Sei sulla pagina 1di 20

Martedi prossimo sui siti istituzionali saranno resi pubblici

i redditi dell’intero governo Monti. Finalmente un po’di trasparenzay(7HC0D7*KSTKKQ( +$!"!$!=!\


www.ilfattoquotidiano.it

Mercoledì 15 febbraio 2012 – Anno 4 – n° 38 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Valadier n° 42 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

IOR, ECCO LE CARTE Viva la Quaresima


di Marco Travaglio

CHE INCHIODANO IL VATICANO C


i sono diversi modi per ricordare il
ventennale di Mani Pulite. I partiti
commemorano l’anniversario offrendo ogni
giorno qualche ladro alle manette (ieri è
toccato all’Umbria). Il Comune di Firenze discute
di una via da dedicare a Bottino Craxi. Il Tribunale
In una lettera il cardinale Nicora, di Torino condanna a 16 anni due potentissimi
dirigenti dell’Eternit. E il governo Monti decide che
capo dell’antiriciclaggio, lancia l’Italia, per com’è messa, non può permettersi le
l’allarme: con la nostra ultima legge, Olimpiadi a Roma nel 2020: uno scherzetto da 5
miliardi, destinati, secondo le prassi italiote, a
facciamo un passo indietro diventare 15 o 20. Se ne riparlerà un’altra volta, se
e quando avremo una classe dirigente capace e
e resteremo un paradiso fiscale. onesta. Cioè chissà quando. Quest’anno niente
Carnevale: si passa subito alla Quaresima.
Finalmente una decisione saggia e sobria, tanto più
Il documento inviato a Gotti di Marco Lillo
meritoria quanto possenti erano le pressioni del
Tedeschi e alla Segreteria di ltro che trasparenza, altro partito trasversale del magnamagna (cioè di tutti i
Stato: così si stravolge tutto, Avolontà
che collaborazione altro che
del Vaticano di fornire
grandi partiti e delle retrostanti cricche). Forse, fra
qualche mese o anno, salteranno fuori le
rischiamo di creare “allarme tutte le informazioni a chi inda- intercettazioni di questo o quel magnager o
prenditore con questo o quel politico per
nella comunità internazionale” ga sul riciclaggio. pag. 2 - 3 z
garantirsi, fra una risata e un furto, appalti
milionari, magari da affidare alla Protezione civile
con la scusa dell’urgenza e da assegnare, come ai
Udi Marco Politi bei tempi dei bertoladri, a trattativa privata, brevi
manu, senza controlli della Corte dei Conti, tutto in
PAPA RATZINGER famiglia, in cambio di favori, mazzette, massaggi
TRA I LUPI E BERTONE alla cervicale e anche un po’ più in giù. I
protagonisti della politica e dell’impresa sono
n pontefice circondato da lupi, che non in-
Uve distanza
dietreggia e non si dimetterà per paura. A bre-
l’uno dall’altro il direttore dell’Osser-
sempre gli stessi. Quelli che hanno scavato un
debito pubblico da 2 mila miliardi di euro. Quelli
che hanno portato i costi dell’alta velocità
vatore Romano Vian e il portavoce papale Lombar- ferroviaria al record europeo (da 20,3 a 96,4
Il cardinale Tarcisio Bertone e
di tratteggiano il clima drammatico. pag. 3 z milioni a km, a seconda delle tratte, contro i 10,2
Papa Benedetto XVI (FOTO EMBLEMA)
della Francia e i 9,8 della Spagna). Quelli che
ancora tre anni fa moltiplicavano la spesa per il G8
fantasma della Maddalena (poi spostato all’Aquila):
ROMA 2020 x Il governo dice No alla candidatura della Capitale per le Olimpiadi: “Costi non chiari” dal preventivo di 295 milioni al conto finale di 476
(e meno male che scattarono le manette, altrimenti
si sarebbe arrivati a 594 milioni). Quelli che

MONTI SPEGNE LA FIAMMA DI ALEMANNO rubavano pure sulle celebrazioni dei 150 anni
dell’Unità d’Italia (solo per il Parco della musica a
Firenze, i costi lievitarono dagli iniziali 80 milioni a
236). Il grande protettore del sistema Bertolaso era
Gianni Letta. Bene, sapete chi è il presidente
Il braccio di ferro finisce onorario del Comitato promotore di Roma 2020, a
male per il sindaco La Corte Costituzionale
braccetto col sindaco Alemanno, quello che non
(e per i costruttori romani)
Bunga bunga, Ruby nipote
distingue la neve dalla pioggia? Gianni Letta. Il
presidente effettivo invece è un altro giovine
Il premier dice che non è virgulto della politica e dello sport: Mario Pescante.
tempo di Giochi. Il Pdl
di Mubarak? Una bufala
Letta e Pescante, due nomi due garanzie. Letta, nel
si infuria. Il Pd: scelta 1980, incassò 1 miliardo e mezzo di lire dai fondi
neri dell’Iri e nel 1993 confessò a Di Pietro di aver
di responsabilità pagato una mazzetta Fininvest di 70 milioni di lire
al segretario del Psdi Antonio Cariglia (“La somma
naerei da guerra di Sara Nicoli Respinto il ricorso fu da me introdotta in una busta e consegnata
La Difesa va avanti della Camera tramite fattorino”): si salvò per amnistia. Poi

Gli F35 saranno Nbialeessuna sorpresa. Che Mario Monti non


avesse alcuna voglia di firmare una cam-
in bianco per candidare Roma alle Olim-
sul conflitto
sponsorizzò galantuomini come Guarguaglini,
Pollari, Bisignani e naturalmente Bertolaso. Chi
meglio di lui per garantire trasparenza negli appalti
solo 31 in meno piadi 2020, lo si sapeva da giorni. Ieri, però, di attribuzione olimpici? L’ottimo Pescante, nato ad Avezzano
Martini pag. 8z ha detto no. pag. 7 z Mascali pag. 11 z come Letta, fu ai vertici del Coni ai tempi dei
mondiali di Italia 90 e delle spese folli per gli stadi:
memorabile la ristrutturazione dell’Olimpico di
Roma, costata quanto due o tre stadi nuovi
SANREMO Domani sul Fatto (preventivo 80 miliardi, spesa finale 206). Poi nel
4 pagine dedicate dovette dimettersi da presidente del Coni per lo
Sul referendum ai 20 anni
scandalo del doping nel calcio: il pm Guariniello
scoprì che il cosiddetto “laboratorio antidoping”
dall’inchiesta
Celentano contro su Mani Pulite
dell’Acquacetosa cercava tutto fuorché il doping:
le provette con le urine degli atleti venivano gettate
anzichè analizzate. Il laboratorio truffa fu chiuso
la Consulta: ha dal Comitato olimpico internazionale e
l’antidoping affidato a laboratori esteri, che
buttato 1,2 CATTIVERIE guardacaso scoprirono un sacco di italiani dopati.
Già vicino ai Ds, Pescante si riciclò prontamente
milioni di firme A Torino non si ricordava così
tanto gelo dal giorno della
come deputato di An e sottosegretario allo Sport,
poi vicepresidente del Cio e numero uno delle
Adriano Celentano sul palco presentazione della Duna. Olimpiadi di Roma 2020. Che, per fortuna,
Truzzi pag. 14 z del teatro Ariston (FOTO ANSA) (www.spinoza.it) resteranno un sogno. Anzi, un incubo.
pagina 2

P
LO SCANDALO

rima di essere trasferito a reati. Questa lettera che il Fatto ha pubblicato


Truffe e reati: Washington con la carica di venerdì 27 gennaio non ha avuto seguiti
nunzio apostolico, monsignor Vaticano: Viganò è stato rimosso.
Carlo Maria Viganò, ex segretario generale Successivamente, il nostro giornale ha
la denuncia del mons. del Governatorato del Vaticano (la struttura pubblicato un documento riservato sul rifiuto
che gestisce appalti e gare), scrisse una lettera dello Ior (la banca Vaticana) di collaborare con
al cardinale Tarcisio Bertone, segretario di la giustizia italiana sui suoi affari fino all’aprile
esiliato a Washington Stato, per denunciare truffe, trame e presunti 2011.

“Allarme internazionale”
L’appunto del cardinal Nicora per il
Segretario di Stato e Gotti Tedeschi: la
revisione della legge antiriciclaggio significa
un “passo indietro” nella trasparenza e può
suscitare un “allarme internazionale”

“IOR, COLPO DI SPUGNA


SULL’ANTIRICILAGGIO”
Il dossier del cardinal Nicora alla Segreteria di Stato
e a Gotti Tedeschi: “Con la nuova legge meno controlli sui fondi”
di Marco Lillo ma dell’aprile 2011. A scriverlo contano qual è, al di là dei co- dal direttore generale dell’AIF, la linea “non collaborativa” e che ge la resistenza dello IOR a col-
nero su bianco non è un gior- municati della sala stampa dati l’avvocato Francesco De Pasqua- il presidente dello IOR e dell’AIF laborare in caso di indagini o
ltro che trasparenza, altro nalista del Fatto Quotidiano o in pasto ai giornali italiani, la ve- le, puntava a spingere la banca avevano tentato di coinvolgere il procedimenti penali su fatti pre-

A che collaborazione altro


che volontà di fornire tut-
te le informzioni a chi in-
daga. Il Vaticano non ha alcuna
intenzione di attuare gli impe-
un ignoto estensore di memo ri-
servati di dubbia paternità, ben-
sì le due massime autorità in ma-
teria dentro le mura leonine: il
cardinale Attilio Nicora (ex pre-
ra politica della Santa Sede sul
fronte antiriciclaggio. Una poli-
tica che nei fatti, per quanto at-
tiene ai fatti accaduti fino al re-
cente passato somiglia a quella
vaticana, lo IOR, a collaborare
con le autorità antiriciclaggio in-
terne (AIF) e a fornire tutte le in-
formazioni richieste dalla giusti-
zia italiana, anche sui fatti prece-
Segretario di Stato Tarcisio Ber-
tone e il segretario del Papa,
George Ganswein, per convin-
cere il Governo Vaticano a col-
laborare con l’autorità giudizia-
cedenti al primo aprile 2011”. Il
parere di Dalla Torre (disponibi-
le integralmente sul sito del Fat-
to) dimostra il contrario e spiega
perché i magistrati della Procura
gni assunti in sede europea per sidente dell’Apsa, l’Ammini- di uno dei tanti paradisi fiscali denti all’aprile del 2011. La se- ria italiana. Sul memo si leggeva: di Roma non stanno ricevendo
aderire agli standard del Comi- strazione del Patrimonio della del mondo. conda linea, sostenuta invece “L'Aif (.... ) ha inoltrato allo Ior le informazioni né per via di ro-
tato per la valutazione di misure Sede Apostolica e ora presiden- dall’avvocato Michele Briamon- alcune richieste di informazioni gatoria, come raccontato in tv
contro il riciclaggio di capitali te dell’Autorità di Informazione IL PRIMO documento è firma- te dello studio Grande Stevens di relative a fondi aperti presso l'I- dal pm Luca Tescaroli, né trami-
(MONEYVAL) e non ha alcuna Finanziaria del Vaticano, l’AIF) e to dal presidente del Tribunale Torino invece sosteneva che stituto, cui quest'ultimo ha cor- te l’AIF, nel caso dei pm Nello
intenzione di permettere alle il professor Giuseppe Dalla Tor- Vaticano Giuseppe Dalla Torre l’AIF non avesse quei poteri di risposto, consentendo tra l'altro Rossi e Stefano Fava che indaga-
autorità antiriciclaggio vaticane re, presidente del Tribunale del- del Tempio di Sanguinetto, pro- ispezione sui movimenti banca- lo sblocco dei fondi sequestrati no il presidente dello IOR Ettore
e italiane di guardare cosa è ac- la Città del Vaticano. fessore di diritto e magnifico ret- ri precedenti all’aprile del 2011. dalla Procura di Roma (....) Ulti- Gotti Tedeschi e il direttore ge-
caduto nei conti dello IOR pri- I due documenti riservati rac- tore della Lumsa oltre che mem- Ovviamente la lotta di potere tra mamente, tuttavia la Direzione nerale Cipriani per violazione
bro del consiglio direttivo del- AIF e IOR, la disputa tra De Pa- dell'Istituto ha ritenuto di ri-
l’AIF. Si tratta di un parere legale squale e Briamonte, aveva un ri- scontrare le richieste dell'Aif - re-
richiesto dalla Segreteria di Stato verbero immediato nei rapporti lative ad operazioni sospette o Il report del
L’ALLARME alla massima autorità consultiva
in materia giuridica nel Vatica-
tra Stati. Solo se avesse vinto la
linea “collaborativa” dell’AIF in-
per le quali sono in corso proce-
dimenti giudiziari - fornendo in- Tribunale della
no. In pratica il cardinale Tarci- fatti, le autorità giudiziarie e ban- formazioni soltanto su operazio-
“Grave passo indietro” sio Bertone chiedeva a Dalla Tor-
re di stabilire quale fosse la giusta
carie italiane sarebbero state in
grado di mettere il naso (tramite
ni effettuate dal primo aprile
2011 in avanti”. Quando quel
santa Sede:
interpretazione da dare alla nuo- il cavallo di Troia dell’AIF) nei se- documento rivelato dal Fatto era
La lettera firmata dal cardinale Attilio Nicora, presidente dell’AIF,
l’Autorità antiriciclaggio del Vaticano, è un grido di allarme nei va normativa antiriciclaggio in- greti dello IOR. Altrimenti le in- stato ripubblicato 8 giorni dopo nessuna
confronti della Segreteria di Stato. Eccone alcuni stralci: trodotta da Papa Benedetto XVI dagini italiane in corso si sareb- da La7 in tv, la Santa Sede aveva
nel dicembre del 2010 ed entra- bero arenate. Il Fatto aveva pub- finalmente emanato un comuni- collaborazione
ta in vigore nell’aprile scorso. blicato il 31 gennaio scorso un cato per smentire che il Vaticano
a dunque osservato che la nuova versione della legge documento riservato (“Memo non intendesse fornire informa- con i magistrati
“V riforma in toto l'assetto istituzionale del sistema an-
tiriciclaggio vaticano, ridefinendo compiti e ruoli delle
Come Il Fatto ha raccontato nel
Vaticano si erano distinte due li-
nee diverse: la prima, sostenuta
Ior-AIF”) dal quale si compren-
deva che nei fatti stava vincendo
zioni bancarie sui fatti preceden-
ti all’aprile del 2011. “Non emer- italiani
Autorità e modificando l'impostazione illustrata in sede di
verifica Moneyval. Si consideri, inoltre, che il testo della
legge ora vigente era stato concordato con la Commis- CONTROPOTERI Le relazioni pericolose con Sodano
sione europea all'atto della sua emanazione e, da ultimo, è
stato oggetto di positiva verifica nell'ambito della Com-
missione mista Ue - Stato della Città del Vaticano, prevista
dalla Convenzione monetaria tra lo Stato della Città del
Vaticano e l'Unione europea del 17 dicembre 2009. Non
Legionari, missioni e bustarelle
va trascurato, in tutta questa materia, l'aspetto attinente ai Pubblichiamo alcune pagine del Congregazione per gli istituti di vita dopo sette anni trascorsi a Roma. Fa- visa come il Cile di allora”, riferiscono
profili di opportunità verso l'esterno e al rischio reputa- libro-inchiesta di Jason Berry ed consacrata e le società di vita apo- vreau, che non subì molestie da Ma- i giornalisti Andrea Insunza e Javier
zionale a cui può andare incontro la Santa Sede adottando edito da Newton Compton, “Le stolica. Maciel mandò padre A a ca- ciel, spiega: “C’erano cardinali che Ortega, “i Legionari trovarono un
iniziative che potrebbero rivelarsi non coerenti con l'im- casse del Vaticano. La vita sa del cardinale Martínez Somalo non erano amigos. Pio Laghi non fondamentale alleato: il nunzio apo-
postazione già apprezzata nel suo complesso.(....) segreta del denaro nella Chiesa con una busta. “Io non battei ciglio”, amava i Legionari di Cristo”. Di tutti i stolico, Angelo Sodano”. Quest’ulti-
L'intervento generale sulla legge che sarebbe ora operato cattolica”. ricorda. “Salii al suo appartamento, cardinali della Curia, Sodano era il mo sosteneva i Legionari e l’Opus
potrebbe essere visto all'esterno, anche se erroneamen- gli diedi la busta e lo salutai”. Affer- più vicino a Maciel. Il loro rapporto Dei in Cile. Nel 1989 Sodano prese
te, come un ‘passo indietro’ rispetto al cammino sin qui di Jason Berry ma che il contenuto dell’involucro risaliva agli anni di Pinochet in Cile: lezioni d’inglese presso una scuola di
percorso”. E ancora il report prosegue: “Per quanto poi era di 90.000 dollari. “Era un modo anime gemelle fin dall’inizio, dal Dublino tenuta da Legionari. Passò
riguarda specificatamente l'AIF, da una prima veloce let- aciel si rivolse al papa attraverso per farsi degli amici, assicurandosi punto di vista ideologico. Nel 1980 i poi le ferie in una casa vacanze dei
tura del contenuto della bozza
balza evidente quanto segue: - da
M monsignor Dziwisz”, riferisce
padre A. “Due settimane dopo Piro-
un certo qual sostegno, oliando gli in-
granaggi, per così dire”. Martínez
Legionari avevano bisogno dell’auto-
rizzazione del cardinale Raúl Silva
Legionari a Sorrento. A Roma, spiega
Favreau, “Sodano venne con la sua
un lato, giustamente viene evi- nio lo firmò”. Che Giovanni Paolo II Somalo ignorò le accuse del 1997 Henriquez per fondare delle scuole famiglia, duecento persone, per un
denziato il ruolo preminente del- abbia letto il documento è dubbio. La contro Maciel. Giovanni Paolo II, in a Santiago. Critico nei riguardi del re- grande pranzo dato in occasione del-
la Segreteria di Stato quale titola- pronta risposta di Dziwisz indica co- seguito, lo nominò camerlengo, ov- gime di Pinochet a causa delle sue la sua nomina a cardinale. Li acco-
re della politica antiriciclaggio me egli fosse obbligato verso i Legio- vero l’ufficiale incaricato del concla- atrocità, Silva nutriva dubbi sui mil- gliemmo”. Il fratello di Sodano, Ales-
della Santa Sede, con la quale nari ben prima di ricevere il donativo ve. Martínez Somalo ha rifiutato con lionarios de Cristo, come alcuni mes- sandro, era un ingegnere civile coin-
questa Autorità deve rapportarsi di 50.000 dollari. Per Maciel, la vio- decisione le mie richieste di intervista sicani li chiamavano ironicamente. volto in accuse di corruzione, nei pri-
con assoluta trasparenza e colla- lazione codificata dei diritti indivi- attraverso il portavoce vaticano, pa- Eppure, incontrò alcuni emissari del- mi anni ’90. Il nipote del cardinale,
borazione, consideratone il ne- duali che lo statuto comportava, ap- dre Lombardi (...). “Si parlava molto l’ordine, tra cui il rettore della Andrea, ingegnere civile e poi vice-
cessario ruolo di coordinamen- provata dal papa, rappresentava di Martínez Somalo, tra i Legionari Anáhuac University, in Messico, fon- presidente del Follieri Group, lavorò
to”. una vittoria. Molti anni dopo la mor- (...) era un amigo de Legión”, ricorda data da Maciel nel 1964. Molti ve- anche lui alla Regina Apostolorum.
te di Pironio, il pontefice nominò Glenn Favreau, un avvocato di Wa- scovi ausiliari pregarono Silva di non Due Legionari, dopo aver visto il pro-
Martínez Somalo, alla guida di una shington che lasciò l’ordine nel 1997 ammetterli, ma “in una società di- getto, pensarono che il lavoro di An-
Mercoledì 15 febbraio 2012

V
LO SCANDALO

enerdì 10 gennaio, il Fatto nella città di Pechino, ai quali profetizza la


Il “complotto di morte” pubblica in esclusiva un appunto morte del Papa nei prossimi 12 mesi (la
anonimo in lingua tedesca visita è avvenuta a novembre 2011) e
consegnato a Benedetto XVI dal cardinale l’indicazione del suo successore, il cardinale
contro il Pontefice: Castrillòn Hoyos. Il testo conteneva Ettore Scola. Nell’appunto c’è scritto che
affermazioni attribuite al cardinale Romeo queste affermazioni hanno fatto “pensare ai
durante un suo viaggio privato in Cina. Il suoi interlocutoria che sia in programma un
“Morirà entro 12 mesi” cardinale avrebbe parlato con degli italiani attento contro il Santo Padre”.

Quei “lupi” attorno al Papa


Dietro le quinte
Il Segretario
di Stato vaticano
Tarcisio Bertone:
anche lui al centro
dei veleni
d’Oltretevere (OLYCOM)

Bertone sotto accusa


L’OSSERVATORE ROMANO: RATZINGER
CIRCONDATO, TIMORI DI NUOVI VELENI
di Marco Politi della Chiesa”. L’editoriale dai gli ambienti ufficiali di Oltreteve- re l’atteggiamento di un Papa che
toni così drammatici e solenni re si scaglino contro i giornalisti o non è così presente nella realtà
n pontefice circondato del direttore dell’Osservatore Ro- ecclesiale”. Vittorio Messori – lo

U
si affannino per usare la loro in-
da lupi, che non indie- mano testimonia l’impatto della fluenza sui canali televisivi pub- scrittore cattolico amico di Gio-
treggia e non si dimetterà pubblicazione sul Fatto Quotidia- blici e privati allo scopo di soffo- vanni Paolo II e dello stesso Be-
per paura. A breve distan- no dell’appunto sui complotti care la notizia. L’intervento allar- nedetto XVI – denuncia l’incep-
za l’uno dall’altro il direttore anti-papali, girato dal cardinale mato dell’Osservatore rivela l’in- parsi con “inquietante frequen-
dell’Osservatore Romano Giovan- Castrillon Hoyos a Benedetto tenzione di riportare ordine, tran- za” della macchina vaticana, in
ni Maria Vian e il portavoce pa- XVI in persona. Appunto che si quillità e fiducia in un contesto una girandola di “equivoci, di-
pale Lombardi tratteggiano il intreccia alla valanga di carte in- malmostoso. E tuttavia l’irrequie- strazioni, gaffes diplomatiche”.
clima drammatico, che caratte- terne al Vaticano mandate all’e- tezza e il malumore, che serpeg- L’espansione burocratica in Vati-
rizza l’attuale stagione del pon- sterno per segnalare l’insoste- giano nei corridoi del palazzo cano e la volontà di mantenere
tificato di Benedetto XVI: men- nibilità di una situazione di apostolico, non sembrano affatto un apparato barocco, sostiene
tre il suo regno entra nell’ottavo non-governo (e nel caso Viga- destinati a cessare. Messori, porta inevitabilmente
anno e si commemora il tren- nò) di mal-governo della mac- In Vaticano in queste ore sono agli “sbandamenti ed errori che
tennale dell’arrivo di Joseph china curiale. terrorizzati all’idea che possano si constatano nella gestione ec-
Ratzinger in Vaticano. L’Osser- uscire nuovi documenti com- clesiale”.
delle norme in materia di antiri- dell’AIF il Cardinale Attilio Nico- vatore Romano in edicola questa TRUCULENTO nei toni, l’ap- promettenti dalla Segreteria di
ciclaggio. Il parere di Dalla Torre ra. È una lettera del presidente mattina descrive un pontefice punto aveva l’obiettivo, nel mo- Stato o da qualche altro dicaste- PERSINO la storica Lucetta
dimostra che si tratta di una scel- dell’AIF del 12 gennaio 2012, tra- aggredito “da lupi”, una Curia mento in cui è stato messo nero su ro. Ma usciranno. Una deriva è in Scaraffia, editorialista dell’Osser-
ta voluta. Alla domanda di Ber- smessa il giorno dopo dall’avvo- in cui si manifestano “compor- bianco, di scoperchiare un vermi- atto. Molti segni indicano che si è vatore Romano, sempre portata ad
tone, se lo IOR debba risponde- cato De Pasquale dell’AIF per tamenti irresponsabili e inde- naio. E così è stato. Suo malgrado rotta la tradizionale “solidarietà alzare lamenti nei confronti di
re all’AIF anche per le operazio- mail al presidente dello IOR Et- gni”, una compagine ecclesiale la Santa Sede è costretta a con- di palazzo” e che più di un mon- giornalisti malvagi che sarebbe-
ni avvenute prima dell’aprile del tore Gotti Tedeschi e preceden- che a fronte dei clamori media- frontarsi con una situazione cao- signore si sia convinto che le bat- ro intenzionati a dissacrare la Se-
2011, la risposta del presidente temente inviata al Segretario di tici deve saper “cogliere (l’) oc- tica e avvelenata in cui ogni cu- taglie interne non vadano più de Apostolica, è costretta ad af-
del Tribunale è un no tondo: la Stato Tarcisio Bertone. Questo casione di una purificazione riale spara su tutti. Non serve che combattute come in passato at- fermare che nella Chiesa vi sono
legge “non permette all’AIF l’ac- documento è la dimostrazione traverso “sussurri” di stanza in “pesanti ipoteche di un passato e
cesso alle operazioni e ai rappor- che lo Stato Vaticano, dopo l’a- stanza, ma portate all’esterno di un presente troppo spesso
ti intercorsi prima dell’entrata in provazione della legge del di- Bufera sulla scena mediatica. opachi”.
vigore della legge”. Esattamente cembre del 2011 che ha rappre- Oltretevere L’aspetto inedito di questa sta- La linea ufficiale – per lanciare
l’opposto di quanto affermato sentato certamente un primo Benedetto XVI gione è caratterizzato dal fatto una parola d’ordine rassicurante,
nel comunicato della sala stam- importante passo verso l’apertu- (ANSA), l’articolo che personalità cattolicissime, mentre arrivano a Roma per il
pa della Santa Sede del 9 feb- ra alla trasparenza bancaria, ha dell’Osservatore note per essere totalmente fedeli concistoro cardinali da tutto il
braio. Il parere di Dalla Torre ri- scelto di fare retromarcia. Romano a papa Ratzinger, si danno il cam- mondo, resi inquieti dal groviglio
sale al 15 ottobre del 2011 e de- sui 30 anni bio in questi giorni nel lanciare
linea la linea che poi sarà attuata PECCATO che come segnala di Ratzinger in allarmi e denunciare gli effetti
nel decreto del Presidente del
Governatorato Vaticano del 25
Nicora in neretto: “Non va tra-
scurato l’apetto attinente ai pro-
Vaticano e - qui a
fianco - il portavoce
negativi di una evidente assenza
di governo. L’ex vicedirettore
I fedelissimi
gennaio scorso. Il decreto del-
l’arcivescovo Bertello, priva
fili di opportunità verso l’ester-
no e al rischio reputazionale a
padre Federico
Lombardi (LAPRESSE)
dell’Osservatore Romano, Gian-
franco Svidercoschi, parla aper-
ammettono:
l’AIF dei poteri di ispezione, ri-
messi a successivi regolamenti
cui può andare incontro la Santa
sede”. L’AIF, l’Autorità antiriclag-
tamente di una “crisi di leader-
ship”. Certo, spiega, ci sono
frutto di una crisi
da emanare. Con la conseguen- gio diretta dall’avvocato France- comportamenti individuali di
za che le indagini bancarie e giu- sco De Pasquale e presieduta dal monsignori infedeli, ma esiste un di leadership. Ira
diziarie dello Stato italiano in ma- cardinale Attilio Nicora è oggi problema di fondo: “Ad un Papa
teria si fermeranno. Il senso di poco più che uno specchietto teologo forse doveva corrispon- di Benedetto XVI
questa scelta è spiegato dal se- per le allodole, privata dei pote- dere una maggiore attenzione da
condo documento che pubbli- ri. Un’Autorità depotenziata che parte di una struttura fondamen- sul ministro
chiamo a fianco (integralmente ha perso la sua guerra con la li- tale della Chiesa, qual è la Segre-
sul sito), firmato dal presidente nea di chiusura sposata dal se- teria di stato, per controbilancia- degli Esteri
gretario di Stato Bertone, perché
evidentemente si era mostrata
troppo collaborativa con le au- di risse interne – è che la confu-
torità italiane. Questo evidente
passo indietro sulla strada del Va- TRASPARENZA Martedì on line sione e gli attacchi odierni sono
indirettamente l’effetto della giu-
ticano per uscire dalla “lista gri- sta via imboccata da papa Ratzin-
gia” dei paesi poco affidabili dal
punto di vista fiscale e finanzia-
i redditi dei ministri (finalmente) ger nel rinnovare la Chiesa, con-
trastando il fenomeno dei preti
rio, è segnalato proprio dal car- isognerà aspettare martedì 21 febbraio, fino a fine marzo, quando solitamente vie- pedofili e garantendo anche una
dinale Attilio Nicora quando si
vede sottoporre la prima bozza
Bmento
novantacinquesimo giorno dall'insedia-
del governo Monti, per conoscere le
ne pubblicato il Bollettino delle dichiara-
zioni patrimoniali della Camera e del Sena-
“vera trasparenza del funziona-
mento delle istituzioni vaticane
del decreto (poi pubblicato il 25 dichiarazioni patrimoniali di ministri e to. Lo stesso vale per i parlamentari: solo dal punto di vista economico”.
“Le casse gennaio) il 9 gennaio. Una bozza sottosegretari. Così ha deciso ieri palazzo 224 parlamentari su 945, praticamente uno Se ne fa carico il portavoce pa-
del Vaticano” che al Fatto risulta essere stata Chigi, annunciando che i redditi dei com- su quattro, ha scelto di pubblicare sui siti pale Lombardi, che smentisce
di Jason Berry modificata solo leggermente e ponenti del governo verranno pubblicati istituzionali le informazioni sul proprio pa- alla Radio Vaticana, ogni ipotesi di
che non è stata invece toccata ed sui siti istituzionali. L'appello alla trasparen- trimonio. La maggior parte preferisce con- dimissioni di Benedetto XVI. Il
è divenuta un decreto per la par- za, d'altronde, è stato lanciato da parecchie segnare solo il cartaceo, con la speranza Papa, in realtà, è deluso e disin-
drea non fosse all’altezza, e quando te che più contava: la drastica ri- settimane. Ma Monti e i suoi hanno prefe- che saranno pochi i cittadini che andranno cantato per quanto avviene in-
suggerirono a Maciel di non pagarlo, duzione dei poteri dell’AIF di rito prendersi tutto il tempo a disposizione. a consultare le scartoffie al Servizio Anagra- torno a lui. Ma poiché la sua
lui si mise a urlare: “Pagatelo, e pa- ispezione nei conti dello IOR. E anche per quelli che – come il sottose- fe Patrimoniale in corso Rinascimento a Ro- mentalità, impregnata del pessi-
gatelo adesso!”. E così fecero. Secon- La battaglia non è definitivamen- gretario Antonio Catricalà – hanno depo- ma. I Radicali da tempo conducono una mismo di sant’Agostino, lo ha
do alcuni sacerdoti Maciel approvò te conclusa. Il decreto deve es- sitato in anticipo i dati sul patrimonio, sulle battaglia per rendere obbligatoria la traspa- portato già in passato a condan-
dei donativi al cardinal Sodano, ri- sere convertito entro 90 giorni. incompatibilità e sui conflitti di interessi, le renza on line. Finora hanno ottenuto solo la nare carrierismi e manovre cu-
spettivamente di 10.000 e 5000 Il Governo italiano e l’Unione informazioni sono rimaste coperte da se- promessa di costituire un gruppo di lavoro riali, in fondo neanche si mera-
dollari. Costoro pensano che i fondi Europea hanno tempo fino alla greto perchè non si volevano penalizzare i ad hoc per occuparsi di questi temi. Ieri il viglia troppo. Cresce invece la
in questione siano solo la punta del- fine di aprile per fare pressione ministri più reticenti. La scelta di pubblica- premier però ha voluto rassicurare su un’al- sua irritazione nei confronti del-
l’iceberg, per Sodano. (...) Sodano, sullo Stato del Vaticano perché re on line le dichiarazioni, comunque, è un tro aspetto: la corruzione. “Siamo al lavo- l’incapacità del cardinale Berto-
però, fece a Maciel un favore ancor torni sui suoi passi. Non sembra buon segnale. Se non avessero accettato al- ro, la corruzione è un fenomeno che è le- ne di tenere sotto controllo la
più grande, insistendo con Ratzinger però che né il premier Mario l'opzione “informatica” (che non è obbli- gato soprattutto alla mancanza di traspa- Curia. È un dato nuovo. Che
perché fermasse la controversia di Monti né i partiti (compresi gatoria) non avremmo potuto saputo nulla renza e alla collusione”. apre nuovi scenari. Scricchiola
diritto canonico presso la Congrega- quelli di sinistra) si interessino la poltrona del Segretario di Sta-
zione per la dottrina della fede. particolarmente alla questione. to.
pagina 4

N
POLITICI E GUAI

on si ferma l’inciucione tripartisan testo da presentare entro Pasqua, le condizioni consultazioni incontrando le delegazioni di Terzo
Legge elettorale, intesa sulla riforma della legge elettorale. perché possa essere approvata la riforma sono Polo e Italia dei Valori. Rocco Buttiglione dell’Udc
Ieri un convegno dell’Associazione bassissime se non nulle”. Insomma, il testo si dichiara ormai certo del modello tedesco (un
per la Politica di Michele Dau, a Roma, ha messo dovrebbe essere approvato entro l’estate dal proporzionale con correttivi maggioritari) con
sul sistema tedesco insieme Enrico Letta del Pd, Raffaele Fitto del Pdl e Parlamento perché poi in autunno già annessa riduzione dei parlamentari: “Siamo
Benedetto Della Vedova per Fli-Terzo Polo. Il comincerebbe la campagna elettorale per le contenti che la linea del modello tedesco è passata
democrat Letta, vice di Bersani, ha indicato una politiche del 2013. ed è ampiamente condivisa. Ora pensiamo a un
entro Pasqua scadenza per la nuova legge: “Se non si arriva a un Sempre, ieri, il Pd ha proseguito le sue bipolarismo possibile, non imposto”.

Le paure del Pd
dopo il disastro di Genova
BERSANI RIBADISCE: REGOLE DA RIDEFINIRE
IL PARTITO ALLA PROVA DI PALERMO E DELL’ART. 18
di Wanda Marra quali una preselezione di un can- ma molto sentito da tutta l’area fare le primarie contro la Clinton?
didato del Pd sarebbe più utile”. moderata del Pd), su posizioni Come ne sarebbe uscito?”. Ma
l problema non è Genova. opposte, Fassina, Orlando e Or- quanto rischia il centrosinistra di

I
Ma ancora una volta è tutto ri-
Aspettiamo il voto in Parla- mandato: prima bisogna appro- fini stilano un documento per di- perdere Genova. ll rischio di ar-
mento sulle liberalizzazioni vare le liberalizzazioni e portare a re che bisogna essere più social- rivare al ballottaggio c’è”, spiega
e la riforma del lavoro, e poi casa la riforma del lavoro, poi ci democratici. E Qdr, la rivista dei l’Assessore Mario Margini. L’Udc
vediamo. Se la Cgil non firma sono le amministrative, poi forse giovani veltroniani, chiede le di- non ha intenzione di appoggiare
l’accordo a quel punto può suc- si farà quella Conferenza sul par- missioni del responsabile Enti lo- Doria, l’Idv pensa anche a una li-
cedere qualsiasi cosa”. Stefano tito di cui la segreteria parla da cali del partito. sta civica con un candidato alter-
Ceccanti, “montiano” del Pd, il mesi. I veleni avanzano indistur- nativo, i Democratici genovesi
giorno dopo la dèbacle genove- bati, in una situazione in cui nes- A GENOVA, intanto, continua- sciolgono in un’assemblea stase-
se l’atmosfera nel partito la resti- suno sferra l’attacco finale, ma la no a volare gli stracci. Marco Do- ra il nodo, anche se ufficialmente
tuisce bene. Dopo le polemiche deflagrazione sembra dietro l’an- ria accusa il Pd di non aver ascol- non potranno che sostenere il
e i distinguo delle prime ore, il golo. Veltroni tace, ma non ac- tato gli elettori, Don Andrea Gal- candidato uscito vincente dalle
clima è gelido, anzi raggelato. consente, la Velina rossa chiede il lo parla di “fango morale”, e Mar- primarie. Il governatore ligure
Nello “scannatoio” quotidiano congresso straordinario, Fioroni ta Vincenzi imperterrita nel suo Burlando dopo averlo accurata-
che caratterizza il partito (co- dichiara ai quattro venti che non sfogo e si spinge fino a paragonar- mente evitato a giochi non fatti, si
pyright Dario Ginefra, deputato si può sostenere a livello locale si a Obama: “Pensi un po' se a è schierato (Doria è una “scelta
Pd) tutto continua a succedere chi non appoggia Monti (proble- Obama adesso gli avessero fatto vincente”).
sotto traccia. Molto concreti pe-
rò i timori: da quello di perdere
le elezioni a Genova, alle inco- SCISSIONI
gnite legate alle primarie a Paler-
mo (dove c’è un segretario regio-
nale, alle consultazioni per il se-
gretario del Lazio, con il partito NEL LAZIO PRIMARIE PER IL SEGRETARIO
diviso in sei pezzi.

A ROMA si fa una segreteria na-


COL PARTITO IN (SEI) PEZZI
zionale dove, mentre si discute di
questioni varie ed eventuali, si di Caterina Perniconi vorando perché la nomina del deputato Enrico Ga-
prova a consolidare la tesi che la sbarra avvenisse in assemblea. A lanciare la sua
causa della sconfitta di Genova Montecitorio lo chiamano già “sindaco”. Lui
stia nelle regole delle primarie.
Bersani, però, che non può per-
Asaràminimizza: “Scherzano, il candidato, se vorrà,
Nicola (Zingaretti, ndr)”. Ma l’ex presidente
candidatura era stato lo stesso Nicola Zingaretti.
Obiettivo, ufficioso, quello di avere un avversario
in meno per la scalata al Campidoglio, proiettan-
mettersi di andare allo scontro, della Provincia, Enrico Gasbarra, ha saputo gio- dolo piuttosto sulla Regione. Ufficialmente “in no-
visto che il partito su questo (e carsi bene le sue carte ed è in pole position per me dell’unità del partito”. Niente di meglio quindi
molto altro) non lo segue tiene guidare il Partito democratico nel Lazio, avere una di un sodalizio tra un ex Ds e un Margherita. Ma a
ancora più basso il tono rispetto ricandidatura sicura in Parlamento e poi chissà. rompere le uova nel paniere il veto di Franceschini
al giorno prima: “Qualche rifini- Domenica ci saranno le primarie. Primarie per (puntava su David Sassoli o Silvia Costa) e dei bin-
tura del meccanismo ci vorrà, “amatori”, perché non si tratta di esprimere futuri diani che hanno portato alle primarie.
senza escludere che ci saranno amministratori ma il segretario e l’assemblea del
casi in cui ci saranno più candi- partito regionale. Lo statuto prevede che gli elet- IN SEDE CONGRESSUALE i franceschiniani
dati del Pd, ma ci sono casi nei tori possano essere convocati anche in questo ca- si sono piegati alla candidatura di Gasbarra, mentre
so, qualora non sia stato trovato un accordo. Ope- Rosy Bindi ha appoggiato Bachelet. La Leonori è
ra che al Pd riesce bene. Quindi si procede come l’espressione della corrente di Ignazio Marino e
per l’elezione del segretario nazionale: congressi dell’ex segretario regionale dei Ds, Michele Meta,
SICILIA Maurizio Migliavacca, braccio destro nei circoli e poi sfida pubblica. Ufficialmente la sostenuta anche dai dalemiani “scontenti”, in pri-
di Bersani, che ha ‘’benedetto’’ la mela è spaccata in tre: Gasbarra (che ha raccolto il mis Ugo Sposetti e Gianni Cuperlo. Eppure il ca-
RISCHIO SPACCATURA scelta di Rita Borsellino, facendo da 70% dei voti), Marta Leonori (13,67%) e Giovanni polavoro è avvenuto intorno al candidato che “uni-
PER I DEMOCRATICI scudo al segretario regionale Bachelet (8,48%). Ma sotto c’è molto altro. sce il partito”. A sostenerlo non c’è una lista ma ben
Giuseppe Lupo, destinatario di una quattro: “Democratici per Gasbarra”, con i popo-
Q uattro candidati equamente
divisi per sesso,
un’intesa-ticket raggiunta dai due
mozione di sfiducia sottoscritta da
ben 188 dirigenti che lo accusano,
appoggiando la Borsellino, di avere
PERCHÉ LA CRISI del Pd Lazio viene da lon-
tano. In tre anni gli iscritti sono scesi da centomila
a quarantatremila. Nel luglio 2010 si è dimesso l’ul-
lari, parte dei dalemiani e lettiani (soprannominata
per questo Pdl); “Uniti per vincere”, la lista di Zin-
garetti con Marco Miccoli, segretario romano, ca-
big Borsellino-Orlando, la campagna tradito la linea del partito di timo segretario regionale, il dalemiano Alessandro polista; poi “A sinistra per Gasbarra”, guidata dal
elettorale che entra nel vivo con apertura all’area moderata. E che Mazzoli, di fatto sfiduciato dalle tante correnti in- candidato escluso dai congressi, Marco Pacciotti e
l’arrivo sabato a Palermo di Matteo premono perchè la mozione venga terne che ufficialmente non gli perdo- infine “Partecipazione democrati-
Renzi a sostegno della candidatura discussa nell’assemblea plenaria navano la sconfitta alle Regionali di po- ca”, espressione dei franceschi-
di Davide Faraone, rampollo di prima delle primarie, i cui chi mesi prima. A monte, le scorie del niani.
partito uscito fuori dal recinto del Pd partecipanti hanno sottoscritto un congresso dell’autunno 2009 che, do- Gasbarra parla di “strumento di
per affrontare la sfida elettorale con documento che esclude ogni po un tentativo infruttuoso di eleggere pluralità e patto generazionale”
l’aiuto del guru della comunicazione alleanza al ballottaggio: in ballo c’è il un nuovo segretario in assemblea, nel ma è difficile non definirla una
Giorgio Gori: nel capoluogo controllo del partito di via settembre 2010, ha portato al commis- conta interna. “Mi spiegate come
siciliano il centro sinistra marcia Bentivegna, nella malaugurata, ma sariamento del Pd Lazio. A gestire il faccio ad andare al mercato prene-
unito verso le primarie trascinando i non impossibile, ipotesi di una partito, fino a poche settimane fa, c’è stino e chiedere il voto per una del-
rottami del Pd sempre più lacerato frattura insanabile tra le due anime stato il vicepresidente del Senato Van- le quattro liste specifiche che lo
sulla doppia opzione ‘’sostegno o del Pd con la presentazione di due nino Chiti, scelto personalmente da sostengono?” si chiedeva ieri una
no’’ al governo Lombardo, e quindi liste chiamate a contendersi il Bersani. Per mesi le correnti interne parlamentare. E allora Gasbarra
accordo, o meno, con il Terzo Polo simbolo del Pd. E mentre Cracolici hanno trattato sul suo successore, la- con D’Alema, Gasbarra con Vel-
che ieri ha provocato l'ennesimo getta acqua sul fuoco: “I dissensi troni, Gasbarra con (quasi) tutti.
strappo, con le restano – ha scritto sul Almeno nel diluvio di manifesti
dimissioni di Antonino suo blog – ma adesso Quattro liste diverse che hanno tappezzato la Capitale in occasione de-
Rubino, responsabile concentriamoci sulle gli incontri con i big del partito. Ma di convoca-
organizzativo del Pd, da primarie’’, la direzione
presidente del comitato provinciale di Palermo a sostegno di Gasbarra zioni pubbliche al voto di domenica in giro se ne
vedono poche. Candidato ricco e partito povero?
delle primarie. Al suo ha approvato con 30 sì e O paura che gli outsider possano battere il cavallo
posto è stato nominato, 16 astenuti la linea Lupo. i mariniani per la Leonori su cui tutti hanno scommesso? “Sono stati i miei
Domenico Pirrone. La guerra dei numeri e’ sostenitori a fare i manifesti” spiega Gasbarra, che
All’inizio della settimana appena iniziata. e Rosy Bindi non può superare i 30 mila euro di spesa. E guai a
è arrivato a Palermo g.l.b. parlargi di Lusi: “Figuratevi se mi davano dei soldi,
con Bachelet io ero l’antipatico”. Per ora avrà il partito laziale.
Mercoledì 15 febbraio 2012

Q
POLITICI E GUAI

uesta volta è fuoco amico. Il Pdl Giorgio onestà intellettuale e che proprio per questo irripetibile occasione di rilancio dell’offerta politica
Stracquadanio contro Stracquadanio non si capacita: le iscrizioni richiederebbero risposte chiare da parte del gruppo del PdL e della sua classe dirigente, che avrebbe
al Pdl sono finite sotto i riflettori: “Da alcuni dirigente nazionale. Il silenzio con cui, invece, si dovuto dare vita a un ‘partito degli onesti’. A
giorni si susseguono le accuse di infiltrazioni criminali, risponde è più grave delle accuse di brogli e di distanza di qualche mese i congressi provinciali
il tesseramento brogli elettorali e operazioni poco limpide nello infiltrazioni criminali”. Perchè nessuno risponde? sembrano essere, nei migliori dei casi, occasione di
svolgimento dei congressi provinciali del Pdl. Si tratta di “Il segretario Alfano, nel suo discorso di investitura scontro politico di fazioni organizzate lontane dalle
denunce che spesso vengono da parlamentari e del luglio scorso - continua Stracquadanio - aveva aspettative degli elettori e dei militanti. Quando non
del “partito degli onesti” dirigenti di partito di provata credibilità e di specchiata presentato i congressi provinciali come una sono motivo di scandalo o di discredito collettivo. ”.

GUBBIO, IL “LUPO”
ERA DI RIFONDAZIONE
Arrestato l’ex sindaco Goracci, oggi in Regione
di Rita di Giovacchino zava: “Soltanto chiacchiere, io Agli arresti domiciliari, invece, diessino”. C’è poi il tentativo di
in questa storia sono parte lesa”. sono finiti un altro ex assessore, procedimento disciplinare nei
o chiamavano il Re, oppu- Marino Cernicchi, l’ex presi- confronti di un sindacalista so-

L
Fatto sta che Goracci è stato ar-
re lo Zar, invece Orfeo Go- restato, assieme ad altri otto. dente del Consiglio Comunale, spettato di inviare “bigliettini
racci era soltanto il sinda- Nelle cinquanta pagine dell’or- Antonella Stocchi ( “consigliere anonimi sulle malefatte dell’ex
co, a capo di una Giunta dinanza la giunta comunale vie- comunale legata anche senti- sindaco”. Tra gli abusi l’assegna-
monocolore, rosso fuoco visto ne descritta come “un’associa- mentalmente al Goracci”), l’ex zione di un bar “a persone legate
che tutti gli assesori erano, co- zione a delinquere finalizzata al- segretario comunale, Paolo Cri- a Rifondazione”. Fino alle pres-
me lui, appartenenti a Rifonda- l’abuso di ufficio, concussione, stiano e Nadia Ercoli, funziona- sioni su un consigliere comuna-
zione comunista. Lo scandalo abuso di potere nei confronti di rio della polizia municipale e so- le del Pd se non avesse procura-
che scuote Gubbio è quasi una dipendenti incaricati di pubbli- rella dell’ex vicesindaco. to a Goracci l’appoggio del suo
storia medievale: descrive un co servizio”. Con me o contro di partito per le amministrative
intero paese asservito ai capric- me, era il motto del sindaco pa- TUTTI I POLITICI sono 2006.
ci di un sindaco despota, cir- drone. Se il malcapitato poi era espressione del Prc, tolto Cap- La prima a ribellarsi è stata Nadia
condato da collaboratori cor- donna anche abusi e violenze pannelli che è un esponente del- Minelli, un vigile urbano, relega-
rotti, a capo di un harem dispo- sessuali, tanto più gravi “perché l’Idv. Tra le accuse ci sono abusi ta in uno sgabuzzino e retroces-
sto a soddisfare i suoi capricci. consumati nell’ufficio del sinda- e pressioni per favorire Nadia Er- sa nelle mansioni per essersi ri-
co”. coli e farla diventare comandan- fiutata di cedere alle pressanti
DA MESI si vociferava di guai In manette con lui sono finiti il te della Polizia municipale, mi- avances. “La logica era chiara: o
giudiziari che assediavano l’ex vicesindaco Maria Cristina Erco- nacce di rimozione rivolte a un eri donna e cedevi o eri uomo e
sindaco nel frattempo divenuto li, gli assessori Lucio Panfili e dirigente “accusato di non aver avevi agganci politici o di amici-
Illustrazione vicepresidente del consiglio re- Graziano Cappannelli e il diri- sottoscritto la lista di Rc e non zia con Goracci o con persone
di Marilena Nardi gionale umbro, ma lui minimiz- gente comunale Lucia Cecili. aver penalizzato un dipendente riconducibili al suo gruppo, op-
pure eri fuori dai giochi”, ha
spiegato Minelli ai magistrati. La
PONENTE LIGURE Lo chiamavano donna sarebbe stata esclusa dal-
le stabilizzazioni perché “invi-
“lo zar”: è
UNO SCAJOLA IN PIÙ PER IL PDL accusato di
sa” alla Giunta.
Scrive il gip di Perugia: “In due
distinte occasioni Goracci ha co-

IMPERIA ELEGGE IL NIPOTE DI CLAUDIO abuso d’ufficio


stretto una dipendente, alla qua-
le inviava numerosi sms e pres-
santi inviti per intrattenere rap-
e violenza porti sessuali, a subire atti ses-
DI Ferruccio Sansa che bisogno di un voto, si è proceduto per ac- suali, baciandola, cingendole le
clamazione. sessuale spalle e tirandola a sé, contro la
cajola alla conquista di Genova. Strizzando volontà della donna, commet-
Srando
l’occhio al centro. Addirittura, chissà, spe-
di strappare pezzi alla maggioranza di
COSÌ ECCO CHE IERI Scajola con Marco
Menduni ha lanciato le primarie per il candidato
Indagata tendo il fatto nella sua qualità di
pubblico ufficiale e all’interno
centrosinistra che governa la Regione. A tre me- moderato: “In prima battuta devono essere fuori l’intera giunta del proprio ufficio di sindaco”.
si dalle elezioni l’album della politica genovese da tutte le sigle tradizionali. Tradotto: i partiti de- Paolo Ferrero, segretario nazio-
è ancora quasi vuoto. L’unica figurina certa è vono fare un passo indietro. Raccoglieranno in- nale di Rifondazione dà il pro-
quella di Marco Doria. Le altre passano di mano dicazioni, rose di nomi. Ma si devono fermare lì. Primo cittadino di prio sostegno ai magistrati ricor-
in mano, cambiano casacca. Anzi, sono le stesse Io penso anche alle associazioni, ai movimenti, a Gubbio per due dando che già a novembre il par-
squadre che si fanno e si disfano. tutto quel che sta succedendo nel mondo cat- mandati, Goracci è tito ha sospeso gli indagati e
tolico e non solo”. stato eletto consigliere chiesto a Goracci di dimettersi
A COMINCIARE dal centrosinistra. Con la Insomma, il sasso è tirato. Ma a Genova le con- comunale in Umbria dal Consiglio regionale. Ma lui
vittoria del candidato “rosso” c’è chi giura che sultazioni sono febbrili. Ogni giorno il panorama nel 2010 (FOTO ANSA) non lo ha fatto.
l’Idv ligure, “repubblica indipendente” rispetto cambia, alleanze nascono e tramontano nel giro
al partito nazionale, sia pronta a presentare un di poche ore. Candidati che sembravano favoriti
proprio candidato. Doria, per dire, è categori- paiono improvvisamente declinare. Una setti-
camente contrario alla Gronda, la grande opera mana fa tutti al centro puntavano su Enrico Mus- L’ALTRA CARFAGNA grazie alla mediazione del neo
autostradale che divide la città e che l’Idv invece so, professore universitario, ex Pdl, oggi liberale commissario campano Francesco
sostiene. Non solo: Doria ha chiarito subito di di centro che si presenta con una propria lista LANCIATA A SALERNO Nitto Palma. Un paio di incontri
voler fermare la cementificazione della città, civica. Ma ieri al borsino della politica erano alte LA CUGINA DI MARA segreti a Roma e la stretta di
mentre una parte dell’Italia dei Valori da tempo le quotazioni di Lorenzo Cuocolo, presidente di mano per archiviare le tensioni e
strizza l’occhio al partito del cemento. Che dire
poi dell’Udc? Il partito di Casini ha già chiarito
che non appoggerà Doria: “Noi correremo come
Italia Futura per la Liguria, trentaseienne profes-
sore della Bocconi. Suo padre, Fausto Cuocolo è
un noto giurista e presidente della fondazione
L a notizia è questa: Maria
Rosaria Carfagna sarà vice
coordinatore del Pdl di Salerno.
marciare uniti verso i congressi.
Peraltro, la Carfagna nei mesi
scorsi si era riavvicinata anche
Terzo Polo”, annuncia Rosario Monteleone, pre- Carige. Luca Cordero di Montezemolo punta su Ma prima di commentarla, all’altro acerrimo nemico, Nicola
sidente del consiglio regionale ligure ed espo- di lui. Così pare anche Maurizio Rossi, patron attenzione. Non stiamo parlando Cosentino, alleato di Cirielli nello
nente della maggioranza che in della televisione Primocanale che do- dell’ex ministro alle Pari scacchiere del potere interno tra
Regione sostiene Claudio Bur- mina l’etere ligure. Opportunità del governo i berluscones campani. A
lando. Possibile un’alleanza fino Scajola, allora, punta all’Udc per met- Berlusconi, detta ‘Mara’. novembre l’ex ministro e l’ex
a Scajola? “Per adesso non se ne tere in crisi anche la maggioranza re- Ma della omonima cugina sottosegretario in odore di
parla. Nella politica come nella gionale. Si potrebbe espugnare Ge- 49enne che con l’ex soubrette di camorra avrebbero dovuto
vita non si può escludere nien- nova: ammesso che gli elettori segua- Davide Mengacci ha in comune il partecipare insieme a un
te”. Con il centrosinistra in Re- no le vecchie logiche di schieramen- nome e cognome, il ceppo incontro coi sindaci azzurri, poi
gione e con il centrodestra in Co- to. Ma le primarie del centrosinistra familiare, la laurea in saltato.
mune? “Abbiamo sempre detto hanno dimostrato che i calcoli del giurisprudenza e la fede politica. L’investitura della Carfagna/2
che l’alleanza a livello regionale passato oggi non valgono più. E pre- Lo ha scritto ieri Alessio Fanuzzi sarà ratificata dal congresso, ma
non escludeva altri accordi loca- sentarsi come il nuovo sarà difficile, su ‘Il Mattino’: l’imminente Palma ha già dato il suo ok. E i
li”. I miracoli della politica ligu- anche per un uomo come Scajola che nomina della ‘maracugina’ maligni già dicono che la
re... è risorto più volte di Lazzaro. sarebbe uno dei tasselli promozione della ‘maracugina’
Insomma, la grande alleanza che dell’improvvisa intesa tra il sarà il prezzo da pagare per
regge la Liguria scricchiola. Ed presidente della evitare che una delle
ecco subito pronto a inserirsi Scajola in tackle Non c’è stato Provincia di Salerno pupille di Berlusconi
scivolato. Certo, il suo astro politico è appannato Edmondo Cirielli e la segua l’esempio di
Carfagna junior come Gabriella Carlucci e
dopo le inchieste giudiziarie degli ultimi anni. In
un anno due comuni del suo Ponente, ammini-
neanche bisogno età ma senior per trasmigri nell’Udc di
strati da uomini a lui vicini, sono stati sciolti per esperienza. Dopo aver Pomicino. O si
infiltrazioni mafiose. Ma “u ministru”, come lo di votare: il giovane guerreggiato per anni, ricongiunga al vecchio
chiamano ancora in Liguria, è sempre forte. A Cirielli e Carfagna amico Italo Bocchino
dimostrarlo è arrivata due giorni fa l’elezione di Marco ha vinto hanno ricominciato a in Fli.
suo nipote, Marco Scajola, a coordinatore del Pdl frequentarsi anche vin.iur.
della provincia di Imperia. Non c’è stato nean- per acclamazione
pagina 6 Mercoledì 15 febbraio 2012

I
SOLDI NOSTRI

l governo Berlusconi aveva fatto ricorso, ora ha fatto sapere di aver rinunciato a fare ricorso contro
Ministeri al nord, Monti lo ritira: parliamo dei famosi ministeri al quella sentenza. A impugnare il decreto voluto da
Nord voluti dalla Lega quando era al governo. Calderoli era stato il Sipre, Sindacato indipendente
Il nuovo esecutivo non si oppone alla decisione del della Presidenza del Consiglio dei ministri, poiché il
il governo ferma giudice del Tribunale del Lavoro di Roma che, ad trasferimento delle sedi era stato deciso “senza
ottobre, si era pronunciato contro il trasferimento a coinvolgere le organizzazioni sindacali o attivando,
Monza di tre dicasteri. L’annuncio è arrivato ieri sera in come previsto dalla legge, informazione preventiva e
il ricorso di Berlusconi diretta su RaiTre, a Ballarò: la presidenza del Consiglio concertazione prima di procedere al taglio del nastro”.

ARRIVEDERCI ROMA
Monti dice no alle Olimpiadi: c’è crisi, non possiamo
correre rischi. Il Pdl si arrabbia. Bersani: ha fatto bene
rio Pd Bersani: “Una scelta di re-
sponsabilità che rispettiamo”.
Felice anche Bossi, “perchè tan-
to a Roma fanno solo casino..”.
Però, non è stato facile arrivare a
questa conclusione. Persino il
ministro dello sport, Piero Gnu-
di, ha parlato di “decisione sof-
ferta”, salvo poi rimarcare sulla
“collegialità” in cui è maturata la
scelta. Sembra che anche il mi-
nistro Passera ci abbia messo del
suo per rinforzare la posizione di
Monti verso il no netto, ma di fat-
La mascotte Polverini e Alemanno alla presentazione della candidatura di Roma to l’esecutivo è stato granitico.
Cosa che ha amareggiato moltis-
di Sara Nicoli tura di sicurezza. Se siamo a fare cordo di Atene 2004, quando co- candidata: non mi permetto di e appalti è stata sbattuta da Mon- simo Mario Pescante, impegna-
i conti con una condizione del- minciò il declino della Grecia. entrare nelle valutazioni del go- ti in modo molto sonoro e arti- to nel comitato promotore: “Di-
essuna sorpresa. Che Ma- l'Italia finanziaria difficile è per- “In altre circostanze dell'econo- rei una bugia se dicessi che è sta-

N
verno spagnolo di cui non cono- colato. Con il Pdl che, non a ca-
rio Monti non avesse alcu- chè in passato sono state prese, mia italiana – ha concluso Monti sco le motivazioni. Noi dobbia- so, è subito insorto “contro una ta una risposta inaspettata. Dob-
na voglia di firmare una da governi di ogni segno, deci- - forse avremmo considerato il ri- mo occuparci di quello italia- decisione inaccettabile, da Pae- biamo rassegnarci, per almeno
cambiale in bianco per sioni senza molto riguardo a schio accettabile, ma in queste no”. se senza speranza”, ha detto il se- 10 anni non si parlerà più di Gio-
candidare Roma alle Olimpiadi conseguenze finanziarie negli circostanze non sarebbe respon- La porta in faccia a tutti quelli gretario pidiellino Alfano a cui chi in Italia”. Potrebbe anche
2020, facendo sì felice il comi- anni successivi. Noi non voglia- sabile. È vero che la Spagna si è che avevano fatto conto su affari ha fatto da contraltare il segreta- non essere una cattiva notizia.
tato promotore e i palazzinari mo che chi governerà nei pros-
romani, ma obbligando l'Italia simi anni si trovi in difficoltà”.
ad uno sforzo economico diffi-
cile da mantenere, lo si sapeva CERTO, Monti è stato prodigo IL POTERE DEI GIOCHI
da giorni. Ieri, però, ha detto no. di elogi nei confronti del comi-
Solo lunedì pomeriggio le forti,
fortissime pressioni arrivate su
tato promotore delle Olimpiadi,
così come ha voluto sottolineare
Quanto onore
palazzo Chigi persino dal Quiri-
nale avevano fatto pensare alla
possibilità di veder cedere il
il buon lavoro svolto dalla com-
missione Fortis (di cui fa parte
anche il figlio di Napolitano, Giu-
nel Comitato
premier verso il sì. Ieri mattina,
invece, la decisione. Quella che
si attendeva. Con il consiglio dei
lio) che ha studiato il piano di fat-
tibilità arrivando a dire che “le
Olimpiadi sarebbero state a co-
D iciamocelo. Nel vedere bocciate dal
sobrio Mario Monti le ambizioni olim-
piche della Capitale un rimpianto c’è. Quello di
ministri che ha votato compat- sto zero”, un azzardo quando si non vedere proiettata verso l’appuntamento
to, all'unanimità, un fermo no ha a che fare con uno come Mon- con la gloria del 2020 la scelta compagine del
ad una candidatura che solo per ti. Che “essendomi occupato di “comitato d’onore”, sottoinsieme del “comita-
la sua promozione fino al set- economia qualche volta – ha det- to promotore”. Per combattere la malinconia
tembre 2013 sarebbe pesata sul- to, con il consueto sarcasmo – del sogno olimpico svanito ricordiamo qui per
le tasche dello Stato per 42 mi- posso dire che tra preventivi e l’ultima volta coloro che caldeggiavano la spe-
lioni di euro. Mario Monti, in- consuntivi, la differenza è spes- sa di svariati miliardi di euro: Gianni Letta,
somma, ha tenuto fede al suo so molto forte, ci sono scosta- Mario Pescante, Franco Carraro, Luigi Abe-
impegno di “non ritenere che menti molto rilevanti; d'altra te, Nerio Alessandri, Azzurra Caltagirone
sarebbe responsabile assumere parte, la storia delle manifesta- in Casini, Luca di Montezemolo (esperto in
impegni di garanzie che poi sa- zioni sportive degli ultimi 15 an- stadi) , Aurelio De Laurentis, Diego Della
rebbero difficili da sostenere e ni parla chiaro”. Già, come non Valle, John Elkann, Cesare Geronzi, An-
metterebbero a repentaglio il ricordare gli sprechi di Italia '90, drea Guerra, Giovanni Malagò (esperto in
denaro dei contribuenti”. Un ma anche quelli dei mondiali di piscine olimpiche), Emma Marcegaglia,
no, dunque, molto fermo. “Sia- nuoto del 2009. E poi, guardan- Giuseppe Recchi, Aurelio Regina.
mo in mesi – ha proseguito - in do proprio alle Olimpiadi, di cer-
cui è prematuro sganciare la cin- to a Monti è balenato anche il ri-

IL CAMPIDOGLIO E IL CIO

DIMISSIONI, ANZI NO. LA DISFATTA DI ALEMANNO (E DELLE LOBBY)


sdegno per gli appalti perduti e per derazioni ma non le condivido”. A olimpico non si potranno più spar- sione su Monti con l’uso dell'imma-
uribondo. Al punto da minacciare
Fproblema
di “dimettersi”, per creare “un
politico enorme”, salvo
gli affari che non si faranno, ma poi
gli hanno fatto capire che era meglio
quel punto, Alemanno si è detto di-
sponibile a riversare tutte le “ener-
tire; se ci fosse stato Berlusconi an-
cora al governo, il film sarebbe stato
gine e delle parole dei campioni olim-
pici nazionali (in prima fila Federica
poi sentirsi dire, con il consueto un- sfogare l’amarezza in modo meno gie” che hanno contraddistinto il la- senz’altro un altro. Non avrebbe qua- Pellegrini).
derstatement di Mario Monti, che “la eclatante; sobrietà, anche nella de- voro per la promozione della candi- si pianto, per esempio, Aurelio Re-
storia recente delle manifestazioni lusione. Però, un po’ di veleno l’ha datura “per rilanciare la nostra città gina, capo di Confindustria Roma e SOLO per la promozione della can-
sportive in Italia parla da sola; se pro- dovuto spargere lo stesso. su nuovi progetti che diano una pro- della Fondazione per Roma 2020. Nei didatura presso il Comitato Olimpi-
prio vuole fare questo gesto, faccia spettiva di sviluppo e di speranza per giorni scorsi, l’esponente degli indu- co, il governo avrebbe dovuto sbor-
pure...”. Gianni Alemanno, dopo la E COSÌ, appena uscito da palazzo le nuove genera- striali romani aveva ri- sare 42 milioni di euro che il Co-
neve di Roma, ieri ha portato a casa la Chigi, con accanto un Mario Pescan- zioni”. Come a cevuto pressioni anche mitato Promotore, presieduto da
sconfitta che, di fatto, chiude il suo
percorso politico in Campidoglio. E
te più affranto di lui, Alemanno ha
picchiato duro: “Rinunciare ad una
dire: visto che
Monti gioca con-
Il sindaco da Emma Marcegaglia,
che lo aveva invitato a
Gianni Letta e Mario Pescante aveva
già deciso come spendere. La de-
non certo in bellezza. Le aveva pro-
vate tutte, negli ultimi giorni, il sin-
candidatura vincente, sostenuta da
un progetto di ottimo livello tecnico
tro il futuro del
Paese, lo faremo
annulla spiegare a “chi di dove-
re” il volume di affari in
cisione di Monti, insomma, ha la-
sciato più di un ferito sul campo di
daco di Roma, per riuscire a convin-
cere Monti a dare il suo placet. Ha
e di grande sobrietà economica, si-
gnifica non scommettere sul futuro
da soli. Un finale
decisamente ve-
l’incontro ballo, un po’ come ave-
va fatto Giancarlo Cre-
battaglia. Per non parlare dei co-
struttori romani, da Caltagirone a
messo in campo tutte le armi. Alla dell’Italia”. E ancora: “Il presidente lenoso. Ma non monesi, presidente di Marco Mezzaroma, già pronti a met-
fine si è spinto in una pressione che è Monti ha espresso un grande apprez- poteva essere di- con la stampa Acea e della Camera di tere le mani sull’ammodernamento
stata considerata “quasi intimidato- zamento per il nostro progetto (sti- versamente, vi- Commercio di Roma, dello Stadio Olimpico oppure sulla
ria” da palazzo Chigi, ma non l’ha lato dalla commissione Fortis, ndr) sta la mole di de- La delusione che si era adoperato an- messa a punto della grande incom-
spuntata. Di lì la rabbia. Feroce, cie- ma nel contempo ha parlato anche di naro che era in che a livello pubblicita- piuta dei mondiali di nuoto, la città
ca. Aveva persino deciso di convo- una forte preoccupazione per il ri- ballo e che i com- di industriali rio, comprando intere dello sport di Tor Vergata. Ma Monti
care una conferenza stampa per ro- schio di esporre l’Italia sul versante mensali riuniti pagine dei principali ha detto no. E le solite lobby stavolta
vesciare addosso al governo tutta lo finanziario: io rispetto queste consi- intorno al tavolo e costruttori quotidiani per far pres- sono rimaste all’asciutto. (s .n.)
Mercoledì 15 febbraio 2012 pagina 7

L
POTERI FORTI

a Fiom ha proclamato lo sciopero respinta ogni manomissione all’art.18, che lavoro, la difesa dell’occupazione e la costruzione
Art.18, la Fiom generale di 8 ore per il 9 marzo rimane elemento centrale per la tutela della di nuovi posti di lavoro. La Fim-Cisl ha parlato di
contro la riforma del mercato del dignità e della libertà nel lavoro; unica “sciopero inutile e politico”.
lavoro, la modifica dell’art.18 e il contratto Fiat, disponibilità è per una normativa che acceleri la Intanto questa mattina il governo incontrerà le
sciopera. Monti: avanti dopo il via libera all’unanimità dal Comitato celebrazione dei processi”, si legge nel parti sociali proprio per parlare della riforma del
centrale straordinario. Annullata la documento approvato che ribadisce come le lavoro. ll premier Monti ha detto che lavorerà per
manifestazione di sabato prossimo; al suo posto priorità economiche e sociali per il Paese trovare un accordo, ma “non potremmo fermarci
anche senza accordo una assemblea nazionale dei delegati. “Va debbano essere la riunificazione dei diritti nel se a quel tavolo non ci fosse un accordo”.

CONFINDUSTRIA,
COLPI BASSI
TRA I CANDIDATI
Bombassei accusa i sostenitori
di Squinzi: di cattivo gusto e scorretti Emma Marcegaglia. Sotto i due candidati alla successione, Giorgio Squinzi e Alberto Bombassei (FOTO LAPRESSE)

di Giorgio Meletti Mezzogiorno di Confindustria


ha emesso un comunicato per
un’ombra gravi sulle modalità
con le quali le associazioni del
lire per tempo sul carro
del vincitore. Squinzi
Mister Brembo
n titolone in apertura di Mezzogiorno assumono una de- chiede
U
dire che si era “espresso all’una- ha già promesso una vi-
pagina del quotidiano nimità per la candidatura di Gior- cisione così importante per il fu- cepresidenza al leader
confindustriale Il Sole 24
Ore: “Confindustria,
gio Squinzi alla presidenza”.
I pronunciamenti delle strutture
turo della nostra Confindustria”.
L’accusa è secca: la squadra di
degli industriali del La-
zio, Aurelio Regina, e la
la rifondazione
Squinzi parte avanti”. È scattata territoriali e di categoria, che Squinzi gioca sporco, facendo presidenza del Sole 24
così la rabbia di Alberto Bom- danno la loro indicazione ai tre circolare sui giornali l’idea che la Ore a Emma Marcega- per il dopo
bassei, in lotta con il patron del- saggi incaricati di selezionare le partita sia già chiusa. glia. Poi ha in squadra
la Mapei e del Sassuolo Calcio candidature, non pesano sull’e- l’imprenditore sicilia- Marcegaglia,
per la successione a Emma Mar- sito: il 22 marzo prossimo saran- IL NERVOSISMO cresce. In no Ivan Lo Bello e Fede-
cegaglia. “Penso che non si do- no i 186 membri della giunta due giorni i due industriali ber- le Confalonieri che lo apprezza Bombassei dovranno conten- il signor Mapei
vrebbe fare il toto-presidente at- confindustriale a votare a scruti- gamaschi sono passati dai giura- anche “perché milanista”. Bom- dersi, braccandoli uno per uno, i
traverso i giornali”, ha sibilato. nio segreto il nuovo presidente. menti di amicizia, stima e fair bassei gode dell’appoggio di Lu- voti di 50-60 incerti. La vera po- per la continuità
Subito dopo ha fatto partire un Per questo la letteraccia di Bom- play, ai colpi bassi. Alla letterac- ca di Montezemolo e Diego Della sta in gioco - oltre alla gratifica-
altro missile, rendendo pubbli- bassei accusa i presidenti del Sud cia di Bombassei ha fatto seguito Valle (di cui è socio nei treni zione delle vanità - è il controllo
ca la lettera di protesta ai presi- di aver confezionato il comuni- una dichiarazione di Squinzi de- Ntv), di Carlo De Benedetti che di una macchina con oltre 500 sentir parlare di rifondazione da
denti delle associazioni territo- cato con “una frettolosa riunio- gna della più ruvida campagna vuole un taglio delle spese farao- milioni di budget e 5 mila dipen- uno che è vicepresidente da otto
riali del Sud, accusati di “cattivo ne” e con pareri “irritualmente elettorale: “Ho letto il program- niche di Confindustria, e del nu- denti, con sedi in ogni provincia anni, propone la continuità con
gusto” e “scorrettezza”. raccolti con mail e telefonate”, ma di Bombassei e non ho capito mero uno di Telecom, Franco d’Italia, più Il Sole 24 Ore e l’Uni- la Marcegaglia (che ha militariz-
senza aver dato ai due candidati tutto fino in fondo, ma vado Bernabè. versità Luiss. zato tutta la struttura in suo fa-
LA CORSA alla presidenza del- la possibilità di presentare i pro- avanti e quello che fanno gli altri Le armi della propaganda dei vore) e fa dipingere Bombassei
la Confindustria rischia di diven- grammi “prima che voi vi espri- non mi interessa più di tanto”. NOMI BUONI per la propa- due schieramenti non hanno come l’uomo dei poteri forti.
tare una rissa. I tempi gloriosi in miate nelle sedi proprie (che Il fatto è che per vincere è stra- ganda, visto che nessuno di loro molto a che spartire con il futuro E a proposito di poteri forti, è cu-
cui la scelta del leader si compie- non sono i giornali)”. Conclusio- tegico apparire vincitore prima controlla pacchetti di voti signi- dell’industria in Italia, come ha riosa anche la contrapposizione
va in un sacro silenzio sono an- ne velenosa: “Sono sicuro che del voto, in modo da chiarire le ficativi. Nelle cinque settimane lamentato lo stesso Corriere della sull’articolo 18, come se “il par-
dati. Venerdì scorso il Comitato nessuno di voi vorrà lasciare che idee agli elettori interessati a sa- che mancano al voto Squinzi e Sera con un editoriale lunedì tito dei padroni” avesse destra e
scorso. Bombassei da parte sua sinistra. Bombassei, profeta dei
ha buon gioco ad attribuire que- contratti separati facendo fuori
CORRENTE ALTERNATA sta mancanza di proposta alla la Fiom-Cgil, sostiene che l’arti-
presidenza di Emma Marcega- colo 18 è la palla al piede dell’e-
glia (“la peggiore di sempre”), conomia italiana. È un falco, in-
ENI-TERNA, GUERRA DELLA RETE IN SENATO verso la quale prova un’avversio-
ne palpabile. La figlia dell’indu-
striale mantovano Steno ha azze-
somma, tanto è vero che ha in
squadra Stefano Parisi, direttore
generale dieci anni fa quando la
di Marco Palombi siero è che con quella leva fi- sua parte, ma in Italia il gesto- poro della rete dall’Eni: “E’ la rato il ruolo dei vicepresidenti presidenza di Antonio D’Amato
nanziaria la società guidata da re deve essere anche proprie- lunga mano dell’Eni”, è la sin- come Bombassei, andando per- lanciò il primo e fallimentare at-
he succede attorno a Ter- Flavio Cattaneo si compri tesi. Nessuno, però, deve tacco all’articolo 18. Squinzi ha
Cperché
na? E’ lecito chiederselo
tra interventi legisla-
SRG insieme a Cassa depositi
e prestiti. Si arriverebbe così
tario della rete. Non va bene
nemmeno la cessione dei fu-
turi guadagni, perché questo
scambiare Terna per un bim-
bo indifeso. La Confindustria
sonalmente a rappresentare la
Confindustria a qualsiasi tavolo
di confronto. Il padrone della
detto proprio ieri di non sentirsi
una colomba: però dice di volere
tivi, rumors del mondo pro- alla “società delle reti” - ani- vincolerebbe “l’azione futura del settore (Anie) ha già mi- Brembo, che aveva in teoria la sempre la Cgil al tavolo e che l’ar-
duttivo e articoli di stampa at- male mitico invocato da mol- del regolatore” (vale a dire nacciato la fine del mondo: strategica delega per i rapporti ticolo 18 non è il problema. In-
torno alla società che gesti- ti, anche da politici come il vi- l’Autorità stessa). Nessuna “Senza il comma 6 si blocche- sindacali, se l’è legata al dito, e fatti il problema vero, che spiega
sce la rete elettrica nazionale cesegretario del Pd Enrico sorpresa, dunque, quando al- ranno decine di miliardi di in- adesso parla di “rifondazione”. la rissa, è il potere sulla roba di
c’è un interesse fuori dal co- Letta - che l’Eni vede come il la commissione Industria del vestimenti”. Squinzi fa rispondere che è buffo Confindustria.
mune. Il motivo è lo strano in- fumo negli occhi. Non è la so- Senato è arrivato un emenda-
treccio di storie che lega Ter- la, peraltro: a quanto risulta al mento di Nicola Latorre – più
na a Snam Rete Gas, la società Fatto quotidiano, anche il mini- famoso come ex braccio de-
che il governo Monti vuole
sottrarre all’Eni per liberaliz-
stro Passera non è un fan di
questa soluzione, tanto è ve-
stro di D’Alema che come
esperto di questioni energeti- ESODATI Né stipendio né pensione
zare il mercato del gas. La ro che la paternità del comma che – che sopprime il famoso
mossa d’apertura è stata ov-
viamente dell’esecutivo: nel
viene attribuita al sottosegre-
tario Catricalà.
comma. “Non è una posizione
del partito, però secondo me
per 70 mila lavoratori. Fumo più caro
decreto liberalizzazioni, in- le sue preoccupazioni hanno l Milleproroghe, anche se stavolta è me- tranno avere il loro assegno Inps con la
fatti, non solo si avvia il pro-
cesso di scorporo della rete
QUI LA FACCENDA si
complica. All’Authority, infat-
ragion d’essere”, spiega Filip-
po Bubbico, relatore del de-
Iprese
no “mille” del solito, riserva sempre sor-
durante l’iter parlamentare: è il ca-
vecchia età pensionabile quelli che si so-
no dimessi entro il 2011, ma non quelli
dal Cane a sei zampe, ma c’è ti, non piace per niente la nor- creto per il Pd e uomo vicino a so, ad esempio, del condono per le case che hanno firmato l’accordo l’anno scor-
anche un piccolo comma (il 6 ma in questione: Terna – so- Latorre: “Non si può ‘finanzia- abusive campane che non è passato per so - quindi a vecchie regole vigenti - ma
dell’articolo 21) che riguarda stiene - con questo comma po- rizzare’ un bene pubblico co- un pelo nonostante che l’ormai famoso chiuderanno la loro carriera solo que-
Terna che ha fatto drizzare trebbe dare in garanzia alle me la rete elettrica. Terna sta Luigi Lusi (già Pd, già tesoriere della Mar- st’anno. Secondo la Cgil si tratta di 70mila
più di un antenna. Vi si pre- banche la rete elettrica o una già facendo fior di investimen- gherita) abbia votato a favore insieme al lavoratori che per qualche mese o qualche
vede che l’Authority compe- ti per l’interconnessione con Pdl. Bocciato pure l’ennesimo condono anno non avranno né stipendio, né pen-
tente definisca “la remunera- le reti europee e per aumen- (proposto da Mantovani del Pdl) sui ma- sione. Il ministro Fornero ha promesso un
zione relativa a specifici asset
regolati”. In parole povere
La norma tare la ‘portabilità’ dell’ener-
gia. Acquistare Snam Rete Gas
nifesti abusivi dei partiti. Due buone no-
tizie, che però non sono tutto quel che c’è
intervento ad hoc. Niente da fare, invece,
per i lavoratori “precoci” – chi ha iniziato
l’Autorità stimerà i profitti at-
tesi dalle tariffe o il valore dei
proposta non è un suo problema”. Pec-
cato che la posizione del Pd
da dire sul testo licenziato dalle commis-
sioni del Senato e ora all’esame dell’aula:
molto giovane - e per gli insegnanti: questi
ultimi speravano in un emendamento che
loro beni e i concessionari del
mercato elettrico potranno
da Latorre (Pd) non sia questa: “La società del-
le reti sta nella logica delle li-
un ircocervo che certo poteva essere peg-
giore, ma non è neanche un belvedere. In-
consentisse ad alcuni di loro di andare in
pensione con le vecchie regole come altri
usare quella stima per chiede- beralizzazioni – dice una fonte tanto c’è la questione pensioni. Tra i lavo- statali. Troppo costoso per il governo: per
re prestiti alle banche: “Serve riduce vicina a Bersani – E la separa- ratori “esodati” – chi ha firmato accordi 6mila docenti sarebbero serviti 600 milio-
a garantire a Terna più libertà zione di Snam Rete Gas va in per dimettersi dal lavoro in cambio del- ni. E’ andata bene, invece, all’orchestra
sul mercato del credito in mo- la possibilità quella direzione”. E allora? l’accompagnamento alla pensione – c’è Verdi di Milano: avrà 3 milioni da un au-
do da fare gli investimenti di Fonti democrats legano l’e- una disparità inspiegabile: grazie ad un mento delle accise sulle sigarette.
cui ha bisogno”, spiegano dal di accedere mendamento di Latorre ad emendamento approvato alla Camera po- Mar. Pal.
ministero dello Sviluppo eco- uno del Pdl che punta a rinvia-
nomico. In realtà il retropen- al credito re alle calende greche lo scor-
pagina 8 Mercoledì 15 febbraio 2012

ITALIE

IL GOVERNO TAGLIA
(POCO) L’ACQUISTO
DEGLI AEREI F 35
Il ministro della Difesa annuncia:
“100 esemplari non 131”
di Daniele Martini numero di esemplari che l’I- di dollari, e ha deciso anche di
talia comprerà. Forse saranno acquistare l’anno prossimo 13
prima vista sembra un 100, forse 90.

A
aerei in meno del lotto pro-
grande passo avanti grammato risparmiando altri
quello che il governo MA A BEN VEDERE la svol- 1,6 miliardi di dollari. E questa Un aereo F 35 nella base americana della Florida (FOTO ANSA)
italiano sta compiendo ta è molto meno drastica di è la terza revisione del pro-
per la faccenda degli F35, i quanto le apparenze suggeri- gramma decisa in pochi anni centrale di tutta l’operazione
supertecnologici, supersofi- rebbero. Prima di tutto per- dalla Difesa americana. Anche F35, impostazione che anzi LE ALTRE SPESE
sticati ed anche supercostosi ché l’Italia non è il solo paese a Norvegia e Danimarca stanno implicitamente viene ribadi-
cacciabombardieri Joint Stri- ridimensionare i suoi pro- rivedendo i loro impegni ta. L’accordo per i cacciabom-
ke Fighters prodotti dall’ame-
ricana Lockheed Martin.
Dopo aver ribadito per anni
grammi di acquisto, anzi, so-
no molte le nazioni parteci-
panti al consorzio che ci stan-
mentre il governo australiano
che doveva cominciare ad ac-
quistare F 35 a partire dall’an-
bardieri della Lockheed Mar-
tin è frutto di una stagione po-
litica completamente diversa
5 MLD 1,3 MLD
l’intenzione di acquistarne la
bellezza di 131 con una spesa
no ragionando su. A comincia-
re dagli gli Stati Uniti che pure
no in corso si sta prendendo
una pausa di riflessione spa-
dall’attuale. L’adesione dell’I-
talia al più costoso e ambizio-
COSTO PREZZO
colossale per il nostro paese
di circa 15 miliardi di euro,
sono i capofila della gigante-
sca operazione che in origine
ventato dalla volatilità dei co-
sti che rischiano di risultare
so programma militare della
storia nasce all’inizio degli an-
PER IL PROGRAMMA DI 8 AEREI
ora l’orientamento sta cam-
biando e il ministro della Di-
prevedeva la costruzione di
2.443 aerei. Lunedì il Penta-
molto più salati di quelli pre-
visti e preventivati fino ad og-
ni Duemila ed è figlia di un’in-
tesa tra Silvio Berlusconi e Bu-
EUROFIGHTER SENZA PILOTA
fesa, l’ammiraglio Giampaolo gono ha deciso di posticipare gi. sh, un’intesa dai forti conte-
Di Paola che del progetto è un di un quinquennio la produ- La svolta del governo italiano, nuti antieuropei. La partecipa-
po’ il padre putativo, lascia
intendere che sarà inferiore il
zione di 179 esemplari, con
un risparmio di 15,1 miliardi
inoltre, non riguarda minima-
mente la questione politica
zione dell’Italia a quel gigan-
tesco progetto significava re-
legare in seconda fila i piani
4 MLD 5 MLD
aeronautici europei su cui il
nostro paese era impegnato
INVESTIMENTO IMPORTO
GRAZZANISE Per ora non si fa basati sulla realizzazione del-
l’Eurofighter Typhoon.
100 ELICOTTERI 10 FREGATE
l’aeroporto di Caserta IN PRATICA il nostro pae-
NH-90 FREMM
se si sganciava dall’asse fran-
aufraga sul mancato raggiungimento ro Salvatore, l’unico tra i 21 presenti a dire co-tedesco inserendosi in una
Ngionale
del quorum la mozione in consiglio re-
per la realizzazione dell’aeroporto
no (ce ne volevano 31 per convalidare la
seduta). Salvatore è il braccio destro del
filiera a guida americana. Non
era solo una faccenda indu- tando di giocare un ruolo di fluito la mobilitazione contro
internazionale di Grazzanise (Caserta). Sa- governatore Stefano Caldoro, che si è len- striale, ovviamente. In ballo primo piano nell’elaborazio- il costoso progetto degli F35
rebbe il terzo in meno di cento chilometri, tamente spostato verso la fazione dei con- c’erano delicate questioni di ne di una nuova fase politica cresciuta in queste ultime set-
con Napoli Capodichino e Pontecagnano trari a un’opera che costerebbe più di un politica estera. Con quella comunitaria. timane in Italia e sostenuta da
(Salerno). Pazienza se l’aeroporto salerni- miliardo di euro in una Campania trafitta scelta, inoltre, veniva messa in L’aspetto positivo è che co- decine di organizzazioni di
tano è deserto (40 passeggeri al giorno) e dai debiti. I pro-Grazzanise hanno scritto discussione fin dalle fonda- munque anche il ministro Di orientamento pacifista che
certi numeri scoraggerebbero ulteriori che l’aeroporto si deve fare perché lì vi- menta anche la nascente po- Paola comincia a rendersi hanno lanciato la campagna
scali. L’aeroporto di Grazzanise è previsto cino sono sorti due Istituti Aeronautici che litica comune europea della conto di quanto sia insosteni- «Taglia le ali alle armi». Mau-
da un protocollo del 2008 – governo Prodi, stanno diplomando centinaia di piloti e di difesa. Confermare come oggi bile la difesa su tutta la linea rizio Simoncelli, vice presi-
governatore Bassolino – e intorno a esso si controllori di volo. Un interessante modo fa il ministro Di Paola l’ade- del programma F35, nel mo- dente dell’Archivio Disarmo e
è creato un partito trasversale, che com- di intendere le regole della domanda e del- sione dell’Italia al programma mento in cui agli italiani ven- uno degli animatori di queste
prende centrodestra e centrosinistra, Ni- l’offerta di lavoro. L’assessore regionale ai degli F35, anche se ridimen- gono richiesti dal governo sa- iniziative, fa notare che il co-
cola Cosentino e pezzi di Sel e Idv, i gruppi Trasporti, il cosentiniano Sergio Vetrella, sionato, significa sostanzial- crifici rilevanti per impedire sto di soli 3 F35 equivale al-
promotori della mozione che è stata votata ha ricordato in aula di aver inserito per lo mente ribadire l’opzione an- che la crisi finanziaria e di bi- l’intero ammontare (circa 300
anche da esponenti Pdl, Pd, Udc, Udeur. scalo 50 milioni di euro nell’intesa quadro tieuropea proprio nel mo- lancio si aggravi fino al punto milioni di euro) del fondo per
Ma non dal consigliere Nuovo Psi, Genna- col governo. Ma era quello di Berlusconi. mento in cui il nuovo governo di non ritorno del default. Sul- i non autosufficienti per l’as-
e in particolare il primo mi- la parziale marcia indietro del sistenza domiciliare di 250 mi-
nistro Mario Monti stanno ten- ministro ha senza dubbio in- la cittadini disabili.

Fonsai, ora parte la scalata contro Mediobanca


PATTO TRA IL BANCHIERE ARPE E LA FINANZIARIA PALLADIO: HANNO L’8% DELLA COMPAGNIA DI LIGRESTI. E POTREBBERO SALIRE ANCORA
di Vittorio Malagutti quota dell’8 per cento ora in mano perazione predisposta dalle due ban-
Milano agli scalatori sembra destinata ad au- che creditrici potrebbe essere blocca-
mentare, così come non è escluso ta in assemblea. Già, ma dove voglio-
l banchiere Matteo Arpe e la finan- che altri soci si aggiungano alla cor- no arrivare Arpe e Palladio? In teoria
Itacco
ziaria veneta Palladio vanno all'at-
di Mediobanca e lanciano la
data. Nei giorni scorsi sono circolati i
nomi del gruppo De Agostini e di Leo-
non è nemmeno da escludere che sia-
no intenzionati a lanciare un’offerta
scalata a Fonsai. Dopo giorni e giorni nardo Del Vecchio, il patron della Lu- pubblica d'acquisto rivolta ai piccoli
di grandi manovre in Borsa incomin- xottica in ottimi rapporti con i ma- azionisti, anche se la Premafin di Li-
cia finalmente a delinearsi lo scena- nager di Palladio. Del resto i titoli in gresti e Unicredir possiedono oltre il
rio della battaglia di potere che si sta mano ai due alleati rappresentano so- 40 per cento di Fonsai, una quota tale
combattendo attorno alle spoglie del lo una frazione delle azioni passate di da rendere complicato raggiungere la
gruppo assicurativo di Salvatore Li- mano nell'ultima settimana di frene- maggioranza assoluta da parte degli
gresti. Con un comunicato diffuso ie- tici scambi in Borsa. Non è escluso scalatori e ancora più difficile l’even-
ri in serata la coppia di scalatori ha che pacchetti anche importanti sia- tuale gestione successiva della com-
annunciato di controllare in totale l'8 no stati parcheggiati all'estero in at- Da sinistra, Matteo Arpe e Alberto Nagel (FOTO LAPRESSE) pagnia. Allora non è da escludere che
per cento di Fonsai. Un 5 per cento fa tesa del momento più opportuno per l’obiettivo finale di questo colpo di
capo alla Palladio gestita da Giorgio venire allo scoperto. salvaguardare i loro prestiti al gruppo se. “Niente da fare”, è stata la risposta mano in Borsa sia quello di assicurarsi
Drago e Roberto Meneguzzo e il re- del finanziere siciliano, che comples- della banca che fu di Enrico Cuccia. un pezzo dell'impero Fonsai.
sto alla Sator di Arpe. E PENSARE che solo qualche gior- sivamente ammontano a oltre 1,5 mi- “L’operazione va fatta a modo no-
I due alleati hanno anche reso noto di no fa i giochi sembravano già chiusi liardi. E a un certo punto, incredibile stro”. E cioè con una fusione a quattro IN ALTRE PAROLE Arpe e Palla-
aver stipulato quello che in gergo tec- con la disastrata Fonsai destinata tra le ma vero, era arrivata anche la bene- tra Fonsai, la controllata Milano assi- dio potrebbero alla fine togliersi di
nico si chiama un patto di consulta- braccia di Unipol e i costi del salvatag- dizione del presidente della Consob, curazioni, la holding Premafin dei Li- mezzo in cambio di una contropartita
zione. Cioè si sono impegnati a soste- gio, oltre 2 miliardi di euro, scaricati Giuseppe Vegas, che lasciata la sua di- gresti e infine la Unipol, anch'essa in denaro liquido, in azioni (per esem-
nere insieme i prossimi aumenti di sulle spalle delle coop (azioniste di visa istituzionale si era trasformato in molto esposta verso la solita Medio- pio quelle della Milano) oppure in im-
capitale della compagnia di assicura- Unipol) e dei risparmiatori. In cabina un facilitatore di affari altrui. banca. mobili scelti tra quelli del ricchissimo
zioni, che ha bisogno urgente di nuo- di regia, a orchestrare l'operazione, si Nelle settimane scorse sia Arpe sia Pal- Adesso tutto cambia. Se l’8 per cento patrimonio del gruppo Ligresti. Solo
vi mezzi. Di certo, comunque, siamo erano insediati i due maggiori credi- ladio si erano fatti avanti con i Ligresti messo sul piatto dagli scalatori doves- ipotesi, per il momento, perchè sia-
solo alla prima puntata di una vicen- tori di Ligresti, cioè la Mediobanca per gestire il salvataggio di Fonsai. Il se aumentare e magari, grazie al con- mo solo al primo round di uno scon-
da che avrà di sicuro nuovi sviluppi, guidata da Alberto Nagel insieme a veto di Mediobanca aveva però chiu- tributo di altri investitori, arrivare fino tro che si annuncia ancora molto lun-
anche clamorosi. É probabile che la Unicredit, ovviamente interessati a so la partita ancora prima che inizias- a una soglia vicina al 20 per cento, l'o- go.
Mercoledì 15 febbraio 2012 pagina 9

GIÙ AL NORD

INDAGATO L’ONOREVOLE PINI


Il leghista è accusato di millantato credito: avrebbe
ricevuto 15 mila euro da un avvocato per un concorso da notaio
di Sandra Amurri ma Capot2osti e glielo passa al
telefono. Lettera che, qualora di Loris Mazzetti
onorevole Gianluca Pini fosse stata trovata durante la

L’ della lega Nord, autore


dell’emendamento sul-
la responsabilità civile
dei magistrati, è stato indaga-
to dalla Procura di Forlì per il
perquisizione dello studio pro-
fessionale, costituirebbe un si-
curo riscontro oggettivo. Il de-
putato leghista si incontra con
GFM a cena al ristorante “Don
La Rai non
è (ancora) la Bbc
reato art 346 c.p perchè “mil- Abbondio” di Forlì e scrive sul-
lantando credito presso gli la tovaglietta di carta la cifra he la Rai non è la Bbc l’aveva ben spiegato Renzo
onorevoli Gino Capotosti e Al-
fonso Papa, riceveva da una
che deve pagare: 30,000 euro
di cui 15,000 subito e 15,000 a
Ctorevolmente
Arbore qualche tempo fa, oggi la lezione arriva au-
dall’Upa (Utenti pubblicitari associati),
persona identificata (GFM) concorso superato. L’avvoca- l’organizzazione che riunisce le più importanti azien-
candidato partecipante al to GFM si reca all’Unicredit e de industriali, commerciali e di servizi che investono in
concorso nazionale di abilita- alla Cassa di Risparmio di Forlì, pubblicità. L’Upa si è sentita in dovere di occuparsi
zione alla professione di No- preleva 15,000 euro dai suoi della Rai “sia per il ruolo che ricopre nel Paese sia
taio la somma di euro 15,000 due conti personali e li conse- perché gli investimenti pubblicitari rappresentano il
con il pretesto di dover remu- gna all’onorevole Pini. Ma il 50% dell’entrate della tv pubblica”. L’investimento va-
nerare o comunque compera- concorso non lo supera. Pini si le all’incirca 1 miliardo di euro. L’associazione ha fatto
re il favore di taluno dei mem- giustifica: “Non so cosa sia ac- esattamente quello che fece la Bbc negli anni di pro-
bri della commissione di abi- caduto, vado da Mastella (Mi- fonda crisi societaria, d’immagine e di qualità del pro-
litazione notarile indetti dal nistro della Giustizia) e ti di- dotto prima di decidere quale strada intraprendere
2006 a tutt’oggi. Somma ver- co”. Dopo qualche giorno per il rinnovamento: sondare gli utenti. “Cosa pensano
sata in Forlì tra il 24 dicembre GFM lo richiama e Pini gli dà della tv. La qualità dei programmi. Vi va di pagare il
2007 e il gennaio 2008. Fatto L’onorevole Gianluca Pini (FOTO ANSA) canone. Il servizio pubblico è ancora utile. Cosa si
denunciato il 24 gennaio vuole dal servizio pubblico. La società lavora per il
2012”. L’inchiesta parte Non era Mastella?” E Pini: “Al-
lora non hai capito niente, Ca-
buon cuore di Gianluca resti-
tuirmeli”.
servizio pubblico”. Oggi la Bbc (sempre in contatto
con i telespettatori attraverso i social network), ha
SECONDO la ricostruzione
del Fatto l’inchiesta prende av-
dalla Procura potosti è il trait d’union con Al-
fonso Papa e se non basta mi
Ecco su cosa si fonderebbe
l’inchiesta che vede l’onorevo-
raggiunto il suo obiettivo: la più autorevole in Europa;
al 70% degli utenti va di pagare il canone (la cui eva-
vio da una persona che – prove
alla mano – racconta al Procu-
di Forlì: la pena rivolgerò direttamente ad An-
gelino Alfano” Ministro della
le della Lega Nord, Gianluca Pi-
ni indagato per millantato cre-
sione rappresenta il minimo europeo: 4%); la politica
non interferisce sulla linea editoriale e chi sbaglia paga
ratore Capo, Sergio Sottani (ar- Giustizia che bandisce il con- dito, reato che prevede una pe- come dimostrano i licenziamenti dei direttori di Tv1 e
rivato sei mesi fa dalla Procura prevista è corso notarile. Ma la volta suc- na da 2 a 6 anni, in quanto Radio2. L’Upa ha fatto quello che avrebbe dovuto fare
di Perugia dove si è occupato cessiva GFM esce senza nep- avrebbe indotto l’avvocato la Rai se non fosse così sensibile ai voleri del Cavaliere
dell’inchiesta sui Grandi Even- dai 2 ai 6 anni pure consegnare la prova e tor- GFM a pagare 15,000 euro pro- e poco a quelli dei telespettatori. Un esempio: per-
ti della Protezione Civile e gli na disperatamente alla carica spettando la possibilità di in- mettere a Saviano e Fazio di fare a maggio Vieni via
appalti della cricca legata ad La replica: “Sono per riavere i suoi soldi ma Pini tercedere in senso a lui favo- con me su La7 invece che a Rai3. Sono convinto che
Anemone) di aver appreso dal- continua a sfuggirgli fino a revole su più persone che oltre per il pubblico non sarà la stessa cosa. L’Upa ha di-
l’avvocato forlinese GFM, di tranquillo” che, sempre secondo il rac- ad essere parlamentari poteva- stribuito un questionario a 4 mila imprenditori, mar-
aver consegnato all’onorevole conto di GFM: “L’ho acchiap- no in astratto influire sulla keting manager, comunicatori e opinion leader. Il ri-
Pini 15,000 euro per superare appuntamento al “Don Ab- pato e gli ho detto: se quei sol- commissione del concorso. Le sultato, assai prevedibile, denuncia che la Rai è un’a-
il concorso notarile. A cavallo bondio”, appuntamento che di sono serviti a te, non ti indagini, che sono ancora al- zienda in grave difficoltà, con “l’urgenza di una ri-
tra Natale 2006 e Capodanno poco dopo annulla con un preoccupare quando li avrai l’inizio, lasciano credere che vi forma per risanare e salvare la maggior industria cul-
2007, l’onorevole Gianluca Pi- sms. Sono amici, si conoscono me li restituirai ma smettila di saranno altri indagati. Pini, l’o- turale del Paese, mal gestita, asservita alla politica,
ni, eletto nel 2006, sempre se- fin da ragazzi, GFM non si ras- ingannarmi”. Parole che fanno norevole dei “barbari sognan- priva di strategia e ingovernabile, iperburocratica con
condo quanto svelato da GFM segna e tenta altre volte di par- inalberare l’onorevole leghi- ti” nome coniato da Roberto troppi livelli decisionali tutti inefficaci; il ruolo di ser-
al test dell’accusa, assicura al largli. Ma Pini sfugge. Fino a sta: “Ma cosa dici? I tuoi soldi Maroni-in attesa di essere in- vizio pubblico è passato in secondo piano penaliz-
giovane avvocato il suo inte- che, siamo nell’estate 2008, lo sono al sicuro, gli assegni rila- terrogato settimana prossima, zando la qualità a favore della quantità; la Rai è de-
ressamento in cambio di soldi incontra al Festival di Castro- sciatemi da Papa a garanzia so- al telefono ci spiega: “Debbo caduta rispetto al passato e ai principali concorrenti,
precisando che servono ad un- caro e stanco dei suoi rimandi no nella mia cassaforte”. fare mente locale ma sono se- in progressivo calo di reputazione, con meno attrat-
gere la macchina. Pini si reca gli richiede i soldi. Pini lo ras- reno l’addebito contraddice tiva per gli ascoltatori e meno interessante per in-
nello studio dell’avvocato sicura: “Aspetta, farò il possi- ESTATE scorsa. GFM torna al- l'essenza stessa della mia azio- vestitori; la Rai è depressa con molti talenti non o mal
GFM e, come prova del suo in- bile, la prossima volta lo supe- l’attacco e Pini questa volta ne politica improntata alla tu- utilizzati e con un sempre minor orgoglio aziendale”.
teressamento, gli consegna rerai”. GFM gli dice: “Ma come cerca di tenerlo buono così: tela della legalità e della traspa- Nel sondaggio vi sono anche delle positività che fa
una lettera ricevuta dall’allora fai, il Governo Prodi è caduto “Guarda, gli assegni ce l’ho ma renza”. Mentre all’Ansa con ri- pensare che non tutto è perduto: “La Rai è esperta,
deputato umbro dell’Udeur, né Capotosti né Mastella con- come faccio ad incassarli ora ferimento agli articoli del Fatto con un grande patrimonio di competenze e know
Gino Capotosti, in cui gli assi- tano più niente”. “Che impor- che Papa è in galera?”. Quando dichiara: “Di certo, dopo tante how”. Da qui, dopo il tutti a casa alla scadenza del cda,
cura tutto il suo impegno. E ta c’è Alfonso Papa” e GFM sor- Papa torna libero, l’avvocato illazioni giornalistiche, mi si può ripartire.
per essere più credibile chia- preso replica: “Ma come Papa? GFM commenta: “Adesso sta al aspettavo qualcosa di simile”.

BEGHE NEL CARROCCIO

I “BARBARI SOGNANTI” DI MARONI ALL’ASSALTO DEL “CERCHIO MAGICO”


di Elisabetta Reguitti facebook logata con l’attuale simbolo ne parlamentare contro la lettura del stesso Garvaglia è stato relatore di un zia alle prossime amministrative. In
del gruppo: Obelix intendo a scolpi- “Diario di Anna Frank” nelle scuole) emendamento (bocciato) della ver- tutto sarebbero circa duecento (tra
al braccialetto di gomma bianca, re un grande “sole delle Alpi” osser- regala quel famoso braccialetto bian- sione italiana della legge Sopa (Stop deputati e amministratori) i “barbari”
Dgiornale
distribuito in semiclandestinità, al
on line il passo è breve. I
vato da Asterix, l’altro popolare gal-
lico dei fumetti francesi di Goscinny e
co con la scritta “barbari sognanti”
con a fianco il “sole delle Alpi”. Il gad-
Online Piracy Act) il cui testo in pra-
tica prevedeva la rimozione di qualsia-
pronti a sostenere Maroni che in que-
sti giorni deve risolvere anche la grana
“barbari sognanti” escono allo sco- Uderzo. L’idea sarebbe venuta ad un get viene chiamato il simbolo della Le- si contenuto pubblicato online sulla della Velina Verde (blog anonimo il cui
perto dopo che Roberto Maroni, a cui militante leghista di Fusignano in pro- ga “degli onesti” anche se tra di loro base del “semplice sospetto” non ac- dominio sembra registrato alle Baha-
i barbari fanno riferimento, ha am- vincia di Ravenna. compare il nome di Gianluca Pini (au- certato da alcuna autorità un passag- mas pare da un braccio operativo pa-
messo l’esistenza della nuova corren- tore dell’emendamento sulla respon- gio certamente poco coerente con la dano sull’asse Brescia-Bergamo) che
te interna alla Lega di Bossi martoriata IL BIG BANG della secessione (suc- sabilità civile dei giudici) che come ha sua carica parlamentare. di lui scrive: “Dopo aver sistemato al
dagli strattoni di quelli del Cerchio cessione) nel Carroccio era avvenuto ricostruito Sandra Amurri per il Fatto Milan la sua ex portavoce Isabella Vo-
magico preoccupati per come acca- all’indomani della fatwa lanciata dal Se- Quotidiano ha qualcosa da spiegare su BARBARO È PURE il vicesindaco tino ha la moglie (dirigente del perso-
sarsi al meglio. La comunicazione al natùr contro il fido Bobo a cui era stato alcune fatturazioni oltre ad aver ri- di Brescia Fabio Rolfi degno rappre- nale) alla Aermacchi, gruppo Finmec-
momento però viaggia sulla pagina fatto divieto di fare comizi. I militanti chiesto all’allora ministro dell’Interno sentante di parentopoli per aver siste- canica”. Nella pagina web vengono sol-
si erano scatenati contro le parole del Maroni il trasferimento del questore di mato la moglie, per un periodo, con- levati dubbi anche sulla vicenda Nico-
Il braccialetto distintivo (FOTO E. REGUITTI) capo invitando Maroni ovunque. E lui, Forlì Calogero Germanà già collabora- temporaneamente in un’Asl milanese la Casentino che di Maroni è stato sot-
cogliendo la palla al balzo si è fatto tore di Paolo Borsellino. Barbaro è e nella segreteria regionale del collega tosegretario. Nonostante questo i
avanti ammettendo l’esistenza della l’eurodeputato Matteo Salvini (che a Belotti. I Caparini hanno pensato be- “barbari sognanti” sono pronti alla
nuova compagine barbarica il cui no- Milano aveva proposto carrozze tram ne di tenere il piede in due scarpe tra il guerra. Come nel Veneto di Flavio Tosi
me sarebbe stato ispirato dal romanzo separate tra i italiani e stranieri oltre al padre Bruno Bossiano (membro del sindaco di Verona che gioca su due ta-
“Il mio Carso” dello scrittore irreden- testo della canzone sulla “puzza dei consiglio federale) e il deputato-“bar- voli puntando anche alla segreteria
tista triestino Scipio Slapater. Fin qui i napoletani da cui scappano pure i ca- baro” Davide. Anche Emanuela Mune- della Liga Veneta feudo del bossiano
sogni dei “barbari” maroniani che per ni”) il sindaco di Varese Attilio Fonta- rato, la leghista operaia che durante il Gianpaolo Gobbo, che dopo quasi
ora continuano a stare sotto l’ombrel- na, il presidente del consiglio regiona- voto di fiducia sulla manovra si è pre- quindici anni di guida non ha nessuna
lo di via Bellerio guardando con atten- le della Lombardia Davide Boni e il de- sentata in Aula in tenuta da lavoro, in- intenzione di mollare. Ma Maroni non
zione ai prossimi congressi provincia- putato mantovano Giovanni Fava che dossa il braccialetto così come i par- lascerà che l’amico Tosi si candidi da
li in Lombardia e Veneto snodi cruciali presiede la Commissione d’inchiesta lamentati Nicola Molteni, Davide Ca- solo a maggio a Verona (lanciando la
dal punto di vista politico. Nel frattem- sul fenomeno della pirateria in campo valletto, il bergamasco Giacomo Stuc- sfida a Bossi) se questo non porterà ac-
po Paolo Grimoldi (padre costituente commerciale. Una carica che depor- chi oltre a Massimiliano Fedriga che qua al progetto dei suoi “barbari”, so-
dei Giovani padani e dell’interrogazio- rebbe a suo favore se non fosse che lo punta alla conquista leghista di Gori- gnanti o no che siano.
pagina 10 Mercoledì 15 febbraio 2012

AMIANTO KILLER

GUARINIELLO RADDOPPIA
Al processo bis pronta l’accusa di omicidio volontario
Servono 70 milioni di euro per la bonifica totale
di Stefano Caselli sede della Afeva, l’associazione la stessa imputazione che ha bocce era fatto tutto d’amian-
Casale Monferrato familiari e vittime dell’amianto, già portato alla condanna di Ha- to. E in un comune qua vicino ci
dove il telefono squilla in con- rald Espenhahn, ad di Thyssen- avevano perfino fatto il sagrato
otto trenta centimetri di Krupp Italia, processato per la della chiesa”.

S
tinuazione: “C’è qualcuno – so-
neve quasi niente è brut- spira una volontaria – che ha strage di Torino del dicembre
to. Nemmeno quello sentito della sentenza e pensa 2007. NEL 2004 è stato messo a
spiazzo recintato a cantie- che ci siano già i soldi. Purtrop- punto un Piano di bonifica ter-
re sulla destra di via Oggero, lì po riceviamo chiamate anche OGGI, intanto, Guariniello sa- ritoriale dei territori di Casale
dove Casale finisce e comin- da Bagnoli, vogliono sapere rà ascoltato dalla Commissione Monferrato e di 47 comuni limi-
ciano le colline del Monferra- perché il disastro doloso per lo- parlamentare d’inchiesta sugli trofi, area considerata sito di in-
to. ro è prescritto, ma noi possia- infortuni sul lavoro. Parlerà del- teresse nazionale: “È un piano
Il corpo del mostro era qui, a mo solo consigliare il numero la necessità di una Procura na- molto avanzato – racconta Bru-
due passi dalla riva del Po. dei nostri avvocati”. zionale sugli incidenti e le ma- no Pesce – che finanzia il 50%
Quando lo hanno demolito, Nella stanzetta a fianco si mette lattie professionali ma, soprat- dei costi di rimozione dei ma-
dentro ci hanno trovato di tut- ordine nel dispositivo della tutto, chiederà una soluzione nufatti e il 100% del cosiddetto
to. Anzi, non proprio di tutto, sentenza che il presidente Ca- per evitare che il pool da lui polverino, in massima parte
per la verità una cosa sola: salbore ha impiegato più di tre coordinato, messo a repenta- stradine e cortili”. Poi tutto fi-
amianto, tantissimo amianto. ore per leggere. Ci sono mi- glio dalla legge Mastella-Castel- nisce sotterrato in discarica,
Cumuli di lanugine bianca, di- gliaia di nomi, ma non sono in li sull’ordinamento giudiziario, perché l’amianto, se non viene
stese di sacchi stracolmi di pol- ordine alfabetico ed è un pro- venga smantellato. a contatto con l’aria, è inno-
vere azzurrina, intercapedini e blema. Poi bussa una signora Romana Blasotti, 5 familiari morti, ringrazia il pm Raffaele Guariniello (FOTO ANSA) cuo. Ma quanti soldi ci voglio-
controsoffitti murati e pieni di accompagnata dal figlio poco no ancora? “Chi lo sa – sospira
asbesto. L’Eternit fallì nel 1986
e chiuse lo stabilimento di via
più che adolescente. Viene da
Trino Vercellese, è vedova.
All’ufficio Non lo chiede soltanto la magi-
stratura, lo chiedono anche gli
le, tuttavia, eliminare tutto
quello che da via Oggero è usci-
Pesce – il Comune sostiene di
aver già speso 37 milioni di eu-
Oggero, eppure quei capanno-
ni hanno potuto custodire il lo-
Non ha mai fatto denuncia per
la morte del marito, ora si è de-
del Comitato abitanti di Casale, perché qui
non basta una sentenza di con-
to per oltre ottant’anni. Non
tanto i manufatti – quelli ci so-
ro, ne ha chiesti 30 in giudizio a
Schimdheiny ricevendone 25
ro carico tossico e di morte per
altri vent’anni, fino al 2006.
cisa: “Nessun problema – anco-
ra la volontaria-telefonista – c’è
le telefonate danna per chiudere la storia. Si
muore ancora e la bonifica del
no dappertutto e non solo a Ca-
sale – quanto il “polverino”, gli
dalla sentenza, ma era pronto
ad accettarne 18 come transa-
già un Eternit-bis pronto a par- territorio è da completare. Il scarti di lavorazione che i casa- zione”.
IL GIORNO dopo la storica tire”. Il fascicolo è già sulla scri- da Bagnoli: mostro di via Oggero – tranne la lesi prendevano all’ingrosso Alla fine, stando anche a quan-
sentenza che ha condannato vania di Raffaele Guariniello. Il palazzina uffici e un paio di ca- dalla fabbrica e che veniva usa- to emerso dalle udienze del
“lo svizzero e il belga” (come da reato ipotizzato – per ora – è “Perché per pannoni alla destra del Po – non to per fare un po’ di tutto: “Ve- processo di Torino, è verosimi-
strillo del giornale locale Il Mon- omicidio colposo ma, alla luce c’è più. Per ripulire l’area – 30 de quel circolo? – indica Bruno le che per completare la boni-
ferrato) a Casale sembra un gior- del verdetto di lunedì, non si noi il reato mila metri quadrati destinati ad Pesce, storico animatore del- fica dell’area di Casale Monfer-
no qualsiasi, tranne che al pia- esclude la carta dell’omicidio ospitare il “parco Eternot” – ci l’Afeva – Poco tempo fa abbia- rato ci vogliano ancora tra i 60 e
no terra di piazza Castello 31, la volontario con dolo eventuale, è prescritto?” sono voluti sei anni. Più diffici- mo scoperto che il campo di i 70 milioni di euro.

Il figlio dell’ex allenatore della Roma La diretta di “al Jazeera”

“ADESSO FERMIAMOLI “ETERNIT UCCIDE


PER SEMPRE” ANCORA NEL MONDO”
di Ferruccio Sansa Gabriella si allenava era proprio accanto a di Roberta Zunini causa del suo basso costo viene ancora prefe-
un deposito di Eternit. Avevamo venti- rito per la costruzione di abitazioni private,
o sono ancora arrabbiato, molto arrab- quattro anni, poi dopo quattro ci siamo a sentenza della corte di Torino sulla vicen- sfruttando l’ignoranza della popolazione.
Ila ritengo
biato. La condanna del processo Eternit
scontata per un Paese civile. Per
sposati. Abbiamo avuto due figli. Ma or-
mai quella polvere le era entrata dentro.
Lquotidiani,
da Eternit ha fatto il giro del mondo. Molti
siti e telegiornali stranieri hanno IN INDIA, in Cina – i Paesi più popolosi del
me non cambia niente, mia moglie non Sono morte in tre della sua squadra di dedicato alla conclusione del processo con- pianeta – l’amianto è largamente usato. “Dopo
me la restituisce nessuno. Però, questa pallavolo, tutte di mesotelioma pleurico. tro l’Eternit le loro edizioni più seguite. Il ti- il collegamento abbiamo voluto intervistare il
sentenza può essere utile per evitare che Quanti anni aveva sua moglie? tolo più utilizzato è stato “verdetto storico”. presidente dell’associazione vittime inglesi
succeda di nuovo, che tanta altra gente Quarantanove. Era giovane, stava bene. Che sintetizza la portata della decisione dei dell’amianto che ha sottolineato come questa
muoia”. Carlo Liedholm si lascia andare Aveva due figli di venti e di sedici anni. giudici italiani. Barbara Serra, la giornalista esemplare condanna serva per rendere giusti-
all’amarezza soltanto per un istante. Ma Insomma, aveva una vita ancora davanti. che conduce i tg della versione inglese di al zia ai familiari delle vittime ma, in special mo-
senza odio, non è nelle sue corde, con la Adesso è arrivata la condanna dei re- Jazeera – uno dei canali all news più impor- do, servirà molto anche da deterrente. Non so
voce che tradisce la mitezza e ricorda tan- sponsabili. Non è una, seppur piccola, tanti, non solo nel mondo arabo – ha dato la se si tratti più di un auspicio o di un pronostico
to quella del padre, il grande Nils, gio- consolazione? notizia in apertura. Dopo aver riassunto il ca- ma è probabile che questa giusta condanna
catore e allenatore di Roma e Milan che gli Da un punto di vista personale, le dico la so delle migliaia di vittime dell’amianto pro- freni coloro che hanno intenzione di fare bu-
italiani non dimenticheranno mai. verità, no. Io sono ancora incazzato. La dotto dalla Eternit a Casale Monferrato, si è siness con l’amianto, pur sapendo che può
Anche la famiglia Liedholm è vittima condanna la do per scontata in un Paese collegata con Torino, da dove l’inviato ha provocare una morte atroce”. I media interna-
dell’Eternit… civile. E non mi interessa se spiegato in diretta le conse- zionali hanno dato spazio
Si è portato via mia mo- quelle persone si prendono guenze del verdetto di condan- anche a Raffaele Guariniel-
glie. Gabriella. Ricordo sedici anni oppure l’ergasto- na a carico dei proprietari del- lo, il pm torinese che per
come un pugno nello lo. Io non sono una persona l’Eternit . Secondo al Jazeera, lunghi anni si è ostinato,
stomaco il giorno della che cerca vendetta. Bbc, France 2 ma anche le tv e i spesso contro tutto e tutti,
diagnosi: mesotelioma Per me è andata così, la mia giornali dei Paesi più lontani a istruire il caso. “È impor-
pleurico. Era il gennaio vita è distrutta. (Liedholm ci dall’Europa la notizia andava tante che ci siano uomini di
2007 (pochi mesi dopo pensa un attimo. Pesa le paro- riportata nei dettagli. Il perché legge come questo magi-
sarebbe morto anche le). La sentenza di Torino, lo spiega bene Serra: strato. Ci fa sperare che i
Nils Liedholm, ndr). Ab- però, può essere un esem- più deboli, coloro che non
biamo tentato con l’ope- pio per l’Italia, perché tra- “I MEDIA stranieri che fanno hanno voce possano tro-
razione, anche se è de- gedie del genere non succe- seriamente informazione non varla grazie a funzionari
vastante, ti devono por- dano più. Non soltanto per avrebbero potuto omettere onesti che non si fermano
tare via un polmone e l’Eternit. questa notizia o relegarla in fon- davanti all’arroganza del
una parte del diafram- Una sentenza di cui si do perché il problema dell’a- potere e del denaro”. L’a-
ma. Mia moglie l’ha sop- parlerà anche fuori dall’I- mianto non riguarda solo l’Ita- sbesto è proibito in 52 Pae-
portata bene, ma era tar- talia. lia ma tutto il pianeta. Le polve- si. In tutta Europa è bandi-
di. Dopo diciotto mesi è Carlo Sì, ci sono Paesi dove si con- ri sviluppate dall’uso di questa Barbara to. Pechino, invece, nel
morta. Liedholm tinua a produrre Eternit co- fibra altamente tossica hanno Serra 2010 lo ha legalizzato riba-
Uccisa da quella pol- me se niente fosse, per fatto moltissime vittime anche dendo che si tratta di un
vere.
Gabriella l’ho conosciu-
ta a Casale Monferrato
che eravamo poco più
che ragazzini. Io ero im-
“ Mia moglie
Gabriella
esempio il Brasile. Bisogna
che tutti sappiano quali so-
no le conseguenze. Bisogna
evitare che chi lavora, chi
abita vicino alle fabbriche
in Europa e ne faranno ancora,
visto il lunghissimo periodo di
incubazione dell’asbestosi e
del tumore alla pleura provoca-
ti per l’appunto dall’inalazione
“ Ancora
troppe vittime
materiale sicuro. Gli esper-
ti di malattie respiratorie ri-
tengono che dal 2035 in
poi in Cina moriranno ogni
anno dalle dieci alle 15 mila
pegnato nella squadra di è morta respiri quel veleno. La sen- della fibra tossica... L’amianto, Anche persone per il contatto pro-
calcio. Lei giocava a pal- tenza di Torino è fondamen- però, viene ancora utilizzato lungano con il metallo. Il
lavolo. Mi ricordo che a 49 anni tale anche per loro. nei Paesi in via di sviluppo. Gra- in Europa primo produttore è la Rus-
quando la andavo a Dimostra che se ci sono cri- zie a questa sentenza ne abbia- sia dove esistono decine di
prendere l’aria era sem- La sentenza minali che si arricchiscono mo potuto riparlare per far sa- il problema miniere di questo metallo,
pre piena di quella pol- mettendo in pericolo la vita pere alla gente che il problema segue la Cina. L’amianto
vere. Le strade erano punisce degli altri devono e possono dell’amianto non è ancora risol- non è affatto viene usato abitualmente
bianche, ti entrava dap- essere fermati. In Italia, pe- to”. In molti Stati del Medio in Pakistan, in Thailandia e
pertutto. Il campo dove i criminali rò, potevamo farlo prima. Oriente è ormai illegale ma a risolto in quasi tutta l’Asia.

” ”
Mercoledì 15 febbraio 2012 pagina 11

ITALIE

N
LA CONSULTA: RUBY? B. SAPEVA ALITALIA
Andrea Ragnetti,
nominato ad

CHE NON È LA NIPOTE DI MUBARAK C ambio al vertice


nella compagnia di
bandiera: sarà Andrea
Ragnetti, ex Telecomed
ex Philips, il nuovo
Bocciato il ricorso del Parlamento, il processo continua amministratore
delegato di Alitalia al
posto dell’uscente Rocco
Sabelli (che si è detto
nemmeno la sfrontatezza” di ri- come reato ministeriale”. Ma per senza informare il Parlamento. indisponibile per un
portare una tesi che “fondava la il professor Nania, così dicendo, Su questo punto cruciale, fulcro secondo mandato). Lo
natura ministeriale del reato sul- “vi è una pretesa esclusività da del conflitto davanti alla Corte, il ha deciso all’unanimità
la parentela tra quella ragazza e parte dei giudici ai danni sia della professor Sorrentino ieri matti- una riunione dei soci Cai
il presidente egiziano”. Camera sia del tribunale dei mi- na aveva contestato agli avvocati che si è svolta a Milano
nistri. Che senso avrebbe avuto di Camera e Senato di chiedere, presso la sede di Intesa
LA TEORIA sostenuta dai pro- la sua istituzione se gli si tolgono di fatto, alla Consulta di “tagliare Sanpaolo. Presidente
fessori Roberto Nania e Giusep- le sue competenze”. Il professo- fuori la magistratura quando i rimarrà, con ogni
pe De Vergottini, per conto di re ha anche accusato i magistrati processi coinvolgono membri probabilità, Roberto
Camera e Senato, invece, è stata milanesi di essere venuti meno del governo”. Colaninno. In carriera
la nullità del processo a Berlu- “al principio di leale collabora- Ma, aveva aggiunto, “sono con- Ragnetti ha passato
sconi perché i magistrati avreb- zione” perché non hanno infor- vinto che la Consulta non con- almeno 25 anni
bero dovuto rivolgersi al tribu- mato la Camera dell’indagine in tribuirà con la propria sentenza all’estero.
nale dei ministri o almeno infor- corso. Ma anche la Cassazione, a a offendere il buon nome dell’I-
mare la Camera (l’ex premier è marzo dell’anno scorso (sul caso talia e il buon senso della Costi-
deputato) che avrebbe dovuto Mastella) ha stabilito che spetta tuzione”. Ha avuto ragione. E do-
esprimersi sulla natura del reato: ai magistrati ordinari qualificare po la sentenza della Corte costi-
ministeriale o comune. Ma an- la natura di un reato contestato a tuzionale, venerdì, come previ-
che se la sentenza di ieri sarà più un ministro. Solo quando ha un sto, a Milano ci sarà un’altra
chiara appena ci saranno le mo- dubbio, o sono convinti che il udienza del processo Ruby. Sil-
tivazioni, si può già dire che per reato sia ministeriale, si deve ri- vio Berlusconi, finora mai pre-
la Corte la procura di Milano non volgere al tribunale dei ministri, sente, è un imputato contuma-
aveva alcun obbligo di informare altrimenti possono indagare ce.
“Rubacuori” Karima El Marhoug: altri guai per Berlusconi (F OTO LAPRESSE) Montecitorio né di trasmettere
gli atti al tribunale dei ministri,
di Antonella Mascali Rimarrà essendo convinta (come il giudi- CONTRO PAROLISI
a Corte costituzionale ha negli annali
ce per le indagini preliminari e il
tribunale) di essere di fronte a un MASTELLA L’inchiesta La figlia di 2 anni

L sbugiardato Camera e Se-


nato sul caso Ruby. Ieri, i
giudici hanno respinto il ri-
corso presentato l’anno scorso
contro la procura e il gip di Mi-
il surreale
intervento
reato comune: Berlusconi chia-
mò la questura abusando non
della sua “funzione”, ma della
sua “qualità” di presidente del
Consiglio, per coprire i suoi pre-
resta a Napoli
espinto il ricorso della Camera dei deputati sul caso Ru-
Rguardasigilli,
by, respinto anche quello del Senato sul processo all’ex
L
parte civile
a piccola Vittoria,
figlia di Melania Rea,
sarà parte civile al
lano che hanno rispettivamente sunti rapporti illeciti con Ruby. E Clemente Mastella. Sono ritenuti legittimi, in- processo contro il padre
chiesto e disposto il giudizio im- in Aula infatti, ieri, il professor Sorrenti- fatti, gli atti dei procuratori della Repubblica di Napoli e di Salvatore Parolisi [in foto],
mediato per Silvio Berlusconi, no ha detto che la Camera (o il Santa Maria Capua Vetere, nonché del gup del capoluogo accusato dell’omicidio
accusato di concussione e pro- del deputato Senato) non ha la prerogativa di campano, relativi al procedimento penale che vede coin- della madre. Una
stituzione minorile. stabilire la natura di un reato. volto, tra gli altri, anche l’ex onorevole. Non sussiste, dun- decisione choc rivelata dal
Il conflitto è stato sollevato do- Paniz Solo se è stato investito il tribu- que, conflitto di attribuzione: il processo resta nelle mani legale della famiglia della
po il voto di Pdl e Lega a Mon- nale dei ministri i parlamentari dei magistrati campani giudicati competenti sull’argomen- vittima, Mauro Gionni. Il
tecitorio che hanno tentato di sono chiamati a votare sull’auto- to. I legali del Senato hanno accusato i magistrati parte- gip del tribunale di
affossare l’inchiesta, coinvol- Fu per evitare un incidente di- rizzazione a procedere. Se, però, nopei di aver “violato l’obbligo di trasmettere” gli atti al Teramo, Marina
gendo il tribunale dei ministri, plomatico, la notte del 27 mag- il Parlamento ritiene che siano tribunale dei ministri, menomando le attribuzioni di Pa- Tommolini, ha nominato
perché può procedere solo se gio 2010, che chiese alla questu- state lese le sue prerogative, può lazzo Madama e ribaltando le garanzie previste dall’articolo la nonna materna,
ha l’autorizzazione del Parla- ra di Milano il rilascio della mi- rivolgersi alla Consulta (così co- 96 della Costituzione”. Respinta la richiesta del ramo par- curatrice speciale della
mento. Memorabile l’interven- nore. Ma nel ricorso parlamen- me la magistratura). Alla procura lamentare, per le motivazioni della sentenza bisognerà at- bimba di appena 2 anni.
to dell’avvocato e deputato, tare alla Consulta non vi è trac- milanese non spettava neppure tendere circa un mese. Le accuse contestate a Mastella van- Nell’udienza, il 12 marzo,
Maurizio Paniz, che con foga di- cia di quella incredibile rico- di dover rendere nota l’indagine no dall’associazione a delinquere finalizzata alla truffa, al- verrà valutata la richiesta
fese Berlusconi e sostenne la na- struzione. Lo ha rimarcato, sen- in corso: “Non esiste alcuna leg- l’abuso di ufficio e alla concussione. “È davvero singolare di rito abbreviato.
tura ministeriale del reato: il za inutili giri di parole, il profes- ge – ha detto il professor Sorren- che venga anticipata una decisione della Consulta su un
presidente del Consiglio era sor Federico Sorrentino, che ie- tino – che preveda un obbligo tema così delicato. Come se la vicenda non riguardasse le ALEMANNO FLOP
davvero convinto che la ragazza ri ha rappresentato la procura per i giudici di informare la Ca- istituzioni”, ha commentato l’ex ministro della Giustizia.
marocchina fosse la nipote del davanti ai giudici della Consul- mera di appartenenza se non c’è Nulla l’ordinanza
presidente egiziano, Mubarak. ta: “Non si è avuto il coraggio e una notizia criminis qualificata contro i cortei

CASSAZIONE CONFERMA G iornata nera per il


sindaco di Roma,
Gianni Alemanno. Il no di

L’EX AGENTE SPACCAROTELLA VA IN CARCERE: CONDANNA A 9 ANNI Monti a Roma 2020 si


aggiunge, infatti, al
pronunciamento del Tar
del Lazio che questa
di Luca De Carolis al di là di una rete di recinzio- all’azionamento della sirena carotella e nel celebrare il mattina ha annullato
ne. Ma i Sandri, e l’accusa, delle forze dell’ordine, né do- 26enne romano come un l’ordinanza comunale che
limitava al sabato, e su
Q uell’omicidio ha devasta-
to una famiglia, infiamma-
non hanno mai creduto a
Spaccarotella. Nel 2009 la
po che lui aveva sparato un
colpo in aria”. E il proiettile
martire. Una rabbia che, quel-
l’11 novembre, degenerò in percorsi prestabiliti, lo
to gli stadi e messo in imba- Corte d’Assise di Arezzo lo deviato? “Se avesse toccato la guerriglia urbana. A Roma svolgimento dei cortei nel
razzo la polizia. Ma da oggi è aveva condannato a sei anni rete, al massimo Sandri sareb- teppisti e ultras scatenarono centro storico della
un caso chiuso, almeno per di carcere per omicidio col- be stato colpito al petto”. una battaglia di ore attorno al- capitale. Il ricorso era
la giustizia. La parola fine l’ha poso, aggravato da colpa co- lo stadio Olimpico, con assal- stato avviato dai
scritta ieri una sentenza della sciente. In appello invece LA CORTE ha confermato ti a una caserma dei carabinie- consiglieri regionali della
Corte di Cassazione, che ha Spaccarotella venne sanzio- l’omicidio volontario, con ri e alla sede del Coni, semi- Federazione della Sinistra,
condannato l’agente della nato con nove anni e 4 mesi, dolo eventuale. Tradotto, nando ingenti danni e decine Ivano Peduzzi e Fabio
Polstrada Luigi Spaccarotella per omicidio volontario. Sen- Spaccarotella sparò pur sa- di feriti. Ma fu guerriglia an- Nobile, e il portavoce
a nove anni e 4 mesi di car- tenza confermata ieri dalla pendo che avrebbe potuto che nello stadio di Bergamo e romano della Fds, Fabio
cere per l’omicidio di Ga- Cassazione. colpire qualcuno. L’agente, in piazza del Duomo a Milano. Alberti.
briele Sandri, ucciso da un Inutili gli sforzi della difesa, già sospeso dal servizio, scon- Il 14 novembre ci furono i fu-
colpo di pistola in una stazio- Gabriele Sandri (FOTO ANSA) secondo cui Sandri fu vittima terà la pena nel carcere di nerali di Sandri. E a Roma, sot- STRAGE DI ALCAMO
ne di servizio sull’A1, nei di una tragica fatalità. A col- Arezzo. La città dove vive, e to un temporale da diluvio
pressi di Arezzo, l’11 novem- Est. Sandri era sul sedile po- pirlo sarebbe stato il secondo dove ha atteso la sentenza. universale, si radunarono mi- Morte Impastato
bre 2007. Così ora c’è un col- steriore di una Renault Sce- colpo di Spaccarotella, parti- “Non se l’aspettava” assicura gliaia di ultras da tutta Italia. collegata?
pevole, Spaccarotella, che in nic, quando è stato colpito al to accidentalmente e diretto un amico. L’agente sarebbe Per un loro fratello: tifoso.
serata si è costituito, abban-
donando la moglie e due figli.
Mentre i Sandri possono ce-
collo da un proiettile. A spa-
rarlo, Spaccarotella, all’epo-
ca 31enne, di Varese.
in aria. Il grilletto sarebbe sta-
to premuto a causa “dello
stress” e di un “dito rattrappi-
scoppiato in lacrime (“Ora
come faranno i miei figli?)”.
Sul suo terrazzo è apparsa una Uccise
U na nuova pista
investigativa della
Procura di Palermo e di
lebrare il loro sollievo: “Giu- to dal freddo e dallo sforzo fi- bandiera italiana. Piergiorgio Trapani rivelerebbe un
stizia è fatta”. Ma la sentenza,
e il risarcimento del Viminale
L’AGENTE era di pattuglia
con altri tre poliziotti, nell’a-
sico”. E il proiettile forse ven-
ne deviato dalla rete. Ben altra
Sandri, il padre di Gabriele,
concede: “Perdonare Spacca-
l’ultrà laziale collegamento tra la strage
nella caserma dei
(di cui si è appreso ieri), non
riporteranno in vita Gabrie-
rea ovest della stazione di ser-
vizio, sulla corsia opposta a
la tesi dell’accusa. “Spaccaro-
tella voleva colpire la macchi-
rotella? Ci posso riflettere ma
lui deve dire tutta la verità”.
Gabriele carabinieri di Alcamo
Marina, per la quale è
le. “Gabbo” per gli amici: 26 quella dove era ferma l’auto na e l’ha colpita” aveva soste- Serafica la reazione del sinda- stato assolto dopo 36 anni
enne romano, dj, tifosissimo di Sandri. Ha sempre raccon- nuto nella requisitoria il sosti- cato di polizia Sap: “Prendia- Sandri Giuseppe Gulotta, e i
della Lazio. Quella domenica tato di aver visto una rissa tra tuto procuratore della Cassa- mo atto della sentenza”. A cui depistaggi nel caso di
stava andando a Milano con il gruppo di Sandri e alcuni ti- zione, Francesco Iacoviello. fa da contraltare la festa dei ti- sparando Peppino Impastato, il
amici, per assistere a Inter- fosi della Juventus. E di essere Convinto che l’agente sparò fosi, laziali e non, sul web e militante di sinistra ucciso
Lazio. Ma il suo viaggio è fi- intervenuto sparando due per reazione “alla risposta o sulle radio. La morte di Sandri ad altezza due anni dopo dalla mafia
nito poco dopo le 9, nell’area colpi in aria, di cui il secondo alla beffa per il fatto che i ra- unì gli ultras italiani. Compat- a Cinisi. Le procure hanno
di servizio di Badia al Pino accidentale, mentre correva gazzi non si erano fermati né ti, nell’accanirsi contro Spac- uomo riaperto le indagini.
Mercoledì 15 febbraio 2012 pagina 12

ALTRI MONDI

Francia Oggi Sarkozy annuncia la candidatura Da Iran “Abolita la lapidazione” Cancellate le esecuzioni di
oggi Nicolas Sarkozy sarà ufficialmente candidato alle minorenni e la condanna alla lapidazione per il reato di adulterio
presidenziali: lo annuncerà in diretta tv, sulla privata TF1, al tg in Iran. Le modifiche al codice penale sarebbero state già approvate
delle 20: “Dal popolo, attraverso il popolo, per il popolo”, lo dal Consiglio dei Guardiani. In base alle nuove disposizioni, una
slogan ripreso dalla Costituzione. Francois Hollande, donna adultera dovrebbe essere condannata all’impiccagione
l’avversario socialista largamente favorito per l’Eliseo stando ai invece che alla lapidazione, mentre sarebbe vietato eseguire la
sondaggi, ha annunciato che non cambierà nulla, visto che condanna a morte di giovani sotto i 18 anni di età che non hanno
Sarkozy la sua campagna la faceva già da presidente. (FOTO ANSA) ancora raggiunto “la maturità intellettuale”. (FOTO ANSA)

IL MEGA-RADUNO DEGLI SPIONI


AL SERVIZIO DEI DITTATORI
Dubai, c’è anche l’italiana Area (già in affari con Assad) La protesta di un gruppo di oppositori
siriani davanti alla sede di Area spa (FACEBOOK)

di Giovanna Loccatelli Illustrazione


Beirut di Marilena Nardi
SIRIA stragi continue,
re giornate imperdibili

T per chi si occupa di sor-


veglianza elettronica: è
l’Iss world Mea. Letteral-
mente sta per “sistemi di sup-
porto intelligente”, il più gran-
la Lega Araba in stallo
ialogo con Assad. Poi un piano di pace, sospensione della
Drichiesta
Siria, sanzioni e invio di osservatori. Fino all’ultima carta, la
dello dispiegamento di Caschi Blu. La crisi siriana è
de raduno internazionale, off li- stata per la Lega Araba un tormentato banco di prova, la prima
mits per la stampa, in Medio rivoluzione della Primavera Araba in cui le è stato chiesto dal-
Oriente e Africa. l’intera comunità internazionale di assumere un ruolo da pro-
Qui si danno appuntamento le tagonista. Un ruolo che l’organizzazione panaraba ha fatto fa-
società leader nel settore della tica ad assumere, soprattutto a causa delle divisioni interne. E
sorveglianza delle comunica- che ha messo a nudo tutta la sua debolezza, con un valzer di
zioni e i funzionari di intelligen- annunci e nulla di fatto, mente l’Onu e la comunità interna-
ce, operatori telefonici, diri- zionale aspettano ancora dei passi concreti. E ieri il governo
genti della polizia di tutta l’area siriano ha respinto “categoricamente” le accuse mosse dalla
che si occupano di intercetta- Commissione Onu per i diritti umani, secondo cui nel Paese
zioni legali, indagini elettroni- sono stati compiuti “crimini contro l’umanità”.
che e raccolta di informazioni Intanto sul terreno anche ieri sono da segnalare decine
in rete. L’iniziativa, organizzata di vittime - almeno quaranta, secondo fonti dell’oppo-
dall’azienda Telestrategies, sizione - nelle città di Homs e Idlib, due dei centri prin-
principale produttrice di even- cipali dell’Esercito libero siriano. Proprio ad Homs sa-
ti congressuali di telecomuni- rebbero stati catturati un generale e 18 tra ufficiali e sot-
cazioni negli Stati Uniti, ha pre- tufficiali delle forze di sicurezza fedeli al presidente Ba-
so il via sabato all’Hotel Mar- shar al Assad.
riot di Dubai e durerà fino a og-
gi.

Controllo di Facebook stato ritrovato nel palazzo del- lisi delle informazioni ”; “Moni- nologiche sul mercato, sono fonino di un utente ed inviarle non rivelare niente che non do-
e Twitter nel mirino l’intelligence di Mubarak dopo la toraggio del traffico crittografa- due e riguardano le intercetta- attraverso internet ad un sito o vrebbero. Questa è una para-
rivoluzione di gennaio; Amesys to, dimostrazione del prodotto zioni telefoniche e l’utilizzo di ad un computer remoto sulla re- noia che avverti ovunque: non
del gruppo Bull, che già nel e training”; “Monitoraggio dei software spyware per cellulari. te. puoi mai sapere se sia acceso un
LE PROSSIME tappe nel 2012 2007 aveva venduto i suoi pro- social network e dimostrazione Si illustra come “lo spyware viene qualsiasi kit ben nascosto o che
saranno a Praga, 5-7 giugno; a dotti a Gheddafi. Presenti all’ap- di utilizzo di prodotti investiga- Il grande fratello installato sui cellulari degli uten- una pulce stia registrando le
Brasilia, 24-26 Luglio; a Washin- pello anche le italiane Hacking tivi”; “Monitoraggio di dati di delle intercettazioni ti anche senza che essi ne siano conversazioni. All’Iss di Kuala
gton DC, 10-12 ottobre e a Kuala Team, Ips del gruppo Resi di massa, dimostrazione di inter- a conoscenza”. Intervistato, Lampur, l’anno scorso, pensa-
Lumpur, 11-13 dicembre. I mag- Aprilia e Rcs lawful interception cettazioni, analisi e training”. Eric King di Privacy International vamo che i cellulari 3G fossero
giori sponsor dell’Iss sono alcu- solution; le tedesche Ultimaco e Come emerge dalla fitta agenda, “UNA dimostrazione di come spiega che in queste occasioni intercettati e i messaggi letti... I
ne popolari società, recente- Trovicor; la francese Vupen e la oltre a nuovi media (special- avvengono le intercettazioni e le società che operano nel mer- partecipanti non erano, ovvia-
mente alla ribalta della cronaca cinese Ztesec. Sette le sessioni mente Facebook e Twitter), l’in- come utilizzare propriamente cato vendono – legalmente – i mente, interessati a me, erano
per aver venduto le proprie at- principali di Dubai : “Iss per le teresse delle compagnia si foca- questi strumenti”, si legge nel loro prodotti, il tutto avvolto da tutti presi dall’attrezzature, ulti-
trezzature a regimi sanguinari. intercettazioni”; “Iss per il mo- lizza sulla localizzazione e moni- programma del primo semina- un alone di segretezza: “Si respi- ma generazione, che avrebbero
Non mancano nella lista l’italia- nitoraggio dei social network”; toraggio dei cellulari e sull’inter- rio. E l’altro si intitola “Capire i ra una strana atmosfera, i parte- potuto acquistare. E i venditori
ne Area spa, nota per gli affari “Iss per la localizzazione, sorve- cettazione di massa. “Le Novi- Mobile Spyware”: è un softwa- cipanti sono tutti guardinghi, erano alla ricerca di grandi con-
con la Siria; Gamma Internatio- glianza e intercettazione dei cel- tà”, così etichettati i seminari re-spia il cui scopo è leggere le cercano di agire e muoversi co- tatti”.
nal, il cui accordo di vendita è lulari”; “Iss per la raccolta e ana- con le ultime innovazioni tec- informazioni presenti nel tele- ralmente, stanno molto attenti a
Il paravento
dell’anticrimine
INVESTIMENTI ALL’ESTERO
E SE È vero che il principale
TURKMENISTAN, IL DESPOTA DENTISTA “RIELETTO” CHE PIACE ALL’ENI scopo, sbandierato da compra-
tori e acquirenti, è il conteni-
mento di attività criminali e ter-
di Stefano Vergine bra aver intrapreso la strada del suo meno gli osservatori dell’Osce, soli- cosa che all’estero interessa molto di roristiche, è anche innegabile –
predecessore. Gigantografie in giro tamente presenti in tutti i Paesi del più. Il Turkmenistan è il quarto Stato come dimostrano molti esempi
per il Paese, l’appellativo di Arkadag
Upern’affluenza alle urne del 96 per
cento. Una maggioranza del 97
cento. Percentuali bulgare? No,
(“Protettore”) da poco assunto e al-
tre amenità del genere. Quest’anno il
mondo per denunciare brogli e scor-
rettezze varie. Nella classifica sulla
libertà di stampa stilata da Reporter
al mondo per riserve di gas naturale.
Un tesoro che fa gola a molti, vista
anche la posizione strategica del pae-
legati alla Primavera araba – che
i regimi ne fanno uso per spiare
i cittadini, reprime le contesta-
turkmene. Le elezioni presidenziali presidente, nonché primo ministro e Sans Frontieres, il Turkmenistan è se a metà strada fra Russia, India e zioni e tenere il Paese sotto con-
di domenica nel più impenetrabile capo delle forze armate, voleva di- 173esimo su 175. Medici senza Fron- Cina. Berdimuhamedov finora ha trollo: “Il problema di fondo –
Paese dell’Asia centrale hanno con- mostrare al mondo di non essere il tiere ha scelto di abbandonare il Pae- spezzato il monopolio di Gazprom e conclude King – è l’assenza di
fermato il risultato previsto: Gurban- tiranno che tutti descrivono. se. E Human Rights Watch lo ha più ha scelto l’alleanza con Pechino, che una regolamentazione riguardo
guly Berdimuhamedov è stato rielet- Ha perciò aperto alla possibilità che volte paragonato alla Corea del finanziando la costruzione di un l’esportazione di questo mate-
to presidente superando i già strabi- qualcuno osasse sfidarlo. Peccato Nord. grande gasdotto si è accaparrata buo- riale. Mentre l’esportazione di
lianti risultati di cinque anni fa. Allora che i 7 avversari fossero tutti del suo Una differenza tra le due dittature in na parte del metano locale. Un affare armi è altamente regolata, quel-
aveva vinto con l’89 per cento, pro- stesso partito, l’unico legale, e che a realtà esiste. Sulle rive del Mar Caspio che ha scontentato anche l’Europa, la di software come questi no. C’è
mettendo di cambiare questo Paese monitorare il voto non c’erano nem- non c’è la bomba atomica, ma qual- visto che senza le forniture turkmene un una lacuna da colmare”.
semi-desertico, grande un terzo in rischia di sfumare il sogno del Na-
più dell’Italia ma con meno di un de- Gurbanguly Berdimuhamedov (FOTO LAPRESSE) bucco, gasdotto che dovrebbe ridur-
cimo degli abitanti.
Governato fin dalla caduta dell’Urss
Gli italiani re la dipendenza di Bruxelles da Mo-
sca. Fare affari in Turkmenistan è
Aziende
da Saparmurat Niyazov, il cui culto
della personalità ha toccato vette
del “cane a sei complicato, soprattutto nel settore
energetico. Ma l’Italia ce l’ha fatta:
i cui sistemi
inimmaginabili come testimoniano i
mesi dell’anno dedicati a lui e le gi-
zampe” Eni è uno dei rarissimi casi di società
occidentale presente in modo diret-
tecnologici
gantesche statue dorate sparse per il to nei giacimenti locali, dove è en-
Paese, il Turkmenistan è passato nel sono presenti trata nel 2008 acquisendo l’inglese hanno aiutato
2006 sotto il controllo di Berdimuha- Burren Energy. Per ora la produzione
medov, che da ministro della Salute è direttamente di idrocarburi è scarsa, ma i tesori da fra gli altri
diventato presidente della Repubbli- esplorare sono parecchi e le prospet-
ca dopo la morte di Nyazov. Ma a nel Paese tive di guadagno molto interessanti. Mubarak
cinque anni di distanza, il 54enne Meglio, allora, non criticare troppo il
dentista che ha studiato a Mosca sem- dal 2008 despota locale. e Gheddafi
pagina 13 Mercoledì 15 febbraio 2012

ALTRI MONDI

Bahrein Anniversario di proteste La polizia del Bahrein ha Stati Uniti Sulle tasse Obama piega i repubblicani
violentemente disperso centinaia di manifestanti che tentavano di “Finalmente il congresso ha cominciato ad ascoltare la voce
raggiungere la rotonda della Perla, simbolo delle rivolta repressa degli americani. Ha capito cosa deve fare”. Così Barack
duramente dalle autorità dell’isola petrolifera, esattamente un Obama accoglie la notizia che i repubblicani sono pronti a
anno fa. Le proteste sono riprese ieri mattina al grido di “abbasso dare via libera ai tagli fiscali a favore del ceto medio: una
il re”, ma già lunedì Manama era stata teatro di disordini e marcia indietro rispetto alle posizioni tenute nelle ultime
scontri tra la polizia e centinaia di manifestanti che tentavano di settimane. Con l’approvazione del pacchetto 160 milioni di
bloccare l’autostrada e rioccupare la rotonda. (FOTO ANSA) americani avranno 40 dollari in meno di tasse. (FOTO LAPRESSE)

FINANZA
A OROLOGERIA
Moody’s abbassa il rating italiano,
La Ue tiene la Grecia con il fiato sospeso
di Giampiero Gramaglia consultazioni con la Cina: gli cker, fa sapere che, da Atene,
emissari europei Manuel Barro- “non sono ancora arrivate le as-
uando accade, c’è sempre so e Herman Van Rompuy vedo- sicurazioni politiche necessarie

Q chi parla di “operazione ad


orologeria”: il luogo co-
mune si ritrova, puntual-
mente, in dichiarazioni fotoco-
no Hu Jintao, il presidente
uscente; e Obama riceve Xi Li,
che sarà presidente da novem-
bre. La concomitanza suggeri-
all’attuazione del programma”
d’austerità. Oggi, dunque, l’eu-
rogruppo, non si riunirà: ci sarà
solo una teleconferenza. Come
pia. Ma, questa volta, si direbbe rebbe facili ironie: l’Europa che dire che lo sblocco dei miliardi
che gli orologi della finanza in- parla a chi presto non conterà di euro necessari a garantire la
ternazionale sono mal sincro- più e l’America che se l’intende solvibilità greca si farà ancora at-
nizzati, o sono semplicemente con l’uomo nuovo e forte. Ma sia tendere. In serata, però, i leader
impazziti. Perché l’ennesima, e Bruxelles che Washington stan- dei maggiori partiti greci sotto-
se vogliamo stra-annunciata, no oggi attente agli umori di Pe- scrivono l’impegno a rispettare
operazione di riduzione del ra- chino, che non s’affanna a cor- i tagli anche dopo il voto: un an-
ting dell’Italia e di altri paesi nuncio che dovrebbe distende- In fiamme Gli scontri ad Atene (F OTO XXX)

della zona euro avviene in una re gli animi nell’eurozona.


ridda di segnali discordanti, se
non di segno diametralmente
Monti oggi IL DOWNGRADE dei rating
L’Eurogruppo squilibri macroeconomici, stila-
to come previsto dal pacchetto
vecchia più velocemente degli
altri”.
opposto. a Strasburgo, di Moody’s, l’ultima che manca-
va all’appello, è arrivato nella
ritarda l'ok di misure noto come Six Pack.
Nella versione iniziale, Olli
Si torna a parlare dei conflitti di
interesse delle agenzie di rating
L’ITALIA È additata a esempio
all’Europa dal presidente Usa
“messaggero”di notte tra lunedì e martedì: l’Ita-
lia scende da A2 ad A3, su una
al piano Rehn, il finlandese che è l’ ‘an-
gelo custode’ dell’economia ita-
e dell’attesa riforma: divieto di
rating non richiesti dei debiti so-
Barack Obama; ed è portata a china già tracciata dalle altre liana, metteva Roma fra gli ulti- vrani, creazione di un’agenzia
modello alla Grecia da Le Monde, Obama. E intanto due sorelle, Standard & Poor’s e di salvataggio, mi della classe, insieme a tre soli europea indipendente; divieto
mentre il presidente del Consi- Fitch. Vengono pure declassate altri stati. Nella versione che ha di valutazioni che nascano in un
glio Mario Monti si appresta a dice: “Avanti Spagna, Portogallo, Slovacchia, temendo un ieri presentato al Parlamento, clima di ‘conflitti d’interessi’.
trasmettere al Parlamento euro- Slovenia e Malta. Fortissime e invece, l’Italia è nella folta lista L’apparente discrasia tra rating
peo in sessione plenaria l’appel- così, lo spread diffuse le perplessità; e imme- passo indietro di quelli che necessitano “un’a- ed economia reale viene foto-
lo per la crescita affidatogli da diati gli appelli a una riforma eu- nalisi approfondita” per la situa- grafata anche dalle Borse, forse
Obama: oggi, Monti parlerà a arriverà a zero” ropea delle agenzie. di Atene zione macro-economica, dove per la prima volta in modo così
Strasburgo e farà una conferen- La spirale dei rating sembra es- preoccupano entità del debito e palese. Piazza Affari e tutti i li-
za stampa insieme al presidente sersi avvitata negli ultimi mesi. modestia della crescita (12 i Pae- stini europei viaggiano in posi-
dell’Assemblea Martin Schulz. reggere gli squilibri delle grandi Mai, negli scorsi anni, i giudizi maggiore credibilità sul fronte si del gruppo, fra cui Francia e tivo, nonostante gli strali di
Mentre ieri sera si è premurato a economie mature. negativi sull’Italia si erano susse- internazionale, misure di rigore Spagna. Moody's. Anche Atene parte be-
dire che le agenzie di rating “do- Nella ridda di fatti, Bruxelles guiti con ritmo così serrato: da già approvate e provvedimenti ne, nonostante i segni della bat-
vrebbero avere meno peso”. An- non pare cogliere la drammati- settembre le bocciature sono per la crescita già annunciati, a NEPPURE i primi della classe taglia tutto intorno. Certo, lì c’è
nunciando anche un vertice con cità del momento greco: forse state incalzanti. Per carità, non cominciare dagli interventi sul sono esenti da critiche. A Ber- tempo di vedere come vanno le
la cancelliera Merkel per vener- confusi dall’annuncio di elezio- ne sono rimasti esenti neppure mercato del lavoro. lino, il segretario generale del- altre: perché, in Grecia, la Borsa,
dì e che “'Se gli italiani andranno ni politiche anticipate ad aprile, Usa e Francia e, addirittura, il Un quadro ben noto a tutti; e che l’Ocse Angel Gurria, che la che altrove in Europa apre alle
avanti conq uesto senso di re- che possono vanificare il piano ‘fondo salva Stati’ Ue. Ma il taglio oggi Monti sciorinerà nell’aula scorsa settimana a Roma faceva 09.00, apre alle 09.30. Ma, atten-
sponsabilità e con questa matu- di rigore appena varato fra tu- di Moody’s cade in netta contro- di Strasburgo. Tanto che la Com- complimenti a Monti, ammoni- zione, non le 09.30 locali, bensì
rità ... lo spread può anche arri- multi di piazza, i ministri dell’eu- tendenza: la situazione italiana missione europea è costretta a sce la Germania: ha “bisogno di le 09.30 di Bruxelles. Vuol dire
vare ad una differenza zero”. rogruppo s’impuntano. Il loro appare in fase di miglioramento, rivedere la prima bozza del suo riforme” e non deve “adagiarsi che la borsa di Atene apre in real-
Intanto, Ue e Usa intrecciano le presidente, il Jean-Claude Jun- con l’avvio delle riforme, una rapporto sulla correzione degli sugli allori”, anche perché “in- tà alle 10.30.

IL GIUDIZIO DI BRUXELLES
SAN VALENTINO
“NELL’EMERGENZA CLIMA, PIÙ FATTI E MENO PAROLE” Anche i dittatori amano
a prossima volta, non più La protezione civile italiana gelo rigido e da pesanti nevi- della primavera potrebbero el libro “Love letters of great men” (Lettere d’amore
LGeorgieva,
neve, ma acqua: Kristalina
commissaria euro-
ha subito critiche e attacchi
per la gestione dell’emer-
cate che hanno messo in diffi-
coltà le protezioni civili in nu-
innescare emergenze disa-
strose. È possibile prevenir-
Nlettere
di uomini potenti” John C. Kirkland, stila un elenco di
private, tutte di carattere amoroso, tra alcuni con-
pea, bulgara, responsabile del- genza. C'è stata imprepara- merosi Paesi. Le lezioni devo- ne l’impatto, agendo d'anti- troversi personaggi storici e le rispettive compagne.
la risposta alle crisi, mette l’I- zione e/o sottovalutazione no essere tratte a livello regio- cipo a tutti i livelli? Molti degli esempi riportati dall’autore non offrono
talia in guardia contro l’emer- dei rischi?, o è mancato il nale, nazionale ed europeo. La Commissione è conscia dei un’immagine confortante delle vicende private dei per-
genza prossima ventura: “Lo coordinamento? Aumentare il coordinamento pericoli e il centro di controllo sonaggi storici. Stalin alla moglie Nadya: “Mi manchi tan-
scioglimento delle nevi – dice L’Italia è uno dei Paesi europei è un ovvio vantaggio dove al- e d’informazione (Mic) è pron- to... mi sento solo come un gufo cornuto” (La Allilueva -
a Il Fatto Quotidiano - può provo- con un sistema di protezione larmi tempestivi, velocità d’in- to ad assistere ogni Paese ora il nome completo della moglie - venne trovata morta a
care estese inondazioni e dan- civile molto ben sviluppato e tervento e lavoro in comune che le temperature si faranno causa di un colpo di pistola, dopo una lite con il marito.
ni ingenti”. Bisognerà reagire ha una grande tradizione di sono essenziali. Ho proposto più miti e il pericolo di inon- Se di Hitler non vennero mai trovate le lettere scritte ad
meglio e, soprattutto, “miglio- cooperazione europea nella ri- ammodernamenti alle legisla- dazioni diventerà immanente Eva Braun, molte le testimonianze del rapporto tra Mus-
rare il coordinamento”: meno sposta ai disastri. L’Europa è zioni e lavorerò con i vari paesi e immediato. Misure di pre- solini e la prima moglie Ida Dalser. In una lettera Mus-
polemiche, più interventi. stata investita da un colpo di perché ciò avvenga. venzione e azioni tempestive solini scriveva: “Mia piccola Ida, sono appena arrivato
Ma c’è pure la fase della pre- possono salvare vite e risorse. dopo 12 ore interminabili di treno che mi hanno anne-
Il commissario Ue Kristalina Georgieva (FOTO LAPRESSE) venzione… In settimana il Mic organizza rito fino all’inverosimile. Mi sono lavato alla meglio e il
Il commissario La prevenzione è cruciale.
Nell’ultimo decennio, cento-
una tele-conferenza con i Paesi
membri per condividere infor-
primo pensiero, prima ancora di andare a cena, è per te”
(Ida Dalser, assieme al primogenito della coppia, venne
europeo della mila persone sono morte in
Europa per disastri naturali e i
mazioni sulla situazione. Il pe-
ricolo di inondazioni è anche
fatta internare da Mussolini, in piena ascesa politica, in
un ospedale psichiatrico dove morì nel 1937).
protezione danni ammontano a miliardi di
euro. Questi numeri ci dicono
controllato col sistema euro-
peo di allarme inondazioni
Dalle lettere indirizzate a Giuseppina de Beauharnais, è
possibile scorgere il lato più tenero e romantico di Na-
che dobbiamo pianificare me- (Efas), che fornisce allarmi poleone Bonaparte: “Le tue lettere sono la gioia dei miei
civile avverte: glio e affrontare in modo più con un anticipo di 10 giorni: le giorni, e i miei giorni felici non sono molti”. “Vado a dor-
robusto i rischi. Anche qui la- informazioni sono distribuite mire con il cuore pieno della tua splendida immagine...
“Il prossimo voreremo per creare una map- due volte al giorno. Ma nume- Io non posso aspettare di darti prova del mio ardente
pa dei rischi ed esser certi di rose azioni per ridurre al mini- sentimento” (Il loro matrimonio si concluse con la se-
allarme saranno esser preparati ad affrontarli. mo l’impatto dei disastri ri- parazione).
Dal gelo al disgelo: il rialzo mangono in primo luogo re-
le inondazioni” delle temperature e l'arrivo sponsabilità nazionale. (G. G.)
pagina 14 Mercoledì 15 febbraio 2012

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

Discorso Celentano a tutto


campo sul palco dell’Ariston
(FOTO ANSA)

Cult Calcio Sex&theCity Usa


Broadway: Il Parma Obama: Picchia
Grease a Del Piero: medaglia la playmate:
il musical “Vieni da noi per le arti arrestato
compie l’anno a Sarah il figlio
40 anni prossimo” Parker di Hefner

SANR EMO /IL DEBUTTO

APOCALISSE
di Silvia Truzzi Celentano arriva sul palco tra immagini di fiamme e macerie.
A MOLLE
inviato a Sanremo

Poi il sermone sul popolo sovrano in difesa dei referendum

N
durante la predica si capisce pendente, facile però all'ossido dizioni di esibirsi al massimo riston, la squadra 2011 inaugura zona Ariston. Non bastasse la
qualcosa: non sanno regolare dei partiti". Non sono così intoc- delle sue potenzialità". Infatti, l'edizione 2012. Morandi (le se- crisi, ci si mettono pure i malan-
l'audio. Gli ultimi non sentono, cabili. Ma non è finita, perché in scaletta sono previsti 50 mi- conda volta si sa è meglio) Luca ni. La bella Ivana ha una "cervi-
ma sembra che non importi a Celentano ritorna a parlare del nuti ininterrotti. Non gradisce e Paolo, Belen e Canalis. Il cen- calgia acuta con blocco verte-
nessuno. E dire che il Vangelo è referendum sulla legge elettora- Francesco Renga (molto emo- tone d'apertura delle due ex Ie- brale". Rimpiazzo di lusso, le
piuttosto chiaro sul punto. Voi le: o la Consulta ha sbagliato, o zionato durante l'esibizione): ne chiamate per il passaggio di due ex Ely&Belen: repetita iu-
preti siete obbligati a parlare del c'è qualcosa che non va. Perfino "Così gli artisti sono un contor- testimone è Uomini soli: soli per- vant.
Paradiso: noi siamo obbligati a Morandi si sbilancia: "Non si no, noi non contiamo una beata ché senza il Cav e il suo circo "i Guai anche per Noemi che in
vivere tra le guerre, lo spread: possono buttare nel cestino un fava". Ma - parola di Mazza - fa- comici sono alla frutta, il Pdl in- questi giorni ha accusato attac-
che cazzo di vita è?". Poi l'attac- milione di firme". Entra in scena remo il botto di ascolto. ciucia con il Pd, le escort sono in chi di panico e trascorso notti
co a Famiglia Cristiana e Avveni- anche Pupo, disturbatore qua- Praticamente la prima serata è cassa integrazione, non c'è più insonni: e la stanchezza nella vo-
re,"giornali inutili che andreb- lunquista di scarsa statura mora- un rendez vous: sul palco dell'A- uno straccio d'intercettazione". ce si è sentita. Samuele Bersani
on è Godot - alla fine è arrivato - bero chiusi: si occupano di po- le. Ma ce n'è anche per il governo ha l'influenza, però il suo pallo-
ma poco ci manca: queste gior- litica, invece che parlare di Dio. Nel pomeriggio i primi borbot- dei morigerati, "sto legno della ne rotola bene, e il look (frac più
nate senremesi sono state solo
l'attesa di lui. Ed eccolo, Adria-
E non sanno quanto i deboli, i
malati ne avrebbero bisogno di
tii che lo riguardano, sono sulle
prove prolungate. Ha "monopo-
Attacchi Fornero". I due si sono sciolti,
niente metus né imbarazzi: rie-
scarpe da calcio) è raffinatissi-
mo. Mazzi aveva comunque
no Celentano alle 22.18, "deva-
stante come un concerto degli
Dio". Cita Don Gallo, il sacerdo-
te degli ultimi: l'Ariston applau-
lizzato il teatro" per troppo tem-
po, spiega un'agenzia, facendo
a Famiglia scono perfino a prendere deli-
ziosamente in giro Benigni e i si-
messo le mani avanti, confer-
mando che le regole non sono
U2 in un asilo nido" (direbbe
Carlo Verdone). Il bombarda-
de. Poi entra la Canalis: "Sono l'I-
talia, la mia bellezza sta sfioren-
slittare di un giorno le prove dei
giovani. Qualcuno teme che l'e-
cristiana e lenzi del "Noleggiato". A Moran-
di mancheranno, non c'è dub-
mai state un problema: "in casi
estremi, potremmo anche auto-
mento che precede il terremoto do". Celentano si accomoda al sibizione sia troppo forte: e la bio. rizzare il playback, naturalmen-
fa scappare Morandi: "Che caz- piano e canta. Quando finisce, Rai risponde (per bocca del di- Avvenire, mentre Mentre l'organizzazione tenta te annunciandolo". Perché "è
zo è?". Va in scena una guerra e tocca alla parola politica e a un rettore di Rete, Mazza): "Se ar- di tamponare la defezione cer- inutile che ce lo nascondiamo,
Celentano emerge - emozionato duetto con il bravo Papaleo, che riveranno critiche da qualcuno arrivano anche i vicale di Ivana Mrazova, la Guar- qui c'è anche della musica da
fino alle lacrime - da un cumulo lo chiama "immensità". "Qual- in disaccordo o troppo colpito dia di Finanza - non c'è due sen- vendere". Come se qualcuno
di corpi. Ma le bombe vere sono che giorno fa ho cercato 'gover- da alcune cose che farà Celen- controlli delle za tre - si esibisce in controlli a potesse sospettare che sì, in ef-
più forti di quelle filmate. "Avrò no Monti' sul dizionario. Dice: tano, saranno rivolte all'artista. tappeto nei locali della città, fetti trattasi di pura e semplice
girato mille chiese e morire se materiale apparentemente indi- Noi mettiamo l'artista nelle con- Fiamme gialle con particolare attenzione alla gara canora.

GUARDA CHI SI VEDE di Nanni Delbecchi SENTI CHI CANTA di Andrea Scanzi

LA NOIA PRIMA DEL DILUVIO FRANCESCO, NUN TE RENGA PIÙ


n anno fa c’erano Luca e Paolo che e bisogna farsi venire un’idea: Belen Rodri- assano le stagioni, non le adenoi- “La tua bellezza”. Frase forte: “Sto
U sputtanavano Silvio e Gianfranco.
Un anno dopo ci sono Luca e Paolo che
guez ed Elisabetta Canalis, che però se la
prendono con calma. Si presenta Rocco
P di. Francesco Renga è rimasto im-
pigliato nella romanza e non ne esce
precipitando amore mio/ Come la
pioggia sul tuo viso/ Come il cielo
sputtanano Luca e Paolo, scherzano sul- Papaleo, oltretutto in loden, e questo è più. Gli hanno detto che ha una bella quando crolla all’improvviso”. Renga
l’impossibilità di fare quello che stanno fa- tutto. Meno male che la giuria demoscopi- voce, e lui la usa. Cioè, no: la garga- ha l’aria del neomelodico giovane
cendo. Un anno fa c’era Gianni Morandi ca si è demoscopicamente bloccata, altri- rizza. La ostenta. Più che cantare, vecchio, distrutto dal desiderio
emozionato di essere a Sanremo per la pri- menti questa sarebbe l’unica novità. Prima emette gorgheggi tanto virtuosi quan- frustrato di scrivere una nuova Volare
ma volta. Un anno dopo c’è Gianni Mo- del botto a molle all’Ariston regna un’at- to vacui. Ogni volta che si esibisce, su- o Caruso. Ha cominciato come leader
randi emozionato di essere a Sanremo per mosfera aeroportuale prima dell’imbarco. scita sugli astanti due pensieri: dei Timoria, è diventato l’idea che
la seconda volta. Un anno fa c’era la sce- Si fa qualche battuta, si cerca di ammaz- 1) Questa sbobba è dedicata alla Giletti ha di un cantante. Ronf. In
nografia blu notte di Gaetano Castelli. Un zare il tempo, ma fondamentalmente ci si moglie Ambra? attesa che prima o poi faccia coming
anno dopo c’è la scenografia blu ghiaccio annoia a morte. Speriamo che sant’Adria- 2) Che ho fatto di male per doverla out, rivelando di nascondere un Al
di Gaetano Castelli. Un anno fa c’erano no faccia il miracolo degli ascolti. Non ascoltare? Bano in sé, risulta calzante il gioco
Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez. Un sappiamo se dopo di lui ci sarà il diluvio; Così anche ieri. Solito attacco parole di Frankie Hi Nrg. “Nun te
anno dopo Ivana Mrazova deve rinunciare ma di sicuro prima di lui c’è stato il nulla. finto-rock, poi giù di melassa. Titolo: Renga più”.
Mercoledì 15 febbraio 2012 pagina 15

SECONDO TEMPO

UN DOCUMENTARIO SU MONICELLI

IL GRILLO SPARLANTE
Opere, compagni di vita, perfidie e molto altro
nella “Versione di Mario” in corsa a Cannes
di Malcom Pagani nale in una serata romana di di un bel documentario ora in
novembre del 2010 sono pas- corsa per Cannes hanno chia-
l quarto giorno nel de- sati quasi quindici mesi, ma mato La versione di Mario. Lo

A serto algerino, Branca-


leone Gassman avvertì
nostalgia per Norcia
smarrendo ruolo, pazienza e
coordinate: “Mario, ma quan-
Mario Monicelli imparò in
tempo utile che nessun tra-
passo è davvero definitivo.
Decise lui. Quando vivere.
Quando morire. Quando
hanno girato cinque registi
(Canale, Farina, Gianni, Laba-
te e Morri per Istituto Luce,
Surf e Rai Cinema), esploran-
do con la complicità del pro-
to dobbiamo rimanere anco- uscire di scena. tagonista il suo territorio. Il
ra qui in questo inferno?”. confine di Monicelli. L’essen-
Monicelli si incazzò, come fa- ERA RICCO, Monicelli. Pa- za di una parabola. Compagni
ceva spesso e diede il via alla drone delle sue due camere e di viaggio (Risi padre e figlio,
crociata: “Vittorio sei solo un cucina, sultano nella libertà di Scarpelli, Scola, le note di Pio-
borghesuccio. Ti manca Piaz- poter riempire la moka senza vani) e poi donne, famiglia,
za del Popolo? Vorresti man- obblighi sociali: “Perché 90 polemiche e riflessioni poli-
giare al Bolognese?”. Litigava anni è un’età meravigliosa, tiche restituite senza pietismi.
con gli amici e diceva di non puoi dire ciò che vuoi e stan- Così vedi l’uomo che non te-
aver paura, il ragazzo di Via- carti all’improvviso allonta- meva le tempeste di sabbia (in
reggio che aveva attraversato nando i rompicoglioni”. Navi- Cirenaica, dietro la macchina
due guerre. La forma non era gava nella sua indipendenza da presa, a vent’anni come a
mai sostanza, ma una scorcia- senza farsi trainare a riva, Ma- 91 per La Rosa nel deserto) cam-
toia da percorrere impermea- rio. Geloso dei suoi spazi, lai- minare a schiena dritta e ne
bili all’ipocrisia e alla noia. co nell’osservare un passato ascolti il vento. Una voce ca-
Camminava per le strade dei che rimodellava in continua- pace di rapire con immagini e
ragazzi di Via Panisperna con zione nel presente. Lo stimo- parole (“Ma senza sopravvalu- Mario Monicelli, maestro della commedia all’italiana, morto suicida nel novembre 2010. In basso, Charlize Theron (FOTO ANSA)
la sciarpa al collo, il cappello lavano sul trionfo di Amici miei tazioni-diffida Monicelli- se
e gli occhiali, inseguendo la
nascosta metafisica dell’ana-
e lui spiazzava: “Non lo voleva
produrre nessuno ed ebbe un
avessi voluto fare letteratura
avrei fatto lo scrittore”). Un
“90 anni è un’età steva il pubblico”. Sul greto
del Monicelli più noto, sotto il
sulla verità di certi giochi ado-
lescenziali da giovane uomo
grafe e schermandosi quando
era necessari, senza negarsi
esito inaspettato, ma non lo
meritava”. Lo adulavano e lui
suono apodittico, autoritario,
ironico. Con il toscano imba-
meravigliosa, letto di un fiume inquieto e
severo, scorrono le istantanee
nella Versilia degli anni ’30,
tra le balere sul lungomare e le
né negare la curiosità: “anche
della morte”. Dal volo inver-
fuggiva, senza nostalgia, a rie-
laborare quella che i curatori
stardito da troppi anni con vi-
sta sul Colosseo e il tono lieve
puoi dire ciò che nascoste. acrobazie mute di Chaplin,
dove si cresceva in fretta e
di chi seppe nuotare tra tra- IL PESSIMO carattere con bluffare era sconsigliato. Il
gico e comico giocando di vuoi e stancarti Carlo Vanzina che rammenta Monicelli di ieri, senza il quale
sponda tra i due registri. In gavette di impronta militare: non avrebbe pulsato l’indole
all’improvviso
MANI PULITE 20anni settanta minuti sinceri, con il
rischio dell’apologìa in canti-
allontanando i
“Mi umiliava, ero terrorizza-
to”, il rapporto con le donne:
dissacratoria che lo faceva an-
dare ai funerali, individuare il
na (Monicelli non avrebbe “Sarà stato anche misogino - più vecchio tra i presenti, cer-
per non cambiare perdonato) La versione di Mario
riesce nell’impresa dell’auto- rompicoglioni” sorride Goffredo Fofi- ma ha
disegnato come nessuno l’u-
carlo con gli occhi e trafigger-
lo: “La prossima volta tocca a

Cveraos’è cambiato in Italia dal 1992 a oggi? Una ri-


sposta è la riedizione del volume “Mani Pulite. La
storia. Vent’anni dopo” scritto per l’editore
ritratto in cui ogni elemento
trova l’equilibrio con le con-
traddizioni. Intorno, mentre petibile), alle riprese d’epoca,
niverso ipermaschilista dell’I-
talia dei ’50”, i bianchi e neri
di famiglia. La figlia, Martina,
te”. Mario riservava agli altri la
stessa moneta con cui esau-
diva i suoi desideri. Quelli di
Chiarelettere da Gianni Barbacetto, Peter Gomez e le massime di Monicelli inse- ai frammenti ritrovati in archi- che non ricorda un solo bacio ragazzo: “Nel Paese appena
Marco Travaglio. guono razionalismi perduti e vio che rimandano reliquie di suo padre Mario ma ha sa- bombardato dai tedeschi si re-
Il saggio aggiorna il testo uscito nel 2002 aggiun- artigianato (“Lavoravo molto sgranate di un Monicelli sotto puto crearsi gli anticorpi per spirava una febbre meraviglio-
gendo una prefazione di Piercamillo Davigo, ma- prima di iniziare perché sul falso nome (Michele Badiek) domare il rimpianto e illumi- sa. La gente edificava una cosa
gistrato del pool milanese che gestì l’inchiesta. set non ci fossero sorprese o impegnato a girare film non narsi godendo dei ricordi: che non c’era mai stata: la li-
Stasera Marco Travaglio sarà ospite del programma ritardi”), si sogna osservando sopravvissuti alla Storia. Lui si “Papà era un ribelle casalingo. bertà”. Quelli dell’età matura
d’approfondimento del Tg3, Linea Notte, per pre- l’eredità di un affresco di di- presta con malcelata impa- Bastava un sorriso per conqui- in cui vaticinare da grillo par-
sentare il libro e affrontare il tema del ventennio sperante attualità. Mogli infe- zienza: “Devi fà tre minuti, tu starmi”. Per Monicelli non era lante: “La speranza è una truf-
trascorso da Craxi a Berlusconi. deli e borghesi piccoli picco- alla fine butti tutto di stà roba” fondamentale. Marciava, a fa. Una trappola per licenziare
Altro appuntamento a Milano il 17 febbraio alle ore li, bassezze e violenze, paren- e tra un bicchiere di bianco e volte con protervia, in una di- i giovani” e quelli da tenere
17,20, l’ora esatta dell’arresto di Mario Chiesa, epi- ti sibilanti come bisce “Non una tirata dissacrante: “A Ros- rezione indifferente agli ag- nascosti, in silenzio, come
sodio che diede simbolicamente il via a Mani Pulite mangiare che mi vieni su con sellini lo dicevamo sempre: guati del gusto. “I critici non sussurra con lampo inatteso,
segnando la fine della Prima Repubblica. Al teatro un culo che fa provincia” e non possiamo perdere una sono mai intelligenti, se lo fos- in un esorcismo tardivo, Chia-
Elfo Puccini di corso Buenos Aires gli autori (Marco colonnelli golpisti. guerra ogni tre anni per farti sero farebbero altro” ma non ra Rapaccini, l’ultima compa-
Travaglio e Gianni Barbacetto) incontreranno Leo- fare bella figura” riallinea l’e- cercava scuse: “Se non incas- gna: “L’unica volta che mi dis-
luca Orlando, Antonio Di Pietro, Bruno Tabacci e il E SI VA AVANTI e indietro popea di un’età dell’oro: “An- savo una lira ero certo che la se ‘ti amo’, lo fece perché cre-
sindaco della città, Giuliano Pisapia. con la memoria, grazie ai su- tonioni e Fellini rispondeva- colpa fosse mia”. Un’assun- deva che dormissi”. Era sve-
per 8 di casa Steno (il fratello no solo alla loro poetica, io zione di responsabilità nata glia, e ancora oggi benedice
acquisito di un periodo irri- non dimenticavo mai che esi- sull’esperienza. Imperniata l’insonnia.

Meryl Streep: Interpretare la Merkel? È troppo buona


AL FESTIVAL DI BERLINO IL GIORNO DELLE DARK LADIES: CHARLIZE THERON È UNA DONNA IN CRISI DISPOSTA A TUTTO PER TROVARE L’AMORE
di Anna Maria Pasetti nello stomaco dall’emozio- so tra infanzie difficili, bisogni gio Mavis – una scrittrice ap- a qualunque prezzo dell’ex degna di annovero tra le co-
Berlino ne”. Dunque almeno su que- affettivi come flebo d’emer- pesa tra mezzi amori e mezze boy friend del liceo, ora felice- scienze più nere. Ella prende
sto piano la crudeltà premia e genza, famiglie disfunzionali carriere - è scritta da una che mente sposato e neo padre. vita nella macchina da presa
eryl Streep non interprete- Meryl Streep, di nero vestita della provincia americana forse non casualmente si chia- Chissenefrega di avere contro dal giovane talento Miguel Go-
M rà Angela Merkel. Troppo
buona la Cancelliera per una
davanti all’adorante folla berli-
nese, ha ben sintetizzato il San
contemporanea, ma alla fine
l’erba marcia è velenosa, e i
ma Diablo (Cody), la sceneg-
giatrice premio Oscar diventa-
il villaggio, la propria madre, il
proprio passato. Ogni ostaco-
mes, che la fa muovere tra la
giovinezza passata in una delle
che ha dato corpo e stridula Valentino dal fiocco rosso san- cocci son di chi la mangia. Ma- ta cult perché ex spogliarelli- lo va per definizione demolito, ex colonie portoghesi d’Africa
cioè veritiera voce a Margare- gue regalato quest’anno da ligna e divina, il suo personag- sta. L’obiettivo è la riconquista annientato da un disprezzo e la vecchiaia fino alla morte
th “Iron Lady” Thatcher. La magnifiche Dark Lady, che atavico, in palio c’è l’accetta- nella Lisbona contemporanea.
motivazione fornita dalla star, hanno sostituito i soliti noiosi zione di se stessi e il merito di La donna, snob integralista, di-
ospite al Festival di Berlino è
naturalmente altra – “dovreb-
languidi sospiri con perfidi
pensieri (e azioni). Strategico
Nel toto-Orso un amore “vero”. Quante Ma-
vis sono oggi in giro per il mon-
venta cacciatrice di animali, si
sposa con un gentleman, e
be essere un’attrice tedesca” -
ma a noi piace pensare che do-
o meno, il fil rouge-noir di ieri
della 62ma Berlinale non ha
il film dei do? Il film, sottile e magistral-
mente interpretato, arriverà in
quando rimane incinta inizia a
tradirlo con un fascinoso italia-
po tanta cattiveria Frau Merkel
non sia competitiva con Mrs
dato adito a sospetti: il mon-
ster è più stimolante della ti-
Fratelli Italia il 9 marzo, e le mimose
avranno le spine. Ma la perver-
no. Fino a diventare assassina
del migliore amico, tanto del
Thatcher. D’altra parte la morata di Dio. Cambia il film sione del cartellone berlinese marito che dell’amante. In-
Streep la dovrà ringraziare per ma non la perfidia. Ed ecco far- Taviani è in per gli innamorati non finisce somma, un capolavoro di effe-
il terzo Oscar che con sempre le eco una bellissima Charlize qui. Ieri mattina è passato in ratezze da angelo sterminato-
maggiore probabilità sarà suo Theron, “spietata seriale” in cima alle concorso un sorprendente re. E uno dei pochi film che po-
la notte del 26 febbraio. “La fra- Young Adult, il nuovo lavoro di dramma portoghese, Tabù, trebbero contendere l’Orso
se “and the winner is..” mi pro- Jason Reitman dopo l’osanna- preferenze denso di qualità e preziose ci- d’Oro ai nostri fratelli Taviani,
cura reazioni fisiche e non vi to Tra le nuvole con Clooney. Si tazioni cinematografiche e di il cui Cesare deve morire si anno-
nascondo che ho già le farfalle sa, l’origine è sempre lì, sospe- dei critici una protagonista – Aurora – vera tra i favoriti.
pagina 16 Mercoledì 15 febbraio 2012

SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TG PAPI
TELE COMANDO
Cravatta
+ che Matteoli, lo sponsor di
Alemanno. Sì, lo stesso Mat-
teoli che da sindaco di Orbe-
tello ha permesso che nell’o-
monima laguna crescesse un
formicaio di appartamenti
di Nanni Delbecchi

Lvittoria
Carmen
o Cocciante?
o scontro frontale di lunedì tra L'isola dei fa-
mosi e Il Grande Fratello 12, si è concluso con la
di misura da parte di quest'ultimo. Ma al
di là degli aridi dati di ascolto, la sfida ha offerto
amorazzi del Gieffe ricalcano in modo sempre
più pedissequo i rituali di corteggiamento delle
trasmissioni di Maria De Filippi; pettegolezzi,
gelosie, ripicche, pianti, scenate e via fumeg-
che violerà di nuovo quell’an- un momento di verità rivelata sul tema della glo- giando. L’isola ha intrapreso un percorso inver-

rossa golo faunistico delicatissimo.

T g3
Si può dire no in molti
modi. Ma c’è anche un modo
ria televisiva, che notoriamente rivaleggia con
la memoria del pesce rosso. Entrambi i pro-
grammi versano nella loro fase terminale; en-
trambi rappresentano il meglio (cioè il peggio)
della stagione dei reality. Uno, però, il Grande
so e al termine di una crisi di identità che è la
stessa del suo contenitore (che altro è, oggi la tv
generalista, se non una penosa penisola dei fa-
mosi?), ha acquisito una natura transgender, se
non proprio espressamente gay. Per la prima
di Paolo Ojetti ai mondiali di calcio. Pietre “montiano” inimitabile: “Il Fratello, è un reality che crede ancora in se stes- volta in un reality, abbiamo un conduttore uo-
tombali sono state richiuse su progetto è interessante”, che so, come capita ai patriarchi decaduti; l’altro, mo, ma il re travicello Nicola Savino vive un
g1 quegli anni di abusi edilizi, di è come dire “è tanto intelli- L’Isola dei famosi, è invece completamente tra- rapporto di ambigua sudditanza con la sua in-
T Che i pidiellini siano viola
lo garantisce Susanna Pe-
arricchimenti dei signori del
mattone capitolino. Cadono
gente” di una donna racchia.
Ha detto Francesco Accar-
sfigurato, ridotto a una grottesca autocaricatu-
ra tutta plastica e silicone. Nella casa di Cine-
viata Vladimir Luxuria, già onorevole, già
concorrente, già vincitrice, già tutto. Per la pri-
truni, ma non ce ne mostra anche le vallette di San Remo: do che nel governo c’è stata città va in onda il solito fotoromanzo in versio- ma volta ci sono tre opinioniste donne, e nes-
nemmeno uno. Li cita, Alfa- una era incapace, l’altra ha la una certa discussione attorno ne sempre più low cost; una schiera di neghit- suna valletta (e per la prima volta si rimpian-
no, Cicchitto: avevano pro- cervicale facile. Monti non alle Olimpiadi romane del tosi zuzzurelloni che ciondolano in mutande gono le vallette). Per la prima volta, il solco trac-
messo tutto quando a Palazzo c’entra, ma tornano Canalis e 2020, pare che Passera fosse nella speranza di diventare famosi, ma mai tan- ciato da Luxuria è presidiato da una linea evo-
Chigi c’era il Cavaliere che di- Belen, simboli dell’età dell’o- favorevole, ma Monti è Mon- to incapaci di lasciare un segno, al punto da do- lutiva che va da Cecchi Paone a Cristiano Mal-
ceva sì “à la carte”. La musica ro, quando girava quella cosa ti: “In un altro momento, for- ver chiamare come rinforzi i concorrenti delle gioglio (che lunedì si è dimesso in diretta, sen-
è cambiata. L’unico che si mo- lì. se. Ora no, non si possono ac- precedenti edizioni, a partire dalla maggiorata za nemmeno l'intervento della Merkel), fino al
stra è Alemanno, il sindaco collare eventuali perdite sulle Cristina Del Basso. Per la prima volta, i gief- divino Otelma. Non bastasse, sullo sfondo degli
evanescente che “rispetta” g2 spalle del contribuente”. Ac- fini non spariranno nell'oblio per il semplice scenari esotici è tutto un fiorire di icone mu-
ma non si adegua: l’uomo
Monti ha detto no e Aleman-
T Monti ha detto no con la
cravatta rossa. L’ha sempre
cardo ha aggiunto con buon
senso: “Non pensava a Barcel-
motivo che non lo
avranno mai abbando-
tanti, dalle tartarughe di Rossano Rubicondi ai
canotti di Valeria Marini, alla impagabile coppia
no spara una scemenza di rou- portata azzurra, che sia stato lona, ma pensava al disastro Carmen Russo è una delle nato. Sulle spiagge ca- formata da Enzo Paolo Turchi (sempre più si-
tine su Roma “che è radicata un segnale? Il Tg2 fa vedere i di Atene”. Chi ci è rimasto ma- concorrenti dell’Isola dei raibiche si agitano in- mile a Roman Polanski) e Carmen Russo (sem-
nel passato e proiettata verso lividi: Cicchitto è onesto, lissimo è il Pdl, la destra dei famosi (F L P
OTO ) vece personaggi che
A RESSE pre più identica a Riccardo Cocciante).
il futuro”, che dio lo proteg- “avrebbero concorso anche i poteri forti, dei palazzinari, più o meno famosi lo In definitiva, se i cosiddetti Gieffini credono di
ga. Donatella Scarnati se la privati”. Ecco, avrebbero degli appalti: nelle loro anti- sono stati, aggrappati essere vivi, gli Isolani sanno di essere catodi-
vede con il presidente del Co- concorso e, subito dopo, una camere avevano soggiornato alle ultime briciole di camente morti, e da questo punto di vista l’Isola
ni, Petrucci e chiede: “Ma si è rivelatrice scheda sui costi i veri pezzi da novanta, ora popolarità come Wil- ha un macabra marcia in più. Se il futuro sul
capito bene cos’è un’Olim- delle Olimpiadi: miliardi e mi- tramortiti dalla delusione, i ly Coyote si aggrappa piccolo schermo sembra essere segnato, po-
piade, cos’è lo sport?”. Sì, sì, liardi di euro, il tesoro di Alì berluscones contano sempre all'ultimo sperone del trebbe esserci un futuro in quello grande. Metti
Monti ha capito benissimo ed Babà a portata di mano. Un meno. A ricordare che le “pri- crepaccio. caso che a George A. Romero, il maestro del
è quello che ha fregato il co- miliardo e mezzo di euro (tre- marie” stanno randellando la Il voyeurismo resta la cinema zombie (La notte dei morti viventi), capiti
mitato promotore e promet- mila miliardi delle vecchie li- dirigenza del Pd ci ha pensato molla comune, ma an- di vedere le disfide tra Malgioglio, Apicella,
tente. Il pensiero va ai mon- re) solo per il villaggio e il poco dopo Elisabetta Mar- che qui con obiettivi Otelma e Den Harrow. Non ci stupiremmo se ci
diali di nuoto e, ancora prima, “centro stampa”. Era triste an- gonari. contrapposti. Gli facesse un pensierino.

LA TV DI OGGI
11.00 NOTIZIARIO TG1 14.00 ATTUALITÀ Italia sul 13.10 PRIMA TV TELEFILM 20.57 PREVISIONI DEL TEM- 11.00 REAL TV Forum 12.25 NOTIZIARIO Studio 10.50 TALK SHOW Benes- 11.10 ATTUALITÀ L'aria
11.05 ATTUALITÀ Occhio Due Julia PO Meteo 13.00 NOTIZIARIO TG5 - Aperto - Meteo sere - Il ritratto della che tira
alla spesa 16.10 TELEFILM Ghost 14.00 NOTIZIARIO TG 21.00 NOTIZIARIO News Meteo 5 13.00 NOTIZIARIO SPORTI- salute 12.30 RUBRICA I menù di
12.00 VARIETÀ La prova Whisperer Regione - TG3 - Meteo 3 lunghe da 24 13.40 SOAP Beautiful VO Studio Sport 11.30 NOTIZIARIO TG4 - Benedetta
del cuoco 16.55 PRIMA TV TELEFILM 14.50 RUBRICA TGR Leo- 21.27 PREVISIONI DEL TEM- 14.10 SOAP CentoVetrine 13.40 CARTONI ANIMATI Meteo 13.30 NOTIZIARIO TG La7
13.30 NOTIZIARIO TG1 Hawaii Five-0 nardo PO Meteo 14.45 TALK SHOW Uomini I Simpson 12.00 TELEFILM Un detec- 14.05 FILM La poliziotta
14.00 NOTIZIARIO TG1 17.45 NOTIZIARIO TG2 15.00 EVENTO Question 21.30 RUBRICA Prima e Donne 14.35 CARTONI ANIMATI tive in corsia 16.15 DOCUMENTARIO
Economia Flash L.I.S. - Meteo 2 time (DIRETTA) Serata 16.15 REALITY Amici Dragon Ball 13.00 TELEFILM La signora Atlantide - Storie di uomi-
14.10 ATTUALITÀ Verdetto 17.50 NOTIZIARIO SPORTI- 15.45 NOTIZIARIO TG3 21.57 PREVISIONI DEL TEM- 16.55 ATTUALITÀ Pome- 15.30 PRIMA TV SIT COM in giallo ni e di mondi
Finale VO Rai TG Sport L.I.S. PO Meteo riggio Cinque Camera Cafè 13.50 REAL TV Il tribunale 17.30 TELEFILM L'ispettore
15.15 ATTUALITÀ La vita 18.15 NOTIZIARIO TG2 15.50 DOCUMENTARIO 22.00 ATTUALITÀ Maga- 18.45 GIOCO The Money 16.10 TELEFILM The Middle di Forum - Anteprima Barnaby
in diretta 18.45 TELEFILM Numb3rs Cose dell'altro Geo ziene del giorno (REPLICA) Drop 16.55 TELEFILM La vita 14.05 REAL TV Sessione 19.20 VARIETÀ G' Day
18.50 GIOCO L'eredità 19.35 REALITY SHOW 17.40 DOCUMENTARIO 22.24 NOTIZIARIO Appro- 20.00 NOTIZIARIO TG5 - secondo Jim pomeridiana: il tribunale 20.00 NOTIZIARIO TG La7
20.00 NOTIZIARIO TG1 L'isola dei Famosi 9 Geo & Geo fondimento Meteo 5 17.45 GIOCO Trasformat di Forum 20.30 ATTUALITÀ Otto e
20.30 EVENTO 62º Festival 20.30 NOTIZIARIO TG2 - 19.00 NOTIZIARIO TG3 - 22.57 PREVISIONI DEL TEM- 20.30 ATTUALITÀ Striscia 18.30 NOTIZIARIO Studio 15.10 TELEFILM Flikken mezzo
della Canzone Italiana 20.30 TG Regione - Meteo PO Meteo la notizia - La voce della Aperto - Meteo coppia in giallo 21.10 ATTUALITÀ Gli
(DIRETTA) 20.35 EVENTO SPORTIVO 20.00 VARIETÀ Blob 23.00 RUBRICA Il punto + contingenza 19.00 NOTIZIARIO SPORTI- 16.15 SOAP OPERA Sentieri intoccabili (DIRETTA)
0.40 NOTIZIARIO TG1 Calcio, UEFA Champions 20.15 FILM Stanlio lavan- Rassegna stampa 21.10 FILM Uno bianca VO Studio Sport 16.30 FILM Callas forever 23.15 FILM Hamburger Hill
Notte - TG1 Focus League 2011/2012 Ottavi daio - La battaglia del 23.27 PREVISIONI DEL TEM- 0.00 ATTUALITÀ Matrix 19.20 TELEFILM Tutto in 18.55 NOTIZIARIO TG4 - - Collina 937
1.10 PREVISIONI DEL TEM- di finale, gara di andata secolo PO Meteo 1.30 NOTIZIARIO TG5 famiglia Meteo 0.55 NOTIZIARIO TG La7
PO Che tempo fa Milan - Arsenal (DIRETTA) 20.35 SOAP OPERA Un 23.30 RUBRICA Il punto + Notte - Meteo 5 Notte 19.50 PRIMA TV CARTONI 19.35 SOAP OPERA Tempe- 1.05 ATTUALITÀ (ah)iPi-
1.15 RUBRICA Sottovoce 22.45 RUBRICA SPORTIVA posto al sole Rassegna stampa 2.00 ATTUALITÀ Striscia ANIMATI I Simpson sta d'amore roso
1.45 RUBRICA Rai Educa- 90° Minuto Champions 21.05 ATTUALITÀ Chi l'ha 23.57 PREVISIONI DEL TEM- la notizia - La voce della 20.20 TELEFILM C.S.I. 20.30 TELEFILM Walker 2.05 VARIETÀ G' Day
tional Cult Book 23.20 NOTIZIARIO TG2 visto? PO Meteo contingenza (REPLICA) 21.10 PRIMA TV MEDIASET Texas Ranger (REPLICA)
2.15 SPETTACOLO TEA- 23.40 DOCUMENTARIO La 23.15 RUBRICA Glob Spre- 0.00 NOTIZIARIO News 2.30 TELEVENDITA FILM Lui, Lei e Babydog 21.10 FILM Casinò 2.40 ATTUALITÀ Otto e
TRALE Elektra Storia siamo noi ad lunghe da 24 Mediashopping 22.55 PRIMA TV MEDIASET 0.40 RUBRICA I bellissimi mezzo (REPLICA)
4.40 DOCUMENTARIO 0.35 ATTUALITÀ TG Par- 0.00 ATTUALITÀ TG3 0.27 PREVISIONI DEL TEM- 2.45 TALK SHOW Uomini FILM Brüno di R4 3.20 ATTUALITÀ Omnibus
Mix Italia lamento Linea notte PO Meteo e Donne (REPLICA) 0.30 FILM E se domani 0.45 FILM I fobici (REPLICA)

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE


/ Casinò  Milan - Arsenal  Gli intoccabili
Sam Rothstein, l'allibratore preferito Torna la Champions League e il Milan è La trasmissione diventata ormai un
del boss della mafia di Kansas City, vie- la prima formazione italiana a scendere punto fermo della programmazione di
ne nominato direttore di un grande in campo.Avversario è il giovane Arse- La7 torna con nuove inchieste argo-
Casinò a Las Vegas, aggirando con un nal di Arsene Wenger, che era già stato menti scottanti.Al centro della puntata
cavillo la necessaria licenza. Gli affari giustiziere dei rossoneri nel 2008. Que- di questa sera il gioco in tutte le sue
prosperano e la mafia gli affianca come sta volta la formazione di Allegri vuole sfaccettature. Il gioco crea dipendenza,
guardaspalle il temibile Nicky Santoro. invertire una tendenza che la vede sfa- è una malattia o una droga? E' giusto
Frattanto Sam si innamora di una pro- vorita con i team inglesi.A San Siro che lo Stato tenga banca su 77 miliardi
/ Uno bianca / Lui, Lei e Babydog  Chi l'ha visto?
stituta, Ginger McKenna, e decide di sarà necessario centrare una vittoria all’anno? Mediamente un italiano spen-
Una banda spietata e senza volto si Una sera Charlie incontra Dafne, una Si torna a parlare di Ylenia Carrisi nella
sposarla... Cast di stelle per l'ennesima per affrontare la sfida di ritorno in de 1000 euro l’anno nel gioco d’azzar-
aggira per l’Emilia Romagna: svaligia bellissima ragazza. Presto scopre che puntata di Chi l' ha visto. L’ultima per-
fatica di Martin Scorsese. maniera più tranquilla. do, chi c'è dietro a questo business?
banche e supermercati, ma colpisce Dafne ha una passione immensa: i cani, sona che ha visto la ragazza è Masake-
anche, a freddo, immigrati e, addirittu- Rete 4 21,10 tanto da tenere in casa l’urna con le
Rai 2 20,35 la, un uomo di 30 anni più grande di lei
La7 21,10
ra, forze dell’ordine. Unico segno distin- ceneri del suo ultimo cagnolino. Lui con il quale divideva la stanza d'alber-
tivo: una Uno Bianca. Vicino a questa invece proprio non li sopporta ma per go, anche se avevano letti separati.Ave-
realtà, ma lontano anni luce per la vita stare con lei si finge un vero cinofilo. vano detto che il musicista era morto,
professionale che conduce, opera l’ispet- Tutto si complica quando la ragazza ma l’inviato di “Chi l’ha visto?”è anda-
tore Valerio Maldesi. Lavora al tranquil- decide di prende un nuovo compagno to ugualmente a cercarlo. E lo ha trova-
lo commissariato di Rimini, nel tempo peloso. Babydog entra così nella vita e to. Masakela è vivo, cambia spesso
libero risistema una vecchia barca... nella relazione di Charlie. nome, e usa documenti diversi.
Canale 5 21,10 Italia 1 21,10 Rai 3 21,05
Mercoledì 15 febbraio 2012 pagina 17

SECONDO TEMPO

MONDO
PER “COMPORTAMENTI DI RILIEVO”
WEB
Il sito razzista di Borghezio
“segnala l’immigrato” roma202$
0
di Federico Mello già ricevuto la condanna spiegato Bastoni, “sarà il Grande dibattito ieri
della Commissione Ue. piatto forte della vetrina online sulla decisione di
eurodeputato leghista non candidare Roma alle
L’nuovo
Mario Borghezio non è
a provocazioni di
“Troppe situazioni negati-
ve o, quantomeno, censu-
rabili – spiegano i promo-
web dei Volontari Verdi che
stiamo per inaugurare e
che avrà anche contenuti
Olimpiadi del 2020. La
maggioranza degli utenti
stampo razzista: dai conve- tori dell’iniziativa patroci- culturali e metapolitici di ri- sembra a favore della
gni con i neo-nazisti di mez- nata dall’associazione Vo- ferimento per tutta la vasta decisione del governo.
za Euorpa, all’oscena inizia- lontari Verdi, che fa sempre area dell’orgoglio patriotti- Ecco alcuni tweet.
tiva sui treni per “disinfet- riferimento a Borghezio – co padano”. Mario Borghezio (FOTO LAPRESSE)
tare” i sedili dove avevano rimangono, per vari motivi, Borghezio, naturalmente, si è PERCHÈ dovremmo
dormito prostitute. Ieri ne prive di adeguati riscontri e attende “un mare di segna- nato reazioni indignate. “In- europeo. Il sito annunciato “tifare” Madrid? Ma la Spagna
ha pensata un altra, più con- formali denunce sia alle lazioni provenienti da città, vece di appropriarsi dei va- da Borghezio deve essere non sta peggio di noi?
creta e preoccupante per- competenti autorità, sia al- paesi, frazioni e quartieri del lori fondamentali alla base boicottato” dice Sandro gozi #Roma2020
chè non è solo una sparata. la stessa opinione pubblica, nostro territorio in cui è dell’Unione europea, la Le- del Pd. “È una provocazione @danieledelucaa
É un sito “sull’esempio po- perchè filtrate dai mass me- maggiore e più pericolosa la ga usa l’Europa per impor- – aggiunge – che non pos-
sitivo di quanto già realiz- dia sottoposti alla dittatura presenza di un’immigrazio- tare le pratiche peggiori e siamo accettare venga rea- è #MONTI ha ragione,
zato in Olanda da Geert Wil- del “politicamente corret- ne irregolare e/o clandesti- più odiose dai partiti xeno- lizzata in una Italia democra- #ROMA2020 sarebbe un
ders”, che “anche da noi in to”. Per questo il sito, ha na”, perchè “la maggioranza fobi presenti nello scenario tica”. azzardo che rischieremmo di
Padania” offra la possibilità silenziosa di coloro a cui fi- pagare caro... e poi il
“a tutti i cittadini di segna- nora non è stato possibile “LA XENOFOBIA della BusinessPlan di Carraro mi fa
lare fatti e comportamenti
di rilievo inerenti gli immi-
Gozi del pd: aver voce per denunciare” il
“volto negativo di certa im-
Evangelisti, idv: Lega va fermata” afferma in-
vece il presidente vicario
rabbrividire.
@thehuax
grati extracomunitari”. “È una migrazione, troverà final-
mente uno spazio per espri-
“Lancereremo del gruppo Idv alla Camera
Fabio Evangelisti. “Borghe- è SE IN ITALIA i #politici
L’INIZIATIVA è stata lan-
ciata a Strasburgo dall’euro-
provocazione mersi”. Il sito si chiamerà
“l’altro volto dell’immigra-
un sito per zio stavolta ha superato ogni
limite di decenza. Italia dei
fossero preoccupati dei
problemi quanto lo sono per il
deputato insieme al consi- zione” e sarà “uno spazio di Valori non assisterà inerme a no a #ROMA2020 forse
gliere comunale di Milano che non libertà aperto alla collabora- denunciare ogni questa barbarie telematica e staremmo tutti meglio...
Max Bastoni, sulla scia del zione di tutti, uomini e don- a breve lancerà un sito per @FabriQds
sito web per denunciare gli possiamo ne delle forze dell’ordine ov- comportamento denunciare ogni comporta-
immigrati dell’Europa del- viamente compresi, ai quali mento razzista, xenofobo e è IL NO a #roma2020? Di
l’Est creato dal leader del accettare. Va garantiremo l’anonimato", xenofobo omofobico della Lega, dei merdate ne abbiamo viste già
partito dell’estrema destra ha concluso Bastoni. vari Borghezio e di tutti parecchie. #chissenefrega
xenofoba olandese, che ha boiocottato” L’annuncio ha subito scate- e omofobico” quelli come lui”. @Roby_Gobbo

è #ROMA2020 giusto così.


è PICCIONI VIAGGIATORI @JoeSnack
I FILM LO SPORT A MARZO iPad4 IN SIRA AL POSTO DEL WEB
Nella città siriana di Homs, è #ROMA2020 menomale
dal 4 febbraio scorso che #Monti c’è.
SC1= Cinema 1
SCH= Cinema Hits
SCP= Cinema Passion
SCF= Cinema Family
SCC= Cinema Comedy
SCM= Cinema Max
SP1= Sport 1
SP2= Sport 2
SP3= Sport 3
e mini tavoletta bombardata senza sosta
dall’esercito di Bashar Assad, i
@luischapulin
17.45 Double Identity SCM 16.45 Rugby, Torneo Sei Nazio-
opo l’indiscrezione della scorsa settimana di Al- messaggi non li portano è IL RISCHIO connesso a
17.45 Happy Family
18.00 Cool Dog
SCH
SCF
ni 2012 2a giornata Galles - Sco-
zia (Replica) SP2
Dle voci
lThingsDigital, si fanno sempre più insistenti in rete
di una presentazione ufficiale dell’iPad 3 il pros-
Twitter o Facebook ma i
piccioni viaggiatori. Il viaggio
questi grandi eventi è la
speculazione oltre che
19.00 Abbronzatissimi SCC 18.30 Calcio, Serie A 2011/2012 simo 7 marzo, segno che l’evento è davvero vicino. Ne dei volatili da un quartiere all'enormità dei costi
19.10 A Natale mi sposo SCH Recupero anticipo 21a giornata hanno scritto ieri tanti siti e blog come iMore, secondo all’altro della città è arrivato economici #roma2020
19.15 Neverland SC1 Turno infrasettimanale Parma - il quale la nuova tavoletta dovrebbe avere un display su You Tube, all’indirizzo @Luca_Damiani
19.20 Hydra SCM Juventus (Diretta) SP3 con una risoluzione più elevata rispetto all’iPad 2 (forse http://bit.ly/wERFSz, dove è
19.25 Cyberbully SCP 19.00 Wrestling WWE un Retina display) e una connettività 4G. La notizia però stato postato un filmato che è @ALEMANNOTW
19.35 Garfield - Il Film SCF Superstars Episodio 33 SP2 più interessante è quella che riporta il Wall Street Jour- riprende partenze e famosele da solo le Olimpiadi
21.00 Austin Powers in Gol- 20.45 Calcio, UEFA Champions nal: Cupertino starebbe lavorando ad una device con atterraggi tra antenne mandiamoli aff sti banchieri!
dmember SCC League 2011/2012 Ottavi di schermo più piccolo rispetto a quello attuale da 9,7 paraboliche e boati del #Roma2020
21.00 Glory Road - Vincere finale, gara di andata Milan - pollici, addirittura da 8 pollici. Ovviamente la scelta sa- bombardamento in corso. @AndRenzi
cambia tutto SCF Arsenal (Diretta) SP1 rebbe quella di entrare in una competizione più agguer- “Dagli attivisti di Homs a
21.00 Takers SCM 21.00 Calcio, UEFA Champions rita con Samsung che ha già realizzato un modello da 7 quelli di Baba Amr, diteci se è DECIDERE di fare le
21.00 Amori in città... e tradi- League 2011/2012 Ottavi di fina- pollici, dimensione per altro identica a quelle del Kin- avete bisogno di cibo e Olimpiadi a Roma è come
menti in campagna SCP le, gara di andata Zenit San Pie- dle Fire di Amazon che ha anche un prezzo competitivo medicine”, recita uno dei pensare di organizzare una
21.10 Che bella giornata SC1 troburgo - Benfica (Replica) SP3 (199 dollari). La scelta di un mini iPad era stata fino ad messaggi in arrivo in una delle festa di carnevale col morto in
21.10 Mission: Impossible 2 SCH 22.30 Rugby, Torneo Sei Nazio- ora osteggiata da Steve Jobs che riteneva la misura di 9,7 colombaie attrezzate sul casa. #Roma2020
22.40 Arriva la bufera SCC ni 2012 2a giornata Italia - pollici “la dimensione minima per creare buone appli- terrazzo di un attivista, “Dio @Matteo_Righetto
22.50 The Shipping News SCP Inghilterra (Sintesi) SP2 cazioni per i tablet”. volendo, ve li invieremo, fateli
22.55 Una donna per tutti SCM 23.00 Calcio, UEFA Champions entrare dalla parte della è LA DECISIONE del
23.05 Teen Spirit SCF League 2011/2012 Ottavi di vecchia Homs”. premier #Monti di non
23.15 Green Zone SCH finale, gara di andata Milan - appoggiare la candidatura
0.20 Crocevia della morte SCM Arsenal (Replica) SP3 olimpica di #Roma2020 va
0.35 La patata bollente SCC 1.00 Calcio, Copa Libertadores LI OFFRE GOOGLE archiviata sotto la voce
0.45 Piccolo dizionario 2012 Lanus - Flamengo “medicina preventiva”.
@lucapagni
amoroso SCP (Diretta) SP1
DIMMI TUTTO DEL TUO WEB E DI DARÒ 5 $ è #ROMA2020 il “NO”,
per gli italiani, assume il sapore
RADIO di Fabio Chiusi

anto vale la privacy online? Secondo Goo-


rendere Google migliore”. L’azienda sottoli-
nea, in nota, che la cifra potrebbe lievitare do-
po i primi 12 mesi. Ma, come ha scoperto Ars
di una sorta di
anticoncezionale orale... :)

A “Radio3 Scienza” Qu gle, 5 dollari – più 5 a trimestre. Cioè


quando il colosso di Mountain View è disposto
Technica, per alcuni si parla già di numeri più
sostanziosi. Ai dipendenti di Knowledge Net- è IL NO di Monti a
@uefferre

come stanare l’amianto a pagare, ma in buoni spendibili su Amazon, works, partner nella gestione del progetto, è #Roma2020 ci fa reagire come
Rivestimenti dei camini, tettoie, serbatoi per l’acqua. chi decida di aderire al suo nuovo progetto, stato infatti offerto di installare un router in bambini indispettiti dalla
L’amianto è stato impiegato per decenni come materia- Screenview: un gruppo di grado di inviare a Google i dati punizione del papà. Forse
le di costruzione. Oggi è ancora difficile riuscire a farne “poche migliaia di persone” trasmessi da tutti i pc connessi #Nonsiamostatibuoni
un monitoraggio accurato.Annamaria Colacci, respon- che, tramite l’installazione di nella stessa abitazione. Il com- @Ari_moonlight
sabile del centro tematico regionale cancerogenesi un’apposita estensione per il penso, in questo caso, sale a
ambientale e valutazione del rischio dell’Arpa Emilia browser Chrome, consenti- 100 dollari per l’adesione, più è I PIÙ DISPERATI del no a
Romagna, ci spiega dove si nascondono le fibre di ranno all’azienda di monitora- 20 al mese per 12 mesi. Ma i #roma2020 sono gli
amianto e come si valuta il rischio per la salute umana. re ogni loro passo in Rete. Per dettagli delle proprie attività @umarells romani, pensa a
Ecco come far crescere le regioni del mezzogiorno con Google lo scopo è “compren- online finiranno anche nelle quanti cantieri che non
l’innovazione: l’università della Calabria sta costruendo dere meglio l’utilizzo del mani di “istituzioni accademi- potranno più guardare e
una macchina a raggi X di nuova concezione. Per farci web” da parte degli utenti se- che, aziende pubblicitarie ed commentare
cosa, ce lo spiega Ezio Puppin, ingegnere del Politecni- lezionati tra gli oltre 8 mila che editoriali”. Google ha così @elzapoppin
co di Milano e presidente del Consorzio nazionale dei hanno fatto domanda in pochi precisato a Cnet che qualun-
fisici della materia. giorni: “A che ora del giorno que partecipante avrà “com- è IL NO a #Roma2020 del
Al microfono Rossella Panarese. navighino, quanto restino sui pleta trasparenza e controllo” governo delle banche #Monti è
La musica di oggi è Aria per flauto e pianoforte di siti e che tipo di siti siano po- sul traffico monitorato, e po- un danno inestimabile per
Georges Auric eseguito da Daria Horova. polari o meno”, scrive in un trà abbandonare il progetto in Roma e l’Italia intera.
Radiotre 11,00 post intitolato “Aiutateci a ogni momento. @GiuseppeFlacchi
pagina 18 Mercoledì 15 febbraio 2012

SECONDO TEMPO

il badante
PIAZZA GRANDE É di Oliviero Beha

ROMA OLIMPICA
DANNO EVITATO
L’inutile tragedia greca È andata di lusso, ci saremmo bruciati al sacro fuoco di
Olimpia, per la verità un po’ sputtanato. Il governo Monti
manda un segno di forte discontinuità politica e può aprire
adesso un percorso culturale sullo sport che in mezzo secolo non
di Mario Seminerio quello che ne conseguirebbe Con ciò non si vuol sostenere pensare all'impatto di una ri- è mai stato neppure accennato. Cominciamo con il diradare la
in termini di sicurezza per l'in- che questa trasformazione forma del mercato del lavoro nebbia delle intenzioni e delle opinioni che hanno trasformato
ra che il parlamento gre- tera regione. non vada perseguita, ma sem- che elimini i contratti collet-

O
l’ipotetica candidatura di Roma ai Giochi del 2020 in una
co ha approvato l'enne- La stessa idea che una defla- plicemente che esiste una sfa- tivi e le garanzie di stabilità oc- questione “spor tiva” (il virgolettato si spiegherà subito da sé…).
sima austerità per otte- zione entro un regime di cam- satura temporale tra esigenze cupazionale (almeno quelle Ovverosia era sportivo e amava lo sport e di conseguenza l’Italia
nere l'ennesimo “salva- bio fisso possa servire a rilan- dei mercati e quelle dell'eco- che sono rimaste), per accre-
e la sua immagine complessiva chi voleva le Olimpiadi, cfr. le
taggio”, è bene riflettere su ciare l'export è pura illusione, nomia reale che si dimostra in- scere la produttività. Fare ciò
ciò che aspetta il paese elle- nel caso greco (ma anche in gestibile, in assenza di aiuti potendo contare su risorse di lenzuolate di firme di atleti ed ex atleti importanti e di uomini di
nico. quello portoghese, la prossi- esterni. welfare che trasferiscano la cultura. Erano anti-sportivi tutti i contrari. È un po’ l’impostura
Nessuna novità, saranno an- ma euro-tragedia). La Grecia E soprattutto una cosa è pen- protezione dal posto di lavoro concettuale che viene usata nei confronti di chi contesta e
cora lacrime e sangue. In as- nel 2011 aveva ancora un de- sare di ristrutturare un'econo- al lavoratore è un discorso, far- detesta “questa” politica e quindi viene bollato come Milady ne
senza della possibilità di de- ficit delle partite correnti pari mia potendo disporre di risor- lo abbandonando milioni di “I tre moschettieri” dal marchio d’infamia ormai classico
prezzare il cambio, alla Gre- ad un enorme 8,6 per cento se per gestire la transizione, persone alla transizione di dell’anti-politica. Sostituite le voci e siete a posto. Se invece al
cia viene richiesta una svalu- del Pil, senza nessun sostan- tutt'altra cosa è farlo in con- una elevata disoccupazione è posto di questa politica usate il sinonimo di “comitato d’affari”,
tazione interna, fatta di tagli a ziale miglioramento dall'ini- dizioni di crescente depriva- cosa del tutto differente. E beh, militare in un comparto di anti-comitati d’affari fa già
salari, stipendi e pensioni, zio della crisi. I mercati da zione della popolazione. Basti questo i tedeschi dovrebbero tutt’altra figura. Torniamo alle Olimpiadi. Altri immagino si
pubblici e privati. Ma la Gre- almeno tentare di immaginar- incaricheranno di smontare il carro carnevalesco dei Giochi e
cia è un paese “peculiare”: lo. delle sue immani spese comparando i costi e i ricavi delle altre
corruzione pervasiva, un si- Siamo solo città/Stato ospitanti. La sfilza di “default” specifici e allargati è
stema di esazione delle impo- LA STESSA implementazio- impressionante. Ma qui mi basta legare la decisione politica e
ste che è praticamente inesi- all'inizio ne delle misure di austerità, opportuna di questo Consiglio dei Ministri all’idea di
stente, un'economia che ha per le quali la Germania invo-
nel sommerso il proprio asse di un percorso ca un commissario europeo promozione sportiva che si vorrebbe annessa e connessa ai
portante. La soppressione che possa sostituirsi ad esecu- Giochi, così da sostenerne l’indispensabilità. Balle. La lente per
della domanda interna di fat-
di dolore. Il popolo tivo e parlamenti nazionali, guardare allo stato delle cose è per forza culturale, senza
to sta avvenendo, come di- greco è comunque necessita di una legittimazio- virgolette. Nel dopoguerra l’Italia della Ricostruzione ha
mostrano i dati di Pil degli ul- ne democratica attraverso re- ospitato l’edizione del ’60. Si parlava allora e si è parlato per
timi tre anni, ma mai come in trappola, ma visione dell'architettura co- decenni a seguire di una “egemonia culturale gramsciana”
nel caso greco si assiste allo tempo non intendono più fi- munitaria. La sensazione è dominante su buona parte del Paese. Questa egemonia
scontro tra una concezione nanziare questo deficit. L'ag- questo nelle che siamo solo all'inizio di un culturale non ha prodotto un briciolo di cultura sportiva in un
da libro di testo del riequili- giustamento si preannuncia cancellerie percorso di dolore, malgrado popolo ancora prostrato dalla memoria di un fascismo ginnico. I
brio macroeconomico e la quindi incredibilmente dolo- le enormi sofferenze già inflit- Giochi di Roma non hanno prodotto cambiamenti reali nel
realtà. E il dramma è che la roso, per non dire tragico. Ma europee è da te. Il popolo greco è comun- costume di casa, in questa direzione. E quella era un’Italia
cocciutaggine tedesca nel pensare (come fanno le ricet- que in trappola, ma questo giovane e disponibile. Pensate un po’ oggi, nell’Italia delle
perseguire una feroce politi- te della Troika, mutuate da tempo un segreto nelle cancellerie europee è da cricche, con quello che succede attualmente agli amministratori
ca pro-ciclica credendo che quelle del FMI per le crisi di tempo un segreto di Pulcinel- di Roma, con le priorità di un paese a pezzi ancora oggi digiuno
questo da solo basti per ripor- bilancia dei pagamenti) che la di Pulcinella la. di cultura sportiva e nutrito e distratto solo a colpi di
tare la crescita determina un Grecia possa uscire dalla crisi
Le Olimpiadi di Roma 1960 (FOTO AP) spettacolo sportivo, che abbuffata senza vantaggi
muro di tragica incomunica- attraverso il rilancio dell'e-
bilità. xport non ha alcun senso, al- per la popolazione ha evitato Monti. Ci ha salvato
meno nel breve e medio ter- da un burrone che magari aveva tutt’intorno una
LA TRAPPOLA è scattata mine, perché la base di espor- pista d’atletica, ma con il buco in mezzo. Lo sport, o
da tempo, e qualunque azione tazioni greche è a bassissimo quello che si è inteso come tale, e come tale è stato
si rivela controproducente. La valore aggiunto: praticamente amministrato è stato sempre pretesto per altro,
Grecia non può pensare di di- niente meccanica di precisio- proprio di ciò di cui si decideva ieri chiamandolo
chiarare un default unilaterale ne, chimica fine, software. Lo “spor t”: parola di anti-sportivo… Quindi è una
e di ritirarsi dall'Eurozona. Ciò stesso turismo, che secondo fortuna che l’inerzia delle cattive abitudini sia stata
causerebbe un collasso senza una semplicistica vulgata po- stoppata dai principi di necessità e di realtà. Ma
precedenti dell'economia del trebbe rappresentare una fon- adesso il governo può e deve rilanciare seminando
paese, senza contare le diffi- te di riequilibrio della bilancia cultura sportiva con una politica della scuola e
coltà operative di reintrodur- commerciale, dovrebbe au- dell’attività motoria, avendo magari le Olimpiadi
re una valuta nazionale. Vi sa- mentare il proprio giro d'af- come orizzonte del futuro per un Paese diverso e
rebbero durissimi controlli fari a livelli del tutto irrealisti- migliore. Dunque bene così per la cosiddetta “pars
sui capitali che rapidamente ci, multipli dell'attuale. Un
destruens”, adesso si attende quella “construens”.
volgerebbero in soppressione processo che trasformi la Gre-
delle libertà civili, si tornereb- cia in una Irlanda al centro del Ora che ci penso forse l’equivoco per eventuali
be a forme di baratto e di eco- Mediterraneo, cioè con una speculazioni edilizie sui Giochi 2020 appena
nomia di sussistenza ed auto- vocazione all'export ad eleva- scampati, con buona pace della politica (sportiva e
consumo, le istituzioni affon- to valore aggiunto, non si crea non) che mostrava la solita acquolina in bocca, si
derebbero, il paese (che è dall'oggi al domani ma in lu- annidava lì: “construens” sta per la didattica, non
membro della Nato) diverreb- stri, ammesso e non concesso per le cricche dei costruttori.
be uno stato fallito, con tutto di riuscirvi. www.olivierobeha.it

Se ci fosse stato
Protezione civile: Bertolaso coi suoi
superpoteri
poteri speciali per la costru-
zione del passante di Mestre,
la messa in sicurezza dei be-
ni archeologici di Pompei, e
li stringenti sulle ordinanze.
Fino alla nevicata di questi
giorni. Dinanzi alla quale il
prefetto Gabrielli chiede di
civile è stato azzerato e i Co-
muni non possono spende-
re a causa del Patto di sta-
bilità interno”, spiega Reggi.

occhio alle regole la nevicata avrebbe


fatto gli stessi danni.
per i cosiddetti “grandi
eventi”, come la Vuitton
cup, i mondiali di nuoto, il
G8 della Maddalena.
Per levarsi ogni fastidio il go-
tornare al vecchio sistema:
ordinanze d'emergenza sen-
za controlli. Il governo lo so-
stiene, e annuncia: “sarà ri-
vista la legge”, proprio a par-
“Noi non chiediamo meno
controlli sulle ordinanze, ma
risorse per i soccorsi. E per
la prevenzione: intervenire
prima costa di meno e salva
Il rischio, piuttosto, tire dal visto obbligatorio vite umane”.
di Manuele Bonaccorsi capo della Protezione civi- della Corte dei conti.
le? A un codicillo inserito avrebbe riguardato Eppure proprio i sindaci, SE CI FOSSE stato Berto-
remonti ha messo nel decreto Milleproroghe

“T
la legalità. Lo scrive che in questi giorni stanno laso coi suoi superpoteri la
le manette alla del 2010, col quale l'allora in prima linea per affrontare nevicata avrebbe fatto gli
Protezione civi- ministro Tremonti impone- la Corte dei conti le nevicate, credono che il stessi danni. Il rischio, piut-
le”, attacca Guido va il controllo preventivo vero problema sia un altro. tosto, avrebbe riguardato la
Bertolaso su Canale 5. L'e- del Tesoro e della Corte dei in una delibera “Il limite che Tremonti die- legalità. Lo scrive la Corte dei
mergenza neve ha ripulito conti sulle ordinanze d'e- de al sistema di Protezione conti in una delibera del 18
la sua immagine, e lui coglie mergenza. del 18 aprile 2011 civile era necessario, perché aprile 2011. Secondo i magi-
ogni occasione per tornare Ora il governo ha annuncia- quella struttura andava ben strati l'introduzione del con-
in prima pagina. Forse per to di voler cancellare questi oltre i suoi compiti”, spiega trollo preventivo era testo a
l'amaro in bocca di essere controlli. Ma i sindaci stor- il 2010, secondo i dati forniti verno Berlusconi nel 2008 Roberto Reggi dell'Anci. “E ottenere “anche nella prote-
passato in pochi mesi, con cono il naso: “Servono ri- dall'Autorità di vigilanza sui introduce nel decreto sui ri- poi le ordinanze non c'en- zione civile, caratterizzata da
lo scandalo della “cricca”, sorse, non poteri straordi- contratti pubblici. Soldi spe- fiuti di Napoli un articolo trano coi soccorsi. Le ordi- ampie deroghe alle norme
da ‘santo’ (Gianni Letta di- nari”, afferma Roberto Reg- si senza gare d'appalto, in che esclude ogni intervento nanze si fanno dopo, prima ordinarie, non solo la salva-
xit) a indagato. gi, primo cittadino di Pia- deroga alle norme ambien- dei magistrati contabili sulle si salva la gente, poi si dichia- guardia dei profili economi-
Sul suo sito provoca: “Gra- cenza e responsabile della tali e ai piani regolatori. Sen- carte e sui conti dei commis- ra l'emergenza per ricostrui- co-finanziari, ma sopratutto,
zie neve, per averci aiutato protezione civile per l'An- za che nessun organismo di sari. È l'epopea del “governo re e mettere in sicurezza”. il rispetto del principio di le-
a capire che la Protezione ci. controllo potesse metterci il del fare”. Ma la festa dura po- Il Milleproroghe e le presun- galità, nel suo aspetto più
civile ci serve”. Anche il naso. In quegli anni tutto di- co: all'inizio del 2010 lo te ‘manette’ di Tremonti non profondo e sostanziale”.
nuovo capo del Diparti- DURANTE L'ERA Berto- venta emergenza: i rifiuti, il scandalo della cricca mette hanno nulla a che vedere Senza controlli la Protezione
mento, Franco Gabrielli, de- laso la Protezione civile ave- traffico, beatificazioni di ko Bertolaso. Finché a di- con la velocità dei soccorsi: civile non è più efficiente.
nuncia: “Siamo un tir col va infatti speso una monta- santi, eventi sportivi. La Cor- cembre il suo nemico giura- “I sindaci sono bloccati per- Ma può tornare ad essere un
motore di una 500”. A cosa gna di denaro pubblico: ben te dei conti inizia a preoc- to Giulio Tremonti chiude la ché non hanno un quattri- nutriente brodo di coltura
si riferiscono l'ex e l'attuale 18 miliardi di euro tra il 2000 cuparsi, e indaga sull'uso dei partita, imponendo control- no. Il fondo della Protezione per le cricche.
Mercoledì 15 febbraio 2012 pagina 19

SECONDO TEMPO

IL FATTO di ieri15 febbraio 1933

Terrorismo
MAIL BOX Storia di un ragazzo di Calabria che voleva uccidere
Franklin Delano Roosevelt. Storia di Giuseppe Zangara,
muratore dell’Aspromonte, partito carico di speranza verso
il nuovo mondo e approdato nell’America del ’29, flagellata
dalla Great Depression. Un emigrante “con la pelle scura,
tipico della sua razza”, come diranno poi, finito a far la
fame tra i diseredati del New Jersey e a covare, nel suo
recinto da homeless, un odio sordo contro i capitalisti
per consumatori
Oggi ho ricevuto dalla società
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO ricchi e oppressori. Lo chiamavano Little Joy, un infelice


dalla nascita, malato nel fisico e nell’anima,tirato su a botte
municipalizzata A2A la racco-
mandata per il “mancato pa- MA CHE COSA VOGLIONO da un padre padrone. Tra gli scantinati di Paterson si
unisce agli anarchici e lì coltiva la sua idea indecente,
gamento” di una bolletta (101
euro) da me pagata tramite
bonifico il 23 gennaio scorso.
DAI GRECI? uccidere FDR, il Presidente che sta per insediarsi alla Casa
Bianca. Con gli ultimi otto dollari compra una pistola al
banco dei pegni e la mattina del 15 febbraio ‘33, a Miami, si
La raccomandata reca, come aro Furio Colombo, volte. Per quanto i governanti greci possano
intestazione, la dicitura: solle-
cito di pagamento e preavviso
C sono sconvolta. La Grecia è alla
disperazione (anche se si preferisce
avere sbagliato (ma nessuno ci ha fornito
notizie precise in tempo reale, come se i
avventa sull’uomo, di passaggio in Florida. Nella mischia,
con Roosevelt illeso, ci andrà di mezzo Anton Cermak,
di disattivazione. Ho chiamato dire epicamente che “la Grecia è in controlli avvenissero con stupore e a distanza sindaco di Chicago, morto poco dopo per le ferite. Per
la banca che ha confermato fiamme”) e dalle varie autorità grandissima dagli eventi) le vie d’uscita Little Joy è la sedia elettrica. Fritto da una scarica di volt,
l’avvenuto pagamento e ha in- monetarie si continua dire “non imposte dai sodali e amici della Unione morirà con la sua “faccia tipica da italiano”, gridando…”
viato il fax per confermarlo. basta”. C'è un che di folle in questo Europea di cui tutti siamo parte, sono crudeli pidocchiosi capitalisti, schiacciate il bottone…”.
Quindi, per me il problema evento, come se la Grecia fosse in un e impossibili. Chiunque capisce, non solo i Giovanna Gabrielli
non dovrebbe sussistere. Pe- mondo sconosciuto in cui può Nobel Krugman e Stieglitz, che si sta
rò, l’operatore del call center accadere di tutto. Possiamo condannando la Grecia a un non ritorno, che
mi ha detto che la Società, se accettarlo? Dobbiamo? intanto è sofferenza grandissima (che però ti i costi per una manifesta- certamente la Chiesa non sa-
l’avvenuto pagamento non vie- Gloria trattiamo solo come danno “collaterale”). Ma zione simile. Non ce la pos- rebbe sopravvissuta a Papa
ne contabilizzato entro 5 gg, la follia che stiamo riservando alla Grecia è siamo permettere, così come Borgia e all’inquisizione. Do-
procede alla drastica riduzio- E' VERO, siamo spettatori di una moltiplicata dal fatto che i suo fallimento non si poteva permettere i po la pubblicazione di un do-
ne della fornituira per 15 gg, vicenda che ha coloriture di follia. Chi si ricadrà sull'Europa. E che l’Europa ne è in giochi Atene e neppure To- cumento anonimo mi auguro
indi alla disattivazione. Que- trovasse a passare nel mondo da osservatore parte la causa. Per esempio, lo sapevate che rino. Averci pensato prima! non abbiate esitazioni a pub-
sto, senza prima verificare, disinformato e sprovveduto, munito solo dei la Grecia, quando il governo di quel Paese era Presentare una candidatura blicare anche questo scritto.
con una telefonata, le cause, giornali o dei TG di oggi, penserebbe che la a destra, è stata a lungo “persuasa” da costa e Roma è già stata boc- Luca Draper
che potrebbero essere indi- Grecia è la Siria, che il suo popolo si rivolta Francia e Germania a comprare costosissime ciata una volta.
pendenti dalla volontà dell’u- contro le crudeltà di un satrapo, e che gli altri armi (sottomarini e cacciabombardieri) di cui Siccome in queste cose la pa- Amianto, impossibile
tente. governi europei stanno tentando di imporre non aveva e non ha bisogno, e che solo il rola d'ordine è sempre spen-
Ora, mi chiedo: cos’è succes- alla Grecia un comportamento più umano leader socialista Papandreu ha tentato invano dere il più possibile, sforare i fare giustizia
so a Milano? Dove sono finite verso i suo popolo. Invece la Siria continua di interrompere quella voragine di spesa? budget di spesa, è ben difficile Caso Eternit, giustizia
quella generosità e quella tol- indisturbata nelle sue stragi. E le migliori Strano che qualcuno non faccia valere un pensare che la nuova candi- è stata fatta? Ne dubito for-
leranza, oltre, naturalmente, autorità politiche ed economiche del mondo simile argomento in difesa della Grecia. datura possa beneficiare del temente. Si rendono conto i
all’efficienza di cui la città è circondano minacciosamente la Grecia lavoro già fatto (e pagato) in familiari delle vittime che in
sempre andata fiera? Una rac- predicendo miseria, abbandono e carestia, se Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano precedenza. Meglio rifare tut- Italia non ci potrà mai essere
comandata come quella rice- non taglia ancora scuole, ospedali, lavoro, 00193 Roma, via Valadier n. 42 to da capo così si spende nuo- una vera giustizia? Infiniti casi
vuta da me, che non è un sol- salari pubblici e privati, il tutto già tagliato tre lettere@ilfattoquotidiano.it vo denaro pubblico. stanno a dimostrarlo: tanto
lecito, ma una minaccia, per chi Augusto Forte Deaglio per cominciare, per questo
non ce la fa a far fronte in tem- processo ci saranno ancora
po alle spese di casa, può spin- Sulla Chiesa illazioni Appello e Cassazione e può
gere alla disperazione e cau- anche darsi che nel frattempo
sare tragedie. del traffico, non sarebbe più in- stile Dan Brown arrivi la famigerata prescrizio-
Adele Marini LA VIGNETTA dicato agire direttamente, ma- Il documento falso giunto in ne, come per tanti altri casi
gari limitando quello privato? Vaticano e poi inviato al vs. dove l’amianto ha fatto strage.
Le violenze Non potrebbe essere questa, giornale, che prevedeva la I due milionari condannati,
una bella occasione per invi- morte del Papa entro il pros- poi, inutile dirlo hanno fatto
vanno sempre punite tare i cittadini a mobilitarsi per simo novembre, ha suscitato questa mattina colazione non
Quando una ragazza di 20 anni collaborare a spalare neve e a ilarità in tutto il mondo, ma ha certo dietro le sbarre del car-
viene violentata ed abbando- considerare il fatto che l’uso anche scatenato fantasie che cere, ma nelle loro sontuose
nata in un angolo, sanguinante, dell’auto per andare a scuola nulla hanno da invidiare a Dan ville serviti non dai secondini
tramortita, al freddo, in stato dovrebbe essere raro, come Brown. Qualcosa da aggiun- ma dai loro maggiordomi. Alla
di shock, si tratta di un crimine era in passato, e non la con- gere alla lunga lista di illazioni faccia della giustizia.
odioso, di una violenza orribile suetudine? La scuola aperta che emergono ogni volta che Alfredo F.
come sempre la violenza e la nelle intemperie potrebbe di- si verificano fatti eccezionali
sopraffazione sono. Ma è an- ventare contemporaneamen- come la morte improvvisa di I nostri errori
che l'ennesimo fallimento di te un servizio sociale, educa- qualche Papa,l’attentato a
una educazione alla civiltà ed ai zione ambientale e protezione Giovanni Paolo II, il rapimen- Ieri, nel mio pezzo in prima ap-
rapporti umani, in particolare civile! to della cittadina vaticana gina “Giustizia ok, partiti ko”,
quelli tra donne e uomini, per Tutti i servizi privati sono Emanuela Orlandi ecc. Tutto ho scritto un’inesattezza. La
contrastare una sottocultura aperti, le scuole invece no, so- é finalizzato a screditare la sentenza contro i due dirigenti
del possesso, che ci chiama in no l’unico servizio che può es- Chiesa ,oltre a fare cassa. Co- della Eternit non è stata pro-
causa tutti. Se poi una senten- sere sospeso senza che nes- me ha ricordato recentemen- nunciata dalla Corte d’Assise,
za della Corte di Cassazione suno ne lamenti un danno. Io te il Papa, la Chiesa é come ma dal Tribunale di Torino.
ha stabilito, poco tempo pri- però, guarda caso, di lavoro una rete che contiene pesci (m.trav.)
ma, che il carcere non è più faccio l’insegnante e siccome buoni e cattivi; tutti siamo
una misura obbligatoria nei ca- la faccia davanti agli utenti de- umanamente fallibili, ciò che
si di stupro di gruppo, a me, lusi e scoraggiati, ce la devo conta é il messaggio che la
essere umano comune, digiu- mettere io, mi vergogno e non Chiesa ci trasmette. Se la fede IL FATTO QUOTIDIANO
no di giurisprudenza ma non poco. Un’ultima cosa: negli an- dipendesse dagli errori del via Valadier n. 42 - 00193 Roma
privo di valori, umanità e buon Grande pretesa. Si provi a Scuole chiuse causa neve, ni precedenti i giorni perduti a clero saremmo messi male; lettere@ilfattoquotidiano.it
senso, dopo le sentenze sui guardare tale trimestre come causa del maltempo non sono
jeans, sulla minor gravità delle ”prima semina”, a considerare pro e contro stati recuperati. Il calendario è
molestie e violenze se una ra- l’alto volume di provvedimenti Dal sito del Comune di Mo- il calendario e gli edifici sco- Direttore responsabile
gazzina è “già esperta” ed altre presi ed in cantiere, viaggi di dena: “Lunedì 13 sono chiuse lastici pubblici, per ben 120
mostruosità, sembra un incre- coordinamento e promozio- le scuole di ogni ordine e gra- giornate nei mesi estivi, devo- Antonio Padellaro
dibile ed inquietante “incorag- nali. Di colpo il tanto ricordato do della città di Modena. Chiu- no stare rigorosamente chiusi, Vicedirettore Marco Travaglio
giamento”, rafforzativo di “spread” dei tempi bui, non in- si i centri diurni e i cimiteri . mentre i genitori pagano un
quella sottocultura e della bar- teressa più? Certo due “piz- Confermato il mercato degli centinaio di euro a settimana Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
barie dilagante. Può essere? zichi” di patrimoniale non sto- ambulanti al Novi Sad che si per sistemare i figli ai centri Progetto grafico Paolo Residori
Andrea Di Meo nerebbero. Perchè in passato terrà nell’area adibita ai par- estivi privati. Sarà così anche Redazione
le liberalizzazioni erano “pata- cheggi”. Eccesso di prudenza? quest’anno? 00193 Roma , Via Valadier n°42
Do i voti te bollenti”, a rischio caduta Forse. Sempre meglio tutelarsi Silvia Tioli tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
Governi, invece si vanno a dal momento che il Comune,
al governo guardare le “gaffe”, che si fan- come è ovvio, non è in grado di Giusto il no sito: www.ilfattoquotidiano.it
Pagelle a Monti: sì ma non ri- no in tutti i Paesi? Massimo garantire la pulizia dei marcia- Editoriale il Fatto S.p.A.
duttive e con un pensiero agli plauso, poi, al Prof per il suo piedi intorno alle scuole. Poi a Roma 2020 Sede legale: 00193 Roma, Via Valadier n°42
“Schettino” che hanno prece- “Cambieremo le abitudini de- c’è il problema del traffico, le Uno sprazzo di buon senso si Presidente e Amministratore delegato
duto? Con questa “ciclopica gli Italiani”. La carne al fuoco è esigenze degli automobilisti, i è aperto sul cielo di Monte- Giorgio Poidomani
ristrutturazione” si può pen- tanta ed i guasta feste... non pericoli della strada…. A dire citorio. Monti ha detto no alla Consiglio di Amministrazione
sare di avere già risultati dopo mancano. il vero, però, mi sembra un po’ candidatura di Roma alle Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
il primo trimestre di governo? Angelo Mandara strano: se il problema è quello olimpiadi del 2020, troppo al- Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
Abbonamenti • Abbonamento postale annuale (Italia) Modalità di pagamento indirizzo, telefono e tipo di abbonamento Publishare Italia S.r.l., 20124 Milano, Via Melchiorre Gioia n° 45
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Bonifico bancario intestato a: scelto. tel. + 39 02 67378901, fax. + 39 02 67378911,
Queste sono le forme di abbonamento Editoriale Il Fatto S.p.A., • Pagamento direttamente online email: natalina.maffezzoni@publishare.it, sito: www.publishare.it/
previste per il Fatto Quotidiano. • Abbonamento postale semestrale (Italia) con carta di credito e PayPal. Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
BCC Banca di Credito Cooperativo
Il giornale sarà in edicola 6 numeri alla Prezzo 170,00 € • 6 giorni Ag. 105 Via Sardegna Roma Per qualsiasi altra informazione in merito Sede: 20132 Milano, Via Cazzaniga n°1
Iban IT 94J0832703239000000001739 può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
settimana (da martedì alla domenica). • Modalità Coupon * tel. +39 02 91080062
• Versamento su conto corrente postale: fax +39 02 9189197 - o all'indirizzo mail
Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
Prezzo 320,00 € • annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
Per sottoscrivere il tuo abbonamento, abbonamenti@ilfattoquotidiano.it
Prezzo 180,00 € • semestrale S.p.A. - Via Valadier n° 42, 00193 Roma Certificato ADS n.0258307192 del 14/12/2011
compila il modulo sul sito
Dopo aver fatto il versamento inviare un * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
• Abbonamento online PDF annuale fax al numero + 39 02 9189197, con la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
www.ilfattoquotidiano.it Prezzo130,00 € ricevuta di pagamento, nome cognome, Il Fatto Quotidiano
SANDRO PARENZO PRESENTA

GLENN CLOSE
NOMINATION
OSCAR ®

MIGLIOR ATTRICE

IL SOGNO PIÙ STRAORDINARIO


È VIVERE UNA VITA ORDINARIA

AL CINEMA