Sei sulla pagina 1di 2

RISOLUZIONE URGENTE

IL CONSIGLIO REGIONALE DELL'ABRUZZO


"Modifica della Legge Regionale n. 40 del 10 agosto 2010, art. 19 - Indennit
di fine mandato"
Premesso:
Che la L.R. 40/2010, con l'articolo 19, stabilisce che a ogni Consigliere eletto
alla cessazione della carica spetta un'indennit di fine mandato;
Che nel Consiglio regionale svoltosi in data 11 novembre 2014 stato
approvato a maggioranza il pdl n. 22/2014, pur non essendo lo stesso presente
all'o.d.g.;
Che con il pdl 22/2014 stato modificato l'articolo 19 (Indennit di fine
mandato) della L.R. 40/2010 (Testo unico delle norme sul trattamento
economico e previdenziale spettante ai Consiglieri regionali e sulle spese generali
di funzionamento dei gruppi consiliari), in particolare stata introdotta la
possibilit per i Consiglieri regionali di poter chiedere l'accredito dell'indennit
di fine mandato anticipatamente la cessazione della carica ricoperta;
Considerato:
Che la modifica su menzionata ha suscitato indignazione pubblica, essendo
stata la stessa percepita come l'ennesimo privilegio che la politica si concede, in
un periodo di grave crisi economica nel quale le famiglie italiane e in
particolare quelle abruzzesi non riescono pi a far fronte alle spese quotidiane
assistendo ogni giorno alla chiusura di imprese;
Che in un articolo di un quotidiano locale, lo stesso Presidente della Giunta
regionale ha definito l'accaduto come un errore commesso dalla sua stessa
maggioranza, al quale in tempi rapidi si dovr porre rimedio;
Visto:
Che allo stato attuale si rende necessario riportare la norma alla stato
originario, cos da inviare un chiaro messaggio di trasparenza, equit e
riduzione dei costi della politica;
IMPEGNA

Il Presidente e la Giunta regionale


nell'ambito delle proprie competenze, affinch provvedano, nel primo Consiglio
regionale utile, a presentare una proposta di legge regionale di modifica
dell'articolo 19 della Legge Regionale n. 40 del 10 agosto 2010, tesa al ripristino
dello stato originario della norma approvata precedentemente la modifica
apportata dal pdl n. 22/2014, abrogando, nello specifico, il periodo introdotto:
"Analoga richiesta pu essere presentata da tutti gli aventi diritto in qualsiasi
tempo".

Il Consigliere regionale
Domenico Pettinari (primo firmatario) __________________________________________