Sei sulla pagina 1di 2

Maurizio Bonanni

Roma, 16 Dicembre 2012

IN NAPOLITANO VERITAS?

Presidente Napolitano, a che cosa brinderemo questo fine anno 2012? Lei sa bene che se avesse concesso le elezioni, un anno fa, avrebbe stravinto il Pd ma, a quel punto, Bersani non avrebbe mai potuto imporre al suo elettorato di sinistra i sacrifici di Monti, senza ricorrere a un Governo di salute nazionale che, allepoca, sarebbe stato solo politico, e non strettamente filo-europeo, a conduzione indiretta di Berlino! Altra verit: Monti nato, nella Sua mens rei, come riserva della Repubblica e, sempre come tale, gli stato riservato a vita lo scranno di senatore. Perch, in questo senso, a me sembra che i patti con Bersani fossero chiari: tu (Pierluigi) aspetti un brevissimo giro, in modo che noi si metta con le spalle al muro il Pdl (che ha la maggioranza assoluta alla Camera!), con conseguente svuotamento del suo bacino elettorale, dando tutta la colpa a B. del disastro economico, in risanamento del quale chiameremo il demiurgo Mario. Poi, per, nel 2013 lincarico toccher a te (Bersani) e non sar io a dartelo, in modo da sottrarmi alle enormi pressioni che mi vengono dallEuropa, in merito al commissariamento dei conti pubblici italiani. Perch tutto questo funzionasse, per, cera bisogno -aveva ragione Lei!- che Mr. Monti restasse una.. riserva (utile per dirimere, dopo le elezioni del 2013, il pi che probabile stallo elettorale, qualora il duo Bersani-Vendola non avesse superato quota 35%), e non un giocatore titolare, in grado di fare punteggio pieno per la sua squadra, provocando quel temutissimo Rassemblement di centro, sicuro vincitore delle prossime elezioni, come schieramento moderato. Quindi, sebbene in modo molto elegante, Monti si beccato (giustamente, secondo me..) cartellino rosso, da parte Sua, in qualit di arbitro costituzionale del Quirinale. Con il che Monti, volendo scendere in pista, con nome e faccia propria (senza la maschera patetica di Montezemolo-Riccardi, che da soli valgono appena un.. prefisso telefonico!), dovrebbe prima dimettersi da senatore avita -facendoLe uno sgarbo non da poco!- e rischiare una sonora bocciatura elettorale, in quanto, a quel punto, si troverebbe schiacciato nella tenaglia Berlusconi-Grillo, che farebbero man bassa del voto popolare di protesta, contro lImu (che va al fondo salvastati, per la met!) e i sacrifici imposti da Monti con lulteriore elevazione del livello di tassazione, gi di per s insopportabile fin dai tempi di Tremonti. Senza una voce critica, chi glielo dice alla Merkel che abbiamo capito il giochino, perch tanto lo sappiamo benissimo che, senza Monti, la demagogia di sinistra ci porter a chiedere soldoni allEuropa, per tenere in ordine i nostri disastrati conti dopo il 2013, denaro che Frau Merkel non sar disposta a concedere, sfilandosi lei, per prima, dalleuro? Queste, e non altre, a mio personalissimo avviso, potrebbero essere le verit che stanno nei retroscena delle Sue scelte, Signor Presidente (e che, confesso, non avevano molte alternative, volendo restare in Europa)! E qui, faccio alcune osservazioni

di parte: Berlusconi ha voluto fortissimamente che si andasse a votare con lelection day (in modo che il voto locale non influenzasse quello nazionale, spegnendo cos sul nascere qualche pesante ricatto leghista!), immediatamente a ridosso del salasso dellImu sulle famiglie italiane, facendo propaganda sfrenata per la cancellazione dellodiata tassa sulla prima casa. Credono, veramente, i pro-montiani che gli elettori abbiano la memoria cos corta, e che larroganza ingiuriosa del Ppe resti lettera morta nelle loro menti e nei loro cuori? Non Berlusconi a essere stato umiliato dalla Merkel e da Monti a Bruxelles, ma un Paese intero, che si scoperto smaccatamente eterodiretto dallEuropa pangermanica. Questo Lei temeva come la peste, Signor Presidente, e questo (ma a chi giova?) effettivamente accaduto. Ora, La prego, mi dica, per favore, che mi sono inventato tutto! Tanto, io -emerita nullit- e Lei avremo un solo giudice: il popolo sovrano che ci dir, con il suo voto di febbraio, da che parte sta e quali siano i suoi veri sentimenti, nei confronti dellEuropa dei banchieri!