Sei sulla pagina 1di 18

Incontro di formazione e informazione

Salute e sicurezza sul lavoro. 1)Gestione Rifiuti in Cantiere.


Dlgs 81/08

06/07/2012
1

Gestione rifiuti in cantiere


Quali sono i rifiuti prodotti in cantiere? 1) Rifiuti di operazione di costruzione e demolizione 2) Rifiuti connessi alle attivit di costruzione e demolizione come ad esempio imballaggi e confezioni varie.

Gestione rifiuti in cantiere


I rifiuti derivanti dalle operazione di costruzione demolizione sono rifiuti SPECIALI! e

NON POSSONO ESSERE ASSIMILATI AI RIFIUTI URBANI IN QUANTO NECESSITANO DI DIVERSI PROCESSI PER LO SMALTIMENTO!

Lazienda deve provvedere allo smaltimento di tali rifiuti pericolosi mediante:


Autosmaltimento Conferimento di rifiuti ad enti pubblici o privati autorizzati Trasporto dei rifiuti verso altre zone
3

Deposito temporaneo
Prima dello smaltimento ed allontanamento dal cantiere dei rifiuti speciali, viene allestito un deposito temporaneo (in zone ben precise e localizzate).

Deposito temporaneo
Quanto materiale si pu depositare e per quanto tempo?

Rifiuti pericolosi ?
La maggior parte dei rifiuti che sono prodotti in cantieri sono inerti NON PERICOLOSI , cio laterizi, intonaci, calcestruzzo armato e non, sfidi, parti di ceramica, cocci, pietrame, cemento, prefabbricati di calcestruzzo, etc.
I rifiuti PERICOLOSI sono quelli che contengono sostanze specifiche, quali catrame di carbone, amianto, PCB, etc.

Esempi di rifiuti pericolosi


Materiali isolanti contenenti amianto

Materiali isolanti contenenti sostanze plastiche pericolose


Miscele bituminose contenenti catrame di carbone Miscele di catrame di carbone, utilizzate per coperture Fanghi di dragaggio contenenti sostanze pericolose

Deposito temporaneo
I rifiuti inerti possono essere depositati anche sul suolo, purch si abbiano sufficienti pendenze per evitare che si accumuli acqua derivante da eventi meteorici .

Deposito temporaneo
Gli altri rifiuti, come legno, metallo, cartone, plastica, imballaggi, etc meglio che vengano posti allinterno di cassonetti.

Deposito temporaneo
I rifiuti pericolosi vanno posizionati allinterno di cassonetti sigillati ed etichettati.

10

Trasporto rifiuto in conto proprio


Limpresa pu trasportare i propri rifiuti non pericolosi (senza limiti quantitativi) e i propri rifiuti pericolosi (max 30 Kg o litri /giorno) con i propri mezzi a condizione Trasporto rifiuti in conto proprio che si sia iscritta allAlbo Gestori.

11

Gestione dei rifiuti inerti prodotti in cantiere


I rifiuti risultanti dalle attivit di costruzione, demolizione e scavo, la cui componente principale costituita da materiale inerte (intonaci, inerti, pavimenti, cemento, calcestruzzo)sono gestiti secondo le normative vigenti.

12

Fasi di gestione dei rifiuti inerti di cantiere


Successivamente al deposito temporaneo, i rifiuti da demolizione e costruzione devono obbligatoriamente essere conferiti a soggetti debitamente autorizzati allo svolgimento delle fasi di recupero o, in alternativa, a fasi residuali di smaltimento. I rifiuti inerti possono essere avviati a: SMALTIMENTO: presso impianto di stoccaggio autorizzato per il successivo conferimento in discarica per rifiuti inerti. RECUPERO: presso impianti, fissi o mobili, debitamente autorizzati.
13

Recupero di rifiuti inerti


IL RECUPERO DEI RIFIUTI INERTI E POSSIBILE:

1. NEL MEDESIMO CANTIERE DOVE SONO PRODOTTI 2. PRESSO CANTIERI DIVERSI DAL CANTIERE DI PRODUZIONE
3. PRESSO IMPIANTI DI RECUPERO AUTORIZZATI

14

Terre e rocce da scavo


Le terre e rocce da scavo, ottenute da sottoprodotti di altre lavorazioni precedenti e destinate a: Reinterri Riempimenti Rimodellazioni Rilevati Possono essere utilizzate senza la necessit di RECUPERO in quanto sono esclusi dalla normativa tuttora vigente!

15

Sanzioni
Deposito temporaneo non corrispondente prescrizioni di rifiuti non pericolosi alle

Arresto da tre mesi ad un anno o ammenda da 2.600 a 26.000 Deposito temporaneo non corrispondente prescrizioni di rifiuti pericolosi alle

Arresto da sei mesi ad due anni e ammenda da 2.600 a 26.000

16

Sanzioni
Abbandono o deposito incontrollato di rifiuti non pericolosi, sul suolo o nel suolo, per titolari di impresa o responsabili di enti. Arresto da tre mesi ad un anno o ammenda da 2.600 a 26.000 Abbandono o deposito incontrollato di rifiuti pericolosi, sul suolo o nel suolo, per titolari di impresa o responsabili di enti Arresto da sei mesi a due anni e ammenda da 2.600 a 26.000
17

Responsabilit per gli operai


Le Sanzioni sono a carico del datore di lavoro ma ovviamente la responsabilit degli operai ricade nel momento in cui il lavoro non svolto in osservanza a quanto viene chiesto!

Lo smaltimento e lallontanamento dei rifiuti pericolosi e non deve essere effettuato secondo le regole della Normativa vigente, la quale prevede delle limitazioni di movimentazione e di tempo di stazionamento nei depositi temporanei.

18