Sei sulla pagina 1di 8
Sistemi di tubi in ghisa duttile per pali di fondazione Veloci, semplici, sicuri! Pali battuti

Sistemi di tubi in ghisa duttile per

pali di fondazione

Sistemi di tubi in ghisa duttile per pali di fondazione Veloci, semplici, sicuri! Pali battuti in
Veloci, semplici, sicuri! Pali battuti in ghisa duttile Carichi a compressione fino a 1.400 kN
Veloci, semplici, sicuri!
Pali battuti in ghisa duttile
Carichi a compressione fino a 1.400 kN •
Senza estrazione di terreno •
Qualsiasi lunghezza di palo fino a 50 m •

Pali battuti in ghisa duttile

Un sistema di fondazione sicuro e flessibile

Il mercato dell’edilizia ha oggi bisogno di sistemi di fondazione di sempli-

ce, sicura ed universale applicabilità. Il palo in ghisa duttile viene infisso a percussione nel terreno fino alla profondità voluta; esso trasmette le tensioni indotte dal manufatto soprastante agli strati portanti profondi. Rappresenta inoltre una nuova e valida alternativa tecnica ed economica ai sistemi tradi- zionali di fondazione profonda. Il sistema si adatta a quasi tutte le necessità di fondazione e le condizioni geologiche, grazie al carico di esercizio fino a 1.400 kN.

Grazie all’elevata produttività ed alla semplicità dell’impianto di cantiere, si raggiungono interessanti livelli di economicità globale. Ciò rende il sistema adatto per cantieri sia di grande dimensione, sia piccoli e medi.

I carichi vengono trasmessi al terreno sia di punta – per i pali battuti senza

iniezione – sia di punta ed attrito laterale per i pali iniettati con malte cemen- tizie durante l’infissione.

I vantaggi

• Impianto di cantiere semplice e veloce, con l’utilizzo di attrezzature relati- vamente leggere e di uso comune

• Resistenza alla corrosione maggiore del normale acciaio da costruzione.

• La profondità di infissione si adatta in modo sicuro alle variazioni geologi- che. La verifica dei valori di attrito laterale avviene sulla base dei tempi di battitura

• I tubi vengono giuntati ad incastro in modo rapido e definitivo durante la battitura e senza l’utilizzo di saldature o attrezzature speciali

• Il livello di vibrazioni prodotto durante la battitura è minimo. I pali possono essere messi in opera in spazi ristretti ed a una distanza minima di 40 cm dai manufatti esistenti

• Elevata economicità

• Costi di investimento limitati con produzioni medie di 200-400 m/turno

• Nessuno smarino, nessuno sfrido di tubi, nessuna scapitozzatura

smarino, nessuno sfrido di tubi, nessuna scapitozzatura Austria: ampliamento di un’unità produttiva a Salisburgo

Austria: ampliamento di un’unità produttiva a Salisburgo zona industriale, pali in ghisa duttile iniettati, lunghezza massima 59 m, con carico di esercizio di 800 kN.

Versatilità nel rispetto dell’ambiente

Edilizia Fondazione di edifici, anche in spazi ristretti ed in ambito urbano, per mezzo di attrezzature compatte e maneggevoli, con tempi di esecuzio- ne ridotti. L’utilizzo dei pali in ghisa duttile allinea- ti al di sotto delle travi di fondazione consente un elevato risparmio di calcestruzzo.

Edilizia industriale

Fondazione di prefabbricati per mezzo di gruppi

di

pali o pali isolati inglobati in plinti di fondazione

di

minima dimensione. Si adatta perfettamente a

strutture leggere per le quali vanno tenuti sotto

controllo i cedimenti assoluti e differenziali. Tutti

i carichi e le azioni costruttive vengono riprese e

riportate negli strati portanti profondi del terreno.

Ponti e viadotti Fondazione di spalle e pile. Rapido e semplice spostamento delle attrezzature di cantiere. I momenti e i tagli vengono ripresi attraverso la

costruzione di pali in gruppo, anche a cavalletto,

e di pali inclinati.

Sostegno di canalizzazioni Fondazione di canalizzazioni fognarie e per acqua su terreni molli, per evitare cedimenti e sconnessioni delle tubazioni. Dimensionamento dei sistemi di sostegno delle canalizzazioni per mezzo di software dedicati.

Stabilizzazione di versanti Messa in sicurezza di versanti instabili, prepa- razione di piste da sci. I pali vengono messi in opera come opera provvisionale o di urgenza per il raggiungimento della stabilità della scarpa- ta. Le inclinazioni dei pali vanno dalla verticale fino quasi all’orizzontale.

Fondazione di manufatti snelli Elementi fondazionali per silos, gru, tralicci

elettrici e per telecomunicazioni, pale eoliche. Ri- presa dei carichi a compressione ed a trazione.

I manufatti snelli, di altezza elevata e sottoposti a carichi ciclici da vento vengono fondati su grup-

pi di pali dotati di armatura aggiuntiva a trazione.

Sostegno di scavi Opere di sostegno degli scavi, anche in prossi-

mità di manufatti esistenti. I pali sono immorsati

in strati di terreno profondi al di sotto del fondo

scavo; essi vengono attrezzati con travi di riparti- zione tirantate.

Ancoraggio per sottospinta idrostatica Fondazione di vasche di depurazione, sottovia stradali e scavi in zona di oscillazione della falda freatica. La soletta in calcestruzzo viene messa in sicurezza rispetto alla sottospinta idrostatica anne- gando nei getti apposite armature a trazione.

Ripresa di fondazioni esistenti Sottofondazione di edifici esistenti: all’interno di capannoni industriali o di edifici con altezze limi- tate, per riprendere carichi costruttivi aggiuntivi, rinforzare le fondazioni esistenti o per aggiunger- ne di nuove.

le fondazioni esistenti o per aggiunger- ne di nuove. Spagna: centrale fotovoltaica di Lebrija, 98 moduli

Spagna: centrale fotovoltaica di Lebrija, 98 moduli Solon-Mover, 14 ettari – 3,2 MW

di Lebrija, 98 moduli Solon-Mover, 14 ettari – 3,2 MW Austria: parco eolico di Poysdorf-Wilfersdorf, 14

Austria: parco eolico di Poysdorf-Wilfersdorf, 14 pale Vestas V 90 – 28,0 MW

di Poysdorf-Wilfersdorf, 14 pale Vestas V 90 – 28,0 MW Austria: casa passiva, Terme di Grimming,

Austria: casa passiva, Terme di Grimming, 500 sonde geotermiche su 22.000 m²

Terme di Grimming, 500 sonde geotermiche su 22.000 m² Italia: barriera antirumore, linea ferroviaria del Brennero,

Italia: barriera antirumore, linea ferroviaria del Brennero, Laives/Cortina sulla strada del vino, lunghezza tratta 4,5 km

sulla strada del vino, lunghezza tratta 4,5 km Austria: messa in sicurezza da piena fluviale, rio

Austria: messa in sicurezza da piena fluviale, rio Leutascher Ache,.rinaturalizzazione delle sponde dopo l’intervento

Un sistema di palificazione certificato

I tubi sono forniti in lunghezza standard di 5,0 m Gli spezzoni di tubo in ghisa duttile vengono giuntati l’uno all’altro per mezzo di un raccordo conico maschio/femmina durante la battitura, fino a formare un elemento della lunghezza voluta.

• Razionalizzazione dei trasporti e semplificazione della logistica di cantiere

• Semplicità di manipolazione

• Lunghezze dei pali fino a 50 m

Incastro conico M-F a bicchiere La giunzione rigida, anche a flessione, fra gli spezzoni di tubo, viene raggiunta attraverso l’elevata energia di battitura che solidarizza le due parti a contatto.

• Giunzione rapida degli spezzoni, direttamente sul cantiere

• Nessun utensile specifico o saldatura

• Adattamento alle irregolarità geologiche con affidabile prolungamento del fusto del palo

geologiche con affidabile prolungamento del fusto del palo Il prolungamento del palo avviene rapidamente ed in

Il prolungamento del palo avviene rapidamente ed in modo sicuro per mezzo del sistema di incastro conico M-F a bicchiere.

Gamma completa di prodotti ed accessori Il sistema comprende sia tutti gli accessori per l’attrezzaggio del piede e della testa del palo, sia le masse battenti per diversi tipi di martello idraulico.

• Canalizzazioni fondate su pali: culle di appoggio rivestite in gomma per tubi DN 200 - DN 500

• Punte e piastre a perdere per pali iniettati e non iniettati

• Manicotti di giunzione per spezzoni accorciati di pali da utilizzarsi in condizioni di altezza limitata

Certificazione tecnica europea ETA-07/0169 e marcatura CE

 

Spessore delle

 

Momento d’inerzia [cm 4 ]

Momento resistente [cm 3 ]

Tipo

pareti [mm]

Massa [kg/m]

118

7,5

21,0

399

68

118

9,0

24,4

461

78

118

10,6

28,0

521

88

170

9,0

37,2

1.480

174

170

10,6

42,6

1.693

199

37,2 1.480 174 170 10,6 42,6 1.693 199 Set di accessori per i pali duttili da

Set di accessori per i pali duttili da utilizzarsi a seconda delle modalità di ripresa dei carichi e della loro distribuzione nel terreno.

Masse battenti per pali iniettati e non iniettati, adattibili a diversi tipi di martello idraulico.

Massima economicità di utilizzo

Utilizzo di attrezzature compatte e standard L’utilizzo di spezzoni di tubo di 5,0 m di lunghezza, quindi relativamente leggeri, consente di utilizzare normali escavatori idraulici attrezzati con martello demolitore idraulico adattato; gli spazi ristretti non rappresentano più un problema.

• Impianto cantiere e spostamenti veloci e semplici

• Investimento iniziale limitato

• Spazio operativo limitato e piano di lavoro preparato al grezzo

Palo battuto senza asportazione del terreno I singoli spezzoni vengono innestati nel bicchiere del tubo precedente- mente infisso. La profondità finale viene raggiunta per ulteriore battitura schiacciando e costipando lateralmente il terreno. La lunghezza di tubo eccedente viene tagliata alla esatta quota di progetto.

• Non viene prodotto smarino: nessun costo di smaltimento

• Non necessaria la scapitozzatura

• Nessuno sfrido: ogni spezzone viene utilizzato per il palo successivo

• Nessun attraversamento a vuoto: il palo viene eseguito in presenza del prescavo già a quota dei successivi getti

• La presenza di falda non modifica la messa in opera

• La presenza di falda non modifica la messa in opera La capacità portante del terreno

La capacità portante del terreno viene determinata durante l’esecuzione come resistenza all’infissione.

Pali iniettati e non iniettati A seconda delle caratteristiche del terreno i pali in ghisa duttile possono essere realizzati senza iniezione (palo di punta, con solo riempimento di malta) o con iniezione per attivare l’attrito laterale.

L’iniezione è contestuale alla battitura del palo.

Iniezione contemporanea alla battitura La punta a perdere utilizzata è dotata di un sovradiametro rispetto al fusto del palo. Si viene in questo modo a creare uno spazio anulare immediata- mente riempito a pressione con malta cementizia durante l’infissione.

• Tempi di messa in opera ridotti

• Produttività giornaliera elevata: 200-400 m/turno

• Ottimizzazione delle lunghezze dei pali con costipazione laterale del terreno ed immorsamento negli strati portanti

• Non è necessario iniettare in più passate

portanti • Non è necessario iniettare in più passate Il primo spezzone di tubo viene preparato

Il primo spezzone di tubo viene preparato con tagli per la fuoriuscita della miscela cementizia.

Nel caso l’ultimo spezzone sporga oltre la quota di progetto, esso viene tagliato a misura. Il moncone viene riutilizzato come primo spezzone per il palo successivo.

Oltre 3 milioni di metri di referenze

Verifica della resistenza intrinseca dell’elemento I tubi sono offerti in due diametri: 118 e 170 mm con spessore delle pareti 7,5/9,0 e 10,6 mm. Il riempimento del fusto e l’iniezione vengono di norma eseguite con malte cementizie di classe C 20/25 o 25/30.

• Dimensionamento statico secondo la Norma Austriaca ONR 22567

• Per i pali iniettati si considera la copertura in cemento del fusto come copriferro anticorrosione

• Fattore di sicurezza 1,5 sul materiale costituente il palo (ghisa duttile)

Sicurezza sul cantiere L’infissione senza asportazione di terreno consente di lavorare senza spur- ghi ad alta pressione (acqua, aria compressa). Le attività manuali si limitano a poche azioni fisiche da eseguirsi facilmente in sicurezza.

Verifica della capacità portante del terreno I pali in ghisa duttile vengono infissi a percussione fino alla profondità deter- minata dall’incremento di resistenza del terreno. La resistenza all’infissione misurata è rappresentata dal rifiuto (palo di punta) o dall’attrito laterale mobi- lizzabile dagli strati di terreno attraversati (palo sospeso o misto).

• La lunghezza dei pali si adatta alle reali condizioni geologiche

• Controllo della capacità portante del terreno durante l’infissione

• Valori di resistenza per attrito laterale fino a 150 kN/m²

• Indici di correlazione diretti fra tempi di battitura e valori di attrito laterale ammissibili

Messa in opera con basso livello di vibrazioni

La misura ripetuta sui nostri cantieri delle vibrazioni indotte dalla messa

 

in

opera dei pali, conferma l’applicabilità del sistema anche in vicinanza

Diminuzione del rischio di infortuni

di

manufatti sensibili. I valori di accelerazione vibrazionale misurati sono

   

Capacità portante [kN]

Tipo

Spessore

     

parete [mm]

Palo

Palo + malta ce- mentizia (C20/25)

Palo + malta ce- mentizia (C25/30)

118

7,5

521

660

678

118

9,0

616

747

764

118

10,6

715

837

854

170

9,0

910

1.212

1.253

170

10,6

1.062

1.352

1.391

Tabella 1: capacità portante massima sotto carico assiale (kN) per pali iniettati e non iniettati, con terreno dotato di classe di aggressività AS1 secondo la Norma austriaca B 5013-1. Per pali iniettati la presenza di copriferro in malta cementizia annulla il tasso di corrosione.

   

Capacità portante [kN]

Tipo

Spessore

     

parete [mm]

Palo

Palo + malta ce- mentizia (C20/25)

Palo + malta ce- mentizia (C25/30)

118

7,5

465

604

622

118

9,0

561

692

709

118

10,6

660

782

799

170

9,0

831

1.133

1.174

170

10,6

982

1.272

1.311

Tabella 2: capacità portante massima sotto carico assiale (kN) per pali non iniettati con terreno

dotato di classe di aggressività AS2 secondo la Norma austriaca B 5013-1. (Tasso di corrosione 1,5

mm del diametro esterno in 100 anni).

   

Capacità portante [kN]

Tipo

Spessore

     

parete [mm]

Palo

Palo + malta ce- mentizia (C20/25)

Palo + malta ce- mentizia (C25/30)

118

7,5

375

514

532

118

9,0

471

602

619

118

10,6

570

692

709

170

9,0

699

1.001

1.042

170

10,6

851

1.141

1.180

Tabella 3: capacità portante massima sotto carico assiale (kN) per pali non iniettati con terreno dotato di classe di aggressività AS3 secondo la Norma austriaca B 5013-1. (Tasso di corrosione

sempre stati largamente inferiori a quelli ammissibili.

• L’infissione è possibile fino a 40 cm di distanza dall’esistente

 

Tempi

       

di

battitura

[s/m]

Stato di

addensamento

DPH

(N10)

SPT

(N30)

Attrito laterale unitario [kN/m 2 ]

A

spinta

Compl. sciolto

0-2

<4

0

 

5-10

Sciolto

3-5

4-10

(40)

 

10-20

Med. addensato

6-15

10-30

80

 

20-30

Addensato

16-30

30-50

120

 

>30

Molto addensato

>30

>50

150

Tabella 4: correlazione fra i tempi di battitura del palo, i valori NSPT e N10 della sonda DPH ed i valori di attrito laterale ammissibile per terreni incoerenti. E’ compreso un fattore di sicurezza 2,0.

 

Tempi

       

di

battitura

[s/m]

Consistenza

DPH

(N10)

SPT

(N30)

Attrito laterale unitario [kN/m 2 ]

A

spinta

molle

0-1

0-2

0

 

5-10

tenera

2-5

3-8

(20)

 

10-15

compatta

5-7

8-15

(40)

 

15-30

semirigida

8-15

16-30

70

 

>30

dura

>15

>30

100

Tabella 5: correlazione fra i tempi di battitura del palo, i valori NSPT e N10 della sonda DPH ed i valori di attrito laterale ammissibile per terreni coesivi. E’ compreso un fattore di sicurezza 2,0.

Un materiale moderno

Resistenza alla corrosione

L’elevato tenore in carbonio ed in silice, oltre allo strato superficiale protet- tivo di ossidi di ferro derivato dal sistema produttivo, rendono la ghisa con grafite sferoidale un materiale altamente resistente alla corrosione, ben oltre

i valori ottenibili con normale acciaio da costruzione.

Materiale al 100% riciclato

I componenti metallici utilizzati per la fusione della ghisa provengono dal

circuito di riciclaggio di: lamiere anche automobilistiche, rottami accurata- mente selezionati per classe e qualità, resi di fonderia.

Elevata resistenza all’impatto La ghisa duttile aumenta le sue caratteristiche di resilienza e di duttilità grazie all’aggiunta di magnesio alla fusione prima della sua centrifugazione. Il trattamento termico di ricottura permette di ottimizzare la microstruttura metallica e di migliorare le caratteristiche di resistenza meccanica.

• Messa in opera per mezzo di martelli idraulici potenti e di moderna concezione

• Nessuno rischio di sovrasollecitazione del materiale durante la battitura

di sovrasollecitazione del materiale durante la battitura Il riutilizzo dei rottami ferrosi contribuisce attivamente

Il riutilizzo dei rottami ferrosi contribuisce attivamente al mantenimento delle risorse minerarie mondiali.

La

finitura dei tubi in ghisa duttile è ottenuta per centrifugazione della colata ad una temperatura

di

ca. 1.400°C.

Prefabbricazione industriale Contestualmente alla produzione vengono condotti in continuo controlli di qualità dei materiali secondo le norme tecniche vigenti. Il sistema di assicurazione della qualità garantisce la conformità e l’omogeneità della composizione chimica, delle caratteristiche meccaniche del materiale e delle sue dimensioni.

• La qualità è controllata secondo le norme europee e certificata secondo ISO 9001

• Viene mantenuto un magazzino con disponibilità a breve di tutte le misu- re standard dei tubi

Ghisa a grafite sferoidale EN-GJS-400-10

 

Resistenza a compressione

900

MPa

Resistenza a trazione

420

MPa

0,2% del limite di elasticità

300

MPa

Modulo di elasticità

170.000 MPa

Massa volumica

7.050

kg/m 3

170.000 MPa Massa volumica 7.050 kg/m 3 La cristallizzazione della grafite in forma sferoidale dopo

La cristallizzazione della grafite in forma sferoidale dopo il trattamento al magnesio elèva la resistenza alla corrosione ed agli stress dinamici da impatto.

Controllo sistematico degli spessori delle pareti dei tubi e relativa marcatura CE.

Interlocutori GERMANIA Manfred Schmied M +49 (0) 171 30 58 547 manfred.schmied@duktus.com Duktus S.A. Innsbrucker

Interlocutori

GERMANIA

Manfred Schmied M +49 (0) 171 30 58 547 manfred.schmied@duktus.com

Duktus S.A.

Innsbrucker Straße 51 6060 Hall in Tirol Austria

T +43 (0) 5223 503-215

www.duktus.com

© • 028 • 10/10 • it 1 000 • BD

AUSTRIA E SVIZZERA

Thomas Aumüller M +43 (0) 664 44 30 723 thomas.aumueller@duktus.com

INTERNAZIONALE

Jérôme Coulon M +43 (0) 664 85 64 195 jerome.coulon@duktus.com