi in questo stato si sarebbe dovuto addormentare provando, sentendo nel modo che si sarebbe aspettato da tali circostanze. Vorrei che tutte le persone del Signore fossero amministratori disonesti, che falsificassero mentalmente i fatti della vita cos da consegnare sempre nuove persone, affinch il cambiamento mentale vada avanti finch il nuovo modello non sia completamente realizzato.

Il nostro futuro la nostra attivit immaginativa nella sua marcia creativa. Immagina il meglio che poi immaginare. Rivedere il passato significa ricostruirlo con un nuovo contenuto. Bisognerebbe quotidianamente rivivere il giorno cos come si sarebbe voluto viverlo, rivedendo le scene per renderle conformi ai propri ideali. Per esempio, supponiamo che la posta di oggi abbia portato cattive notizie. Rivedi la lettera. Riscrivila mentalmente e rendila conforme alle notizie che avresti voluto ricevere. Poi, nellimmaginazione, una volta letta e riveduta la lettera pi e pi volte si risveglier la naturalezza e le azioni immaginate diverranno fatti non appena ci sentiremo naturali nellazione. Questa lessenza della revisione, la revisione che si esprime nella negazione. Questo esattamente ci che fece F.B.: "Verso la fine del luglio scrissi a un agente immobiliare del mio desiderio di vendere un pezzo di terra che per me era un peso finanziario. Nella sua risposta negativa elenc tutte le ragioni per cui le vendite erano a un punto morto in quella zona, previde un periodo di depressione economica fino alla prima parte dellanno. "Ricevetti la sua lettera marted, e, nella mia immaginazione, la riscrissi con parole indicanti che lagente era impaziente di prendere il mio annuncio. Lessi la lettera rivista pi e pi volte, estesi la scena immaginata usando il tuo tema delle Quattro Potenze Uniche della nostra immaginazione. Dal tuo libro "Semina e Raccolto" il Produttore, lAutore, il Direttore e lAttore. Nella mia scena immaginale io suggerii il tema, "Il lotto viene venduto per un profitto". Come autore scrissi questa semplice scena per il mio implicito soddisfacimento: in piedi nellufficio immobiliare, tesi la mano allagente il quale disse: "Grazie, signore", e lui rispose: "E stato un piacere fare affari con voi". Come direttore feci le prove a me stesso come attore finch quella scena non divent vivida reale e sentii il sollievo che sarebbe stato mio se il fardello fosse stato rimosso. "Tre giorni dopo, lagente al quale inizialmente scrissi mi telefon dicendo che aveva un acconto per il mio lotto al prezzo che avevo specificato. Firmai i fogli nel suo ufficio il giorno dopo, mi tese la mano e disse, "Grazie, signore". Lagente replic, "E stato un piacere fare affari con voi". "Cinque giorni dopo costruii e recitai una scena immaginata, divent realt fisica, precisamente parola per parola, esattamente come nella mia immaginazione. La sensazione di sollievo e di gioia arrivarono, non tanto dalla vendita di propriet, ma dalla prova incontrovertibile che la mia scena immaginata aveva preso forma."...F.B. Se la cosa compiuta era tutto, che futilit! Ma F.B. scopr un potere dentro di s che consapevolmente pu creare circostanze. Falsificando mentalmente i fatti della vita luomo si sposta dalla reazione passiva alla creazione attiva; questo blocca la ruota delle ricorrenze e costruisce un futuro cumulativamente espansivo. Se luomo non sempre riesce nel proprio intento di creazione perch non riesce ad essere fedele alla propria visione, oppure pensa a quello che vuole piuttosto che al proprio desiderio soddisfatto. Luomo una straordinaria sintesi, in parte legato dai propri sensi e in parte libero di sognare che i propri conflitti interni siano perenni. Lo stato di conflitto dellindividuo si esprime nella societ.

La vita unavventura romantica. Per vivere creativamente, immaginando nuove soluzioni a problemi sempre pi complessi di gran lunga pi nobile che reprimere o uccidere il desiderio. Tutto ci che desiderato pu essere immaginato allinterno dellesistenza. "Vorresti essere in un sogno, senza tuttavia dormire?" [John Bunyan, "Il Progresso del Pellegrino"]. Prova a rivedere il tuo giorno ogni notte prima di addormentarti. Cercate di visualizzare con chiarezza ed entra nella scena riveduta che sarebbe la soluzione immaginaria del tuo problema. La struttura immaginaria rivista pu avere una grande influenza sugli altri, ma questo non deve preoccuparti. L"altro", influenzato nella storia che segue profondamente grato per questa tua influenza. L.S.E. scrive: "Lo scorso agosto, durante un "appuntamento al buio" ho incontrato luomo che volli sposare. Questo a volte succede, ed successo a me. Lui aveva tutto quello che desideravo da un marito. Due giorni dopo quella incantevole serata, a causa del mio lavoro si era reso necessario cambiare il mio luogo di residenza, e quella stessa settimana lamico comune che mi aveva presentato a questo uomo si allontan dalla citt. Mi resi conto che luomo che avevo incontrato probabilmente non sapeva del mio nuovo indirizzo e, francamente, non ero sicura che conoscesse il mio nome. "Dopo la tua ultima lezione ti ho parlato di questa situazione. Nonostante abbia avuto altri incontri non dimenticai questuomo. La tua lezione era basata sulla revisione della giornata; e dopo avere parlato con te decisi di rivedere il mio giorno, ogni giorno. Quella notte, prima di andare a dormire, sentii di essere in un letto diverso, nella mia casa, come una donna sposata, e non come una ragazza single che lavorava condividendo un appartamento con altre tre ragazze. Immaginai di rigirare nella mia mano sinistra una fede nuziale, dicendo pi e pi volte a me stessa, "E meraviglioso! Io sono davvero Mrs. J.E.!" e un attimo prima mi sono lasciata andare ad un sogno ad occhi aperti. "Ripetei questa scena immaginaria per un mese, notte dopo notte. La prima settimana di ottobre lui mi trov. Nel nostro secondo incontro capii che i miei sogni erano stati creati correttamente. Il tuo insegnamento ci dice di vivere la realizzazione del nostro desiderio fino a che questultimo non diventa un fatto compiuto, cos sebbene non sapessi cosa lui provasse per me io continuai, notte dopo notte, a vivere il sentimento del mio sogno realizzato. "I risultati? In novembre lui si propose. In Gennaio annunciammo il nostro fidanzamento e in maggio ci sposammo. La parte pi bella di tutto questo, tuttavia, che sono pi felice di quanto avessi mai sognato; e nel mio cuore sento che lo anche lui." ...Mrs. J.E. Usando la sua immaginazione profondamente invece che in modo tradizionale, costruendo il suo mondo di puri sogni di fantasia piuttosto che utilizzare immagini fornite dalla memoria lhanno portata alla realizzazione del suo sogno. Il buon senso avrebbe suggerito di usare immagini fornite dalla memoria, ma cos facendo avrebbe perpetuato lelemento "mancanza" della sua vita. Limmaginazione ha creato quello che lei desiderava con la fantasia nel suo sogno.

Ognuno deve vivere completamente a livello dimmaginazione, questa azione deve essere consapevolmente e ponderatamente intrapresa. "...Amanti e pazzi hanno cervelli ribollenti, sono tali forme di fantasia che percepiscono di pi della fredda logica della comprensione." [William Shakespeare, "A Midsummer Nights Dream"] Se il nostro tempo dedicato alla revisione sar speso bene non dovremo preoccuparci dei risultati, le nostre speranze pi care saranno realizzate. "Arte tu reale, Terra? Sono io? Nel sogno di chi esistiamo?..." [approx., Frank Kendon, "Il Pezzo di Tempo"] In qualsiasi cosa non c nulla di permanente. Entrambi, presente e passato, continuano a esistere solo perch sostenuti da "immaginazione" a qualche livello; e una trasformazione radicale della vita sempre possibile attraverso la revisione da parte delluomo della parte indesiderata. Nella sua lettera, Mr. R.S. parla dellaspetto influenza: "Durante la tua serie di incontri sono emerse difficolt nelle riscossioni in una delle mie deleghe. La sicurezza, una casa e il terreno, erano trascurati e malandati. I proprietari apparentemente spendevano i loro soldi nei bar mentre le loro due piccole bambine, di et nove e diciassette anni, furono notevolmente trascurate. Tuttavia, dimenticando le apparenze, iniziai a rivedere la situazione. Nella mia immaginazione guidai mia moglie oltre la propriet e le dissi, "non bello il giardino? E cos ordinato e curato. Queste persone veramente mostrano il loro amore per la loro casa. Questo un contratto del quale non ci dovremo preoccupare. "Io volevo "vedere" la casa e tutto il resto cos come avrei voluto vederlo un posto tanto piacevole, mi ha dato una calda sensazione di piacere. Ogni volta che il pensiero di quella propriet mi giungeva, la scena immaginata si ripeteva. "Dopo avere praticato questa revisione per un certo tempo, la donna che viveva nella casa ebbe un incidente dauto; nel frattempo che si trovava in ospedale suo marito scomparve. I bambini furono curati dai vicini. Io fui tentato di visitare la madre nellospedale per fornirle assistenza, qualora fosse necessaria. Ma come poteva essere accaduto dato che nella mia scena immaginaria lei e la sua famiglia erano felici, avevano successo ed erano contenti? Cos io non feci nulla tranne la mia revisione quotidiana. Poco dopo avere lasciato lospedale, anche la donna e le sue due figlie scomparirono. I pagamenti furono inviati alla propriet e alcuni mesi dopo lei riapparve con un certificato di matrimonio e un nuovo marito. Mentre scrivo tutti i pagamenti sono gi stati eseguiti. Le due bambine sono ovviamente felici e ben curate, e una stanza stata aggiunta alla propriet dai proprietari dando al nostro deposito ipotecario sicurezza aggiuntiva. "E stato bello risolvere il mio problema senza minacce, parole poco gentili, sfratto, e senza preoccuparsi delle bambine, ma nella mia immaginazione cera qualcosa che aveva inviato quella donna in ospedale?" ...R.S. Qualsiasi attivit immaginativa che acquisisca intensit attraverso la nostra attenzione concentrata alla chiarezza del risultato desiderato tende a traboccare in regioni al di l di dove ci troviamo; ma dobbiamo lasciare che si prenda cura di tale attivit immaginativa.

E meravigliosamente pieno di risorse di adattamento e di mezzi di regolazione per realizzare se stesso. Una volta che pensiamo in termini di influenza piuttosto che di chiarezza del fine desiderato, lo sforzo di immaginazione diventa uno sforzo di volont e la grande arte di immaginare snaturata in tirannia. Il passato sepolto solitamente pi in profondit di quanto la nostra mente di superficie possa scandagliare. Ma fortunatamente, per questa signora, lei ha ricordato e provato che il passato "fatto" pu anche essere "disfatto" attraverso la revisione. "Per trentanove anni ho sofferto il mal di schiena. I dolori andavano e venivano ma non mi hanno mai lasciato completamente. La situazione migliorava nel momento in cui usavo il trattamento medico costantemente; il dottore avrebbe voluto posizionare lanca nella posizione giusta per il movimento ma il dolore non se ne voleva andare. Una notte sentii te parlare di revisione e chiesi per me stesso se una condizione presente da circa quarantanni fosse rivedibile. Ricordo che allet di tre o quattro anni caddi indietro da una grande altalena e quella volta mi feci molto male a causa di un serio infortunio allanca. Da quel momento io non fui mai completamente libero dal dolore e pagai molti soldi per migliorare la condizione, senza per trarne profitto. "Questanno, durante il mese di agosto, il dolore si fece pi intenso e una notte decisi di testare me stesso di tentare di rivedere lantico incidente che stato la causa di tanto dolore e costose spese mediche nella maggior parte della mia vita adulta. Molte notti prima sentii me stesso indietro nellet del gioco infantile. Riuscii. Una notte, realmente sentii me stesso su quellaltalena avvertii il vento, come se laltalena fosse salita pi in alto. Non appena laltalena scese, io saltai in avanti atterrando solidamente e facilmente sui miei piedi. Nellazioni immaginata i corsi verso mia madre e insistette nel venire a vedere cosa io stessi facendo. Cos lo feci ancora, saltando gi dallaltalena e atterrando in sicurezza sui miei piedi. Ripetei questa azione immaginata molte volte fino a che non caddi nel sonno. "In due giorni il mio mal di schiena e allanca iniziarono a regredire in due mesi il dolore per me non esisteva pi. Una condizione che mi aveva afflitto per pi di 39 anni, che era costato una piccola fortuna nel tentativo di curare, non esisteva pi." L.H. E al colpo di forbici della revisione che dobbiamo leccellenza del risultato. Luomo e il suo passato sono una struttura continua. Questa struttura contiene tutto del passato che stato conservato e tuttora opera al di sotto della soglia dei suoi sensi per influenzare il presente e il futuro della sua vita. Il tutto sta portando tutti i suoi contenuti con s stesso; qualunque alterazione del contenuto produrr unalterazione nel presente e nel futuro. Il primo atto di rettifica o di cura sempre "Rivedere". Se il passato pu essere ricreato nel presente, alla stessa maniera pu essere ricreato nel presente il passato rivisto. E cos il passato Rivisto appare nel cuore della sua vita attuale; Non destino, ma un passato rivisto ha portato la sua fortuna. Ottiene risultati e compimento il test cruciale della vera immaginazione, e la tua fiducia nel potere dellimmaginazione di creare la realt crescer gradualmente attraverso i tuoi esperimenti con la revisione confrontata con lesperienza. Solo con questo processo, con questo esperimento tu puoi realizzare il potenziale, la potenza della tua immaginazione risvegliata e controllata.

"Tu quanto devi al mio padrone?" Disse, "Cento barili dolio". E lui gli disse, "Prendi la tua ricevuta, siediti e scrivi subito cinquanta!" [Luca 16:5,6] . Questa parabola dellamministratore disonesto ci spinge a falsificare mentalmente i fatti della vita, per modificare un tema gi in essere. Per mezzo di tali falsit immaginate, un uomo "acquisisce gli amici" [Luca 16:9] . Quando ogni giorno finisce, rivedere mentalmente i fatti della vita e renderli conformi agli eventi degni di richiamo; il domani assumer lo schema alterato e andate avanti a lungo fino a quando non siete giunti alla realizzazione degli obiettivi. Il lettore trover proficuo seguire queste tracce, costruzione immaginaria di scene che implicano il desiderio adempiuto, e la partecipazione immaginativa in queste scene fino a quando i risultati nella realt non sono stati raggiunti. Abbiamo a che fare con il segreto dellimmaginazione, in cui luomo visto risvegliato in un mondo completamente soggetto al suo potere immaginativo. Luomo pu comprendere il susseguirsi di eventi abbastanza bene (la costruzione di un mondo a partire da immagini fornite da memoria) ma le cose rimangono come sono. Questo gli d un senso di sicurezza nella stabilit delle cose. Tuttavia, la presenza in lui di un potere che si risveglia e diventa ci che vuole, cambiando radicalmente la sua forma, il suo ambiente e le circostanze della vita, suscita in lui un senso di insicurezza, una terribile paura del futuro. Ora, " giunto il momento di svegliarsi dal sonno" [Romani 13:11] e di porre fine a tutte le creazioni delluomo dormiente. Rivedere ogni giorno. " Lasciate che la vostra forte immaginazione possa far girare la grande ruota allindietro fino alla citt di Troia non bruciata." [ (Sir) John Collings Squire, "Gli uccelli"]

Capitolo 4 Non c finzione "La distinzione tra ci che reale e ci che immaginario qualcosa che alla fine non pu essere mantenuto... tutte le cose esistenti sono, in senso intelligibile, immaginarie." John S. MacKenzie Non c finzione. Unattivit immaginativa pu produrre effetti fisici, essenzialmente immaginario. Per provare, verificare questo basta osservare le nostre attivit immaginative e osservare per vedere se producono o meno corrispondenti effetti allesterno. Se lo fanno, allora dobbiamo concludere che non vi alcuna finzione. Il dramma immaginario di oggi finzione diventa il fatto di domani. Se abbiamo avuto questa visione pi ampia di causalit, che cio la causalit mentale e non fisica, che i nostri stati mentali sono causa di effetti fisici, allora capiremmo la nostra responsabilit di creatore e immagineremmo solo il meglio che si possa immaginare. Una fiaba rappresentata nel palcoscenico della mente ci che causa gli eventi fisici della vita. Gli uomini credono che la realt risieda nei solidi oggetti che lo circondano, che in questo mondo che il dramma della vita prende origine, che gli eventi scaturiscano improvvisamente nellesistenza, creato momento per momento di fatti fisici antecedenti. Ma la causalit non si trova nel mondo esterno dei fatti. Il dramma della vita si origina nellimmaginazione delluomo. Il vero atto di diventare avviene allinterno della fantasia delluomo, senza non possibile. Le seguenti storie potrebbero definire la "causalit" come lassemblaggio di stati mentali, che accadendo creano ci che lassemblaggio implica. La prefazione di Walter Lords "Una Notte da Ricordare" illustra la mia affermazione, "Immaginare crea realt." "Nel 1898 un autore di nome Morgan Robertson, invent un romanzo circa un immaginario transatlantico, molto pi grande di qualsiasi che fosse mai stato costruito. Robertson ha caricato la sua nave con gente ricca e compiacente e poi ha distrutto la nave in una fredda sera aprile contro un iceberg. Questo in qualche modo ha dimostrato la frivolezza di ogni cosa, e in effetti il libro stato chiamato "Frivolezza" lanno in cui fu pubblicato dalla societ di MF Mansfield. "Quattordici anni dopo, una compagnia di navigazione britannica dal nome della White Star Line, ha costruito una nave straordinariamente simile a quella del romanzo di Robertson. La nuova nave pesava 66.000 tonnellate; quella di Robertson era 70.000 tonnellate. "La vera nave era lunga 882,5 piedi, quella immaginaria era 800 piedi. Entrambe erano in grado di trasportare 3000 persone, entrambe avevano scialuppe di salvataggio solo per una parte dei passeggeri. Ma, questo non sembrava avere importanza perch entrambe le navi erano state classificate come "inaffondabili!"

"Il 19 aprile 1912 la nave reale lasci il porto di Southampton per il suo viaggio inaugurale verso New York. Il carico comprendeva una copia di inestimabile valore del Rubaiyat di Omar Khayyam e una lista dei passeggeri per un valore di 250 milioni di dollari. Lungo la sua rotta nord urt un iceberg e affond in una fredda notte di aprile. "Robertson chiam la propria nave Titan; la White Star Line chiam la propria nave Titanic." Morgan Robertson sapeva che limmaginazione creasse la realt, che la fantasia di "oggi" sono i fatti di "domani", avrebbe scritto linsolito "Frivolezza"? "Nel momento della tragica catastrofe", scrive Schopenhauer, "la convinzione che la vita sia un brutto sogno dal quale svegliarsi diventa pi che mai viva" e i brutti sogni sono causati dallattivit immaginativa dellumanit dormiente. Le attivit immaginative possono essere distanti dalla loro manifestazione, quindi gli eventi non osservabili sono solo unapparenza. Il nesso di causalit come si vede in questa tragedia altrove nello spazio-tempo. Lontano dalla scena dazione, invisibile a tutti era lattivit immaginale di Robertson, come uno scienziato in una camera di controllo che dirige il proprio missile guidato attraverso lo Spazio-Tempo. Chi dipinge, scrive un gioco o un libro Altri lo leggono mentre lui sta dormendo a letto Nellaltra parte del mondo, quando guardano La sua pagina il dormiente potrebbe anche essere morto; Che cosa ne sa della sua vita lontana non sentita? Cosa sa lui dei suoi pensieri che si stanno elevando, La sua vita dare, o lottare Riguardo lui, un po cavillando, un po apprezzando? Eppure pi vivo, lui che dorme O il suo veloce spirito in qualche altro luogo, O il segno di altri posti, che tiene Attenzione fissa e il sonno dagli altri insegue? Qual il "lui" - il "lui" che dorme, o "lui" Che il suo "lui" non pu n sentire n vedere? Samuel Butler Scrittori fantasiosi non comunicano la loro visione del mondo, ma i loro atteggiamenti che determinano la loro visione. Un po di tempo prima di Katherine Mansfield morisse, disse al suo amico Orage: "Nella vita ci sono tanti aspetti e atteggiamenti; gli aspetti cambiano con gli atteggiamenti... Possiamo cambiare il nostro atteggiamento, noi non dovremmo solo vedere la vita in maniera differente, ma la vita stessa dovrebbe divenire differente. La vita dovrebbe modificarsi perch noi stessi abbiamo subito un cambiamento nellatteggiamento... La percezione di un nuovo modello quello che io chiamo un atteggiamento creativo nei confronti della vita."

"Profeti", scrisse Blake, "nel senso moderno del termine, non sono mai esistiti. Jonah non era un profeta in senso moderno per la sua profezia di Nineveh fallita. Ogni uomo onesto un profeta; egli si pronuncia sia su questioni private che pubbliche. Quindi: se farai cos, questo sar il risultato. Lui non dice mai, fai ci che vuoi ma questa cosa accadr. Il profeta un veggente, non un dittatore arbitrario." La funzione del profeta non quello di dirci cosa inevitabile, ma dirci ci che pu essere costruito al di fuori delle attivit immaginative che persistono. Il futuro determinato dallattivit immaginativa umana, le attivit nella loro marcia creativa, attivit che possono essere viste nei "Vostri sogni e visioni di quando sei a letto" [Daniele 2:28] . " Tutto il popolo del Signore era profeta " [Numeri 11:29] nel vero senso della parola come questa ballerina che ora, dallaltezza del suo ideale realizzato, osserva punti pi elevati che ancora devono essere scalati. Dopo che avrai letto questa storia capirai perch lui cos fiducioso di poter predeterminare ogni futuro che desidera e perch altrettanto sicuro che altri daranno realt a quello che altrimenti sarebbe un mero frutto della sua immaginazione, che nulla pu esistere al di fuori dellimmaginazione ad un certo livello o ad un altro. Niente continua ad essere allinfuori di ci che limmaginazione supporta. "...La mente pu produrre Sostanza, e la gente pianeti di loro stessi essendo luminosi come sono, dare respiro a forme che possono sopravvivere alla carne..." [Lord G. Byron] "La mia storia inizia cos, allet di diciannove anni ero un insegnante di danza, moderato successo, continuai cos per quasi cinque anni. Al termine di questo periodo ho incontrato una ragazza che mi ha convinto a frequentare le tue conferenze. Il mio pensiero, dopo averti sentito dire che "Immaginare crea la realt", fu che lintera idea era ridicola. Tuttavia ho deciso di accettare la tua sfida e di provare a smentire la tua tesi. Comperai il tuo libro "Fuori da questo mondo" e lho letto molte volte. Ancora non convinto mi sono posto un obiettivo piuttosto ambizioso. La mia posizione attuale era quella di istruttore con lArthur Murray Dance Studio e il mio obiettivo ora era quello di possedere un franchising e di essere capo di un Arthur Murray studio! "Questa sembrava la cosa pi improbabile del mondo, come franchising era estremamente difficile, ma oltre a questo fatto ero completamente senza i fondi necessari per iniziare una simile operazione. Ci nonostante assunsi la sensazione del mio desiderio adempiuto notte dopo notte nella mia immaginazione, andai a dormire gestendo il mio studio. Tre settimane dopo un amico mi chiam da Reno, Nevada. Lui ebbe il Murray Studio l e disse che per lui era troppo fare fronte a tutto. Mi ha offerto collaborazione e ne sono stato felice, cos felice che a Reno sollecitai il denaro chiesto in prestito e immediatamente mi dimenticai di te e della tua storia sullimmaginazione! "Io e il mio partner lavorammo duro e ottenemmo successo, ma dopo un anno io non ero ancora soddisfatto, volevo di pi. Iniziai a pensare a come ottenere un altro studio. Tutti i miei sforzi fallirono. Una notte, mentre andavo a riposare, ero inquieto e decisi di leggere.

Mentre guardavo la mia collezione di libri notai il tuo sottile libro, "Fuori da questo mondo". Pensai alle "sciocchezze" attraversate un anno prima, prima di ottenere il mio studio. OTTENERE IL PROPRIO STUDIO! Le parole nella mia mente mi elettrizzarono! Rilessi il libro quella notte e pi avanti, nella mia immaginazione sentii la spinta per il buon lavoro che avevamo fatto a Reno e suggeriva lacquisizione di un secondo studio siccome lui aveva una seconda locazione pronta per noi, se avessimo voluto espanderci. Ho rievocato questa scena immaginaria tutte le notti con successo. Tre settimane dopo la prima notte immaginativa, si materializz quasi per filo e per segno. Il mio partner accetto il nuovo studio in Bakersfield e io ebbi il Reno Studio per me. In quel momento mi convinsi della verit del tuo insegnamento e non lo dimenticai pi. "Ora volevo condividere questa meravigliosa conoscenza del potere dellimmaginazione col mio staff. Ho provato a raccontare loro le meraviglie che avrebbero potuto realizzare ma non fui ascoltato da molti nonostante uno straordinario avvenimento come conseguenza dei miei sforzi nel raccontare la storia. Un giovane insegnante mi ha detto che credeva alla mia storia, ma ha aggiunto che probabilmente tutto sarebbe comunque successo nel tempo. Insistette sul fatto che lintera teoria non aveva senso ma afferm che se io avessi potuto dirgli qualcosa di incredibile che sarebbe successo e che lui avesse potuto vedere, allora lui ci avrebbe creduto. Accettai la sua sfida e cos mi propose un test davvero fantastico. "Il Reno Studio il pi insignificante nellambito del Murray system a causa della scarsa popolazione della stessa citt. Ci sono oltre trecento Murray Studios nel paese con popolazioni pi numerose che forniscono quindi maggiori possibilit di affluenza. Questo era il mio test. Dissi allinsegnante che entro i successivi tre mesi, nel momento del convegno nazionale di danza, il piccolo Reno Studio sarebbe stato largomento principale di conversazione a tale convegno. Egli con calma dichiar che questo era impossibile. "Quella notte, quando mi ritirai, sentii me stesso di fronte a un pubblico enorme. Stavo parlando della "Immaginazione Creativa" e sentii il nervosismo di essere davanti a un cos vasto pubblico; ma provai anche la meravigliosa sensazione di una pubblica accettazione. Ho sentito un boato di applausi e come lasciai il palco vidi il signor Murray che si faceva avanti per stringermi la mano. Rievocai lintera scena notte dopo notte. Cominci ad assumere i "toni della realt e capii che ero riuscito di nuovo! La mia scena immaginaria materializzata nei minimi dettagli. Il mio piccolo Reno Studio fu il "talk" della convention e io apparii sul palco proprio come feci nella mia immaginazione. Ma anche dopo questo avvenimento incredibile ma vero, il giovane insegnante che mi lanci la sfida non si convinse. Disse che tutto era accaduto in modo troppo naturale! Disse che sarebbe accaduto in ogni caso! Non mi dispiacque il suo atteggiamento perch la sua sfida mi diede unaltra opportunit per provare, almeno a me stesso, che immaginare crea realt. Da quel momento in poi, continuai con la mia ambizione di possedere il pi grande Arthur Murray Dance Studio del mondo! Notte dopo notte, nella mia immaginazione, sentii me stesso accettare uno franchising studio in una grande citt.

In tre settimane Mr. Murray mi chiam e mi offr uno studio in una citt di un milione e mezzo di abitanti! Ora il mio obiettivo era quello di rendere il mio studio il pi grande di tutto il sistema. E, certamente, sapevo che sarebbe accaduto, attraverso la mia immaginazione!" ...E.O.L., Jr. "Immaginare", scrive Douglas Fawcett, pu essere difficile da afferrare, essendo come "argento vivo" svanisce in ciascuna delle sue metamorfosi e mostra cos la sua magia di trasformazione. "Al di l del fatto fisico dobbiamo guardare allimmaginazione che lo ha causato. Per un anno EOL, Jr. si perse nella sua metamorfosi, ma per fortuna si ricord le "sciocchezze senza senso" attraverso le quali era passato prima di ottenere il proprio studio... e rileggere il libro. Gli atti immaginativi a livello umano hanno bisogno di un certo intervallo di tempo per svilupparsi ma gli atti immaginativi, se indirizzati fuori o bloccati nel seno di un eremita, si realizzeranno in tempo. Mettiti alla prova, se non altro per curiosit. Scoprirai il che il "Profeta" la tua immaginazione e scoprirai che "non c finzione". "Non dovremmo mai essere certi che non era una donna a pigiare il torchio che ha iniziato quel sottile cambiamento nella mente degli uomini... o che la passione, a causa della quale molti paesi sono stati dati alla spada, non ha inizio nella mente di qualche pastorello, illuminando i suoi occhi per un momento prima che corresse per la sua strada." William Butler Yeats Non c finzione. Immaginando si compie in quello che poi nella nostra vita diventa. "E ora ve lo dico prima che avvenga, perch quando essa avr luogo, voi possiate credere." [John 14:29] I Greci avevano ragione: " Gli Dei sono giunti a noi nelle sembianze di uomini!" [Acts 14:11] . Ma loro si sono addormentati e non si rendono conto del potere che esercitano con la loro attivit immaginativa. "Reali sono i sogni di Dei, e agilmente passano. Il loro piacere in un lungo immortale sogno." [John Keats] EB, un autore, pienamente consapevole che "la narrativa di oggi pu diventare realt di domani". In questa lettera, scrive: "Una primavera completai un breve romanzo, lo vendetti e me ne dimenticai fino a che molti mesi dopo nervosamente confrontai alcuni "fatti" del romanzo con alcuni "fatti" nella mia vita! Si prega di leggere un breve riassunto della mia storia inventata e poi confrontarlo con la mia esperienza personale. "Leroina della mia storia fece una vacanza a Vermont. Per la piccola citt di Stowe, Vermont, per essere esatti. Quando lei raggiunse la sua destinazione lei si ritrov di fronte a un tale comportamento sgradevole da parte del suo compagno al punto che dovette scegliere tra continuare tutta la vita facendosi dominare dal suo egoismo oppure rompere tutto e lasciare. Scelse di lasciare tutto e tornare a New York. Quando torn (e la storia continua) gli eventi presero forma in una proposta di matrimonio che lei accett felicemente. "Per la mia parte di questo racconto non appena i piccoli eventi sono evoluti iniziai a ricordare i dettami della mia penna significativamente. Questo ci che successo a me!

Ricevetti un invito da un amica che mi offr una vacanza nella sua residenza estiva in Vermont. Accettai in un primo momento senza sussultare quando ho saputo che la sua residenza estiva era nella citt di Stowe. Quando sono arrivato ho trovato la mia padrona di casa talmente nervosa che realizzai che mi trovavo di fronte a una infelice estate, lalternativa era tornare indietro. Mai in vita mia fui abbastanza forte da ignorare le regole di dovere e di amicizia, ma questa volta lo feci e senza troppe cerimonie tornai a New York. Pochi giorni dopo il ritorno a casa, anche io ricevetti una proposta di matrimonio. Ma a questo punto realt e finzione si separarono. Rifiutai lofferta! Lo so, Neville, la finzione non esiste." ...E.B. "Smemorato, solo gli dei ricordano eternamente... gli dei sono noti per la loro grande memoria." [George Meredith, "Ballads And Poems Of Tragic Life"] I fatti seguono fedelmente le loro immagini e cos raccogliamo il frutto del fiore dimenticato. Nella vita gli eventi non escono sempre dove abbiamo sparso il seme, e cos spesso non riconosciamo il nostro raccolto. Gli eventi sono lemergere di una nascosta attivit immaginativa. Luomo libero di immaginare qualunque cosa desideri. Questo il motivo per cui, nonostante fatalisti e profeti di sventura fuorvianti, tutti gli uomini risvegliati sanno che sono liberi. Sanno che stanno creando la realt. C un passaggio scritto a sostegno di questa affermazione? S: "E accadde che, come aveva interpretato, cos stato." [Genesis 41:13] W. B. Yeats scopr che "non c finzione", dopo aver descritto alcune delle sue esperienze sulluso consapevole dellimmaginazione, scrive: "Se tutti coloro che hanno descritto eventi come questo non hanno sognato, dovremmo riscrivere le nostre storie per tutti gli uomini. Certamente tutti gli uomini immaginativi lanciano continuamente incantesimi, stregonerie, inganni, mentre tutti gli uomini tranquilli, quelli che non hanno un potente ego sono controllati dal potere dei primi. I nostri pensieri pi elaborati, elaborano scopi, precise emozioni, spesso sono come penso, non davvero nostre, ma avere un improvviso risveglio come se fosse uscito fuori dallinferno o dal paradiso..." ["Idea di Dio e Diavolo"] "Non c finzione." Immagina il meglio del meglio di come sai fare.

Capitolo 5 Invisibili fili "...tutto ci che contemplate; quello che appare al di fuori, al di dentro; nella tua immaginazione, del quale questo Mondo di Mortalit un Ombra." Blake Niente appare o continua ad essere grazie al suo stesso potere. Gli eventi accadono perch una corrispettiva attivit immaginativa li ha creati, e continuano ad essere in virt di tali attivit immaginative. La parte che gioca limmaginare il desiderio adempiuto nella creazione evidente in questa serie di storie. Vedrete come il racconto di una storia di successo nel ricorso alluso dellimmaginazione possa servire da stimolo, possa spronare gli altri nel voler "provarlo" e voler "vedere". Una sera un signore del mio pubblico inizi dicendo che non aveva alcun problema ma avrebbe voluto dirmi qualcosa. Questo il suo racconto: Quando usc delle forze armate dopo la seconda guerra mondiale ottenne un lavoro che gli diede retribuzioni di 25,00 dollari a settimana. Dopo dieci anni era a $ 600,00 al mese. A quel tempo compr il mio libro "Limmaginazione Risvegliata" e lesse il capitolo "Le Forbici della revisione." Attraverso la pratica quotidiana della "Revisione, come stabilito l, egli fu in grado di dire al mio pubblico che due anni dopo le sue entrate sarebbero stata pari a quelle del Presidente degli Stati Uniti. Nel mio pubblico era seduto un uomo che, per sua confessione, era economicamente fallito. Aveva letto lo stesso libro, ma improvvisamente si rese conto che non aveva fatto niente con luso della sua immaginazione per risolvere il suo problema finanziario. Decise che avrebbe cercato di immaginare se stesso come il vincitore dei 5-10 a Caliente Race Track. Nelle sue parole: "In questa gara, si cerca di selezionare i vincitori dalla quinta alla decima gara. Cos questo ci che feci: nella mia immaginazione ho immaginato di avere e di mettere in ordine i 6 biglietti vincenti. Ho emanato questa scena pi e pi volte nella mia immaginazione, fino a sentire la "pelle doca". Poi ho "visto" la cassiera darmi una grossa somma di denaro che ho messo sotto la mia camicia immaginaria. Questo stato il mio intero dramma immaginario per tre settimane notte dopo notte, ho emanato questa scena ogni volta cadendo nel sonno nel bel mezzo della scena. "Dopo tre settimane sono andato fisicamente al Caliente Race Track, in quel giorno ogni dettaglio del mio gioco immaginario effettivamente stato realizzato. Lunico cambiamento nella scena era che la cassiera mi ha dato un assegno per un totale di $ 84.000,00 invece che moneta contante." ...T.K. Dopo la mia conferenza nella notte questa storia stata raccontata, un uomo tra il pubblico mi chiese se pensavo fosse possibile anche per lui ripetere lesperienza di TK. Gli dissi che avrebbe dovuto decidere le circostanze della sua scena immaginaria lui stesso, ma che qualunque scena avesse scelto, avrebbe dovuto creare una situazione che potesse essere naturale per se stesso poi immaginare la fine intensamente con tutto il sentimento di cui era capace, lui non avrebbe dovuto lavorare per lo scopo, ma vivere con fantasia, con sentimento il desiderio soddisfatto.

Un mese dopo mi mostr un assegno di $ 16,000.00 che aveva vinto in un altro 5-10 allo stesso Caliente Race Track il giorno precedente. Questuomo ebbe una successiva interessante ripetizione di eventi simili alla buona fortuna di T.K.. La sua prima vittoria risolse i suoi problemi finanziari immediati, anche se lui voleva pi soldi per la futura sicurezza della famiglia. Inoltre, e pi ben importante per lui, voleva dimostrare che questo non era stato un "incidente". Pens che se fosse stato possibile ripetere la sua buona fortuna una seconda volta consecutivamente, allora la cosiddetta "legge delle probabilit" avrebbe provato che le sue strutture immaginarie effettivamente hanno prodotto questa miracolosa "realt". E cos ha avuto il coraggio di mettere alla prova la sua immaginazione per un secondo test. E continu: "Volevo un conto in banca consistente e questo, per me, significava "vedere" un grande equilibrio sul mio estratto conto bancario. Pertanto, nella mia immaginazione immaginai una scena in cui andavo in due banche. In ogni banca avrei voluto "vedere" un significativo sorriso di apprezzamento da parte del direttore di banca, essendo diventato suo cliente e avrei voluto "sentire" il cordiale saluto del cassiere. Avrei voluto chiedere di vedere il mio estratto conto. In una banca ho "visto" un bilancio di $ 10,000.00. Nellaltra banca "vidi" un bilancio di $ 15,000.00. "La mia scena immaginaria non fin l. Subito dopo aver visto il saldo della mia banca rivolsi la mia attenzione al mio sistema di corse di cavalli che, attraverso una progressione di dieci passi, avrebbe portato vincite per $ 11,533.00 con un capitale di partenza di $ 200,00. "Avrei voluto suddividere la vincita in dodici pile sulla mia scrivania. Contando i soldi nelle mie mani immaginarie avrei voluto mettere $ 1.000,00 in ciascuna delle undici pile e le restanti cinquecento trentatr dollari nellultimo mucchio. Nella mia "contabilit fantasiosa" lammontare era di $ 36,533.00 compresi i miei averi bancari. "Ho immaginato lintera scena fantasiosa ogni mattina, pomeriggio e notte per meno di un mese e, il 2 marzo, andai a Caliente di nuovo. Ho fatto i miei biglietti ma stranamente, e non sapevo perch lavevo fatto, duplicai altri sei biglietti esattamente come avevo gi fatto, ma nel decimo commisi un "errore" e copiai due biglietti due volte. Non appena uscirono i vincitori io avevo due biglietti da $ 16,423.50. Ho avuto anche sei premi di consolazione, ognuno da $ 656,80. Lammontare complessivo era pari a $ 36,788.00. Nella mia immaginazione un mese prima avevo rappresentato un totale di $ 36,533.00. Vi sono due punti di interesse pi profondi per me, erano che per un apparente caso avevo segnato due biglietti vincenti identici, e anche che alla fine della nona gara (che era uno dei principali vincitori) lallenatore tent di "ritirare" il cavallo, ma i Commissari Sportivi gli negarono questa richiesta". A.J.F. ... Quanto sottili erano i fili che lo hanno condotto al suo obiettivo? I risultati devono rispondere alla nostra immaginazione o davvero non stiamo immaginando quello che supponiamo. A.J.F. ha fedelmente immaginato lo scopo, e tutte le cose hanno cospirato per favorire il suo raccolto. Il suo "errore" nella copia di un biglietto vincente due volte, e il rifiuto del Commissari Sportivo di acconsentire la richiesta dellallenatore sono eventi creati dal dramma immaginario per spostare il piano delle cose in avanti allo scopo di conseguire lobiettivo.

La "Chance", ha scritto Belfort Bax, "pu essere definita come quellelemento che nella realt, nel fluire degli eventi cambia, che irriducibile alla legge o alla categoria di causalit". Per vivere con saggezza dobbiamo essere consapevoli delle nostre attivit immaginative o, in ogni caso, sapere il fine al quale esse tendono. Dobbiamo fare in modo che sia lo scopo che desideriamo. Immaginare con saggezza significa immaginare attivit che sono di valore o che promettono bene. Per quanto luomo sembra avere a che fare con un mondo materiale, egli in realt vive in un mondo di fantasia. Quando scopre che non il mondo fisico dei fatti, ma le attivit immaginarie che modellano la sua vita, allora il mondo fisico non sar pi la realt, e il mondo della fantasia non sar pi un sogno. "Il vento rende la strada faticosa, in salita? S, fino alla fine. Sar il viaggio del giorno a prendere tutta la giornata? Dalla mattina alla sera, caro amico. " [Christina Georgina Rossetti, "Uphill"]

Capitolo 6 Fantasia visionaria "La Natura della Fantasia Visionaria, o immaginazione, molto poco conosciuta, e la natura esterna e la permanenza delle sue immagini vengono ritenute meno stabili delle cose della Natura vegetativa e generativa; eppure la Quercia muore cos come la lattuga, ma la sua eterna immagine e Individualit non muore mai, ma si rinnova con il suo seme; solo cos limmaginazione ritorna attraverso il seme del pensiero contemplativo." Blake Le immagini della nostra immaginazione sono le realt di cui ogni manifestazione fisica solo lombra. Se abbiamo fede nella visione, limmagine creer la manifestazione fisica di s essa, come ha diritto di fare. Parliamo della "realt" di una cosa e intendiamo la sua sostanza materiale. Questultima, la sostanza materiale, ci che una persona immaginativa considera "irrealt" o ombra. Immaginare sensazione spirituale. Entra nella sensazione del tuo desiderio soddisfatto. Immaginare sensazione spirituale. Attraverso la sensazione spirituale. Attraverso luso della visione immaginativa, suono, odore, gusto e tatto darete alla vostra immagine la vivacit sensoria necessaria per produrre limmagine nel vostro mondo esterno o mondo ombra. Ecco la storia di uno che stato fedele alla sua visione. F.B. essendo un vero Immaginativo ricord quello che aveva sentito nella sua immaginazione. Cos scrive: "Un amico che conosce la mia predilezione per lopera ha cercato la registrazione completa di Kirsten Flagstad di Tristano e Isotta per regalarmela a Natale. In pi di una dozzina di negozi di dischi lui disse la stessa cosa: RCA Victor non ha in programma ristampe e non vi sono copie disponibili da giugno. Il 27 dicembre decisi di sperimentare il vostro nuovo principio per ottenere lalbum desiderato cos intensamente. Sdraiato nel mio soggiorno sono mentalmente entrato in un negozio di dischi chiedendo al venditore il cui viso e la cui voce potevo ricordare, "Ha Kirsten Flagstad?" Egli rispose: "S, ce lho." "Cos si conclusa la scena e lho ripetuto fino a quando per me non divenuta reale. "Nel tardo pomeriggio sono andato in quel negozio di dischi per inscenare fisicamente la scena immaginata. Non un solo dettaglio fornito dai sensi mi aveva incoraggiato a credere che avrei potuto uscire da quel negozio con in mano quei dischi. Mi era stata raccontata la stessa storia che il mio amico sent prima di Natale lo scorso settembre dallo stesso venditore nello stesso negozio. Avvicinandomi al commesso che avevo visto nellimmaginazione quella mattina, gli chiesi, "Hai Kirsten Flagstad?" Egli rispose: "No, non labbiamo." Senza dire nulla di udibile a lui interiormente ho detto, "Non questo che ho sentito dire!" "Quando mi girai per uscire dal negozio, notai su uno scaffale in alto quello che pensai essere una pubblicit di questa serie di record e dissi al venditore, "Se non avete la merce, non si dovrebbe pubblicizzare." "E vero", ha risposto, e quando lo raggiunse per prenderlo gi scopr che era un album completo, con tutti e cinque i record! La realt non andata esattamente come lavevo pensata, ma il risultato ha confermato ci che la mia scena immaginata aveva implicato. Come posso ringraziarti? "F.B. ...

Dopo aver letto la lettera di FB, dobbiamo convenire con Anthony Eden che "Una ipotesi, anche se falsa, se persistente, diventa un fatto. "La fantasia di FB, unita al campo del negozio di dischi, arricchita di aspetti di essa ha realizzato ci che stato percepito. Il nostro futuro il nostro immaginare nella sua marcia creativa. F.B. ha usato la sua immaginazione per uno scopo cosciente che rappresenta la vita come egli desiderava che fosse, e perci ha immaginato la vita invece di limitarsi a rifletterla. Lui era cos sicuro che il suo dramma immaginario era realt e latto fisico lombra che, quando il venditore ha detto: "No, noi non labbiamo", FB ha pensato mentalmente: "Non quello che ho sentito dire!" Egli ha ricordato non solo ci che aveva udito, ma lo stava ancora pensando ricordandolo. Immaginare il desiderio soddisfatto la ricerca che trova la domanda che riceve, il bussare cui la porta si apre. Ha visto e sentito quello che lui desiderava vedere e sentire, e non avrebbe mai accettato per risposta "No, noi non ce labbiamo". I sogni immaginati durante la veglia. Egli non il servo della sua visione, ma il padrone della direzione della propria attenzione. Limmaginazione controlla costantemente gli eventi nello spazio-tempo. Purtroppo, la maggior parte degli uomini... "Cambiano sempre come un occhio senza gioia Che non trova oggetto degno della sua costanza... " [Percy Bysshe Shelley, "To the Moon"] Anche la signora GR aveva sentito fantasiosamente ci che voleva sentire fisicamente e sapeva che il mondo esterno doveva confermarlo. Questa la sua storia: "Qualche tempo fa mettemmo la nostra casa in vendita, era necessario per comprare una propriet pi grande su cui avevamo messo un acconto. Diverse persone avrebbero comprato la nostra casa subito ma siamo stati costretti a spiegare che non avremmo potuto firmare nessun contratto fino a che non avremmo saputo con certezza dellaccettazione della nostra offerta alla propriet che intendevamo acquistare. A questo punto, un mediatore ci ha letteralmente implorato di permettergli di mostrare la nostra casa a un suo cliente che desiderava questa posizione e sarebbe stato felice di pagare ancora di pi di quanto avevamo chiesto. Abbiamo spiegato la nostra situazione al mediatore e al suo cliente; entrambi dissero che non era un problema aspettare la conclusione dellaccordo in corso. "Il mediatore ci ha chiesto di firmare una carta non vincolante in alcun modo, ma gli avrebbe dato diritto di priorit in caso di conclusione positiva dellaffare. Firmammo poi imparammo che nessuna legge avrebbe potuto essere pi vincolante di quella in California sul Real Estate. Pochi giorni dopo il nostro accordo con la nuova propriet fall cos avvertimmo il mediatore e la sua risposta fu: "Beh, lasciamo perdere". Due settimane pi tardi ha presentato una denuncia contro di noi per la richiesta di millecinquecento dollari di provvigione. Stabilimmo cos la data della causa in tribunale. "Il nostro avvocato ci assicur che avrebbe fatto tutto il possibile ma che la legge su questo punto particolare era tanto rigorosa che non riusciva a vedere alcuna possibilit di vincere il nostro caso.

"Quando il momento del processo arriv, mio marito era in ospedale e non poteva comparire assieme a me in nostra difesa. Non avevo testimoni ma il broker port tre avvocati e un certo numero di testimoni in tribunale contro di noi, il nostro avvocato in quel momento mi disse che non avevamo la minima possibilit di vincere. "Mi rivolsi alla mia immaginazione, e questo ci che feci. Ignorando completamente tutto ci che era stato detto da avvocati, testimoni e il giudice che sembrava favorire il querelante, ho pensato solo alle parole che volevo sentire. Nella mia immaginazione, ho ascoltato intensamente e ho sentito il Presidente della Giuria dire: "Limputato non colpevole". Ho ascoltato fino a quando non ho sentito che era vero. Ho chiuso lorecchio della mia mente a tutto quanto detto in quellaula di tribunale e ho sentito le sole parole, "limputato non colpevole!" La giuria ha deliberato da mezzogiorno fino alle quattro e mezzo del pomeriggio e in quelle ore, seduto in aula, ho sentito quelle parole pi e pi volte nella mia immaginazione. Quando i giurati tornarono, il giudice chiese al portavoce di alzarsi e di leggere il loro verdetto. Il portavoce si alz in piedi e disse: "Limputato non colpevole". La signora ... G.R. "Se ci fossero i sogni da vendere, quali vorresti comprare? " [Thomas Lovell Beddoes, "Dream-Pedlary"] Non vorresti comprare il tuo desiderio soddisfatto? I tuoi sogni sono senza prezzo, gratuiti. Bloccando la giuria nella sua immaginazione, sentendo solo quello che voleva sentire, ha chiamato la giuria allunanimit a nome suo. Immaginando di essere la realt di tutto ci che esiste, con questo la donna ottenne il suo desiderio esaudito. Laffermazione di Hebbel che "il poeta crea dalla contemplazione" vera per gli immaginativi. Loro sanno come utilizzare le loro allucinazioni audio-video per creare la realt. Nulla pi dannoso del conformismo. Dobbiamo evitare di farci condizionare dai fatti. Cambia limmagine, e poi il fatto cambier. R.O. ha impiegato larte di vedere e di sentire per creare la sua visione nellimmaginazione. "Un anno fa ho portato i miei figli in Europa affidando il mio appartamento ammobiliato alla mia cameriera. Quando siamo tornati un paio di mesi pi tardi negli Stati Uniti, non ho trovato ne la mia cameriera ne i mobili. Il custode dellappartamento ha detto che la cameriera gli aveva riferito che i mobili erano stati spostati "su mia richiesta". Non cera niente che potessi fare in questo momento, cos ho preso i miei figli e mi sono trasferita in un hotel. Io, naturalmente, ho riferito laccaduto alla polizia e, inoltre, ho coinvolto investigatori sul caso. Entrambe le organizzazioni investigative hanno studiato ogni societ in movimento e ogni magazzino di stoccaggio a New York City senza alcun risultato. Sembrava che non ci fosse assolutamente traccia dei miei mobili n della mia cameriera. "Dopo aver esaurito tutte le fonti esterne, ho ricordato il tuo insegnamento e ho deciso di provare a usare la mia immaginazione in questo caso.

Cos, mentre ero seduta nella mia stanza dalbergo ho chiuso gli occhi mi sono immaginata nel mio appartamento, seduta nella mia poltrona preferita e circondata da tutti i miei mobili. Ho guardato tutto il soggiorno e il pianoforte su cui tenevo le foto dei miei figli. Volevo continuare a fissare il mio pianoforte fino a quando lintera stanza non fosse divenuta vividamente reale per me. Ho potuto vedere le foto dei miei figli ed effettivamente sentire la tappezzeria della sedia in cui, nella mia immaginazione, sedevo. "Il giorno dopo, appena uscita dalla mia banca, iniziai a camminare in direzione del mio appartamento invece che verso lalbergo. Raggiunto langolo e constatato il mio "errore" stavo per tornare indietro quando la mia attenzione stata attirata da una coppia molto familiare di caviglie. Si, le caviglie appartenevano alla mia cameriera. Ho camminato fino a lei e le ho afferrato il braccio, lei era molto spaventata ma le ho assicurato che tutto quello che volevo da lei erano i miei mobili. Ho chiamato un taxi e mi ha condotto nel luogo in cui i suoi amici avevano conservato i miei mobili. In un solo giorno la mia immaginazione avevo trovato quello che unintera grande citt, forza di polizia e investigatori privati non riuscivano a trovare da settimane. R.O. ... Questa signora conosceva il segreto di immaginare gi prima di chiamare la polizia, ma se ne era dimenticata a causa del fatto che lattenzione si era fissata su fatti. Tuttavia, ci che la ragione non riuscito a trovare con la forza, limmaginazione lo ha trovato senza sforzo. Niente va avanti, incluso il senso di perdita, senza lappoggio immaginativo. Lei, immaginandosi seduta nella sua sedia, nel suo salotto, circondata da tutti i suoi arredi, ritir lappoggio immaginativo associato al suo senso di perdita, e per via di questo cambiamento immaginativo ha recuperato il suo arredo perduto e ripristinato la sua casa. La vostra immaginazione pi creativa quando immaginate le cose come desiderate che siano, costruendo una nuova esperienza in un di sogno di fantasia. Per costruire un tale sogno di fantasia nella sua immaginazione FG ha lavorato con tutti i sensi: vista, udito, tatto, olfatto e anche il gusto. Questa la sua storia: "Fin da bambino sognavo di visitare luoghi lontani. Le Indie Occidentali in particolare hanno colpito la mia fantasia, e mi dilettavo nella sensazione di essere veramente l. I sogni sono meravigliosamente economici e da adulta ho continuato a coltivare i miei sogni, non avevo per i soldi o il tempo per avverarli. Lanno scorso sono stato portato in ospedale avendo bisogno di un intervento chirurgico. Avevo sentito il tuo insegnamento e, durante la riabilitazione, avevo deciso di intensificare il mio sogno ad occhi aperti dato che avevo molto tempo a disposizione. Ho scritto allAlcoa Line chiedendo depliant turistici gratuiti per meditarvi sopra, ora dopo ora, scegliendo nave, cabina e i sette porti che desideravo vedere. Volevo chiudere gli occhi e, nella mia immaginazione, avrei camminato sulla passerella di quella nave sentendo il movimento dellacqua spostata dal grande transatlantico. Ho sentito il rumore sordo delle onde che si infrangevano contro le fiancate della nave, il calore di un sole tropicale sul mio viso, e annusato e assaggiato il sale nellaria come tutti coloro che hanno navigato.

"Per una settimana, confinato in un letto dospedale, ho vissuto lesperienza libera e felice di essere veramente su quella nave. Poi, il giorno prima della mia uscita dallospedale, ho archiviato i depliant colorati dimenticandoli. Due mesi dopo ricevetti un telegramma da unagenzia di pubblicit che mi comunicava che avevo vinto un concorso. Mi sono ricordato di aver depositato un coupon concorso alcuni mesi prima in un supermercato del quartiere, ma avevo dimenticato completamente lazione. Avevo vinto il primo premio e, meraviglia delle meraviglie. era una crociera ai Caraibi sponsorizzato dalla nave Alcoa. Ma la meraviglia non si fermata l. La stessa cabina che avevo pensato in modo fantasioso mentre ero confinato nel letto dospedale mi era stata assegnata. A rendere la storia ancor pi incredibile stato navigare nella nave che avevo scelto, e in pi aveva anche fatto tappa in tutti e sette i porti che avevo desiderato di visitare"... FG "Viaggiare non privilegio dei ricchi, ma degli immaginativi." [Stephen Berrien Stanton, "The Essential Life", 1908]

Capitolo 7 Stati danimo "Questa unepoca in cui gli stati danimo decidono le sorti del popolo di pi di quanto la fortuna decida gli stati danimo" Sir Winston Churchill Gli uomini considerano i loro stati danimo troppo come effetti e non sufficientemente come cause. Gli stati danimo sono attivit immaginative senza le quali nessuna creazione possibile. Spesso siamo felici quando abbiamo raggiunto il nostro obiettivo senza renderci conto che il processo funziona altrettanto bene nella direzione opposta, per questo motivo raggiungeremo il nostro obiettivo quando avremo assunto la felice sensazione del desiderio soddisfatto. Gli stati danimo non sono solo il risultato delle condizioni della nostra vita, ma sono anche le cause di tali condizioni. In "La Psicologia delle Emozioni", il professor Ribot scrive, "Unidea che solo unidea non produce nulla e non fa nulla, ma agisce solo se si ritiene, se accompagnato da un efficace stato, se risveglia propensione, ossia forze trainanti." La signora della seguente storia sent cos con tale successo la sensazione del suo desiderio soddisfatto che ha costruito il suo stato danimo nella notte, congelato in un delizioso sogno. "La maggior parte di noi leggono e amano le fiabe, ma tutti noi sappiamo che le storie di improbabili ricchezze e fortune sono solo per la gioia dei pi giovani. Ma lo sono veramente? Voglio dirti qualcosa di incredibilmente meraviglioso che successo a me attraverso la potenza della mia immaginazione, ed io non sono "giovane" come et. Viviamo in unepoca dove nessuno crede ne alle favole ne alla magia, eppure tutto quello che ho potevo desiderare nei miei sogni ad occhi aperti sarebbe scaturito unicamente da quello che mi insegnavi, e cio che immaginare crea la realt e che sentire il segreto dellimmaginare. "Nel momento in cui mi successa questa cosa meravigliosa ero senza lavoro e non avevo una famiglia su cui contare come sostegno. Avevo bisogno di tutto. Per trovare un lavoro decente avevo bisogno di unauto per cercarlo, e sebbene avessi una macchina questa cadeva a pezzi. Ero in affitto, non avevo vestiti adeguati per cercare un lavoro, non era divertente per una donna di cinquantacinque anni fare una domanda per un posto di lavoro di qualsiasi tipo. Il mio conto in banca era quasi esaurito e non cera amico su cui poter contare. "Ma io avevo frequentando le lezioni per quasi un anno e la mia disperazione mi ha costretto a mettere la mia immaginazione alla prova. Anzi, non avevo niente da perdere. Era naturale per me, suppongo, iniziare immaginando me stessa con tutto ci di cui avevo bisogno. Ma avevo bisogno di tante cose e in cos breve tempo che mi sono trovata esausta quando finalmente ho finito lelenco, e da quel momento ero cos nervosa che non riuscivo a dormire. In una conferenza notturna ti sentii parlare di un artista che nella sua esperienza personale aveva catturato il "sentimento" o "parola", come tu lo chiamavi, dellespressione "non meraviglioso?!".

"Ho iniziato ad applicare questa idea per il mio caso. Invece di pensare e immaginare ogni articolo di cui avevo bisogno, ho cercato di catturare il "sentimento" che qualcosa di meraviglioso stava accadendo a me non domani, non la prossima settimana, ma in questo momento. Avevo detto pi e pi volte a me stesso quando mi addormentavo, "Non meraviglioso! Qualcosa di meraviglioso sta succedendo a me ora!" Quando mi addormentavo mi piaceva di sentirmi nella stessa maniera in cui mi sarei sentito se tali circostanze si fossero avverate. "Ho ripetuto lazione immaginaria e sentimento per due mesi, notte dopo notte, e un giorno nei primi di ottobre ho incontrato casualmente un amico che non vedevo da mesi che mi ha informato che era in procinto di partire per un viaggio a New York. Aveva vissuto a New York molti anni fa e cos abbiamo parlato della citt qualche istante e poi ci separammo. Dimenticai completamente lincontro. Un mese pi tardi, di giorno, questa persona mi ha chiamato a casa e mi ha consegnato un assegno a mio nome per 2500 dollari. Dopo aver superato lo shock iniziale di vedere il mio nome su un assegno di cos tanti soldi, la storia che si stava svolgendo mi sembrava come un sogno. Si trattava di un amico che non avevo visto n sentito da in pi di 25 anni. Appresi che lamico del passato era diventato estremamente ricco in questi 25 anni. La nostra reciproca conoscenza che aveva portato a me lassegno me lo aveva fatto incontrare quasi per caso durante il viaggio a New York il mese scorso. Durante la loro conversazione parlarono di me e per ragioni che non sapevo (fino ad oggi non ho saputo da lui nulla e non ho mai cercato di contattare lui) questo vecchio amico aveva deciso di condividere una parte della sua grande ricchezza con me. "Per i successivi due anni, presso lufficio del suo avvocato, ho ricevuto assegni mensili cos generosi che non solo ho soddisfatto ogni mia esigenza nella vita quotidiana, ma ho potuto comprare tutte le cose pi belle della vita: un auto, vestiti, un appartamento spazioso e, soprattutto, non era necessario guadagnare il pane quotidiano. "Il mese scorso ho ricevuto una lettera e alcuni documenti giuridici da firmare che prevedono la continuazione di questo reddito mensile per il resto della mia vita naturale!" T.K. ... "Se il pazzo potrebbe persistere nella sua follia Egli diverrebbe saggio." William Blake Sir Winston ci invita ad agire partendo dal presupposto che possediamo gi ci che stiamo cercando, assumere una virt che non abbiamo. [di William Shakespeare "Amleto"]. Non questo il segreto di "miracoli"? Cos alluomo con la paralisi stato ordinato di alzarsi, di sollevarsi dal suo letto e di camminare, di agire mentalmente come se fosse guarito. [Matteo 9:1-8; Marco 2:1-13; Luca 5:18-25; Giovanni 5:117]; e quando le azioni nella sua immaginazione corrispondevano con le azioni che avrebbe materialmente eseguito da persona guarita, allora la guarigione avrebbe avuto luogo. "Questa una storia su cui qualcuno potrebbe dire che sarebbe successo comunque, ma quelli che lhanno letto con attenzione proveranno meraviglia. Tutto inizia un anno fa quando ho lasciato Los Angeles per visitare mia figlia a San Francisco.

Al posto di trovarla di indole felice come era sempre stata la trovai in profonda angoscia. Non conoscendo la causa della sua angoscia e non volendo chiedere, ho aspettato fino a quando lei non mi ha detto che era in grande difficolt finanziaria e che aveva bisogno subito di tremila dollari. Io non sono una povera donna, ma non disponevo di molto denaro. Conoscendo mia figlia, sapevo che non avrebbe accettato comunque. Mi sono offerta prestarle soldi ma lei ha rifiutato e invece mi ha chiesto di aiutarla "a modo mio"... intendeva che io usassi la mia immaginazione, perch le avevo spesso raccontato i tuoi insegnamenti e alcune delle mie parole devono aver colpito nel segno. "Ho subito trovato unintesa su questo piano con la disposizione che lei mi avrebbe aiutato ad aiutarla. Abbiamo deciso per una scena immaginaria dove il denaro arrivava a lei da ogni parte. Abbiamo sentito inondazioni di denaro verso di lei da ogni angolo, fino a quando lei si trovava nel bel mezzo di un mare di soldi, abbiamo sempre fatto questo con la sensazione di gioia per chiunque fosse interessato e non abbiamo avuto alcun pensiero sui mezzi, solo la felicit per tutti. "Lidea sembrava infuocarla, e sapevo che era responsabile di quello che sarebbe successo pochi giorni dopo. Lei sicuramente era nuovamente felice, fiduciosa che era naturale per lei, anche se non vi era alcuna prova di denaro reale in arrivo al momento. "Quando sono arrivata a casa ho chiamato mia madre (una bella giovane signora di novantuno anni) che immediatamente mi ha chiesto di venirla a vedere. Volevo riposare un giorno ma lei non poteva aspettare, doveva essere adesso. Ci andai e dopo avermi salutato mi ha consegnato un assegno di tremila dollari intestato a mia figlia! Prima che potessi parlare lei mi ha consegnato tre assegni aggiuntivi per un totale di millecinquecento dollari effettuati a favore dei bambini di mia figlia. La ragione? Ha spiegato che il giorno prima aveva improvvisamente deciso di dare quello che aveva in contanti per coloro che amava, mentre lei era ancora "qui" per vedere la loro felicit nel ricevere! "Sarebbe successo comunque? No, non cos. Non entro i giorni di frenetica ricerca di mia figlia, e poi la sua improvvisa trasformazione di uno stato danimo di gioia, so che il suo atto immaginativo ha causato questo meraviglioso cambiamento. Portando non solo grande gioia al ricevitore ma anche al donatore ". "PS ... Ho quasi dimenticato di aggiungere che tra gli assegni cos generosamente dati ce ne era uno anche per me, di tremila dollari!" M.B. ... Le sconfinate aperte opportunit riconoscendo lo spostamento del focus dellimmaginazione vanno oltre ogni aspettativa. Non vi sono confini. Il dramma della vita unattivit immaginativa nella quale contano i nostri stati danimo piuttosto che le nostre azioni fisiche. Gli stati danimo guidano abilmente tutto verso ci che essi affermano, per creare le circostanze della vita e per dettare gli eventi. Lumore del desiderio soddisfatto lalta marea che ci solleva i sensi arenati. Se siamo consapevoli dello stato danimo e dei segreti dellimmaginazione, possiamo affermare che tutto ci che il nostro stato danimo afferma accadr. La storia che segue quella di una madre che riuscita a sostenere uno stato danimo apparentemente "giocoso", con risultati sorprendenti.

"Sicuramente avrete sentito il racconto di vecchie signore sulle verruche: che, se una verruca pagata allora scomparir? Sapevo di questa storia fin dallinfanzia, ma solo dopo aver sentito le tue lezioni mi sono reso conto della verit nascosta nel vecchio racconto. Il mio ragazzo, un giovane di dieci anni, aveva tante grandi verruche sulle gambe che causavano fastidiose irritazioni che lo tormentavano da anni. Decisi che la mia improvvisa intuizione avrebbe potuto essere usata a suo vantaggio. Un figlio ha molta fiducia nella propria madre, e cos gli ho chiesto se gli sarebbe piaciuto di liberarsi delle sue verruche. Egli immediatamente disse, "Si", ma non voleva andare dal medico. Gli ho chiesto di giocare un po con me, che io gli avrei pagato una somma di denaro per ogni verruca. Disse che gli piaceva "non vedeva come avrebbe potuto perdere!" Siamo arrivati ad un prezzo equo, pens e poi mi disse: "Ora, io ti sto pagando fior di quattrini per le tue verruche, non ti appartengono pi. Siccome non si pu mai tenere beni che appartengono a qualcun altro, allora quelle verruche non potranno appartenerti ancora a lungo. Scompariranno. Pu necessitare un giorno, due giorni o un mese, ma ricorda che le ho comprate e che ora mi appartengono. "Mio figlio era contento del nostro gioco e i risultati suonavano come qualcosa di letto in vecchi libri di magia ammuffiti. Ma credimi, entro dieci giorni le verruche cominciarono a scomparire, e in un mese ogni verruca sul suo corpo era completamente scomparsa! "C un seguito a questa storia dato che io ho comprato le verruche da molte persone. Anche loro hanno trovato divertente accettare i miei cinque, sette o dieci centesimi a verruca. In ogni caso la verruca scomparsa, ma realmente, una sola persona mi ha creduto quando gli ho detto che stata la sua immaginazione ad eliminare le verruche. Questa persona il mio giovane figlio." ...J.R. Luomo immaginando se stesso in uno stato danimo assume su di s i risultati dello stato danimo. Se egli non immagina se stesso nello stato danimo, egli sempre svincolato dal risultato. Il grande irlandese mistico, AE [George William Russell], ha scritto in "The Candle of Vision": "Sono divenuto consapevole di un veloce eco o risposta ai miei stati danimo in circostanze che fino a quel momento sembravano immutabili... potevo profetizzare partendo dal sorgere dei nuovi stati danimo in me stesso che, senza cercare, avrei presto incontrato persone di un certo carattere, e cos li ho incontrati. Anche le cose inanimate erano sotto linfluenza di queste attrazioni. Ma luomo non ha bisogno di aspettare i nuovi stati danimo, egli pu creare stati danimo felici a volont.

Capitolo 8 Guardare attraverso il vetro "Un uomo che guarda su vetro, Su di esso pu rimanere il suo occhio; O se gli piacer, attraverso esso passa, E poi intravvede il Paradiso. " George Herbert ["LElisir"] Gli oggetti, per essere percepiti, devono prima penetrare in qualche modo il nostro cervello, ma non siamo, a causa di questo, intrecciati con il nostro ambiente. Anche se la coscienza normale focalizzata sui sensi e di solito limitata a questi, per luomo possibile passare, per mezzo del suo senso di fissazione, dentro a qualsiasi struttura immaginaria che egli concepisce e la occupa cos totalmente che la sensazione pi viva e pi sensibile di ci che i suoi sensi potrebbero "percepire". Se questo non fosse vero, luomo sarebbe un automa che "esegue" la vita senza influenzarla. Luomo, che tutta immaginazione, non inquilino al cervello, ma padrone di casa. Non deve fermarsi allapparenza delle cose, egli pu andare al di l della percezione, attraverso il concetto di consapevolezza. Questa abilit, cio quella di passare attraverso la struttura riflettente meccanica dei sensi, la pi importante scoperta che luomo pu fare. Essa rivela luomo come centro dellimmaginazione, col potere dintervento che gli permette di alterare il corso degli eventi osservati in movimento attraverso una serie di trasformazioni mentali in se stesso. Attenzione, la punta di diamante dellimmaginazione, pu essere sia attratta dal di fuori come i suoi sensi, oppure diretta dal di dentro poi attraverso i sensi passare nel desiderio soddisfatto. Per passare dalla consapevolezza percettiva, o delle cose come sembrano, alla consapevolezza concettuale, o delle cose come dovrebbero essere, immaginiamo vividamente una rappresentazione il pi possibile vicina a quello che vorremmo vedere, sentire e fare, essere fisicamente presenti, sperimentare fisicamente le cose come dovrebbero essere e partecipare a quella scena con limmaginazione. La seguente storia racconta di una che andata "oltre il vetro" e che ha rotto le catene che la legavano. "Due anni fa sono stato portato in ospedale con una grave trombosi che apparentemente aveva interessato lintero sistema vascolare causando lindurimento delle arterie e lartrite. Un nervo nella mia testa era stato danneggiato e la mia tiroide ingrossata. I medici non erano daccordo sulla causa di questo problema e tutte le loro cure erano completamente inefficaci. Sono stato costretto a rinunciare ad ogni mia piacevole attivit e a rimanere a letto la maggior parte del tempo. Il mio corpo, dai fianchi alle dita dei piedi, lo sentivo come se fosse rinchiuso e legato con dei fili stretti, e io non riuscivo a mettere i piedi per terra senza indossare pesanti calze elastiche ai piedi.

"Sapevo che qualcosa del tuo insegnamento e cercai con molte difficolt di applicare ci che avevo appreso, ma come la mia condizione peggior e non potei pi assistere alle tue lezioni, e cos il mio sconforto divenne ancor pi profondo. Un giorno un amico mi mand una cartolina raffigurante la scena di una bella spiaggia in riva alloceano. Limmagine era molto bella, ho guardato e guardato e cominciai a ricordare gli ultimi giorni destate in riva al mare con i miei genitori. Per un attimo la cartolina sembr diventare animata e i ricordi di me che correvo liberamente sulla spiaggia hanno riempito la mia mente. Ho sentito limpatto dei miei piedi nudi sulla sabbia bagnata dura, sentivo lacqua gelida sopra le dita dei piedi e sentivo il rumore delle onde che sinfrangevano sulla riva. Questa attivit immaginativa stata cos bella per me che ero a letto che ho continuato a immaginare questo meraviglioso scenario, giorno dopo giorno per circa una settimana. "Una mattina, mi spostai dal mio letto al divano e non appena seduta fui colta da un dolore straziante in tutto il mio corpo che rimasto paralizzato. Non potevo n sedermi n sdraiarmi. Questa terribile dolore durato per pi di un intero minuto, ma allimprovviso ero divenuta libera! Sembrava che tutti i fili che legavano le mie gambe fossero stati tagliati. Un momento ero legato, un attimo dopo ero libera. Non per gradi, ma immediatamente! "... V.H. ... "Camminiamo con la fede, senza usare la vista." 2Corinzi 5:7 Quando camminiamo con la vista conosciamo il percorso attraverso gli oggetti che i nostri occhi vedono. Quando camminiamo con la fede, noi ordiniamo la nostra vita con scene e azioni che solo limmaginazione vede. Luomo percepisce con locchio dellimmaginazione oppure attraverso il Senso. Due atteggiamenti mentali di percezione sono possibili, lo sforzo dimmaginazione creativa che poi incontra una risposta immaginativa, o il non immaginativo lo "stare alla visione dellocchio", che semplicemente riflette. Luomo ha in s il principio della vita e il principio della morte. Uno limmaginazione costruendo le sue strutture immaginarie al di fuori dei generosi sogni di fantasia. Laltro limmaginazione costruendo le sue strutture immaginarie da immagini riflesse dal vento gelido del fatto. Il primo modo crea, il secondo perpetua. Luomo deve adottare sia la via della fede che il senso della vista. Nella misura in cui luomo costruisce partendo da un sogno di fantasia vivo e, quindi, lo sviluppo della facolt di "passare attraverso" il vetro riflettente dei sensi un aumento della vita. Ne consegue che limitare limmaginazione al "vedere il riflesso" sul vetro dei sensi una riduzione della vita. Lingannevole superficie del "fatto" riflette piuttosto che svelare, deviando locchio dellimmaginazione dalla verit che rende liberi [Giovanni 8:32]. Locchio dellimmaginazione, se non deviato, assomiglia a quello che dovrebbe essere, non a ci che . Tuttavia la scena su cui si regge la vista familiare, ma l"Occhio dellImmaginazione" potrebbe contemplarne uno mai visto prima. E questo "Occhio dellimmaginazione" e solo questo che ci pu liberare dalla fissazione del senso delle cose esteriori, che domina completamente la nostra esistenza ordinaria e ci tiene alla ricerca sul vetro riflettente dei fatti.

E possibile passare da "pensare a" a "pensare da", ma la questione fondamentale "pensare da", esempio, sperimentare lo stato, che significa unificazione; poich nel "pensare a" c sempre soggetto e oggetto, il pensare individuale e la cosa del "pensare a". Labbandono. Questo il segreto. Dobbiamo abbandonarci allo stato, nel nostro amore per lo stato e cos facendo vivere la vita dello Stato e non pi nostro stato presente. Limmaginazione coglie la vita dello Stato e d a s stessa lespressione della vita di quello stato. Fede pi amore auto-impegno. Non possiamo impegnarci in ci che non amiamo. "Non avresti fatto nulla se non avessi amato." ["Tu ami tutte le cose che sono, e non disprezzi niente di ci che hai fatto: nulla avresti fatto, se odiato"," Libro della Saggezza " 11:24] . E per rendere vivo lo stato, occorre diventare esso. "Vivo, non io, Dio vive in me: e la vita che vivo nella carne la vivo nella fede del Dio, che mi ha amato e ha dato se stesso per me." ["Sono stato crocifisso con Cristo: tuttavia io vivo, ma non io, Cristo vive in me: e la vita che ora vivo nella carne, la vivo nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato e ha dato se stesso per me.", Galati 2:20] Dio ha amato luomo, il suo creato, e si fatto uomo in fede che questo atto di autoimpegno avrebbe trasformato il creato nella creativit. Dobbiamo essere "imitatori di Dio, come cari figli" [Efesini 5:1] e impegnarci a ci che amiamo, come Dio che ci ha amati ha impegnato s stesso con noi. Dobbiamo ESSERE lo Stato che sperimenta lo stato. Il centro di coscienza immaginante pu essere spostato e quelli che sono semplici auguri possono essere messi a fuoco in modo penetrante. Entrarvi ci impegna nello Stato. Le possibilit di tale spostamento del centro di coscienza immaginante sono sorprendenti. Le attivit in questione sono del tutto psichiche. Lo spostamento del centro di coscienza immaginante non legata a viaggi spaziali, ma a un cambiamento di consapevolezza. Il confine definito dal mondo dei sensi una barriera soggettiva. Finch i sensi hanno il sopravvento, lOcchio dellimmaginazione resta deviato dalla verit. Non andremo lontano a meno che non ci lasceremo andare. Questa signora "lasciarsi andare", con risultati immediati e miracolosi. "Grazie per la "chiave doro". Mio fratello venne rilasciato dallospedale, dal dolore e dalla morte probabile, poich egli stava affrontando una quarta importante operazione con poche speranze di recupero, ero molto preoccupato e tentato di usare quello che avevo imparato sullimmaginazione, ho chiesto a me stesso quello che mio fratello veramente desiderava: "vuole continuare ad essere in questo corpo oppure egli desidera liberarsi di esso?" La domanda girava pi e pi volte nella mia mente e improvvisamente ho sentito che lui avrebbe voluto continuare a ristrutturare la sua cucina che aveva iniziato prima del suo ricovero in ospedale. Sapevo che la mia domanda era stata risposta e cos ho cominciato a immaginare dal punto giusto. "Tentando di "vedere" mio fratello occupato nellattivit di ristrutturazione, improvvisamente mi sono ritrovato su di una sedia della cucina che avevo usato molte volte in cui era successo "qualcosa", poi improvvisamente mi sono ritrovato in piedi accanto al letto di mio fratello in ospedale .

Questo era lultimo posto dove avrei voluto essere, fisicamente o mentalmente, ma ci sono stato e mio fratello allungava una mano e stringeva forte la mia, ho sentito dire, "sapevo che saresti venuto, Jo". Strinsi una mano forte e sicura, la gioia che mi ha riempito e si riversata nella mia voce e dissi: "Ora va tutto meglio." Mio fratello non rispose, ma sentii distintamente una voce che mi diceva, "ricorda questo momento". Mi sembrava di essermi svegliato a casa mia. "Questo ha avuto luogo la notte dopo che era entrato in ospedale. Lindomani la moglie mi telefon dicendo: "E incredibile! Il medico non pu spiegarlo, Jo, ma nessuna operazione necessaria. Ha migliorato cos tanto che essi hanno pensato di dimetterlo domani". Il Lunedi seguente, mio fratello torn al lavoro e da quel giorno stato perfettamente bene". JS ... Non fatti, ma sogni fantasiosi formano la nostra vita. Non aveva bisogno di una bussola per trovare suo fratello, n di strumenti per operare, solo dell"Occhio dellImmaginazione". Nel mondo dei sensi vediamo ci che dobbiamo vedere, nel mondo della fantasia vediamo quello che vogliamo vedere, e vedendolo lo creiamo perch sia visto nel mondo dei sensi. Vediamo automaticamente il mondo esterno. Vedere quello che vogliamo vedere richiede uno sforzo immaginativo volontario e cosciente. Il nostro futuro la nostra attivit immaginativa nella sua marcia creativa. Il buon senso ci assicura che stiamo vivendo in un mondo solido e sensibile, ma questo mondo cos apparentemente solido , in realt, immaginativo in tutto e per tutto. La storia che segue dimostra che possibile per un individuo trasferire il centro immaginativo in qualche misura in una zona lontana, e non solo farlo senza muoversi fisicamente, ma pu essere visibile agli altri che sono presenti in quel punto spaziotempo. E, se questo un sogno, poi, "Tutto ci che vediamo o sembra un sogno dentro un sogno? " [ Edgar Allan Poe] "Seduta nel mio soggiorno a San Francisco ho immaginato di essere in Inghilterra a Londra nel soggiorno di mia figlia. Mi sono circondato cos completamente con quella stanza che la conoscevo cos intimamente che improvvisamente mi ritrovai in realt in piedi l. Mia figlia era in piedi vicino al suo caminetto, il suo sguardo si allontan da me. Un attimo dopo lei si volt e i nostri occhi si incontrarono. Ho visto una tale sorpresa, unespressione spaventata sul suo viso che anchio mi sconvolsi e subito mi ritrovai nuovamente nella mia sala a San Francisco. "Cinque giorni dopo ho ricevuto una lettera via posta aerea da mia figlia che era stata scritta il giorno del mio esperimento immaginativo. Nella sua lettera scrisse che aveva "visto" me nel suo salotto quel giorno tanto reale come se fossi realmente l in piedi, in carne ed ossa. Ha confessato che si era molto spaventata e che prima che potesse parlare, io ero svanito. Il tempo di questa "visita", come lei scrisse nella sua lettera, coincideva esattamente con il tempo in cui avevo iniziato lazione immaginativa tralasciando, naturalmente, la differenza di tempo tra le due citt. Ha spiegato che aveva detto al marito di questa incredibile esperienza e lui insisteva sul fatto che lei mi scrivesse immediatamente dicendomi, "Tua madre deve essere morta o sta morendo". Ma io non ero "morta" ne stavo "morendo", ero molto viva e molto eccitata da questa meravigliosa esperienza. "... MLJ

"Niente pu agire ma dove : con tutto il mio cuore; solo dov?" Thomas Carlyle Luomo tutta immaginazione. Pertanto, un uomo deve essere dove lui con limmaginazione, per via della sua immaginazione se stesso. Limmaginazione attiva e attraversa qualsiasi stato che nella conoscenza. Se prendiamo lo spostamento di consapevolezza sul serio, vi sono possibilit incredibili. I sensi uniscono luomo in un matrimonio forzato e profanatore, dove egli con limmaginazione si sveglia spezza questa unione. Non abbiamo bisogno di nutrirci di dati sensoriali. Spostare lattenzione della consapevolezza e vedere cosa succede ma ci muoviamo poco mentalmente, dovremmo percepire il mondo con un aspetto leggermente modificato. La consapevolezza di solito spostata su nello spazio tramite il movimento dellorganismo fisico, ma non deve essere cos limitato. Pu essere spostata da un cambiamento in ci di cui siamo consapevoli. Luomo manifesta il potere dellimmaginazione i cui limiti non sono definiti. Realizzare che lIo Reale - Immaginazione - non qualcosa di racchiuso entro i confini spaziali del corpo laspetto pi importante. La storia precedente dimostra che quando incontriamo una persona in carne ed ossa, che il suo vero S non ha bisogno di essere presente in uno spazio dove il suo corpo . Essa mostra anche che la percezione sensoriale pu essere fatta funzionare al di fuori dei normali mezzi fisici, e che i dati prodotti dai sensi sono dello stesso tipo di quelli che si verificano nella normale percezione. Lidea nella mente della madre che ha dato il via a tutto il processo stata lidea molto precisa di essere nel posto dove la figlia viveva. Se la madre veramente era in quel luogo, se la figlia era presente, allora avrebbe dovuto essere percepita da sua figlia. Possiamo solo sperare di comprendere questa esperienza nellimmaginazione, e non in termini meccanici o materialisti. La madre immaginava "altrove" come essere "qui". Londra era proprio come "qui", dove viveva sua figlia l a San Francisco era "qui" per la madre che era l. Quasi mai attraversa la nostra mente il dubbio che questo mondo potrebbe essere diverso nella sostanza da quello che il senso comune ci dice che cos "ovviamente ". Blake scrive: "Io non chiedo al il mio Occhio Corporeo o vegetativo pi di quanto non chieda a una finestra con una vista. Io guardo "attraverso" esso, non "con" esso. Questo guardare "attraverso" locchio sposta la coscienza non solo in altre parti di "questo mondo", ma anche in "altri mondi". Gli astronomi devono augurarsi di sapere di pi rispetto al "guardare attraverso locchio", questo viaggiare mentale si pratica tanto facilmente. Io viaggio attraverso una terra di uomini, Una terra di Uomini & anche di Donne, Sento e vedo queste terribili cose Come freddi e sconosciuti vagabondi della Terra. [ William Blake, Il viaggiatore mentale]

Il viaggiare mentale stato praticato da uomini e donne risvegliati fin dai primi giorni. Paolo afferma: "Conosco un uomo in Cristo che, quattordici anni fa, fu rapito fino al terzo cielo, se con il corpo o fuori del corpo non lo so, Dio lo sa." 2Corinzi 12 Paolo ci sta dicendo che lui luomo e che ha viaggiato con il potere dellimmaginazione o Cristo. Nella sua prossima lettera ai Corinzi, scrive: "Mettete alla prova voi stessi. Non vi rendete conto che Ges Cristo in voi.?" [Corinzi 13:5] . Non abbiamo bisogno di essere "morti", al fine di godere dei privilegi spirituali. "Luomo ogni immaginazione e Dio luomo." [William Blake, from "Annotations to Berkeley"] . Testate voi stessi come lo ha fatto questa madre. Sir Arthur Eddington ha affermato che tutti noi abbiamo il diritto di dire al mondo esterno che si tratta di una "esperienza condivisa". Le cose sono pi o meno "reali", secondo la misura in cui esse sono in grado di essere condivise con gli altri o con noi stessi in un altro momento. Ma non c una linea di demarcazione definita. Accettare la definizione di Eddington della realt come "esperienza condivisa", la storia di cui sopra "reale" come la terra o un colore condiviso tra madre e figlia. Lampiezza dellimmaginare tale che devo confessare che non so quali siano i limiti se ve ne sono, stanno unicamente nella capacit di creare la realt. Tutte queste storie ci mostrano una cosa che unattivit immaginativa che implica il desiderio soddisfatto deve iniziare nella fantasia mettendo da parte levidenza dei sensi in quel cammino che porta alla realizzazione del desiderio.

Capitolo 9 Entrare dentro "Se lo Spettatore entrasse in queste immagini della sua immaginazione, avvicinando ad esse il carro di fuoco del pensiero contemplativo, se potesse... essere amico e Compagno di una di queste immagini meravigliose, che sempre chiedono di lasciare le cose mortali (che lui deve sapere) allora lui si leverebbe dalla sua tomba, allora lui incontrerebbe il Signore, e poi sarebbe felice". Blake Limmaginazione sembra non faccia nulla di ci che desideriamo fino a quando non entriamo nellimmagine del desiderio soddisfatto. Questo entrare nellimmagine del desiderio soddisfatto assomiglia a quanto sostiene Blake "Vacante al di fuori dellesistenza il quale, se inserito dentro, ingloba se stesso e diventa un grembo?" Non questa la vera interpretazione della storia mitica di Adamo ed Eva? Luomo e la sua emanazione? Non sono sogni delluomo la sua emanazione, la sua Eva nella quale "Lui pianta s stesso in tutti i nervi di Eva, proprio come un marito il suo terriccio, e lei diventa la sua dimora e giardino fertile?" [William Blake, "Il viaggiatore mentale"] Il segreto della creazione il segreto di immaginare - prima desiderando poi assumendo la sensazione del desiderio soddisfatto fino a quando il sogno di fantasia, "il Vuoto fuori dallesistenza", inserito dentro, ingloba se stesso e diventa un grembo, un luogo di dimora e il giardino fertile. Si noti bene che Blake ci spinge ad entrare in queste immagini. Questo entrare dentro le immagini fa "inglobare s stesso e diventare un grembo." Luomo, entrando in uno stato, lo impregna e lo induce a creare quello che lunione comporta. Blake ci dice che queste immagini sono "nascoste a chi non abita in loro, semplici possibilit, ma per coloro che entrano in loro sembrano le uniche sostanze ..." Sulla strada per la West Coast, mi sono fermato a Chicago per trascorrere la giornata con gli amici. Il mio ospite si stava riprendendo da una grave malattia e il suo medico gli consigli di trasferirsi in una casa a un piano. Agendo su consiglio del medico, compr una casa a un piano adatta alle sue esigenze; ma ora si doveva confrontare con il fatto che non sembrava esserci nessun acquirente per la sua grande casa a tre piani. Quando arrivai era molto scoraggiato. Nel tentativo di spiegare la legge dellimmaginazione al mio ospite e a sua moglie, ho raccontato loro la storia di una nota donna di New York che era venuta a trovarmi in relazione allaffitto del suo appartamento. Lei aveva un grazioso appartamento in citt e una casa di campagna, ma era assolutamente necessario che lei affittasse il suo appartamento se lei e la sua famiglia avessero voluto passare lestate nella casa di campagna. [Neville Goddard, Il Potere della consapevolezza, Cap. 23, Cartelle Cliniche 5] Negli anni precedenti, lappartamento era stato affittato senza alcuna difficolt allinizio della primavera, ma nel momento in cui venuta a trovarmi, la stagione per gli affitti estivi era apparentemente finita. Anche se lappartamento fosse stato nelle mani di buoni agenti immobiliari, nessuno sembrava interessato ad affittarla. Le ho detto che cosa fare nella sua immaginazione. Lei lo ha fatto e, in meno di 24 ore, il suo appartamento stato affittato.

Ho spiegato come lei, con luso costruttivo della sua immaginazione, aveva affittato il suo appartamento. Al mio suggerimento, quella notte nel suo appartamento in citt prima di andare a dormire immagin che lei era sdraiata nel suo letto nel suo paese dorigine. Nella sua immaginazione vide il mondo della casa di campagna piuttosto dellappartamento in citt. Sent laria fresca di campagna. Fece questo in modo reale poi scivol nel sonno con la sensazione di essere in campagna. Questo accaduto una notte di Gioved. Alle nove, il Sabato mattina, mi ha telefonato dal suo paese dorigine e mi ha detto che il Venerd un inquilino desiderabile che aveva tutti i suoi requisiti, non solo ha affittato il suo appartamento, ma lo ha affittato da quello stesso giorno. Ho suggerito ai miei amici che costruissero una struttura immaginale come aveva fatto quella donna, di addormentarsi immaginando che fossero fisicamente presenti nella loro nuova casa, sentendo di aver venduto la loro vecchia casa. Ho spiegato loro la grande differenza tra pensare allimmagine della loro nuova casa e pensare dallimmagine della loro nuova casa. Pensare ad essa la confessione che loro non sono in essa, pensare da essa prova che loro sono in essa. Entrare dentro limmagine darebbe sostanza allimmagine. Loccupazione fisica della nuova casa sarebbe seguita automaticamente. Ho spiegato che ci che il mondo sembra dipende interamente da dove luomo quando fa la sua osservazione. E luomo, essendo "tutta immaginazione", deve essere dove lui nellimmaginazione. Questo concetto di causalit li disturbava, perch sapeva di magia o superstizione, ma loro promisero che avrebbero provato. Partii quella notte per la California e la sera seguente, il conduttore del treno su cui stavo viaggiando mi consegn un telegramma. Cera scritto: "Casa venduta la scorsa mezzanotte". Una settimana dopo hanno scritto e mi hanno detto che la notte stessa che lasciai Chicago si addormentarono fisicamente nella vecchia casa, ma mentalmente nella nuova, vedendo il mondo dalla nuova casa, immaginando come sarebbe "suonato" se questo fosse stato vero. Essi sono stati svegliati quella stessa notte dal loro sonno per sentirsi dire che la vecchia casa era stata venduta. Non fino a quando limmagine viene inserita, fino a quando Eva conosciuta, levento si manifesta nel mondo. Il desiderio soddisfatto deve essere concepito nella fantasia delluomo prima che levento possa evolvere al di fuori di ci che Blake chiama "il Vuoto". La prossima storia dimostra che, spostando il focus della sua immaginazione, la signora MF entrata fisicamente dove aveva insistito con la fantasia. "Subito dopo il nostro matrimonio, mio marito ed io abbiamo deciso che il nostro pi grande desiderio comune era di passare un anno in Europa. Questo obiettivo pu sembrare ragionevole per un sacco di gente ma per noi, legati da finanze limitate, sembrava non solo irragionevole, ma completamente ridicolo. LEuropa potrebbe anche essere stato un altro pianeta. Ma avevo sentito il tuo insegnamento, cos ho persistito ad addormentarsi in Inghilterra! Perch necessariamente lInghilterra, non saprei, se non per il fatto che avevo visto unattuale foto dellarea attorno a Buckingham Palace e mi ero subito innamorato della scena.

Tutto quello che feci nella mia immaginazione fu, come vidi il palazzo, restare tranquillamente al di fuori dei grandi cancelli di ferro e sentire le barre metalliche fredde afferrate saldamente tra le mani. "Per molte, molte notti ho sentito lintensa gioia di "essere l" e mi addormentai in questo felice stato. Poco dopo mio marito incontr un estraneo a una festa che, in un mese, fu determinante nel garantire lui una borsa di studio di insegnamento presso una grande universit. Immaginate la mia emozione quando ho sentito che luniversit era in Inghilterra! Legata a una ristretta sfera? Entro il mese successivo stavamo attraversando lAtlantico e le nostre difficolt, apparentemente insormontabili, furono sciolte come se non fossero mai esistite. Abbiamo passato il nostro anno in Europa, uno degli anni pi felici della mia vita. "... MF Il mondo come sembra dipende interamente da dove e da quando luomo fa le sue osservazioni e luomo, essendo "tutto immaginazione", deve essere dove lui nellimmaginazione. "La pietra che i costruttori hanno scartato diventata la pietra angolare." [Psalm 118:22] Quella pietra immaginare. Ti far conoscere questo segreto e ti lascer agire oppure re-agire. Questa la famosa pietra Che volge tutto in oro: Attraverso questo Iddio tocca e possiede Non pu essere raccontata di meno. George Herbert ["The Elixir"] "La mia casa vecchia ma la mia. Volevo lesterno dipinto e linterno ristrutturato, ma non avevo i soldi per realizzare entrambi gli obiettivi. Tu ci hai detto di "vivere" come se il nostro desiderio fosse gi una realt e iniziai a fare questo, immaginando la mia vecchia casa con una nuova mano di vernice, nuovi arredi, nuove decorazioni e tutti gli ornamenti. Passai nella mia immaginazione attraverso le camere ristrutturate di recente. Camminai intorno, al di fuori della casa, ammirando la vernice fresca e, alla fine del mio atto immaginativo, consegnai al contraente un assegno per il pagamento di tutto. Ho inserito questa scena immaginaria fedelmente tutte le volte che potevo durante il giorno e ogni notte prima di addormentarmi. "In due settimane, ho ricevuto una lettera raccomandata da Lloyd di Londra, che mi diceva che avevo ereditato settemila dollari da una donna che non avevo mai incontrato! Avevo conosciuto lontanamente il fratello quasi 40 anni prima e avevo fatto un piccolo favore quindici anni fa per questa signora quando gli era morto il fratello nel nostro paese, e lei mi aveva scritto per chiedere particolari relativi alla sua morte che fui in grado di fornire. Non ebbi notizie di lei da allora. "Ora, qui cera lassegno di settemila dollari, pi che sufficiente a coprire il costo del restauro della mia casa oltre a molte, molte altre cose che desideravo." ...E.C.A.

"Colui che non immagina qualcosa dalle caratteristiche pi forti e migliori, e in una luce pi forte del suo deteriorarsi e gli occhi mortali possono vedere, non immagina affatto. "Chi non immagina in lineamenti forti e migliori, e in pi forte e meglio la luce del suo occhio perire e mortale pu vedere, non immagina affatto." Blake A meno che lindividuo stesso non immagini qualcun altro, o s stesso da qualche altra parte, condizioni, circostanze i problemi della sua vita continueranno a ripresentarsi, tutti gli eventi si rinnovano a partire dalle loro costanti immagini. Da lui sono state create, attraverso lui continuano a essere, e attraverso lui possono cessare di essere. Il segreto della causalit sta nellassemblare immaginazioni, ma vi do una parola di avvertimento, lassemblaggio deve avere un significato. Deve implicare qualcosa altrimenti lattivit creativa non si forma: La Parola.

Capitolo 10 Cose che non appaiono "... ci che si vede stato fatto di cose che non appaiono." Ebrei 11:3 "La storia umana, con le sue forme di governo, le sue rivoluzioni, le sue guerre, e di fatto lascesa e la caduta delle nazioni, potrebbe essere scritto in termini di ascesa e la caduta delle idee impiantate nella mente degli uomini. " Herbert Hoover "Il segreto di immaginare il pi grande di tutti i problemi alla cui soluzione il mistico aspira. Il potere supremo, la suprema saggezza, suprema delizia e menzogna nella lontana soluzione di questo mistero. " Douglas Fawcett Non riconoscere l invisibile potere creativo, lattivit immaginativa delluomo, troppo grande per essere discussa. Luomo, attraverso la sua attivit immaginativa letteralmente "chiama allesistenza le cose che ancora non esistono" [Romani 4:17] . Attraverso lattivit immaginativa delluomo tutte le cose sono fatte, senza tale attivit "niente di ci che stato fatto avrebbe potuto essere fatto". [Giovanni 1:3] . Tale attivit causale potrebbe essere definita come un insieme immaginario di immagini che vengono in mente, e qualche evento fisico immancabilmente prende luogo. Dovremmo assemblare immagini felici e poi evitare qualunque interferenza. Levento non deve essere forzato, ma occorrere permettere che questo accada. Se limmaginazione lunica cosa che agisce, o "", negli esseri umani (come Blake credeva), quindi "non dovremmo mai essere certi che non era una qualche donna che pressando il torchio del vino che ha iniziato quel sottile cambiamento nella mente degli uomini" [William Butler Yeats] . Questa nonna quotidianamente sta pressando il torchio per la sua nipotina. Lei scrive: "Questa una di quelle cose che fanno s che la mia famiglia e gli amici dicano: "noi non lo comprendiamo". Kim ha due anni e mezzo. Mi sono preso cura di lei per un mese dopo la sua nascita e non la vide di nuovo fino a un anno fa, e poi, solo per due settimane. Tuttavia, durante lo scorso anno, ogni giorno lho presa sulle mie ginocchia, nella mia immaginazione, lho coccolata e le ho parlato. "In questi atti immaginali, sorvolo su tutte le meravigliose cose di Kim: "Dio cresce attraverso di me, Dio ama attraverso di me", etc. Prima vorrei avere la risposta di un bambino molto giovane. Quando iniziai "Dio sta crescendo attraverso me" - lei rispondeva, "me". Ora, quando io inizio lei completa lintera frase. Dopo mesi successo che come io la prendo - nella mia immaginazione - la sento cresciuta, pi grande e pi pesante. "Kim non ha mai visto una mia foto nellanno appena passato, al massimo potrei essere solo un nome per lei. Ora la sua famiglia mi dice che da un po di tempo ogni giorno lei inizia a parlare di me, solo a parlare. A volte va avanti per unora, oppure va al telefono e finge di chiamare. Nel suo monologo vi sono parole del tipo: "Mio Dee Dee mi vuoi bene. Mio Dee Dee vieni sempre a trovarmi tutti i giorni." "Anche se so bene che cosa ho fatto nella mia immaginazione questo mi ha provocato una grande meraviglia." U.K. ...

Tutti gli uomini e le donne immaginative gettano incantesimi, e tutti gli uomini e le donne passive, che non hanno la potenza dellimmaginazione, continuamente sono sottoposti al potere del loro incantesimo. Non vi forma in natura che non sia prodotto da, e sostenuta da una certa attivit immaginale. Pertanto, qualsiasi cambiamento nella attivit immaginale deve comportare una corrispondente variazione nella forma. Per immaginare una immagine sostitutiva per qualcosa di indesiderato o difettoso basta crearlo. Se solo ci ostinassimo nella nostra attivit immaginale e non ci lasciassimo andare a soddisfazioni pi basse, la vittoria sarebbe nostra. Quando ho letto in "Semina e raccolta" la storia del maestro di scuola che, attraverso la sua immaginazione, nella revisione di ogni giorno, trasforma un allievo indisciplinato in una graziosa ragazza, ho deciso di "fare" qualcosa a un giovane ragazzo nella scuola di mio marito. Parlare di tutti i problemi in questione prenderebbe pagine, mio marito non ha mai avuto un bambino cos difficile, nemmeno in qualit di genitore. Il ragazzo era troppo giovane per essere espulso, ma tutti gli insegnanti rifiutarono di averlo nelle loro classi. A rendere peggiori le cose la madre e la nonna erano letteralmente "accampati" nella scuola e questo creava problemi a tutti. "Volevo aiutare il ragazzo ma volevo anche aiutare mio marito. Cos, ogni notte, ho costruito due scene nella mia immaginazione: uno, ho "visto" un bambino felice e perfettamente normale; due, ho "sentito" mio marito che ha detto, non posso crederci cara, ma sai R. ora si comporta come un ragazzo normale, in pi un paradiso non avere quelle due donne intorno. "Dopo due mesi di persistenza nel mio gioco immaginale, notte dopo notte, mio marito torn a casa e disse: "C come il paradiso intorno a scuola". Non esattamente le stesse parole, ma abbastanza simili. La nonna era coinvolta in qualcosa che lha costretta a uscire fuori dalla citt e la madre ha dovuto accompagnarla. "Nesso stesso periodo un nuovo insegnante aveva accolto la sfida di R. e lui stava procedendo meravigliosamente bene in tutto quello che ho immaginato per lui ". G.B. ... E inutile conservare gli standard che noi non applichiamo. A differenza di Portia, che disse: "E pi facile insegnare a venti cosa era bene fare piuttosto che essere uno dei venti che segue i miei insegnamenti." [William Shakespeare, "Il Mercante di Venezia"] G.B. ha seguito il suo insegnamento. E estremamente facile laccettazione nella propria vita della fede immaginativa. "... Mi ha mandato a curare le piaghe dei cuori spezzati, a proclamare la libert degli schiavi, e ad aprire il carcere di coloro che vi sono dentro..." - Isaia 61:1

Capitolo 11 Il vasaio "Alzati, e scendi nella bottega del vasaio, e l ti far udire le mie parole. Cos, sono andato gi nella bottega del vasaio, e l stava lavorando alla sua ruota. E la nave di argilla che stava facendo fu rovinata nelle mani del vasaio, ed egli rielabor largilla in un altro vaso, che al vasaio parve di fare bene." Geremia 18:2-4 La parola "Vasaio" tradotta significa immaginazione. Materialmente altri avrebbero gettato via la nave perch inutile, un risvegliato invece rimodella largilla per come dovrebbe diventare. "O Signore, tu sei nostro padre, noi siamo largilla e tu sei il nostro vasaio; tutti noi siamo opera delle tue mani." Isaia 64:8 Questa concezione della creazione come opera di fantasia e il Signore nostro Padre come la nostra immaginazione ci porter ulteriormente dentro il mistero della creazione pi di ogni altra guida. Lunico motivo per cui la gente non crede in questa identit tra Dio e limmaginazione umana che non sono disposti ad assumersi la responsabilit per il loro spaventoso abuso di immaginazione. Limmaginazione Divina scesa al livello di immaginazione umana al punto che limmaginazione umana pu ascendere allImmaginazione Divina. L8 salmo dice che luomo fu fatto un po inferiore a Dio - non di poco inferiore agli angeli - come la versione di Re Giacomo erroneamente traduce. Gli angeli sono le disposizioni emotive delluomo e sono quindi suoi servi - e non suoi superiori - come lautore della Lettera agli Ebrei ci dice. (Ebrei 1:14.) Limmaginazione lUomo Reale ed uno con Dio. Limmaginazione crea, conserva e trasforma. Limmaginazione radicalmente creativa nel momento in cui tutta lattivit immaginativa basata sulla memoria scompare. Limmaginazione conservativa quando la sua attivit alimentata da immagini fornite principalmente dalla memoria. Limmaginazione trasformativa quando si varia un tema gi in essere, quando si altera mentalmente un fatto della vita, quando lascia il fatto fuori dallesperienza ricordata o mette qualcosa al suo posto, se sconvolge larmonia allora desidera. Attraverso luso della sua immaginazione, questa talentuosa giovane artista ha reso i suoi sogni realt. "Da quando sono entrato nel campo dellarte mi sono divertita nel fare schizzi e dipinti per le camere dei bambini, tuttavia sono stata scoraggiata da consiglieri e amici che erano molto pi esperti nel lavoro di me. Hanno apprezzato il mio lavoro, ammiravano il mio talento, ma dicevano che non avrei avuto il riconoscimento n sarei stata pagata per questo tipo di lavoro. "In qualche modo, ho sempre sentito che avrei voluto, ma come? Poi, lo scorso autunno ho sentito le tue lezioni e ho letto i tuoi libri cos ho deciso di lasciare la mia immaginazione creare la realt che desideravo. Questo quello che ho fatto tutti i giorni: ho immaginato che ero in una galleria provavo una grande eccitazione - sui muri appesi la mia "arte" - solo mia (uno show di una donna) - e ho visto stelle rosse su molte delle immagini. Questo avrebbe indicato che essi erano stati venduti.

"Questo quello che successo: poco prima di Natale ho fatto un mobile per un amico che lo ha mostrato a sua volta ad un suo amico che possiede un negozio di arte-importazione di Pasadena. Egli ha espresso il desiderio di incontrarmi, cos ho preso con me un paio di esempi del mio lavoro. Quando ha guardato il primo dipinto ha detto che avrebbe voluto darmi in primavera un "show di una donna". "La serata di apertura, il 17 aprile un arredatore venuto, mi piaciuto e mi ha commissionato di fare un collage per la stanza di un ragazzino che apparir nel numero di settembre di "Buon governo della casa per il 1961". "Pi tardi, durante la mostra un altro decoratore venuto e ha ammirato tanto il mio lavoro, mi ha chiesto se poteva organizzare per me e incontrare i giusti arredatori e i giusti proprietari di gallerie che avrebbero acquistato e mostrare il mio lavoro in modo corretto. Casualmente lo spettacolo fu un successo sia per il proprietario della galleria che per me. "Laspetto interessante che apparentemente questi tre uomini sono venuti da me di punto in bianco. Certamente, non ho fatto alcuno sforzo durante il tempo del mio "immaginare" per contattare qualcuno, ma adesso sto ottenendo il riconoscimento e ho un mercato per il mio lavoro. Ora so che senza ombra di dubbio che non vi alcun "no" quando si applica seriamente questo principio che afferma che limmaginazione crea la realt."... GL Lei ha testato il Vasaio e ha dimostrato la sua creativit in termini di prestazioni. Solo una mente indolente, svogliata non riuscirebbe a far fronte a questa sfida. Paolo afferma, "lo spirito di Dio abita in voi" [1Cor. 3:16, Romani 8:9, 8:11, Giacomo 4:5] , ora, "Esamina voi stessi per vedere cosa state tenendo nella vostra fede. Provate voi stessi. Non vi rendete conto che Ges Cristo in voi? A meno che davvero non riesci a superare il test! Spero che scopriate che non abbiamo fallito." 2Cor. 13:5,6 Se "tutto stato fatto per mezzo di lui, e senza di lui neppure una delle cose fatte sarebbe stata fatta" [Giovanni 1:3] , non dovrebbe essere difficile per luomo testare se stesso e scoprire chi il creatore in se stesso. Il test prover alluomo che la sua immaginazione lUno, "che d vita ai morti e chiama allesistenza le cose che non esistono." Rom. 4:17 La presenza del Vasaio in noi deducibile da ci che fa l. Non possiamo vederlo l come Uno, non noi stessi. La natura del Vasaio - Ges Cristo - quella di creare e non c creazione senza di lui. Ogni storia annotata in questo libro un test del genere come quello che Paolo chiese ai Corinzi di fare. Dio esiste veramente e realmente nelluomo, in ogni essere umano. Dio interamente diventa noi. Egli non la nostra virt, ma il nostro S Reale - La Nostra Immaginazione. Le seguenti illustrazioni dal mondo minerale possono aiutarci a vedere come la Suprema Immaginazione e la Umana Immaginazione potrebbe essere uno e lo stesso potere, e tuttavia essere molto diverso nella loro creativit. Il diamante il minerale pi duro al mondo. La grafite, usata nelle matite uno dei pi morbidi. Eppure entrambi i minerali sono di carbonio puro. La grande differenza nelle propriet delle due forme di carbonio si crede essere causata da una diversa disposizione degli atomi di carbonio.

Ma se la differenza prodotta da una diversa disposizione degli atomi di carbonio, siamo tutti daccordo sul fatto che diamante e la grafite sono una sostanza, carbonio puro. Lo scopo della vita la realizzazione creativa del desiderio. Luomo, privo di desiderio, non potrebbe esistere efficientemente in un mondo di continui problemi che richiedono continue soluzioni. Un desiderio la consapevolezza di qualcosa che ci manca o bisogno di rendere la vita pi piacevole. I desideri sono sempre legati nel vedere un po di guadagno personale. Maggiore il guadagno previsto e pi intenso il desiderio. Non vi mai alcun desiderio veramente altruista. Anche quando il nostro desiderio per un altro stiamo ancora cercando di appagare un nostro desiderio. Per raggiungere il nostro desiderio noi dovremmo immaginare scene che implicano il compimento del desiderio, e mettere in atto la scena nella nostra immaginazione, anche se solo momentaneamente, con una gioia sufficientemente sentita entro limiti tali da renderla naturale. Come un bambino che si veste e gioca a "Regina". Dobbiamo immaginare noi in ci che vorremmo essere. Dobbiamo giocare con limmaginazione non come spettatore ma come attore. Questa signora fantasiosamente immaginata come "regina" poteva essere dove voleva essere nella sua immaginazione. Lei era il vero attore di questo teatro. "Il mio desiderio era quello di assistere ad uno spettacolo di un famoso pantomimo che attualmente recita in uno dei pi grandi teatri della nostra citt. Per via della intima natura di questarte volevo sedere in platea; ma non potevo permettermi nemmeno il prezzo di un biglietto in balconata. La notte ho deciso di provare questo piacere, nella mia immaginazione mi sono addormentato guardando il meraviglioso interprete. Nel mio atto immaginale mi sono seduto in un sedile centro-platea, ho sentito lapplauso quando il sipario si alzava, poi lartista giunto sul palco, ho sentito reale e intensa lemozione di questa esperienza. "Il giorno dopo, quello dello spettacolo, la mia situazione finanziaria non era cambiata. Avevo esattamente un dollaro e trentasette centesimi nella mia borsa. Compresi che dovevo usare il dollaro per comprare il gas per la mia auto, che dunque mi avrebbe lasciato con trentasette centesimi, ma sapevo anche che avevo dormito fedelmente la sensazione di essere in quello spettacolo e cos mi sono vestito per il teatro. Mentre spostavo gli oggetti da una borsa ad unaltra ho trovato una banconota da un dollaro e quarantacinque centesimi spiccioli nascosti nella tasca della mia borsa per le opere raramente utilizzata. Sorrisi tra me e me rendendomi conto che i soldi per la benzina li avevo trovati. Cos il biglietto per il teatro sarebbe rientrato nel bilancio. Contenta ho finito di vestirmi poi sono partita per il teatro. "In piedi davanti alla finestra della biglietteria la mia fiducia diminu quando vidi i prezzi e vidi 3,75 per i posti in platea. Con una sensazione di sgomento mi allontanai in fretta e attraversai la strada per andare in un caff per una tazza di t. Avevo speso sedici centesimi per il mio t prima di ricordare di aver visto il prezzo dei posti per la balconata sulla lista nella finestra della biglietteria. In fretta ho contato la differenza e mi sono ritrovata un dollaro e sessantasei centesimi in meno. Correndo indietro verso il teatro ho comprato il biglietto pi economico disponibile che costava un dollaro e cinquanta centesimi.

Con una sola monetina nella mia borsa ho attraversato lingresso e lusciere ha strappato il biglietto a met dicendomi: "Al piano di sopra, a sinistra, per favore". Lo spettacolo stava per cominciare, ma ignorando le istruzioni dellusciere sono entrato nel bagno delle signore del piano principale. Ancora determinato a sedere in platea mi sono seduta, ho chiuso gli occhi e ho continuato nella mia vista interiore concentrata sul palco nella direzione della platea. In quel momento un gruppo di donne entr nella toilette parlando tutte insieme, ma ho sentito solo una conversazione come di una donna che parla al suo compagno, ha detto, "ma ho aspettato e aspettato fino allultimo momento". Poi ha chiamato e ha detto che non poteva farlo. Avrei voluto ridarle il suo biglietto ma era troppo tardi ormai. Poi senza accorgermene consegnai allusciere entrambi i biglietti che li strapp a met prima che potessi fermarlo. Quasi ridevo ad alta voce. Alzandomi mi avvicinai a questa signora e le chiesi se potevo utilizzare il biglietto in pi che aveva, al posto della balconata che avevo comprato. Era affascinante e gentilmente mi ha invitato ad unirmi al suo gruppo. Il biglietto che mi diede era nella platea, sedile centrale, a sei righe dal palcoscenico. Mi sedetti in quel posto pochi istanti prima che il sipario si aprisse su uno spettacolo che avevo visto la sera prima da quella sedia. Nella mia immaginazione "... JR Noi dobbiamo ESSERE, nellImmaginazione. Una cosa pensare alla fine, altra cosa pensare dalla fine. Per pensare dalla fine; decretare la fine creare la realt. Le azioni interne devono corrispondere alle azioni che fisicamente effettueremo "dopo queste cose dovrebbe essere" [Edward Thomas, "La Nuova Casa"]. Per vivere con saggezza dobbiamo essere consapevoli della nostra attivit immaginale e fare in modo che essa abbia la forma esatta di ci che desideriamo. Il mondo largilla, e la nostra immaginazione il Vasaio. Dobbiamo sempre immaginare scopi che siano di valore o che promettano bene. "Colui che desidera ma non agisce percepisce il mondo come avverso." [William Blake] I flussi di eventi traggono origine da ci che stato immaginato. Le forme esteriori rivelano le immaginazioni delluomo. "Luomo la navetta, il cui movimento di ricerca e il passaggio attraverso questi telai. Dio ha ordinato il movimento, ma ha imposto nessun riposo." [Henry Vaughan] "Ho creato una piccola azienda di propriet esclusiva, e pochi anni fa sembrava che la mia avventura sarebbe finita in un fallimento. Per alcuni mesi le vendite erano costantemente diminuite e mi sono trovato in un "ingorgo" finanziario insieme a migliaia di altri piccoli uomini daffari perch in questo periodo abbiamo attraversato una delle recessioni minori del nostro paese. Ero messo male, avevo debiti e mi servivano immediatamente almeno tremila dollari. Il mio contabile mi ha consigliato di chiudere le porte e cercare di salvare quello che potevo. Invece mi rivolsi alla mia immaginazione.

Sapevo del tuo insegnamento ma concretamente non avevo mai tentato di risolvere un problema in questo modo. Francamente ero scettico sullintera idea che limmaginazione potesse creare la realt ma ero anche disperata, e la disperazione mi ha costretto a testare il tuo insegnamento. "Ho immaginato il mio ufficio ricevere quattromila dollari inaspettatamente in rimesse dovute. Questo denaro sarebbe dovuto venire da nuovi ordini dato che la mia contabilit clienti era praticamente inesistente, ma questo sembrava inverosimile dato che non avevo mai realizzato molte vendite durante gli ultimi quattro mesi e oltre. Tuttavia ho tenuto saldamente nella mia immaginazione questa somma di denaro davanti a me per tre giorni. Presto, la quarta mattina un cliente che non sentivo da mesi mi chiam al telefono e mi chiese di vedermi personalmente. Stavo per portare un precedentemente preventivo che gli avevo fatto per i macchinari necessari per la sua fabbrica. Il preventivo era vecchio di mesi ma lho estratto rapidamente dai miei archivi e quel giorno non persi tempo per arrivare nel suo ufficio. Scrissi lordine che poi ha firmato, ma non vidi nessun aiuto immediato per me in quella operazione, dato che per lattrezzatura che voleva sarebbero trascorsi da quattro a sei mesi per la consegna della fabbrica e, naturalmente, il mio cliente non ha dovuto pagare fino al momento della consegna. "Lho ringraziato per lordine poi mi alzai per andarmene ma mi ferm alla porta e mi consegn un assegno di poco pi di quattro mila dollari, dicendo: "Io voglio pagare per la merce ora, in anticipo per motivi fiscali, sapete. Non ti dispiace? No, non mi dispiace." Realizzai cosa era successo nel momento in cui ho preso tra le mie mani lassegno. Entro tre giorni il mio atto immaginale aveva fatto per me quello che io non ero stato in grado di fare in mesi di disperata attivit finanziaria. So, adesso, che limmaginazione avrebbe potuto portare quarantamila dollari nei miei affari facilmente come quattromila. "L.N.C. ... "O Signore, tu sei nostro padre; noi siamo largilla, e tu sei il nostro Vasaio; tutti noi siamo opera delle tue mani". [ Isaia 64:8]

Capitolo 12 Atteggiamenti "Le Cose Mentali sono Solo Reali, ci che viene chiamato corporeo, nessuno sa il luogo in cui dimora: Credenza erronea, e la sua esistenza un inganno. Dov lEsistenza al di fuori della mente o del Pensiero? Dove si trova, nella mente di un folle? " Blake La memoria, anche se difettosa, adeguata allesigenza di somiglianza. Se ricordiamo uno come lo abbiamo conosciuto, lo ricreiamo in quellimmagine, e il passato sar rintracciato nel presente. Immaginare crea la realt. Se vi spazio per miglioramenti dobbiamo ricostruirlo con nuovi e differenti caratteristiche, dovremmo visualizzarlo come vorremmo che fosse piuttosto portare il suo peso nella nostra memoria. "Qualunque cosa sia possibile credere unimmagine della verit." [ Blake] La storia che segue di uno che crede che immaginare crea la realt e che agire con questa convinzione cambia latteggiamento nei confronti di un estraneo e ha testimoniato questo cambiamento nella realt. "Pi di venti anni fa, quando ero un "verde" ragazzo di campagna appena arrivato a Boston per frequentare la scuola, un "mendicante" mi ha chiesto dei soldi per un pasto. Anche se i soldi che avevo erano insufficienti per le mie esigenze, gli ho dato quello che avevo in tasca. Poche ore dopo lo stesso uomo, ormai ubriaco barcollante, mi ferm di nuovo per chiedermi nuovamente soldi. Ero cos indignato nel pensare che i miei soldi guadagnati faticosamente erano stati usati in quella maniera che feci promessa a me stesso che non avrei mai pi accolto richieste di un mendicante di strada. Nel corso degli anni mantenni la mia promessa, ma ogni volta che rifiutavo, sentivo la mia coscienza pungere. Mi sentivo in colpa al punto di sviluppare un forte dolore allo stomaco, ma non riuscivo a lasciarmi andare. "Nella prima parte di questanno, un uomo mi ha fermato mentre camminavo col il mio cane e mi ha chiesto soldi per poter mangiare. Fedele alla vecchia promessa rifiutai. I suoi modi erano gentili nellaccettare il mio rifiuto. Ha anche ammirato il mio cane e ha parlato di una famiglia nello stato di New York che sapeva che allevava cocker. Questa volta la mia coscienza mi pungeva veramente! Siccome si present cos decisi di modificare quella scena come avrei voluto che fosse stata, cos mi fermai l sulla strada, chiusi gli occhi per pochi istanti e immaginai la scena in modo diverso. Nel mio immaginario avevo lo stesso uomo che mi aveva approcciato, solo che questa volta ha iniziato la conversazione ammirando il mio cane. Dopo aver chiacchierato un attimo, mi disse "non mi piace chiederti questo ma ho davvero bisogno di qualcosa da mangiare. Ho un lavoro che comincia domani mattina, ma sono stato senza lavoro e stasera ho fame." Ho poi immaginato di infilare la mano in tasca, ho preso fuori un biglietto da cinque dollari e volentieri glielo ho dato. Questo atto immaginale sciolse immediatamente il senso di colpa e il dolore . "So dal tuo insegnamento che un atto immaginale un fatto, quindi sapevo di poter assegnare a chiunque quello che aveva chiesto per fede nellatto immaginale, che poi consente alla sua realt di averlo.

"Quattro mesi dopo, mentre stavo ancora camminando col mio cane, lo stesso uomo mi si avvicin e inizi la conversazione ammirando il cane. "Ecco un bel cane", ha detto. "Giovane, non credo che ti ricordi di me, ma tempo fa ti ho chiesto un po di soldi e molto gentilmente hai detto "no". Dico "gentilmente", perch se tu mi avessi dato soldi io te li chiederei ancora. Invece, ho trovato un lavoro la mattina dopo, e ora riesco a guadagnare e ad avere di nuovo un po di rispetto per me stesso." Sapevo che il tuo lavoro era un dato di fatto quando lho immaginato quella notte circa quattro mesi prima, ma non nego immensa soddisfazione per avermelo confermato di persona!" ...F.B. "Non possiedo n argento n oro, ma io dar quello che ho." atti 3:6 Nessuno da scartare, tutti devono essere salvati, e la nostra immaginazione rimodella la memoria che il processo attraverso la quale questa salvezza portata a passare. Condannare luomo per aver perso la sua strada punire il gi punito. "O di chi dovrei avere piet se non ho piet del peccatore che ha smarrito la strada?"[William Blake, "Jerusalem"] . Non ci che luomo stato, ma ci che pu diventare dovrebbe essere nella nostra attivit immaginale. "Non ti ricordi dolce Alice, Ben Bolt Dolce Alice che aveva i capelli cos castani, Che ha pianto di gioia quando lei ti ha dato un sorriso, E trem di paura al vostro sguardo? " [George du Maurier] Se immaginiamo non peggiore di lui pi di quanto lui di se stesso, egli sarebbe passato come eccellente. Non luomo al meglio, ma lesercizio immaginativo dello spirito di perdono che compie il miracolo. Immaginare con nuovi contenuti trasformati sia luomo che ha chiesto che luomo che ha dato. Immaginare non ha ancora avuto la sua radice nei sistemi sia dei moralisti che degli educatori. Quando accade, ci sar "lapertura del carcere per coloro che sono legati". [Isaia 61:1] Nulla ha esistenza per noi attraverso la memoria che abbiamo di esso, quindi dovremmo ricordarlo non come era a meno che, naturalmente, non sia stato piacevole, desiderabile, ma come desideriamo che sia. In quanto limmaginazione creativa, la nostra memoria di un evento promuove oppure ostacola, e rende pi facile e rapida la sua strada verso lalto o verso il basso. "Non c carbone cos spento che non si illuminer e non sinfiammer se leggermente girato." La storia che segue mostra che immaginare pu fare anelli, mariti, e spostare le persone "in Cina"! "Mio marito, figlio di una famiglia divisa e allevato dai nonni, non mai stato "vicino" a sua madre, e nemmeno lei a lui. Una donna di sessantatr anni e una divorziata per trentadue di quegli anni, lei era sola e amareggiata; il mio rapporto con lei era teso dato che cercavo di "stare nel mezzo". Per sua stessa ammissione, il suo grande desiderio era quello di risposarsi per stare in compagnia, ma ha sempre creduto che ci fosse impossibile alla sua et. Mio marito sarebbe spesso stato con me e quindi sperava fervidamente che lei potesse risposarsi e forse vivere fuori citt!

Ho avuto lo stesso desiderio e, come dissi, forse di andare in Cina? Essendo cauto di carattere per questo tipo di desiderio, sapevo di dover cambiare il mio sentimento verso di lei nel mio dramma immaginale e al tempo stesso "dare" lei quello che voleva. Iniziai vedendo nella mia immaginazione una personalit completamente cambiata. Una donna gioiosa, felice, sicura e contenta di un nuovo rapporto. Ogni volta che avrei pensato a lei, lavrei mentalmente vista come una donna "nuova". Circa tre settimane dopo, venuta a casa nostra per una visita portando un amico che aveva conosciuto molti mesi prima. Luomo era da poco diventato vedovo; aveva la sua et, sicuro finanziariamente ed aveva cresciuto figli e nipoti. Lo abbiamo apprezzato ed ero emozionato perch era evidente che gli piaceva. Mio marito pensava che fosse impossibile. Io no. "Da quel giorno in poi, ogni volta che pensavo a lei, vedevo lei porgere la mano sinistra verso di me; e ammiravo lanello al dito. Un mese dopo, lei e il suo amico sono venuti a trovarci e camminato avanti per salutarli, lei con orgoglio tese la mano sinistra. Lanello era al suo dito. "Due settimane dopo si spos e noi da allora non la vedemmo pi. Lei vive in una nuova casa ... "fuori citt" e siccome al suo nuovo marito non piacciono i lunghi viaggi in auto per venire a casa nostra, lei era come si fosse "spostata in Cina"! "J.B. ... C una grande differenza tra la volont di resistere a unattivit e la decisione di cambiarla. Colui che cambia compie unattivit; mentre colui che resiste a unattivit, re-agisce. Uno crea; laltro perpetua. Nulla reale al di l dei modelli di realt fantasiosi che costruiamo. Memoria, non meno del desiderio, assomiglia a un sogno ad occhi aperti. Perch fare un incubo a occhi aperti? Luomo pu perdonare solo se tratta la memoria come un incubo ad occhi aperti, e poi lo modifica dandogli la forma del desiderio del suo cuore. R.K. ha imparato che possiamo derubare gli altri delle loro abilit per mezzo dei nostri atteggiamenti verso di loro. Lui ha cambiato il suo atteggiamento e, quindi, ha cambiato un fatto. "Io non sono un usuraio n lavoro nel settore degli investimenti, ma un amico di lavoro venne da me per un prestito considerevole al fine di ampliare il suo impianto. Per via della personale amicizia gli ho concesso il prestito con tassi dinteresse ragionevoli e gli ho dato il diritto di rinnovo al termine di un anno. Alla scadenza del primo anno era indietro nel pagamento degli interessi e ha chiesto una proroga di trenta giorni. Gli ho concesso questa richiesta, ma alla fine dei 30 giorni era nelle medesime condizioni e mi ha chiesto una proroga supplementare. "Come ho detto in precedenza non faccio business prestando denaro. Entro venti giorni mi serviva il pagamento integrale del prestito per soddisfare i miei debiti. Ma ho acconsentito a una nuova proroga, anche se il mio credito era ormai in serio pericolo. La cosa pi naturale da fare sarebbe stata quella di applicare la pressione legale per raccogliere e qualche anno fa avrei fatto proprio questo. Invece, mi sono ricordato il tuo avvertimento "non rubare agli altri le loro capacit", cos mi resi conto che stavo derubando il mio amico della sua capacit di pagare ci che doveva.

Per tre notti ho costruito una scena nella mia immaginazione in cui ho sentito il mio amico che mi diceva che ordini inaspettati avevano rapidamente inondato la sua scrivania, e ora era in grado di pagare il prestito in pieno. Il quarto giorno ho ricevuto una sua telefonata. Mi disse di quello che lui stesso defin un miracolo, aveva ricevuto tanti ordini, e anche particolarmente importanti, ora era in grado di rimborsare il prestito, inclusi tutti gli interessi dovuti e, in effetti, aveva appena spedito un assegno a me per lintero importo. "R.K. ... Relativamente al segreto di immaginare la distinzione tra "immaginare" e "stato immaginato" fondamentale. "Le Cose Mentali sono solo Reali ..." "Ogni cosa che pu essere creduta unimmagine della verit." [William Blake]

Capitolo 13 Tutte sciocchezze "La conoscenza generale la conoscenza a distanza; nei particolari ci in cui consiste la saggezza. E anche la felicit." Blake Dobbiamo usare la nostra immaginazione per raggiungere determinati fini, anche se gli scopi sono tutte sciocchezze. Siccome gli uomini non definiscono e immaginano in modo chiaro i particolari i risultati sono incerti, mentre potrebbero essere perfettamente certi. Per immaginare il particolare degli scopi occorre discriminare in maniera chiara. "Come facciamo a distinguere la quercia dal faggio, il cavallo dal bue, ma come fare con un contorno confinante?" [William Blake, La Divina forma umana] La definizione afferma la realt della cosa particolare, contrariamente alle generalizzazioni senza forma che inondano la mente. La vita sulla terra una scuola materna per la produzione di immagini. La grandezza o piccolezza delloggetto da creare di per s non importante. "La grande regola doro dellarte, cos come quella della vita, ha detto Blake, questa: "la pi distinta, tagliente e definita linea di delimitazione la pi perfetta opera darte, mentre il meno acuto e tagliente, il pi grande la prova della debole imitazione. Cos che costruisce una casa e le piante di un giardino, se non il preciso e determinato? ... lascia fuori questa linea e lascerai fuori la vita stessa." Le seguenti storie concernono lacquisizione di cose apparentemente piccole, o "giocattoli" come li chiamo io, ma sono importanti perch sono le chiare immagini che hanno creato i giocattoli. Lautore della prima storia quella di cui si detto, "lei ha tutto". Questo vero. Lei ha la sicurezza finanziaria, sociale e intellettuale. Lei scrive: "Come sapete, attraverso il suo insegnamento e attraverso la mia pratica di tale insegnamento, ho cambiato completamente me stessa e la mia vita. Due settimane fa, quando si parlava di "giocattoli", mi sono resa conto che non avevo mai usato la mia immaginazione per ottenere delle "cose" e ho deciso che sarebbe stato divertente provare. Hai detto di una giovane donna alla quale stato dato un cappello perch semplicemente indossava il cappello nella sua immaginazione. Lultima cosa che mi serviva al mondo era un cappello, ma ho voluto testare la mia immaginazione per "ottenere queste cose", cos ho scelto un cappello nella foto di una rivista di moda. Ho tagliato la foto e lho messa sullo specchio del mio tavolino nella toilette. Ho studiato con attenzione la foto. Poi, ho chiuso gli occhi, e nella mia immaginazione, ho messo quel cappello in testa e "indossato" camminando fuori di casa. Ho fatto questo una sola volta. "La settimana seguente ho incontrato alcuni amici per pranzo e uno di loro indossava il cappello. Labbiamo ammirato tutti. Proprio il giorno dopo ho ricevuto un pacco da uno speciale corriere. Il cappello era nel pacco. Lamica che laveva indossato il giorno prima mi aveva inviato il cappello con una nota dicendo che lei non aveva particolarmente a cuore il cappello e in primo luogo non sapeva perch laveva comprato, ma per qualche motivo ha pensato che sarebbe stato bene su di me, e avrei dovuto accettarlo!" ...G.L.

Il movimento da "sogni a cose" ci che guida lumanit. Dobbiamo vivere interamente a livello di immaginazione. Questo deve essere consapevolmente e deliberatamente intrapreso. "In tutta la mia vita ho amato gli uccelli mi piace guardarli, sentire il loro chiacchiericcio, nutrirli; sono particolarmente affezionato al piccolo passero. Per molti mesi ho dato loro da mangiare briciole di pane il mattino, sementi per uccelli selvatici e qualsiasi cosa credevo avrebbero mangiato. Per mesi fui dispiaciuto nel vedere gli uccelli, in particolare grossi piccioni comandare la zona, inghiottire la parte migliore dei semi e lasciare le sole bucce per i miei passeri. "Usare la mia immaginazione per questo problema in un primo momento mi sembrava ridicolo, ma pi ci pensavo e pi interessante lidea era diventata. Cos, una sera mi sono messo a "vedere" i piccoli uccelli che entravano in piena condivisione del cibo quotidiano offerto, e avrei voluto dire a mia moglie che i piccioni non interferivano pi con i miei passeri ma prendevano la loro parte come gentiluomini e poi lasciavano la zona. Ho continuato questa azione immaginaria per quasi un mese. Una mattina notai che i piccioni erano scomparsi. I passeri avevano la colazione tutta per loro per qualche giorno; in quei pochi giorni nella zona non era entrato un solo uccello pi grande. Alla fine i piccioni hanno fatto ritorno, ma da quel giorno non hanno mai pi violato larea occupata dai miei passeri. Stanno tutti insieme, mangiando quello che ho messo per loro, lasciando completa la quota dellarea per i miei piccoli amici. E sapete... io in realt credo che i passeri capiscano; non sembrano pi avere paura quando cammino in mezzo a loro "... RK Questa signora prova che a meno che il nostro cuore non sia dentro al compito, a meno che non ci immaginiamo noi stessi proprio nel sentimento del nostro desiderio soddisfatto, non siamo l. Dato che noi siamo tutta immaginazione, nellimmaginazione dobbiamo essere dove e cosa siamo. "I primi di febbraio io e mio marito eravamo nella nostra nuova casa da un mese, una bella casa difficile da descrivere, arroccato su una scogliera frastagliata con loceano di fronte al nostro giardino, il vento e il cielo per i vicini e gabbiani come ospiti. Siamo rimasti estasiati. Se avete sperimentato le gioie e i dolori di costruire la vostra casa sapete bene come questa cosa riempia di felicit e come svuoti il portafoglio: un centinaio di cose belle chiedevano a gran voce di essere comprate per quella casa, ma lunica cosa che volevamo prima di tutte era la pi inutile: una foto. Non una foto qualunque, ma una meravigliosa scena selvaggia del mare dominato da un grande veliero bianco. Questa immagine era stata nei nostri pensieri tutti i mesi della costruzione e cos lasciammo una parete del soggiorno vuota per ospitarla. Mio marito mont le lanterne decorative rosse e verdi della nave sulla parete per incorniciare la nostra immagine, ma limmagine in s avrebbe dovuto aspettare. Tendaggi, moquette e tutti gli elementi pratici dovevano venire prima. Forse cos, ma questo non ci ha impedito di "vedere" quel quadro nel nostro immaginario, su quel muro.

"Un giorno, durante lo shopping, ho passeggiato in una piccola galleria d arte e mentre camminavo mi fermai nella porta, cos allimprovviso un signore che camminava dietro di me si scontr contro un cavalletto. Mi scusai e indicai un dipinto appeso nella stanza ad altezza testa. "Questo ci che feci! Non vidi mai nulla di cos meraviglioso!" Si present come il proprietario della galleria e disse, "S, un originale da parte del pi grande pittore inglese di velieri che il mondo abbia mai conosciuto". Ha continuato a parlarmi dellartista, ma non lo ascoltai. Non Potevo staccare gli occhi da quella meravigliosa nave e improvvisamente ho sperimentato una cosa molto strana. E stato solo un attimo di tempo, ma la galleria darte sbiad e ho "visto" quella pittura sul mio muro. Temevo che il proprietario mi pensasse un po stordito, ma ero io, poi finalmente sono riuscito a fare attenzione alla sua voce quando mi ha proposto un prezzo astronomico. Sorrisi e dissi: "Forse un giorno..." Ha continuato a parlarmi del pittore e anche di un artista americano che era lunico litografo vivente in grado di copiare il grande maestro inglese. Ha detto: "Se siete molto fortunati, potrete ottenere una delle sue stampe. Ho visto il suo lavoro. Perfetto fino allultimo dettaglio. Molte persone preferiscono stampe a quadri". "Stampa o quadri, non sapevo nulla dei valori di entrambi e in ogni caso, tutto quello che volevo era quella scena. Quando mio marito torn a casa quella sera, non gli parlai di nulla se non che mi sarebbe piaciuto visitare la galleria e vedere il dipinto assieme a lui. Forse potremmo trovare una stampa da qualche parte. Luomo disse... "S" , interruppe, "ma sai che non possiamo permetterci nessuna pittura ora..." La nostra conversazione fin l ma quella sera, dopo cena, mi trovavo nel nostro soggiorno e "vidi" quella foto sul nostro muro. "Il giorno dopo, mio marito aveva un appuntamento con un cliente che non voleva tenere. Ma lappuntamento stato mantenuto e mio marito non ha fatto ritorno a casa fino a dopo il tramonto. Quando entr dalla porta principale ero impegnata in unaltra parte della casa e a voce gli feci un saluto. Pochi minuti dopo ho sentito martellare, andai in salotto per vedere che cosa stava facendo. Sul nostro muro aveva appeso la mia pittura. Nel mio primo momento di intensa gioia mi ricordai delluomo nella galleria darte , che diceva... "Se siete molto fortunati, potete trovare una delle sue stampe..." Fortunato? Bene, qui c la parte di mio marito di questa storia: "Facendo la chiamata menzionata entrato una delle pi povere, pi umili casette dove fosse mai stato. Il cliente si presentato e ha portato mio marito in una piccola sala da pranzo buia in cui i due si sedettero in un tavolo nudo. Non appena mio marito mise la sua valigetta sul tavolo, alz gli occhi e vide la foto su un muro. Confess che aveva fatto unintervista molto sciatta perch non riusciva a staccare gli occhi da quella foto. Il cliente firm il contratto e diede un assegno come caparra che, come mio marito volle a quel tempo, fu di dieci dollari a breve termine. Menzionando questo fatto al cliente, cio disse che lassegno era tutto quanto permettersi, ma ha aggiunto... "Ho notato il vostro interesse in quella foto. Era qui quando ho preso quel posto. Non so a chi appartenesse, ma io non la voglio. Se metti i dieci dollari per me, te la regalo".

"Quando mio marito torn nellufficio principale della sua azienda apprese che era stato in errore circa la quantit. Egli non caric dieci dollari. La nostra immagine sul nostro muro. E ci cost niente." A.A. ... Di RL, che scrive la seguente lettera, va detto: Nella fede, signora, hai un buon cuore." [ William Shakespeare, "Tanta confusione per nulla"] "Un giorno, durante uno sciopero degli autobus, avevo bisogno di andare in centro citt e dovetti camminare dieci isolati da casa mia prima di trovare una fermata bus attiva. Al ritorno, prima partire ricordai che non cerano negozi alimentari su questa nuova rotta e non avrei potuto fare spesa per la cena. Avevo abbastanza per improvvisare un pasto di fortuna, ma avrei avuto bisogno di pane. Dopo avere fatto shopping tutto il giorno, i dieci isolati prima della linea dellautobus era larea dove potevo cercare, andare pi lontano per acquistare pane era da escludersi. "Rimasi immobile per un attimo e permisi a una visione di pane di "ballare nella mia testa". Poi partii per la casa . Quando salii sullautobus ero cos stanco che mi sono messo nel primo posto disponibile, quasi seduto su una borsa di carta. Ora, su un autobus affollato di passeggeri stanchi raramente i passeggeri si guardano lun laltro, essendo io di natura curioso ho sbirciato nella borsa. Certo era piena di pane, non semplice pane, ma la stessa marca di pane che da sempre compravo! " ... RL Sciocchezze: tutte sciocchezze, ma hanno prodotto le loro curiosit gratuitamente. Immaginando queste cose compiute, realizzate senza i mezzi che invece solitamente sono reputati necessari. Luomo stima la ricchezza in una maniera che non ha alcuna relazione con i valori reali. "Venite, comprate vino e latte senza denaro e senza prezzo." Isaia 55:1

Capitolo 14 Listante creativo "Luomo naturale non riceve i doni dello Spirito di Dio, perch per lui sono folli, e lui non capace di comprenderli, perch sono spiritualmente distinti." 1Corinzi 2:14. "C un momento in ogni giorno dove Satana non riesce a trovare, n pu trovare lorologio dei Demoni, ma loperoso trova questo Momento e lo moltiplica, e una volta trovato se opportunamente piazzato rinvigorisce ogni momento del giorno". Blake Ogni volta che noi immaginiamo le cose come dovrebbero essere, piuttosto che come sembrano essere, "LIstante". Perch in quel momento, il lavoro delluomo spirituale fatto e tutti i grandi eventi del tempo iniziano per plasmare un mondo in armonia col modello alterato di quel momento. Satana, Blake scrive, un "reattore". Egli non agisce mai, lui reagisce solo. E se il nostro atteggiamento verso gli avvenimenti del giorno "reazionario", non stiamo giocando la parte di Satana? Luomo reagisce solo nel suo stato naturale o di Satana, egli non agisce mai o crea, lui solo re-agisce o ri-crea. Un vero e proprio momento creativo, un vero e proprio sentimento del desiderio soddisfatto vale pi di tutta la naturale vita di re-azione. In un momento del genere, lopera di Dio fatta. Ancora una volta, possiamo dire con Blake, "Dio solamente agisce ed , negli esseri esistenti o Uomini." ["Il Matrimonio di Paradiso e Inferno", 1793] C un passato immaginario e un futuro immaginario. Se, reagendo, il passato viene ricreato nel presente, esprimendo i nostri sogni di fantasia il futuro pu essere manifestato nel presente. "Sento adesso il futuro in questo istante." [ William Shakespeare, "Macbeth"] Gli uomini spirituali Agiscono: per lui tutto ci che vuole fare lo pu fare e da fare in una sola volta, nella sua immaginazione, e il suo motto sempre: "Il momento adesso". "Ecco ora il momento favorevole, ecco ora il giorno della salvezza." 2Corinzi 6:2 Niente si frappone tra luomo e il compimento del suo sogno, solo fatti. E i fatti sono le creazioni dellimmaginazione. Se luomo cambia la sua immaginazione, egli cambia i fatti. Questa storia racconta di una giovane donna che ha trovato il Momento e, agendo sul suo sogno di fantasia, ha portato il futuro nel momento, non realizzando quello che aveva fatto fintanto che non era giunta alla scena finale. "Lincidente descritto dovrebbe apparire come una coincidenza per quelli che non conoscono il tuo insegnamento - ma io so bene che ho osservato un atto immaginativo prendere forma, forse, quattro minuti. Credo che sarete interessati a leggere questo racconto, scritto esattamente come accaduto, ieri mattina pochi minuti dopo che avvenuto.

"Stavo guidando la mia auto a est sul viale del tramonto, nella corsia centrale di traffico, frenando lentamente per fermarmi al segnale rosso di un incrocio a tre vie quando la mia attenzione stata catturata dalla vista di una signora anziana, vestita di grigio che attraversava la strada davanti alla mia auto. Il suo braccio era sollevato, segnalava qualcosa al conducente di un autobus che stava iniziando ad andare via dal marciapiede. Lei stava chiaramente tentando di attraversare davanti al bus per tentare di ritardarlo. Lautista rallent il suo veicolo e pensai che le avrebbe permesso di entrare. Invece, come lei salt sul marciapiede, lautobus si allontan lasciandola in piedi nellatto di abbassare il braccio. Si volt e si diresse rapidamente verso una cabina telefonica vicina. "Non appena il mio segnale cambi in verde e misi la mia macchina in moto, mi augurai di essere dietro lautobus e di essere in grado di offrirle un passaggio. La sua agitazione era evidente anche da lontano. Il mio desiderio immediatamente si rappresent mentalmente, e mentre mi allontanavo nella fantasia rappresentai la seguente scena... "... Ho aperto la portiera della macchina e una signora vestita di grigio entr, sorridendo ringraziando profusamente. Era senza fiato per avere corso e disse: "Sto solo a un paio di isolati da qui. Devo incontrare amici e avevo paura che non mi avrebbero aspettato quando ho perso lautobus". Ho lasciato la mia donna immaginaria fuori a pochi isolati pi in l e ha avuto il piacere di osservare i suoi amici ancora in attesa di lei. Lei mi ha ringraziato ancora una volta poi me ne sono andato... " "Lintera scena mentale durata il tempo che occorre per transitare attraverso un isolato ad una velocit normale. La fantasia soddisf i miei sentimenti per quanto riguarda lincidente "reale", poi subito ho dimenticato. Quattro isolati pi in l ero ancora nella corsia centrale e di nuovo ho dovuto fermarmi per un segnale rosso. La mia attenzione in quel momento era rivolta verso qualcosa che ormai avevo dimenticato, quando improvvisamente qualcuno buss alla finestra chiusa della mia auto e guardando in alto vidi una bella anziana signora con i capelli grigi, vestita tutto di grigio. Sorridente ha chiesto se poteva andare a pochi isolati dato che aveva perso il suo autobus. Era senza fiato come avesse corso. Ero cos stordito dalla sua improvvisa comparsa nel bel mezzo di una strada trafficata alla mia finestra che per un momento ho potuto solo reagire fisicamente, senza rispondere si chin e apr la porta della mia auto. Sal e disse: cos fastidioso correre cos tanto e poi perdere lautobus. Non mi sarei proposta cos ma dovrei incontrare alcuni amici a pochi isolati da qui e se dovessi camminare, non farei in tempo e li perderei. Sei isolati pi in l, esclam, "Oh , bene! Sono ancora in attesa di me." La lasciai fuori e lei mi ringrazi ancora una volta, poi mi allontanai. "Avevo paura di lasciarmi andare alla mia destinazione attraverso il riflesso automatico perch avevo pienamente riconosciuto di aver osservato un sogno ad occhi aperti prendere forma in unazione fisica. Ho riconosciuto quello che stava accadendo, mentre stava accadendo. Non appena ho potuto ho scritto ogni parte dellincidente e ho trovato una sorprendente coerenza tra il "sogno ad occhi aperti" e la successiva "realt".

Entrambe le donne erano anziane, gentili nei modi di fare, vestite di grigio e senza fiato per linutile corsa nel tentativo di prendere un autobus. Entrambe dovevano incontrare amici (che per qualche motivo non potevano aspettare loro molto a lungo) ed entrambe hanno lasciato la mia auto dopo pochi isolati, dopo aver incontrato con successo i loro amici. "Sono stupito, confuso ed euforico! Se non vi alcuna cosa come una coincidenza o incidente, allora ho assistito a come limmaginazione diventi "realt" quasi istantaneamente." ...J.R.B. "C un momento in ogni giorno dove Satana non riesce a trovare, n pu trovare lorologio dei Demoni, ma loperoso trova questo Momento e lo moltiplica, e una volta trovato se opportunamente piazzato rinvigorisce ogni momento del giorno". Dalla prima volta che ho letto il tuo "Cerca", ho desiderato di sperimentare una visione. Da quando ci hai parlato della "Promessa" questo desiderio si intensificato. Voglio raccontarvi della mia visione che stata una risposta gloriosa alla mia preghiera, ma sono sicuro che non avrei avuto questa esperienza se non fosse per qualcosa che si era verificato due settimane prima. "Era necessario per me parcheggiare la mia auto a una certa distanza dal Palazzo dellUniversit dove avevo programmato di condurre la mia classe. Non appena lasciai la mia macchina ero consapevole del silenzio su di me. La strada era completamente deserta, non si intravedeva nessuno. "Improvvisamente sentii una spaventosa voce che imprecava. Ho guardato verso il rumore e vidi un uomo che brandiva un bastone urlando, tra vili parole, "ti ammazzo, ti ammazzo". Continuavo mentre si avvicinava me, perch in quel momento ho pensato "Adesso posso testare ci che sostengo di credere, se io credo che siamo uno, Il Padre, questo derelitto ed io, nessun danno mi pu accadere." In quel momento non avevo paura. Invece di vedere un uomo che veniva verso di me, mi sentivo una luce. Lui smise di urlare, lasci cadere il bastone e cammin quieto mentre gli passavo vicino. "Dopo aver testato la mia fede per un momento, sentivo me stesso pi vivo di prima, fiori pi luminosi e alberi pi verdi. Ho avuto un senso di pace e della "unicit" della vita che mai avevo conosciuto prima. "Venerd scorso guidavo verso il nostro paese, niente era insolito il giorno o la sera. Ho lavorato su un manoscritto e, non essendo stanco, ho cercato di non cadere a dormire fino verso le due del mattino seguente. Poi ho spento la luce e sono scivolato in quella sensazione di galleggiamento, non dormiente ma assonnato, come lo chiamo io, mezzo sveglio e mezzo addormentato. "Spesso in questo stato vedevo bei volti sconosciuti galleggiare davanti a me, ma questa mattina lesperienza stata diversa. Un volto perfetto di un bambino di profilo, poi si gir e mi sorrise. Era splendente di luce e sembrava riempire la mia testa con la sua luce. Ero raggiante ed emozionato e ho pensato "Questo deve essere il Cristo", ma qualcosa dentro di me senza suono ha detto, "No, questo sei tu". Sentivo che non sarei mai pi stato lo stesso, e un giorno io possa sperimentare la "Promessa". "G.B. ...

I nostri sogni saranno tutti realizzati dal momento che sappiamo che Immaginare crea la realt e agisce. Ma limmaginazione cerca in noi qualcosa di molto pi profondo e pi fondamentale di creare le cose: niente di meno infatti che il riconoscimento della propria unicit con Dio, che ci che fa , in realt, Dio stesso facendo nelluomo e attraverso luomo, che tutto immaginazione.

Capitolo 15 "La promessa": Quattro Esperienze Mistiche In quanto ho raccontato finora, con leccezione della visione del Bambino di GB limmaginazione era esercitata consapevolmente. Uomini e donne hanno creato rappresentazioni teatrali nella loro immaginazione, giochi che implicano la realizzazione dei loro desideri. Poi, immaginando loro stesse partecipare a questi drammi, hanno creato quella che i loro atti immaginali implicavano. Questo luso saggio della legge di Dio. Ma "Nessun uomo assolto dai peccati dalla legge ancor prima di Dio", Galati 03:11. Molte persone sono interessate allImmaginazione come stile di vita, ma non sono affatto interessati alla struttura della fede, una fede che porta al compimento della promessa di Dio. "Io innalzer tuo figlio dopo di te, chi uscir fuori dal corpo ... Io gli sar padre ed egli mi sar figlio." 2 Samuele 7:12-14 La promessa che Dio porter via dal nostro corpo un figlio che sar "nato, non da sangue, n da volere di carne, n da volere di uomo, ma da Dio" [Giovanni 1:13] non li riguarda. Vogliono conoscere la legge di Dio, non la Sua Promessa. Tuttavia, questa nascita miracolosa stato affermata con chiarezza come un punto forte durante tutta lumanit fin dai primi giorni della fraternit cristiana. "Dovete nascere dallalto", Giovanni 03:07. Il mio scopo qui quello di affermare nuovamente e di affermarlo in un linguaggio e con un tale riferimento alle mie esperienze mistiche personali che il lettore vedr che questa nascita "da sopra" molto pi di una parte di una sovrastruttura superflua, cio lunico scopo di creazione di Dio . In particolare, il mio scopo nel registrare queste quattro esperienze mistiche quello di mostrare quello che, "Ges Cristo, il testimone fedele, il primogenito dei morti" (Ap 1,5) stava cercando di dire circa questa nascita dallalto. "Come possono predicarlo senza prima essere mandati?" (Romani 10:15). Molti anni fa sono stata presa spiritualmente da una societ divina, una societ di uomini in cui Dio si risvegliato. Sebbene possa sembrare strano, gli Dei fanno veri incontri. Non appena entrai in questa societ, il primo a presentarsi a me stato lincarnazione della Potenza infinita di Dio. Il suo era un potere sconosciuto ai mortali. Poi fui preso e portato a incontrare lAmore infinito. Mi ha chiesto: "Qual la cosa pi grande del mondo?" Io gli ho risposto con le parole di Paolo, "la fede, la speranza e lamore, questi tre, ma di tutte la cosa pi grande lamore" [1 Corinzi 13:13]. In quel momento mi abbracci e i nostri corpi si unirono diventando un solo corpo. Ero congiunto a lui e lo amavo come la mia anima. Le parole, "amore di Dio", cos spesso una mera frase, erano ormai una realt con un significato enorme. Nulla di mai immaginato dalluomo potrebbe essere paragonato con questo amore che luomo sente attraverso la sua unione con lAmore. Il pi intimo rapporto sulla terra come "vivere in celle separate" rispetto a questa Unione. Mentre ero in questo stato di suprema gioia, una voce dallo spazio fuori grid: "Abbasso i sangui blu!" Dopo questo colpo, mi sono ritrovato in piedi prima di quello che mi aveva accolto prima, colui che incarna la Potenza Infinita di Dio. Mi guard negli occhi e senza luso di parole o bocca sentii cosa mi disse: " ora di agire".

Fui improvvisamente allontanato da quella Societ Divina e, ritornato sulla Terra, mi sentivo tormentato dai miei limiti di comprensione, ma sapevo che in quel giorno la Societ Divina aveva scelto me come compagno e mi aveva mandato per predicare Cristo, la promessa di Dio per luomo. Le mie esperienze mistiche mi hanno portato ad accettare letteralmente il detto che tutto il mondo un palcoscenico, e credere che Dio gioca tutte le parti. Lo scopo del gioco? Trasformare luomo, il creato, in Dio, il creatore. Dio ha amato luomo, il suo creato, e si fatto uomo in fede che questo atto di auto-Commissione avrebbe trasformato luomo, il creato, in Dio, il creatore. Il gioco inizia con la crocifissione di Dio nelluomo, come luomo, e si conclude con la resurrezione delluomo, come Dio. Dio diventa come siamo, che possiamo essere come Egli . Dio si fa uomo perch luomo possa diventare prima un essere vivente, e in secondo luogo uno spirito vivificante. "Sono stato crocifisso con Cristo e non sono pi io che vivo ma Cristo vive in me, e la vita che vivo nella carne io la vivo nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato e ha dato se stesso per me". - Galati 02:20. Dio prese su di s la forma di uomo e si fece obbediente fino alla morte, anche la morte in croce di uomo, ed crocifisso sul Golgota, il cranio delluomo. Dio stesso entra in punto di morte (il cranio umano) e si corica nella tomba delluomo per rendere luomo un essere vivente. La misericordia di Dio trasforma la morte in sonno. Poi ha iniziato limpensabile e prodigiosa metamorfosi delluomo, la trasformazione delluomo in Dio. Nessun uomo, senza laiuto della crocifissione di Dio, poteva varcare la soglia che ammette alla vita cosciente, ma ora abbiamo lunione con Dio nella Sua auto crocifissione. Egli vive in noi come nostra meravigliosa umana immaginazione. "Luomo tutta immaginazione e Dio luomo, ed esiste in noi e noi in Lui. Il corpo eterno delluomo limmaginazione che , Dio, se stesso" [Blake] . Quando Egli sorge in noi, noi saremo simili a lui e lui sar come noi. Allora tutte le impossibilit si dissolveranno in noi al tocco dellesaltazione che il suo sorgere in noi impartir alla nostra natura. Ecco il segreto del mondo: Dio morto per dare la vita alluomo e per liberare luomo, tuttavia Dio a conoscenza della sua creazione, ma viceversa non ne consegue che luomo, creato con limmaginazione, sia consapevole di Dio. Per compiere questo miracolo Dio ha dovuto morire e poi risorgere come uomo, e nessuno lha mai espresso cos chiaramente come William Blake. Blake disse, o piuttosto Ges disse: "A meno che io non muoia, tu non puoi vivere, ma se muoio io risorger di nuovo e tu con me. Avresti voluto amare uno che non fosse mai morto per te, o morire per uno che non fosse morto per te? E se Dio non fosse morto per luomo e non avesse dato Se stesso in eterno per luomo, luomo non avrebbe potuto esistere."

Cos Dio muore, cio, Dio ha liberamente donato se stesso per luomo. Deliberatamente, Egli si fatto uomo dimenticando che Egli Dio nella speranza che luomo, cos creato, divenisse Dio. Dio ha cos completamente offerto s stesso per luomo al punto che Egli grida sulla croce delluomo: "Dio mio, Dio mio, perch mi hai abbandonato?" [Matteo 27:46; Salmo 21:1] . Ha completamente dimenticato che Lui Dio. Ma dopo che Dio sorge in un uomo, luomo dir ai suoi fratelli: "Perch ci troviamo qui, tremanti, chiedendo aiuto a Dio e non a noi stessi, in cui Dio abita?" [Blake] Questo primo uomo che stato risuscitato dai morti noto come Ges Cristo, il primo frutto di coloro che sono morti, il primogenito dei morti. Per luomo Dio morto; ora, da un uomo, venuta anche la risurrezione dei morti. Ges Cristo resuscita il padre morto, diventando padre. In Adamo, luomo universale, Dio dorme. In Ges Cristo, il Dio individualizzato, Dio si sveglia. Nella veglia, luomo, il creato, diventato Dio, il creatore, e pu veramente dire: "Prima che il mondo fosse, Io Sono" [Adon Olam, Dogmatica ebraica]. Proprio come Dio nel suo amore per luomo cos completamente si identificato con luomo che ha dimenticato che egli era Dio, cos luomo nel suo amore per Dio deve cos completamente identificarsi con Dio che vive la vita di Dio, cio, immaginativamente. Il gioco di Dio che trasforma luomo in Dio ci rivelato nella Bibbia. E del tutto coerente in immagini e simboli. Il Nuovo Testamento nascosto nellAntico Testamento, e il vecchio si manifesta nel nuovo. La Bibbia una visione della legge di Dio e della sua promessa. La Bibbia non mai stata destinata ad insegnare la storia, ma piuttosto a condurre luomo nella fede attraverso le fornaci dellafflizione per ladempimento della promessa di Dio, per svegliare luomo da questo sonno profondo e svegliarlo come Dio. I suoi personaggi non vivono nel passato, ma in una eternit fantasiosa. Essi sono personificazioni degli eterni stati spirituali dellanima. Essi segnano il cammino delluomo attraverso la morte eterna e il suo risveglio alla vita eterna. LAntico Testamento ci parla della promessa di Dio. Il Nuovo Testamento non ci dice come questa promessa sia stata realizzata, ma come realizzata. Il tema centrale della Bibbia la diretta, individuale esperienza mistica della nascita del bambino, quel bambino di cui il profeta ha parlato"... ci nato un bambino, un figlio ci stato dato e il governo sar sulle sue spalle; e sar chiamato ammirabile Consigliere, Dio potente, Padre Infinito, Principe della pace. Della crescita del suo governo e della pace , non vi sar mai fine... " Isaia 9:6-7 Quando il bambino si rivela a noi lo vediamo, lo sperimentiamo, e la risposta a questa rivelazione si afferma con le parole di Giobbe: " Ho sentito parlare di te per ludito dellorecchio, ma ora il mio occhio ti vede" [42:5]. La storia dellincarnazione non leggenda, non unallegoria o qualche finzione escogitata per schiavizzare le menti degli uomini, ma realt mistica. Si tratta di una personale esperienza mistica della nascita di s fuori del proprio cranio, simbolizzata nella nascita di un bambino, avvolto in fasce, che giace a terra.

Vi una distinzione tra sentir parlare di questa nascita del bambino e viverla sul proprio cranio, un parto che nessuno scienziato o storico potrebbe forse mai spiegare e, sperimentando la nascita, stringere tra le proprie mani e vedere con i propri occhi questo miracoloso bambino, un bambino nato al di sopra dal tuo cranio, una nascita contraria a tutte le leggi della natura. La questione si pone nel Vecchio Testamento, "Chiedi ora, e vedi, un maschio pu partorire? Perch allora vedo tutti gli uomini con le mani offrire se stessi come una partoriente? Perch ogni faccia impallidita? "Geremia: 30:6. La parola ebraica "chalats", tradotto male "fianchi", significa: tirare fuori, consegnare, ritirarsi. Il disegno di s stessi al di sopra del proprio cranio era esattamente ci che il profeta previde come la necessaria nascita dallalto, un parto che fece entrare luomo nel regno di Dio e la riflessione della percezione dei pi alti livelli dellEssere. Nel corso dei secoli, "Profondo chiama profondo" [Salmo. 42:7]; "Sveglia te stesso! Perch dormi, o Signore? Svegliatevi!" [Salmo. 44:23] Levento, cos come registrato nei Vangeli, effettivamente ha luogo nelluomo. Ma il giorno e lora di quando verr il tempo per lindividuo di essere consegnato noto solo al Padre. "Non ti meravigliare se ti ho detto, dovete rinascere dallalto. Il vento soffia dove vuole e si sente il suono di esso, ma non sai di dove viene e dove va; Cos per ognuno che nato dallo Spirito". Giovanni 3:7-8 Questa rivelazione nel Vangelo di Giovanni vera. Ecco la mia esperienza di questa nascita dallalto. Come Paolo, non ho ricevuto da uomo, n lho imparato. E accaduto attraverso la reale mistica esperienza di nascere dallalto. Nessuno pu parlare veramente di questa nascita mistica dallalto, solo uno che ha sperimentato. Non avevo idea che questa nascita dallalto fosse letteralmente vera. Chi, prima dellesperienza, potrebbe credere che il figlio, il Consigliere ammirabile, Dio potente, Padre Infinito, Principe della pace stato intessuto nel suo cranio? Chi, prima dellesperienza, avrebbe capito che il suo creatore il suo marito e il Signore degli eserciti il suo nome? [Isaia 54:5] Chi avrebbe mai creduto che il creatore si unisse alla sua creazione, luomo, e sapeva di essere se stesso, e che quellingresso nel cranio delluomo (unione di Dio e delluomo) port alla nascita di un figlio fuori del cranio delluomo, che la nascita diede a quelluomo la vita eterna e lunione eterna con il suo creatore? Se ora io dico quello che ho vissuto quella notte non lo faccio per imporre le mie idee agli altri, ma per dare speranza a chi, come Nicodemo, chiede: "Come pu essere nato un uomo quando vecchio [Giovanni 3:4]?" Come pu entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e rinascere? Come pu essere? Questo quanto successo a me. Pertanto io ora "scriver la visione" e "render tutto pi chiaro scrivendo su tavolette, colui che legger lo potr seguire. Per la visione attendi il suo tempo; questo sollecita lo scopo e non mentir. Se vi sembra lento, attendetelo, certo verr, non tarder. Vedete, colui la cui anima non retta in lui fallir, ma il giusto vivr per la sua fede" . Habakkuk 2:2-4. Nelle prime ore del mattino il 20 luglio 1959, nella citt di San Francisco, un sogno celeste in cui le arti fiorivano fu improvvisamente interrotto da unintensa vibrazione sopraggiunta alla base del mio cranio.

Poi un dramma, reale quanto quelli che vivo quando sono completamente sveglio, ha cominciato a dispiegarsi. Mi svegliai dal sogno di trovarmi completamente sepolto allinterno del mio cranio. Ho cercato di forzare uscendo attraverso la base del cranio. Qualcosa cedette e sentii muovere la testa verso il basso, attraverso la base del mio cranio. Mi compressi, centimetro per centimetro. Quando fui quasi fuori, afferrai quello che presi per piede del letto e tirai la restante parte di me dal mio cranio. L, sul pavimento, rimasi per qualche secondo. Poi mi alzai e guardai il mio corpo sul letto. Il volto era pallido e adagiato sulla parte posteriore e sofferente come fosse stato messo a dura prova . Mentre contemplavo il corpo, sperando che non cadesse dal letto, mi resi conto che la vibrazione che aveva iniziato tutto il dramma non era solo nella mia testa, ma ora stava provenendo anche da un angolo della stanza. Come guardai verso quellangolo mi chiesi se la vibrazione avesse potuto essere causata da un vento molto elevato, un vento abbastanza forte da fare vibrare la finestra. Non mi rendevo conto che la vibrazione che ancora sentivo nella mia testa era collegata a quella che sembrava provenire da un angolo della stanza. Guardando indietro nel letto, vidi che il mio corpo era scomparso e al suo posto sedevano i miei tre fratelli pi grandi. Mio fratello maggiore era seduto dove cera la testa. Il mio secondo e terzo fratello sedevano dove cerano i piedi. Nessuno sembrava essere a conoscenza di me, anche se io ero consapevole di loro e potevo scorgere i loro pensieri. Sono diventato improvvisamente consapevole della realt della mia invisibilit. Notavo che anche loro erano disturbati dalla vibrazione proveniente dallangolo della stanza. Il mio terzo fratello era il pi disturbato e and a indagare sulle cause del disturbo. La sua attenzione fu attratta da qualcosa sul pavimento e guardando in basso annunci, "E il bambino di Neville". I miei altri due fratelli, con voci incredule, chiesero: "Come pu Neville avere un bambino?" Mio fratello sollev il bambino avvolto in fasce e lo depose sul letto. Io, poi, con le mie mani invisibili sollevai il bambino e gli chiesi: "Com la mia fidanzata? "Mi guard negli occhi, sorrise e mi svegliai in questo mondo per meditare la pi grande delle mie molte mistiche esperienze. Tennyson ha una descrizione della morte come un guerriero, uno scheletro "alto su un cavallo nero come la notte", che esce a mezzanotte. Ma quando la spada di Gareth tagliava il cranio, in esso cera... " ... Il volto luminoso di un ragazzo fiorito fresco come un fiore appena nato." (Idilli del Re) Vi dir di altre due visioni perch confermano la verit della mia affermazione che la Bibbia un fatto mistico, che tutte le cose scritte sul bambino promesso nella legge di Mos, nei Profeti e nei Salmi deve essere misticamente vissuto nella fantasia del singolo. La nascita del bambino un segno e un prodigio, segnalante la resurrezione di Davide, lunto del Signore, di cui Egli disse: " Tu sei mio figlio, io oggi ti ho generato", Salmi 2:7.

Cinque mesi dopo la nascita del bambino, la mattina del 6 dicembre 1959, nella citt di Los Angeles, una vibrazione simile a quella che ha preceduto la sua nascita iniziata nella mia testa. Questa volta la sua intensit era centrata nella parte superiore della mia testa. Poi sentii unimprovvisa esplosione e mi trovai in una stanza arredata modestamente. L, appoggiato al lato di una porta aperta cera mio figlio Davide di fama biblica. Era un ragazzo nella sua prima adolescenza. Quello che mi ha colpito con forza in lui era linsolita bellezza del suo volto e la figura. Era come viene descritto nel primo libro di Samuele vivido, con gli occhi belli e molto bello [16:12, 17:42] . Non per un solo istante mi sentivo diverso da quello che sono ora, eppure sapevo che questo ragazzo, David era mio figlio, e lui sapeva che io ero suo padre per "la sapienza dallalto senza incertezze" [Ma la sapienza che viene dallalto anzitutto pura, poi pacifica, mite, e facile da implorare, piena di misericordia e di buoni frutti, senza parzialit e senza ipocrisia, Giacomo 3:17] . Mentre me ne stavo l a contemplare la bellezza di mio figlio, la visione svan e mi svegliai. "Io e i figli che il Signore mi ha dato sono segni e presagi in Israele da parte del Signore degli eserciti, che abita sul monte Zion", Isaia 08:18. Dio mi ha dato Davide come figlio mio. "Io resusciter tuo figlio, dopo che uscir dal tuo corpo... sar padre ed egli mi sar figlio", 2 Samuele 7:12-14. Dio non conosciuto in nessun altro modo che attraverso il Figlio. "Nessuno sa chi il Figlio se non il Padre, n chi il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare", Luca 10:22. Lesperienza di essere padre di David la fine del pellegrinaggio delluomo sulla terra. Lo scopo della vita quello di trovare il padre di Davide, unto del Signore, il Cristo. "Abner, il cui figlio questo giovane?" E Abner disse: "Come vive lanima tua, o re, io non posso dire." E il re disse, "Domanda di chi figlio il giovinetto." Quando Davide torn dalla strage del Filisteo, Abner lo prese e lo condusse davanti a Saul con la testa del Filisteo in mano. E Saul gli disse: "Di chi sei figlio, giovane?" E Davide rispose: "Io sono il figlio del tuo servo Jesse di Betlemme", 1 Samuele 17:5558. Jesse qualsiasi forma del verbo "essere". In altre parole, io sono il figlio di chi sono, io sono auto generato, io sono il Figlio di Dio, il Padre. Io e il Padre siamo una cosa sola [Giovanni 10:30]. Sono limmagine del Dio invisibile. Chi ha visto me ha visto il Padre. [Giovanni 14:9] . "Il cui figlio...?" Non si tratta di David, ma padre di David, che il re aveva promesso (1 Samuele 17:25) per rendere libero in Israele. Nota: in tutti questi passaggi (1 Samuele 17:55,56,58) la domanda del re non su David ma sul padre di David. Ho trovato Davide, mio servo... Egli mi invocher: "Tu sei mio padre, mio Dio e roccia della mia salvezza. Ed io gli far il primogenito, il pi alto dei re della terra". Salmo 89 [:20;26-27]. Lindividuo che nato dallalto trover David e sapr che lui il suo stesso figlio. Poi lui chieder ai farisei, che sono sempre con noi, "Cosa ne pensi del Cristo? Di chi figlio?" E quando loro gli rispondono: "Il figlio di Davide", dir loro: "Come mai allora Davide, nello Spirito, lo chiama Signore... Se Davide dunque lo chiama Signore, come pu essere suo figlio? "Matteo: 22:41-45.

Equivoco delluomo nel ruolo del Figlio, che solo un segno e un prodigio, ha fatto del Figlio un idolo. "Figlioli, guardatevi dagli idoli". 1 Giovanni 5:21. Dio si sveglia, e nelluomo nel quale si sveglia diventa il padre di suo padre. Lui che era Figlio di Davide "Ges Cristo, figlio di Davide" Matt. 01:01 diventato padre di Davide. Non pi grider al "nostro padre Davide, tuo figlio", Atti. 04:25. "Ho trovato Davide" [Psalm 89:20, Acts 13:22] . Egli ha pianto a me: "Tu sei mio Padre", Ps. 89[:26] . Ora so di essere uno degli Elohim, il Dio che si fatto uomo perch luomo diventi Dio. "Ottimo davvero, confessiamo, il mistero della piet", 1 Timoteo 03:16. Se la Bibbia fosse la storia, non sarebbe un mistero. "Aspetta la promessa del Padre", Atti. 01:04, cio, per David, Figlio di Dio, che si riveler come il Padre. Questa promessa, dice Ges, voi lavete udita da me (Luca 24:44), e per il suo compimento nel momento nel tempo in cui piace a Dio di dare il suo Figlio come "la tua prole, che Cristo", Galati 03:16. Un modo di dire figurale viene usato allo scopo di richiamare lattenzione, sottolineando e intensificando la realt del senso letterale. La verit letterale, le parole usate sono figurative. "Il velo del tempio si squarci in due, da cima a fondo, la terra trem e le rocce si spezzarono", Matteo 27:51. La mattina dell8 aprile 1960, quattro mesi dopo che stato rivelato a me che sono il padre di David, un fulmine dal mio cranio mi ha spaccato in due dalla sommit del mio cranio alla base della spina dorsale. Ero spaccato, come un albero colpito da un fulmine. Poi sentivo e vedevo come una luce liquida dorata in movimento lungo la schiena con un movimento tortuoso; non appena questa luce entr nel mio cranio sentii vibrare come un terremoto. "Ogni parola di Dio prova il vero; egli uno scudo per chi in lui si rifugia. Non aggiungere nulla alle sue parole, affinch lui non ti riprenda e tu non sia visto come bugiardo." [Proverbi 30:5,6] . "E come Mos innalz il serpente nel deserto, cos bisogna che il Figlio delluomo sia innalzato", Giovanni 3:14. Queste esperienze mistiche aiuteranno a salvare la Bibbia dalle superficialit di storia, persone ed eventi, e di riportarla al suo vero significato nella vita dell uomo. La Sacra Scrittura deve essere adempiuta "in" noi. La promessa di Dio si compir. Avrete queste esperienze: "E mi sarete testimoni a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Sa-ma-ri-a e fino alla fine della terra", Atti 1:8. Il cerchio si estende - Gerusalemme ... Giudea ... Samaria, la fine della terra - il piano di Dio. La promessa sta ancora maturando nel suo tempo, nel suo tempo fissato, ma per quanto immense e forti saranno le prove da superare troverai Davide, tuo figlio, che riveler voi come Dio, il Padre. Era lungo da raccontare, ma la fine si approssima, non fallir. Quindi attendi perch non vi sar rinvio. "Qualunque cosa troppo meravigliosa per il Signore? Al tempo fissato torner da te, nella primavera, e Sarah avr un figlio", Gen. 18:14.

Fine