Sei sulla pagina 1di 159

LA RADIOGRAFIA DEI GOL BIANCONERI Juve micidiale nei calci da fermo e nelle riprese

TORINO. Prima in campionato, con la miglior difesa (13 reti subite) e il miglior attacco (40, come la Roma di Zeman). Ma il bello della Juventus che non solo segna tanto, ma lo fa in tanti modi diversi. Alla Fiorentina contende lo scudetto dei gol da fermo. Questanno le palle inattive stanno diventando larma in pi della squadra di Antonio Conte. Tra rigori (4 quelli realizzati), punizioni dirette (4), punizioni indirette (1) e corner (4) sono ben 13 i casi in cui i bianconeri hanno trovato la rete con soluzioni studiate a tavolino e collaudate a Vinovo. Sarebbero potute essere di pi visti gli errori dal dischetto di Vidal e Pirlo. Peccati che la Juventus non ha pagato caro (sia col Toro sia col Cagliari alla fine sono arrivati comunque i tre punti) ma che dovr correggere La punizione rasoterra di Andrea Pirlo contro il Siena in fretta, soprattutto in prospettiva ottavi di Champions League. Lantidoto (Reuters) giusto potrebbe essere Sebastian Giovinco, implacabile dagli undici metri contro la Sampdoria. Fondamentali fin qui si sono rivelate le punizioni di Pirlo: due sotto la barriera (Parma e Siena), una ad aggirarla (Roma), pi la classica maledetta (Atalanta). MODELLO BARCELLONA I quaranta gol messi a segno dalla Juve in campionato sono divise tra attaccanti (20), centrocampisti (17) e difensori (3). Sul modello Barcellona, la quasi totalit delle marcature (29 su 40) stata realizzata allinterno dellarea. Il cambio di marcia decisivo quasi sempre nella ripresa, dove Buffon e compagni hanno costruito il proprio dominio in classifica: 24 i gol nei secondi 45. Come dimostra la radiografia degli attaccanti riportata sopra, alla Juventus mancano le reti di testa: sono appena 3, contro le 32 di destro e le 5 di sinistro. f.c. riproduzione riservata

Guida alle statistiche


Le statistiche di Opta si leggono in questo modo. Tutte le cifre si riferiscono alla media per partita delle voci. Quindi quando si legge Tiri furi dallo specchio si intende il numero medio di tiri nello specchio della porta effettuati in una partita. La percentuale realizzativa invece il numero che si ottiene dividendo i gol per i tiri nello specchio, avendo cos la percentuale dei tiri di un certo giocatore che si trasforma in gol. Pi alta la percentaule, pi spietato si pu considerare il centravanti. Llorente, per esempio, fa gol quasi una volta ogni due tiri in porta. Il gioco aereo in attacco indica i palloni giocati di testa in fase offensiva. A lato (pag. 3) si possono vedere le medie generali della Serie A per confrontare con dati assoluti quelli dei singoli.

OGGI IN LEGA MAROTTA INCONTRA BOLOGNA E GENOA Gabbiadini o Immobile ma spunta pure Lisandro
CAMILLO FORTE

TORINO. Oggi nellimportantissima riunione di Lega c la possibilit di parlare di mercato. Ed quello che far Beppe Marotta che ha in programma due appuntamenti importanti: con il Bologna per Gabbiadini e con il Genoa per Immobile, due giovani in compropriet che in questo momento potrebbero tornare molto utili. Il problema che tutte e due le squadre lottano per la salvezza e, per ora, stanno puntando i piedi. Sulla carta pi facile arrivare a Gabbiadini visto che per averlo il Bologna non ha sborsato neppure un euro mentre Preziosi per Immobile ha tirato fuori 4.5 milioni per la compropriet. La giornata di oggi considerata fondamentale per capire le intenzioni delle societ. Di sicuro i campioni dItalia hanno bisogno di un attaccante per completare la rosa che l davanti vede fuori Bendtner per almeno altri tre mesi. Lisandro Lopez, 29 anni, LLORENTE CHISSA Intanto Beppe Marotta ha ribadito ai dirigenti baschi attaccante argentino del Lione che tra qualche giorno depositer il contratto di Llorente che da giugno potr (Ansa) raggiungere Torino a parametro zero. Nel frattempo, per, ha anche detto che disposto a pagare tre milioni per averlo subito. I responsabili dellAthletic proseguono nella loro intransigenza ma allinterno del direttivo c qualcuno che considera Llorente un peso. Non gioca, Bielsa non lo fa entrare neppure a partita in corso, e i tifosi avversari ne approfittano sempre per incitarlo, prendendo cos in giro il club basco. Brutte situazioni che qualcuno, allinterno del club, vorrebbe immediatamente cancellare con la cessione. In corso Galileo Ferraris sono in attesa di una risposta. Se non arriver il contratto dellattaccante verr, visto che il regolamento lo permette, depositato. Anche perch in questo modo lAthletic non lo potr pi vendere e il giocatore non potr pi cambiare idea. IDEA LISANDRO Dalla Francia garantiscono che Beppe Marotta ha chiesto informazioni sullargentino Lisandro Lopez, classe 1983, attaccante del Lione il cui contratto scade nel giugno del 2014. Lo ha fatto con i suoi procuratori, vuole sapere se esistono i margini di una trattativa a poco costo considerando che tra un anno sar libero di trovarsi una sistemazione a lui gradita. La scorsa estate, per il suo cartellino, i francesi chiesero quindici milioni ma adesso potrebbero scendere di molto. Oltretutto Lisandro Lopez ha rifiutato la fascia da capitano. Se ne vuole andare e la Juve sarebbe una possibilit. Siamo ancora in fase di sondaggi, comunque. BOAKYE GOL E ieri, il giovanissimo ghanese della Juve che gioca e segna nel Sassuolo, andato in gol con la sua nazionale in una gara amichevole di preparazione alla Coppa dAfrica: 3-0 contro lEgitto e seconda rete del futuro bianconero. Che cresce e segna. Sempre. riproduzione riservata

IL SOGNO Shanghai non molla Drogba in attesa


TORINO. Fronte aperto. Didier Drogba resta nel mirino della Juve, la Juve resta in attesa di nuove mosse. Ovvero, che lo Shanghai Shenhua non chieda nulla per il cartellino, che livoriano abbassi il suo stipendio e accetti lofferta bianconera comunque sostanziosa. Nel frattempo, lultimo vincitore della Champions League, in maglia Chelsea, negli Emirati con i compagni di nazionale in preparazione per la Coppa dAfrica che scatter il 19 gennaio. Luned affronter lEgitto in amichevole e co s si presentato in conferenza stampa. Ha parlato molto del prossimo impegno: Certo, partiamo con la nomea di favoriti. Non si pu essere la prima nazione africana nella classifica Fifa (al posto numero 14, davanti al Brasile e alla Francia, ndr) senza essere i favoriti. Ma ai voglia a essere favorito se poi non vinci.... Lobiettivo quello, comunque. Mi restano molti trofei da vincere e la Coppa dAfrica fra questi, voglio toccare quella coppa.... Brucia ancora la sconfitta con lo Zambia della passata stagione. E giocare in Sud Africa sar speciale per me. Ho molti ricordi, la Confederations del 2009, lincontro con Mandela, il Mondiale 2010. Amo parecchio quel Paese. Intanto, via Twitter, lo staff del giocatore fa sapere che lunico agente di Didier Thierno Seydi. Difatti, una delle difficolt nella trattativa proprio rappresentata dalla miriade di procuratori e di mediatori in azione. Lui vorrebbe lasciare la Cina, lo Shanghai non lo libera gratis. La Juve attende... E.E. riproduzione riservata

Vucinic indispensabile ma va gestito con cura


FILIPPO CORNACCHIA GUIDO VACIAGO

TORINO. Attacco ai raggi x. Se fossimo nel campo clinico la radiografia sarebbe negativa: nessuna lesione. Gi, quadro sostanzialmente positivo. Ancora migliorabile, per: soprattutto sottoporta e nel gioco aereo. La Juventus non ha un bomber alla Edinson Cavani (16 gol in 16 partite di campionato) ma il suo reparto avanzato in continua crescita: 29 gol su 59 (49% del totale), pi decisivo rispetto a inizio stagione, dove le reti arrivavano soprattutto grazie ai centrocampisti. Se si prendono in rassegna le ultime due partite del Giovinco si sta 2012 e le prime due del nuovo anno (9 gol in totale tra campionato e Coppa Italia, 7 del consacrando, il reparto offensivo) evidente il cambio di passo delle punte di Antonio Conte . Merito di montenegrino dura Mirko Vucinic (7 reti stagionali), indispensabile e miglior espressione del part-time, e un tempo della consacrazione di Sebastian Giovinco , che con la punizione-gioiello al Milan ha raggiunto quota 10 gol. Alessandro Matri (3) in coppa non ha brillato, ma la doppietta al Cagliari prima di Natale un ricordo ancora nitido e pesante. Fabio Quagliarella (9), eroe di Champions, negli ultimi tempi un po retrocesso nelle gerarchie, Nicklas Bendtner , infortunio a parte, non ci mai entrato del tutto. TRASCINATORI Ai miei attaccanti chiedo un lavoro importante, ama sottolineare Antonio Conte . Lavoro a tutto campo, non semplice finalizzazione. Per rendersene conto basta guardare con la lente dingrandimento i campetti di ogni singolo attaccante che riportiamo a fianco. Vucinic luomo indispensabile, anche se in questo momento va gestito: la caviglia gli riduce limpiego. Il montenegrino in area sosta pochissimo, predilige svariare. Il suo regno la trequarti. Regista offensivo moderno. Azionare i compagni, grazie a una classe immensa, gli riesce pi naturale che concludere in porta da pochi metri. Non val tiro con la frequenza dei centravanti e soprattutto non ha la mira dei cecchini darea (0,88 la percentuale dei tiri nello specchio). Gli alti e bassi di Meglio gli assist: viaggia alla media di uno a partita. Bottino in aumento, come pure il Matri, i gol da rendimento di Giovinco. Dieci gol non sono un caso (a segno in tutte e tre le Champions di competizioni): nei meccanismi bianconeri si trova sempre pi a suo agio. Pi continuo nel Quagliarella e i gioco e pi frizzante nelle giocate, adesso gli manca lultimo salto: la freddezza sottoporta. sacrifici tattici che Giovinco alla conclusione va parecchio nellarco dei novanta minuti, per la percentuale Conte chiede a chi dei tiri nello specchio e di quelli fuori quasi identica: 1,41 contro 1,47. Difetti di mira, gioca in avanti eccessi di generosit: anche nel recupero dei palloni guarda tutti dallalto verso il basso. A SPRAZZI Quanto a generosit, non da meno Matri. Negli ultimi venti metri il pi presente, ma i meccanismi contiani lo obbligano a retrocedere per favorire gli inserimenti dei compagni. Nonostante qualche errore non da lui davanti ai portieri avversari, lex cagliaritano si conferma il pi freddo (media realizzativa del 37 per cento). Non avr la tecnica di Ibrahimovic , come sottolinea lui per primo, per nel tiro al bersaglio rimane il pi affidabile della truppa. Lo ha dimostrato al Tardini prima di Natale (doppietta da bomber darea) e pure nel primo anno e mezzo in bianconero. Il gol di San Siro nella notte di Muntari si rivelato un tassello fondamentale della corsa scudetto e a Vinovo sono pronti a scommettere che anche questanno le sue firme avranno un peso a fine stagione. Fabio Quagliarella vive unannata particolare. I numeri sono positivi: svaria per tutto il fronte offensivo e segna (9 le reti, percentuale realizzativa del 30%). La cifra che vorrebbe cambiare probabilmente quella delle presenze (17): soltanto Bendtner stato impiegato meno. riproduzione riservata

Llorente, il pi incisivo
FILIPPO CORNACCHIA GUIDO VACIAGO

TORINO. La Juventus segna. Ma sbaglia anche tanti gol. Gol con i quali potrebbe chiudere pi facilmente partite che finiscono per essere pi faticose a causa della mancanza di un maggiore cinismo sotto porta. Si leggono e si ascoltano spesso queste riflessioni sulla squadra di Antonio Conte che, certo, non pu essere accusata di avere un problema del gol, ma di certo un piccolo problema attaccanti, meno prolifici rispetto alla media. LA CACCIA Tant che sul mercato della scorsa estate, quello attualmente in corso e quello della prossima estate, Beppe Marotta e Fabio Paratici restano a caccia di un attaccante, spesso con caratteristiche diverse e una maggiore incisivit sotto porta. In questo momento, ovvero nel corso delle prossime tre settimane in cui possibile acquistare o prendere in prestito una punta, sono tre i candidati con concrete possibilit di arrivare alla Juventus (lasciando da parte Drogba che resta sempre una possibilit, ma meno probabile allo stato attuale delle cose): Fernando Llorente, Ciro Immobile, Manolo Gabbiadini.
Tra le punte nel mirino, il basco ha i numeri da spietato sotto porta

IL CONFRONTO Abbiamo provato a confrontare le statistiche di questi tre per capire quali sono le loro caratteristiche ed eventualmente chi sia il pi adatto a risolvere il problema di cui sopra. Per quanto riguarda Llorente abbiamo preso i dati della scorsa stagione, considerato che in questa sta giocando poco e non nelle condizioni ideali per rendere al suo meglio (vedi tensioni con club e allenatore), mentre i dati di Immobile e Gabbiadini si riferiscono al campionato in corso. Abbiamo utilizzato le stesse voci che abbiamo usato per misurare lo stato di salute dellattuale reparto offensivo juventini, in modo da poter confrontare le cifre. INCISIVITA La prima osservazione che salta agli occhi riguarda proprio la percentuale realizzativa, ovvero il numero di gol in riferimento ai tentativi effettuati: pi alta e, in linea teorica, meno sono i gol sbagliati. Quella di Llorente la pi alta di tutte. Con il suo 44% supera tutti gli attaccanti juventini attualmente nella rosa e anche Immobile e Gabbiadini. Cosa significa? Come al solito le fredde statistiche applicate al Llorente pi calcio non vanno prese come una verit assoluta ed oggettiva, ma si pu dire che preciso, discrete le Llorente sia maggiormente incisivo e cinico sotto porta. Un po pi spietato, insomma, percentuali di nello sfruttare le occasioni. Detta cos sembrerebbe luomo della provvidenza e, Immobile e Gabbiadini che per probabilmente, anche sulla base di ci che Marotta e Paratici lhanno selezionato, sarebbe congeniale ingaggiandolo per la prossima estate ( cosa praticamente fatta) e provando ad anticipare loperazione nel mercato di gennaio. Effettivamente un Llorente a gennaio potrebbe agli schemi di Conte aumentare la pericolosit della Juventus, non solo in campionato, ma anche in Champions League. DI TESTA Con il loro 33%, Immobile e Gabbiadini sono sostanzialmente in linea con Matri e Quagliarella, mentre hanno un tasso superiore a Vucinic e Giovinco, i titolari di Conte. Se si prende in esame i numeri e le zone di campo in cui agisce Gabbiadini si nota, invece, una maggiore propensione alla manovra. Il centravanti, in compropriet fra Juventus e Atalanta, in questo momento in prestito al Bologna, svaria molto (preferendo la fascia sinistra) ed indicativo il fatto che il numero di palle perse inferiore a quello delle palle recuperate (una caratteristica da mediano pi che da centravanti). Insomma, se si pensa a Conte e alle richieste che solito fare agli attaccanti, Gabbiadini potrebbe essere pi adatto a inserirsi nel gioco juventino (tant che proprio su Gabbiadini che sembrano concentrarsi gli sforzi di questio giorni). Per contro, Immobile darebbe un discreto contributo nel gioco aereo avendo numeri migliori (per quanto nella media della Serie A) di tutti gli attaccanti juventini che di testa sembrano un po meno pericolosi. Anche se, sotto questo profilo, Llorente il top con un 6,59 che lo conferma come un eccellente colpitore di testa in attacco. certo, a quel punto Conte dovrebbe far produrre alla squadra pi cross, ma questa unaltra storia... riproduzione riservata

Il progetto United del dopo Ferguson

CAMILLO FORTE

TORINO. Pep Guardiola , Jos Mourinho e Antonio Conte . S, proprio lui, il capitano, il condottiero della Juve. Sono questi i tre allenatori che tutti i club dEuropa vorrebbero avere. Trascinatori, tecnici capaci di cambiare la partita in qualunque momento senza paura. Il primo libero di cercarsi lofferta a lui pi congeniale, il secondo sta arrivando alla fine del suo rapporto con il Real Madrid mentre il terzo legato da contratto con la Juventus sino al giugno del 2015. PIACE ALLO UNITED E proprio in queste ore, da ambienti inglesi, salita alla ribalta E fra le scelte di Sir unindiscrezione clamorosa. Al Manchester United piace tantissimo Antonio Conte. Alex, ma fino al 2015 Vedono in lui il giusto sostituto di Sir Alex. Non ora, certo, ma alla scadenza del contratto Juve del bianconero. Ferguson legato al suo club sino al termine della stagione ma ha ancora carta bianca per prolungarselo, magari per altri due anni. Guida lUnited dal 1986. E una leggenda. Ha vinto tutto e non vuole fermarsi. Non ora, almeno. Infatti si sta riprendendo legemonia del campionato a spese del City di Mancini che ha vinto il titolo solo pochi mesi fa e sta dando lassalto alla Champions League. Deve ancora togliersi qualche soddisfazione, non si accontenta mai, proprio come Conte. PERCHE CONTE Limpressione che ci sia ancora tempo per la sua successione ma, intanto, gli inglesi stanno seguendo con particolare attenzione i successi di Conte. Piace il suo modo di lavorare. Come si comportato, per esempio, durante i sei mesi della squalifica gestendo tutto. Antonio Conte pi che un allenatore diventato un manager: insomma, tutte le caratteristiche per diventare il responsabile, nel senso completo della parola, dello United, la squadra che ogni allenatore del mondo vorrebbero guidare. QUELLINTERVISTA E in unintervista natalizia, esclusiva, rilasciata a Tuttosport , Antonio Conte disse che dopo la Juventus non avrebbe pi allenato nessuna squadra italiana ma sarebbe andato allestero per poi provare a guidare la Nazionale italiana. I conti di Conte dunque tornano. Gli indizi lo portano in Premier. Oltretutto il tecnico dei campioni dItalia sta studiando linglese per comunicare meglio con i giocatori stranieri che arrivano alla Juventus. Un apprendimento della lingua che in futuro gli potr servire anche per altre Tra i candidati con situazioni. Mou, Guardiola, SOLO JUVE Per i prossimi due anni, per, solo Juve. Il contratto, rinnovato da poco, Moyes e Solskjaer. scade nel giugno del 2015. Tanto tempo davanti a lui per provare a vincere tutto in Il grande manager bianconero, la squadra che ama, la societ che gli sta nel cuore. Prima da calciatore e poi indicher il proprio da allenatore. Al primo tentativo ha conquistato lo scudetto e adesso lanciatissimo verso erede: ma quando andr in pensione? altri traguardi di prestigio. La sua Juve in testa al campionato, ha vinto il suo girone (di ferro) di Champions Leage e soltanto mercoled sera ha conquistato la semifinale di Coppa Italia facendo fuori il Milan al termine di una gara ricca di emozioni. E lui lunico vero punto di riferimento della Juventus campione dItalia. CON GUARDIOLA Sar lo stesso Alex Ferguson a individuare il suo sostituto quando decider di lasciare il campo. E lui stesso ha incontrato in un paio di circostanze proprio Guardiola: solo chiacchierate, nulla pi, per scambiarsi idee sulla gestione della squadra. Quindi non c stato un vero e proprio accordo anche perch lex Barcellona tra qualche settimana decider il nome del club dove andr a lavorare per i prossimi anni. Si parla sempre dellUnited ma soprattutto di altri. Il City, il Paris Saint Germain e il Bayern Monaco che lo sta pressando in maniera incredibile. Ma non bisogna neppure dimenticare il Barcellona. Villanova si sta curando e se ci fosse di nuovo bisogno del Pep chiss che non torni a casa. ANCORA 2 ANNI Dal canto suo Ferguson in unintervista di poco tempo fa ha dichiarato di voler continuare per altre due stagioni e poi lasciare non solo Manchester ma anche il calcio. Ha 72 anni, non pi giovanissimo, ma in Premier non ci sono limiti di et. E quello che dice e fa per i dirigenti legge. Ha parlato bene di David Moyes dellEverton. Ma anche di Mourinho e Solskjaer . Il suo grande amico Dave Whelan , presidente del Wigan Athletic, invece, ha rivelato che Ferguson lascer presto. Insomma, ci sono vedute contrastanti. Staremo a

vedere, tutto pu succedere. riproduzione riservata

Conte sul caso Bari Mai accorto di nulla


BARI Non mi sono mai accorto di qualcosa di anomalo accaduto intorno alla squadra del Bari, nel periodo in cui lho allenata. Lo afferma lex allenatore del Bari Antonio Conte, ora alla Juve, ascoltato come testimone dagli inquirenti baresi il 6 settembre 2012 nellambito dellinchiesta sul calcioscommesse. I fatti su cui i magistrati hanno fatto domande a Conte - emerge dalle 94 pagine del verbale - si riferiscono ad alcune partite giocate dal Bari nei campionati 2007-2008 e 2008-2009, quando era allenatore dei biancorossi. In particolare, gli inquirenti gli chiedono delle presunte combine di Salernitana-Bari del 23 maggio 2009 e Bari-Treviso del 10 maggio 2008, vendute complessivamente, secondo la Procura, dagli atleti biancorossi in cambio di 220mila euro. Su Salernitana-Bari, Conte fa riferimento al gemellaggio tra le tifoserie. Lanomalia che ho riscontrato - afferma - stata che quando la Salernitana segnava si abbracciavano i tifosi della Salernitana con quelli del Bari. Su BariTreviso drizzai le antenne - prosegue Conte - sia perch eravamo salvi sia perch nel Treviso cerano tanti ex calciatori del Bari. Allinizio dellaudizione Conte sottolinea ai magistrati di essere un allenatore che non amico dei calciatori. Per questo motivo si crea distanza tra me e loro. I calciatori - spiega - quando vogliono chiudere la porta lo fanno. In quel caso lallenatore non entra.

QUI PARMA Tardini esaurito ma c di nuovo lincubo neve


ANTONIO BOELLIS

PARMA. Anche questa volta incombe il rischio neve. Le previsioni meteorologiche per domenica pomeriggio, infatti, prevedono pioggia mista a neve a Parma e in buona parte dellEmilia Romagna. Il manto erboso dello stadio Tardini non desta preoccupazione ( coperto dai teloni in plastica), il problema legato agli spalti (le curve sono scoperte) e alla sicurezza dei tifosi. Lo scorso anno (31 gennaio 2012) la sfida tra Parma e Juventus salt per lo stesso motivo, cio la neve. Allora la decisione venne presa dai vigili del fuoco, vigili Un anno fa la urbani e addetti alla sicurezza dello stadio che dopo alcuni sopralluoghi decisero di partita fu rinviata rinviare la partita, soprattutto per lincolumit dei tifosi e per evitare problemi di viabilit. Il per questioni di rischio che anche domenica si ripeta la stessa storia c, ma un rischio minore rispetto sicurezza dopo ad un anno fa. Neve a parte, la prevendita dei biglietti procede a gonfie vele, tant che si unabbondante precipitazione. E per fa verso il tutto esaurito, anche perch a Parma la sfida con la Vecchia Signora molto sentita. Una rivalit che risale al 9 settembre 1990, la prima partita in serie A nella storia domenica pomeriggio le degli emiliani, battezzata proprio dalla Juventus al Tardini; fin 2-1 per la Juve. previsioni non ULTIMI BIGLIETTI La vendita dei biglietti presso le biglietterie dello stadio partir oggi e sono buone. proseguir domani (gi esaurita la tribuna est): al mattino dalle 10 alle 13 e al pomeriggio Prevendita dalle 16.30 alle 19.30; domenica dalle 10 in poi. Non sono previsti biglietti ridotti e omaggi comunque a gonfie Under 14. Per i tifosi bianconeri residenti in Piemonte necessario essere in possesso vele della famigerata tessera del tifoso che altres obbligatoria, al di l della regione di residenza, per lacquisto del biglietto del settore ospiti, la cui capienza di 2mila posti. Il costo dei biglietti oscilla tra 25 (curve) e 150 euro; i tagliandi del settore ospiti sono in vendita solo sul circuito Lottomatica. Massima allerta anche tra le forze dellordine, perch la sfida di domenica considerata ad alto rischio. I precedenti tra le due tifoserie, infatti, impongono la massima attenzione. Il precedente pi grave fu lo scontro del 30 marzo 2008 allautogrill Crocetta Nord, nei pressi di Asti, che port alla morte del tifoso parmigiano Matteo Bagnaresi , investito da un pullman di tifosi bianconeri.

LE ULTIME SUGLI EMILIANI Abbracci per Giovinco, Amauri in panca


PARMA. Donadoni ha spento la prima candelina e ora sogna la ciliegina sulla torta. Ieri il tecnico bergamasco ha festeggiato il primo anno alla guida del Parma: 365 giorni intensi e ricchi di soddisfazioni, soprattutto al Tardini dove i ducali non perdono da oltre un anno. Numeri e record che alimentano due sogni, lEuropa League e una vittoria prestigiosa contro la Juventus. Gli stimoli per noi sono sempre gli stessi ha spiegato Fabiano Santacroce nella nuova sala stampa del centro sportivo di Collecchio inaugurata ieri. Lex difensore del Napoli spera di poter giocare dal primo La partita degli ex. minuto e le possibilit sono reali, anche perch Sebastian atteso e mancheranno gli squalificati Benalouane e Lucarelli . temuto, come dice E Zaccardo ha ripreso ad allenarsi con il gruppo solo Santacroce: Nel da pochi giorni. nostro spogliatoio REBUS BELFODIL Ballottaggi a parte, il pericolo ha ancora parecchi numero uno per la difesa del Parma si chiama amici. Belfodil preferito al Giovinco . Un ex che Santacroce conosce benissimo: Amauri decisivo domenica brasiliano Ha ancora parecchi amici nel nostro spogliatoio. E un contro il Palermo (Ap) bravissimo ragazzo e si merita tutto quello che sta vivendo perch ci ha sempre creduto e non ha mai mollato. E un giocatore imprevedibile, lo puoi conoscere quanto vuoi, ma le sue giocate nascono dallestro e dalla fantasia. Sappiamo che capace di tutto. Viste le assenze, i problemi principali di Donadoni sono in difesa. Zaccardo, che in procinto di trasferirsi al Milan (in cambio di Mesbah ) pu giocare sia al centro che sulla destra. In questultima ipotesi Santacroce far il centrale in coppia con Paletta . A centrocampo rientra Valdes , che ha scontato il turno di squalifica. In attacco scontata la presenza di Biabiany , il resto un rebus: Belfodil potrebbe giocare sulla fascia destra al posto di Sansone o agire come prima punta, come successo nelle ultime due partite di campionato. Se questultima ipotesi dovesse essere confermata, allora lex Amauri partir ancora una volta dalla panchina. ARRIVA BOLY In questi giorni Donadoni ha provato sempre il 4-3-3, ma non sono escluse novit tattiche, tant che lallenamento odierno a porte chiuse. Lalternativa il modulo 3-5-2. Proviamo tutte le settimane diverse soluzioni - continua a spiegare Santacroce -, quindi siamo abituati a scambiarci le posizioni. Limportante restare uniti, parlarsi in campo. Provando pi volte pi elementi in difesa, il mister riuscito a creare questa solidit e questa capacit di cambiarci senza perdere il nostro gioco. Infine il calciomercato: nelle prossime ore verr ufficializzato lacquisto del promettente difensore dellAuxerra Willy Boly (21 anni). La formula quella del prestito oneroso (500mila euro) con obbligo di riscatto fissato intorno ai 2 milioni di euro. In estate il giocatore fu seguito da Juventus e Milan. A.B.

VERSO PARMA Pirlo torna in regia per riprendere la fuga


FILIPPO CORNACCHIA

TORINO. Archiviata la Coppa Italia, sotto con il campionato. La Juventus riparte da Parma con lobiettivo di riprendere la fuga, la scorsa settimana rallentata dal passo falso interno contro la Sampdoria. Per abbattere un nuovo record (gli Emiliani in casa sono imbattuti) Antonio Conte riproporr la Juventus base, a meno di cattive notizie dallinfermeria. La vittoria sul Milan arrivata ai supplementari e dopo una lunga maratona. In molti hanno lasciato lo Stadium con i crampi e anche ieri avvertivano Conte deve qualche affaticamento. Da Vinovo filtra ottimismo, per valutare la il quadro generale sar pi chiaro in giornata. In ogni VINOVO. Andrea Pirlo insieme condizione dei caso Gigi Buffon riprender il suo posto in porta - a Mirko Vucinic (LaPresse) reduci dalla contro il Milan lasciato a Marco Storari -, mentre in maratona di Coppa difesa molto dipender dalle prossime ore. Con Giorgio Chiellini ai box, per il posto Italia. Pogba per accanto a Leonardo Bonucci e Andrea Barzagli in corso un ballottaggio tra Federico Marchisio. E Caceres insidia Peluso e Martin Caceres . Leggermente favorito lex atalantino, nonostante le difficolt Peluso. Vucinic mostrate allesordio in bianconero. Il motivo? Conte lo stima e sembra intenzionato a dargli verso un nuovo fiducia per velocizzarne linserimento. In caso contrario, dentro lottimo Caceres, tra i pi part-time: pronto positivi anche mercoled sera. Quagliarella GIACCHERINI SCALPITA Rispetto al quarto di Coppa Italia la novit principale sar a centrocampo. A mezzo servizio contro i suoi ex compagni, al Tardini Andrea Pirlo si riapproprier della regia. Ai suoi fianchi, con Claudio Marchisio out, si candidano Arturo Vidal e Paul Pogba . Occhio per a Emanuele Giaccherini , brillante contro il Milan e garanzia di affidabilit come vice-Marchisio. Sulla fascia destra rientra Stephan Lichtsteiner (squalificato contro la Sampdoria) mentre dalla parte opposta toccher ancora a Paolo De Ceglie sostituire Kwadwo Asamoah . CAMBIAMENTI In avanti tutto ruota attorno alla caviglia di Mirko Vucinic . In questo momento va gestito, ha ribadito pi volte Conte. Limpressione che anche al Tardini il montenegrino partir dalla panchina, pronto a subentrare nella ripresa. Lattacco sar guidato dallex Sebastian Giovinco , uscito per crampi contro il Milan. Gennaio si sta confermando il suo mese preferito: 2 partite e 2 gol. Al suo fianco Fabio Quagliarella o Alessandro Matri , con il napoletano segnalato in vantaggio a causa del riposo forzato (squalifica) di mercoled in coppa. riproduzione riservata

Antipatia Napoli Marchisio, che caos

ELVIRA ERBI

TORINO. Il Principino ha stile. E lo dimostra sempre, sul campo e fuori. Anche se qualcuno vuole fraintendere. Un capolavoro kafkiano: cos, Claudio Marchisio finito nel tourbillon delle polemiche pur non avendo commesso il fatto. Mai detto parole tipo odio Napoli e i giocatori del Napoli. Semplicemente, a domanda ha risposto con sincerit, con grinta, dal profondo della sua juventinit. IL DADO E TRATTO Ok, il quesito: ci sar qualche giocatore che, al solo trovarselo l davanti, le suscita una sana vena dantipatia. Pronta la risposta, nel corso di unintervista a Style , magazine del CorSera : Non qualche faccia in particolare, ma una squadra, soprattutto dopo le finali ruvide di Coppa Una risposta Italia e Supercoppa: il Napoli. Quando me li trovo di fronte scatta qualcosa. agonistica, come il Sentitamente, con rispetto e stima: vuol dire che li considera rivali veri, autentici, suo modo di giocare: pericolosi. ma bufera TESTACODA Ma sul Web lincidente causato dalla mala-interpretazione. Intanto, viene riportata la parola odio, mai pronunciata dal bianconero. Si susseguono cos commenti e accuse, da rispedire prontamente al mittente. Sulla sua pagina di Facebook viene preso dassalto. Il signor Marchisio ha letteralmente fatto uno scivolone di stile, il pi tenero. Dopodich, lintervista non era certo incentrata sulla sfida agli azzurri di Walter Mazzarri . Anzi. Ma chiaro che contro il Napoli si sta caratterizzando parte dellera Conte . La sfida dello scorso campionato finita in parit al San Paolo dopo lotta infinita, la Coppa Italia vinta da Cavani e compagni con episodio dubbio proprio su Marchisio non sanzionato dal direttore di gara. E ancora la finale di Supercoppa a Pechino, ai tempi supplementari, con trionfo dei bianconeri, espulsioni partenopee e premiazione senza gli sconfitti. Insomma, dualismo allo stato puro. E in questo campionato, gara equilibrata con scatto finale della Juve grazie ai gol di Caceres e Pogba , cambi vincenti. In attesa del ritorno, lo scudetto in ballo, con fantasia, con... antipatia TRASPARENTE Marchisio stiloso lo per davvero, nella foto in copertina, nei contenuti. Parla di look (vado dal sarto, la cresta non fa per me...), di soprannomi ( Balzaretti ha inventato Piccolo Lord, un giornalista Principino. Ma non vorrei che si pensasse che sul campo sono troppo lezioso...), di attitudine (50 per cento fabbro, 50 per cento principe, a centrocampo si fa anche il lavoro sporco...), di coetanei (mi considero fra i pochi privilegiati), di investimenti (cerco di diversificare), di gestione di se stesso (senza procuratore ho pi responsabilit, ma mi aiuta a maturare), di ristorazione (due anni fa ho aperto una pizzeria nella mia Chieri), di politica (Monti si fatto un sacco nemici, Renzi una ventata daria nuova). E ancora di famiglia, di auto, di gelosia... Napoli era un inciso, tra tante foto di classe, al Lingotto. AI BOX Nel frattempo, continua la riabilitazione per la botta al ginocchio. A Vinovo cure, terapia time, come scrive. Punta a rientrare con lUdinese. Sente ancora dolore per la botta alla rotula e la prossima settima dovrebbe unirsi al gruppo. Vietato affrettare i tempi, comunque. Allorizzonte restano tre competizioni e il 12 febbraio ci sar landata degli ottavi di Champions a Glasgow contro il Celtic. Corsa continua, alla Marchisio. riproduzione riservata

I COMUNICATI DEI DUE CLUB Grave offesa Nessuna offesa


E di nuovo Napoli-Juve. Le dichiarazioni di Marchisio a Style rappresentano una grave offesa al Napoli e al calcio italiano. Ci sorprende che arrivino da un calciatore della sua statura che gioca in una squadra cos prestigiosa. Auspichiamo che si tratti di un fraintendimento e ci aspettiamo chiarimenti dal giocatore e dalla Juventus. Replica bianconera: Marchisio ha espresso unopinione chiaramente riferita alla sana competizione agonistica che ha visto Napoli e Juventus protagoniste di partite accese e spettacolari. Nessuna offesa: non comprenderlo significa cercare una polemica inesistente. Tanto che il napoletano Alessandro Gamberini, qualche mese fa, disse: Juve squadra antipatica.... Senza insurrezioni popolari.

UN MESE DI FUOCO I match con la Lazio portano a 2 anticipi

OTTO gare in un mese di fuoco nonostante linverno. Sono le quattro settimane intense e quasi decisive per linseguimento al Triplete che si concluderanno il 12 febbraio con landata degli ottavi di finale della Champions League a Glasgow contro il Celtic. Il superamento dellostacolo Milan in Coppa Italia laltra sera ha infatti aggiunto altre due partite al gi intenso calendario bianconero: landata (marted 22 allOlimpico di Roma) e il ritorno (marted 29 allo Juventus Stadium di Torino) delle semifinali del trofeo tricolore. Due match in pi che come corollario si portano dietro anche lo spostamento (per la precisione lanticipo) di altrettante partite di campionato che la Juventus giocher in casa: quella contro lUdinese, che da domenica 20 passa a sabato 19 (alle ore 20,45), e quella con il Genoa, che invece di domenica 27 verr disputata sabato 26 (sempre alle 20,45). Aprir questo tour de force lincontro di domenica pomeriggio a Parma (1 giornata del girone di ritorno della Serie A), mentre porteranno al primo confronto chiave in Europa con gli scozzesi del Celtic due altri anticipi di campionato: quello di pranzo di domenica 3 febbraio a Chievo e quello di sabato 9 febbraio (ore 18) con la Fiorentina.

Agnelli resta con Abodi Simonelli gioca i bonus


Stefano Scacchi

MILANO. Tre settimane dopo il primo tentativo, Andrea Abodi cerca di conquistare i 14 voti necessari per diventare il presidente della Lega Serie A. Oggi a Milano, lex presidente della Serie B, riparte dagli 11 s del primo round elettorale, lassemblea del 20 dicembre: Juventus, Inter, Napoli, Roma, Atalanta, Catania, Palermo, Pescara, Siena, Udinese. Ma non sar facile conquistare i tre consensi che mancano. Anzi, qualche club potrebbe sfilarsi dal blocco del 20 dicembre. Tra le societ a rischio per il manager romano una tra Sampdoria, Atalanta e Napoli. Al contrario, secondo le stime pi ottimistiche, potrebbe guadagnare un club alla sua causa arrivando a 12. Ma in ogni caso farebbe fatica a strappare la fumata bianca, mantenendosi in una forbice che varia tra 10 e 12. DUELLO CON LOTITO Ieri Abodi ha dovuto anche sostenere un duello dialettico a distanza con il suo pi fiero oppositore: Claudio Lotito , con il quale non corre buon sangue da anni. Abodi non Il candidato di assolutamente in grado di guidare la Lega di Serie A - ha detto il presidente della Lazio Galliani: pagatemi non ha la statura per ricoprire quel ruolo. Lo so perch lo conosco da 20 anni. Adodi solo se far replica con distacco: Anche le opinioni meno nobili vanno rispettate. La Lega ha bisogno guadagnare di un futuro, per ora vive di passato e presente. Ma ci sono i presupposti per un sussulto di dignit. SIMONELLI SU Lotito continua a sponsorizzare lattuale presidente Maurizio Beretta (Lui ha le qualit giuste), ma Ezio Maria Simonelli , presidente dimissionario del collegio dei revisori dei conti della Lega Calcio, il candidato con pi voti dopo Abodi: tre settimane fa ha chiuso a 6, ma oggi potrebbe crescere con la partecipazione del Cagliari (assente prima di Natale) che andrebbe ad aggiungersi a Milan, Lazio, Parma, Genoa, Bologna e Torino, convinto negli ultimi giorni. Lultima settimana stata ricca di incontri per tutti i candidati, a caccia degli ultimi voti. In seguito a un altro probabile stallo, in previsione del quale Giancarlo Abete ha annunciato che rinvier la convocazione del prossimo Consiglio federale, potrebbe tornare in corsa proprio Beretta. Ma oggi saranno Abodi e Simonelli a confrontarsi in assemblea sui rispettivi programmi, portati a conoscenza di tutti i presidenti via lettera nei giorni scorsi. Abodi aveva puntato molto sulla possibilit di occuparsi a tempo pieno della massima divisione, in contrapposizione con la precedente gestione di Beretta caratterizzata dal doppio incarico tra Via Rosellini e Unicredit. Simonelli ha in parte modificato questo schema perch, a sua volta, ha promesso di dedicare tutte le sue energie lavorative alla Lega. A questo proposito, oggi proporr allassemblea di venire compensato, in caso di vittoria, con uno stipendio al 100 per cento variabile, legato esclusivamente allincremento dei ricavi economici ottenuto durante la sua presidenza. AGNELLI VICE I registi delloperazione che ha allargato lofferta politica rappresentata inizialmente solo da Beretta sono stati Adriano Galliani e Lotito. Sullaltro fronte stato soprattutto Andrea Agnelli a spendersi per Abodi. Non a caso potrebbe essere proprio Agnelli il vicepresidente di Lega in caso di vittoria di Abodi. I consiglieri federali invece sarebbero Gino Pozzo (Udinese) e Claudio Fenucci (Roma). Anche lad giallorosso tra i principali sostenitori di Abodi. E stato lui a proporre ufficialmente la candidatura il 20 dicembre in un curioso incrocio nel quale proprio la societ controllata al 40% da Unicredit lavora alla successione di un dirigente della stessa banca (Beretta). Ma sono tanti gli intrecci tra protagonisti di queste elezioni e propriet dei club calcistici. Simonelli consigliere damministrazione di Mediolanum (Fininvest) e Beretta lo stato fino al novembre 2010 della Erg, lazienda petrolifera dei Garrone . SENZA POTERE Sullo sfondo del duello di oggi pomeriggio alcuni addetti ai lavori sottolineano che uno dei punti centrali di questa campagna, cio limpegno a tempo pieno del presidente sicuramente lodevole, ma in un certo modo viene neutralizzato dallo Statuto della Lega Serie A che attribuisce pochissimi poteri al numero uno. Questa suggestione, per, ha spinto sulla scena anche un altro nome, quello di Francesco Ghirelli , esperto dirigente del nostro calcio, ora dg della Lega Pro. Ago e filo, ha ripetuto nei giorni scorsi Ghirelli a chi gli chiedeva se fosse davvero in campo. Oggi si vedr se sar riuscito a cucire qualche consenso.

I PROGETTI A CONFRONTO Scommesse di Lega Torna il Totocalcio?


TORINO. Uno pi politico, laltro pi commerciale: in estrema sintesi questa la differenza dei programmi di Abodi e Simonelli , che tendono entrambe ad aumentare gli introiti della Lega Calcio e cercare di rilanciare il movimento. Diverse le strade e anche i modi con cui presentarle: se Abodi sceglie un documento in cui anticipa i suoi primi centro giorni, elenco fittissimo di iniziative; Simonelli, che ha integrato nel suo progetto quello del manager Luca Scolari (che in caso di sua elezione potrebbe diventare il dg della Lega) e ha sviluppato un business plan che ha, fra i punti fondamentali, il lancio della propria agenzia di scommesse. IL TESORO Unagenzia che potrebbe lavorare direttamente dal sito della Lega e potrebbe Il piano Simonelli sfruttare i marchi ufficiali dei club, un tesoro da valorizzare secondo Simonelli e Scolari. segue logiche Unagenzia che andrebbe a conquistarsi, secondo i programmi, una fetta importante del maggiormente mercato, affiancata da altre iniziative legate ai giochi, come un gratta e vinci ufficiale commerciali e punta della Serie A e videogiochi ufficiali per bar e sale scommesse. C anche il progetto di un sullo sfruttamento dei marchi pure con concorso pronostici che potrebbe rinverdire il vecchio Totocalcio. Tutto teso ad intercettare il flusso di denaro delle scommesse, provando anche a combattere quelle i fast food. Abodi anticipa i suoi primi fuori dal circuito dei bookmaker autorizzate (che secondo uno studio della Fifa in Italia cento giorni e un sono intorno al 70%). programma pi I PANINI Ma nel piano Simonelli c un ampio ventaglio di innovative iniziative commerciali politico per sfruttare a pieno lappeal delle squadre italiane e non solo sui tifosi, ma anche sui turisti che visitano il nostro Paese. La pi curiosa una catena di fast food marchiati con i simboli delle squadre, i Serie A Coffee Restaurant, apertura prima in italia, poi nel mondo dove si esporterebbe il calcio italiano insieme al cibo italiano. Da rivoluzionare anche la vendita degli spazi pubblicitari negli stadi, centralizzandola come fa la Uefa con la Champions League (spesso presa a esempio per il modo con cui confeziona e vende levento). Insomma, Simonelli si presenta con un programma che tende ad aumentare gli introiti e andare oltre i diritti tv. I CENTO Per il suo programma Andrea Abodi, invece, sceglie la formula degli obiettivi da realizzare nei primi 100 giorni di presidenza, mutuando una tempistica usata spesso dai candidati alle elezioni politiche, in particolare quelle statunitensi. Il manager romano ha un ventaglio di proposte molto ampio, estese anche al di l del campo economico, centrato sullaumento dei ricavi televisivi e commerciali. E la riproposizione dellapproccio che ha avuto nel suoi due anni e mezzo alla guida della Serie B. I CONTRATTI Tra le sue intenzioni, ad esempio, c quella di un rapido rinnovo dei contratti collettivi con tutte le componenti: calciatori, allenatori, preparatori atletici e direttori sportivi. Unoperazione che i cadetti hanno portato a termine senza intoppi nelle scorse stagioni. Allordine del giorno anche il tentativo di intensificare i rapporti con il Credito Sportivo per favorire la realizzazione di nuovi stadi e strutture. Poi la creazione di commissioni di lavoro su politica sportiva, diritti tv, riforma delle regole, nuove strategie di marketing. Ed previsto anche un confronto con Ministero degli Interni e Osservatorio sulle modalit di applicazione della Tessera del tifoso. Nei giorni scorsi Abodi ha inviato il suo programma a tutti i presidenti di Serie A e oggi avr modo di illustrarlo in assemblea, cosa che non ha potuto fare il 20 dicembre perch nessuno, nemmeno i club che lo sostengono, avevano avanzato questa richiesta. VACIAGO-SCACCHI

Il Galatasaray vuole Boateng


FEDERICO MASINI

MILANO. Non si placa il momento turbolento per Kevin Prince Boanteg . Il brutto episodio di razzismo che lo ha visto come protagonista la scorsa settimana a Busto Arsizio, ha scosso il centrocampista ghanese a tal punto che gi nelle ore successive al match aveva messo in dubbio la sua permanenza in Italia. Poi, durante la partita di domenica a San Siro, i fischi dei tifosi che lo hanno beccato a ogni azione sbagliata, lo hanno fatto innervosire ulteriormente. E cos, dopo aver ricevuto marted Il ghanese ha insieme a tutta la squadra - una lettera di Galliani nella portato in sede la quale si invitava i giocatori a non lasciare il campo, in proposta del club futuro, in caso di episodi simili a quello di Busto Arsizio turco. Galliani: E (la societ, al di l della solidariet per quanto incedibile accaduto, non ha gradito, per stile, la reazione scomposta del giocatore quando ha calciato la palla verso la tribuna), ecco che ieri pomeriggio Boateng, accompagnato dai suoi agenti fra cui Roger Wittmann , si presentato in via Turati per un summit con Adriano Galliani, Ariedo Braida e pure Massimiliano Allegri . OPZIONE SNEIJDER Il motivo della visita? Ce n pi di uno. Sicuramente il malcontento del giocatore, che comunque in questa stagione non ha reso come sperato, sia per difficolt proprie (la partenza di Ibrahimovic gli ha tolto un importante punto di riferimento), sia per i continui cambi di sistema di gioco da parte di Allegri che lha provato in diverse posizioni, da quella di trequartista ad ala, dal finto centravanti alla mezzala pura (dove il club lo vedrebbe bene per il futuro prossimo). Boateng ha poi portato allattenzione della dirigenza un sondaggio del Galatasaray, vero protagonista di questo mercato di gennaio, una sorta di Psg esotico. La societ turca, infatti, oltre al sogno Sneijder , avrebbe fatto una proposta anche al numero 10 rossonero, mettendo sul piatto un contratto da 4 milioni di euro, praticamente il doppio di quanto percepisce il ghanese al Milan oggi e fino al 30 giugno 2015. Gi in estate Boateng aveva cercato di rinnovare - o meglio -, Lofferta sarebbe di ritoccare il suo stipendio, ma era stato rimbalzato da 15 milioni al Milan e Galliani. Anche ieri lad rossonero rimasto ferreo su 4 al giocatore che questo argomento, ribadendo al giocatore che il Milan Kevin Prince Boateng, 25 anni, avrebbe voglia di in questo momento lo ritiene incedibile, anche di fronte pare aver voglia di cambiare cambiare aria a unofferta di 15 milioni (quella che il Galatasaray aria (Liverani) sarebbe disposto a fare). Curiosit: pare che la squadra allenata da Terim si sia avvicinata a Boateng proprio per volont di Sneijder che avrebbe posto fra le condizioni di un suo trasferimento nel Bosforo la presenza dellamico Boateng. NON SI MUOVE Galliani in serata, prima di raggiungere a cena lamico Preziosi (che fu determinante per lacquisto di Boateng nellestate 2010), ha spiegato che non ci sono novit di nessun genere, Boateng non in vendita, non c nessuna operazione - ha incalzato lad -. Il Galatasaray era a Milano per altre cose, nessuno lha mai chiesto e se lo facessero diremmo di no. Il Boa ha 25anni, fa parte del presente e del futuro del Milan. Insomma, tutto fermo. Per ora. Perch il Milan sa benissimo che per puntare al terzo posto non pu smantellare la squadra e dopo Pato non pu permettersi altre cessioni importanti senza avere in mano gli adeguati sostituti (stessa cosa vale per esempio con Abate ). Se Boateng dovesse portare unofferta concreta da 15 milioni in su, il Milan sicuramente lascolterebbe. Per ora no, cos il giocatore dopo unora e mezzo di incontro ha lasciato scuro in volto la sede con il nuovo no ricevuto per laumento dellingaggio e per aver capito una volta di pi la volont di Allegri (e della societ) di impiegarlo maggiormente a centrocampo che da trequartista. In attesa di nuovi sviluppi.

Sneijder frena leuforia turca


Stefano Pasquino

MILANO. Il Galasataray (per ora) pu attendere. Wesley Sneijder , tramite il suo procuratore, ha deciso di congelare lipotesi turca. Almeno per dieciquindici giorni, in attesa che arrivi lofferta giusta da un club di Premier League, il tutto in ossequio alle raccomandazioni di Louis Van Gaal che, quando scoppi il bubbone del rinnovo con lInter previa spalmatura dellingaggio, lo ha invitato a trovare una squadra che lo mettesse al centro del progetto in uno dei maggiori campionati europei E Il loro campionato il campionato turco non tra i migliori dEuropa, ha non al top in detto al Telegraaf una fonte vicinissima al giocatore. Europa E aspetta Sneijder, va ricordato, alquanto sensibile agli unofferta dalla argomenti del ct dellOlanda, dato che il suo obiettivo Premier League principale nel prossimo anno e mezzo presentarsi al Mondiale in Brasile con la fascia di capitano ben stretta allavambraccio. NODO BUONUSCITA Tra laltro, visto landazzo, anche qualora dovesse trovare un club in Premier, Sneijder, per cambiare aria, chiederebbe una buonuscita allInter. Lo ha gi fatto quando arrivata lofferta del Galasataray e, c da scommetterci, ci riprover pure al prossimo capitolo della telenovela nel tentativo di smussare il niet morattiano sullargomento. Intanto, in attesa che si muova qualcosa da Londra e dintorni - Le rby sta facendo un importante giro di perlustrazione in Inghilterra -, Sneijder ha messo nel cassetto lofferta, alquanto allettante, arrivata da Istanbul, unofferta, quella portata da nal Aysal , presidente del Galasataray, che ha messo tutti daccordo ovvero lInter (per cui sono in caldo 10 milioni, bonus inclusi) ma pure Sneijder che incasserebbe 6 milioni alla firma, a cui verrebbe garantito un contratto triennale da altri 3.5 milioni e che incasserebbe - tanto per non farsi mancare nulla - pure un bonus da 25mila euro a presenza. NOSTRO AL 99% Mentre Sneijder nicchia, da Atteso a Milano il Istanbul arrivano solo certezze: secondo i media locali, tecnico Terim per entro domani arriver la risposta positiva dal giocatore. tentare lultimo Come peraltro garantito da Blent Tulun , ds del club: affondo il Sneijder decider nelle prossime 24 ore se dire s al Galatasaray: Galatasaray. Non posso dire niente di preciso, anche Wesley Sneijder, 28 anni, sta Dovr decidere in se nel 99% dei casi a questo punto le operazioni si vivendo da separato in casa 24 ore chiudono. C una probabilit che Wesley possa venire (Liverani) da noi, non c comunque ancora niente di sicuro n in un senso positivo, n negativo. Direi che abbiamo sensazioni positive. Con lInter c laccordo. Il giocatore sta parlando con la famiglia per prendere la sua scelta definitiva. Ci siamo concentrati su questo affare Sneijder, non posso dire se c un piano B o qualcosa di simile. Nel pomeriggio di ieri si poi capito come quella B fosse quella di Kevin Prince Boateng , tolto per dal mercato da Galliani . ARRIVA TERIM? Che Sneijder stia quanto meno riflettendo provato dalla telefonata fatta ad Amrabat , olandese naturalizzato marocchino, tra i punti di forza del Galasataray: Mi ha chiesto un parere personale sullambiente e informazioni sulle prospettive della societ, soprattutto per quel che riguarda la Champions. A tranquillizzare Yolanthe dopo lanatema piovuto per il suo film scollacciato giudicato blasfemo in Turchia avrebbe provveduto la signora Gertrude Kuyt (il marito Dirk gioca nel Fenerbahe), mentre sempre da Istanbul rimbalza la notizia di un prossimo blitz di Fatih Terim per parlare col giocatore. Il tecnico ieri ad Antalya per unamichevole (vinta dalla sua squadra contro lAlanyaspor per 6-2), potrebbe piombare a Milano nellestremo tentativo di convincere Sneijder. Nel caso, sarebbe lennesimo colpo di scena nella vicenda. riproduzione riservata

PRONTO UN CONTRATTO FINO AL 2017 Samp, idea quinquennale per Icardi I miei agenti al lavoro per laccordo
PAOLA BALSOMINI

BOGLIASCO. Fumata grigia tendente al bianco: laccordo tra lattaccante Mauro Icardi e la Sampdoria si concluder entro domani, tanto che gli agenti del giocatore, Ulisse Savini e Abian Morano , sono rimasti a Genova per incontrare nuovamente i vertici di Corte Lambruschini. Ieri mattina lamministratore generale Rinaldo Sagramola e il direttore sportivo Carlo Osti hanno gettato le basi dellofferta: 400 mila euro a stagione pi bonus con allungamento del contratto fino al 2017 (lattuale accordo prevede 60 mila euro pi premi). Lincontro si concluso intorno alle La societ non ha 11.45, poi i due agenti hanno sottoposto la proposta fretta ma largentino allattaccante che andrebbe a guadagnare la stessa salito agli onori cifra degli altri giovani blucerchiati Obiang e Krsticic . della ribalta dopo la Con ogni probabilit gi oggi verr formulata una doppietta alla Juve controfferta che dovrebbe avvicinarsi invece allo stipendio percepito dal centrocampista Roberto Soriano , che ha rinnovato prima di Natale ma con parametri pi alti visto che il giocatore andava in scadenza. Discorso diverso per Icardi, visto che la Sampdoria non ha fretta di chiudere, avendo gi blindato il bomber fino al 2015. Un ulteriore ritocco ma nulla pi, quindi, anche perch la societ non ha alcuna intenzione di uscire dai propri parametri, essendo tranquilla di poter contare sul baby bomber per altri due anni e mezzo. Nessun tira e molla, allo stesso tempo, come ha dichiarato lo stesso Icardi: Non ho ancora firmato ma i miei agenti stanno lavorando per raggiungere laccordo. CINQUINA Nelle prossime ore quindi si attende la fumata bianca che a questo punto dovrebbe arrivare prima del match in programma domenica sera contro il Milan. Reduce dalla bella doppietta con la Juventus, largentino ieri pomeriggio rimasto precauzionalmente a riposo per un affaticamento ma contro i rossoneri ci sar. Al suo fianco ci sar ancora il brasiliano Eder che nel primo tempo contro gli Allievi si messo in mostra segnando due gol (la partitella terminata 5-0, con doppietta di Savic e gol di Austoni ). Delio Rossi non ha mischiato le carte e non ha fatto pretattica, confermando in toto la squadra che domenica ha battuto la Juventus, con lunica eccezione di De Silvestri che partir titolare la posto dello squalificato Berardi . Non ci saranno rivoluzioni, quindi, anche perch lo stesso tecnico aveva anticipato che il 3-5-2 non sarebbe stato utilizzato soltanto contro i bianconeri e la riprova arrivata dallamichevole di ieri, spesso interrotta dal tecnico blucerchiato per aggiustare movimenti e situazione tattiche. Delio Rossi, tra laltro, non pu nemmeno contare su molte alternative visto che in attacco sia Maxi Lopez sia Pozzi sono infortunati e contro il Milan ancora una volta andr in panchina lattaccante della Primavera Savic.

SI ACCENDE IL MERCATO Le due milanesi tornano a farsi dispetti Contatti incrociati per Lodi e Ramirez
MILANO. Un anno fa era Tevez , quindi la disputa per Silvestre a inizio estate e poi la tregua a fine agosto con lo scambio Pazzini - Cassano . Ora che il mercato tornato nel vivo, Milan e Inter hanno ricominciato a pestarsi i piedi a suon di sondaggi, sorpassi e dispetti nelle trattative di mercato con il Milan che mercoled ha messo a segno il primo colpo, acquistando dallEmpoli la met dellazzurro Under 21 Saponara , seguito da alcuni mesi proprio dai cugini nerazzurri. ORA LODI Nella giornata di ieri, invece, Adriano Galliani - che punta anche a due ex nerazzurri come Balotelli e Santon -, oltre a Lagente del regista passare il pomeriggio con Boateng , ha incontrato in catanese ha tarda mattinata lagente di Christian Zaccardo , incontrato prima Alessandro Moggi , che cura per gli interessi anche di Galliani e poi Francesco Lodi , il regista messo nel mirino dallInter Ausilio. Si lavora che per, per parola di Massimo Moratti mercoled comunque in vista sera, non arriver in questo mercato perch il Catania non intende privarsene anche se dellestate ieri c stato un nuovo incontro fra Ausilio e lo stesso Moggi. Ebbene, il Milan ha chiesto informazioni al procuratore sul 28enne napoletano cresciuto nel vivaio dellEmpoli, proprio in ottica estate, visto che come eventuale alternativa di De Jong per la seconda met della stagione non ci sono speranze per la ferrea volont del Catania. Al di l dellinteresse - confermato da Galliani in serata - un gesto che ha il sapore di manovra di disturbo e di risposta nei confronti dellInter che nella giornata di mercoled aveva sondato il terreno per Gaston Ramirez (scambio con Alvarez ), trequartista ex Bologna oggi al Southampton, entrato nelle grazie proprio del Milan. BOTTA E RISPOSTA Tecnicamente parlando i due giocatori non si discutono, ma lutilit, in vista della prossima stagione, meno. Il Milan con le caratteristiche di Lodi ha Montolivo . Il giocatore del Catania in estate avr gi compiuto 29 anni e appare difficile pensare che la societ rossonera, che sta ragionando a un ringiovanimento generale, punti a un quasi 30enne per la panchina. LInter, invece, ha bisogno urgente di un regista classico (e Ramirez non lo ) e in futuro di una prima punta giovane che possa dare il cambio a Milito (e luruguaiano non neanche questo tipo di giocatore). Ramirez un trequartista pi offensivo di Sneijder , pi vicino a una seconda punta, ma lInter con Cassano , Palacio e Coutinho appare per ora ben coperta. Si vedr, anche perch la soluzione pi semplice potrebbe essere quella inversa, con Lodi in estate allInter, come eventuale alternativa di qualit agli altri centrocampisti, e Ramirez in rossonero a completare il pacchetto offensivo. F.M.

il mercato dei rossoneri Kucka e Perin i piatti forti della cena Galliani-Preziosi
FEDERICO MASINI

MILANO. Non poteva mancare la cena - periodica s, ma nel mese di mercato dal sapore sempre particolare... - fra Adriano Galliani ed Enrico Preziosi . Ieri sera i due amici si sono ritrovati e hanno fatto il punto della situazione, con il Milan sempre attento ai movimenti in uscita del Genoa, con giocatori che potrebbero fare comodo ai rossoneri in vista della seconda met della stagione come il mediano Juraj Kucka (classe 87), ma anche in ottica futura come il portiere Mattia Perin (92). TASSELLO IMPORTANTE Galliani tornato alla carica su Kucka, il centrocampista slovacco ritornato ai livelli che gli valsero lattenzione dellInter un paio di stagioni fa (i nerazzurri acquisirono la sua compropriet, salvo poi non portarlo mai a Milano e rivenderlo nel giugno scorso completamente al Grifone per le prestazioni scadenti dellannata passata). Questanno Kucka ha ripreso a macinare chilometri e a sfornare gare dalto Chiesto anche livello, tant che ha conquistato una maglia da Granqvist destinato titolarissimo nella squadra di Del Neri . Proprio il suo alla Dynamo Kiev, rendimento fa pensare che Preziosi, invischiato nella offerto Acerbi. Il lotta per non retrocedere, non voglia privarsi a cuore Newcastle per leggero del suo centrocampista, andando quindi Santon vuole 15 incontro alle richieste di Galliani come nel recente milioni. Frenata su Abate e Antonini passato: basti pensare che Constat fu ceduto in prestito con diritto di riscatto lo scorso giugno dopo che il Milan seppe del grave infortunio riportato da Muntari (a tal proposito, si parlato anche del riscatto del guineano). Il Genoa non pu indebolirsi troppo e la dimostrazione sta nel mercato che la societ rossoblu sta attuando, con tre acquisti gi confezionati come Pisano , Matuzalem e Floro Flores . MA NON SOLO Galliani e Preziosi, comunque, ne hanno parlato e probabilmente ci riaggiorneranno anche perch le due societ hanno messo sul tavolo altre opzioni. Innanzitutto Perin. Il Milan ha individuato nel portiere del Pescara, in prestito dal Genoa, il profilo giusto per la porta del futuro. Nazionale Under 21, Perin ha superato a pieni voti gli esami del girone dandata ( un bel portiere la chiosa di Galliani) e i rossoneri vorrebbero Il centrocampista Juraj Kucka, chiudere a breve per una compropriet, come fatto mercoled per Saponara 25 anni (Ansa) Mattia Perin, 20 dellEmpoli, a met col Parma (a proposito, oggi il trequartista sar a Milano anni, in prestito al Pescara per le visite mediche per Galliani ricorda Kak ). Il dirigente rossonero ha (Pegaso) poi chiesto informazioni sulla situazione di Granqvist , il difensore svedese che ha gi trovato da prima di Natale un accordo con la Dynamo Kiev. Il trasferimento confezionato, ma manca proprio il s definitivo del Genoa e il Milan ha provato a inserirsi, offrendo a Preziosi il centrale Acerbi , gi in compropriet fra i due club. Attenzione poi a Luca Antonelli (87), terzino sinistro cresciuto proprio nel settore giovanile del Milan. Il ragazzo interessa e potrebbe tornare dattualit nel caso non si sblocchi loperazione Santon . CIFRE ALTE Ieri lagente del terzino ex interista ha incontrato il Newcastle per sondare il terreno e portare lofferta del Milan. Primo approccio freddino, nel senso che il club inglese non vorrebbe cedere ora Santon e per questo ha sparato 15 milioni, praticamente il doppio di quanto pensava di mettere sul piatto il Milan. Una cifra che i rossoneri non potrebbero intascare neanche dalla cessione di Ignazio Abate allo Zenit di Spalletti . I russi hanno avanzato una richiesta, proponendo 10 milioni, ma finora il Milan ha risposto picche: Lo Zenit ha fatto unofferta e gli abbiamo detto no. Antonini -Galatasaray? No, penso restino entrambi, la frase di ieri di Galliani che sulla loro situazione sta prendendo evidentemente tempo. Lad ha anche stoppato lo scambio Zaccardo Mesbah : Zaccardo non arriva nella maniera pi assoluta. Destro ? Affare difficile. Pi semplice puntare sui giovani di casa: Cristante e Petagna faranno parte della rosa della prima squadra dellanno prossimo. ROBINHO RINNOVA? A corredo, ieri sera Sky ha intervistato Mino Raiola che, oltre a rispondere nuovamente a Berlusconi su tema Balotelli (Non una mela marcia, una ciliegina; Berlusconi, con quelle parole, ha sbagliato, ha fatto una gaffe), ha svelato un possibile sviluppo della vicenda Robinho dopo lo stop alle trattative per un ritorno in Brasile: stato tolto dal mercato, anzi da febbraio potrebbe rinnovare il contratto con il Milan. Lattuale accordo scade nel 2014, il prolungamento potrebbe essere unarma in favore dei rossoneri quando in estate si tratter nuovamente la possibile cessione al Santos.

quando in estate si tratter nuovamente la possibile cessione al Santos.

Vuoi Balotelli? Prima c lInter


STEFANO PASQUINO

MILANO. LInter segna il territorio intorno a Balotelli . E lo fa per bocca del ds Ausilio che, proprio nei giorni in cui ha preso vigore il sogno da parte di De Laurentiis e Mazzarri di portarlo a Napoli, ha provveduto con piglio notarile a ricordare come Moratti - in base allormai celeberrima clausola Martins - ha il diritto di prelazione per riportare a casa Supermario semplicemente pareggiando lofferta di qualsiasi acquirente che busser in futuro alla porta del City: Il diritto di prelazione c ed esiste - le parole di Ausilio a Panorama.it -. Se lInter decider di esercitarlo sar Il ds Ausilio: Il una scelta che verr fatta nel momento in cui il City diritto di prelazione dovesse decidere di cederlo. Balotelli tecnicamente esiste. Se il City pu andare bene al fianco di qualsiasi attaccante. Mario Balotelli con Massimo ceder Mario, clausola Pensare oggi a un ritorno di Supermario pare del tutto Moratti. In base alladiritto di toccher a noi Martins, lInter ha il prematuro, tuttavia non va dimenticato come lInter sia prelazione (Ansa) decidere se proprio in cerca di un centravanti che possa raccogliere esercitarlo leredit di Milito e che, a tal proposito, abbia gi avviato le pratiche per avvicinare Edin Dzeko (che corrisponde in pieno allidentikit tracciato da Stramaccioni a Moratti) e ha pure effettuato un sondaggio su Leandro Damio . MARIO CILIEGINA Non un segreto poi che Moratti sia un grande estimatore di Mario e che sia il primo a sperare che il ragazzo inizi a farsi notare anche per quanto combina in campo (ieri ha conquistato le attenzioni dei tabloid per i suoi capelli biondo ossigenati) e non solo per le cosiddette Balotellate. Ieri intanto ha provveduto Mino Raiola a indossare i panni dellavvocato difensore: Berlusconi ha sbagliato quando ha parlato di lui come una mela marcia - ha spiegato il procuratore a Sky -. Forse la sua frase stata motivata da uno stress da elezioni, si fatto sfuggire una cosa in cui non pensa e non crede, penso sia stato soltanto una gaffe. Berlusconi di frutti si intende poco, Mario una ciliegina. Il futuro? Sono stato anche una settimana fa a Manchester e per il City sempre considerato incedibile. Le possibilit che torni in Italia sono allo 0000,1% e dico questo solo perch nel calcio non si sa mai. Il Napoli? Sono loro che stanno parlando di Balotelli, ma credo sia difficile che Mario arrivi in Italia e siccome Napoli in Italia... Ibrahimovic dopo aver visto laddio di Ciro Ferrara mi disse portami a Napoli, il San Paolo uno stadio incredibile, come lo Raiola gela gli laffetto dei tifosi ma, in questa fase della sua carriera - ripeto -, difficile, se non acquirenti: Resta impossibile che Mario vada a Napoli. incedibile. Le IDEA QUINTERO La strettissima attualit porta alla ricerca di un regista alla luce del niet possibilit che torni del Catania per Lodi . A tal proposito, ieri c stato un incontro tra Ausilio e Delli Carri , in Italia sono allo ds del Pescara, utile per tenere vivo il discorso Quintero . Il Pescara ha chiesto invece 0000,1% notizie su Livaja che per stato gi promesso allAtalanta. In lizza restano Valdes (Parma) e Jorginho (Verona), ma lobiettivo dellInter resta sempre Paulinho per cui verranno dirottati tutti i soldi derivati dalla cessione di Sneijder nel disperato tentativo di strappare il s del Corinthians. SCHELOTTO E MARIGA Non essendoci risorse per altri affari, tutte le trattative in piedi procedono faticosamente. Emblematico quanto sta accadendo con Schelotto . LInter, per venirne a capo, ha provato ieri a includere nellaffare pure Mariga ma lAtalanta, che valuta Schelotto 6 milioni e mezzo, di contropartita ne accetta solo una e quella Livaja. Di fatto quindi le parti sono ancora distanti 3 milioni. La sensazione comunque che, stante la volont del giocatore, laffare alla fine si far. Discorso simile per Juan Pablo Carrizo , destinato a sostituire Castellazzi (out per 3 mesi), per cui la Lazio ha chiesto cinquecentomila euro. SPRINT BELLOMO Inter che infine guarda al futuro e, per questo ha accelerato le pratiche per Nicola Bellomo , talento del Bari in compropriet col Chievo. Mercoled Ausilio ha incontrato lagente del ragazzo, e lobiettivo, visti i rapporti col Chievo, quello di rilevare il 50% di propriet del Bari valutato 2,5 milioni, inserendo nella trattativa un giovane del vivaio. A complicare il tutto, lintromissione di Genoa e Roma che vanta ottimi rapporti con il club pugliese (a cui ha appena prestato Tallo ). LInter per non molla, nella speranza di non rivivere la vicenda Saponara , che oggi effettuer le visite mediche con il Milan. riproduzione riservata

si bloccato gargano e milito andra in panchina Inter, emergenza totale


MILANO. A una moria di giocatori cos, non si assisteva dai tempi di Rafa Benitez . Mercoled si era fermato Samuel (risentimento al tendine dAchille), ieri toccato a Gargano che non si allenato a causa del riacutizzarsi di un problema muscolare alla coscia: niente di drammatico, daccordo, ma, considerato che allorizzonte si stagliano gi la gara di Coppa Italia col Bologna e lo scontro diretto con la Roma allOlimpico, luruguaiano difficilmente verr rischiato. Cos, tra squalificati ( Ranocchia e Juan Jesus ), indisponibili ( Alvarez , Castellazzi , Gargano , Luruguaiano Nagatomo , Samuel, Stankovic pi Coutinho che ieri lamenta il ha svolto parte della seduta in gruppo) e ostracizzati ( riacutizzarsi di un Sneijder ), col Pescara, Stramaccioni dovr fare a problema meno di dieci giocatori, praticamente una squadra. muscolare alla PANCHINA MILITO E i dubbi non finiscono qui, coscia. Il Principe e Mudingayi, rientrato considerato che pure Milito non ancora al meglio e dopo il lungo stop, pare quindi destinato alla panchina con la conferma di non sono al meglio. Palacio e Cassano . Come spiegato, lultima pessima Dieci gli notizia recapitata dallo s t a f f medico al povero indisponibili Stramaccioni arrivata dal centrocampo, dove si bloccato pure Gargano. In settimana tornato in gruppo Gaby Mudingayi ( out da Belgrado, 8 novembre, a causa della doppia lesione al collaterale interno del ginocchio sinistro e alladduttore destro) per Luruguaiano Walter Gargano, 28 anni (LaPresse) lex del Bologna pu essere al massimo disponibile per un posto in panchina. Cos, per affiancare capitan Zanetti , ballottaggio a due tra Duncan e Mariga con il primo favorito, nonostante difetti ancora di esperienza, per un paio di buoni motivi: in primis perch Stramaccioni stravede per lui (prova ne la decisione di stoppare, almeno fino a nuovo ordine, il prestito al Livorno), poi perch nella gara di coppa Italia col Verona, Duncan stato promosso a pieni voti, mentre Mariga bocciato allintervallo. JONATHAN E SILVESTRE Piuttosto, gli eventi costringeranno Stramaccioni a riproporre Jonathan di fronte ai loggionisti di San Siro dopo lerrore sesquipedale di Udine, il tutto nella speranza che il popolo tifoso, alla luce della grande emergenza che ha colpito la squadra, abbia un po di pazienza verso il brasiliano, che entro fine mese, torner in patria dove ha ancora parecchi estimatori. Qualora, come certificato dalle prove fatte ieri nel bunker della Pinetina, Stramaccioni voglia proseguire con la difesa a tre, la contemporanea squalifica di Ranocchia e Juan Jesus, unita allinfortunio di Samuel porter di nuovo tra i titolari pure un altro giocatore sul mercato, ovvero Matas Silvestre , tenuto finora in disparte proprio per la presenza di trattative legate al suo nome. Anche in questo caso laddio per vicino: non infatti un segreto che linteressato intenda trovare asilo a Napoli. S.P. riproduzione riservata

lo svedese ha cambiato idea Celik: Il mio futuro? A Pescara Un punto a S.Siro sarebbe oro
Ivano Di Sciascio

PESCARA. Ha il morale alle stelle il Pescara che domani affronter, in notturna, lInter nellanticipo della prima gara del girone di ritorno. Il successo con il Catania, seguito da quello al Franchi contro la Fiorentina, hanno fatto compiere un grosso passo avanti in classifica e hanno accresciuto lautostima dei giocatori biancazzurri. Tra essi, soprattutto quella di Mervan Celik , Under 21 svedese, di origine turca, che ha Volevo conquistato i tifosi con le due reti che hanno propiziato i recenti successi. Nella andarmene perch conferenza stampa di ieri il centrocampista svedese ha annunciato: Resto qui, ho un non giocavo. Non contratto con il Pescara e intendo rispettarlo. Volevo andarmene perch non giocavo. Non intendo parlare di chiedetemi i motivi, nessuno me li ha mai spiegati, stavo in panchina e basta. Non intendo Stroppa, ora c parlare di Stroppa perch fa parte del passato. Ora c Bergodi, una persona molto Bergodi e io cerco diretta. Mi dice sempre cosa fare in campo ed io cerco di ripagare la sua fiducia. Con tre di ripagare la sua fiducia gol fatti in 8 presenze il capocannoniere del Pescara, insieme con Weiss , e ora spera di continuare a stupire. Domani affrontiamo una squadra molto forte, per noi scendiamo in campo sempre per vincere. A San Siro sar dura, ma ci proveremo... Un punticino sarebbe oro. ANCORA RUSSO Nellallenamento disputato ieri mattina al Vestina, sono tornati insieme ai compagni, e quindi disponibili, Weiss e Terlizzi che mercoled avevano terminato in anticipo la seduta per problemi muscolari. Per quanto riguarda lundici che scender in campo a S.Siro, Bergodi pare intenzionato a osservare il precetto squadra che vince non si tocca, salvo la sostituzione dellappiedato Togni . In ballottaggio Colucci , favorito, e Cascione , mentre avanzano la candidatura per un loro utilizzo Zanon , Blasi e Vukusic . Non poche perplessit ha suscitato nellambiente pescarese la designazione dellarbitro Russo , a causa degli episodi verificatisi durante lincontro Torino -Pescara (3-0) nel corso del quale tra il fischietto di Nola e il difensore pescarese emersero delle divergenze che portarono allespulsione del giocatore pescarese, e successiva squalifica.

Al lavoro anche in piscina: Voglio tornare prima Ogbonna brucia in acqua


TORINO. Angelo Ogbonna lavora in acqua per bruciare le tappe e quindi cercare di anticipare il suo ritorno in campo. Lo stopper, che dopo la convalescenza per lintervento di riduzione dellernia inguinale subito a dicembre ha cominciato il lavoro di recupero, alle prese anche con una fase rieducativa in piscina, dove le potenziali problematiche osseoarticolari vengono ridotte grazie alla presenza della gravit ridotta ai minimi termini. In teoria il ritorno in campo del centrale, finora sempre ottimamente sostituito da Rodriguez, previsto per linizio di febbraio. Attraverso il sito ufficiale granata, il difensore ha espresso il suo ottimismo sulla tempistica che lo separa dal ritorno allattivit. Spero di rientrare prima del previsto. Sto lavorando con profitto, mi auguro di tornare presto per dare una mano ai miei compagni e raggiungere con loro il nostro obiettivo stagionale che come tutti sanno la salvezza. Ogbonna, ovviamente, alterna al lavoro in acqua la preparazione atletica in palestra. Il difensore con ogni probabilit vivr questanno la sua ultima stagione in granata. Valutato circa 20 milioni di euro dal presidente granata Urbano Cairo, corteggiatissimo in Italia (Juventus, Milan, Napoli e Fiorentina) e allestero, dove un paio di club della Premier League hanno messo gli occhi su di lui, tra cui il Manchester United. M.BO riproduzione riservata

Olivera? Toro o Siena


MARCO BO

TORINO. La sfida Torino-Siena delle 12.30 di domenica in realt stata ulteriormente anticipata. Nel senso che con il mercato che impazza a mille, gli incroci e le sfide nelle trattative tra i due club si moltiplicano. Ecco i quattro nomi, tanto per venire subito al sodo, che sono stati, sono e saranno ancora al centro delle attenzioni di torinesi e toscani: il centrocampista e lattaccante bianconero Gaetano DAgostino ed Emanuele Calai , il centrocampista della Fiorentina Ruben OIivera e lattaccante viola Seferovic . POKER SERVITO Entriamo nelle quattro situazioni specifiche partendo da DAgostino. Lesperto regista senese, contattato anche dal Toro man mano che si rendeva conto di quanto fosse difficile strappare Almiron al Catania, ormai ai dettagli per la firma con il Pescara. Il club abruzzese ha rotto gli indugi ed ormai a un passo dallassicurarsi le geometrie del centrocampista. Ma DAgostino non il solo senese che interessa il Toro perch come si avuto gi modo di scrivere negli ultimi giorni con diversi aggiornamenti, nel mirino dei granata entrato Calai, peraltro cresciuto proprio nelle giovanili del Torino. Il ds Gianluca Petrachi avrebbe bussato al Siena rendendosi conto che il suo collega, il ds Antonelli , aveva iniziato a dare i numerini come in gastronomia per sentire le richieste di tutti coloro che sono interessati alla punta. Tra i primi a muoversi Napoli e Palermo che si batterebbero per restare in pole position con il Toro in terza battuta. E passiamo cos dai due giocatori di propriet toscana a due obiettivi comuni di Toro e Siena: Olivera e Seferovic. PAROLA DI ROGGI Che per il centrocampista uruguagio ci sia di fatto una corsa tra questi due club non pi un mistero. A ribadirlo pubblicamente stato ieri lo stesso agente del centrocampista, Moreno Roggi , che a calciomercato.it ha detto: Al momento non abbiamo parlato con la Fiorentina, confermo linteresse sia del Torino che del Siena, vedremo dunque quale societ scegliere: preciso che dalla corsa per Ruben si tolto ufficialmente il Pescara, le altre restano opzioni valide. Credo che comunque si possa affermare che Olivera andr via dalla Fiorentina, non ci Col club dei Della sono molti dubbi in tal senso. Da Firenze sostengono Valle in ballo pure che il giocatore preferirebbe il Torino al Siena anche Bakic, che smania alla luce del fatto che per lasciare Firenze vorrebbe per Firenze, e resta serrata la corte a El andare via in modo definitivo. Il Siena, che deve monetizzare le cessioni, compresa quella prossima di Hamdaoui. Ancora Larrondo alla Fiorentina stessa, non intenderebbe incedibile Almiron spendere per il cartellino delluruguagio. Di qui la corsia granata diventerebbe preferenziale. Olivera un centrocampista di esperienza in grado di offrire sia quanti che qualit anche se i meccanisimi del centrocampo di Ventura non sono cos facilmente assimilabili per cui linserimento nel gioco torinista non sarebbe cos automatico. FLUIDIFICANTE BAKIC A far pendere la bilancia tra Siena e Toro verso i granata, c poi da segnalare il fatto che con molta probabilit Marko Bakic , talento montenegrino Under 21 acquistato a settembre in compropriet proprio con il club viola, la prossima settimana dovrebbe finire proprio a Firenze dove convinto che grazie al modulo di Montella , che non prevede solo due centrocampisti bens tre, supportati da due esterni, potrebbe in teoria trovare quello spazio che al Toro non ha mai avuto. Tanto per arricchire e articolare ulteriormente il quadro, da sottolineare che Siena e Torino sono interessate al viola Seferovic, giovane svizzero che pu giostrare nel doppio ruolo di seconda punta piuttosto che esterno. INTRECCI VIOLA Merita infine un capitolo a parte la situazione dellattaccante della Fiorentina, El Hamdaoui , marocchino, ora impegnato in Coppa dAfrica. Non con tempi immediati, proprio per il fatto che a gennaio
Il suo procuratore dice che lascia la Fiorentina. E Cairo con i viola tratta spesso...

sar inutilizzabile, il Toro potrebbe tornarci sopra proprio negli ultimissimi giorni di mercato e provare laffondo qualora le altre operazioni per rinforzare il reparto offensivo non fossero andate a buon fine. (Ha collaborato Brunella Ciullini)

Sergio Almiron, 32 anni Haris Seferovic, 20 anni Ruben Olivera, 29 anni, centrocampista della Fiorentina (Liverani) Marko Bakic, 19 anni Monir El Hamdaoui, 27 anni

Il SIENA domenica allOLIMpICO Iachini punta su Rosina


GENNARO GROPPA

SIENA. Il Siena sogna di ripetere quanto avvenuto nella stagione 2006/2007 quando i bianconeri, per lunica volta nella loro storia, riuscirono a espugnare il terreno di gioco dei granata grazie ad una doppietta di Mario Frick. Da allora le due squadre si sono affrontate altre tre volte nel capoluogo piemontese, tra serie A e serie B, col bilancio di due pareggi e di un successo per i padroni di casa. Mancano appena due giorni alla gara, ma difficile dire quale Siena si vedr in campo domenica. Tutto legato al mercato, con almeno tre cessioni che sembrano imminenti. Punto fermo della formazione di mister Iachini sar certamente Alessandro Rosina, ex capitano del Toro, che nei giorni scorsi non si sbilanciato pi di tanto su una sfida che pu anche toccarlo dal punto di vista emotivo e sentimentale: Non penser al fatto che giocher contro una squadra che per me stata molto importante, quanto al fatto che al Siena servono punti per risalire in classifica. Al suo fianco dovrebbe giocare Calai. Se larciere e Larrondo avranno gi lasciato Siena ci sar spazio per Bogdani, titolare anche domenica scorsa a Milano, con Paolucci pronto a dar manforte nella ripresa. Intanto ieri la squadra ha giocato una partita di allenamento contro la formazione Primavera, segnando sei reti con Belmonte, Rosina, Ribair Rodriguez, Paolucci, Reginaldo, Terzi. Proprio questultimo (come Vitiello) attende buone notizie dal Tnas: sentenza il 14 gennaio, la speranza quella di vedere ridotta la squalifica (3 anni e 6 mesi).

Pozzi-Sansone il giorno verit


ALESSANDRO BARETTI

TORINO. La definizione delloperazione nella giornata odierna sarebbe sorprendente, alla luce dei molti discorsi ancora in ballo, ma la possibilit non va esclusa a priori. La sostanza del discorso, infatti, non cambia: la Sampdoria vuole Gianluca Sansone quanto il Torino in pressing su Nicola Pozzi . Una situazione ideale per trovare una quadra. Su quali basi, per? Ecco, su questo verteranno i discorsi tra i due club, questoggi a Milano nellambito del consiglio di Lega. Le parti si sono lasciate, mercoled Nicola Pozzi, 26 anni, stato Oggi a Milano mattina, con la richiesta formulata dal Torino di ricevere pi volte sondato dal Torino, incontro decisivo tra Pozzi in prestito. Mentre la Samp vorrebbe rilevare la sul mercato. In questa Samp e Torino met del cartellino di Sansone di propriet del Torino sessione Cairo spera (laltra del Sassuolo). Una soluzione che ai granata finalmente di portarlo a vestire potrebbe anche stare bene, mentre pi marcate sono le resistenze dei la maglia granata (Pegaso) blucerchiati, poco propensi a liberare Pozzi con la semplice formula del prestito. La seconda possibilit, quindi, porta a uno scambio di compartecipazioni. Met Pozzi a Torino in cambio di met Sansone alla Sampdoria. In questo caso sarebbe Cairo a dover tirare fuori qualcosa, per oliare loperazione. Lex neroverde infatti costato 1,6 milioni di euro, mentre per aprire una compropriet su Pozzi i liguri chiedono circa 2 milioni. Cifra che teoricamente andrebbe raddoppiata, se il presidente granata fosse intenzionato ad acquisire per intero lattaccante che, in questo campionato, ha segnato un gol e proprio contro il Torino. I CONTRATTI Va per tenuta in considerazione una variabile che pu portare a uno sconto sul prezzo del cartellino di Pozzi. Che con la Sampdoria ha un contratto che si aggira sul milione lanno. A differenza di Sansone, che dal Torino prende sui 400 mila euro. Una differenza che finisce per incidere anche sulla valutazione del cartellino dei due giocatori. La giornata sar quindi decisiva per capire su quali basi decoller la trattativa. Teoricamente, come si diceva, in grado di chiudersi gi questa sera. Se anche Le societ vogliono Torino e Sampdoria troveranno laccordo, viene per difficile pensare a un immediato chiudere le trasferimento dei due attaccanti. Dove per immediato si intende prima di Torino-Siena in operazioni, ma non programma domenica alle 12.30. Questo perch Pozzi fermo per almeno una settimana. si trova laccordo Con Sgrigna passato al Verona e Diop in infermeria per tre settimane, contro i toscani sulla formula dello scambio. Per Calai Ve ntura si ritroverebbe con due soli attaccanti a disposizione. Leventuale ufficializzazione delloperazione, insomma, dovrebbe comunque arrivare dopo il prossimo c il nuovo sorpasso del Napoli turno di campionato. INTRIGO CALAIO Che il Torino frema per larrivo di un riferimento centrale per lattacco sancito dal fatto che, contestualmente alla trattativa per Pozzi, c sulo piatto unofferta per Emanuele Calai : 2,5 milioni di euro, tanti quanti ne ha messi sul piatto il Palermo. Tra i due litiganti sembrerebbe per godere il Napoli, ieri tornato in vantaggio per il centravanti del Siena. Nulla ancora definito, comunque: anche sul fronte Calai sar determinante la giornata odierna. Che potr offrire novit importanti anche sul destino di Rolando Bianchi . Se Calai dovesse finire al Napoli, il Palermo si ributterebbe con decisione sul capitano granata. Il quale, a meno di offerte contrattuali faraoniche, non pare avere cos intenzione di lasciare il Torino gi a gennaio. Sullo sfondo, sempre per il reparto offensivo, non si abbandona del tutto la pista Livaja , sul quale comunque avanti il Siena. Ogni altra pista per lattacco in questo momento congelata. Da quella che porta a Budan (Palermo), a quelle che conducono a Floccari (Lazio) e Ardemagni (Modena ma di propriet del Catania). riproduzione riservata

DISTORSIONE GINOCCHIO E CAVIGLIA E Diop fermo 20 giorni


TORINO. Poteva andare peggio a voler vedere il bicchiere mezzo pieno. In effetti il giorno dopo la grande paura per Abou Diop, procuratosi laltro giorno una doppia distorsione a caviglia e ginocchio destro, le notizie del bollettino medico non sono cos gravi come sarebbe potuto essere. E, al netto di ulteriori esami strumentali a scongiurare altre problematiche, il bomber senegalese se la caver con tre settimane di stop. Bicchiere mezzo pieno, si diceva, perch quando c di mezzo una distorsione al ginocchio lincubo delle lesioni, totali o parziali dei legamenti, sempre incombente. Il comunicato del Torino parla dunque di uno stop forzato di tre settimane: La risonanza magnetica cui stato sottoposto Abou Diop ha rilevato una lieve distorsione del ginocchio destro dellattaccante, con distorsione del menisco capsulare Abou Diop, 19 anni: una mediale. Inoltre ha evidenziato una distrazione tibio tarsica destra, con lesione presenza in A (LaPresse) di primo grado capsulolegamentosa antero-esterna e distrazione capsulolegamentosa interna. Tra una settimana si potr sapere con maggior certezza se i tempi di recupero del calciatore sono contenuti entro le tre settimane dal trauma, oggi previste. Una vera sfortuna per Diop e Ventura visto che proprio a inizio settimana il Torino ha ceduto Alessandro Sgrigna al Verona e quindi le possibilit per lafricano di aumentare il minutaggio dopo gli otto minuti allOlimpico con la Roma erano sensibilmente cresciute. Per Diop, invece, ecco questa batosta che lo costringe a rinviare ancora la giusta occasione per far vedere in maniera piena ci che vale contro i grandi. M.BO riproduzione riservata

LESTERNO CONTESO ALLA JUVE STABIA Il Novara vede... Verdi


TORINO. C mezza serie B che insegue il giovane granata Simone Verdi. Lala dallo scatto importante, il piede delicato e il fiuto per la porta, ha numerosi corteggiatori e non certo per caso. Il ragazzo ha classe da vendere ed questa la ragione principale per cui ci sono almeno tre club del campionato cadetto che sperano di strappare il s al Torino e al calciatore che in compropriet con il Milan. Detto che pure la Ternana ci spera, le maggiori possibilit di aggiudicarsi lasta sono quelle del Novara e della Juve Stabia con i piemontesi che ieri hanno affondato il piede sullacceleratore guadagnando metri importanti sulla concorrenza. Il Torino valuta ma al momento non pu far altro che aspettare. Anche perch dopo essersi liberato di cinque pedine e dovendo affrontare domenica il Siena privo di cinque Simone Verdi, 19 anni: 2 squalificati, il club granata non pu certo permettersi il lusso di lasciar partire stagione al Toro (LaPresse) in settimana Verdi. Ma c un altro particolare non trascurabile. Il Torino non pu indebolirsi per cui la sensazione che Verdi potr partire soltanto nel caso in cui il ds Petrachi avr gi a portata di mano, oltre che di portafoglio, unalternativa ritenuta pi congrua secondo i parametri venturiani che vedono lesperienza sicuramente tra quelli pi rilevanti. In questa ottica si devono leggere i sondaggi fatti con la Fiorentina per largentino Llama, di propriet del Catania, ed Estigarribia, della Sampdoria con la quale in essere anche laffare Sansone-Pozzi. Il paraguayano piace molto al Torino ma la societ blucerchiata ha fatto sapere che il giocatore non da considerarsi in vendita, raffreddando bruscamente le intenzioni degli emissari granata. M.BO riproduzione riservata

IL RUOLO DI VICE GILLET Granata in pressing per riavere Benussi


MARCO BO

TORINO. Jean Franois Gillet ha nervi saldi come lacciaio. A testimoniarlo c il suo straordinario girone dandata dove alla sbavatura di Napoli si deve sommare solo la giornata no con il Milan. Perch nervi dacciaio? Perch il semplice fatto che il portiere belga si alleni e giochi a questi livelli, nonostante il peso psicologico di chi sa che da un momento allaltro potrebbe vivere uno stop improvviso alla carriera, non pu essere derubricato a fattore trascurabile. Le vicende legate al secondo filone barese di Scommessopoli, infatti, dallaltro giorno lo vedono tra coloro che Il Toro sempre pi dovranno rispondere di frode sportiva in concorso e, in deciso a prestare seguito, la procedura destinata a passare dal canale Gomis in B o Lega della magistratura ordinaria a quello della giustizia Pro affinch possa sportiva dove si rischia non solo se si stati fare esperienza protagonisti di un reato ma anche se, essendone a conoscenza, non ci si attivati per denunciare il fatto. Facile intuire con queste premesse perch il Torino abbia deciso di intensificare le proprie attenzioni sul ruolo del portiere in questa delicata finestra del mercato di gennaio. Se il rischio di un eventuale stop per deferimento nel girone di ritorno sembra piuttosto remoto, il campionato di serie A finir il 19 maggio e radio giustizia sportiva indica in giugno il mese in cui potrebbero diventare operativi gli eventuali provvedimenti del Procuratore Federale, Stefano Palazzi , anche vero che nel ruolo del portiere il Toro ha un punto di domanda a livello di sicurezza alle spalle di Gillet. Il giovane Lys Gomis infatti digiuno di A e praticamente di B: solo una presenza questanno a Siena, contro i toscani, nella partita secca di Coppa Italia in cui i granata persero per due a zero subendo leliminazione con una squadra imbottita di riserve con Ventura che si era premurato di far rifiatare gran parte dei titolari che a distanza di tre giorni avrebbero giocato il derby allo Juventus Stadium. Ecco dunque farsi strada lidea di prestare Gomis a qualche squadra del campionato cadetto per tesserare in granata un estremo difensore desperienza. Un giocatore quindi disposto a fare il secondo di Gillet senza particolari problemi ma comunque pronto per garantire una certa sicurezza in caso di bisogno. Dal pianeta dei cadetti, da segnalare anche la proposta di Enrico Guarna , portiere dellAscoli. Ma la lista di coloro che sono stati individuati come appetibili vede in cima ai pensieri dei dirigenti granata due portieri accomunati dallessere in scadenza di contratto: il palermitano Francesco Benussi , che lanno scorso ha difeso la porta del Torino nella seconda parte della stagione e il romanista Bogdan Lobont . Leggermente indietro come indice di gradimento il bolognese Gianluca Curci , di propriet Roma con contratto in scadenza nel 2014 e Ferdinando Coppola , ora al Milan ed ex granata ma con lhandicap di essere reduce dal grave infortunio al ginocchio che obblig lanno scorso il Torino a tesserare proprio Benussi. La sensazione che la prossima settimana potrebbe essere quella giusta per chiudere loperazione del portiere. riproduzione riservata

scommessopoli Lanzafame pro Gazzi Era contrario: pianse


SIMONE DI STEFANO

ROMA. I rumors si rincorrevano, lo spogliatoio del Bari spaccato, secondo alcuni addirittura in 3 fazioni differenti nel decidere se lasciare la partita alla Salernitana o vincere. I pro combine (praticamente quasi tutti), gli indecisi e i contrari. quanto emerge dai verbali degli interrogatori contenuti negli atti dellinchiesta barese chiusa in queste ultime ore. C un passaggio dellex barese Davide Lanzafame, lunico a parlarne anche in procura federale, che a Palazzi dice: Esisteva unaltra fazione contraria a finalizzare laccordo, e tra questi individuo i calciatori Gazzi, Gillet e Stellini. Al contrario Andrea Masiello ha rivelato: Gazzi aveva detto s, ma poi dopo la partita non ha voluto i soldi. Ma a salvare Gazzi ci pensa Lanzafame che al pm federale Palazzi dice: La stessa mia situazione di disagio visse anche Gazzi, che addirittura mentre stavamo recandoci al cinema scoppi in pianto. I magistrati gli credono e archiviano il granata. Particolare la posizione dellex tecnico Antonio Conte: Ci prese uno per uno per ammonirci a comportarci correttamente, dice sempre Lanzafame. Al contrario, Vitali Kutuzov spiega ai magistrati: Conte ci disse che lui era con noi anche se non avessimo dato il massimo impegno, dal momento che avevamo gi vinto il campionato. Conte disse questo a tutta la squadra perch credo avesse sentito qualche voce che circolava negli spogliatoi. Lo stesso Kutuzov parla di Gillet: Ricordo che in qualit di capitano propose di non giocare al massimo in quanto gemellati con la tifoseria e avevamo gi vinto il campionato. E ancora: Gillet e Stellini mi proposero di prendere soldi ma non accettai: 2000 o 3000 euro.

Caraglio al Pescara: fatta


ANTONINO MILONE

STAVOLTA il Catania, tradizionalmente legato alle novit in salsa argentina, dovr alzare bandiera bianca. Nel duello per Milton Joel Caraglio , 24 anni, attaccante con passaporto italiano di propriet dei Rangers Talca cileni, lha spuntata il Pescara. Giusto due giorni fa lo stesso calciatore era sbarcato in Italia con la ferma volont di chiudere laccordo con un club di casa nostra, per poter giocare l dove aveva sempre sognato. E cos, in meno di 48 ore, il destino si compiuto: oggi Caraglio si recher in Abruzzo per visite mediche e firma del contratto. Sar un prestito con diritto di riscatto: lunica controindicazione, sulla quale peraltro in pochi credono Visite e firma per e che eventualmente rilancerebbe le quotazioni largentino. E la catanesi, che i test odierni non convincano il club prossima settimana biancazzurro sulla bont della scelta, considerato partir lassalto a lultimo infortunio al ginocchio, rimediato dalla punta tre Budan anni fa allorch si ruppe il crociato. Ma la voglia del giocatore tanta, al pari del desiderio del ds Daniele Delli Carri di garantire subito al tecnico Cristiano Bergodi un centravanti di spessore. Le manovre di mercato del Pescara non si fermano qui: dopo aver incontrato ieri i manager di Igor Budan , la prossima settimana Delli Carri conta di chiudere lintesa, mentre per ora lattaccante croato stato bloccato dal Palermo in vista del prossimo turno di campionato. MOSSE ROSANERO A proposito del club siciliano: ieri la coppia Lo Monaco - Cattani era a Milano per una serie di incontri. Fermo restando che, prima del rilancio del Napoli nel pomeriggio, il Palermo sembrava aver messo le ali sul fronte Calai , i rosanero hanno incassato il rinvio dellaffare Marica : a giugno, per, la pista legata allattaccante dello Schalke 04 si riaprir. Capitolo Buonanotte : il trequartista italo-argentino spinge per lasciare il Malaga, cos Lo Monaco nutre fiducia sulla buona riuscita dellaffare. E mentre il presidente Zamparini annuncia di voler puntare sul duo Ilicic - Hernandez per la squadra del prossimo futuro, in giornata sar presentato Dossena , arrivato in prestito con diritto di riscatto dal Napoli. Per Sorrentino , intanto, oggi in Lega lamministratore delegato rosanero incontrer il presidente del Chievo, Luca Campedelli : resta la richiesta di 5 milioni per il cartellino, anche se ai veneti piace parecchio Kurtic , mentre Brienza conteso da Siena e Verona. Con la Lazio, inoltre, vivo il duello per Guido Pizarro , mediano italo-argentino del Lanus. Il centrocampista cileno Carlos Labrin sar Palermo: Marica prestato al Colo Colo. arriva a giugno. ALTRE TRATTATIVE S e r g i o G a s p a r i n , LAtalanta si amministratore delegato del Catania, sicuro: A avvicina a gennaio nessuno dei nostri giocatori migliori partir. N Sampirisi. Siena allattacco di Perbet Lodi , n gli altri big. Intanto si lavora in uscita, con lufficialit della cessione del giapponese Morimoto allAl Nasr e con le possibili partenze di Potenza (lo Spezia molto vicino) e Capuano . La Roma sta per cedere Marquinho al Gremio: in cambio, oltre al A sinistra lattaccante centrocampista under 20 Fernando il ds Sabatini potrebbe opzionare pure argentino Milton Caraglio, 24 Saimon , difensore centrale classe 1991. Slitta a oggi la fumata bianca per il anni (Ap) Il centravanti croato passaggio dellattaccante argentino Larrondo alla Fiorentina: 1,5 milioni al Igor Budan, 32 anni (Ansa) Siena per met cartellino, oggi sar praticamente ufficializzato pure il trasferimento di Della Rocca alla corte di Iachini , con Olivera possibile ulteriore innesto (Torino permettendo). In prospettiva, intanto, i viola hanno ingaggiato il terzino sinistro Zanon (classe 96) dal Venezia. A proposito del Siena, il club bianconero lavora gi al dopo Calai : in cima alla lista c il 28enne francese Jrmy Perbet , legato ai belgi del Mons fino al 2016 e lestate scorsa trattato dal Parma. Altri nomi meno caldi sul taccuino sono quelli di Livaja (di cui lInter ha parlato col Pescara ma che nellaffare Schelotto dovrebbe passare allAtalanta) e Caracciolo (Brescia). Quanto alle genovesi, la Sampdoria insiste con la Fiorentina per Cassani , mentre il Genoa potrebbe non fermarsi allinnesto di Manfredini in difesa: piace molto Portanova , tanto pi che Granqvist sembra sempre pi diretto verso la Dinamo Kiev. In uscita pure Sampirisi : c lintesa con lAtalanta per il prestito, ora va convinto il giocatore. Nodo Farias : lesterno dattacco brasiliano, ora in prestito al Padova,

vorrebbe rientrare al Chievo, mentre il club biancorosso spinge per trattenerlo. Nel frattempo i veneti sondano Mariga (Inter). In attesa dellassalto di Independiente e Racing Avellaneda, lattaccante colombiano Dorlan Pabon lascer comunque il Parma: anche lEspanyol si iscritto alla corsa con unofferta interessante. Su Belfodil c lo Stoccarda. Udinese: per Perea duello col Bologna. ha collaborato STEFANO CARINA riproduzione riservata

ATALANTA ACQUISTI Canini (d, Genoa); Giorgi (c, Palermo) CESSIONI Manfredini (d, Genoa); Peluso (d, Juventus) OBIETTIVI Jankovic (c, Genoa), Ljvaia (c, Inter); Marrone (d, Juventus)

BOLOGNA ACQUISTI CESSIONI Pisanu (d, Montreal Impact) OBIETTIVI Bizzarri (p, Lazio); Della Rocca (c, Fiorentina); Moscardelli (a, Chievo); Sansone (a, Torino); Sorrentino (p, Chievo)

CAGLIARI ACQUISTI CESSIONI Larrivey (a, Atlante) OBIETTIVI Cabrera (c, Nacional); Dianda (c, Ternana)

CATANIA ACQUISTI CESSIONI Morimoto (a, Al Nasr) OBIETTIVI Caraglio (a, Rangers Talca); Pongracic (c, Osijek) CHIEVO ACQUISTI CESSIONI Viotti (p, Cremonese) OBIETTIVI Bizzarri (p, Lazio); Brienza (c, Palermo); El Kaddouri (c, Napoli); Farias (a, Padova); Kurtic (c, Palermo); Mannini (Siena)

FIORENTINA ACQUISTI Rossi (a, Villarreal); Vecino (c, Nacional) CESSIONI OBIETTIVI Aubameyang (a, Saint Etienne); Icardi (a, Sampdoria); Larrondo (a, Siena); Schelotto (c, Atalanta); Van Wolfswinkel (a, Sporting Lisbona); Wolski (c, Legia Varsavia) GENOA ACQUISTI Floro Flores (a, Granada); Manfredini (d, Atalanta); Matuzalem (c, Lazio); Pisano (d, Palermo) CESSIONI Alhassan (d, Udinese); Anselmo (c, Palermo); Canini (d, Atalanta); Merkel (c, Udinese) OBIETTIVI Andreolli (d, Chievo); Bellusci (d, Catania); Biagianti (c, Catania); Bianchi (a, Torino); Fernandez (d, Napoli); Floccari (a, Lazio); Marchese (d, Catania); Portanova (d, Bologna); Schelotto (c, Atalanta); Vargas (a, Napoli); Zarate (a, Lazio) INTER ACQUISTI Rocchi (a, Lazio) CESSIONI

OBIETTIVI Andreolli (d, Chievo); Campagnaro (d, Napoli); Lodi (c, Catania); Meireles (c, Fenerbahe); Paulinho (c, Corinthians); Peruzzi (d, Vlez); Schelotto (c, Atalanta); Sorrentino (p, Chievo)

JUVENTUS ACQUISTI Peluso (d, Atalanta) CESSIONI Lucio (d, San Paolo) OBIETTIVI Borriello (a, Genoa); Drogba (a, Shanghai Shenhua); Gabbiadini (a, Bologna); Immobile (a, Genoa); Llorente (a, Athletic Bilbao); Osvaldo (a, Roma); Walcott (a, Arsenal) LAZIO ACQUISTI CESSIONI Matuzalem (c, Genoa); Rocchi (a, Inter) OBIETTIVI Arshavin (a, Arsenal); Icardi (a, Sampdoria); Kuzmanovic (c, Stoccarda); Lampard (c, Chelsea); Malouda (c, Chelsea); Nainggolan (c, Cagliari); Pizarro (c, Lanus); Xandao (d, Sporting Lisbona) MILAN ACQUISTI CESSIONI Pato (a, Corinthians) OBIETTIVI Chiriches (d, Steaua); Drogba (a, Shanghai Shenhua); Nainggolan (c, Cagliari); Osvaldo (a, Roma); Poli (c, Sampdoria); Strootman (c, Psv); Villa (a, Barcellona); Zaccardo (d, Parma) NAPOLI ACQUISTI Armero (c, Udinese) CESSIONI Aronica (d, Palermo); Dossena (c, Palermo) OBIETTIVI Andreolli (d, Chievo); Astori (d, Cagliari); Burdisso (d, Roma); Calai (a, Siena); Floccari (a, Lazio); Lopez (d, Arsenal Sarand); Neto (d, Siena); Velazquez (d, Independiente); Zaccardo (d, Parma) PALERMO ACQUISTI Anselmo (c, Genoa); Aronica (d, Napoli); Dossena (c, Napoli) CESSIONI Bertolo (c, Cruz Azul); Giorgi (c, Atalanta); Pisano (d, Genoa) OBIETTIVI Bianchi (a, Torino); Borriello (a, Genoa); Buonanotte (a, Malaga); Calai (a, Siena); Immobile (a, Genoa); Jonathan (c, Inter); Marica (a, Schalke 04); Pizarro (c, Lanus); Romulo (c, Fiorentina); Sorrentino (p, Chievo) PARMA ACQUISTI CESSIONI OBIETTIVI Ampuero (d, Universitario Deporte); Boly (d, Auxerre); Mendes (d, Sporting Lisbona); Renzetti (d, Padova) PESCARA ACQUISTI Bianchi Arce (d, San Lorenzo); DAgostino (c, Siena) CESSIONI OBIETTIVI Ardemagni (a, Modena); Barreto (a, Udinese); Budan (a, Palermo); Caraglio (a, Rangers Talca); Grozav (a, Petrolul Ploiesti); Kozak (a, Lazio); Kucka (c, Genoa); Ljvaia (c, Inter); Padoin (c, Juventus)

ROMA ACQUISTI CESSIONI Tallo (a, Bari) OBIETTIVI Adryan (a, Flamengo)

SAMPDORIA ACQUISTI CESSIONI OBIETTIVI Bellusci (d, Catania); Bianchi (a, Torino); Cassani (d, Fiorentina); De Ceglie (d, Juventus); Lucchini (d, Atalanta); Schelotto (c, Atalanta); Ziegler (d, Lokomotiv Mosca)

SIENA ACQUISTI CESSIONI Campagnolo (p, Cesena); DAgostino (c, Pescara) OBIETTIVI Acquafresca (a, Bologna); Brienza (c, Palermo); Della Rocca (c, Fiorentina); Di Michele (a, Chievo); Livaja (a, Inter); Longo (a, Espanyol); Nico Lopez (a, Roma); Olivera (c, Fiorentina); Perbet (a, Mons); Seferovic (a, Fiorentina); Uvini (d, Napoli) TORINO ACQUISTI CESSIONI Agostini (d, Verona); De Feudis (c, Padova); Gorobsov (c, Nocerina); Migliorini (d, Como), Sgrigna (c, Verona) OBIETTIVI Almiron (c (Catania); Ardemagni (a, Modena); Barreto (a, Udinese); Benussi (p, Palermo); Calai (a, Siena); Ceccarelli (d, Cesena); Curci (p, Bologna); Donadel (c, Napoli); El Hamdaoui (a, Fiorentina); Floccari (a, Lazio); Livaja (a, Inter); Mariga (c, Inter); Olivera (c, Fiorentina); Pozzi (a, Sampdoria); Siligardi (c, Livorno); Tissone (c, Sampdoria) UDINESE ACQUISTI Alhassan (d, Genoa); Merkel (c, Genoa) CESSIONI Armero (c, Napoli) OBIETTIVI Ghoulam (d, Saint-Etienne)

Idea Lampard La Fiorentina non dice no


FIRENZE. Neppure un anno fa in tanti scappavano dalla Fiorentina. Ora sono tanti i nomi, al di l dei colpi gi messi a segno da Prad&Macia (ultimo Pepito Rossi), accostati al club. Nomi pure di forte suggestione, da Osvaldo a Bale, peccato gli ingaggi siano vette irraggiungibili per i parametri viola. Vale anche per lultimo nome, Frank Lampard, icona del calcio di Sua Maest, stipendio da 5 milioni di sterline, che non ha rinnovato col Chelsea. La Fiorentina tornata appetibile motivo di orgoglio per i Della Valle: grazie al gioco, al progetto, non solo per il fascino di Firenze che ha sempre sedotto gli inglesi compresi Lampard e consorte spesso in vacanza in Toscana. Borja Valero lo definisce perfetto per il nostro gioco ma il mercato lo lascio alla societ. E il presidente esecutivo viola Cognigni dice: Lampard un campione, non nascondo che al mio amico Corvino pi di una volta chiesi se era possibile prenderlo ma lui neppure mi rispondeva. Lattuale crisi economica impone scelte con idee e un ragazzo oltre 30 anni pu esser lesatto connubio tra costi e esperienza. Detto ci non ho chiesto Lampard a Prad e Macia, non spetta a me scegliere i giocatori, abbiamo 2 direttori con idee molto chiare che sanno come, dove, quando intervenire. B.C.

IL CASO COPPA ITALIA La Corte di giustizia scontenta la Roma


STEFANO CARINA

ROMA. Improponibile. Cos ieri la Corte di Giustizia federale ha dichiarato il ricorso avanzato dalla Roma riguardo alla sede di Fiorentina-Roma di coppa Italia (che si disputer quindi a Firenze il 16 gennaio come previsto dalla Lega di serie A), sottolineando di non poter intervenire in alcun modo a causa dei limiti fissati dallordinamento di settore alla propria potestas iudicandi. Non sono bastate due ore di audizione nelle quali la difesa giallorossa - orchestrata dal legale Antonio Conte e dal dg Franco Baldini - ha ricalcato latto di significazione, firmato dallad Fenucci, spedito nei giorni scorsi alla Lega di Serie A, nel quale si richiedeva di porre rimedio allerrore. La posizione della societ romana era chiara: Avevamo un diritto da tutelare, che era quello che veniva assegnato dal calendario e che prevedeva il fatto di giocare in casa. E la concomitanza di cui si parla suona male perch quando si gioca a distanza di otto giorni (dalla gara della Lazio allOlimpico, ndr) non pu esserci, le parole di Baldini. Ma la Lega si sempre opposta indicando che andava valutata la concomitanza nel turno della manifestazione non quella della data, posticipata per esigenze televisive della Rai che ha acquisito i diritti e che trasmette le gare in prima serata. Alla fine, chi avrebbe potuto dirimere la questione, la Corte Federale, ha invece ritenuto inammissibile il ricorso. A nulla valso dunque il precedente presentato dalla Roma che prendeva in considerazione ledizione dello scorso anno (in quel caso per si trattata degli ottavi di finale) quando il 13 dicembre si disput Milan-Reggina e il 19 dello stesso mese, Inter-Verona, entrambe le gare con sede a Milano. La Lega di A ha per fatto muro. Ieri, in sede di dibattito era rappresentata dal legale Stincardini. Per la Fiorentina, presenti invece gli avvocati Bruni e Galli (che lavora nello studio Stincardini, ndc). A Trigoria, la cosa non passata inosservata. Della serie: via Rosellini si difesa con chi ha fatto il regolamento e la Fiorentina con un legale che lavora nello studio di chi ha fatto il regolamento. Amareggiato lavvocato Conte che nella serata di ieri, attraverso il social forum, Twitter, ha replicato alla sentenza: Non sono abituato a commentare sentenze che rispetto per principio, ma dopo tre ore la Corte ha deciso di non decidere. Lingiustizia resta su norma chiara.

IL MERCATO DEI PARTENOPEI Napoli, oggi stretta per Calai Armero: Una grande occasione
Raffaele Auriemma

NAPOLI. Mario Balotelli per il dopo Edinson Cavani? Mazzarri ha gi benedetto larrivo del bad boy (Sarebbe stimolante allenarlo), ma ieri il Matador andato anche oltre: Io e Mario, che coppia. Come criticarlo? La coppia Cavani-Balotelli sarebbe una macchina da gol impossibile da neutralizzare per qualsiasi altra squadra in serie A. Balotelli un grande giocatore - ha aggiunto il Matador al Tg1 - e non va condannato per qualche errore che commette. Mi piacerebbe giocare con lui, perch un campione ed un giorno si toglier grandi soddisfazioni anche in Nazionale. Ma le voci di mercato raccontano di un accerchiamento dei grandi club, in pressing su Cavani soprattutto il Real Madrid: De Laurentiis di fronte a 63 milioni messi sulla scrivania, dir nuovamente di no, oppure sar costretto a cedere? Il presidente mi ha dato tanta fiducia e adesso anche una risposta importante per i miei obiettivi. Aver saputo che ha rifiutato quella offerta, mi ha reso ancora pi calmo, mi fa stare bene: non penso ad altro. Spero di stare qui ancora un bel po, mi godo tutto in questa citt che ti d una spinta in pi, Cavani dice, ma non si esprime in maniera del tutto compiuta, lasciando il dubbio sulle sue intenzioni prossime: desidera andar via, oppure che il Napoli gli costruisca una squadra competitiva? CERTEZZE Soltanto il tempo chiarir il futuro del Napoli e di Cavani. Pablo Armero, 26 anni Nellattualit c un acquisto fatto ed un altro che aspetta solo lannuncio: (Bartoletti) Pablo Armero ed Emanuele Calai. Ieri il colombiano ha raggiunto la clinica Villa Stuart di Roma, dove era atteso dallo staff sanitario del club, per verificare lassenza di lesioni. Tutto ok, il nuovo esterno del Napoli ha lasciato la clinica per trasferirsi nella sede della Filmauro, dove lo attendeva il presidente De Laurentiis per la firma sul quadriennale da 1.3 milioni (pi bonus) a stagione. E un momento importante per la mia carriera, vado a giocare in una grande citt e in una grande squadra, me ne parlano tutti bene. Il Napoli pu lottare per lo scudetto, lobiettivo di ogni anno. Sono a disposizione di Mazzarri, stato il primo commento dellArmero napoletano, nel mentre si infilava sullauto che lo ha portato a Napoli e dove oggi svolger il primo allenamento. Sul fronte Calai c stato un improvviso colpo di coda di De Laurentiis. Quando il bomber del Siena si era ormai rassegnato ad abbandonare lidea Napoli per abbracciare la proposta del Palermo (aveva preferito i rosanero al Torino perch tornava nella sua citt), il patron ha modificato la proposta che il collega senese Mezzaroma aveva spedito al mittente. Non pi prestito con diritto di riscatto in caso di qualificazione in Champions, bens prestito con obbligo di riscatto a 1.7 milioni. Ieri c stato un lungo colloquio tra Alessandro Moggi e Riccardo Bigon allinterno di una saletta dellhotel milanese Principe di Savoia, dove sono stati messi a punto tutti i dettagli del contratto che domani sar ufficialmente reso noto: De Laurentiis e Mezzaroma parleranno a margine della riunione di Lega dellaffare Calai e, probabilmente, anche del difensore Neto che, per, ha parecchie offerte dallestero.

DOPO LA CONDANNA PER RAZZISMO Pozzo difende Danilo: Uno scandalo


UDINE. Gianpaolo Pozzo arrabbiato per la condanna inflitta in Brasile a Danilo (un anno con la condizionale) per razzismo ai danni di Manoel, giocatore di colore dellAtletico Parana. E ridicola e assurda, fuori da ogni logica - sottolinea il patron dellUdinese -. Danilo un ragazzo serio, con noi non ha mai avuto alcun atteggiamento incivile o irrispettoso. Dovrebbe intervenire la Fifa. BRASCHI: IL RAZZISMO E ASSURDO Il razzismo talmente assurdo che mi sembra strano che si possano pensare ancora cose del genere, ma la mia opinione su quello che doveva fare larbitro a Busto Arsizio. Larbitro deve fare larbitro, non possiamo caricarlo di ogni responsabilit. Il derby di Roma fu sospeso dal questore, cos il designatore Braschi su Pro Patria-Milan. Promossi gli arbitri di porta: Hanno diminuito gli errori in percentuale importante, non credevo potessero andare cos bene. I tanti cartellini gialli? Aumentano perch ci sono sempre pi atteggiamenti censurabili: si simula di pi, ci si tuffa di pi. LND: NASCE IL DIPARTIMENTO FEMMINILE E nato il Dipartimento Calcio Femminile quale articolazione della Lega Nazionale Dilettanti. E un risultato indispensabile in conseguenza della criticit cui versa il movimento - ha dichiarato il presidente Lnd, Tavecchio - la trasformazione stata richiesta dalle societ. Il progetto vedr impegnata tutta la Lega. UNDER 18: KO IN RUSSIA Un gol nel recupero ha condannato lUnder 18, battuta 2-1 a San Pietroburgo dalla Russia. La squadra di Evani fuori dalle semifinali del Memorial Granatkin, nonostante il vantaggio con Cristante. Padroni di casa aiutati da due rigori, il secondo parato da Falcone, che nulla ha potuto sulla ribattuta di Anuchin. Oggi Italia-Iran per i piazzamenti dal 5 all8 posto. ECCO LA FIORENTINA SCHOOL (bc) Sar attiva dal prossimo anno la Fiorentina School, liceo scientifico a indirizzo sportivo realizzato dal club viola insieme allIstituto Scolopi di Firenze: Sar aperto a tutti, non vogliamo far crescere i nostri ragazzi con lidea che calciando bene un pallone possano ottenere tutto ha detto il presidente esecutivo viola Mario Cognigni presentandolo con lad di Promesse Viola, Vincenzo Vergine.

Sfida alla Juve La Lazio c


SIMONE DI STEFANO

ROMA. Campionato e Coppa Italia, tornano le epiche Juventus-Lazio 13 anni dopo lultimo scudetto biancoceleste vinto sui bianconeri. Lazio anti-Juve? Noi non siamo anti-nessuno, soltanto pro-Lazio, continua a glissare Vladimir Petkovic , preferendo volare a bassa quota. Ma a fine gennaio le due contendenti entreranno nel vivo con lantipasto di Hernanes: coppa Italia, una sfida che torna ad avere il sapore del Concentriamoci classico. sullAtalanta per PRECEDENTI Un incrocio che negli ultimi 20 anni ha stiamo andando significato la vittoria finale del trofeo: nel 1995 fu la forte: se Juve a eliminare i biancocelesti di Zeman in semifinale continuiamo con e a vincere poi la sua nona e ultima Coppa Italia. Nel questo passo... 1998, nel 2000, nel 2004 e nel 2009 ebbe la meglio la Lazio che poi festeggi anche in finale. Insomma, vincere questa sfida negli ultimi anni ha significato per i due club unipoteca sul successo finale. Ma la Lazio cova anche la rimonta in campionato, pur se Petkovic continua a ripetere: Parler di scudetto quando lo avremo vinto meritatamente, ma sappiamo che possiamo vincere con chiunque. La sua Lazio ha gli stessi punti di quella vincente di Eriksson , anche se al giro di boa lo svedese era solo a -1 dalla Juve. Stiamo facendo una stagione molto buona, cerchiamo di andare avanti con questo ritmo forte, ora pensiamo allAtalanta. Ragionando cos e mantenendo un livello di prestazioni alto, potremo andare lontano, ha detto ieri Hernanes ai media brasiliani. Step by step (alla Petko), e Confronto diretto in una missione per il girone di ritorno: fare pi punti in trasferta. Coppa Italia ma BUNKER OLIMPICO Come a Risiko, la Lazio ormai allOlimpico ha messo la bandierina Petkovic pensa allo da un pezzo e a conti fatti la squadra che tra le mura amiche ha vinto pi di tutti, 8 volte. scudetto Aggiungendo il pareggio con il Torino (lunica sconfitta con il Genoa), lOlimpico ha regalato alla Lazio 25 punti, 2 in pi di Napoli e Fiorentina, 3 in pi della Juventus allo Stadium. La differenza con i bianconeri la sta facendo il rendimento fuori casa, dove Petkovic ha pescato 8 punti in meno di Conte . Il mercato di gennaio una mano potrebbe darla, il presidente Lotito smorza le velleit: Si fanno tanti nomi, ma siamo coscienti di avere un organico in grado di competere con tutti. Lo dimostrano i risultati e la qualit del gioco che la Lazio esprime. Al momento il ds Tare concentrato a sfoltire la rosa di 4-5 elementi, tuttavia si fa il nome di Casemiro e il patron non esclude nulla: Linserimento di qualsiasi giocatore, qualora dovesse avvenire, sempre legato non solo alle sue potenzialit atletico-agonistiche, ma alla moralit e alla compatibilit economico-finanziaria. Oggi, lo spogliatoio ha un equilibrio, si creata una corrente empatica che non vogliamo alterare.

DALLE SEDI Palermo: Dossena arriva ed subito tra i titolari


PALERMO. Prima seduta con i nuovi compagni per Dossena, per lui gi pronta una maglia da titolare. Buone notizie per Gasperini che ha recuperato anche Miccoli, il capitano ieri si allenato in gruppo. Seduta regolare pure per Brienza, Ujkani, Morganella e Garcia che nei giorni scorsi avevano lavorato a parte. Sempre indisponibile Donati, che ha continuato a svolgere allenamento differenziato. ATALANTA PRESENTATI CANINI E GIORGI Presentati a Zingonia Canini e Giorgi: il primo torna allAtalanta dopo essere cresciuto nelle giovanili, il secondo lerede di Schelotto sulla fascia. E proprio questultimo potrebbe essere gi in capo a Roma contro la Lazio. A centrocampo rientra anche Carmona dalla squalifica. In difesa Raimondi al posto di Bellini infortunato. BOLOGNA GARICS E ANTONSSON IN DIFESA Pioli ritrova Perez dopo la squalifica e Diamanti in salute, oltre a Gabbiadini, per la delicatissima sfida col Chievo. In difesa Garics e Antonsson sembrano favoriti rispetto a Motta e Sorensen. Atteso Gilardino a quel gol che pu sbloccarlo, dopo 6 gare senza reti e una sola marcatura nelle ultime 13. CAGLIARI AVRAMOV TRA I PALI Test contro la Primavera per saggiare le condizioni del campo ad Is Arenas. Due tempi da 30 ciascuno. Il risultato finale stato di 3-0 per il Cagliari. Le reti di Pinilla, Ibarbo e Nainggolan. Domenica, contro il Genoa, spazio per Avramov in porta, al posto dello squalificato Agazzi. Sulla trequarti, al posto di Cossu, anchegli appiedato dal giudice, agir Nainggolan. Ariaudo continua nel differenziato a causa dei problemi al retto femorale. CATANIA DOPPIETTA DI DOUKARA Partitella di 45 con la Primavera, ieri pomeriggio, per il Catania a Torre del Grifo. In campo i giocatori non utilizzati nella gara di xoppa Italia con la Lazio. Il test si concluso sul 5-0 con doppietta di Doukara e gol di Castro, Keko e Spolli. Il resto della truppa ha svolto, invece, una seduta di recupero. In ripresa Alvarez, rientrato in gruppo. Stamane lunica seduta odierna, a porte chiuse. CHIEVO DRAME, HETEMAJ E FREY A PARTE Allenamento pomeridiano ieri a Peschiera per il Chievo in vista dellanticipo di domani a Bologna. Dram, Frey e Hetemaj hanno svolto lavoro differenziato e difficilmente potranno essere a disposizione. Corini dovr inoltre rinunciare a Dainelli, squalificato. FIORENTINA RODRIGUEZ RITORNA AL CENTRO Per la trasferta di Udine Montella ritrova Rodriguez che ha smaltito la squalifica: gli far posto Tomovic. Resta in forte dubbio Pizarro dopo linfortunio alla caviglia subito domenica: oggi nuovo decisivo esame per il cileno, in preallarme Migliaccio come nella partita vinta a Palermo. GENOA IMMOBILE A SEGNO TRE VOLTE Amichevole con la Primavera, 6-2 per la prima squadra grazie a una tripletta di Immobile e alle reti di Jorquera, Melazzi e Piscitella. Prima della gara lunga seduta video e riscaldamento con particolare attenzione per i calci dangolo con il neo acquisto Manfredini protagonista. Oggi seduta pomeridiana a porte chiuse. UDINESE

MANCA SOLTANTO RANEGIE Avr limbarazzo della scelta Guidolin per allestire lUdinese che affronter la Fiorentina. Tutti, infatti, sono a disposizione, con leccezione di Ranegie, reduce da una grave reazione allergica che lo ha costretto a un breve ricovero. Il giocatore ieri ha lavorato a parte.

E sempre Panini Coi giovani in pi


STEFANO CARINA

ROMA. Parole dordine: tradizione e passione. Come ogni anno, uno dei momenti pi attesi da chi ama il calcio. Luscita dellalbum Panini con la collezione di figurine dedicata ai protagonisti del campionato di calcio italiano, infatti, un evento che unisce bambini e adulti. Tra chi si avvicina per la prima volta a scoprire il magico mondo del ce lho, ce lho, mi manca e altri che invece lhanno fatto diventare una vero e proprio hobby, la differenza minima e lobiettivo unico: completare la raccolta. PUNTO DI PARTENZA Ieri a Roma, alla presenza dei vertici del calcio italiano - dal presidente di Lega Serie A, Maurizio Beretta , al numero uno dellAic, Damiano Tommasi , al direttore generale della Lega Pro, Francesco Ghirelli , al presidente dellAssoallenatori, Renzo Ulivieri - labum Panini ha svelato la copertina della sua 52 edizione della collezione di Le squadre figurine. In questa raffigurata limmagine della Primavera al loro penisola italiana - i cui particolari sono resi ancor pi debutto Kit per realistici da un originale effetto a rilievo - e le foto dei campi di calcio per i calciatori bandiera delle 20 squadre di Serie A, pi fedeli posizionate in corrispondenza delle citt ospitanti i relativi club. Questa nuova collezione rappresenta per noi un punto di partenza, nonostante la sua storia oltre cinquantennale - ha spiegato Antonio Allegra , direttore mercato Italia della Panini - Per la prima volta, tutti gli enti legati al mondo del calcio italiano sanciscono lufficialit della raccolta e la ricchezza del prodotto e le iniziative ad esso collegate ne sono la testimonianza. E poi largo ai giovani della Primavera, una ribalta per i futuri campioni del nostro campionato e poi la scelta di un giovane per ogni squadra da El Shaarawy a Florenzi , da Insigne a Juan Jesus . TIMORE E SOLLIEVO Allegra non nega che nei mesi passati il timore di perdere la licenza a favore della Topps, un mito americano che da decenni produce le figurine dei giocatori di baseball e di football, sia stato molto reale: Il pericolo c stato, inutile negarlo. Abbiamo dovuto effettuare una trattativa con la Lega e alla fine labbiamo spuntata. E forse anche per questo motivo che lunica nota dolente questanno laumento del prezzo del pacchetto. Una bustina con 6 figurine costa 0,70 euro, mentre un album costa 2,50 euro. In vendita, per, disponibile anche uno speciale pack, contenente lalbum e 36 figurine, al prezzo di 3,50 euro: una scelta obbligata per i trend macroeconomici - ha spiegato il direttore mercato della Panini - ma visto che nella bustina ci sono 6 figurine e non 5, costa meno e la collezione pi corta e completare lalbum questanno coster meno. Bella limmagine data da Renzo Ulivieri, presidente dellAssociazione Italiana Allenatori Calcio: Nonostante il progresso che ci porta inevitabilmente ad utilizzare sempre con pi frequenza i computer, le figurine sono come il quotidiano e i libri: cose da tenersi strette il pi possibile. NON SOLO FIGURINE Alledizione Calciatori 2012-2013 legata poi liniziativa a premi Calciatorincampo, a cui sar possibile partecipare semplicemente raccogliendo le bustine vuote della raccolta e inviandole alla Panini che provveder a smaltirle. Se non si riuscir dunque a completare lalbum, si potr in ogni modo essere premiati: tra tutti i collezionisti che invieranno 15 bustine vuote, infatti, verranno estratte 5 coppie di abbonamenti alla squadra preferita di Serie A per il campionato 2013-14 e 1.000 palloni ufficiali Nike della Serie A. Tutti gli enti e le organizzazioni a scopo sociale o benefico (come associazioni sportive, istituti scolastici, parrocchie, oratori, amministrazioni locali) che invece invieranno 12mila bustine vuote riceveranno un kit per allestire un campo da calcio, comprendente 2 porte regolamentari, 4 bandierine corner, 10 palloni regolamentari, 1 borsa medica, 48 birilli, 20 casacche, 20 tappetini). Inoltre, tra gli stessi enti che avranno inviato le 12mila bustine vuote, verranno estratti 3 campi da calcio a 5 in erba artificiale prodotti da Limonta Sport (dimensioni 40x20 m), compresa la loro posa in opera. Il

lancio della nuova collezione prevede una grande campagna di comunicazione su tutti i media. Tante poi le attivit multimediali, oltre al Panini Tour 2013, al via il 19 gennaio che andr avanti fino a maggio. E la favola continua.

Presentazione dellalbum di figurine Panini 2012-13. Da sinistra Renzo Ulivieri, Damiano Tommasi, Antonio Allegra, Maurizio Beretta e Paolo Bedin (Ansa)

I CONTENUTI Con il film e i gol lo show continua


ROMA. Ma com il nuovo album? Composto da 128 pagine, comprende 741 figurine, di cui 684 in carta e 57 in materiali speciali, su giocatori e squadre di Serie A TIM e Serie Bwin, di I e II Divisione di Lega Pro, di Serie D e Serie A Femminile. Per la prima volta, nella raccolta trovano spazio anche le figurine delle squadre del Campionato Primavera TIM. Non quelle della Clericus Cup, ovvero il campionato del Vaticano. Ogni volta ne Pi ricco e dinamico discutiamo - ammette il direttore mercato della Panini, lalbum con le Allegra - e non escludo che in futuro la metteremo in sezioni speciali pratica. dedicate al SEZIONI SPECIALI Nella collezione vi sono diverse campionato: sezioni speciali, come la sezione Lo Show dei Gol, previste 16 figurine realizzata in collaborazione con Sky Sport HD: tramite distribuite gratuitamente. Tra un link, sar possibile vedere gratuitamente su internet, le novit unarea allinterno del sito Sky.it, i video delle azioni, dei gol e dedicata alle regole delle esultanze a cui sono ispirate. Lalbum si apre con che cambiano una nuova sezione dedicata ai simboli della Serie A, con 7 figurine su loghi, trofei e i due palloni ufficiali. Ogni club della Serie A rappresentato dalle figurine di 20 giocatori, oltre a squadra schierata (in figurina doppia, che questanno, per la prima volta, riporta i trofei vinti dalla societ), allenatore e scudetto (stampato su materiale speciale metal). Caratteristica che non passer inosservata agli appassionati, che ogni figurina una vera e propria carta didentit sportiva, con dati e informazioni anagrafiche del singolo giocatore, numero di maglia e trofei vinti in Italia. MANCANO GLI ARBITRI C poi la sezione Il Calcio che cambia, un simpatico mini-manuale in 12 figurine sulle ultime novit, introdotte o in valutazione, nel regolamento del gioco del calcio. Questo, per, ha fatto in modo che la Panini abbia deciso di non inserire le foto degli arbitri. Arricchita infine la sezione Film del Campionato: saranno realizzate ben 16 figurine extra sui protagonisti del girone di andata e di ritorno dei campionati di Serie A e, novit, di Serie B, che verranno distribuite gratuitamente. STE. CAR.

Il nuovo albun Panini e la figurina dedicata a Gigi Bufffon

I Tifosi del Chelsea furibondi con il tecnico Per Benitez tornata lora degli insulti
LONDRA. Lostilit dei tifosi del Chelsea verso Rafael Benitez sembrava in calo grazie ai risultati positivi dei Blues seguiti alla sconfitta col Corinthians nella finale del Mondiale per Club. Ma sono bastati i due ko casalinghi col Queens Park Rangers in Premier League e con lo Swansea in Coppa di Lega per riportare indietro le lancette. Mercoled, durante e dopo la sfida coi gallesi, il tecnico spagnolo tornato a beccarsi la dose industriale di insulti che aveva accompagnato le sue prime uscite. Insulti in parte ingenerosi, perch con lo Swansea i londinesi hanno perso una gara dominata. Come ha scritto leditorialista Gilles Smith del Times la storia della stagione dei Blues sembra scritta da un tifoso del Tottenham. SCELTE Va detto, per, che Benitez un po se la cerca. Dare il benservito a un idolo come Lampard non stata una mossa politicamente azzeccata. E tenere sempre in campo il fantasma di Torres non aiuta. Fatto sta che dopo Champions, Mondiale per Club e Premier, per i Blues quasi finita anche in Coppa di Lega. Il club per ora tace e, a meno di clamorose sorprese, lo spagnolo non sembra rischiare il posto. A giugno, per, la sua traversata come traghettatore si concluder definitivamente. V. CAM.

Sudamericano Under 20 LArgentina cade in casa con il Cile


BUENOS AIRES. Prima sorpresa al Sudamericano Under 20, competizione giovanile che attira lattenzione di moltissimi operatori di mercato: nella giornata inaugurale lArgentina, padrona di casa, stata sconfitta a Mendoza dal Cile per 1-0 (gol di Nicols El Zlatan Castillo). Sempre nel gruppo A, vittoria della Colombia contro il Paraguay, ancora per 1-0: di Cordoba il gol decisivo. NEYMAR: IO IN EUROPA? DOPO I MONDIALI 2014 Il fuoriclasse del Santos e della Nazionale brasiliana Neymar ha dichiarato che non ancora il momento giusto per giocare in una squadra europea. Lattaccante, 20 anni, ha parlato a Montevideo dopo aver ricevuto per il secondo anno consecutivo il premio di Miglior giocatore dAmerica del 2012. Tutti mi fanno sempre la stessa domanda - ha continuato Neymar - ma io ho un contratto con il Santos fino al 2014. Lavori al Maracan, corsa contro il tempo Corsa contro il tempo per lo stadio Maracan, uno dei 12 impianti sede dei Mondiali 2014 che si svolgeranno in Brasile: secondo il quotidiano O Globo, il termine dei lavori di restauro stato rinviato per la terza volta e la struttura verr consegnata alla Fifa solo il prossimo 28 maggio, appena 19 giorni prima dellinizio della Confederations Cup (15-30 giugno). RAZZISMO, ricorso Ungheria contro porte chiuse La Federcalcio magiara (Mlsz) far ricorso contro la decisione della Fifa di imporre all Ungheria di giocare a porte chiuse lincontro del 22 marzo prossimo con la Romania, valido per le qualificazioni mondiali, a causa del comportamento razzista dei tifosi durante unamichevole con Israele. Lo ha annunciato il portavoce della Federazione. Consideriamo iniqua e esagerata la condanna. Migliaia di tifosi onesti vengono in tal modo puniti per il comportamento inaccettabile di alcuni, ha detto il portavoce. Durante una partita amichevole con Israele il 15 agosto scorso, nello stadio di Budapest un gruppo di tifosi aveva intonato cori antisemiti, gridando fra laltro Sporchi ebrei!. Negli stadi ungheresi, il razzismo purtroppo un fenomeno quotidiano, osserva il giornale Nepszabadsag. I dirigenti della Federcalcio ungherese fanno finta di non capire che non si pu risolvere il problema e riportare alla normalit la situazione negli stadi in un Paese dove in Parlamento i deputati affermano di voler schedare gli ebrei, e nel quale un pubblicista emblematico, amico del premier Viktor Orban, sostiene di voler eliminare gli zingari, scrive il giornale.

Michu, uno da big


VALERIO CAMMARANO

SWANSEA. Michu , chi costui? La domanda, adesso che lattaccante di Oviedo esploso in Inghilterra, sembra oziosa, ma a inizio stagione devono essersela posta in tanti tra gli avversari dello Swansea City. A ragione, va aggiunto, perch del 26enne Miguel Perez Cuesta, in arte appunto Michu, fuori dalla Spagna in pochi avevano sentito parlare. Tre stagioni senza grandi acuti al Celta Vigo, poi una brillante annata col Rayo LAUDRUP A Vallecano - 15 gol in 37 match da centrocampista - non giugno prevedo per avevano suscitato gli appetiti delle grandi di Spagna e lui unasta dEuropa. milionaria TALENT SCOUT Per Michael Laudrup , che allenava il Maiorca quando Michu era ancora al Celta, laveva notato eccome. E, una volta arrivato sulla panchina dello Swansea, ha deciso di puntare sullasturiano come sostituto di Gylfi Sigurdsson . Costato Miguel Perez Cuesta detto appena 2 milioni di sterline (poco pi di 2.4 milioni di euro), cio meno di un Michu, 26 anni, stella dello dito del piede di Fernando Torres , ora il buon Michu vale tanto oro quanto Swansea (Reuters) pesa. INVENZIONE Molto del merito per lesplosione di Michu va dato a Laudrup, che se l inventato centravanti. Il concittadino di Fernado Alonso lha ripagato a suon di gol: 13 in campionato - solo Robin Van Persie e Luis Suarez hanno fatto meglio con 16 e 15 - pi 1 in Fa Cup e 2 in Coppa di Lega, compreso quello che ha aperto le marcature nel successo di mercoled dei Cigni a Stamford Bridge col Chelsea nellandata delle semifinali. AFFARE Comera prevedibile, adesso tutti vogliono lex carneade cresciuto nelle file dellOviedo. E, pi che laffare della stagione, come lha definito Laudrup, lacquisto di Michu da parte dello Pochi possono Swansea sembra laffare del secolo: a fronte di un investimento ridicolo per gli standard permetterselo. della Premier League, il club gallese incasser fior di milioni al momento della cessione. Costato soltanto Dare cifre al momento non possibile, ma quando lallenatore danese degli Swans dice due milioni, adesso che le squadre che possono permettersi di comprare Michu sono al massimo due-tre in ne vale pi di 30 Europa, fa capire che lo spagnolo non sar venduto per meno di 30-40 milioni di sterline (volando bassi). RESTA QUI quasi sicuro, comunque, che il numero 9 dello Swansea rimarr in Galles fino alla fine di questa stagione. Sono certo che non se ne andr a gennaio - afferma Laudrup -. Michu felice qui con noi e non ho paura che accada qualcosa adesso, poi non so che cosa succeder a giugno. Quanto vale? Non ne ho idea. So che i club che possono permetterselo sono pochissimi: Bara e Real in Spagna, il Bayern in Germania, forse un paio in Inghilterra. Certo per noi stato laffare della stagione. Quello che sta facendo incredibile, soprattutto se si considera che non ha mai giocato da centravanti ma sempre da centrocampista. Se n reso conto anche il ct della Spagna, Vicente Del Bosqu e, che ha gi annunciato la convocazione di Michu per lamichevole con lUruguay del prossimo 6 febbraio.

Stasera contro lAjaccio Ancelotti ha deciso Lucas, Parigi tua


Simone Rovera

PARIGI Lattesa finita. I tifosi del Paris Saint Germain questa sera, finalmente, scopriranno la loro nuova stella. Dimentichiamo Ibrahimovic , Thiago Silva , Lavezzi e Pastore perch questa la notte del debutto di Lucas . Il nuovo Messi , nei sogni, nemmeno troppo nascosti, dello sceicco Al Thani e di Leonardo che pi di ogni altro ha scommesso sul talento del nazionale carioca. Dopo 10 giorni di allenamento, Lucas ha gi convinto Ance lotti : Sar titolare contro lAjaccio, ha Il nuovo acquisto annunciato il reggiano. Resta solo da capire a chi brasiliano debutta ruber il posto il nuovo fenomeno, per ora solo al Parco dei Principi mediatico, della capitale. Probabilmente toccher a Lucas Moura da Silva, 20 anni in Ligue 1: toglier il Pastore , perch Ancelotti ha confermato che Lucas posto a Pastore. Il giocher su una delle due fasce, perch Lavezzi, come Ibra, diventato intoccabile e giocatore: Tutto perch lex palermitano si giocato male le sue carte in Coppa di Francia contro lArras. magnifico, soffro solo un po di Arrivato a Parigi solo il 3 gennaio, Lucas sta scoprendo la sua nuova citt, con tutti i pro e freddo i contro di una nuova vita, lontano da casa. La citt meravigliosa, ma sto soffrendo un po il freddo. Qui diverso dal Brasile, anche il cibo, ma mi abituer, ha scritto il brasiliano sul suo sito ufficiale. Per ora niente di strano, anche perch a Parigi c qualcuno che rimpiange il grigio cielo milanese. Chiss se laccoglienza del Parco dei Principi questa sera gli far passare subito questi primi sintomi di saudade ? Sulla pista Ronaldo , Ancelotti non si sbilancia: Ha detto che tutto possibile? lui il padrone del suo destino, non io. Per me oggi un potenziale avversario in Champions, ma ammette che Leonardo ha ragione: Qui tutto davvero possibile, il club ha i mezzi e le motivazioni. 20 GIORNATA OGGI. Ore 19: St. tienne-Tolosa. Ore 21: Paris St. Germain-Ajaccio. DOMANI. Ore 17: Troyes-Olympique Lione. Ore 20: vian Thonon Gaillard-Brest; Montpellier-Lorient; Nancy-Lilla; Rennes-Bordeaux. DOMENICA. Ore 14: Reims-Bastia. Ore 17: Nizza-Valenciennes. Ore 21: SochauxOlympique Marsiglia CLASSIFICA Paris SG, Olympique Lione, Olympique Marsiglia 38; Rennes 32; Lorient 31; Valenciennes, Bordeaux, Lilla, Nizza 29; St. tienne 27; Montpellier, Tolosa 26; Bastia 22; Brest 21; Reims, Ajaccio, vian Thonon Gaillard 19; Sochaux 16; Troyes 13; Nancy 11

Ronaldo: Io al Psg? Tutto possibile...


Raffaele R. Riverso

MADRID. Con Lionel Messi felice e contento sul suo trono blaugrana , Cristiano Ronaldo il centro di gravit permanente del mercato. I tre gol di mercoled sera al Celta hanno riaperto il dibattito sul suo futuro. La cupola del Real Madrid ha capito che deve fare in fretta se vuole strappare il rinnovo al portoghese che, in caso contrario, potrebbe cadere ostaggio del canto delle sirene che si affacciano provocanti dal Perez preoccupato versante francese dei Pirenei. Il Paris Saint Germain ha deciso di strappare Ronaldo ai ordina di allungargli merengues e il mai dire mai di Leonardo pi di un avvertimento. il contratto ELOGI DEL BUITRE Florentino Prez , il presidente del Real, ha ordinato ai suoi scudieri di chiudere quanto prima l affaire Ronaldo. Non a caso, dopo leccellente partita del portoghese in Coppa del Re, un mito del madridismo quale Emilio Butragueo , oggi direttore delle relazioni istituzionali del club, corso dai giornalisti a tessere le sue lodi: stato decisivo ed una fortuna poter contare su di lui. E da vecchio lupo di mare, il Buitre ha fatto sua lovazione che il Santiago Bernabu ha dedicato a CR7 : Questo uno stadio molto esigente che sa riconoscere la qualit, il talento e la professionalit. E in questo Cristiano un esempio per tutti e se lo merita. MEGLIO DI PUSKAS Una cosa certa, cos come lambiente Real convinto che per lanno prossimo Jos Mourinho dovr trovarsi unaltra panchina, allo stesso modo far di tutto per trattenere il suo cannoniere, che dopo i gol al Celta gi a quota 175 reti con la maglia blanca , dopo appena 173 partite. Pi di un gol a partita. Numeri che fanno impallidire gente come Puskas (0,92 di media gol) e Di Stfano (0,77). Anche il manager di C da sottolineare inoltre che per la prima volta dopo molti mesi di tristezza, laltra sera il Cristiano guarda portoghese sembrava aver ritrovato il sorriso, al punto da chiedere ai tifosi di non fischiare alla Francia. CR7 ai pi il loro tecnico: il nostro allenatore e i fischi fanno male anche a noi. Se vinciamo la tifosi: Mou non va fischiato. Vilanova Coppa del Re e la Champions la stagione sar pi che buona. Il mio futuro? Ho un contratto sino al 2015, sto bene qui ma nella vita tutto possibile. resta negli Usa PARIGI INCOMBE Ascoltando queste dichiarazioni, in molti hanno pensato che queste parole potrebbero essere state pilotate da Jorge Mendes , il potentissimo agente portoghese che rappresenta quella sottile linea rossa che unisce Mourinho e Ronaldo. Mendes vuole chiudere in bellezza la stagione e poi traslocare a Parigi. Qui ritorna dattualit il mai dire mai di Leonardo. E se a questi due fatti isolati aggiungiamo lindizio, rivelato dal nostro giornale, secondo cui c stato un contatto tra il Real Madrid e gli agenti di Edinson Cavani ... TUTTI PER VILANOVA In casa Bara, intanto, si aspetta di conoscere la volont di Tito Vilanova che potrebbe decidere di sottoporsi a New York al ciclo di radioterapia previsto. In questo caso il tecnico catalano rimarrebbe lontano dallo spogliatoio blaugrana per 6 settimane. Fino ad allora, avanti tutta con Jordi Roura .

Bara, cinquina al Crdoba


VINCITORE del Club World Ranking 2012 secondo la graduatoria stilata dallIstituto Internazionale di Storia e Statistica del Calcio, il Barcellona ha superato 5-0 il Crdoba (Serie B) nel ritorno degli ottavi di Copa del Rey. Doppiette di Villa e Sanchez, acuto di Thiago Alcntara. COPA DEL REY OTTAVI. MARTED: MLAGA-Eibar 4 - 1 (andata 1-1); VALENCIA-Osasuna 2-1 (2-0). MERCOLED: SIVIGLIA-Maiorca 1-2 (and. 5-0); REAL MADRID-Celta Vigo 4-0 (1-2); SARAGOZZA-Levante 20 (1-0). IERI: Getafe-ATLETICO MADRID 0-0 (and. 0-3); BARCELLONA-Crdoba 5-0 (2-0); BETIS SIVIGLIALas Palmas 1-0 (1-1) LIGA 19 GIORNATA. OGGI. Ore 21.30: Athletic Bilbao-Rayo Vallecano. DOMANI. Ore 16: ValladolidMaiorca. Ore 18: Espanyol-Celta. Ore 20: Osasuna-Real Madrid. Ore 22: Valencia-Siviglia. DOMENICA. Ore 12: Betis-Levante. Ore 17: Real Sociedad-Deportivo La Corua. Ore 19: Atletico Madrid-Saragozza. Ore 21: Mlaga-Barcellona. LUNED. Ore 20: Getafe-Granada CLASSIFICA Barcellona 52; Atletico Madrid 41; Real Madrid 36; Mlaga, Betis 31; Levante 30; Rayo Vallecano 28; Valencia 27; Real Sociedad 25; Getafe 24; Valladolid, Saragozza, Siviglia 22; Athletic Bilbao 21; Celta 18; Maiorca 17; Granada 16; Espanyol, Deportivo La Corua 15; Osasuna 14

IL NOSTRO GIOCO LA 20 GIORNATA

Caccia grossa alle Maldive

OBIETTIVO Maldive. Parte questa settimana il nuovo torneo della Tuttosport League. E il torneo di ritorno che prende le mosse in concomitanza con lavvio del girone di andata del campionato italiano. Insomma ci aspetta una lunga volata al sapore di scudetto e di Maldive. E questo il mega premio che andr in Al via il torneo di sorte al pi bravo fantallenatore del nostro gioco. I PREMI 1) Viaggio alle Maldive per due persone; 2) Ipad3 16 giga; 3) Abbonamento Mediaset Premium 1 anno; 4 e 5) Edicola web 6 mesi; 6-10) Edicola web 30 giorni. Tutti i fantallenatori che hanno preso parte alla prima fase sono iscritti dufficio. I punteggi raccolti nel torneo precedente si azzerrano ed possibile iscriversi in qualsiasi momento. Ai nuovi entrati verr attribuito un punteggio base da cui partire. LA FORMAZIONE VIP Un pizzico dItalia nella formazione vip di questa settimana. Soprattutto in attacco. Da una parte laffidabilit di Di Natale , dallaltra lestro e la freschezza di El Shaarawy . Ad amalgamare il tutto il pallone doro Messi . *Gli utenti che, allatto delliscrizione, risultavano minorenni partecipano al gioco ma, come indicato dal regolamento concorsuale, non hanno diritto allassegnazione dei premi BONUS va ricordata ancora la regola del bonus. La Formazione Tuttosport rappresenta una sorta di asticella per i fantagiocatori. Per chi, in un week-end, riesce nellimpresa di superare il punteggio della super-squadra, ci sar un premio: tre punti Bonus da aggiungere a quelli conquistati nella propria partita di competenza.
ritorno: il primo premio un fantastico viaggio

LE BIG STRANIERE: TORNA LA PREMIER LEAGUE


SI RIPARTE. Anche la Premier League torna a fornire i suoi campioni alla Tuttosport League per il torneo di ritorno. Allappello manca il Bayern che riposa ancora una settimana. CHELSEA FORMAZIONE (4-3-3): Chech; Azpilicueta, Ivanovic, Cahill, Cole; Ramires, David Luiz, Hazard; Oscar, Mata, Torres. All. Benitez Domani ore 16 Sky Sky SuperCalcio, Calcio 2 STOKE CITY-CHELSEA REAL MADRID FORMAZIONE (4-2-3-1): Casillas; Sergio Ramos, Varane, Carvalho, Arbeloa; Xabi Alonso, Modric; Khedira, Ozil, C. Ronaldo; Higuain. All. Mourinho Domani ore 20 OSASUNA-REAL MADRID MANCHESTER UNITED FORMAZIONE (4-2-3-1): De Gea; Jones, Ferdinand, Vidic, Evra; Valencia, Scholes; Cleverley, Young, Hernandez; Van Persie. All. Ferguson Domenica ore 14.30 Sky Calcio 8 MANCHESTER UNITED-LIVERPOOL MANCHESTER CITY FORMAZIONE (4-2-3-1): Hart; Zabaleta, K. Tour, Nastasic, Kolarov; Y. Tour, J. Garcia; Tevez, Nasri, Aguero; Dzeko. All. Mancini Domenica ore 17 Sky SuperCalcio, Sport 3, Calcio 8 ARSENAL-MANCHESTER CITY BARCELLONA FORMAZIONE (4-3-3): Valdes; D. Alves, Piqu, Puyol, Jordi Alba; Xavi, Busquets, Fabregas; Pedro, Messi, Iniesta. All. Vilanova Domenica ore 21 MALAGA-BARCELLONA

Spezia, che botti in arrivo


ANTONINO MILONE GIANLUCA SCADUTO

SPEZIA protagonista sul mercato. Con larrivo di Gianluca Atzori e il club che dice di puntare ai playoff, si punta su nomi di categoria superiore. In difesa, dopo averlo inseguito in estate, torna in auge il nome di Christian Terlizzi che il Pescara, tuttavia, non moller facilmente. Piace, poi, un altro difensore che Atzori conosce bene: Ciro Capuano , che a Catania fatica a trovare spazio e che inseguito pure da Bari e Ternana. Quanto agli affari in via di definizione, ecco Simone Rizzato , in scadenza con la Reggina e gi uomo di Atzori a Reggio, e Alessandro Potenza , altro difensore del Tratta Rigoni, Catania in scadenza. E visto che le possibilit Potenza, Daprel, economiche lo consentono, il responsabile dellarea Puggioni e Valdifiori. tecnica Pino Vitale si iscritto allasta per avere Marco Reggina: torna Di Rigoni dal Chievo. Lo inseguivano club di A (Torino, Michele Sampdoria e Bologna), lo Spezia prover per il giocatore, ora al Chievo che lo prese in prestito dal Novara. Per il centrocampo i liguri tengono docchio anche la situazione di Mirko Valdifiori che a giugno va in scadenza con lEmpoli. Oltre a quella del centravanti del Grosseto, Ferdinando Sforzini , mentre in porta si valuta Puggioni (Chievo), il cui destino legato a quello di Sorrentino . Ultima novit sul fronte sinistro della difesa: col Brescia vicino lo scambio Daprel Mandorlini , con conguaglio economico per i lombardi. NON SOLO VERONA Il centrocampista Ronaldo Pompeu, centrocampista classe 90, rescinde dal Grosseto e si accasa allEmpoli (contratto fino al 2015) che lha subito girato al Catanzaro. Dal club del presidente Camilli partir certamente anche il centrocampista Angelo Antonazzo , a un passo dalla Reggina. Michele Paolucci (Siena) nel mirino di Novara, Ternana e Grosseto. Il danese Magnus Troest segnalato in uscita da Varese: sfumato lo scambio con Borghese del Bari - che tra Pro Vercelli, Vicenza e Novara (in caso di partenza di Lisuzzo , destinazione Padova) ha scelto i vercellesi - c il Verona sulle sue tracce. Il ds Sean Sogliano ha fatto il punto delle altre trattative: LInter non vuole dare Duncan , mentre Signori (Modena) un buon giocatore. Brienza ? Per me molto importante come giocatore. Sulle uscite: Bojinov ha bisogno di continuit per rendere come dovrebbe. In questo momento non lha trovata e non lha avuta, Livorno: assalto a senza dare colpe a nessuno. Quindi, iniziare un girone Roman e di ritorno con queste premesse non utile a nessuno. Romagnoli. Il Non una bocciatura n un caso, ma una normale Padova tra Frezzolini e Belardi. valutazione che faremo direttamente con Valeri. Per il bulgaro, in sostanza, le porte della cessione sembrano Modena-Piscitella: aperte, cos come quelle di Cocco , seguito da Novara fatta (in questo caso, lo stesso Lisuzzo pu essere una pedina di scambio) e Cesena. Capitolo giovani: Sogliano ha preso lesterno (classe 94) Simone Ceccarelli , svincolato dalla Roma. ALTRI AFFARI Giornata importante, quella odierna, per il Livorno: oggi il dt Perotti e il ds Signorelli saliranno a Milano per chiudere laffare Roman con lInter e forse pure per Simone Romagnoli (Pescara, cartellino a met col Milan). Tendono a raffreddarsi, invece, le piste Crescenzi e Antei . Il Padova stringe per il nuovo portiere, anche se prima va piazzato Anania : il ds Salvatori sta per decidere tra Frezzolini (Atalanta) e Belardi (svincolato dal Cesena). Lanciano e Cesena pensano a Maurizio Ciaramitaro , centrocampista del Modena. Gli emiliani chiudono oggi per Gianmario Piscitella : il giovane in compropriet fra Roma e Genoa, in rossobl non trova spazio, tra le societ laccordo totale. Il difensore Alberto Masi , classe 92, gi alla Pro Vercelli potrebbe essere girato dalla Juventus al Vicenza. Anche la Ternana cerca un difensore: si fanno i nomi di Damiano Ferronetti del Genoa e soprattutto Dos Santos del Bari. Per lattacco gli umbri hanno

Marco Rigoni, 32 anni, al Chievo non trova spazio (Ansa) Alessandro Potenza, 28 anni, al Catania dal 2009 (LaPresse)

(LaPresse)

preso Fabio Ceravolo dalla Reggina che, al suo posto, ha in mano David Di Michele : il bomber torner in Calabria 8 anni e mezzo dopo. Vicino il ritorno di Massimo Volta a Cesena: il difensore aveva gi giocato in Romagna nel 2009-10, in prestito, nellanno in cui i bianconeri salirono in A. E a proposito di ritorni, il difensore Luca Caldirola , in compropriet fra Inter e Cesena, si riavvicina al Brescia dove giocava nella passata stagione. Tornando al Bari, incassata la rescissione di Rivaldo che torna in Paraguay, in entrata ufficiale il prestito dellivoriano Tallo dalla Roma. riproduzione riservata

PURE I TIFOSI LO HANNO SCARICATO Novara-Lisuzzo: finito lamore Il Sindaco pu andare a Padova
FINE di un amore? Parrebbe di s. Andrea Lisuzzo stato uno dei pi amati del Novara che in due stagioni sal dalla Lega Pro alla A. La tifoseria, ammirata dal suo fare pugnace, laveva ribattezzato il Sindaco, per lautorevolezza con cui dirigeva la difesa, spesso galvanizzata dalla sua intensit agonistica. Poi qualcosa s rotto. In autunno, quando il Novara ha stabilito il record societario di sconfitte di fila (sei), finito, un po ingenerosamente, fra i maggiori imputati. Non pi lui, era il commento che pi si sentiva: poche gare no che incrinavano un legame profondo, Lisuzzo non la prendeva bene. Anche perch nel frattempo sinfortunava e subentrava Aglietti in panchina. Il tecnico che ha raddrizzato (in parte) la stagione novarese ha trovato la quadra in difesa con la coppia Perticone-Ludi. E per Lisuzzo, al di l dellinfortunio smaltito poco prima della sosta, s fatta notte. CONTRATTO ONEROSO Non deve dunque stupire lintervista apparsa ieri sulle pagine del Gazzettino Veneto in cui il difensore palermitano, 32 anni il 26 gennaio, strizza locchio al Padova. Anche se nelle ultime partite non ho giocato per infortunio - ha detto Lisuzzo - mi sento un titolare a tutti gli effetti. Ho Novara nel cuore ma voglio giocare. Se mi piace lipotesi Padova? Come no, una citt bellissima. Ricordo la finale playoff del 2011, da quando tornato in B ha sempre fatto campionati di vertice. Ha una dirigenza che lavora molto sul mercato e i tifosi sono caldi. A dimostrazione che qualcosa s rotto da mesi, la piazza ha appreso dellintervista con una certa freddezza. Sui siti dei tifosi prevalgono i pareri di quelli che lo lasciano partire senza problemi, qualcosa dinimmaginabile fino a poco tempo fa, per quel che stato Lisuzzo a Novara. C di mezzo anche il suo contratto: scade fra un anno e mezzo ma con un ingaggio non in linea col budget della B. Trovare (almeno) egual stipendio a Padova allungando di 6 mesi, lobiettivo minimo di Lisuzzo. g.sc. riproduzione riservata

LEGA PRO Lecce, colpo grosso: Martinez Avogadri-Martina Rini a Cremona


GUIDO FERRARO

GRANDE colpo del Lecce che si aggiudica il difensore costaricano Gilberto Vidal Martinez, svincolatosi dal Brescia. Ancora un innesto di grande spessore per la Cremonese che ingaggia il difensore Stefano Avogadri (94 gare e 2 reti in B nel Piacenza), ex Legnano e Piacenza in C1 e il centrocampista Marco Martina Rini dal Brescia. La Reggiana rinnova (triennale) con il difensore Erik Panizzi. Al San Marino linterno Simone Calvano, dal Verona via Milan. Rescinde con lAndria largentino Federico Comini. Al Trapani il fantasista Emmanuel Sani dalla Lazio che cede lesterno offensivo Giuseppe Prestia e il difensore Rosario Alongi al Milazzo. Al Venezia il portiere Giovanni Zandrini dal Foligno che sta cedendo linterno Alessandro Borgese al Fano. Il centrocampista del Modena Mattia Spezzani passa al Verona che lo girer al Mantova. Al Milazzo linterno Antonio Maglia dalla Vigor Lamezia. AllArzanese linterno Mauro Gori dalla Paganese. AllAversa Normanna linterno Renato Ricci dallAvellino e il difensore Marco Caldore dalla Primavera del Genoa. CONSIGLIO DIRETTIVO Al primo Consiglio Direttivo del 2013 della Lega Pro insediati i nuovi consiglieri. Prima Divisione: Cavicchi (Latina), Barilli (Reggiana), Dinelli (Viareggio), Pasini (FeralpiSal); Seconda: Gizzi (LAquila), Mattioli (Giacomense), Spezzaferri (Aversa Normanna), Vavassori (Pro Patria). Si dibattuto sulla ripartizione mutualistica dovuta dalla Lega di Serie A e laccordo tra Lega Pro e Lega di Serie B. A dicembre Francesco Ghirelli, d.g. della Lega Pro, e Andrea Abodi, allora presidente della Lega di Serie B, si erano incontrati per definire il documento che regolamentasse i versamenti relativi alla ex Melandri in base alle rate contrattuali per i diritti tv. Accordo inviato alla Lega di serie A, per gli opportuni adempimenti e comunicato al presidente Abete. Ad oggi malgrado le sollecitazioni, nulla si potuto fare e i club sono in sofferenza, il C.D. ha deciso con lo studio Carbonetti, di aspettare non oltre venerd 11 gennaio e, se non arrivasse nulla, di procedere in sede legale al fine di salvaguardare gli interessi dei club associati alla Lega Pro, afferma Macalli. Linspiegabile ritardo di circa un mese da parte della Lega di Serie B, rischia di pregiudicare le societ di Lega Pro che, in prossimit delle scadenze di pagamento previste dalle normative federali, non possono disporre di quegli introiti stabiliti da normativa statuale ed oggetto di accordo, nellammontare della ripartizione. (OPTA)

Catanzaro, ricusato il gip


CATANZARO. Unistanza di ricusazione stata presentata dai difensori di uno degli indagati nei confronti del giudice per le udienze preliminari, Maria Rosaria Di Girolamo, che dovr decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio per quattro ex amministratori della societ Fc Catanzaro, fallita negli anni scorsi. Gli avvocati Lino Silipo ed Aldo Casalinuovo, legali di Antonio Aiello, hanno presentato listanza di ricusazione alla Corte dappello di Catanzaro perch il giudice Di Girolamo si gi espresso sulla vicenda del Fc Catanzaro quando ha convalidato il sequestro disposto dalla Procura della Repubblica dei contratti di alcuni tesserati nellambito di uninchiesta in cui 13 calciatori sono indagati per truffa. In virt dellistanza di ricusazione ludienza preliminare stata rinviata al 14 marzo. 1 DIVISIONE (domenica ore 14.30) GIRONE A (19 giornata): AlbinoLeffe-Cremonese, Lecce-Cuneo, Pavia-Alto Adige, Portogruaro-Lumezzane, Reggiana-Carpi (luned ore 20.45), Trapani-Feralpisal, Treviso-Entella, Tritium-San Marino (domani ore 14.30). Classifica: Lecce 31; Alto Adige, Carpi 30; Trapani 29; Entella, Pavia 26; Cuneo, Lumezzane 23; San Marino 22; Cremonese (-1) 21; Feralpisal 18; Como (-1) 17; AlbinoLeffe (-10), Reggiana, Portogruaro (-2) 15; Tritium 9; Treviso (-1) 7 GIRONE B (17 giornata): Avellino-Carrarese, Catanzaro-Latina, Frosinone-Gubbio, Nocerina-Prato, PerugiaBarletta, Pisa-Andria, Sorrento-Paganese, Viareggio-Benevento. Classifica: Latina (-1) 33; Avellino 32; Frosinone (-1) 27; Nocerina 26; Pisa, Perugia (-1) 24; Gubbio, Viareggio, Prato 22; Paganese, Catanzaro 21; Benevento 19; Andria (-2) 17; Sorrento 11; Carrarese 10; Barletta 8 2 DIVISIONE (domenica ore 14.30) GIRONE A (19 giornata): Casale-Savona, Castiglione-Venezia, Fano-Mantova, Forl-Milazzo (ore 14), MonzaRimini, Pro Patria-Alessandria (a porte chiuse), Renate-Bassano, Santarcangelo-Giacomense, Valle dAosteBellaria. Classifica: Castiglione, Savona 36; Pro Patria 34; Bassano 32; Alessandria 31; Renate 29; Mantova 27; Venezia, Forl (-1) 25; Monza (-6) 22; Bellaria 18; Valle dAoste (-1) 17; Santarcangelo 16; Rimini, Giacomense 15; Casale (-5) 14; Fano (-1) 11; Milazzo 8 GIRONE B (19 giornata): Aprilia-Foligno, Borgo a Buggiano-Hinterreggio, Campobasso-Arzanese, FondiAversa Normanna, Gavorrano-Teramo, Martina-Poggibonsi, Melfi-Lamezia, Pontedera-LAquila, SalernitanaChieti. Classifica: Salernitana 40; Aprilia 34; Pontedera 32; Poggibonsi, Chieti (-1) 28; LAquila 27; Martina, Gavorrano 26; Teramo 25; Borgo a Buggiano, Arzanese 23; Foligno 22; Lamezia, Melfi 20; Hinterreggio 19; Campobasso (-2), Aversa Normanna 15; Fondi 9

IL RAID IN LUTTO Dakar, un dramma nel dramma Scontro fatale, coinvolta una squadra britannica composta da ex combattenti disabili: due morti
LIMA. Dramma alla Dakar. Anzi, dramma nel dramma: infatti un veicolo di appoggio della scuderia Race2Recovery, interamente formata da ex combattenti rimasti feriti e mutilati,nei conflitti in Afghanistan, nel Golfo o nelle Falkland, quello appartenente alla carovana della Dakar rimasto coinvolto in nottata in incidente con un taxi che ha provocato la morte di 2 persone e il ferimento di altre dieci. La Land Rover che trasportava tre membri del team, tutti di nazionalit britannica ed ex militari con arti artificiali, si scontrata frontalmente con un taxi che trasportava sei persone, mentre unaltra vettura pubblica che sopraggiungeva nel frattempo ha tentato di evitare limpatto ma non ci riuscita. Le vittime sono il conducente del primo taxi e un passeggero della stessa auto. avvenuto poco dopo larrivo della quinta tappa, da Arequipa in Per ad Arica in Cile, a una decina di chilometri dalla frontiera che separa in due Paesi. Altre sette persone sono rimastre ferite e sono state trasportate negli ospedali di Tacna. I soccorsi sono scattati immediatamente: questanno AREQUIPA. Pericolo in sono schierati sul campo dagli organizzatori 150 addetti alla sicurezza e 60 tra agguato: a terra il sudafricano Van Niekerk (Ap) medici e chirughi, trasportati su 5 elicotteri e 10 veicoli attrezzati. Capo e co-fondatore della Race2Recovery un altro britannico, lex combattente Tony Harris, pluriferito in guerra e congedato dallesercito dopo lamputazione di parte della gamba sinistra, dopo essere rimasto coinvolto in un agguato in Afghanistan. Con lausilio di una protesi, Harris disputa la Dakar (e altri rally) a bordo di un QT Wildcat adattato alla necessit del suo pilota. In tutto la Race2Recovery comprende 28 membri, tra i quali non solo ex militari con arti amputati, ma anche soldati con lesioni alla colonna, o danni psicologici e problemi respiratori causati dalla guerra. A parte un francese e due statunitensi, sono tutti di nazionalit britannica. Sono 59 le persone che, durante gli anni, hanno perso la vita durante la Dakar. E gli organizzatori, edizione dopo edizione, stanno facendo tutto il possibile per migliorare la sicurezza. Ma non sempre tutto fila liscio.

LE NUOVE MONOPOSTO Red Bull sar svelata il 3, poi Jerez


ERA solo pretattica. La nuova Red Bull ci sar eccome ai primi test, in programma a Jerez dal 5 all8 febbraio. La RB9, ovvero lultima creatura di Adrian Newey che punter al poker iridato consecutivo, come annunciato ieri dal team ango-austriaco verr presentata due giorni prima (3) nella fabbrica di Milton Keynes, vicino al circuito di Silverstone. Ci saranno Sebastian Vettel e Mark Webber, che poi voleranno nel sud della Spagna, dove il 5 si accenderanno i motori e verranno svelate anche Williams e Toro Rosso. A precedere tutti la McLaren il 31 luglio. L1 febbraio toccher alla Force India (a proposito, a dato allasta alcune parti usate della monoposto 2012: un musetto, un sedile, cerchioni...), il 2 alla Sauber. Data probabile anche per il lancio della nuova Ferrari, anche se lufficializzione sar data la prossima settimana a Campiglio. GEN RESTA COLLAUDATORE Nel frattempo Marc Gen ha rinnovato per un anno la collaborazione a Maranello come collaudatore. Il pilota di riserva Jules Bianchi, ma lo spagnolo commentatore tv continuer a lavorare con gli sponsor del team e con il simulatore. Sono onorato. Il mio obiettivo chiaro: voglio aiutare la Ferrari e Fernando Alonso ad avere una macchina in grado di vincere il titolo.

Superman Alonso fa il giro del mondo


GIORGIO PASINI

OTTO aerei in dieci giorni, tre soltanto ieri. Pi chilometri e chilometri di strade montane e ghiacciate. Gli ultimi giorni di vacanza di Fernando Alonso , che non riesce proprio a stare fermo e ha aperto il 2013 (si spera del riscatto suo e primancora della Ferrari) facendo il giro del mondo. Dalle sciate di Capodanno in Val Gardena alla scoperta del mare ghiacciato e delle saune daltri tempi nella Vladivostok della fidanzata Dasha Kapustina per poi trasferirsi al caldo di Florianopolis, nel sud del Brasile, e tornare luned sulle Alpi italiane, stavolta a Madonna di Campiglio, dove la Ferrari aprir ufficialmente la stagione con il classico appuntamento di Wrooom . Sci in Italia, kart in PEDALATE Fernando ci arriver molto carico. Ladrenalina gira gi ampiamente nel suo Brasile. Il progetto sangue. Sia perch la Red Bull, tramite gli attacchi di Helmut Marko , lha gi stuzzicato, triathlon sia perch uno come lui che non ci sta a perdere manco quando mangia a tavola, s allenato per stupire tutti anche sulle piste innevate. Dicono (e una foto lo dimostrerebbe) che sia diventato uno sciatore provetto, alla Alberto Tomba . E tra una discesa e laltra a Selva di Val Gardena ha avuto una folgorazione: ha visto i tornanti dello Stelvio, progettando al pi presto una scalata in bici, forse la sua passione pi grande dopo i motori. Lanno scorso per allenarsi ha pedalato per undicimila chilometri, con tanto di una gara (l11 luglio), una cronometro di 20,8 chiusa al terzo posto in 2h43, ovvero alla media di 43,8. Roba vera, che ha convinto tutti (lui lo era gi da tempo) che pronto per stupire in un triathlon. BRACCIATE La sua prossima sfida, ripercorrendo la strada che dal 2008 ha preso Jenson Button . Fernando insieme al preparatore Edoardo Bendinelli dallanno scorso ha inserito stabilmente il nuovo nel suo programma di allenamento il nuoto. Lidea disputare un Ironman, magari il 70.3 (la somma in miglia di 1,9 km a nuoto, 90 in bici e 20,070 di corsa). Impossibile prima del via del Mondiale, visto che dal 5 febbraio (giorno del primo test a Jerez) al 15 marzo (il venerd delle libere del primo GP a Melbourne) non c tempo. Si parla del 18 maggio a Lanzarote, tra i GP di Barcellona (12) e Montecarlo (26), ma la data pi probabile appare quella del 4 agosto, durante la pausa estiva. A Cebu, nelle Filippine. La gara scelta lanno scorso proprio da Button. PEDATE Ne passeranno di bracciate, falcate e pedalate prima. E di sterzate e pedate su acceleratore e freno, ancor pi. Fernando riparte oggi con i superkart nella gara tra le stelle dei motori organizzata da Felipe Massa a Florianopolis. La Ferrari sar al gran completo, compreso il pilota di riserva Jules Bianchi . A sfidarli Jaime Alguersuari , vincitore lanno scorso, e altri appiedati del Circus come Kamui Kobayashi , Sbastien Buemi , Bruno Senna e Vitantonio Liuzzi , per non parlare di quel Nelsinho Piquet che rester per sempre legato al Crash-Gate di Singapore 2008 che costato molto a Flavio Briatore . Dovevano esserci anche Michael Schumacher e Rubens Barrichello , ma hanno dato forfeit. Il primo senza giustificazioni, il secondo perch impegnato nella 24 Ora di Daytona. Insomma, la Ferrari che dominava non ci sar. Quella nuova che aspetta ancora di tornare vincente riparte ancora e sempre da Alonso. Sperando che sia la volta buona. riproduzione riservata

A MARANELLO Ferrari Classiche sta restaurando cinque 250 GTO


MARANELLO. Negli ultimi mesi linteresse per le vetture storiche aumentato, specie per le Ferrari. Le richieste di certificazione e gli ordini di restauro nel dipartimento Ferrari Classiche sono esplosi. Attualmente a Maranello sono custodite 24 vetture tra le pi importanti e di valore mai prodotte dalla Casa di Maranello. Tra queste i tecnici del Cavallino Rampante si stanno prendendo cura di ben cinque esemplari di 250 GTO, sui 36 prodotti complessivamente tra il 1962 e il 1964. Un modello che raggiunge cifre record ogni volta che viene messo allasta o scambiato attraverso trattativa privata. Insieme alle 250 GTO anche due 250 Testa Rossa, delle quali una la vettura che Phil Hill port alla vittoria nella 24 Ore di Le Mans nel 1958, e tre delle 32 250 LM costruite. Ad allungare questa lista di questi veri e propri gioielli tre 250 GT Berlinetta a passo corto, una 500 TR del 1956 e la sport-prototipo 512 M che nel 1971 chiuse Le Mans al 4 posto. Ad oggi Ferrari Classiche ha completato pi di 60 restauri. Molti hanno ottenuto importanti riconoscimenti nei pi prestigiosi Concorsi dElenganza internazionali. Sono oltre 3.800 i certificati di autenticit rilasciati. Grazie allinestimabile archivio completo dei disegni tecnici e delle schede di montaggio originali di tutti i modelli Ferrari prodotti nella storia stato inoltre possibile ricostruire moltissimi componenti dei motori, inclusi i basamenti di 25 propulsori V12 e quasi altrettante teste, cos da garantire un restauro assolutamente fedele alle specifiche originarie delle vetture.

Al Attiyah allattacco E Peterhansel vacilla


LA Dakar 2013 tra le auto potrebbe diventare un testa a testa tra il francese Peterhansel (su Mini) e il qatarino Al Attiyah (Buggy): questultimo ha vinto la tappa di ieri rifilando al rivale 836. Adesso Peterhansel vede il suo vantaggio ridotto a 118. Ma, quel che pi conta, i due spagnoli Carlos Sainz e Nani Roma si sono doivuti ritirare. Ecco perch la vittoria sembra diventata una questione a due. Tra le moto ha vinto il cileno Lopez, che ha preceduto il portoghese Faria (di 234) e il francese Despres (di 348): tutti e tre su Ktm. Nella generale il francese Pain (Yamaha) resta al comando. Tra i camion, successo Iveco con il capo spedizione De Rooy (e Biasion ottimo quinto): lequipaggio olandese (e belga) consolida il primato.

AREQUIPA. Nasser Al-Attiyah (42 anni) sul Buggy (Ansa)

LANCIA Il metano piace di pi con la Ypsilon Ecochic


ELEGANZA, prestazioni e rispetto dellambiente. Se ci fosse ancora qualche remora sul metano, ebbene con luscita della Lancia Ypsilon Ecochic ogni pregiudizio viene a cadere. Cos come si allontanano eventuali dubbi sulle sorti del marchio pi elegante del Gruppo Fiat: nel corso dellanno usciranno altre versioni di Ypsilon (nel 2012 la terza vettura pi venduta in Italia) e Delta, due fortunati modelli interamente torinesi. Poi calano dagli usa le nuove proposte, da Thema a Voyager, dalla Flavia cabrio a qualche botta a sorpresa. Intanto Lancia si adegua alla crisi e propone la mini ammiraglia da serata, quella che piace a donne, giovani e meno giovani che hanno stile, sempre ricca di contenuti e qualit, di materiali pregati e tecnologia ma nella La Lancia Ypsilon a metano versione risparmiosa: con 12 euro si fa un pieno di metano, con 3 euro circa si coniuga lo stile con il coprono 100 km. Per non disdegna le prestazioni: il propulsore il Twin Air risparmio turbo da 80 cavalli benzina ovviamente a doppia alimentazione col metano, per unautonomia di 1300 km con un pieno. Due allestimenti, Silver e Gold, a 16.500 e 17.500 euro. A. TOR. riproduzione riservata

LEXUS Lexus IS pronta al lancio In Italia ci sar la ibrida


PARTE da Detroit con la nuova ed esclusiva versione F Sport: la nuova Lexus IS che in Italia arriver nella versione IS 300h la prima equipaggiata con tecnologia Lexus Hybrid Drive. Lanteprima della versione F Sport mette in evidenza gli esterni, caratterizzati dalla esclusiva griglia a fuso Lexus e dalle luci di marcia diurna (DRL) dalla forma a L e il design rinnovato anche allinterno, con plancia ispirata a quella della LFA il tutto fregiato da esclusive caratteristiche F SPORT. Crescono larghezza e passo con un significativo miglioramento del comfort per i sedili posteriori e un sensibile aumento della capacit del bagagliaio. Nuovi ed eleganti materiali e rivestimenti aumentano il livello di vita a bordo. I modelli F SPORT si riconoscono per lesclusivo design della griglia e del paraurti anteriore e per la cintura della griglia pi in alto rispetto a quella dei modelli standard.A. TOR.

La Lexus IS versione FSport dallaspetto molto aggressivo

riproduzione riservata

IL COMPLEANNO DELLA CITY CAR Nissan Micra, 30 anni e non sentirli


ERA il 1983 e da allora sono nate ben 6 milioni di... gemelle. E il compleanno della Micra, la citycar pi amata e venduta della Nissan. E la vita - come molti sanno - comincia a 30 anni quando si aggiunge lesperienza e la qualit a quanto di buono si percorso in passato. Per festeggiare lanniversario la Nissan ha lanciato ieri in occasione del Salone di Bruxelles una versione esclusiva, la Micra 30th Anniversary caratterizzata da un propulsore da 1.2 litri a basse emissioni spinto da 80 cavalli accompagnata da una versione dedicata allItalia cio la Young dedicata anche ai neopatentati e in versione Nissan Micra, un successo bi-fuel che abbina lo stesso motore a un impianto GPL. Dinamica e che continua negli anni. Questa ledizione speciale raffinatezza: sul piano estetico, infatti, la Micra 30th Anniversary si presenta 30th Anniversary con eleganti cerchi in lega a sette razze da 15 pollici di serie e uno spoiler al tetto preso a prestito dalla versione top di gamma DIG-S. Di serie, anche le maniglie e le capsule dei retrovisori in tinta carrozzeria. E dalla versione fashion presentata a Parigi, la Micra Elle, attinge i badge laterali, sul retro e sul cruscotto che appaiono con elegante discrezione. Micra si appresta a toccare questa pietra miliare della sua vita con entusiasmo. Infatti, la sua eleganza contemporanea la rende assolutamente in linea con lambiente urbano e ne fa una compagna perfetta per le donne sofisticate e attive che si muovo come lei in citt, spiega Geraldine Ingham di Nissan in Europa. PURE DRIVE Il motore da 1.2 litri benzina da 80 cavalli di Nissan un 3 cilindri aspirato dalle emissioni cos contenute da guadagnarsi il badge Pure Drive, riservato ai modelli del marchio pi puliti. In opzione, disponibile lavanzata trasmissione automatica CVT. La Micra costruita sul pianale V (che significa Versatilit) in grado di offrire maggiore rigidit per assicurare pi elevati livelli di maneggevolezza, sicurezza e raffinatezza. Ricchi gli equipaggiamenti di serie: sono presenti climatizzatore, radio, cerchi in lega da 15, spoiler al tetto, alzacristalli anteriori elettrici, chiusura centralizzata con comando a distanza e un completo pacchetto di sicurezza che comprende ESP (con pulsante che pu disinserirlo), servosterzo, 6 airbag, poggiatesta anteriori e posteriori, attacchi Isofix. Le vendite inizieranno in febbraio, compresa la versione bi-fuel. Ecco i prezzi, tutti chiavi in mano: Micra 30th Anniversary a 12.810 euro; Micra 30th Anniversary Young (per neopatentati): 12.960 euro; Micra 30th Anniversary: 14.710 euro IL SUCCESSO Sei milioni di modelli venduti in 30 anni, quattro le generazioni. Nissan Micra negli ultimi tre decenni ha fissato nuovi parametri di riferimento tra le city car e, nel 1993 con la seconda generazione (K11), stata anche la prima vettura giapponese a diventare Auto dellAnno. Il modello venduto in Europa prodotto in India. In Italia ha venduto quasi mezzo milione di esemplari e nel 2012 in Italia sono state vendute 10.000 unit. a.tor. riproduzione riservata

500, le sette sorelle


ADRIANO TORRE

LE SETTE sorelle alla conquista del mondo. Un numero - 500 - diventato unicona grazie al passato entrato nella storia, ma anche a un presente solido e a un futuro importante. La 500 nel 2013 sar una vera famiglia, con una gamma che rappresenta una sorta di evoluzione della specie partendo dal modello base 500 (con le sue varianti come lultima e sportiva S), per passare alle versioni aperta (500C cabrio), lounge (500L), allungata a 7 posti (500X), fuoristrada (500L Trekking), elettrica (500E, per ora soltanto per gli Usa) ed S, L, Trekking e 7 elaborata (Abarth). Anche se al Lingotto preferiscono parlare di famiglia delle 500, in posti: la piccola pratica la piccola fashion del Gruppo Fiat si sta imponendo come un brand allinterno del trendy come un brand di riferimento, come pu essere la Mini (Bmw) e la DS (Citroen). brand Da ieri, tra laltro la gamma della 500L aggiunge alle sue chicche tecnologiche anche il City Brake Control, il sistema di frenata automatica per evitare collisioni, utile nel traffico cittadino e sempre attivo fino ai 30 kmh. LANNO NUOVO Ci sono novit e novit. Le prime sono destinate a sostenere un Gruppo e i rispettivi marchi in tempi di crisi, le altre sono quelle che lasciano a bocca aperta, piacciano o meno. E il 2013 sar un anno di mix concettuale per il Gruppo Fiat, tra aggiornamenti e sorprese peraltro annunciate. Il bello arriver nel 2014 secondo il progetto annunciato dallad Sergio Marchionne : a Melfi nel giorno dellannuncio della produzione di due nuovi suv ha parlato di 17 nuovi modelli e 7 aggiornamenti a partire dal 2013 fino al 2016 negli stabilimenti italiani. FIAT Tre le novit previste nellambito del marchio Fiat. La prima ad arrivare la 500L proposta con il propulsore 1600 diesel performante grazie ai 105 cavalli. A seguire la Trekking con la funzione di trazione integrale (a giugno) quindi la versione allungata a 7 posti X (ancora senza nome). LANCIA La novit immediata rappresentata dalla Ypsilon Ecochic, cio lintrigante versione a metano. Sono previste inoltre serie speciali di Ypsilon e Delta. ALFA ROMEO A Ginevra il grande debuttto dellAlfa Romeo 4C, coup a due posti, sportivo e intrigante, con trazione posteriore per la gioia dei vecchi Alfisti. Vetture di pregio e di un certo valore... In arrivo poi la grossa Alfa, cio lammiraglia del Biscione. Ritocchi a Giulietta (leader del mercato davanti alla Golf) e MiTo. JEEP Un marchio che non ha bisogno di parole, se non fuoristrada ed eccellenza. Jeep propone nel 2013 le nuove versioni di Cherokee e Compass. MASERATI E fresca di presentazione la Quattroporte, lelegante ammiraglia Maserati. E poi c attesa per la Ghibli. riproduzione riservata

LA CURIOSITA Andr allasta in America la Rolls di Freddie Mercury


IL MITO di Freddie Mercury rivive anche attraverso la sua auto. La RollsRoyce Silver Shadow 1974 appartenuta al cantante dei Queen sar battuta domani allasta di Coys al NEC di Birmingham (Usa) durante lAutosport International, vetrina di auto esotiche, sportive e da corsa. Largentea Rolls stata acquistata nel 1979 dalla Goose Productions Ltd, societ di propriet del cantante, ed stata usata da Freddie fino alla morte, nel novembre 1991. Rimasta alla famiglia, accompagnata da una lettera allegata ai documenti per confermare che la Silver Shadow, targata WLX 293M, fu acquistata da Freddie per uso personale anche se non aveva la patente. Fu usata per la prima del musical We Will Rock You, nel 2002. Conservata perfettamente, la Silver Shadow automatica di 6750 cc con interni in pelle grigia e finiture in legno ha percorso solo 62.000 miglia. Sullauto una scatola di fazzoletti Kleenex Mansize di Freddie, mai usati.

La Silver Shadow del 74 appartenuta al cantante dei Queen

SIMON REALIZZA UN SOGNO: HA INCONTRATO BUFFONRobertlandy Simon, il cubano della Copra Piacenza, ha realizzato un sogno: al termine della partita di Coppa Italia tra Juventus e Milan ha conosciuto un suo idolo, Gigi Buffon, il portiere della Juve e della nazionale. Emozionato, il centrale cubano, tifoso della Juve. Simon e Buffon si sono ritrovati nellarea spogliatoi per poi scambiare le rispettive maglie di gioco: E stato incredibile vedere di fronte a me uno dei miei miti. Seguo Buffon dalladolescenza e avergli parlato una cosa di cui ancora non me ne capacito. I miei amici a Cuba ci crederanno solo quando mostrer le foto. Quando ho raccontato tutto a mia madre avevo talmente tanto da dirle che non sapevo da che punto partire. Sono rimasto sbalordito: Buffon era informatissimo sulla mia vita, conosceva ogni mio spostamento e trascorso sportivo. E stata veramente una serata da sogno!. Simon ha avuto inoltre la possibilit di conoscere Pavel Nedved che ha accompagnato il giocatore biancorosso in un tour guidato della zona riservata agli atleti della Juventus.

Sei Nazioni, ecco i 30 guerrieri


SIMONE DI STEFANO

ROMA. Poche, pochissime novit. Allinsegna della continuit con lItalrugby vista nei test match di novembre contro Tonga, Nuova Zelanda e Australia. Jacques Brunel , ct degli azzurri, ha presentato ieri la lista dei 30 che faranno parte dei primi due impegni del Sei Nazioni, il 3 febbraio contro la Francia allOlimpico e il sabato successivo a Murrayfield, cio Edimburgo, contro la Scozia. Quella contro i Galletti una sfida particolare per il francese Brunel, che ricorda con piacere la vittoria storica al Flaminio nel 2011 quando al suo posto cera Nick Mallett : Speriamo di ottenere lo stesso risultato. STRADA GIUSTA Il ct sembra avere le idee abbastanza chiare, anche sul Jacques Brunel, il ct al suo futuro di questa Italia: Speriamo che un giorno si possa arrivare a dire che secondo 6 Nazioni azzurro (Ansa) lItalia in grado di vincere il torneo. Questa deve Il ct Brunel e il essere la nostra missione. Per il momento invece si presidente Gavazzi accontenta di vedere la stessa Italia di novembre: Il Sei Nazioni ogni anno sempre hanno ufficializzato diverso, sar un torneo interessante come sempre. Contro la Francia difficile, loro la squadra che il 3 hanno avuto un buon novembre, come lInghilterra e la stessa Irlanda, che con la Francia febbraio inizier il nel nostro girone di Coppa del Mondo. La nostra ambizione confermarci sul livello di Torneo a Roma gioco mostrato nelle partite dello scorso novembre, soprattutto con gli All Blacks e gli contro la Francia australiani. Credo che siamo sulla strada giusta, la squadra ha preso fiducia, e possiamo ancora migliorare sul piano di gioco allinterno di una stessa partita. NON FACILE Non facile strappargli una confessione, Brunel tiene i piedi ben saldi a terra: La partita pi facile? Non ho mai visto una partita facile nel Sei Nazioni. Se mostriamo lo stesso spirito di novembre, se vorremo imporci, allora sar un po meno difficile. Non si sbilancia nemmeno il neo presidente federale, Alfredo Gavazzi : Il Sei Nazioni - dice il numero uno della Fir - la competizione pi importante dellanno, spero che si ricrei quel clima di ottimismo e fiducia che si visto durante i test match autunnali. Spero che adesso si possa fare un ulteriore piccolo passo in avanti, di consolidamento. LA LISTA Assenti per infortunio Bortolami e Bergamasco (Il recupero di Mirco - dice Brunel - molto, molto difficile. Bortolami rientra ad allenarsi a fine gennaio, vediamo...), il primo viene rimpiazzato in mischia da Derbyshire ma in terza linea (gli altri sono capitan Parisse, Barbieri, Favaro, Vosawai e Zanni ), il cui ultimo cap in azzurro risale allottobre 2011 a Dunedin contro lIrlanda, mentre Mirco Bergamasco sar sostituito dal capitano delle Zebre, Gonzalo Garcia , fra i trequarti. La novit assoluta rappresentata dal ventisettenne Paolo Buso , che rientra in azzurro dopo 40 minuti giocati al Millennium di Cardiff contro il Galles nel 2008. Pu giocare apertura e estremo, dove non abbiamo tanti giocatori, e questa gi una qualit, ha motivato sorridendo il ct, che per il resto ha confermato tutti i piloni, con Andrea Lo Cicero che a Edimburgo avr la possibilit di raggiungere lambizioso traguardo dei 100 caps. Confermati anche i destri Castrogiovanni e Cittadini e i sinistri De Marchi e Rizzo . Tra i tallonatori sar un derby tutto Celtic tra il vice capitano Ghiraldini della Benetton Treviso e la zebra Davide Giazzon pronto a sfilargli la maglia titolare. Furno, Geldenhuys, Minto e Pavanello sono la continuit con il quartetto di seconde linee utilizzato da Brunel nei Cariparma Test Match di novembre. In regia Botes e Gori mediani di mischia, Burton e Orquera in competizione per la maglia numero 10 di mediano dapertura. Per il resto, rispetto a novembre, confermati in blocco Masi, McLean, Benvenuti, Canale, Iannone, Sgarbi e Venditti . Brucia lesclusione di Morisi , chiuso nella Benetton: Gioca poco con Treviso e non ha possibilit di dimostrare. Dobbiamo aspettare che giochi di pi.

TUTTONOTIZIE Sydney, Errani e Vinci con il tifoso Del Piero


SYDNEY. Tifoso deccezione per le due regine del tennis italiano: Alex Del Piero, che a Sydney si trasferito dalla scorsa estate, ha incontrato Roberta Vinci e Sara Errani, pronte a entrare in gioco negli Australian Open. FINALE RADWANSKA-CIBULKOVA, SEPPI IN SEMIFINALELa polacca Radwanska e la slovacca Cibulkova (che nei quarti avevano eliminato Errani e Vinci) giocheranno oggi la finale del torneo Wta di Sydney, ultimo appuntamento prima degli Open dAustralia. La Radwanska ha battuto Li Na (6-3 6-4), la Cibulkova ha eliminato la Kerber (6-2 4-6 6-3). Andreas Seppi si qualificato per la semifinale battendo (6-4 7-5) lo spagnolo Marcel Granollers. Ora affronter laustraliano Tomic. CICLISMO ACCUSE ALLUCI DI CONNIVENZA CON ARMSTRONGNuove rivelazioni sul caso Armstrong e nuove accuse sullUci. Il numero uno della Usada, Tygart, ha rivelato che Martial Saugy, responsabile del laboratorio di Losanna che ha rilevato un campione sospetto di Lance Armstrong nel 2001, ha ammesso di aver dato al corridore le informazioni che in seguito sono state utilizzate per eludere test anti-doping. Tygart ha aggiunto che Saugy gli ha rivelato di essere stato incaricato dallUCI di incontrare Armstrong e Bruyneel e spiegare il processo anti Epo. GAVAZZI OUT, NELLASTANA GUARNIERI IN AUSTRALIAFrancesco Gavazzi (Astana) non inizier la sua stagione in Australia, come previsto, a causa di uninfiammazione della cartilagine della rotula sinistra, provocata da sovrallenamento. Gavazzi spera di recuperare per essere al via della Ruta del Sol. In Australia, sar sostituito da Jacopo Guarnieri. KATUSHA, IL TAS RESPINGE IL SUO RICORSOIn un comunicato il Tribunale di Arbitrato Sportivo ha annunciato di aver respinto in via provvisoria il ricorso fatto dalla Katusha contro lesclusione dal WorldTour. CICLOCROSS VITTORIO VENETO, ANCHE FONTANA AI TRICOLORI(gmc) Domani e domenica Vittorio Veneto (Treviso) si svolgeranno i Campionati Italiani Ciclocross, in programma sul tecnico e spettacolare percorso dellArea Fendert, il parco naturale a ridosso del centro citt. Nelllite in gara anche Marco Aurelio Fontana, bronzo nella mountain bike allOlimpiade di Londra e 3 domenica scorsa a Roma in Coppa del Mondo di ciclocross. ATLETICA CROSS, DOMENICA IL VALLAGARINA(w.b.) la stagione di corsa campestre prosegue domenica a Villa Lagarina (TN) dove in programma il classico cross. Tra i principali protagonisti Edris (Eth) vincitore del Campaccio, i keniani Mateelong e Ndiwa, lucraino Matviychuck e i nostri La Rosa e De Nard. Tra le donne da seguire Weissteiner, Toth (Ung) e Chojecka (Pol). PALLANUOTO LANTICIPO E ACQUACHIARA-POSILLIPO(e.m.) Stasera alle 19 a Napoli si gioca il derby AcquachiaraPosillipo, anticipo della decima giornata del massimo campionato. Arbitri Paoletti e Riccitelli, diretta su Raisport 2. IPPICA CORSA TRISAversa trotto: 1. Gipsy Men (1), 2. Omar dEte (2), 3. Magic Rivarco (4), 4. Olivai dAlfa (16), 5. Mir Lj (9). Combinazione Tris: 1-2-4 da 368,58 euro e da 57,67 euro alla coppia. Quart: 1-2-4-16 da 1.722,96 e da 101,22 euro alla terna. Quint: 1-2-4-16-9 nessun vincitore, pertanto, il prossimo jackpot sar di 46.401,39 euro . LA TRIS ODIERNALa Tris odierna di trotto, valida per il quart e il quint, in programma questa sera, alle ore 18.35, a Treviso con una corsa sui 1.609 metri con 15 cavalli. La nostra terna prevede: Offen Wise As (7), Navigator Cof (15), Narnhya (8). Da seguire anche Nearco Mp (14), Morgan Deimar (1), Impetuoso Trio (9).

GOLF Durban, Jaidee vola nel primo giro Molinari e Manassero in rimonta
FRANCESCO Molinari 11 con 70 (-2) colpi e Matteo Manassero 25 con 75 (+3) dopo il giro iniziale del Volvo Golf Champions, torneo dellEuropean Tour in corso al Durban Country Club (par 72). Vi prendono parte 33 giocatori: i vincitori della scorsa stagione, i past winner dellevento e alcuni concorrenti che vantano almeno dieci titoli nel circuito. Con unottima performance, sottolineata da un 65 (-7), ha preso un buon margine Thongchai Jaidee, 43enne thailandese: precede di tre colpi i sudafricani Louis Oosthuizen ed Ernie Els (68, 4). Il montepremi di due milioni di euro dei quali 350.000 al vincitore.

SPORT INVERNALI
SCI DONNE, PROVE LIBERA CON MERIGHETTI TERZALa pista di St. Anton mette in evidenza il talento della svizzera Lara Gut, nettamente in testa nella prima prova della discesa femminile di domani. Seconda laustriaca Anna Fenninger a 102, terza la nostra Daniela Merighetti a 1/100 dalla Fenninger e con Andrea Fischbacher. Ottima Nadia Fanchini, nona a 134. Solo 24 la Vonn, al rientro. Oggi seconda prova. GIGANTE UOMINI, AD ADELBODEN DEBUTTERA BOSCATerminato lallenamento a Pozza di Fassa il gruppo dei gigantisti si trasferito ad Adelboden per la gara di domani. ci sar un nuovo debuttante nella Daniela Merighetti impegnata formazione azzurra: si tratta di Giulio Bosca, sesto uomo al fianco di Blardone, nelle prove di libera a St.Anton Moelgg, Simoncelli, Eisath, De Aliprandini e Nani. Bosca, 22 anni, alpino (Ansa) residente a Courmayeur ma nato a Torino, segue di pochi giorni il debutto del romano Giordano Ronci nello slalom dello scorso fine settimana a Zagabria. Intanto, sulla Kuonigsbaergli domani si prevede unabbondante nevicata. PROSSIME GARE: UN WEEK END SU NOVE FRONTISci alpino. Uomini ad Adelboden (Svi): domani gigante, ore 10.30 e 13.30; domenica speciale ore 10.30 e 13.30; donne a St.Anton (Aut): domani discesa ore 11.45, domenica superG ore 11.45. Fondo. A Liberec (Cec): domani sprint Tc ore 14.15; domenica team sprint TL ore 14.30. Salto. Donne a Hinterzarten (Ger): domani e domenica Hs108 ore 13.30 e 11.30. Uomini a Zakopane (Pol): oggi Hs134 ore 17, domani Hs134 ore 17. Combinata nordica. A Chaux Neuve (Fra): domani Hs118 + 10 km re 9.30 e 13; domenica Team sprint Hs118 + 2x7,5 km ore 9.30 e ore 13. Snowboard. A Bad Gastein (Aut): oggi e domani slalom parallelo ore 18 e ore 13. Slittino. A Oberhof (Ger), vale anche per gli Europei: domani doppio e singolo donne ore 9.30 e 13, domenica singolo uomini ore 9. Bob. A Koenigssee (Ger): oggi a due donne, domani a due uomini ore 13.30; domenica a quattro, ore 12.45. Biathlon. A Ruhpolding (Ger): oggi sprint donne 18.15; domani sprint uomini 17.30; domenica mass start donne e uomini 13 e 15.30.

BASKET
GALLINARI RINGRAZIA FARIED(m.mel.) Ehi Manimal, soltanto una parola: grazie!. Al ritorno negli spogliatoi dopo la vittoria su Orlando, Danilo Gallinari ha voluto sottolineare la prova con cui Kenneth Faried, 19 punti e 19 rimbalzi, ha salvato Denver dallo scivolone interno. A dire il vero, lo stesso Gallinari era stato il primo ad accodarsi al compagno di squadra, firmando nel quarto conclusivo 7 punti (sui suoi 15 complessivi) utili nella rimonta dal -9, uno sprint che ha permesso a Denver di rafforzare il proprio bilancio casalingo (12 vinte su 14), il migliore della Lega. Al contrario, Chicago si messa nei guai con le proprie mani: dal +15 iniziale contro Milwaukee, i Bulls sono crollati subendo il Danilo Gallinari vittorioso con miglior Brandon Jennings della stagione (35 punti). RISULTATI NBA: Toronto-Philadelphia 90-72, Charlotte-Utah 102-112, Denver su Orlando (Reuters) Cleveland-Atlanta 99-83, Boston-Phoenix 87-79, Chicago-Milwaukee 96-104, New Orleans-Houston 88-79, San Antonio-L.A. Lakers 108-105, Oklahoma City-Minnesota 106-84, DenverOrlando 108-105, L.A. Clippers-Dallas 99-93, Golden State-Memphis 87-94. BIELLA PRESENTA ROCHESTIEBiella ha presentato ieri Taylor Rochestie, play americano di passaporto montenegrino che debutter contro Cremona (priva di Vitali e con Jarrius Jackson che in settimana verr naturalizzato, alla Vanoli sono stati offerti i dominicani Edgar Sosa e Luis Flores): E una nuova partenza per me - ha detto il 27enne Rochestie - ho voglia di mettermi in gioco. LANTICIPO DI LEGADUELodierno anticipo dellultimo turno dandata Bitumcalor Trento-Centrale del Latte Brescia (ore 20.45, RaiSport2). STASERA IL KHIMKI A SIENA IN EUROLEGALa Montepaschi ospita i russi del Khimki nel match del terzo turno che vale il primato nel girone F accanto a Vitoria. Siena, che ha gi sconfitto Maccabi e Fenerbahce, forte del miglior attacco di Eurolega con 88 punti di media, e del capocannoniere (Bobby Brown, 21 punti a gara). Intanto prosegue il digiuno del Fenerbahce di Simone Pianigiani, ko a Tel Aviv con una difesa ancora in crisi (oltre 96 punti di media subiti nelle Top 16). Il Cska di Ettore Messina batte invece Bamberg nonostante i 35 di Nachbar. EUROLEGA, TOP 16. 3 turno. Girone E: Cska Mosca-Bamberg 90-83, Panathinaikos-Malaga 78-73, oggi Efes Istanbul-Alba Berlino, Real Madrid-Zalgiris Kaunas. Classifica: Cska 6, Real Madrid e Panathinaikos 4, Zalgiris, Efes e Malaga 2, Bamberg e Alba 0. Girone F: Maccabi-Fenerbahce 91-73, Caja Laboral Vitoria-Besiktas, oggi Montepaschi Siena-Khimki (ore 20.45, SportItalia2), Barcellona-Olympiacos (diff. SportItalia2 ore 22.45). Classifica: Khimki, Siena e Vitoria 4, Barcellona, Olympiacos e Maccabi 2, Besiktas e Fenerbahce 0.

VOLLEY
A1 DONNE: CREMA SI RITIRA, MODENA DECIDE OGGI(l.muzz.) Crema saluta, ufficialmente. Il campionato di A1 donne - in attesa di verificare lo stato di salute dellUniversal Modena, dopo lallarme di coach Cuello (il futuro del club si decide entro 48 ore, cio oggi) - riparte nel girone di ritorno con 11 squadre e una sola retrocessione. Come un anno fa (allora fu Conegliano), al giro di boa la A1 perde un pezzo per gli affanni economici. La societ cremasca, che gi lo scorso 22 dicembre aveva ufficializzato labbandono, dopo due settimane di accanimento terapeutico ieri ha confermato laddio con una nota del suo presidente Claudio Cogorno. Il campionato muta la classifica perch il regolamento Fipav prevede vengano annullate tutte le gare disputate Festa che non si ripeter: Crema s ritirata dalla A1 da Crema. Curiosit: se la modifica alla classifica fosse giunta alla fine del (Galbiati) girone di andata, Urbino avrebbe giocato i quarti di Coppa Italia al posto di Pesaro. La nuova classifica: Busto Arsizio 27, Bergamo 24, Piacenza 21, Villa Cortese e Modena 20, Chieri Torino e Urbino 15, Pesaro e Conegliano 14, Giaveno 9, Bologna 1.

PAOLO VIBERTI

FISCHNALLER di nome fa Roland . E omonimo dello slittinista Dominik, terzo a 19 anni lo scorso week end a Koenigssee in Coppa, ma il suo terreno di caccia non solo i budelli di ghiaccio solcati dai pattini bens i paralleli dello Roland Fischnaller, 32 anni, snowboard, visto che la scorsa stagione arriv a uninezia dal trionfo di vive a San Pietro di Val di Coppa, ad appena 20 punti dallaustriaco Andreas Prommegger: 6950 punti Funes Felix Baumgartner, 42 contro 6930! Da oggi ritorner in gara a Bad Gastein, dove lanno scorso anni austriaco, s lanciato da vinse. Roland ha una tavola doro ai piedi, il sorriso 39.045 metri (Ap) Mi allener nel perennemente stampato sul volto e una storia da centro di raccontare. Baumgartner e far Roland, vero che lei si allena a Salisburgo, nello stesso centro dove Felix 3.600 km in bici, da Baumgartner ha preparato le sue imprese folli? casa a Sochi S, inizier prossimamente perch l c tutto per migliorare. Massima efficienza e materiali allavanguardia per tutti gli atleti del mio gruppo, la Red Bull. Ha conosciuto personalmente Baumgartner? S. E vi dico che si tratta di un grande personaggio. Simpatico e disponibile, mi ha insegnato molto. Se voglio vincere la Coppa del Mondo dovr avere la sua stessa professionalit. Uno cos io posso solo guardarlo dal basso. Ma lei ce la far a vincere? Dopo la beffa dellanno scorso quello uno dei grandi obiettivi della stagione. Sto bene, mi sono allenato con puntiglio e cercher di raccogliere il massimo proprio a Bad Gastein, dove lanno scorso vinsi. Laltro grande traguardo del 2013 saranno i Mondiali di Stoneham, in Canada, che andranno in scena la prossima settimana. Che cosa cambiato rispetto a un anno fa? Ho imparato molto dalla sconfitta maturata nellultima gara della stagione e credo che in futuro potr essere pi costante, aggiornando il numero dei miei sette successi nel circuito. Pensi un po: per vincere la Coppa 2012 avrei dovuto trionfare nellultima gara e sperare che Prommegger si classificasse al massimo al settimo posto.

Ebbene, io in effetti mi classificai primo ma lui strapp un sesto per soli 20/100 di secondo. Evidentemente era destino. Scusi lintromissione nel privato, non ce ne voglia: lei era conosciuto come il Felix un grande, fidanzato della gigantista Denise Karbon, ma se non andiamo errati la vostra storia devo imparare da damore finita, giusto? lui se voglio S, sono cose che cpitano. Ma siamo rimasti buoni amici. vincere. Ho scelto Nel frattempo, arrivata una nuova fiamma? la tavola perch mi diverto a inclinarmi. S, una ragazza con cui sto molto bene. Anche lei unagonista? Andr in Russia in bicicletta, pensando No no, fa scialpinismo ma senza prendere parte a gare. Vive lo sport in una dimensione ai Giochi diversa Lei originario della Val di Funes, la stessa di Reinhold Messner. S mai chiesto perch lo snowboard in lei ha avuto la meglio sullo sci alpino? Perch io amo molto inclinarmi quando scio. Quando iniziai, non era ancora possibile farlo con gli sci, anche se successivamente i materiali sono cambiati e la carvata stata automatica. Ho scelto lo snowboard perch sulla tavola mi diverto un casino. E per me lo sport soprattutto divertimento. Lo snowboard, il centro di preparazione Red Bull a Salisburgo e il pensiero alle Olimpiadi del prossimo anno in Russia. E vero che lei ha in mente qualcosa di speciale? S, assolutamente speciale. Il 28 aprile partir con il mio amico e compagno dazzurro Aaron March per raggiungere proprio Sochi in bicicletta, partendo dalla Val di Funes. In bici sino al sud della Russia? Ma sono oltre 3.600 chilometri, quasi la distanza totale di un Giro dItalia di ciclismo! Vero, ma ci servir come preparazione in vista della stagione che porta ai Giochi. Con me e Aaron ci saranno anche lallenatore Eric Pramsohler e un nostro amico. Sar unavventura bellissima e assai utile, il modo migliore per introdurci a uno dei momenti pi solenni della nostra carriera. E forse lultimo grande traguardo agonistico, cnsidenrando cvhe Roland sta viaggiando verso i 33 anni. Buone pedalate! riproduzione riservata

Come Felix il pi veloce del suono


Felix Baumgartner nato a Salisburgo il 20/4/69. E un paracadutista e base jumper austriaco. Nel 1999, ha realizzato il mondiale per il salto pi alto con il paracadute da un edificio, saltando dalle Petronas Towers a Kuala Lumpur. Nel 2003 diventato il primo ad attraversare il Canale della Manica con una tuta alare in fibra di carbonio. Ha anche stabilito il record mondiale per il pi basso Base jump, saltando dalla mano del Cristo Redentore a Rio. Primo a saltare dal viadotto di Millau in Francia nel 2004, a lanciarsi dal Turning Torso di Malmoe, nel 2006, e a saltare dal Taipei 101 da circa 390 m, allora il pi alto edificio del mondo, nel 2007. Il 14 ottobre 2012 ha infine superato la velocit del suono in caduta libera, volando da 39 045 metri nei cieli del Nuovo Messico.

Toro mai cos nudo Lemergenza totale


ALESSANDRO BARETTI

TORINO. Cinque squalificati, tre infortunati, e una manciata di giocatori ceduti. Tra questi ultimi, comunque, lunico che ha visto il campo nel girone di andata stato Sgrigna . No, il problema per Ventura , in vista della gara di domenica allOlimpico contro il Siena, non sono le partenze. Per quanto un Agostini in rosa, vista la situazione, avrebbe fatto comodo. Non che la situazione tra mediana e attacco sia particolarmente rosea. Tanto che la sfida che apre il ritorno, a meno di sorprese, dovrebbe vedere il Torino schierato dal primo minuto con Caceres , sulla sinistra della difesa. E cos, Tra squalifiche, finalmente, i tifosi granata avranno la possibilit di infortuni e cessioni la valutare il terzino uruguaiano. Fin qui apprezzato dai rosa ridotta allosso compagni per il buon carattere, ma ingiudicabile per ci per cui pagato: fare il calciatore. DIFESA INEDITA Ventura, mai come questa volta, chiede ai suoi una partita sopra le righe. Troppo importante, per le sorti del Torino, quindi dei giocatori e dello stesso allenatore, lesito della partita contro il Siena ultimo della classe. Quel Siena che, a meno di unimmediata cessione di Calai , al centro dellattacco schierer proprio il centravanti cresciuto nel settore giovanile granata e che, sul mercato, al centro dellinteresse dello stesso Torino, oltre Niente gara col Siena per Glik, che del Palermo e soprattutto del Napoli. Contro il reparto offensivo di Iachini come per Gazzi. Almeno Gillet, , il tecnico granata piazzer una difesa inedita quanto obbligata. Tra gli che qui controlla levolversi appiedati dal giudice sportivo, infatti, rientrano ben tre difensori: Darmian , dellazione contro i toscani, Glik e Masiello . Con Ogbonna che sta recuperando dopo loperazione per sar al centro della porta granata lesportazione di unernia inguinale, e Agostini passato al Verona, non pare che Ventura possa inventarsi granch. Escluso Cinaglia , aggregato dalla Primavera, restano DAmbrosio e Caceres per le corsie, Di Cesare e Rodriguez al centro. Anche la mediana, da qualunque parte la si giri, sembra obbligata. In rosa ci sono Bakic e Suciu , ma risulta difficile pensare a un loro impiego, almeno dallinizio. Per quanto la qualit di Suciu, in una sfida da dentro o fuori come quella di domenica, potrebbe rappresentare un valore aggiunto, per il Torino. Litalorumeno una variabile, una possibilit comunque alternativa alla coppia formata d a Basha e Brighi . In particolare desta Cinque appiedati curiosit la prestazione del secondo, da un po di tempo finito ai margini, ma ripescato per dal giudice, tre ai necessit, in vista del Siena. Entro fine mese lex dellAtalanta potrebbe cambiare maglia, box, cinque partiti. tenuto conto di quanto recentemente dichiarato dal suo agente (In questa situazione, A fronte di nessun cio con Brighi poco impiegato, potrebbe essere interesse di tutti trovare una soluzione in acquisto. Ventura uscita). Domenica, per, chiamato a dimostrare di incarnare il professionista esemplare chiede un sacrificio che ha sempre evidenziato di essere. SULLE SPALLE DI BIANCHI E nella prova di Brighi, come in quella di Caceres, o di Meggiorini che torner a giocare davanti ai propri tifosi, si racchiuder il senso di questo Torino. Mai come domenica il gruppo a disposizione di Ventura, e Ventura stesso, peseranno un lavoro che dura da un anno e mezzo. Inutile celare le difficolt, a vari livelli, che il Torino ha incontrato in questa stagione, ma quella attuale una squadra che affonda le radici nel gruppo che ha conquistato la A. Va steso un ponte, tra le due realt. Una ricca di entusiasmo, al tempo trascinata dai risultati positivi, laltra in cerca della via verso una salvezza tranquilla. Da conquistare in unambiente che non sempre tranquillo. A maggior ragione nel mese in cui riapre il mercato. Contro il Siena i granata sono chiamati a isolarsi da tutto. Per il bene del Torino e della sua gente. Poi Brighi potr partire, Caceres pure, capitan Bianchi chiss. Dopo Siena, per. Questo pretende Ventura. Il quale in attacco si affider proprio al centravanti bergamasco, nonch capocannoniere della squadra con 6 gol. Presumibilmente in coppia con Meggiorini, visto che il futuro di Sansone , giorno dopo giorno, risulta sempre pi lontano da Torino. Il mercato nel vivo, oggi nel consiglio di Lega di Milano Samp e Torino parleranno di Sansone (e Pozzi ), ma cosa pi conta, adesso, che i granata entrino nel clima della sfida col Siena. Come una squadra, al netto di arrivi e partenze, mal di pancia e musi lunghi. riproduzione riservata

MERCATO GIOVANILI Giangaspero si gi allenato con la Primavera


Nicola Balice

TORINO. A caccia nei dilettanti. Il responsabile del settore giovanile Massimo Bava per rinforzare le squadre del settore giovanile continua a scandagliare anche e soprattutto le categorie inferiori. Con un occhio di riguardo per lattacco, reparto maggiormente bisognoso di rinforzi in Primavera, come in Berretti ed Allievi nazionali. Dalla serie D in arrivo Francesco Giangaspero : laccordo tra Bava ed Eros Pogliani (Il Toro ha fatto un affare), presidente del Seregno, stato raggiunto sulla base di un Il centravanti classe trasferimento a titolo definitivo con il centravanti classe 93 verr acquistato 93, quindi fuoriquota, che dovrebbe gi essere dal Seregno. vincolato con un contratto in vista della prossima Adesso Bava deve stagione. In attesa dellok definitivo di Urbano Cairo per Francesco Giangaspero, decidere sui due la conclusione della trattativa, ieri Giangaspero classe 93, attaccante junior dellAncona, formalmente in prova, ha gi disputato il primo Sparacello e Padovani, dopo il allenamento con Longo . Sempre dalla serie D ecco che ieri si concluso il periodo di loro test in granata prova in Primavera per altri due giocatori classe 95: Claudio Sparacello e Giovanni Padov ani dellAncona. Impressioni positive ha suscitato soprattutto Sparacello, attaccante di peso cresciuto nel Palermo ma chiuso in prima squadra in questa prima parte di stagione: un solo spezzone di partita per lui in Serie D, ma anche una dozzina di gol in una manciata di apparizioni con la Juniores nazionale marchigiana. In attesa che il Toro compia la sua mossa decisiva da segnalare anche altre squadre interessate a strappare Sparacello, come Ternana, Lanciano e Spezia. Ma il ds biancorosso Alberti rassicura: Restiamo in attesa di un segnale da parte del Toro, che stata la societ che si mossa per prima. Padovani invece un difensore centrale, che ha nellimponente fisicit la propria caratteristica principale. Due ragazzi che hanno convinto, e che nellimmediato potrebbero in primo momento a Berretti in vista della Primavera che verr. PER GLI ALLIEVI Prosegue poi la ricerca di un attaccante col fiuto del gol anche per la leva 96, se il croato Debeljuh unipotesi affascinante soprattutto in ottica futura ecco che dalla pi vicina provincia di Vercelli potrebbe arrivare il rinforzo per il gruppo di Roberto Fogli gi per questa seconda parte di stagione: in fase avanzata la trattativa che potrebbe portare dal Gattinara al Toro la seconda punta Enzo Rimi , autore di 6 gol da sottoet nel campionato Juniores regionale.

Scommessa Matuzalem
MARCO BISACCHI

GENOVA. Genoa, met campionato ed gi rivoluzione. Domenica i rossobl saluteranno lavvio del girone di ritorno - a Cagliari - con una formazione rinnovata per sette undicesimi, rispetto a quella che aveva incontrato gli stessi isolani alla prima giornata, il 27 agosto dellanno scorso. Un dato che la dice lunga sulla strana stagione vissuta, sin qui, dal Grifone: tante scelte estive poco brillanti, unannata tutta in salita ed una classifica che - al di l della vittoria sul Bologna di cinque giorni fa - resta deficitaria. Bisogna per sforzarsi di vedere il bicchiere mezzo pieno: Preziosi ha gi iniziato a cambiare volto alla squadra, sul mercato di riparazione, e non manca la volont di aggiustare le cose in corso dopera. Positivo lesordio con QUANTI CAMBIAMENTI In quella serata estiva, contro il Bologna, ora il Cagliari allandata, sulla panchina del Genoa cera attesa la conferma persino un altro allenatore, Gigi De Canio , ed in Francelino Matuzalem, 32 anni, campo cerano molti elementi che domenica non si arrivato a Genova con la vedranno. Mesto da tempo un giocatore del Napoli, Canini passato solo rivoluzione del mercato due giorni fa allAtalanta, Merkel (che peraltro in quella partita sblocc il invernale (Pegaso) risultato) approdato allUdinese. Senza dimenticare poi che Jankovic out per pubalgia, Jorquera non ancora pienamente recuperato mentre Ciro Immobile , considerato intoccabile sul mercato, sar comunque assente per squalifica. Capitolo a parte per Granqvist : il difensore svedese dovrebbe partire titolare, in Sardegna, anche se ormai ha le valigie pronte per la Dinamo Kiev. POCHI REDUCI Un Genoa, insomma, che nel giro di 19 giornate ha cambiato completamente pelle. E forse questo pu anche essere un dato positivo, se si pensa alle tante traversie degli ultimi mesi. A Quartu S.Elena rispetto alla formazione della gara dandata - gli unici confermati saranno con ogni probabilit Frey , Granqvist, Moretti (che per a Marassi era subentrato dalla panchina), Kucka e Antonelli . BORRIELLO E FLORO Per il resto, i rossobl si affideranno ad una formazione largamente rinnovata. Curiosamente, in quella partita, a quattro giorni dalla chiusura del mercato, non era ancora stato tesserato Marco Borriello , che per stavolta ci sar e - pi carico che mai dopo la doppietta al Bologna - dovrebbe partire titolare al fianco di un altro ex di ritorno in rossobl, Floro Flores . I due hanno messo in mostra gi un buon feeling domenica, in uno scampolo di gara. CHIAVI A MATUZALEM In difesa la grande novit sar lesordio di Thomas Manfredini , altro volto nuovo di questo Genoa, e peraltro fedelissimo di Del Neri. Ci sar naturalmente anche Eros Pisano , pure lui rinforzo invernale. A centrocampo chiavi affidate a Matuzalem , che non ha ancora i novanta minuti nelle gambe ma che punta a confermarsi dopo le buone cose fatte intravedere col Bologna. Rispetto alla gara dandata, disponibile a pieno regime anche capitan Marco Rossi . Di certo, unarma in pi - anche sul piano del carattere - per una squadra che deve pensare a salvarsi. IDENTITA DEL NERI Un Genoa nuovo, dunque, nelle mani di un Gigi Del Neri che dovr, da qui alle prossime settimane, provare a dare sempre maggiore identit alla squadra. La vittoria col Bologna ha scacciato tanti fantasmi, ma - ricordando quanto successo sino a poche settimane fa - la strada resta ancora lunga, e pi che mai in salita. I segnali per sono positivi. E chiss che la rivoluzione di met campionato non possa, come gi accaduto un paio danni fa, permettere ai rossobl di vivere una primavera tranquilla.

LULTIMO ACQUISTO Manfredini si presenta Mi sento importante


Maurizio Moscatelli

GENOVA. Il Genoa mi ha fatto sentire importante, cos il desiderio aumentato divenendo grande. Con il mister avevo mantenuto i contatti, quando lui aveva seguito altre strade, dopo le due stagioni a Bergamo. Ci lega un normale rapporto professionale, come avviene tra tecnici e calciatori, nel rispetto dei ruoli e sullo sfondo della stima e della Merito del Genoa riconoscenza che gli devo. Ci siamo ritrovati e, ora, che ha saputo far eccomi qui. A parlare Thomas Manfredini lultimo crescere in me il volto nuovo del Genoa. Il centrale ieri ha disputato la desiderio di partitella con la Primavera sotto lo sguardo di Enrico Thomas Manfredini, 32 anni approdare qui. Con Preziosi . Il Patron ha voluto far visita alla squadra e Del Neri avevo salutare personalmente i nuovi arrivati che hanno raggiunto il numero di quattro: mantenuti i contatti Matuzalem , Pisano , Floro Flores e appunto Manfredini. Preziosi si intrattenuto a lungo con il d.s. Rino Foschi sviluppando le prossime trattative di mercato, confrontandosi anche con Del Neri. SOLUZIONI Per il tecnico di Aquileia per quella di ieri stata una giornata comunque importante. La partitella, 6 - 2 con tre reti di Immobile e i gol di Jorquera , Melazzi e Piscitella , servita infatti per provare le due soluzioni principali in vista della trasferta di Cagliari: il 4-4-2 con Borriello e Floro Flores coppia dattacco e il 45-1 con il solo Borriello in avanti e un centrocampo rinforzato centralmente da Kucka , Matuzalem e Bertolacci . Soluzioni che Del Neri prover ancora tra oggi e domani e non detto che non vengano utilizzati entrambi ad Is Arenas, per una sfida nella quale non potr contare oltre che sullo squalificato Immobile e sugli infortunati Vargas , Ferronetti e Jankovic . Pienamente recuperati in vece Jorquera e Bovo che partiranno dalla panchina.

GLI ALTRI SPORT Hockey: domani la Valpe al PalaTazzoli in Final 4


(r.gil.) Domani e domenica sul ghiaccio del PalaTazzoli di Torino si disputa la Final Four di Coppa Italia, in pista le prime 4 della A al termine del primo girone di andata/ritorno: ValPusteria, Alleghe, Renon, Valpellice. Semifinali incrociate domani alle 17,30 tra seconda e terza (Alleghe- Renon) e alle 21 tra prima e quarta (ValPusteriaValpellice). Finalissima domenica alle 18.
BASKET A3, TORNANO TORINO E MONCALIERI(gt) Domani tornano sul parquet per la prima di ritorno la Pallacanestro Torino e lAzzurra Moncalieri, entrambe allinseguimento della capolista Sesto San Giovanni. Torino ospiter il Carugate al PalaCus (ore 21), lAzzurra le Stars Novara al palaEinaudi (ore 20.30). DNC, OLEGGIO-DOMO,VALE LA TERZA PIAZZA(gt) Le rivelazioni della Dnc, Mamy.eu Oleggio e Poliopposti Domodossola si affronteranno domani sera (ore 21.15) per stabilire quale tra le due la terza forza del campionato dopo limbattuta Mortara e il Pavia. In campo anche la Crocetta Torino, di scena a Gazzada Schianno (ore 21). SERIE D, ANTICIPI DOPO IL GIRO DI BO(gt) Dopo la pausa natalizia riparte con gli anticipi della prima di ritorno la Serie D. Nel girone A in campo: Cavallermaggiore-Pinerolo (21.15), Giaveno-Torino Basket (21.15); nel B: Vigliano-San Maurizio (21.15), Ghemme-San Mauro (21), Montalto Dora-Casale (21), Castelnuvo ScriviaAlesandria (21.15). VOLLEY B1 DONNE: Famila Habimat Chieri ko(al.sa.) Stop interno, mercoled sera, per il Famila Habimat Chieri, sconfitto in quattro set dal Monza nellandata dei quarti di coppa Italia di B1 femminile. La squadra lombarda, capolista del girone A di campionato, si era gi imposta 3-0 sulle chieresi nel match di sabato scorso, ma questa volta ha faticato maggiormente nel contenere il gioco delle avversarie, ancora prive dellalzatrice Sonia Gioria. Nei primi due parziali il team chierese ha interpretato buoni recuperi finali, riuscendo a chiudere a proprio favore il secondo con un break di 7-0. Ha per ceduto i rimanenti, pur iniziando con fasi di parit. CICLOCROSS Domani a Collegno il Trofeo Michelin(pa.bu.) Sul tracciato del Parco Della Chiesa di Collegno si svolger domani la sedicesima prova del Trofeo Michelin di ciclocross. Al via circa 90 atlteti tra cui Mauro Sedici e Roberto Sesia nei giovani e Sandro Gai, Henrik Santysiak e Salvatore Gelli nei veterani. Il via dalle ore 13.30.

FRANCO DI LONARDO

CASALE. La tanto attesa fumata bianca giunta e da ieri il Casale Calcio ha un nuovo proprietario. Si tratta, come noto da almeno una settimana, di Paol o Di Stanislao , imprenditore romano, che ha rilevato le quote appartenute, fino al giorno di San Silvestro, alla famiglia Goveani . La presentazione ufficiale del nuovo corso nerostellato avverr domani in una conferenza stampa appositamente convocata alla vigilia del big match con il Savona, ma intanto Di Stanislao accetta di rivelare i primi dettagli del suo progetto. DRIBBLARE I PLAYOUT Innanzitutto - spiega - la priorit per questanno conquistare la salvezza possibilmente senza passare dalla lotteria dei playout. Un obiettivo difficile, ma tuttaltro che Dellera impossibile visto che la squadra si ripresa, ha vinto amministratore tre delle ultime quattro partite, in forte crescita e unico, Pavarese perfettamente in grado di raggiungere la salvezza consulente, diretta. Dopodich per lanno successivo lobiettivo confermati Sorano confermare la squadra nella futura C unica, e Danna. Perra? conquistando una delle prime nove posizioni del Un ottimo tecnico prossimo campionato, in modo da dare stabilmente a questo club una categoria consona alla sua storia. E poi vorremmo allestire un bel settore giovanile e, sempre lanno prossimo, celebrare in maniera degna il centenario dello scudetto 1914. Di Stanislao accetta ben volentieri di parlare anche per smentire certe voci e certe falsit sul mio conto. Il mio nome stato spesso avvicinato a societ con cui non ho mai avuto contatti, anche con il Lanciano la storia stata molto pi complessa di come stata riferita. Qui a Casale intendo instaurare un rapporto basato sulla massima trasparenza, con i tifosi e anche con la stampa Di Stanislao non ricoprir per al momento la carica di presidente: No, almeno per i prossimi mesi, non sar presidente in quanto ho diversi impegni di lavoro, ma assicuro la mia vicinanza alla societ e alla squadra e la mia presenza allo stadio il giorno della partita, in casa e in trasferta. Nellorganigramma sar inserito come amministratore unico lex calciatore Matteo Dellera, 32 anni, che sar dunque luomo di fiducia di Di Stanislao in Monferrato. IL RUOLO DI PAVARESE E quale ruolo avr Gigi Pavarese, lex direttore sportivo di Torino e Napoli, che in queste settimane ha svolto una fondamentale funzione di intermediario? Pavarese rappresenta una certezza, esperto di doppi salti e contiamo che si ripeta anche a Casale. Sar un consulente, ma inserito nellorganigramma assieme al direttore generale Antonio Sorano e al direttore sportivo Giorgio Danna, persone di valore che stimiamo e che sono confermate, per potenziare la societ. Solo creando un gruppo unito, in cui tutti sono amici, che parte dai dirigenti ed arriva fino al magazziniere si possono ottenere risultati. GRAZIE AI GOVEANI Da Di Stanislao anche un ringraziamento alla vecchia propriet, a Roberto e Umberto Goveani : Bisogna riconoscergli il merito di aver preso una societ che era in liquidazione, di averla salvata permettendone liscrizione a questo campionato. Adesso tocca a noi, con tutte le difficolt di chi subentra in corsa ma con la convinzione di avere tutte le possibilit di far bene. Domenica c subito una partita difficilissima, contro la capolista Savona. Ma da quanto ho visto ci sono tutti i mezzi per fare bene e

compiere limpresa. Massima fiducia dunque a Virgilio Pe rra , ottimo allenatore che stimo molto, e a questi ragazzi: una vittoria domenica, oltre ad essere fondamentale per la classifica, ci darebbe lo slancio giusto per cominciare nel migliore dei modi questa avventura.

Paolo Di Stanislao, leader del nuovo gruppo Gigi Pavarese, ex dirigente di Napoli e Torino Virgilio Perra, tecnico dei nerostellati Alessio Curcio, capitano casalese

MERCATO Ci sono Sinato e Pippa nel mirino nerostellato Il Savona su Cesarini


GUIDO FERRARO

CASALE e Savona di fronte domenica al Natal Palli si apprestano a movimentare il mercato. I nerostellati dopo aver lasciato partire il difensore Simone Cirina (Fondi), il centrocampista Daniele Molino (Savona), rescisso i contratti con il portiere Alessio Dinaro , i difensori Daniele De Martino e Cristopher Zanvettor, hannoi ingaggiato il portiere Matteo Bibba dal Pontedera e stanno per ufficializzare il centrocampista ventisettenne Luca Di Prisco dallArzachena, lesterno offensivo Kevin Tulimieri dalla Nocerina. Anche Di Prisco e UN DIFENSORE E UN BOMBER PER I CASALESI Il trainer Virgilio Perra si aspetta Tulimieri verso la almeno un difensore centrale di esperienza, interessa il ventisettenne Andrea Pippa nella squadra di Perra. passata stagione al Siracusa. Per lattacco il grande colpo potrebbe essere il Quasi fatta per trentatreenne Manuel Sinato, che potrebbe lasciare il Valle dAoste. In carriera 361 gare Mannoni ai liguri e 68 reti nei professionisti. Un bomber che ha diversi estimatori in Seconda Divisione, ma che non vorrebbe lasciare il Piemonte. Il club valdostano del presidente Filippo Filippella solo nella prossima settimana inizier a muoversi, quando rientrer dallAmerica il ds Christian Filippella. Il trainer Benny Carbone, dopo aver salutato il difensore Simone Di Dio (Martina Franca) e la punta Alan Ariel Rodriguez Hernandez (Chievo), si aspetta ulteriori partenze, ma anche qualche innesto di un certo spessore. Con la valigia in mano ci sono il portiere Alessandro Pomat, i difensori Matteo Varricchio, Paolo Ropolo, le punte Giancarlo Varvelli e Sinato. Per il centrocampista Paolo Panepinto c stata una velata avance del Monza, i brianzoli sono alla finestra anche per Sinato. Intanto potrebbero arrivare, via Novara il difensore Daniele Francesca tornato agli azzurri dal Savona e il centrocampista Carmine Giorgione dellAsti. IL SAVONA CERCA UNA PUNT A Proprio il Savona alla finestra per un grande colpo che potrebbe essere lattaccante ventitreenne Alessandro Cesarini dello Spezia, ex Sarzanese e Viareggio, che il Sorrento ha deciso di lasciar partire, ma sul quale ci sono anche Carrarese e Aprilia. Savona che per il laterale Francesco Cantatore sta vagliando le offerte di Massese e Sestri Levante. Oggi i liguri ufficializzano i centrocampisti Tommaso Cancelloni del Milazzo e Manuel La Rosa del Foligno; nei primi giorni della prossima settimana arriver dal Campobasso (ma di propriet del Cagliari) linterno Francesco Mannoni (tutti e tre classe 1992). (OPTA)

Robinho insegue un sole rossonero


PAOLO CAPPELLERI

MILANO. Robinho ha svuotato le valigie, ha momentaneamente messo da parte lidea di fare ritorno in Brasile e si sta concentrando per tornare in campo, forse gi domenica contro la Sampdoria. Lattaccante sperava che linizio del 2013 sarebbe coinciso con il suo ritorno a San Paolo, dove vivono moglie e figli, ma mentre il Corinthians ha trovato laccordo per Alexandre Pato , il Santos non ha accontentato le richieste di Adriano Galliani che nel giorno dellEpifania ha ritirato dal mercato il giocatore, non Sfumato il ritorno in interessato alle proposte di altri club come Flamengo e Brasile, ora pronto Atletico Mineiro. Dopo aver festeggiato Natale in patria, e passato qualche serata in compagnia di amici come Neymar , Robinho era gi in Italia da una settimana, portandosi dietro un problema al tendine del tallone dAchille. Questo fastidio fisico e la forte distrazione del negoziato fra Milan e Santos non hanno permesso al brasiliano di allenarsi fino a un paio di giorni fa, come ha spiegato Massimiliano Allegri , che cos ha dovuto fare a meno di lui per le prime due partite del nuovo anno, contro il Siena e in coppa Italia contro la Juventus. Robinho felice di restare - ha garantito lallenatore rossonero -, deve solo recuperare la forma e servir un po. Grazie al lavoro personalizzato con il preparatore atletico, in Lattaccante brasiliano questi giorni lattaccante ha fatto passi in avanti, e potrebbe essere chiamato Robinho, che compir 29 anni in causa gi domenica, complice la squalifica di Giampaolo Pazzini , nel il prossimo 25 gennaio, tridente che dovrebbe essere completato da Kevin Prince Boateng e Stephan approdato al Milan nellestate El Shaarawy . del 2010 (LaPresse) DUE STOP Lultima partita di Robinho, 29 anni il 25 gennaio, risale a tre settimane fa, la disfatta dellOlimpico contro la Roma in cui il brasiliano non si certo distinto fra i migliori. Non sarebbe stato certo lepilogo migliore della sua avventura rossonera cominciata nellultimo giorno di mercato dellestate 2011. Lex attaccante di Santos, Real Madrid e Manchester City diventato in Allegri ha fretta un giocatore fondamentale nel sistema di Allegri, ma in questa prima met di intenzione di stagione due infortuni ne hanno condizionato il rendimento. Il primo proprio allesordio in rilanciarlo campionato contro la Sampdoria, quando Robinho uscito per una distrazione muscolare domenica dopo lo alla coscia destra (battibeccando con Allegri che, pensando stesse bene, nel frattempo stop per infortunio aveva usato la seconda sostituzione). Sono servite oltre tre settimane per smaltire questo e le distrazioni di guaio muscolare e al rientro Robinho si trovato la strada chiusa da Bojan Krkic e Kevin mercato Prince Boateng e dopo tre panchine si fermato di nuovo. Ancora un problema alla coscia destra, il 16 ottobre, giornata sfortunata per il brasiliano, protagonista anche di un lieve tamponamento in auto. Sono seguiti altri venti giorni di stop, una buona dose di panchina e un assist per El Shaarawy contro il Napoli prima di trovare nuovamente spazio fra gli undici titolari. E DUE GOL Il momento tanto atteso arrivato nel big match contro la Juventus, e il 25 novembre Robinho ha vestito i panni di uomo decisivo, segnando il rigore della vittoria, assegnato per il tanto discusso fallo di mano di Isla . Cos il brasiliano ha conquistato un posto da protagonista nelle cinque successive partite di campionato, servendo un altro assist a El Shaarawy contro il Catania, segnando il secondo gol stagionale contro il Torino, e causando lautorete di Abbruscato contro il Pescara. Meno bene andata a Roma il 22 dicembre, ma forse la testa dellattaccante era gi al Brasile. La sua cessione si rivelata pi complicata del previsto. Sembra tutto rinviato allestate, ma probabile che il Santos faccia un altro tentativo. Nel frattempo Robinho serve ad Allegri, e pensa solo a tornare in campo.

IL FRANCESE SCALPITA Loccasione di Niang Ho voglia di giocare


ALESSIA SCURATI

MILANO. Con la squalifica di Pazzini, che salter la trasferta di Genova, Allegri pensa a proporre un tridente offensivo composto da Robinho, Boateng e El Shaarawy. A condizione, per, che il brasiliano sia al top e che il ghanese non debba essere arretrato a centrocampo per necessit. Qualora si dovesse verificare una di queste situazioni, ci sar spazio per Niang dal primo minuto. Lattaccante francese ha fatto bene nella partita di coppa Italia contro la Juventus, sebbene non sia riuscito ad andare in gol come invece aveva fatto nella precedente apparizione contro la Reggina. La prestazione della punta si caratterizzata per lesuberanza fisica mostrata in campo e la voglia con la quale riuscito a fare un paio di recuperi a centrocampo sugli Il francese di origini senegalesi avversari. Ho sbagliato sul colpo di testa, speriamo che la prossima volta il MBaye Niang, 18 anni pallone vada dentro - ha commentato Niang a Milan Channel riguardo alla sua (Liverani) gara contro la Juve -. Per me limportante farmi trovare pronto quando vengo chiamato in causa. Lavversario non importa, che sia la Juventus o il Barcellona non cambia: voglio sempre fare di pi, essere aggressivo sotto porta, fare gol e dimostrare di essere il pi forte. Sia Allegri che la societ nutrono grande fiducia nelle potenzialit del francese. Le credenziali mostrate contro la Reggina gli sono valse un rinnovo di contratto. stato un bel regalo da parte della societ per i miei 18 anni. E con Allegri ho un bel rapporto, mi parla spesso in allenamento e mi fa notare le cose nelle quali devo migliorare. I compagni si fidano di me e io vorrei stare pi in campo e fare bene per la squadra. Il mio obiettivo di raggiungere al pi presto il terzo posto insieme al Milan.

Al market dei talenti Lobiettivo Bueno


Stefano Scacchi

MILANO. In Argentina per seguire i migliori Under 20 del Sud America, ma sapendo che i veri colpi si fanno con giocatori ancora pi giovani. E questo lapproccio dellInter ai talenti del continente che da sempre la pi grande fucina di fuoriclasse al mondo. Il capo degli osservatori del club nerazzurro, Valentino Angeloni , volato in Argentina per osservare il campionato sudamericano Under 20, iniziato due giorni fa (finale il 3 febbraio). OBIETTIVO BUENO Il primo nome sul taccuino Lesterno nerazzurro quello del 20enne attaccante uruguaiano protagonista dei Gonzalo Bueno , esterno offensivo del Nacional di Gonzalo Bueno, 20 anni il 16 Continentali Under Montevideo. Bueno gioca nel tridente della Celeste gennaio, attaccante 20 giovanile insieme al romanista Nico Lopez . LInter lo uruguaiano del Nacional ha sta seguendo da tempo. Il torneo argentino offrir passaporto portoghese anche la possibilit di monitorare gli eventuali progressi di un giocatore (Liverani) spesso accostato alla societ milanese negli ultimi mesi: il difensore del Cile, Igor Lichnovsky , 19 anni, dellUniversidad de Chile, possibile opzione per il rinnovamento di un reparto nel quale occorre pensare alla successone di colonne come Walter Samuel e Christian Chivu . POSSIBILE RISCATTO Angeloni potr osservare anche il comportamento di Rodrigo Alborno , lesterno paraguaiano acquistato dallInter con grandi speranze nel 2011. Ma finora il 20enne laterale non ha risposto alle attese. In questa stagione Alborno stato mandato in prestito al Novara in Serie B dove viene per impiegato pochissimo, quasi sempre nel ruolo di terzino, con risultanti non entusiasmanti. Il 20enne, scoperto tra le fila del Libertad Asuncion, sconta le eccessive pressioni intorno alla sua esplosione. Chiss che il ritorno in Sud America non contribuisca a dargli una scossa positiva. Pare ormai tramontato invece linteressamento nei confronti di un altro dei protagonisti della kermesse giovanile, il fantasista ecuadoregno Andres Oa , classe 1993. IL VERO TESORO Ma pi in generale, a parte la concreta attenzione nei confronti di Per si pensa gi al Gonzalo Bueno, il club nerazzurro preferisce concentrarsi sul Sudamericano Under 17 che trofeo Under 17 di si disputer ad aprile sempre in Argentina e sar seguito da Pierluigi Casiraghi , il talentaprile. Occhi puntati scout giramondo del club nerazzurro. E con giocatori ancora pi giovani che possibile sul centravanti mettere in pratica la strategia volta a evitare follie di mercato che Massimo Moratti ha Thiago Mosquito imboccato nelle ultime stagioni. Le Nazionali Under 20 sudamericano, infatti, sono del Vasco da Gama composte da elementi che sono gi titolari delle prime squadre dei campionati pi importanti del continente latinoamericano. Al Sub 17, come viene chiamato il torneo in spagnolo, invece possibile setacciare promesse ancora sconosciute. GIOIELLO Tra tre mesi il gioiellino sul taccuino di molte big europee (ma per i 17enni si scomodano molti meno segugi che per lUnder 20), sar un centravanti brasiliano: Thiago Mosquito , 17 anni compiuti lo scorso 6 gennaio, cresciuto nel Vasco da Gama, la stessa squadra dalla quale stato prelevato Coutinho . Poco pi di un anno fa, a dicembre 2011, Thiago Mosquito ha stravinto il titolo di capocannoniere del Sudamericano Under 17 con 12 gol in 6 partite. Dopo la finale, stato nominato miglior giocatore della competizione. Il giovane talento del Vasco da Gama un centravanti, dotato di tecnica e fisico. Tra quale mese sar lui il protagonista della rassegna continentale dei veri intenditori di baby-promesse. E poi guider lattacco verdeoro anche ai Mondiali Under 17 in programma tra ottobre e novembre negli Emirati Arabi. Ma per quella data chi lo vorr davvero dovr gi aver compiuto consistenti passi avanti nella trattativa. Altrimenti la concorrenza inizier a farsi molto dispendiosa.

GRAZIE ALLE CESSIONI Affari milionari con il marchio della Pinetina


SALVATORE RIGGIO

MILANO. Puntare sui giovani non mai sbagliato. Ne sa qualcosa lInter che, in tutti questi anni, ha investito sul suo vivaio, creando uno dei settori giovanili migliori in Italia. Al di l dei risultati acquisiti sul campo (undici i trofei vinti nelle ultime sei stagioni: due scudetti Primavera, una coppa Italia, due Tornei di Viareggio, una Next Generation Series, uno scudetto Berretti, uno scudetto Allievi Nazionali e tre scudetti Giovanissimi Nazionali), il peso di questi talenti si sente anche sul bilancio. E per lInter questa un dato importante, avendo raggiunto in cinque anni un netto di addirittura 86 milioni di euro. Soldi con i Mattia Destro, 21 anni, con la maglia dellItalia (Pegaso) quali si potrebbe costruire una squadra intera. UN TRIS DI TALENTI Questo anche grazie a cessioni come quelle di Mario Balotelli, Davide Santon e Mattia Destro, tre ragazzi cresciuti alla Pinetina, poi ceduti in diversi affari. Lattaccante, sempre al centro di voci di mercato, era stato venduto al Manchester City per 28 milioni di euro, mentre Santon era passato al Newcastle per sei milioni, dopo aver fatto tutta la trafila, con tanto di esordio in prima squadra ai tempi di Jos Mourinho, nel vivaio interista. Per ultimo, altro esempio da prendere in considerazione, quello di Destro, rientrato nellaffare Ranocchia con il Genoa nel gennaio 2011.