Sei sulla pagina 1di 36

NORMATIVA SUI PONTEGGI

DLGS 81 del 9.4.2008 che ha inglobato


D.P.R. 7.1.1956 n. 164
Qualunque tipo di ponteggio fisso, per poter essere
utilizzato, deve essere stato autorizzato dal
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Obbligo di avere in cantiere il libretto (validit 10 anni)
Punto 2.4.1
Le verifiche sismiche per opere provvisionali di durata
inferiore ai 2 anni possono essere omesse.
Punto 4.2
Sono escluse le opere in acciaio per le quali esiste una
regolamentazione apposita a carattere particolare
(es. la regolamentazione per i ponteggi ).
RIFERIMENTI ALLA NORMATIVA NTC 2008
TIPOLOGIE PIU COMUNI
Legno
Metallici tubi & giunti
Metallici a cavalletti
Multidirezionali >>
TAVOLA
FERMAPIEDI
CORRENTE
INTERMEDIO
CORRENTE
INTERMEDIO
SPINA A VERME
CORRENTE DI
PARAPETTO
GENERALITA SUI PONTEGGI
spinotti calibrati in modo da potersi infilare nel telaio successivo,
garantendo la verticalit e la stabilit del ponteggio
boccole saldate in posizioni fisse che permettono linfilaggio e il
bloccaggio di diagonali, correnti e controventature, senza
ricorrere a giunti o ad altri tipi di morsetti
basette adattabili ai vari tipi di appoggio
spine di collegamento tra i telai sovrapposti per garantire la
resistenza a trazione
mantovane facilmente installabili
scalette prefabbricate per laccesso agli impalcati
impalcati metallici o in legno,spesso gi dotati di botola di risalita;
fermapiedi e cancelletti di chiusura prefabbricati.
VANTAGGI PONTEGGI METALLICI A CAVALLETTI
PONTEGGIO MULTIDIREZIONALE
Hanno dei montanti a cui
sono saldati dei piattelli a 4
o a 8 vie che permettono
laggancio sia dei traversi
sia degli altri elementi del
ponteggio lungo gli assi
verticali, orizzontali e
diagonali.
Art. 133. Progetto
I ponteggi metallici di altezza superiore a m 20 e le altre opere
provvisionali, costituite da elementi metallici, o di notevole importanza
e complessit in rapporto alle loro dimensioni ed ai sovraccarichi,
devono essere eretti in base ad un progetto comprendente:
relazione secondo le istruzioni contenute nellAutorizzazione
Ministeriale
disegno esecutivo
firmati da un Ingegnere o da un Architetto
Copia dell'autorizzazione ministeriale, copia del progetto e dei
disegni esecutivi devono essere tenute ed esibite, a richiesta degli
organi di vigilanza, nei cantieri in cui vengono usati i ponteggi
metallici.
Disegno e Documentazione
Nei cantieri in cui vengono usati ponteggi metallici deve essere
tenuta ed esibita copia del disegno esecutivo, dalle quali risultino:
a) l'indicazione del tipo di ponteggio usato;
b) generalit e firma del progettista, salvo i casi in cui c
esenzione dellobbligo di calcolo
c) sovraccarichi massimi per metro quadrato di impalcato;
d) indicazione degli appoggi e degli ancoraggi.
Quando non sussiste l'obbligo del calcolo, ai sensi dell'art. 132,
invece delle indicazioni di cui al precedente punto b), sono sufficienti
le generalit e la firma del responsabile del cantiere. >>
Nel disegno che eseguir il preposto dovranno essere chiaramente indicati:
il tipo di ponteggio (MARCA) e la sua conformit allo schema tipo del libretto.
Le indicazioni riferite ai carichi di esercizio.
I tipi di ancoraggio, se diversi da quelli del libretto, con indicazione della forza
esercitabile sullancoraggio.
La sezione tipica con eventuali parasassi.
CAVALLETTI: TIPO EUROTEMPO Ponteggio conforme allo schema tipo del libretto
SOVRACCARICHI AMMESSI
N 1 RIPIANO CON SOVRACCARICO DI SERVIZIO PARI A 150 kg/mq (1,50 kP)
N 1 RIPIANO DI SOTTOPONTE CON CARICO PARI A 75 kg/mq (0,75 kP)
N 30 kg/mq (0,30 kP) 8 RIPIANI DI TAVOLE IN LEGNO O METALLICHE DA
180 180 180 180 180 180 180 180 180 180
1
8
0
1
8
0
180 180 180 180 180
1
8
0
1
8
0
1
8
0
1
8
0
1
8
0
1
8
0
180 180 180 180 180
2
0
0
2
0
0
2
0
0
2
0
0
2
0
0
2
0
0
2
0
0
A
L
T
E
Z
Z
A

M
A
S
S
I
M
A

1
6
,
0
0

m
2
0
0
ANCORAGGI CON OCCHIOLO 50
F =585 kg =5,85 kN
PIANTA 1:100
Basette fisse e basette girevoli
In nessun caso i montanti di un
ponteggio devono scaricare il
peso sul suolo senza un
elemento di diffusione del
carico come le basette. Se il
piano di appoggio
orizzontale o regolare si
possono usare basette fisse,
se vi sono irregolarit nei piani
si possono usare basette
regolabili con vitone in ferro
pieno (girevoli). La parte libera
del vitone non deve superare i
20 cm, per altezze superiori
necessario attenersi ad un
calcolo specifico fatto eseguire
da un progettista.
Mantovane o parasassi
I piani di ponteggio destinati al lavoro
devono essere provvisti per tutto il
perimetro del ponteggio di un
parasassi per intercettare la caduta
dei materiali .
In base alla circolare 44/90 M.L.P.S.
detti parasassi devono essere
raccordati ad un impalcato, avere
inclinazione >30 sull'orizzontale e
proiezione orizzontale minima di 120
cm per altezze fino a 12 mt, oppure
150 cm per qualsiasi altezza di
caduta.
Carichi dei ponteggi
Ponteggio da MANUTENZIONE
- se esso serve di supporto ad
opere come il ripristino di una
facciata, la manutenzione del
tetto, tinteggiature, applicazione
di rivestimenti ecc.
- deve avere un piano di lavoro
che sopporti un carico di 150
kg/mq (1,5 kN/mq) ed un
sottoponte con met del carico
ovvero 75 kg/mq (0,75 kN/mq).
Carichi dei ponteggi
Ponteggio da COSTRUZIONE
- se esso serve di supporto ad
opere come la costruzione di un
nuovo fabbricato, il rifacimento
completo del tetto, il sopralzo di
un edificio, ecc.
- deve avere un piano di lavoro
che sopporti un carico di 300
kg/mq (3,0 kN/mq) ed un
sottoponte con met del carico
ovvero 150 kg/mq (1,5 kN/mq).
Carichi dei ponteggi
CASTELLI DI TIRO
- i castelli di tiro sono piazzole di
carico su cui appoggiare i materiali
che si tirano in alto con la gru.
- devono avere un piano di lavoro
che sopporti un carico minimo di
450 kg/mq (4,5 kN/mq) ed un
sottoponte con met del carico
ovvero 225 kg/mq (2,25 kN/mq).
Carichi dei ponteggi
VENTO E NEVE
I valori dei carichi dovuti al vento e/o
alla neve dipendono dalla zona
dItalia in cui il ponteggio viene
montato.
Ad esempio se il ponteggio situato
in zone di montagna il carico della
neve pu essere notevolmente
maggiore di quello che si abituati a
considerare in pianura.
Analogamente se il ponteggio
situato in zone aperte in prossimit
del mare il carico del vento pu
essere anche il doppio di quello che
si considera usualmente.
Per avere unidea dei carichi nella
zona di Milano si pu dire che il
vento pu arrivare a circa 80 kg/mq e
la neve fino a 130 kg/mq.
Interruzione delle stilate: travi travette
Durante il montaggio di un ponteggio ci si
pu trovare di fronte alla necessit di
lasciare delle aperture (ingressi, negozi,
box, passi carrai, ecc.) oppure di dover
scavalcare un balcone o qualsiasi altra
parte della facciata. Allo stesso modo
pu essere necessario che il ponteggio
ingrombri il meno possibile la zona di
appoggio.
180 180 180 180
2+2 tubi 48
180 180
Utilizzo di pezzi speciali quali
travi, travette, mensole o
mediante alcuni accorgimenti
nel montaggio del ponteggio.
In genere se linterruzione della
stilata non superiore a 3,60 m
si fa riferimento alle istruzioni
contenute nel libretto del
ponteggio e per altezze superiori
a 20 mt anche a quelle del
progettista; si possono usare
tubi e giunti o travette
prefabbricate.
Quando linterruzione di 5,40 m. (3
moduli) deve essere utilizzato lo
schema indicato dal progettista
facendo attenzione alleventuale
indicazione di raddoppio dei montanti
laterali; il raddoppio pu essere
necessario anche per altezze inferiori
a 20mt.
Nel caso di interruzioni continue (ad
esempio per una fila di box) meglio
utilizzare travi e travette>>gi pronte
presenti in commercio, attenendosi
scrupolosamente alle indicazioni del
progettista.
Come regola generale, bisogna
sempre assicurarsi che lo stesso
numero di montanti presenti al di
sopra delle interruzioni sia presente
anche a terra, cosa che si pu
ottenere raddoppiando
opportunamente i montanti a fianco
delle stilate interrotte.
Travi utilizzate in copertura
Per queste opere il montatore deve sempre richiedere il progetto da
parte di un tecnico abilitato.
Deve ricordare che, gi nella fase di montaggio, per luci eccessive
necessario eseguire uno o pi appoggi centrali per ridurre la
lunghezza delle travi a circa 6 metri.
E altrettanto importante controllare che la copertura (spesso in
materiale plastico) sia ben tirata e che non formi sacche in quanto
queste potrebbero riempirsi di materiale (acqua, terra, ecc.)
aumentando quindi notevolmente il carico sulle travi.>>
2
0
0
2
0
0
2
0
0
2
0
0
2
0
0
2
0
0
2
0
0
2
0
0
max 6.00 m
tubi 48 /180
COPERTURA
max 6.00 m
Distanza dellimpalcato dalla parete da servire
La distanza massima dellimpalcato dalla parete stabilita dalla legge
ed di 20 cm.
In 20 cm infatti impossibile, per un uomo adulto, cadere e scivolare
fino a terra.
Se per esigenze particolari viene richiesto il montaggio di un
ponteggio ad una distanza superiore ai 20 cm, il montatore dovr
montare i correnti e la tavola fermapiede anche dal lato della facciata
o montare degli stocchetti con mensole su cui appoggiare delle tavole
in modo da allargare limpalcato fino ad arrivare in aderenza alla
facciata.
Protezioni di gronda
Bisogna tener presente che
questo tipo di opera
provvisionale, ancor pi dei
ponteggi stessi, deve essere
soggetta a verifica e
relazione di calcolo da parte
di un tecnico abilitato.
In genere si possono usare
guardiacorpo gi omologati.
Bisogna fare molta
attenzione alla classe dei
parapetti A B - C
PARAPETTI PROTEZIONE IN CLASSE A
inclinazione <10
PARAPETTI PROTEZIONE IN CLASSE B
inclinazione <30
PARAPETTI PROTEZIONE IN CLASSE C
inclinazione <45 oppure <60 con h=5m
Se non vengono usati
parapetti prefabbricati
possono essere utilizzati due
golfari 50 (a distanza di
circa 40 cm fra di loro) con
interasse 180 cm, infilando
nei golfari dei BF, collegati
dagli usuali elementi di
ponteggio, e ottenere una
resistenza sicura per una
spinta di 100 kg; in altri casi,
invece dei golfari, si possono
far passare due tubi 48 nel
sottotetto (eseguendo
carotature nella muratura) e
contrastarli con due tubi
verticali ancorati a loro volta
con vitoni.
Fare sempre attenzione alla
classe A B - C
Esame del suolo su cui deve sorgere un ponteggio
Dal progetto in genere si ricava il carico al
piede di una stilata
Non bisogna mai appoggiare il tubo
direttamente a terra, indipendentemente
dalla natura del terreno.
Lappoggio di un ponteggio su terreno
opportuno che avvenga tramite un riparitore
di carichi, si usa generalmente una tavola
da ponteggio di spessore 5 cm e di
lunghezza tale da ridurre lo sforzo sul
terreno al di sotto di 1 daN/cm .
Un terreno inconsistente potrebbe
provocare laffondamento di un montante
con pericolosa inclinazione del ponteggio e
conseguente sollecitazione a flessione sul
montante stesso.
Sollevamento del 1 cavalletto
Spesso nei ponteggi viene richiesto che
laltezza minima sotto il primo cavalletto
non sia inferiore a 220 cm, se il cavalletto
di tipo con puntoncini diventa
necessario sollevare il primo cavalletto
con basette regolabili per unaltezza di
circa 50 cm.
Ne consegue che laltezza del montante
passa da 200 cm a 250 cm per cui
indispensabile che un tecnico abilitato
verifichi in unapposita relazione leffetto
che i carichi hanno su questi elementi
divenuti pi snelli. Per altezze
considerevoli il progetto deve contenere
indicazioni su come legare fra di loro i
montanti del ponteggio per migliorarne la
stabilit. Attenzione al sottoponte >250
Precisazioni sugli impalcati del ponteggio
Le tavole in legno, pur non avendo passi fissi, non possono essere
utilizzate per coprire lunghezze superiori a 180- 200 cm
Le tavole in legno non devono essere utilizzate neppure per coprire
piccoli sbalzi se non vi unadeguata struttura metallica di supporto
(mensola prefabbricata o in tubi e giunti).
Infine bene precisare che le tavole in legno devono sovrapporsi per
circa 40 cm per avere la necessaria continuit nel ripiano
dellimpalcato e la certezza che non si verifichino sfilamenti: proprio da
questa precisazione scaturisce la necessit di utilizzare tavole la 4 m
su due moduli consecutivi da 180 cm (180x2+40=400).
Precisazioni sugli impalcati dei castelli di tiro
I castelli di tiro sono delle piazzole di
carico su si appoggiano i materiali da
utilizzare per le lavorazioni, la legge
prevede che i castelli di tiro devono
avere un piano di lavoro che sopporti
un carico di 450 kg/mq (4,5 kN/mq) ed
un sottoponte con met del carico
ovvero 225 kg/mq (2,25 kN/mq).
Affinch limpalcato possa raggiungere
questa capacit di portata necessario
ridurre linflessione delle tavole
disponendo degli irrigidimenti
trasversali ogni 60 cm circa (in modo
da ridurre in tre parti la luce da 180 cm)
per mezzo di tubi 48 oppure di
travetti in legno di dimensioni minime
8cmx8cm.
ANCORAGGI CASTELLI DI TIRO
Riferimento normativa
Dlgs 81/08 Allegato XVIII
Punto 3.1.3
I castelli devono essere progettati ai sensi dellart. 133 e ancorati
alla costruzione ad ogni piano di ponteggio.
Gli ancoraggi devono essere indipendenti da quelli del ponteggio.