Sei sulla pagina 1di 3

La meditazione che sto per presentare, fa parte di quelle risorse

gratuite, messe a disposizione per chi è in corso di crescita spirituale,


per chi sente il bisogno di ottenere dal proprio potenziale il massimo
ottenibile. Sarà un metodo di Meditazione semplice perché guidato e
indotto, creato affinché molti possano ottenere risultati in breve
tempo, anche partendo dalla condizione di veri e propri neofiti di ogni
pratica Theta o di altra meditazione. E’ conseguenza di elaborazioni di
Meditazioni di 7 lunghi anni di lavori indotti con bioenergia e dettati
dall’inesistenza di qualcosa di simile - come guida remota e supporto
digitalizzato - che sia funzionante.

Si tratta di utilizzare un giusto mix di onde celebrali e di metterle in


campo in contemporanea, mixando e aumentando l’intensità a tratti
delle alpha e a tratti delle Theta, così da esperire una meditazione
senz’altro di base utile al rilassamento, ma che prometta benefici in
termini di energia vitale rivolta al benessere e che ci consenta di
raggiungere livelli energetici utili per il Manifesting. Una volta
impadroniti della tecnica, potremmo utilizzare la condizione Theta,
oltre al Manifesting anche a fini di autoguarigione.

Essendo una meditazione guidata potreste non realizzare un Theta


estremamente profondo per le prime volte, ma essendo un esercizio
ciclico, che si può ripetere anche quotidianamente, l’intensità delle
risposte potrebbe variare anche notevolmente nel tempo.

Le onde celebrali sono di 5 tipi:Beta,Alpha,Delta,Theta,Gamma

La differenza vibrazionale sta nella loro frequenza espressa in Hertz,


ovvero cicli al secondo.
Le Theta sono le onde con frequenza appena superiore alle Delta del
sonno profondo. Stimate e misurate dai 4 agli 7.9 Hertz, con una
frequenza da 2 a 4 volte inferiore alle onde prodotte in beta, che sono
quelle dello stato di coscienza vigile.

Raggiungere una stato Theta, simile agli stadi 1 e 2 del sonno REM
non è impresa semplice per tutti e il rischio di perdere la memoria
dell’esperienza realizzata esiste, così come di addormentarsi, poiché è
attraverso Alpha che si conserva memoria dell’esperienza vissuta.

Studi hanno dimostrato che anche se un tipo di onde cerebrali è


predominante in un dato momento, a seconda del livello di attività del
singolo, i rimanenti quattro stadi vibrazionali del cervello sono
presenti nel mix delle onde in ogni momento. In altre parole, mentre
ti trovi in uno stato vigile, dunque presenti un modello di onde
cerebrali beta, esistono in te e nel tuo cervello contemporanee
componenti di alfa, theta e delta, anche se solo a livello di traccia.

Questa Meditazione ti permette di mantenere attive in


contemporanea, sebbene con diverse intensità, vari tipi di onde
celebrali, con lo specifico obiettivo del Manifesting durante la fase
Theta.
Il Manifesting, il Manifestare è l’equivalente per la meccanica
quantistica di influenzare la funzione d’onda a collassare un
evento, nell’infinita gamma di possibilità, come da nostro
desiderio. Noi andiamo a realizzare la Matrice energetica, come
prototipo non materiale del nostro stesso desiderio, durante il nostro
Theta.

E’ una meditazione facile, guidata fino ad un livello specifico d’energia


molto alta, che non presenta alcun tipo di effetto collaterale, salvo in
alcuni casi – tipo neofiti delle meditazioni - la sensazione di sentirsi
“svuotati” e/o “ripuliti” da qualcosa di maggior pesantezza che era
preesistente alla pratica e ci opprimeva, ma che percepiremo nella sua
interezza, soltanto dopo.

E’ consigliata anche ai bambini dall’età dei 7 anni in poi, così da


mantenere alta la loro capacità innata di mantenere onde Theta anche
durante le loro normali attività quotidiane. Normalmente le
perderebbero con la scuola e una rigida educazione, snaturante e
condizionante, operata dai familiari e dal sociale, a favore di una
noiosissima e pallosa onda Beta
In questo caso i bambini non avranno alcuna controindicazione, né
effetto di svuotamento.
Va eseguita preferibilmente da sdraiati e a occhi chiusi, poiché si parte
dall’Alpha verso il Theta.
Quest’ultimo si ottiene più facilmente, infatti, quando durante la
meditazione si parte da un punto di vista esterno a noi, orientati alla
ricerca e raggiungimento - per tappe – di un altro punto esterno,
posto in alto verso il cielo, o anche oltre.

Non Vi resta che fare l’esperienza, scaricando gratuitamente il file


audio, metterlo in cuffie così da estraniarvi/isolarvi dal resto del
circostante e….
Buona Meditazione e Manifesting.