Sei sulla pagina 1di 2

Corriere della Sera Del 15/9/2008 Sezione: Esteri Pag. 22 La storia Ricomincio da Dubai CORRISPONDENTE DA PARIGI Indimenticabile Ccilia!

Anche lei, come fece con Napoleone III il barone Casimir Dudevant, gi marito di George Sand, potrebbe chiedere la Legion dOnore non solo in premio dei servizi resi al Paese, ma invocando anche disgrazie coniugali che appartengono alla Storia. Ecco una donna che, uscita dalla luce dei riflettori, riesce a evitare quella terribile forma di suicidio invisibile: in cui si resta in vita per pura diplomazia, si beve si mangia si cammina. Il mondo dei cosiddetti Vip ne zeppo. Gli altri ci cascano quasi sempre, ma i suicidi invisibili sanno che loro si sbagliano, che sono morti. Lei no, a cinquantanni porta sulla fronte le rughe come un diadema: Io sono un camaleonte, riesco sempre a vedere il lato buono del cose. E stato una grande onore essere la first lady. Ho deciso di non esserlo pi. Ed una bella possibilit di vivere, dopo, altre cose. Il passato non per fortuna la sua patria. In cambio di quello che ha perso, quanta pienezza in pi, pur nel cresciuto stupore di vivere. Addio Sarkozy, non sono la infrollita ex mugugnante rimpianti, c una nuova carriera davanti per saziarsi di nuovi capricci. La si era intravista, negli spoon river di unestate non memorabile, sbarcare allaeroporto di Bastia con il figlio Louis e una guardia del corpo. Ah, da non dimenticare: ovviamente al braccio la borsa Herms, comprata nellesorbitante duty free di Dubai, la sua nuova patria. In fondo non si cambia mai veramente! Non la si vede pi impazientirsi nel traffico parigino con la sua Mini. Perch si fa trasportare da un autista su una Jeep nel traffico di Dubai, che lei ipotizza come la prossima Las Vegas senza case da gioco e senza lalcol. Dove il rischio pi grosso, automobilisticamente parlando, se uno sbaglia strada, ancora quello di finire nel deserto. Guizza, certo, una umanissima nostalgia nel modo in cui fa gli elogi dellEmirato. Qui il nuovo marito, Richard Attias, ha installato la sua societ nuova di zecca, la Dubai Event Management Corporation. Organizza eventi sportivi e culturali; qualcuno, forse esagerando, lo descrive gi come una specie di sultaneggiante Richelieu dellincontentabile sceicco. Allora, Dubai, al cui nome le amiche del gratin parigino squittivano di orrore: Oddio, l ti annoierai a morte. E invece? Certo qui non ci sono tutte le sere il teatro e lopera, ma una citt dinamica, e poi si pu sempre prendere laereo e andare in India e in Cina. Allora il suo futuro (immediato) qui. Il figlio Louis si iscritto alla scuola internazionale dellemirato e imparer larabo, come il patrigno che nato in Marocco (il nonno era il sarto del re). Poi, chiss, sar la volta degli Stati Uniti, dove lei ha creato una fondazione tra lumanitario e il culturale che difender i diritti delle donne. Carissima Carla, impara da me, tu che vuoi fare qualcosa.... Il 21 ottobre Ccilia sar a New York, alla Womens Conference, per discutere con Cherie Blair, davanti a 15 mila spettatori, sul tema Come la voce di una donna pu cambiare il mondo. E certo le due non citeranno lugola di Carla Bruni in Sarkozy. stata saggia. Non si intruppata tra i pentiti del sarkosismo, che come tutti i pentiti parlano, straparlano, non la finiscono pi. Ha atteso un anno per rifare capolino sui giornali che hanno scritto su di lei un ottanta per cento di cose false, che le si sono gettati addosso come a una selvaggina. Non mi sono difesa abbastanza, confessa. Rieccola!, hanno mugolato allEliseo, allannuncio di una intervista della ex. Erano ancora spiritati per lultima volta in cui era uscita dal silenzio per interposta persona, ovvero una biografia autorizzata gonfia di litoti non certo encomiastiche. L sono contentissimi della nuova, che sorride sempre, e soprattutto non mette il naso in politica. Per ora. Niente paura: Ccilia ha stile anche nel dare risposte valorose a domande stupide. Ha scelto la Tribune de Genve, un po perch il nuovo marito aveva l, prima di traslocare nelle mille e una notte, i suoi economici penati. Un po perch anche la stampa, tra gli elvezi, forse dispiega la bandiera neutrale. Dicono che con Sarkozy ormai era larmistizio. Il presidente si fatto vedere allultimo compleanno del figlio dove ha calorosamente abbracciato Attias. Bel quadretto. I pettegoli parigini davano per certo che proprio per lintervento, ruvido, di Sarkozy, Attias ha perso il posto di presidente del gruppo PublicisLive. Vero? Falso? Ecco la saporita malizia con cui lei conferma quelle meschine vendette: Vabb, quello che bisogna dire va detto... Da 13 anni mio marito organizzava il forum di Davos per Klaus Schwab. Che il giorno del nostro matrimonio ci ha fatto un bel regalo, annunciandoci che non si sarebbe pi rivolto a Richard per non urtarsi con il governo francese. Anche con le amiche di un tempo la nuova Ccilia fa la magnanima: a modo suo. Ad esempio con la Dati, la sorella, compagna di raid consumistici indimenticabili, da un anno parla solo via sms: Sono stata tradita da persone che mi erano vicine. Non porto loro rancore. La natura umana

fatta cos. Ho conservato il 70 per cento dei miei amici, ho lasciato al bordo della strada quelli che mi hanno fatto del male. Capisco che gli ori della Rpublique possano fare gola a molti. Non vero, Carl?